Il tetto è in grado di sopportare previo opportuno dimensionamento strutturale celle fotovoltaiche per un'alimentazione alternativa.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il tetto è in grado di sopportare previo opportuno dimensionamento strutturale celle fotovoltaiche per un'alimentazione alternativa."

Transcript

1 Offerta Tecnica per la fornitura e posa in opera di una struttura prefabbricata provvisoria destinata ad uffici per il Centro Comune di Ricerca di Ispra Struttura Dimensioni complessive Le dimensioni complessive della struttura avranno le seguenti misure: l larghezza complessiva mm larghezza lato corto mm lunghezza lato corto mm altezza mm Dimensioni complessive Le dimensioni del singolo monoblocco saranno: larghezza mm lunghezza mm e mm altezza lorda interna di mm con un'altezza minima utile interna di mm 2.700, dopo la posa del controsoffitto REI. Altezza esterna di mm Basamento del monoblocco Il basamento, che appoggiarà su almeno 3 punti, è costituito da un telaio perimetrale due longheroni longitudinali costituiti da profili UPN 140x60x7 mm e da due profili trasversali di tipo UPN 80x45x6 mm, spessore 70/10 di mm, collegati fra loro da travetti mediante saldatura. Il collegamento ai montanti è assicurato tramite bullonatura con apposite piastre. Il basamento è coibentato con lana di vetro dello spessore di 50 mm. Montanti Il tetto sarà sostenuto da quattro montanti in acciaio pressopiegato, verniciati con fondo epossidico antiruggine e smalto poliuretanico, spessore 35/10 di mm, dimensioni esterne 240 x 160 mm, situati agli angoli e imbullonati a tetto e basamento mediante apposite piastre di accoppiamento. Internamente i montanti saranno protetti da un carter in cartongesso REI 60. Pavimento Il pavimento dovrà essere realizzato con pannelli di truciolare multistrato idrofugo spessore mm 18 trattati con resine melamminiche, o compensato marino, fissati al telaio di basamento mediante avvitatura. Per quanto riguarda la reazione al fuoco, il truciolare è di tipo autoestinguente, classe 1. Il piano di calpestio è costituito da pvc traviata Classe 1 1

2 sp.1.7 mm, S.U 0.4, incollato ai pannelli sottostanti mediante speciali mastici. Il pvc è del tipo antisdrucciolo migliorando gli aspetti legati alla sicurezza dell utilizzo dei luoghi. La portata del pavimento è minimo 400 kg/m 2. Pareti Le pareti perimetrali saranno realizzate mediante pannelli sandwich dello spessore di 55 mm autoportanti, costituiti da due lamiere di acciaio preverniciato (spessore 0,6 mm) con interposto poliuretano schiumato autoestinguente (Coefficiente di trasmissione termica = 0,41 W/m 2 C). I giunti tra pannelli sono del tipo femmina-femmina, con apposita giunzione in pvc per evitare infiltrazioni. Si specifica che non esiste sul mercato un pannello REI 30 di spessore 55 mm costituito da poliuretano ovvero in grado di soddisfare un K=0,41 W/m 2 C. L utilizzo del materiale di cui sopra comunque rende in grado di certificare le strutture R30 ovvero R60. Copertura La portata della copertura è di 140 kg/m 2. L'acciaio dei profilati del tipo S235 3R è verniciato con fondo epossidico antiruggine e smalto poliuretanico, e il colore per le parti a vista sarà del tipo indicato negli elaborati del progetto definitivo. I collegamenti profili laterali/traversi sono garantiti da saldature in officina. La copertura è del tipo piana con pendenza minima adeguata ad assicurate il deflusso delle acque meteoriche, garantito dall inserimento all interno dei montanti di pluviali in pvc del diametro di 50 mm. La parte superiore è realizzata con lamiera grecata di mm d altezza, mm di larghezza e 0.6 mm di spessore, fissata ai traversi di passo adeguato. La parte inferiore del tetto è realizzata con un controsoffitto in quadrotti di cartongesso REI120 60x60 con interposto strato di materassino di lana minerale dello spessore minimo totale di 50 mm, densita 11 Kg.\m 3, realizzato conformemente alla relazione per la protezione al fuoco della struttura. Il processo di protezione contro la corrosione prevede la verniciatura delle strutture realizzata con vernice a smalto poliuretanico, spessore della verniciatura 60 micron. La zincatura è stata eliminata dal processo produttivo in quanto processo altamente inquinante rispetto alla verniciatura. Il tetto è in grado di sopportare previo opportuno dimensionamento strutturale celle fotovoltaiche per un'alimentazione alternativa. 2

3 Serramenti I serramenti saranno forniti in alluminio anodizzato o elettrocolorato, completi di vetrocamera 4/6/4 e barre di protezione a richiesta. Tutte le porte saranno dotate di serratura tipo Yale. Dotazione Le dimensioni minime indicate si intendono di luce netta di passaggio utile: N. 2 porta esterna doppia anta ½ vetro, mm x con sopraluce, con maniglione antipanico; N. 1 porta esterna ad un'anta ½ vetro, mm 900 x con sopraluce, con maniglione antipanico; Tutte le porte interne saranno con passaggio utile netto di 800x2020 mm, in conformità alla normativa sull abbattimento delle BB.AA. N. 7 finestra a wasistas, misura mm 350 x 350; No.43 finestre a scorrere vetro e barre mm x complete di tapparella in PVC; Impianto idraulico L'impianto idraulico sarà realizzato a vista, mediante tubazioni e raccordi in polipropilene termosaldato, conforme alle norme DIN 16892, e con manicotto esterno per allacciamento alla rete idrica. La rete di scarico è realizzata in PVC tipo pesante sotto basamento o a parete. Dotazione N. 1 wc vaso in porcellana di tipo agevolato con sedietta a norma, cassetta di scarico di tipo pneumatico e portarotolo scarico a parete; N. 1 lavandino reclinabile in porcellana, con rubinetto acqua calda/fredda a leva lunga e specchio reclinabile a norma; Maniglioni ausiliari secondo normativa; N. 6 wc all inglese in porcellana, con cassetta di scarico e portarotolo scarico a parete; N. 6 lavabi a colonna in porcellana, con rubinetto acqua calda/fredda, specchio e portasapone; N. 3 boiler elettrico ad accumulo da 50 litri, con allacciamento ed interruttore automatico. N. 3 basamento per boiler. Impianto elettrico, telefonico e telematico 3

4 1. IMPIANTO ELETTRICO ZONA COMUNE PIANO TERRA: - N 16 Punto luce e punto di comando realizzati in vista esclusa la linea dorsale comprensivi di scatole di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7V-K di sezione minima di fase o di terra pari a 1,5 mmq, scatole portafrutto, frutto, incluso ogni onere quali: stop, viti di fissaggio, collari, curve ed quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte. punto luce comandato direttamente dal quadro o derivato (semplice) - N 9 Plafoniera monoblocco in lamiera d'acciaio, grado di protezione IP 40, classe I, con armatura in acciaio verniciato internamente di colore bianco,, completa di cablaggio, rifasamento cos-fi 0,9, tubo fluorescente 4000 K, di stop e di ogni altro accessorio, in opera: con ottica lamellare in alluminio satinato: per 4 lampade da 18 W - N 9 (n 3 in corridoio + n 1 per climatizzatore + n 2 per termoconvettori + n 3 per WC) Punto presa in vista esclusa la linea dorsale comprensivo della scatola di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7VK di sezione minima di fase e di terra pari a 2,5 mmq (per prese fino a 16A) e 6 mmq (per prese fino a 32A), scatole portafrutto, frutto; incluso stop, viti di fissaggio, collari, curve e quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte: per presa UNEL 16A e 10/16 A+T - N 3 (n 1 per climatizzatore + n 1 per termoconvettori + n 1 zona WC) INTERRUTTORE magnetotermico differenziale monoblocco o in due moduli con soglia di intervento differenziale di 10 ma o 30 ma, conforme alle norme CEI EN involucro modulare, morsetti a gabbia totalmente protetti con doppio sistema di serraggio per cavi fino a 25 mmq, dispositivo di attacco rapido su profilato DIN EN mm tensione nominale 230/400 V c.a. secondo le norme C.E.I. EN mm, provvisto di pulsante di test per controllo efficienza protezione differenziale, tipo di intervento magnetico B-C, tipo di intervento differenziale A-C, completo di tutti gli accessori in opera: Potere di interruzione 4,5 KA bipolare fino a 32 A - N 7 (n 5 per WC + n 2 per Luce Esterna) Plafoniera stagna in policarbonato autoestinguente, grado di protezione IP 65, classe di isolamento I, con diffusore in policarbonato trasparente prismatizzato, completa di lampada fluorescente 4000 K, cablaggio, rifasamento e di ogni altro accessorio, in opera: per 2 lampade da 36 W - N 3 Blocco presa contenente n 1 presa dati e n 1 presa dati di connettore RJ46 contatti (attacco plug), completa di morsetti a vite, in opera 4

5 - 300 m CAVO TELEFONICO E DATI per impianti interni, rispondenti alle norme C.E.I e C.E.I II Tabella UNEL 36754, non propaganti incendio ed a ridotta emissione di gas corrosivi, isolato in materiale termoplastico PVC, completo di morsetti e capicorda, in opera: NON SCHERMATO Formazione a coppia 8 x 2 x 0,6-150 m ( dorsali per imp.tel. e dati) TUBO termoplastico rigido, serie pesante a norme CEI con marchio IMQ(colore grigio) autoestinguente, fissato con supporti o fissatubo distanti al massimo cm 30, compresi i tasselli ed ogni altro accessorio quali curve, manicotti, ecc, in opera: diametro esterno mm m (dorsali stanze) Cavo isolato con gomma - FG7R 0,6/1kV, FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.- UNEL e 35377), con conduttore flessibile, isolato in gomma G7 sotto guaina in PVC, non propagante incendio (CEI 20-22/2) e a ridotta emissione di gas corrosivi (CEI 20-37/2) in caso di incendio, completo di morsetti e capicorda, in opera: FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.-UNEL 35375) conduttori: 3 - sezione 4 mmq m (dorsali luce ed FM) Cavo isolato con gomma - FG7R 0,6/1kV, FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.- UNEL e 35377), con conduttore flessibile, isolato in gomma G7 sotto guaina in PVC, non propagante incendio (CEI 20-22/2) e a ridotta emissione di gas corrosivi (CEI 20-37/2) in caso di incendio, completo di morsetti e capicorda, in opera: FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.-UNEL 35375) conduttori: 3 - sezione 2,5 mmq m (dorsali stanze,luci ed FM) TUBO termoplastico rigido, serie pesante a norme CEI con marchio IMQ(colore grigio) autoestinguente, fissato con supporti o fissatubo distanti al massimo cm 30, compresi i tasselli ed ogni altro accessorio quali curve, manicotti, ecc, in opera: diametro esterno mm 32 - N 1 Pulsante a tirante completo di Ronzatore e ripristino - N 4 Inverter costituito da alimentatore-reattore e batterie ricaricabili per tubi fluorescenti, per funzionamento SE o SA, 1 ora di autonomia, di ogni accessorio per l'installazione, in opera: per lampade fino a 36 W 1. IMPIANTO ELETTRICO ZONA COMUNE PIANO PRIMO - N 13 Punto luce e punto di comando realizzati in vista esclusa la linea dorsale comprensivi di scatole di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7V-K di sezione minima di fase o di terra pari a 1,5 mmq, scatole portafrutto, frutto, incluso ogni onere quali: stop, viti di fissaggio, collari, curve ed quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte. punto luce comandato direttamente dal quadro o derivato (semplice) - N 8 Plafoniera monoblocco in lamiera d'acciaio, grado di protezione IP 40, classe I, con armatura in acciaio verniciato internamente di colore bianco,, completa 5

6 di cablaggio, rifasamento cos-fi 0,9, tubo fluorescente 4000 K, di stop e di ogni altro accessorio, in opera: con ottica lamellare in alluminio satinato: per 4 lampade da 18 W - N 8 (n 3 in corridoio + n 1 per climatizzatore + n 1 per termoconvettori + n 3 per WC) Punto presa in vista esclusa la linea dorsale comprensivo della scatola di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7VK di sezione minima di fase e di terra pari a 2,5 mmq (per prese fino a 16A) e 6 mmq (per prese fino a 32A), scatole portafrutto, frutto; incluso stop, viti di fissaggio, collari, curve e quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte: per presa UNEL 16A e 10/16 A+T - N 3 (n 1 per climatizzatore + n 1 per termoconvettori + n 1 zona WC) INTERRUTTORE magnetotermico differenziale monoblocco o in due moduli con soglia di intervento differenziale di 10 ma o 30 ma, conforme alle norme CEI EN involucro modulare, morsetti a gabbia totalmente protetti con doppio sistema di serraggio per cavi fino a 25 mmq, dispositivo di attacco rapido su profilato DIN EN mm tensione nominale 230/400 V c.a. secondo le norme C.E.I. EN mm, provvisto di pulsante di test per controllo efficienza protezione differenziale, tipo di intervento magnetico B-C, tipo di intervento differenziale A-C, completo di tutti gli accessori in opera: Potere di interruzione 4,5 KA bipolare fino a 32 - N 5 (WC ) Plafoniera stagna in policarbonato autoestinguente, grado di protezione IP 65, classe di isolamento I, con diffusore in policarbonato trasparente prismatizzato, completa di lampada fluorescente 4000 K, cablaggio, rifasamento e di ogni altro accessorio, in opera: per 2 lampade da 36 W - N 3 Blocco presa contenente n 1 presa dati e n 1 presa dati di connettore RJ46 contatti (attacco plug), completa di morsetti a vite, in opera m CAVO TELEFONICO E DATI per impianti interni, rispondenti alle norme C.E.I e C.E.I II Tabella UNEL 36754, non propaganti incendio ed a ridotta emissione di gas corrosivi, isolato in materiale termoplastico PVC, completo di morsetti e capicorda, in opera: NON SCHERMATO Formazione a coppia 8 x 2 x 0,6-150 m ( dorsali per imp.tel. e dati) TUBO termoplastico rigido, serie pesante a norme CEI con marchio IMQ(colore grigio) autoestinguente, fissato con supporti o fissatubo distanti al massimo cm 30, compresi i tasselli ed ogni altro accessorio quali curve, manicotti, ecc, in opera: diametro esterno mm m (dorsali stanze) Cavo isolato con gomma - FG7R 0,6/1kV, FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.- UNEL e 35377), con conduttore flessibile, isolato in gomma G7 sotto guaina in PVC, non propagante incendio (CEI 20-22/2) e a ridotta emissione di gas corrosivi (CEI 20-37/2) in caso di incendio, completo di morsetti e capicorda, in opera: FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.-UNEL 35375) conduttori: 3 - sezione 4 mmq m (dorsali luce ed FM) Cavo isolato con gomma - FG7R 0,6/1kV, FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.- UNEL e 35377), con conduttore flessibile, isolato in gomma G7 sotto guaina in PVC, non propagante incendio (CEI 20-22/2) e a ridotta emissione 6

7 di gas corrosivi (CEI 20-37/2) in caso di incendio, completo di morsetti e capicorda, in opera: FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.-UNEL 35375) conduttori: 3 - sezione 2,5 mmq m (dorsali stanze,luci ed FM) TUBO termoplastico rigido, serie pesante a norme CEI con marchio IMQ(colore grigio) autoestinguente, fissato con supporti o fissatubo distanti al massimo cm 30, compresi i tasselli ed ogni altro accessorio quali curve, manicotti, ecc, in opera: diametro esterno mm 32 - N 1 Pulsante a tirante completo di Ronzatore e ripristino - N 4 Inverter costituito da alimentatore-reattore e batterie ricaricabili per tubi fluorescenti, per funzionamento SE o SA, 1 ora di autonomia, di ogni accessorio per l'installazione, in opera: per lampade fino a 36 W 2. QUADRO ELETTRICO - Quadro elettrico da esterno in robusta struttura metallica, con lamiera dello spessore minimo 15/10, elettrosaldata e pressopiegata, verniciato a fuoco, monoblocco o modulare, I.P.55., con pannello e sportello a chiave, targhette ed ogni accessorio atto a contenere le apparecchiature, con profondità fino a 250 mm; completo di tutte le protezioni per le seguenti linee: - linea luce ed FM P. Terra - linea luce ed FM P. Primo - linee per alimentazione stanze P. Terra - linee per alimentazione stanze P. Primo - linee per alimentazione climatizzatori e termoconvettori - linee per alimentazione WC - strumenti di misura 3. IMPIANTO DI TERRA - Impianto di terra completo di: - Morsetteria per collegamenti equipotenziali con barra in ottone nichelato per collegamenti di conduttori fino a 95 mmq con coperchio e base in plastica, per installazione su guida DIN in opera nel Quadro Elettrico - N 4 Dispersore di profondità a croce in acciaio dolce zincato a caldo, spessore minimo dell'acciaio di 5 mm., dimensione trasversale mm 50, della lunghezza fino a 1500 mm., con la bandiera per l'allacciamento di qualsiasi conduttore, in opera m Corda nuda di rame a trefoli flessibile, completa degli accessori di giunzione e connessione, in opera : sezione mmq N 4 Pozzetto in cemento prefabbricato per presa di terra, completo di telaio e coperchio (chiusino) in cemento, compreso lo scavo del terreno di qualsiasi natura, il rinterro e la sua sistemazione, i manicotti per la protezione dei conduttori e della 7

8 puntazza ed ogni altro accessorio per la sua costruzione, in opera: delle dimensioni interne di circa 40 x 40 x 60 cm - N 6 Corda per ponticellamento equipotenziale per parti mobili composto da treccia di rame nudo tubolare appiattita, flessibilissima, della sezione di almeno 6 mmq., compresi terminali, viti ed ogni altro accessorio, esclusa la foratura delle parti metalliche da equipotenzializzare, in opera - 50 m Cavo N07V-K (CEI-UNEL 35752), con conduttore flessibile giallo/verde, isolato in PVC, non propagante incendio ( CEI 20-22/2) e a ridotta emissione di gas corrosivi (CEI 20-37/2) in caso di incendio, completo di morsetti e capicorda, in opera conduttori: 1 - sezione 6 mmq 4. STANZA TIPO "A" contenente le seguenti apperecchieture elettriche: - N 6 Punto luce e punto di comando realizzati in vista esclusa la linea dorsale comprensivi di scatole di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7V-K di sezione minima di fase o di terra pari a 1,5 mmq, scatole portafrutto, frutto, incluso ogni onere quali: stop, viti di fissaggio, collari, curve ed quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte. punto luce derivato (doppio) - N 6 Plafoniera monoblocco in lamiera d'acciaio, grado di protezione IP 40, classe I, con armatura in acciaio verniciato internamente di colore bianco,, completa di cablaggio, rifasamento cos-fi 0,9, tubo fluorescente 4000 K, di stop e di ogni altro accessorio, in opera: con ottica lamellare in alluminio satinato: per 4 lampade da 18 W - N 8 (n 6 + n 1 per climatizzatore + n 1 per termoconvettori ) Punto presa in vista esclusa la linea dorsale comprensivo della scatola di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7VK di sezione minima di fase e di terra pari a 2,5 mmq (per prese fino a 16A) e 6 mmq (per prese fino a 32A), scatole portafrutto, frutto; incluso stop, viti di fissaggio, collari, curve e quant altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte: per presa UNEL 16A e 10/16 A+T - N 1 (climatizzatore + termoconvettori) INTERRUTTORE magnetotermico differenziale monoblocco o in due moduli con soglia di intervento differenziale di 10 ma o 30 ma, conforme alle norme CEI EN involucro modulare, morsetti a gabbia totalmente protetti con doppio sistema di serraggio per cavi fino a 25 mmq, dispositivo di attacco rapido su profilato DIN EN mm tensione nominale 230/400 V c.a. secondo le norme C.E.I. EN mm, provvisto di pulsante di test per controllo efficienza protezione differenziale, tipo di intervento magnetico B-C, tipo di intervento differenziale A-C, completo di tutti gli accessori in opera: Potere di interruzione 4,5 KA bipolare fino a 32 A - N 6 Blocco presa contenente n 1 presa dati e n 1 presa dati di connettore RJ46 contatti (attacco plug), completa di morsetti a vite, in opera 8

9 - 50 m CAVO TELEFONICO E DATI per impianti interni, rispondenti alle norme C.E.I e C.E.I II Tabella UNEL 36754, non propaganti incendio ed a ridotta emissione di gas corrosivi, isolato in materiale termoplastico PVC, completo di morsetti e capicorda, in opera: NON SCHERMATO Formazione a coppia 1 x 2 x 0,6-50 m ( dorsali per imp.tel. e dati) TUBO termoplastico rigido, serie pesante a norme CEI con marchio IMQ(colore grigio) autoestinguente, fissato con supporti o fissatubo distanti al massimo cm 30, compresi i tasselli ed ogni altro accessorio quali curve, manicotti, ecc, in opera: diametro esterno mm m (dorsali luce ed FM) Cavo isolato con gomma - FG7R 0,6/1kV, FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.- UNEL e 35377), con conduttore flessibile, isolato in gomma G7 sotto guaina in PVC, non propagante incendio (CEI 20-22/2) e a ridotta emissione di gas corrosivi (CEI 20-37/2) in caso di incendio, completo di morsetti e capicorda, in opera: FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.-UNEL 35375) conduttori: 3 - sezione 2,5 mmq - N 2 Inverter costituito da alimentatore-reattore e batterie ricaricabili per tubi fluorescenti, per funzionamento SE o SA, 1 ora di autonomia, di ogni accessorio per l'installazione, in opera: per lampade fino a 36 W 5. STANZA TIPO "B" contenente le seguenti apperecchieture elettriche: - N 8 Punto luce e punto di comando realizzati in vista esclusa la linea dorsale comprensivi di scatole di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7V-K di sezione minima di fase o di terra pari a 1,5 mmq, scatole portafrutto, frutto, incluso ogni onere quali: stop, viti di fissaggio, collari, curve ed quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte. punto luce derivato (doppio) - N 8 Plafoniera monoblocco in lamiera d'acciaio, grado di protezione IP 40, classe I, con armatura in acciaio verniciato internamente di colore bianco,, completa di cablaggio, rifasamento cos-fi 0,9, tubo fluorescente 4000 K, di stop e di ogni altro accessorio, in opera: con ottica lamellare in alluminio satinato: per 4 lampade da 18 W - N 13 (n 10 + n 1 per climatizzatore + n 2 per termoconvettori ) Punto presa in vista esclusa la linea dorsale comprensivo della scatola di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7VK di sezione minima di fase e di terra pari a 2,5 mmq (per prese fino a 16A) e 6 mmq (per prese fino a 32A), scatole portafrutto, frutto; incluso stop, viti di fissaggio, collari, curve e quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte: per presa UNEL 16A e 10/16 A+T - N 1 (climatizzatore + termoconvettori) INTERRUTTORE magnetotermico differenziale monoblocco o in due moduli con soglia di intervento differenziale di 10 ma o 30 ma, conforme alle norme CEI EN involucro modulare, morsetti a gabbia totalmente protetti con doppio sistema di serraggio per cavi fino a 25 mmq, 9

10 dispositivo di attacco rapido su profilato DIN EN mm tensione nominale 230/400 V c.a. secondo le norme C.E.I. EN mm, provvisto di pulsante di test per controllo efficienza protezione differenziale, tipo di intervento magnetico B-C, tipo di intervento differenziale A-C, completo di tutti gli accessori in opera: Potere di interruzione 4,5 KA bipolare fino a 32 A - N 2 Blocco presa contenente n 1 presa dati e n 1 presa dati di connettore RJ46 contatti (attacco plug), completa di morsetti a vite, in opera - 50 m CAVO TELEFONICO E DATI per impianti interni, rispondenti alle norme C.E.I e C.E.I II Tabella UNEL 36754, non propaganti incendio ed a ridotta emissione di gas corrosivi, isolato in materiale termoplastico PVC, completo di morsetti e capicorda, in opera: NON SCHERMATO Formazione a coppia 1 x 2 x 0,6-10 m ( dorsali per imp.tel. e dati) TUBO termoplastico rigido, serie pesante a norme CEI con marchio IMQ(colore grigio) autoestinguente, fissato con supporti o - fissatubo distanti al massimo cm 30, compresi i tasselli ed ogni altro accessorio quali curve, manicotti, ecc, in opera: diametro esterno mm m (dorsali luce ed FM) Cavo isolato con gomma - FG7R 0,6/1kV, FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.- UNEL e 35377), con conduttore flessibile, isolato in gomma G7 sotto guaina in PVC, non propagante incendio (CEI 20-22/2) e a ridotta emissione di gas corrosivi (CEI 20-37/2) in caso di incendio, completo di morsetti e capicorda, in opera: FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.-UNEL 35375) conduttori: 3 - sezione 2,5 mmq - N 3 Inverter costituito da alimentatore-reattore e batterie ricaricabili per tubi fluorescenti, per funzionamento SE o SA, 1 ora di autonomia, di ogni accessorio per l'installazione, in opera: per lampade fino a 36 W 6. STANZA TIPO "C" contenente le seguenti apparecchiature elettriche: - N 4 Punto luce e punto di comando realizzati in vista esclusa la linea dorsale comprensivi di scatole di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7V-K di sezione minima di fase o di terra pari a 1,5 mmq, scatole portafrutto, frutto, incluso ogni onere quali: stop, viti di fissaggio, collari, curve ed quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte. punto luce derivato (doppio) - N 4 Plafoniera monoblocco in lamiera d'acciaio, grado di protezione IP 40, classe I, con armatura in acciaio verniciato internamente di colore bianco,, completa di cablaggio, rifasamento cos-fi 0,9, tubo fluorescente 4000 K, di stop e di ogni altro accessorio, in opera: con ottica lamellare in alluminio satinato: per 4 lampade da 18 W - N 5 (n 3 + n 1 per climatizzatore + n 1 per termoconvettori ) Punto presa in vista esclusa la linea dorsale comprensivo della scatola di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7VK di sezione minima di fase e di 10

11 terra pari a 2,5 mmq (per prese fino a 16A) e 6 mmq (per prese fino a 32A), scatole portafrutto, frutto; incluso stop, viti di fissaggio, collari, curve e quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte: per presa UNEL 16A e 10/16 A+T - N 1 (climatizzatore + termoconvettori) INTERRUTTORE magnetotermico differenziale monoblocco o in due moduli con soglia di intervento differenziale di 10 ma o 30 ma, conforme alle norme CEI EN involucro modulare, morsetti a gabbia totalmente protetti con doppio sistema di serraggio per cavi fino a 25 mmq, dispositivo di attacco rapido su profilato DIN EN mm tensione nominale 230/400 V c.a. secondo le norme C.E.I. EN mm, provvisto di pulsante di test per controllo efficienza protezione differenziale, tipo di intervento magnetico B-C, tipo di intervento differenziale A-C, completo di tutti gli accessori in opera: Potere di interruzione 4,5 KA bipolare fino a 32 A - N 3 Blocco presa contenente n 1 presa dati e n 1 presa dati di connettore RJ46 contatti (attacco plug), completa di morsetti a vite, in opera m CAVO TELEFONICO E DATI per impianti interni, rispondenti alle norme C.E.I e C.E.I II Tabella UNEL 36754, non propaganti incendio ed a ridotta emissione di gas corrosivi, isolato in materiale termoplastico PVC, completo di morsetti e capicorda, in opera: NON SCHERMATO Formazione a coppia 1 x 2 x 0,6-10 m TUBO termoplastico rigido, serie pesante a norme CEI con marchio IMQ(colore grigio) autoestinguente, fissato con supporti o fissatubo distanti al massimo cm 30, compresi i tasselli ed ogni altro accessorio quali curve, manicotti, ecc, in opera: diametro esterno mm m (dorsali luce ed FM) Cavo isolato con gomma - FG7R 0,6/1kV, FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.- UNEL e 35377), con conduttore flessibile, isolato in gomma G7 sotto guaina in PVC, non propagante incendio (CEI 20-22/2) e a ridotta emissione di gas corrosivi (CEI 20-37/2) in caso di incendio, completo di morsetti e capicorda, in opera: FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.-UNEL 35375) conduttori: 3 - sezione 2,5 mmq - N 1 Inverter costituito da alimentatore-reattore e batterie ricaricabili per tubi fluorescenti, per funzionamento SE o SA, 1 ora di autonomia, di ogni accessorio per l'installazione, in opera: per lampade fino a 36 W 7. STANZA TIPO "D" contenente le seguenti apperecchieture elettriche: - N 4 Punto luce e punto di comando realizzati in vista esclusa la linea dorsale comprensivi di scatole di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7V-K di sezione minima di fase o di terra pari a 1,5 mmq, scatole - 11

12 portafrutto, frutto, incluso ogni onere quali: stop, viti di fissaggio, collari, curve ed quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte. punto luce derivato (doppio) - N 4 Plafoniera monoblocco in lamiera d'acciaio, grado di protezione IP 40, classe I, con armatura in acciaio verniciato internamente di colore bianco,, completa di cablaggio, rifasamento cos-fi 0,9, tubo fluorescente 4000 K, di stop e di ogni altro accessorio, in opera: con ottica lamellare in alluminio satinato: per 4 lampade da 18 W - N 5 (n 3 + n 1 per climatizzatore + n 1 per termoconvettori ) Punto presa in vista esclusa la linea dorsale comprensivo della scatola di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7VK di sezione minima di fase e di terra pari a 2,5 mmq (per prese fino a 16A) e 6 mmq (per prese fino a 32A), scatole portafrutto, frutto; incluso stop, viti di fissaggio, collari, curve e quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte: per presa UNEL 16A e 10/16 A+T - N 1 (climatizzatore + termoconvettori) INTERRUTTORE magnetotermico differenziale monoblocco o in due moduli con soglia di intervento differenziale di 10 ma o 30 ma, conforme alle norme CEI EN involucro modulare, morsetti a gabbia totalmente protetti con doppio sistema di serraggio per cavi fino a 25 mmq, dispositivo di attacco rapido su profilato DIN EN mm tensione nominale 230/400 V c.a. secondo le norme C.E.I. EN mm, provvisto di pulsante di test per controllo efficienza protezione differenziale, tipo di intervento magnetico B-C, tipo di intervento differenziale A-C, completo di tutti gli accessori in opera: Potere di interruzione 4,5 KA bipolare fino a 32 A - N 4 Blocco presa contenente n 1 presa dati e n 1 presa dati di connettore RJ46 contatti (attacco plug), completa di morsetti a vite, in opera - 50 m CAVO TELEFONICO E DATI per impianti interni, rispondenti alle norme C.E.I e C.E.I II Tabella UNEL 36754, non propaganti incendio ed a ridotta emissione di gas corrosivi, isolato in materiale termoplastico PVC, completo di morsetti e capicorda, in opera: NON SCHERMATO Formazione a coppia 1 x 2 x 0,6-10 m TUBO termoplastico rigido, serie pesante a norme CEI con marchio IMQ(colore grigio) autoestinguente, fissato con supporti o fissatubo distanti al massimo cm 30, compresi i tasselli ed ogni altro accessorio quali curve, manicotti, ecc, in opera: diametro esterno mm m (dorsali luce ed FM) Cavo isolato con gomma - FG7R 0,6/1kV, FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.- UNEL e 35377), con conduttore flessibile, isolato in gomma G7 sotto guaina in PVC, non propagante incendio (CEI 20-22/2) e a ridotta - N 1 Inverter costituito da alimentatore-reattore e batterie ricaricabili per tubi fluorescenti, per funzionamento SE o SA, 1 ora di autonomia, di ogni accessorio per l'installazione, in opera: per lampade fino a 36 W 12

13 8. STANZA TIPO "E" contenente le seguenti apperecchiature elettriche: - N 4 Punto luce e punto di comando realizzati in vista esclusa la linea dorsale comprensivi di scatole di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7V-K di sezione minima di fase o di terra pari a 1,5 mmq, scatole portafrutto, frutto, incluso ogni onere quali: stop, viti di fissaggio, collari, curve ed quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte. punto luce derivato (doppio) - N 4 Plafoniera monoblocco in lamiera d'acciaio, grado di protezione IP 40, classe I, con armatura in acciaio verniciato internamente di colore bianco,, completa di cablaggio, rifasamento cos-fi 0,9, tubo fluorescente 4000 K, di stop e di ogni altro accessorio, in opera: con ottica lamellare in alluminio satinato: per 4 lampade da 18 W - N 5 (n 3 + n 1 per climatizzatore + n 1 per termoconvettori ) Punto presa in vista esclusa la linea dorsale comprensivo della scatola di derivazione in pvc autoestinguente, tubazione rigida o canaletta di analogo materiale, posata in vista dalla linea dorsale, conduttori tipo HO7V-K o NO7VK di sezione minima di fase e di terra pari a 2,5 mmq (per prese fino a 16A) e 6 mmq (per prese fino a 32A), scatole portafrutto, frutto; incluso stop, viti di fissaggio, collari, curve e quanto altro occorra per dare l'opera finita a regola d'arte: per presa UNEL 16A e 10/16 A+T - N 1 (climatizzatore + termoconvettori) INTERRUTTORE magnetotermico differenziale monoblocco o in due moduli con soglia di intervento differenziale di 10 ma o 30 ma, conforme alle norme CEI EN involucro modulare, morsetti a gabbia totalmente protetti con doppio sistema di serraggio per cavi fino a 25 mmq, dispositivo di attacco rapido su profilato DIN EN mm tensione nominale 230/400 V c.a. secondo le norme C.E.I. EN mm, provvisto di pulsante di test per controllo efficienza protezione differenziale, tipo di intervento magnetico B-C, tipo di intervento differenziale A-C, completo di tutti gli accessori in opera: Potere di interruzione 4,5 KA bipolare fino a 32 A - N 4 Blocco presa contenente n 1 presa dati e n 1 presa dati di connettore RJ46 contatti (attacco plug), completa di morsetti a vite, in opera - 50 m CAVO TELEFONICO E DATI per impianti interni, rispondenti alle norme C.E.I e C.E.I II Tabella UNEL 36754, non propaganti incendio ed a ridotta emissione di gas corrosivi, isolato in materiale termoplastico PVC, completo di morsetti e capicorda, in opera: NON SCHERMATO Formazione a coppia 1 x 2 x 0,6-10 m TUBO termoplastico rigido, serie pesante a norme CEI con marchio IMQ(colore grigio) autoestinguente, fissato con supporti o fissatubo distanti al massimo cm 30, compresi i tasselli ed ogni altro accessorio quali curve, manicotti, ecc, in opera: diametro esterno mm m (dorsali luce ed FM) Cavo isolato con gomma - FG7R 0,6/1kV, FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.- UNEL e 35377), con conduttore flessibile, isolato in gomma G7 sotto guaina in PVC, non propagante incendio (CEI 20-22/2) e a ridotta emissione 13

14 di gas corrosivi (CEI 20-37/2) in caso di incendio, completo di morsetti e capicorda, in opera: FG7OR 0,6/1kV (C.E.I.-UNEL 35375) conduttori: 3 - sezione 2,5 mmq - N 1 Inverter costituito da alimentatore-reattore e batterie ricaricabili per tubi fluorescenti, per funzionamento SE o SA, 1 ora di autonomia, di ogni accessorio per l'installazione, in opera: per lampade fino a 36 W Impianto di condizionamento Sulla base del bilancio termico dell'edificio e dell'assorbimento elettrico sostenibile dalla cabina di alimentazione in ogni ambiente sarà prevista la presenza di un termoconvettore ed un climatizzatore di adeguata potenza, sulle risultanze dei calcoli progettuali. Dotazione Termoconvettore elettrico 800/1200/2000 W, correttamente alimentati N. 7 termoconvettore elettrico da bagno 600W, correttamente alimentati climatizzatore monoblocco a parete di adeguata potenzialità in numero adeguato a soddisfare il confort climatico ambientale. In alternativa potranno essere utilizzati climatizzatori a split: 20 condizionatori di cui 17 da 9000 BTU e 3 da BTU. Ulteriore copertura TETTO SUPPLEMENTARE Fornitura e posa di tetto supplementare in lamiera zincata pressopiegata, a copertura dell intera palazzina, comprensivo di canale di gronda e tubi pluviali esterni. FUNZIONE DEL TETTO SUPPLEMENTARE Con la formazione di un tetto supplementare, posato sopra alla normale copertura dei prefabbricati, aumenta sensibilmente il comfort termico dei locali, poiché si viene ad interporre una camera d aria aggiuntiva. Conseguentemente si ha un risparmio sui consumi energetici relativi alla climatizzazione. Tutte le acque meteoriche vengono convogliate sul perimetro esterno della costruzione e portate a terra mediante tubi pluviali posti anch essi lungo il perimetro esterno della costruzione. Non vi è più presenza di acqua meteorica fra un piano e l altro della palazzina, evitando così possibili future infiltrazioni nei punti di giunzione interni al perimetro della stessa. Si elimina anche il possibile effetto cascata delle acque meteoriche dal piano sovrastante, dovuto ai pluviali interni ai prefabbricati che scaricano sul tetto dei moduli sottostanti. 14

15 L'offerta per l'ulteriore copertura non rientra nell'importo a base di gara, il costo per la sua realizzazione è indicato separatamente e non sarà oggetto di assegnazione di punteggi. Condizioni generali Validità dell'offerta: 180 giorni dalla data di scadenza del termine di presentazione. Tempi di consegna: 45 giorni naturali e consecutivi Modalità di pagamento: pagamenti in acconto, in corso d'opera, al netto del ribasso di gara e delle prescritte ritenute, alle seguenti condizioni: - fino alla concorrenza del 45% del totale, ad avvenuta consegna di materiale per almeno il 50% del valore complessivo dell'affidamento, come attestato dal Direttore dei Lavori; - fino alla concorrenza di un ulteriore 45% ad ultimazione della fornitura e posa in opera come attestato dal Direttore dei Lavori; - il residuo 10% (saldo) ad approvazione del Certificato di Regolare esecuzione. I pagamenti suddetti avverranno entro 60 gg. dalla data di assunzione al protocollo della relativa fattura. I lavori si intendono garantiti a tutti gli effetti contemplati dal Codice Civile in materia. Tutte le opere si intendono eseguite a regola d'arte, impiegando maestranze specializzate ed attrezzature adeguate. L'offerta è comprensiva di: Verifica preventiva dell'agibilità dell'area interessata allo scarico ed al montaggio; Kit assemblaggio costruzioni; Trasporto e resa merce presso sede Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"; Mezzo di sollevamento per lo scarico e il montaggio: Montaggio (comprensivo di: ore effettive di lavoro, vitto e alloggio per il periodo dei lavori, viaggio A/R); Pulizia locali al termine delle operazioni di montaggio; Smaltimento materiali di risulta ed imballaggi; Progetto delle fondazioni (a carico del committente la relazione geologica obbligatoria) Progetto strutturale Progetto degli impianti Relazione di calcolo per la protezione al fuoco delle strutture Certificazioni di tutti i materiali impiegati, ed in particolare delle strutture e delle componenti R 60 e degli elementi verticali. Certificazioni di tutte le componenti impiantistiche fornite (elettrico, condizionamento, terra, ecc). Dichiarazione di rispondenza per la protezione al fuoco 15

16 Dichiarazione di conformità antisismica. Oneri a carico della committenza: Allacciamento elettrico, idraulico, telefonico e telematico da filo esterno fabbricato; Permessi, licenze, autorizzazioni degli Enti Preposti; Disponibilità di energia elettrica in cantiere per eseguire il montaggio; Relazione geologica per consentire il dimensionamento delle fondazioni. 16

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA - Complesso Biotecnologico - Istituti Biologici COMPLETAMENTO PALAZZINE D e E Nr. PREZZIARIO CODICE DESCRIZIONE U. M. Prezzo % Incid. Man.

Dettagli

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02.01 Cavo unipolare tipo RG7R 0,6/1kV o FG7R 0,6/1 kv isolato in EPR sotto guaina di PVC (norme CEI 20-13, CEI 20-22II, CEI 20-35). Sono compresi:

Dettagli

ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA

ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA Oggetto della presente relazione è la progettazione relativa all illuminazione di servizio e di emergenza della zona tecnica della piscina

Dettagli

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTO ELETTRICO LUGLIO 2007 descrizione Pagina 1 di 1 A1.1 - QUADRO GENERALE ESTERNO QGE Quadro di tipo prefabbricato in materiale

Dettagli

S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como -

S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como - S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como - PROGETTO PER REALIZZAZIONE NUOVI UFFICI in via Anzani n 37 - COMO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OPERE ELETTRICHE E CABLAGGI Il progettista Agosto 2011 1 1 QUADRI ELETTRICI

Dettagli

RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO. Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero

RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO. Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero dell ex Convento San Domenico in Martina Franca, in Corso Umberto Via Metastasio, inteso

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1

IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1 Cap. XI IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1 11.2 OPERE COMPIUTE Prezzi medi praticati dalle ditte installatrici del ramo per ordinazioni dirette (di media entità) da parte del committente, comprensivi di: materiali,

Dettagli

ALLEGATO D REALIZZAZIONE DI IMPIANTO ELETTRICO, PRESSO UNA STRUTTURA DA ADIBIRE A SEDE DI CANTIERE IN LOCALITA IACUPIU COMUNE DI NUORO.

ALLEGATO D REALIZZAZIONE DI IMPIANTO ELETTRICO, PRESSO UNA STRUTTURA DA ADIBIRE A SEDE DI CANTIERE IN LOCALITA IACUPIU COMUNE DI NUORO. ALLEGATO D REALIZZAZIONE DI IMPIANTO ELETTRICO, PRESSO UNA STRUTTURA DA ADIBIRE A SEDE DI CANTIERE IN LOCALITA IACUPIU COMUNE DI NUORO. OFFERTA PREZZI 02 centralino residenziale in resina termoplastica

Dettagli

Provincia di Roma PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA' DI ACCESSO OGGETTO:

Provincia di Roma PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA' DI ACCESSO OGGETTO: Provincia di Roma OGGETTO: PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA DI ACCESSO COMMITTENTE: Comune di Valmontone Dott Arch Roberto Pinci

Dettagli

Computo metrico impianto elettrico

Computo metrico impianto elettrico Documento: Computo metrico impianto elettrico Oggetto: Progetto impianti elettrici locale CED piano interrato, bagni disabili piano terra e primo, ampliamento ufficio polizia locale piano terra, impianti

Dettagli

Tomasino Metalzinco s.r.l.

Tomasino Metalzinco s.r.l. Tomasino Metalzinco s.r.l. C.da Passo Barbiere z.i. 92022 Cammarata (AG) Italy Tel 0039 0922 900153 Fax 0039 0922 902597 e-mail : ufficiotecnico@metalzinco.it Web site: http://www.metalzinco.it Descrizione

Dettagli

INSIEL S.p.A. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica OGGETTO. Shelter Prefabbricato. Integrazioni: 27 marzo 2009. Data: 28 marzo 2007 GGETTO:

INSIEL S.p.A. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica OGGETTO. Shelter Prefabbricato. Integrazioni: 27 marzo 2009. Data: 28 marzo 2007 GGETTO: LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica Data: 28 marzo 2007 OGGETTO GGETTO: Shelter Prefabbricato Integrazioni: 27 marzo 2009 Riferimento: INSIEL_ST_SHELTER_09 INDICE Indice... 2 Indice delle figure...

Dettagli

SHELTERS CABINE STAZIONE MOBILI SISTEMI PER RADIO E TELEDIFFUSIONE. Progettati per custodire al meglio qualsiasi apparato

SHELTERS CABINE STAZIONE MOBILI SISTEMI PER RADIO E TELEDIFFUSIONE. Progettati per custodire al meglio qualsiasi apparato SISTEMI PER RADIO E TELEDIFFUSIONE SHELTERS CABINE STAZIONE MOBILI Progettati per custodire al meglio qualsiasi apparato è predisposta per l installazione di una struttura interna o esterna a sostegno

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO PROVINCIA DI LECCE Importo Progetto 1.000.000,00 RELAZIONE TECNICA 1. Premessai Dal sopralluogo effettuato si è stabilito che l'impianto elettrico del piano primo risulta di recente rifacimento ed a norma,

Dettagli

INTRODUZIONE Il monoblocco serie 2001 è il primogenito della produzione EDILSIDER ed è il frutto di oltre 50 anni di esperienza. Questo monoblocco è

INTRODUZIONE Il monoblocco serie 2001 è il primogenito della produzione EDILSIDER ed è il frutto di oltre 50 anni di esperienza. Questo monoblocco è 2 INTRODUZIONE Il monoblocco serie 2001 è il primogenito della produzione EDILSIDER ed è il frutto di oltre 50 anni di esperienza. Questo monoblocco è stato prodotto in più di 15000 pezzi e commercializzato

Dettagli

Comune di PALERMO. Provincia Palermo LAVORI RELATIVI ALL'INSTALLAZIONE DI NUOVI CONDIZIONATORI TIPO MONOSPLIT, PRESSO VARIE SEDI AZIENDALI

Comune di PALERMO. Provincia Palermo LAVORI RELATIVI ALL'INSTALLAZIONE DI NUOVI CONDIZIONATORI TIPO MONOSPLIT, PRESSO VARIE SEDI AZIENDALI Comune di PALERMO Provincia Palermo Oggetto : Stazione appaltante : LAVORI RELATIVI ALL'INSTALLAZIONE DI NUOVI CONDIZIONATORI TIPO MONOSPLIT, PRESSO VARIE SEDI AZIENDALI AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI

Dettagli

Catacombe Ebraiche di Villa Torlonia - Roma, via Nomentana Piano di Sicurezza e Coordinamento per gli interventi di consolidamento e restauro

Catacombe Ebraiche di Villa Torlonia - Roma, via Nomentana Piano di Sicurezza e Coordinamento per gli interventi di consolidamento e restauro 1 SR500 Prefabbricato monoblocco con pannelli di 9 F tamponatura strutturali, tetto in lamiera grecata zincata, soffitto in doghe preverniciate con uno strato di lana di roccia, pareti in pannelli sandwich

Dettagli

Premessa 1. CARATTERISTICHE GENERALI DI PROGETTO. - Sistema di fornitura: corrente alternata trifase frequenza nominale pari a 50 Hz

Premessa 1. CARATTERISTICHE GENERALI DI PROGETTO. - Sistema di fornitura: corrente alternata trifase frequenza nominale pari a 50 Hz Premessa L impianto in questione è relativo ad un progetto per la realizzazione di un campo polivalente coperto e di un immobile adibito a spogliatoio presso la zona PIP. La documentazione di progetto

Dettagli

INTRODUZIONE I SIDERSHED modulari si propongono all industria come risposta ad una duplice esigenza: la semplicità di costruzione unita alla

INTRODUZIONE I SIDERSHED modulari si propongono all industria come risposta ad una duplice esigenza: la semplicità di costruzione unita alla 2 INTRODUZIONE I SIDERSHED modulari si propongono all industria come risposta ad una duplice esigenza: la semplicità di costruzione unita alla versatilità di impiego ed il basso costo rispetto alle soluzioni

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB)

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) 1. INTRODUZIONE Il bivacco di Pian Vadà è costituito da un edificio a due piani, ciascuno di superficie

Dettagli

INTRODUZIONE I monoblocchi serie 1001 sono stati progettati per occupare il minor spazio di trasporto possibile, in quanto possono essere abbattuti

INTRODUZIONE I monoblocchi serie 1001 sono stati progettati per occupare il minor spazio di trasporto possibile, in quanto possono essere abbattuti 2 INTRODUZIONE I monoblocchi serie 1001 sono stati progettati per occupare il minor spazio di trasporto possibile, in quanto possono essere abbattuti durante il trasporto in pacchi di altezza massima pari

Dettagli

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI CITTÀ DI IMOLA SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE PREZZIARIO DEL COMUNE DI IMOLA (ai sensi dell art. 133 D.Lgs. 163/2006) LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI Anno 2013 *** INDICE ***

Dettagli

RELAZIONETECNICA. Oggetto Elaborato: RELAZIONE TECNICA. Elaborato: ARCH01. Livello Progettazione: Progetto Esecutivo

RELAZIONETECNICA. Oggetto Elaborato: RELAZIONE TECNICA. Elaborato: ARCH01. Livello Progettazione: Progetto Esecutivo RELAZIONETECNICA Viale Duca degli Abruzzi area Est 1 Committente: PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Dipartimento della Protezione Civile Oggetto: Fornitura comprensiva del trasporto e posa in opera

Dettagli

COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA PROGETTO/DIMENSIONAMENTO E VERIFICA IMPIANTO ELETTRICO A SERVIZIO DELL EDIFICIO COMUNALE DA DESTINARE AD ASILO NIDO -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI

DESIGNAZIONE DEI LAVORI R I P O R T O pag. 1 LAVORI A CORPO OPERE DI SICUREZZA (SpCat 1) Apprestamenti (Cat 1) Opere provvisionali, recinzioni e (SbCat 1) 1 / 1 Prefabbricato monoblocco con pannelli di SR5009h tamponatura strutturali,

Dettagli

ANALISI DEI PREZZI. Comune di Provincia di OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 26/06/2013 IL TECNICO. pag. 1

ANALISI DEI PREZZI. Comune di Provincia di OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 26/06/2013 IL TECNICO. pag. 1 Comune di Provincia di pag. 1 OGGETTO: Data, 26/06/2013 IL TECNICO PriMus by Guido Cianciulli - copyright ACCA software S.p.A. pag. 2 R I P O R T O Nr. 1 A 02.04.80 Fornitura e collocazione di cavo 4x0,50

Dettagli

N. 1 COSTRUZIONE PREFABBRICATA REALIZZATA COME DA DISEGNO N. H071T01

N. 1 COSTRUZIONE PREFABBRICATA REALIZZATA COME DA DISEGNO N. H071T01 Egregio signore, in allegato Vi riportiamo descrizione, caratteristiche tecniche, disegno e foto della costruzione prefabbricata disponibile a L Aquila per fine locazione del ns. cliente Agenzia delle

Dettagli

Oggetto: realizzazione parco pubblico polivalente in via Pizzolungo II Lotto, I Stralcio funzionale. (Blocco spogliatoi).

Oggetto: realizzazione parco pubblico polivalente in via Pizzolungo II Lotto, I Stralcio funzionale. (Blocco spogliatoi). R E L A Z I O N E I M P I A N T I S T I C A Resa ai sensi della ex L. 46/90, così come modificata dalla L. 37/09 e succ. mod e integr. Oggetto: realizzazione parco pubblico polivalente in via Pizzolungo

Dettagli

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT).

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT). ndividuazione degli impianti Gli impianti oggetto del progetto sono previsti all interno di una struttura scolastica. Gli impianti esistenti sono sprovvisti di Dichiarazione di Conformità, pertanto saranno

Dettagli

INTRODUZIONE I moduli serie 501 sono ideali per cantieri, campi di lavoro, uffici, alloggi, spogliatoi, servizi igienici e rappresentano il giusto

INTRODUZIONE I moduli serie 501 sono ideali per cantieri, campi di lavoro, uffici, alloggi, spogliatoi, servizi igienici e rappresentano il giusto INTRODUZIONE I moduli serie 501 sono ideali per cantieri, campi di lavoro, uffici, alloggi, spogliatoi, servizi igienici e rappresentano il giusto compromesso tra qualità e prezzo. I moduli serie 501 possono

Dettagli

Pag. 1. N. N.E. D E S C R I Z I O N E Parti U Lunghezza Larghezza Altezza Quantita' Prezzo Un. Importo

Pag. 1. N. N.E. D E S C R I Z I O N E Parti U Lunghezza Larghezza Altezza Quantita' Prezzo Un. Importo B) Servizi igienici assistenziali di tipo speciale o supplementare 1 F01009.A Prefabbricato modulare componibile, con possibilità di aggregazione verticale e orizzontale, costituito da una struttura in

Dettagli

RELAZIONE. OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO

RELAZIONE. OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO RELAZIONE OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO L impianto in progetto presenta le seguenti caratteristiche

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO 1 Indice 1 PREMESSA...2 2 RIFERIMENTI NORMATIVI...2 3 CARATTERISTICHE GENERALI...3 4 CORPI ILLUMINANTI PREVISTI IN PROGETTO...5 5 VERIFICHE ILLUMINOTECNICHE...8

Dettagli

F.lli DISPENSIERI Snc VIA BRUNO BUOZZI,3 REGGELLO. Autore. Sergio Sani

F.lli DISPENSIERI Snc VIA BRUNO BUOZZI,3 REGGELLO. Autore. Sergio Sani VIA BRUNO BUOZZI,3 REGGELLO Oggetto EDIFICIO COMMERCIALE IMPIANTO ILLUMINAZIONE E FORZA MOTRICE EDIFICIO COMMERCIALE Zona Lavori PONTASSIEVE L'offerta è stata redatta per avere uno standard di qualità

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA FORNITURA COMPRENSIVA DEL TRASPORTO E POSA IN OPERA DI MODULI AD USO SCOLASTICO PROVVISORI

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA FORNITURA COMPRENSIVA DEL TRASPORTO E POSA IN OPERA DI MODULI AD USO SCOLASTICO PROVVISORI DESCRITTIVA FORNITURA COMPRENSIVA DEL TRASPORTO E POSA IN OPERA DI MODULI AD USO SCOLASTICO PROVVISORI - INTEGRAZIONE E AMPLIAMENTO STRUTTURA ESISTENTE - LOTTO N 14 - AREA 54.2 - NIDO EX VIALE DUCA DEGLI

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0009 - IMPIANTI

Dettagli

GUIDA PROGETTUALE DELL IMPIANTO CIVILE

GUIDA PROGETTUALE DELL IMPIANTO CIVILE GUIDA PROGETTUALE DELL IMPIANTO CIVILE 1) CONFORMITA ALLE NORME Tutti i componenti elettrici utilizzati devono essere a regola d arte ed idonei all ambiente di installazione. Il materiale elettrico soggetto

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI D.1 IMPIANTI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. Tariffa 2012 Parte D Impianti Elettrici

IMPIANTI ELETTRICI D.1 IMPIANTI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. Tariffa 2012 Parte D Impianti Elettrici D IMPIANTI ELETTRICI D.1 IMPIANTI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI D 1.01.1.a D 1.01.1.c D 1.01.2.b D 1.01.3.a D 1.01.3.b D 1.02.4.a D 1.02.4.c D 1.02.5.a D 1.02.6.b D 1.02.12.a AVVERTENZE Per quanto riguarda

Dettagli

STIMA LAVORI. Comune di Prato Provincia di Prato

STIMA LAVORI. Comune di Prato Provincia di Prato Comune di Prato Provincia di Prato pag. 1 STIMA LAVORI OGGETTO: Progetto di riqualificazione della Piazza del Mercato NUovo di Prato Opere stradali-oneri per la sicurezza Data, 06/10/2014 IL TECNICO Ing.

Dettagli

34-23 apparecchi di illuminazione (p.2) apparecchi fissi per uso generale 64-8 impianti elettrici utilizzatori con Vn c.a.<1000v e Vn c.c.

34-23 apparecchi di illuminazione (p.2) apparecchi fissi per uso generale 64-8 impianti elettrici utilizzatori con Vn c.a.<1000v e Vn c.c. 1. Specifiche Tecniche per la realizzazione degli impianti elettrici 1.1. Rispondenza a norme, leggi e regolamenti Gli impianti elettrici devono essere realizzati a regola d'arte, secondo quanto prescritto

Dettagli

SERRAMENTI ED OPERE IN METALLO

SERRAMENTI ED OPERE IN METALLO Cap. IV SERRAMENTI ED OPERE IN METALLO PAG. 1 4.2 OPERE COMPIUTE Prezzi medi praticati dalle ditte del ramo per ordinazioni dirette (di media entità) da parte del committente, in opera, escluse assistenze

Dettagli

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17,

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17, COMUNE di 6(55(17, (Provincia di CAGLIARI) via Nazionale N 280 telefono 070-9159037 telefax 070-9159791 telex... e-mail.@. LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA, IGIENE E

Dettagli

Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende:

Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende: Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende: - tre piani fuori terra con una scala interna; - tre appartamenti per piano aventi rispettivamente una superficie di circa 50 m 2, 100

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE Moduli fotovoltaici. gruppo di conversione

SPECIFICHE TECNICHE Moduli fotovoltaici. gruppo di conversione GENERALITA Gli impianti previsti nel presente progetto dovranno complessivamente essere in grado di produrre non meno 200.000 kwh/anno. I siti individuati, in cui si prevede di installare i moduli, risultano

Dettagli

LAVORAZIONI DA ESEGUIRE

LAVORAZIONI DA ESEGUIRE Tipologia 1 (Altezza massima montaggio lampada: 3 metri) (Numero lampade da montare:75) rimozione apparec. Illuminanti cad 75 P.O. di corpo illuminante civile/ind. 2x36 W cad 75 Tipologia 1 Tipologia 2

Dettagli

Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC

Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC Documento: Oggetto: Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Committente: Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC Commessa: Documento:

Dettagli

COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80

COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80 COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80 (TRATTO CHE INCROCIA VIA BRACCIANO E VIA CHIESETTA DELLE GRAZIE) PROGETTO ESECUTIVO ALL. C.04 22 S..0.

Dettagli

schema a blocchi sala 500 e sala cinema

schema a blocchi sala 500 e sala cinema LEGENDA Risto Corpo G Corpo A sez. 10 mmq sez. 10 mmq schema a blocchi sala 500 e sala cinema schema a blocchi area esterna dispersore a croce in acciaio zinzato l=min.1,5 m G.E. 250 kva QE Power Box CDZ

Dettagli

Impianto fotovoltaico non integrato 1,5

Impianto fotovoltaico non integrato 1,5 Impianto fotovoltaico non integrato 1,5 kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico monofase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 1,52kWp. Costruito con numero 1 stringa di

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI

ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI COMMITTENTE: ASSOCIAZIONE ONLUS L ALTRA META DEL CIELO TELEFONO DONNA DI MERATE Via S. Ambrogio, 17 23807 MERATE C.F.94027160137 Comune di Olginate Provincia di Lecco OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

Opere di completamento per nuova sede E.S.A. S.p.A. PROGETTISTA OGGETTO CLIENTE INDICE 1 OGGETTO... 3 2 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO...

Opere di completamento per nuova sede E.S.A. S.p.A. PROGETTISTA OGGETTO CLIENTE INDICE 1 OGGETTO... 3 2 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... INDICE 1 OGGETTO... 3 2 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 4 3 DESCRIZIONE DELLE STRUTTURE E CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO... 5 4 CRITERI DI SICUREZZA ADOTTATI... 6 4.1 PROTEZIONE CONTRO SOVRACCARICHI

Dettagli

REGIONE CAMPANIA IMPIANTI ELETTRICI

REGIONE CAMPANIA IMPIANTI ELETTRICI REGIONE CAMPANIA IMPIANTI ELETTRICI CAPITOLO N 1 IMPIANTI CIVILI AVVERTENZE Nel presente capitolo si è tenuto conto dei seguenti requisiti minimi: Nelle abitazioni e negli edifici residenziali in genere,

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA ALLEGATO "C" Comune di PREMANA Provincia di LC STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: PROGRAMMA "6.000

Dettagli

Comune di BONNANARO Provincia di SASSARI

Comune di BONNANARO Provincia di SASSARI Comune di BONNANARO Provincia di SASSARI COMPUTO ESTIMATIVO OGGETTO: LAVORI DI REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE E ILLUMINAZIONE DEL CAMPO SPORTIVO

Dettagli

FACOLTÀ DI INGEGNERIA

FACOLTÀ DI INGEGNERIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA TERMOMECCANICA DIPARTIMENTO DI ELETTRONICA, INTELLIGENZA ARTIFICIALE E TELECOMUNICAZIONI IMPIANTO ELETTRICO DI UN APPARTAMENTO PROFESSORE:

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO File: Relazione tecnica Data 11-11-2009 1 INDICE RELAZIONE DI CALCOLO E CRITERI DI DIMENSIONAMENTO... 3 CRITERI DI PROGETTO... 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE

Dettagli

L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv

L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv 1 L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv La Norma CEI EN 50107 ( entrata in vigore nel settembre del 1999 e classificata come 34-86) fornisce i criteri

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DESCRITTIVO COMMERCIALE. Residenze in LAINATE via Rho. pag. 1

CAPITOLATO TECNICO DESCRITTIVO COMMERCIALE. Residenze in LAINATE via Rho. pag. 1 CAPITOLATO TECNICO DESCRITTIVO COMMERCIALE Residenze in LAINATE via Rho pag. 1 STRUTTURE - La struttura portante del fabbricato è costituita da un intelaiatura di travi e pilastri in cemento armato gettati

Dettagli

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 INDICE 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 2.1.1 Campo fotovoltaico pag. 3 2.1.2 Sezionatore pag. 4 2.1.3 Inverter

Dettagli

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS)

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO FOTOVOLTAICO - A SERVIZIO della SEDE della SCUOLA ELEMENTARE CENTRO di Via CAVOUR - Progetto Cofinanziato dalla Linea di Intervento 2.1.1.1

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA IMPIANTI ELETTRICI REGIONE CALABRIA COMUNE DI SANT ANDREA SULLO IONIO PROVINCIA DI CATANZARO COMPLETAMENTO DEGLI INTERVENTI DI RESTAURO DI BENI STORICO- ARTISTICI DELLA CHIESA DI SANT ANDREA APOSTOLO (POR CALABRIA 2007/2013

Dettagli

SCHEDA TECNICA STRUTTURE PREFABBRICATE IN C.A.V. MONOBOX 7 MONOBOX 9

SCHEDA TECNICA STRUTTURE PREFABBRICATE IN C.A.V. MONOBOX 7 MONOBOX 9 SCHEDA TECNICA STRUTTURE PREFABBRICATE IN C.A.V. MONOBOX 7 MONOBOX 9 CARATTERISTICHE GENERALI Strutture MONOBOX prefabbricate in c.a.v. di tipo monolitico. Il sistema produttivo è in regime di qualità

Dettagli

1. IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI

1. IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI 1. IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI 1.1 ELENCO DEGLI IMPIANTI Saranno realizzati i seguenti impianti elettrici e speciali: - modifica al quadro generale di distribuzione esistente (QOO1) esistente - alimentazione

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI DI CANTIERE IMPIANTO DI MESSA A TERRA DEI CANTIERI

IMPIANTI ELETTRICI DI CANTIERE IMPIANTO DI MESSA A TERRA DEI CANTIERI IMPIANTO DI MESSA A TERRA DEI CANTIERI Tutte le masse, le masse estranee e i dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche devono essere collegati ad un unico impianto di messa a terra, ovvero

Dettagli

Computo Metrico Estimativo

Computo Metrico Estimativo SICUREZZA 10.1 RECINZIONE di cantiere realizzata con elementi 28.A05.E10.005 prefabbricati di rete metallica e montanti tubolari zincati con altezza minima di 2,00 m, posati su idonei supporti in calcestruzzo,

Dettagli

Comuni di Sirolo e Numana

Comuni di Sirolo e Numana Progettista: Arch. Giorgio Pagnoni LUGLIO 2012 RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO I STRALCIO FUNZIONALE Service & Consulting Immobiliare s.r.l. - Via Trieste n. 21-60124 Ancona - tel 071 3580027 PROGETTO

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI

RIFERIMENTI NORMATIVI RELAZIONE TECNICA IMPIANTO TERMICO RIFERIMENTI NORMATIVI Tutti gli impianti dovranno essere forniti completi in ogni loro singola parte e perfettamente funzionanti, con tutte le apparecchiature ed accessori

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Voce Nr Descrizione U.m. Prezzo U.m. Q.tà Importo FORNITURE E SERVIZI

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Voce Nr Descrizione U.m. Prezzo U.m. Q.tà Importo FORNITURE E SERVIZI COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Voce Nr Descrizione U.m. Prezzo U.m. Q.tà Importo FORNITURE E SERVIZI AN.P1 N.P1.11 A.NP.2 ANP2.2 ANP.3 N.P3.4 ANP.4 ANP.5 Fornitura ed installazione di sistema di sicurezza

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE CASE IN LINEA

DESCRIZIONE DELLE OPERE CASE IN LINEA DESCRIZIONE DELLE OPERE CASE IN LINEA STRUTTURE PORTANTI - Fondazioni continue in c.a., solai per il vuoto sanitario in muretti con blocchi cls, tavelloni e soprastante getto di caldana in c.a., solaio

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA ACER AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA REGGIO EMILIA Pratica n. 2177 Evento sismico del 20 e 29 Maggio 2012 ORDINANZA COMMISSARIALE RER. n. 24/2013 DECRETO MINISTERIALE RER n. 259/2013 Comune di Reggiolo Via

Dettagli

LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Quadri di bassa tensione 1 IE.01 Quadro di bassa tensione di consegna (BOX IN PREFABBRICATO O MURATURA INCLUSO) Totale a corpo 1,00 99,40 99,40

Dettagli

1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2

1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2 INDICE pag. 1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2 2.1 PREMESSA... 2 2.2 CABINA MT/BT... 2 2.3 IMPIANTO DI TERRA... 3 2.4 QUADRI ELETTRICI... 3 2.5 DISTRIBUZIONE ELETTRICA... 5 2.6 APPARECCHI DI

Dettagli

Comune di Livorno. UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA

Comune di Livorno. UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA Comune di Livorno UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA OGGETTO: NUOVA SEDE SCUOLA MATERNA PESTALOZZI IMPIANTI ELETTRICI

Dettagli

715_1 ASILO NIDO ARCOBALENO _ MONTE SAN VITO Computo INTERVENTI PREVENZIONE INCENDI Capitolo: PROTEZIONI PASSIVE

715_1 ASILO NIDO ARCOBALENO _ MONTE SAN VITO Computo INTERVENTI PREVENZIONE INCENDI Capitolo: PROTEZIONI PASSIVE Capitolo: PROTEZIONI PASSIVE 07.03.013 Controsoffitto per protezione antincendio di solaio. 1 07.03.013 001 Fornitura e posa in opera di controsoffitto per protezione antincendio di solaio, con resistenza

Dettagli

n. 1,00 x 861,28=... 861,28

n. 1,00 x 861,28=... 861,28 S.02.10.30 Passerella per attraversamenti di scavi o spazi affaccianti sul vuoto fornite di parapetti su entrambi i lati, in conformità alla normativa vigente. Montaggio e nolo per il 1 mese. Pedonale

Dettagli

R e [Ω] 50[V]/ I = 50[V] / 0,3[A] = 166 [Ω]

R e [Ω] 50[V]/ I = 50[V] / 0,3[A] = 166 [Ω] IMPIANTO DI TERRA La messa a terra di protezione di tutte le parti dell impianto sarà effettuata collegando le parti interessate ad un impianto di terra unico. Il suddetto impianto di terra comprenderà:

Dettagli

E. 3. - COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

E. 3. - COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 1 AN.P.1 Fornitura e posa in opera di supporti per moduli fotovoltaici per tetto piano, tipo Intersol, costituiti da profilati in alluminio ed acciaio legato, completo di viti, traverse, morsetti medi,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PREMESSA

RELAZIONE TECNICA PREMESSA RELAZIONE TECNICA PREMESSA 1.Generalità La presente relazione tecnica riguarda la progettazione esecutiva per la riqualificazione urbana dell area compresa tra via IV Novembre e via Abate Coniglio nel

Dettagli

! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5 , 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5

! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5 , 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5 ! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5, 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5 : 7 3?3# 7 8 8 + 8 7!( < 9 +

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico 16 16 Impianto fotovoltaico totalmente integrato kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico trifase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 15,96kWp. Costruito con numero 12 stringhe

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 Art. Descrizione U.M. Q,tà Prezzo unitario Totale A.1.01 B.1.01 B.1.02 B.1.03 SISTEMI DI MONTAGGIO

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO (Decreto n. 37 del 22 Gennaio 2008) Pagina 1 di 9 INDICE 1. OGGETTO...3 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO...3 3. DESCRIZIONE LAVORO....4 3.1.ALIMENTAZIONE IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO FOGNANTE

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO FOGNANTE RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO FOGNANTE Il dimensionamento dei diametri delle tubazioni costituenti la rete è determinato tenendo conto del coefficiente di contemporaneità, dei diametri minimi delle

Dettagli

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE E RECUPERO DELLA REGGIA DI VENARIA REALE E DEL BORGO CASTELLO DELLA MANDRIA

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE E RECUPERO DELLA REGGIA DI VENARIA REALE E DEL BORGO CASTELLO DELLA MANDRIA Dott. ing. Sergio BERNO 10144 TORINO Via Treviso, 12 Cod. fisc. BRN SRG 41H23 L219N Tel. (011) 77.14.066 (4 linee r.a.) Fax (011) 75.19.59 - e mail: engineering@elsrl.it Partita I.V.A. 01222390013 PROGETTO

Dettagli

LIBRETTO DELLE MISURE

LIBRETTO DELLE MISURE COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di Lodi pag. 1 LIBRETTO DELLE MISURE OGGETTO: ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CASERMA DEI CARABINIERI SITA IN VIA MAZZINI, 40 - ORIO LITTA ALLE NORME VIGENTI COMMITTENTE:

Dettagli

PREMESSA IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI

PREMESSA IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI PREMESSA La presente relazione riguarda la realizzazione dell impianto elettrico e di trasmissione dati per l allestimento dell aula informatica della scuola G.

Dettagli

Luoghi di pubblico spettacolo e di intrattenimento (Norme di installazione)

Luoghi di pubblico spettacolo e di intrattenimento (Norme di installazione) Norme di installazione Protezione contro i contatti diretti: o Isolamento delle parti attive; o Involucri o barriere con grado di protezione minimo IP2X o IPXXB. Per le superfici orizzontali superiori

Dettagli

CATALOGO. Cabine Secondarie BASIC - MAXI

CATALOGO. Cabine Secondarie BASIC - MAXI CATALOGO Cabine Secondarie BASIC - MAXI Zanette Prefabbricati Srl 33074 Vigonovo di Fontanfredda (PN) - Via Brigata Osoppo, 190 Tel +39.0434.565026 - Fax +39.0434.565350 - E-mail: info@zanette.com Pagina

Dettagli

I.N.P.S. ELENCO PREZZI. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: INPS - DIREZIONE REGIONALE PER L'UMBRIA via M. Angeloni, 90 PERUGIA

I.N.P.S. ELENCO PREZZI. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: INPS - DIREZIONE REGIONALE PER L'UMBRIA via M. Angeloni, 90 PERUGIA I.N.P.S. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: ELENCO PREZZI PREZZI DESUNTI DAL BOLLETTINO UFFICIALE N. 58 DEL 30 DICEMBRE 2013 - REGIONE UMBRIA, SALVO CHE PER GLI ARTICOLI RIFERITI DAL N. 11 AL N.

Dettagli

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale Zaccari. PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO ELETTRICO

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale Zaccari. PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO ELETTRICO Ing. Fabio Gramagna Via V. Emanuele, 131-18012 Bordighera (IM) - Tel./Fax. 0184/26.32.01 fgramagna@gmail.com - fabio.gramagna@ingpec.eu Comune di Bordighera Provincia di Imperia Interventi di manutenzione

Dettagli

Massini & Gori S.r.l. INDICE

Massini & Gori S.r.l. INDICE INDICE 1 Premessa... 3 2 Normativa di riferimento... 4 3 Dati e principi generali di progetto... 5 3.1 Dati di progetto... 5 3.2 Caduta di tensione... 5 3.3 Riempimento canalizzazioni... 5 3.4 Coefficiente

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Impianto elettrico

RELAZIONE TECNICA. Impianto elettrico RELAZIONE TECNICA Impianto elettrico SOMMARIO 1. GENERALITÀ 4 1.1 Premessa 4 2. DESCRIZIONE SOMMARIA DEI LAVORI 5 2.1 Distribuzione 5 2.1.1 Impianto elettrico esterno e locali speciali. 6 2.1.2 Impianto

Dettagli

Relazione tecnica Impianti elettrici

Relazione tecnica Impianti elettrici Relazione tecnica Impianti elettrici GENERALITA La presente relazione tecnica definisce i requisiti a cui dovranno rispondere i materiali, le apparecchiature che costituiscono l impianto elettrico, nonché

Dettagli

STIMA COSTI PER LA SICUREZZA (D.Lgs 81-08 / Cap.28 Prezziario Regione Piemonte 2015)

STIMA COSTI PER LA SICUREZZA (D.Lgs 81-08 / Cap.28 Prezziario Regione Piemonte 2015) ALLEGATO III STIMA COSTI PER LA SICUREZZA (D.Lgs 81-08 / Cap.28 Prezziario Regione Piemonte 2015) Pag. 1 Numero d'ordine Nr.1 D E S C R I Z I O N E Quantità Unitario Totale Operaio Specializzato per formazione

Dettagli

I PROGETTISTi Ing. Rocco TARANTINI Arch. Giorgio RIZZO Ing. Luigi Del Grosso

I PROGETTISTi Ing. Rocco TARANTINI Arch. Giorgio RIZZO Ing. Luigi Del Grosso RELAZIONE TECNICA PER IL RIFACIMENTO IN OPERE DI RIFACIMENTO E MANUTENZIONE STRAORDINARIA DA REALIZZARE ALL IMPIANTO ELETTRICO DEL FABBRICATO AUTORIMESSA SITO IN LECCE DI VIA TRINCHESE AL PIANO INTERRATO.

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA SUGLI IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA SUGLI IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA SUGLI IMPIANTI ELETTRICI A - Generalità Il presente progetto d impianto elettrico interviene su un impianto con una modalità di ristrutturazione nella distribuzione e nella

Dettagli

Impianto di illuminazione e forza motrice di Buraccio

Impianto di illuminazione e forza motrice di Buraccio sezione: IMPIANTI ELETTRICI titolo e contenuto della tavola: Computo metrico estimativo Studio Associato di Ingegneria NEW ENERGY di Ing. Mancini e Ing. Mannucci Viale Marconi, 117A 56028 San Miniato (PI)

Dettagli

!!" :!:(#:# . 0'&(( 1 !!!" ! "!!! ! " ; %< 3 & 3 4 3 =3 & !!!" , $% -&.( *&-/ )*&0) 1 $%.&.( (&-# (&*( -/&-+

!! :!:(#:# . 0'&(( 1 !!! ! !!! !  ; %< 3 & 3 4 3 =3 & !!! , $% -&.( *&-/ )*&0) 1 $%.&.( (&-# (&*( -/&-+ !!" :!:(#:# ; %< 3 & 3 4 3 =3 & )&3;%44 # $% #&'( )&*( '&+', $% -&.( *&-/ )*&0) 1 $%.&.( (&-# (&*( -/&-+! "!!! #.&/+! "!! (&((! " (&(( %#'567#(586./&'(5!" "9 2!!,3 (&)(.0&#) +&#-,143 (&((.'&#* (&((,3 (&.(..&0#

Dettagli

Spese generali ed utile d'impresa u.m. tot. costi elem. incidenza importo 25 % (Spese generali ed utile d'impresa) % 86,26 25,00% 21,57

Spese generali ed utile d'impresa u.m. tot. costi elem. incidenza importo 25 % (Spese generali ed utile d'impresa) % 86,26 25,00% 21,57 () () Fornitura e posa in opera spersore terra tipo, comprensivo 1 puntazza a croce 50x50x1500 completo morsetto coglicorda, completo morsetto in PVC e collegamento al nodo equipotenziale principale Operaio

Dettagli