Introduzione ad OpenACS. The Toolkit for Online Communities

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione ad OpenACS. The Toolkit for Online Communities"

Transcript

1 Introduzione ad OpenACS The Toolkit for Online Communities Gennaio

2 Indice OpenACS Overview...3 Background...3 Cos'è OpenACS...4 Struttura di OpenACS... 5 Funzionalità disponibili...5 Infrastruttura applicativa... 6 Tecnologia...7 Per saperne di più su OpenACS:... 8 AOLserver... 8 Background... 8 Perchè AOLserver...8 Per saperne di più su AOLserver:... 9 Conclusioni...9 2

3 OpenACS Overview OpenACS (Open Architecture Community System) is a toolkit for building scalable, communityoriented web applications. OpenACS is the foundation for many products and websites, including the.lrn e-learning platform. OpenACS is open source and is available under the GNU General Public License. (citazione dal sito ufficiale) OpenACS è un application framework specificamente progettato per creare applicazioni web nel dominio delle comunità virtuali, per supportare le quali fornisce un impressionante insieme di funzionalità. Essendo rilasciato sotto la GNU General Public License (GPL), OpenACS può non solo essere utilizzato come base per nuove applicazioni orientate alla gestione dei contenuti e alla collaborazione, ma anche liberamente adattato per soddisfare qualsiasi requisito dell'utilizzatore. I servizi di OpenACS soddisfano i requisiti comuni di tutte le applicazioni di questo tipo, ed in particolare permettono di: rappresentare persone e relazioni controllare l'accesso a funzionalità e dati gestire contenuti gestire processi La piattaforma ACS fu implementata inizialmente, verso la metà degli anni '90, utilizzando Oracle come RDBMS. Nel Dicembre del 1999, un gruppo di sviluppatori diede vita al progetto OpenACS, con lo scopo di implementare una versione di ACS completamente open source. Oggi OpenACS è un progetto maturo, con oltre 6000 membri e decine di aziende in grado di fornire supporto e attività di sviluppo. OpenACS è una piattaforma applicativa object oriented e include un content repository, un modulo di gestione utenti e gruppi, un modulo di gestione permessi, un request processor che assicura la persistenza, un modulo di autenticazione e un templating system. Quando una pagina viene richiesta da un utente, il request processor autentica l'utente e quindi utilizza il modulo di gestione utenti e gruppi e il modulo di gestione permessi per autorizzare o meno la richiesta. Se autorizzata, la pagina viene costruita utilizzando il modello dati e il templating system. Il request processor provvede inoltre persistenza alla sessione e il servizio di mapping fra una URL e il programma utilizzato dal server per produrre la pagina. Il modello dati condiviso è un componente fondamentale di OpenACS, in quanto permette di evitare le inconsistenze ed inefficienze che scaturiscono quando questi servizi sono erogati da applicazioni separate: OpenACS è il primo prodotto progettato per capitalizzare sulle funzionalità condivise delle applicazioni orientate alla gestione dei contenuti e alla collaborazione. Background Creare una comunità virtuale usando un database relazionale e un linguaggio di programmazione non è particolarmente difficile, ma creare l'ennesimo sistema di gestione utenti in pochi mesi è noioso per lo sviluppatore e costoso per il cliente. Inoltre, cosa succede quando un sito necessita di nuove funzionalità o di correzioni? Sarebbe bello se le nuove features e le correzioni apportate potessero essere propagate a tutti i siti, e non solo in quello modificato. Philip Greenspun, autore del meraviglioso Philip and Alex's Guide to Web Publishing, ha capito tutto questo verso la metà degli anni 90, quando utilizzare un RDBMS per costruire un sito web era un'idea relativamente nuova. La sua soluzione fu di creare un insieme di applicazioni che tenessero in conto i fabbisogni comuni della maggior parte di comunità virtuali. Il toolkit da lui creato formò la base della sua tesi dottorale al MIT e di ArsDigita, la web company da lui fondata. Quando lo ArsDigita Community System (ACS) fu finalmente rilasciato, Greenspun lo rese disponibile sotto la 3

4 GNU General Public License (GPL). Come molte web companies, ArsDigita risentì pesantemente della crisi dell'intero comparto tecnologico. Dopo diversi anni di successo straordinario, entrarono in azienda nuovi investitori, che estromisero Greenspun ed abbandonarono l'architettura originale di ACS per inseguire la moda di Java, ma il risultato fu il fallimento di ArsDigita. Se il software di ArsDigita fosse stato proprietario, questa sarebbe stata la fine della storia. Ma poichè ACS era stato licenziato sotto la GPL, la comunità open source proseguì lo sviluppo di ACS dal punto in cui ArsDigita l'aveva lasciato. Più precisamente la comunità continuò uno sviluppo già intrapreso su una versione di ACS, denominata OpenACS, in modo da poter utilizzare anche PostgreSQL oltre che Oracle. OpenACS 4.5, come fu battezzata la prima versione di produzione, fu rilasciata nel Giugno del Essa fu rinominata Open Architecture Community System per recidere il legame con ArsDigita, ma l'influenza di Greenspun è tuttora molto sentita nella comunità OpenACS, così come il codice e la documentazione prodotti da ArsDigita hanno enormemente favorito il successo del progetto. Nel seguito cercheremo di approfondire le caratteristiche principali di OpenACS, che è a nostro avviso, anche se relativamente poco conosciuto, il più potente toolkit open source esistente. In particolare vedremo come funzionano il package manager ed il templating system e come creare sofisticate comunità virtuali con un minimo di codice e di amministrazione. Cercheremo di saperne di più anche su AOLserver, il potente application server di AOL, dando invece per scontato che gli altri layer dell'architettura OpenACS (sistema operativo e RDBMS) siano adeguatamente conosciuti. Cos'è OpenACS Cosa significa l'affermazione che OpenACS è un toolkit per creare comunità virtuali? Per iniziare significa che OpenACS arriva con versioni funzionanti della maggior parte delle applicazioni normalmente necessarie in qualsiasi comunità virtuale. Esso gestisce la registrazione e l'amministrazione degli utenti, i gruppi (incluso un ricco schema di permessi), i forum, le FAQ, le news, la condivisione di files, le home page personali, il calendario e molto altro. Come ci si può aspettare da un sistema moderno, l'amministrazione delle applicazioni è fatta quasi completamente via web, con un unico file di configurazione. OpenACS è costruito (e continua ad evolvere) sulla base dell esperienza collettiva guadagnata dall aver realizzato un grande numero di siti in tutto il mondo, il che si riflette nella sofisticazione del modello dati e delle applicazioni. Il modello dati, condiviso da tutti i moduli, è probabilmente la parte più importante di OpenACS ed è disponibile sia per PostgreSQL che per Oracle. Poichè OpenACS si appoggia così pesantemente su un database relazionale, è importante che l'accesso a quest'ultimo sia efficiente e flessibile. Per questa ragione OpenACS utilizza AOLserver, la cui architettura single process multi threading permette di rendere disponibili dei pool condivisi di connessioni con il database, invece del più popolare Apache. Utilizzando le database API di AOLserver, OpenACS rende inoltre disponibili delle API di più alto livello, che semplificano enormemente l'accesso e la manipolazione del database. Per chi prevede di lavorare con un unico RDBMS, queste API possono essere incorporate direttamente nei programmi Tcl, ma per assicurare che le applicazioni funzionino con tutti i database supportati, OpenACS raccomanda di piazzare tutte le queries in speciali file XML (con estensione.xql), dove ciascun file corrisponde ad un singolo RDBMS. Quando un programma Tcl invoca una database API, il query dispatcher di OpenACS apre il file XML corrispondente al 4

5 database attualmente configurato, legge la query e la invia al RDBMS. In questo modo OpenACS è in grado di passare da PostgreSQL a Oracle e viceversa semplicemente cambiando un parametro nel file di configurazione. AOLserver arriva con il suo proprio templating system, noto come ADP, che permette di miscelare frammenti di codice Tcl con HTML in un singolo file. Questo sistema è del tutto simile alle pagine ASP di Microsoft e a quelle JSP di Java e soffre dello stesso inconveniente, che consiste nel conflitto che insorge fra sviluppatori e designers per accedere allo stesso file. Per ovviare a questo OpenACS include un nuovo, più avanzato templating system che spezza ogni pagina in due parti: una pagina Tcl, che ha la responsabilità di recuperare o impostare i data source necessari, e una pagina ADP che provvede i contenuti statici e posiziona opportunamente i data source. Struttura di OpenACS Un sistema OpenACS consiste di quattro parti: 1. PostgreSQL o Oracle server; 2. AOLserver, compilato con tdom (il parser XML preferito da OpenACS), i database driver opportuni e un file di configurazione; 3. il modello dati di OpenACS; 4. librerie Tcl, file.xql, pagine Tcl e pagine ADP; Prima della versione 4.5 l'installazione di OpenACS era molto semplice, ma mancava di flessibilità, in quanto il sistema era essenzialmente monolitico. Non era possibile ad esempio montare una applicazione su due o più URL diverse ed era complesso installare o aggiornare selettivamente solo alcune delle applicazioni. La soluzione a questi problemi è il package manager, introdotto con la versione OpenACS 4.5. Le applicazioni sono state rinominate in package e consistono di modello dati, file.xql, librerie Tcl, pagine Tcl e ADP e documentazione. Ciascun package può essere installato in qualsiasi numero di URL e può essere singolarmente associato agli opportuni permessi (usando il sistema di gestione utenti e gruppi che è centrale in OpenACS). Ciascuna istanza del package può inoltre essere parametrizzata singolarmente. Una volta installato OpenACS consiste delle seguenti directory principali: www che contiene le pagine Tcl e ADP top level tcl che contiene le librerie Tcl top level packages che contiene tutti i package del sistema A sua volta ogni package consiste in: sql che contiene il modello dati tcl che contiene le librerie Tcl e i file.xql www che contiene le pagine Tcl e ADP e i file.xql Quando un package risiede nel file system, questo può essere instanziato, creando lo specifico modello dati, attraverso una interfaccia amministrativa via web. Utilizzando la stessa interfaccia, un amministratore può montare il package su una qualsiasi URL (una o più volte). Una volta montato, il package è accessibile alla URL corrispondente. Funzionalità disponibili OpenACS rende disponibile un elevato numero di applicazioni, integrate tramite la condivisione di un unico e sofisticato modello dati, usabili direttamente oppure come punto di partenza per personalizzare l'applicazione secondo i propri fabbisogni. A solo titolo d'esempio citiamo: 5

6 Forum di discussione News File storage Content Management System Calendario Weblog E-commerce Request tracking e molte, molte altre... Infrastruttura applicativa Per costruire nuove applicazioni o personalizzare quelle esistenti, OpenACS mette a disposizione l'infrastruttura necessaria per realizzare velocemente quello che serve: Gestione Utenti: la rappresentazione comune degli utenti è uno dei servizi fondamentali di OpenACS, in modo che le varie applicazioni non debbano incorrere nel costo di integrare diverse soluzioni puntuali. Gestione Gruppi: il sistema dei Gruppi di OpenACS è estremamente potente e sofisticato e consente di modellare qualsiasi realtà organizzativa, comunque complessa, permettendo inoltre di definire sia relazioni di composizione (che implica ereditarietà) che di membership (che non implica ereditarietà). Gestione Permessi: Il sistema di Permessi di OpenACS permette a sviluppatori e amministratori di impostare le policies di controllo accessi a livello di oggetto, il che significa che qualsiasi oggetto del sistema può essere controllato da una interfaccia utente o da una API. Sebbene questo possa sembrare semplice e meraviglioso, nessun sviluppatore o amministratore vorrà impostare esplicitamente i permessi di accesso per ogni singolo utente e per ogni singolo oggetto del sistema. Per facilitare questo compito OpenACS prevede due meccanismi: il sistema dei Gruppi permette di raggruppare gli utenti in modi flessibili e il sistema degli Oggetti permette di definire un contesto, cioè di raggruppare gerarchicamente gli oggetti in più ampi security domain. In questo modo, è possibile esprimere nel modo più economico le regole di accesso agli oggetti del sistema da parte degli utenti. Sfruttando la gerarchia dei gruppi, degli oggetti e dei privilegi, OpenACS permette di rispondere, con una singola API, alla domanda fondamentale: può il soggetto x (sia esso una persona o un gruppo) eseguire l'operazione y sull'oggetto z? Autenticazione: Qualsiasi sito web che voglia provvedere un contenuto personalizzato sulla base dell identità dell utente, deve risolvere il problema di autenticare l utente e rendere questa informazione disponibile al resto del sistema. A questo scopo OpenACS supporta dei meccanismi di autenticazione pluggable, fra cui LDAP e RADIUS, e può essere configurato per usare uno di questi, in alternativa a quello interno. Internamente OpenACS utilizza tre componenti: 1. Cookies 2. l algoritmo di hashing SHA, utilizzato per firmare digitalmente i cookies e per criptare le password 3. SSL. Tramite alcune semplici API è poi possibile verificare l identità dell utente e se due successive richieste appartengono alla stessa sessione o meno. Content Repository: E' la base per consolidare e classificare i contenuti, con funzionalità di ricerca, versioning e locking. L impiego più classico e diretto è costituito dal package CMS e si manifesta attraverso la possibilità, per gli utenti autorizzati, di costruire e popolare la gerarchia delle pagine del sito, il cui contenuto viene appunto memorizzato nel repository (mantenendo la storia delle versioni precedenti) ed offrendo sempre la possibilità di ripristinare uno stadio precedente di qualsiasi pagina. Indirettamente il repository viene utilizzato da svariate applicazioni per la sua capacità di definire, archiviare e recuperare dati strutturati nei modi più diversi. 6

7 Workflow: motore di workflow configurabile, che provvede i servizi necessari alle applicazioni che ne hanno bisogno. Subsites: sono sezioni distinte del sito web specializzate per specifiche comunità di utenti, che forniscono la flessibilità di siti multipli, minimizzando i costi amministrativi e garantendo la necessaria consistenza. Internazionalizzazione/localizzazione: OpenACS è stato ingegnerizzato per costruire applicazioni localizzate con estrema facilità. Templating System: In qualsiasi sito di una certa complessità è importante assicurare un look and feel consistente ai visitatori, mentre per la gestione del sito è importante disaccoppiare l attività di programmazione da quella di design grafico. Il templating system di OpenACS permette a programmatori e designer grafici di lavorare indipendentemente e inoltre permette di creare uno o più layout (i cosiddetti master templates) applicabili alla maggioranza delle pagine del sito, rendendone la gestione enormemente più semplice. Portal framework: permette di impostare, tramite un'interfaccia web, il posizionamento e l'impiego dei portlet desiderati. Soap Gateway: Permette di creare ed accedere a web services via SOAP. Notifiche via Installazione e upgrade modulari Interfaccia utente per l'amministrazione del sistema Tools di documentazione e monitoraggio La infrastruttura di OpenACS rende estremamente efficiente la costruzione di applicazioni web scalabili, robuste e manutenibili. Tecnologia OpenACS può essere dispiegato interamente su uno stack di software open source ed è costruito utilizzando componenti stabili e collaudati: Operating system layer: Linux, Solaris, HP-UX o altri UNIX, WINDOWS. Database layer: due enterprise-class ACID compliant RDBMS - PostgreSQL o Oracle. Application server layer: AOLserver, il server open source high-performance creato ed utilizzato da America Online. Scripting layer: Tcl, il potente linguaggio di scripting. La figura seguente rappresenta l'architettura software di OpenACS. Fig. 1 7

8 Per saperne di più su OpenACS: OpenaCS FAQ Object Model Design Permissions Design Groups Design Subsites Design Package Manager Design Database Access API Internationalization Security Design Request Processor Design External Authentication OpenACS data model diagram AOLserver "We regularly hear about sites handling 28,000 requests per day, per week, or per month. With its 17 million subscribers, America Online is fielding 28,000 hits per second across all of its various Web services and servers. Now that's scalability." (Philip Greenspun, Linux Magazine) Apache, il ben noto HTTP server, è quasi una scelta automatica nel mondo del software open source: è popolare, stabile, flessibile, sicuro, portabile, estendibile e conforme agli standard di Internet. Ma così come esistono svariati sistemi operativi, database e linguaggi, non dovrebbe essere sorprendente il fatto che Apache non sia l'unico HTTP server open source: quello che potrebbe sorprendere è che una delle alternative derivi da America On Line, la stessa azienda che sponsorizza Mozilla. AOLserver offre molte delle caratteristiche di Apache: è rilasciato con una licenza open source, è facile e flessibile da configurare ed offre una API per scrivere dei moduli plugin. Ma AOLserver ha una architettura fondamentalmente differente da Apache, che ne fa spesso una alternativa più efficiente, in quanto include un interprete Tcl, threads multipli, una database API e il pooling delle connessioni al database. Se il sito che si intende costruire fa un uso intensivo del database, è senz'altro raccomandabile considerare AOLserver come alternativa ad Apache. Background AOLserver fu creato inizialmente come prodotto commerciale con il nome NaviServer da NaviSoft, un'azienda poi acquisita da AOL per utilizzarne internamente il prodotto. AOL successivamente rese disponibile gratuitamente il codice binario che iniziò ad essere usato, fra gli altri, da Philip Greenspun nella costruzione del suo ArsDigita Community System e nel 1999, grazie anche ai suoi buoni uffici, AOLserver 3.0 venne finalmente rilasciato sotto la Mozilla Public License. Nonostante questo lo sviluppo di AOLserver è rimasto per un certo tempo sotto lo stretto controllo di AOL, ma ora il gruppo di sviluppo è stato esteso per rappresentare anche gli interessi della comunità degli sviluppatori ed in particolare di OpenACS e la testimonianza più evidente è costituita dal fatto che il repository ufficiale di AOLserver è oggi mantenuto da SourceForge. Attualmente è disponibile la versione 4.0. Perchè AOLserver Fino al 2002, quando venne rilasciata la versione 2.0, Apache era un server multiprocess, con ogni 8

9 processo in grado di gestire una singola richiesta HTTP per volta (supportare dieci richieste simultanee significava avere dieci processi paralleli). Apache 2.0 modifica questa situazione, permettendo di gestire più threads per ogni processo e poichè tipicamente i threads consumano meno risorse dei processi, questo costituisce un indubbio miglioramento della performance. AOLserver, per contrasto, ha sempre avuto una architettura single process multi threading, in grado di gestire un elevato numero di connessioni. Di fatto, AOL continua a spingere lo sviluppo di AOLserver precisamente per questo motivo e lo utilizza internamente per gestire alcuni dei siti più trafficati del mondo, fra cui netscape.com, aol.com e digitalcity.com. Un altro vantaggio dell'architttura è dato dal fatto che i threads possono facilmente condividere delle strutture dati e AOLserver sfrutta questa possibilità per creare dei pool di connessioni al database. Poichè le connessioni vengono tenute sempre aperte, le applicazioni web non devono spendere tempo per aprirle e chiuderle. Inoltre è possibile economizzare il numero di connessioni (riducendo l'utilizzo di memoria e del database server) rispetto al massimo numero di threads, poichè mediamente non tutte le connessioni HTTP richiederanno simultaneamente di accedere il database. Allo stesso modo di Apache, AOLserver supporta i moduli plugin, fra i quali citiamo: ns_xml e tdom: provvedono la capacità di generare documenti XML e di effettuarne il parsing. (tdom è probabilmente il più completo e performante parser XML) PyWX: provvede la capacità di integrare librerie Python. ns_java: provvede la capacità di integrare librerie Java. E' possibile instanziare oggetti Java e invocarne i metodi direttamente da TCL. nsjk2: provvede la capacità di eseguire classi Java all'interno di Tomcat. ns_soap: provvede la capacità di processare una richiesta SOAP. db drivers: per Oracle, PostgreSQL, MySQL, Informix, Sybase o qualsiasi RDBMS ODBC compliant. AOLServer incorpora infine un interprete Tcl e delle API complete e di qualità straordinaria, che semplificano enormemente l'attività di programmazione (molte di queste sono impiegate da OpenACS per rendere disponibili delle API di più alto livello). Per saperne di più su AOLserver: Introduction to AOLserver AOLserver Home Page AOLserver Features Tcl in AOL Digital City: The Architecture of a Multithreaded High-Performance Web Site AOLserver Tcl API Conclusioni OpenACS costituisce a nostro avviso, grazie alla collezione di moduli applicativi pronti e alla gamma di servizi disponibili, una straordinaria piattaforma per la creazione di siti web dinamici, orientati alla gestione dei contenuti e alla collaborazione. Di seguito riepiloghiamo in forma tabellare alcune delle sue caratteristiche: 9

10 Caratteristiche Modularità Disaccoppiamento Aderenza a standard di comunicazione Multipiattaforma, multitier Scalabilità Descrizione La fig. 1 illustra chiaramente l'ordinata struttura modulare dei vari sottosistemi. OpenACS è inerentemente modulare, essendo costituito da un insieme di packages indipendenti, ma che condividono uno stesso modello dati e interagiscono con i core services di OpenACS. OpenACS permette diversi tipi di disaccoppiamento. 1. I sottosistemi (application server e database server) possono convivere sulla stessa macchina o su macchine e sistemi operativi diversi. 2. I packages parlano fra di loro solo attraverso delle API che implementano dei contratti di servizio: è quindi possibile modificare un package con la certezza di non creare alcun impatto sugli altri. 3. OpenACS può essere configurato per lavorare con Oracle o PostgreSQL senza modificare una sola riga di codice. OpenACS agevola la creazione, la pubblicazione e l'accesso a web services fornendo, grazie al package SOAP-GATEWAY, le necessarie API e una interfaccia amministrativa web. L'architettura di OpenACS permette una grande flessibilità nella scelta dell'hardware e dei sistemi operativi. Sia il database server che lo application server possono girare su qualsiasi sistema Linux, Unix o Windows, il che permette di configurare le macchine con grande flessibilità. Per chiarezza precisiamo che, mentre è normale installare ambienti di sviluppo OpenACS su Windows/XP tramite VMware, non siamo a conoscenza di ambienti di produzione con AOLserver su Windows. AOLserver è estremamente efficiente e scalabile. Il fatto di poter dispiegare un qualsiasi numero di server dietro un load balancer, fa capire che l'unico eventuale collo di bottiglia potrebbe essere il database server. Citando una frase dalla AOLserver tuning and scaling guide : AOLserver is immensely scalable because it has to be. It is the web server for the most heavily-used production environment in the world -- AOL. L architettura descritta (con Oracle al posto di PostgreSQL) è utilizzata da qualche anno come cardine del corso di software engineering al MIT tenuto dal prof. Philip Greenspun. Essa viene utilizzata, oltre che da America On Line, da molte grandi organizzazioni, fra cui Siemens, World Bank e Green Peace ed è stata adottata da un gruppo di città inglesi impegnate in un progetto di e- government (http://www.aplaws.org.uk/). Secondo la nostra erienza, essa è in grado di accelerare significativamente lo sviluppo applicativo, soprattutto grazie ad un insieme di API senza paragone e alla elevata produttività del linguaggio TCL. Essendo OpenACS completamente basato su componenti open source, non esiste il rischio di restare prigionieri di qualche fornitore, a meno di scegliere Oracle come DBMS. E' comunque possibile trovare supporto frequentando gli appositi Forum delle comunità OpenACS e AOLserver, oppure, più tradizionalmente, rivolgendosi ad una delle aziende specializzate nell'uso di questa architettura. 10

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Le funzionalità di un DBMS

Le funzionalità di un DBMS Le funzionalità di un DBMS Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DBMS.pdf Sistemi Informativi L-A DBMS: principali funzionalità Le

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

U.N.I.F. - UNIONE NAZIONALE ISTITUTI di ricerche FORESTALI

U.N.I.F. - UNIONE NAZIONALE ISTITUTI di ricerche FORESTALI G.U.FOR. Gestione Utilizzazioni FORestali Procedura sperimentale, inerente la gestione centralizzata dei dati relativi alle utilizzazioni forestali (taglio, assegno, collaudo e vendita dei prodotti legnosi)

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Database, SQL & MySQL. Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002

Database, SQL & MySQL. Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002 Database, SQL & MySQL Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002 1 Struttura RDBMS MYSQL - RDBMS DATABASE TABELLE 2 Introduzione ai DATABASE Database Indica in genere un insieme di dati rivolti alla rappresentazione

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

Portale di Ateneo. Corso per Web Developer. Alessandro Teresi

Portale di Ateneo. Corso per Web Developer. Alessandro Teresi AREA SERVIZI A RETE SISTEMA INFORMATIVO DI ATENEO SETTORE GESTIONE RETI, HARDWARE E SOFTWARE U.O. GESTIONE E MANUTENZIONE PORTALE DI ATENEO E DATABASE ORACLE Corso per Web Developer Portale di Ateneo Alessandro

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

CA Business Intelligence

CA Business Intelligence CA Business Intelligence Guida all'implementazione Versione 03.2.00 La presente documentazione ed ogni relativo programma software di ausilio (di seguito definiti "Documentazione") vengono forniti unicamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi GIS più diffusi GIS più diffusi Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 19 GIS più diffusi Outline 1 Free Software/Open

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org 1 La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com www.tecnoteca.com Il progetto CMDBuild CMDBuild è nato nel

Dettagli

Il Concetto di Processo

Il Concetto di Processo Processi e Thread Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione. È l unità di esecuzione all interno del S.O. Solitamente, l esecuzione di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

Introduzione alla Programmazione ad Oggetti in C++

Introduzione alla Programmazione ad Oggetti in C++ Introduzione alla Programmazione ad Oggetti in C++ Lezione 1 Cosa è la Programmazione Orientata agli Oggetti Metodologia per costruire prodotti software di grosse dimensioni che siano affidabili e facilmente

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO

CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO Studio di fattibilità IDA (Interchange of Data between Administrations - Scambio di dati fra amministrazioni) Commissione europea, DG Imprese Autori: Patrice-Emmanuel

Dettagli

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0 Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 1 Open Conference Systems è un iniziativa di ricerca sviluppata dal Public Knowledge Project dell Università della

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence Breve panoramica sulla Business Intelligence con software Open Source Roberto Marchetto, 14 Gennaio 2009 L'articolo ed eventuali commenti sono disponibili su www.robertomarchetto.com (Introduzione) Il

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Sistem Design Document (SDD) Franchising viruale

Sistem Design Document (SDD) Franchising viruale Sistem Design Document (SDD) Franchising viruale 1- Introduzione 1.1- Scopo del sistema Lo scopo del sistema è quello di progettare un franchising virtuale operante nel settore della distribuzione degli

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server 7 Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server Lo standard nell archiviazione delle email MailStore Server consente alle aziende di trarre tutti i vantaggi

Dettagli

Sommersi dalle informazioni?

Sommersi dalle informazioni? Sommersi dalle informazioni? Centro Dir. Colleoni Viale Colleoni, 1 Pal. Taurus 1 20041 Agrate Brianza (MI) T: +39 039 5966 039 F: +39 039 5966 040 www.tecnosphera.it DOCUMENT MANAGEMENT GESTIONE DOCUMENTALE

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli