CONVEGNI, CAMPI E CONFERENZE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONVEGNI, CAMPI E CONFERENZE"

Transcript

1 Via alto Marecchia, Badia Tedalda (Ar) CONVEGNI, CAMPI E CONFERENZE OBIETTIVO Maranatha è un Centro evangelico per incontri che hanno lo scopo di condurre quelli che lo frequentano a conoscere Cristo come loro Salvatore e Signore. Il Centro è situato in montagna tra Rimini e Sanselpolcro, a un altezza di 850 metri. Può ospitare una settantina di persone. AFFITTO A TERZI Nei periodi in cui non ci sono Campi e Convegni organizzati dal Direttore, il Centro è disponibile per gruppi evangelici che desiderano organizzarvi campi, convegni o conferenze. Saranno accettati solo gruppi che sono in accordo con la posizione biblica del Centro. Per l uso di esso, viene chiesto un prezzo base che copre solo la sua manutenzione e conservazione. Perciò è essenziale che ogni gruppo si assuma la responsabilità di lasciare la casa e le attrezzature in buone condizioni per il gruppo seguente. Ogni gruppo deve avere un capogruppo, che rimarrà in contatto con la Direzione di Maranatha e che si assicurerà che tutto venga lasciato in ordine. Egli sarà responsabile per tutta l attrezzatura e per le pulizie sia durante il convegno, sia alla sua chiusura. Non dovrà andarsene prima di controllare il Centro insieme alla Direzione. Il capogruppo è anche responsabile di comunicare le regole del Centro agli altri membri del gruppo, prima del convegno. IL CENTRO MARANATHA CONSISTE DI: 1. L edificio principale è composto di: tre piani con otto camere per l uso di terzi, con un totale di 62 letti; due bagni generali al piano superiore, provvisti ciascuno di 10 posti lavandino, 3 docce, 3 W.C.; un W.C. al piano terra accanto alla sala conferenza; sala conferenze con settanta sedie, con pulpito, piano elettronico, lavagna bianca, proiettore per lucidi, proiettore per Powerpoint o per film, schermo proiezioni; angolo per incontri informali; cucina e sala da pranzo in grado di servire settanta persone; telefono pubblico; rete WiFi. 2. La casetta Betania, un edificio a parte con: 5 camere con servizi; un cucinino a uso comune, che dispone di stufa da cucina, frigo, forno a microonde e un tavolo. 3. ALL ESTERNO una TETTOIA in legno di m. 10 x 15, provvista di:

2 un tavolo da pingpong; due calciobalilla; alcuni tavoli in legno; una quarantina di sedie. 4. Quattro ettari di terreno; panche e sedie da giardino. 5. Campi da calcio e da pallacanestro/pallavolo. 6. Zona falò. 7. Parcheggio macchine per una quindicina di macchine. 8. Campo da gioco per bambini. ELENCO PREZZI DI SOGGIORNO AL CENTRO MARANATHA In vigore dal 1 gennaio Adulti: 9 euro per ogni pernottamento. Bambini: che non usufruiscono di un letto, gratis; dai quattro ai quindici anni, 6 euro; dai sedici in su, 9 euro. Due lettini da campeggio e un lettino di legno sono disponibili ad offerta. Questa quota comprende gas per la cucina, luce, acqua calda e fredda, carta igienica, detersivo per la lavastoviglie e prodotti per le pulizie generali. La retta verrà calcolata in base al numero di notti di pernottamento. Il pagamento minimo al giorno per gruppi è di 180, anche qualora il gruppo consistesse di un numero inferiore a venti persone. Il riscaldamento è a parte. Per altre informazioni, contattare il Direttore. REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DEL CENTRO Art. 1 Il Centro Maranatha è gestito dall Associazione Maranatha che lo ha ricevuto in Comodato dal Movimento Biblico Giovanile Via Buonamici 10 Rimini (Rn), come risulta dalla scrittura datata 6 gennaio Art. 2 Il Centro deve essere utilizzato esclusivamente per attività di carattere evangelico improntate sulla sana dottrina biblica quali incontri e corsi biblici, convegni e seminari, ospitalità e qualsiasi altra attività sociale, religiosa, ricreativa ed assistenziale consona allo spirito evangelico. Sono escluse attività aventi carattere carismatico. Art. 3 Il Centro Maranatha non ha scopi di lucro. Art. 4 Il Responsabile di tutto il Centro è il Direttore; di conseguenza tutti gli ospiti e le persone che prestano la loro opera nel Centro sono chiamate ad attenersi ed a seguire le sue direttive ed istruzioni. Art. 5 Saranno accettati unicamente gruppi che sono in accordo con la posizione biblica del Centro, esplicitamente dichiarata sul sito del Centro Maranatha. Art. 6 Nel caso in cui più gruppi dovessero richiedere la disponibilità del Centro per il medesimo periodo o settimana, sarà data la precedenza a quello richiedente un periodo di soggiorno maggiore. Art. 7 Il Responsabile del gruppo richiedente l uso del Centro dovrà confermare la sua prenotazione versando la caparra concordata direttamente con il Direttore. Art. 8 Ogni gruppo che viene ospitato nel Centro stesso, deve impegnarsi a rispettare le norme stabilite dal presente regolamento; nel caso di gruppi autonomi (per attività non organizzate dal Direttore) il presente Regolamento dovrà essere preventivamente visionato, accettato e sottoscritto dal Responsabile del gruppo richiedente.

3 Art. 9 Il Centro si impegna a provvedere alla fornitura di carta igienica, sacchi per l immondizia, detersivi per la pulizia, alcune cuffie per il personale della cucina, cuscini e coperte per i letti mentre spetta all utilizzatore del Centro procurarsi grembiuli, strofinacci, spugne, lenzuola, asciugamani di carta o di stoffa. Il Centro dispone di lenzuola e federe in affitto che devono essere prenotati in anticipo. L uso del ferro da stiro, della lavatrice e della asciugatrice sono a pagamento. Art. 10 All arrivo tutti gli ospiti sono tenuti a esibire al Direttore del Centro un documento d identità, in corso di validità e a compilare e riconsegnare tempestivamente allo stesso il modulo di denuncia di presenza/pernottamento per l autorità competente e per l inoltro telematico alla Questura. Art. 11 Ogni gruppo deve essere coordinato da un capo gruppo che sarà l unico referente del Direttore del Centro. Il Direttore del Centro e il capo gruppo effettueranno insieme, sia all arrivo che alla chiusura, un sopralluogo a conferma di aver ricevuto / lasciato il Centro in buone condizioni. Art. 12 ONERI DEL CAPO GRUPPO: Il responsabile di ogni gruppo ospitato dovrà versare al Direttore del Centro (o al custode in mancanza di quest ultimo), prima della partenza, la cifra stabilita in precedenza per consumi di gas, acqua, energia, ecc. e per spese di manutenzione e/o servizio lavanderia. Inoltre avrà l onere di: 1. dare lettura del regolamento del Centro a tutti i campisti il giorno stesso dell arrivo; 2. fare osservare il silenzio dopo la mezzanotte, fino alle ore 7:00; 3. garantire il corretto utilizzo del Centro e delle sue infrastrutture. Sarà ritenuto responsabile: 1. dell andamento e di una gestione in sicurezza delle attività; 2. del mantenimento di uno stato di igiene, pulizia e ordine, per tutta la durata del soggiorno; 3. dello spegnimento di tutte le luci a fine attività (dentro e fuori); 4. della sicurezza degli ospiti e dei loro effetti personali, provvedendo alla chiusura del portone d ingresso e degli accessi secondari al Centro nell orario notturno, durante i periodi di assenza per gite/uscite/altro e durante le riunioni nella sala conferenze o per permanenza collettiva all esterno (sotto la tettoia, intorno al falò, nei campi da gioco ecc.); 5. in generale del rispetto di quanto stabilito nel presente Regolamento. Art. 13 Per qualsiasi necessità, incidente, segnalazione particolare, ecc. il capo gruppo deve rivolgersi al Direttore del Centro ed in mancanza di questi, al custode. Art. 14 All interno di tutto il perimetro della proprietà del Centro è vietato a) fumare sia all interno dello stabile che fuori; b) introdurre e detenere animali di qualsiasi taglia e genere, anche per brevi periodi; c) consumare cibi o bibite nelle camere; d) spostare o manomettere in qualsiasi modo apparecchiature elettriche ed elettroniche del Centro; e) strappare piante e lasciare rifiuti di qualsiasi genere e dimensione in giro; f) spostare sia arredi (letti, materassi, sedie, tavoli, divani, etc.) che piatti, bicchieri, tazze, vassoi o altra attrezzatura dalla cucina senza il preventivo permesso del Direttore del Centro, impegnandosi a riposizionare ogni oggetto al suo posto alla fine del soggiorno. Art. 15 Ogni gruppo è tenuto a rispettare le seguenti limitazioni e indicazioni: a) Mantenere un comportamento morale e di ragionevole disciplina che sia conforme allo spirito per il quale il Centro è stato istituito e deve funzionare. Non sono ammesse danze o balli di sorta. b) Evitare attività e azioni che possano in qualche modo danneggiare i giardini, le aiuole e le piante in generale, come anche i davanzali in legno, le sedie e tutti gli arredi e attrezzature del Centro che devono essere mantenuti in buono stato e, alla fine del soggiorno, restituiti nelle stesse condizioni e stato di efficienza e pulizia. Eventuali oggetti danneggiati, rotti, mancanti o inutilizzabili, dovranno essere rimborsati al costo.

4 c) Occorre curare la pulizia e l aspetto del Centro e assicurarsi che i rifiuti vengano buttati solo all interno dei cestini, bidoni e pattumiere a ciò predisposti, seguendo le eventuali indicazioni esposte in caso di necessaria raccolta differenziata. d) Occorre fare attenzione a non intasare i W.C., gettandovi dentro null altro che la carta igienica. Per gli altri rifiuti seguire le regole date. Eventuali costi per spurghi resi necessari dallo scorretto uso del W.C. saranno addebitati al costo. e) Occorre seguire le modalità di pulizia che non danneggino in nessun modo gli arredi, i suppellettili e i pavimenti del Centro assicurandosi che si utilizzi solo materiali e prodotti idonei. f) In cucina potrà essere utilizzato solo personale idoneo, che sarà il solo autorizzato a maneggiare le relative attrezzature e ad operare all interno del locale cucina. Per motivi di igiene e di sicurezza, è fatto esplicito divieto ai non addetti a sostare e/o transitare all interno della cucina. Il personale della cucina ha l obbligo ad indossare sempre idonei copri capo e a operare nel pieno rispetto di tutte le vigenti norme di igiene e di sicurezza. g) All arrivo saranno prese in consegna dal personale di cucina le attrezzature che, alla fine del soggiorno, dovranno essere restituite nelle medesime condizioni, stato di efficienza e pulizia. Eventuali oggetti danneggiati, rotti, mancanti o inutilizzabili, dovranno essere rimborsati al costo. h) Prima della partenza si dovrà provvedere ad eseguire le seguenti pulizie: AREA CUCINA E DISPENSA: 1. sbrinare e pulire i frigoriferi e congelatori; 2. pulire e sgrassare i fornelli della cucina ed il forno; 3. pulire e disinfettare l affettatrice e ogni altra attrezzature adoperata. 4. pulire e sgrassare lavandini, piano di lavoro e pavimenti AREA CAMERE, SALA MENSA, BAGNI E COMUNI : 1. spazzare e lavare il pavimento di ogni ambiente adoperato compreso i corridoi; 2. svuotare tutti i cestini e le pattumiere (sia all interno che all esterno); 3. eseguire un accurata pulizia dei bagni (lavandini, docce, W.C, mobiletti, ecc.) ; 4. impilare le sedie della sala riunioni, riordinare gli arredi e spazzare e lavare il pavimento.

5 DISTRIBUZIONE DELLE CAMERE E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO PER L AUTOGESTIONE

REGOLAMENTO PER L AUTOGESTIONE CASA PER FERIE SOGGIORNI PER GRUPPI www.santantonio-valgiardini.org REGOLAMENTO PER L AUTOGESTIONE 1) PERSONALE DELLA STRUTTURA : risiede e lavora presso la struttura, pertanto la presenza dello stesso

Dettagli

BUNGALOW TIPO B (max 4 persone)

BUNGALOW TIPO B (max 4 persone) Prezzi giornalieri campeggio 2014 05/04-12/07 12/07-23/08 23/08-30/09 Per persona 5.80 6.20 5.80 Bambini fino 2 anni gratis/free gratis/free gratis/free Bambini fino 6 anni 4.90 5.20 4.90 Piazzola per

Dettagli

PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DI

PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DI Comune di Torre di Mosto Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DI STRUTTURE E DOTAZIONI DI PROPRIETA COMUNALE approvata con delibera del Consiglio Comunale n. 15 del 30.03.2009

Dettagli

Bungalow senza cucina

Bungalow senza cucina Happy Village Roma Listino Prezzi Village 2015 massimi applicati Prezzo a notte incluso: bus navetta da e per la stazione delle ferrovia metropolitana, piscina per adulti e per bambini, biancheria da letto,

Dettagli

casa milleunanotte vassalini - chiesa valmalenco cose da sapere

casa milleunanotte vassalini - chiesa valmalenco cose da sapere casa milleunanotte vassalini - chiesa valmalenco cose da sapere la piantina funivia centro chiesa piscina parking parking centro sportivo - bar giardini pubblici * * casa milleunanotte minimarket centro

Dettagli

VADEMECUM PER L OSPITE ALBERGHIERO

VADEMECUM PER L OSPITE ALBERGHIERO VADEMECUM PER L OSPITE ALBERGHIERO I T A L I A N O EXPO 2015 Per effettuare una scelta consapevole della struttura alberghiera che ti ospiterà per l evento Expo è necessario conoscere quali sono le tipologie

Dettagli

Camping La Principina

Camping La Principina Toscana Camping La Principina Via del Dentice, 10 58100 Principina a mare - Grosseto (GR) N 42 42' 15,400'' E 11 0' 19,780'' http://www.camping.it/toscana/principina laprincipina@camping.it http://www.campeggioprincipina.it/

Dettagli

Per favore assicuratevi di leggere i nostri termini & condizioni attentamente prima di firmare il modulo di prenotazione.

Per favore assicuratevi di leggere i nostri termini & condizioni attentamente prima di firmare il modulo di prenotazione. Termini & Condizioni Per favore assicuratevi di leggere i nostri termini & condizioni attentamente prima di firmare il modulo di prenotazione. Abraham s Holiday Farmhouses Limited è basata al Gozitano

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO FINALITA' E CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA

REGOLAMENTO INTERNO FINALITA' E CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA REGOLAMENTO INTERNO CODICE: D n. 03.01.02 REV. 01 DEL 20/04/2010 PAG. 1 DI 5 FINALITA' E CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA ART.1 La Residenza Sanitaria Assistenziale Villa Laura è una struttura residenziale

Dettagli

Camping Molino A Fuoco

Camping Molino A Fuoco Toscana Camping Molino A Fuoco Via Dei Cavalleggeri, 32 57016 Vada - Rosignano Marittimo (LI) N 43 19' 55'' E 10 27' 35'' Listino Prezzi 2015 http://www.camping.it/toscana/molinoafuoco molinoafuoco@camping.it

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITA. Servizio pulizie. UNITA OPERATIVA : turno 1 o A (1 piano) ORARIO 7.30-12.30 (per il turno 1) Orario 8.30 12.30 (per il turno A)

PIANO DELLE ATTIVITA. Servizio pulizie. UNITA OPERATIVA : turno 1 o A (1 piano) ORARIO 7.30-12.30 (per il turno 1) Orario 8.30 12.30 (per il turno A) PIANO DELLE ATTIVITA Servizio pulizie UNITA OPERATIVA : turno 1 o A (1 piano) ORARIO 7.30-12.30 (per il turno 1) Orario 8.30 12.30 (per il turno A) ore 8.30 alle ore 11.45 ore 11.45 alle ore 12.30 Pulizia

Dettagli

COMUNE DI POZZUOLO DEL FRIULI via xx Settembre 31 33050 Pozzuolo del Friuli UD

COMUNE DI POZZUOLO DEL FRIULI via xx Settembre 31 33050 Pozzuolo del Friuli UD REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI UDINE COMUNE DI POZZUOLO DEL FRIULI via xx Settembre 31 33050 Pozzuolo del Friuli UD DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA PER IL

Dettagli

GLI AMBIENTI DELLA CASA

GLI AMBIENTI DELLA CASA GLI AMBIENTI DELLA CASA La casa è da sempre il luogo dei nostri momenti più intimi, il riparo dal caos del mondo esterno, crogiolo di profumi, luci e colori che ci avvolgono in un senso di profondo benessere,

Dettagli

Il pensionato Merici 2015/2016

Il pensionato Merici 2015/2016 Il pensionato Merici 2015/2016 Il pensionato per studentesse Merici è una casa gestita dalle Orsoline dell Unione Romana che offre accoglienza a studentesse, maggiorenni o minorenni, francesi o di altre

Dettagli

International Camping Partaccia 1

International Camping Partaccia 1 Toscana International Camping Partaccia 1 Via delle Pinete, 394 50100 Marina Di Massa - Massa Carrara (MS) http://www.camping.it/toscana/partaccia1 partaccia1@camping.it http://www.partaccia.it Listino

Dettagli

DISCIPLINARE PER L USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE E COMUNALI NONCHE PER L ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI ACQUA PRESSO LE PISCINE COMUNALI DEL BERNINO.

DISCIPLINARE PER L USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE E COMUNALI NONCHE PER L ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI ACQUA PRESSO LE PISCINE COMUNALI DEL BERNINO. DISCIPLINARE PER L USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE E COMUNALI NONCHE PER L ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI ACQUA PRESSO LE PISCINE COMUNALI DEL BERNINO. ARTICOLO 1 (OGGETTO E FINALITA ) Il presente disciplinare

Dettagli

COMUNE DI SOVERE. Provincia di Bergamo. Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali

COMUNE DI SOVERE. Provincia di Bergamo. Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali COMUNE DI SOVERE Provincia di Bergamo Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali ART.1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ 1) I presenti criteri di gestione hanno lo scopo di salvaguardare

Dettagli

GARA D APPALTO CON PROCEDURA APERTA CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI PULIZIA FORESTERIA, CAMERE E PORTIERATO

GARA D APPALTO CON PROCEDURA APERTA CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI PULIZIA FORESTERIA, CAMERE E PORTIERATO GARA D APPALTO CON PROCEDURA APERTA CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI PULIZIA FORESTERIA, CAMERE E PORTIERATO CIG 4230168D0D Capitolato servizi foresteria Pagina 1 di 8 Timbro e firma del partecipante

Dettagli

Per informazioni, appuntamenti e prenotazioni :INFOTEL Nicola 3392105605 E-mail nicoliellonicola@alice.it

Per informazioni, appuntamenti e prenotazioni :INFOTEL Nicola 3392105605 E-mail nicoliellonicola@alice.it APPARTAMENTI da 4 O 5 POSTI LETTO + 1 POSTO MACCHINA ALL INTERNO DEL CANCELLO DISPONIBILITA PER 15 GIORNI O INTERO MESE Per informazioni, appuntamenti e prenotazioni :INFOTEL Nicola 3392105605 E-mail nicoliellonicola@alice.it

Dettagli

Con riferimento alla vostra richiesta di soggiorno, Vi comunichiamo le nostre offerte.

Con riferimento alla vostra richiesta di soggiorno, Vi comunichiamo le nostre offerte. Con riferimento alla vostra richiesta di soggiorno, Vi comunichiamo le nostre offerte. CASE MOBILI La nostra struttura è dotata di unità abitative Case Mobili nelle tipologie da 4 5-6 posti letto, ben

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO AVVERTENZE GENERALI

REGOLAMENTO INTERNO AVVERTENZE GENERALI REGOLAMENTO INTERNO Al fine di offrire agli ospiti dei giardini poseidon terme una piacevole e rilassante permanenza, preghiamo vivamente di attenersi alle seguenti disposizioni. AVVERTENZE GENERALI Chi

Dettagli

Casa Mara Carta dei servizi

Casa Mara Carta dei servizi Casa Mara Indice: 1. Casa Mara 2. La Fondazione S. Carlo Onlus 3. Il Cast 4. Struttura organizzativa I. Operatori II. Volontari 5. Dove siamo I. Come arrivare II. Per contattarci 6. Descrizione degli spazi

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto CASA DI RIPOSO

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto CASA DI RIPOSO CASA DI RIPOSO FINALITA DELLA CARTA DEI SERVIZI La carta dei servizi rappresenta uno strumento di dialogo tra gli utenti ed i servizi e l Ente erogatore dei servizi, ed è stata introdotta dalla Legge 382/2000,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI (Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 32 del 20/05/2015) Art. 1 Individuazione dei locali L Amministrazione Comunale,

Dettagli

PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO C

PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO C PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO C RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato sul BURL n. 50-1 Suppl. Ord.

Dettagli

IN ITALIA IL TURISTA PUÒ SCEGLIERE FRA DIVERSE POSSIBILITÀ D ALLOGGIO:

IN ITALIA IL TURISTA PUÒ SCEGLIERE FRA DIVERSE POSSIBILITÀ D ALLOGGIO: IN ITALIA IL TURISTA PUÒ SCEGLIERE FRA DIVERSE POSSIBILITÀ D ALLOGGIO: Gli alberghi (gli Hotel) offrono vitto e alloggio. Ci sono cinque categorie: alberghi di lusso e hotel di prima, seconda, terza e

Dettagli

Camere di charme La Madernassa Resort. IL REGOLAMENTO e I SERVIZI DELLA STRUTTURA

Camere di charme La Madernassa Resort. IL REGOLAMENTO e I SERVIZI DELLA STRUTTURA Camere di charme La Madernassa Resort Accogliendo con piacere i nostri Clienti, ricordiamo IL REGOLAMENTO e I SERVIZI DELLA STRUTTURA Informazioni /Prenotazioni /Accettazione Le informazioni possono essere

Dettagli

TABELLA B (Art. 38) REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE

TABELLA B (Art. 38) REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE TABELLA B (Art. 38) PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE 1. Buono stato di conservazione e manutenzione dell immobile 2. Arredamento delle unità abitative funzionale e di buona fattura 3. Un locale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine P.ZZA UFFICI, 1 C.F. 8400 1550 304 TEL. 0433 / 51177-51877-51888 www.comune.moggioudinese.ud.it medaglia d'oro al valore civile C.A.P. 33015 P. I.V.A. 01 134

Dettagli

MODELLO «A3» COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA

MODELLO «A3» COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI E REQUISITI MINIMI QUALITATIVI DELLE COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI

Dettagli

Regolamento per il funzionamento. e l utilizzo del Parco delle Terme, degli edifici e del bunker di Kesselring

Regolamento per il funzionamento. e l utilizzo del Parco delle Terme, degli edifici e del bunker di Kesselring Regolamento per il funzionamento e l utilizzo del Parco delle Terme, degli edifici e del bunker di Kesselring 1 Art.1 PREMESSA STORICO ARTISTICA Il complesso termale di Recoaro, situato all intero di un

Dettagli

REGOLAMENTO PER MINI ALLOGGI PROTETTI

REGOLAMENTO PER MINI ALLOGGI PROTETTI FONDAZIONE CONTE C.BUSI ONLUS Via Formis, 4 26041 Casalmaggiore (CR) REGOLAMENTO PER MINI ALLOGGI PROTETTI Art. 1 Definizione e finalità I mini alloggi protetti, definiti come insieme di alloggi aventi

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA AGRITURISTICA Legge Regionale 14/06 Regolamento Regionale 9/07

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA AGRITURISTICA Legge Regionale 14/06 Regolamento Regionale 9/07 Al Comune di - 9 DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA AGRITURISTICA Legge Regionale 14/06 Regolamento Regionale 9/07 PARTE RISERVATA ALL UFFICIO timbro accettazione posta in arrivo etichetta protocollo elettronico

Dettagli

MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLA FORNITURA E DELLA GESTIONE DIRETTA DEL MAGAZZINO DETERSIVI/PRODOTTI

MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLA FORNITURA E DELLA GESTIONE DIRETTA DEL MAGAZZINO DETERSIVI/PRODOTTI ALLEGATO alla lettera di invito n. 2 TRATTATIVA PRIVATA PER L'AGGIUDICAZIOEN DELLA FORNITURA DI DETERSIVI E MATERIALI PER LA PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE E DEI DETERSIVI PER LAVANDERIA, COMPRESA LA GESTIONE

Dettagli

il paradiso delle famiglie casanova CAMPIELLO il lusso tra terra e cielo... laguna blu in fronte mare

il paradiso delle famiglie casanova CAMPIELLO il lusso tra terra e cielo... laguna blu in fronte mare I Listino prezzi 2014 CAORLE Lido Altanea Venezia - Italia il paradiso delle famiglie il lusso tra terra e cielo... in fronte mare dal 12 aprile al 5 ottobre piscina sempre aperta (prezzi settimanali)

Dettagli

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo MODELLO C RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato

Dettagli

Camping Le Palme Village

Camping Le Palme Village Lazio Camping Le Palme Village Via Appia Km 104,200 04019 Acquasanta - Terracina (LT) N 41 17' 48,730'' E 13 16' 13,210'' Listino Prezzi 2015 http://www.camping.it/lazio/lepalmevillage lepalmevillage@camping.it

Dettagli

NOTE DI CARATTERE GENERALE

NOTE DI CARATTERE GENERALE NOTE DI CARATTERE GENERALE Premessa Qui di seguito riportiamo le regole alle quali i nostri gentili ospiti sono cortesemente pregati di attenersi, ai fini di una serena collaborazione e reciproca comprensione

Dettagli

DEL PARK. domenica) Periodo A Periodo B Stagione.

DEL PARK. domenica) Periodo A Periodo B Stagione. TARIFFE SOGGIORNO CAMERE, VILLETTE DEL BORGO FRESCINA & CARAVAN PARK Dal 3 aprile al 26 giugno (solo venerdì, sabato e domenica) Dal 27 giugno al 7 agosto Dal 8 al 23 agostoo Dal 24 agosto al 6 settembre

Dettagli

ANNESSO 1.B (APPLICABILI PER GLI EDR INSERITI NEL LOTTO 19)

ANNESSO 1.B (APPLICABILI PER GLI EDR INSERITI NEL LOTTO 19) ANNESSO 1.B SCHEDE CONTENENTI, PER CIASCUNA TIPOLGIA DI LOCALI, LE PRESTAZIONI CHE DEVONO ESSERE SVOLTE, LE RELATIVE PERIODICITA ED I GIORNI IN CUI I SERVIZI DEVONO ESSERE SVOLTI. (APPLICABILI PER GLI

Dettagli

Ecolabel, pro dotti e servizi a marchio

Ecolabel, pro dotti e servizi a marchio Il Divulgatore n 6/2006 Aziende agricole in Eco-gestione pagg.26-39 Ecolabel, pro dotti e servizi a marchio Una margherita per identificare un prodotto o un servizio che lungo tutto il suo ciclo di vita

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI COMUNE DI COMUN NUOVO Provincia di Bergamo P.zza De Gasperi, 10 24040 Comun Nuovo Tel. 035/595043 fax 035/595575 p.i.00646020164 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI

Dettagli

Disciplinare per Alberghi Ospitalità Italiana

Disciplinare per Alberghi Ospitalità Italiana Disciplinare per Alberghi Ospitalità Italiana La presente specifica, predisposta dall Istituto Nazionale per le Ricerche Turistiche ISNART in collaborazione con le Associazioni di categoria, riporta i

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI SOGGIORNO RESIDENZA CAMPUS SANPAOLO FORMULA ABITATIVA CAMPUS. consenso informato

CONDIZIONI GENERALI DI SOGGIORNO RESIDENZA CAMPUS SANPAOLO FORMULA ABITATIVA CAMPUS. consenso informato CONDIZIONI GENERALI DI SOGGIORNO RESIDENZA CAMPUS SANPAOLO FORMULA ABITATIVA CAMPUS consenso informato 1. Permanenza La formula abitativa CAMPUS della Campus SANPAOLO prevede soggiorno minimo di 6 mesi

Dettagli

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO ARTISTICO

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO ARTISTICO 1 REGOLAMENTO DEL LABORATORIO ARTISTICO 1. Firmare il registro di presenza 2. Mantenere in ordine materiali e attrezzature 3. Segnalare tempestivamente al responsabile di laboratorio eventuali guasti delle

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 4 DEL 07-03-1995 REGIONE CALABRIA. Norme sulla classificazione degli esercizi ricettivi extralberghieri.

LEGGE REGIONALE N. 4 DEL 07-03-1995 REGIONE CALABRIA. Norme sulla classificazione degli esercizi ricettivi extralberghieri. LEGGE REGIONALE N. 4 DEL 07-03-1995 REGIONE CALABRIA Norme sulla classificazione degli esercizi ricettivi extralberghieri. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA N. 25 del 13 marzo 1995 Il

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste. Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti. Art.

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste. Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti. Art. Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti Art. 1 Definizione Nel rispetto delle finalità previste dall art. 2 dello

Dettagli

Disciplinare per strutture alberghiere Ospitalità Italiana

Disciplinare per strutture alberghiere Ospitalità Italiana Disciplinare per strutture alberghiere Ospitalità Italiana La presente specifica, predisposta dall Istituto Nazionale per le Ricerche Turistiche ISNART in collaborazione con le Associazioni di categoria,

Dettagli

REGOLAMENTO. Il Regolamento è l'espressione normativa delle finalità del Progetto Educativo, a questo si riferisce e ne è parte integrante.

REGOLAMENTO. Il Regolamento è l'espressione normativa delle finalità del Progetto Educativo, a questo si riferisce e ne è parte integrante. REGOLAMENTO Il Regolamento è l'espressione normativa delle finalità del Progetto Educativo, a questo si riferisce e ne è parte integrante. 1- VITA COMUNITARIA A) La vita nel Collegio è fondata sulla leale

Dettagli

RISPARMIARE ENERGIA ELETTRODOMESTICI. I consumi degli elettrodomestici pesano per circa l 80% sulla bolletta

RISPARMIARE ENERGIA ELETTRODOMESTICI. I consumi degli elettrodomestici pesano per circa l 80% sulla bolletta RISPARMIARE ENERGIA ELETTRODOMESTICI I consumi degli elettrodomestici pesano per circa l 80% sulla bolletta dell energia elettrica di casa. Per risparmiare energia è importante, come prima cosa, imparare

Dettagli

AZIENDA PER IL DIRITTO AGLI STUDI UNIVERSITARI REGOLAMENTO

AZIENDA PER IL DIRITTO AGLI STUDI UNIVERSITARI REGOLAMENTO AZIENDA PER IL DIRITTO AGLI STUDI UNIVERSITARI Via XX Settembre 46/52-67100 L AQUILA Tel.0862-660201-2-3 Fax 0862-26789 CASE DELLO STUDENTE VIA XX SETTEMBRE (V. RIVERA) VIA PAGANICA (PALAZZO SELLI) REGOLAMENTO

Dettagli

SODASOLVAY. Detergente ecologico multiuso

SODASOLVAY. Detergente ecologico multiuso SODASOLVAY Detergente ecologico multiuso PROPRIETÀ DETERGE, RINFRESCA e NEUTRALIZZA gli odori; SGRASSA efficacemente; non fa SCHIUMA; è CONVENIENTE; non contiene TENSIOATTIVI, FOSFORO, COLORANTI e PROFUMI.

Dettagli

Listino Prezzi 2015 - Mobilhomes

Listino Prezzi 2015 - Mobilhomes Listino Prezzi 2015 - Mobilhomes PREZZI MOBILHOME Piantine» Mappa» MH 4 POSTI MH B 5 POSTI MH A 5 POSTI MH 6 POSTI Bassa stagione 01/01-06/01 Medioalta 07/01-02/04 03/04-06/04 stagione 07/04-23/04 24/04-03/05

Dettagli

Ambasciata d Irlanda a Roma Servizi di pulizia 2015

Ambasciata d Irlanda a Roma Servizi di pulizia 2015 Ambasciata d Irlanda a Roma Servizi di pulizia 2015 L Ambasciata d Irlanda a Roma richiede il servizio di una impresa di pulizie per fornire servizi professionali di pulizia in due sedi nel centro di Roma,

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE (RICICLERIA)

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE (RICICLERIA) Versione 1.0 18/10/2011 REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE (RICICLERIA) (DOCUMENTO IN VIA DI APPROVAZIONE) Art. 1 OGGETTO Il presente regolamento, adottato ai sensi del D.lgs. 3 aprile

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI 1 INDICE GENERALE: Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPLINARE Art. 2 STRUTTURE Art. 3 SOGGETTI Art. 4 RICHIESTA

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MINI ALLOGGI ASSISTITI

REGOLAMENTO DEI MINI ALLOGGI ASSISTITI A.S.P. CASA di RIPOSO SAN GIUSEPPE Azienda di Servizi alla Persona Largo della Vittoria, 20 26031 Isola Dovarese (CR) REGOLAMENTO DEI MINI ALLOGGI ASSISTITI Approvato con deliberazione n. 7 del 7.03.2012

Dettagli

Regolamento per la concessione in uso della Sala Conferenze del Centro Documentazione di ARPA Sicilia

Regolamento per la concessione in uso della Sala Conferenze del Centro Documentazione di ARPA Sicilia Regolamento per la concessione in uso della Sala Conferenze del Centro Documentazione di ARPA Sicilia PREMESSA Il Direttore Generale dell Agenzia Regionale per l Ambiente della Sicilia ha approvato il

Dettagli

al Grand Hotel Montesilvano la pensione completa con menu a scelta tra n. 3 primi piatti e n. 3 secondi piatti con servizio tradizionale al tavolo.

al Grand Hotel Montesilvano la pensione completa con menu a scelta tra n. 3 primi piatti e n. 3 secondi piatti con servizio tradizionale al tavolo. TARIFFE 2010 Posizione: strutture confinanti tra loro che con spazi ed attrezzature in comuni formano un grande Complesso Alberghiero impostato con lo stile di Villaggio vacanze con tanta animazione, sports

Dettagli

SOMMARIO: Questo documento è di proprietà dell International Beach Hotel che se ne riserva tutti i diritti di legge

SOMMARIO: Questo documento è di proprietà dell International Beach Hotel che se ne riserva tutti i diritti di legge CARTA DEI SERVIZI SOMMARIO: 1. La Carta dei Servizi Turistici e della Ricettività...2 2. Impegno della Direzione... 2 3. Accoglienza...2 4. Modalità di prenotazione...4 5. La privacy e la sicurezza informatica...

Dettagli

Vi ringraziamo per aver scelto la Nostra struttura e Vi auguriamo un sereno e felice soggiorno DISPONIBILITA E PRENOTAZIONE

Vi ringraziamo per aver scelto la Nostra struttura e Vi auguriamo un sereno e felice soggiorno DISPONIBILITA E PRENOTAZIONE Vi ringraziamo per aver scelto la Nostra struttura e Vi auguriamo un sereno e felice soggiorno DISPONIBILITA E PRENOTAZIONE Dopo aver consultato il calendario per verificare la disponibilità della camera

Dettagli

REGOLAMENTO RESIDENZA UNICUSANO

REGOLAMENTO RESIDENZA UNICUSANO REGOLAMENTO RESIDENZA UNICUSANO DISPOSIZIONI GENERALI Le norme del presente Regolamento vengono accettate e sottoscritte da ogni studente al momento della sua accettazione quale assegnatario di posto letto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE COMUNITÀ MONTANA DEL PINEROLESE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE Approvato con deliberazione di Giunta Esecutiva n. 144 del 28 novembre 2011 Articolo 1 Oggetto 1. Il

Dettagli

Approvati con deliberazioni consiliari n. 28 e 29 dd. 09.07.2013.

Approvati con deliberazioni consiliari n. 28 e 29 dd. 09.07.2013. Regolamento e tabella tariffe per la concessione in uso dei locali dei nidi d infanzia, scuole dell infanzia comunali, ricreatori comunali e poli di aggregazione giovanile Approvati con deliberazioni consiliari

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia.

PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia. TUSR14 PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia.it Sportello Unico Attività Produttive SUAP del Comune

Dettagli

F.C.D. Enotria 1908 REGOLAMENTO INTERNO PREMESSA... 2 RUOLI... 3 ORARI APERTURA... 4 COMPORTAMENTO ED ABBIGLIAMENTO... 5

F.C.D. Enotria 1908 REGOLAMENTO INTERNO PREMESSA... 2 RUOLI... 3 ORARI APERTURA... 4 COMPORTAMENTO ED ABBIGLIAMENTO... 5 F.C.D. Enotria 1908 REGOLAMENTO INTERNO PREMESSA... 2 RUOLI... 3 ORARI APERTURA... 4 COMPORTAMENTO ED ABBIGLIAMENTO... 5 RIMANDI GENERALI... 5 DIVIETI... 5 UTILIZZO ATTREZZATURE... 6 SERVIZI FOTOGRAFICI,

Dettagli

MARBELLA CLUB Village Campig TARIFFE 2011

MARBELLA CLUB Village Campig TARIFFE 2011 MARBELLA CLUB Village Campig TARIFFE 2011 Il, situato a pochi metri dalla spiaggia Arco Naturale, dell'estensione di mq 50.000, dispone di due piscine (25x15 e 6x12), ristorante pizzeria snack bar, market,

Dettagli

Pulizia, Sanificazione ambientale, Derattizzazione e Disinfestazione

Pulizia, Sanificazione ambientale, Derattizzazione e Disinfestazione Allegato 4 Pulizia, Sanificazione ambientale, Derattizzazione e Disinfestazione La metodologia utilizzata dovrà garantire la pulizia e la disinfezione degli ambienti utilizzando attrezzi e materiali per

Dettagli

NATURA DELLE PRESTAZIONI DI PULIZIA E SERVIZIO DI SALA

NATURA DELLE PRESTAZIONI DI PULIZIA E SERVIZIO DI SALA ALLEGATO "B" 6 pagine NATURA DELLE PRESTAZIONI DI PULIZIA E SERVIZIO DI SALA Le strutture assistenziali e relativi uffici, indicate all art. 1 del presente Capitolato d Appalto sono dislocate in tre edifici

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 11-02-2010 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA

LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 11-02-2010 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 11-02-2010 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA Modifiche alla legge regionale 2/2002 in materia di turismo e alla legge regionale 4/2005 recante interventi per il sostegno e lo sviluppo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di SAN GIOVANNI LIPIONI (Provincia di CHIETI) Via Roma, 35-66050 SAN GIOVANNI LIPIONI (CH) * Codice Fiscale e Partita IVA: 00249220690 Telefono e Fax: 0873/952231-0873/952244 * Indirizzo E Mail:

Dettagli

Casa di accoglienza femminile Sagrini CARTA DEI SERVIZI

Casa di accoglienza femminile Sagrini CARTA DEI SERVIZI Casa di accoglienza femminile Sagrini FINALITA E CARATTERISTICHE DEI SERVIZI: - Garanzia di soluzione anche temporanee a bisogni di alloggio, vitto e tutela; - Contenimento dei tempi di accoglienza. NORME

Dettagli

SISTEMA CENTRALE DI PROTEZIONE PER RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI PROGETTO FONTEGO REGOLAMENTO PER GLI OSPITI DEL CENTRO DARSENA

SISTEMA CENTRALE DI PROTEZIONE PER RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI PROGETTO FONTEGO REGOLAMENTO PER GLI OSPITI DEL CENTRO DARSENA SISTEMA CENTRALE DI PROTEZIONE PER RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI PROGETTO FONTEGO REGOLAMENTO PER GLI OSPITI DEL CENTRO DARSENA Accoglienza La permanenza all interno delle strutture di accoglienza del

Dettagli

CASA ANZIANI - CIRCOLO DEL TICINO. Allegato 4. www.cpa-sementina.ch. Regolamento per gli ospiti Ai sensi dell art. 16 lett.

CASA ANZIANI - CIRCOLO DEL TICINO. Allegato 4. www.cpa-sementina.ch. Regolamento per gli ospiti Ai sensi dell art. 16 lett. CASA ANZIANI - CIRCOLO DEL TICINO Allegato 4 www.cpa-sementina.ch Regolamento per gli ospiti Ai sensi dell art. 16 lett. k) dello Statuto Sementina, giugno 2003 I N D I C E CAPITOLO I - Fase preliminare

Dettagli

Città di Gardone Val Trompia. CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23

Città di Gardone Val Trompia. CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23 Città di Gardone Val Trompia CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23 Documento approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n.151 del

Dettagli

Il sottoscritto: Cognome Nome C.F. Sesso M _ F _

Il sottoscritto: Cognome Nome C.F. Sesso M _ F _ SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI VARIAZIONI NELL ATTIVITA DI AFFITTACAMERE (da comunicare entro 15 giorni dalla variazione) Il presente modello può essere presentato con le seguenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE SALE CONFERENZE. Approvato con deliberazione di C.C. n. 62 del 29/04/2011

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE SALE CONFERENZE. Approvato con deliberazione di C.C. n. 62 del 29/04/2011 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE SALE CONFERENZE Approvato con deliberazione di C.C. n. 62 del 29/04/2011 In vigore dal 01/06/2011 1 INDICE ART. 1 OGGETTO ART. 2 DISPOSIZIONI GENERALI ART. 3 MODALITÀ DI

Dettagli

MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE del Centro d Aggregazione Giovanile Via Giardini n. 31- Zoppola

MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE del Centro d Aggregazione Giovanile Via Giardini n. 31- Zoppola MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE del Centro d Aggregazione Giovanile Via Giardini n. 31- Zoppola (approvate con delibera della Giunta Comunale n. 190 del 28.09.2009) Premessa Il Comune di

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA PALESTRA

REGOLAMENTO DELLA PALESTRA 1 REGOLAMENTO DELLA PALESTRA RISPETTO DELLE PERSONE RISPETTO DELLE REGOLE E DEI MATERIALI PARTECIPAZIONE E COLLABORAZIONE IMPEGNO 1) Rispettare insegnanti, compagni e Collaboratori Scolastici 2) Essere

Dettagli

ORARI E MANSIONI DEL PERSONALE ATA IN SERVIZIO PRESSO IL CONVITTO

ORARI E MANSIONI DEL PERSONALE ATA IN SERVIZIO PRESSO IL CONVITTO ORARI E MANSIONI DEL PERSONALE ATA IN SERVIZIO PRESSO IL CONVITTO PREMESSA Nel presente documento, composto da 15 pagine e da 2 allegati, sono riportati gli orari e le mansioni di tutte le figure che operano

Dettagli

REGOLAMENTO OSPITI Aggiornamento al 01.01.2014

REGOLAMENTO OSPITI Aggiornamento al 01.01.2014 Fondazione RSA con NUCLEO ALZHEIMER REGOLAMENTO OSPITI Aggiornamento al 01.01.2014 Regolamento Ospiti Pagina 2 di 6 -FINALITA - Articolo 1 L Istituzione ospita persone anziane in condizione di parziale/totale

Dettagli

REGOLAMENTO D USO AMBIENTI SCOLASTICI DLgs 9 aprile 2008,, n.. 81 e successive modifiche ed integrazioni articolo 15 MISURE GENERALI DI TUTELA

REGOLAMENTO D USO AMBIENTI SCOLASTICI DLgs 9 aprile 2008,, n.. 81 e successive modifiche ed integrazioni articolo 15 MISURE GENERALI DI TUTELA Allegato 02 REGOLAMENTO D USO AMBIENTI SCOLASTICI DLgs 9 aprile 2008,, n.. 81 e successive modifiche ed integrazioni articolo 15 MISURE GENERALI DI TUTELA PIANO DELLE MISURE PER LA SICUREZZA DEI LAVORATORI

Dettagli

Centro Parrocchiale Don Pietro Costa Parrocchia S. Stefano p.m. Piovene Regolamento di utilizzo locali e impianti REGOLAMENTO GENERALE

Centro Parrocchiale Don Pietro Costa Parrocchia S. Stefano p.m. Piovene Regolamento di utilizzo locali e impianti REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO GENERALE rev. 5G del 03/11/2010 APPROVATO Indice regolamento: Premessa, elenco aree, prenotazione sale...2 A) Regole di utilizzo generale... 4 B) Priorità d utilizzo... 5 C) Regole di utilizzo

Dettagli

Regolamento della Residenza Santa Rita

Regolamento della Residenza Santa Rita Regolamento della Residenza Santa Rita Art.1 PREMESSA La Residenza Santa Rita è una residenza destinata ad ospitare persone anziane autosufficienti e parzialmente autosufficienti di ambo i sessi, che non

Dettagli

LA LUXURY SAFARY TENTS LA CASA MOBILE

LA LUXURY SAFARY TENTS LA CASA MOBILE IL CAMPEGGIO.. Lo ZOO CAMPING, gestito dalla Fam. SALVATERRA fin dal momento della sua inaugurazione nel 1976, offre alla clientela l opportunità di trascorrere le proprie vacanze all'insegna di svago,

Dettagli

PROVINCIA DI PAVIA SETTORE TURISMO ALBERGHI. Allegato A

PROVINCIA DI PAVIA SETTORE TURISMO ALBERGHI. Allegato A PROVINCIA DI PAVIA SETTORE TURISMO ALBERGHI Allegato A Standard qualitativi obbligatori minimi per gli alberghi di prima classificazione rispetto alla data in vigore del Regolamento Regionale 7 dicembre

Dettagli

Calendario. Febbraio. Marzo. Gennaio. Giugno. Maggio. Aprile. Agosto. Novembre

Calendario. Febbraio. Marzo. Gennaio. Giugno. Maggio. Aprile. Agosto. Novembre Calendario Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Checklist Cucina Bagni Camere da letto Sala da pranzo Varie&Eventual Pulizia d emergenza 1. Vestiti,

Dettagli

Camping Village Marina Chiara

Camping Village Marina Chiara Toscana Camping Village Marina Chiara S.S. Aurelia Km. 153 58010 Albinia - Orbetello (GR) N 42 31' 38,827'' E 11 11' 16,987'' Listino Prezzi 2015 http://www.camping.it/toscana/marinachiara marinachiara@camping.it

Dettagli

PIANO DELLE MISURE PER LA SICUREZZA DEI LAVORATORI ( D. Lgs. n. 626 del 19/09/94 )

PIANO DELLE MISURE PER LA SICUREZZA DEI LAVORATORI ( D. Lgs. n. 626 del 19/09/94 ) Allegato 03 REGOLAMENTO D USO AMBIENTI SCOLASTICI AGGIORNAMENTO DEL DOCUMENTO SULLA SICUREZZA D. Lgs. 81/08 e s.m.i. PIANO DELLE MISURE PER LA SICUREZZA DEI LAVORATORI ( D. Lgs. n. 626 del 19/09/94 ) PROCEDURE

Dettagli

Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI E RESIDENCE

Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI E RESIDENCE . La richiesta di adesione è completamente gratuita. L adesione è finalizzata all inserimento dei dati nel sistema nella categoria di servizi di appartenenza. Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI

Dettagli

appartamenti dello stesso stabile Quali sono i requisiti necessari per la classificazione di un affittacamere nelle categorie prima, seconda e terza?

appartamenti dello stesso stabile Quali sono i requisiti necessari per la classificazione di un affittacamere nelle categorie prima, seconda e terza? 1 2 Chi rilascia l'autorizzazione per l'apertura di una struttura ricettiva extra alberghiera classificata? Quali documenti sono necessari per la classifica di un affittacamere? La Provincia provvede a

Dettagli

Casale Poggio del Tiglio Azienda Agrituristica CARTA DEI SERVIZI

Casale Poggio del Tiglio Azienda Agrituristica CARTA DEI SERVIZI Casale Poggio del Tiglio Azienda Agrituristica CARTA DEI SERVIZI «Tu non sei mai stata a Monte Ilice [...]. Bisognava venire qui in campagna, fra i mon

Dettagli

IL LOCATORE É OBBLIGATO:

IL LOCATORE É OBBLIGATO: 1 S.c.i PYRÉNÉES.A Bourdax 09140 USTOU CONDITIONI GENERALI D AFFITTO TEL 05 61 04 80 59 N SIRET 441 683 067 00017 (da inviare firmato con pagameto) Code APE 703 D Condizioni generali del contratto IL LOCATORE

Dettagli

MODULO CANDIDATURA RICHIESTA ORGANIZZAZIONE MANIFESTAZIONI FIPIC ATTIVITA FEDERALE STAGIONE SPORTIVA 2014/2015

MODULO CANDIDATURA RICHIESTA ORGANIZZAZIONE MANIFESTAZIONI FIPIC ATTIVITA FEDERALE STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 MODULO CANDIDATURA RICHIESTA ORGANIZZAZIONE MANIFESTAZIONI FIPIC ATTIVITA FEDERALE STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 EVENTI ALL STAR GAME FINAL FOUR COPPA ITALIA FINAL FOUR CAMPIONATO GIOVANILE CONCENTRAMENTO

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZI E CONFERIMENTO INCARICO

CONTRATTO DI SERVIZI E CONFERIMENTO INCARICO 1 /8 CONTRATTO DI SERVIZI E CONFERIMENTO INCARICO Con la presente scrittura privata da valersi ad ogni effetto di legge tra: La sig., nata a il, residente in alla, C.F., in qualità di proprietario dell

Dettagli

Disciplinare per gli Intermediari Seconde Case Ospitalità Italiana

Disciplinare per gli Intermediari Seconde Case Ospitalità Italiana Disciplinare per gli Intermediari Seconde Case Ospitalità Italiana SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE La presente specifica, predisposta dall Istituto Nazionale per le Ricerche Turistiche ISNART in collaborazione

Dettagli

Catalogo degli Alloggi

Catalogo degli Alloggi Catalogo degli Alloggi Il perfetto alloggio a Madrid Il mio lavoro consiste nel garantirvi una meravigliosa esperienza a Madrid Ottima qualitá Confortevoli Prezzi competitivi senza costi di prenotazione

Dettagli

MINI ALLOGGI PROTETTI

MINI ALLOGGI PROTETTI MINI ALLOGGI PROTETTI La Casa di Soggiorno per Anziani di Bedizzole dispone di un complesso di recente ristrutturazione, adiacente alla struttura principale ma completamente autonomo nel quale sono collocati

Dettagli

Prezzi 2015/16. apartments & suites

Prezzi 2015/16. apartments & suites Prezzi 2015/16 I apartments & suites S A dicembre 2015, in ricordo della leggenda dello sci e alpinista Paula Wiesinger, saranno inaugurati gli Appartamenti & Suite Paula Wiesinger. Design semplice e moderno,

Dettagli