Servizio Sistemi Informativi SPERIMENTAZIONE DI RETI PRIVATE VIRTUALI CON L'UTILIZZO DI SOFTWARE OPEN SOURCE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Servizio Sistemi Informativi SPERIMENTAZIONE DI RETI PRIVATE VIRTUALI CON L'UTILIZZO DI SOFTWARE OPEN SOURCE"

Transcript

1 Servizio Sistemi Informativi SPERIMENTAZIONE DI RETI PRIVATE VIRTUALI CON L'UTILIZZO DI SOFTWARE OPEN SOURCE Redatto: Nucleo Gestione Innovazione e fornitori IT Versione: 1.0 Data emissione: 9/11/2006 Sommario Il documento descrive la sperimentazione effettuata nell'ambito di reti private virtuali (VPN) con l'utilizzo di software open source; in particolare si è ricorsi al software OpenVPN che presenta caratteristiche di diffusione ed affidabilità riconosciute, oltre ad una buona semplicità nella sua configurazione. pag. 1

2 Sperimentazione di reti private virtuali con l'utilizzo di software open source Introduzione Dall'informatica in rete nasce la necessità di comunicare in modo efficiente e sicuro. Spesso i soggetti che tra loro interagiscono devono utilizzare mezzi di trasmissione pubblici, come Internet, o canali la cui protezione non può essere garantita; in questo caso si ricorre all'introduzione di reti private virtuali (VPN) che, attraverso l'utilizzo di tecnologie crittografiche, forniscono i mezzi per autenticare reciprocamente gli utenti e proteggere le informazioni riservate da scambiare I protocolli che implementano una VPN sicura più conosciuti sono: IPsec (IP security), parte obbligatoria dell'ipv6. SSL utilizzato per instradare specifici protocolli, utilizzato dall'openvpn. PPTP (point to point tunneling protocol), sviluppato da Microsoft. Scopo di questa relazione è descrivere la sperimentazione effettuata in quest'ambito con l'utilizzo di software open source; in particolare si è ricorsi al software OpenVPN che presenta caratteristiche di diffusione ed affidabilità riconosciute, oltre ad una buona semplicità nella sua configurazione. OpenVPN OpenVPN è un programma VPN scritto da James Yonan e rilasciato con licenza GPL. È usato per creare tunnel crittografati punto punto fra i computer. Permette agli host di autenticarsi l'uno con l'altro per mezzo di chiavi private condivise, certificati digitali o credenziali utente/password. Usa in modo massiccio le librerie di cifratura OpenSSL e usa il protocollo SSLv3/TLSv1. È disponibile su Linux, xbsd, Mac OSX, Solaris e Windows 2000/XP. Offre un ricco insieme di caratteristiche per il controllo e la sicurezza. Non è una VPN con interfaccia web, e non è compatibile con IPsec o altri programmi VPN. L'intero programma è un singolo eseguibile binario usato per le connessioni sia dal lato server che dal lato client, da un file di configurazione opzionale, e da uno o più file contenenti le chiavi, in funzione del metodo di autenticazione usato. OpenVPN usa le librerie OpenSSL per la cifratura sia del canale dati che del canale di controllo. Fa eseguire a OpenSSL tutto il lavoro di cifratura e autenticazione, permettendo a OpenVPN di scegliere fra tutti gli algoritmi di cifratura disponibili nel pacchetto OpenSSL. Può usare l'accelerazione hardware per avere migliori prestazioni nella cifratura. Autenticazione OpenVPN permette ai computer diversi metodi di autenticarsi l'uno con l'altro: pag. 2

3 * chiave segreta condivisa * certificati digitali * credenziali utente/password. Il metodo con chiave segreta condivisa è il più semplice e immediato da implementare, quello basato sui certificati è il più robusto e completo ma richiede la definizione di una Public Key Infrastructure (PKI). L'autenticazione con utente/password è una caratteristica nuova introdotta con la versione 2.0 e si può usare con o senza il certificato del client (il server deve comunque avere il proprio certificato). Il pacchetto tar del codice sorgente include uno script perl per verificare le credenziali utente/password per mezzo dei moduli PAM e dei plugin in C auth pam. Rete OpenVPN concentra tutto il traffico dati e di controllo su una singola porta IP. Può usare una porta UDP (preferita e predefinita) oppure TCP. Può funzionare attraverso la maggior parte dei server proxy (HTTP incluso) e non ha problemi ad integrarsi col NAT. Il server può "inviare" alcune opzioni di configurazione di rete ai client. Fra queste, l'indirizzo IP, gli instradamenti, e alcune opzioni di connessione. OpenVPN offre due tipi di interfaccia di rete avvalendosi del driver Universal Tun/Tap; può creare sia tunnel IP punto punto al livello 3 dello stack OSI (configurazione routing), come anche interfacce Ethernet virtuali "tap" a livello 2 sulle quali veicolare l'intero traffico Ethernet, broadcast inclusi (configurazione bridging). OpenVPN può anche usare, come opzione, la libreria di compressione LZO per comprimere il flusso di dati. Configurazione di esempio: pag. 3

4 Server Linux Per la componente server si è scelto di utilizzare Linux, su cui è stato installato il package openvpn specifico della distribuzione utilizzata. Per creare i file necessari alla configurazione della vpn, è necessario eseguire un insieme di procedure che si trovano all'interno della cartella del pacchetto openvpn, in particolare in: openvpn/easy rsa Di seguito sono elencati gli step necessari. Editare lo script vars in modo opportuno. In particolare impostare i valori dei seguenti parametri: set HOME=/usr/share/OpenVPN/easy rsa set KEY_CONFIG=openssl.cnf set KEY_DIR=keys set KEY_COUNTRY=IT set KEY_PROVINCE=IT set KEY_CITY=Trento set KEY_ORG=Apss set poi eseguire gli shell script:. vars./clean all./build ca./build dh (crea i parametri diffie helmann)./build key server server./build key client tn I precedenti comandi generano tutti i file necessari per configurare sia la parte client che server. Per generare certificati per diversi client ricordarsi di associare un common name univoco per ogni certificato. I file generati verranno così ripartiti: Server: ca.crt server.crt server.key dh1024.pem pag. 4

5 La chiave privata deve essere tenuta segreta, di conseguenza devono essere impostati opportunamente i diritti di lettura. Client: ca.crt client.crt client.key La configurazione usa il device TUN (Una configurazione alternativa e' col bridging device TAP) Il server viene avviato dalla directory /usr/share/openvpn/easy rsa/keys che contiene il file di configurazione, col comando # openvpn server.conf Client Linux Di seguito vengono elencati gli step necessari per la configurazione della parte client. Tale configurazione viene effettuata per mezzo di una gui specifica. Step 1 In questa form vengono indicati i seguenti path dei file di configurazione trasferiti dal server: certificato della Certification Authority certificato del client chiave privata del client pag. 5

6 Step 2 Il form successivo serve per impostare il gateway a cui si connette il client. Step 3 Dopo l'inserimento dei parametri viene attivato il demone del client, che crea un interfaccia virtuale tun0 con l'indirizzo IP fornito dal server precedentemente identificato. Nel nostro caso: Client Windows In modo analogo in ambiente window può essere creato un file di configurazione contenente le impostazioni precedentemente elencate. Le seguenti immagini rapprensentano i diversi step necessari per l'impostazione del client openvpn utilizzando il programma vpngui. pag. 6

7 Menu utilizzato per controllare Openvpn: Finestra informativa della connessione Openvpn stabilita. pag. 7

OpenVPN, come fare VPN con SSL/TLS

OpenVPN, come fare VPN con SSL/TLS ICT Security n. 30 e 31, Gennaio/Febbraio 2005 p. 1 di 9 OpenVPN, come fare VPN con SSL/TLS Nei numeri 16 e 17 di questa rivista ci eravamo occupati di IPSec, un protocollo per creare Virtual Private Network

Dettagli

Tecnologie Gnu Linux per la sicurezza della rete aziendale

Tecnologie Gnu Linux per la sicurezza della rete aziendale Tecnologie Gnu Linux per la sicurezza della rete aziendale Massimiliano Dal Cero, Stefano Fratepietro ERLUG 1 Chi siamo Massimiliano Dal Cero CTO presso Tesla Consulting Sicurezza applicativa e sistemistica

Dettagli

VPN (OpenVPN - IPCop)

VPN (OpenVPN - IPCop) VPN (OpenVPN - IPCop) Davide Merzi 1 Sommario Indirizzo IP Reti Pubbliche Private Internet Protocollo Firewall (IPCop) VPN (OpenVPN IPsec on IPCop) 2 Indirizzo IP L'indirizzo IP (Internet Protocol address)

Dettagli

OpenVPN Installazione e configurazione

OpenVPN Installazione e configurazione OpenVPN Installazione e configurazione Premessa Una VPN (Virtual Private Network) e un modo per collegare in modo sicuro due entità (host, lan) tramite una rete non dedicata pubblica e quindi non sicura

Dettagli

Pfsense e OpenVPN. PFSense e OpenVPN VPN PER CLIENT REMOTI

Pfsense e OpenVPN. PFSense e OpenVPN VPN PER CLIENT REMOTI Pfsense e OpenVPN VPN PER CLIENT REMOTI Creazione dei certificate su Unix/Linux Per prima cosa si devono scaricare i sorgenti di OpenVPN da: http://openvpn.net/download.html Si possono scaricare anche

Dettagli

OpenVPN: un po di teoria e di configurazione

OpenVPN: un po di teoria e di configurazione Università degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica 10 dicembre 2004 Sommario 1 Introduzione: definizione e utilizzo delle VPN 2 3 4 5 Sommario

Dettagli

W2000 WXP WVista W7 Ubuntu 9.10 VPN client - mini howto (ovvero come installare VPN client su quasi tutto)

W2000 WXP WVista W7 Ubuntu 9.10 VPN client - mini howto (ovvero come installare VPN client su quasi tutto) W2000 WXP WVista W7 Ubuntu 9.10 VPN client - mini howto (ovvero come installare VPN client su quasi tutto) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 Gennaio 2010 Una Virtual Private Network

Dettagli

150 Piazze Wi-Fi. Unidata S.p.A. Una iniziativa Unidata e Wired

150 Piazze Wi-Fi. Unidata S.p.A. Una iniziativa Unidata e Wired Allegato 4 all Accordo di adesione alla fase sperimentale del progetto "150 Piazze Wi-Fi" relativo alla fornitura a titolo di comodato gratuito di apparecchiature hardware e correlato software di gestione

Dettagli

NAS 323 Uso del NAS come server VPN

NAS 323 Uso del NAS come server VPN NAS 323 Uso del NAS come server VPN Usare il NAS come server VPN e connettersi ad esso con Windows e Mac A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe essere in

Dettagli

azienda, i dipendenti che lavorano fuori sede devono semplicemente collegarsi ad un sito Web specifico e immettere una password.

azienda, i dipendenti che lavorano fuori sede devono semplicemente collegarsi ad un sito Web specifico e immettere una password. INTRODUZIONE ALLA VPN (Rete virtuale privata - Virtual Private Network) Un modo sicuro di condividere il lavoro tra diverse aziende creando una rete virtuale privata Recensito da Paolo Latella paolo.latella@alice.it

Dettagli

OpenVPN: un po di teoria e di configurazione

OpenVPN: un po di teoria e di configurazione OpenVPN: un po di teoria e di configurazione Andrea Lanzi, Davide Marrone, Roberto Paleari Università degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Anno Accademico 2006/2007

Dettagli

Networking Wireless con Windows XP

Networking Wireless con Windows XP Networking Wireless con Windows XP Creare una rete wireless AD HOC Clic destro su Risorse del computer e quindi su Proprietà Clic sulla scheda Nome computer e quindi sul pulsante Cambia Digitare il nome

Dettagli

Tunneling con Linux. NETLinK S.a.S. Progettazione e Realizzazione Sistemi Informativi. Prefazione. Esempi di Utilizzo di una VPN

Tunneling con Linux. NETLinK S.a.S. Progettazione e Realizzazione Sistemi Informativi. Prefazione. Esempi di Utilizzo di una VPN Tunneling con Linux Prefazione Metterlo in piedi mi è costato molto, più che altro per colpa mia, così ho pensato che qualcuno potesse, leggendo questo documento non commettere i miei errori. Visto che

Dettagli

Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali

Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali Davide Cerri Sommario L esigenza di proteggere l informazione che viene trasmessa in rete porta all utilizzo di diversi protocolli crittografici.

Dettagli

Installare e configurare OpenVPN: due scenari. Laboratorio di Amministrazione di Sistemi T Massimiliano Mattetti - Marco Prandini

Installare e configurare OpenVPN: due scenari. Laboratorio di Amministrazione di Sistemi T Massimiliano Mattetti - Marco Prandini Installare e configurare OpenVPN: due scenari Laboratorio di Amministrazione di Sistemi T Massimiliano Mattetti - Marco Prandini Installazione Sulle VM del corso servono i pacchetti software liblzo2 libpkcs11-helper

Dettagli

Indice. Prefazione. Presentazione XIII. Autori

Indice. Prefazione. Presentazione XIII. Autori INDICE V Indice Prefazione Presentazione Autori XI XIII XV Capitolo 1 Introduzione alla sicurezza delle informazioni 1 1.1 Concetti base 2 1.2 Gestione del rischio 3 1.2.1 Classificazione di beni, minacce,

Dettagli

Reti di calcolatori. Lezione del 25 giugno 2004

Reti di calcolatori. Lezione del 25 giugno 2004 Reti di calcolatori Lezione del 25 giugno 2004 Tecniche di attacco Denial of Service : impedisce ad una organizzazione di usare i servizi della propria rete; sabotaggio elettronico Gli attacchi DoS possono

Dettagli

Installazione di una rete privata virtuale (VPN) con Windows 2000

Installazione di una rete privata virtuale (VPN) con Windows 2000 Pagina 1 di 8 Microsoft.com Home Mappa del sito Cerca su Microsoft.com: Vai TechNet Home Prodotti e tecnologie Soluzioni IT Sicurezza Eventi Community TechNetWork Il programma TechNet Mappa del sito Altre

Dettagli

Teleassistenza mediante PCHelpware

Teleassistenza mediante PCHelpware Teleassistenza mediante PCHelpware Specifiche tecniche Autore: G.Rondelli Versione: 1.3 Data: 26/8/2008 File: H:\Softech\Tools\PCH\doc\Teleassistenza PCHelpware - Specifiche tecniche 1.3.doc Modifiche

Dettagli

Essere a casa anche in viaggio, che cos'e' e come si crea una VPN

Essere a casa anche in viaggio, che cos'e' e come si crea una VPN Essere a casa anche in viaggio, che cos'e' e come si crea una VPN LinuxDay 2004@CE caserta hacklab hackaserta 81100 www.81100.eu.org relatore: Fausto Napolitano La problematica Necessità

Dettagli

NAS 322 Connessione del NAS ad un VPN

NAS 322 Connessione del NAS ad un VPN NAS 322 Connessione del NAS ad un VPN Connessione del NAS ASUSTOR ad una rete VPN A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe essere in grado di: 1. Avere una

Dettagli

Prefazione all edizione italiana

Prefazione all edizione italiana Sommario Prefazione all edizione italiana XIII Capitolo 1 Introduzione 1.1 Applicazioni delle reti di calcolatori 2 1.1.1 Applicazioni aziendali 3 1.1.2 Applicazioni domestiche 5 1.1.3 Utenti mobili 8

Dettagli

Creare connessioni cifrate con stunnel

Creare connessioni cifrate con stunnel ICT Security n. 24, Giugno 2004 p. 1 di 5 Creare connessioni cifrate con stunnel Capita, e purtroppo anche frequentemente, di dover offrire servizi molto insicuri, utilizzando ad esempio protocolli che

Dettagli

hplinux sommario 7-11-2001 13:14 Pagina V Indice Introduzione

hplinux sommario 7-11-2001 13:14 Pagina V Indice Introduzione hplinux sommario 7-11-2001 13:14 Pagina V Indice Introduzione XIII Capitolo 1 Introduzione agli strumenti di sicurezza Open Source 1 Strumenti utilizzati negli esempi di questo libro 2 1.1 Licenza GPL

Dettagli

Una Introduzione a TLSv1.0

Una Introduzione a TLSv1.0 ICT Security n. 32 e 34, Marzo/Maggio 2005 p. 1 di 8 Una Introduzione a TLSv1.0 In questa rubrica abbiamo già avuto modo di descrivere protocolli ed applicazioni che sfruttano SSL/TLS (Secure Socket Layer

Dettagli

Dipartimento di Informatica e Scienze dell Informazione. OpenSSH. Simon Lepore. Corso di Sicurezza. DISI, Universita di Genova

Dipartimento di Informatica e Scienze dell Informazione. OpenSSH. Simon Lepore. Corso di Sicurezza. DISI, Universita di Genova Dipartimento di Informatica e Scienze dell Informazione OpenSSH Simon Lepore Corso di Sicurezza DISI, Universita di Genova Via Dodecaneso 35, 16146 Genova, Italia http://www.disi.unige.it 1 Contenuti Introduzione...3

Dettagli

Il web server Apache Lezione n. 3. Introduzione

Il web server Apache Lezione n. 3. Introduzione Procurarsi ed installare il web server Apache Introduzione In questa lezione cominciamo a fare un po di pratica facendo una serie di operazioni preliminari, necessarie per iniziare a lavorare. In particolar

Dettagli

VPN SSL e VPN IPSec a confronto White Paper

VPN SSL e VPN IPSec a confronto White Paper White Paper Questo documento contiene informazioni sulle VPN basate su IPSec e quelle basate su SSL. In particolare: Le principali differenze I loro pro e contro La tecnologia più adatta alle esigenze

Dettagli

Sommario. Introduzione alla Sicurezza Web

Sommario. Introduzione alla Sicurezza Web Sommario Introduzione alla Sicurezza Web Considerazioni generali IPSec Secure Socket Layer (SSL) e Transport Layer Security (TLS) Secure Electronic Transaction (SET) Introduzione alla crittografia Introduzione

Dettagli

Reti private virtuali (VPN) con tecnologia IPsec

Reti private virtuali (VPN) con tecnologia IPsec Reti private virtuali (VPN) con tecnologia IPsec A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Reti private e reti private virtuali Aziende e/o enti di dimensioni medio/grandi in genere hanno necessità di interconnettere

Dettagli

Corso Specialista Sistemi Ambiente Web. Test finale conoscenze acquisite - 15.12.2003. Windows 2000 Server

Corso Specialista Sistemi Ambiente Web. Test finale conoscenze acquisite - 15.12.2003. Windows 2000 Server Windows 2000 Server 1 A cosa serve il task manager? A A monitorare quali utenti stanno utilizzando una applicazione B A restringere l'accesso a task determinati da parte degli utenti C Ad interrompere

Dettagli

Università di Pisa Facoltà di Informatica Corso di Tecnologie di convergenza su IP a.a. 2005/2006. Gaspare Sala

Università di Pisa Facoltà di Informatica Corso di Tecnologie di convergenza su IP a.a. 2005/2006. Gaspare Sala Università di Pisa Facoltà di Informatica Corso di Tecnologie di convergenza su IP a.a. 2005/2006 Gaspare Sala Introduzione Una rete pubblica è un insieme di sistemi indipendenti che si scambiano dati

Dettagli

La Sicurezza delle Reti. La Sicurezza delle Reti. Il software delle reti. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica.

La Sicurezza delle Reti. La Sicurezza delle Reti. Il software delle reti. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica Fabio Burroni Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Siena burronif@unisi unisi.itit La Sicurezza delle Reti La presentazione

Dettagli

CONNESSIONE IPv6 tramite tunnelling Freenet6

CONNESSIONE IPv6 tramite tunnelling Freenet6 Guida all attivazione di una CONNESSIONE IPv6 tramite tunnelling Freenet6 Emanuele Goldoni Università degli studi di Pavia Sede di Mantova Laboratorio di Reti di Calcolatori 2006 1 Introduzione A distanza

Dettagli

I. T. S. O. S. M. C U R I E TECNOLOGIE INFORMATICHE E SETTORE TERZIARIO

I. T. S. O. S. M. C U R I E TECNOLOGIE INFORMATICHE E SETTORE TERZIARIO I. T. S. O. S. M. C U R I E TECNOLOGIE INFORMATICHE E SETTORE TERZIARIO 1 I N D I C E Le Firme Digitali...3 Il PGP...4 Le Reti VPN...6 - A CHI PUÒ ESSERE UTILE...6 - SICUREZZA DELLE VPN...6 - CRITTOGRAFIA

Dettagli

Sommario. Modulo 8: Applicativi. Parte 3: Terminale remoto. Premessa Telnet SSH XWindows VNC RDP. Gennaio Marzo 2007

Sommario. Modulo 8: Applicativi. Parte 3: Terminale remoto. Premessa Telnet SSH XWindows VNC RDP. Gennaio Marzo 2007 Modulo 8: Applicativi Parte 3: Terminale remoto 1 Sommario Premessa Telnet SSH XWindows VNC RDP Reti di Calcolatori 2 1 Premessa Necessita : controllare a distanza un dispositivo attraverso la connessione

Dettagli

MANUALE UTENTE INTERNET - ISTRUZIONI TECNICHE PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO

MANUALE UTENTE INTERNET - ISTRUZIONI TECNICHE PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO Rev. n 02 Pag. 1 di 25 SERVIZIO DI CERTIFICAZIONE TERNA L UTILIZZO DEL SERVIZIO Storia delle revisioni Rev. n Data Descrizione 01 23/08/2010 Prima emissione del documento. 02 24/09/2010 Aggiornamento printscreen

Dettagli

Sviluppo siti e servizi web Programmi gestionali Formazione e Consulenza Sicurezza informatica Progettazione e realizzazione di reti aziendali

Sviluppo siti e servizi web Programmi gestionali Formazione e Consulenza Sicurezza informatica Progettazione e realizzazione di reti aziendali 1 Caratteristiche generali Nati dall esperienza maturata nell ambito della sicurezza informatica, gli ECWALL di e-creation rispondono in modo brillante alle principali esigenze di connettività delle aziende:

Dettagli

Comunicazioni sicure su Internet: https e SSL. Fisica dell Informazione

Comunicazioni sicure su Internet: https e SSL. Fisica dell Informazione Comunicazioni sicure su Internet: https e SSL Fisica dell Informazione Il servizio World Wide Web (WWW) Come funziona nel dettaglio il Web? tre insiemi di regole: Uniform Resource Locator (URL) Hyper Text

Dettagli

Monitoraggio di outsourcer e consulenti remoti

Monitoraggio di outsourcer e consulenti remoti 1 Monitoraggio di outsourcer e consulenti remoti Un Whitepaper di Advanction e ObserveIT Daniel Petri 2 Sommario Esecutivo Nel presente whitepaper verrà mostrato come registrare le sessioni remote su gateway

Dettagli

Petra VPN 3.1. Guida Utente

Petra VPN 3.1. Guida Utente Petra VPN 3.1 Guida Utente Petra VPN 3.1: Guida Utente Copyright 1996, 2004 Link s.r.l. (http://www.link.it) Questo documento contiene informazioni di proprietà riservata, protette da copyright. Tutti

Dettagli

Realizzazione di una rete dati IT

Realizzazione di una rete dati IT Realizzazione di una rete dati IT Questo documento vuole semplicemente fornire al lettore un infarinatura di base riguardo la realizzazione di una rete dati. Con il tempo le soluzioni si evolvono ma questo

Dettagli

Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL ADSL2+ Browser Un browser Client Un client

Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL ADSL2+ Browser Un browser Client Un client Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL è una tecnica di trasmissione dati che permette l accesso a Internet fino a 8 Mbps in downstream ed 1 Mbps

Dettagli

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Università Degli Studi dell Insubria Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Istruzioni per l accesso alla rete WiFi INSUBRIA ATENEO FULL per gli utenti

Dettagli

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Università Degli Studi dell Insubria Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Istruzioni per l accesso alla rete WiFi INSUBRIA CAMPUS STUDENTI Configurazione

Dettagli

Introduzione Il sistema operativo Linux è oggi una delle principali distribuzioni di Unix, in grado di portare in ogni PC tutta la potenza e la flessibilità di una workstation Unix e un set completo di

Dettagli

Multisentry ASE-V (v. 1.0) - Guida rapida all installazione

Multisentry ASE-V (v. 1.0) - Guida rapida all installazione Multisentry ASE-V (v. 1.0) - Guida rapida all installazione 2012 Multisentry Solutions S.r.l. 1 di 15 Sommario 1 Multisentry ASE-V... 3 2 A chi è rivolto il manuale... 3 3 Prerequisiti... 3 3.1 VMware...

Dettagli

15J0460A300 SUNWAY CONNECT MANUALE UTENTE

15J0460A300 SUNWAY CONNECT MANUALE UTENTE 15J0460A300 SUNWAY CONNECT MANUALE UTENTE Agg. 10/07/2012 R.00 Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze contenute in esso in quanto

Dettagli

Sicurezza delle reti 1

Sicurezza delle reti 1 1 Mattia Dip. di Informatica Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.it a.a. 2012/13 1 cba 2011 13 M.. Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Italia License. http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/it/.

Dettagli

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Guida di rete 1 2 3 4 Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Si prega di leggere attentamente questo manuale prima di utilizzare

Dettagli

UTILIZZO DELLA RETE WIRELESS DIPARTIMENTALE

UTILIZZO DELLA RETE WIRELESS DIPARTIMENTALE UTILIZZO DELLA RETE WIRELESS DIPARTIMENTALE PREMESSA Presso il Dipartimento di Elettronica e Informazione e attiva una infrastruttura wireless composta da undici access point (in seguito denominati AP)

Dettagli

Protezione dei dati INTRODUZIONE

Protezione dei dati INTRODUZIONE Protezione dei dati INTRODUZIONE Le reti LAN senza filo sono in una fase di rapida crescita. Un ambiente aziendale in continua trasformazione richiede una maggiore flessibilità sia alle persone che alle

Dettagli

La rete è una componente fondamentale della

La rete è una componente fondamentale della automazioneoggi Attenti alle reti La telematica si basa prevalentemente sulle reti come mezzo di comunicazione per cui è indispensabile adottare strategie di sicurezza per difendere i sistemi di supervisione

Dettagli

HotSpot UNIMI. Installazione e configurazione di OpenVPN per Windows e di TunnelBlick per Mac OS X

HotSpot UNIMI. Installazione e configurazione di OpenVPN per Windows e di TunnelBlick per Mac OS X HotSpot UNIMI Installazione e configurazione di OpenVPN per Windows e di TunnelBlick per Mac OS X Autore: Francesco Pessina (francesco.pessina@unimi.it) Versione: 3.1.1 Revisione: 55 13/09/2010-17.25 1

Dettagli

La sicurezza nelle reti di calcolatori

La sicurezza nelle reti di calcolatori La sicurezza nelle reti di calcolatori Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico

Dettagli

Per un uso sicuro e corretto leggere le Informazioni sulla sicurezza nel "Manuale della copiatrice prima di usare la macchina.

Per un uso sicuro e corretto leggere le Informazioni sulla sicurezza nel Manuale della copiatrice prima di usare la macchina. Per un uso sicuro e corretto leggere le Informazioni sulla sicurezza nel "Manuale della copiatrice prima di usare la macchina. Guida di rete Introduzione Questo manuale contiene istruzioni dettagliate

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

l'introduzione a Voice over IP

l'introduzione a Voice over IP Voice over IP (VoIP) l'introduzione a Voice over IP Voice Over IP (VoIP), noto anche come telefonia tramite Internet, è una tecnologia che consente di effettuare chiamate telefoniche tramite una rete di

Dettagli

Introduzione. Che cos'è un Firewall? Tipi di Firewall. Perché usarlo? Ci occuperemo di: Application Proxy Firewall (o "Application Gateway )

Introduzione. Che cos'è un Firewall? Tipi di Firewall. Perché usarlo? Ci occuperemo di: Application Proxy Firewall (o Application Gateway ) Sistemi di elaborazione dell'informazione (Sicurezza su Reti) Introduzione Guida all'installazione e configurazione del Software Firewall Builder ver 2.0.2 (detto anche FWBuilder) distribuito dalla NetCitadel

Dettagli

Panoramica di Microsoft ISA Server 2004. Pubblicato: Giugno 2004 Per maggiori informazioni, visitare il sito Web: www.microsoft.com/italy/isaserver/

Panoramica di Microsoft ISA Server 2004. Pubblicato: Giugno 2004 Per maggiori informazioni, visitare il sito Web: www.microsoft.com/italy/isaserver/ Panoramica di Microsoft ISA Server 2004 Pubblicato: Giugno 2004 Per maggiori informazioni, visitare il sito Web: www.microsoft.com/italy/isaserver/ ISA Server 2004 - Introduzione ISA Server 2004 offre

Dettagli

Router VPN Cisco RV180

Router VPN Cisco RV180 Data Sheet Router VPN Cisco RV180 Connettività sicura e ad alte prestazioni a un prezzo conveniente. Figura 1. Router VPN Cisco RV180 (pannello anteriore) Caratteristiche Le convenienti porte Gigabit Ethernet

Dettagli

Guida in linea di Symantec pcanywhere Web Remote

Guida in linea di Symantec pcanywhere Web Remote Guida in linea di Symantec pcanywhere Web Remote Connessione da un browser Web Il documento contiene i seguenti argomenti: Informazioni su Symantec pcanywhere Web Remote Metodi per la protezione della

Dettagli

Manuale d esercizio «File Transfer Client» File Delivery Services

Manuale d esercizio «File Transfer Client» File Delivery Services Manuale d esercizio «File Transfer Client» File Delivery Services Editore Posta CH SA Tecnologia dell informazione Webergutstrasse 12 CH-3030 Berna (Zollikofen) Contatto Posta CH SA Tecnologia dell informazione

Dettagli

Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti

Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti Cataldo Basile < cataldo.basile @ polito.it > Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica Motivazioni l architettura TCP/IPv4 è insicura il problema

Dettagli

Indice. Introduzione. Capitolo 1

Indice. Introduzione. Capitolo 1 indice Xp pro.qxd 4-04-2002 19:42 Pagina V Indice Introduzione XV Capitolo 1 Sistemi operativi Windows di nuova generazione 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Introduzione alla famiglia Windows XP 1 Windows XP Home

Dettagli

Kaspersky Administration Kit 8.0 GUIDA AL DEPLOYMENT

Kaspersky Administration Kit 8.0 GUIDA AL DEPLOYMENT Kaspersky Administration Kit 8.0 GUIDA AL DEPLOYMENT V E R S I O N E D E L L ' A P P L I C A Z I O N E : 8. 0 C F 1 Gentile utente, Grazie per aver scelto il nostro prodotto. Ci auguriamo che questa documentazione

Dettagli

VIRTUAL PRIVATE NETWORK

VIRTUAL PRIVATE NETWORK VIRTUAL PRIVATE NETWORK Il concetto di Private Network Le reti privati dedicate sono state progettate per risolvere il problema del collegamento tra sedi remote di una stessa società, o genericamente tra

Dettagli

Obiettivi. Al termine del webinar sarete in grado di:

Obiettivi. Al termine del webinar sarete in grado di: SSL VPN Modulo 1 1 2012 Fortinet Training Services. This training may not be recorded in any medium, disclosed, copied, reproduced or distributed to anyone without prior written consent of an authorized

Dettagli

CREAZIONE DI UNA VPN UTILIZZANDO OPENVPN, TRA SISTEMI LINUX E WINDOWS.

CREAZIONE DI UNA VPN UTILIZZANDO OPENVPN, TRA SISTEMI LINUX E WINDOWS. CREAZIONE DI UNA VPN UTILIZZANDO OPENVPN, TRA SISTEMI LINUX E WINDOWS. Il presente scritto NON e' esaustivo. In rete esistono ottime guide su openvpn. Saro' qui molto breve, vedremo nel dettaglio come

Dettagli

Allegato 3 Sistema per l interscambio dei dati (SID)

Allegato 3 Sistema per l interscambio dei dati (SID) Sistema per l interscambio dei dati (SID) Specifiche dell infrastruttura per la trasmissione delle Comunicazioni previste dall art. 11 comma 2 del decreto legge 6 dicembre 2011 n.201 Sommario Introduzione...

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Sicurezza della comunicazione. Proprietà desiderabili. Segretezza. Autenticazione

Sicurezza della comunicazione. Proprietà desiderabili. Segretezza. Autenticazione Sicurezza della comunicazione Proprietà desiderabili Segretezza Autenticazione 09CDUdc Reti di Calcolatori Sicurezza nelle Reti Integrità del messaggio Segretezza Il contenuto del messaggio può essere

Dettagli

Morret Mobile Robot Remote Tunneling

Morret Mobile Robot Remote Tunneling UNIVERSITÀ DI BRESCIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Dipartimento di Elettronica per l Automazione Laboratorio di Robotica Avanzata Advanced Robotics Laboratory Corso di Robotica (Prof. Riccardo Cassinis) Morret

Dettagli

2 Configurazione lato Router

2 Configurazione lato Router (Virtual Private Network), è un collegamento a livello 3 (Network) stabilito ed effettuato tra due o più reti LAN attraverso una rete pubblica che non deve essere necessariamente Internet. La particolarità

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Per navigare in Internet, leggere ed inviare le mail con il tuo nuovo prodotto TIM

GUIDA RAPIDA. Per navigare in Internet, leggere ed inviare le mail con il tuo nuovo prodotto TIM GUIDA RAPIDA Per navigare in Internet, leggere ed inviare le mail con il tuo nuovo prodotto TIM Indice Gentile Cliente, Guida Rapida 1 CONFIGURAZIONE DEL COMPUTER PER NAVIGARE IN INTERNET CON PC CARD/USB

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

L IDENTITY MANAGEMENT

L IDENTITY MANAGEMENT L IDENTITY MANAGEMENT Le 3 A È pratica consueta riferirsi all insieme delle tecniche di autenticazione, autorizzazione e accounting come alle 3A. Il motivo di questo accostamento non risiede semplicemente

Dettagli

VPN: connessioni sicure di LAN geograficamente distanti. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

VPN: connessioni sicure di LAN geograficamente distanti. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it VPN: connessioni sicure di LAN geograficamente distanti IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Virtual Private Network, cosa sono? Le Virtual Private Networks utilizzano una parte di

Dettagli

Nota Applicativa. Cisco Easy VPN

Nota Applicativa. Cisco Easy VPN Nota Applicativa Cisco Easy VPN Descrizione applicazione Nell implementazione delle reti private virtuali o VPN (Virtual Private Network), per i dipendenti in telelavoro e per i piccoli uffici di filiale,

Dettagli

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO PER LA DISCIPLINA di SISTEMI L assessorato al turismo di una provincia di medie dimensioni vuole informatizzare la gestione delle prenotazioni degli alberghi associati.

Dettagli

Sicurezza delle reti. Monga. Tunnel. Sicurezza delle reti. Monga

Sicurezza delle reti. Monga. Tunnel. Sicurezza delle reti. Monga Sicurezza dei sistemi e delle 1 Mattia Dip. di Informatica Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.it Lezione XXI: Virtual Private Network a.a. 2014/15 1 cba 2011 15 M.. Creative Commons

Dettagli

Reti. Reti. IPv4: concetti fondamentali. arp (address resolution protocol) Architettura a livelli (modello OSI)

Reti. Reti. IPv4: concetti fondamentali. arp (address resolution protocol) Architettura a livelli (modello OSI) Reti Architettura a livelli (modello OSI) Prevede sette livelli: applicazione, presentazione, sessione, trasporto, rete, collegamento dei dati (datalink), fisico. TCP/IP: si può analizzare in maniera analoga

Dettagli

Introduzione a Windows XP Professional Installazione di Windows XP Professional Configurazione e gestione di account utente

Introduzione a Windows XP Professional Installazione di Windows XP Professional Configurazione e gestione di account utente Programma Introduzione a Windows XP Professional Esplorazione delle nuove funzionalità e dei miglioramenti Risoluzione dei problemi mediante Guida in linea e supporto tecnico Gruppi di lavoro e domini

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 17 Protocolli di rete e vulnerabilità. Chiara Braghin

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 17 Protocolli di rete e vulnerabilità. Chiara Braghin Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 17 Protocolli di rete e vulnerabilità Chiara Braghin Dalle news 1 Internet ISP Backbone ISP Routing locale e tra domini TCP/IP: routing, connessioni BGP (Border

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

Sicurezza nelle reti

Sicurezza nelle reti Sicurezza nelle reti A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Sicurezza delle informazioni: definizione Garantire la sicurezza di un sistema informativo significa impedire a potenziali soggetti attaccanti l accesso

Dettagli

PROTEZIONE DEI DATI 1/1. Copyright Nokia Corporation 2002. All rights reserved. Ver. 1.0

PROTEZIONE DEI DATI 1/1. Copyright Nokia Corporation 2002. All rights reserved. Ver. 1.0 PROTEZIONE DEI DATI 1/1 Copyright Nokia Corporation 2002. All rights reserved. Ver. 1.0 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ARCHITETTURE PER L'ACCESSO REMOTO... 3 2.1 ACCESSO REMOTO TRAMITE MODEM... 3 2.2

Dettagli

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Università Degli Studi dell Insubria Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Istruzioni per l accesso alla rete WiFi INSUBRIA-CAMPUS-STUDENTI Configurazione

Dettagli

Obiettivo: realizzazione di reti sicure TIPI DI ATTACCO. Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative

Obiettivo: realizzazione di reti sicure TIPI DI ATTACCO. Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative Obiettivo: realizzazione di reti sicure Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative Per quanto riguarda le scelte tecnologiche vi sono due categorie di tecniche: a) modifica

Dettagli

Sistema di accesso ad internet tramite la rete Wireless dell Università di Bologna

Sistema di accesso ad internet tramite la rete Wireless dell Università di Bologna Sistema di accesso ad internet tramite la rete Wireless dell Università di Bologna Documento stampabile riassuntivo del servizio: la versione aggiornata è sempre quella pubblicata on line all indirizzo

Dettagli

TCP/IP un introduzione

TCP/IP un introduzione TCP/IP un introduzione Introduzione Il successo di Internet (rate di crescita annuo > 200 %) e dovuto all uso di protocolli standard aperti (IETF) TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol)

Dettagli

A questo punto rimane solo una domanda.. dove si possono trovare le chiavi pubbliche?

A questo punto rimane solo una domanda.. dove si possono trovare le chiavi pubbliche? Uno dei grossi problemi che affligge tutti noi nell inviare un documento attraverso Internet è la certezza che nessuno, al di fuori del mittente e del destinatario, ne possa leggere il contenuto, questo

Dettagli

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Software È un insieme di programmi che permettono di trasformare un insieme di circuiti elettronici (=

Dettagli

Software SMART Bridgit

Software SMART Bridgit Caratteristiche tecniche Software SMART Bridgit Versione 4.5 Descrizione prodotto Il software SMART Bridgit è un software per conferenze client/server efficace dal punto di vista dei costi che consente

Dettagli

Sicurezza nelle applicazioni multimediali: lezione 8, sicurezza ai livelli di rete e data-link. Sicurezza ai livelli di rete e data link

Sicurezza nelle applicazioni multimediali: lezione 8, sicurezza ai livelli di rete e data-link. Sicurezza ai livelli di rete e data link Sicurezza ai livelli di rete e data link Sicurezza a livello applicativo Ma l utilizzo di meccanismi di cifratura e autenticazione può essere introdotto anche ai livelli inferiori dello stack 2 Sicurezza

Dettagli

Guida per gli utenti di vcloud Director

Guida per gli utenti di vcloud Director vcloud Director 5.6 Questo documento supporta la versione di ogni prodotto elencato e di tutte le versioni successive finché non è sostituito da una nuova edizione. Per controllare se esistono versioni

Dettagli

Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione. Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte.

Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione. Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte. Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte. La guida di installazione hardware spiega passo per passo come installare

Dettagli

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC FileMaker 8 Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC 2004-2005 Filemaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli