Ventidue idee per vendere di più

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ventidue idee per vendere di più"

Transcript

1 Luciano Biondo Ventidue idee per vendere di più (Dizionario della Vendita) MEZZ ORAMANAGER FREEWARE Versione maggio 2002 versione a stampa stampata da Luciano Biondo via Sanzio 32 Milano in data 3 maggio 2002

2 Copyright Luciano Biondo Via Raffaello Sanzio 32, Milano TEL.: (+39) FAX: (+39) URL: FREEWARE QUESTO FILE, BENCHE SOGGETTO A COPYRIGHT, PER CONCESSIONE DELL AUTORE, PUÒ ESSERE RIPRODOTTO E DISTRIBUITO LIBERAMENTE, IN FORMA ELETTRONICA (ANCHE IN COMPILATION) O STAMPATO SU CARTA, PURCHE IN FORMA COMPLETA E NON MODIFICATA (PER ES. NON SONO CONSENTITE TRADUZIONI IN ALTRE LINGUE) E PURCHE NON A SCOPO DI LUCRO. Diverse utilizzazioni richiedono autorizzazione scritta, che peraltro viene concessa in molti casi. Questo file è stato posto originariamente in Internet nel sito: dove è prelevabile gratis, previa registrazione. Chi l avesse ottenuto per altra via è pregato di registrarsi sul sito: (entrare nella sezione: contatto cercare il paragrafo registrazione) e sarà avvisato a mezzo quando verranno pubblicate nuove opere gratuite. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 2

3 Presentazione Ci sono molti modi per vendere molto. Ci sono molti modi per perdere una vendita. Tu, di quale dei due argomenti sei esperto? Se sei un venditore (o un capo area o un direttore marketing) serio e obiettivo, probabilmente riconoscerai di aver sperimentato sia modi del primo tipo, sia modi del secondo. E analoghe esperienze hanno fatto tanti altri tuoi colleghi. Questo piccolo libro cerca di condensare tanti successi e tante sconfitte in ventidue brevi concetti, riflettendo sui quali è possibile, per ogni commerciale, aumentare i primi e diminuire le seconde. Per cui riteniamo che la mezz ora necessaria per prenderne visione risulterà per tutti un tempo speso bene. Le ventidue considerazioni (dovevano essere ventuno, ognuna avente un titolo iniziante con una differente lettera dell alfabeto, ma per errore ne fu redatta una in più) erano già state pubblicate, a puntate, col titolo di Dizionario della Vendita, per gli iscritti di marketing_aid. Questo è un servizio gratuito di invio di su temi di interesse lavorativo. Se vuoi iscriverti anche tu, basta inviare una completamente vuota a: VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 3

4 La collana Mezz oramanager Non mi sentirei me stesso se non facessi qualcosa per gli altri Oliviero Garavaglia La collana Mezz oramanager è una raccolta di brevi trattati rivolti al manager che voglia documentarsi sui principali temi della sua professione. La lunghezza di ogni volume è tale che tutto il testo possa essere letto in trenta minuti al massimo: molto adatta per rendere produttivo il tempo di un breve viaggio in aereo. La collana Mezz oramanager è distribuita con la formula del Freeware, che ne consente la libera riproduzione e distribuzione (purché in forma non modificata), ma non la traduzione né il commercio a scopo di lucro (per il quale è necessaria autorizzazione scritta del detentore dei diritti, che è specificato su ciascuna opera). I testi sono nel formato standard.pdf e possono essere letti e stampati su qualunque tipo di computer con l apposito programma gratuito Acrobat Reader, distribuito da Adobe. Aidea Sas, società di formazione e consulenza specializzata in motivazione, comunicazione e vendita, seleziona i volumi della collana e li rende disponibili nel proprio sito internet e in alcuni altri siti convenzionati. Grazie alla formula del Freeware, potete copiare i testi da qualunque amico o collega che già li possieda. Se volete essere tra i primi ad averli, li troverete su internet nel sito: VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 4

5 Dedicato a quelli che vorrebbero comprare ma trovano un venditore che rende loro la cosa difficile... VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 5

6 Indice A come Approccio B come Bartali C come Certificazione D come Domande E come Emozioni F come Fasi G come Guadagno H come Hotel I come Immagini Fondamentali L come Lunedì L come Lunga, Larga e Limitata M come Mistery Shopping N come Novellino O come Occasione P come Professionalità Q come Qualità R come Rete S come Soddisfazione del Cliente T come Telematica U come USP V come Venditore Z come Zero Budget VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 6

7 A come Approccio Tutti i corsi di vendita sottolineano l utilità di una fase preliminare, nella trattativa di vendita, solitamente chiamata approccio, il cui scopo è quello di rompere il ghiaccio. La tecnica fondamentale per ottenere questo risultato è di far parlare il cliente di qualunque argomento che non sia lavoro. Quello che non viene sufficientemente evidenziato è che questa fase non serve solo a creare un clima disteso. Essa è infatti utilissima per analizzare alcune caratteristiche psicologiche del cliente, per esempio: 1) il tipo di pensiero usato (pratico, logico o creativo) che influenza la trattativa determinando il tipo di immagine fondamentale (prodotto, soluzione, strumento assecondante) percepito dal cliente. (Nota: se questi vocaboli non vi sono familiari, leggete il volume Cinematica della Genialità, della collana Mezz oramanager, oppure Gilda Venditrice Geniale prelevabili gratis dal sito 2) il tipo di emotività che traspare dalla comunicazione non verbale; 3) lo stile di vita in cui l acquisto andrà inquadrato (fondamentale se il cliente è utilizzatore o consumatore); 4) il livello di sincerità, percepibile con tecniche di confronto fra comunicazione verbale e non verbale. Un venditore che fosse in grado di fare un analisi approfondita ed esatta del suo cliente nei pochi minuti dell approccio farebbe probabilmente lo psicanalista e non il venditore. Ma ricavare qualche modesta informazione relativamente ai punti sopra indicati è possibile per chiunque, ed è utilissimo per la trattativa che seguirà. Alcuni sostengono che la difficoltà maggiore non sia costituita dalle metodologie di analisi (imparabili in corsi brevi), ma dalla poca voglia che il venditore medio ha di far parlare il cliente e di ascoltarlo con attenzione... VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 7

8 B come Bartali Dice una nota canzone: Quanta strada nei miei sandali... quanta ne avrà fatta Bartali... Per molti direttori vendita, vecchio stampo, il ruolo dei venditori è lo stesso di Bartali: testa bassa e pedalare. Nessuno, ovviamente, nega l utilità di fare molte visite: ma preoccuparsi di avere una strategia, quando si contatta un cliente, è più importante ancora. Per avere una buona strategia, il primo passo è una scheda cliente in cui annotare come minimo: - che cosa il cliente ha fatto; - che cosa il cliente ha detto nel descrivere i suoi progetti per il futuro; - che cosa il venditore ha promesso e deve ricordarsi di mantenere. Registrando questi dati, diventa subito più facile mantenere un contatto efficace col cliente. Senza registrarli, costruire una strategia (degna di questo nome) è assolutamente impossibile. Il secondo passo per costruire una strategia è l avere uno strumento di interpretazione di ciò che il cliente ha fatto o ha detto. Per questo, occorre una formazione buona e continuativa. Il terzo passo è quello di prendere delle decisioni riguardo a: 1) quale risultato voglio ottenere complessivamente; 2) quale sotto-risultato voglio ottenere nella prossima visita. 3) chi devo contattare e quando nell organizzazione del cliente. Per esempio: se questa è una grande azienda, almeno 15 ruoli (alcuni corsi di vendita li condensano nell acrostico Posso E Tu) - quindi, tipicamente, 15 persone - vanno identificati e tenuti in considerazione. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 8

9 Il momento migliore per prendere le decisioni ai punti 2 e 3 è, di solito, subito dopo essere usciti da una visita al cliente. Ovviamente, poiché le decisioni riguardano la visita successiva e quindi andranno ricordate quando sarà il momento della prossima visita, le decisioni andranno annotate sulla scheda cliente. L alternativa, è fare come Bartali: tanta strada e, come risultato, tante volte, solo la polvere nei miei sandali. Aidea Sas di Luciano Biondo & C. è una società di consulenza specializzata in motivazione, comunicazione e vendita. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 9

10 C come Certificazione Oggi è sempre più importante la componente servizio. Molto spesso, i prodotti di due ditte concorrenti sono pressoché identici, e i relativi prezzi perfettamente allineati. Ciò che fa la differenza per l utente diventa quindi il servizio. Dopo aver dato giusta enfasi ai servizi di consegna e a a quelli di assistenza post-vendita, le aziende si sono accorte che una parte rilevante del servizio fornito al cliente è prodotto dal venditore durante la trattativa di vendita. Infatti, acquistare è un lavoro, che comporta costi, tempo, fatica (fisica e mentale) e rischi: un buon venditore può ridurre tutti questi fattori scomodi di un buon ordine di grandezza, fornendo un consistente valore aggiunto al cliente. Considerando che il settore vendite incide sul fatturato per una percentuale che va tipicamente dal 10 al 20%, i venditori, per non essere soppiantati da altre forme distributive, devono creare un servizio al cliente che abbia almeno pari valore. Anche le norme ISO 9000, nella nuova versione Vision 2000 andate recentemente in vigore, impongono di curare il servizio di vendita e di assicurarlo al cliente. Per erogare un buon servizio di vendita, in cui il venditore fornisca una consulenza di valore paragonabile con quella di un libero professionista, occorrono due cose: la volontà/serietà della ditta fornitrice (che non deve usare il venditore solo per vendere ad ogni costo, come in passato è stato troppo spesso la regola) e la capacità del venditore di erogare un servizio di concreto valore. In Italia, la capacità del venditore di erogare servizio può essere certificata, a garanzia sia del cliente sia della ditta mandante, dal Cepas (www.cepas.it), Ente Certificatore di cui sono soci Camera di Commercio, Fita Confindustria, UNI, ecc. Informazioni dettagliate in merito sono presenti su Internet alla pagina: VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 10

11 D come Domande Nella vendita, le domande al cliente sono fondamentali per raggiungere diversi scopi: far parlare il cliente di argomenti non di affari nell approccio; scoprire le esigenze del cliente nella fase di intervista; controllare la comprensione e l accettazione del cliente nella presentazione dell offerta; in alcune tecniche di superamento obiezioni (per es.: controdomandare, ampliare, ridurre); in alcune tecniche di chiusura (per es.: doppia proposta positiva). Non c è corso di tecnica di vendita, anche il più scalcinato, che non tratti l argomento delle domande, e che non illustri la distinzione fra domande chiuse (quelle che impongono la scelta alternative predeterminate, per esempio fra sì e no) e quelle aperte. E, forse, non è rimasto più nemmeno un venditore, per quanto assunto da poco, cui non sia stato raccomandato di fare domande al cliente. Nondimeno, quasi tutte le volte che ho affiancato un venditore sul campo (e mi è capitato di farlo per molte aziende diverse, di settori merceologici svariati) la capacità del venditore di porgere effettivamente opportune domande al cliente mi è parsa piuttosto limitata, e in qualche caso addirittura totalmente assente. Le uniche domande che la gran parte dei venditori sa gestire bene sono quelle relative alla fase di approccio, ma non sono molti i venditori che, se non forzati dalle raccomandazioni di un affiancatore fisicamente presente, dedicano alla fase di approccio la dovuta attenzione. Le carenze maggiori sono nella scoperta delle esigenze. La maggior parte dei venditori salta a piè pari ogni tentativo di indagine, dimostrando di non essersi affatto convinti, durante la formazione, dell utilità di raccogliere informazioni. Se specificamente invitati a fare domande, sanno farne solo VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 11

12 relativamente a ciò che il cliente ha fatto e fa, a come è strutturato, qualche volta a come si è organizzato e da chi il cliente compra. Queste domande, però, sono di tipo preliminare in una corretta trattativa, e sono quindi (se non sviluppate) di scarsa utilità, specie con un cliente ampiamente conosciuto. Invece, si registra quasi sempre una totale incapacità a far parlare il cliente dei suoi progetti, dei suoi desideri, dei suoi sogni, delle sue speranze (non parliamo poi di una strategia di domande, articolata su più visite, tesa a far sì che il sogno del cliente si sviluppi pian piano in un progetto attivo che preveda molti acquisti). Di chi la colpa di queste carenze? I direttori vendite, (quasi) sempre troppo attenti solo al fatturato immediato e troppo spesso con pesanti carenze culturali, e i formatori, (quasi) sempre poco disposti a mettere in discussione l efficacia reale dei loro insegnamenti, sono pesantemente sul banco degli imputati, insieme ovviamente con i venditori, spesso troppo chiusi ai corretti suggerimenti che provengono dall esterno. Tre categorie di lavoratori che, in base ai risultati che si vedono, fanno comunque troppo poca formazione. Aidea Sas di Luciano Biondo & C. prepara i venditori alla certificazione Cepas, erogando i corsi di formazione necessari e fornendo assistenza pratica. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 12

13 E come Emozioni Per lungo tempo si è considerata malefica una vendita basata sulle emozioni, perché avrebbe lasciato terra bruciata. Ma, come nella famosa favola in cui l uva è acerba, tale credenza potrebbe essere stata causata dal fatto che troppi venditori non sanno gestire minimamente una trattativa basata sulle emozioni. In ogni caso, il mercato è giunto in troppi settori (almeno dalle nostre latitudini) in una situazione diffusa di non-bisogno, e, in tale situazione, l acquisto diviene (volenti o nolenti) unicamente un fatto emotivo. Ciò ha costretto molti a rivedere le proprie idee sulle emozioni. La scienza ha dimostrato che esistono, nel nostro corpo, più organi pensanti, alcuni dei quali sono responsabili dell intelligenza emotiva mentre altri sono responsabili di quella razionale. Le due intelligenze si alternano nell attività di pensiero, come le due gambe si alternano in quella di camminare: l azione di una porta a uno squilibrio che costringe l altra ad intervenire, ed è così che si va avanti. Entrambe le intelligenze hanno pari dignità e sono necessarie per la nostra sopravvivenza. Volendo distinguere ad ogni costo, comunque, l intelligenza fondamentale è quella emotiva, e non quella razionale: lo prova il fatto che la prima può bloccare completamente la seconda, mentre non è possibile l inverso. L intelligenza emotiva era stata studiata molto meno di quella razionale, in passato, ma oggi le cose si vanno modificando. Tuttavia, gli studi relativi sono recenti e il know-how pratico che ne è nato è ancora poco diffuso. Un piccolo trattato in merito (Le Emozioni: che cosa sono e come si usano), pubblicato nella collana Mezz oramanager, è prelevabile gratis dal sito: VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 13

14 Nella vendita, due sono le vie per sfruttare i fattori emotivi allo scopo di incrementare i guadagni. La prima via, più ovvia, consiste nella capacità di influenzare la parte emotiva del cliente esattamente come, da tempo, siamo abituati a cercare di influenzare la sua parte razionale. Le tecniche sono, naturalmente, assai diverse, e ancora in stato embrionale, anche se già utilizzabili con forte profitto. La seconda via, della quale sono state già attuate molte realizzazioni, consiste nell aggiungere valore al prodotto offerto, mediante emozioni: in altre parole, oltre a dare al cliente prodotto e servizio, gli si fanno provare emozioni per lui piacevoli: ciò aumenta la cifra che il cliente trova giusto spendere per il prodotto ( valore percepito ) rendendo più facile la vendita oppure consentendo di praticare, a pari probabilità di concludere, un prezzo più alto. Molte campagne pubblicitari, che sono ampiamente sotto i nostri occhi, hanno appunto lo scopo di aggiungere valore emotivo (anche se parecchie contengono errori pacchiani che dimostrano che gli autori giocano con le emozioni senza conoscerne la teoria, come uno stregone che metta le mani su un camion di medicinali moderni di cui non conosca gli effetti collaterali), ma con costi molto elevati. Analogo risultato si può ottenere, molto spesso, con più economici strumenti di marketing o anche solo perfezionando le capacità del venditore. Sia la prima, sia la seconda via (naturalmente con le dovute varianti) sono senz altro praticabili sia nella vendita al consumer, sia nella vendita business to business. Aidea Sas di Luciano Biondo & C. compie ricerca scientifica nel campo dell'intelligenza emotiva: per questo è sempre all'avanguardia nel campo. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 14

15 G come Guadagno Nella maggior parte delle aziende, alla funzione commerciale viene richiesto di realizzare un certo fatturato. Anche se, ipoteticamente, si parla sempre di fatturato a prezzo di listino, poi, nella pratica, gran parte di quel fatturato viene realizzato ricorrendo a sconti più o meno grandi. Si chiama margine di contribuzione la differenza fra il prezzo di vendita e il costo di produzione del prodotto. Il margine è cosa diversa dal profitto, perché non tiene conto dei costi diversi da quelli di produzione: per esempio, le spese generali. Il guadagno è tanto più elevato quanto sono elevati il fatturato e il margine. E curioso che in poche aziende il singolo venditore sia chiaramente responsabilizzato sul margine. Ma ancor più curioso è che in moltissime aziende nessuno è davvero responsabilizzato sul margine: perché il direttore vendite è sì autorizzato a decidere sconti, ma la gestione contabile non calcola i margini che l azienda realizza su ciascun cliente (e talora non calcola neppure i margini che l azienda realizza su ciascun tipo prodotto), cosicché il povero direttore vendite deve decidere al buio e quindi irresponsabilmente. In realtà, l operato di ciascun venditore influisce sul margine di contribuzione non meno di quanto influisca sul fatturato. La trattativa sul prezzo non è un tiro alla fune in cui vince chi ha la voce più grossa, e nemmeno un adeguamento a ciò che fa la concorrenza, ma è funzione di due fattori: - la capacità di documentare quanta e quale componente servizio è inclusa nel prezzo stesso; - la capacità del venditore di costruire un Immagine Fondamentale conveniente presso il singolo cliente (lavorando sulla tecnica di comunicazione e sugli aspetti emotivi). VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 15

16 Per quanto riguarda il secondo punto, si veda il paragrafo: I come Immagini Fondamentali. Per quanto riguarda il Servizio, il venditore deve riuscire a documentare che la sua attività e quella dell azienda fanno risparmiare tempo, fatica, rischi, quantificando il risparmio (si veda anche: C come Certificazione ). Il venditore deve essere addestrato a svolgere queste funzioni, ed essere valutato non solo sul fatturato, ma anche sul margine procurato. Troppe aziende però non si sono ancora poste il problema, figuriamoci l averne avviato la soluzione e gli strumenti di controllo. Così troppo spesso un buon fatturato non riesce ad essere fonte di un adeguato guadagno. Aidea Sas di Luciano Biondo & C. aiuta le aziende a sviluppare fatturato e margine e fornmisce innovativi strumenti di controllo. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 16

17 H come Hotel Per i venditori, specie quelli a provvigione, gli hotel suscitano tristi ricordi: viaggi lunghi, spese supplementari, impossibilità di passare la serata in famiglia. Gli hotel non sono però solo l edificio dove passare la notte: sono uno strumento di lavoro, un luogo dove, con un po di intraprendenza, anche il singolo venditore può affittare una sala e convogliarvi un certo numero di clienti. I vantaggi che si possono ottenere da una simile iniziativa sono più d uno: innanzitutto il risparmio di tempo, perché si può spiegare la stessa cosa a più clienti contemporaneamente; poi la possibilità di essere più efficaci, perché si possono usare strumenti (per esempio, proiezioni di filmati o dimostrazione di oggetti) che è complesso portare da ciascun cliente; infine si può creare, tramite un accorto uso della dinamica di gruppo, una situazione emotiva molto favorevole. Certo, non è facile far uscire il cliente dalla sua azienda per partecipare ad una riunione: negli ultimi anni, hanno smesso di funzionare i due principali motivi di richiamo che avevano funzionato fino ad allora: - l utilità effettiva della riunione; - il buffet gratuito. Se il diminuito richiamo del buffet è positivo perché figlio di una maggiore disponibilità di mezzi a tutti i livelli, è quasi incredibile e davvero triste il fatto che quasi nessuno faccia degli sforzi per valutare l utilità della riunione e decidere di partecipare (quando la valutazione è positiva), lasciandosi invece trascinare dalle cose urgenti (e spesso non importanti) che affliggono l agenda di ognuno. Per far funzionare la riunione, ottenendo partecipazione, oggi vi sono tre strade. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 17

18 Una è trasformare la riunione in un evento, cioè qualcosa che sia percepito come irripetibile. Spesso la partecipazione di persone famose è adatta, anche se le personalità invitate hanno poco o nulla a che vedere col business in questione. Per esempio, per riempire le aule della famosa Università Bocconi si sono chiamati noti cabarettisti a tenere lezioni di economia; gli allenatori di calcio (persone che hanno bisogno di lavorare tutto il giorno per tenere unite 25 persone, e anche così il più delle volte non ci riescono) vanno a tenere conferenze presso le Unioni Industriali sulle tecniche manageriali di conduzione e motivazione. L altra strada è il divertimento. La riunione deve essere percepita come occasione per divertirsi, che viene selezionata (rispetto ad altre possibilità di divertimento) perché, passando essa per una riunione di lavoro, uno non si sente in colpa ad andarvi lasciando l ufficio e le cose urgenti. La terza possibilità è far parlare non il venditore, ma i clienti. Il cliente invitato a tenere un intervento, di solito presenzia e porta un paio di amici, contribuendo a riempire la sala. Il venditore abile può realizzare molti affari anche in questa situazione, limitandosi a brevi ma intelligenti commenti fra un intervento e l altro. Aidea Sas di Luciano Biondo & C. è probabilmente la società di consulenza italiana con la maggiore esòerienza nella formazione dei venditori. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 18

19 I come Immagini Fondamentali Qualunque sia il prodotto o il servizio che proponete al mercato, esso può essere interpretato dal cliente in tre modi diversi, detti Immagini Fondamentali : Prodotto, Soluzione, Strumento Assecondante. Questa triplice possibilità è causata dal fatto che esistono tre diversi sistemi operativi che permettono al nostro cervello di funzionare, ed ogni persona è in grado di usarli tutti e tre, alternandoli nel tempo. Secondo il sistema operativo in uso, ne consegue una ben precisa immagine fondamentale. Chi sta usando il Pensiero Pratico, può esaminare l oggetto proposto esclusivamente interpretandolo come prodotto. Chi sta usando il Pensiero Logico, lo può vedere esclusivamente come soluzione. Chi sta usando il Pensiero Creativo, lo interpreta come Strumento Assecondante (per approfondire il funzionamento dei tre Tipi di Pensiero, si veda il breve volume gratuito Cinematica della Genialità nella collana Mezz oramanager). Prodotto significa un qualcosa che è già noto, almeno a grandi linee, e di cui, sempre almeno a grandi linee, sono note le modalità d uso. Il fatto che deve trattarsi di qualcosa di noto crea non pochi problemi se la proposta è fortemente innovativa: infatti, il cervello, quando è in Pensiero Pratico, non è in grado di percepire le differenze rispetto al noto se non in limiti assai ristretti, così il cliente percepisce solo le parti non innovative della proposta, di conseguenza talvolta si convince che le caratteristiche nuove semplicemente non esistono. In compenso, quando l articolo proposto non è innovativo, l immagine Prodotto è particolarmente agevole da vendere e da comprare. Soluzione è qualcosa che diminuisce un costo o una scomodità. Non è assolutamente necessario (anzi, nella vendita risulta spesso addirittura controproducente) che il cliente sappia in che cosa consiste la soluzione, l im- VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 19

20 portante è che egli sia convinto che funzionerà. La vendita di una Soluzione richiede un venditore molto preparato, quasi mai i venditori che asseriscono di vendere soluzioni lo fanno davvero (si limitano invece a suggerire un prodotto adatto, ma ciò è vendita di Prodotto, sebbene evoluta). Strumento Assecondante è un articolo cui sono collegate delle particolari emozioni, dette egoemozioni. Il cliente acquista le emozioni assecondate, non l oggetto. E importante capire che non tutte le emozioni vanno bene : le egoemozioni sono emozioni privilegiate nella vendita perché (al contrario delle alloemozioni e ancor più delle iperemozioni) non hanno controindicazioni commerciali. Le tre Immagini Fondamentali sono importantissime perché, per il cliente, esse non sono tre varianti di una stessa proposta, ma costituiscono proposte radicalmente diverse. Così succedono due fatti strani: 1) il cliente, nel corso di una stessa visita, può rifiutare di acquistare un oggetto percepito con l immagine fondamentale x, ma essere disponibile ad acquistare lo stesso oggetto percependolo con l immagine fondamentale y. Il fatto che l oggetto fisico dell acquisto sia lo stesso nei due casi è del tutto irrilevante. Il venditore che impara a sfruttare questo fatto triplica le probabilità di vendita; 2) Il cliente è disposto a pagare un prezzo diverso per il medesimo oggetto, secondo l Immagine Fondamentale percepita. Su questo aspetto si basano molte efficaci strategie per il miglioramento del margine di contribuzione. Le tre Immagini Fondamentali sono conseguenza del nostro pensiero razionale. Se consideriamo anche il pensiero emotivo (anch esso tripartito) si originano nove possibilità, che corrispondono ai principali stili d acquisto. La mappa completa di tutti i possibili stili di acquisto si ottiene poi considerando due ulteriori variabili: la tendenza al positivo o al negativo e l energia bassa o alta. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 20

21 L come Lunedì Il lunedì è un giorno in cui molti clienti non gradiscono di essere visitati da personale commerciale, per cui, in numerose aziende, in questa giornata, i venditori sono convocati in sede per la cosiddetta riunione del lunedì. Le attività che vengono svolte in tali circostanze sono un indice significativo delle capacità manageriali dei direttori vendite. In molte aziende, la riunione, programmata per le nove, si risolve in una chiacchierata di poco conto che comincia dopo le undici e finisce prima di pranzo, nel corso della quale vengono ricordati i prodotti da spingere e si risponde a qualche domanda sui nostri prezzi (sempre troppo alti, secondo i venditori) e i prezzi della concorrenza (sempre troppo bassi, secondo la medesima fonte), in genere... senza dare alcuna risposta (che non sia la mera enunciazione di un opinione diversa). Dalle nove alle undici i venditori hanno agio di arrivare in ritardo (molto educativo), di raccontare le ultime barzellette e possono sbrigare qualche pratica burocratica con l amministrazione. Perché si fa così? In alcune di queste aziende c è un direttore vendite piccolo piccolo che non si sente tale se non vede la truppa schierata al suo servizio. In altre, il direttore vendite è terribilmente disorganizzato, tanto è vero che, dopo aver fatto perdere a tutti la mattinata, appena dopo pranzo si ricorda di avere cose importanti da comunicare a quasi tutti i venditori, naturalmente in colloqui individuali, in modo che siano molti quelli che perdono anche il pomeriggio, mentre attendono. In altre aziende la direzione è di livello più professionale, e nella riunione del lunedì si ribadiscono gli obiettivi di vendita, si assegna un piano visita settimanale e si motiva la truppa al meglio delle proprie possibilità. Sono poche, però, le aziende dove la riunione ha lo scopo che dovrebbero VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 21

22 avere quasi tutte le riunioni con la forza vendita al completo, cioè aumentare le capacità professionali dei venditori. In una riunione ben programmata, si dovrebbe imparare a pianificare le visite, a presentare i prodotti, a comprendere più efficacemente le esigenze del cliente, a prevenire le obiezioni, a influire sul valore percepito dal cliente, a dare un reale servizio al cliente in modo da creare valore aggiunto. Troppi direttori vendite danno per scontato che i venditori siano già capaci di fare tutto questo. Ma sarà poi vero che ci credono? Aidea Sas di Luciano Biondo & C. offre una gamma estremamente vasta di interventi formativi per venditori di ogni settore e di ogni livello. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 22

23 L come Lunga, Larga e Limitata Lunga, larga e limitata: di che cosa stiamo parlando? Ma è chiaro, della vostra zona di vendita. Se il direttore vendite rimprovera perché il fatturato è scarso, l area è sempre troppo limitata, e contiene troppo pochi clienti potenziali. Ma se il capo sollecita a fare più visite, ecco che di colpo la zona diventa lunga e larga, non è possibile fare una visita in più, masignorcapoleihaideadiquantotempocivogliacoltrafficodioggi? Qualunque sia l area effettiva che il venditore deve coprire, essa è la risorsa che egli ha a disposizione, e, per sfruttarla al meglio, bisogna che egli si dia una organizzazione efficiente. Il venditore organizzato non improvvisa, la mattina quando si sveglia, ma si programma un itinerario studiato a tavolino, tenendo conto dell ubicazione dei suoi clienti, in modo da minimizzare i chilometri. Per farlo, si prende l elenco dei clienti attuali e di quelli potenziali che si è deciso di contattare. Subito dopo bisogna decidere ogni quanto tempo si devono contattare i clienti più importanti, e chiamiamo tempo base di giro questo tempo. Per esempio, supponiamo che, per il venditore Firmafacile, il tempo base di giro sia di due settimane (è un caso frequente). A questo punto ci si munisce di carta geografica, e si controlla che, nel tempo base di giro, si possano contattare tutti i clienti più importanti. Firmafacile dovrà verificare che sia possibile stabilire dieci percorsi ragionevoli (uno per giorno, fino a riempire le due settimane), con i quali riuscire a visitare tutti i clienti più importanti. Anzi, sarà bene prudente tenersi un giorno di riserva per tener conto di qualche urgenza imprevedibile, per cui Firmafacile dovrà stabilire nove (e non dieci) percorsi, con i quali riuscirà a visitare tutti i clienti più importanti in nove giornate. VENTIDUE IDEE PER VENDERE DI PIU' - PAGINA 23

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Giovanna - Quali sono gli argomenti che si trattano all interno di questi colloqui?

Giovanna - Quali sono gli argomenti che si trattano all interno di questi colloqui? A PROPOSITO DI COACHING Giovanna Combatti intervista Giacomo Mosca Abbiamo chiesto a Giacomo Mosca, Formatore e Coach, Counsellor in Analisi Transazionale associato al CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellor

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

LE VENDITE COMPLESSE

LE VENDITE COMPLESSE LE VENDITE COMPLESSE 1 LE VENDITE COMPLESSE - PRINCIPI GENERALI Le vendite complesse differiscono da quelle semplici per molti importanti aspetti. Per avere successo è essenziale comprendere la psicologia

Dettagli

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica.

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica. PREMESSA I libri e i corsi di 123imparoastudiare nascono da un esperienza e un idea. L esperienza è quella di decenni di insegnamento, al liceo e all università, miei e dei miei collaboratori. Esperienza

Dettagli

TECNICHE DI VENDITA. ESIGENZE GENERALI: diminuire lo sforzo impiegato nella vendita interpersonale e aumentare la propria capacità di persuasione.

TECNICHE DI VENDITA. ESIGENZE GENERALI: diminuire lo sforzo impiegato nella vendita interpersonale e aumentare la propria capacità di persuasione. TECNICHE DI VENDITA Essere in grado di affrontare con successo le diverse tipologie di clienti realizzando proficue vendite dipende, soprattutto, da come viene affrontato il colloquio interpersonale con

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 3 Fino ad ora abbiamo lavorato sulla consapevolezza, identificando le 4 chiavi che ci servono per aver successo nel nostro

Dettagli

L analisi dei bisogni e delle esigenze dell acquirente per offrire un servizio migliore. di Salvatore Coddetta

L analisi dei bisogni e delle esigenze dell acquirente per offrire un servizio migliore. di Salvatore Coddetta L analisi dei bisogni e delle esigenze dell acquirente per offrire un servizio migliore di Salvatore Coddetta Estrarre i bisogni e le esigenze dei clienti potenziali acquirenti è uno degli aspetti più

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Grafico del livello di attività per 90 giorni

Grafico del livello di attività per 90 giorni Grafico del livello di attività per giorni "Gli agenti immobiliari di Successo fanno quello che gli agenti immobiliari normali non amano fare." Salvatore Coddetta. Il lavoro di agente immobiliare è quello

Dettagli

GUADAGNO LIST BUILDING Come Costruire un Impero Virtuale di Clienti Continui per Realizzare Vendite e Profitti Automatici!

GUADAGNO LIST BUILDING Come Costruire un Impero Virtuale di Clienti Continui per Realizzare Vendite e Profitti Automatici! GUADAGNO LIST BUILDING Come Costruire un Impero Virtuale di Clienti Continui per Realizzare Vendite e Profitti Automatici! Modulo 4 Termini Legali Sono stati fatti tutti i tentativi possibili per verificare

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

LA VENDITA ETICA. - Dispensa del partecipante - Olympos Group srl - Vietata ogni riproduzione anche in forma parziale V.

LA VENDITA ETICA. - Dispensa del partecipante - Olympos Group srl - Vietata ogni riproduzione anche in forma parziale V. LA VENDITA ETICA - Dispensa del partecipante - Olympos Group srl - Vietata ogni riproduzione anche in forma parziale V. 01/2007 GG OLYMPOS Group srl - Via XXV aprile, 40 Brembate di Sopra (BG) Tel. 03519965309

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

L idea imprenditoriale

L idea imprenditoriale 16 L idea imprenditoriale Una buona idea Una volta che hai precisato le tue attitudini e propensioni personali, è giunto il momento di muovere i veri primi passi nel mondo dell imprenditoria e di iniziare

Dettagli

Casi pratici di comunicazione per il farmacista

Casi pratici di comunicazione per il farmacista Casi pratici di comunicazione per il farmacista 1 Premessa e Punti di vista Un futuro farmacista viene addestrato, ma vuol dire la sua opinione La storia Farmacia lunedì mattina ore 8.15 Buon giorno. Si

Dettagli

Istituto Comprensivo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado 86048 Sant Elia a Pianisi (CB)

Istituto Comprensivo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado 86048 Sant Elia a Pianisi (CB) Prot. N.3548 a/19 Atti Albo Pretorio Sito web PER I DOCENTI SCUOLA PRIMARIA (SECONDO BIENNIO) E SECONDARIA DI PRIMO GRADO Estratto da articolo di Cornoldi e al., 2010: Il primo strumento compensativo per

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

GUIDA AL BUSINESS PLAN*

GUIDA AL BUSINESS PLAN* GUIDA AL BUSINESS PLAN* *La guida può essere utilizzata dai partecipanti al Concorso che non richiedono assistenza per la compilazione del businnes plan INDICE Introduzione 1. Quando e perché un business

Dettagli

COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI

COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1. Qual è lo scopo del colloquio di selezione? Lo scopo del colloquio di selezione è: CAPIRE L INVESTIMENTO CHE DOVREMO FARE SULLA PERSONA IN

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO Sommario Nel primo capitolo di questo quaderno lei ha ritenuto che il gioco d azzardo sta causando problemi nella sua vita. Si è posto obiettivi

Dettagli

Se questo non ti sta portando il risultato che speravi, ti suggeriamo di leggere qui di seguito:

Se questo non ti sta portando il risultato che speravi, ti suggeriamo di leggere qui di seguito: Strategia Web Sergio Minozzi Imprenditore dell'informática da 20 anni, 12 anni ha lavorato nel settore di web marketing, di cui 5 negli Stati Uniti, Insegnante all'universitá Amministrativa Aziendale.

Dettagli

All interno: VIDEO NOVITA + GUIDA PRATICA IL POTERE DEL MOMENTUM GUIDA COMPLETA!

All interno: VIDEO NOVITA + GUIDA PRATICA IL POTERE DEL MOMENTUM GUIDA COMPLETA! ROBBINS n. 4 Il Magazine Multimediale di Anthony Robbins, Formatore n. 1 al mondo 2009: L ANNO MIGLIORE DELLA TUA VITA All interno: VIDEO NOVITA + GUIDA PRATICA TONY IL POTERE DEL MOMENTUM GUIDA COMPLETA!

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

SCHEDA TUTORIALE TEMA: PRENDERE APPUNTI IN CLASSE

SCHEDA TUTORIALE TEMA: PRENDERE APPUNTI IN CLASSE SCHEDA TUTORIALE TEMA: PRENDERE APPUNTI IN CLASSE GIUSTIFICAZIONE: Una maniera pratica ed efficace di mantenere l'attenzione in classe mentre il professore spiega è il prendere appunti. Prendere appunti

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16 Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 OFFERTE LAVORO PSICOLOGI: Consigli per trovare lavoro in psicologia Trovare lavoro come psicologi non è sempre semplice.

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SVILUPPO DI DATABASE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SVILUPPO DI DATABASE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SVILUPPO DI DATABASE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA SVILUPPO DI DATABASE INTRODUZIONE

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

2 Strategia di promozione, il marketing di se stessi

2 Strategia di promozione, il marketing di se stessi 2 Strategia di promozione, il marketing di se stessi Un equivoco di fondo a volte rende difficile l incontro con il mercato del lavoro: quando cerchiamo un occupazione, la nostra professionalità (conoscenze

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Avete spirito scientifico?

Avete spirito scientifico? GIOCO n. 1 a Avete spirito scientifico? Fare ricerca richiede anche di sapere e comprendere quali sono gli atteggiamenti verso la conoscenza di chi partecipa all impresa scientifica. Per capire se possiedi

Dettagli

COME PARLARE DI DISLESSIA IN CLASSE.

COME PARLARE DI DISLESSIA IN CLASSE. COME PARLARE DI DISLESSIA IN CLASSE. WWW.DIDATTICAPERSUASIVA.COM In questo articolo apprenderai come strutturare una lezione semplice ed efficace per spiegare ai tuoi alunni con DSA e non, quali sono le

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Ideare e gestire una newsletter

Ideare e gestire una newsletter Ideare e gestire una newsletter Se correttamente gestita, una newsletter può diventare uno strumento davvero utile per tenere informati i visitatori di un sito e conquistare la fiducia e la fedeltà, dei

Dettagli

Ciclo di formazione per PMI Marketing

Ciclo di formazione per PMI Marketing Ciclo di formazione per PMI Marketing Desiderate aggiornarvi sul mondo delle PMI? Ulteriori dettagli sui cicli di formazione PMI e sui Business- Tools sono disponibili su www.bancacoop.ch/business Ciclo

Dettagli

Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana

Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana Il Progetto di Educazione Scientifica promosso dalla Regione Toscana ha coinvolto i docenti in un attività

Dettagli

LE PAROLE CHE PESANO. Hotel Remilia 20/05/2014. Ciclo Magramente

LE PAROLE CHE PESANO. Hotel Remilia 20/05/2014. Ciclo Magramente LE PAROLE CHE PESANO Hotel Remilia 20/05/2014 Ciclo Magramente Pag. 01 IL LINGUAGGIO CHE PESA Hai mai pensato che il linguaggio che usi possa influenzare la tua autostima e il tuo peso? Rifletti un secondo:

Dettagli

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE 11 November 2014 COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE Articolo a cura di Nicola Doro - Responsabile Commerciale Ad Hoc Ti sei mai chiesto perché alcune persone falliscono in tutto quello che

Dettagli

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 Prima della visita Ho iniziato la preparazione della mia visita partecipando a quattro sessioni di

Dettagli

Traccia per Focus Group

Traccia per Focus Group Traccia per Focus Group Introduzione per i docenti Gentili docenti, un ringraziamento anticipato, e non di circostanza, per la vostra collaborazione all'attività di approfondimento della sperimentazione.

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

UNA TECNICA DI MEMORIA CHE NON SERVE A NIENTE : IMPARARE CODICI BINARI A VELOCITÀ SUPERSONICA.

UNA TECNICA DI MEMORIA CHE NON SERVE A NIENTE : IMPARARE CODICI BINARI A VELOCITÀ SUPERSONICA. I UNA TECNICA DI MEMORIA CHE NON SERVE A NIENTE : IMPARARE CODICI BINARI A VELOCITÀ SUPERSONICA. Un codice binario è un stringa di numeri che, indipendente dalla sua lunghezza, presenta una successione

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins di Anthony Robbins Ti sei mai accorto che nella vita esistono cose che, non appena diventano rilevanti per noi, iniziano ad apparirci sempre più spesso? Pensa, ad esempio, all ultima volta che hai desiderato

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli dicembre 2010 Percorso formativo sperimentale di educazione economico-finanziaria Educare i giovani alla finanza e alle scelte di risparmio consapevoli La fiducia 2 La fiducia Durata: 1 ora. Obiettivo

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

GESTIONE DELLA CLIENTELA

GESTIONE DELLA CLIENTELA GESTIONE DELLA CLIENTELA Presupposto fondamentale per una corretta gestione, telefonica e diretta, dei clienti e delle relative richieste di finanziamento è l ottima conoscenza: 1) dei prodotti; 2) dei

Dettagli

LOVE MARKETING MARKETING ANALITICO

LOVE MARKETING MARKETING ANALITICO LOVE MARKETING Love Marketing è un contributo italiano che rivela un lapalissiano dato di fatto: il marketing è una tecnica che ciascuno di noi mette in atto quotidianamente nei rapporti interpersonali.

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Il marketing dei servizi. Il gap 1: non sapere cosa si aspettano i clienti

Il marketing dei servizi. Il gap 1: non sapere cosa si aspettano i clienti Il marketing dei servizi Il gap 1: non sapere cosa si aspettano i clienti Gap del fornitore n.1 gap di ascolto Per minimizzare il gap di ascolto è utile: Capire le aspettative dei clienti usando le ricerche

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

COMUNICAZIONE EFFICACE NEL BUSINESS (Power Business Communication) DR. CRISTIAN BISCUOLA PER PAROLESCELTE.IT info@parolesclete.it

COMUNICAZIONE EFFICACE NEL BUSINESS (Power Business Communication) DR. CRISTIAN BISCUOLA PER PAROLESCELTE.IT info@parolesclete.it COMUNICAZIONE EFFICACE NEL BUSINESS (Power Business Communication) DR. CRISTIAN BISCUOLA PER PAROLESCELTE.IT info@parolesclete.it 1 «La necessità di sviluppare una capacità comunicativa più efficace è

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Chi lo dice che non sono portato per la matematica? Il coaching nelle lezioni individuali di matematica

Chi lo dice che non sono portato per la matematica? Il coaching nelle lezioni individuali di matematica Chi lo dice che non sono portato per la matematica? Il coaching nelle lezioni individuali di matematica Tesi di Daniele Gianolini 1. Introduzione La decennale esperienza nell insegnamento individuale della

Dettagli

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica digitale si è rotta: ora dovete comprarne una nuova. Avevate quella vecchia da soli sei mesi e non avevate nemmeno imparato a usarne tutte le

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE...

Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE... Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE... Questo e' il primo reporter che rivelo per un perido di tempo limitato: ''Gratuitamente'' a seguire nelle pagine del sito troverai gli altri 6. @ Se tu

Dettagli

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai:

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei

Dettagli

La diagnosi energetica Che cos è ed a cosa serve LAURENT SOCAL

La diagnosi energetica Che cos è ed a cosa serve LAURENT SOCAL La diagnosi energetica Che cos è ed a cosa serve LAURENT SOCAL 1 Introduzione Oggi è molto di moda parlare di efficienza energetica. Si sottolinea la parola parlare, perché di pratica non se ne vede altrettanta.

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 LE CONSIDERAZIONI STRATEGICHE DA FARE SUI FORNITORI... 4 CONCENTRARSI SUGLI OBIETTIVI... 4 RIDURRE

Dettagli

Guide rapide INMEDIAR Scegliere l avvocato per la Mediazione o la negoziazione assistita

Guide rapide INMEDIAR Scegliere l avvocato per la Mediazione o la negoziazione assistita Guide rapide INMEDIAR Scegliere l avvocato per la Mediazione o la negoziazione assistita Mediazione civile e negoziazione assistita sono due strumenti negoziali di risoluzione delle controversie resi obbligatori,

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Ecco un gruppo di cinque storielle inventate per far riflettere sull'aritmetica e i suoi fondamenti. CARLETTO E LA MATEMATICA

Ecco un gruppo di cinque storielle inventate per far riflettere sull'aritmetica e i suoi fondamenti. CARLETTO E LA MATEMATICA info@didatticaperprogetti.it PROGETTO 2.1.9 TITOLO Carletto e la matematica AREA Matematica (Aritmetica) SCUOLA Elementare: classi 3-4 - 5 Media: classe 1 OBIETTIVO Riflettere sui fondamenti della matematica

Dettagli

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software.

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. PREFAZIONE Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. Ho costituito, oltre 29 aziende in Italia e all estero, ed ormai ho una certa

Dettagli

ALLE DONNE. di Nancy Cooklin. Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-548-9

ALLE DONNE. di Nancy Cooklin. Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-548-9 COME VENDERE ALLE DONNE di Nancy Cooklin Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-548-9 PRESENTAZIONE... 3 IMPREVISTI NELLA VENDITA... 7 BIOGRAFIA AUTRICE... 14 PRESENTAZIONE Ciao sono Nancy Cooklin,

Dettagli

7 errori che distruggono le tue vendite in fiera

7 errori che distruggono le tue vendite in fiera 7 errori che distruggono le tue vendite in fiera INTRO: Ciao, mi chiamo Giampaolo Formica e sono uno specialista nella progettazione e realizzazione di stand fieristici per le PMI italiane. Probabilmente

Dettagli

«Sono delle teste dure!» ma è proprio vero?

«Sono delle teste dure!» ma è proprio vero? «Sono delle teste dure!» ma è proprio vero? Consigli per motivare al comportamento sicuro sul lavoro Forse vi è già capitato di trovarvi nei panni di questo allenatore di hockey e di pensare che i vostri

Dettagli

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 Odg Fondi contrattuali, varie ed eventuali. Per l'azienda sono presenti: dott.ssa Valori, dott.ssa Biancheri, dott.ssa Battistoni, dott.ssa Pellegrini, dott. Orlando Valori

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING!

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING! I PRIMI PASSI NEL NETWORK MARKETING Ciao mi chiamo Fabio Marchione abito in brianza e sono un normale padre di famiglia, vengo dal mondo della ristorazione nel quale ho lavorato per parecchi anni. Nel

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO

SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO Marghera 14 novembre 2003 Intervento del Sig. GIANCARLO DE LAZZARI A. D. di BERENGO SpA - Marghera SICUREZZA: Da costo a fattore competitivo

Dettagli

Sponsorizzazione. Puoi distribuire liberamente questo PDF al Tuo Team e alla Tua Downline se ritieni utile queste informazioni senza modificarlo.

Sponsorizzazione. Puoi distribuire liberamente questo PDF al Tuo Team e alla Tua Downline se ritieni utile queste informazioni senza modificarlo. Sponsorizzazione Magica www.sponsorizzazionemagica.com Bonus Speciale Obiezioni: Come Gestire FACILMENTE le obiezioni dei Tuoi Contatti Puoi distribuire liberamente questo PDF al Tuo Team e alla Tua Downline

Dettagli

A) Accenni al fatto che avete frequentato la stessa Università, subito, mentre vi presentate

A) Accenni al fatto che avete frequentato la stessa Università, subito, mentre vi presentate Rispondi al questionario per scoprire quanto sei incisivo nella PERSUASIONE! Per te 10 domande selezionate dal Prof. Robert Cialdini, cattedra di Psicologia e Marketing presso l Università dell Arizona,

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities

10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities 10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities 1. E difficile per un principiante fare trading con gli spread? A differenza di quanto potrebbe pensare un neofita, fare trading

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita PRESENTAZIONE Bluform, società affermata nell ambito della Consulenza e della Formazione aziendale, realizza percorsi formativi rivolti ai dirigenti ed ai dipendenti delle aziende che vogliono far crescere

Dettagli

Guida per gli acquirenti

Guida per gli acquirenti Guida per gli acquirenti Abbiamo creato una breve guida per i privati al fine di fornire le informazioni più importanti per l acquisto di un azienda. Desiderate avere una vostra azienda? L acquisto di

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

IL CERVELLO QUESTO SCONOSCIUTO

IL CERVELLO QUESTO SCONOSCIUTO 1 IL CERVELLO QUESTO SCONOSCIUTO Nonostante il progresso della conoscenza e delle tecnologie sappiamo ancora molto poco sul funzionamento del nostro cervello e sulle sue possibilità tanto che, fra gli

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

#innoviamo. Management. Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita. Alessandro Frè

#innoviamo. Management. Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita. Alessandro Frè #innoviamo Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita Alessandro Frè Non si fa altro che parlare di cambiamento, crescita, innovazione, crisi dei mercati, competizione sempre più

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli