REGOLAMENTO E TARIFFARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO E TARIFFARIO"

Transcript

1 REGOLAMENTO E TARIFFARIO GENNAIO 2012

2 AVVERTENZE GENERALI CONVENZIONAMENTO DIRETTO REGOLAMENTO NOMENCLATORE ODONTOIATRICO TARIFFARIO GLOSSARIO 1

3 SOMMARIO 1. AVVERTENZE GENERALI pag CONVENZIONAMENTO DIRETTO pag REGOLAMENTO pag. 15 TITOLO I FONTI ISTITUTIVE DI FASCHIM pag. 16 Art. 1 DISPOSIZIONI GENERALI pag. 16 TITOLO II ASSOCIAZIONE A FASCHIM pag. 16 Art. 2 DIRITTO DI ASSOCIAZIONE E ISCRIZIONI pag. 16 Art. 3 ISCRIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE pag. 17 Art. 4 MODALITÀ DI ISCRIZIONE pag. 17 Art. 5 CONFLUENZE IN FASCHIM DA FORME DI ASSISTENZA SANITARIA AZIENDALI E SETTORIALI pag. 18 Art. 6 MANTENIMENTO DELLE ISCRIZIONI PER MODIFICAZIONI AZIENDALI pag. 18 Art. 7 SOSPENSIONI DEL RAPPORTO DI LAVORO ED ASSENZE IN CUI NON SPETTI LA RETRIBUZIONE pag. 19 Art. 8 USCITA DAL FONDO pag. 20 Art. 9 ESCLUSIONE DAL FONDO pag. 21 Art. 10 REISCRIZIONI pag. 21 Art. 11 PASSAGGIO AD ALTRA IMPRESA SENZA MODIFICA DI CCNL pag. 21 TITOLO III CONTRIBUTI pag. 22 Art. 12 CONTRIBUZIONE DEGLI ISCRITTI pag. 22 Art. 13 VERSAMENTO E DISTINTA DEI CONTRIBUTI pag. 22 Art. 14 VERSAMENTI RITARDATI O MANCATI pag. 23 TITOLO IV PRESTAZIONI pag. 23 Art. 15 PRESTAZIONI RICONOSCIUTE DAL FONDO pag. 23 Art. 16 CARENZA pag. 27 Art. 17 MODALITÀ DI RIMBORSO DELLE PRESTAZIONI - ANTICIPI pag CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali

4 Art. 18 PRESTAZIONI NON RIMBORSABILI - DECADENZA DAL DIRITTOAL RIMBORSO pag. 30 Art. 19 RICHIESTA DI REVISIONE DELLA PRATICA DI RIMBORSO E COLLEGIO ARBITRALE pag. 31 Art. 20 CALL CENTER E SITO INTERNET pag NOMENCLATORE ODONTOIATRICO pag ESEMPI DI CALCOLO pag ELENCO DELLE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE pag. 36 DIAGNOSTICA pag. 36 IGIENE ORALE pag. 36 PARODONTOLOGIA pag. 36 CHIRUGIA ORALE pag. 36 CONSERVATIVA pag. 37 ENDODONZIA pag. 37 GNATOLOGIA pag. 37 ORTODONZIA pag. 38 RADIOLOGIA ODONTOIATRICA pag. 38 IMPLANTOLOGIA pag. 39 PROTESI pag. 39 PROTESI FISSE pag. 39 PROTESI RIMOVIBILI pag TARIFFARIO pag NOTE ILLUSTRATIVE DEL TARIFFARIO pag ELENCO PRESTAZIONI PRIVATE (non odontoiatriche) pag. 45 SEZ. 1 VISITE SPECIALISTICHE pag. 45 SEZ. 2 RETTE DI DEGENZA IN STRUTTURE SANITARIE AUTORIZZATE DAL S.S.N./S.S.R. pag. 45 Rianimazione: prestazioni professionali di tipo rianimativo pag. 46 SEZ. 3 MATERIALI E MEDICINALI pag. 46 SEZ. 4 PRESIDI E PROTESI pag. 47 SEZ. 5 COSTI E COMPENSI PROFESSIONALI PER PRESTAZIONI TRASFUSIONALI (in regime di ricovero notturno) pag. 47 Aferesi terapeutica pag. 47 Prestazioni professionali pag. 47 3

5 SEZ. 6 USO SALE DEDICATE - USO SALA OPERATORIA - USO APPARECCHI SPECIALI IN SALA OPERATORIA - USO STRUMENTI AD ALTO COSTO pag. 48 SEZ. 7 ASSISTENZA EQUIPE MEDICA IN REGIME DI RICOVERO NOTTURNO IN REPARTI DI MEDICINA pag. 50 SEZ. 8 ONCOLOGIA MEDICA - CHEMIOTERAPIA pag. 50 SEZ. 9 MEDICINA IPERBARICA pag. 51 SEZ. 10 LITOTRIPSIA EXTRACORPOREA RENALE- URETERALE-EPATO-BILIARE pag. 51 SEZ. 11 TERAPIE pag. 52 Radioterapia pag. 52 Terapia antalgica pag. 53 Terapie con radionuclidi pag. 55 Trattmenti hifu - high intensity focused ultrasound pag. 55 SEZ. 12 INTERVENTI CHIRURGICI IN REGIME DI RICOVERO NOTTURNO OPPURE IN REGIME DI RICOVERO DIURNO (DAY SURGERY). INTERVENTI CHIRURGICI AMBULATORIALI pag. 56 CARDIOCHIRURGIA pag. 56 CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA pag. 57 CHIRURGIA DELLA MAMMELLA pag. 58 CHIRURGIA DELLA MANO pag. 59 CHIRURGIA DEL PIEDE pag. 60 CHIRURGIA DERMATOLOGICA - CRIOTERAPIA - LASERTERAPIA pag. 62 CHIRURGIA GENERALE pag. 63 Piccoli interventi pag. 63 Collo pag. 64 Esofago pag. 65 Stomaco - Duodeno pag. 66 Intestino: Digiuno - Ileo - Colon - Retto - Ano pag. 66 Parete addominale pag. 69 Peritoneo pag. 69 Fegato e vie biliari pag. 70 Pancreas - Milza pag. 71 4

6 CHIRURGIA ORO-MAXILLO-FACCIALE pag. 072 CHIRURGIA PEDIATRICA pag. 074 CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA pag. 076 CHIRURGIA TORACO-POLMONARE pag. 078 CHIRURGIA VASCOLARE pag. 080 GASTROENTEROLOGIA (CHIRURGIA GASTROENTEROLOGICA ED ENDOSCOPICA - ENDOSCOPIA DIAGNOSTICA) pag. 082 GINECOLOGIA pag. 084 NEUROCHIRURGIA pag. 087 OCULISTICA pag. 090 Orbita pag. 090 Sopracciglio pag. 090 Palpebre pag. 091 Vie lacrimali pag. 091 Congiuntiva pag. 091 Cornea pag. 092 Cristallino pag. 093 Sclera pag. 093 Operazione per glaucoma pag. 093 Iride pag. 094 Retina pag. 094 Muscoli pag. 095 Bulbo oculare pag. 095 Trattamenti laser pag. 095 ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA pag. 096 Bendaggi pag. 096 Apparecchi gessati pag. 096 Lussazioni e fratture pag. 097 Interventi incruenti pag. 097 Interventi cruenti pag. 098 Tendini - Muscoli - Aponeurosi - Nervi periferici pag. 102 OSTETRICIA pag. 102 OTORINOLARINGOIATRIA pag. 103 Orecchio pag. 103 Naso e seni paranasali pag. 105 Faringe - Cavo orale - Orofaringe pag. 106 Laringe e ipofaringe pag. 107 RADIOLOGIA INTERVENTISTICA pag. 108 CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali 5

7 UROLOGIA - DIAGNOSTICA UROLOGICA UROLOGIA ENDOSCOPICA ED OPERATIVA pag. 110 Piccoli interventi e diagnostica urologica pag. 110 Endoscopia diagnostica pag. 110 Endoscopia operativa pag. 111 Rene pag. 112 Uretere pag. 112 Vescica pag. 113 Prostata pag. 114 Uretra pag. 114 Apparato genitale maschile pag. 115 SEZ. 13 ACCERTAMENTI DIAGNOSTICI pag. 116 ANALISI CLINICHE pag. 116 ESAMI CITOLOGICI pag. 138 ESAMI ISTOLOGICI/IMMUNOISTOCHIMICI pag. 139 PRELIEVI pag. 139 CARDIOLOGIA pag. 140 DIAGNOSTICA PER IMMAGINI pag. 140 Angiografia pag. 140 Ecografia pag. 141 Mineralometria - Densitometria ossea pag. 142 Radiologia tradizionale pag. 143 Risonanza Magnetica Nucleare pag. 146 Tomografia Assiale Computerizzata pag. 147 DIAGNOSTICA VASCOLARE pag. 149 Ultrasonografia Doppler - EcoDoppler - EcocolorDoppler pag. 149 MEDICINA NUCLEARE pag. 150 Apparato circolatorio pag. 150 Apparato digerente pag. 150 Apparato emopoietico pag. 150 Apparato osteo-articolare pag. 151 Apparato respiratorio pag. 151 Apparato urinario pag. 151 Fegato - vie biliari - milza147 pag. 151 Sistema nervoso centrale pag. 151 Tiroide e paratiroide pag. 152 Altri organi pag. 152 NEUROLOGIA pag. 152 OCULISTICA pag. 153 OTORINOLARINGOIATRIA pag. 154 PNEUMOLOGIA pag CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali

8 SEZ. 14 FISIOKINESITERAPIA pag. 157 SEZ. 15 LENTI CORRETTIVE pag. 159 SEZ. 16 APPARECCHI ACUSTICI pag. 159 SEZ. 17 PSICOMOTRICITÀ pag. 159 SEZ. 18 PRESTAZIONI PRIVATE PER GRAVI MALATTIE pag. 160 SEZ. 19 CAMPAGNA DI PREVENZIONE pag. 160 GLOSSARIO pag. 161 CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali 7

9 AVVERTENZE GENERALI CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali 9

10 Le prestazioni sanitarie riconosciute dal Fondo e previste dal Regolamento (art. 15) riguardano sia l iscritto principale che i familiari, se iscritti, e sono: TICKET (Art. 15.2) DIARIE per RICOVERO (Art. 15.3) ODONTOIATRIA (vedi anche nomenclatore odontoiatrico) (Art. 15.4) PRESTAZIONI PRIVATE (non odontoiatriche) -TARIFFARIO (Art. 15.5) ASSISTENZA PER IL CASO DI NON AUTOSUFFICIENZA (Art. 15.6) PRESTAZIONI PRIVATE PER GRAVI MALATTIE (Art. 15.7) PRESTAZIONI PRIVATE PER CAMPAGNE DI PREVENZIONE (Art. 15.8) Nel Regolamento del Fondo sono riportate le caratteristiche delle prestazioni erogate, le modalità per ottenere il rimborso (art. 17), le esclusioni (art. 18). Per le prestazioni private, oltre al Regolamento, è necessario fare riferimento al Nomenclatore odontoiatrico e al Tariffario: -- Il Nomenclatore odontoiatrico riporta le prestazioni odontoiatriche con i rispettivi limiti e obblighi. --Il Tariffario riporta l elenco delle prestazioni private ammesse a rimborso con l indicazione della tariffa massima di rimborso e, nelle premesse specifiche di branca, di eventuali limiti/obblighi ALCUNE INDICAZIONI PER INVIARE LA RICHIESTA DI RIMBORSO NEL MODO CORRETTO Invio richieste di rimborso: --Non è ammesso più di un invio di richiesta di rimborso al mese per la stessa persona, salvo per l utilizzo della specifica funzione ticket online. --Se vuoi inviare in un unica soluzione richieste di rimborso per te e per i tuoi familiari iscritti, ricorda di compilare un modulo di richiesta rimborso (R01-R02) per ogni persona. Firma per il trattamento dati: Quando invii la prima richiesta di rimborso (sia per te che per i tuoi familiari) ricorda di firmare la parte relativa al consenso al trattamento dei dati altrimenti dovremo mettere in sospeso la pratica e chiederti l integrazione. Originali delle fatture: Le fatture, che devono essere sempre in originale, non devono riportare cancellazioni a mano, correzioni di nessun tipo o abrasioni. Caratteristiche generali della fattura/ricevuta: - La documentazione di spesa deve essere sempre completa di nominativo dell iscritto, importo, data, codice fiscale/partita iva dell ente emittente la fattura. - Deve essere sempre riportata la descrizione della prestazione che è stata effettuata: se non è riportata serve un documento della Struttura che fornisca questa informazione al Fondo o la prescrizione medica Ricevute di ticket: - Verifica che sulla ricevuta ci sia la specifica dicitura ticket. Se non è indicato devi inviare anche un altro documento aggiuntivo da cui si evinca che si tratta di ticket. --Il Fondo ammette a rimborso diverse tipologie di pagamento di ticket, ma poichè non sempre i documenti rilasciati sono sufficienti è importante inviare (anche quando si utilizza la procedura online) ulteriore documentazione che possa aiutare il Fondo nell analisi. Vedi gli esempi riportati di seguito: 10 CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali

11 PAGAMENTO EFFETTUATO ALL ACCETTAZIONE ASL/CUP.. (contante, carta di credito o bancomat): --La documentazione di spesa deve essere completa di nominativo del paziente/iscritto, importo, numero e data fattura, codice fiscale/partita iva dell ente emittente fattura. --Se il documento non è completo devi allegare il foglio rilasciato dalla struttura per la prenotazione e/o il documento dove vengono indicati i dati della richiesta e del giorno in cui è stata effettuata la prestazione. SPORTELLO BANCARIO --Dal documento si devono evincere tutti i dettagli del pagamento e della prestazione. --Deve essere sempre indicato il nome dell associato --Se è indicata la dicitura Ricevuta valida ai fini fiscali solo se unita al documento rilasciato dall ASL o similari è necessario allegare anche il foglio rilasciato dalla struttura per la prenotazione e/o il documento dove vengono indicati i dati della richiesta e del giorno in cui è stata effettuata la prestazione. SPORTELLO AUTOMATICO --Dal documento si devono evincere tutti i dettagli del pagamento e della prestazione. --Il tagliandino deve riportare nominativo del paziente/iscritto, importo, nominativo struttura --Se è indicata la dicitura Ricevuta valida ai fini fiscali solo se unita al documento rilasciato dall ASL o similari è necessario allegare anche il foglio rilasciato dalla struttura per la prenotazione e/o il documento dove vengono indicati i dati della richiesta e del giorno in cui è stata effettuata la prestazione. ONLINE VIA WEB (SIA DA UN SITO ORGANIZZATO DALLA ASL CHE UN PAGAMENTO ONLINE TRAMITE LA TUA BANCA) --Devi inviare la quietanza di pagamento rilasciata al termine dell operazione e stampata --Dal documento si devono evincere tutti i dettagli del pagamento e della prestazione. --Va allegato anche il foglio rilasciato dalla struttura per la prenotazione e/o il documento dove vengono indicati i dati della richiesta e del giorno in cui è stata effettuata la prestazione SISAL --Dal documento si devono evincere tutti i dettagli del pagamento e della prestazione. --Se è presente la dicitura Ai fini della normativa fiscale la presente Ricevuta deve essere conservata insieme alla comunicazione relativa ai dati della prestazione prenotata o similari è necessario allegare il foglio rilasciato dalla struttura per la prenotazione e/o il documento dove vengono indicati i dati della richiesta e del giorno in cui è stata effettuata la prestazione. CONTO CORRENTE POSTALE --Dal documento si devono evincere tutti i dettagli del pagamento e della prestazione. --Deve essere indicato il nome dell associato e deve essere indicato che si tratta di ticket. Altrimenti allegare il foglio rilasciato dalla struttura per la prenotazione e/o il documento dove vengono indicati i dati della richiesta e del giorno in cui è stata effettuata la prestazione MAV POSTALE --Devi inviare la stampa della quietanza di pagamento rilasciata dall applicativo. --Va allegato anche il foglio rilasciato dalla struttura per la prenotazione e/o il documento dove vengono indicati i dati della richiesta e del giorno in cui è stata effettuata la prestazione Analisi di laboratorio effettuate con il pagamento del ticket: --Verifica che sulla fattura ci sia la specifica dicitura ticket. --Se la dicitura non è scritta sulla fattura è necessario farla aggiungere dall emittente la fattura, con timbro e firma, oppure far fare una dichiarazione su cui la Struttura scrive che si tratta di ticket. Se il Fondo non identifica la prestazione come ticket non la rimborsa perchè le analisi di laboratorio (a parte casi specifici) non sono ammesse a rimborso se effettuate privatamente. CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali 11

12 Le premesse specifiche di branca: Quando leggi il tariffario (per le prestazioni private) ricorda che possono esserci delle premesse per ogni sezione che riportano eventuali peculiarità delle specifiche prestazioni. Smarrimento della documentazione: In generale è buona norma, se dopo un mese e mezzo circa dall inoltro della richiesta di rimborso non si riceve alcun rimborso o documentazione da parte del Fondo, verificare se la richiesta è arrivata al Fondo. Ricorda che puoi verificare lo stato della tua pratica nella tua area riservata sul sito del Fondo Se la pratica è andata smarrita prima di arrivare al Fondo: --Se non sono trascorsi ancora 3 mesi dalla data della fattura: puoi richiedere alla Struttura/medico la copia conforme e inviarla al Fondo insieme a una autocertificazione in cui spieghi perchè ci mandi la copia conforme; --Se sono già trascorsi 3 mesi dalla data della fattura: devi fare la denuncia di smarrimento alle Autorità competenti e inviarla al Fondo insieme a una fotocopia della fattura. Marca da bollo: Ricorda di verificare la presenza della marca da bollo di 1,81 euro sulle fatture di importo superiore a 77,47 euro. Visita specialistica privata: Verifica che sulla fattura ci sia scritto quale tipo di visita specialistica hai effettuato (oppure che ci sia nel timbro apposto dal medico specialista la sua specializzazione); in caso contrario devi farti fare una dichiarazione dalla Struttura/medico da inviare insieme alla fattura in originale. Ricorda che il Fondo ammette a rimborso solo le specializzazioni previste al codice 1 del tariffario. Il rimborso delle lenti: Sulla prescrizione dell oculista deve essere scritto espressamente che è intervenuta una modifica del visus. Se l oculista non ha scritto nulla puoi allegare anche l esito di una visita oculistica più vecchia attraverso cui il Fondo possa fare il confronto tra le diottrie. Primo paio di occhiali/lenti: Se è la prima volta che compri le lenti/occhiali la prescrizione dell oculista deve riportare che è il primo paio di occhiali che ti vengono prescritti perchè c è stata una modifica del visus. Pagamento con finanziamento per odontoiatria e invio documentazione al Fondo: Se hai chiesto un finanziamento per il pagamento delle prestazioni odontoiatriche avrai una fattura che riporta il costo complessivo della spesa da sostenere anche se in realtà non avrai ancora iniziato il lavoro di odontoiatria o non l avrai ancora terminato. In questo caso devi inviare comunque la fattura entro i 3 mesi dalla data di emissione insieme al modulo D01 compilato dal dentista. Successivamente farai seguire eventuali documenti necessari al rimborso. Prestazione effettuata in convenzione diretta: Se hai utilizzato una Struttura o un odontoiatra convenzionati con FASCHIM e hai quindi usufruito della convenzione diretta non devi più inviarci la fattura perchè il rimborso ti è già stato effettuato direttamente dalla Struttura. In caso di ricovero privato: La fattura rilasciata dalla Struttura per il ricovero privato deve riportare l elenco dettagliato e i costi indicati delle diverse voci coinvolte: equipe medica, degenza (o maggior confort), sala operatoria, materiali e medicinali, presidi e protesi, e il dettaglio degli esami di diagnostica e di laboratorio effettuati. 12 CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali

13 CONVENZIONAMENTO DIRETTO CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali 13

14 PRESTAZIONI ESEGUITE PRIVATAMENTE Se l iscritto effettua la prestazione privatamente c/o una struttura sanitaria/studio odontoiatrico convenzionati direttamente con FASCHIM, paga solamente la quota che resta a suo carico e non deve più fare la richiesta di rimborso al Fondo: la quota che FASCHIM rimborsa non viene, infatti, pagata dall iscritto alla struttura ma viene chiesta direttamente dalla struttura a FASCHIM. L iscritto dovrà presentarsi alla struttura sanitaria munito della FASCHIM card azzurra inviatagli via posta (la card vale anche per i familiari se iscritti al Fondo). Esempio: l iscritto effettua una visita specialistica c/o una struttura sanitaria convenzionata direttamente con FASCHIM ed il costo, già scontato, della visita è 90 euro. Poiché il Nomenclatore Tariffario FASCHIM prevede la tariffa di rimborso pari a 60 euro al codice n.1 visita specialistica, l iscritto paga solo 30 euro alla struttura sanitaria. Gli altri 60 euro verranno pagati direttamente da FASCHIM alla struttura sanitaria. TICKET (prestazioni eseguite tramite S.S.N.) Se l iscritto effettua la prestazione tramite S.S.N. c/o una struttura sanitaria convenzionata direttamente con FASCHIM che sia organizzata anche per la gestione diretta dei ticket, di norma non dovrà pagare nulla. Sarà FASCHIM che provvederà a liquidare alla struttura l importo del ticket. Se invece la struttura non è organizzata in tal senso l iscritto pagherà il ticket e poi dovrà inviare al fondo la richiesta di rimborso. L iscritto dovrà presentarsi alla struttura sanitaria munito della FASCHIM card azzurra inviatagli via posta (la card vale anche per i familiari se iscritti al Fondo). Per l elenco delle strutture sanitarie convenzionate si veda l apposita guida Strutture sanitarie convenzionate - Studi odontoiatrici convenzionati. 14 CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali

15 REGOLAMENTO CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali 15

16 TITOLO I FONTI ISTITUTIVE DI FASCHIM art. 1 DISPOSIZIONI GENERALI 1.1. Il presente Regolamento contiene le norme per il funzionamento di FASCHIM, Fondo Nazionale Assistenza Sanitaria per i lavoratori dell Industria Chimica, Chimico-Farmaceutica, delle Fibre chimiche e dei settori Ceramica, Abrasivi, Lubrificanti e GPL, costituito con atto pubblico il , in attuazione della Parte VII del Ccnl e dell Accordo istitutivo del Il Regolamento - applicativo dello Statuto di FASCHIM - è adottato ai sensi dell art. 21 dello Statuto stesso Per quanto non espressamente previsto nel presente Regolamento si intendono richiamate le norme dell Atto costitutivo, dello Statuto e le disposizioni dei contratti collettivi nazionali di lavoro vigenti riguardanti FASCHIM Qualsiasi notizia concernente lo stato di salute degli iscritti è strettamente riservata. Coloro che ne abbiano notizia per ragioni del proprio mandato sono tenuti al segreto. Possono essere divulgate informazioni relative al Fondo solo in forma di relazione complessiva, ancorché riferita a singole prestazioni o a dati statistici e comunque nel rispetto delle normative vigenti. TITOLO II ASSOCIAZIONE A FASCHIM art. 2 DIRITTO DI ASSOCIAZIONE E ISCRIZIONI 2.1. Il diritto di iscrizione a FASCHIM, in qualità di associati, riguarda: a) le imprese dei settori di cui al titolo I, che applicano i contratti ivi richiamati; b) i lavoratori dipendenti dalle imprese di cui sopra, operai, qualifiche speciali, impiegati e quadri con rapporto di lavoro: --a tempo indeterminato, --a tempo determinato o determinabile (compresi gli apprendisti) la cui durata, al netto del periodo di prova, sia pari o superiore ad un anno, anche per effetto di proroghe, purché il periodo complessivo non presenti alcun intervallo, --a part-time il cui orario di lavoro sia pari o superiore al 50% dell orario legale settimanale di lavoro; c) i dipendenti delle Organizzazioni firmatarie del Ccnl sopra richiamato; d) il coniuge/convivente superstite del lavoratore iscritto, o della lavoratrice iscritta, fino a che il coniuge/convivente deceduto non avrebbe raggiunto il 65 anno di età Possono inoltre iscriversi al Fondo, in qualità di associati, le imprese e i lavoratori dei settori i cui ccnl sono stipulati dalle stesse OO.SS.LL. che hanno dato vita a FASCHIM la cui iscrizione, previo accordo delle Fonti istitutive, sia prevista da appositi accordi collettivi nazionali stipulati dalle Organizzazioni sindacali dei lavoratori di cui al titolo I del presente Regolamento con le Organizzazioni imprenditoriali dei relativi settori. Gli accordi collettivi nazionali in argomento dovranno prevedere le medesime modalità di adesione e contribuzione previste per gli altri iscritti, sia per quanto concerne gli obblighi delle imprese sia per quelli a carico dei lavoratori In qualità di associati sono iscritti anche le imprese e i lavoratori di cui al successivo art. 5, disciplinante le confluenze in FASCHIM. 16 CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali

17 art. 3 ISCRIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE 3.1. È prevista l iscrizione al Fondo dei componenti il nucleo familiare. Per nucleo familiare si intende: --il coniuge del lavoratore --il convivente more uxorio (coppie di fatto) --i figli fiscalmente a carico, secondo le vigenti disposizioni di legge, di uno dei due coniugi/conviventi e sino al compimento del 26 anno di età. Il convivente è iscrivibile al Fondo se, al momento dell iscrizione, convive da almeno un anno con il soggetto iscritto. La convivenza dovrà essere dimostrata presentando al Fondo autocertificazione attestante la residenza comune e/o la comunanza di domicilio Per l iscrizione dei figli totalmente inabili, la cui condizione sia documentata da apposita certificazione emessa da struttura pubblica, non è previsto alcun limite di età. Il diritto all iscrizione permane finché sussiste l iscrizione del lavoratore genitore La condizione dei figli fiscalmente a carico deve essere autocertificata inviando al Fondo l apposito modulo compilato. In caso di variazione in corso d anno di tale condizione, il lavoratore dovrà informare tempestivamente il Fondo, direttamente o per il tramite dell impresa Nel caso di iscrizione al Fondo di entrambi i coniugi/conviventi in qualità di associati, l iscrizione dei figli non comporta il pagamento del contributo previsto per il nucleo familiare. L iscrizione dei figli può essere effettuata indifferentemente da uno dei due coniugi/conviventi e il coniuge/convivente che chiede l iscrizione dei figli provvederà a segnalare al Fondo, direttamente, l iscrizione dell altro coniuge/convivente. La condizione di cui al presente comma si applica fintanto che entrambi i coniugi/conviventi sono iscritti al Fondo e la loro contribuzione è regolare. Nel caso in cui uno dei due coniugi/conviventi cessi dall iscrizione al Fondo o venga messo in sospensione da parte dell impresa senza assumere il carico contributivo per sé stesso, è data facoltà al coniuge/convivente, che resta iscritto al Fondo come iscritto principale e per il quale il versamento contributivo è regolare, di optare per il mantenimento dell iscrizione del nucleo ovvero richiederne al Fondo la cessazione. Se l iscritto opta per il mantenimento dell iscrizione del nucleo familiare, di cui può far parte anche il coniuge/convivente uscito dal Fondo, dovrà pagare la relativa quota contributiva a partire dal mese successivo a quello in cui è venuta meno la condizione di gratuità del nucleo stesso. Se, viceversa, l iscritto opta per la cessazione del nucleo, dovrà comunicarlo al Fondo nelle modalità di cui all art art. 4 MODALITA DI ISCRIZIONE 4.1. L adesione dei lavoratori - ed eventualmente del loro nucleo familiare - avviene mediante espressa manifestazione di volontà. Il lavoratore può manifestare alla propria impresa la volontà di iscrizione in qualsiasi momento. In caso di periodo di prova, la richiesta di iscrizione può essere effettuata terminato tale periodo, salvo quanto previsto dall art L iscrizione dell impresa avviene automaticamente con l adesione a FASCHIM di uno o più dei propri lavoratori dipendenti Le imprese comunicano a FASCHIM, tramite il sito internet, i dati anagrafici necessari per la registrazione dei lavoratori iscritti, compresi quelli dei componenti del nucleo familiare per il quale il lavoratore abbia chiesto l iscrizione. CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali 17

18 4.4. L iscrizione decorre dal mese in cui sono stati comunicati a FASCHIM, tramite il sito internet, i dati degli aderenti, lavoratori e/o componenti del nucleo familiare, ferma restando la relativa copertura contributiva (trattenuta mensile in busta paga) L iscritto è tenuto a comunicare a FASCHIM, per il tramite dell impresa, ogni variazione o aggiornamento dei dati in possesso di FASCHIM Il superstite del coniuge/convivente iscritto che voglia mantenere l iscrizione a FASCHIM deve darne comunicazione scritta al Fondo entro e non oltre 30 giorni dal decesso del coniuge/convivente. La contribuzione a suo carico decorrerà dal mese successivo a quello del decesso. art. 5 CONFLUENZE IN FASCHIM DA FORME DI ASSISTENZA SANITARIA AZIENDALI E SETTORIALI 5.1. L iscrizione a FASCHIM in qualità di associati, ferme restando l appartenenza ai settori di cui al titolo I e l applicazione del Ccnl ivi richiamato, è possibile anche per i lavoratori per i quali sono disponibili forme aziendali di assistenza sanitaria. In tali casi, in sede aziendale, con la Rappresentanza sindacale, si potrà stabilire la confluenza in FASCHIM, ovvero il mantenimento della forma aziendale di assistenza sanitaria, informandone il Fondo Nel caso di accordo di confluenza, l accordo dovrà prevedere le medesime modalità di adesione e contribuzione (complessiva per ogni iscritto), secondo quanto stabilito per gli altri lavoratori. Il Consiglio di Amministrazione di FASCHIM, anche in relazione al numero di lavoratori coinvolti che godono di forme di assistenza aziendali e settoriali, potrà valutare le modalità applicative del periodo di carenza previsto dallo Statuto e darne informazione alle Fonti istitutive Gli accordi realizzati dovranno essere trasmessi a FASCHIM - dall impresa ovvero dalla Rappresentanza sindacale - sia nel caso che sia stata stabilita la confluenza, sia nel caso che sia stato previsto di mantenere la forma di assistenza sanitaria aziendale. art. 6 MANTENIMENTO DELLE ISCRIZIONI PER MODIFICAZIONI AZIENDALI 6.1. Nei casi di modifica dell inquadramento dell attività dell impresa, ovvero di trasferimento di azienda o di ramo d azienda, di fusione, scissione o altre vicende modificative dell assetto giuridico originario, comportanti l applicazione ai lavoratori iscritti a FASCHIM di un altro Ccnl, le imprese interessate e/o le relative R.S.U (tramite apposito accordo aziendale) informeranno FASCHIM della volontà di rimanere associati. Il Consiglio di Amministrazione valuterà la possibilità di mantenere l iscrizione al Fondo di tali lavoratori e delle relative imprese e provvederà ad informarne l impresa e i lavoratori interessati. 6.2 Nei casi di procedura di mobilità, i lavoratori interessati da tale procedura ed il loro nucleo familiare, se iscritto, possono mantenere la qualifica di iscritto al Fondo sino al termine massimo del periodo di mobilità per effetto di una delle seguenti situazioni a) apposito accordo aziendale collettivo o individuale b) scelta individuale del lavoratore interessato. 18 CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali

19 6.3 Il documento attestante la mobilità, gli eventuali accordi aziendali e/o il modulo di richiesta volontaria di mantenimento dell iscrizione al Fondo dovranno essere inviati allo stesso entro il giorno 16 del mese successivo alla data di decorrenza della mobilità, oppure entro il 16 del mese successivo al termine del periodo di copertura previsto dall accordo aziendale qualora quest ultimo copra un periodo inferiore rispetto alla complessiva durata della mobilità. art. 7 SOSPENSIONI DEL RAPPORTO DI LAVORO ED ASSENZE IN CUI NON SPETTI LA RETRIBUZIONE 7.1. Nei casi di sospensione del rapporto di lavoro, o di assenze in cui non sussista il diritto al normale trattamento retributivo (100%) per un periodo continuativo pari o superiore ad un mese, quali aspettative o permessi, a qualsiasi titolo, assenze per malattia o per maternità, sospensioni dal lavoro con intervento della cassa integrazioni guadagni, il diritto alle prestazioni e l obbligo della contribuzione, sia a carico dell impresa sia a carico del lavoratore, sono sospesi, salvo quanto previsto ai successivi comma 7.4 e La sospensione si applica a partire dal mese in cui si determinano le condizioni di cui sopra. Il ripristino del diritto alle prestazioni e l obbligo della contribuzione riprendono dal mese in cui il trattamento retributivo torna ad essere pari al 100% Nel mese in cui si verifica l evento le imprese comunicheranno a FASCHIM, tramite il sito internet, il motivo della sospensione e le date di inizio e fine Per gli eventi sospensivi di cui ai comma precedenti, possono essere stipulati appositi accordi aziendali, anche individuali, che prevedano la normale copertura contributiva e, quindi, il diritto per i lavoratori interessati al mantenimento delle prestazioni di FASCHIM. In tali casi le imprese, ove la contribuzione non possa essere effettuata con le normali procedure in atto, forniranno al Fondo, in tempo utile, tutti gli elementi necessari per gli adempimenti del caso E prevista comunque la facoltà del lavoratore, in stato di sospensione di cui ai commi precedenti, di decidere volontariamente di continuare a usufruire delle prestazioni del Fondo ( sospeso con carico ). In tal caso sarà egli a provvedere alla corresponsione della contribuzione complessivamente dovuta secondo quanto previsto al successivo art In questo caso la decorrenza della copertura da parte del lavoratore deve partire dal mese di inizio del periodo di sospensione; la segnalazione al Fondo deve avvenire non oltre il mese successivo a quello di inizio del periodo di sospensione. Il periodo di copertura non può essere inferiore alla metà del periodo segnalato dall impresa come sospensione. All interno del periodo di sospensione la copertura contributiva da parte del lavoratore non può avere interruzioni Per le aspettative in cui il normale trattamento retributivo è a carico di un soggetto terzo rispetto all impresa di appartenenza del lavoratore, gli obblighi contributivi e gli adempimenti normalmente previsti in capo all impresa saranno assolti da tale soggetto. Ove tale soggetto terzo non possa tecnicamente adempiere, l obbligo contributivo e i relativi adempimenti saranno assolti dal lavoratore Per gli eventi relativi alla mobilità di cui all art. 6.2 a), possono essere stipulati appositi accordi aziendali, anche individuali, che prevedano la normale copertura contributiva e, quindi, il diritto per i lavoratori interessati al mantenimento delle prestazioni di FASCHIM per tutto il periodo previsto dall accordo aziendale e comunque non oltre il periodo della mobilità in cui sono interessati i lavoratori assoggettati a tale procedura, fermo restando quanto previsto dall art CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali 19

20 7.8. Per gli eventi relativi alla mobilità di cui all art. 6.2 b), il lavoratore interessato al diritto di mantenimento delle prestazioni di FASCHIM può mantenere la sua iscrizione al Fondo non oltre il periodo della mobilità in cui è interessato. In tal caso il lavoratore dovrà provvedere alla corresponsione della contribuzione complessivamente dovuta secondo quanto previsto al successivo art In questo caso la decorrenza della copertura da parte del lavoratore deve partire dal mese di inizio del periodo della mobilità; il periodo di copertura non può essere inferiore alla metà del periodo della mobilità. All interno del periodo di mobilità la copertura contributiva da parte del lavoratore non può avere interruzioni. art. 8 USCITA DAL FONDO 8.1. Nei casi di uscita dal Fondo del lavoratore per fine rapporto di lavoro o passaggio alla qualifica di dirigente, l impresa deve darne comunicazione a FASCHIM, attraverso il sito internet, entro il mese successivo all evento. La cessazione del coniuge/convivente superstite verrà comunicata a FASCHIM direttamente dallo stesso o, in mancanza, dai figli. Nel solo caso di uscita per rinuncia volontaria il lavoratore deve compilare l apposito modulo entro e non oltre il 31 dicembre dell anno in corso al momento della rinuncia e consegnarlo all impresa, la quale provvederà a inviarlo al Fondo entro il 31 gennaio dell anno successivo (fa fede il timbro postale). Nel caso in cui la rinuncia volontaria avvenga in conseguenza a variazioni introdotte dal Consiglio di Amministrazione alle prestazioni o ai contributi, il lavoratore deve sottoscrivere la rinuncia volontaria prima della data di entrata in vigore della variazione. Il lavoratore dovrà consegnare il modulo all impresa, che dovrà inviarlo al Fondo entro il mese successivo alla data di effetto della variazione. L uscita dal Fondo in questo caso comporta l obbligo contributivo e il diritto alle prestazioni fino alla data di entrata in vigore delle suddette variazioni L uscita dal Fondo per fine rapporto di lavoro o passaggio alla qualifica di dirigente determina la cessazione dell obbligo contributivo del lavoratore e dell impresa nonché la cessazione del diritto alle prestazioni dal mese successivo a quello in cui si è verificata la variazione L uscita per rinuncia volontaria del lavoratore iscritto, o del proprio nucleo familiare (o anche di un solo componente), comporta il mantenimento dell obbligo contributivo (del lavoratore e dell impresa) e il diritto alle prestazioni fino alla fine dell anno solare in corso al momento della rinuncia L uscita dal Fondo del nucleo familiare, iscritto gratuitamente ai sensi dell art. 3.4, deve essere comunicata a FASCHIM dall impresa attraverso l apposito modulo compilato dal lavoratore. Il modulo deve essere inviato nel mese in cui il lavoratore perde il beneficio della gratuità. In tal caso l uscita del nucleo non comporta l obbligo contributivo (del lavoratore) e il diritto alle prestazioni fino alla fine dell anno solare È data facoltà al lavoratore di revocare la decisione, già comunicata al Fondo durante l anno, di rinuncia volontaria all iscrizione per sé e/o per il nucleo familiare (o anche di un solo componente). Tale revoca deve essere comunicata per iscritto a FASCHIM per il tramite dell impresa entro e non oltre il 31 dicembre dello stesso anno mediante raccomandata AR L uscita dal Fondo del lavoratore, o del coniuge/convivente superstite, comporta la contestuale uscita dei componenti del nucleo familiare se iscritto. 20 CALL CENTER FASCHIM (da cell ) dalle 8 alle 18 nei giorni feriali

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

ezione II NOMENCLATORE SANI.IN.VENETO

ezione II NOMENCLATORE SANI.IN.VENETO SANI.IN.VENETO ezione II NOMENCLATORE 1. Persone Assicurate L adesione al programma è rivolto a tutti i dipendenti in attività delle imprese comprese nel campo di applicazione dei CCNL e\o CCRL siglati

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Salute Più. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Salute Più. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria Salute Più Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2013 1 Salute Più Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

GENERALI SEI IN SALUTE

GENERALI SEI IN SALUTE Generali Italia S.p.A. GENERALI SEI IN SALUTE Contratto di Assicurazione per la copertura dei rischi Malattie ed Assistenza Il presente Fascicolo informativo, contenente - Nota informativa, comprensiva

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

Il Part-Time in Poste Italiane

Il Part-Time in Poste Italiane Il Part-Time in Poste Italiane Vademecum Che cos è? Il contratto a tempo parziale è un contratto di lavoro subordinato che prevede una prestazione di lavoro di durata inferiore rispetto alle 36 ore settimanali

Dettagli

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL 2012 Dipendenti appartenenti alle Aree Professionali e ai Quadri Direttivi BNL Cassa Sanitaria BNL per il personale appartenente alle Aree Professionali ed

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza DOCTOR PIÙ EVOLUTION Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza Il presente Fascicolo Informativo contenente: Nota Informativa e Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale 1. I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati, a richiesta, nei

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0 DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA MODELLO PA04 EDIZIONE AGGIORNATA AL TRIENNIO 2010 2012 SEMPLIFICATO PER LE SCUOLE EDIZIONE Novembre 2010 1.0 1 COMPILAZIONE MOD. PA04 SEMPLIFICATO INDICAZIONI

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO PART-TIME INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Campo di applicazione Art. 3 Contingente che può essere destinato al tempo

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

Paghe. Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro

Paghe. Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Definizione Riposi compensativi La banca ore è un istituto contrattuale che consiste nell accantonamento, su di un conto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

COSTRUTTIVA LA FESTA DELL EDILIZIA. Il controllo dei PART - TIME Perugia 08/09/2011

COSTRUTTIVA LA FESTA DELL EDILIZIA. Il controllo dei PART - TIME Perugia 08/09/2011 COSTRUTTIVA LA FESTA DELL EDILIZIA Il controllo dei PART - TIME Perugia 08/09/2011 Le novità del rinnovo CCNL industria Ieri Ieri L art. 78 del CCNL industria siglato il 18/06/2008 già prevedeva i limiti

Dettagli

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE 1 Richiesta informazioni Contattare la Centrale Operativa di Unisalute dalle ore 8,30 alle 19,30 dal lunedì al venerdì 800.822.472 051.63.89.046 dall

Dettagli

Ai Signori Segretari Regionali

Ai Signori Segretari Regionali Venezia, 14 GEN. 1993, prot. n. 313/SGP Oggetto: L. 7 agosto 1990, n. 241 Ai Signori Segretari Regionali Ai Signori Assistenti Alla Segreteria Generale Ai Signori Assistenti Alla Segreteria per il Territorio

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com www.mgmbroker.com MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Le Casse di MGM WELFARE nascono con l obiettivo di offrire le migliori prestazioni assicurative presenti sul mercato, insieme

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

GUIDA SUL LAVORO A TEMPO PARZIALE (PART TIME) Aggiornata a novembre 2013

GUIDA SUL LAVORO A TEMPO PARZIALE (PART TIME) Aggiornata a novembre 2013 GUIDA SUL LAVORO A TEMPO PARZIALE (PART TIME) Aggiornata a novembre 2013 MODALITÀ RICHIESTE (TRASFORMAZIONE E/O MODIFICA) DURATA ORARIO : ARTICOLAZIONE E INTERVALLO CRITERI PRINCIPALI ACCOGLIMENTO DELLE

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time Decreto Part-time Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time ARTICOLO 1 Definizioni 1.Nel rapporto di lavoro subordinato l assunzione

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE.

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. Parte prima Premessa Il presente accordo assume la disciplina generale

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO PART TIME PER RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE QUESITO (posto in data 23 marzo 2014) Sono una dipendente a tempo indeterminato dal 2010, trasferita in mobilità nel luglio 2011 presso un Azienda Sanitaria

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

DD I/3 2804 del 06/02/10

DD I/3 2804 del 06/02/10 AREA RECLUTAMENTO E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Dirigente Ascenzo FARENTI Coordinatore Dott. Luca BUSICO Unità Amministrazione personale tecnico amministrativo Responsabile Dott. Massimiliano GALLI DD

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

(1) Livello Inquadramento

(1) Livello Inquadramento di Mutualità ed Assistenza MACERATA Via Gramsci, 38 Tel. 0733 230243 Fax. 0733 232145 E mail: info@cassaedilemacerata.it www. cassaedilemacerata.it DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE ( per i nuovi assunti

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli