CONVEGNI, CAMPI E CONFERENZE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONVEGNI, CAMPI E CONFERENZE"

Transcript

1 Via alto Marecchia, Badia Tedalda (Ar) CONVEGNI, CAMPI E CONFERENZE OBIETTIVO Maranatha è un Centro evangelico per incontri che hanno lo scopo di condurre quelli che lo frequentano a conoscere Cristo come loro Salvatore e Signore. Il Centro è situato in montagna tra Rimini e Sanselpolcro, a un altezza di 850 metri. Può ospitare una settantina di persone. AFFITTO A TERZI Nei periodi in cui non ci sono Campi e Convegni organizzati dal Direttore, il Centro è disponibile per gruppi evangelici che desiderano organizzarvi campi, convegni o conferenze. Saranno accettati solo gruppi che sono in accordo con la posizione biblica del Centro. Per l uso di esso, viene chiesto un prezzo base che copre solo la sua manutenzione e conservazione. Perciò è essenziale che ogni gruppo si assuma la responsabilità di lasciare la casa e le attrezzature in buone condizioni per il gruppo seguente. Ogni gruppo deve avere un capogruppo, che rimarrà in contatto con la Direzione di Maranatha e che si assicurerà che tutto venga lasciato in ordine. Egli sarà responsabile per tutta l attrezzatura e per le pulizie sia durante il convegno, sia alla sua chiusura. Non dovrà andarsene prima di controllare il Centro insieme alla Direzione. Il capogruppo è anche responsabile di comunicare le regole del Centro agli altri membri del gruppo, prima del convegno. IL CENTRO MARANATHA CONSISTE DI: 1. L edificio principale è composto di: tre piani con otto camere per l uso di terzi, con un totale di 62 letti; due bagni generali al piano superiore, provvisti ciascuno di 10 posti lavandino, 3 docce, 3 W.C.; un W.C. al piano terra accanto alla sala conferenza; sala conferenze con settanta sedie, con pulpito, piano elettronico, lavagna bianca, proiettore per lucidi, proiettore per Powerpoint o per film, schermo proiezioni; angolo per incontri informali; cucina e sala da pranzo in grado di servire settanta persone; telefono pubblico; rete WiFi. 2. La casetta Betania, un edificio a parte con: 5 camere con servizi; un cucinino a uso comune, che dispone di stufa da cucina, frigo, forno a microonde e un tavolo. 3. ALL ESTERNO una TETTOIA in legno di m. 10 x 15, provvista di:

2 un tavolo da pingpong; due calciobalilla; alcuni tavoli in legno; una quarantina di sedie. 4. Quattro ettari di terreno; panche e sedie da giardino. 5. Campi da calcio e da pallacanestro/pallavolo. 6. Zona falò. 7. Parcheggio macchine per una quindicina di macchine. 8. Campo da gioco per bambini. ELENCO PREZZI DI SOGGIORNO AL CENTRO MARANATHA In vigore dal 1 gennaio Adulti: 9 euro per ogni pernottamento. Bambini: che non usufruiscono di un letto, gratis; dai quattro ai quindici anni, 6 euro; dai sedici in su, 9 euro. Due lettini da campeggio e un lettino di legno sono disponibili ad offerta. Questa quota comprende gas per la cucina, luce, acqua calda e fredda, carta igienica, detersivo per la lavastoviglie e prodotti per le pulizie generali. La retta verrà calcolata in base al numero di notti di pernottamento. Il pagamento minimo al giorno per gruppi è di 180, anche qualora il gruppo consistesse di un numero inferiore a venti persone. Il riscaldamento è a parte. Per altre informazioni, contattare il Direttore. REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DEL CENTRO Art. 1 Il Centro Maranatha è gestito dall Associazione Maranatha che lo ha ricevuto in Comodato dal Movimento Biblico Giovanile Via Buonamici 10 Rimini (Rn), come risulta dalla scrittura datata 6 gennaio Art. 2 Il Centro deve essere utilizzato esclusivamente per attività di carattere evangelico improntate sulla sana dottrina biblica quali incontri e corsi biblici, convegni e seminari, ospitalità e qualsiasi altra attività sociale, religiosa, ricreativa ed assistenziale consona allo spirito evangelico. Sono escluse attività aventi carattere carismatico. Art. 3 Il Centro Maranatha non ha scopi di lucro. Art. 4 Il Responsabile di tutto il Centro è il Direttore; di conseguenza tutti gli ospiti e le persone che prestano la loro opera nel Centro sono chiamate ad attenersi ed a seguire le sue direttive ed istruzioni. Art. 5 Saranno accettati unicamente gruppi che sono in accordo con la posizione biblica del Centro, esplicitamente dichiarata sul sito del Centro Maranatha. Art. 6 Nel caso in cui più gruppi dovessero richiedere la disponibilità del Centro per il medesimo periodo o settimana, sarà data la precedenza a quello richiedente un periodo di soggiorno maggiore. Art. 7 Il Responsabile del gruppo richiedente l uso del Centro dovrà confermare la sua prenotazione versando la caparra concordata direttamente con il Direttore. Art. 8 Ogni gruppo che viene ospitato nel Centro stesso, deve impegnarsi a rispettare le norme stabilite dal presente regolamento; nel caso di gruppi autonomi (per attività non organizzate dal Direttore) il presente Regolamento dovrà essere preventivamente visionato, accettato e sottoscritto dal Responsabile del gruppo richiedente.

3 Art. 9 Il Centro si impegna a provvedere alla fornitura di carta igienica, sacchi per l immondizia, detersivi per la pulizia, alcune cuffie per il personale della cucina, cuscini e coperte per i letti mentre spetta all utilizzatore del Centro procurarsi grembiuli, strofinacci, spugne, lenzuola, asciugamani di carta o di stoffa. Il Centro dispone di lenzuola e federe in affitto che devono essere prenotati in anticipo. L uso del ferro da stiro, della lavatrice e della asciugatrice sono a pagamento. Art. 10 All arrivo tutti gli ospiti sono tenuti a esibire al Direttore del Centro un documento d identità, in corso di validità e a compilare e riconsegnare tempestivamente allo stesso il modulo di denuncia di presenza/pernottamento per l autorità competente e per l inoltro telematico alla Questura. Art. 11 Ogni gruppo deve essere coordinato da un capo gruppo che sarà l unico referente del Direttore del Centro. Il Direttore del Centro e il capo gruppo effettueranno insieme, sia all arrivo che alla chiusura, un sopralluogo a conferma di aver ricevuto / lasciato il Centro in buone condizioni. Art. 12 ONERI DEL CAPO GRUPPO: Il responsabile di ogni gruppo ospitato dovrà versare al Direttore del Centro (o al custode in mancanza di quest ultimo), prima della partenza, la cifra stabilita in precedenza per consumi di gas, acqua, energia, ecc. e per spese di manutenzione e/o servizio lavanderia. Inoltre avrà l onere di: 1. dare lettura del regolamento del Centro a tutti i campisti il giorno stesso dell arrivo; 2. fare osservare il silenzio dopo la mezzanotte, fino alle ore 7:00; 3. garantire il corretto utilizzo del Centro e delle sue infrastrutture. Sarà ritenuto responsabile: 1. dell andamento e di una gestione in sicurezza delle attività; 2. del mantenimento di uno stato di igiene, pulizia e ordine, per tutta la durata del soggiorno; 3. dello spegnimento di tutte le luci a fine attività (dentro e fuori); 4. della sicurezza degli ospiti e dei loro effetti personali, provvedendo alla chiusura del portone d ingresso e degli accessi secondari al Centro nell orario notturno, durante i periodi di assenza per gite/uscite/altro e durante le riunioni nella sala conferenze o per permanenza collettiva all esterno (sotto la tettoia, intorno al falò, nei campi da gioco ecc.); 5. in generale del rispetto di quanto stabilito nel presente Regolamento. Art. 13 Per qualsiasi necessità, incidente, segnalazione particolare, ecc. il capo gruppo deve rivolgersi al Direttore del Centro ed in mancanza di questi, al custode. Art. 14 All interno di tutto il perimetro della proprietà del Centro è vietato a) fumare sia all interno dello stabile che fuori; b) introdurre e detenere animali di qualsiasi taglia e genere, anche per brevi periodi; c) consumare cibi o bibite nelle camere; d) spostare o manomettere in qualsiasi modo apparecchiature elettriche ed elettroniche del Centro; e) strappare piante e lasciare rifiuti di qualsiasi genere e dimensione in giro; f) spostare sia arredi (letti, materassi, sedie, tavoli, divani, etc.) che piatti, bicchieri, tazze, vassoi o altra attrezzatura dalla cucina senza il preventivo permesso del Direttore del Centro, impegnandosi a riposizionare ogni oggetto al suo posto alla fine del soggiorno. Art. 15 Ogni gruppo è tenuto a rispettare le seguenti limitazioni e indicazioni: a) Mantenere un comportamento morale e di ragionevole disciplina che sia conforme allo spirito per il quale il Centro è stato istituito e deve funzionare. Non sono ammesse danze o balli di sorta. b) Evitare attività e azioni che possano in qualche modo danneggiare i giardini, le aiuole e le piante in generale, come anche i davanzali in legno, le sedie e tutti gli arredi e attrezzature del Centro che devono essere mantenuti in buono stato e, alla fine del soggiorno, restituiti nelle stesse condizioni e stato di efficienza e pulizia. Eventuali oggetti danneggiati, rotti, mancanti o inutilizzabili, dovranno essere rimborsati al costo.

4 c) Occorre curare la pulizia e l aspetto del Centro e assicurarsi che i rifiuti vengano buttati solo all interno dei cestini, bidoni e pattumiere a ciò predisposti, seguendo le eventuali indicazioni esposte in caso di necessaria raccolta differenziata. d) Occorre fare attenzione a non intasare i W.C., gettandovi dentro null altro che la carta igienica. Per gli altri rifiuti seguire le regole date. Eventuali costi per spurghi resi necessari dallo scorretto uso del W.C. saranno addebitati al costo. e) Occorre seguire le modalità di pulizia che non danneggino in nessun modo gli arredi, i suppellettili e i pavimenti del Centro assicurandosi che si utilizzi solo materiali e prodotti idonei. f) In cucina potrà essere utilizzato solo personale idoneo, che sarà il solo autorizzato a maneggiare le relative attrezzature e ad operare all interno del locale cucina. Per motivi di igiene e di sicurezza, è fatto esplicito divieto ai non addetti a sostare e/o transitare all interno della cucina. Il personale della cucina ha l obbligo ad indossare sempre idonei copri capo e a operare nel pieno rispetto di tutte le vigenti norme di igiene e di sicurezza. g) All arrivo saranno prese in consegna dal personale di cucina le attrezzature che, alla fine del soggiorno, dovranno essere restituite nelle medesime condizioni, stato di efficienza e pulizia. Eventuali oggetti danneggiati, rotti, mancanti o inutilizzabili, dovranno essere rimborsati al costo. h) Prima della partenza si dovrà provvedere ad eseguire le seguenti pulizie: AREA CUCINA E DISPENSA: 1. sbrinare e pulire i frigoriferi e congelatori; 2. pulire e sgrassare i fornelli della cucina ed il forno; 3. pulire e disinfettare l affettatrice e ogni altra attrezzature adoperata. 4. pulire e sgrassare lavandini, piano di lavoro e pavimenti AREA CAMERE, SALA MENSA, BAGNI E COMUNI : 1. spazzare e lavare il pavimento di ogni ambiente adoperato compreso i corridoi; 2. svuotare tutti i cestini e le pattumiere (sia all interno che all esterno); 3. eseguire un accurata pulizia dei bagni (lavandini, docce, W.C, mobiletti, ecc.) ; 4. impilare le sedie della sala riunioni, riordinare gli arredi e spazzare e lavare il pavimento.

5 DISTRIBUZIONE DELLE CAMERE E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO PER L AUTOGESTIONE

REGOLAMENTO PER L AUTOGESTIONE CASA PER FERIE SOGGIORNI PER GRUPPI www.santantonio-valgiardini.org REGOLAMENTO PER L AUTOGESTIONE 1) PERSONALE DELLA STRUTTURA : risiede e lavora presso la struttura, pertanto la presenza dello stesso

Dettagli

COMUNE DI SOVERE. Provincia di Bergamo. Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali

COMUNE DI SOVERE. Provincia di Bergamo. Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali COMUNE DI SOVERE Provincia di Bergamo Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali ART.1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ 1) I presenti criteri di gestione hanno lo scopo di salvaguardare

Dettagli

Camping Molino A Fuoco

Camping Molino A Fuoco Toscana Camping Molino A Fuoco Via Dei Cavalleggeri, 32 57016 Vada - Rosignano Marittimo (LI) N 43 19' 55'' E 10 27' 35'' Listino Prezzi 2015 http://www.camping.it/toscana/molinoafuoco molinoafuoco@camping.it

Dettagli

Bungalow senza cucina

Bungalow senza cucina Happy Village Roma Listino Prezzi Village 2015 massimi applicati Prezzo a notte incluso: bus navetta da e per la stazione delle ferrovia metropolitana, piscina per adulti e per bambini, biancheria da letto,

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE

REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO GENERALE INDICE REGOLAMENTO: Elenco aree, prenotazione sale... 2 Regole di utilizzo generale... 3 Priorità di utilizzo... 3 Regole di utilizzo da parte dei gruppi parrocchiali... 3 Regole di

Dettagli

REGOLAMENTO. Gli Ospiti sono tenuti a prendere visione del Regolamento e delle tariffe dell Ostello.

REGOLAMENTO. Gli Ospiti sono tenuti a prendere visione del Regolamento e delle tariffe dell Ostello. REGOLAMENTO L Ostello non è un albergo, ma una struttura ricettiva a disposizione degli Ospiti per un periodo di tempo limitato che trova nel rispetto reciproco il suo valore fondamentale. Gli Ospiti sono

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL NOLEGGIO DEL PARCO FESTEGGIAMENTI

REGOLAMENTO PER IL NOLEGGIO DEL PARCO FESTEGGIAMENTI REGOLAMENTO PER IL NOLEGGIO DEL PARCO FESTEGGIAMENTI Articolo 1 L Associazione Pro Loco di Ragogna, con sede legale in via 25 Aprile, 2A a San Giacomo di Ragogna, opera nel rispetto dei propri fini statutari

Dettagli

casa milleunanotte vassalini - chiesa valmalenco cose da sapere

casa milleunanotte vassalini - chiesa valmalenco cose da sapere casa milleunanotte vassalini - chiesa valmalenco cose da sapere la piantina funivia centro chiesa piscina parking parking centro sportivo - bar giardini pubblici * * casa milleunanotte minimarket centro

Dettagli

della prenotazione, onde consentire una adeguata accoglienza. Nel caso sia previsto un diverso orario d arrivo, va comunicato al

della prenotazione, onde consentire una adeguata accoglienza. Nel caso sia previsto un diverso orario d arrivo, va comunicato al REGOLAMENTO Queste sono poche regole che vi consentiranno un soggiorno sereno che deve essere accettato al momento della prenotazione presso la nostra Casa Vacanza La Gatta. Ve ne sarà data una copia al

Dettagli

Tabella degli elementi costitutivi degli ambiti di valutazione Marchio collettivo di qualità dei B&B SETTORE ACCOGLIENZA

Tabella degli elementi costitutivi degli ambiti di valutazione Marchio collettivo di qualità dei B&B SETTORE ACCOGLIENZA 1.1 Accessibilità struttura L arrivo e la partenza degli ospiti deve essere possibile 24 ore su 24, previo accordo. Gli ospiti devono poter entrare ed uscire dalla struttura 24 ore su 24 1.2 Assistenza

Dettagli

COMUNE DI PAGNO PROVINCIA DI CUNEO REGIONE PIEMONTE

COMUNE DI PAGNO PROVINCIA DI CUNEO REGIONE PIEMONTE COMUNE DI PAGNO PROVINCIA DI CUNEO REGIONE PIEMONTE Regolamento per la concessione in uso dei locali comunali - Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n.3 in data 17 febbraio 2009, divenuta

Dettagli

Camping La Principina

Camping La Principina Toscana Camping La Principina Via del Dentice, 10 58100 Principina a mare - Grosseto (GR) N 42 42' 15,400'' E 11 0' 19,780'' http://www.camping.it/toscana/principina laprincipina@camping.it http://www.campeggioprincipina.it/

Dettagli

! "# & '(( *+,-./0&,1 2-3-4+,.-/56 21 & 7. Sala Parrocchiale_Regolamento Uso Pagina 1 di 5

! # & '(( *+,-./0&,1 2-3-4+,.-/56 21 & 7. Sala Parrocchiale_Regolamento Uso Pagina 1 di 5 ! "# $ %&!! "'(() & '(( *+,-./0&,1 2-3-4+,.-/56 21 & 7 Sala Parrocchiale_Regolamento Uso Pagina 1 di 5 - Articolo 1 - Oggetto del regolamento e destinazione d uso della Sala Parrocchiale 1. La Parrocchia

Dettagli

BUNGALOW TIPO B (max 4 persone)

BUNGALOW TIPO B (max 4 persone) Prezzi giornalieri campeggio 2014 05/04-12/07 12/07-23/08 23/08-30/09 Per persona 5.80 6.20 5.80 Bambini fino 2 anni gratis/free gratis/free gratis/free Bambini fino 6 anni 4.90 5.20 4.90 Piazzola per

Dettagli

CAMPING CASA DI CACCIA

CAMPING CASA DI CACCIA A. RECEPTION F. TELEFONI PUBBLICI B. MARKET BAZAR EDICOLA G. BAR - RISTORANTE - PIZZERIA C. AMBULATORIO MEDICO E. TV H. DOCCE FREDDE ROULOTTE TENDE E CAMPER D. SERVIZI HANDICAP J. SERVIZI IGIENICI - DOCCE

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEI SERVIZI PER VILLA E O APPARTAMENTO DELLA PUGLIA NEW LIFE S.r.l Bari

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEI SERVIZI PER VILLA E O APPARTAMENTO DELLA PUGLIA NEW LIFE S.r.l Bari REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEI SERVIZI PER VILLA E O APPARTAMENTO DELLA PUGLIA NEW LIFE S.r.l Bari I gentili clienti sono tenuti a leggere e a impegnarsi al rispetto del presente regolamento per il buon funzionamento

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI SOGGIORNO RESIDENZA CAMPUS SANPAOLO FORMULA ABITATIVA CAMPUS. consenso informato

CONDIZIONI GENERALI DI SOGGIORNO RESIDENZA CAMPUS SANPAOLO FORMULA ABITATIVA CAMPUS. consenso informato CONDIZIONI GENERALI DI SOGGIORNO RESIDENZA CAMPUS SANPAOLO FORMULA ABITATIVA CAMPUS consenso informato 1. Permanenza La formula abitativa CAMPUS della Campus SANPAOLO prevede soggiorno minimo di 6 mesi

Dettagli

CASA ANZIANI. REGOLAMENTO interno per gli ospiti

CASA ANZIANI. REGOLAMENTO interno per gli ospiti REGOLAMENTO interno per gli ospiti 1 Indice: 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 2. AMMISSIONE... 3 3. ORARI DI VISITA... 4 4. VITTO... 4 5. PULIZIA... 5 6. ELETTRICITÀ, ACQUA CALDA, RADIO, TELEVISIONE, TELEFONO...

Dettagli

MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE del Centro d Aggregazione Giovanile Via Giardini n. 31- Zoppola

MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE del Centro d Aggregazione Giovanile Via Giardini n. 31- Zoppola MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE del Centro d Aggregazione Giovanile Via Giardini n. 31- Zoppola (approvate con delibera della Giunta Comunale n. 190 del 28.09.2009) Premessa Il Comune di

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI 1 INDICE GENERALE: Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPLINARE Art. 2 STRUTTURE Art. 3 SOGGETTI Art. 4 RICHIESTA

Dettagli

Città di Gardone Val Trompia. CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23

Città di Gardone Val Trompia. CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23 Città di Gardone Val Trompia CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23 Documento approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n.151 del

Dettagli

GLI AMBIENTI DELLA CASA

GLI AMBIENTI DELLA CASA GLI AMBIENTI DELLA CASA La casa è da sempre il luogo dei nostri momenti più intimi, il riparo dal caos del mondo esterno, crogiolo di profumi, luci e colori che ci avvolgono in un senso di profondo benessere,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE COMUNITÀ MONTANA DEL PINEROLESE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE Approvato con deliberazione di Giunta Esecutiva n. 144 del 28 novembre 2011 Articolo 1 Oggetto 1. Il

Dettagli

ACCOGLIENZA MAMME CON BAMBINI Appartamenti per l autonomia

ACCOGLIENZA MAMME CON BAMBINI Appartamenti per l autonomia ACCOGLIENZA MAMME CON BAMBINI Appartamenti per l autonomia Presso la Cascina Cantalupo sono stati realizzati degli appartamenti per l accoglienza di mamme con bambini in situazione di precarietà abitativa,

Dettagli

Comune di Dolceacqua

Comune di Dolceacqua Comune di Dolceacqua PROVINCIA DI IMPERIA Via Roma, 50-18035 Dolceacqua (IM) tel 0184 206444-5 fax 0184 206433 REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI COMUNALI Premesso che

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste. Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti. Art.

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste. Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti. Art. Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti Art. 1 Definizione Nel rispetto delle finalità previste dall art. 2 dello

Dettagli

Regolamento Casa Cà del Monte

Regolamento Casa Cà del Monte Regolamento Casa Cà del Monte La casa Cà del Monte è situata nella frazione di Borzano nel comune di Albinea (RE), in via Raimondo Franchetti n 3. La casa è di proprietà della Fondazione Koinonia (cod.

Dettagli

Disposizioni per l'utilizzo della Canonica di Favogna di Sotto

Disposizioni per l'utilizzo della Canonica di Favogna di Sotto Disposizioni per l'utilizzo della Canonica di Favogna di Sotto REGOLAMENTO La Canonica di Favogna di Sotto, gestita dalla Comunità Comprensoriale Oltradige- Bassa Atesina, è inserita alla voce di spesa

Dettagli

GARA D APPALTO CON PROCEDURA APERTA CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI PULIZIA FORESTERIA, CAMERE E PORTIERATO

GARA D APPALTO CON PROCEDURA APERTA CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI PULIZIA FORESTERIA, CAMERE E PORTIERATO GARA D APPALTO CON PROCEDURA APERTA CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI PULIZIA FORESTERIA, CAMERE E PORTIERATO CIG 4230168D0D Capitolato servizi foresteria Pagina 1 di 8 Timbro e firma del partecipante

Dettagli

COMUNE DI GIAGLIONE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE POLIVALENTE IN FRAZ. SAN GIUSEPPE N.115

COMUNE DI GIAGLIONE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE POLIVALENTE IN FRAZ. SAN GIUSEPPE N.115 COMUNE DI GIAGLIONE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE POLIVALENTE IN FRAZ. SAN GIUSEPPE N.115 Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. del 1 ART. 1 Oggetto 1.1. II presente

Dettagli

Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 20 del 03.05.2012 COMUNE DI SARNONICO. Provincia di Trento

Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 20 del 03.05.2012 COMUNE DI SARNONICO. Provincia di Trento Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 20 del 03.05.2012 COMUNE DI SARNONICO Provincia di Trento REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DI SALE E STRUTTURE COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE APPARTAMENTI TURISTICI DI QUALITA APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERA N. 13 DEL 18.07.2013 Pagina 1 di 5 REGOLAMENTO COMUNALE APPARTAMENTI TURISTICI DI QUALITA Art. 1 - Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE ALLOGGI VILLA IL PINO DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO GENERALE ALLOGGI VILLA IL PINO DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO GENERALE ALLOGGI VILLA IL PINO DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 DESTINATARI DEI POSTI ALLOGGIO DELLA FORESTERIA La foresteria consta di strutture abitative, in uso alla Cascina Global Service destinate

Dettagli

Per favore assicuratevi di leggere i nostri termini & condizioni attentamente prima di firmare il modulo di prenotazione.

Per favore assicuratevi di leggere i nostri termini & condizioni attentamente prima di firmare il modulo di prenotazione. Termini & Condizioni Per favore assicuratevi di leggere i nostri termini & condizioni attentamente prima di firmare il modulo di prenotazione. Abraham s Holiday Farmhouses Limited è basata al Gozitano

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ART. 1 - OGGETTO E FINALITA 1. Il presente Regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

REQUISITI OBBLIGATORI PER VILLAGGI-ALBERGO E RESIDENZE TURISTICO-ALBERGHIERE

REQUISITI OBBLIGATORI PER VILLAGGI-ALBERGO E RESIDENZE TURISTICO-ALBERGHIERE Allegato C Dgr n. del pag. 1 /5 ALLEGATOC alla Dgr n. 807 del 7 maggio 014 giunta regionale 9^ legislatura REQUISITI OBBLIGATORI PER VILLAGGI-ALBERGO E RESIDENZE TURISTICO-ALBERGHIERE N. REQUISITI DIMENSIONALI

Dettagli

REGOLAMENTO 1 ATTIVITÀ 2 ORARI 3 SERVIZI AGGIUNTIVI OPZIONALI

REGOLAMENTO 1 ATTIVITÀ 2 ORARI 3 SERVIZI AGGIUNTIVI OPZIONALI REGOLAMENTO 1 ATTIVITÀ Il Museo mette a disposizione dei suoi piccoli frequentatori la possibilità di festeggiare il compleanno presso i propri spazi; tale possibilità è rivolta ai bambini di età compresa

Dettagli

Disciplinare per Alberghi Ospitalità Italiana

Disciplinare per Alberghi Ospitalità Italiana Disciplinare per Alberghi Ospitalità Italiana La presente specifica, predisposta dall Istituto Nazionale per le Ricerche Turistiche ISNART in collaborazione con le Associazioni di categoria, riporta i

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA Art. 1 Finalità 1. Le Associazioni svolgono una funzione sociale,

Dettagli

PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DI

PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DI Comune di Torre di Mosto Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DI STRUTTURE E DOTAZIONI DI PROPRIETA COMUNALE approvata con delibera del Consiglio Comunale n. 15 del 30.03.2009

Dettagli

Ville in affitto Mykonos

Ville in affitto Mykonos - CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE - La sottoscrizione del modulo di prenotazione e considerata piena accettazione di tutte le seguenti condizioni: 1. PRENOTAZIONE Un acconto del 30% del valore dell affitto

Dettagli

DEL PARK. domenica) Periodo A Periodo B Stagione.

DEL PARK. domenica) Periodo A Periodo B Stagione. TARIFFE SOGGIORNO CAMERE, VILLETTE DEL BORGO FRESCINA & CARAVAN PARK Dal 3 aprile al 26 giugno (solo venerdì, sabato e domenica) Dal 27 giugno al 7 agosto Dal 8 al 23 agostoo Dal 24 agosto al 6 settembre

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCOGLIENZA E LA CONVIVENZA GUIDATA DELLA CASA DELLE DONNE SOLE E/O CON FIGLI E DELLA CASA DEGLI UOMINI SOLI E/O CON FIGLI,

REGOLAMENTO PER L ACCOGLIENZA E LA CONVIVENZA GUIDATA DELLA CASA DELLE DONNE SOLE E/O CON FIGLI E DELLA CASA DEGLI UOMINI SOLI E/O CON FIGLI, REGOLAMENTO PER L ACCOGLIENZA E LA CONVIVENZA GUIDATA DELLA CASA DELLE DONNE SOLE E/O CON FIGLI E DELLA CASA DEGLI UOMINI SOLI E/O CON FIGLI, IN SITUAZIONI DI DIFFICOLTA Approvato con deliberazione del

Dettagli

ACCOGLIENZA NUOVA OSPITE

ACCOGLIENZA NUOVA OSPITE CASA DI SECONDA ACCOGLIENZA DI CARPI Via Puccini, n. 17-19 ACCOGLIENZA NUOVA OSPITE Agape di Mamma Nina Ramo ONLUS della Pia Fondazione Casa della Divina Provvidenza, Ente Ecclesiastico civilmente riconosciuto

Dettagli

Il pensionato Merici 2015/2016

Il pensionato Merici 2015/2016 Il pensionato Merici 2015/2016 Il pensionato per studentesse Merici è una casa gestita dalle Orsoline dell Unione Romana che offre accoglienza a studentesse, maggiorenni o minorenni, francesi o di altre

Dettagli

Disciplinare per strutture alberghiere Ospitalità Italiana

Disciplinare per strutture alberghiere Ospitalità Italiana Disciplinare per strutture alberghiere Ospitalità Italiana La presente specifica, predisposta dall Istituto Nazionale per le Ricerche Turistiche ISNART in collaborazione con le Associazioni di categoria,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE Art. 1. PRINCIPI GENERALI E FINALITA 1) Il presente regolamento ha lo scopo di salvaguardare le strutture e identificare chiaramente le modalità per l utilizzo

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA Approvato con Deliberazione

Dettagli

Termini & Condizioni generali APPARTAMENTI VIA TORINO 40

Termini & Condizioni generali APPARTAMENTI VIA TORINO 40 Termini & Condizioni generali APPARTAMENTI VIA TORINO 40 ORARI Check in: 14:00/20.00 Check out: entro le 10:30 Politica di cancellazione e variazioni: Nessuna penalità per cancellazioni effettuate entro

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCO GIOCHI COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCO GIOCHI COMUNALE PROVINCIA DI VERCELLI Piazza XXVII Aprile n.1 - C.A.P. 13030 0161. 730123 FAX 0161. 720991 www.comune.greggio.vc.it E-MAIL greggio@cert.ruparpiemonte.it Approvato con Delibera Consiglio Comunale n. 35

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI COMUNE DI COMUN NUOVO Provincia di Bergamo P.zza De Gasperi, 10 24040 Comun Nuovo Tel. 035/595043 fax 035/595575 p.i.00646020164 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO E L ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA SPORTIVE, RICREATIVE E CULTURALI

REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO E L ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA SPORTIVE, RICREATIVE E CULTURALI COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO E L ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA SPORTIVE, RICREATIVE E CULTURALI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO

Dettagli

REGOLAMENTO 2016. Durante il soggiorno. Pagamenti e Check In

REGOLAMENTO 2016. Durante il soggiorno. Pagamenti e Check In Durante il soggiorno REGOLAMENTO 2016 Pagamenti e Check In I pagamenti all interno dello Sporting Club Village sono solo consentiti con la chip card, non saranno in alcun caso accettati pagamenti con contante.

Dettagli

SEZIONE 1^ - GENERALITÀ DELL ESERCIZIO. 1. Denominazione della struttura. 2. Via Località. Comune CAP Provincia (sigla) Telefono Fax

SEZIONE 1^ - GENERALITÀ DELL ESERCIZIO. 1. Denominazione della struttura. 2. Via Località. Comune CAP Provincia (sigla) Telefono Fax REGIONE DEL VENETO Amministrazione Provinciale di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DI AFFITTACAMERE ATTIVITA RICETTIVE IN ESERCIZI DI RISTORAZIONE (art. 3 L.R. 33/00) SEZIONE

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITA. Servizio pulizie. UNITA OPERATIVA : turno 1 o A (1 piano) ORARIO 7.30-12.30 (per il turno 1) Orario 8.30 12.30 (per il turno A)

PIANO DELLE ATTIVITA. Servizio pulizie. UNITA OPERATIVA : turno 1 o A (1 piano) ORARIO 7.30-12.30 (per il turno 1) Orario 8.30 12.30 (per il turno A) PIANO DELLE ATTIVITA Servizio pulizie UNITA OPERATIVA : turno 1 o A (1 piano) ORARIO 7.30-12.30 (per il turno 1) Orario 8.30 12.30 (per il turno A) ore 8.30 alle ore 11.45 ore 11.45 alle ore 12.30 Pulizia

Dettagli

B C. della SICUREZZA negli ALBERGHI Manuale ad uso dei lavoratori Informazione ai sensi dell art. 36 e dei Titoli II e III del D.Lgs. 81/2008 e s.m.

B C. della SICUREZZA negli ALBERGHI Manuale ad uso dei lavoratori Informazione ai sensi dell art. 36 e dei Titoli II e III del D.Lgs. 81/2008 e s.m. ROCCO VITALE A B C della SICUREZZA negli ALBERGHI Manuale ad uso dei lavoratori Informazione ai sensi dell art. 36 e dei Titoli II e III del D.Lgs. 81/2008 e s.m. 1 A B C della SICUREZZA negli ALBERGHI

Dettagli

Con riferimento alla vostra richiesta di soggiorno, Vi comunichiamo le nostre offerte.

Con riferimento alla vostra richiesta di soggiorno, Vi comunichiamo le nostre offerte. Con riferimento alla vostra richiesta di soggiorno, Vi comunichiamo le nostre offerte. CASE MOBILI La nostra struttura è dotata di unità abitative Case Mobili nelle tipologie da 4 5-6 posti letto, ben

Dettagli

CLUB HOUSE. REGOLAMENTO (Disposizioni applicative Art. 27 del Regolamento in vigore dall 11 maggio 2015) NORME GENERALI

CLUB HOUSE. REGOLAMENTO (Disposizioni applicative Art. 27 del Regolamento in vigore dall 11 maggio 2015) NORME GENERALI CLUB HOUSE REGOLAMENTO (Disposizioni applicative Art. 27 del Regolamento in vigore dall 11 maggio 2015) NORME GENERALI E obbligatoria la frequentazione in abiti consoni al decoro dell ambiente. I soci

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI (Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 32 del 20/05/2015) Art. 1 Individuazione dei locali L Amministrazione Comunale,

Dettagli

REGOLAMENTO E ISTITUZIONE SERVIZIO ABITATIVO APPARTAMENTI CASALGRANDE ALTO

REGOLAMENTO E ISTITUZIONE SERVIZIO ABITATIVO APPARTAMENTI CASALGRANDE ALTO REGOLAMENTO E ISTITUZIONE SERVIZIO ABITATIVO APPARTAMENTI CASALGRANDE ALTO Premessa Il Comune di Casalgrande proprietario dell immobile, sito nella frazione di Casalgrande Alto, all incrocio tra Via Statutaria

Dettagli

International Camping Partaccia 1

International Camping Partaccia 1 Toscana International Camping Partaccia 1 Via delle Pinete, 394 50100 Marina Di Massa - Massa Carrara (MS) http://www.camping.it/toscana/partaccia1 partaccia1@camping.it http://www.partaccia.it Listino

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di SAN GIOVANNI LIPIONI (Provincia di CHIETI) Via Roma, 35-66050 SAN GIOVANNI LIPIONI (CH) * Codice Fiscale e Partita IVA: 00249220690 Telefono e Fax: 0873/952231-0873/952244 * Indirizzo E Mail:

Dettagli

Camping La Principina

Camping La Principina Toscana Camping La Principina Via del Dentice, 10 58100 Principina a mare - Grosseto (GR) N 42 42' 15,400'' E 11 0' 19,780'' http://www.camping.it/toscana/principina laprincipina@camping.it http://www.campeggioprincipina.it/

Dettagli

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE COMUNE DI LIMONE PIEMONTE PROVINCIA DI CUNEO Via Roma, 32-12015 REGOLAMENTO PER L'USO DEI PARCHI GIOCO E DEI GIARDINI DI PROPRIETA' COMUNALE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale di Limone

Dettagli

unico ambiente mt. 6,5 x 4,5 soggiorno-pranzo-cucina con camino camere da letto, disimpegno, bagno, terrazzo coperto, armadio, armadio a muro, etc.

unico ambiente mt. 6,5 x 4,5 soggiorno-pranzo-cucina con camino camere da letto, disimpegno, bagno, terrazzo coperto, armadio, armadio a muro, etc. App. Il Noce Comune Posizione 60 mq. su due livelli, due stanze da letto per 4 posti letto, un bagno Rotecastello - San Venanzo (Terni) 60 mq su due piani collina 450 m, panoramica Posti letto 4 Cucina

Dettagli

Il sottoscritto: Cognome Nome C.F. Sesso M _ F _

Il sottoscritto: Cognome Nome C.F. Sesso M _ F _ SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI VARIAZIONI NELL ATTIVITA DI AFFITTACAMERE (da comunicare entro 15 giorni dalla variazione) Il presente modello può essere presentato con le seguenti

Dettagli

Listino Prezzi 2015 - Mobilhomes

Listino Prezzi 2015 - Mobilhomes Listino Prezzi 2015 - Mobilhomes PREZZI MOBILHOME Piantine» Mappa» MH 4 POSTI MH B 5 POSTI MH A 5 POSTI MH 6 POSTI Bassa stagione 01/01-06/01 Medioalta 07/01-02/04 03/04-06/04 stagione 07/04-23/04 24/04-03/05

Dettagli

MODELLO «A3» COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA

MODELLO «A3» COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI E REQUISITI MINIMI QUALITATIVI DELLE COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI

Dettagli

Casa di accoglienza femminile Sagrini CARTA DEI SERVIZI

Casa di accoglienza femminile Sagrini CARTA DEI SERVIZI Casa di accoglienza femminile Sagrini FINALITA E CARATTERISTICHE DEI SERVIZI: - Garanzia di soluzione anche temporanee a bisogni di alloggio, vitto e tutela; - Contenimento dei tempi di accoglienza. NORME

Dettagli

COMUNE DI PREONE. Provincia di Udine REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELL AREA ATTREZZATA PER LA SOSTA TEMPORANEA DI CAMPERS CARAVAN AUTOCARAVAN

COMUNE DI PREONE. Provincia di Udine REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELL AREA ATTREZZATA PER LA SOSTA TEMPORANEA DI CAMPERS CARAVAN AUTOCARAVAN COMUNE DI PREONE Provincia di Udine REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELL AREA ATTREZZATA PER LA SOSTA TEMPORANEA DI CAMPERS CARAVAN AUTOCARAVAN Approvato con delibera C.C. n. 30 del 29 giugno 2012 REGOLAMENTO

Dettagli

VILLAGE BAIA DEI LOMBARDI - VIESTE

VILLAGE BAIA DEI LOMBARDI - VIESTE LISTINO VILLAGGIO 2009 PREZZI SETTIMANALI per bungalow Casamobile A 2 Posti letto Casamobile B Casamobile C Mini appartamento 2/4 posti letto Appartamento A Appartamento B 5 Posti letto Cottage Trilo 4

Dettagli

APERTO DAL 29 MAGGIO AL 13 SETTEMBRE 2015

APERTO DAL 29 MAGGIO AL 13 SETTEMBRE 2015 APERTO DAL 29 MAGGIO AL 13 SETTEMBRE 2015 z e r P 5 1 0 zi 2 Bungalow - Case Mobili - Roulotte TARIFFE SETTIMANALI A B C D 29/05-19/06 29/08-13/09 20/06-10/07 11/07-31/07 22/08-28/08 01/08-21/08 MONO posti

Dettagli

CASA ALPINA DEL VERDE

CASA ALPINA DEL VERDE VOUCHER DI PRENOTAZIONE DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITA' Il sottoscritto ( cognome e nome) codice fiscale nato a il residente a in via in qualità di DICHIARA di aver preso visione dei seguenti documenti

Dettagli

30.05-27.06 29.08-05.09 Pasqua 03.04-07.04. Letto aggiunto al giorno 5,00 5,00 5,00 7,00 9,00 31.05-28.06 30.08-06.09. Pasqua 03.04-07.

30.05-27.06 29.08-05.09 Pasqua 03.04-07.04. Letto aggiunto al giorno 5,00 5,00 5,00 7,00 9,00 31.05-28.06 30.08-06.09. Pasqua 03.04-07. PINETA DI SIBARI - Listino prezzi 2015 A B C D E Bungalow Arrivi di sabato Tariffe giornaliere (G) e settimanali (S) 07.04-30.05 05.09-27.09 30.05-27.06 29.08-05.09 Pasqua 03.04-07.04 27.06-01.08 22.08-29.08

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI.

REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI. REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI. ARTICOLO 1 1. Il Comune di Capalbio ha a disposizione una sala denominata Cinema

Dettagli

TABELLA B (Art. 38) REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE

TABELLA B (Art. 38) REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE TABELLA B (Art. 38) PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE 1. Buono stato di conservazione e manutenzione dell immobile 2. Arredamento delle unità abitative funzionale e di buona fattura 3. Un locale

Dettagli

PROCEDURA. Comune di S. Rocco al Porto Ufficio di Protezione Civile GESTIONE DEGLI EVACUATI NEI CENTRI DI ACCOGLIENZA DURANTE LE EMERGENZE

PROCEDURA. Comune di S. Rocco al Porto Ufficio di Protezione Civile GESTIONE DEGLI EVACUATI NEI CENTRI DI ACCOGLIENZA DURANTE LE EMERGENZE Comune di S. Rocco al Porto Ufficio di Protezione Civile Stesura Bozza: Maggio 2001 (Gruppo di Lavoro S. Rocco + CRI di Lodi) 1 Verifica: 13 Ottobre 2001 PROCEDURA GESTIONE DEGLI EVACUATI NEI CENTRI DI

Dettagli

REGOLAMENTO. Per l utilizzo della Casa Provinciale per Ferie mons. L. Faidutti di Bagni di Lusnizza

REGOLAMENTO. Per l utilizzo della Casa Provinciale per Ferie mons. L. Faidutti di Bagni di Lusnizza REGOLAMENTO Per l utilizzo della Casa Provinciale per Ferie mons. L. Faidutti di Bagni di Lusnizza APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N. 26 DEL 10 LUGLIO 2010 Art. 1 - La Provincia di Gorizia mette

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO SALE CONVEGNI

REGOLAMENTO UTILIZZO SALE CONVEGNI REGOLAMENTO UTILIZZO SALE CONVEGNI DOCUMENTO APPROVATO DAL CDA IN DATA 27 GENNAIO 2014 PROT. N 459 REGOLAMENTO UTILIZZO SALE CONVEGNI INDICE Pag. 3 Articolo 1 Oggetto del regolamento Pag. 3 Articolo 2

Dettagli

Sez. I Contratti di Albergo

Sez. I Contratti di Albergo CAPO XI USI DEL SETTORE TURISTICO ALBERGHIERO Sez. I Contratti di Albergo Art. 1 - Ordinazione L impegno dell alloggio è assunto nel momento in cui l albergatore accetta di riservare la camera ordinata

Dettagli

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA POLIVALENTE PALAINCONTRO IN VIA A. MORO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 16 del 21.06.2007

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA

REGOLAMENTO BIBLIOTECA REGOLAMENTO BIBLIOTECA di INGEGNERIA Art. 1) Art.2) Art. 3) Art. 4) Art. 5) Art. 6) Art. 7) Art. 8) La Biblioteca di Ingegneria mette a disposizione dell utenza un organica raccolta di periodici, libri

Dettagli

Per informazioni, appuntamenti e prenotazioni :INFOTEL Nicola 3392105605 E-mail nicoliellonicola@alice.it

Per informazioni, appuntamenti e prenotazioni :INFOTEL Nicola 3392105605 E-mail nicoliellonicola@alice.it APPARTAMENTI da 4 O 5 POSTI LETTO + 1 POSTO MACCHINA ALL INTERNO DEL CANCELLO DISPONIBILITA PER 15 GIORNI O INTERO MESE Per informazioni, appuntamenti e prenotazioni :INFOTEL Nicola 3392105605 E-mail nicoliellonicola@alice.it

Dettagli

Camping Village Centro Vacanze

Camping Village Centro Vacanze Molise Camping Village Centro Vacanze Molise S.S. Adriatica Km 525 86036 Marina di Montenero di Bisaccia - Montenero di Bisaccia (CB) N 42 3' 53,060'' E 14 46' 48,029'' Listino Prezzi 2015 http://www.camping.it/centrovacanzemolise

Dettagli

REGOLAMENTO INDIRIZZI E CRITERI PER LA FRUIZIONE DEL MUSEO CIVICO DI PALAZZO TRAVERSA E SALE COMUNALI

REGOLAMENTO INDIRIZZI E CRITERI PER LA FRUIZIONE DEL MUSEO CIVICO DI PALAZZO TRAVERSA E SALE COMUNALI REGOLAMENTO INDIRIZZI E CRITERI PER LA FRUIZIONE DEL MUSEO CIVICO DI PALAZZO TRAVERSA E SALE COMUNALI (Delib. G.C. n. 136/2002 integrato con Delib. G.C. n. 315/2002) TIT. I MUSEO CIVICO DI PALAZZO TRAVERSA

Dettagli

MARBELLA CLUB Village Campig TARIFFE 2011

MARBELLA CLUB Village Campig TARIFFE 2011 MARBELLA CLUB Village Campig TARIFFE 2011 Il, situato a pochi metri dalla spiaggia Arco Naturale, dell'estensione di mq 50.000, dispone di due piscine (25x15 e 6x12), ristorante pizzeria snack bar, market,

Dettagli

C O M U N E D I C A L O S S O

C O M U N E D I C A L O S S O C O M U N E D I C A L O S S O Provincia di Asti Regolamento generale per l utilizzo del salone del Teatro Comunale e della sala del Centro Culturale S. Martino INDICE Articolo 1 - Proprietà e responsabilità

Dettagli

REGOLAMENTO PALESTRA COMUNALE POLIVALENTE VIA BERLINGUER

REGOLAMENTO PALESTRA COMUNALE POLIVALENTE VIA BERLINGUER COMUNE DI S. AGATA SUL SANTERNO Provincia di Ravenna REGOLAMENTO PALESTRA COMUNALE POLIVALENTE VIA BERLINGUER Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 44 del 11 Settembre 1995 Angela\Regolamenti\Palestra

Dettagli

CLUB HOUSE. REGOLAMENTO (Disposizioni applicative Art. 27 del Regolamento in vigore dal 1 maggio 2014) NORME GENERALI

CLUB HOUSE. REGOLAMENTO (Disposizioni applicative Art. 27 del Regolamento in vigore dal 1 maggio 2014) NORME GENERALI CLUB HOUSE REGOLAMENTO (Disposizioni applicative Art. 27 del Regolamento in vigore dal 1 maggio 2014) NORME GENERALI Si ricordano le regole generali da applicare sempre e in ogni luogo : E obbligatoria

Dettagli

ACCESSO ALLA STRUTTURA...

ACCESSO ALLA STRUTTURA... REGOLAMENTO INTERNO ACCESSO ALLA STRUTTURA... 1 Iscrizione... 1 Quota d iscrizione... 2 Tessera di iscrizione... 2 Ospiti... 2 Calendario delle attivita... 2 UTILIZZO DELLA STRUTTURA... 3 Norme generali...

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA FORESTERIA DELL ISTITUTO REGIONALE PER LA FLORICOLTURA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA FORESTERIA DELL ISTITUTO REGIONALE PER LA FLORICOLTURA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA FORESTERIA DELL ISTITUTO REGIONALE PER LA FLORICOLTURA Approvato con Deliberazione di Comitato Direttivo n.11 del 14/04/2014 Art. 1 GENERALITA L Istituto Regionale per

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto CASA DI RIPOSO

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto CASA DI RIPOSO CASA DI RIPOSO FINALITA DELLA CARTA DEI SERVIZI La carta dei servizi rappresenta uno strumento di dialogo tra gli utenti ed i servizi e l Ente erogatore dei servizi, ed è stata introdotta dalla Legge 382/2000,

Dettagli

DISCIPLINARE PER L USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE E COMUNALI NONCHE PER L ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI ACQUA PRESSO LE PISCINE COMUNALI DEL BERNINO.

DISCIPLINARE PER L USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE E COMUNALI NONCHE PER L ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI ACQUA PRESSO LE PISCINE COMUNALI DEL BERNINO. DISCIPLINARE PER L USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE E COMUNALI NONCHE PER L ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI ACQUA PRESSO LE PISCINE COMUNALI DEL BERNINO. ARTICOLO 1 (OGGETTO E FINALITA ) Il presente disciplinare

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE WORLD WINTER WEEK CAPODANNO APRICA 2016 29 Dicembre 2015 02 Gennaio 2016 QUOTA DI PARTECIPAZIONE Quota di partecipazione per 4 notti e 5 giorni = 249 a persona in promozione

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA DEGLI SPECCHI E DELLA SALA CONSILIARE DEL PALAZZO DI CITTA.

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA DEGLI SPECCHI E DELLA SALA CONSILIARE DEL PALAZZO DI CITTA. DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA DEGLI SPECCHI E DELLA SALA CONSILIARE DEL PALAZZO DI CITTA. Art. 1 Oggetto del Disciplinare Il presente disciplinare regola l uso dei locali di proprietà

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE Il presente modello può essere presentato con le seguenti modalità: tramite PEC all indirizzo suape@pec.comune.perugia.it, a mezzo posta

Dettagli

FORMAT 1. Lettera al Cliente. Modalità di prenotazione. Termini e condizioni PRENOTAZIONE GARANTITA / NO-SHOW. Gentile Cliente,

FORMAT 1. Lettera al Cliente. Modalità di prenotazione. Termini e condizioni PRENOTAZIONE GARANTITA / NO-SHOW. Gentile Cliente, PRENOTAZIONE GARANTITA / NO-SHOW Lettera al Cliente 1 facendo seguito alla sua richiesta, le indichiamo di seguito le modalità, i termini e le condizioni per la prenotazione di un soggiorno presso il nostro

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO (Provincia di Monza e della Brianza)

COMUNE DI BRUGHERIO (Provincia di Monza e della Brianza) COMUNE DI BRUGHERIO (Provincia di Monza e della Brianza) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELL AREA ATTREZZATA SITA IN VIA S.GIOVANNI BOSCO ANGOLO VIA ALDO MORO Approvato con Deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine P.ZZA UFFICI, 1 C.F. 8400 1550 304 TEL. 0433 / 51177-51877-51888 www.comune.moggioudinese.ud.it medaglia d'oro al valore civile C.A.P. 33015 P. I.V.A. 01 134

Dettagli