COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015"

Transcript

1 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla fine di marzo registra un calo del 3,2 per cento rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. MARCHE, PRIMI SEGNALI DI CRESCITA PER IL SISTEMA PRODUTTIVO LA MECCANICA TRAINA LA RIPRESA. BENE ANCHE ELETTRONICA E MOBILE Di Battista Malgrado la produzione industriale di S.p.A. e s.r.l. marchigiane registri ancora una frenata, i nostri dati sull intero comparto manifatturiero, comprese le oltre 98 mila imprese individuali, registrano nel primo trimestre 2015 una crescita della produzione del 2,5 per cento rispetto allo stesso periodo dell anno precedente mentre il fatturato è aumentato del 4,5% Venti di ripresa. Sono quelli che soffiano sul sistema produttivo marchigiano. Ad annunciarlo il presidente di Unioncamere Marche Graziano Di Battista, che ha presentato i dati della Giuria della Congiuntura, l indagine trimestrale del sistema camerale regionale. Malgrado la produzione industriale di S.p.A. e s.r.l. marchigiane registri ancora una frenata commenta Di Battista i nostri dati sull intero comparto manifatturiero, comprese le oltre 98 mila imprese individuali, registrano nel primo trimestre 2015 una crescita della produzione del 2,5 per cento rispetto allo stesso periodo dell anno precedente mentre il fatturato è aumentato del 4,5 per cento, grazie soprattutto a quello estero (+8,7 per cento) con il fatturato interno che è salito soltanto del 2,7 per cento. In crescita anche gli ordinativi del 2,2 per cento. Risalgono anche le settimane di produzione assicurata (5,6). Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla fine di marzo registra un calo del 3,2 per cento rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. Questo significa che gli imprenditori marchigiani prima di effettuare nuove assunzioni attendono che la crescita si stabilizzi anche nei prossimi trimestri dell anno. A conferma di un clima che sta cambiando e tende a volgere al bello, si hanno le previsioni degli imprenditori per la fine di giugno. Per la prima volta dopo più di tre anni, le imprese che prevedono di aumentare ulteriormente la produzione sono più di quelle che si aspettano una flessione (31 contro 24 per cento) mentre 34 imprese su 100 pensano di incrementare il fatturato e il 26 per cento teme un calo. In crescita anche le imprese che si aspettano di aumentare gli ordinativi interni (30 per cento) ed esteri (38 per cento) mentre un impresa su quattro si aspetta di ridurli. Le uniche cattive notizie arrivano per chi è in cerca di un lavoro. Secondo la Giura della Congiuntura di Unioncamere Marche, solo sei imprese su cento penano di aumentare il numero dei dipendenti entro l estate mentre il 13 per cento pesa ad una ulteriore riduzione e l 81 per cento manterrà inalterata l attuale forza lavoro aziendale. Nei prossimi mesi afferma Di Battista occorre consolidare la ripresa e porre le condizioni per un aumento dei posti di lavoro anche nel sistema manifatturiero marchigiano e non solo nel terziario come è avvenuto tra gennaio e marzo. Per questo è necessario che la futura Giunta della Regione Marche sostenga gli investimenti delle imprese in ricerca e innovazione, favorisca l accesso delle imprese ai mercati esteri e ponga le piccole e medie imprese al centro delle politiche formative e del lavoro. Guardando ai settori di attività, secondo l indagine di Unioncamere Marche, è la meccanica a trainare la ripresa, con aumenti a due cifre di produzione (10,6), fatturato (10,9) e ordinativi (12,1). Bene anche l elettronica con un aumento della produzione del 4,4 per cento e del fatturato del 17,7 per cento. In 1

2 ripresa il mobile con la produzione in crescita del 3,2 per cento e il fatturato dell 1,3 per cento. Più limitata la crescita delle industrie metallifere (produzione +1,1 e fatturato +2,2). Male le imprese del sistema moda con l abbigliamento che perde il 4,3 per cento della produzione e il 4,8 del fatturato mentre il calzaturiero registra una riduzione della produzione dell 1,2 e del fatturato del 4,7 per cento. Lievi oscillazioni della produzione per alimentari (-0,6) e aziende chimiche, petrolifere e della plastica (-0,2). Per quanto riguarda l andamento dei sistemi produttivi sul territorio va registrato l aumento di produzione (5,6) e fatturato (+5,8) nel pesarese, grazie alla ripresa del mobile. Bene anche Ancona grazie alla meccanica, con la produzione in crescita del 2,2 e il fatturato del 9,1 per cento. Positivi anche i dati di Ascoli Piceno (produzione 1,4 e fatturato 3,3) mentre nel fermano è aumentata al produzione (1,7) ma non il fatturato (-0,4). Negativi i dati della provincia di Macerata con la produzione che è scesa dell 1,5 e il fatturato del 3,2 per cento. Infine la cassa integrazione. Complessivamente nel confronto tra i primi tre mesi del 2015 e del 2014 si è dimezzata (da 14,5 a 7,4 milioni di ore). Calano sia quella ordinaria sia quella straordinaria e quella in deroga. Nell industria marchigiana la cassa integrazione è diminuita del 37 per cento mentre nell artigianato è crollata del 63,6 per cento, nel commercio del 71,3 per cento e in edilizia del 41 per cento. 2

3 10 giugno 2015 Marche, cresce la produzione Ma cala ancora l'occupazione ANCONA - Crescita della produzione nel primo trimestre del 2015 ma l'occupazione è ancora in calo. «Malgrado la produzione industriale di S.p.A. e s.r.l. marchigiane registri ancora una frenata, i nostri dati sull'intero comparto manifatturiero, comprese le oltre 98 mila imprese individuali, registrano nel primo trimestre 2015 una crescita della produzione del 2,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente mentre il fatturato è aumentato del 4,5%, grazie soprattutto a quello estero (+8,7%)». Così il presidente di Unioncamere Graziano Di Battista presentando i dati della Giuria della congiuntura, l'indagine trimestrale del sistema camerale regionale. Unico elemento negativo l'occupazione, che registra un calo del 3,2%. A conferma di un clima che sta cambiando e tende a volgere al bello, si hanno le previsioni degli imprenditori per la fine di giugno. Per la prima volta dopo più di tre anni, le imprese che prevedono di aumentare ulteriormente la produzione sono più di quelle che si aspettano una flessione (31 contro 24%) mentre 34 imprese su 100 pensano di incrementare il fatturato e il 26% teme un calo. Le uniche cattive notizie arrivano per chi è in cerca di un lavoro. Solo sei imprese su cento pensano di aumentare il numero dei dipendenti entro l'estate mentre il 13% pensa a una ulteriore riduzione e l'81% manterrà inalterata l'attuale forza lavoro aziendale. A trainare la ripresa è la meccanica, con aumenti a due cifre di produzione (10,6), fatturato (10,9) e ordinativi (12,1). Bene anche l'elettronica (+4,4% produzione e 17,7% fatturato). In ripresa il mobile, con la produzione in crescita del 3,2% e il fatturato dell'1,3%. Più limitata la crescita delle industrie metallifere. Male le imprese del sistema moda: l'abbigliamento perde il 4,3% della produzione e il 4,8 del fatturato mentre il calzaturiero registra una riduzione della produzione dell'1,2 e del fatturato del 4,7%. 3

4 10 giugno 2015 Marche, primi segnali di crescita per il sistema produttivo La meccanica traina la ripresa; bene anche elettronica e mobile Venti di ripresa. Sono quelli che soffiano sul sistema produttivo marchigiano. Ad annunciarlo il presidente di Unioncamere Marche Graziano Di Battista, che ha presentato i dati della Giuria della Congiuntura, l indagine trimestrale del sistema camerale regionale. Malgrado la produzione industriale di S.p.A. e s.r.l. marchigiane registri ancora una frenata commenta Di Battista i nostri dati sull intero comparto manifatturiero, comprese le oltre 98 mila imprese individuali, registrano nel primo trimestre 2015 una crescita della produzione del 2,5 per cento rispetto allo stesso periodo dell anno precedente mentre il fatturato è aumentato del 4,5 per cento, grazie soprattutto a quello estero (+8,7 per cento) con il fatturato interno che è salito soltanto del 2,7 per cento. In crescita anche gli ordinativi del 2,2 per cento. Risalgono anche le settimane di produzione assicurata (5,6). Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla fine di marzo registra un calo del 3,2 per cento rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. Questo significa che gli imprenditori marchigiani prima di effettuare nuove assunzioni attendono che la crescita si stabilizzi anche nei prossimi trimestri dell anno. A conferma di un clima che sta cambiando e tende a volgere al bello, si hanno le previsioni degli imprenditori per la fine di giugno. Per la prima volta dopo più di tre anni, le imprese che prevedono di aumentare ulteriormente la produzione sono più di quelle che si aspettano una flessione (31 contro 24 per cento) mentre 34 imprese su 100 pensano di incrementare il fatturato e il 26 per cento teme un calo. In crescita anche le imprese che si aspettano di aumentare gli ordinativi interni (30 per cento) ed esteri (38 per cento) mentre un impresa su quattro si aspetta di ridurli. Le uniche cattive notizie arrivano per chi è in cerca di un lavoro. Secondo la Giura della Congiuntura di Unioncamere Marche, solo sei imprese su cento penano di aumentare il numero dei dipendenti entro l estate mentre il 13 per cento pesa ad una ulteriore riduzione e l 81 per cento manterrà inalterata l attuale forza lavoro aziendale. Nei prossimi mesi afferma Di Battista occorre consolidare la ripresa e porre le condizioni per un aumento dei posti di lavoro anche nel sistema manifatturiero marchigiano e non solo nel terziario come è avvenuto tra gennaio e marzo. Per questo è necessario che la futura Giunta della Regione Marche sostenga gli investimenti delle imprese in ricerca e innovazione, favorisca l accesso delle imprese ai mercati esteri e ponga le piccole e medie imprese al centro delle politiche formative e del lavoro. Guardando ai settori di attività, secondo l indagine di Unioncamere Marche, è la meccanica a trainare la ripresa, con aumenti a due cifre di produzione (10,6), fatturato (10,9) e ordinativi (12,1). Bene anche l elettronica con un aumento della produzione del 4,4 per cento e del fatturato del 17,7 per cento. In 4

5 ripresa il mobile con la produzione in crescita del 3,2 per cento e il fatturato dell 1,3 per cento. Più limitata la crescita delle industrie metallifere (produzione +1,1 e fatturato +2,2). Male le imprese del sistema moda con l abbigliamento che perde il 4,3 per cento della produzione e il 4,8 del fatturato mentre il calzaturiero registra una riduzione della produzione dell 1,2 e del fatturato del 4,7 per cento. Lievi oscillazioni della produzione per alimentari (-0,6) e aziende chimiche, petrolifere e della plastica (-0,2). Per quanto riguarda l andamento dei sistemi produttivi sul territorio va registrato l aumento di produzione (5,6) e fatturato (+5,8) nel pesarese, grazie alla ripresa del mobile. Bene anche Ancona grazie alla meccanica, con la produzione in crescita del 2,2 e il fatturato del 9,1 per cento. Positivi anche i dati di Ascoli Piceno (produzione 1,4 e fatturato 3,3) mentre nel fermano è aumentata al produzione (1,7) ma non il fatturato (-0,4). Negativi i dati della provincia di Macerata con la produzione che è scesa dell 1,5 e il fatturato del 3,2 per cento. Infine la cassa integrazione. Complessivamente nel confronto tra i primi tre mesi del 2015 e del 2014 si è dimezzata (da 14,5 a 7,4 milioni di ore). Calano sia quella ordinaria sia quella straordinaria e quella in deroga. Nell industria marchigiana la cassa integrazione è diminuita del 37 per cento mentre nell artigianato è crollata del 63,6 per cento, nel commercio del 71,3 per cento e in edilizia del 41 per cento. 5

6 10 giugno 2015 Marche, primi segni di crescita La meccanica traina la ripresa MARCHE - Venti di ripresa soffiano sul sistema produttivo marchigiano. Ad annunciarlo il presidente di Unioncamere Marche Graziano Di Battista, che ha presentato i dati della Giuria della Congiuntura, l indagine trimestrale del sistema camerale regionale. Malgrado la produzione industriale di S.p.A. e s.r.l. marchigiane registri ancora una frenata commenta Di Battista i nostri dati sull intero comparto manifatturiero, comprese le oltre 98 mila imprese individuali, registrano nel primo trimestre 2015 una crescita della produzione del 2,5 per cento rispetto allo stesso periodo dell anno precedente mentre il fatturato è aumentato del 4,5 per cento, grazie soprattutto a quello estero (+8,7 per cento) con il fatturato interno che è salito soltanto del 2,7 per cento. In crescita anche gli ordinativi del 2,2 per cento. Risalgono anche le settimane di produzione assicurata (5,6). Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla fine di marzo registra un calo del 3,2 per cento rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. Questo significa che gli imprenditori marchigiani prima di effettuare nuove assunzioni attendono che la crescita si stabilizzi anche nei prossimi trimestri dell anno. A conferma di un clima che sta cambiando e tende a volgere al bello, si hanno le Graziano Di Battista previsioni degli imprenditori per la fine di giugno. Per la prima volta dopo più di tre anni, le imprese che prevedono di aumentare ulteriormente la produzione sono più di quelle che si aspettano una flessione (31 contro 24 per cento) mentre 34 imprese su 100 pensano di incrementare il fatturato e il 26 per cento teme un calo. In crescita anche le imprese che si aspettano di aumentare gli ordinativi interni (30 per cento) ed esteri (38 per cento) mentre un impresa su quattro si aspetta di ridurli. Le uniche cattive notizie arrivano per chi è in cerca di un lavoro. Secondo la Giura della Congiuntura di Unioncamere Marche, solo sei imprese su cento penano di aumentare il numero dei dipendenti entro l estate mentre il 13 per cento pesa ad una ulteriore riduzione e l 81 per cento manterrà inalterata l attuale forza lavoro aziendale. Nei prossimi mesi afferma Di Battista occorre consolidare la ripresa e porre le condizioni per un aumento dei posti di lavoro anche nel sistema manifatturiero marchigiano e non solo nel terziario come è avvenuto tra gennaio e marzo. Per questo è necessario che la futura Giunta della Regione Marche sostenga gli investimenti delle imprese in ricerca e innovazione, favorisca l accesso delle imprese ai mercati esteri e ponga le piccole e medie imprese al centro delle politiche formative e del lavoro. Guardando ai settori di attività, secondo l indagine di Unioncamere Marche, è la meccanica a trainare la ripresa, con aumenti a due cifre di produzione (10,6), fatturato (10,9) e ordinativi (12,1). Bene anche l elettronica con un aumento della produzione del 4,4 per cento e del fatturato del 17,7 per cento. In ripresa il mobile con la produzione in crescita del 3,2 per cento e il fatturato dell 1,3 per cento. Più limitata la crescita delle industrie metallifere (produzione +1,1 e fatturato +2,2). Male le imprese del 6

7 sistema moda con l abbigliamento che perde il 4,3 per cento della produzione e il 4,8 del fatturato mentre il calzaturiero registra una riduzione della produzione dell 1,2 e del fatturato del 4,7 per cento. Lievi oscillazioni della produzione per alimentari (-0,6) e aziende chimiche, petrolifere e della plastica (- 0,2). Per quanto riguarda l andamento dei sistemi produttivi sul territorio va registrato l aumento di produzione (5,6) e fatturato (+5,8) nel pesarese, grazie alla ripresa del mobile. Bene anche Ancona grazie alla meccanica, con la produzione in crescita del 2,2 e il fatturato del 9,1 per cento. Positivi anche i dati di Ascoli Piceno (produzione 1,4 e fatturato 3,3) mentre nel fermano è aumentata al produzione (1,7) ma non il fatturato (-0,4). Negativi i dati della provincia di Macerata con la produzione che è scesa dell 1,5 e il fatturato del 3,2 per cento. Infine la cassa integrazione. Complessivamente nel confronto tra i primi tre mesi del 2015 e del 2014 si è dimezzata (da 14,5 a 7,4 milioni di ore). Calano sia quella ordinaria sia quella straordinaria e quella in deroga. Nell industria marchigiana la cassa integrazione è diminuita del 37 per cento mentre nell artigianato è crollata del 63,6 per cento, nel commercio del 71,3 per cento e in edilizia del 41 per cento. 7

8 10 giugno 2015 Le notizie dalla regione Marche Marche,in crescita il sistema produttivo,a capo la meccanica Primi segnali di ripresa si rilevano sul sistema produttivo marchigiano,ad affermarlo Graziano Di Battista,presidente Unioncamere Marche. Dati di crescita emergono dall'indagine trimestrale del sistema camerale regionale "Giuria della Congiuntura". I dati sull'intero comparto manifatturiero registrano una crescita della produzione del 2,5 per cento, mentre il fatturato aumenta del 4,5 per cento, rispetto all'anno precedente. Sull'onda delle prime avvisaglie di crescita, le imprese che prevedono di incrementare la produzione e il fatturato sono più di quelle che si aspettano una flessione ( produzione 31 contro 24 per cento; fatturato 34 contro 26 per cento). Ancora brutte notizie per chi cerca lavoro, l'occupazione è in calo da gennaio e le imprese non contano di ampliare l'organico aziendale. centro piccole e medie imprese. Di Battista ribadisce la necessità di finanziare ricerca e innovazione delle imprese da parte della regione e porre al Il settore che traina la ripresa è la meccanica, aumenta sia produzione che fatturato del 10 per cento circa. Bene anche elettronica (produzione +4,4;fatturato +17,7) e mobile nel pesarese. 8

9 11 giugno

10 10

11 11 giugno

12 11 giugno 2015 Export, si ferma anche il settore alimentare ECONOMIA - Per lungo tempo è stato uno dei settori che meglio ha retto l urto dei lunghi anni di difficoltà economica. Ora la crisi sembra riguardare anche il settore alimentare. Cna analizza i dati Unioncamere Marche che parlano chiaro: anche il comparto alimentare si ferma dopo la forte crescita che si è concentrata negli ultimi anni. Nel dettaglio, i dati fanno registrare nella regione una sostanziale stabilità della produzione (-0,6%) e dei fatturati (+0,3), ma il dato più preoccupante arriva dalle esportazioni che registrano un crollo con un 6,7% (il terzo settore ad andare peggio dopo il TAC nel suo complesso). Inoltre, a rabbuiare l orizzonte del comparto, ci sono gli ordinativi per l estero che calano di un 3,3%, a rimarcare che la tendenza in atto sembra non volersi fermare. Il segnale positivo viene unicamente dal mercato interno con un +1,5% che sembrerebbe rilevare una inversione di tendenza, inversione sperata e attesa da tempo. Il risultato finale è un calo dell occupazione del comparto pari al 2,7%: una vera e propria retromarcia per un settore che invece, sotto questo punto di vista, è stato importante negli anni della crisi. Il crollo delle esportazioni sembra spiegabile solo alla luce delle sanzioni che l UE sta applicando alla Russia per la questione Ucraina commenta Andrea Cantori, responsabile Cna Alimentare della provincia di Ancona Questa riflessione è confermata dal fatto che gli unici due settori che perdono in maniera rilevante sul fronte esportazioni sono proprio TAC e Alimentare, cioè i due comparti regionali fortemente legati al mercato russo. E evidente, quindi, che la questione Ucraina oggi è fondamentale per la nostra regione e per tutta l economia italiana (siamo il 4 partner commerciale della Russia) e deve vedere un maggiore impegno del nostro Paese nei confronti di una soluzione dei contrasti che non può essere solo affidata alle sanzioni economiche, ma deve vedere il ritorno della politica in campo. 12

Presidenza Ing. Adriano Federici

Presidenza Ing. Adriano Federici Una completa ed accurata vetrina dell attività dell Unioncamere Marche, realizzata attraverso il volume Comunicati e Rassegna stampa. Il Centro Studi dell Unione presenta un lavoro profondamente rinnovato,

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE PREVISIONI DI ANDAMENTO DELL INDUSTRIA IN LIGURIA NEL TERZO TRIMESTRE 2013

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE PREVISIONI DI ANDAMENTO DELL INDUSTRIA IN LIGURIA NEL TERZO TRIMESTRE 2013 INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE PREVISIONI DI ANDAMENTO DELL INDUSTRIA IN LIGURIA NEL TERZO TRIMESTRE 2013 Le previsioni delle imprese manifatturiere liguri per il terzo trimestre 2013 hanno confermato alcuni

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

GIURIA DELLA CONGIUNTURA

GIURIA DELLA CONGIUNTURA GIURIA DELLA CONGIUNTURA Indagine trimestrale dell Unione Regionale CCIAA delle Marche Sintesi dell anno 2014 A cura di RICCARDO GIULIETTI Centro Studi Unioncamere Marche Nota Bene: le informazioni statistiche

Dettagli

Giuria della Congiuntura

Giuria della Congiuntura Giuria della Congiuntura Centro studi e ricerche economico sociali l evoluzione congiunturale dell industria manifatturiera delle Marche risultati del 1 trimestre 2015 e previsioni per il 2 trimestre 2015

Dettagli

Nota Congiunturale Numero 2 Giugno 2009

Nota Congiunturale Numero 2 Giugno 2009 Nota Congiunturale Numero 2 Giugno 2009 Comitato per la qualificazione della spesa pubblica Comitato per lo sviluppo provinciale Sandro Trento Enrico Zaninotto Quadro internazionale: 2010 migliore, ma

Dettagli

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 CONGIUNTURA & APPROFONDIMENTI Report n. 7 Maggio 2015 La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 A cura dell Area Studi e Sviluppo Economico Territoriale

Dettagli

OSSERVATORIO ECONOMICO

OSSERVATORIO ECONOMICO Nell ultimo trimestre del 2013 gli indicatori di produzione (-5,8%), fatturato (-5,1%), ordinativi (-7,3%) e export (-0,4%) si riportano a valori sostanzialmente simili a quelli del secondo trimestre,

Dettagli

imprese della provincia di latina luglio 2013

imprese della provincia di latina luglio 2013 imprese della provincia di latina luglio 2013 indagine trimestrale congiunturale sulle imprese della provincia di rapporto di ricerca secondo trimestre 2013 roma, 30 luglio 2013 (12153lq 02) agenda 1.

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 34indicatori Industria: stabile la produzione I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 E. S. Produzione sugli stessi livelli dello scorso anno, debole la domanda interna, ma rimane

Dettagli

TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015.

TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015. TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il direttore, Massimo

Dettagli

LA CONGIUNTURA ECONOMICA. Industria, artigianato, commercio e servizi in provincia di Bergamo nel secondo trimestre 2011

LA CONGIUNTURA ECONOMICA. Industria, artigianato, commercio e servizi in provincia di Bergamo nel secondo trimestre 2011 LA CONGIUNTURA ECONOMICA Industria, artigianato, commercio e servizi in provincia di Bergamo nel secondo trimestre 2011 Servizio Documentazione economica della CCIAA di Bergamo 26 luglio 2011 2 Industria,

Dettagli

I SERVIZI MANTENGONO IL TREND DI CRESCITA :+0,6% NEGATIVO L ANDAMENTO DELLE VENDITE AL DETTAGLIO:-1%

I SERVIZI MANTENGONO IL TREND DI CRESCITA :+0,6% NEGATIVO L ANDAMENTO DELLE VENDITE AL DETTAGLIO:-1% Venezia, 26 dicembre 2008 COMUNICATO STAMPA Indagine congiunturale Unioncamere del Veneto sulle imprese del commercio e dei servizi III trimestre 2008 I SERVIZI MANTENGONO IL TREND DI CRESCITA :+0,6% NEGATIVO

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 19 DEL 18 SETTEMBRE 2015

COMUNICATO STAMPA N. 19 DEL 18 SETTEMBRE 2015 COMUNICATO STAMPA N. 19 DEL 18 SETTEMBRE 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Lo ha comunicato il presidente Unioncamere Marche Graziano Di Battista, che ha presentato i dati marchigiani dell indagine

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 13 DEL 2 LUGLIO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 13 DEL 2 LUGLIO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 13 DEL 2 LUGLIO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Sono 8.660 le figure professionali che servono al sistema produttivo marchigiano e che le imprese hanno dichiarato di voler

Dettagli

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009)

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Andamento congiunturale Secondo il parere degli esperti economici pubblicato recentemente, le previsioni congiunturali

Dettagli

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO Ufficio Comunicazione&Studi Confartigianato del Veneto ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO INDAGINE CONGIUNTURALE ANDAMENTO 2 SEMESTRE 2010 PREVISIONE 1 SEMESTRE 2011 In collaborazione con INDAGINE

Dettagli

OSSERVATORIO SULLA CRISI ECONOMICA IN PROVINCIA DI BERGAMO

OSSERVATORIO SULLA CRISI ECONOMICA IN PROVINCIA DI BERGAMO OSSERVATORIO SULLA CRISI ECONOMICA IN PROVINCIA DI BERGAMO a cura dell I.R.S. (Istituto per la Ricerca Sociale) di Milano per conto della Camera di Commercio I.A.A. e della Provincia di Bergamo (estratto

Dettagli

Flash Industria 4.2011

Flash Industria 4.2011 15 febbraio 2011 Flash Industria 4.2011 Nel quarto trimestre 2011, sulla base dell'indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato una flessione del -1,4 per cento rispetto allo stesso

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione ALIMENTARE Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione L industria alimentare è piuttosto importante per l economia italiana; il valore aggiunto prodotto da questo settore rappresenta

Dettagli

1. La situazione economica e del mercato del lavoro

1. La situazione economica e del mercato del lavoro 1. La situazione economica e del mercato del lavoro Per la lettura dei dati non si può prescindere dal considerare l impatto dei molteplici fattori che hanno mutato radicalmente il mondo del lavoro a causa

Dettagli

L INDUSTRIA VENETA AFFRONTA LO SHOCK FINANZIARIO

L INDUSTRIA VENETA AFFRONTA LO SHOCK FINANZIARIO Venezia, 10 novembre 2008 COMUNICATO STAMPA Indagine congiunturale di Unioncamere del Veneto sulle imprese manifatturiere III trimestre 2008 L INDUSTRIA VENETA AFFRONTA LO SHOCK FINANZIARIO Trimestre negativo

Dettagli

INCHIESTA CONGIUNTURALE SUL COMMERCIO

INCHIESTA CONGIUNTURALE SUL COMMERCIO INCHIESTA CONGIUNTURALE SUL COMMERCIO RISULTATI GENERALI Nel secondo trimestre del 2003 sono state confermate le valutazioni sostanzialmente negative sull andamento degli affari sia dagli imprenditori

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione PRODOTTI IN METALLO Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore; come misura dell attività si utilizza il valore aggiunto

Dettagli

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO 2 NOTA ECONOMICA Tenuta del consumo di prodotti per la cura del corpo e per il benessere personale. Anche nel periodo a cavallo tra il 2009 e i primi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA del 19 settembre 2008

COMUNICATO STAMPA del 19 settembre 2008 La situazione dell'import/export della provincia di Ancona del 1 semestre 2008 fotografata dalla Camera di Commercio di Ancona IN FLESSIONE LE ESPORTAZIONI PROVINCIALI (-13,9%) IN DIFFICOLTA LA MECCANICA,

Dettagli

terziario friuli venezia giulia ottobre 2013

terziario friuli venezia giulia ottobre 2013 ! terziario friuli venezia giulia ottobre 2013 osservatorio trimestrale sull andamento delle imprese del terziario del friuli venezia giulia rapporto di ricerca terzo trimestre 2013 trieste, 17 ottobre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 9 DEL 30 APRILE 2015 VIETNAM, ULTIMA FRONTIERA DELL EXPORT MARCHIGIANO

COMUNICATO STAMPA N. 9 DEL 30 APRILE 2015 VIETNAM, ULTIMA FRONTIERA DELL EXPORT MARCHIGIANO COMUNICATO STAMPA N. 9 DEL 30 APRILE 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Tra il 2012 e il 2014 le esportazioni nel Paese del Sud-Est asiatico sono passate da 8,9 a 14,4 milioni di euro, grazie soprattutto

Dettagli

OSSERVATORIO del Mercato del Lavoro

OSSERVATORIO del Mercato del Lavoro AGENZIA REGIONALE MARCHE LAVORO OSSERVATORIO del Mercato del Lavoro Responsabile del progetto: Fabio Montanini Direttore Generale ARMAL Supervisione generale del progetto: Comitato Tecnico Scientifico

Dettagli

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007)

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) CRS PO-MDL 1 GLI SCENARI ECONOMICI Prima di affrontare una qualsiasi analisi del mercato del lavoro giovanile, è opportuno soffermarsi sulle caratteristiche

Dettagli

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 3 trimestre 2015 e previsioni 4 trimestre 2015

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 3 trimestre 2015 e previsioni 4 trimestre 2015 CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 3 trimestre 2015 e previsioni 4 trimestre 2015 Udine, 20 novembre 2015 Corso Vittorio Emanuele II, 47-33170 Pordenone - Tel. +39 0434 381211 - fax +39 0434

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Filiale di Campobasso, Banca d Italia Campobasso, 18 giugno 2015 L economia italiana La prolungata flessione del PIL si è attenuata Andamento

Dettagli

Sole24ore Centronord 2 luglio 2008

Sole24ore Centronord 2 luglio 2008 TrendER: Terzo Forum Congiunturale della micro e piccola impresa dell Emilia Romagna. I risultati del 2 semestre 2007: la ripresa rallenta Focus: un sondaggio fra gli imprenditori su costi e funzionamento

Dettagli

LA CONGIUNTURA ECONOMICA. Industria, artigianato, commercio, servizi e costruzioni in provincia di Bergamo nel primo trimestre 2013

LA CONGIUNTURA ECONOMICA. Industria, artigianato, commercio, servizi e costruzioni in provincia di Bergamo nel primo trimestre 2013 LA CONGIUNTURA ECONOMICA Industria, artigianato, commercio, servizi e costruzioni in provincia di Bergamo nel primo trimestre 2013 Servizio Studi della C C I A A di Bergamo 7 maggio 2013 Industria, artigianato,

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

COMUNE DI REGGIO EMILIA. Osservatorio economico, coesione sociale, legalità Economia e Credito Luglio 2010

COMUNE DI REGGIO EMILIA. Osservatorio economico, coesione sociale, legalità Economia e Credito Luglio 2010 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità Economia e Credito Luglio 21 1 Pagina Pagina Pagina Demografia delle imprese reggiane Andamento congiunturale Fallimenti Pagina Pagina Protesti Credito

Dettagli

Flash Industria 3.2011

Flash Industria 3.2011 08 novembre 2011 Flash Industria 3.2011 Nel terzo trimestre 2011, sulla base dell'indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato una crescita del +2,0 per cento rispetto allo stesso

Dettagli

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO Centro Studi OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO le prime 300 aziende del legno in Italia 7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO a cura di Alessandra Graziani ROMA, luglio

Dettagli

IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI DEL VENETO: BILANCIO 2014 E PREVISIONI 2015

IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI DEL VENETO: BILANCIO 2014 E PREVISIONI 2015 IL MERCATO DELLE COSTRUZIONI DEL VENETO: BILANCIO 2014 E PREVISIONI 2015 2008-2014. In sei anni perso oltre un quarto del mercato, che nella nuova costruzione ha perduto il -50% degli investimenti. Tiene

Dettagli

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016 CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016 Trieste, 19 febbraio 2016 Corso Vittorio Emanuele II, 47-33170 Pordenone - Tel. +39 0434 381211 - fax +39 0434

Dettagli

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil La congiuntura italiana N. 6 LUGLIO 2015 Secondo i dati congiunturali più recenti la lieve ripresa dell attività economica nel primo trimestre sta proseguendo. Tuttavia le indicazioni degli indicatori

Dettagli

Aggiornamento luglio 2009

Aggiornamento luglio 2009 - Ufficio Studi - Aggiornamento luglio 2009 Confartigianato Imprese Piemonte Via Andrea Doria, 15-10123 Torino - Tel. 011/8127500 011/8127416 Fax 011/8125775 www.confartigianato.piemonte.it e-mail: info@confartigianato.piemonte.it

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Periodico trimestrale 1/2013 L economia mondiale L ultima pubblicazione del Fondo Monetario Internazionale - FMI (gennaio 2013), contenente le previsioni relative ai principali indicatori

Dettagli

Le imprese attive nel comune di Bologna dal 2008 al 2014

Le imprese attive nel comune di Bologna dal 2008 al 2014 Le imprese attive nel comune di Bologna dal 28 al 214 33. Imprese attive nel comune di Bologna 32.5 32. 31.5 31. Fonte: UnionCamere Emilia-Romagna Il numero delle imprese attive a Bologna tra il 28 e il

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 16 DICEMBRE 2010 Microimprese ancora in affanno ma emergono i primi timidi segnali di miglioramento negli investimenti Calano

Dettagli

La misurazione degli investimenti nel turismo

La misurazione degli investimenti nel turismo OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE Novembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione: ottobre 2013 Casi: 352 Periodo

Dettagli

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Roma 28 novembre 2013 - Nel 2012 il volume economico generato dal sistema italiano delle costruzioni, compresi i servizi, è stato

Dettagli

TREND Le tendenze dell artigianato e della piccola impresa in Toscana

TREND Le tendenze dell artigianato e della piccola impresa in Toscana Confederazione Nazionale dell Artigianato e della Piccola e Media Impresa CNA Toscana RAPPORTO CONGIUNTURALE CONSUNTIVO 2014 TREND Le tendenze dell artigianato e della piccola impresa in Toscana PROVINCIA

Dettagli

Il mercato del lavoro nella provincia di Ancona: la banca dati Excelsior

Il mercato del lavoro nella provincia di Ancona: la banca dati Excelsior Il mercato del lavoro nella provincia di Ancona: la banca dati Excelsior Relazione di Stefano Staffolani 1) breve sintesi delle informazioni empiriche sul mercato del lavoro provinciale e regionale 2)

Dettagli

Risultati analitici - Consuntivi 4 trimestre 2004

Risultati analitici - Consuntivi 4 trimestre 2004 Indagine Congiunturale Settore Terziario - 4 trimestre 2004 Aumentano ordini e fatturato, stabili investimenti e occupazione Buone le prospettive per il primo trimestre 2005 Nel quarto trimestre 2004 il

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 1 trimestre 2015 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 1 trimestre 2015 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 1 trimestre 201 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Maggio 201 1. Gli indicatori congiunturali Nel primo trimestre 201 le imprese

Dettagli

Communiqué de presse Pressemitteilung Comunicato Stampa

Communiqué de presse Pressemitteilung Comunicato Stampa Office fédéral de la statistique Bundesamt für Statistik Ufficio federale di statistica Uffizi federal da statistica Service d information Informationsdienst Servizio informazioni Servetsch d infurmaziun

Dettagli

4 Osservatorio congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa nel Comune di Venezia (Centro Storico e Terraferma)

4 Osservatorio congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa nel Comune di Venezia (Centro Storico e Terraferma) 4 Osservatorio congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa nel Comune di Venezia (Centro Storico e Terraferma) ANDAMENTI 1 SEMESTRE 2009 PREVISIONI 1I SEMESTRE 2009 COMUNICATO STAMPA L Osservatorio

Dettagli

ANNUARIO STATISTICO REGIONALE 2010: TUTTI I DATI SU WWW.PIEMONTEINCIFRE.IT

ANNUARIO STATISTICO REGIONALE 2010: TUTTI I DATI SU WWW.PIEMONTEINCIFRE.IT ANNUARIO STATISTICO REGIONALE 2010: TUTTI I DATI SU WWW.PIEMONTEINCIFRE.IT Unioncamere Piemonte, Regione Piemonte e Istat tracciano un bilancio del 2009 attraverso le principali statistiche socio-economiche

Dettagli

HTTP://WWW.TRENDMARCHE.IT OSSERVATORIO INTEGRATO SULL ARTIGIANATO E LA PICCOLA IMPRESA 4

HTTP://WWW.TRENDMARCHE.IT OSSERVATORIO INTEGRATO SULL ARTIGIANATO E LA PICCOLA IMPRESA 4 HTTP://WWW.TRENDMARCHE.IT OSSERVATORIO INTEGRATO SULL ARTIGIANATO E LA PICCOLA IMPRESA 4 Comitato scientifico Trend Marche Nunzio Tartaglia (UBI - Banca Popolare di Ancona) Ilario Favaretto (Università

Dettagli

TrendRa, l'indagine di CNA sull andamento economico e occupazionale dell artigianato a Ravenna

TrendRa, l'indagine di CNA sull andamento economico e occupazionale dell artigianato a Ravenna TrendRa, l'indagine di CNA sull andamento economico e occupazionale dell artigianato a Ravenna Venerdì 9 Ottobre 2015 Si intravede qualche segnale di ripresa, ma i principali indicatori economici rimangono

Dettagli

CONGIUNTURA, TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO

CONGIUNTURA, TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO Marzo 2003 CONGIUNTURA, TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO Primo Semestre 2003 Dati a cura del Evoluzione Industria (Valori in milioni di Euro) CONSUNTIVI 2001 VALORI CONSUNTIVI 2002 VALORI 02/01

Dettagli

IL SETTORE. COSTRUZIONI in provincia di Trento

IL SETTORE. COSTRUZIONI in provincia di Trento 26 marzo 2013 IL SETTORE DELLE COSTRUZIONI in provincia di Trento il contesto economico Nel 2012 l area dell euro è nuovamente in recessione, con una riduzione del Pil pari allo 0,6%; si stima che permanga

Dettagli

L economia della Lombardia

L economia della Lombardia Presentazione Rapporto Cremona giugno 15 giugno 2015 2015 Sala Maffei - Camera di Commercio, Cremona 15 giugno 2015 La congiuntura la contabilità nazionale Le prime stime indicano (finalmente) segnali

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

Nota congiunturale I trimestre 2002

Nota congiunturale I trimestre 2002 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA NOVARA Nota congiunturale I trimestre 2002 a cura dell Ufficio studi 81 80 79 78 77 76 75 74 73 72 6 4 2 0-2 -4-6 -8 71-10 I/98 II/98 III/98 IV/98

Dettagli

FOCUS ECONOMIA UMBRIA

FOCUS ECONOMIA UMBRIA FOCUS ECONOMIA UMBRIA UMBRIA Occupazione residente Avviamenti Mobilità Cassa Integrazione Guadagni Produzione Industriale Consumi Export Demografia d impresa Credito CGIL UMBRIA FOCUS ECONOMIA 2 2013 UMBRIA

Dettagli

INCHIESTA CONGIUNTURALE SULL INDUSTRIA

INCHIESTA CONGIUNTURALE SULL INDUSTRIA INCHIESTA CONGIUNTURALE SULL INDUSTRIA RISULTATI GENERALI L andamento dell Industria di Roma e Provincia nel quarto trimestre del 2002 è risultato sostanzialmente negativo. Con riferimento al Comune, i

Dettagli

Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015

Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015 Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015 Clima sempre cauto: SI al bonus lettura per rilanciare la cultura del Paese. NO all esplosione dei costi energetici. Il deprezzamento

Dettagli

LA CONGIUNTURA ECONOMICA. Industria, artigianato, commercio, servizi e costruzioni in provincia di Bergamo nel terzo trimestre 2014

LA CONGIUNTURA ECONOMICA. Industria, artigianato, commercio, servizi e costruzioni in provincia di Bergamo nel terzo trimestre 2014 LA CONGUNTURA ECONOMCA ndustria, artigianato, commercio, servizi e costruzioni in provincia di Bergamo nel terzo trimestre 2014 Servizio Studi della CCAA di Bergamo 4 novembre 2014 2 ndustria, artigianato,

Dettagli

REGIONE LIGURIA Commissione Regionale Artigianato

REGIONE LIGURIA Commissione Regionale Artigianato REGIONE LIGURIA Commissione Regionale Artigianato OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL ARTIGIANATO E LA PICCOLA IMPRESA IN LIGURIA L Osservatorio Congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa in Liguria

Dettagli

Agro-alimentare Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche

Agro-alimentare Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche Agro-alimentare Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche Giugno 2014 Dati dimensionali: Imprese, Unità locali,, Produzione e Unità di lavoro pag. 2 Esportazioni: Ammontare,

Dettagli

LA CONGIUNTURA ECONOMICA. Industria, artigianato, commercio, servizi e costruzioni in provincia di Bergamo nel quarto trimestre 2014

LA CONGIUNTURA ECONOMICA. Industria, artigianato, commercio, servizi e costruzioni in provincia di Bergamo nel quarto trimestre 2014 LA CONGUNTURA ECONOMCA ndustria, artigianato, commercio, servizi e costruzioni in provincia di Bergamo nel quarto trimestre 2014 Servizio Studi della CCAA di Bergamo 10 febbraio 2015 2 ndustria, artigianato,

Dettagli

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio C E N S I S Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio III Quadrimestre 2008 Monitor Lazio è promosso dall Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

DALL INIZIO DELLA CRISI PERSI 109 MILIARDI DI INVESTIMENTI

DALL INIZIO DELLA CRISI PERSI 109 MILIARDI DI INVESTIMENTI DALL INIZIO DELLA CRISI PERSI 109 MILIARDI DI INVESTIMENTI Mezzi di trasporto (-43,4 per cento), opere pubbliche (-38,6 per cento) e casa (-31,6 per cento) sono stati i settori più colpiti. ========================================

Dettagli

BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A

BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A L economia del Veneto Venezia, 17 giugno 2014 Le imprese L'eredità della crisi Indice del PIL (2007=100) Nel Nord Est la riduzione cumulata del PIL è di 8 punti percentuali.

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania Percepire responsabilità per l Europa Il consiglio di esperti economici, che ha pubblicato nell autunno 2011 il suo parere sull andamento economico nel

Dettagli

Agro-alimentare Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche

Agro-alimentare Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche Agro-alimentare Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche Settembre 2013 Dati dimensionali: Imprese, Unità locali,, Produzione e Unità di lavoro pag. 2 Esportazioni:

Dettagli

Movimprese III trimestre 2015. Natalità e mortalità delle imprese registrate presso le Camere di Commercio della Toscana

Movimprese III trimestre 2015. Natalità e mortalità delle imprese registrate presso le Camere di Commercio della Toscana Movimprese III trimestre 2015 Natalità e mortalità delle imprese registrate presso le Camere di Commercio della Toscana Firenze, Novembre 2015 Indice CAPITOLO 1: IL QUADRO GENERALE CAPITOLO 2: TIPOLOGIE

Dettagli

L economia della Liguria

L economia della Liguria L economia della Liguria Genova, 15 novembre 2011 Il contesto: la situazione 2010 VARIAZIONI ANNUALI DEL PIL (valori percentuali) VARIAZIONI ANNUALI DEGLI OCCUPATI (valori percentuali) 4 1 2 1,7 1,3 0,5

Dettagli

08.14 BAROMETRO DELL ECONOMIA

08.14 BAROMETRO DELL ECONOMIA 08.14 BAROMETRO DELL ECONOMIA LA CONGIUNTURA IN ALTO ADIGE Agosto 2014 Economia in generale 1 Settore manufatturiero 4 Edilizia 7 Commercio al dettaglio 10 Commercio all ingrosso 13 Trasporti 16 Turismo

Dettagli

Analisi e riflessioni sul sistema imprenditoriale provinciale. Annalisa Franceschetti Area Promozione Camera di Commercio di Macerata

Analisi e riflessioni sul sistema imprenditoriale provinciale. Annalisa Franceschetti Area Promozione Camera di Commercio di Macerata Analisi e riflessioni sul sistema imprenditoriale provinciale Annalisa Franceschetti Area Promozione Camera di Commercio di Macerata Andamento delle attività economiche Sedi di imprese e localizzazioni

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

OLTRE LA CRISI? NON ANCORA

OLTRE LA CRISI? NON ANCORA OLTRE LA CRISI? NON ANCORA Le PMI dell Emilia Romagna nella doppia morsa della stretta creditizia e del ritardo dei pagamenti Allarme occupazione: a rischio la sua tenuta Bologna, 17 Novembre 2009 Ricerche

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report I DATI DELLA BANCA D ITALIA CONFERMANO LA SITUAZIONE DI CRITICITA PER IL COMPARTO DELLE COSTRUZIONI. ANCE SALERNO: EDILIZIA, CREDITO SEMPRE DIFFICILE Le sofferenze sui crediti totali

Dettagli

AZIENDE INTERESSATE DALLA CIGS NEL 2011

AZIENDE INTERESSATE DALLA CIGS NEL 2011 IL MERCATO DEL LAVORO NELLA PROVINCIA DI MODENA: ANDAMENTO CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA E DEGLI AMMORTIZZATORI IN DEROGA (CIGS E CIGO) NEL 2011 L andamento del mercato del lavoro nella provincia

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione CARTA, STAMPA ED EDITORIA Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore; come misura dell attività si utilizza il valore

Dettagli

Secondo trimestre 2014 e previsioni per il terzo trimestre 2014

Secondo trimestre 2014 e previsioni per il terzo trimestre 2014 Secondo trimestre 2014 e previsioni per il terzo trimestre 2014 I diritti di traduzione, memorizzazione elettronica, di riproduzione e adattamento, totale o parziale con qualsiasi mezzo, sono riservati

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

Il tessuto imprenditoriale. Alcuni dati di sintesi

Il tessuto imprenditoriale. Alcuni dati di sintesi Il tessuto imprenditoriale Alcuni dati di sintesi Nel 2011 le imprese registrate sono 24.850, in crescita di 227 unità rispetto al 2010. Il tasso di variazione 2010-2011 segnala una crescita del numero

Dettagli

L INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA Il credito in provincia di Firenze al terzo trimestre 2013

L INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA Il credito in provincia di Firenze al terzo trimestre 2013 CAMERA DI COMMERCIO DI FIRENZE L INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA Il credito in provincia di Firenze al terzo trimestre 213 U.O. Statistica e studi III 213 Da questo trimestre inizia la pubblicazione di un

Dettagli

INCHIESTA CONGIUNTURALE SUI SERVIZI

INCHIESTA CONGIUNTURALE SUI SERVIZI INCHIESTA CONGIUNTURALE SUI SERVIZI RISULTATI GENERALI Nel secondo trimestre del 2006 le imprese dei Servizi hanno giudicato alto il livello degli ordini e della domanda. Rispetto al trimestre precedente

Dettagli

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo CONGIUNTURA AREA PELLE Servizio Economico 2015 I TRIMESTRE Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo SINTESI MATERIA PRIMA PREZZI L andamento dei listini nel primo trimestre

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione CARTA, STAMPA ED EDITORIA Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione Il valore aggiunto prodotto dall industria cartaria e della stampa rappresenta l 1 per cento del Pil italiano.

Dettagli

CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI

CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e centro studi CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI Dopo sei anni di continui cali nelle erogazioni per finanziamenti per investimenti in edilizia, anche

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH APRILE 2014

CONGIUNTURA FLASH APRILE 2014 5 APRILE 2014 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Le economie avanzate accelerano, le emergenti frenano ancora. Per la crescita globale la somma è positiva,

Dettagli

Le lancette dell economia bolognese. Un primo bilancio delle principali tendenze del 2013

Le lancette dell economia bolognese. Un primo bilancio delle principali tendenze del 2013 Le lancette dell economia bolognese Un primo bilancio delle principali tendenze del 2013 Aggiornamento: 7 aprile 2014 Indice Le principali tendenze dell'economia italiana pag. 3 L'andamento economico locale

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione MACCHINE E APPARECCHIATURE ELETTRICHE Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore dell industria dell elettronica;

Dettagli

RAPPORTO TRENDER - I SEMESTRE 2008 -

RAPPORTO TRENDER - I SEMESTRE 2008 - RAPPORTO TRENDER - I SEMESTRE 2008 - L analisi congiunturale di TRENDER: indicatori di domanda fatturato totale - totale settori fatturato interno - totale settori 115 105,00 113,74 102,97 115,55 108,51

Dettagli