Giustizia Digitale Manuale d uso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Giustizia Digitale Manuale d uso"

Transcript

1 Giustizia Digitale Manuale d uso 1/15

2 INDICE 1. PREMESSA CONTESTO DI RIFERIMENTO CARATTERISTICHE DEL PROGETTO LA COMUNICAZIONE DAL TRIBUNALE ALL AVVOCATO ATTI CHE POSSONO TRANSITARE VIA PEC PROCEDURA PER L AGGIORNAMENTO DEI CONTATTI RELATIVI AGLI AVVOCATI ALLEGATO A: QUADRO NORMATIVO ALLEGATO B: ARCHITETTURA DELLA SOLUZIONE COMPONENTI CLIENT DELLA SOLUZIONE COMPONENTI SERVER DELLA SOLUZIONE APPARATI TECNOLOGICI CHE OSPITANO LA SOLUZIONE /15

3 1. Premessa Quella che è stata ideata, messa a punto e varata al Tribunale di Roma non è una sperimentazione, ma una pratica virtuosa che consente di diminuire e rendere qualitativamente migliore il lavoro delle cancellerie, recando benefici notevoli al lavoro degli avvocati, velocizzando e rendendo più sicure tutte le comunicazioni, quindi accorciando i tempi entro i quali è resa giustizia. E un esperienza che va ampliata, ma che, già oggi, a disposizione d ogni altra sede giudiziaria. C è un altro elemento, che rende prezioso il lavoro svolto: lo si è fatto sommando gli sforzi e le competenze del Governo, della Pubblica Amministrazione, del Tribunale e dell Avvocatura. E stato possibile perché si è partiti con il giusto stato d animo e con un obiettivo preciso: individuare quel che si può fare, qui ed ora, per migliorare il servizio che la giustizia deve ai cittadini e alla collettività. Non si sono rese necessarie riforme impegnative, al più qualche aggiustamento (importante e promettente) legislativo. Non sono stati necessari significativi investimenti, perché si è tratto valore dall esperienza di ciascuno. Si è messa in atto, insomma, una piccola, ma rilevante rivoluzione culturale: non disegnare un mondo ideale, cercando di trascinarci dentro la realtà, ma partire dalla concretezza dei problemi per rendere migliore il mondo nel quale si opera e dal quale ci si attende un bene irrinunciabile, la giustizia. Non tutto, è evidente, può essere fatto con questo approccio. Ma può essere fatto molto. Quello che qui s illustra è assai più di un primo passo. Coerentemente con questa impostazione, abbiamo riassunto il lavoro in un manuale d uso, proprio per attenerci alla concretezza, per mostrarne la forza delle premesse e la potenzialità innovativa. 3/15

4 2. Contesto di riferimento Il progetto s iscrive nel quadro delle iniziative volte all attuazione del Protocollo di intesa tra il Ministro della Giustizia ed il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione, siglato il 26/11/2008 (di seguito Protocollo), concernente la razionalizzazione, evoluzione e messa in sicurezza delle infrastrutture ICT, dei sistemi informatici e della rete di telecomunicazione della giustizia (articolo 10 del Protocollo). In tale ambito è stata istituita una Commissione presso il Tribunale di Roma presieduta dal Dott. Asaro e di cui fanno parte oltre a rappresentati del Tribunale di Roma anche rappresentanti del Ministero della Giustizia Direzione Generale dei Sistemi informativi Automatizzati (DGSIA), del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione, della Camera Penale di Roma e dell Ordine degli avvocati di Roma con lo scopo di rendere operativa la trasmissione di atti e documenti per via telematica, attraverso la notificazione telematica delle comunicazioni e degli atti processuali tra il Tribunale di Roma e gli Avvocati. Tra le iniziative in corso rientra il progetto per la Notifica telematica attraverso l utilizzo della posta elettronica certificata (PEC) da parte del Tribunale di Roma verso gli Avvocati di Roma. 3. Caratteristiche del progetto Il progetto soddisfa i seguenti requisiti: 1) La comunicazione tra i magistrati o i cancellieri e gli avvocati, relativamente al trasferimento di documenti o atti giudiziari dal tribunale verso gli avvocati, avvengono utilizzando il servizio di Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui il tribunale già dispone. 2) In alternativa, nel caso l avvocato a cui è destinato un atto ancora non disponga di una casella PEC, il sistema prevede la possibilità di inviare un fax con lo stesso contenuto che si voleva inviare via PEC. 3) Il programma di posta elettronica deputato allo scopo di inviare la PEC o il FAX è Microsoft Office Outlook ) Outlook è personalizzato in modo da offrire la possibilità di cercare e selezionare da un elenco in linea l avvocato cui inviare la PEC o il FAX. 4/15

5 5) Il sistema deputato alla esposizione dell elenco degli avvocati è basato su protocollo LDAP ed è esposto esclusivamente verso i sistemi del Ministero della Giustizia. 6) I campi esposti dal sistema LDAP e riferiti agli avvocati sono: a. CF (Obbligatorio) b. Albo di appartenenza(facoltativo) c. Nome (Obbligatorio) d. Cognome (Obbligatorio) e. Studio Legale di appartenenza (Facoltativo) f. Telefono (Facoltativo) g. Cellulare (Facoltativo) h. Fax (Facoltativo) i. PEC (Facoltativo) j. Indirizzo dello studio legale (Facoltativo) 7) Se L avvocato possiede un indirizzo PEC, questo verrà utilizzato per l invio della e mail, altrimenti Outlook chiederà se inviare il messaggio via FAX o non inviarlo affatto. 8) Nel caso tra le informazioni di cui al punto 6) sia presente il numero del telefono cellulare dell avvocato, sarà possibile inviare un avviso di avvenuta spedizione e notifica. Inoltre, in fase di prima attuazione, sono state operate le seguenti scelte di carattere organizzativo e tecnico: 9) Il sistema operativo di riferimento è Microsoft Windows 7. 10) Sono selezionabili gli avvocati afferenti all Albo degli Avvocati di Roma (la limitazione si riferisce al solo periodo dell avvio). 11) Il sistema prevede un aggiornamento periodico concordato delle informazioni relative agli avvocati censiti, attraverso l utilizzo di un applicativo web messo a disposizione e gestito dall Albo degli Avvocati di Roma, attraverso un file in formato XML. 12) La responsabilità dell aggiornamento e della accuratezza dei dati relativi agli Avvocati, trasmessi tramite file XML (o in alternativa xls o csv), è in capo all Ordine degli Avvocati. 13) I fax sono inviati per il tramite di un fax server, basato sul prodotto Microsoft Fax Server presente nel sistema operativo Windows ) Il fax server ed i Client appartengono allo stesso dominio Active Directory. 5/15

6 15) L architettura, pur garantendo un elevato livello di servizio, non prevede configurazioni in alta affidabilità. 4. La comunicazione dal Tribunale all Avvocato - Il Magistrato redige l atto e l invia al Cancelliere con le indicazioni del destinatario - Il Cancelliere apre Microsoft Outlook e preme il pulsante: Nuova . - Appare la finestra relativa al messaggio che verrà riempita come di consueto - Il Cancelliere preme il tasto To e seleziona dall elenco o l o il fax dell avvocato - L avvocato selezionato appare come destinatario dell Figura 1: le fasi del processo automatizzato di invio Atti/Documenti dalla Cancelleria all Avvocato. 6/15

7 Figura 2: ricerca dell Avvocato nella lista degli Avvocati e inserimento nel campo destinatario della Il Cancelliere preme il tasto allega un documento Seleziona l atto dal proprio PC o da una cartella condivisa in uno dei formati Lo allega alla Preme il tasto Send Figura 3: il Mittente seleziona il documento dalla cartella in cui è conservato e lo allega. Successivamente invia il messaggio premendo il tasto Invio (o send) 7/15

8 Il sistema di posta elettronica Outlook prende atto che il destinatario selezionato non possiede un indirizzo di PEC e/o che il messaggio da inviare contiene un atto/documento da inviare utilizzando il numero di fax, crea un messaggio di tipo fax e lo invia al fax client Si aprirà il programma di invio fax, con il messaggio così composto: Una cover standard, nel caso sia stata predefinita Il testo del messaggio di posta Il FAX Server invierà una ricevuta di avvenuto invio del FAX Figura 4: invio dell atto/documento attraverso il numero di fax del destinatario: la copertina del fax Figura 5: invio dell atto/documento attraverso il numero di fax del destinatario: l atto inviato 8/15

9 5. Atti che possono transitare via PEC Segue l elenco degli atti che, in fase di prima attuazione, saranno oggetto dell invio via PEC o, in via residuale, via FAX: Avviso al difensore dell udienza di Riesame o di Appello. Avviso di eventuale differimento di data udienza. Trasmissione del dispositivo di ordinanza che decide sul Riesame o sull Appello. Trasmissione della motivazione del provvedimento adottato. Avviso di rimessione del procedimento nel ruolo. 6. Procedura per l aggiornamento dei contatti relativi agli Avvocati I dati relativi agli Avvocati sono detenuti dall Ordine. Pertanto la responsabilità del dato, intesa come inserimento/cancellazione di un Avvocato, aggiornamento di eventuali variazioni dei dati di un Avvocato (variazioni di residenza, variazione dell indirizzo dello studio legale, variazione dell indirizzo di posta elettronica certificata, variazione del numero di fax ecc, ) sono a carico del Ordine. La base dati contiene tutti gli estremi degli avvocati iscritti al singolo Ordine e deve essere messa a disposizione con modalità da concordare tra l Ordine degli Avvocati e il fornitore. Attualmente, viene fornito un file formato xls via e mail. A regime bisognerebbe fare in modo che l Ordine degli Avvocati renda disponibile il file contenente i dati degli Avvocati iscritti al proprio Ordine in formato xml, attraverso un sito internet e con un aggiornamento periodico definito. 9/15

10 7. Allegato A: Quadro normativo Il progetto si inserisce in un quadro normativo che consente il pieno subentro degli strumenti informatici ai mezzi di documentazione e comunicazione tradizionali, principalmente basati sulla carta. Per quanto concerne la gestione elettronica dei documenti, si richiamano le norme seguenti: Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 ottobre 1999 Gestione informatica dei flussi documentali nelle pubbliche amministrazioni. G.U. 11 dicembre 1999, n. 290 Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, capo IV Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa (Testo A). G.U. 20 febbraio 2001, n. 42 Supplemento Ordinario n. 30 Direttiva del Ministro per l innovazione e le tecnologie 21 dicembre 2001, punto 3 Linee guida in materia di digitalizzazione dell amministrazione. G.U. 5 febbraio 2002, n. 30 Direttiva del Ministro per l innovazione e le tecnologie 9 dicembre 2002 Trasparenza dell azione amministrativa e gestione elettronica dei flussi documentali. G.U. 5 marzo 2003, n. 53 Deliberazione CNIPA 19 febbraio 2004, n. 11 Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico idoneo a garantire la conformità dei documenti agli originali Art. 6, commi 1 e 2, del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n G.U. 9 marzo 2004, n. 57 Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, capo II sez. I, capo III e capo V sez. II Codice dell amministrazione digitale. G.U. 16 maggio 2005, n. 112 Supplemento Ordinario n. 93, e successive modificazioni L utilizzo della firma digitale è disciplinato dal citato Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 (articoli 20, 21 e capo II sezione II); le relative regole tecniche sono stabilite dal D.P.C.M. 30 marzo 2009 Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme digitali e validazione temporale dei documenti informatici. G.U. 6 giugno 2009, n /15

11 Relativamente alla Posta Elettronica Certificata si richiamano le norme seguenti: Decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2005, n. 68 Regolamento recante disposizioni per l utilizzo della posta elettronica certificata, a norma dell articolo 27 della legge 16 gennaio 2003, n. 3. G.U. 28 aprile 2005, n. 97 Decreto del Ministro per l innovazione e le tecnologie 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata. G.U. 15 novembre 2005, n. 266 Direttiva del Ministro per l innovazione e le tecnologie 18 novembre 2005, punto 2 Linee guida per la Pubblica Amministrazione digitale. G.U. 20 gennaio 2006, n. 16 Legge 24 dicembre 2007, n. 244 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2008). G.U. 28 dicembre 2007, n. 285/L Decreto Legge 29 novembre 2008, n. 185 Misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti crisi il quadro strategico nazionale G.U. n. 280 del 29 novembre 2008, S.O. n. 263 DPCM 6 maggio 2009 Disposizioni in materia di rilascio e di uso della casella di posta elettronica certificata assegnata ai cittadini G.U. 25 maggio 2009, n. 119 Per quanto riguarda la digitalizzazione delle procedure nell ambito della giustizia si richiamano le norme seguenti: D.M. 27 Marzo 2000 n. 264 Regolamento recante norme per la tenuta dei registri presso gli uffici giudiziari G.U. 26 settembre 2000, n. 225 Decreto del Presidente della Repubblica 13 febbraio 2001 n. 123 Regolamento recante disciplina sullʹuso di strumenti informatici e telematici nel processo civile, nel processo amministrativo e nel processo dinanzi alle sezioni giurisdizionali della corte dei conti G.U. 17 aprile 2001, n. 89 D.M. 17 Luglio 2008 Regole tecnico operative per lʹuso di strumenti informatici e telematici nel processo civile. G.U. 2 agosto 2008, n. 180 Suppl. Ordinario n. 184 D.M. 10 luglio 2009 Adozione delle specifiche della strutturazione dei modelli informatici previste dallʹart. 62, comma 2, del D.M. 17 luglio 2008 G.U. 18 luglio 2009, n. 165 Suppl. Ordinario n.120 D.M. 27 Aprile 2009 Nuove Regole procedurali relative alla tenuta dei registri informatizzati dellʹamministrazione della giustizia G.U. 11 maggio 2009, n /15

12 Decreto Legge 29 dicembre 2009, n. 193 Interventi urgenti in materia di funzionalità del sistema giudiziario G.U. 30 dicembre 2009, n.302 In particolare si richiama l importanza per il progetto del Decreto Legge 193/2009 che ha previsto, tra gli interventi urgenti, specifiche misure dirette alla digitalizzazione della giustizia. Nella fattispecie nel decreto si stabilisce che, entro 60 giorni dalla conversione del decreto legge, sia completato il quadro normativo sul processo telematico con l adozione di nuovi regolamenti per il processo telematico sia nel settore civile che in quello penale. Sono altresì previste importanti novità in materia di notificazione degli atti, tra cui: la possibilità di notificare per posta elettronica anche atti cartacei da parte degli ufficiali giudiziari; una nuova norma nel codice di procedura civile, per consentire la notifica degli atti processuali mediante la posta elettronica certificata; l obbligo di riportare l indirizzo di Posta Elettronica Certificata negli albi degli avvocati tenuti dagli Ordini; l obbligo per questi ultimi di rendere disponibili gli albi, per via telematica, al Consiglio nazionale forense ed al Ministero della giustizia. 12/15

13 8. Allegato B: Architettura della soluzione Il Sistema realizza le funzionalità necessarie per l invio telematico delle comunicazioni attraverso una architettura informatica che può essere riassunta nella seguente figura: Figura 6 La figura mostra una serie di componenti che possono essere raggruppati in due categorie principali: componenti client della soluzione componenti server della soluzione I capitoli che seguono entrano nel dettaglio delle componenti realizzate per il progetto pilota ed un cenno di come potrebbero evolvere in ottica di estendere il servizio a tutti i tribunali. 13/15

14 1.1. Componenti client della soluzione Il client della soluzione per l invio di atti giuridici via PEC è composto da una postazione di lavoro standard basata su Microsoft Windows Seven come sistema operativo e Microsoft Office 2007 ed in particolare Outlook 2007 come applicativo per l invio di Atti via Posta Elettronica Certificata (PEC). Al fine di integrare le funzionalità di invio FAX direttamente in Outlook 2007 ed in maniera trasparente per l utente finale, Microsoft ha sviluppato un applicativo per Outlook 2007 che: Analizza i destinatari dei messaggi di posta selezionati dal Magistrato o dal Cancelliere. Provvede autonomamente, previa notifica a video, alla sostituzione dell invio via PEC all invio via FAX nel caso i destinatari del messaggio non abbiano ancora un indirizzo PEC. Notifica al Magistrato o al Cancelliere se uno o più dei destinatari selezionati non dispongono ne di casella PEC ne di numero di FAX. Riportiamo in appendice la procedura di installazione e configurazione della postazione di lavoro Componenti server della soluzione La soluzione prevede lato server l utilizzo di alcuni applicativi appositamente personalizzati per il Ministero della Giustizia al fine di rendere disponibili alcuni servizi coma da figura seguente: 14/15

15 Di seguito si riportano le funzionalità dei singoli servizi: Motore di download: è responsabile, a cadenza predefinita, dello scarico dei dati relativi all Ordine degli Avvocati di Roma direttamente dalla fonte che ne detiene l autorità. Motore di sincronizzazione: è responsabile dell aggiornamento dei dati pubblicati dalla Rubrica Centralizzata a partire dai dati scaricati dal motore di download. Directory LDAP: è il sistema di pubblicazione della Rubrica Centralizzata degli Avvocati di Roma all interno del Ministero della Giustizia. La postazione di lavoro accede ai dati attraverso questo sistema di pubblicazione. Tale rubrica è pubblicata all interno del Ministero della Giustizia all indirizzo Rubricaavvocati.giustizia.it Sistema di pubblicazione dell estensione applicativa di Microsoft Outlook (non presente in figura): è un sito web dove risiede l applicazione scritta per Outlook 2007 al fine di integrare le funzionalità del FAX. Tale sito viene contattato dalla postazione ad intervalli regolari al fine di verificare che l applicazione non abbia subito delle evoluzioni, nel qual caso viene installata automaticamente la nuova versione senza richiesta dell intervento umano. FAX Server (non presente in figura): è un server basato su Microsoft Windows Server 2008 Standard x64 che accentra le funzionalità di invio dei fax Apparati tecnologici che ospitano la soluzione In fase di prima attuazione, tutta la piattaforma risiede su un unico server fisico che funge da fax server. Esso ospita al suo interno un server virtuale che ospita il resto delle componenti applicative server. In prospettiva, le componenti server dovranno essere ridondate su più apparati, fisici o virtuali, in modo da poter mettere l intera soluzione in alta affidabilità, requisito necessario al fine di rendere l intera architettura esente da problemi derivanti da guasti tecnologici. 15/15

PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO

PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO Firenze, 21 luglio 2014 Hotel Mediterraneo Eros Ceccherini La lunga strada del processo telematico D.LGS 7 MARZO 2005 N. 82 PRINCIPI PER L ADOZIONE

Dettagli

Processo civile telematico: obiettivi, funzioni e prospettive

Processo civile telematico: obiettivi, funzioni e prospettive Processo civile telematico: obiettivi, funzioni e prospettive Ing. Giulio Borsari Ministero della Giustizia Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale

Dettagli

Appendice 2 POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

Appendice 2 POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Versione 1.0 Aggiornato al 29 Luglio 2009 www.to.camcom.it/guideregistroimprese Appendice 2 POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA ANAGRAFE ECONOMICA - REGISTRO IMPRESE REGISTRO IMPRESE CAMERA DI COMMERCIO DI TORINO

Dettagli

Il Processo Telematico Civile Penale. Notifiche via pec in sede penale

Il Processo Telematico Civile Penale. Notifiche via pec in sede penale Il Processo Telematico Civile Penale Notifiche via pec in sede penale Differenze Civile-Penale: le Norme C.P.C. Domiciliazione obbligatoria della parte presso il suo difensore Utilizzo esclusivo della

Dettagli

Servizio PCT. Guida all uso. www.accessogiustizia.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO

Servizio PCT. Guida all uso. www.accessogiustizia.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO Guida all uso www.accessogiustizia.it Servizio PCT PROCESSO CIVILE TELEMATICO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche, con servizi

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE Il PCT nel decreto legge 24 giugno 2014, n. 90 (Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l efficienza degli uffici giudiziari) Sommario: 1. Premessa. 2. Entrata in vigore

Dettagli

DIRETTIVE CONCERNENTI L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA E DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DA PARTE DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

DIRETTIVE CONCERNENTI L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA E DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DA PARTE DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Allegato A) DIRETTIVE CONCERNENTI L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA E DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DA PARTE DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. 1. LA POSTA ELETTRONICA TRADIZIONALE E LA POSTA ELETTRONICA

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari MANUALE UTENTE Versione SNT: 1.4.4 Versione 2.2 09 Febbraio 2015 Indice 1. Generalità... 4

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI GENOVA Cari Colleghi, in data 29/12/2009, è stato emanato il decreto legge n. 193 - rubricato "Interventi urgenti in materia di funzionalità del sistema giudiziario"

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia per l innovazione digitale nella Giustizia Roma, 26 novembre 2008 Finalità Realizzare

Dettagli

BREVE VADEMECUM LE NOTIFICHE IN PROPRIO A MEZZO PEC A CURA DELL AVV. DARIO OBIZZI

BREVE VADEMECUM LE NOTIFICHE IN PROPRIO A MEZZO PEC A CURA DELL AVV. DARIO OBIZZI BREVE VADEMECUM LE NOTIFICHE IN PROPRIO A MEZZO PEC A CURA DELL AVV. DARIO OBIZZI Quest'opera è stata rilasciata con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia. Per leggere una copia della licenza

Dettagli

L ABC del Processo Telematico

L ABC del Processo Telematico L ABC del Processo Telematico Strumenti del Processo telematico: PEC, Firma digitale, PdA, Redattore Atti; Servizi telematici attivi a Torino/per iscritti all OAT PdA: Polisweb, Torino Facile, 335, Pagamenti

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. vii. Premessa... I. COMMERCIO ELETTRONICO

INDICE SOMMARIO. pag. vii. Premessa... I. COMMERCIO ELETTRONICO INDICE SOMMARIO Premessa... I. COMMERCIO ELETTRONICO pag. vii A. Provvedimenti di carattere generale 1. L. 6 febbraio 1996, n. 52. Disposizioni per l adempimento di obblighi derivanti dall appartenenza

Dettagli

Avv. Andrea Ricuperati (ultimo aggiornamento: 25 giugno 2014)

Avv. Andrea Ricuperati (ultimo aggiornamento: 25 giugno 2014) Avv. Andrea Ricuperati (ultimo aggiornamento: 25 giugno 2014) 1 Le tre modalità di notifica secondo la nuova L. n. 53/1994 Tramite il servizio postale A mani Mediante posta elettronica certificata 2 Che

Dettagli

Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati

Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati Sistema Notifiche Telematiche in ambito penale Vademecum breve per l

Dettagli

Art. 16. Biglietti di cancelleria, comunicazioni e notificazioni per via telematica

Art. 16. Biglietti di cancelleria, comunicazioni e notificazioni per via telematica Art. 16 Biglietti di cancelleria, comunicazioni e notificazioni per via telematica 1. All'articolo 136, primo comma, del codice di procedura civile, le parole: «in carta non bollata» sono soppresse. 2.

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata La Posta Elettronica Certificata Lo stato dell arte 31 agosto 2009 ver. 1.1 Sintresis s.r.l. tel: 0125/627026 via Castiglia, 4 http://www.sintresis.it 10015 Ivrea email: info@sintresis.it Indice 1. Introduzione...3

Dettagli

Regione Toscana. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Punto d Accesso Regione Toscana

Regione Toscana. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Punto d Accesso Regione Toscana Regione Toscana Nome del progetto Cancelleria Telematica Progetto Punto d Accesso Regione Toscana Documento Manuale utente del PdA per Avvocati e CTU Acronimo del documento CT-MUT-PDA Stato del documento

Dettagli

VADEMECUM PER IL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI NOTIFICATI AI SENSI DELL ART. 3 BIS l. 53/1994

VADEMECUM PER IL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI NOTIFICATI AI SENSI DELL ART. 3 BIS l. 53/1994 VADEMECUM PER IL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI NOTIFICATI AI SENSI DELL ART. 3 BIS l. 53/1994 Avv. Roberto Arcella - Dr. Stefano Baldoni sommario premessa normativa... 1 raccomandazione preliminare...

Dettagli

Il nuovo sistema di gestione documentale per le Procure della Repubblica. Roma, 25 Ottobre 2010

Il nuovo sistema di gestione documentale per le Procure della Repubblica. Roma, 25 Ottobre 2010 Il nuovo sistema di gestione documentale per le Procure della Repubblica Roma, 25 Ottobre 2010 AS IS: Criticità Produzione documentale esclusivamente cartacea Disponibilità di sistemi informatici limitati

Dettagli

1 La conservazione norma dei messaggi Legalmail...3. 2 Configurazione del servizio di Conservazione...3

1 La conservazione norma dei messaggi Legalmail...3. 2 Configurazione del servizio di Conservazione...3 Oggetto: Approfondimento sulla conservazione a norma dei messaggi PEC Autore: Direzione Marketing InfoCert INDICE 1 La conservazione norma dei messaggi Legalmail...3 2 Configurazione del servizio di Conservazione...3

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE APRIRE UN IMPRESA MODIFICARE I DATI DI UN IMPRESA CHIUDERE UN IMPRESA APPENDICI

PRIMA DI INIZIARE APRIRE UN IMPRESA MODIFICARE I DATI DI UN IMPRESA CHIUDERE UN IMPRESA APPENDICI Da oggi è possibile espletare tutti gli adempimenti per aprire un impresa con una singola comunicazione al Registro delle Imprese. Questa comunicazione contiene tutte le informazioni fiscali, previdenziali

Dettagli

Il Codice dell Amministrazione Digitale LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.

Il Codice dell Amministrazione Digitale LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro. Il Codice dell Amministrazione Digitale LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.it 1 Il Codice dell Amministrazione Digitale Capo IV - Trasmissione

Dettagli

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma 1 Il Momento Legislativo Istruzioni utilizzo funzione e pannello

Dettagli

Sistema Notifiche Penali

Sistema Notifiche Penali Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati Sistema Notifiche Penali Istruzioni Per accedere al Sistema Notifiche

Dettagli

Rapporto ICT Giustizia. Gestione dall aprile 2009 al novembre 2011

Rapporto ICT Giustizia. Gestione dall aprile 2009 al novembre 2011 Rapporto ICT Giustizia Gestione dall aprile 2009 al novembre 2011 28/11/2011 Indice 1. INTRODUZIONE... 4 2. IL CONTESTO GENERALE... 5 2.1. IL CONTESTO NORMATIVO PER LA DIGITALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici

Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici Ing. Giulio Borsari Ministero della Giustizia Direzione Generale per i sistemi informativi automatizzati L attuale situazione Deposito atti di

Dettagli

Quadro normativo di riferimento. Avv. Marco Scialdone - marcoscialdone@gmail.com scialdone@pec.studiolegalefd.it BLOG: http://scialdone.blogspot.

Quadro normativo di riferimento. Avv. Marco Scialdone - marcoscialdone@gmail.com scialdone@pec.studiolegalefd.it BLOG: http://scialdone.blogspot. Quadro normativo di riferimento Avv. Marco Scialdone - marcoscialdone@gmail.com BLOG: http://scialdone.blogspot.com La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica nel quale è

Dettagli

VADEMECUM AVVOCATI GESTIONE, DEPOSITO ED ESTRAZIONE COPIE DEGLI ATTI TELEMATICI DI PARTE CONTENZIOSO CIVILE. (ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2014)

VADEMECUM AVVOCATI GESTIONE, DEPOSITO ED ESTRAZIONE COPIE DEGLI ATTI TELEMATICI DI PARTE CONTENZIOSO CIVILE. (ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2014) ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BERGAMO TRIBUNALE ORDINARIO DI BERGAMO VADEMECUM AVVOCATI GESTIONE, DEPOSITO ED ESTRAZIONE COPIE DEGLI ATTI TELEMATICI DI PARTE CONTENZIOSO CIVILE (ultimo aggiornamento: 14 Luglio

Dettagli

Schede operative PEC. I soggetti che interagiscono con il sistema di posta elettronica certificata

Schede operative PEC. I soggetti che interagiscono con il sistema di posta elettronica certificata PEC Il servizio di posta elettronica certificata Il presente lavoro si propone di illustrare le principali caratteristiche del nuovo servizio di posta elettronica certificata, che rappresenta uno dei sistemi

Dettagli

Regione Toscana CT-MCG-CD. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Cancelleria Distrettuale

Regione Toscana CT-MCG-CD. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Cancelleria Distrettuale Regione Toscana Nome del progetto Cancelleria Telematica Progetto Cancelleria Distrettuale Documento Manuale utente per Cancellieri e Magistrati Acronimo del documento CT-MCG-CD Stato del documento Prima

Dettagli

LA CITTADINANZA DIGITALE

LA CITTADINANZA DIGITALE . 1. LA CITTADINANZA DIGITALE Cambia il rapporto tra cittadini e amministrazione partendo dal principio che i cittadini sono al centro dell azione amministrativa, che essi godono di diritti di cittadinanza

Dettagli

COMUNE DI MOMPANTERO

COMUNE DI MOMPANTERO COMUNE DI MOMPANTERO C.A.P. 10059 - PROVINCIA DI TORINO P.zza Giulio Bolaffi n. 1 - Tel. 0122 622323 - Fax 0122 629427 P. IVA 01919130011 - C.F. 86501190010 PIANO INFORMATIZZAZIONE delle procedure per

Dettagli

La punta di diamante del Piano triennale per

La punta di diamante del Piano triennale per ICT E DIRITTO Rubrica a cura di ntonio Piva, David D gostini Scopo di questa rubrica è di illustrare al lettore, in brevi articoli, le tematiche giuridiche più significative del settore ICT: dalla tutela

Dettagli

GLI AVVOCATI E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

GLI AVVOCATI E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA GLI AVVOCATI E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA L'e-mail è ormai lo strumento di comunicazione elettronica più utilizzato per lo scambio di informazioni. La posta elettronica o e-mail (acronimo di Electronic

Dettagli

Le imprese di nuova costituzione dovranno dotarsi di email certificata da subito, all atto della costituzione.

Le imprese di nuova costituzione dovranno dotarsi di email certificata da subito, all atto della costituzione. Da oggi è possibile acquistare un indirizzo email personalizzato PEC (Posta Elettronica Certificata) oppure registrare un nuovo dominio con la certificazione PEC. La posta elettronica certificata (PEC)

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

Le notifiche degli avvocati tramite PEC dopo il DL 90/14, la L. 114/14 e il DPCM 13.11.2014

Le notifiche degli avvocati tramite PEC dopo il DL 90/14, la L. 114/14 e il DPCM 13.11.2014 dopo il DL 90/14, la L. 114/14 e il DPCM 13.11.2014 AVV. MAURIZIO REALE (aggiornate al 22 marzo 2015) GRUPPO DI LAVORO DELLA F.I.I.F. FONDAZIONE ITALIANA PER L INNOVAZIONE FORENSE Evoluzione normativa

Dettagli

Le funzionalità. Il modulo EasyPolis

Le funzionalità. Il modulo EasyPolis Easy Telematico Il modo più easy per utilizzare le nuove tecnologie telematiche del Sistema Giustizia: consultazione dei Registri, invio telematico degli atti, gestione casella PEC. EasyTelematico consente

Dettagli

La digitalizzazione negli studi professionali e la fatturazione elettronica La soluzione Sistemi. Dott.sa Paola Callegari

La digitalizzazione negli studi professionali e la fatturazione elettronica La soluzione Sistemi. Dott.sa Paola Callegari La digitalizzazione negli studi professionali e la fatturazione elettronica La soluzione Sistemi Dott.sa Paola Callegari Fatturazione Elettronica Emissione/ Trasmissione Archiviazione Conservazione CHIAVI

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata - Pec

La Posta Elettronica Certificata - Pec Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web La Posta Elettronica Certificata - Pec Piccola guida

Dettagli

Documento informatico e dematerializzazione: normativa attuale, modalità operative, evoluzioni

Documento informatico e dematerializzazione: normativa attuale, modalità operative, evoluzioni Documento informatico e dematerializzazione: normativa attuale, modalità operative, evoluzioni massella@cnipa.it Seminario Confindustria Firenze Firenze, 15 gennaio 2009 1 La gestione dei documenti informatici

Dettagli

Documento di presentazione. Posta Elettronica Certificata Firma digitale

Documento di presentazione. Posta Elettronica Certificata Firma digitale Posta Elettronica Certificata Firma digitale LUGLIO 2007 INDICE Introduzione... 3 1 La Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Funzionalità...4 1.2 Benefici...5 1.3 Quando usare la PEC...6 1.4 Requisiti

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI PER LA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI TREVISO

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI PER LA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI TREVISO CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI PER LA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI TREVISO TREVISO Via Verdi 18 TEL. 0422 5596 + 21-12-10-20-19 - FAX 0422 559618 SITO WEB: www.ordineavvocatitreviso.it Prot. n.

Dettagli

Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Caltanissetta

Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Caltanissetta Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Caltanissetta PROGRAMMA DELLE ATTIVITA ANNUALI 2012 (art. 4 DLGS 240/2006) 1. LE RISORSE 1.1 IL PERSONALE (situazione del personale al 31

Dettagli

Il percorso di digitalizzazione del fascicolo penale e di centralizzazione delle segreterie dei PPMM della Procura della Repubblica di Nola

Il percorso di digitalizzazione del fascicolo penale e di centralizzazione delle segreterie dei PPMM della Procura della Repubblica di Nola Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro ESPERIENZE E BUONE PRATICHE DEL 6 LUGLIO 2015 Il percorso di digitalizzazione del fascicolo penale e di centralizzazione delle segreterie

Dettagli

Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it

Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it La timeline del quadro normativo (1) 1998 2000 2004 2005 Protocollo informatico Regole tecniche per il protocollo informatico di cui al decreto del Presidente

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE FREQUENTI SULLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (P.E.C.) e SUL PUNTO DI ACCESSO (P.D.A.)

DOMANDE E RISPOSTE FREQUENTI SULLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (P.E.C.) e SUL PUNTO DI ACCESSO (P.D.A.) DOMANDE E RISPOSTE FREQUENTI SULLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (P.E.C.) e SUL PUNTO DI ACCESSO (P.D.A.) 1. D: L AVVOCATO È OBBLIGATO AD AVERE UN INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (PEC)? R: SI!

Dettagli

Guida alla lettura del D.M. 44/2011 (Regolamento PCT)

Guida alla lettura del D.M. 44/2011 (Regolamento PCT) Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 26.3.2015 La Nuova Procedura Civile, 1, 2015 Editrice Guida alla lettura del D.M. 44/2011 (Regolamento PCT)

Dettagli

Digit 2.0 Dalla dematerializzazione del fascicolo processuale alla gestione Web 2.0 della Giustizia

Digit 2.0 Dalla dematerializzazione del fascicolo processuale alla gestione Web 2.0 della Giustizia Digit 2.0 Dalla dematerializzazione del fascicolo processuale alla gestione Web 2.0 della Giustizia Pierpaolo Beluzzi Magistrato, Tribunale di Cremona, Referente Informatico Corte Appello di Brescia POAT

Dettagli

IL PROCESSO TELEMATICO DEL LAVORO. Avv. Daniela Muradore

IL PROCESSO TELEMATICO DEL LAVORO. Avv. Daniela Muradore IL PROCESSO TELEMATICO DEL LAVORO Avv. Daniela Muradore LA PEC D.l. n. 185/2008 convertito in Legge 28 gennaio 2009, n. 2 e successive modificazioni art. 16 comma 7 art. 16 comma 7-bis I professionisti

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO L ABC DEL PCT

PROCESSO CIVILE TELEMATICO L ABC DEL PCT PROCESSO CIVILE TELEMATICO L ABC DEL PCT OTTOBRE 2014 GRUPPO DI LAVORO DELLA F.I.I.F. FONDAZIONE ITALIANA PER L INNOVAZIONE FORENSE PREMESSA Tutte le slide reperibili sul sito www.pergliavvocati.it ScreenCast

Dettagli

Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio. Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU

Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio. Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU Art 16-bis D.L. 179/2012 come convertito in Legge "Salvo quanto previsto

Dettagli

UFFICIO INNOVAZIONE DEPOSITO DEL FOGLIO DI PRECISAZIONE DELLE CONCLUSIONI TRAMITE CONSOLLE AVVOCATO SOFTWARE DEL PUNTO DI ACCESSO DELL ORDINE

UFFICIO INNOVAZIONE DEPOSITO DEL FOGLIO DI PRECISAZIONE DELLE CONCLUSIONI TRAMITE CONSOLLE AVVOCATO SOFTWARE DEL PUNTO DI ACCESSO DELL ORDINE UFFICIO INNOVAZIONE DEPOSITO DEL FOGLIO DI PRECISAZIONE DELLE CONCLUSIONI TRAMITE CONSOLLE AVVOCATO SOFTWARE DEL PUNTO DI ACCESSO DELL ORDINE Dopo aver aperto il programma Consolle Avvocato selezionare

Dettagli

DEPOSITO DEL FOGLIO DI PRECISAZIONE DELLE CONCLUSIONI TRAMITE CONSOLLE AVVOCATO

DEPOSITO DEL FOGLIO DI PRECISAZIONE DELLE CONCLUSIONI TRAMITE CONSOLLE AVVOCATO DEPOSITO DEL FOGLIO DI PRECISAZIONE DELLE CONCLUSIONI TRAMITE CONSOLLE AVVOCATO Dopo aver aperto il programma Consolle Avvocato selezionare il comando LIVE, entrare nella sezione FASCICOLI PERSONALI inserire

Dettagli

39 TITOLO IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO NELLA PRATICA E NELLA QUOTIDIANITA. #pctino - l assistente telematico

39 TITOLO IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO NELLA PRATICA E NELLA QUOTIDIANITA. #pctino - l assistente telematico 39 TITOLO IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO NELLA PRATICA E NELLA QUOTIDIANITA #pctino - l assistente telematico 40 L ABC DELL AVVOCATO TELEMATICO DIECI CONSIGLI UTILI 1) COME ADERIRE AL PACCHETTO GOLD È possibile

Dettagli

VADEMECUM PER LE COMUNICAZIONI E NOTIFICAZIONI TELEMATICHE CIVILI A CURA DELLA CANCELLERIA

VADEMECUM PER LE COMUNICAZIONI E NOTIFICAZIONI TELEMATICHE CIVILI A CURA DELLA CANCELLERIA VADEMECUM PER LE COMUNICAZIONI E NOTIFICAZIONI TELEMATICHE CIVILI A CURA DELLA CANCELLERIA INDICE PAR. 1 scopo del vademecum.. pag. 1 PAR. 2 normativa di riferimento: l art. 16 del d.l. 179/2012 e le principali

Dettagli

RELATORE: Rossella Turco Direttore amministrativo del Tribunale di Rovereto

RELATORE: Rossella Turco Direttore amministrativo del Tribunale di Rovereto L esperienza del Tribunale e della Procura della Repubblica di Rovereto - Qualificazione dei servizi rivolti all utenza: qualità, sportelli e carte dei servizi - RELATORE: Rossella Turco Direttore amministrativo

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata (P.E.C.)

La Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) La Posta Elettronica Certificata () Definizione La Posta Elettronica Certificata è un sistema di posta elettronica con la quale si fornisce al mittente documentazione elettronica, con valore legale, attestante

Dettagli

IL PROCESSO PENALE TELEMATICO. esperienza italiana e americana a confronto

IL PROCESSO PENALE TELEMATICO. esperienza italiana e americana a confronto IL PROCESSO PENALE TELEMATICO esperienza italiana e americana a confronto Negli USA la informatizzazione del processo - cd. sistema di e-filling - è già in atto da circa 12 anni, sia nel settore penale,

Dettagli

I protocolli esistenti! e proposte condivise!

I protocolli esistenti! e proposte condivise! I protocolli esistenti! e proposte condivise! dott. Domenico Pellegrini Giudice del Tribunale di Genova! avv. Mauro Ferrando Foro di Genova 16 NELLE SEDI DI CORTE D APPELLO! E IN TUTTE LE PROVINCE D ITALIA

Dettagli

IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO LE COMUNICAZIONI DI CANCELLERIA PER VIA TELEMATICA

IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO LE COMUNICAZIONI DI CANCELLERIA PER VIA TELEMATICA IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO LE COMUNICAZIONI DI CANCELLERIA PER VIA TELEMATICA LO STATO DELL'ARTE A breve, in attuazione dei protocolli a suo tempo sottoscritti, prenderanno il via le comunicazioni di

Dettagli

L EMAIL: ISTRUZIONI PER L USO Strumenti, metodi e criticità per creare, gestire e conservare la posta elettronica

L EMAIL: ISTRUZIONI PER L USO Strumenti, metodi e criticità per creare, gestire e conservare la posta elettronica Prof. Stefano Pigliapoco L EMAIL: ISTRUZIONI PER L USO Strumenti, metodi e criticità per creare, gestire e conservare la posta elettronica s.pigliapoco@unimc.it Posta Elettronica (PE) [DPCM 31/10/2000]:

Dettagli

Manuale per la configurazione di un account di PEC in Outlook Express.

Manuale per la configurazione di un account di PEC in Outlook Express. Manuale per la configurazione di un account di PEC in Outlook Express. 1/22 1 INTRODUZIONE....3 2 AVVIO DI OUTLOOK EXPRESS...3 3 CREAZIONE DI UN NUOVO ACCOUNT...5 4 IMPOSTAZIONI AVANZATE...13 5 INVIA/RICEVI....16

Dettagli

La piattaforma di Protocollo Informatico a norma di legge

La piattaforma di Protocollo Informatico a norma di legge La piattaforma di Protocollo Informatico a norma di legge josh Protocol! è il rivoluzionario sistema di Protocollo Informatico scalabile ed idoneo alle esigenze di grandi e piccole amministrazioni Non

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

La conservazione della fattura elettronica e della pec

La conservazione della fattura elettronica e della pec Confindustria Firenze 17 luglio 2014 La conservazione della fattura elettronica e della pec Relatore Avv. Chiara Fantini Of Counsel Studio Legale Frediani - Partner DI & P Srl Indice Quadro normativo in

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Alle Amministrazioni pubbliche di cui all art. 1, comma 2, del d.lgs.30 marzo 2001, n 165 Circolare n. 1/2010/DDI Oggetto:Uso della Posta Elettronica Certificata nelle amministrazioni pubbliche. Aumentare

Dettagli

Progetto di formazione sul Processo Telematico DECRETI INGIUNTIVI ESECUZIONI IMMOBILIARI ATTI ENDOPROCESSUALI ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA

Progetto di formazione sul Processo Telematico DECRETI INGIUNTIVI ESECUZIONI IMMOBILIARI ATTI ENDOPROCESSUALI ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA Progetto di formazione sul Processo Telematico DECRETI INGIUNTIVI ESECUZIONI IMMOBILIARI ATTI ENDOPROCESSUALI Verona 29 aprile 2014 Il tempo scorre. Sostituire il testo

Dettagli

La PEC come domicilio digitale del cittadino e dell impresa tra rischi e opportunità

La PEC come domicilio digitale del cittadino e dell impresa tra rischi e opportunità La PEC come domicilio digitale del cittadino e dell impresa tra rischi e opportunità Avv. Nicola Gargano www.amadir.it Un po di norme D.P.R. 11.2.2005 n. 68 regolamenta in Italia la c.d. PEC (Posta Elettronica

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Istituzioni scolastiche Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Pag. 1 di 18 1COME ISCRIVERSI AL

Dettagli

Domande frequenti sulla Posta Elettronica Certificata

Domande frequenti sulla Posta Elettronica Certificata Domande frequenti sulla Posta Elettronica Certificata 1. Cosa è la Posta Elettronica Certificata? La Posta Elettronica Certificata (denominata anche Posta Certificata o PEC) è una tipologia di posta elettronica,

Dettagli

IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Il Processo Civile Telematico è il progetto del Ministero della Giustizia che si pone l obiettivo di automatizzare i flussi informativi e documentali tra utenti esterni (avvocati

Dettagli

La notificazione degli atti a mezzo Posta Elettronica Certificata Legge 21 gennaio 1994, N. 53 Istruzioni per l uso

La notificazione degli atti a mezzo Posta Elettronica Certificata Legge 21 gennaio 1994, N. 53 Istruzioni per l uso La notificazione degli atti a mezzo Posta Elettronica Certificata Legge 21 gennaio 1994, N. 53 Istruzioni per l uso Indice: Premessa La normativa di riferimento Cos è una casella p.e.c. e come funziona

Dettagli

Descrizione dei contenuti dei pacchetti

Descrizione dei contenuti dei pacchetti AGGIORNAMENTO, FORMAZIONE E STRUMENTI Processo Civile Telematico per CTU 7 CFP Pacchetto PLATINUM Descrizione Software SUITE PROCESSO TELEMATICO PER CTU con assistenza telefonica annuale BUSTE ILLIMITATE

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RECANTE REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA.

SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RECANTE REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RECANTE REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l articolo 87, quinto

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trento Comitato Nazionale Ingegneria dell'informazione Commissione Ingegneria dell'informazione ing. Andrea Gelpi Agenda PEC che cosa è e come funziona PEC fornita

Dettagli

Le guide di ProcessoFacile.it. SLpct GUIDA ALL USO. in collaborazione con: Evoluzioni Software

Le guide di ProcessoFacile.it. SLpct GUIDA ALL USO. in collaborazione con: Evoluzioni Software Le guide di ProcessoFacile.it SLpct GUIDA ALL USO in collaborazione con: Evoluzioni Software Le Guide di ProcessoFacile.it SLpct Guida all Uso Pag. 1 di 18 Innanzitutto occorre definire l anagrafica del

Dettagli

Gestione centralizzata dei CTU, Periti e Addetti alle Vendite

Gestione centralizzata dei CTU, Periti e Addetti alle Vendite Gestione centralizzata dei CTU, Periti e Addetti alle Vendite Seminario 17 Maggio 2012 ore 10.00-12.00 TRIBUNALE DI TORRE ANNUNZIATA Roma 16-19 Maggio 2012 Forum PA 1 Overview del progetto Diffusione di

Dettagli

Si tratta di un programma per la gestione della messaggistica (e-mail, pec, posta interna, spedizione fax).

Si tratta di un programma per la gestione della messaggistica (e-mail, pec, posta interna, spedizione fax). DoubleMail Si tratta di un programma per la gestione della messaggistica (e-mail, pec, posta interna, spedizione fax). Caratteristiche principali: Gestione di più risorse (caselle mail, Posta certificata,

Dettagli

Workshop Le Tecnologie per lo Studio Professionale Virtuale e Mobile

Workshop Le Tecnologie per lo Studio Professionale Virtuale e Mobile Workshop Le Tecnologie per lo Studio Professionale Virtuale e Mobile DOMINIO GIUSTIZIA RELAZIONI INFORMATICHE PROCESSO TELEMATICO MILANO 13 aprile 2010 PALAZZO FAST - Piazzale Raimondo Morandi 2 Nella

Dettagli

POLISWEB e l integrazione in Suite Avvocato Elite

POLISWEB e l integrazione in Suite Avvocato Elite POLISWEB e l integrazione in Suite Avvocato Elite Sommario POLISWEB e l integrazione in Suite Avvocato Elite... 1 L'architettura del sistema Polisweb nazionale e il Polisweb PCT... 2 I punti di Accesso...

Dettagli

IL PCT: PROCESSO CIVILE TELEMATICO

IL PCT: PROCESSO CIVILE TELEMATICO Gli strumenti necessari al PcT(PEC, ReGindE, Portale Giustizia e PolisWeb, esame fascicoli, punti di accesso, redattore atti e busta telematica, depositi elaborati) 1 DA QUANDO INIZIERA L OBBLIGO? OBBLIGATORIETA

Dettagli

PdA Cancelleria Telematica. Manuale utente Avvocati e CTU. Pagina 2 di 26

PdA Cancelleria Telematica. Manuale utente Avvocati e CTU. Pagina 2 di 26 PdA Cancelleria Telematica REGIONE TOSCANA INDICE REGIONE TOSCANA... 1 COMUNICAZIONI...7 COPIA TEMPORANEA LOCALE...8 ESECUZIONE E FALLIMENTI FASCICOLI PREFERITI...12 FASCICOLI...13 SENTENZE...15 UDIENZE...16

Dettagli

GIUSTIZIA FACILE 2.0. Relazione 2.0. Tribunale di Pesaro Gennaio 2015

GIUSTIZIA FACILE 2.0. Relazione 2.0. Tribunale di Pesaro Gennaio 2015 GIUSTIZIA Relazione 2.0. GIUSTIZIA Relazione 2.0. Giustizia Facile, il portale telematico ideato dal Consiglio dell Ordine del per la trasmissione dei verbali di udienza, dopo un anno di abilitazione passerà

Dettagli

Lottare contro gli sprechi: la Digitalizzazione del Processo Penale

Lottare contro gli sprechi: la Digitalizzazione del Processo Penale Lottare contro gli sprechi: la Digitalizzazione del Processo Penale Stefano APRILE -Magistrato Resp.. Area Pareri - DGSIA M.G. Pierpaolo BELUZZI Giudice Tribunale Cremona FORUM P.A. Roma 11 Maggio 2006

Dettagli

Come... ottenere il massimo. da Outlook 2003. Guida Microsoft per le piccole imprese

Come... ottenere il massimo. da Outlook 2003. Guida Microsoft per le piccole imprese Come... ottenere il massimo da Outlook 2003 Guida Microsoft per le piccole imprese Molto più di un e-mail Microsoft Office Outlook 2003 è lo strumento per la posta elettronica e l'organizzazione personale

Dettagli

Alcatel-Lucent OpenTouch Connection per Microsoft Lync. Guida dell'utente. v2.0

Alcatel-Lucent OpenTouch Connection per Microsoft Lync. Guida dell'utente. v2.0 Alcatel-Lucent OpenTouch Connection per Microsoft Lync Guida dell'utente v2.0 March 2014 Indice 1 OPENTOUCH CONNECTION PER MICROSOFT LYNC... 3 2 AVVIO/CHIUSURA DI OPENTOUCH CONNECTION... 3 3 RIQUADRO DI

Dettagli

U F F I C I O L I Q U I D A Z I O N I

U F F I C I O L I Q U I D A Z I O N I Viale Tribunale di Firenze U F F I C I O L I Q U I D A Z I O N I PRONTUARIO PER GLI ONORARI SPETTANTI AI DIFENSORI NELLE IPOTESI DISCIPLINATE DAL TESTO UNICO DELLE SPESE DI GIUSTIZIA L ufficio liquidazioni

Dettagli

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Belluno 28 gennaio 2014 www.feinar.it PEC: Posta Elettronica Certificata Che cos'è e come funziona la PEC 3 PEC: Posta Elettronica

Dettagli

VADEMECUM AVVOCATI GESTIONE DEPOSITO ATTI TELEMATICI DI PARTE ESECUZIONI. (ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2014)

VADEMECUM AVVOCATI GESTIONE DEPOSITO ATTI TELEMATICI DI PARTE ESECUZIONI. (ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2014) ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BERGAMO TRIBUNALE ORDINARIO DI BERGAMO VADEMECUM AVVOCATI GESTIONE DEPOSITO ATTI TELEMATICI DI PARTE ESECUZIONI (ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2014) Per i procedimenti esecutivi,

Dettagli

Evoluzioni SL deposito atti PCT

Evoluzioni SL deposito atti PCT Evoluzioni SL deposito atti PCT Per poter depositare gli atti, prima di tutto è necessario scegliere gli avvocati abilitati all'accesso: dal menu Tabelle, Avvocati ed Operatori, premere Varia sulle righe

Dettagli

Corso di aggiornamento PROCESSO CIVILE TELEMATICO, INFORMATIZZAZIONE DELLO STUDIO E RICERCA GIURIDICA ONLINE. 31 gennaio 2014 Ivrea (TO)

Corso di aggiornamento PROCESSO CIVILE TELEMATICO, INFORMATIZZAZIONE DELLO STUDIO E RICERCA GIURIDICA ONLINE. 31 gennaio 2014 Ivrea (TO) Corso di aggiornamento PROCESSO CIVILE TELEMATICO, INFORMATIZZAZIONE DELLO STUDIO E RICERCA GIURIDICA ONLINE 31 gennaio 2014 Ivrea (TO) Agenda Agenda Panoramica sul Processo Civile Telematico Le principali

Dettagli

1 In relazione ai benefici sulla professione forense cfr. Mauro Gualtieri in Riv. Dir. Proc., 2013, 4-5, p. 1081

1 In relazione ai benefici sulla professione forense cfr. Mauro Gualtieri in Riv. Dir. Proc., 2013, 4-5, p. 1081 La digitalizzazione della pubblica amministrazione e i (già) primi contrasti sulla notificazione del ricorso amministrativo a mezzo PEC Avv. Luca Lombardo * * * I temi della digitalizzazione e della "informatizzazione"

Dettagli

Il Momento Legislativo

Il Momento Legislativo Il Momento Legislativo Modulo PCT Redattore atti Come redigere un ricorso per decreto ingiuntivo telematico 1 Introduzione Le diapositive che seguono illustreranno le funzioni di redazione ed invio atti

Dettagli

IL NUOVO SISTEMA DI POSTA

IL NUOVO SISTEMA DI POSTA Gentile utente della posta elettronica AOUTS, siamo finalmente alle fasi finali della migrazione del vecchio ed insicuro sistema di posta verso il moderno client web di Microsoft. I vantaggi crediamo siano

Dettagli

L UFFICIO PER IL PROCESSO

L UFFICIO PER IL PROCESSO L UFFICIO PER IL PROCESSO Il progetto: uno staff di supporto al lavoro del magistrato e uno strumento per migliorare la qualità del servizio ai cittadini. Alle luce di numerose e positive esperienze maturate

Dettagli

MODULI 2014. Via Alcide De Gasperi, 81-90146 Palermo Tel. 091 6704025 PBX - Fax 091 8772143 info@pec.elmisoftware.com http://www.elmisoftware.

MODULI 2014. Via Alcide De Gasperi, 81-90146 Palermo Tel. 091 6704025 PBX - Fax 091 8772143 info@pec.elmisoftware.com http://www.elmisoftware. MODULI 2014 Sommario MODULI 2014... 1 MODULO BASE...3 EDOC WEB ACCESS...3 EDOC CONSOLE AMMINISTRAZIONE...3 MODULI DI ARCHIVIAZIONE...3 EDOC ARCHIVIAZIONE DA BARCODE...3 EDOC ARCHIVIAZIONE DA FILESYSTEM...4

Dettagli