OGGETTO: Piano triennale per il contenimento delle spese di funzionamento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OGGETTO: Piano triennale 2014-2016 per il contenimento delle spese di funzionamento"

Transcript

1 OGGETTO: Piano triennale per il contenimento delle spese di funzionamento delle proprie strutture. Attuazione della Legge 244/2007 Finanziaria 2008, art. 2 c.594 e succ. LA GIUNTA COMUNALE Su proposta dell Assessore competente Dr. Giorgio Dulio Premesso: che la legge finanziaria per l'anno 2008 (legge n. 244 del 24 dicembre 2007, art. 2, comma 594) prevede che le Amministrazioni Pubbliche adottino piani triennali per l'individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell'utilizzo: delle dotazioni strumentali, anche informatiche, a corredo delle stazioni di lavoro nella automazione d ufficio; delle autovetture di servizio, attraverso il ricorso, previa verifica di fattibilità a mezzi alternativi di trasporto, anche cumulativo; dei beni immobili ad uso abitativo o di servizio, con esclusione dei beni infrastrutturali; che in tali piani, come previsto dal comma 595 del citato art. 2, devono, fra l'altro, essere indicate le misure dirette a limitare l'assegnazione di apparecchiature di telefonia mobile a circoscritte esigenze di servizio e ad individuare adeguate misure di verifica sul corretto utilizzo delle utenze; che il comma 597 impone alle amministrazioni pubbliche di trasmettere a consuntivo e con cadenza annuale una relazione agli organi di controllo interno e alla sezione regionale della Corte dei conti competente ; che il comma 598 prevede che i suddetti piani siano resi pubblici sul sito internet istituzionale dell Ente, con le modalità previste dall articolo 11 del D.Lgs 165/2001 e dall articolo 54 del codice dell amministrazione digitale (D.Lgs 82/2005); che, con deliberazione della G.M. n. 155 del 12 luglio 2013, in attuazione della richiamata normativa, è stato approvato il piano triennale di razionalizzazione nell'utilizzo delle risorse strumentali per il triennio 2013/2015; che l'amministrazione Comunale ha attivato il processo di analisi per addivenire alla formulazione del piano di razionalizzazione nell'utilizzo delle risorse strumentali per il triennio 2014/2016; che, a conclusione di tale processo, è stato predisposto il documento di programmazione allegato alla presente deliberazione quale sua parte integrante e sostanziale; Visti i pareri allegati dei Dirigenti dei Servizi Informatico, Patrimonio Immobiliare, Lavori Pubblici e Bilancio, espressi ciascuno per quanto di rispettiva competenza alla proposta di deliberazione in esame Con voti unanimi resi nelle forme di legge

2 DELIBERA di approvare, per le ragioni esposte in premessa, il piano triennale di razionalizzazione nell'utilizzo delle risorse strumentali per il triennio 2014/2016, allegato alla presente deliberazione, della quale costituisce parte integrante e sostanziale; di pubblicare il suindicato piano sul sito internet per tutto il periodo considerato; di dare atto che i responsabili delle strutture interessate al piano di razionalizzazione provvederanno, entro il 30 aprile di ciascun anno, alla stesura della relazione consuntiva da trasmettere alla sezione regionale della Corte dei Conti e all O.I.V.

3 E parte integrante della proposta di deliberazione di G.C./C.C. n. del OGGETTO: Piano triennale per il contenimento delle spese di funzionamento SERVIZIO PROPONENTE: BILANCIO PARERE TECNICO (art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000 e smi) Si esprime parere favorevole, in ordine alla regolarità tecnica del presente provvedimento. Novara, Il Dirigente del Servizio Lavori Pubblici Ing. Elena Nannini IlDirigente del Servizio ICT Ing. Alvaro Canciani Il Dirigente del Servizio Bilancio Dott. Filippo Daglia Il Dirigente del Servizio Patrimonio Immobiliare abitativo Dott. Maurizio Bisoglio Il Dirigente del Servizio Patrimonio Immobiliare Dott. Laura Loi SERVIZIO BILANCIO Sulla proposta di deliberazione in oggetto: In ordine alla regolarità contabile, ai sensi dell art. 49 del D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000, esprime il seguente parere favorevole Attesta che il parere non è stato espresso in quanto non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico finanziaria o sul patrimonio dell ente Novara, IL DIRIGENTE Filippo Daglia

4 ALLEGATO A PIANO TRIENNALE 2014/2016 MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI Il Presente piano riguarda le dotazioni strumentali : 1. Dotazioni informatiche e connettività 2. Fotocopiatrici- stampanti di rete -fax 3. Telefonia fissa e mobile. Il Piano suddetto, ha carattere dinamico per cui le azioni e le modalità operative potranno essere aggiornate e modificate anche disgiuntamente per i singoli servizi e/o congiuntamente riprogrammate. Sulla base delle esigenze e valutazioni dell'amministrazione, nell'ambito degli aggiornamenti successivi, il Piano potrà essere esteso a settori di intervento e/o a servizi non interessati originariamente dal Piano stesso. 1. DOTAZIONI INFORMATICHE E CONNETTIVITA' LE ATTIVITÀ SVOLTE NEGLI ANNI PRECEDENTI E LA SITUAZIONE DI PARTENZA. Il Comune sta continuando con la politica di razionalizzazione e risparmio sulle dotazioni strumentali degli uffici, contemperando esigenze di efficienza e produttività con esigenze di economia di spesa, allo scopo di garantire il normale funzionamento degli uffici senza inutili sprechi. Il Servizio ICT (Information and Communication Tecnology) ha analizzato ed applicato alcune soluzioni tecnologiche idonee al raggiungimento degli obiettivi indicati dalla legge, senza compromettere e/o limitare le funzionalità e le attività dei servizi e dei programmi applicativi utilizzati. Il Servizio ICT quotidianamente provvede alla manutenzione del parco client PC che consta di circa 600 postazioni collegate in rete. Solo alcuni dei server sono coperti da contratto di assistenza e manutenzione dalla casa costruttrice, mentre le stazioni terminali sono manutenute con personale interno. Sono stati sostituiti negli ultimi anni solo il 5% dei PC a causa della messa in demolizione di alcuni Computer giudicati irreparabili. Gli esigui investimenti per il rinnovamento delle apparecchiature informatiche comportano una sempre più delicata manutenzione funzionale del sistema informatico comunale. I nuovi Pc sono andati a rimpiazzare la quasi totalità delle macchine Windows 2000 ( ne rimangono 10), con oltre 10 anni di età lavorativa e non più idonei alla ordinaria lavorazione delle pratiche. Restano ancora 412 PC con Windows XP che dal prossimo 8 aprile 2014 non verranno più supportate da Microsoft. La razionalizzazione ed il contenimento dei costi relativi alle dotazioni informatiche, nel rispetto delle normative previste per la sicurezza del sistema informativo viene attuata nelle seguenti aree significative: Open source Prosegue l attività di virtualizzazione dei Server grazie all installazione del nuovo sistema Blade con 8 lame 6 CORE, Sistema operativo Windows 2008 Server e 2 XEN ai quali sono stati abbinati 2 nuovi server acquisiti in Consip per consentire il Disaster Recovery e la virtualizzazione dei server 2003 rimasti e la loro eliminazione.su tali server di nuova generazione, acquisito in leasing, sono stati virtualizzati 25 server (4 LINUX e 21 Server Windows). La situazione attuale vede Server LINUX: Virtuali- Sviluppo programmi e procedure in linguaggio PHP Dbase server Orac1e sviluppo Server LINUX Reali.- Server rete intranet/internet WEB Server sistema GIT Web server sistema GIT Server FEDORA Proxy internet

5 Cluster l Mysql "Cartella unica" Cluster 2 Mysql "Cartella unica" Server WEBGIS Open source cartografia Toponomastica Server Windows Reali Server Dominio Active Directory Console gestione Backup 2 firewall File Server per utenti Sistemi di backup di emergenza per disaster recovery. Risultati 2013 Si è realizzato un risparmio nell uso di licenze SERVER WINDOWS 2008 GRAZIE ALLA virtualizzazione dei server, in quanto i server Blade costituiscono un unità fisica con licenza multipla. Il risparmio relativo alle licenze Windows 2008 server ammonta a 2.253,00 per ogni server; oltre ai 19 server precedentemente virtualizzati, se ne sono aggiunti altri 2, con un ulteriore risparmio di totali ,00 mantenuto negli anni, oltre a 4.506,00 dei nuovi 2 server CONSIP cui si correla anche un risparmio per strumentazione hardware condivisa (dischi, monitor, tastiere,ecc). E proseguita la migrazione dei programmi all'utilizzo del data base Mysql invece di ORACLE (Attualmente fermo alla release 9) con un risparmio annuo sulle spese di manutenzione del data base di ,54 oltre IVA per totali ,00 annui. La scelta del linguaggio di programmazione Open source PHP ha consentito inoltre un risparmio sulla acquisizione di librerie di sviluppo in ambiente ASP Windows. Ottimizzazione sistemi di stampa Nel corso del 2013 è stata consolidata e completata l architettura di rete atta a condividere apparati di stampa a basso costo (fotocopiatori in rete con funzionalità di scanner). Tale attività ha conseguito lo stesso risparmio del precedente anno e verrà estesa ad altri servizi comunali. Inoltre: -vengono gestiti in dominio i PC che devono accedere a server istituzionali (es: File server), mentre vengono gestiti fuori dominio tutti gli altri -attuata l acquisizione di PC e materiale e degli applicativi aderendo a Convenzioni Consip o tramite ilmercato Elettronico della Pubblica Amministrazione. LINEE GUIDA PER LA GOVERNANCE DEL SISTEMA INFORMATIVO COMUNALE Di seguito le principali linee guida: - Proseguire nella Virtualizzazione dei server principali, con particolare attenzione ai vincoli tecnico/economici posti dalle politiche di licenza dei principali vendor (Oracle/MicrosoftlVmWare ecc.) per evitare costi riflessi. - Proseguire nella gestione dei Managed Printer Services, mantenendo l'operatività delle fotocopiatrici/stampanti di rete e governandone i livelli di utilizzo, per evitare costi aggiuntivi legati alla produzione di copie eccedenti i livelli contrattuali previsti e dematerializzando o semplicemente evitando di stampare documenti che devono essere memorizzati digitalmente. - Realizzato un sistema di "disaster recovery" ed un piano di continuità operativa, come previsto dalla normativa vigente, potenziando i sistemi e lo storage disponibili nel CED comunali. - Ricorso al cloud per la gestione della posta elettronica e del repository di dati e informazione con Google APPS garantendo l accessibilità dei dati h/24 anche da dispositivi mobili con un aumento della produttività individuale. - Procedere, come previsto dal Progetto alla revisione delle procedure principali ed alla dematerializzazione dei flussi,al decentramento sul territorio dell'erogazione di servizi e relativi pagamenti, all'integrazione delle principali banche dati interne ed esterne, finalizzata principalmente alla lotta all'evasione fiscale, mediante il riuso della soluzione open-source GIT del Comune di Milano, alla dematerializzazione dei flussi interni (es: richieste permessi/ferie/cedolini) anche mediante l'adozione della versione web dei software di gestione delle presenze MRP.

6 MISURE PREVISTE La razionalizzare le risorse nel triennio sarà effettuata attraverso le seguenti azioni: sviluppando sempre di più i servizi totalmente on-line, fino alla chiusura del procedimento con il pagamento del dovuto (UvA della classificazione europea) e migliorando i livelli di interazione con l'utenza, anche attraverso la multicanalità (mail, SMS); gli acquisti di beni informatici tramite CONSIP/MEPA sarà incrementato il livello di integrazione della base dati informativa e delle tecnologie in uso al fine di recuperare efficienza e risorse gestionali che potranno poi essere utilizzate nell'avviamento di nuove attività/servizi; nella scelta dei nuovi software applicativi, dal software di gestione del protocollo e sistema documentale a quelli degli altri servizi si prediligerà, obbligatoriamente, anche a scapito della funzionalità gestionale, quelle procedure dotate della necessaria componente di servizi usufruibili via web, che utilizzino le tecnologie informatiche attualmente utilizzate dal sistema informativo comunale e che si integrino maggiormente con le procedure attualmente in uso; sarà valutato l'utilizzo di software di virtualizzazione anche per le postazioni desktop, con il quale si potrà evitare di acquistare nuovi PC; alcuni utenti saranno limitati in diverse funzioni ma essendo le postazioni virtuali installate su server verrà semplificata e ridotta anche l'attività di gestione/manutenzione delle stesse, con conseguenti risparmi sui costi dell'help-desk; saranno sempre più utilizzati nel sistema informativo comunale i software ed i sistemi open, ove possibile ed opportuno, al posto di quelli per i quali è necessario acquistare la licenza d'uso, ricorrendo allo sviluppo e progettazione interna delle procedure; si investirà ulteriormente sull'aggiornamento tecnologico delle attrezzature in uso nella server farm comunale; se a questi sistemi si abbineranno sempre più tecnologie di virtualizzazione dei server, si ridurrà il numero complessivo dei server fisici assicurando così, oltre a risparmi energetici, maggiori automatismi, garantendo continuità di funzionamento ai servizi informatizzati e riducendo il numero degli interventi urgenti per il ripristino immediato della piena funzionalità dei server più critici; Per consentire inoltre una migliore gestione delle riunioni, si procederà anche alla gestione e sincronizzazione delle agende; si proseguirà nell'ottimizzazione delle risorse destinate agli accessi ad Internet dell'ente, cercando di ridurre i costi a parità di banda disponibile, oppure, a parità di costi, di aumentare la banda, considerando che Internet è ormai da tempo strumento quotidiano di lavoro. Grazie ad una Convenzione con Topix/Provincia/Omar/Fauser è stato concesso al Comune l utilizzo per 15 anni di 1 Gigabit di banda per uso didattico nelle scuole (valore di mercato 2 milioni di euro). 2. FOTOCOPIATRICI-STAMPANTI DI RETE-FAX LE ATTIVITÀ SVOLTE NEGLI ANNI PRECEDENTI E LA SITUAZIONE DI PARTENZA Fotocopiatrici-Stampanti- Scanner di rete Questo Comune mediante i Managed Printer Services estenderà la sperimentazione effettuata all'intera struttura comunale con fotocopiatrici/stampanti a noleggio e a costo copia, sistema più conveniente rispetto all'acquisto in proprietà dei fotocopiatori, in quanto nel canone sono compresi gli interventi manutentivi, tutti i materiali di consumo (con la sola esclusione della carta), compresi i toner, tamburi e cartucce e l'eventuale sostituzione del mezzo in caso di impossibilità di riparazione; inoltre, alla fine del periodo, il Comune può sostituire i mezzi con quelli più moderni messi a disposizione sul mercato, evitando costi di smaltimento in caso di rottamazione. Tale modello consente una razionalizzazione dei costi. Fax Sono attualmente in uso una ventina di fax fisici. La gestione dell'acquisizione degli apparati, storicamente, è in capo al Servizio Provveditorato ed Economato. Il numero di linee telefoniche dedicato ai fax è marginale, in quanto la maggior parte utilizzano linee telefoniche interne sotto centralino.

7 MISURE PREVISTE 2014/2016 Al fine di contenere e ridurre i costi, si prevede quanto segue: Fotocopiatrici-Stampanti di rete Saranno ulteriormente stabilizzati i costi relativi ai consumi di toner, tamburo e cartucce razionalizzando l'uso di stampanti nei diversi uffici comunali e precisamente: stimolando, anche attraverso azioni organizzative, l'uso prevalentemente di fotocopiatrici/stampanti di rete in bianco e nero, funzionali per la maggior parte delle esigenze di stampa e che presentano ancora ampi margini di utilizzo rispetto alle soglie contrattuali previste; eliminazione quasi totale e limitazione a quando indispensabile l'uso di fotocopiatrici/stampanti di rete a colori proteggendo con password l uso e tracciando le utenze; continuando ad eliminare le stampanti ad uso esclusivo di una singola postazione, salvo alcune motivate eccezioni (es: sportelli al pubblico, dirigenti); eliminando l'acquisto di stampanti a colori a getto d'inchiostro; Sarà ridotto il consumo di carta ai sensi dell'art. 27, comma 1, della Legge n o 133 del 6 agosto 2008 (cosiddetta "taglia carta"): stimolando l'uso dello "scan to mail' già presente nelle fotocopiatrici/stampanti di rete, funzionale alla dematerializzazione del cartaceo; investendo su sistemi di dematerializzazione ed archiviazione ottica dei documenti; rendendo completamente digitali gli iter dei principali atti amministrativi e gli iter documentali, anche con utilizzo della firma digitale; adottando, ove opportuna, la conservazione sostitutiva a norma di legge. Trasmettendo esclusivamente per Posta elettronica Certificata alle aziende e ai cittadini Tasse, avvisi bollette. (sono alcune migliaia quelle già trasmesse nel 2013) 3. TELEFONIA FISSA E MOBILE LE ATTIVITÀ SVOLTE NEGLI ANNI PRECEDENTI E LA SITUAZIONE DI PARTENZA TELEFONIA FISSA Attivazione servizi VOIP Nel 2013 sono terminate le fasi di migrazione dell intero sistema telefonico in VOIP e l interconnessione in fibra delle sedi comunali residue. Le linee uscenti sono concentrate su sistemi PRA primari e sono state soppresse le linee BRA periferiche. La migrazione di linee e di telefoni all interno degli uffici comunali e giudiziari avviene direttamente con personale interno senza affidamento a ditte esterne. I flussi di uscita verso Internet sono ottimizzati tramite Autonomous system su Carrier Fastweb Comunale da Megabit e carrier Fauser Interbusiness da 100 Megabit. Altre linee dati tramite linee GSM mobile TIM in convenzione Consip per apparati dislocati remotamente (pubblica illuminazione, ascensori, semafori..) al costo di 5 euro mese ca. Eliminate le linee uscenti BRA delle sedi attivate a seguito di migrazione da CDN a fibra comunale effettuata nel e è consolidato il risparmio di ,00 euro annui per CDN e Bra eliminati. MISURE PREVISTE 2014/2016 Per il triennio si prevede: il consolidamento delle misure già in essere: Mantenere in convenzione Consip i contratti di telefonia eliminando eventuali canoni di abbonamento a favore di linee ricaricabili per la telefonia mobile. TELEFONIA MOBILE LE ATTIVITÀ SVOLTE NEGLI ANNI PRECEDENTI E LA SITUAZIONE DI PARTENZA La telefonia mobile passata da Vodafone a Consip TIM con :

8 SIM a contratto SIM ricaricabili SIM "machine to machine" (M2M) per la trasmissione dati Ha portato ad un risparmio rispetto alla precedente gestione del l ordine del 20% rispetto al 2010 che si mantiene costante. I canoni mobile sono passati da euro /annui ,20 del 2010 a euro/annui ,53 nel 2012 e tuttora in lieve diminuzione. I COSTI CONSIP SONO: CONSIP5 FONIA NAZIONALE Importo euro/minuto (Iva esclusa) Intercom 0,0100 Nazionali fisso 0,0100 MOBILI ALTRI 0,0380 VDF 0,0380 SMS Intercomm 0,0010 SMS 0,0300 SMS Estero 0,1100 MMS 0,2300 MMS Estero 1,0000 Canone 0,0000 INTERNAZIONAL E Importo euro/minuto (Iva esclusa) ZONA1 0,1300 ZONA2 0,1500 ROAMING RICEVUTO Importo euro/minuto (Iva esclusa) ZONA1 0,0636 ZONA2 0,1500 ROAMING ORIGINATO Importo euro/minuto (Iva esclusa) ZONA1 0,1627 ZONA2 0,5200 Oltre al risparmio economico, il vero salto di qualità si è avuto mediante l'adozione di nuovi apparati (smartphone) che hanno funzionalità di georeferenziazione e connettività non presenti o non comparabili con i sistemi precedenti (il noleggio dei quali a 2 euro mese per 24 mesi, manutenzione compresa è ricavabile da parte del risparmio ottenuto sul traffico). Basti pensare che lo smarphone, abbinato alla connettività "flat'' e quindi a costi certi, può essere utilizzato anche per gestire la posta elettronica ed i relativi allegati come navigatore satellitare, utilizzando il GPS incorporato adottando il sistema operativo Android, attraverso apposite Apps, per la maggior parte gratuite, come un poliedrico strumento di lavoro. L'Amministrazione, al fine di agevolare i dipendenti nell'accesso a tali strumenti e nel loro utilizzo anche personale, considerate le condizioni economiche decisamente

9 vantaggiose in convenzione rispetto a quelle normali di mercato, proporrà ai dipendenti di pagare il noleggio degli apparati non di base e della connettività flat (2Gb/mese) a coloro che lo ritenessero opportuno, determinando un risparmio per l'ente ma anche per il dipendente in cambio di un vantaggio funzionale per entrambi. Rispetto ai consumi, per tutti gli utilizzatori è stata richiesta l'attivazione del "dual billing" con apposito codice per la qualificazione e relativo addebito tramite RID delle chiamate ad uso personale. Misure adottabili per il contenimento e la riduzione delle spese: verifica periodica dei livelli di utilizzo, con conseguente eventuale riassegnazione degli apparati in funzione delle mutate esigenze organizzative; reportistica periodica individuale di dettaglio dei consumi, inviata al titolare della SIM a contratto, per eventuale riconoscimento di traffico ad uso personale e al suo dirigente per eventuale verifica sulla congruità dell'utilizzo; SIM prepagate, verifica del livello di utilizzo, anche a campione. MISURE PREVISTE 2014/2016 Si continuerà l'azione di monitoraggio dell'utilizzo degli apparecchi di telefonia mobile da parte degli utilizzatori per modularne l'assegnazione in funzione delle effettive esigenze di servizio. eliminando l'uso e l'acquisto di stampanti a colori a getto d'inchiostro; Sarà ridotto il consumo di carta ai sensi dell'art. 27, comma 1, della Legge n o 133 del 6 agosto 2008 (cosiddetta "tagliacarta"): stimolando l'uso dello "scan to mail' già presente nelle fotocopiatrici/stampanti di rete, funzionale alla dematerializzazione del cartaceo; investendo su sistemi di dematerializzazione ed archiviazione ottica dei documenti; rendendo completamente digitali gli iter dei principali atti amministrativi e gli iter documentali, anche con utilizzo della firma digitale; adottando, ove opportuna, la conservazione sostitutiva a norma Fax E in fase di valutazione, in accordo con il Servizio Provveditorato ed Economato, la sostituzione della maggior parte dei fax fisici con sistemi di interazione con l' via Internet e la sperimentazione di fax server.

10 PIANO DI UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO Negli anni scorsi è stato realizzato un piano di razionalizzazione finalizzato anche alla riduzione complessiva dei mezzi in dotazione mediante la rottamazione di mezzi obsoleti senza procedere alla sostituzione degli stessi con nuovi acquisti. Attualmente il parco automezzi del Comune di Novara è composto da n. 140 veicoli di cui n. 56 per il corpo di Polizia Municipale e n. 84 in dotazione ai diversi servizi comunali (di cui n. 3 in comodato) per le attività istituzionali ad essi connesse, distribuiti come evidenziato nelle tabelle sotto riportate: Polizia Municipale AUTOVETTURE 38 di cui 7 a noleggio a metano CICLOMOTORI 5 MOTOCICLI 5 Altri mezzi 8 Totale 56 Settori vari AUTOVETTURE 48 (di cui 1 in comodato) CICLOMOTORI 3 ALTRI MEZZI 33 (di cui 2 in comodato) Totale 84 Per il triennio si prevede un consolidamento delle misure già in essere, finalizzato al massimo contenimento della spesa attraverso un processo di razionalizzazione delle autovetture e dei ciclomotori, mediante la riduzione del numero dei veicoli con conseguente risparmio in termini di gestione (manutenzione, carburante, gestione pratiche amministrative, assicurazione, etc ). In particolare, limitatamente alle disponibilità economiche, sarà perseguito l ammodernamento del parco mezzi con motorizzazioni meno inquinanti, anche al fine di rispondere alle norme di minor impatto ambientale nelle emissioni di CO2. La promozione dei veicoli a impatto basso o nullo rappresentata l occasione di procedere alla riqualificazione in senso ambientale del parco veicolare complessivamente circolante. In tale contesto, si precisa che le autovetture in servizio alla Polizia Municipale e dei Servizi Sociali sono escluse dalla riduzione dei costi del 50% ai sensi dalla Spending Review. Per le esigenze di servizio il numero dei mezzi in dotazione al corpo di Polizia Municipale non tenderà a diminuire.

11 BENI IMMOBILI In osservanza alle disposizioni legislative di contenimento della spesa, si sono avviate alcune procedure finalizzate alla razionalizzazione delle risorse e di conseguenza delle spese correnti. Relativamente alla considerevole entità numerica e tipologica del patrimonio immobiliare comunale si sono intraprese alcune azioni volte a perseguire diversi obiettivi: razionalizzazione delle spese per le utenze gestionali (elettriche, idriche e combustibili) con utilizzo di fonti luminose a basso consumo energetico e regolazione del flusso luminoso degli impianti di pubblica illuminazione; programmazione di interventi atti ad ottenere risparmi di consumi energetici con realizzazione di coibentazioni esterne a cappotto, sostituzione di serramenti con nuovi a taglio termico e con vetri basso emissivi; sostituzione delle vecchie caldaie a metano con nuove a tecnologia a condensazione; sostituzione delle caldaie a gasolio con nuove a metano, con tecnologia a condensazione; completamento dell installazione di valvole termostatiche ambiente negli uffici comunali; telegestione degli impianti termici, con un monitoraggio costante delle temperature, un ottimizzazione del funzionamento ed una conseguente riduzione dei relativi costi gestionali; realizzazione di interventi per il riutilizzo dei locali in disuso che consentiranno la dismissione di alcuni contratti di locazione (spazi gioco di via Viglio, uffici Mobilità a palazzo Lualdi,..); procedura di sostituzione di 4000 punti luce a vapori di mercurio con altri corpi lampada a tecnologia led; l intervento consente di ottenere un notevole risparmio su due aspetti: in termini di consumi energetici, quantificabile approssimativamente nell ordine del 70%; in termini di mano d opera e di sostituzione dei corpi illuminanti in quanto la tecnologia led consente ha una durata media decisamente superiore alle altre tipologie di illuminamento. Si proseguirà, altresì, nelle attività avviate in precedenza, con l analisi sui comparti edilizi urbani comunali da parte di gruppi intersettoriali in grado di formulare proposte di riqualificazione tali per cui gli stessi comparti possano essere valorizzati e collocati sul mercato immobiliare. Tali procedure potranno consentire di riqualificare il territorio a livello urbanistico, di investire in altre attività (città della salute) e di recuperare altri edifici che per loro destinazione istituzionale non possono che non essere un bene pubblico (P.I.S.U.).

12 PATRIMONIO IMMOBILIARE ABITATIVO I n. 355 alloggi di Edilizia sociale, sono stati affidati all ATC di Novara per la gestione e manutenzione tramite apposita convenzione che ha come scadenza naturale prevista il In accordo con A.T.C., previo incontri delle due parti, è nell esercizio 2014 prevista la stesura di una nuova convenzione più rispondente alla realtà venutasi a creare negli alloggi ERP. Attualmente sono in corso contatti con la stessa Agenzia per addivenire ad una nuova convenzione, per quanto possibile, meno onerosa soprattutto per la manutenzione ordinaria. I canoni per gli edifici di edilizia sociale sono stabiliti dalla L.R. 3/2010 e pertanto su questi non è possibile intervenire. E però possibile continuare le azioni per il recupero della morosità iniziate nel Con deliberazione di Giunta Comunale n. 41 del 28/2/2013, sono state individuate le azioni e le modalità per contrastare l alto tasso di morosità. Attualmente sono già stati avviati procedimenti di pignoramento presso terzi, ingiunzioni di pagamento e pronunciamento decadenze. Gli effetti di queste azioni, iniziate nel 2013, ricadranno nell esercizio Attualmente non è possibile prevedere la risposta e l esito di queste azioni. Disdetta di beni immobili in locazione passiva BENI IMMOBILI AD USO NON ABITATIVO In osservanza alle disposizioni in materia di razionalizzazione del patrimonio pubblico e riduzione dei costi per locazioni passive a seguito di emanazione della Legge di Stabilità anno 2014 e s.m.i di cui al D.L. 151 del convertito in legge in data si intendono perseguire ulteriori risparmi di spesa: mediante la disdetta di locali utilizzati quali depositi di beni museali e bibliotecari presenti presso il Comune di Biandrate, o per lo meno una revisione del contratto in essere qualora non vengano reperite sedi alternative. Allo scopo occorre avviare contatti con l Agenzia del Demanio; anche per quanto concerne la locazione passiva presente per il funzionamento del Centro per l Impiego si intendono prendere contatti con la Provincia di Novara per verificare possibili diverse soluzioni locatizie o di ubicazione, anche se in effetti la Provincia provvede già ad un rimborso del canone e delle spese; Miglioramento delle procedure per il recupero di crediti Si intendono migliorare le modalità e la tempistica per il recupero dei crediti anche grazie ad un perfezionamento della procedura informatizzata già avviata nel corso del 2013 al fine di pervenire ad una rendicontazione automatica e di mettere in atto una serie di alert per scadenze che il Servizio deve osservare.

13

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015 Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria Audizione del Direttore dell Agenzia del Demanio Roma, 18 marzo 2015 Indice Audizione presso la Commissione Parlamentare di Vigilanza sull

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Telecom Italia Dicembre 2013

Telecom Italia Dicembre 2013 RICARICABILE BUSINESS TIM : PROPOSIZIONE ESCLUSIVA PER MEPA Telecom Italia Dicembre 2013 Ricaricabile Business TIM La piattaforma ricaricabile business di Telecom Italia prevede un basket per singola linea.

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE IL DIRETTORE CENTRALE Visto l articolo 47 comma 1, del decreto legge 24 aprile 2014, n.

Dettagli

AREA STRATEGICA 2 - ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI GESTIONE

AREA STRATEGICA 2 - ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI GESTIONE OBIETTIVO OPERATIVO DESCRIZIONE ATTIVITA' SOGGETTI RESPONSABILI INDICATORI TARGET 2.1.1 2.1.2 Ottimizzazione della Struttura Organizzativa Adozione di un nuovo Organigramma e Funzionigramma della Direzione

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale La Settimana dell Educazione all Energia Sostenibile Dal 6 al 12 novembre si è celebrata la Settimana Nazionale dell Educazione all Energia Sostenibile,

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA INDICE Art. 1 (Oggetto) Art. 2 (Definizioni) Art. 3 (Ambito di applicazione) Art. 4 (Istituzione dello Sportello Unico

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

1 di 5 14/04/2011 19.22

1 di 5 14/04/2011 19.22 1 di 5 14/04/2011 19.22 testata Direttiva nâ 6/2011 Il presente questionario à finalizzato a rilevare le modalitã di gestione finanziaria e logistica della flotta di rappresentanza e del parco macchine

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140 LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO ED IL RIUSO DI PROGRAMMI INFORMATICI O PARTI DI ESSI PUBBLICATI NELLA BANCA DATI DEI PROGRAMMI INFORMATICI RIUTILIZZABILI DI DIGITPA DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria Legge n. 111 del 15 luglio 2011 - Conversione in legge, con modificazioni, del DL 98/11 recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria. (GU n. 164 del 16-07-2011) Decreto Legge 6/7/2011

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

Tabella di sintesi elaborata dagli uffici senza alcun valore normativo. COOPERATIVE SOCIALI iscritte alla sezione A dell Albo.

Tabella di sintesi elaborata dagli uffici senza alcun valore normativo. COOPERATIVE SOCIALI iscritte alla sezione A dell Albo. CAPO II INVESTIMENTI Acquisto, costruzione, ristrutturazione, ammodernamento ed ampliamento di immobili aziendali Art. 9 comma 1 200.000,00) 200.000,00) Fino al 50% 200.000,00) se LEASING: fino al 40%

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI AVVERTENZA Nella tabella viene usato il termine per fare riferimento ai partecipanti al condominio, mentre viene usato il termine per far riferimento ai partecipanti

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli