LE DECISIONI DI COMUNICAZIONE. MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE DECISIONI DI COMUNICAZIONE. MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi"

Transcript

1 LE DECISIONI DI COMUNICAZIONE MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

2 LA COMUNICAZIONE DI IMPRESA

3 LA COMUNICAZIONE DI IMPRESA MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

4 LA COMUNICAZIONE ECO - FINANZIARIA

5 LA COMUNICAZIONE ORGANIZZATIVA Ordini di Servizio Circolari Formazione Annual meeting News letter Convention

6 LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

7 LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE TELECOM ITALIA 2009

8 LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE ENAUDI 2010

9 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING L insieme vasto ed articolato di strumenti di comunicazione che la casa editrice utilizza per gestire le relazioni con il mercato dei consumatori finali e/o intermedi. migliorare la percezione del valore dell offerta aziendale e la capacità di soddisfare le esigenze dei consumatori MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

10 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING I destinatari COMUNICAZIONE PULL (prodotti tirati ) Produttore Intermediario Consumatore pubblicità e consumer promotion COMUNICAZIONE PUSH (prodotti spinti ) Produttore Intermediario Consumatore forza vendita, materiale pop e trade promotion MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

11 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING LE ARCHITETTURE

12 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING LE ARCHITETTURE

13 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING GLI OBIETTIVI ECONOMICI

14 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING GLI OBIETTIVI ECONOMICI Le analisi condotte in quest ambito hanno evidenziato la capacità della comunicazione di agire sulla curva di domanda in conseguenza delle modificazioni delle preferenze dei consumatori. In particolare, si individuano: L effetto di spostamento (traslazione della curva di domanda) L effetto di modificazione (cambiamento di pendenza della curva di domanda)

15 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING GLI OBIETTIVI ECONOMICI L effetto di spostamento (traslazione della curva di domanda) P 1 Q 1 Q 2

16 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING GLI OBIETTIVI ECONOMICI L effetto di modificazione (cambiamento di pendenza della curva di domanda) ELASTICITA P 1 ELASTICITA = la sensibilità alle variazioni del prezzo La domanda è elastica se - il prezzo diminuisce e la domanda aumenta - il prezzo aumenta e la domanda diminuisce

17 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING GLI OBIETTIVI ECONOMICI POCO ELASTICA SE PR AUMENTA MOLTO ELASTICA SE PR DIMINUISCE

18 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING GLI OBIETTIVI COMUNICAZIONALI 1. OBIETTIVI NON COMPORTAMENTALI 2. OBIETTIVI COMPORTAMENTALI 3. OBIETTIVI VALUTATIVI 4. OBIETTIVI RELAZIONALI

19 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING OBIETTIVI NON COMPORTAMENTALI SONO OBIETTIVI CHE RIGUARDANO LA SFERA INTERIORE DELL INDIVIDUO E NON SI TRADUCONO IN UN COMPORTAMENTO LE RISPOSTE CHE L INDIVIDUO PUO GENERARE ALLA COMUNICAZIONE DI MARKETING POSSONO AVERE NATURA 1. RAZIONALE 2. EMOZIONALE 3. IDEALE

20 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING OBIETTIVI NON COMPORTAMENTALI RAZIONALI AWARENESS = NOTORIETA Capacità di un potenziale acquirentie di identificare una marca in modo sufficientemente dettagliato per proporla, sceglierla o utilizzarla

21 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING OBIETTIVI NON COMPORTAMENTALI RAZIONALI TOP OF MIND La marca occupa una posizione dominante nella mente del consumatore RICORDO SPONTANEO RICORDO INDOTTO L individuo riconosce la marca in modo del tutto spontaneo (es. Mi potrebbe citare I brand che appartengono ad un determinato segmento di offerta?) L individuo riconosce la marca dietro sollecitazione (es.quale delle seguenti marche conosce?) RICONOSCIMENTO Stadio minimo di conoscenza della marca subordinato alla visione da parte dell individuo degli elementi comunicativi del brand (nome della marca, logo, confezione) che altrimenti non sarebbero ricordati

22 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING OBIETTIVI NON COMPORTAMENTALI EMOZIONALI Quando la comunicazione di marketing suscita sensazioni e provoca emozioni più o meno gradevoli o intese per il destinatario

23 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING OBIETTIVI NON COMPORTAMENTALI EMOZIONALI

24 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING OBIETTIVI NON COMPORTAMENTALI IDEALI Quando la comunicazione di marketing mira al raggiungimento di obiettivi ideali che comprendono le istanze di natura esistenziale dell individuo, le tensioni verso valori elevati, le costruzioni mentali di un immagine desiderata di sè stessi

25 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING OBIETTIVI NON COMPORTAMENTALI IDEALI

26 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING OBIETTIVI COMPORTAMENTALI SONO OBIETTIVI LEGATI ALL AZIONE CHE SI INTENDE STIMOLARE ATTRAVERSO LA CREAZIONE E DIFFUSIONE DEI MESSAGGI DI MARKETING

27 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING OBIETTIVI VALUTATIVI La risposta valutativa emerge qualora un individuo coinvolto in un processo di comunicazione di marketing avvia un percorso di apprendimento e valutazione che conduce all orientamento delle proprie preferenze, alla maturazione di un atteggiamento verso i contenuti interpretati

28 LA COMUNICAZIONE DI MARKETING OBIETTIVI RELAZIONALI La risposta relazionale si costruisce nel tempo sulle fondamenta della risposta valutativa. Dalla valutazione favorevole e dall atteggiamento positivo deriva lo sviluppo di un nesso relazionale fra impresa e cliente.

29 LA COMUNICAZIONE Gli strumenti Il communication mix Insieme strutturato e poliedrico di strumenti operativi, ciascuno dei quali idoneo al perseguimento di particolari set di obiettivi con specifiche modalità di funzionamento FORZA VENDITA VIRAL MARKETING ADVERTISING PROMOZIONI DIRECT MARKETING PACKAGING GUERRIGLIA MARKETING PUNTO VENDITA SOCIAL MEDIA MARKETING EVENTI WEB MARKETING MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

30 LA COMUNICAZIONE Gli strumenti ADVERTISING PACKAGING GUERRIGLIA MARKETING PROMOZIONI EVENTI VIRAL MARKETING SOCIAL MEDIA MARKETING PUNTO VENDITA EXPERIENTIAL MARKETING DIRECT MARKETING WEB MARKETING ON LINE MARKETING MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

31 LA COMUNICAZIONE Gli strumenti La Bibliotechina de la LAMPADA

32 LA COMUNICAZIONE Gli strumenti FOGLIETTO PUBBLICITARIO CASA EDITRICE SONZOGNO (ANNI ) RIGUARDANTE L'USCITA A FASCICOLI SETTIMANALI DEL ROMANZO DI ALESSANDRO DUMAS IL CONTE DI MONTE-CRISTO

33 LA COMUNICAZIONE Gli strumenti CIRIO LIBRO DI RICETTE PER LA CASA 1963

34 ADVERTISING

35 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING DEFINIZIONE Forma di comunicazione a pagamento, indirizzata ad un pubblico opportunamente prescelto, le cui caratteristiche sono definite dall azienda OBIETTIVO Informare e suscitare una preferenza verso il prodotto tra i consumatori in vista della creazione o dello sviluppo della domanda

36 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING Il mercato pubblicitario italiano nel 2011 si chiude con una riduzione degli investimenti a totale tipologie di comunicazione del -3,8%

37 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING RIPARTIZIONE INVESTIMENTI PER MEZZO Fonte: IAB su dati Nielsen

38 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING Nielsen Media Research

39 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING Nielsen Media Research

40 ADVERTISING I MEZZI

41 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING AUDIENCE Insieme degli individui (telespettatori, lettori, ascoltatori) esposti ai messaggi di un dato media in un determinato periodo di tempo AUDIENCE UTILE La quota dell audience totale che appartiene al target prescelto nella strategia di comunicazione

42 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING COPERTURA LORDA: somma totale dei contatti in target sviluppati da una campagna pubblicitaria. I contatti lordi si calcolano sommando tutte le volte che un individuo in target è esposto ad un determinato messaggio considerando anche le duplicazioni NETTA : gli individui contattati almeno una volta nel corso di una campagna al netto delle esposizioni replicata dallo stesso veicolo o da veicoli differenti FREQUENZA. Numero medio di volte in cui un individuo è esposto al veicolo o alla campagna

43 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING TV Punti di forza 1. Elevati livelli di copertura e frequenza 2. Potenziale di creatività ed espressività 3. Flessibilità (nuovi format) 4. Costo relativamente basso per contatto Punti di debolezza 1. Elevata soglia dell investimento pubblicitario 2. Bassa selettività del target 3. Elevato affollamento 4. Intrusività MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

44 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING TV PUBBLICITA TABELLARE (spot) tipologia classica costituita da inserti di 7, 10,15, 30, secondi generalmente raggruppati nei break all interno o tra programmi diversi TELE PROMOZIONE inserto promozionale piuttosto breve all interno di una trasmissione televisiva; consiste nella presentazione di uno o più prodotti all interno di un programma televisivo, il più delle volte ad opera dello stesso conduttore che può essere affiancato da attori o rappresentanti dell azienda pubblicizzata TELEVENDITA una vendita di prodotti e servizi realizzata inizialmente solo attraverso il telefono, in seguito estesa anche alla televisione. E diventata ben presto una vera e propria trasmissione a sé stante, della durata minima di tre minuti, introdotta e chiusa da una sigla, in cui è l azienda stessa a proporre la propria offerta commerciale al pubblico, che può aderirvi direttamente prendendo contatto con essa. PROMO è un filmato che promoziona trasmissioni televisive, sovente sponsorizzate, di prossima programmazione

45 Fonte: Auditel, IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING Fonte: Auditel PERCENTUALE DI SHARE: la quota percentuale di ascolto calcolata come il rapporto tra i telespettatori di una determinata emittente o programma ed il totale di telespettatori nell intervallo di tempo predefinito

46 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING STAMPA - QUOTIDIANI Punti di forza 1. Prestigio e autorevolezza di cui godono 2. Flessibilità geografica, dei tempi di prenotazione degli spazi e consegna dei materiali 3. Alta frequenza dei contatti a motivo dell alta fedeltà Punti di debolezza 1. Rapida usura dei messaggi 2. Lettura veloce e selettiva 3. L elevato costo per contatto 4. Scarsa qualità di stampa MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

47 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING STAMPA - PERIODICI Punti di forza 1. Flessibilità dei format (pubblicità tabellare, servizi, redazionali, inserti, doppie copertine, free sempling) 2. Selettività del target 3. Buona qualità di stampa 4. Lunga vita del supporto (lettura, rilettura, conservazione) Punti di debolezza 1. Tempi tecnici piuttosto lunghi 2. Scarsa selettivà geografica 3. Elevati livelli di affollamento 4. Alto costo di produzione MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

48 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING STAMPA - PERIODICI MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

49 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING STAMPA - PERIODICI TIRATURA: numero di copie stampate (comprese invendute e rese) DIFFUSIONE: numero di copie effettivamente vendute (comprese le copie in abbonamento) READERSHIP: gli individui che indipendentemente dall acquisto o meno della copia leggono la stampa MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

50 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING RADIO Punti di forza 1. Carattere amichevole 2. Capacità di raggiungere target eterogenei in diversi momenti della giornata 3. Selettività geografica 4. Il basso costo di produzione e contatto Punti di debolezza 1. Capacità espressive limitate al suono 2. Un ascolto spesso distratto MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

51 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING PUBBLICITA ESTERNA STATICA DINAMICA Punti di forza 1. Capillarità e selettività geografica 2. Non richiede sforzo da parte del destinatario 3. Può essere collocato in prossimità dei pdv Punti di debolezza 1. Pubblico generico e casuale 2. Fruizione veloce 3. Costi di produzione elevati 4. Concentrazione nei grandi centri urbani MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

52 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING LA PUBBLICITA ON LINE MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

53 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

54 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

55 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING LA PUBBLICITA ON LINE BANNER MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

56 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING LA PUBBLICITA ON LINE BANNER MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

57 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING LA PUBBLICITA ON LINE BANNER MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

58 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING LA PUBBLICITA ON LINE MARKETING MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

59 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING LA PUBBLICITA ON LINE MARKETING MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

60 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING LA PUBBLICITA ON LINE MARKETING MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

61 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING LA PUBBLICITA ON LINE KEYWORD ADVERTISING MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

62 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE ADVERTISING LA PUBBLICITA ON LINE KEYWORD ADVERTISING Con il termine di "keyword advertising" si fa riferimento ad una modalità di pubblicità online in cui gli annunci pubblicitari vengono visualizzati a lato o sopra ai risultati "naturali" dei motori di ricerca. Questo meccanismo permette alle aziende di mostrare la loro pubblicità solo agli utenti che stanno esprimendo una effettiva necessità attraverso le loro ricerche. Tipicamente al keyword advertising è associato un modello di pagamento pay per click (PPC) in relazione al quale l'inserzionista paga in base ai click effettivamente ricevuti sull'annuncio sponsorizzato e non in base alle impression. MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

63 PROMOZIONI

64 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LE PROMOZIONI MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

65 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LE PROMOZIONI Anni 60 Anni 70 Anni 80 Anni 90 Concezione limitativa, focalizzata sul breve periodo e priva di coordinamento con le altre funzioni Prime promozioni di prezzo nei punti vendita a supporto della grande distribuzione Logica di coordinamento e integrazione dell attività promozionale con gli strumenti del marketing mix Orientamento strategico nell uso delle promozioni per rafforzare l immagine e il posizionamento L insieme di stimoli che rafforzano l azione della pubblicità e della forza vendita per stimolare la nascita o l evoluzione di un comportamento d acquisto, a breve o a lungo termine MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

66 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LE PROMOZIONI I SOGGETTI PROMOTORI LE CASE EDITRICI I DISTRIBUTORI PROMOZIONI CONGIUNTE MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

67 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LE PROMOZIONI I DESTINATARI CONSUMER PROMOTION TRADE PROMOTION PROMOZIONI ALLA FORZA VENDITA MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

68 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LE PROMOZIONI PROMOTION SERVIZIO PREZZO REGALI SAMPLING ANIMAZIONE PDV CONCORSI RIDUZIONI DI PREZZO NXM COUPON RACCOLTA PUNTI MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

69 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LE PROMOZIONI CONSUMER PROMOTION MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

70 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LE MODALITA DI DIFFUSIONE PRODOTTO MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

71 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LE MODALITA DI DIFFUSIONE MEZZO MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

72 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LE MODALITA DI DIFFUSIONE PUNTO VENDITA MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

73 GLI EFFETTI DELLE PROMOZIONI SULLE VENDITE Prova Sostituzione Cannibalizzazione Effetti strutturali Effetto rimanenza Trasferimento interno / Vendite non promozionali Tendenza vendite Effetto anticipazione Periodo promozionale Effetto depressione MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

74 FORZA VENDITA

75 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LA FORZA VENDITA Le forze di vendita possono essere organizzate per: Zone geografiche: al singolo venditore è assegnato uno specifico territorio. Si rivolge a tutti i potenziali clienti di quell area proponendo la gamma completa dei prodotti Prodotto: ciascun venditore è assegnato ai clienti di un particolare prodotto o di una particolare linea di prodotto Cliente: Un venditore è deputato a servire un solo cliente o una sola tipologia di clienti

76 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LA FORZA VENDITA

77 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LA FORZA VENDITA

78 IL COMMUNICATION MIX DI UNA CASA EDITRICE LA FORZA VENDITA Attività INFORMATIVA Attività di SERVIZIO verso l impresa (mk, concorrenti, consumatori) Attività di VENDITA assistenza servizio post vendita Informazione Prima battuta Rifornimento -ASSORTIMENTO -PROMOZIONI -CONTROLLO ESPOSITIVO IL RUOLO DEL VENDITORE: importanza sempre più strategica Tempo MARKETING EDITORIALE Valentina Cecconi

79 LA COMUNICAZIONE NON CONVENZIONALE

80 GUERRIGLIA O STREET MARKETING TENDI UN IMBOSCATA, CREA UNA TRAPPOLA, COSTRUISCI UN FALSO EVENTO, UN AZIONE, UNA NOTIZIA CHE LA STAMPA NON PUO ESIMERSI DAL TRATTARE PER IL SUO CARATTERE DI INTERESSE, CURIOSITA O NOVITA. E CHE LO VOGLIANO O NO, SARANNO COSTRETTI A PARLARE DI TE Andrea Natella, guerrigliamarketing.it

81 GUERRIGLIA O STREET MARKETING Guerriglia marketing è una definizione coniata dal pubblicitario statunitense Jay Conrad Levinson nel per indicare una forma di comunicazione non convenzionale e a basso costo ottenuta attraverso l'utilizzo creativo di mezzi e strumenti aggressivi che fanno leva sull'immaginario e sui meccanismi psicologici degli utenti finali. Uno dei primi esempi di guerrilla marketing è stato la leggenda metropolitana messa in rete, e da lì lanciata dagli altri media, in cui si parlava di quattro cineasti scomparsi in una foresta del Maryland nel 1994, di cui furono ritrovate le riprese a distanza di anni; un sito web trattava del caso, e dopo poco uscì nei cinema il film The Blair Witch Project

82 GUERRIGLIA O STREET MARKETING RAGGIUNGERE OBIETTIVI CONVENZIONALI CON L AUSILIO DI METODI NON CONVENZIONALI ACCOMPAGNARE IL LANCIO E/O LA DIFFUSIONE DI UN PRODOTTO SERVIZIO ATTRAVERSO CAMPAGNE ED EVENTI SENSAZIONALI STRUMENTI - AMPIEZZA RAGGIO DI AZIONE - COSTO CONTENUTO

83 GUERRIGLIA O STREET MARKETING

84 GUERRIGLIA O STREET MARKETING

85 GUERRIGLIA O STREET MARKETING

86 VIRAL MARKETING 1997: Steve Jurvetson e Tim Draper coniano l espressione marketing virale per descrivere incredibile successo di HOTMAIL 18 MESI 12 MLN DI ABBONATI NETWORK-ENHANCED WORD OF MUTH

87 VIRAL MARKETING L IDEA VIRUS CLIENTI COME VEICOLI DI DIFFUSIONE DEI MESSAGGI ATTRAVERSO L UTILIZZO DEL WEB CONNETTORI COMUNICAZIONE WEB-BASED 1. POTENZIAMENTO FLUSSI COMUNICATIVI 2. MOLTEPLICITA CODICI 3. CONTROLLO E MISURAZIONE

88 VIRAL MARKETING IL BOOK TRAILER

89 LE CASE EDITRICI E I SOCIAL MEDIA

90 SOCIAL MEDIA MARKETING Fonte: Osservatorio Brands & Social Media, Editoria e social media, 2013

91 SOCIAL MEDIA MARKETING Fonte: Osservatorio Brands & Social Media, Editoria e social media, 2013

Parte IV Il communication mix

Parte IV Il communication mix Parte IV Il communication mix Cap.11 Advertising Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2012-2013 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cos è la pubblicità Storicamente rappresenta l industrializzazione

Dettagli

Parte IV Il communication mix

Parte IV Il communication mix Parte IV Il communication mix Cap.11 Advertising Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 11 Advertising Cos è la pubblicità Storicamente

Dettagli

Lezione 19: Comunicazione di Marketing Stella Romagnoli

Lezione 19: Comunicazione di Marketing Stella Romagnoli Lezione 19: Comunicazione di Marketing Definizione Target e contenuto della comunicazione di marketing Gli obiettivi Il processo di apprendimento I principali strumenti di comunicazione La promozione delle

Dettagli

Cap.5 La comunicazione di marketing. Corso di Comunicazione d impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.

Cap.5 La comunicazione di marketing. Corso di Comunicazione d impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb. Cap.5 La comunicazione di marketing Corso di Comunicazione d impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it La comunicazione di marketing: definizione Strumento di governo delle

Dettagli

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA DI MARKETING

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA DI MARKETING LEZIONI N. 15 e 16 La Integrata di Marketing Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DELLA LEZIONE ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA

Dettagli

La Comunicazione Integrata di Marketing

La Comunicazione Integrata di Marketing La Integrata di Marketing Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DELLA LEZIONE ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA DI MARKETING COMPRENDERE

Dettagli

La pubblicità 1. Le strategie di comunicazione 1. Le strategie di comunicazione 2

La pubblicità 1. Le strategie di comunicazione 1. Le strategie di comunicazione 2 Le strategie di comunicazione 1 Pubblicità Promozione delle vendite Forza vendita Azioni x notorietà marca (advertising) (promotion) (sale force) (publicity) Ricerca del promotion mix per garantire immediata

Dettagli

Ciclo: "mettersi in proprio: un'impresa possibile" 2009/10.

Ciclo: mettersi in proprio: un'impresa possibile 2009/10. Ciclo: "mettersi in proprio: un'impresa possibile" 2009/10. GLI STRUMENTI DEL MARKETING incontro del 15/12/2009 Programma dell incontro del 15/12/2009 Quali sono i principali strumenti del marketing Come

Dettagli

Approfondimento L interazione tra mercato e impresa

Approfondimento L interazione tra mercato e impresa Approfondimento L interazione tra mercato e impresa Glossario di marketing Accettazione: pubblico. misura l accoglimento di un annuncio pubblicitario da parte del Account: figura professionale che svolge

Dettagli

Profilo dei media in Italia. di Emanuele Gabardi

Profilo dei media in Italia. di Emanuele Gabardi Profilo dei media in Italia di Emanuele Gabardi Potenzialità dei mezzi (% di penetrazione) Mezzi Base Adulti 14+ Resp. Acq. TV 1 giorno 84 89 Radio 1 giorno 68 59 1 settimana 81 75 Quotidiani 1 giorno

Dettagli

Profilo dei media in Italia. di Emanuele Gabardi!

Profilo dei media in Italia. di Emanuele Gabardi! Profilo dei media in Italia di Emanuele Gabardi! Potenzialità dei mezzi (% di penetrazione) Mezzi Base Adulti 14+ Resp. Acq. TV 1 giorno 84 89 Radio 1 giorno 68 59 1 settimana 81 75 Quotidiani 1 giorno

Dettagli

IL BUDGET PUBBLICITARIO SILVIA LEGNANI

IL BUDGET PUBBLICITARIO SILVIA LEGNANI SILVIA LEGNANI IL BUDGET! È un programma di spesa, riferito ad un periodo di tempo stabilito.! Le voci che compongono il budget riguardano tutti i settori dell azienda.! IL BUDGET PUBBLICITARIO! È il programma

Dettagli

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE FINALITA far conoscere, differenziare e fare memorizzare il prodotto e la marca ad accrescerne il valore percepito (significati simbolici, segnali di valore) La differenziazione

Dettagli

LE DEFINIZIONI MEDIA

LE DEFINIZIONI MEDIA DEFINIZIONI MEDIA LE DEFINIZIONI MEDIA Copertura Netta o Net Reach Frequenza Media / OTS GRP s Copertura Efficace o Effective Reach Distribuzione di frequenza Share Indici di Concentrazione COPERTURA NETTA

Dettagli

INTRODUZIONE. Research, April 1999. 1 B. Harvey, The expanded ARF model: bridge to the accountable advertising future, Journal of Advertising

INTRODUZIONE. Research, April 1999. 1 B. Harvey, The expanded ARF model: bridge to the accountable advertising future, Journal of Advertising INTRODUZIONE Negli ultimi anni l accesso alla Rete e l uso attivo di Internet da parte di aziende e famiglie si è notevolmente allargato; questo media relativamente nuovo si sta rapidamente avviando a

Dettagli

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE. Prof. Giancarlo Ferrero Corso di Marketing Università di Urbino

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE. Prof. Giancarlo Ferrero Corso di Marketing Università di Urbino LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE 1 FINALITA Le politiche di comunicazione sono principalmente rivolte a: far conoscere, differenziare e fare memorizzare il prodotto e la marca ad accrescerne il valore percepito

Dettagli

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE. Prof. Giancarlo Ferrero 1

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE. Prof. Giancarlo Ferrero 1 LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE Prof. Giancarlo Ferrero 1 FINALITA Le politiche di comunicazione sono principalmente rivolte a: far conoscere, differenziare e fare memorizzare il prodotto e la marca ad accrescerne

Dettagli

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA dal 1980 NE NW W SW SE S E Lo scopo principale di una strategia di comunicazione è quello di consentire alla tua azienda di raggiungere in modo più efficiente

Dettagli

Il communication mix: advertising

Il communication mix: advertising TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE AZIENDALE Il communication mix: advertising Laura Gavinelli laura.gavinelli@unimc.it Facoltà di Economia Università degli Studi di Macerata Pubblicità Messaggio a pagamento

Dettagli

Comunicazione Integrata di Marketing

Comunicazione Integrata di Marketing Corso di MARKETING A.A. 2011/2012 Comunicazione Integrata di Marketing Angelo Riviezzo angelo.riviezzo@unisannio.it Benevento, 9 Gennaio 2012 INTRODUZIONE LA COMUNICAZIONE In un ottica di marketing la

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO TECA DEL MEDITERRANEO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO TECA DEL MEDITERRANEO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO TECA DEL MEDITERRANEO Cap.12 Raggiungere nuovi clienti attraverso il marketing digitale

Dettagli

MENU SERVIZI. marketing esperienziale

MENU SERVIZI. marketing esperienziale MENU SERVIZI marketing esperienziale Le ultime tendenze e studi nel mondo del marketing e della comunie hanno decretati una sempre maggiore diffusione del Marketing Esperienziale. Un esperienza ricca di

Dettagli

Pubblicità e promozione

Pubblicità e promozione Pubblicità e Promozioni Relatore: Andrea Baioni (abaioni@abstudio.it) Pubblicità e promozione Consiste nello sviluppo e nell invio di messaggi diretti ad un destinatario specifico E efficace quando il

Dettagli

Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti.

Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti. Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti. INDICE Garantiamo un supporto CHIAVI IN MANO, obiettivi misurabili e concreti. Mission Corporate / Brand Identity

Dettagli

Internet marketing lez 4: comunicazione online

Internet marketing lez 4: comunicazione online Università di Pisa Master OS a.a. 2005/2006 Internet marketing lez 4: comunicazione online Dott. Roberto Cucco cucco@ec.unipi.it Comunicazione online Sito coerente al target e con giusto posizionamento

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

Decisioni di Comunicazione

Decisioni di Comunicazione Corso di MARKETING A.A. 2006/2007 Decisioni di Comunicazione Angelo Riviezzo angelo.riviezzo@unisannio.it Benevento, 13 Novembre 2006 INTRODUZIONE LA COMUNICAZIONE In un ottica di marketing la comunicazione

Dettagli

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Materiale didattico a cura di ALFONSO SIANO Università degli Studi di Salerno sianoalf@unisa.it 2010 1 Piano di comunicazione MARKETING

Dettagli

Il ruolo della comunicazione

Il ruolo della comunicazione IL RUOLO DELLA COMUNICAZIONE Affinché si realizzi lo scambio tra domanda e offerta non è sufficiente il verificarsi della concomitanza delle condizioni materiali dello scambio; è altrettanto necessario

Dettagli

Area Marketing. Approfondimento

Area Marketing. Approfondimento Area Marketing Approfondimento LA COMUNICAZIONE LA COMUNICAZIONE CONOSCENZE La comunicazione è una delle politiche del marketing mix e può essere definita come il complesso di azioni poste in essere dall

Dettagli

GRUPPORIGAMONTI.COM RIGAMONTI

GRUPPORIGAMONTI.COM RIGAMONTI GRUPPORIGAMONTI.COM RIGAMONTI 1 2 Rigamonti ADV Design "Tutto è comunicazione: l arte, la politica, le città, la letteratura, il cinema; il linguaggio ne è parte dominante." Rigamonti ADV Design Rigamonti

Dettagli

, pr omozione siti web e posizionamento sui motori di ricerca e smart site.

, pr omozione siti web e posizionamento sui motori di ricerca e smart site. TELEVAS, nell'ottica di seguire il suo Cliente nello sviluppo di una propria strategia marketing basata sul WEB, ha predisposto alcune soluzioni per diffondere l'immagine e rendere più popolare la presenza

Dettagli

Ringraziamenti dell Editore

Ringraziamenti dell Editore 00 Pratesi romane.qxp:. 23-12-2008 16:56 Pagina VII INDICE Prefazione Ringraziamenti dell Editore XVII XXI Capitolo 1 Introduzione al processo di marketing management 1 1.1 La filosofia del marketing,

Dettagli

Glossario di Marketing

Glossario di Marketing Viale Atlantici, 65/a - 82100 Benevento Tel: +39.0824.334189 Fax: +39.06.23318693 www. info@ www. Glossario di Marketing Advertising O pubblicità. E il termine che indica le forme e i servizi di comunicazione

Dettagli

Advertising Sinonimo di "Pubblicità". Altri sinonimi, non più utilizzati attualmente, sono: reclame e propaganda.

Advertising Sinonimo di Pubblicità. Altri sinonimi, non più utilizzati attualmente, sono: reclame e propaganda. Above the line Espressione inglese che definisce tutte le attività di comunicazione veicolate attraverso i media classici, ad esempio TV, radio, stampa, affissioni. Advertising Sinonimo di "Pubblicità".

Dettagli

Page 1 COMUNICAZIONE INTEGRATA, PUBBLICITÀ, PROMOZIONE E RELAZIONI PUBBLICHE, SALES MANAGEMENT, MARKETING ON LINE (CAP.

Page 1 COMUNICAZIONE INTEGRATA, PUBBLICITÀ, PROMOZIONE E RELAZIONI PUBBLICHE, SALES MANAGEMENT, MARKETING ON LINE (CAP. COMUNICAZIONE D IMPRESA Anno Accademico 2015/2016 COMUNICAZIONE INTEGRATA, PUBBLICITÀ, PROMOZIONE E RELAZIONI PUBBLICHE, SALES MANAGEMENT, MARKETING ON LINE (CAP. 19, 20, 21, 22) Unit 12 Slide 12.2.1 SODDISFARE

Dettagli

SKY e la Pubblicità..

SKY e la Pubblicità.. SKY e la Pubblicità.. Perché scegliere di fare pubblicità su Sky piuttosto che su una TV generalista? Cosa rende Sky la piattaforma più adatta alle comunicazioni commerciali? Come convincere un azienda

Dettagli

IL PIANO DI COMUNICAZIONE

IL PIANO DI COMUNICAZIONE Roma, 23 giugno 2011 Sala Liri Regione Lazio IL PIANO DI COMUNICAZIONE POR FESR Lazio 2007/2013 Anna Schiavone Responsabile Comunicazione POR FESR Lazio 2007/2013 Presupposti Trasparenza (informazioni

Dettagli

LE INIZIATIVE SPECIALI TV

LE INIZIATIVE SPECIALI TV LE INIZIATIVE SPECIALI TV Billboard /I.A. Promo-brand/promo-tail Box Split Screen Inspot Telepromozioni Promostory Advideo-Videoclient Intervallo 2.0 Promosso! Annunciami tu Greenspot I love Italy Testimonial

Dettagli

OLTRE LA BIRRA C E DI PIU : DAL MARKETING AL PACKAGING DI UN BIRRIFICIO ARTIGIANALE

OLTRE LA BIRRA C E DI PIU : DAL MARKETING AL PACKAGING DI UN BIRRIFICIO ARTIGIANALE OLTRE LA BIRRA C E DI PIU : DAL MARKETING AL PACKAGING DI UN BIRRIFICIO ARTIGIANALE Fermo, 31 Gennaio 2015 CHE COS E IL MARKETING? Il marketing può intendersi come il complesso di attività che un azienda

Dettagli

Communication mix - Advertising

Communication mix - Advertising Economia e Tecnica della Comunicazione Aziendale Communication mix - Advertising Lezione 11 Pubblicità Qualunque forma di presentazione e promozione non personale di idee, beni o servizi svolta dietro

Dettagli

SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing

SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing Il processo di comunicazione (1) Fonte: chi emette il messaggio nei confronti di un altro soggetto

Dettagli

Il ruolo dei mass media nella lotta al fumo

Il ruolo dei mass media nella lotta al fumo Il ruolo dei mass media nella lotta al fumo di Matteo Garuti MASS MEDIA = Prerogative dei mass media - vasto pubblico - incisività - ripetitività - basso impegno per l attezione mezzo di comunicazione

Dettagli

Marketing Operativo: Distribuzione

Marketing Operativo: Distribuzione Fondamenti di Marketing Turistico Università degli Studi di Roma Tor Vergata Marketing Operativo: Distribuzione Dott. Mario Liguori Comunicazione Martedì 14 e Mercoledì 15 no lezione 1 Canali distributivi

Dettagli

Parte V Pianificazione, organizzazione e controllo delle attività di comunicazione

Parte V Pianificazione, organizzazione e controllo delle attività di comunicazione Parte V Pianificazione, organizzazione e controllo delle attività di comunicazione Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap. 23 Le competenze

Dettagli

Le comunicazione di marketing

Le comunicazione di marketing TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE AZIENDALE Le comunicazione di marketing Laura Gavinelli laura.gavinelli@unimc.it Facoltà di Economia Università degli Studi di Macerata La comunicazione di marketing

Dettagli

Aspetti di Marketing Sportivo

Aspetti di Marketing Sportivo Aspetti di Marketing Sportivo Università di Ferrara Corso di Laurea in Scienze Motorie Economia e gestione delle imprese sportive Cesare Mattei Definizione: IL MARKETING E UN INSIEME DI ATTIVITA PROGRAMMATE,

Dettagli

PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line.

PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line. PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line. Introduzione Gli investimenti pubblicitari delle aziende si stanno

Dettagli

PRESENTAZIONE network Radio in Store

PRESENTAZIONE network Radio in Store PRESENTAZIONE network Radio in Store MISSION Fornire soluzioni per comunicare con i consumatori nei luoghi dove si sviluppa il processo di acquisto : il punto vendita Infatti i messaggi trasmessi dalla

Dettagli

Infoclip SRL. Marketing & Promotion. www.infoclip.it

Infoclip SRL. Marketing & Promotion. www.infoclip.it Infoclip SRL Marketing & Promotion www.infoclip.it Maggio 2008 La nostra missione La Missione nostra missione Organizzare campagne di vendita, promozione e comunicazione aziendali verso il target giovanile-studentesco

Dettagli

Cap.21 La comunicazione digitale. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.21 La comunicazione digitale. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it 1 Cap.21 La comunicazione digitale Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it 2 Capitolo 21 La comunicazione digitale La comunicazione digitale Complesso

Dettagli

Cosa si intende per pubblicità

Cosa si intende per pubblicità Cosa si intende per pubblicità ADV: creare un messaggio ed inviarlo a qualcuno che a sua volta avrà una reazione. SOGGETTTO MEDIATICO A PAGAMENTO!!! Advertising: TV, RADIO, CARTA STAMPATA, MURALES INTERNET!!

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ABITARE

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ABITARE Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ABITARE Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.12 Raggiungere

Dettagli

Comunicazione commerciale

Comunicazione commerciale Comunicazione commerciale Università di Urbino La comunicazione commerciale Definizione Marca Pubblicità Direct marketing Promozione delle vendite Sponsorizzazioni Fiere e mostre Relazioni pubbliche di

Dettagli

Le forme di promozione nei mercati esteri. Michela Floris micfloris@unica.it

Le forme di promozione nei mercati esteri. Michela Floris micfloris@unica.it Le forme di promozione nei mercati esteri Michela Floris micfloris@unica.it Cos è la promozione La promozione riguarda tutto quanto può informare il potenziale compratore circa il prodotto e può indurlo

Dettagli

La raccolta pubblicitaria

La raccolta pubblicitaria La raccolta pubblicitaria Il settore della comunicazione pubblicitaria comprende due ambiti di attività: 1) Above the line, che corrisponde al settore della raccolta pubblicitaria realizzata attraverso

Dettagli

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX Capitolo 1 Il marketing nell economia e nella gestione d impresa 1 1.1 Il concetto e le caratteristiche del marketing 2 1.2 L evoluzione del pensiero

Dettagli

Il Progetto in Italia

Il Progetto in Italia Milano, 22 Marzo 2006 Il Progetto in Italia Angelo Tosoni Amministratore Delegato Marina Bisio Direttore Commerciale Scenario LA COMUNICAZIONE DI MARCA Necessità di equilibrare e integrare la comunicazione

Dettagli

I COMPORTAMENTI DI ACQUISTO

I COMPORTAMENTI DI ACQUISTO I COMPORTAMENTI DI ACQUISTO G. TOSCANO e A. VINCI Corso: Pricing & Costing LIUC Università di Castellanza Ottobre 2010 Anno accademico 2010/11 Analisi del comportamento del consumatore Marketing Stimoli

Dettagli

Televisione....e Pubblicità. Pubblicità e strategie di comunicazione integrata

Televisione....e Pubblicità. Pubblicità e strategie di comunicazione integrata Televisione...e Pubblicità o Evoluzione storica o Normativa o Rilevazione degli ascolti o Tipologie di Pubblicità in TV o Plus e Minus o Conclusioni Evoluzione storica Analogico: o Anni 50: monopolio Rai

Dettagli

un nuovo look per il tuo business

un nuovo look per il tuo business GRAFICA 3 un nuovo look per il tuo business La grafica deve essere espressione ed evoluzione di una precisa e ben definita identità aziendale, per comunicarne filosofia ed essenza attraverso la forza espressiva

Dettagli

TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA. Che cos è la pubblicità e come funziona. Antonio Margoni a.margoni@mcs.it

TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA. Che cos è la pubblicità e come funziona. Antonio Margoni a.margoni@mcs.it TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA Che cos è la pubblicità e come funziona Novembre 2012 Antonio Margoni a.margoni@mcs.it Che cos è la pubblicità e come funziona Ovvero: l arte di convincere i

Dettagli

Marketing Definizioni e Declinazioni

Marketing Definizioni e Declinazioni 1 Marketing Definizioni e Declinazioni Corso di Laurea in Scienze di Internet Università di Bologna Docente Andrea De Marco Bologna 01-10-2008 2 Obiettivi del Corso I fondamentali strumenti concettuali

Dettagli

television è il canale innovativo di IN STORE MEDIA

television è il canale innovativo di IN STORE MEDIA trade television è il canale innovativo di Con è come avere un proprio venditore in contatto permanente con la clientela all interno del proprio punto vendita, capace sia di indirizzare messaggi diretti

Dettagli

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Competenze Materie Competenze associate C1 C2 SENSIBILIZZAZIONE DEI GRUPPI DI INTERESSE ORGANIZZAZIONE DI CONGRESSI, SEMINARI, MEETING, CONVENTION,

Dettagli

Il prodotto percepito è il risultato di un processo dinamico d identificazione del prodotto nelle sue componenti e prestazioni valutato in base:

Il prodotto percepito è il risultato di un processo dinamico d identificazione del prodotto nelle sue componenti e prestazioni valutato in base: Capitolo 9 Il prodotto Il prodotto Il prodotto Per il consumatore è la soluzione a un problema specifico Per il produttore è un insieme i di attributi ti tangibili e intangibili che caratterizzano l offerta

Dettagli

Marketing non convenzionale. Corso di Marketing Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Marketing non convenzionale. Corso di Marketing Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Marketing non convenzionale Corso di Marketing Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Definizione Wikipedia Insieme di strategie promozionali che sfruttano metodi di comunicazione

Dettagli

Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing. Come essere competitivi, affrontare i mercati e i concorrenti

Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing. Come essere competitivi, affrontare i mercati e i concorrenti MA.VE.CO. Consulting www.maveco-consulting.it Viale Stazione,43-02013 Antrodoco (Rieti) Tel. 0746-578699 e-mail : info@maveco-consulting.it Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing

Dettagli

BRAND ED EVENTI. Tra queste in particolare

BRAND ED EVENTI. Tra queste in particolare 1 CHI SIAMO comevoi, nata nel 2011, è un'agenzia di comunicazione composta da un gruppo di soci che vantano esperienza decennale nel campo dell editoria e della comunicazione. MISSION La nostra missione

Dettagli

Capitolo 16. La vendita personale e la promozione delle vendite. Capitolo 16 - slide 1

Capitolo 16. La vendita personale e la promozione delle vendite. Capitolo 16 - slide 1 Capitolo 16 La vendita personale e la promozione delle vendite. Capitolo 16 - slide 1 La vendita personale e la promozione delle vendite Obiettivi di apprendimento Vendita personale Il ruolo della forza

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE MEZZI

LA PIANIFICAZIONE MEZZI LA PIANIFICAZIONE MEZZI Appunti di Pubblicità e Marketing Dispensa redatta dal Prof. Marco Galdenzi ad uso degli studenti del Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione Anno accademico 2011/2012 LE

Dettagli

LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA COPY STRATEGY

LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA COPY STRATEGY LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA COPY STRATEGY SVILUPPO DELLA CAMPAGNA Prima fase: IL BRIEFING scambio di informazioni fondamentale per lo sviluppo della campagna. Il brief contiene molteplici informazioni su:

Dettagli

Strategia. Strategia di rilancio. Strategie del ciclo di vita. Strategie di sell-in e sell-out. Strategie di sell-out PUBBLICITÀ E STRATEGIE

Strategia. Strategia di rilancio. Strategie del ciclo di vita. Strategie di sell-in e sell-out. Strategie di sell-out PUBBLICITÀ E STRATEGIE PUBBLICITÀ E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE INTEGRATA Strategia Esistono diversi tipi di strategia di marketing, da cui discendono diversi tipi di strategia di comunicazione: di posizionamento corporate/di

Dettagli

Introduzione al Web Marketing e Social Networking

Introduzione al Web Marketing e Social Networking Introduzione al Web Marketing e Social Networking Relatore: Andrea Baioni www.andreabaioni.it abaioni@andreabaioni.it DEFINIZIONI E DIFFERENZE Marketing tradizionale un sistema integrato di attività, organizzato

Dettagli

Promozione e commercializzazione

Promozione e commercializzazione Relazione per il Gruppo di lavoro: Promozione e commercializzazione Brand, strumenti, compiti del pubblico e del privato Redatto da: Elisa Capozzi 1 anni 80: Disney cerca un luogo per un parco tematico

Dettagli

L EFFICACIA DELLA COMUNICAZIONE

L EFFICACIA DELLA COMUNICAZIONE L EFFICACIA DELLA COMUNICAZIONE GLI ESITI DEL PRIMO RAPPORTO DI VALUTAZIONE ANTONIO STRAZZULLO COMITATO DI SORVEGLIANZA REGGIO EMILIA, 21 GIUGNO 2011 Obiettivi della valutazione Valutazione del Piano di

Dettagli

VI. LA COMUNICAZIONE D IMPRESA Per comunicazione d impresa si intende l insieme delle modalità attraverso le quali un azienda comunica se stessa, la

VI. LA COMUNICAZIONE D IMPRESA Per comunicazione d impresa si intende l insieme delle modalità attraverso le quali un azienda comunica se stessa, la VI. LA COMUNICAZIONE D IMPRESA Per comunicazione d impresa si intende l insieme delle modalità attraverso le quali un azienda comunica se stessa, la propria identità, le proprie capacità e competenze alla

Dettagli

I BENEFICI ECONOMICI DELL INTERNET SEARCH: l esperienza di BNL

I BENEFICI ECONOMICI DELL INTERNET SEARCH: l esperienza di BNL I BENEFICI ECONOMICI DELL INTERNET SEARCH: l esperienza di BNL Marco Passafiume Resp. Segmento Individuals BNL Cetif, 25 novembre 2008 Agenda Il contesto di mercato Il ruolo dell Internet search in BNL

Dettagli

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Informazione ICT, prima di tutto Webnews è il giornale on line che racconta quotidianamente l attualità tecnologica. Originale. Credibile. Puntuale.

Dettagli

LABORATORIO DI PSICOLOGIA COGNITIVA LA PERSUASIONE 4. Gaia Vicenzi - Laboratorio di 1

LABORATORIO DI PSICOLOGIA COGNITIVA LA PERSUASIONE 4. Gaia Vicenzi - Laboratorio di 1 LABORATORIO DI PSICOLOGIA COGNITIVA LA PERSUASIONE 4 Gaia Vicenzi - Laboratorio di 1 PUBBLICITA MARCA Gaia Vicenzi - Laboratorio di 2 LA PUBBLICITA Parlare di comunicazione persuasiva oggi significa evocare

Dettagli

ADVERTISING TRADIZIONALE VS NUOVE TECNOLOGIE?

ADVERTISING TRADIZIONALE VS NUOVE TECNOLOGIE? COMUNICAZIONE DRIVER PER IL BUSINESS: ADVERTISING TRADIZIONALE VS NUOVE TECNOLOGIE? Relatore: Aldo Reali Direttore Generale Sipra Ancona, 11 Ottobre 2007 PREMESSA LE AZIENDE PER POTER SVOLGERE IL PROPRIO

Dettagli

Marketing Decisioni sulla comunicazione. Prof. Michele Gorgoglione Corso di Marketing e modelli di e-business

Marketing Decisioni sulla comunicazione. Prof. Michele Gorgoglione Corso di Marketing e modelli di e-business Marketing Decisioni sulla comunicazione Prof. Michele Gorgoglione Corso di Marketing e modelli di e-business Sommario Il modello delle 4 P Mix della comunicazione Obiettivi della comunicazione modelli

Dettagli

4.1.4 Il marketing mix nella pubblica amministrazione

4.1.4 Il marketing mix nella pubblica amministrazione 4.1.4 Il marketing mix nella pubblica amministrazione La pianificazione strategica si sviluppa su più piani e individua gli strumenti in grado di soddisfare i bisogni dei segmenti obiettivo Nell ambito

Dettagli

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 WEB MARKETING 2.0 La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 È un stato di evoluzione del Web, caratterizzato da strumenti e piattaforme che enfatizzano la collaborazione e la condivisione

Dettagli

Progettazione Multimediale PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DELLA COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE. Parte 1. Le figure professionali. Prof. Gianfranco Ciaschetti

Progettazione Multimediale PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DELLA COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE. Parte 1. Le figure professionali. Prof. Gianfranco Ciaschetti Progettazione Multimediale PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DELLA COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE Parte 1 Le figure professionali Prof. Gianfranco Ciaschetti Prima della multimedialità Prima dell avvento dell era

Dettagli

TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA

TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA TERZO ANNO U.D.A.: 01 LA MULTIMEDIALITÀ Individuare ed utilizzare le moderne forme di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento

Dettagli

SOLUTIONS POSITIV MENTE COMMUNICATION

SOLUTIONS POSITIV MENTE COMMUNICATION SOLUTIONS POSITIV @ MENTE M A R K E T I N G COMMUNICATION SIAMO un gruppo della modernità professionale del Marketing, della Comunicazione e della Tecnologia che fonda le sue radici nella cooperazione

Dettagli

Economia e tecnica della pubblicità

Economia e tecnica della pubblicità Si fa presto a dire pubblicità * * Pubblicità - s.f. (franc. Publicité): notorietà pubblica//carattere di ciò che è fatto in presenza del pubblico//insieme dei mezzi utilizzati per far conoscere prodotti

Dettagli

COMUNICAZIONE GLI STRUMENTI DI FEDERMOBILI. Mediakit 2015

COMUNICAZIONE GLI STRUMENTI DI FEDERMOBILI. Mediakit 2015 COMUNICAZIONE GLI STRUMENTI DI FEDERMOBILI Mediakit 2015 CHI È FEDERMOBILI Federmobili Confcommercio Imprese per l Italia - Federazione Nazionale dei Negozi di Arredamento - rappresenta e tutela gli interessi

Dettagli

Cos è ICTv? ICTv è la nuova WebTv interamente dedicata alla tecnologia e all informatica.

Cos è ICTv? ICTv è la nuova WebTv interamente dedicata alla tecnologia e all informatica. Cos è ICTv? ICTv è la nuova WebTv interamente dedicata alla tecnologia e all informatica. Gratuita, ricca di contenuti e in italiano, la WebTv risponde alla domanda di contenuti multimediali dei navigatori

Dettagli

La gestione della marca sui mercati esteri: brand globali e brand locali

La gestione della marca sui mercati esteri: brand globali e brand locali IL BRAND MANAGEMENT Il brand Un nome, una parola, un simbolo, un disegno o una combinazione di questi aventi lo scopo di identificare un prodotto o un servizio di un venditore o di un gruppo di venditori

Dettagli

PROGRAMMA STILE GIOVANI DI BANCA CARIGE: UNA PIATTAFORMA DI COMUNICAZIONE CON IL SEGMENTO GIOVANI

PROGRAMMA STILE GIOVANI DI BANCA CARIGE: UNA PIATTAFORMA DI COMUNICAZIONE CON IL SEGMENTO GIOVANI PROGRAMMA STILE GIOVANI DI BANCA CARIGE: UNA PIATTAFORMA DI COMUNICAZIONE CON IL SEGMENTO GIOVANI Graziella Gianelli Resp. Ufficio Marketing Banca Carige PROFILO DEL GRUPPO Il Gruppo Banca CARIGE è una

Dettagli

Fratelli Carli, innovazione e amore per la tradizione

Fratelli Carli, innovazione e amore per la tradizione Customer case study / Food and Beverage Fratelli Carli, innovazione e amore per la tradizione Fratelli Carli, l azienda che dal 1911 produce e vende olio d oliva e prodotti derivati, comunica il restyling

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa WEB ADVERTISING: PRINCIPI E TECNICHE PER LA PUBBLICITA ON LINE INDICE

Dettagli

Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale MARKETING DEL TURISMO. Lezione 16 12 maggio 2010

Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale MARKETING DEL TURISMO. Lezione 16 12 maggio 2010 Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale MARKETING DEL TURISMO Lezione 16 12 maggio 2010 . IMBUTO PROMOZIONALE informazioni PUBBLICHE RELAZIONI No vendita, ma modificazione atteggiamento,

Dettagli

Nella produzione libraria 2006 sulla gestione

Nella produzione libraria 2006 sulla gestione LE VIE DELLA PROMOZIONE Il segmento intermedio tra lettori forti e deboli di Paola Dubini Il segmento delle persone che leggono dai due ai dieci libri l anno rappresenta la scommessa per la crescita stabile

Dettagli

SOLUZIONI WEB. per il BUSINESS. www.italiainfiera.it. www.italiainfiera.it

SOLUZIONI WEB. per il BUSINESS. www.italiainfiera.it. www.italiainfiera.it SOLUZIONI WEB per il BUSINESS Italiainfiera, società di consulenza per il marketing e la comunicazione on line, opera professionalmente dal 1999 fornendo competenze altamente qualificate alle aziende interessate

Dettagli

Marketing. Per realizzare la pubblicità outdoor le PMI hanno a disposizione numerose agenzie di comunicazione

Marketing. Per realizzare la pubblicità outdoor le PMI hanno a disposizione numerose agenzie di comunicazione Outdoor: quando e perché realizzarla Per outdoor, ossia fuori casa si intendono tutte quelle attività promozionali e pubblicitarie che sono visibili all esterno delle pareti domestiche. Si tratta in sintesi

Dettagli

La caratteristica vincente di un prodotto ad alto contenuto tecnologico

La caratteristica vincente di un prodotto ad alto contenuto tecnologico 03 tecnologie IMP 258->276 def 23-11-2007 11:16 Pagina 258 TECNOLOGIE POLIEDRICI e INFORMATICI SELF BOOKING TOOL COME L E-TRAVEL MANAGEMENT DI AMADEUS AMPLIANO LE POTENZIALITÀ DELLE ADV SPECIALIZZATE IN

Dettagli