Web Internet Intranet. Social Network Facebook Youtube Flickr

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Web Internet Intranet. Social Network Facebook Youtube Flickr"

Transcript

1 Web Internet Intranet LA REDAZIONE Progetta, gestisce, coordina Banca dati informativa DB Rete Civica, DB manifestazioni Social Network Facebook Youtube Flickr Altri canali informativi Sms Newsletter Televideo Sistema Video a Circuito Chiuso

2 WEB Macro Attività AGGIORNARE CREARE PROGETTARE

3 WEB AGGIORNARE: la home page

4 HOME PAGE Informazioni sull ente Informazioni sulla città News

5 LE NEWS È la zona del portale dove vengono pubblicati gli eventi e le notizie dell ultimo momento. L aggiornamento è quotidiano. LE FONTI Ufficio stampa dell Ente Colleghi interni al servizio Colleghi interni all Ente Le aziende partecipate

6 LE ZONE COMUNE E CITTÀ La colonna dedicata al Comune presenta l ente ai navigatori. Contiene informazioni istituzionali. La colonna dedicata alla Città presenta informazioni utili e risorse per usufruire meglio del territorio. L aggiornamento viene fatto su richiesta o al bisogno. LE FONTI Ufficio stampa dell Ente Colleghi interni al servizio Colleghi interni all Ente

7 È la zona del portale dove vengono pubblicati tutti gli eventi che si svolgono a Reggio Emilia L aggiornamento è quotidiano. LE FONTI LA SEZIONE DEDICATA AGLI EVENTI IN CITTÀ Ufficio stampa dell Ente Colleghi interni al servizio Colleghi interni all Ente Associazioni, gallerie, altri Comuni, ecc È LA SEZIONE DEL SITO PIÙ VISITATA

8 WEB LA INTRANET

9 WEB CREARE Nuove pagine Nuove sezioni Nuovi siti tematici

10 Vengono create nuove pagine per descrivere nuovi procedimenti comunali e nuovi servizi di semplice presentazione. Non presentano particolari complessità dal punto di vista del contenuto e dell organizzazione delle informazioni. LE PAGINE LE FONTI Ufficio stampa dell Ente Colleghi interni al servizio Colleghi interni all Ente

11 Viene creata una sezione per organizzare in maniera chiara ed efficace tutti i contenuti che si riconducono ad un argomento. Questo modo di presentare i contenuti permette di raggruppare e presentare le informazioni in maniera più organica e ordinata. LE SEZIONI LE FONTI Colleghi interni al servizio Colleghi interni all Ente

12 I SITI TEMATICI L apporto della Redazione alla realizzazione di un sito tematico PROGETTAZIONE ASSISTENZA ALLA REALIZZAZIONE TECNICA FORMAZIONE ASSISTENZA CONTINUA

13 PROGETTAZIONE I SITI TEMATICI Dopo aver analizzato gli obiettivi di comunicazione sul web del richiedente, la redazione provvede a: Organizzare i contenuti Realizzare un Piano Editoriale Adattare i contenuti per il web

14 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Organizzare i contenuti Il materiale utile al popolamento del sito viene organizzato in funzione del target di riferimento secondo una logica user-oriented cercando di utilizzare categorie che possano facilitare la comprensione e il reperimento delle informazioni già dalla Home Page.

15 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Realizzare un Piano Editoriale I siti tematici devono essere coerenti con le strategie di comunicazione dell'ente. L architettura delle informazioni deve quindi rispecchiare ed essere conforme con quella che è l organizzazione degli altri siti tematici e del Comune stesso. All interno dell home page e in tutte le pagine dei siti del Comune devono essere presenti alcuni contenuti minimi.

16 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Realizzare un Piano Editoriale Contenuti minimi Logo del Comune che linka alla Home di Intestazione Comune di Reggio Emilia Nome del Servizio che promuove il sito tematico Titolo e logo del sito tematico (qualora ci fosse) Richiamo all home page del sito tematico Percorso di navigazione (path) Barra di ricerca Mappa del sito Indirizzo Data dell ultimo aggiornamento

17 PROGETTAZIONE I SITI TEMATICI Adattare i contenuti per il web il linguaggio Con l avvento di Internet le informazioni fornite dalle Pubbliche Amministrazioni perdono staticità e passività; il cittadino-navigatore diventa attivo e l interattività diventa parola d ordine. Perciò, per facilitare la fruizione di servizi e informazioni, il redattore di un sito istituzionale: deve dimenticare la stile forbito e articolato utilizzato per scrivere articoli, documenti e lettere pubbliche; scrivere in maniera scarna e orientata in modo quasi esclusivo al messaggio da veicolare; evitare di girare intorno al tema, dobbiamo essere diretti senza preliminari e giri di parole. Si crea così il bisogno di comunicare in Plain language, un linguaggio che trasmette al lettore informazioni in possesso di chi scrive nel modo più semplice ed efficace possibile.

18 PROGETTAZIONE I SITI TEMATICI Adattare i contenuti per il web Il linguaggio Consigli pratici Evita l uso di aggettivi superflui che appesantiscono il testo Modera l uso di periodi complessi ricchi di subordinate Privilegia l uso della forma attiva e riduci al minimo la forma passiva Utilizza le liste per elencare o raggruppare informazioni della stessa natura Scrivi gli acronimi per esteso Scrivi il testo con immediatezza e, una volta terminato, eliminare tutte le parole inutili o comunque non strettamente necessarie in modo da guadagnare concisione e chiarezza Evita il buracratese e scegli sempre un linguaggio chiaro e comprensibile Evita l uso di parole straniere e di difficile comprensione Dopo aver scritto controlla sempre la difficoltà del testo magari mostrandolo ad un collega o immedesimandoci nel target a cui è rivolto il messaggio

19 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Adattare i contenuti per il web la forma dei contenuti Sul web anche l occhio vuole la sua parte. Al di là dell aspetto grafico e creativo di un sito, ci sono alcuni accorgimenti redazionali legati alla scelta dei font, delle immagini da utilizzare e al modo in cui si presentano i testi.

20 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Adattare i contenuti per il web la forma dei contenuti Scrivere per il web Consigli pratici Non usare mai il tutto maiuscolo Inserisci Alt + tag, dimensione e tipo (gif, jpeg, bmp ) in presenza di immagini Usa caratteri senza grazie (sans-serif) Il testo deve essere preferibilmente allineato a sinistra Assicurati che le immagini abbiano equivalenti testuali per i non vedenti, gli ipovedenti, ecc.. Verifica che ci sia sufficiente contrasto tra il contenuto informativo e lo sfondo utilizzando il Colour Contrast Analyser Evita di presentare testi in forma di immagini Segnala i link esterni al tuo sito Se inserisci allegati indica la dimensione e il tipo (.pdf,.doc ) utilizzando le apposite icone

21 I SITI TEMATICI PROGETTAZIONE Adattare i contenuti per il web la forma dei contenuti Scrivere per il web Consigli pratici Evitate di creare link composti da più di 4 parole Utilizzate un insieme di parole che dia indicazioni chiare sulla pagina in cui l utente andrà a finire Utilizzate testi di massimo righe : il testo occuperà una schermata senza la necessità di ricorrere allo scrolling Evidenziate all interno del testo le parole e le frasi chiave; il contrasto visivo facilita la lettura Offrite la versione stampabile della vostra pagina web; in questo modo l utente può stamparla su carta per una comoda lettura Testi brevi e leggeri aiutano a catturare l attenzione del lettore

22 I SITI TEMATICI ASSISTENZA ALLA REALIZZAZIONE TECNICA La redazione affianca passo passo i tecnici informatici che realizzano concretamente il sito: sino all ultimo momento può essere necessario modificare il Piano Editoriale Svolge un ruolo di mediazione fra i tecnici ed i servizi richiedenti per facilitare la realizzazione del prodotto.

23 FORMAZIONE SERVIZIO COMUNICAZIONE, RELAZIONI ESTERNE E MARKETING I SITI TEMATICI Una volta consegnato il prodotto finito, il personale del servizio richiedente viene formato per aggiornare e implementare il sito in maniera autonoma. La formazione proposta affronta sia gli aspetti tecnici che gli aspetti comunicativi. Ai colleghi viene fornito un manuale che affronta le principali regole di stile e scrittura per il web, insieme ad un pacchetto di software per facilitare l aggiornamento (Gimp per il trattamento immagini, Colour Contrast Analyser per verificare il contrasto fra contenuti e sfondo, ecc )

24 ASSISTENZA CONTINUA I SITI TEMATICI Anche dopo la consegna del prodotto e la formazione ai colleghi, rimaniamo a loro disposizione per dubbi o eventuali aiuti nell aggiornamento del sito. Verifichiamo in maniera costante la qualità dell aggiornamento, facendo particolare attenzione alla fase iniziale del progetto. Segnaliamo alle redazioni periferiche contenuti che ci sembrano inerenti ai temi da loro trattati.

25 PROGETTO DI SVILLUPPO WEB PROGETTARE Le ipotesi di Sviluppo di Navigare

26 PROGETTO DI SVILLUPPO WEB GLI OBIETTIVI EASY WEB Semplificare l esperienza d uso ( essere utili ). BRAND & COM comunicare le azioni dell amministrazione in modo semplice, flessibile, innovativo ( comunicare l Ente ). WEB inserire strumenti per la partecipazione diretta del cittadino alla vita dell amministrazione ( generare esperienze ).

27 EASY WEB ESSERE UTILI GLI OBIETTIVI a) Riprogettare l attuale architettura informativa ed il modello di navigazione per permettere un reperimento più facile delle informazioni sul sito; B) Razionalizzare il numero di siti tematici e la loro relazione con la componente core del portale. SUI SITI TEMATICI

28 I SITI TEMATICI LE LINEE GUIDA PER I SITI WEB DELLA PA DEL MINISTERO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE Direttiva n.8/2009 Principi cardine RIDUZIONE DEI SITI WEB RAZIONALIZZAZIONE DEI CONTENUTI ON-LINE

29 I SITI TEMATICI In linea con quanto previsto dalla direttiva stiamo procedendo a Fonte: Linee guida per i siti web della PA

30 GLI OBIETTIVI BRAND & COM COMUNICARE L ENTE a) Comunicare in modo evidente, diffuso e coerente con gli altri canali di comunicazione (affissioni, materiale cartaceo) il brand Reggio Emilia, Città delle Persone ); b) Adottare un approccio di comunicazione e relazione con il cittadino basato sulle politiche dell Ente.

31 WEB-2.0 GENERARE ESPERIENZE GLI OBIETTIVI Inserire strumenti per la partecipazione diretta del cittadino alla vita dell amministrazione ( generare esperienze ), attraverso l introduzione di servizi on-line e funzionalità che: a) permettano una comunicazione bi-direzionale tra cittadino e Comune; b) favoriscano le relazioni, il senso di identità di cittadinanza; c) favoriscano la partecipazione diretta ai processi decisionali dell Amministrazione Comunale.

32 PROGETTO DI SVILLUPPO WEB LA METODOLOGIA APPROCCIO: USER CENTERED DESIGN L utente finale è al centro dei processi di progettazione Prevede diversi punti di dialogo e verifica delle ipotesi progettuali con un campione di utenti finali.

33 APPROCCIO: USER CENTERED DESIGN Progettare per gli utenti significa introdurre il punto di vista degli utilizzatori reali di un prodotto o servizio all interno del suo processo di produzione, assumendosi i vantaggi e gli oneri che un tale approccio alla progettazione può comportare. Al fine di integrare i dati esistenti con maggiori informazioni sull utilizzo reale del portale si è proceduto allo svolgimento di una analisi qualitativa dei bisogni dell utenza. É necessario chiarire che i metodi di ricerca qualitativi non sono finalizzati all acquisizione di dati statisticamente validi, ma piuttosto di intuizioni sul reale contesto d uso. Ai fini dell attività di riprogettazione si rende infatti più utile un aneddoto di un utente reale che riflette sull uso quotidiano del sistema, piuttosto che un dato statistico riferito ad una popolazione di utenti che non possono fornire particolari ulteriori sulle loro aspettative e sulle loro abitudini.

34 IL CAMPIONE Utenti professionali Personale degli sportelli e degli uffici del comune a contatto con il pubblico; Operatori del Centralino (per il ruolo specifico di contatto per cittadini e dipendenti);

35 Cittadini SERVIZIO COMUNICAZIONE, RELAZIONI ESTERNE E MARKETING IL CAMPIONE All interno di questo gruppo le tipologie rilevanti possono essere diverse, data la complessità della popolazione della tematica in atto (informarsi sulla città ed i servizi dell Amministrazione). Si è scelto di considerare le seguenti tipologie: Studenti: perché hanno abitudini e punti di vista diversi dalle altre categorie, per fattori anagrafici e motivazionali; Anziani: perché hanno necessità precise e spesso una attenzione particolare per i luoghi in cui vivono. Genitori: avere un figlio cambia il modo in cui vivi la tua città e guardi alla sua amministrazione? Questa domanda costituisce una ipotesi di ricerca. Neo-residenti: com è Reggio Emilia vista dagli occhi di un cittadino acquisito, che l ha scoperta in età adulta? (Altra ipotesi di ricerca) Stranieri: l immigrazione è un tema di grande rilievo, come vivono la città le persone non Italiane? Disabili: una categoria di grande attivismo di cui il portale sembra non conoscere le esigenze. Di che cosa hanno bisogno?

36 BANCA DATI INFORMATIVA LO STRUMENTO DATABASE SVILUPPATO INTERNAMENTE fortemente personalizzato per rispondere alle esigenze del servizio, economicamente poco dispendioso, difficile da utilizzare DOPPIO USO DOPPIO USO viene utilizzato sia per la pubblicazione dei contenuti sul web che per la consultazione da parte dello sportello URP

37 BANCA DATI INFORMATIVA Macro Attività AGGIORNARE ARRICCHIRE SUPPORTARE

38 BANCA DATI INFORMATIVA AGGIORNARE Le informazioni

39 BANCA DATI INFORMATIVA L aggiornamento delle schede informative avviene Su richiesta della redazione Su richiesta del fornitore di informazioni

40 SU RICHIESTA DELLA REDAZIONE AGGIORNAMENTO La redazione può richiedere l aggiornamento di un contenuto presente nella banca dati nel caso in cui: la scheda informativa risulti non aggiornata da 6 mesi (è il DB stesso a segnalare questa esigenza); venga a conoscenza (dai comunicati stampa, dalla intranet o da altri strumenti) di cambiamenti sostanziali inerenti un progetto/procedura.

41 AGGIORNAMENTO SU RICHIESTA DEL FORNITORE DI INFORMAZIONI Il referente di una determinata scheda informativa contatta la redazione per comunicare variazioni più o meno sostanziali al suo contenuto. QUALI SONO I FORNITORI DI INFORMAZIONI?

42 BANCA DATI INFORMATIVA La relazione con i fornitori di informazione UFFICIO STAMPA COLLEGHI DEL SERVIZIO COLLEGHI DI ALTRI SERVIZI

43 UFFICIO STAMPA I FORNITORI DI INFORMAZIONE I colleghi dell ufficio stampa hanno inserito anche la redazione all interno del loro indirizzario dedicato alle testate locali. Questo ci permettere di ricevere le informazioni PRIMA che vengano pubblicate dai giornali e aggiornare i contenuti sulla base dei comunicati stampa. CRITICITÀ: i tempi di ricezione della notizia sono comunque insufficienti per poter implementare la banca dati informativa.

44 COLLEGHI DEL SERVIZIO I FORNITORI DI INFORMAZIONE Il Servizio Comunicazione dell Ente segue progetti di comunicazione trasversali a tutto il Comune. Una volta preso in carica, il progetto viene condiviso con tutti gli uffici del servizio che analizzano i contenuti e valutano come procedere per diffondere le informazioni. La Redazione verifica se i contenuti sono presenti in banca dati, se hanno bisogno di essere aggiornati o creati ex novo.

45 COLLEGHI DI ALTRI SERVIZI I FORNITORI DI INFORMAZIONE All interno degli uffici dell Ente sono presenti vari fornitori di informazioni. A seconda dei procedimenti che riguardano un ufficio e/o servizio, ai colleghi viene assegnata la manutenzione di informazioni che riguardano il suo lavoro. Nel momento in cui ci sono variazioni di rilievo (cambia una procedura, un numero di telefono, la sede di un ufficio, ecc ), i colleghi sanno che devono comunicare tempestivamente alla redazione le modifiche alla scheda informativa presente in banca dati.

46 BANCA DATI INFORMATIVA ARRICCHIRE Di Nuovi Contenuti la Banca dati Il processo di creazione di nuovi contenuti segue lo schema presentato per l aggiornamento l dei contenuti. La genesi di nuove schede informative richiede un analisi più attenta dei contenuti e del linguaggio. Il rapporto con i fornitori di informazione si sviluppa come presentato nella fase di aggiornamento delle informazioni.

47 BANCA DATI INFORMATIVA SUPPORTARE Lo sportello QUANTE COSE POSSONO CHIEDERCI I CITTANI?

48 BANCA DATI INFORMATIVA Le richieste che i cittadini rivolgono allo sportello possono avere un grado di complessità elevato o riguardare informazioni non presenti in banca dati Lo sportello chiede alla redazione un approfondimento La Redazione attiva la ricerca utilizzando le fonti infromative in suo possesso: web, comunicati stampa, fornitori di informazioni, partecipate, ecc..

49 GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Informagiovani online è il portale internet della Regione Emilia - Romagna dedicato all informazione e all orientamento giovanile

50 GECO Giovani Evoluti e COnsapevoli GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Accordo triennale ( ) stipulato dalla Regione Emilia Romagna con il Ministero per la gioventù. Sono stati realizzati 22 progetti, con un finanziamento di circa 30 milioni di euro. 4 le linee strategiche: Promuovere la produzione e la fruizione culturale dei giovani Favorire l'accesso dei giovani al lavoro nei settori delle nuove tecnologie e ICT (Information and Communication Technologies) Promuovere informazione, partecipazione, cittadinanza attiva e dialogo interculturale Promuovere stili di vita sani, lo sport e il turismo giovanile in una logica di valorizzazione dell'ambiente

51 OBIETTIVO SERVIZIO COMUNICAZIONE, RELAZIONI ESTERNE E MARKETING GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Costruire un Sistema Informativo Regionale accessibile a tutti i giovani indipendentemente dalla localizzazione geografica, che fornisca informazioni sui temi di interesse giovanile.

52 STRUTTURA e ORGANIZZAZIONE GECO INFORMAGIOVANI ONLINE PIATTAFORMA Informagiovani Online è realizzato sulla piattaforma web Plone, un CMS (Content Management System) che permette all'utente di gestire autonomamente i contenuti (testi, immagini, filmati..). E una piattaforma open source, quindi gratuita, altamente personalizzabile e flessibile. La gestione dei contenuti si fonda su regole che assicurano coerenza al database. Più persone possono lavorare contemporaneamente sul database, grazie anche ad un sofisticato sistema di gestione dei permessi.

53 ORGANIZZAZIONE GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Informagiovani Online è garantito dal contributo di tre redazioni, assicurando così 3 diversi livelli di approfondimento delle informazioni: una redazione regionale, che aggiorna le informazioni di carattere generale e i contenuti della home page. Capofila: Comune di Modena una redazione provinciale (in totale 9), che inserisce e aggiorna le informazioni (di rilevanza provinciale) del territorio di riferimento Redazione Web Redazione Informagiovani una redazione locale per ciascun comune aderente al progetto, che si occupa dei contenuti a rilevanza comunale

54 ATTIVITA DELLA REDAZIONE WEB GECO INFORMAGIOVANI ONLINE LA REDAZIONE Implementa, gestisce, coordina Banca dati informativa Relazione con le redazioni locali

55 BANCA DATI INFORMATIVA GECO INFORMAGIOVANI ONLINE CONTENUTI Si basano su un unico piano di classificazione (10 tassonomie), uno disciplinare per il trattamento delle informazioni e un omogeneo livello descrittivo di contenuti simili. GERARCHIA A 3 LIVELLI Il piano di classificazione si basa su una struttura gerarchica a tre livelli, per garantire all'utente la massima chiarezza sul contenuto informativo con il minor numero di passaggi. Voce della tassonomia Sotto categoria Singoli documenti

56 BANCA DATI INFORMATIVA GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Le informazioni sono inserite nel database sulla base delle indicazioni di un disciplinare tecnico, che ha permesso di realizzare una banca dati omogenea tra le province. La sezione di Reggio Emilia è stata costruita trasferendo su Geco le schede già presenti nel database Rete Civica (gestite dallo sportello Informagiovani). Fonte database Schede Informagiovani all interno di Rete Civica Fonte web Schede costruite ex novo sulla base delle indicazioni del disciplinare INFORMAGIOVANI ONLINE 580 schede

57 BANCA DATI INFORMATIVA GECO INFORMAGIOVANI ONLINE UTILIZZO Interno ed esterno: Informagiovani Online è un database web, quindi le informazioni a cui accedono gli operatori URP sono ugualmente accessibili attraverso qualsiasi computer collegato alla rete. AGGIORNAMENTO FONTI La revisione completa dei contenuti è annuale. Aggiornamenti delle singole schede su segnalazione e al bisogno (es. cambio di sede di un Associazione, dei servizi offerti, bandi, concorsi ecc ) L ufficio stampa dell Ente, i colleghi, i cittadini, altri enti, associazioni, agenzie per il lavoro, centri culturali, scuole e università, ecc.

58 GECO INFORMAGIOVANI ONLINE RELAZIONE CON LE REDAZIONI LOCALI Costruzione di una rete di relazioni con i Comuni che gestiscono uno sportello Informagiovani o Centro Giovani. Formazione dei redattori locali all utilizzo della piattaforma. Assistenza continua ai redattori locali e supervisione del loro lavoro. Le redazioni non hanno nessun vincolo di tipo formale, l adesione al progetto è volontaria. Le redazioni locali dovrebbero inserire informazioni di loro competenza in ognuna delle 10 tassonomie, in aggiunta alla gestione della sezione news dell home page.

59 HOME PAGE di REGGIO EMILIA COLONNA SINISTRA L elenco delle 10 tassonomie e il numero dei documenti contenuti in ognuna di esse. L elenco delle home page Comunali disponibili. COLONNA DESTRA Le notizie in evidenza di Portale Giovani e Ateneo di Modena e Reggio Emilia, due importanti fonti informative GECO INFORMAGIOVANI ONLINE

60 HOME PAGE di REGGIO EMILIA CORPO CENTRALE E la zona del portale dove sono pubblicate tutte le notizie di rilievo per il target giovanile e non solo, tra cui: Bandi di concorso Selezioni musicali Progetti all estero Eventi e manifestazioni Aggiornamento frequente GECO INFORMAGIOVANI ONLINE

61 SVILUPPI FUTURI e SERVIZI ONLINE GECO INFORMAGIOVANI ONLINE Bacheca del lavoro: offrire alle Agenzie Interinali e alle aziende la possibilità di pubblicare autonomamente le offerte di lavoro Bacheca della casa (Map My House): offrire a privati, aziende (es. Acer), università e agenzie immobiliari la possibilità di pubblicare informazioni su stanze o appartamenti che affittano a studenti o lavoratori Redattori esterni: avviare rapporti di collaborazione con soggetti esterni (es. Europe Direct, già attivo, Università, AUSL ecc ) per la redazione autonoma dei contenuti di loro competenza

62 SOCIAL NETWORK Facebook Youtube Flickr

LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB

LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB 1 Content Management System (CMS) Software (web based) dedicati alla gestione di un sito web: portali, siti aziendali, intranet, blog, Wiki L obiettivo è consentire

Dettagli

Allegato C SCHEDA PROGETTO Avviso pubblico per il finanziamento di progetti a sostegno dello sviluppo di attività e servizi offerti nei PAAS

Allegato C SCHEDA PROGETTO Avviso pubblico per il finanziamento di progetti a sostegno dello sviluppo di attività e servizi offerti nei PAAS Allegato C SCHEDA PROGETTO Avviso pubblico per il finanziamento di progetti a sostegno dello sviluppo di attività e servizi offerti nei PAAS Titolo del Progetto Acronimo del progetto: Area di intervento:

Dettagli

Gli strumenti attivati: il portale web ReteVIA

Gli strumenti attivati: il portale web ReteVIA Formazione ed accompagnamento a supporto del processo di conferimento di funzioni in materia di VIA alle Province avviato con la l.r. 5/2010 Milano, 5 dicembre 2012 SEMINARIO LA VIA A PIU' VOCI. A CHE

Dettagli

Archivio dei contenuti. Produzione di contenuti. Gestione del flusso di lavoro. Presentazione dei contenuti

Archivio dei contenuti. Produzione di contenuti. Gestione del flusso di lavoro. Presentazione dei contenuti I sistemi informativi a riferimento geografico e i portali di promozione turistica Giovanni Biallo Internet ed il turismo La logica di Internet ha influito in modo determinante da un lato sulle organizzazioni

Dettagli

Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce

Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce PROVINCIA DI LECCE SERVIZIO INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE SERVIZIO INNOVAZIONE TECNOLOGICA Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce Il nuovo portale istituzionale, che oggi presentiamo, è

Dettagli

Rossana Arioli Piazza Formenti, 3 20013 Magenta (MI) 02 9735205 ufficio.stampa@comunedimagenta.it www.comunedimagenta.it

Rossana Arioli Piazza Formenti, 3 20013 Magenta (MI) 02 9735205 ufficio.stampa@comunedimagenta.it www.comunedimagenta.it Categoria 3 85 Scheda del progetto Comune di Magenta Rossana Arioli Piazza Formenti, 3 20013 Magenta (MI) 02 9735205 ufficio.stampa@comunedimagenta.it www.comunedimagenta.it Progetto di rinnovamento sito

Dettagli

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 1 - Il funzionamento di Web Magazine Web Magazine è un applicativo pensato appositamente per la pubblicazione online di un giornale, una rivista o un periodico. E'

Dettagli

Competenze-chiave, futuro chiavi in mano: protagonismo giovanile e cittadinanza attiva in provincia di Modena

Competenze-chiave, futuro chiavi in mano: protagonismo giovanile e cittadinanza attiva in provincia di Modena SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA EE.LL. (PUNTO 2.2, LETTERE A. E B. DELL ALLEGATO A) FINALIZZATE AD INTERVENTI RIVOLTI AD ADOLESCENTI E GIOVANI. (L.R. 14/08 "NORME IN MATERIA

Dettagli

Guida al sito del CSV

Guida al sito del CSV www.csv.vda.it Guida al sito del CSV Come è strutturato, come si aggiorna Il CSV, da sempre attento alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie, ha ritenuto necessario dotarsi di un nuovo sito internet.

Dettagli

Piano annuale della comunicazione

Piano annuale della comunicazione Agenzia Formazione Orientamento Lavoro di Monza e Brianza Piano annuale della comunicazione 2014 Approvato con verbale di determinazione dell amministratore unico n. 30 del 15/11/2013 SOMMARIO Premessa

Dettagli

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina Vigevano - 19/02/2007 1 Cos è un CMS I CMS sono sistemi software che consentono di creare e gestire un sito web direttamente dal Browser, in modo semplice ed immediato. Caratteristica dei CMS è quella

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo)

3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) 3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) a cura di Enrico Giliberti, Università di Bologna 3.3.1 Reperimento dell informazione sul SD Individuare, accedere e consultare le principali fonti di informazione

Dettagli

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Informazione ICT, prima di tutto Webnews è il giornale on line che racconta quotidianamente l attualità tecnologica. Originale. Credibile. Puntuale.

Dettagli

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector PloneGov.org Open source collaboration for the public sector Assessora Fortunata Dini Navacchio, 04 Dicembre 2008 Quadro normativo Obiettivi strategici Conferenza di Lisbona del 2000 Il passaggio ad un

Dettagli

Manuale di redazione

Manuale di redazione Manuale di redazione Esclusivamente a uso interno e riservato 1. Layout (standard per tutte le sedi) Area di gestione privata e personalizzata secondo il ruolo; accessibile unicamente agli utenti registrati

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE E DI INFORMAZIONE DEL COMUNE DI ANCONA. ART 1 Principi generali: oggetto e finalità

REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE E DI INFORMAZIONE DEL COMUNE DI ANCONA. ART 1 Principi generali: oggetto e finalità REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE E DI INFORMAZIONE DEL COMUNE DI ANCONA ART 1 Principi generali: oggetto e finalità Il Comune di Ancona, con il presente regolamento, disciplina le attività d

Dettagli

Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web

Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web CONTENUTI OBIETTIVI DELLA LEZIONE 1. Chiarire cosa si intende per efficacia e usabilità dei siti Web 2. Descrivere alcune tecniche per misurare tali caratteristiche

Dettagli

SOLUZIONI WEB. per il BUSINESS. www.italiainfiera.it. www.italiainfiera.it

SOLUZIONI WEB. per il BUSINESS. www.italiainfiera.it. www.italiainfiera.it SOLUZIONI WEB per il BUSINESS Italiainfiera, società di consulenza per il marketing e la comunicazione on line, opera professionalmente dal 1999 fornendo competenze altamente qualificate alle aziende interessate

Dettagli

PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro. Formati pubblicitari disponibili in PuntoSicuro

PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro. Formati pubblicitari disponibili in PuntoSicuro PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro Dal 1999, PuntoSicuro è il quotidiano leader in Italia nell informazione approfondita sulla sicurezza sul lavoro per RSPP, RLS,

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

Guida sintetica alle principali funzionalità del sito. Non Profit Planning & Monitoring

Guida sintetica alle principali funzionalità del sito. Non Profit Planning & Monitoring Guida sintetica alle principali funzionalità del sito Non Profit Planning & Monitoring Bologna, Giugno 2012 SOMMARIO www.ilmiodono.it Che Cosa è Come aderire al servizio Navigazione sito Home Page Motore

Dettagli

Modulo di domanda 1 Progetto per la promozione di DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE

Modulo di domanda 1 Progetto per la promozione di DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO D Dgr n. 1382 del 12/05/2009 pag. 1/10 marca da bollo Indicare il motivo di esenzione : 1 organismi di volontariato iscritti al Registro regionale di cui alla L.R.

Dettagli

Risultati sondaggio di gradimento sul sito internet www.rubano.it.

Risultati sondaggio di gradimento sul sito internet www.rubano.it. Risultati sondaggio di gradimento sul sito internet www.rubano.it. Il 9 ottobre 2015 è stata avviata un'indagine rivolta agli "internauti" per capire quali sono i motivi di utilizzo del sito internet comunale

Dettagli

PREFAZIONE pag. 2. INTRODUZIONE pag. 3. IL PORTALE IRMA pag. 4. ATTIVITÀ E SERVIZI pag. 5. PRINCIPI pag. 5. STANDARD DI QUALITÀ pag.

PREFAZIONE pag. 2. INTRODUZIONE pag. 3. IL PORTALE IRMA pag. 4. ATTIVITÀ E SERVIZI pag. 5. PRINCIPI pag. 5. STANDARD DI QUALITÀ pag. Portale IRMA Carta dei Servizi PREFAZIONE pag. 2 INTRODUZIONE pag. 3 IL PORTALE IRMA pag. 4 ATTIVITÀ E SERVIZI pag. 5 PRINCIPI pag. 5 STANDARD DI QUALITÀ pag. 6 1 La Carta dei Servizi è uno strumento importante

Dettagli

A più voci contro la dispersione scolastica

A più voci contro la dispersione scolastica A più voci contro la dispersione scolastica 1. Contesto dell intervento Abbandoni, interruzioni formalizzate, frequenze irregolari, ripetenze, ritardi : hanno nomi diversi le disfunzioni che caratterizzano

Dettagli

Opportunità di mobilità in Europa per i giovani

Opportunità di mobilità in Europa per i giovani Opportunità di mobilità in Europa per i giovani Una piccola guida alle informazioni utili per studiare, lavorare, fare attività di volontariato oppure di tirocinio nell Unione europea. La cittadinanza

Dettagli

Altri strumenti di comunicazione degli Enti locali

Altri strumenti di comunicazione degli Enti locali Altri strumenti di comunicazione degli Enti locali 18-19 lezione - 3 novembre 2011 La Guida ai Servizi realizzata da molte Pubbliche Amministrazioni rappresenta uno degli strumenti cartacei più tradizionali

Dettagli

GUIDA RAPIDA all'uso

GUIDA RAPIDA all'uso GUIDA RAPIDA all'uso versione del 07.11.2010 Indice: 1. CHE COS'E' MediaLibraryOnLine? 2. GUIDA ALL'USO 2.1 Come si accede a MediaLibraryOnLine 2.2 Come navigare 2.3 Il check "Media consultabili da questa

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB AZIENDALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB AZIENDALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 6 FRIULI OCCIDENTALE 33170 Pordenone - Via Vecchia Ceramica, 1 - C.P. 232 Tel. 0434/369111 - Fax. 0434/523011 - C.F. / P. Iva 01278420938 PEC: Ass6PN.protgen@certsanita.fvg.it

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE Navigando s impara SALUTE E BENESSERE 49 www.salute.gov.it MINISTERO DELLA SALUTE 78 Questo è il sito ufficiale del Ministero della Salute. Nella parte centrale della home page trovi le notizie In primo

Dettagli

Progettazione di siti Web

Progettazione di siti Web Progettazione di siti Web Tipi di siti Siti statici Siti dinamici Software di progetto/gestione Editor visuali Content Management System Siti Internet Un sito Internet è come un qualsiasi altro S.I. ma

Dettagli

2014 / 2015 Marketing sales & communication WEB WRITING Z2104. Edizione autunnale 2014

2014 / 2015 Marketing sales & communication WEB WRITING Z2104. Edizione autunnale 2014 WEB WRITING 2014 / 2015 Marketing sales & communication Z2104 Edizione autunnale 2014 5 NOVEMBRE 6 NOVEMBRE 2014 REFERENTE SCIENTIFICO Mauro Miccio, docente incaricato di Sociologia della Comunicazione

Dettagli

Guida sintetica alle principali funzionalità del sito. Non Profit & Religious Bodies

Guida sintetica alle principali funzionalità del sito. Non Profit & Religious Bodies Guida sintetica alle principali funzionalità del sito Non Profit & Religious Bodies Bologna, Aprile 2014 SOMMARIO www.ilmiodono.it Che Cosa è Come aderire al servizio Navigazione sito Home Page Motore

Dettagli

Valutare la qualità dei siti Web

Valutare la qualità dei siti Web Valutare la qualità dei siti Web CONTENUTI OBIETTIVI DELLA LEZIONE 1. Chiarire cosa si intende per qualità dei siti Web 2. Descrivere alcune tecniche per misurare tali caratteristiche 3. Introdurre l approccio

Dettagli

DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING

DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING II IV VI VIII Indolceattesa Marketing Solutions è una struttura specializzata nella realizzazione di servizi di marketing per

Dettagli

COMPANY PROFILE. sezioni standard - offerte (link ai tour operator), lista nozze, servizi, privacy

COMPANY PROFILE. sezioni standard - offerte (link ai tour operator), lista nozze, servizi, privacy Realizzazione di siti e portali PER IL TURISMO Sulla base delle esigenze del cliente, siamo in grado di offrire un servizio completo di progettazione e realizzazione di siti internet per ogni operatore

Dettagli

Direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Ufficio 3

Direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Ufficio 3 MIUR.AOODGCASIS.REGISTRO UFFICIALE(U).0001834.26-05-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca per i sistemi informativi e la statistica Ufficio 3 Ai Dipartimenti LORO SEDI Alle Direzioni

Dettagli

OFFERTA PRODOTTI E SERVIZI WEB

OFFERTA PRODOTTI E SERVIZI WEB P.IVA: IT02326770308 Savenet Srl P.IVA: IT02326770308 CATALOGO WEB CHI SIAMO Il nostro obiettivo è : RICREARE CIO CHE AVETE NELLA VOSTRA MENTE NEL MONDO VIRTUALE. DIAMO VITA AI TUOI PENSIERI SaveNet, forte

Dettagli

Cittadini in Salute Guida rapida al sistema di gestione dei contenuti. Versione 1.0

Cittadini in Salute Guida rapida al sistema di gestione dei contenuti. Versione 1.0 Guida rapida al sistema di gestione dei contenuti Versione 1.0 Sommario 1- Introduzione... 3 2 - Riferimenti al portale e al sistema editoriale... 4 3 - Uno sguardo alla scheda informativa... 5 4 - Uso

Dettagli

Progettazione di siti Web

Progettazione di siti Web Progettazione di siti Web Tipi di siti Siti statici Siti dinamici Software di progetto/gestione Editor visuali Content Management System Portali Siti Internet Un sito Internet è come un qualsiasi altro

Dettagli

PROGETTO EDITORIALE INSIDE MARKETING - Pull information

PROGETTO EDITORIALE INSIDE MARKETING - Pull information PROGETTO EDITORIALE INSIDE MARKETING - Pull information Inside Marketing rappresenta il passo in avanti necessario per lavorare in un ambiente sempre più multitasking e sempre più ricco di stimoli. Il

Dettagli

MANUALE DI UTILIZZO: INTRANET PROVINCIA DI POTENZA

MANUALE DI UTILIZZO: INTRANET PROVINCIA DI POTENZA MANUALE DI UTILIZZO: INTRANET PROVINCIA DI POTENZA Fornitore: Publisys Prodotto: Intranet Provincia di Potenza http://www.provincia.potenza.it/intranet Indice 1. Introduzione... 3 2. I servizi dell Intranet...

Dettagli

STRUMENTI DI RETE PER UNA RETE EFFICACE

STRUMENTI DI RETE PER UNA RETE EFFICACE STRUMENTI DI RETE PER UNA RETE EFFICACE Maria Carmen Russo Coordinatore Rete Informagiovani Lombardia e Responsabile Servizio Università Informagiovani del Comune di Cremona GLI STRUMENTI Banca Dati Curricula

Dettagli

WEB COLLANA EDITORIALE. Sezione VI SCHEDE AD ANELLI V.18 VI.1. Una colonna di testo in carattere ADOBE GARAMOND PRO,

WEB COLLANA EDITORIALE. Sezione VI SCHEDE AD ANELLI V.18 VI.1. Una colonna di testo in carattere ADOBE GARAMOND PRO, COLLANA EDITORIALE SCHEDE AD ANELLI VI.9 VI.9 Sezione VI WEB VI.9 VI.9 Una colonna di testo in carattere ADOBE GARAMOND PRO, 10 punti, interlinea singola. Capoverso tabulato 3 mm. Allineamento a sinistra.

Dettagli

Le nostre piattaforme sono realizzate con lo stesso criterio dei mattoncini LEGO. E possibile assemblare numerosi moduli, ognuno con differenti

Le nostre piattaforme sono realizzate con lo stesso criterio dei mattoncini LEGO. E possibile assemblare numerosi moduli, ognuno con differenti Speakage è una Plat-Agency (Platforms Agency) che sviluppa piattaforme web modulari a supporto della Comunicazione e del Marketing digitale avanzato. Realizza prodotti su misura e fornisce consulenza strategica

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 GIUNTA REGIONE MARCHE Servizio Attività Normativa e Legale e Risorse Strumentali P.F. Sistemi Informativi e Telematici REGIONE MARCHE Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 14. Progettazione di Siti Web Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea

Dettagli

Scheda di rilevazione dei bisogni formativi delle Organizzazioni di Volontariato in provincia di Varese

Scheda di rilevazione dei bisogni formativi delle Organizzazioni di Volontariato in provincia di Varese Scheda di rilevazione dei bisogni formativi delle Organizzazioni di Volontariato in provincia di Varese I questionari compilati devono essere consegnati entro il 28/02/2011 al Cesvov: Per e-mail (scannerizzato)

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE ALLEGATO 1 DIREZIONE POLITICHE AGRICOLE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 PIANO

Dettagli

IL TUO SITO WEB. SkyNotes è l insieme degli strumenti di cui l azienda italiana necessita per essere competitiva nel mondo in costante cambiamento.

IL TUO SITO WEB. SkyNotes è l insieme degli strumenti di cui l azienda italiana necessita per essere competitiva nel mondo in costante cambiamento. IL TUO SITO WEB SkyNotes è l insieme degli strumenti di cui l azienda italiana necessita per essere competitiva nel mondo in costante cambiamento. personalizzabile # intuitivo # immediato IL TUO SITO SUBITO

Dettagli

Linee Guida per le informazioni di trasparenza sui siti Internet delle banche

Linee Guida per le informazioni di trasparenza sui siti Internet delle banche Linee Guida per le informazioni di trasparenza sui siti Internet delle banche Convegno Dimensione Cliente a cura di Giustino Trincia _ responsabile dell Ufficio Rapporti con i Consumatori _ ABI Chiara

Dettagli

Comunicare una consultazione online

Comunicare una consultazione online Comunicare una consultazione online Questo materiale didattico è stato realizzato da Formez PA nel Progetto PerformancePA, Ambito A Linea 1, in convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica,

Dettagli

E-learning. Struttura dei moduli formativi

E-learning. Struttura dei moduli formativi E-learning Per e-learning (o apprendimento on-line) s intende l uso delle tecnologie multimediali e di Internet per migliorare la qualità dell apprendimento facilitando l accesso alle risorse e ai servizi,

Dettagli

STANDARD DI QUALITA DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI SIRG REGIONE CAMPANIA

STANDARD DI QUALITA DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI SIRG REGIONE CAMPANIA SETTORE POLITICHE GIOVANILI E DEL FORUM REGIONALE DELLA GIOVENTU STANDARD DI QUALITA DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI SIRG ALLEGATO REGIONE 1 CAMPANIA AZIONE A DI SISTEMA COMUNE DI Allegato F SETTORE POLITICHE

Dettagli

INTERNET E LA BANCA REGIONALE EUROPEA

INTERNET E LA BANCA REGIONALE EUROPEA INTERNET E LA BANCA REGIONALE EUROPEA LA BANCA SULLE AUTOSTRADE DELL INFORMAZIONE DI STEFANO DIONI, FABIO BERTOLI Che cosa offre e come utilizzare nel modo più efficace il sito della banca. Un canale complementare,

Dettagli

Il sito web della Autorità di Bacino della Basilicata

Il sito web della Autorità di Bacino della Basilicata Premio per la P ubblica A mministrazione lucana che comunica e condivide M I G L I O R E P R O G E T T O I N T E R N E T Bando del Consiglio Regionale della Basilicata Il sito web della Autorità di Bacino

Dettagli

Navigando s impara INFORMAZIONE - Agenzie di stampa

Navigando s impara INFORMAZIONE - Agenzie di stampa INFORMAZIONE - Agenzie di stampa 10 www.ansa.it ANSA 26 Il sito dell Agenzia Nazionale Stampa Associata (ANSA) è il portale della principale agenzia di stampa italiana. In primo piano sulla home page sono

Dettagli

Scrivere per il web in modo corretto ed efficace

Scrivere per il web in modo corretto ed efficace Scrivere per il web in modo corretto ed efficace Presentazione linee guida editoriali per il web Giovedì 29 gennaio 2015 Servizio Comunicazione Scrivere per il web Linee guida editoriali per il web Cosa

Dettagli

Il Piano di comunicazione

Il Piano di comunicazione Il Piano di comunicazione 23 lezione 11 novembre 2011 Cosa è un piano di comunicazione Il piano di comunicazione è uno strumento utilizzato da un organizzazione per programmare le proprie azioni di comunicazione

Dettagli

SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO

SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO 1 INTRODUZIONE I social media sono diventati uno strumento essenziale di comunicazione e marketing e vengono utilizzati da utenti di ogni fascia di età: dai teenager agli

Dettagli

SOCIAL NETWORK MARKETING

SOCIAL NETWORK MARKETING SOCIAL NETWORK MARKETING Il social network marketing si pone come ultima evoluzione del web marketing, presentandosi come una forma di promozione virale che sfrutta sapientemente tutti gli aggregatori

Dettagli

A chi inviare un messaggio

A chi inviare un messaggio A chi inviare un messaggio Danilo Ruocco Bologna, 24 maggio 2007 Quando si può parlare di comunicazione? Quando un mittente comunica un messaggio a un destinatario. Praticamente non è possibile non comunicare,

Dettagli

WEB WRITING. 17 Aprile / 18 Aprile 2013 Z2104 AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION

WEB WRITING. 17 Aprile / 18 Aprile 2013 Z2104 AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION WEB

Dettagli

introduzione L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche

introduzione L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche introduzione 1 Perché istruire? Perché promuovere? Il web ha cambiato il modo in cui gli utenti accedono all informazione. L informazione

Dettagli

Ricerca lavoro on-line

Ricerca lavoro on-line Ricerca lavoro on-line Premessa Proponiamo di seguito alcune indicazioni e suggerimenti pratici per chi cerca un lavoro navigando in internet. Controllate la Partita IVA della ditta che offre il lavoro.

Dettagli

Manuale Utente Albo Pretorio GA

Manuale Utente Albo Pretorio GA Manuale Utente Albo Pretorio GA IDENTIFICATIVO DOCUMENTO MU_ALBOPRETORIO-GA_1.4 Versione 1.4 Data edizione 04.04.2013 1 TABELLA DELLE VERSIONI Versione Data Paragrafo Descrizione delle modifiche apportate

Dettagli

Linee di Attività. FORUM PA 2011 10 maggio

Linee di Attività. FORUM PA 2011 10 maggio FORUM PA 2011 10 maggio Linee di Attività Regione Siciliana Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali Area 1 U.O. 1 Servizi

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Comune di Brunate Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 31/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

Molto efficaci per linkare il proprio sito web e aumentarne il traffico e la visibilità sul web.

Molto efficaci per linkare il proprio sito web e aumentarne il traffico e la visibilità sul web. Sistemarsi (http://www.sistemarsi.com) è un nuovo portale web, figlio del portale web EsaJob (http://www.esajob.com), social network oriented, rivolto al mondo dell immobiliare e a tutti i servizi ad esso

Dettagli

PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro

PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro Dal 1999 PuntoSicuro è il quotidiano online sulla sicurezza leader in Italia per: numero di iscritti, quantità di notizie e documenti

Dettagli

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO Associazione dei Comuni del Comprensorio TRIGNO-SINELLO PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA E CRONOPROGRAMMA

Dettagli

New Entity immagina... fatto

New Entity immagina... fatto New Entity immagina... fatto I NOSTRI PRODOTTI E-call E-sms EntityPBX CloudPBX REM Mission Di pari passo con l evoluzione del mercato, abbiamo acquisito sempre maggiore esperienza nel piegare le tecnologie

Dettagli

INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Ideazione e progettazione

INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Ideazione e progettazione INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Ideazione e progettazione Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Editoria multimediale - Introduzione Editoria multimediale

Dettagli

DOS MEDIA VISION, SOLUZIONI & CLIENTI. Dos Media 2013

DOS MEDIA VISION, SOLUZIONI & CLIENTI. Dos Media 2013 DOS MEDIA VISION, SOLUZIONI & CLIENTI 2013 dos-media.net #1 DOS MEDIA PROFILO & VISION 2013 dos-media.net è un progetto ispirato ad una filosofia Open che fornisce prodotti e servizi di comunicazione digitale

Dettagli

Presentazione piattaforma Csv

Presentazione piattaforma Csv Presentazione piattaforma Csv Il Csv di Rovigo ha preparato una piattaforma web con l obiettivo di fornire alle associazioni che lo richiedono la possibilità di creare e mantenere in modo semplice un sito

Dettagli

Comunicare Salute Website ed empowerment sanitario

Comunicare Salute Website ed empowerment sanitario Comunicare Salute Website ed empowerment sanitario Ufficio Stampa Istituto Superiore di Sanità Francesca Scapinelli, Mirella Taranto Trasparenza e partecipazione attiva del cittadino «Carta europea per

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

Prodotti. Introduzione. CMS: Content Management System: che cos'è, a cosa serve?

Prodotti. Introduzione. CMS: Content Management System: che cos'è, a cosa serve? Introduzione CMS: Content Management System: che cos'è, a cosa serve? Per riassumerne in poche righe la funzione dei CMS è sufficiente rifarsi alla traduzione letterale della definizione inglese: gestione

Dettagli

Il sito istituzionale tra tecnologia e innovazione

Il sito istituzionale tra tecnologia e innovazione Il sito istituzionale tra tecnologia e innovazione Forum PA 2010 Roma, 17 maggio 2010 Roma, 17 maggio 2010 Stato dell arte Roma, 17 maggio 2010 2 Il processo di rinnovamento del sito web Inps procede per

Dettagli

10 INDICAZIONI PER REALIZZARE MATERIALI INTERATTIVI E MULTIMEDIALI ALLA LIM FACILITANTI PER L'APPRENDIMENTO DI TUTTI (ANCHE DI ALUNNI CON DSA)

10 INDICAZIONI PER REALIZZARE MATERIALI INTERATTIVI E MULTIMEDIALI ALLA LIM FACILITANTI PER L'APPRENDIMENTO DI TUTTI (ANCHE DI ALUNNI CON DSA) 10 INDICAZIONI PER REALIZZARE MATERIALI INTERATTIVI E MULTIMEDIALI ALLA LIM FACILITANTI PER L'APPRENDIMENTO DI TUTTI (ANCHE DI ALUNNI CON DSA) FRANCESCO ZAMBOTTI LIBERA UNIVERSITÀ DI BOLZANO, GRIIS www.integrazioneinclusione.wordpress.com

Dettagli

Web. Hosting. Application

Web. Hosting. Application amministrazione siti CMS e CRM CONSULENZA WEB APPLICATION WEB DESIGN WEB MARKETING HOSTING GRAFICA Web. Hosting. Application EXPLICO Explico è la Web Agency, costituita nel 99 da professionisti specializzati

Dettagli

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR MASTER 2013 Tecnologie digitali e metodologie sullo spettacolo direttore scientifico da Antonella Ottai Il Centro Teatro Ateneo, insieme con il Dipartimento

Dettagli

per scrivere un articolo da prima pagina! per inviare una newsletter Come si crea Comunicazione Anfaa Edizione 4a.2013

per scrivere un articolo da prima pagina! per inviare una newsletter Come si crea Comunicazione Anfaa Edizione 4a.2013 per scrivere un articolo da prima pagina! Quando si vuole inserire un articolo che compaia nel riquadro Ultime notizie della home page, si deve impostare la categoria Ultime notizie, in aggiunta a quella

Dettagli

Amministrazioni insieme. Guida alla creazione e manutenzione di sportelli e servizi multiente I passi da seguire Comunicare la rete

Amministrazioni insieme. Guida alla creazione e manutenzione di sportelli e servizi multiente I passi da seguire Comunicare la rete Comunicare la rete Dall analisi realizzata emerge che l attenzione alla comunicazione degli sportelli multiente è molto alta nella fase iniziale, di creazione e lancio dell iniziativa. La comunicazione

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE PER L ISCRIZIONE ALL AREA SIDILEARN E

ISTRUZIONI OPERATIVE PER L ISCRIZIONE ALL AREA SIDILEARN E I DOVERI E LE REGOLE DI CONDOTTA DEL DIPENDENTE PUBBLICO ALLA LUCE DEL NUOVO CODICE DI COMPORTAMENTO DEL MIUR ISTRUZIONI OPERATIVE PER L ISCRIZIONE ALL AREA SIDILEARN E PER L ACCESSO AI MATERIALI DIDATTICI

Dettagli

WEB ADVERTISING - Listino 2011 www.puntosicuro.it - adv@puntosicuro.it - Tel. 030.3505222 - Fax: 030.2451005

WEB ADVERTISING - Listino 2011 www.puntosicuro.it - adv@puntosicuro.it - Tel. 030.3505222 - Fax: 030.2451005 1 Gentile inserzionista, Mega Italia Media opera da oltre 20 anni nel mercato della sicurezza e fino dal 1995 utilizza internet come strumento privilegiato di contatto con i potenziali clienti dei propri

Dettagli

Il ruolo di e-care. 8 Maggio 2013 Caterina Lena

Il ruolo di e-care. 8 Maggio 2013 Caterina Lena Il ruolo di e-care 8 Maggio 2013 Caterina Lena QUALIFICAZIONE DELLA RETE E-CARE Da servizio rivolto al singolo cittadino alla creazione di reti integrate sul territorio a sostegno dell anzianità fragile

Dettagli

Web & Social Big Data Monitoring and Analysis. www.web-live.it

Web & Social Big Data Monitoring and Analysis. www.web-live.it Web & Social Big Data Monitoring and Analysis www.web-live.it 1 Ascolto e analisi del web e dei social Le 7 buone ragioni 1. Valutare e misurare l efficacia della propria comunicazione 2. Scoprire le tendenze

Dettagli

UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB

UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB fonte prof Polillo - 1 - Cos'è un modello di qualità l Una selezione delle caratteristiche che fanno di un sito web un buon sito l Scopo: valutare un sito orientarci

Dettagli

Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce

Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce (ai sensi dell art. 8 della legge 150/2000) Approvato con Delibera di Giunta n. 273 del 6

Dettagli

CONCORSO MED COMPUTER s.r.l. I.T.I.S. E. Divini. San Severino Marche

CONCORSO MED COMPUTER s.r.l. I.T.I.S. E. Divini. San Severino Marche CONCORSO MED COMPUTER s.r.l. I.T.I.S. E. Divini San Severino Marche Paciaroni Sara e Zega Michela - 1 - Titolo Some news in Med. Lasciatevi travolgere dalle nuove tecnologie. Abstract Oggi sono molte le

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

Studio Grafico Portale

Studio Grafico Portale 1 di Progetto SISCoTEL Sistema Informativo Sovracomunale di Comunicazione Telematica degli Enti Locali per il Centro Sistema dislocato presso Cinisello Balsamo CBM on line Studio Grafico Portale ( - 06/03/2007)

Dettagli

IL SITO DI UN UFFICIO GIUDIZIARIO: SVILUPPO E UTILITÀ

IL SITO DI UN UFFICIO GIUDIZIARIO: SVILUPPO E UTILITÀ IL SITO DI UN UFFICIO GIUDIZIARIO: SVILUPPO E UTILITÀ di Raffaela Maria Finocchiaro www.tribunalecatania.it IL SITO DI UN UFFICIO GIUDIZIARIO: SVILUPPO E UTILITÀ INTRODUZIONE...3 ITER DI REALIZZAZIONE

Dettagli

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare CIG: Z7A142CF56 Specifiche tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...2

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 GIUNTA REGIONE MARCHE Servizio Attività Normativa e Legale e Risorse Strumentali P.F. Sistemi Informativi e Telematici REGIONE MARCHE Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli