PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO DIGESTIVO INFERIORE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO DIGESTIVO INFERIORE"

Transcript

1 PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO DIGESTIVO INFERIORE (COLONSCOPIA, RETTOSIGMOIDOSCOPIA) Il Sig./La Sig.ra è prenotato/a per l esame il giorno / / alle ore. Presentarsi con la richiesta del Medico curante, con la documentazione clinica ed eventuali esami precedenti. Entro 30 giorni dalla data dell'esame eseguire i seguenti esami del sangue: EMOCROMO, PT, PTT (portare con sé l esito il giorno dell'esame). Attenersi scrupolosamente alle seguenti norme: 7 giorni prima dell esame iniziare dieta priva di scorie (NO frutta, verdura, legumi, alimenti integrali; SI pasta, pane, carne, pesce, formaggi, uova) e assumere abbondante acqua nel corso della giornata (almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno). LOVOL- ESSE + LOVOLDYL SE L'ESAME E' ESEGUITO AL MATTINO (entro le ore 11:00): pranzo: yogurth, brodo, semolino Alle ore 16:00: assumere 4 compresse di Lovoldyl 5 mg. Alle ore 20:00: sciogliere le 4 buste contenute nella confezione in 2 litri di acqua. Bere 250 ml ( circa un bicchiere da tavola) ad intervalli di minuti. L intera soluzione dovrà pertanto essere assunta in circa 2 ore ( massimo 3 ore). Il giorno dell esame: digiuno SE L'ESAME E' ESEGUITO DOPO LE ORE 11.00: Pranzo e cena: yogurth, brodo, semolino Alle ore 22:00 assumere 4 compresse di Lovoldyl. La mattina seguente alle ore 6:00: sciogliere le 4 buste contenute nella confezione in 2 litri di acqua. Bere 250 ml ( circa un bicchiere da tavola) ad intervalli di minuti. L intera soluzione dovrà pertanto essere assunta in circa 2 ore. Digiuno fino al momento dell esame

2 In alternativa si può utilizzare il segue farmaco : MOVIPREP CONTROINDICAZIONI: non somministrare MOVIPREP a pazienti affetti da fenilchetonuria (è presente aspartame) e favismo (è presente acido ascorbico/ascorbato) pranzo: yogurth, brodo, semolino Alle ore 20:00: assumere 2 litri di MOVIPREP. Ogni litro di MOVIPREP è costituito da 1 bustina A e da 1 bustina B sciolte insieme in 1 litro di acqua che deve essere bevuta nell arco di 1-2 ore. Dopo l assunzione del lassativo si raccomanda fortemente di assumere anche 1 litro di liquido chiaro (acqua non gasata, brodo) Il giorno dell esame: digiuno SE L'ESAME E' ESEGUITO DOPO LE ORE 11.00: Pranzo e cena: yogurth, brodo, semolino Alle ore 21:00 assumere 1 litro di MOVIPREP costituito da 1 bustina A e da 1 bustina B sciolte insieme in 1 litro di acqua che deve essere bevuta nell arco di 1-2 ore. Dopo l assunzione del lassativo si raccomanda fortemente di assumere anche 1/2 litro di liquido chiaro (acqua non gasata, brodo) La mattina seguente alle ore 6:00: assumere 1 litro di MOVIPREP costituito da 1 bustina A e da 1 bustina B sciolte insieme in 1 litro di acqua che deve essere bevuta nell arco di 1-2 ore. Dopo l assunzione del lassativo si raccomanda fortemente di assumere anche 1/2 litro di liquido chiaro (acqua non gasata, brodo) Digiuno fino al momento dell esame

3 IMPORTANTE: In corso di esame possono essere somministrati farmaci sedativi allo scopo di rendere l'esame più confortevole; in reparto si deciderà il tipo di sedazione più opportuno. Le prestazioni in sedazione profonda, saranno effettuate previo consulto anestesiologico. Per tale motivo è necessario essere accompagnati ed è vietato guidare l automobile nelle 12 ore successive all esame. Assumere regolarmente la terapia abituale il giorno dell'esame, anche se la preparazione intestinale viene completata il mattino. Se si assumono ANTICOAGULANTI ORALI (Coumadin, Sintrom) o ANTIAGGREGANTI (aspirina, ticlopidina, plavix, cardirene) consultare il proprio Medico curante per l eventuale sospensione e/o sostituzione. Alcuni tra questi farmaci andrebbero infatti sospesi 5 giorni prima dell esame in previsione di una eventuale procedura operativa (ad esempio polipectomia). La sospensione deve essere valutata caso per caso sulla base delle condizioni cliniche del paziente. Segnalare al proprio Medico curante e al Medico che esegue l esame se si è portatori di protesi valvolari cardiache o pace-maker. I Pazienti diabetici devono consultare il proprio Medico per regolare l assunzione dei farmaci antidiabetici durante la preparazione. In caso di gravi patologie renali o cardiocircolatorie, si prega di contattare il proprio Medico curante prima di iniziare la preparazione.

4 INFORMAZIONI SULLA COLONSCOPIA Che cosa è la colonscopia? Il colon è costituito dagli ultimi 150 o 180 centimetri di intestino, terminanti nel retto e l ano. La colonscopia consente di esaminare la superficie del colon inserendo, attraverso l ano, un tubo sottile e flessibile che viene fatto avanzare lentamente mentre si introduce aria per distendere le pareti dell intestino. Qual è la preparazione richiesta? Il colon deve essere completamente pulito per ottenere una procedura accurata e completa, perciò le istruzioni (vedi allegato) devono essere rispettate scrupolosamente. Posso continuare ad assumere i miei farmaci? E possibile continuare a prendere regolarmente i farmaci, anche la stessa mattina della procedura. Un eccezione è costituita dagli integratori di ferro, che devono essere sospesi una settimana prima della procedura. In caso di assunzione di anticoagulanti o antiaggreganti (come aspirina, persantin, coumadin, sintrom, plavix o iscover), sarà necessario rivolgersi al medico per definirne la modalità di sospensione nei giorni precedenti la procedura. Che cosa accade durante la colonscopia? Per rendere la procedura più confortevole, al paziente viene somministrato un sedativo per via endovenosa. La colonscopia è generalmente ben tollerata, ma durante la procedura è possibile avvertire fenomeni transitori di meteorismo o crampi. Se il medico pensa che un area debba essere sottoposta ad ulteriore valutazione, sarà eseguita una biopsia (prelievo di un campione della muscosa del colon) per le analisi. Generalmente queste procedure non sono dolorose. Che cosa sono i polipi e perché vengono rimossi? I polipi sono rilevatezze, per lo più benigne, della superficie del colon. Le loro dimensioni possono variare da pochi millimetri a parecchi centimetri. L aspetto esterno non consente sempre di distinguere un polipo da una formazione maligna (tumorale), perciò dopo la rimozione devono essere analizzati. Quindi eventuali polipi scoperti durante la colonscopia saranno rimossi dal medico nel corso dell esame. Poiché i tumori iniziano generalmente con un polipo, la loro rimozione è un importante mezzo di prevenzione del tumore colorettale. Sebbene la colonscopia sia il metodo più accurato per l identificazione dei polipi e dei tumori del colon, nessun test è infallibile ed esiste sempre una ridotta possibilità che lesioni importanti non siano identificate. Questo è particolarmente vero nel caso di un intestino pulito in modo non adeguato. Che cosa succede dopo la colonscopia? Il paziente dovrà essere accompagnato a casa e non dovrà guidare o prendere decisioni importanti fino al giorno successivo, in quanto la facoltà di giudizio e i riflessi potrebbero risultare rallentati a causa del farmaco sedativo somministrato. Potrebbero verificarsi dei crampi o dei fenomeni di meteorismo a causa dell aria introdotta durante l esame. Tutto questo dovrebbe terminare rapidamente con la fuoriuscita del gas. Dopo l esame sarà possibile mangiare qualcosa. Quali sono le possibili complicanze della colonscopia? La colonscopia e la polipectomia sono generalmente procedure sicure. Una possibile complicanza è data dalla perforazione o lacerazione della parete dell intestino, che in questo caso richiederebbe un intervento chirurgico. Questa complicanza è molto rara (1/1000). Nel punto della biopsia o della polipectomia può verificarsi un sanguinamento, ma si tratta spesso di un fenomeno non rilevante, che solo in casi molto rari può richiedere un intervento chirurgico o una trasfusione di sangue. Alcuni pazienti potrebbero avere una reazione ai sedativi, oppure complicanze dovute a patologie cardiache o polmonari. La morte è un evento estremamente raro nelle procedure endoscopiche. In caso di domande o dubbi sulla procedura o qualora non si comprenda completamente il contenuto di questo documento, è opportuno rivolgersi al proprio medico prima di sottoporsi all esame ed al medico che eseguirà la procedura prima di firmare il modulo di consenso.

5 CONSENSO INFORMATO N.B.: la presente scheda va compilata solo il giorno dell esame; qualora il paziente presenti ancora dubbi o domande il personale medico è a sua disposizione per fornire tutti gli eventuali chiarimenti Ha capito il tipo di procedura che sarà effettuata? SI NO Ne ha compreso lo scopo e la situazione che si determinerà a intervento eseguito? SI NO Ne ha compreso i rischi e le complicanze? SI NO Ha valutato le possibili alternative, se esistenti? SI NO Ha compreso che non esistono garanzie assolute che l esame sia sicuro e che consenta di formulare una diagnosi? SI NO E soddisfatto, qualora lo abbia richiesto, del colloquio con il medico? SI NO Concedo ai Sanitari di modificare il decorso della procedura, qualora si rendesse necessario per tutelare la mia salute e la mia integrità fisica, in ragione delle mie condizioni generali, della situazione specifica e degli imprevisti che potrebbero verificarsi in sede operatoria Data / / Firma

6 Informativa endoscopia La sedazione per gli esami endoscopici viene ottenuta mediante la somministrazione di benzodiazepine (sedazione cosciente) o propofol (sedazione profonda). La sedazione profonda viene valutata e somministrata da un anestesista presente nelle sale endoscopiche durante l'attività giornaliera. La maggior parte degli esami endoscopici diagnostici è ben tollerata dai pazienti con una sedazione cosciente e solo in rari casi è necessario somministrare una sedazione profonda per completare l'esame. L'ecoendoscopia del tratto superiore (esofagea, gastrica o pancreatica) richiede un maggior livello di sedazione per la maggior durata dell'esame e per il maggior fastidio che il tipo di strumento utilizzato crea al paziente. In tali esami viene spesso somministrata una sedazione profonda mediante l'utilizzo del propofol somministrato da un medico anestesista. Esistono dei rischi legati alla sedazione di per sé, oltre a quelli legati all'esecuzione dell'esame. Nel caso della sedazione cosciente il rischio è minimo con una frequenza che si attesta al di sotto dello 0.5% e spesso si tratta di transitori cali del livello di ossigenazione del sangue. La sedazione profonda comporta rischi maggiori di tipo respiratorio e cardiovascolare (con una frequenza che può raggiungere l'1-2% dei casi). La presenza durante l'esame di un'anestesista permette di intervenire tempestivamente al fine di correggere eventuali squilibri delle funzioni vitali legati alla sedazione. Il paziente che dovrà essere sottoposto ad una sedazione profonda verrà valutato preventivamente dall'anestesista che ne stabilirà il rischio e che deciderà se non sussistono controindicazioni. A seguito dell esame endoscopico che effettuerà con sedativo, potrebbe essere a rischio di caduta, quindi all ingresso del nostro servizio le verrà posizionato un braccialetto identificativo in modo che tutti gli operatori che la seguiranno potranno monitorizzare il suo percorso individuale ed intraprendere tutti gli accorgimenti per garantire la sicurezza post sedazione. Anche lei potrà aiutarci con alcuni accorgimenti: Non si alzi senza aver avuto il consenso dal personale (medico/infermieristico) che ha verificato le condizioni post-sedazione Non si sporga dal lettino per reperire oggetti personali dall armadietto se le condizioni generali non sono ancora state valutate dal personale di assistenza; in caso di necessità chiedere supporto facendo uso del campanello in dotazione Non vada in bagno da solo Chiami se si deve alzare dal letto, dalla barella o dalla sedia Chiami se è a letto o in barella e vuol cambiare posizione All uscita del servizio utilizzi l ascensore invece delle scale mobili Lasci la struttura accompagnato Le ricordiamo che, dopo l esame, è vietato guidare l automobile nelle 12 ore successive ed è necessario essere accompagnati.

ULSS2 FELTRE UOC GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA PREPARAZIONI PER LA COLONSCOPIA

ULSS2 FELTRE UOC GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA PREPARAZIONI PER LA COLONSCOPIA ULSS2 FELTRE UOC GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA PREPARAZIONI PER LA COLONSCOPIA Pag. 2 : Pag. 4 : Pag. 6 : preparazione con LOVOL-ESSE preparazione con MOVIPREP preparazione con ISOCOLAN NB:

Dettagli

Informazioni sulla COLONSCOPIA

Informazioni sulla COLONSCOPIA Direzione Sanità direzionea20@regione.piemonte.it Informazioni sulla COLONSCOPIA Le note che seguono hanno l'obiettivo di fornire una conoscenza di base della procedura. Un'informazione più completa può

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Che cosa è la colonscopia

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Che cosa è la colonscopia Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Che cosa è la colonscopia INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV ALL 23-0 09/09/2012 INDICE Che cos è la "colonscopia? 4 Chi fa la colonscopia e a

Dettagli

PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO DIGESTIVO INFERIORE. Il Sig./La Sig.ra è prenotato/a per l esame il giorno / / alle ore.

PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO DIGESTIVO INFERIORE. Il Sig./La Sig.ra è prenotato/a per l esame il giorno / / alle ore. Dipartimento di Gastroenterologia Direttore: Prof. Alberto Malesci Servizio di Endoscopia Digestiva Responsabile: Dr. Alessandro Repici tel. 02.8224.2579 PREPARAZIONE PER INDAGINI ENDOSCOPICHE DEL TRATTO

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag. 1 di 8 NORMA UNI EN ISO 9001 :2008 GASTROENTEROLOGIA ENDOSCOPIA DIGESTIVA ED NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico Dott., per proseguire nel percorso

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

LA COLONSCOPIA L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: AIGO PER I PAZIENTI:

LA COLONSCOPIA L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: AIGO PER I PAZIENTI: L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: LA COLONSCOPIA AIGO PER I PAZIENTI: INFORMAZIONE SANITARIA A CURA DELLE COMMISSIONI AIGO LA COLONSCOPIA Cos è la

Dettagli

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALL EGDS

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALL EGDS 1 GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALL EGDS (ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA) 2 L ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA CHE COS È e PERCHÉ VIENE ESEGUITA L esofagogastroduodenoscopia (EGDS) è un esame che permetpermette

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE ESSERE SOTTOPOSTO AD ESAME ENDOSCOPICO DEL TRATTO DIGESTIVO INFERIORE (RETTOSIGMOIDOCOLONSCOPIA)

ISTRUZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE ESSERE SOTTOPOSTO AD ESAME ENDOSCOPICO DEL TRATTO DIGESTIVO INFERIORE (RETTOSIGMOIDOCOLONSCOPIA) U. O. DI GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA Direttore: Dott. PIETRO LEO Segreteria prenotazione (Visite - Endoscopia - Epatologia ):0984 681307 ISTRUZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE ESSERE SOTTOPOSTO

Dettagli

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA LA COLONSCOPIA: CHE COS È E PERCHÉ VIENE ESEGUITA La colonscopia è un esame che permette di visualizzare l intestino ed individuare o escludere la

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Prevenire il tumore del colon retto

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Prevenire il tumore del colon retto Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Prevenire il tumore del colon retto INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV ALL 21-0 05/09/2012 INDICE Prevenire il tumore del colon. 4 Come si esegue

Dettagli

OSPEDALE CLASSIFICATO EQUIPARATO SACRO CUORE - DON CALABRIA Presidio Ospedaliero Accreditato - Regione Veneto

OSPEDALE CLASSIFICATO EQUIPARATO SACRO CUORE - DON CALABRIA Presidio Ospedaliero Accreditato - Regione Veneto OSPEDALE CLASSIFICATO EQUIPARATO SACRO CUORE - DON CALABRIA Presidio Ospedaliero Accreditato - Regione Veneto 37024 NEGRAR (Verona) - Tel. 045.601.31.11 U.O.C. di GAStROENtEROLOGIA ED ENDOSCOpIA DIGEStIvA

Dettagli

La colonscopia è solitamente ben tollerata, ma può causare dolore controllabile con somministrazione di farmaci e con manovre eseguite dall équipe.

La colonscopia è solitamente ben tollerata, ma può causare dolore controllabile con somministrazione di farmaci e con manovre eseguite dall équipe. /E&KZD/KE/^h>>K>KE^KW/ Le note che seguono hanno l obiettivo di fornire una conoscenza di base della procedura. Un'informazione più completa può derivare dal colloquio diretto medico/paziente: non esitate

Dettagli

SERVIZIO DI ENDOSCOPIA DIGESTIVA Padiglione Regina Elena Piano 3 - Via M. Fanti n 6 E-mail gastro@policlinico.mi.it

SERVIZIO DI ENDOSCOPIA DIGESTIVA Padiglione Regina Elena Piano 3 - Via M. Fanti n 6 E-mail gastro@policlinico.mi.it SC U.O. GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA SERVIZIO DI ENDOSCOPIA DIGESTIVA Padiglione Regina Elena Piano 3 - Via M. Fanti n 6 E-mail gastro@policlinico.mi.it M.04.F.CONS. REV. 2 DEL 26/03/2014 PAGINA 1 DI

Dettagli

Informazioni ai pazienti per endosonografia inferiore (sonografia interna attraverso l ano)

Informazioni ai pazienti per endosonografia inferiore (sonografia interna attraverso l ano) - 1 - Informazioni ai pazienti per endosonografia inferiore (sonografia interna attraverso l ano) Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente

Dettagli

Modulo per la Preparazione e le informazioni utili per la COLONSCOPIA E POLIPECTOMIA. U.O. di GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA

Modulo per la Preparazione e le informazioni utili per la COLONSCOPIA E POLIPECTOMIA. U.O. di GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA Gentile Signora/e, in questo fascicolo che abbiamo preparato per Lei troverà tutte le informazioni utili per potersi preparare bene e con serenità a sostenere l esame endoscopico di COLONSCOPIA con eventuale

Dettagli

Informazioni relative alla COLONSCOPIA E POLIPECTOMIA

Informazioni relative alla COLONSCOPIA E POLIPECTOMIA Informazioni relative alla COLONSCOPIA E POLIPECTOMIA 2 COS È LA COLONSCOPIA Il termine colonscopia indica una speciale tecnica che ci consente, attraverso l uso di un endoscopio, di esplorare l interno

Dettagli

Le 100 domande sullo screening con la sigmoidoscopia.

Le 100 domande sullo screening con la sigmoidoscopia. Le 100 domande sullo screening con la sigmoidoscopia. AGGIORNAMENTO Le 100 domande sullo screening con la sigmoidoscopia è un documento di domande e risposte sullo screening per la prevenzione del tumore

Dettagli

PREPARAZIONE ESAMI ECOGRAFIA ADDOME SUPERIORE ECOGRAFIA EPATICA

PREPARAZIONE ESAMI ECOGRAFIA ADDOME SUPERIORE ECOGRAFIA EPATICA PREPARAZIONE ESAMI ESAME UROGRAFICO Portare esami del sangue: Azotemia, glicemia, creatinemia, elettroforesi proteica, analisi urine, ECG (Analisi eseguite nei 3 mesi precedenti) 2 giorni di dieta: evitare

Dettagli

Endoscopia digestiva. scheda 01.05 Diagnostica per immagini

Endoscopia digestiva. scheda 01.05 Diagnostica per immagini scheda 01.05 Diagnostica per immagini 01.05 pag. 2 Cos è Le patologie ricercate MediClinic offre la possibilità di effettuare, in condizioni di massima sicurezza e confortevolezza, i due principali esami

Dettagli

COLONSCOPIA VIRTUALE

COLONSCOPIA VIRTUALE COLONSCOPIA VIRTUALE La colonscopia virtuale è una simulazione al computer di una colonscopia vera. Consiste in una TAC dell addome eseguita sia in posizione supina che prona, dopo aver inserito aria dal

Dettagli

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA:

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: LO SCREENING DEL CANCRO COLON-RETTALE AIGO PER I PAZIENTI: INFORMAZIONE SANITARIA A CURA DELLE COMMISSIONI AIGO

Dettagli

Informazioni ai pazienti per esame con capsula endoscopica

Informazioni ai pazienti per esame con capsula endoscopica - 1 - Informazioni ai pazienti per esame con capsula endoscopica Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito

Dettagli

per colonoscopia con trattamento con argon beamer

per colonoscopia con trattamento con argon beamer PD Dr. med. Emanuel Burri, Leitender Arzt Foglio informativo per colonoscopia con trattamento con argon beamer Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag. 1 di 4 NORMA UNI EN ISO 9001:2008 REG.N.3000/GA1-A GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico Dott., per proseguire

Dettagli

Interventi di screening per i tumori intestinali in Galles

Interventi di screening per i tumori intestinali in Galles Interventi di screening per i tumori intestinali in Galles 3 www.bowelscreeningwales.org.uk Interventi di screening per i tumori intestinali in Galles Perché è consigliato effettuare lo screening per i

Dettagli

MODULO PER LA PREPARAZIONE E INFORMAZIONI UTILI PER LA COLONSCOPIA

MODULO PER LA PREPARAZIONE E INFORMAZIONI UTILI PER LA COLONSCOPIA MODULO PER LA PREPARAZIONE E INFORMAZIONI UTILI PER LA Gentile signora/e, in questo fascicolo che abbiamo preparato per lei, troverà tutte le informazioni utili per potersi preparare bene. La preghiamo

Dettagli

Unità Operativa di Endoscopia Digestiva

Unità Operativa di Endoscopia Digestiva I NOSTRI IMPEGNI NEI CONFRONTI DEGLI UTENTI Garanzia e tutela Il personale si impegna ad effettuare, a cadenze stabilite, la rilevazione della soddisfazione degli utenti e garantisce che i risultati delle

Dettagli

Informazioni ai pazienti per ERCP (rappresentazione delle vie biliari e del pancreas con mezzo di contrasto)

Informazioni ai pazienti per ERCP (rappresentazione delle vie biliari e del pancreas con mezzo di contrasto) - 1 - Informazioni ai pazienti per ERCP (rappresentazione delle vie biliari e del pancreas con mezzo di contrasto) Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo

Dettagli

per esame del retto e dell ano con un trattamento locale delle emorroidi (proctoscopia)

per esame del retto e dell ano con un trattamento locale delle emorroidi (proctoscopia) PD Dr. med. Emanuel Burri, Leitender Arzt Foglio informativo per esame del retto e dell ano con un trattamento locale delle emorroidi (proctoscopia) Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente,

Dettagli

Informazioni ai pazienti per esame del retto e dell ano con un trattamento locale delle emorroidi (proctoscopia)

Informazioni ai pazienti per esame del retto e dell ano con un trattamento locale delle emorroidi (proctoscopia) - 1 - Informazioni ai pazienti per esame del retto e dell ano con Etichetta Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo

Dettagli

In base alle informazioni ricevute, in piena consapevolezza e libertà decisionale esprimo: il mio consenso a sottopormi alla procedura di:

In base alle informazioni ricevute, in piena consapevolezza e libertà decisionale esprimo: il mio consenso a sottopormi alla procedura di: Il sottoscritto Dott... dichiara di avere fornito informazioni complete e comprensibili al Sig/Sig.ra al riguardo della necessità/opportunità di sottoporsi a POLIPECTOMIA, MUCOSECTOMIA, DISSEZIONE SOTTOMUCOSA

Dettagli

MODULO INFORMATIVO E DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO ALLA COLONSCOPIA LETTURA PRELIMINARE DEI DIRITTI E DOVERI DEL MALATO

MODULO INFORMATIVO E DICHIARAZIONE DI CONSENSO INFORMATO ALLA COLONSCOPIA LETTURA PRELIMINARE DEI DIRITTI E DOVERI DEL MALATO ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA Presidio Ospedaliero Unità Operativa Complessa di GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA Direttore Prof. G. C. Caletti MODULO INFORMATIVO E DICHIARAZIONE DI

Dettagli

E CHIRURGIA ENDOSCOPICA. (Responsabile Dott. Biagio Macchiarella) COLONSCOPIA

E CHIRURGIA ENDOSCOPICA. (Responsabile Dott. Biagio Macchiarella) COLONSCOPIA E CHIRURGIA ENDOSCOPICA (Responsabile Dott. Biagio Macchiarella) COLONSCOPIA Che cos'è la Colonscopia! La "colonscopia" è un esame endoscopico, che permette di guardare l'interno del colon. Lo strumento

Dettagli

Altre informazioni sullo screening del colon retto

Altre informazioni sullo screening del colon retto Altre informazioni sullo screening del colon retto AGGIORNAMENTO: Queste informazioni per utenti e operatori completano quelle contenute nei documenti Un semplice esame contro il tumore del colon retto

Dettagli

PREPARAZIONI PER ESAMI RADIAGNOSTICI

PREPARAZIONI PER ESAMI RADIAGNOSTICI PREPARAZIONI PER ESAMI RADIAGNOSTICI ECOGRAFIE 1. FEGATO 2. PANCREAS 3. MILZA 4. RENI 5. ADDOME SUPERIORE 1. VESCICA 2. PROSTATA 3. UTERO 4. ANNESSI 5. PELVI 6. ADDOME INFERIORE 7. GINECOLOGIA 1. ADDOME

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag. 1 di 5 NORMA UNI EN ISO 9001:2008 REG.N.3000/GA1-A GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico, Dott., per proseguire

Dettagli

GASTROENTEROLOGIA - HOSPITAL PICCOLE FIGLIE. Endoscopia I QUADERNI DI INFORMAZIONE DELLE PICCOLE FIGLIE

GASTROENTEROLOGIA - HOSPITAL PICCOLE FIGLIE. Endoscopia I QUADERNI DI INFORMAZIONE DELLE PICCOLE FIGLIE GASTROENTEROLOGIA - HOSPITAL PICCOLE FIGLIE Endoscopia I QUADERNI DI INFORMAZIONE DELLE PICCOLE FIGLIE C APITOLO 1 Il nostro staff Questo è l équipe della gastroenterologia di Hospital Piccole Figlie.

Dettagli

Endoscopia Digestiva Branca dell endoscopia inerente la diagnosi e la terapia endoscopica delle affezioni dell apparato digerente.

Endoscopia Digestiva Branca dell endoscopia inerente la diagnosi e la terapia endoscopica delle affezioni dell apparato digerente. Endoscopia Esplorazione di organi cavi attraverso gli orifizi naturali, o di cavità corporee virtuali accedendo da piccole incisioni chirurgiche, per mezzo di appositi apparecchi ottici detti endoscopi.

Dettagli

per gastroscopia con dilatazione dell esofago o dello stomaco

per gastroscopia con dilatazione dell esofago o dello stomaco PD Dr. med. Emanuel Burri, Leitender Arzt Foglio informativo per gastroscopia con dilatazione dell esofago o dello stomaco Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo

Dettagli

per gastroscopia con posizionamento di stent nell esofago, stomaco o duodeno

per gastroscopia con posizionamento di stent nell esofago, stomaco o duodeno PD Dr. med. Emanuel Burri, Leitender Arzt Foglio informativo per gastroscopia con posizionamento di stent nell esofago, stomaco o duodeno Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Io sottoscritto/a, DICHIARO di essere stato/a esaurientemente informato/a, dal Dr. riguardo all intervento di: In particolare, mi è stato spiegato che: La gastrostomia percutanea (PEG) è un dispositivo

Dettagli

SODc Diagnostica per immagini

SODc Diagnostica per immagini PREPARAZIONI PER INDAGINI RADIOLOGICHE IN AMBITO PEDIATRICO Per avere una buona valenza diagnostica, molte indagini radiologiche (ECO, TC, RM, RX) devono essere eseguite dopo un accurata preparazione del

Dettagli

PROCEDURA ENDOSCOPICA DI POSIZIONAMENTO DI PALLONCINO INTRAGASTRICO. Modulo informativo per il paziente

PROCEDURA ENDOSCOPICA DI POSIZIONAMENTO DI PALLONCINO INTRAGASTRICO. Modulo informativo per il paziente PROCEDURA ENDOSCOPICA DI POSIZIONAMENTO DI PALLONCINO INTRAGASTRICO Modulo informativo per il paziente Il posizionamento di palloncino intragastrico è indicato per l uso temporaneo nella terapia mirata

Dettagli

GINECOLOGIA. Guida al DAY SURGERY

GINECOLOGIA. Guida al DAY SURGERY GINECOLOGIA Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre e post

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI Dipartimento di Oncologia radioterapica e di Diagnostica per immagini S e g r e t e r i a 0 4 3 4 6 5 9 6 5 0 d a l l e 1 0. 0 0 a l l e 1 2. 3 0 Dati Paziente CONSENSO ALL ESECUZIONE

Dettagli

ECOGRAFIA ENDOSCOPICA DIAGNOSTICA (EUS) ED OPERATIVA (EUS-FNA)

ECOGRAFIA ENDOSCOPICA DIAGNOSTICA (EUS) ED OPERATIVA (EUS-FNA) OSPEDALE CLASSIFICATO EQUIPARATO SACRO CUORE - DON CALABRIA Presidio Ospedaliero Accreditato - Regione Veneto 37024 NEGRAR (Verona) - Tel. 045.601.31.11 U.O.C. di GAStROENtEROLOGIA ED ENDOSCOpIA DIGEStIvA

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI Dipartimento di Oncologia radioterapica e di Diagnostica per immagini S e g r e t e r i a 0 4 3 4 659 650 d a l l e 1 0. 0 0 a l l e 1 2. 3 0 Dati Paziente CONSENSO ALL ESECUZIONE

Dettagli

PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA

PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA Presentarsi con la richiesta del Medico curante, con la documentazione clinica ed eventuali esami precedenti. E molto probabile che durante la colonscopia vengano utilizzati

Dettagli

La colonscopia Informazioni per il paziente. Collana Organizzazione aziendale e carta dei servizi

La colonscopia Informazioni per il paziente. Collana Organizzazione aziendale e carta dei servizi ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E CARTA DEI SERVIZI ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E CARTA DEI SERVIZI ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E CARTA DEI SERVIZI Consenso informato alla procedura endoscopica Azienda Provinciale

Dettagli

Azienda U.S.L. N 5 REGIONE LIGURIA Osp. S. Andrea La Spezia S.C. Gastroenterologia Dir. Dott. R. Briglia. La Colonscopia Diagnostica

Azienda U.S.L. N 5 REGIONE LIGURIA Osp. S. Andrea La Spezia S.C. Gastroenterologia Dir. Dott. R. Briglia. La Colonscopia Diagnostica Azienda U.S.L. N 5 REGIONE LIGURIA Osp. S. Andrea La Spezia S.C. Gastroenterologia Dir. Dott. R. Briglia La Colonscopia Diagnostica Dott. M. Cristoni Inf. M. Ferrari Esame endoscopico del grosso intestino:

Dettagli

LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE

LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE OSPEDALE A. AJELLO DI MAZARA DEL VALLO SERVIZIO DI PATOLOGIA CLINICA F.C.S.A. N 72 LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE MANUALE PER IL PAZIENTE A cura di Dr. Rosa Rubino Dr. Carla Lombardo P.O. Mazara del Vallo

Dettagli

PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA

PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA PREPARAZIONE PER COLONSCOPIA Presentarsi con la richiesta del Medico curante, con la documentazione clinica ed eventuali esami precedenti. E molto probabile che durante la colonscopia vengano utilizzati

Dettagli

TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLE EMORROIDI

TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLE EMORROIDI CHIRURGIA PROCTOLOGICA Direttore R.D. Villani TRATTAMENTO N CHIRURGICO DELLE EMORROIDI (Iniezioni sclerosanti, legatura elastica) Si prega di leggere il foglio informativo e di compilare il questionario

Dettagli

NO (firma) Desidera che tali informazioni vengano fornite ad alcuno dei suoi familiari o conoscenti, ovvero al suo medico di fiducia?

NO (firma) Desidera che tali informazioni vengano fornite ad alcuno dei suoi familiari o conoscenti, ovvero al suo medico di fiducia? Ospedale Privato Accreditato Domus Nova Via P. Pavirani 44 48121 Ravenna Tel., 0544.50.83.11 - Fax. 0544.46.43.04 domusnova@domusnova.it www.domusnova.it R329 rev. 2 Data appl 13/10/14 MODULO INFORMATIVO

Dettagli

PREPARAZIONE PER INDAGINI ECOENDOSCOPICHE ANO-RETTALI (CON E SENZA AGOASPIRATO)

PREPARAZIONE PER INDAGINI ECOENDOSCOPICHE ANO-RETTALI (CON E SENZA AGOASPIRATO) Unità Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Responsabile: Prof. Alberto Malesci Servizio di Endoscopia Digestiva Responsabile: Dr. Alessandro Repici PREPARAZIONE PER INDAGINI ECOENDOSCOPICHE

Dettagli

INFORMATIVA ALLA ECOGRAFIA CON MEZZO DI CONTRASTO_CEUS

INFORMATIVA ALLA ECOGRAFIA CON MEZZO DI CONTRASTO_CEUS Pag. 1/4 Cognome Nome Nato/a il N.B. Il presente modulo informativo deve essere firmato per presa visione e riconsegnato al sanitario che propone/esegue la procedura di seguito descritta. Questo modulo

Dettagli

AGOASPIRATO ECO-GUIDATO DI TESSUTI E ORGANI SUPERFICIALI

AGOASPIRATO ECO-GUIDATO DI TESSUTI E ORGANI SUPERFICIALI AGOASPIRATO ECO-GUIDATO DI TESSUTI E ORGANI SUPERFICIALI Data di acquisizione: 1 - Generalità del Paziente Cognome Nome Data di nascita Etichetta Paziente 2 - Quale procedura mi viene proposta? La presente

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

PREPARAZIONE PER LA COLONSCOPIA VIRTUALE

PREPARAZIONE PER LA COLONSCOPIA VIRTUALE PREPARAZIONE PER LA COLONSCOPIA VIRTUALE La colonscopia virtuale è una simulazione al computer di una colonscopia tradizionale: consiste in una TAC dell'addome eseguita sia in posizione prona sia in posizione

Dettagli

CONFERENZA STAMPA 24 Gennaio 2007. Campagna di prevenzione a favore dello screening per la ricerca del tumore colon rettale

CONFERENZA STAMPA 24 Gennaio 2007. Campagna di prevenzione a favore dello screening per la ricerca del tumore colon rettale CONFERENZA STAMPA 24 Gennaio 2007 Campagna di prevenzione a favore dello screening per la ricerca del tumore colon rettale Conferenza stampa per la presentazione della Campagna di prevenzione a favore

Dettagli

INFORMATIVA ALLA COLONSCOPIA

INFORMATIVA ALLA COLONSCOPIA Pag. 1/7 Nota. Informativa redatta secondo le indicazioni della Società Italiana di Endoscopia Digestiva. Cognome Nome Nato/a il N.B. Il presente modulo informativo deve essere firmato per presa visione

Dettagli

Guida per il paziente candidato a ricovero per intervento di VARICOCELECTOMIA per la cura del VARICOCELE

Guida per il paziente candidato a ricovero per intervento di VARICOCELECTOMIA per la cura del VARICOCELE PROF. FRANCESCO MONTORSI PROFESSORE ORDINARIO DI UROLOGIA UNIVERSITA VITA SALUTE SAN RAFFAELE MILANO Guida per il paziente candidato a ricovero per intervento di VARICOCELECTOMIA per la cura del VARICOCELE

Dettagli

CONSIGLI PER LA GESTIONE DELLA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE

CONSIGLI PER LA GESTIONE DELLA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE CONSIGLI PER LA GESTIONE DELLA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE Sig/Sig.ra data di nascita Motivo della terapia anticoagulante: PERCHÈ IL MEDICO LE HA PRESCRITTO GLI ANTICOAGULANTI ORALI (Coumadin o Sintrom).

Dettagli

Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho

Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Direttore dr. Gianpiero Manes Presidio di Rho, Corso Europa 250, 20017,

Dettagli

NO (firma) Desidera che tali informazioni vengano fornite ad alcuno dei suoi familiari o conoscenti, ovvero al suo medico di fiducia?

NO (firma) Desidera che tali informazioni vengano fornite ad alcuno dei suoi familiari o conoscenti, ovvero al suo medico di fiducia? Ospedale Privato Accreditato Domus Nova Via P. Pavirani 44 48121 Ravenna Tel., 0544.50.83.11 - Fax. 0544.46.43.04 domusnova@domusnova.it www.domusnova.it R328 rev. 1 Data appl 01/12/13 MODULO INFORMATIVO

Dettagli

Screening del cancro del colon : a partire dai 50 anni Consulto il mio medico

Screening del cancro del colon : a partire dai 50 anni Consulto il mio medico Programma valdese di screening del cancro del colon Screening del cancro del colon : a partire dai 50 anni Consulto il mio medico Dépistage du cancer du colon Canton de Vaud Indice Decisione assistita

Dettagli

PROF. FRANCESCO MONTORSI PROFESSORE ORDINARIO DI UROLOGIA UNIVERSITA VITA SALUTE SAN RAFFAELE MILANO

PROF. FRANCESCO MONTORSI PROFESSORE ORDINARIO DI UROLOGIA UNIVERSITA VITA SALUTE SAN RAFFAELE MILANO PROF. FRANCESCO MONTORSI PROFESSORE ORDINARIO DI UROLOGIA UNIVERSITA VITA SALUTE SAN RAFFAELE MILANO Guida per il paziente candidato a ricovero per intervento di RESEZIONE ENDOSCOPICA DI NEOFORMAZIONE

Dettagli

Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore. Informazioni per i pazienti

Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore. Informazioni per i pazienti Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore Informazioni per i pazienti Breve introduzione generale Sala di risveglio centrale Nel laboratorio di ricerca La clinica universitaria di anestesiologia

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO: LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE (TAO)

OPUSCOLO INFORMATIVO: LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE (TAO) Questa persona sta assumendo una terapia anticoagulante orale (TAO) Nome e cognome.. Nome del farmaco Indicazioni del trattamento.. Range terapeutico INR. Trattamento iniziato il. Durata del trattamento...

Dettagli

IL PROGRAMMA DI SCREENING COLON RETTALE

IL PROGRAMMA DI SCREENING COLON RETTALE IL PROGRAMMA DI SCREENING COLON RETTALE TERRITORIO di riferimento PROVINCIA DI VARESE ESTENSIONE TERRITORIALE: 1.199 Kmq DENSITÀ ABITATIVA: 744,48 abitanti per Kmq (01/01/2015) TOTALE COMUNI: 139 POPOLAZIONE

Dettagli

Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho

Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Direttore dr. Gianpiero Manes Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho Presidio di Rho, Corso Europa 250, 20017,

Dettagli

CHIRURGIA GENERALE. Guida al DAY SURGERY

CHIRURGIA GENERALE. Guida al DAY SURGERY CHIRURGIA GENERALE Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre

Dettagli

LA PREVENZIONE PROTEGGE DAL CANCRO TUMORE DELLA MAMMELLA

LA PREVENZIONE PROTEGGE DAL CANCRO TUMORE DELLA MAMMELLA LA PREVENZIONE PROTEGGE DAL CANCRO Combattere i tumori è possibile. Prima di tutto prevenendone la comparsa attraverso la riduzione dei fattori di rischio, adottando stili di vita sani come evitare il

Dettagli

www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro

www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro Malattia di Behçet Versione 2016 2. DIAGNOSI E TERAPIA 2.1 Come viene diagnosticata? La diagnosi è principalmente clinica. Spesso sono necessari alcuni anni

Dettagli

LA ASL DELLA PROVINCIA DI VARESE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL TUMORE DEL COLON RETTO AGGIORNAMENTO AL 30 APRILE 2008

LA ASL DELLA PROVINCIA DI VARESE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL TUMORE DEL COLON RETTO AGGIORNAMENTO AL 30 APRILE 2008 LA ASL DELLA PROVINCIA DI VARESE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL TUMORE DEL COLON RETTO AGGIORNAMENTO AL 30 APRILE 2008 Dal luglio 2006 è iniziato il programma di screening del cancro del colon retto organizzato

Dettagli

Informa. Week Surgery. Cosa sapere Cosa fare DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I

Informa. Week Surgery. Cosa sapere Cosa fare DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I Informa Week Surgery Cosa sapere Cosa fare SISTEMA SANITARIO REGIONALE AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI Cos è la Week Surgery La Week Surgery

Dettagli

BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE

BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA dottor Luigi Izzo CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA Gentilissima/o Paziente,

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

L Aspirato Midollare. e la Biopsia Osteomidollare (BOM) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Ematologia

L Aspirato Midollare. e la Biopsia Osteomidollare (BOM) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Ematologia L Aspirato Midollare Informazione per pazienti e la Biopsia Osteomidollare (BOM) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Ematologia Dott. Francesco Merli - Direttore Cristiana Caffarri - Coordinatore

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Unità Operativa di. Gastroenterologia. Endoscopia digestiva. Carta dei Servizi rev. 2 del 2 settembre 2012

Unità Operativa di. Gastroenterologia. Endoscopia digestiva. Carta dei Servizi rev. 2 del 2 settembre 2012 Carta dei Servizi rev. 2 del 2 settembre 2012 Unità Operativa di Endoscopia digestiva Azienda ULSS n. 22 Bussolengo (VR) Dipartimento di Medicina Interna Unità Operativa di ed Direttore: dott. Salvatore

Dettagli

PREPARAZIONE AGLI ESAMI DI LABORATORIO

PREPARAZIONE AGLI ESAMI DI LABORATORIO PREPARAZIONE AGLI ESAMI DI LABORATORIO Il corretto comportamento del paziente prima di un esame di laboratorio contribuisce in modo importante all'accuratezza diagnostica della procedura. Viceversa, il

Dettagli

DOTT. FEDERICO DI TIZIO OCULISTA

DOTT. FEDERICO DI TIZIO OCULISTA DOTT. FEDERICO DI TIZIO OCULISTA Sig./Sig. ra : Occhio da operare: OD OS Intervento: Chirurgo: Cerchiaggio/Piombaggio/Vitrectomia Dott. Federico Di Tizio Anestesia: Locale/Generale Assolutamente a digiuno

Dettagli

Guida alla terapia anticoagulante orale

Guida alla terapia anticoagulante orale Servizio Sanitario Nazionale Regione Marche Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord Presidio Ospedaliero Santa Croce Viale Veneto, 2-61032 Fano PRONTO SOCCORSO E MEDICINA D URGENZA Direttore Dr.

Dettagli

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Prescrizione: La responsabilità della corretta prescrizione è attribuita a: Medici di Medicina Generale che svolgono le visite domiciliari

Dettagli

Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo

Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo Il monitoraggio Il principale strumento per monitorare l

Dettagli

Regione Toscana e ASL 1 di Massa e Carrara Servizio Sanitario della Toscana Liceo Artistico Statale Artemisia Gentileschi Progetto per migliorare l informazione ed il rapporto con i cittadini, attuato

Dettagli

Preparazione per esame ecografico ADDOME COMPLETO da eseguire tre giorni prima dell esame

Preparazione per esame ecografico ADDOME COMPLETO da eseguire tre giorni prima dell esame Preparazione per esame ecografico ADDOME COMPLETO da eseguire tre giorni prima dell esame 1) Evitare l assunzione di frutta, verdura e legumi (cibi ricchi di scorie); 2) Mangiare cibi digeribili e ingerire

Dettagli

Controllo del dolore postoperatorio attraverso tecniche PCA e PNCA

Controllo del dolore postoperatorio attraverso tecniche PCA e PNCA Controllo del dolore postoperatorio attraverso tecniche PCA e PNCA Questa pagina vuole essere un informativa circa il sollievo dal dolore postoperatorio per il vostro bambino attraverso l utilizzo di un

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA ESAME ANGIOGRAFIA RETINICA

SCHEDA INFORMATIVA ESAME ANGIOGRAFIA RETINICA Gentile Signora, Signore, Lei ha un problema alla retina. Questa scheda contiene le informazioni sul trattamento che Le è proposto, sui risultati e sui rischi. Tutte le espressioni tecniche è bene che

Dettagli

La gestione della terapia anticoagulante orale.

La gestione della terapia anticoagulante orale. La gestione della terapia anticoagulante orale. Competenze Infermieristiche Coagulazione del sangue meccanismo fisiologico di protezione che ha il compito di limitare e arrestare l emorragia EMOSTASI Coagulazione

Dettagli

UROLOGIA. Guida al DAY SURGERY

UROLOGIA. Guida al DAY SURGERY UROLOGIA Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre e post operatorio

Dettagli

LITOTRISSIA EXTRACORPOREA ESWL

LITOTRISSIA EXTRACORPOREA ESWL Dipartimento Chirurgia Generale e Specialistiche Dott. V. Barbieri - Direttore LITOTRISSIA EXTRACORPOREA ESWL Day Surgery Dott. Verter Barbieri - Responsabile Medico Fiorenza Costi - Coordinatore Infermieristico

Dettagli

La linea giusta è prevenire.

La linea giusta è prevenire. La linea giusta è prevenire. PROGRAMMA DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLON-RETTO I.P. Regione_ER_Opuscolo_Colon_14,7x19,7.indd 1 28/03/11 14.17 entile Signora e gentile Signore, mi rivolgo

Dettagli

INFORMATIVA PAZIENTI

INFORMATIVA PAZIENTI SOD Oculistica (Dir. Prof. U. Menchini) SOD Diagnostica Genetica (Dir. Dr.ssa F. Torricelli) Azienda Ospedaliero- Universitaria Careggi Via delle Oblate, 1-50141 FIRENZE Padiglione 4 Clinica Oculistica

Dettagli

WEEK SURGERY INFORMAZIONI

WEEK SURGERY INFORMAZIONI WEEK SURGERY INFORMAZIONI La week surgery La week surgery consente di effettuare interventi chirurgici e/o procedure invasive con degenza limitata a pochi giorni (massimo quattro notti di degenza) e dimissioni

Dettagli

Rischio Emorragico. farma memo. scritto è meglio! International Normalized Ratio. Rischio Trombotico

Rischio Emorragico. farma memo. scritto è meglio! International Normalized Ratio. Rischio Trombotico Rischio Emorragico 6 5 4 3 2 1 International Normalized Ratio farma memo scritto è meglio! Rischio Trombotico Campagne regionali per la sicurezza del paziente: La prevenzione degli errori di terapia Un

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO Dipartimento di Oncologia Radioterapica e di Diagnostica per immagini STRUTTURA OPERATIVA COMPLESSA DI RADIOLOGIA Direttore dr. Luca Balestreri S e g r e t e r i a T e l. 0 4 3 4 / 6 5 9 650 d a l l e

Dettagli

Risonanza Magnetica (=RM) INFORMAZIONI

Risonanza Magnetica (=RM) INFORMAZIONI Risonanza Magnetica (=RM) INFORMAZIONI Che cos'è? La Risonanza Magnetica è una moderna tecnica diagnostica usata in medicina che fornisce immagini dettagliate del corpo umano. Con questa tecnica molte

Dettagli