Le Conferenze Palma 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le Conferenze Palma 2015"

Transcript

1 Le Conferenze Palma 2015 Bergamo, Università degli Studi, Sala conferenze di via Pignolo 123, ore 18 Giovedì 19 febbraio 2015 Giovanni C.F. Villa, Palma, una vita Giovedì 5 marzo 2015 Eleonora Caccia, Bergamo al tempo di Palma: tra storia, abitanti e arte Giovedì 19 marzo 2015 Emanuel Stelzer, 'Vanita la favola'? Rappresentazioni di Violante, figlia di Palma, nella letteratura italiana e straniera Giovedì 2 aprile 2015 Carmen Spadaro, Gli uomini preferiscono le bionde. La rappresentazione femminile tra mondo classico e Rinascimento veneto Giovedì 16 aprile 2015 Thomas Persico, Musica veneta al tempo di Palma: dalle Canzoni per cantar e sonar col liuto alla ritrattistica femminile Giovedì 30 aprile 2015 Nella Coletta, L urlo della mandragora: visioni alchemiche dell antico femminile tra spazi architettonici e piante magiche. Giovedì 7 maggio 2015 Olga Piccolo, La rappresentazione del femminile in Palma riletta in manoscritti inediti, tra idealismo e intensità emotiva Giovedì 21 maggio 2015 Matteo Bianchi, Il mito della bellezza: un itinerario tra Palma e Pier Paolo Pasolini Giovedì 11 giugno 2015 Stefano Guerini Rocco e Giulia Valsecchi, Femminilità svelate. Scene dal sensualismo arabo-persiano all eros secondo Walerian Borowczyk

2 Le Conferenze Palma 2015 Bergamo, Università degli Studi, Sala conferenze di via Pignolo 123, ore 18 Giovedì 19 febbraio 2015 Giovanni C.F. Villa, Palma, una vita Giovedì 5 marzo 2015 Eleonora Caccia, Bergamo al tempo di Palma tra storia, abitanti e arte L intervento si pone l obiettivo di raccontare gli eventi che accaddero nella città orobica mentre il pittore gettava le basi della sua fulgida carriera a Venezia. Gli anni di Palma rappresentarono un momento cruciale nella storia di Bergamo, coincidendo con l unica cesura del dominio veneziano durato oltre tre secoli e mezzo. Infrantasi l aurea mediocritas del governo repubblicano a causa delle Guerre d Italia, i Bergamaschi attraversarono periodi bui di faide interne, lotte e tradimenti; sudditi dapprima dei Francesi, poi degli Spagnoli, furono infine travolti dai mercenari imperiali che li sottoposero a sacrifici inauditi. Di questi drammatici sette anni resta memoria nelle cronache del tempo, non solo nelle opere letterarie a stampa ma anche nei diari manoscritti tutt oggi conservati, inediti, presso la Civica Biblioteca di Bergamo; proprio tra queste voci dell epoca si snoda la prima parte dell intervento, culminante nell episodio del ritorno della Serenissima in città nel 1516 (Palma, intanto, compiva i suoi primi trentasei anni). Il giubilo in quell occasione non fu solo atto formale: fu sentita fiducia in una dominatrice rispettosa della dignità dei conquistati. In verità, nonostante la crisi di quegli anni, è come se, in una certa parte di Bergamo, il mito di Venezia non fosse mai caduto. Il secondo atto della conferenza, infatti, dimostra come la via Pignolo, cioè l asse urbano orientato verso Venezia, già durante le invasioni diede segni di incredibile sviluppo: famiglie nobili e ricchi mercanti fecero a gara per edificare un palazzo nel borgo, cosicché in pochi anni esso poteva considerarsi la strada più chic della città. Vivere in quel rione significava continuare idealmente a guardare alla Serenissima, ai suoi modelli civili, sociali e culturali. Non è un caso che i facoltosi residenti, soprattutto i commercianti in cerca di affermazione sociale, scelsero i pittori formatisi a Venezia per farsi ritrarre ed eternare così la propria effigie. In questo modo, il percorso, iniziato con la storia politica di Bergamo e proseguito con la presentazione di alcuni dei suoi abitanti, si chiude sulle opere dei colleghi di Palma, pittori del calibro di Lotto e Previtali, che misero la loro arte a servizio della cittadinanza orobica. In ultimo, a dire il vero, resta una sorpresa, che tuttavia non può essere svelata. Non ancora. Giovedì 19 marzo 2015 Emanuel Stelzer, 'Vanita la favola'? Rappresentazioni di Violante figlia di Palma, nella letteratura italiana e straniera È dal Seicento che è andata sviluppandosi la leggenda per cui Palma avesse una bellissima figlia, Violante. Di lei si scrisse che fosse la modella preferita per i quadri del padre e l amante di Tiziano e Giorgione. Se ne scorsero le fattezze nella maggior parte dei ritratti dei pittori del Rinascimento veneto. Gli studiosi dell arte hanno ormai da tempo mostrato l infondatezza di questa leggenda; tuttavia Violante ha continuato a rivivere sotto lo sguardo evocatore degli scrittori. In un intrecciarsi di sdoppiamenti e reinterpretazioni, la figura di Violante compare in letteratura di volta in volta incarnando aspetti del femminile a seconda del contesto culturale: fanciulla angelo, donna fatale, figlia devota, amante voluttuosa, donna colta e istruita. Ciò che invece rimane costante è il mito nostalgico della Venezia rinascimentale di cui Violante diviene il simbolo.

3 L intervento avrà come oggetto questa interessante serie di rappresentazioni. Vedremo come Violante ha affascinato sia massimi autori (primo fra tutti, Gabriele D Annunzio), sia scrittori minori (tra gli altri, Ida von Hahn-Hahn, Bessie Rayner Parkes, Arsène Houssaye, William Sharp, David Weiss). Violante compare in poesia, in prosa e perfino nella musica lirica. Le letterature esaminate saranno quella italiana, l inglese, la statunitense, la francese e quelle in lingua tedesca. Si tratta del primo studio ad affrontare questo tema, un occasione per riscoprire una figura che, ora dimenticata dai più, era entrata a far parte dell immaginario collettivo dell Ottocento e primo Novecento. Giovedì 2 aprile 2015 Carmen Spadaro, Gli uomini preferiscono le bionde. La rappresentazione femminile tra mondo classico e Rinascimento veneto Come immaginavano la loro bella donna gli antichi? E i pittori veneti dell età rinascimentale, a quali modelli si ispiravano per ritrarre le loro dame? Chi poteva essere considerata l incarnazione della bellezza nel passato? L intervento cercherà di rispondere a queste domande, tracciando l identikit della donna perfetta (dell antichità e del XVI secolo) e dimostrando che la concezione di bellezza femminile nel Rinascimento è speculare a quella del mondo greco-latino. In un dialogo articolato in due momenti. Nella prima sezione si stabilirà un confronto fra l ideale muliebre antico e quello rinascimentale mediante l analisi di molteplici fonti classiche, di Grecia e Roma, dall età arcaica all età imperiale. Per il XVI secolo, invece, si prenderanno in esame due opere che hanno il pregio di tracciare in maniera netta tutte le caratteristiche che una donna doveva possedere per apparire bella: la Hypnerotomachia Poliphili di Francesco Colonna, frate domenicano del convento veneziano dei SS. Giovanni e Paolo, e Il libro della bella donna di Luigini da Udine. La seconda parte sarà dedicata alla cosmesi che nel mondo antico, così come in quello rinascimentale, ha rivestito un importanza fondamentale, poiché consentiva e consente tutt oggi! di aggirare l imperfezione della natura, rappresentando un ottimo escamotage per rendere le donne più attraenti. Anche in questo caso si prenderanno in considerazione vari documenti: in particolare, per il mondo classico si analizzeranno due opere di Ovidio, Medicamenta faciei e Ars amatoria, mentre per il Rinascimento il contributo si avvarrà di Experimenti della excellentissima signora Caterina da Forlì di Caterina Sforza e Habiti antichi e moderni di diverse parti del mondo di Cesare Vecellio. Giovedì 16 aprile 2015 Thomas Persico, Musica veneta al tempo di Palma: dalle Canzoni per cantar e sonar col liuto alla ritrattistica femminile Quale musica poteva aver udito Jacopo Negretti durante il primo periodo di produzione a Bergamo e il secondo a Venezia? Quali repertori mostravano l egemonia politica e culturale veneziana? Per capire le tecniche e i repertori dell epoca, sarà proposta un escursione attraverso la musica tra la fine del Quattrocento e l inizio del Cinquecento. Dalla Basilica di Santa Maria Maggiore di Bergamo fino a San Marco a Venezia, a fianco delle più tradizionali prassi esecutive, si proponevano nuove tecniche di sperimentazione musicale capaci di rendere spettacolari le più solenni funzioni liturgiche. Proprio a Bergamo, nel tempo di Adriano Willaert (iniziatore della Scuola veneziana), era attivo Gasparo de Albertis, sacerdote e Maestro di cappella che esercitava il canto in Santa Maria Maggiore già dal Egli sviluppò una delle prassi esecutive peculiari dell epoca, l esecuzione «a chori spezzati», che condizionò gran parte del repertorio musicale diffuso anche ben oltre i confini italiani. Inoltre, nel repertorio musicale profano del tempo, tra canzoni, frottole, strambotti, e madrigali, si ritrovava il gusto tipicamente rinascimentale associato alla più pura ripresa della tradizione lirica del Trecento. Si trattò, cioè, di un periodo di fervido umanesimo nel quale la musica era presente a ogni livello. Anche per Palma non fu estraneo quel gusto musicale veneziano capace di congiungere le nuove tecniche policorali al repertorio liturgico e capace di combinare i più moderni generi lirici per musica con la tradizione petrarchesca.

4 Giovedì 30 aprile 2015 Nella Coletta, L urlo della mandragora: visioni alchemiche dell antico femminile Tra spazi architettonici e piante magiche Chi era davvero Afrodite e che cosa la lega al Paradiso terrestre? Per rispondere a simili domande dobbiamo prima chiederci che cosa la dea della bellezza rappresentasse per gli antichi. Tracce archeologiche che si perdono nella notte dei tempi e trame mitologiche ancora tutte da decifrare ci parlano di un ideale di dea assai virile, molto vicino alla verde vitalità delle piante e in particolare alla mandragora-belladonna, capace tanto di sanare difficili ferite quanto di uccidere il suo incauto raccoglitore. L antica visione dell amore, cui pur sempre presiede la bella Afrodite, è un intreccio ancora poco sondato di conoscenze legate al mondo magico della natura e alla sensitività della materia, che carica di segni misteriosi persino gli elementi architettonici. La donna è una pianta, ma è anche una porta e una finestra, colei che custodisce le regole del varco verso un altro mondo, verso un ordine diverso di conoscenza e un modo di amare totalmente altro. Come porta chiusa impone all uomo il divieto di profanare ciò che è sacro, come finestra apre l accesso al palazzo dell amore universale, nascondendo però la chiave dentro un percorso iniziatico che impone il sacrificio. L eredità antica della donna-pianta si profila nella storia come lo scrigno di conoscenze arcaiche sull origine dell uomo e sulla perdita del Paradiso, conoscenze sapientemente celate nelle loro opere dagli intellettuali di ogni tempo. Eletta infatti a oggetto di mitica ricerca dai primi filosofi della natura, l antica idea del femminile popola i sogni di poeti come Dante Alighieri, si occulta nelle tele di artisti come Palma e sempre dall arte leva il suo monito affinché chi è in cerca non smetta di decifrare i suoi segni. Giovedì 7 maggio 2015 Olga Piccolo, La rappresentazione del femminile in Palma riletta in manoscritti inediti, tra idealismo e intensità emotiva Il contributo intende valutare il significato che sta dietro la spasmodica caccia alle opere d arte femminili di Palma, messa in atto dal Cinquecento al Novecento con il recente caso del ritratto di donna rinvenuto nel bunker di Hitler su cui sarà introdotta una nuova pista di ricerca e che arriva sino ai giorni nostri. Attraverso un apposita e inedita ricerca documentaria, condotta presso gli Archivi di Parigi, Venezia, Milano e Bergamo, si illustrerà con quali occhi tale febbrile richiesta venne portata avanti, in particolare in epoca napoleonica, quando si attuarono alcuni furti d arte di opere con soggetti femminili di Palma, confusamente attribuiti però, per la difficoltà di valutare la portata innovativa del suo linguaggio, a Giorgione, Lorenzo Lotto e Tiziano. Da tale disordine si iniziò ad uscire grazie alle rilevazioni condotte sui principali capolavori femminili di Palma la cui diffusione collezionistica era nel frattempo esplosa in tutto il mondo da Giovanni Battista Cavalcaselle, uno dei padri fondatori della disciplina del conoscitore d arte. Rendendo noti, ora per la prima volta, i suoi disegni e le sue annotazioni di studio sulle opere di Palma, sarà possibile valutare le nuove attribuzioni che riuscì a compiere e, soprattutto, l inserimento dell artista nella scuola di pittura veneto-bergamasca termine coniato ex-novo nei manoscritti del conoscitore e dare così una più corretta interpretazione del linguaggio delle donne di Palma. Grazie alla lettura di tali fonti manoscritte è stato, infatti, possibile capire che Palma, pur agendo all interno del Rinascimento veneto, seppe ideare un linguaggio di rottura : con l apporto del legame con la sua terra di origine (Bergamo), guardò alla rivoluzione emotiva di Lotto (filtrata nel linguaggio dei moti dell animo di Leonardo, passato in Lombardia) e aprì quindi la strada alla successiva pittura di realtà di Caravaggio. Ciò senza mai perdere il personale connubio tra idealismo e sensualità, tra delicatezza e carne vera, che rende le donne di Palma avvolte in un vortice di mistero che - ancora oggi - cattura a sé lo spettatore. Giovedì 21 maggio 2015 Matteo Bianchi, Il mito della bellezza: un itinerario tra Palma e Pier Paolo Pasolini Cos hanno in comune Pier Paolo Pasolini e Palma? Apparentemente nulla, in realtà c è un concetto che può riassumere l'opera poetica dei due artisti: la nostalgia. È proprio l'università di questo concetto letterariofilosofico che abbatte la distanza temporale e culturale tra i due.

5 Questo attaccamento alla terra materna, Serina da una parte e Casarsa dall'altra, si trasforma in una nostalgia malinconica che si trova in molte poesie di Pasolini e quadri di Palma. Ma è soprattutto sui corpi e i gesti delle loro donne che è iscritta questa forma di rimpianto verso i luoghi della giovinezza, luoghi che racchiudono in sé le tracce di quell'italia alpestre che Palma cercherà nella sua mitizzazione di Venezia, mentre Pasolini nelle borgate romane e nelle città del Terzo Mondo. Giovedì 11 giugno 2015 Stefano Guerini Rocco e Giulia Valsecchi, Femminilità svelate. Scene dal sensualismo arabo-persiano all eros secondo Walerian Borowczyk Nella tradizione pittorica cinquecentesca, grazie anche al contributo di Palma, prende forma un ideale di bellezza matronale, fatta di corporeità morbide e allusioni sensuali. Evocazioni che sembrano fare dell occhio l inizio e la fine di un viaggio accolto nella Serenissima, crocevia di commerci e civiltà, come mappa di colori, forme ed erotismi in cui lo sguardo femminile fa da bussola, a cavallo tra le atmosfere occidentali e orientali. Il richiamo è agli archetipi del poema amoroso Lejla e Majnun del persiano Nezami, alla scia orientalista delle odalische e bagnanti dipinte da Delacroix e Ingres, ma anche alla serie contemporanea di videoinstallazioni Women of Allah firmate Shirin Neshat. Se è inoltre vero che dietro ogni ritratto sopravvive un non detto, in Giovane donna di spalle di Palma persiste, ad esempio, l impressione di una posa temporanea che esclude dalla vista il pittore, senza di fatto negarne la complicità. Una presenza assente, quella dell artista, che prende corpo in una breve scena teatrale scritta per l occasione. Un dialogo tra generi e scritture diverse, dunque, sempre sulla scia di un sensualismo latente ma inconfutabile, in cui si inserisce anche il cinema anticonformista e giocosamente provocatorio di Walerian Borowczyk. Titoli come Contes immoraux e soprattutto il succès de scandale La Bête costituiscono infatti un omaggio al culto voyeuristico della bellezza femminile. Vengono in mente le opere della maturità del Palma, come le Ninfe al Bagno di Vienna, incentrate sull esaltazione dei nudi nella loro sinuosa plasticità. Ma Borowczyk si spinge oltre, tessendo una poetica non solo del corpo, bensì del potere liberatorio, sovversivo della sessualità femminile. Quello che in Palma è ammiccamento ed eco maliziosa, in Borowczyk diventa così offerta esplicita e carnalità disvelata. La tensione del desiderio suggerita dalle Belle palmesche, deflagra irrimediabilmente nelle pellicole dell autore polacco, tracciando un ponte sottile di dialogo tra artisti apparentemente inconciliabili, che permette però di arricchire di echi singolari e intriganti l opera di entrambi.

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem. MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.it I Musei di Palazzo dei Pio si compongono di due percorsi, il

Dettagli

CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE RINASCIMENTO

CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE RINASCIMENTO CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE COSA LA PITTURA 7 IL RINASCIMENTO DOVE A MILANO, ROMA E VENEZIA QUANDO DAL 1495 AL 1540 CIRCA PERCHÉ PER CAPIRE LA GRANDE PITTURA DEL RINASCIMENTO AGLI INIZI

Dettagli

Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 39-43

Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 39-43 Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 39-43 Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 49 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 12 Testata: Ottopagine Data: 22

Dettagli

MUSICA DIPINTA: alla ricerca del suono e delle radici della tradizione dell artigianato d arte in alcune opere cremonesi del 500

MUSICA DIPINTA: alla ricerca del suono e delle radici della tradizione dell artigianato d arte in alcune opere cremonesi del 500 MUSICA DIPINTA: alla ricerca del suono e delle radici della tradizione dell artigianato d arte in alcune opere cremonesi del 500 BANDO ARDESIS IDENTITA CULTURALE Protocollo LOM.16.13 IIS TORRIANI LICEO

Dettagli

(Proposta didattica per scuole dell obbligo)

(Proposta didattica per scuole dell obbligo) Percorsi e giochi intor no a Venezia (Proposta didattica per scuole dell obbligo) Sei un insegnante e hai in programma una visita a Venezia con i tuoi alunni? Affidati a macacotour! Il primo servizio pensato

Dettagli

Carte da collezione. MODIANO - Industrie Carte da Gioco e Affini S.p.A carte da collezione

Carte da collezione. MODIANO - Industrie Carte da Gioco e Affini S.p.A carte da collezione Carte da collezione Una selezione di mazzi di carte da gioco da collezionare: intramontabili mazzi Modiano ed ultime novità. Per curiosi ed appassionati. 1 304 901 Storia del Volo 304 908 Il Popolo dei

Dettagli

POESIA NELLA CITTÀ. foto di Andrea Ulivi

POESIA NELLA CITTÀ. foto di Andrea Ulivi POESIA NELLA CITTÀ VERSILIADANZA EDIZIONI DELLA MERIDIANA in collaborazione con COMITATO del CENTENARIO MARIO LUZI 1914-2014 con il sostegno del COMUNE DI FIRENZE - ESTATE FIORENTINA 2014 foto di Andrea

Dettagli

Il filo di Arianna Performance teatrale su nove donne ribelli

Il filo di Arianna Performance teatrale su nove donne ribelli GLI SPETTACOLI 1 Il filo di Arianna Performance teatrale su nove donne ribelli Il Filo di Arianna è una performance teatrale che si interroga sulla condizione femminile nella società contemporanea. Al

Dettagli

UU. D. A. Classe 3^ A.S.2014/15

UU. D. A. Classe 3^ A.S.2014/15 PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE ITALIANO - Anno Scolastico 2014 2015 CLASSE 3^ Conoscenze Lingua Radici storiche ed evoluzione della lingua italiana dal Medioevo al sec. XVII Lingua letteraria e linguaggi della

Dettagli

Gli insegnanti della scuola primaria Vittorio Sereni"di Porto Valtravaglia

Gli insegnanti della scuola primaria Vittorio Serenidi Porto Valtravaglia PROGETTO LETTURA: DALL ANALISI ONIRICA E PROFONDA DEI GRANDI MITI DEL PASSATO, PASSANDO DAL MITO DI ULISSE, FINO A GIUNGERE AI MITI RACCHIUSI NELL OPERA DEI GRANDI CANTAUTORI CONTEMPORANEI Premessa L'immaginario

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda Nel corso dei secoli, la vecchia parrocchiale di Sovico, subì notevoli trasformazioni. Dalle notizie esistenti, sappiamo che già nel XII secolo,

Dettagli

Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015. PROGRAMMA (effettivamente svolto)

Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015. PROGRAMMA (effettivamente svolto) Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA (effettivamente svolto) Insegnate: Prof. MARCO PINAMONTI Classi: 2E, 3E, 3D, 3P, 4E/D, 4P, 5P, 5E Materia: STORIA

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i bambini Gentili Insegnanti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Davanti allo specchio di un anniversario

Davanti allo specchio di un anniversario Davanti allo specchio di un anniversario 1. La religiosità popolare è una porzione della cultura di un territorio e di una società, un elemento costitutivo della comune identità. Lo è perché riguarda tutti,

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche.

ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche. ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche. Elaborazione su immagine tratta dal sito www.padovanavigazione.it

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Plebani Paolo. istruzione e formazione CURRICULUM VITÆ. nato a Calcinate (BG) il 29 giugno 1973. residente in via Francesco Baracca, 24123 Bergamo

Plebani Paolo. istruzione e formazione CURRICULUM VITÆ. nato a Calcinate (BG) il 29 giugno 1973. residente in via Francesco Baracca, 24123 Bergamo CURRICULUM VITÆ Plebani Paolo nato a Calcinate (BG) il 29 giugno 1973 residente in via Francesco Baracca, 24123 Bergamo tel. 3405002331; paolo.plebani@gmail.com istruzione e formazione Dopo aver ottenuto

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

Michelangelo Antonioni, nato a Ferrara nel 1912, studiò per diventare direttore di documentari e lavorò, tra gli altri, con Roberto Rossellini.

Michelangelo Antonioni, nato a Ferrara nel 1912, studiò per diventare direttore di documentari e lavorò, tra gli altri, con Roberto Rossellini. Michelangelo Antonioni, nato a Ferrara nel 1912, studiò per diventare direttore di documentari e lavorò, tra gli altri, con Roberto Rossellini. Iniziò la sua carriera con il documentario breve Gente del

Dettagli

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di La popolazione Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di trasformare il cibo in lavoro. Data l

Dettagli

Immagini dell ARTE NEOCLASSICA. Prof.ssa Ida La Rana

Immagini dell ARTE NEOCLASSICA. Prof.ssa Ida La Rana Immagini dell ARTE NEOCLASSICA Prof.ssa Ida La Rana Il Neoclassicismo Il Neoclassicismo è un movimento culturale che intende recuperare la grandezza dell arte classica, ovvero di quella greco-romana. Si

Dettagli

La Chiesa di Sant Aniello a Caponapoli : un ponte tra passato, presente e futuro.

La Chiesa di Sant Aniello a Caponapoli : un ponte tra passato, presente e futuro. ! La Chiesa di Sant Aniello a Caponapoli : un ponte tra passato, presente e futuro.... solo a partire da uno sguardo a ritroso che sa di non poter mai cogliere il passato così com era, può nascere un nuovo

Dettagli

A come ARTE. Tutela e salvaguardia delle opere d arte a cura della Delegazione FAI di Salerno Progetto per le scuole primarie

A come ARTE. Tutela e salvaguardia delle opere d arte a cura della Delegazione FAI di Salerno Progetto per le scuole primarie A come ARTE Tutela e salvaguardia delle opere d arte a cura della Delegazione FAI di Salerno Progetto per le scuole primarie Le forme dell arte L arte si esprime in tanti modi diversi. Tutto ciò che è

Dettagli

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE 18 PABLO PICASSO Nasce a Malaga in Spagna nel 1881. figlio di un professore di disegno. Dopo aver brillantemente compiuto gli studi presso l accademia

Dettagli

236 1938 G. Sidoli, Nuove opere aggiunte alla Galleria Ricci Oddi, Strenna piacentina, pp. 202-204 A. De Francesco, Giuseppe Ricci Oddi, in Strenna

236 1938 G. Sidoli, Nuove opere aggiunte alla Galleria Ricci Oddi, Strenna piacentina, pp. 202-204 A. De Francesco, Giuseppe Ricci Oddi, in Strenna BIBLIOGRAFIA 235 1651 P. M. Campi, Dell Historia Ecclesiastica di Piacenza, Piacenza. 1924 G. Aurini, La Galleria Ricci Oddi donata a Piacenza, in Ars Nova, marzo, p. 131. R. Calzini, La galleria d arte

Dettagli

Ideazione, realizzazione e cura di Irene Di Ruscio (storico dell arte)

Ideazione, realizzazione e cura di Irene Di Ruscio (storico dell arte) MUSEO CIVICO BASILIO CASCELLA PESCARA LABORATORI DIDATTICI DI APPRENDIMENTO ANNO SCOLASTICO 2006/07 Ideazione, realizzazione e cura di Irene Di Ruscio (storico dell arte) Una genealogia di artisti e le

Dettagli

Il contesto storico L'arte rinascimentale Cosa s'intende per Rinascimento La Prospettiva Corpi proporzionati Luce e ombra : il chiaroscuro

Il contesto storico L'arte rinascimentale Cosa s'intende per Rinascimento La Prospettiva Corpi proporzionati Luce e ombra : il chiaroscuro Prof.Giuseppe Torchia Il contesto storico L'arte rinascimentale Cosa s'intende per Rinascimento La Prospettiva Corpi proporzionati Luce e ombra : il chiaroscuro IL RINASCIMENTO IL CONTESTO STORICO LUCE

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze

CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze pubblicazione gratuita realizzata da qualità nei servizi per il turismo ITINERARIO TURISTICO/CULTURALE nel Centro Storico di Firenze

Dettagli

Giuseppe Verdi. Musica e cultura. Museo Nazionale Russo di Musica Casa Museo di Feodor Chaliapin. Mosca, 10 giugno 10 agosto 2014

Giuseppe Verdi. Musica e cultura. Museo Nazionale Russo di Musica Casa Museo di Feodor Chaliapin. Mosca, 10 giugno 10 agosto 2014 Giuseppe Verdi Musica e cultura Museo Nazionale Russo di Musica Casa Museo di Feodor Chaliapin Mosca, 10 giugno 10 agosto 2014 Giuseppe Verdi Musica e cultura BICENTENARIO DELLA NASCITA DI GIUSEPPE VERDI

Dettagli

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI CLASSE TERZA TURISMO Libro di testo: Itinerario nell arte vol. 1, a cura di Cricco e Di Teodoro. 1) Il problema della creazione artistica. La definizione di arte. 2) Il mondo primitivo e le prime manifestazione

Dettagli

Nella professione tecnica la mediocrità non è consentita

Nella professione tecnica la mediocrità non è consentita QUANDO LA TECNICA SI FA ARTE Nella professione tecnica la mediocrità non è consentita Leonardo Ing. Tec. I disegni tecnici di Leonardo riflettono le proprie capacità ingegneristiche. Oggi appaiono con

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO Arte dell età paleocristiana: - catacombe di Roma: struttura, temi della pittura, sarcofagi - schema della basilica a Roma (S. Pietro) e Ravenna (S. Apollinare, S.

Dettagli

Tocco d artista per dieci grandi classici

Tocco d artista per dieci grandi classici Tocco d artista per dieci grandi classici NOVITÀ Diec tra i più celebrati e amati si presentano in una veste inedita e preziosa, firmata da Tullio Pericoli. ORIGINALITÀ Il tratto elegante, ironico e vibrante

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA Kazimir Malevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

Viaggio d Istruzione Bruxelles Strasburgo Lussemburgo Amsterdam Parigi PROPOSTA VIAGGIO DI ISTRUZIONE A BRUXELLES PARLAMENTO EUROPEO

Viaggio d Istruzione Bruxelles Strasburgo Lussemburgo Amsterdam Parigi PROPOSTA VIAGGIO DI ISTRUZIONE A BRUXELLES PARLAMENTO EUROPEO PROPOSTA VIAGGIO DI ISTRUZIONE A BRUXELLES PARLAMENTO EUROPEO N. GIORNI: 7 VIAGGIO IN BUS Tappe: San Marino Lucerna (Svizzera) Strasburgo (Francia) Lussemburgo Bruxelles (Belgio) Amsterdam (Olanda) Parigi

Dettagli

Biblioteca Teresiana: Alla scoperta della Biblioteca Teresiana

Biblioteca Teresiana: Alla scoperta della Biblioteca Teresiana Linee di indirizzo progettuali Percorsi didattici Biblioteca Teresiana - Biblioteca G. Baratta - a.s. 2015/2016 Biblioteca Teresiana: Alla scoperta della Biblioteca Teresiana Dal libro di carta al libro

Dettagli

N.B.: Il programma aggiornato è consultabile sul sito www.museiincomuneroma.it

N.B.: Il programma aggiornato è consultabile sul sito www.museiincomuneroma.it ATTIVITA DIDATTICHE aprile - giugno 2014 SABATO 5 APRILE Casa Museo Alberto Moravia Effetti ed Affetti. L opera e la personalità di Moravia attraverso gli oggetti della sua casa, libri, ritratti, opere

Dettagli

Giornata internazionale della Donna

Giornata internazionale della Donna Giornata internazionale della Donna ( venerdì 8 marzo 2013 ) «Tutto ciò che si fa alla Natura, si fa alle donne, e tutto ciò che si fa alla donne, si fa alla Natura. La donna e la Natura sono un tutt uno.»

Dettagli

Museo archeologico. Sezione preistoria/protostoria

Museo archeologico. Sezione preistoria/protostoria Museo archeologico Sezione preistoria/protostoria VIAGGIO NELLA PREISTORIA E PROTOSTORIA DAL PALEOLITICO ALL ETÁ DEL FERRO Contenuti: Visita alle sale preistoriche del Paleolitico, Mesolitico e Neolitico,

Dettagli

Una città tra dominio e integrazione marzo 2013. CECA Best Practice Award 2013

Una città tra dominio e integrazione marzo 2013. CECA Best Practice Award 2013 Roma Caput Mundi Una città tra dominio e integrazione marzo 2013 CECA Best Practice Award 2013 La mostra La mostra Roma Caput Mundi ha esplorato due aspetti importanti, in apparente contraddizione tra

Dettagli

Prima sala PAOLO RUBBOLI (1838-1890) - Sala della foggiatura

Prima sala PAOLO RUBBOLI (1838-1890) - Sala della foggiatura IL MUSEO RUBBOLI A GUALDO TADINO Lo scorso 15 gennaio è stato inaugurato a Gualdo Tadino il Museo Rubboli. Allestito negli antichi locali ottocenteschi dell opificio, ospita un importante collezione di

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

UN GRANDE MAESTRO DELL AVANGUARDIA DA OTTOBRE UN ECCEZIONALE MOSTRA A BERGAMO!

UN GRANDE MAESTRO DELL AVANGUARDIA DA OTTOBRE UN ECCEZIONALE MOSTRA A BERGAMO! UN GRANDE MAESTRO DELL AVANGUARDIA DA OTTOBRE UN ECCEZIONALE MOSTRA A BERGAMO! Dal 2 ottobre 2015 al 17 gennaio 2016, lagamec - Galleria d Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo ospita un importante retrospettiva

Dettagli

I Cristiani e gli Ebrei

I Cristiani e gli Ebrei I Cristiani e gli Ebrei La casa del Papa: Basilica di San Pietro e Musei Vaticani Le catene di San Pietro e la neve estiva nella Basilica di San Pietro in vincoli e nella Basilica di Santa Maria Maggiore

Dettagli

La Divina Commedia (a cura di Benedetta P., 2C)

La Divina Commedia (a cura di Benedetta P., 2C) La Divina Commedia (a cura di Benedetta P., 2C) La Divina Commedia è un poema scritto da Dante Alighieri e narra di un viaggio immaginario, compiuto dal poeta in nome dell intera umanità, avvenuto durante

Dettagli

L U I G I L A P E T I N A pittore e incisore, è nato ad Armento (Pz) nel 1945. Ha frequentato i corsi di pittura e decorazione presso l Accademia di

L U I G I L A P E T I N A pittore e incisore, è nato ad Armento (Pz) nel 1945. Ha frequentato i corsi di pittura e decorazione presso l Accademia di L U I G I L A P E T I N A pittore e incisore, è nato ad Armento (Pz) nel 1945. Ha frequentato i corsi di pittura e decorazione presso l Accademia di Belle Arti di Roma e i corsi di tecniche incisorie presso

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI ABILITA COMPETENZE FINE SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI CONOSCENZE NUCLEO: ESPRIMERE E COMUNICARE

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

didattica@zetema.it www.sovraintendenzaroma.it www.zetema.it; www.museiincomuneroma.it Date e orari sono suscettibili di variazioni

didattica@zetema.it www.sovraintendenzaroma.it www.zetema.it; www.museiincomuneroma.it Date e orari sono suscettibili di variazioni I MUSEI MUSEI CAPITOLINI La collezione dei Musei Capitolini: un percorso guidato d insieme alle opere del Palazzo dei Conservatori, della Galleria Lapidaria e del Palazzo Nuovo Impariamo a conoscere Dei,

Dettagli

MOSTRE E SPAZI ESPOSITIVI

MOSTRE E SPAZI ESPOSITIVI 2 MOSTRE E SPAZI ESPOSITIVI OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE "Dalla terra al cielo". Intorno al Vangelo secondo Matteo Mostra fotografica "Il Vangelo a Matera" e riflessioni con padre Virgilio Fantuzzi, Angela

Dettagli

Una Casa TUTTa per Te

Una Casa TUTTa per Te Casa Museo Milano Eventi Speciali Una Casa TUTTa per Te Il Museo Bagatti Valsecchi Una delle Case Museo più importanti e meglio conservate d Europa, ispirata ai palazzi signorili del Cinquecento lombardo,

Dettagli

RAFFAELLO SANZIO E LA CHIESA

RAFFAELLO SANZIO E LA CHIESA RAFFAELLO SANZIO E LA CHIESA Madonna del Granduca, 1506, Galleria Palatina, Palazzo Pitti, Firenze Il dipinto è così denominato perché fu acquistato dal granduca di Toscana Ferdinando III nel 1799, per

Dettagli

Vicenza Palladio architettura di Palladio TEATRO OLIMPICO

Vicenza Palladio architettura di Palladio TEATRO OLIMPICO Il momento tanto atteso finalmente è arrivato. Venerdì 6 Marzo le classi 3D e 3E della Scuola Media "P. Caliari " hanno realizzato la tanto attesa e desiderata gita di fine anno. La meta prescelta è stata

Dettagli

Imputo la paralisi cerebrale di Tito a Pietro Lombardo.

Imputo la paralisi cerebrale di Tito a Pietro Lombardo. 1 Tito ha una paralisi cerebrale. 2 Imputo la paralisi cerebrale di Tito a Pietro Lombardo. Nel 1489, Pietro Lombardo progettò la Scuola Grande di San Marco. Fu la Scuola Grande di San Marco, progettata

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

NUOVA COLLEZIONE 2013

NUOVA COLLEZIONE 2013 , NUOVA COLLEZIONE 2013 Da oltre 30 anni Boscolo propone ai propri clienti idee originali ed esclusive con un qualcosa in più: la passione innata di chi ama offrire sempre una nuova, sorprendente emozione.

Dettagli

presentazione di SILVIA MUNARI

presentazione di SILVIA MUNARI presentazione di SILVIA MUNARI Silvia Munari è nata a Rovigo il 29 aprile 1980, vive a Polesella in provincia di Rovigo. Diplomata Maestro d'arte applicata all'istituto d'arte "Dosso Dossi" di Ferrara

Dettagli

Dizionario dell IMPRO-VIDEO

Dizionario dell IMPRO-VIDEO paolo magaudda paomag@gmail.com www.paomag.net Dizionario dell IMPRO-VIDEO Ad uso del workshop di improvvisazione video live AV-INPUT Festival Rotte, San Cassiano Agosto 2004 L elaborazione delle immagini

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE NOVITA SCUOLE MATERNE FINESTRA O SPECCHIO? Scuola materna ed elementare Il percorso prevede la visita della collezione della Pinacoteca Agnelli, con un approfondimento sulle opere di Henri Matisse. La

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

Premessa. di Paolo Spinicci

Premessa. di Paolo Spinicci Premessa di Paolo Spinicci La natura della fotografia racchiude in sé, fin dalle sue origini, una promessa che non è in grado di mantenere, se non in parte, e un compito cui si vorrebbe potesse assolvere,

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

PIETRE VIVE DELLA CHIESA L appartenenza alla Chiesa come proposta di vita buona

PIETRE VIVE DELLA CHIESA L appartenenza alla Chiesa come proposta di vita buona PIETRE VIVE DELLA CHIESA L appartenenza alla Chiesa come proposta di vita buona Introduzione alla nuova edizione - Non ha Dio come padre chi non ha la Chiesa come madre. La celebre intuizione di san Cipriano

Dettagli

DISCORSO DEL MAGNIFICO RETTORE PROF.SSA CRISTIANA COMPAGNO

DISCORSO DEL MAGNIFICO RETTORE PROF.SSA CRISTIANA COMPAGNO CARNIA 1944. UN ESTATE DI LIBERTÀ INCONTRO SULL ESPERIENZA DELLA REPUBBLICA LIBERA DELLA CARNIA ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA martedì 29 maggio 2012, ore 11 Aula Magna di Piazzale Kolbe

Dettagli

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche?

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? {oziogallery 463} 01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? Da sempre! Fin da piccola ho avuto una grande passione per l arte, mi soffermavo spesso a contemplare

Dettagli

DIPARTIMENTO EDUCAZIONE PINACOTECA AGNELLI ATTIVITA' EDUCATIVE RAFFAELLO: LA MADONNA DEL DIVINO AMORE

DIPARTIMENTO EDUCAZIONE PINACOTECA AGNELLI ATTIVITA' EDUCATIVE RAFFAELLO: LA MADONNA DEL DIVINO AMORE DIPARTIMENTO EDUCAZIONE PINACOTECA AGNELLI ATTIVITA' EDUCATIVE RAFFAELLO: LA MADONNA DEL DIVINO AMORE In occasione della mostra Raffaello: la Madonna del Divino Amore (17 marzo 28 giugno 2015) il Dipartimento

Dettagli

La Tour Eiffel. La Tour Eiffel sembrava un faro abbandonato sulla terra da una generazione scomparsa, da una generazione di giganti

La Tour Eiffel. La Tour Eiffel sembrava un faro abbandonato sulla terra da una generazione scomparsa, da una generazione di giganti La Tour Eiffel La Tour Eiffel sembrava un faro abbandonato sulla terra da una generazione scomparsa, da una generazione di giganti 1889, Edmond de Goncourt, scrittore e critico letterario orrendo mostro

Dettagli

CONCLUSIONE 22 febbraio 2014, N 545, La scuola incontra. Sandra Rossi

CONCLUSIONE 22 febbraio 2014, N 545, La scuola incontra. Sandra Rossi UNIONE ITALIANA Talijanska unija - Italijanska Unija Via Ulica Uljarska 1/IV 51000 FIUME RIJEKA - REKA Tel. +385/51/338-285(911); Fax. 212-876 E-Mail: tremul@unione-italiana.hr www.unione-italiana.hr ID

Dettagli

Il Decadentismo. Il simbolismo AGATA GUELI 1

Il Decadentismo. Il simbolismo AGATA GUELI 1 Il Decadentismo Il simbolismo AGATA GUELI 1 1857: un nodo cruciale Flaubert: Madame Bovary il naturalismo (fine del 1890) Baudelaire: Simbolismo = messa in scacco del positivismo verso il Decadentismo

Dettagli

ELENCO OPERE E PERCORSO MOSTRA

ELENCO OPERE E PERCORSO MOSTRA ELENCO OPERE E PERCORSO MOSTRA CAPOLAVORI TRA CAPOLAVORI Capolavori della grafica di Leonardo 1. Studi per viti idrauliche e ruote mosse dall acqua, con altri disegni di congegni circa 1480-1482, penna

Dettagli

PROGETTO STRANIERI STORIA

PROGETTO STRANIERI STORIA Scuola Secondaria di 1 Grado Via MAFFUCCI-PAVONI Via Maffucci 60 Milano PROGETTO STRANIERI STORIA 9 1600-1700 A cura di Maurizio Cesca PROGETTO STRANIERI SMS Maffucci-Pavoni Milano pag. 1 L Europa dal

Dettagli

La CULTURA delle IMMAGINI

La CULTURA delle IMMAGINI 1 2 Sara Damiani Francesco Lo Monaco Sonia Maffei La CULTURA delle IMMAGINI La chiesa di Sant Agostino a Bergamo tra l iconografia sacra e la città Con schede di Paola Bianchi, Marita Bosio, Roberta Frigeni,

Dettagli

Antonio Franchi, Ritratto di Anna Maria Luisa de Medici (1687) Firenze, Galleria degli Uffizi

Antonio Franchi, Ritratto di Anna Maria Luisa de Medici (1687) Firenze, Galleria degli Uffizi Antonio Franchi, Ritratto di Anna Maria Luisa de Medici (1687) Firenze, Galleria degli Uffizi Francobollo commemorativo emesso il 18 febbraio 2013 in occasione del 270 anniversario della morte di Anna

Dettagli

Suggerimenti didattici per la Scuola Secondaria di 1 grado

Suggerimenti didattici per la Scuola Secondaria di 1 grado tradizione e rivoluzione nell insegnamento delle scienze Suoni nell orecchio dal progetto Reinventore per la diffusione della cultura scientifica Suggerimenti didattici per la Scuola Secondaria di 1 grado

Dettagli

Offerta Didattica 2014/2015. www.tappetovolante.org 081 8631581 3391888611

Offerta Didattica 2014/2015. www.tappetovolante.org 081 8631581 3391888611 Offerta Didattica 2014/2015 www.tappetovolante.org 081 8631581 3391888611 La scuola va a teatro... con Tappeto Volante! La gita scolastica è da sempre considerata dagli studenti un appuntamento atteso

Dettagli

L evento nazionale a tematica arte teatrale sarà svolto in collaborazione con la Compagnia Teatrale di Napoli, Compagnia Stabile del Teatro Tasso.

L evento nazionale a tematica arte teatrale sarà svolto in collaborazione con la Compagnia Teatrale di Napoli, Compagnia Stabile del Teatro Tasso. L evento in programma è pensato per garantire il coinvolgimento di una vasta area territoriale (principalmente regionale, ma con implicazione interregionale) originando proprio dalle caratteristiche intrinseche

Dettagli

La nostra luna di miele. Angeles, ci abbandoniamo al pensiero del nostro tanto sognato. E dopo il fatidico Sì. Il nostro Hotel Loews Santa Monica

La nostra luna di miele. Angeles, ci abbandoniamo al pensiero del nostro tanto sognato. E dopo il fatidico Sì. Il nostro Hotel Loews Santa Monica E dopo il fatidico Sì La nostra luna di miele Sognando California, le note di un famoso refrain ci tornano improvvisamente in mente mentre, in volo verso l eccentrica Los Angeles, ci abbandoniamo al pensiero

Dettagli

Istituto Comprensivo "L.Pirandello" Scuola dell'infanzia PROGETTO DI LABORATORIO EXTRACURRICULARE MEDITERRANEO: STORIE DI MITI ED EROI

Istituto Comprensivo L.Pirandello Scuola dell'infanzia PROGETTO DI LABORATORIO EXTRACURRICULARE MEDITERRANEO: STORIE DI MITI ED EROI Istituto Comprensivo "L.Pirandello" Scuola dell'infanzia PROGETTO DI LABORATORIO EXTRACURRICULARE MEDITERRANEO: STORIE DI MITI ED EROI ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Progetto di laboratorio extracurriculare

Dettagli

l incontro ATTIVITÀ 2012-2013 associazione culturale

l incontro ATTIVITÀ 2012-2013 associazione culturale l incontro associazione culturale ATTIVITÀ 2012-2013 Modena via Canaletto, 100 Tel./fax 059 315694 E-mail: incontro@comune.modena.it Sito web: incontromo.altervista.org col patrocinio del Un programma

Dettagli

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Gli affreschi La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Affreschi dell abside maggiore Entro una mandorla,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Al via la 62^ edizione del Premio Castello - Giulio Nascimbeni Gli studenti al lavoro per giudicare la terna dei libri finalisti

COMUNICATO STAMPA. Al via la 62^ edizione del Premio Castello - Giulio Nascimbeni Gli studenti al lavoro per giudicare la terna dei libri finalisti COMUNICATO STAMPA Al via la 62^ edizione del Premio Castello - Giulio Nascimbeni Gli studenti al lavoro per giudicare la terna dei libri finalisti Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l assessore

Dettagli

LA GITA NEL SALENTO. Il Presidente

LA GITA NEL SALENTO. Il Presidente LA GITA NEL SALENTO La gita autunnale del Club alla scoperta di bellezze artistiche nonché enogastronomiche della nostra penisola sta diventando quasi una tradizione. Quest anno sempre sotto la guida del

Dettagli

Università adulti/anziani di Caldogno

Università adulti/anziani di Caldogno Università adulti/anziani di Caldogno anno accademico 2012/2013 PROGRAMMA DEI CORSI anno accademico 2012/2013 I Bimestre (28 settembre - 28 novembre 2012) STORIA DELLA MUSICA (prof. Alberto Schiavo) -

Dettagli

STUDY ABROAD 1-10 AGOSTO 2014

STUDY ABROAD 1-10 AGOSTO 2014 STUDY ABROAD 1-10 AGOSTO 2014 PERCHE FARE UNA VACANZA STUDIO A ROMA Una vacanza studio offre l opportunità di conoscere la realtà del posto in cui si soggiorno, i suoi usi e costumi e soprattutto, permette

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

CATALOGAZIONE DEL FONDO LIBRARIO DEL SACRO MONTE DELLA MADONNA DEL SASSO. www.madonnadelsasso.org

CATALOGAZIONE DEL FONDO LIBRARIO DEL SACRO MONTE DELLA MADONNA DEL SASSO. www.madonnadelsasso.org CATALOGAZIONE DEL FONDO LIBRARIO DEL SACRO MONTE DELLA MADONNA DEL SASSO www.madonnadelsasso.org 1 La storia I fondi librari conservati alla Madonna del Sasso sono attualmente di proprietà dei Cappuccini

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

Una mostra unica, dove passione, amore, genio e tecnologia parlano al cuore della gente

Una mostra unica, dove passione, amore, genio e tecnologia parlano al cuore della gente Una mostra unica, dove passione, amore, genio e tecnologia parlano al cuore della gente MODIGLIANI EXPERIENCE Un evento mai rappresentato: la prima grande mostra internazionale sull opera e la vita di

Dettagli

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI A CIVIDALE E DINTORNI MARZO 2010

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI A CIVIDALE E DINTORNI MARZO 2010 Città di Cividale del Friuli AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI A CIVIDALE E DINTORNI MARZO 2010 a cura INFORMAGIOVANI INFORMA CITTÀ EVENTI A CIVIDALE Fino al 31 marzo CIVIDALE DEL FRIULI Navel ( Foro Giulio Cesare)

Dettagli