Web Internet Intranet. Social Network Facebook Youtube Flickr

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Web Internet Intranet. Social Network Facebook Youtube Flickr"

Transcript

1 Web Internet Intranet LA REDAZIONE Progetta, gestisce, coordina Banca dati informativa DB Rete Civica, DB manifestazioni Social Network Facebook Youtube Flickr Altri canali informativi Sms Newsletter Televideo Sistema Video a Circuito Chiuso

2 WEB Macro Attività AGGIORNARE CREARE PROGETTARE

3 WEB AGGIORNARE: la home page

4 HOME PAGE Informazioni sull ente Informazioni sulla città News

5 LE NEWS È la zona del portale dove vengono pubblicati gli eventi e le notizie dell ultimo momento. L aggiornamento è quotidiano. LE FONTI Ufficio stampa dell Ente Colleghi interni al servizio Colleghi interni all Ente Le aziende partecipate

6 LE ZONE COMUNE E CITTÀ La colonna dedicata al Comune presenta l ente ai navigatori. Contiene informazioni istituzionali. La colonna dedicata alla Città presenta informazioni utili e risorse per usufruire meglio del territorio. L aggiornamento viene fatto su richiesta o al bisogno. LE FONTI Ufficio stampa dell Ente Colleghi interni al servizio Colleghi interni all Ente

7 È la zona del portale dove vengono pubblicati tutti gli eventi che si svolgono a Reggio Emilia L aggiornamento è quotidiano. LE FONTI LA SEZIONE DEDICATA AGLI EVENTI IN CITTÀ Ufficio stampa dell Ente Colleghi interni al servizio Colleghi interni all Ente Associazioni, gallerie, altri Comuni, ecc È LA SEZIONE DEL SITO PIÙ VISITATA

8 WEB LA INTRANET

9 WEB CREARE Nuove pagine Nuove sezioni Nuovi siti tematici

10 Vengono create nuove pagine per descrivere nuovi procedimenti comunali e nuovi servizi di semplice presentazione. Non presentano particolari complessità dal punto di vista del contenuto e dell organizzazione delle informazioni. LE PAGINE LE FONTI Ufficio stampa dell Ente Colleghi interni al servizio Colleghi interni all Ente

11 Viene creata una sezione per organizzare in maniera chiara ed efficace tutti i contenuti che si riconducono ad un argomento. Questo modo di presentare i contenuti permette di raggruppare e presentare le informazioni in maniera più organica e ordinata. LE SEZIONI LE FONTI Colleghi interni al servizio Colleghi interni all Ente

12 I SITI TEMATICI L apporto della Redazione alla realizzazione di un sito tematico PROGETTAZIONE ASSISTENZA ALLA REALIZZAZIONE TECNICA FORMAZIONE ASSISTENZA CONTINUA

13 PROGETTAZIONE I SITI TEMATICI Dopo aver analizzato gli obiettivi di comunicazione sul web del richiedente, la redazione provvede a: Organizzare i contenuti Realizzare un Piano Editoriale Adattare i contenuti per il web

14 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Organizzare i contenuti Il materiale utile al popolamento del sito viene organizzato in funzione del target di riferimento secondo una logica user-oriented cercando di utilizzare categorie che possano facilitare la comprensione e il reperimento delle informazioni già dalla Home Page.

15 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Realizzare un Piano Editoriale I siti tematici devono essere coerenti con le strategie di comunicazione dell'ente. L architettura delle informazioni deve quindi rispecchiare ed essere conforme con quella che è l organizzazione degli altri siti tematici e del Comune stesso. All interno dell home page e in tutte le pagine dei siti del Comune devono essere presenti alcuni contenuti minimi.

16 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Realizzare un Piano Editoriale Contenuti minimi Logo del Comune che linka alla Home di Intestazione Comune di Reggio Emilia Nome del Servizio che promuove il sito tematico Titolo e logo del sito tematico (qualora ci fosse) Richiamo all home page del sito tematico Percorso di navigazione (path) Barra di ricerca Mappa del sito Indirizzo Data dell ultimo aggiornamento

17 PROGETTAZIONE I SITI TEMATICI Adattare i contenuti per il web il linguaggio Con l avvento di Internet le informazioni fornite dalle Pubbliche Amministrazioni perdono staticità e passività; il cittadino-navigatore diventa attivo e l interattività diventa parola d ordine. Perciò, per facilitare la fruizione di servizi e informazioni, il redattore di un sito istituzionale: deve dimenticare la stile forbito e articolato utilizzato per scrivere articoli, documenti e lettere pubbliche; scrivere in maniera scarna e orientata in modo quasi esclusivo al messaggio da veicolare; evitare di girare intorno al tema, dobbiamo essere diretti senza preliminari e giri di parole. Si crea così il bisogno di comunicare in Plain language, un linguaggio che trasmette al lettore informazioni in possesso di chi scrive nel modo più semplice ed efficace possibile.

18 PROGETTAZIONE I SITI TEMATICI Adattare i contenuti per il web Il linguaggio Consigli pratici Evita l uso di aggettivi superflui che appesantiscono il testo Modera l uso di periodi complessi ricchi di subordinate Privilegia l uso della forma attiva e riduci al minimo la forma passiva Utilizza le liste per elencare o raggruppare informazioni della stessa natura Scrivi gli acronimi per esteso Scrivi il testo con immediatezza e, una volta terminato, eliminare tutte le parole inutili o comunque non strettamente necessarie in modo da guadagnare concisione e chiarezza Evita il buracratese e scegli sempre un linguaggio chiaro e comprensibile Evita l uso di parole straniere e di difficile comprensione Dopo aver scritto controlla sempre la difficoltà del testo magari mostrandolo ad un collega o immedesimandoci nel target a cui è rivolto il messaggio

19 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Adattare i contenuti per il web la forma dei contenuti Sul web anche l occhio vuole la sua parte. Al di là dell aspetto grafico e creativo di un sito, ci sono alcuni accorgimenti redazionali legati alla scelta dei font, delle immagini da utilizzare e al modo in cui si presentano i testi.

20 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Adattare i contenuti per il web la forma dei contenuti Scrivere per il web Consigli pratici Non usare mai il tutto maiuscolo Inserisci Alt + tag, dimensione e tipo (gif, jpeg, bmp ) in presenza di immagini Usa caratteri senza grazie (sans-serif) Il testo deve essere preferibilmente allineato a sinistra Assicurati che le immagini abbiano equivalenti testuali per i non vedenti, gli ipovedenti, ecc.. Verifica che ci sia sufficiente contrasto tra il contenuto informativo e lo sfondo utilizzando il Colour Contrast Analyser Evita di presentare testi in forma di immagini Segnala i link esterni al tuo sito Se inserisci allegati indica la dimensione e il tipo (.pdf,.doc ) utilizzando le apposite icone

21 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Adattare i contenuti per il web la forma dei contenuti Scrivere per il web Consigli pratici Evitate di creare link composti da più di 4 parole Utilizzate un insieme di parole che dia indicazioni chiare sulla pagina in cui l utente andrà a finire Utilizzate testi di massimo righe : il testo occuperà una schermata senza la necessità di ricorrere allo scrolling Evidenziate all interno del testo le parole e le frasi chiave; il contrasto visivo facilita la lettura Offrite la versione stampabile della vostra pagina web; in questo modo l utente può stamparla su carta per una comoda lettura Testi brevi e leggeri aiutano a catturare l attenzione del lettore

22 I SITI TEMATICI ASSISTENZA ALLA REALIZZAZIONE TECNICA La redazione affianca passo passo i tecnici informatici che realizzano concretamente il sito: sino all ultimo momento può essere necessario modificare il Piano Editoriale Svolge un ruolo di mediazione fra i tecnici ed i servizi richiedenti per facilitare la realizzazione del prodotto.

23 FORMAZIONE SERVIZIO COMUNICAZIONE, RELAZIONI ESTERNE E MARKETING I SITI TEMATICI Una volta consegnato il prodotto finito, il personale del servizio richiedente viene formato per aggiornare e implementare il sito in maniera autonoma. La formazione proposta affronta sia gli aspetti tecnici che gli aspetti comunicativi. Ai colleghi viene fornito un manuale che affronta le principali regole di stile e scrittura per il web, insieme ad un pacchetto di software per facilitare l aggiornamento (Gimp per il trattamento immagini, Colour Contrast Analyser per verificare il contrasto fra contenuti e sfondo, ecc )

24 ASSISTENZA CONTINUA I SITI TEMATICI Anche dopo la consegna del prodotto e la formazione ai colleghi, rimaniamo a loro disposizione per dubbi o eventuali aiuti nell aggiornamento del sito. Verifichiamo in maniera costante la qualità dell aggiornamento, facendo particolare attenzione alla fase iniziale del progetto. Segnaliamo alle redazioni periferiche contenuti che ci sembrano inerenti ai temi da loro trattati.

25 PROGETTO DI SVILLUPPO WEB PROGETTARE Le ipotesi di Sviluppo di Navigare

26 PROGETTO DI SVILLUPPO WEB GLI OBIETTIVI EASY WEB Semplificare l esperienza d uso ( essere utili ). BRAND & COM comunicare le azioni dell amministrazione in modo semplice, flessibile, innovativo ( comunicare l Ente ). WEB inserire strumenti per la partecipazione diretta del cittadino alla vita dell amministrazione ( generare esperienze ).

27 EASY WEB ESSERE UTILI GLI OBIETTIVI a) Riprogettare l attuale architettura informativa ed il modello di navigazione per permettere un reperimento più facile delle informazioni sul sito; B) Razionalizzare il numero di siti tematici e la loro relazione con la componente core del portale. SUI SITI TEMATICI

28 I SITI TEMATICI LE LINEE GUIDA PER I SITI WEB DELLA PA DEL MINISTERO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE Direttiva n.8/2009 Principi cardine RIDUZIONE DEI SITI WEB RAZIONALIZZAZIONE DEI CONTENUTI ON-LINE

29 I SITI TEMATICI In linea con quanto previsto dalla direttiva stiamo procedendo a Fonte: Linee guida per i siti web della PA

30 GLI OBIETTIVI BRAND & COM COMUNICARE L ENTE a) Comunicare in modo evidente, diffuso e coerente con gli altri canali di comunicazione (affissioni, materiale cartaceo) il brand Reggio Emilia, Città delle Persone ); b) Adottare un approccio di comunicazione e relazione con il cittadino basato sulle politiche dell Ente.

31 WEB-2.0 GENERARE ESPERIENZE GLI OBIETTIVI Inserire strumenti per la partecipazione diretta del cittadino alla vita dell amministrazione ( generare esperienze ), attraverso l introduzione di servizi on-line e funzionalità che: a) permettano una comunicazione bi-direzionale tra cittadino e Comune; b) favoriscano le relazioni, il senso di identità di cittadinanza; c) favoriscano la partecipazione diretta ai processi decisionali dell Amministrazione Comunale.

32 PROGETTO DI SVILLUPPO WEB LA METODOLOGIA APPROCCIO: USER CENTERED DESIGN L utente finale è al centro dei processi di progettazione Prevede diversi punti di dialogo e verifica delle ipotesi progettuali con un campione di utenti finali.

33 APPROCCIO: USER CENTERED DESIGN Progettare per gli utenti significa introdurre il punto di vista degli utilizzatori reali di un prodotto o servizio all interno del suo processo di produzione, assumendosi i vantaggi e gli oneri che un tale approccio alla progettazione può comportare. Al fine di integrare i dati esistenti con maggiori informazioni sull utilizzo reale del portale si è proceduto allo svolgimento di una analisi qualitativa dei bisogni dell utenza. É necessario chiarire che i metodi di ricerca qualitativi non sono finalizzati all acquisizione di dati statisticamente validi, ma piuttosto di intuizioni sul reale contesto d uso. Ai fini dell attività di riprogettazione si rende infatti più utile un aneddoto di un utente reale che riflette sull uso quotidiano del sistema, piuttosto che un dato statistico riferito ad una popolazione di utenti che non possono fornire particolari ulteriori sulle loro aspettative e sulle loro abitudini.

34 IL CAMPIONE Utenti professionali Personale degli sportelli e degli uffici del comune a contatto con il pubblico; Operatori del Centralino (per il ruolo specifico di contatto per cittadini e dipendenti);

35 Cittadini SERVIZIO COMUNICAZIONE, RELAZIONI ESTERNE E MARKETING IL CAMPIONE All interno di questo gruppo le tipologie rilevanti possono essere diverse, data la complessità della popolazione della tematica in atto (informarsi sulla città ed i servizi dell Amministrazione). Si è scelto di considerare le seguenti tipologie: Studenti: perché hanno abitudini e punti di vista diversi dalle altre categorie, per fattori anagrafici e motivazionali; Anziani: perché hanno necessità precise e spesso una attenzione particolare per i luoghi in cui vivono. Genitori: avere un figlio cambia il modo in cui vivi la tua città e guardi alla sua amministrazione? Questa domanda costituisce una ipotesi di ricerca. Neo-residenti: com è Reggio Emilia vista dagli occhi di un cittadino acquisito, che l ha scoperta in età adulta? (Altra ipotesi di ricerca) Stranieri: l immigrazione è un tema di grande rilievo, come vivono la città le persone non Italiane? Disabili: una categoria di grande attivismo di cui il portale sembra non conoscere le esigenze. Di che cosa hanno bisogno?

36 BANCA DATI INFORMATIVA LO STRUMENTO DATABASE SVILUPPATO INTERNAMENTE fortemente personalizzato per rispondere alle esigenze del servizio, economicamente poco dispendioso, difficile da utilizzare DOPPIO USO DOPPIO USO viene utilizzato sia per la pubblicazione dei contenuti sul web che per la consultazione da parte dello sportello URP

37 BANCA DATI INFORMATIVA Macro Attività AGGIORNARE ARRICCHIRE SUPPORTARE

38 BANCA DATI INFORMATIVA AGGIORNARE Le informazioni

39 BANCA DATI INFORMATIVA L aggiornamento delle schede informative avviene Su richiesta della redazione Su richiesta del fornitore di informazioni

40 SU RICHIESTA DELLA REDAZIONE AGGIORNAMENTO La redazione può richiedere l aggiornamento di un contenuto presente nella banca dati nel caso in cui: la scheda informativa risulti non aggiornata da 6 mesi (è il DB stesso a segnalare questa esigenza); venga a conoscenza (dai comunicati stampa, dalla intranet o da altri strumenti) di cambiamenti sostanziali inerenti un progetto/procedura.

41 AGGIORNAMENTO SU RICHIESTA DEL FORNITORE DI INFORMAZIONI Il referente di una determinata scheda informativa contatta la redazione per comunicare variazioni più o meno sostanziali al suo contenuto. QUALI SONO I FORNITORI DI INFORMAZIONI?

42 BANCA DATI INFORMATIVA La relazione con i fornitori di informazione UFFICIO STAMPA COLLEGHI DEL SERVIZIO COLLEGHI DI ALTRI SERVIZI

43 UFFICIO STAMPA I FORNITORI DI INFORMAZIONE I colleghi dell ufficio stampa hanno inserito anche la redazione all interno del loro indirizzario dedicato alle testate locali. Questo ci permettere di ricevere le informazioni PRIMA che vengano pubblicate dai giornali e aggiornare i contenuti sulla base dei comunicati stampa. CRITICITÀ: i tempi di ricezione della notizia sono comunque insufficienti per poter implementare la banca dati informativa.

44 COLLEGHI DEL SERVIZIO I FORNITORI DI INFORMAZIONE Il Servizio Comunicazione dell Ente segue progetti di comunicazione trasversali a tutto il Comune. Una volta preso in carica, il progetto viene condiviso con tutti gli uffici del servizio che analizzano i contenuti e valutano come procedere per diffondere le informazioni. La Redazione verifica se i contenuti sono presenti in banca dati, se hanno bisogno di essere aggiornati o creati ex novo.

45 COLLEGHI DI ALTRI SERVIZI I FORNITORI DI INFORMAZIONE All interno degli uffici dell Ente sono presenti vari fornitori di informazioni. A seconda dei procedimenti che riguardano un ufficio e/o servizio, ai colleghi viene assegnata la manutenzione di informazioni che riguardano il suo lavoro. Nel momento in cui ci sono variazioni di rilievo (cambia una procedura, un numero di telefono, la sede di un ufficio, ecc ), i colleghi sanno che devono comunicare tempestivamente alla redazione le modifiche alla scheda informativa presente in banca dati.

46 BANCA DATI INFORMATIVA ARRICCHIRE Di Nuovi Contenuti la Banca dati Il processo di creazione di nuovi contenuti segue lo schema presentato per l aggiornamento l dei contenuti. La genesi di nuove schede informative richiede un analisi più attenta dei contenuti e del linguaggio. Il rapporto con i fornitori di informazione si sviluppa come presentato nella fase di aggiornamento delle informazioni.

47 BANCA DATI INFORMATIVA SUPPORTARE Lo sportello QUANTE COSE POSSONO CHIEDERCI I CITTANI?

48 BANCA DATI INFORMATIVA Le richieste che i cittadini rivolgono allo sportello possono avere un grado di complessità elevato o riguardare informazioni non presenti in banca dati Lo sportello chiede alla redazione un approfondimento La Redazione attiva la ricerca utilizzando le fonti infromative in suo possesso: web, comunicati stampa, fornitori di informazioni, partecipate, ecc..

49 GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Informagiovani online è il portale internet della Regione Emilia - Romagna dedicato all informazione e all orientamento giovanile

50 GECO Giovani Evoluti e COnsapevoli GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Accordo triennale ( ) stipulato dalla Regione Emilia Romagna con il Ministero per la gioventù. Sono stati realizzati 22 progetti, con un finanziamento di circa 30 milioni di euro. 4 le linee strategiche: Promuovere la produzione e la fruizione culturale dei giovani Favorire l'accesso dei giovani al lavoro nei settori delle nuove tecnologie e ICT (Information and Communication Technologies) Promuovere informazione, partecipazione, cittadinanza attiva e dialogo interculturale Promuovere stili di vita sani, lo sport e il turismo giovanile in una logica di valorizzazione dell'ambiente

51 OBIETTIVO SERVIZIO COMUNICAZIONE, RELAZIONI ESTERNE E MARKETING GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Costruire un Sistema Informativo Regionale accessibile a tutti i giovani indipendentemente dalla localizzazione geografica, che fornisca informazioni sui temi di interesse giovanile.

52 STRUTTURA e ORGANIZZAZIONE GECO INFORMAGIOVANI ONLINE PIATTAFORMA Informagiovani Online è realizzato sulla piattaforma web Plone, un CMS (Content Management System) che permette all'utente di gestire autonomamente i contenuti (testi, immagini, filmati..). E una piattaforma open source, quindi gratuita, altamente personalizzabile e flessibile. La gestione dei contenuti si fonda su regole che assicurano coerenza al database. Più persone possono lavorare contemporaneamente sul database, grazie anche ad un sofisticato sistema di gestione dei permessi.

53 ORGANIZZAZIONE GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Informagiovani Online è garantito dal contributo di tre redazioni, assicurando così 3 diversi livelli di approfondimento delle informazioni: una redazione regionale, che aggiorna le informazioni di carattere generale e i contenuti della home page. Capofila: Comune di Modena una redazione provinciale (in totale 9), che inserisce e aggiorna le informazioni (di rilevanza provinciale) del territorio di riferimento Redazione Web Redazione Informagiovani una redazione locale per ciascun comune aderente al progetto, che si occupa dei contenuti a rilevanza comunale

54 ATTIVITA DELLA REDAZIONE WEB GECO INFORMAGIOVANI ONLINE LA REDAZIONE Implementa, gestisce, coordina Banca dati informativa Relazione con le redazioni locali

55 BANCA DATI INFORMATIVA GECO INFORMAGIOVANI ONLINE CONTENUTI Si basano su un unico piano di classificazione (10 tassonomie), uno disciplinare per il trattamento delle informazioni e un omogeneo livello descrittivo di contenuti simili. GERARCHIA A 3 LIVELLI Il piano di classificazione si basa su una struttura gerarchica a tre livelli, per garantire all'utente la massima chiarezza sul contenuto informativo con il minor numero di passaggi. Voce della tassonomia Sotto categoria Singoli documenti

56 BANCA DATI INFORMATIVA GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Le informazioni sono inserite nel database sulla base delle indicazioni di un disciplinare tecnico, che ha permesso di realizzare una banca dati omogenea tra le province. La sezione di Reggio Emilia è stata costruita trasferendo su Geco le schede già presenti nel database Rete Civica (gestite dallo sportello Informagiovani). Fonte database Schede Informagiovani all interno di Rete Civica Fonte web Schede costruite ex novo sulla base delle indicazioni del disciplinare INFORMAGIOVANI ONLINE 580 schede

57 BANCA DATI INFORMATIVA GECO INFORMAGIOVANI ONLINE UTILIZZO Interno ed esterno: Informagiovani Online è un database web, quindi le informazioni a cui accedono gli operatori URP sono ugualmente accessibili attraverso qualsiasi computer collegato alla rete. AGGIORNAMENTO FONTI La revisione completa dei contenuti è annuale. Aggiornamenti delle singole schede su segnalazione e al bisogno (es. cambio di sede di un Associazione, dei servizi offerti, bandi, concorsi ecc ) L ufficio stampa dell Ente, i colleghi, i cittadini, altri enti, associazioni, agenzie per il lavoro, centri culturali, scuole e università, ecc.

58 GECO INFORMAGIOVANI ONLINE RELAZIONE CON LE REDAZIONI LOCALI Costruzione di una rete di relazioni con i Comuni che gestiscono uno sportello Informagiovani o Centro Giovani. Formazione dei redattori locali all utilizzo della piattaforma. Assistenza continua ai redattori locali e supervisione del loro lavoro. Le redazioni non hanno nessun vincolo di tipo formale, l adesione al progetto è volontaria. Le redazioni locali dovrebbero inserire informazioni di loro competenza in ognuna delle 10 tassonomie, in aggiunta alla gestione della sezione news dell home page.

59 HOME PAGE di REGGIO EMILIA COLONNA SINISTRA L elenco delle 10 tassonomie e il numero dei documenti contenuti in ognuna di esse. L elenco delle home page Comunali disponibili. COLONNA DESTRA Le notizie in evidenza di Portale Giovani e Ateneo di Modena e Reggio Emilia, due importanti fonti informative GECO INFORMAGIOVANI ONLINE

60 HOME PAGE di REGGIO EMILIA CORPO CENTRALE E la zona del portale dove sono pubblicate tutte le notizie di rilievo per il target giovanile e non solo, tra cui: Bandi di concorso Selezioni musicali Progetti all estero Eventi e manifestazioni Aggiornamento frequente GECO INFORMAGIOVANI ONLINE

61 SVILUPPI FUTURI e SERVIZI ONLINE GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Bacheca del lavoro: offrire alle Agenzie Interinali e alle aziende la possibilità di pubblicare autonomamente le offerte di lavoro Bacheca della casa (Map My House): offrire a privati, aziende (es. Acer), università e agenzie immobiliari la possibilità di pubblicare informazioni su stanze o appartamenti che affittano a studenti o lavoratori Redattori esterni: avviare rapporti di collaborazione con soggetti esterni (es. Europe Direct, già attivo, Università, AUSL ecc ) per la redazione autonoma dei contenuti di loro competenza

62 SOCIAL NETWORK Facebook Youtube Flickr

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

REAL ESTATE. Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari

REAL ESTATE. Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari REAL ESTATE Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari è un sistema progettato per garantire la semplice gestione della presenza online per le agenzie immobiliari. Il

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

E cambiata la procedura di primo accesso al portale NoiPA, più facile e sicura!

E cambiata la procedura di primo accesso al portale NoiPA, più facile e sicura! E cambiata la procedura di primo accesso al portale NoiPA, più facile e sicura! E cambiata la procedura di primo accesso al portale NoiPA, più facile e sicura! Sei un nuovo amministrato? NoiPA - Servizi

Dettagli

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione Radar Web PA Valutazione della qualità dei siti web Livello d interazione Sezione di trasparenza Open data Open Content Valutazione Partecipazione Presenza 2.0 Contenuti minimi Dominio.gov Dichiarazioni

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE Pag. 1 di 14 MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE INTRODUZIONE Pag. 2 di 14 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2.... 4 2.1 - HOME PAGE...

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Come si trovano oggi i clienti? Così! ristorante pizzeria sul mare bel Perchè è importante

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

La Valutazione Euristica

La Valutazione Euristica 1/38 E un metodo ispettivo di tipo discount effettuato da esperti di usabilità. Consiste nel valutare se una serie di principi di buona progettazione sono stati applicati correttamente. Si basa sull uso

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Questionario indagine di customer su servizi e progetti innovativi di Roma Capitale

Questionario indagine di customer su servizi e progetti innovativi di Roma Capitale Questionario indagine di customer su servizi e progetti invativi di Roma Capitale 1. Sei M F 2. Qual è la tua età? Fi a 20 anni Da 21 a 40 anni Da 41 a 60 Oltre i 60 anni 3. Qual è il tuo titolo di studio?

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A.

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. I passi necessari per completare la procedura sono:

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

2) comprare il dominio www.nomescuola.gov.it. il link è il seguente: http://hosting.aruba.it/fullorder/registrazione_gov_it.asp

2) comprare il dominio www.nomescuola.gov.it. il link è il seguente: http://hosting.aruba.it/fullorder/registrazione_gov_it.asp Come specificato dalla Direttiva N.8/2009 del Ministero della Pubblica Amministrazione e Innovazione, la registrazione di nomi a dominio.gov.it è richiesta a tutte le Pubbliche Amministrazioni, al fine

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Registrazione delle famiglie Come avviene la registrazione da parte delle famiglie La registrazione alle Iscrizioni on-line è necessaria per ottenere le credenziali di accesso al servizio. La registrazione

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Come Usare PrinterApp 3D. PrinterApp 3D

Come Usare PrinterApp 3D. PrinterApp 3D PrinterApp 3D PrinterApp3D (3DPa) ha lo scopo di creare un legame tra chi ha la passione di costruire, smontare, capire, partecipare (makers) e chi il mondo dei makers lo conosce e lo vive ogni giorno,

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Guida pratica all utilizzo della gestione crediti formativi pag. 1 di 8 Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Gentile avvocato, la presente guida è stata redatta per

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli