Le Conferenze Palma 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le Conferenze Palma 2015"

Transcript

1 Le Conferenze Palma 2015 Bergamo, Università degli Studi, Sala conferenze di via Pignolo 123, ore 18 Giovedì 19 febbraio 2015 Giovanni C.F. Villa, Palma, una vita Giovedì 5 marzo 2015 Eleonora Caccia, Bergamo al tempo di Palma: tra storia, abitanti e arte Giovedì 19 marzo 2015 Emanuel Stelzer, 'Vanita la favola'? Rappresentazioni di Violante, figlia di Palma, nella letteratura italiana e straniera Giovedì 2 aprile 2015 Carmen Spadaro, Gli uomini preferiscono le bionde. La rappresentazione femminile tra mondo classico e Rinascimento veneto Giovedì 16 aprile 2015 Thomas Persico, Musica veneta al tempo di Palma: dalle Canzoni per cantar e sonar col liuto alla ritrattistica femminile Giovedì 30 aprile 2015 Nella Coletta, L urlo della mandragora: visioni alchemiche dell antico femminile tra spazi architettonici e piante magiche. Giovedì 7 maggio 2015 Olga Piccolo, La rappresentazione del femminile in Palma riletta in manoscritti inediti, tra idealismo e intensità emotiva Giovedì 21 maggio 2015 Matteo Bianchi, Il mito della bellezza: un itinerario tra Palma e Pier Paolo Pasolini Giovedì 11 giugno 2015 Stefano Guerini Rocco e Giulia Valsecchi, Femminilità svelate. Scene dal sensualismo arabo-persiano all eros secondo Walerian Borowczyk

2 Le Conferenze Palma 2015 Bergamo, Università degli Studi, Sala conferenze di via Pignolo 123, ore 18 Giovedì 19 febbraio 2015 Giovanni C.F. Villa, Palma, una vita Giovedì 5 marzo 2015 Eleonora Caccia, Bergamo al tempo di Palma tra storia, abitanti e arte L intervento si pone l obiettivo di raccontare gli eventi che accaddero nella città orobica mentre il pittore gettava le basi della sua fulgida carriera a Venezia. Gli anni di Palma rappresentarono un momento cruciale nella storia di Bergamo, coincidendo con l unica cesura del dominio veneziano durato oltre tre secoli e mezzo. Infrantasi l aurea mediocritas del governo repubblicano a causa delle Guerre d Italia, i Bergamaschi attraversarono periodi bui di faide interne, lotte e tradimenti; sudditi dapprima dei Francesi, poi degli Spagnoli, furono infine travolti dai mercenari imperiali che li sottoposero a sacrifici inauditi. Di questi drammatici sette anni resta memoria nelle cronache del tempo, non solo nelle opere letterarie a stampa ma anche nei diari manoscritti tutt oggi conservati, inediti, presso la Civica Biblioteca di Bergamo; proprio tra queste voci dell epoca si snoda la prima parte dell intervento, culminante nell episodio del ritorno della Serenissima in città nel 1516 (Palma, intanto, compiva i suoi primi trentasei anni). Il giubilo in quell occasione non fu solo atto formale: fu sentita fiducia in una dominatrice rispettosa della dignità dei conquistati. In verità, nonostante la crisi di quegli anni, è come se, in una certa parte di Bergamo, il mito di Venezia non fosse mai caduto. Il secondo atto della conferenza, infatti, dimostra come la via Pignolo, cioè l asse urbano orientato verso Venezia, già durante le invasioni diede segni di incredibile sviluppo: famiglie nobili e ricchi mercanti fecero a gara per edificare un palazzo nel borgo, cosicché in pochi anni esso poteva considerarsi la strada più chic della città. Vivere in quel rione significava continuare idealmente a guardare alla Serenissima, ai suoi modelli civili, sociali e culturali. Non è un caso che i facoltosi residenti, soprattutto i commercianti in cerca di affermazione sociale, scelsero i pittori formatisi a Venezia per farsi ritrarre ed eternare così la propria effigie. In questo modo, il percorso, iniziato con la storia politica di Bergamo e proseguito con la presentazione di alcuni dei suoi abitanti, si chiude sulle opere dei colleghi di Palma, pittori del calibro di Lotto e Previtali, che misero la loro arte a servizio della cittadinanza orobica. In ultimo, a dire il vero, resta una sorpresa, che tuttavia non può essere svelata. Non ancora. Giovedì 19 marzo 2015 Emanuel Stelzer, 'Vanita la favola'? Rappresentazioni di Violante figlia di Palma, nella letteratura italiana e straniera È dal Seicento che è andata sviluppandosi la leggenda per cui Palma avesse una bellissima figlia, Violante. Di lei si scrisse che fosse la modella preferita per i quadri del padre e l amante di Tiziano e Giorgione. Se ne scorsero le fattezze nella maggior parte dei ritratti dei pittori del Rinascimento veneto. Gli studiosi dell arte hanno ormai da tempo mostrato l infondatezza di questa leggenda; tuttavia Violante ha continuato a rivivere sotto lo sguardo evocatore degli scrittori. In un intrecciarsi di sdoppiamenti e reinterpretazioni, la figura di Violante compare in letteratura di volta in volta incarnando aspetti del femminile a seconda del contesto culturale: fanciulla angelo, donna fatale, figlia devota, amante voluttuosa, donna colta e istruita. Ciò che invece rimane costante è il mito nostalgico della Venezia rinascimentale di cui Violante diviene il simbolo.

3 L intervento avrà come oggetto questa interessante serie di rappresentazioni. Vedremo come Violante ha affascinato sia massimi autori (primo fra tutti, Gabriele D Annunzio), sia scrittori minori (tra gli altri, Ida von Hahn-Hahn, Bessie Rayner Parkes, Arsène Houssaye, William Sharp, David Weiss). Violante compare in poesia, in prosa e perfino nella musica lirica. Le letterature esaminate saranno quella italiana, l inglese, la statunitense, la francese e quelle in lingua tedesca. Si tratta del primo studio ad affrontare questo tema, un occasione per riscoprire una figura che, ora dimenticata dai più, era entrata a far parte dell immaginario collettivo dell Ottocento e primo Novecento. Giovedì 2 aprile 2015 Carmen Spadaro, Gli uomini preferiscono le bionde. La rappresentazione femminile tra mondo classico e Rinascimento veneto Come immaginavano la loro bella donna gli antichi? E i pittori veneti dell età rinascimentale, a quali modelli si ispiravano per ritrarre le loro dame? Chi poteva essere considerata l incarnazione della bellezza nel passato? L intervento cercherà di rispondere a queste domande, tracciando l identikit della donna perfetta (dell antichità e del XVI secolo) e dimostrando che la concezione di bellezza femminile nel Rinascimento è speculare a quella del mondo greco-latino. In un dialogo articolato in due momenti. Nella prima sezione si stabilirà un confronto fra l ideale muliebre antico e quello rinascimentale mediante l analisi di molteplici fonti classiche, di Grecia e Roma, dall età arcaica all età imperiale. Per il XVI secolo, invece, si prenderanno in esame due opere che hanno il pregio di tracciare in maniera netta tutte le caratteristiche che una donna doveva possedere per apparire bella: la Hypnerotomachia Poliphili di Francesco Colonna, frate domenicano del convento veneziano dei SS. Giovanni e Paolo, e Il libro della bella donna di Luigini da Udine. La seconda parte sarà dedicata alla cosmesi che nel mondo antico, così come in quello rinascimentale, ha rivestito un importanza fondamentale, poiché consentiva e consente tutt oggi! di aggirare l imperfezione della natura, rappresentando un ottimo escamotage per rendere le donne più attraenti. Anche in questo caso si prenderanno in considerazione vari documenti: in particolare, per il mondo classico si analizzeranno due opere di Ovidio, Medicamenta faciei e Ars amatoria, mentre per il Rinascimento il contributo si avvarrà di Experimenti della excellentissima signora Caterina da Forlì di Caterina Sforza e Habiti antichi e moderni di diverse parti del mondo di Cesare Vecellio. Giovedì 16 aprile 2015 Thomas Persico, Musica veneta al tempo di Palma: dalle Canzoni per cantar e sonar col liuto alla ritrattistica femminile Quale musica poteva aver udito Jacopo Negretti durante il primo periodo di produzione a Bergamo e il secondo a Venezia? Quali repertori mostravano l egemonia politica e culturale veneziana? Per capire le tecniche e i repertori dell epoca, sarà proposta un escursione attraverso la musica tra la fine del Quattrocento e l inizio del Cinquecento. Dalla Basilica di Santa Maria Maggiore di Bergamo fino a San Marco a Venezia, a fianco delle più tradizionali prassi esecutive, si proponevano nuove tecniche di sperimentazione musicale capaci di rendere spettacolari le più solenni funzioni liturgiche. Proprio a Bergamo, nel tempo di Adriano Willaert (iniziatore della Scuola veneziana), era attivo Gasparo de Albertis, sacerdote e Maestro di cappella che esercitava il canto in Santa Maria Maggiore già dal Egli sviluppò una delle prassi esecutive peculiari dell epoca, l esecuzione «a chori spezzati», che condizionò gran parte del repertorio musicale diffuso anche ben oltre i confini italiani. Inoltre, nel repertorio musicale profano del tempo, tra canzoni, frottole, strambotti, e madrigali, si ritrovava il gusto tipicamente rinascimentale associato alla più pura ripresa della tradizione lirica del Trecento. Si trattò, cioè, di un periodo di fervido umanesimo nel quale la musica era presente a ogni livello. Anche per Palma non fu estraneo quel gusto musicale veneziano capace di congiungere le nuove tecniche policorali al repertorio liturgico e capace di combinare i più moderni generi lirici per musica con la tradizione petrarchesca.

4 Giovedì 30 aprile 2015 Nella Coletta, L urlo della mandragora: visioni alchemiche dell antico femminile Tra spazi architettonici e piante magiche Chi era davvero Afrodite e che cosa la lega al Paradiso terrestre? Per rispondere a simili domande dobbiamo prima chiederci che cosa la dea della bellezza rappresentasse per gli antichi. Tracce archeologiche che si perdono nella notte dei tempi e trame mitologiche ancora tutte da decifrare ci parlano di un ideale di dea assai virile, molto vicino alla verde vitalità delle piante e in particolare alla mandragora-belladonna, capace tanto di sanare difficili ferite quanto di uccidere il suo incauto raccoglitore. L antica visione dell amore, cui pur sempre presiede la bella Afrodite, è un intreccio ancora poco sondato di conoscenze legate al mondo magico della natura e alla sensitività della materia, che carica di segni misteriosi persino gli elementi architettonici. La donna è una pianta, ma è anche una porta e una finestra, colei che custodisce le regole del varco verso un altro mondo, verso un ordine diverso di conoscenza e un modo di amare totalmente altro. Come porta chiusa impone all uomo il divieto di profanare ciò che è sacro, come finestra apre l accesso al palazzo dell amore universale, nascondendo però la chiave dentro un percorso iniziatico che impone il sacrificio. L eredità antica della donna-pianta si profila nella storia come lo scrigno di conoscenze arcaiche sull origine dell uomo e sulla perdita del Paradiso, conoscenze sapientemente celate nelle loro opere dagli intellettuali di ogni tempo. Eletta infatti a oggetto di mitica ricerca dai primi filosofi della natura, l antica idea del femminile popola i sogni di poeti come Dante Alighieri, si occulta nelle tele di artisti come Palma e sempre dall arte leva il suo monito affinché chi è in cerca non smetta di decifrare i suoi segni. Giovedì 7 maggio 2015 Olga Piccolo, La rappresentazione del femminile in Palma riletta in manoscritti inediti, tra idealismo e intensità emotiva Il contributo intende valutare il significato che sta dietro la spasmodica caccia alle opere d arte femminili di Palma, messa in atto dal Cinquecento al Novecento con il recente caso del ritratto di donna rinvenuto nel bunker di Hitler su cui sarà introdotta una nuova pista di ricerca e che arriva sino ai giorni nostri. Attraverso un apposita e inedita ricerca documentaria, condotta presso gli Archivi di Parigi, Venezia, Milano e Bergamo, si illustrerà con quali occhi tale febbrile richiesta venne portata avanti, in particolare in epoca napoleonica, quando si attuarono alcuni furti d arte di opere con soggetti femminili di Palma, confusamente attribuiti però, per la difficoltà di valutare la portata innovativa del suo linguaggio, a Giorgione, Lorenzo Lotto e Tiziano. Da tale disordine si iniziò ad uscire grazie alle rilevazioni condotte sui principali capolavori femminili di Palma la cui diffusione collezionistica era nel frattempo esplosa in tutto il mondo da Giovanni Battista Cavalcaselle, uno dei padri fondatori della disciplina del conoscitore d arte. Rendendo noti, ora per la prima volta, i suoi disegni e le sue annotazioni di studio sulle opere di Palma, sarà possibile valutare le nuove attribuzioni che riuscì a compiere e, soprattutto, l inserimento dell artista nella scuola di pittura veneto-bergamasca termine coniato ex-novo nei manoscritti del conoscitore e dare così una più corretta interpretazione del linguaggio delle donne di Palma. Grazie alla lettura di tali fonti manoscritte è stato, infatti, possibile capire che Palma, pur agendo all interno del Rinascimento veneto, seppe ideare un linguaggio di rottura : con l apporto del legame con la sua terra di origine (Bergamo), guardò alla rivoluzione emotiva di Lotto (filtrata nel linguaggio dei moti dell animo di Leonardo, passato in Lombardia) e aprì quindi la strada alla successiva pittura di realtà di Caravaggio. Ciò senza mai perdere il personale connubio tra idealismo e sensualità, tra delicatezza e carne vera, che rende le donne di Palma avvolte in un vortice di mistero che - ancora oggi - cattura a sé lo spettatore. Giovedì 21 maggio 2015 Matteo Bianchi, Il mito della bellezza: un itinerario tra Palma e Pier Paolo Pasolini Cos hanno in comune Pier Paolo Pasolini e Palma? Apparentemente nulla, in realtà c è un concetto che può riassumere l'opera poetica dei due artisti: la nostalgia. È proprio l'università di questo concetto letterariofilosofico che abbatte la distanza temporale e culturale tra i due.

5 Questo attaccamento alla terra materna, Serina da una parte e Casarsa dall'altra, si trasforma in una nostalgia malinconica che si trova in molte poesie di Pasolini e quadri di Palma. Ma è soprattutto sui corpi e i gesti delle loro donne che è iscritta questa forma di rimpianto verso i luoghi della giovinezza, luoghi che racchiudono in sé le tracce di quell'italia alpestre che Palma cercherà nella sua mitizzazione di Venezia, mentre Pasolini nelle borgate romane e nelle città del Terzo Mondo. Giovedì 11 giugno 2015 Stefano Guerini Rocco e Giulia Valsecchi, Femminilità svelate. Scene dal sensualismo arabo-persiano all eros secondo Walerian Borowczyk Nella tradizione pittorica cinquecentesca, grazie anche al contributo di Palma, prende forma un ideale di bellezza matronale, fatta di corporeità morbide e allusioni sensuali. Evocazioni che sembrano fare dell occhio l inizio e la fine di un viaggio accolto nella Serenissima, crocevia di commerci e civiltà, come mappa di colori, forme ed erotismi in cui lo sguardo femminile fa da bussola, a cavallo tra le atmosfere occidentali e orientali. Il richiamo è agli archetipi del poema amoroso Lejla e Majnun del persiano Nezami, alla scia orientalista delle odalische e bagnanti dipinte da Delacroix e Ingres, ma anche alla serie contemporanea di videoinstallazioni Women of Allah firmate Shirin Neshat. Se è inoltre vero che dietro ogni ritratto sopravvive un non detto, in Giovane donna di spalle di Palma persiste, ad esempio, l impressione di una posa temporanea che esclude dalla vista il pittore, senza di fatto negarne la complicità. Una presenza assente, quella dell artista, che prende corpo in una breve scena teatrale scritta per l occasione. Un dialogo tra generi e scritture diverse, dunque, sempre sulla scia di un sensualismo latente ma inconfutabile, in cui si inserisce anche il cinema anticonformista e giocosamente provocatorio di Walerian Borowczyk. Titoli come Contes immoraux e soprattutto il succès de scandale La Bête costituiscono infatti un omaggio al culto voyeuristico della bellezza femminile. Vengono in mente le opere della maturità del Palma, come le Ninfe al Bagno di Vienna, incentrate sull esaltazione dei nudi nella loro sinuosa plasticità. Ma Borowczyk si spinge oltre, tessendo una poetica non solo del corpo, bensì del potere liberatorio, sovversivo della sessualità femminile. Quello che in Palma è ammiccamento ed eco maliziosa, in Borowczyk diventa così offerta esplicita e carnalità disvelata. La tensione del desiderio suggerita dalle Belle palmesche, deflagra irrimediabilmente nelle pellicole dell autore polacco, tracciando un ponte sottile di dialogo tra artisti apparentemente inconciliabili, che permette però di arricchire di echi singolari e intriganti l opera di entrambi.

LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE

LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE Il Dipartimento, nell'ambito della discussione preliminare relativa alla Programmazione, ed in considerazione del riordino dei cicli scolastici previsti dalla

Dettagli

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE La Macchina del Tempo Il progetto ideato e realizzato da L Asino d Oro Associazione Culturale per le scuole primarie, dal titolo La Macchina del Tempo, si propone come uno strumento

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem. MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.it I Musei di Palazzo dei Pio si compongono di due percorsi, il

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

L UMANITA E I SUOI ARCHETIPI

L UMANITA E I SUOI ARCHETIPI IL LINGUAGGIO URBANO Il concetto di arte scivola un pò sempre a secondo dei tempi e delle mode culturali. Oggi scivola malamente anche in nome di uno scaltro mercato creando confusione e spaesamento. Come

Dettagli

Gli insegnanti della scuola primaria Vittorio Sereni"di Porto Valtravaglia

Gli insegnanti della scuola primaria Vittorio Serenidi Porto Valtravaglia PROGETTO LETTURA: DALL ANALISI ONIRICA E PROFONDA DEI GRANDI MITI DEL PASSATO, PASSANDO DAL MITO DI ULISSE, FINO A GIUNGERE AI MITI RACCHIUSI NELL OPERA DEI GRANDI CANTAUTORI CONTEMPORANEI Premessa L'immaginario

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

IL NEOCLASSICISMO ARTE, POLITICA E MITOLOGIA J. LOUIS DAVID ANTONIO CANOVA. Prof. Antonio Fosca Doc. di Arte e Immagine

IL NEOCLASSICISMO ARTE, POLITICA E MITOLOGIA J. LOUIS DAVID ANTONIO CANOVA. Prof. Antonio Fosca Doc. di Arte e Immagine IL NEOCLASSICISMO ARTE, POLITICA E MITOLOGIA J. LOUIS DAVID ANTONIO CANOVA Prof. Antonio Fosca Doc. di Arte e Immagine Un po di introduzione.. Il gusto neoclassico si afferma tra il XVIII secolo (1750)

Dettagli

Comunicato Stampa. Ulisse (Ultimo recapito conosciuto) olio su tela, 2015. Cornici Pinelli. RegioneLombardia. ittà di RZINUOVI PROVINCIA DI BRESCIA

Comunicato Stampa. Ulisse (Ultimo recapito conosciuto) olio su tela, 2015. Cornici Pinelli. RegioneLombardia. ittà di RZINUOVI PROVINCIA DI BRESCIA MAURO MASSARI IDEA Comunicato Stampa Idea personale di pittura di Mauro Massari, Castello San Giorgio Orzinuovi, Brescia 10 gennaio 2016 Il giorno 10 gennaio 2016, si inaugura alle ore 10,30 la mostra

Dettagli

Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 39-43

Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 39-43 Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 39-43 Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 49 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 12 Testata: Ottopagine Data: 22

Dettagli

Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il

Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il Il Cammino del Sacro Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il Cammino del Sacro: il Museo diocesano, il Duomo e le altre chiese monumentali della città, tutti straordinariamente ricchi

Dettagli

(Proposta didattica per scuole dell obbligo)

(Proposta didattica per scuole dell obbligo) Percorsi e giochi intor no a Venezia (Proposta didattica per scuole dell obbligo) Sei un insegnante e hai in programma una visita a Venezia con i tuoi alunni? Affidati a macacotour! Il primo servizio pensato

Dettagli

MUSICA DIPINTA: alla ricerca del suono e delle radici della tradizione dell artigianato d arte in alcune opere cremonesi del 500

MUSICA DIPINTA: alla ricerca del suono e delle radici della tradizione dell artigianato d arte in alcune opere cremonesi del 500 MUSICA DIPINTA: alla ricerca del suono e delle radici della tradizione dell artigianato d arte in alcune opere cremonesi del 500 BANDO ARDESIS IDENTITA CULTURALE Protocollo LOM.16.13 IIS TORRIANI LICEO

Dettagli

LEONARDO DA VINCI. Vol II, pp. 436-445

LEONARDO DA VINCI. Vol II, pp. 436-445 LEONARDO DA VINCI Vol II, pp. 436-445 445 1452-1519 1519 la vita 1452 nasce a Vinci 1469 va a bottega dal Verrocchio 1476 è accusato di sodomia e assolto 1482 si trasferisce a Milano e lascia incompiuta

Dettagli

POESIA NELLA CITTÀ. foto di Andrea Ulivi

POESIA NELLA CITTÀ. foto di Andrea Ulivi POESIA NELLA CITTÀ VERSILIADANZA EDIZIONI DELLA MERIDIANA in collaborazione con COMITATO del CENTENARIO MARIO LUZI 1914-2014 con il sostegno del COMUNE DI FIRENZE - ESTATE FIORENTINA 2014 foto di Andrea

Dettagli

Il filo di Arianna Performance teatrale su nove donne ribelli

Il filo di Arianna Performance teatrale su nove donne ribelli GLI SPETTACOLI 1 Il filo di Arianna Performance teatrale su nove donne ribelli Il Filo di Arianna è una performance teatrale che si interroga sulla condizione femminile nella società contemporanea. Al

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

Percorsi didattico-museali gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Percorsi didattico-museali gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie Percorsi didattico-museali gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie A cura di Donata Ariot e Agata Keran Sezione didattica Gallerie d Italia - Palazzo Leoni Montanari, Vicenza ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Giorgio De Chirico 1888-1978

Giorgio De Chirico 1888-1978 Giorgio De Chirico 1888-1978 De Chirico e la Metafisica La Metafisica è quella verità nuova che si cela in ogni oggetto se solo si riesce a vederlo o immaginarlo al di fuori del suo solito contesto La

Dettagli

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi.

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. 1 2 3 La Cattedrale di Padova La Cattedrale rappresenta il cuore e l espressione più viva

Dettagli

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte.

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Piergiorgio Trotto Finalità: Sviluppare le capacità espressive con esercizi attinenti al colore e all immagine. Ricercare la propria identità. Sperimentare

Dettagli

CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE RINASCIMENTO

CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE RINASCIMENTO CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE COSA LA PITTURA 7 IL RINASCIMENTO DOVE A MILANO, ROMA E VENEZIA QUANDO DAL 1495 AL 1540 CIRCA PERCHÉ PER CAPIRE LA GRANDE PITTURA DEL RINASCIMENTO AGLI INIZI

Dettagli

Musica, arti e creatività. Musica e poesia: una partitura nel testo parlato Relazione a due voci di ANNALISA SPADOLINI e MICHELE TORTORICI

Musica, arti e creatività. Musica e poesia: una partitura nel testo parlato Relazione a due voci di ANNALISA SPADOLINI e MICHELE TORTORICI Musica, arti e creatività Il fondamento filosofico del fare musica tutti nel sistema formativo Convegno internazionale di studi IV Edizione Roma, 31 marzo - 1 aprile 2011 Musica e poesia: una partitura

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

MANESIOMO e RINASCIMENTO. Vol II, pp. 322-331

MANESIOMO e RINASCIMENTO. Vol II, pp. 322-331 MANESIOMO e RINASCIMENTO Vol II, pp. 322-331 331 XV-XVI XVI Rinascimento Scoperte geografiche e nuovo impulso a commercio ed economia ridanno fiducia nella scienza,, nella ragione e nell esperienza, quindi

Dettagli

CLEMENTE FANTASMINO TRASPARENTE/favole d arte

CLEMENTE FANTASMINO TRASPARENTE/favole d arte PINACOTECHE - SCUOLA PRIMARIA Accogliamo i bambini di scuola primaria con percorsi differenziati tra primo e secondo ciclo. Create per i più piccoli lasciatevi guidare dalle nostre favole d arte per una

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

massimo rizzante morago un poeta della pittura archivio di saggi 7

massimo rizzante morago un poeta della pittura archivio di saggi 7 massimo rizzante morago un poeta della pittura archivio di saggi 7 MORAGO, UN POETA DELLA PITTURA 2013 Massimo Rizzante Morago è un pittore italiano? Un pittore veneziano? Certo, se stiamo ai suoi dati

Dettagli

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie ANNO SCOLASTICO 2015 - In collaborazione con È un iniziativa proposta alle scuole da

Dettagli

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda Nel corso dei secoli, la vecchia parrocchiale di Sovico, subì notevoli trasformazioni. Dalle notizie esistenti, sappiamo che già nel XII secolo,

Dettagli

Carte da collezione. MODIANO - Industrie Carte da Gioco e Affini S.p.A carte da collezione

Carte da collezione. MODIANO - Industrie Carte da Gioco e Affini S.p.A carte da collezione Carte da collezione Una selezione di mazzi di carte da gioco da collezionare: intramontabili mazzi Modiano ed ultime novità. Per curiosi ed appassionati. 1 304 901 Storia del Volo 304 908 Il Popolo dei

Dettagli

IL PAESAGGIO VENEZIANO. Tra Vedut"mo, Romantic"mo ed. Impression"mo. A cura $ Tarabo%i Jessica

IL PAESAGGIO VENEZIANO. Tra Vedutmo, Romanticmo ed. Impressionmo. A cura $ Tarabo%i Jessica IL PAESAGGIO VENEZIANO Tra Vedut"mo, Romantic"mo ed Impression"mo A cura $ Tarabo%i Jessica PRESENTAZIONE Il tema della mostra d arte è il paesaggio veneziano: uno dei paesaggi più suggestivi al mondo

Dettagli

Fondazione Persona. la Veja Masca

Fondazione Persona. la Veja Masca teatro spettacoli musica cultura Fondazione Persona la Veja Masca Lumi... sul Lumi... Cervino sul Cervino SPETTACOLO TEATRALE NUOVA PRODUZIONE Una narrazione con Gianni Dal Bello che vuole ricordare la

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

INformAZIONE. impara un arte... incontri di formazione e aggiornamento per docenti

INformAZIONE. impara un arte... incontri di formazione e aggiornamento per docenti incontri di formazione e aggiornamento per docenti In occasione della mostra su Dosso Dossi, artista del Rinascimento attivo presso la corte estense di Ferrara e nel Magno Palazzo del cardinale di Trento,

Dettagli

L Espressionismo tedesco integrazione del libro di testo per la V A lg. e la V A ped.

L Espressionismo tedesco integrazione del libro di testo per la V A lg. e la V A ped. L Espressionismo tedesco integrazione del libro di testo per la V A lg. e la V A ped. Docente: prof.ssa Rita Paolicelli Camminavo lungo la strada con due amici quando il sole tramontò il cielo si tinse

Dettagli

Sguardi sull invisibile

Sguardi sull invisibile CATERINA PICCINI DA PONTE Sguardi sull invisibile Icone e incisioni presentazione del Patriarca Emerito card. Marco Cè meditazioni sulle icone di Giorgio Maschio fotografie di Francesco Barasciutti Marcianum

Dettagli

Nome e cognome Maurizio Gibertini Via di Valtellina N. 59 C.A.P. 00151 Città Roma

Nome e cognome Maurizio Gibertini Via di Valtellina N. 59 C.A.P. 00151 Città Roma Titolo A volo d Angelo Regia Manuela Costa, Maurizio gibo Gibertini, Carlo Tomassi Soggetto e sceneggiatura Manuela Costa, Maurizio gibo Gibertini, Carlo Tomassi Fotografia Maurizio gibo Gibertini, Carlo

Dettagli

Scuola poetica siciliana

Scuola poetica siciliana Scuola poetica siciliana La scuola poetica siciliana, sorta attorno al 1230 nella corta dell l'imperatore e re di Sicilia Federico II di Svevia, produsse la prima lirica in volgare italiano. L attività

Dettagli

IL PAESAGGIO VENEZIANO tra vedut"mo, romantic"mo ed impression"mo. A cura $ Tarabo%i Jessica

IL PAESAGGIO VENEZIANO tra vedutmo, romanticmo ed impressionmo. A cura $ Tarabo%i Jessica IL PAESAGGIO VENEZIANO tra vedut"mo, romantic"mo ed impression"mo A cura $ Tarabo%i Jessica PRESENTAZIONE Il tema della mostra d arte è il paesaggio veneziano: uno dei paesaggi più suggestivi al mondo

Dettagli

mico di cui, come scrittore, adotterà il nome, Abdolah è costretto a fuggire. Nel 1988, dopo tre anni di permanenza in Turchia, gli viene offerto

mico di cui, come scrittore, adotterà il nome, Abdolah è costretto a fuggire. Nel 1988, dopo tre anni di permanenza in Turchia, gli viene offerto POSTFAZIONE Kader Abdolah, pseudonimo di Hossein Sadjadi Ghaemmaghami Farahani, nasce ad Arak, nel cuore dell Iran, il 12 novembre 1954. Figlio di un tessitore di tappeti, di cui nei racconti e nei romanzi

Dettagli

Turisti a Milano con AVIS

Turisti a Milano con AVIS Turisti a Milano con AVIS Programma visite guidate febbraio-maggio 2014 Continua l iniziativa AVIS di scoperta e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della città di Milano con le visite

Dettagli

UU. D. A. Classe 3^ A.S.2014/15

UU. D. A. Classe 3^ A.S.2014/15 PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE ITALIANO - Anno Scolastico 2014 2015 CLASSE 3^ Conoscenze Lingua Radici storiche ed evoluzione della lingua italiana dal Medioevo al sec. XVII Lingua letteraria e linguaggi della

Dettagli

Lo strano re che ha ispirato il culto di True Detective. Cultura MATADOR MATTATÓRE STORIE DA RAGAZZI MARCO PASSARELLO PIER DOMENICO BACCALARIO

Lo strano re che ha ispirato il culto di True Detective. Cultura MATADOR MATTATÓRE STORIE DA RAGAZZI MARCO PASSARELLO PIER DOMENICO BACCALARIO Lo strano re che ha ispirato il culto di True Detective MARCO PASSARELLO La rubrica STORIE DA RAGAZZI PIER DOMENICO BACCALARIO La parola MATADOR MATTATÓRE a cura di ZANICHELLI Lo strano re che ha ispirato

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA ASTER Via Cadamosto 7 20122 Milano Tel 02 20404175 Fax 02 20421469 info@spazioaster.it www.spazioaster.it Tutte le attività didattiche

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

Viaggio tra musei di Milano. Ariodante Serena V D Liceo Classico L. Costa La Spezia

Viaggio tra musei di Milano. Ariodante Serena V D Liceo Classico L. Costa La Spezia Viaggio tra musei di Milano Ariodante Serena V D Liceo Classico L. Costa La Spezia Chiesa di Santa Maria delle Grazie L'edificio rappresenta una tra le più importanti realizzazioni del Rinascimento ed

Dettagli

Quelli erano anni in cui si scrivevano molti manifesti artistici in Europa. E in questo contesto che Le Corbusier inizia il suo cammino.

Quelli erano anni in cui si scrivevano molti manifesti artistici in Europa. E in questo contesto che Le Corbusier inizia il suo cammino. Nico Bolla Libri: 3.2.Le Corbusier pag 1 3.2. Verso una Architettura - di Le Corbusier Autore figura 00 Le Corbusier, principale Maestro del Novecento, nato a La Chaux- de- Fonds nel 1887 (il 06 ottobre)

Dettagli

Corso di Plastica Ornamentale

Corso di Plastica Ornamentale Bernardo Brandimarti Tradizione e moder nità: Una nuova piazza per l Accademia La modellazione di un pugno di fango, non è solo l Inizio, la creazione primordiale e prerogativa Divina del Verbo nell immaginario

Dettagli

OPPOSITORI HEGELISMO. Arthur Schopenhauer (1788-1861) ELVIRA VALLERI 2010-11

OPPOSITORI HEGELISMO. Arthur Schopenhauer (1788-1861) ELVIRA VALLERI 2010-11 OPPOSITORI HEGELISMO Arthur Schopenhauer (1788-1861) 1 Arthur Schopenhauer Danzica, il padre era un banchiere, la madre una scrittrice 1818 pubblica Il mondo come volontà e rappresentazione 1851 pubblica

Dettagli

Davanti allo specchio di un anniversario

Davanti allo specchio di un anniversario Davanti allo specchio di un anniversario 1. La religiosità popolare è una porzione della cultura di un territorio e di una società, un elemento costitutivo della comune identità. Lo è perché riguarda tutti,

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it La dolce

Dettagli

LA SCUOLA ADOTTA UN MONUMENTO. A cura della Fondazione Napoli Novantanove

LA SCUOLA ADOTTA UN MONUMENTO. A cura della Fondazione Napoli Novantanove LA SCUOLA ADOTTA UN MONUMENTO A cura della Fondazione Napoli Novantanove 3 Maggio Ore 8/13 Casa Professa dei Gesuiti e Biblioteca del 1700 con gli affreschi dell epoca appena restaurati anche in francese,

Dettagli

Storia della legislazione sui Beni Culturali

Storia della legislazione sui Beni Culturali Prof. Francesco Morante Storia della legislazione sui Beni Culturali Morante - Storia legislazione 1 Periodo preunitario Nelle epoche antiche non esisteva una legislazione che tutelava i beni culturali

Dettagli

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA G. NICOLINI di PIACENZA Istituto di Alta Cultura Dipartimento di Teoria e Analisi, Composizione e Direzione STORIA DELLA MUSICA Corso di fascia pre-accademica Esame di certificazione

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i bambini Gentili Insegnanti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012-2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012-2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: BOPS080005@ISTRUZIONE.IT PROGRAMMA SVOLTO a.s.

Dettagli

VISITA DEL ROTARY CLUB PADOVA ALLA BANCA POPOLARE DI VICENZA VICENZA, MERCOLEDI 27 GENNAIO 2010

VISITA DEL ROTARY CLUB PADOVA ALLA BANCA POPOLARE DI VICENZA VICENZA, MERCOLEDI 27 GENNAIO 2010 VISITA DEL ROTARY CLUB PADOVA ALLA BANCA POPOLARE DI VICENZA VICENZA, MERCOLEDI 27 GENNAIO 2010 Mercoledì 27 Gennaio 2010 il Rotary Club Padova, guidato dal suo Presidente Pier Luigi Cereda, ha avuto il

Dettagli

Plebani Paolo. istruzione e formazione CURRICULUM VITÆ. nato a Calcinate (BG) il 29 giugno 1973. residente in via Francesco Baracca, 24123 Bergamo

Plebani Paolo. istruzione e formazione CURRICULUM VITÆ. nato a Calcinate (BG) il 29 giugno 1973. residente in via Francesco Baracca, 24123 Bergamo CURRICULUM VITÆ Plebani Paolo nato a Calcinate (BG) il 29 giugno 1973 residente in via Francesco Baracca, 24123 Bergamo tel. 3405002331; paolo.plebani@gmail.com istruzione e formazione Dopo aver ottenuto

Dettagli

Carlo Fuortes Amministratore Delegato Fondazione Musica per Roma

Carlo Fuortes Amministratore Delegato Fondazione Musica per Roma Carlo Fuortes Amministratore Delegato Fondazione Musica per Roma Lo spettacolo dal vivo e la cultura contemporanea. L esperienza dell Auditorium Parco della Musica di Roma A otto anni dalla sua nascita

Dettagli

Venezia: dal presente al passato. Da Giorgione e Cima da Conegliano alle novità dell arte contemporanea. Dal 19 al 21 marzo 2010

Venezia: dal presente al passato. Da Giorgione e Cima da Conegliano alle novità dell arte contemporanea. Dal 19 al 21 marzo 2010 Venezia: dal presente al passato. Da Giorgione e Cima da Conegliano alle novità dell arte contemporanea. PROGRAMMA (soggetto a modifiche per gli orari di apertura dei siti da visitare) Direzione culturale:

Dettagli

L ultima cena fu dipinta da Leonardo da Vinci tra il 1494 e il 1498 nel refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie a Milano.

L ultima cena fu dipinta da Leonardo da Vinci tra il 1494 e il 1498 nel refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie a Milano. 2. Storia, politica, filosofia e arte nel Rinascimento Un esempio di prospettiva: L ultima cena di Leonardo L ultima cena fu dipinta da Leonardo da Vinci tra il 1494 e il 1498 nel refettorio del convento

Dettagli

Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni

Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni Coordinamento di Feljeu : Caterina Colonna, Anna Cornacchia, Annalisa Divincenzo Finalità della ricerca Il sondaggio

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA KazimirMalevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

c o n t e m p o r a n e i

c o n t e m p o r a n e i P e r c o r s i c o n t e m p o r a n e i PROGETTO SCUOLE CHI SIAMO Rovescio è un associazione culturale non profit e una comunità con l obiettivo di coinvolgere chiunque desideri intraprendere a Roma

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 15-17 MARZO 2015

RASSEGNA STAMPA 15-17 MARZO 2015 RASSEGNA STAMPA 15-17 MARZO 2015 Home Frontpage MARTEDI LETTERARI AL CASINO DI SANREMO. Antonia Arslan presenta il libro Il Calendario dell Avvento MARTEDI LETTERARI AL CASINO DI SANREMO. Antonia

Dettagli

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di La popolazione Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di trasformare il cibo in lavoro. Data l

Dettagli

Michelangelo Antonioni, nato a Ferrara nel 1912, studiò per diventare direttore di documentari e lavorò, tra gli altri, con Roberto Rossellini.

Michelangelo Antonioni, nato a Ferrara nel 1912, studiò per diventare direttore di documentari e lavorò, tra gli altri, con Roberto Rossellini. Michelangelo Antonioni, nato a Ferrara nel 1912, studiò per diventare direttore di documentari e lavorò, tra gli altri, con Roberto Rossellini. Iniziò la sua carriera con il documentario breve Gente del

Dettagli

Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015. PROGRAMMA (effettivamente svolto)

Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015. PROGRAMMA (effettivamente svolto) Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA (effettivamente svolto) Insegnate: Prof. MARCO PINAMONTI Classi: 2E, 3E, 3D, 3P, 4E/D, 4P, 5P, 5E Materia: STORIA

Dettagli

RITORNO A SANTA MARTA. Un pittore, una santa e un drago, alla ricerca del luogo perduto MOSTRA CON SPAZIO CREATIVO

RITORNO A SANTA MARTA. Un pittore, una santa e un drago, alla ricerca del luogo perduto MOSTRA CON SPAZIO CREATIVO RITORNO A SANTA MARTA Un pittore, una santa e un drago, alla ricerca del luogo perduto MOSTRA CON SPAZIO CREATIVO 2 30 ottobre 2015 Bergamo sede di Banca Popolare di Bergamo (Piazza Vittorio Veneto) libero

Dettagli

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016 PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO Anno scolastico 2015/2016 Le recenti disposizioni in materia di alternanza scuola / lavoro sono state una preziosa opportunità per sviluppare nuovi progetti di collaborazione

Dettagli

PERCORSO DANTESCO A VERONA

PERCORSO DANTESCO A VERONA PERCORSO DANTESCO A VERONA In giro per Verona sulle orme di Dante SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CAVALCHINI - MORO PIAZZA BRA Al tempo di Dante non esistevano i palazzi che vediamo ora, c'erano solo

Dettagli

Racconti popolari giapponesi

Racconti popolari giapponesi Adriana Lisboa Racconti popolari giapponesi traduzione di Natale P. Fioretto Graphe.it edizioni 2013 UN PAIO DI PAROLE DELL AUTRICE S e sei arrivato fino a qui, se hai aperto questo libro, probabilmente

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA Kazimir Malevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

Programmazione di Attività Alternativa all I.R.C. A.S. 2014-2015. Insegnante: Maria Cristina Paciello

Programmazione di Attività Alternativa all I.R.C. A.S. 2014-2015. Insegnante: Maria Cristina Paciello Programmazione di Attività Alternativa all I.R.C. A.S. 2014-2015 Insegnante: Maria Cristina Paciello L insegnamento dell Attività Alternativa all I.R.C. è annualmente deciso dal Collegio docenti. Al pari

Dettagli

Intervista ad Anke Merzbach

Intervista ad Anke Merzbach Intervista ad Anke Merzbach a cura di Giorgio Tani Seravezza Fotografia, iniziata da alcuni anni, si è affermata, per le proposte che vengono fatte, come una delle più interessanti manifestazioni nazionali.

Dettagli

La Biblioteca Comunale di Montale Castello La Smilea e il Fondo Fiabe proveniente dall Institut Français Firenze Dal Palazzo al Castello*

La Biblioteca Comunale di Montale Castello La Smilea e il Fondo Fiabe proveniente dall Institut Français Firenze Dal Palazzo al Castello* La Biblioteca Comunale di Montale Castello La Smilea e il Fondo Fiabe proveniente dall Institut Français Firenze Dal Palazzo al Castello* La Biblioteca Comunale di Montale, nata negli anni 70, è stata

Dettagli

Al fine di focalizzare l'attenzione sui problemi della traduzione e di incoraggiare nel Mondo Arabo l attività di traduzione in arabo, il progetto

Al fine di focalizzare l'attenzione sui problemi della traduzione e di incoraggiare nel Mondo Arabo l attività di traduzione in arabo, il progetto Al fine di focalizzare l'attenzione sui problemi della traduzione e di incoraggiare nel Mondo Arabo l attività di traduzione in arabo, il progetto Kalima (Parola) si propone di stringere una serie di accordi

Dettagli

Dante Alighieri 1265-1321

Dante Alighieri 1265-1321 Dante Alighieri 1265-1321 La vita Anni Eventi 1265 Nasce a Firenze da una famiglia nobile decaduta 1289 Frequenta i poeti stilnovisti 1295 Inizia l attività politica in Firenze; è un guelfo bianco 1301

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici Gli Amici La voce de "Gli Amici" domenica 11 agosto 2002 La domenica con Gesù Tempo ordinario Domenica 11 agosto 2002 Gesù si ritira a pregare L'artista della settimana Carmela Parente La scuola della

Dettagli

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA Ricavare da fonti di tipo diverso informazioni e conoscenze su aspetti del passato. CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA Individuazione delle parole del tempo (prima, dopo, poi, infine, mentre ). Individuazione

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

Imputo la paralisi cerebrale di Tito a Pietro Lombardo.

Imputo la paralisi cerebrale di Tito a Pietro Lombardo. 1 Tito ha una paralisi cerebrale. 2 Imputo la paralisi cerebrale di Tito a Pietro Lombardo. Nel 1489, Pietro Lombardo progettò la Scuola Grande di San Marco. Fu la Scuola Grande di San Marco, progettata

Dettagli

Esperienza in due. arte. Sulle tracce di Hayez - Milano

Esperienza in due. arte. Sulle tracce di Hayez - Milano Esperienza in due arte Sulle tracce di Hayez - Milano SULLE TRACCE DI HAYEZ - MILANO La nostra proposta, destinata alle coppie, prevede un pacchetto di due giorni ripercorrendo la vita artistica di Francesco

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

Boris Princici La vita svelata

Boris Princici La vita svelata Boris Princici La vita svelata Boris Princic La vita svelata La vita svelata di Caterina Pellitta Tutto ha inizio con una Zenith russa, la macchina fotografica del padre. E così che Boris Prinčič bambino

Dettagli

Forme d arte, voci ed espressioni della differenza Barbara Belotti

Forme d arte, voci ed espressioni della differenza Barbara Belotti Forme d arte, voci ed espressioni della differenza Barbara Belotti Le artiste sono scarsamente rappresentate nelle sale museali, mentre moltissime tele esposte mostrano corpi femminili nudi. Dopo la prima

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

L U I G I L A P E T I N A pittore e incisore, è nato ad Armento (Pz) nel 1945. Ha frequentato i corsi di pittura e decorazione presso l Accademia di

L U I G I L A P E T I N A pittore e incisore, è nato ad Armento (Pz) nel 1945. Ha frequentato i corsi di pittura e decorazione presso l Accademia di L U I G I L A P E T I N A pittore e incisore, è nato ad Armento (Pz) nel 1945. Ha frequentato i corsi di pittura e decorazione presso l Accademia di Belle Arti di Roma e i corsi di tecniche incisorie presso

Dettagli

Il Decadentismo. Claude Monet Tramonto a Venezia 1908

Il Decadentismo. Claude Monet Tramonto a Venezia 1908 Il Decadentismo Claude Monet Tramonto a Venezia 1908 Movimento culturale nato in Francia nel 1880 e ben presto diffuso in tutta Europa. Prende il nome dalla rivista transalpina «Le Décadent». I caratteri

Dettagli

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna.

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna. Roma, 13 dicembre 2011 TITOLO Ulisse es toccheddande Le porte del vento Pietro Sotgia poeta dorgalese ESIGENZE CHE SI INTENDE AFFRONTARE: Rendere omaggio e consegnare alla memoria collettiva, tramite la

Dettagli

Prima sala PAOLO RUBBOLI (1838-1890) - Sala della foggiatura

Prima sala PAOLO RUBBOLI (1838-1890) - Sala della foggiatura IL MUSEO RUBBOLI A GUALDO TADINO Lo scorso 15 gennaio è stato inaugurato a Gualdo Tadino il Museo Rubboli. Allestito negli antichi locali ottocenteschi dell opificio, ospita un importante collezione di

Dettagli

Per raggiungere il suo scopo, un testo deve innanzitutto essere comprensibile, completo e coerente.

Per raggiungere il suo scopo, un testo deve innanzitutto essere comprensibile, completo e coerente. Che cos è un testo? Il termine testo (dal latino textus "intreccio, tessuto") sta ad indicare un insieme di parole, scritte od orali, strutturato in base alle norme di una certa lingua per comunicare un

Dettagli

(ANNO SCOLASTICO 2015/18)

(ANNO SCOLASTICO 2015/18) (ANNO SCOLASTICO 2015/18) dal Rapporto La Buona Scuola. Facciamo crescere il Paese, frutto del lavoro portato avanti congiuntamente dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal Ministro Stefania Giannini

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ ΑΡΧΗ 1ΗΣ ΣΕΛΙΔΑΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΠΑΝΕΛΛΗΝΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΕΙΣΑΓΩΓΗΣ ΣΤΗΝ ΤΡΙΤΟΒΑΘΜΙΑ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗ ΕΞΕΤΑΣΗ ΕΙΔΙΚΟΥ ΜΑΘΗΜΑΤΟΣ ΞΕΝΗΣ ΓΛΩΣΣΑΣ ΚΕΙΜΕΝΟ PERCHÉ LEGGERE I CLASSICI

Dettagli