Cronaca: Pane in Piazza pag. 5-6 Gita a Gavinell pag. 7 Gita alla Fiera del Libro pag. 8 Bussi in Piazza pag. 9 Le partite interscolastiche pag.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cronaca: Pane in Piazza pag. 5-6 Gita a Gavinell pag. 7 Gita alla Fiera del Libro pag. 8 Bussi in Piazza pag. 9 Le partite interscolastiche pag."

Transcript

1 1

2 Un giornalino creato, scritto, composto, disegnato e stampato dai ragazzi che si sono calati nel ruolo di giornalisti, grafici, fotografi, recensori e correttori di bozze. Non importano gli strafalcioni, gli errori di stampa, i refusi (sempre che ce ne siano ), importano l impegno, la partecipazione, l allegria. Bravi ragazzi!!! La scuola bisogna farla, non subirla!!! Sara Riscazzi 2

3 3 Cronaca: Pane in Piazza pag. 5-6 Gita a Gavinell pag. 7 Gita alla Fiera del Libro pag. 8 Bussi in Piazza pag. 9 Le partite interscolastiche pag. 10

4 Sport e Hobby: pugilato pag. 11 Atletica pag. 12 calcio pag. 13 Tennis pag. 14 Pallavolo pag. 15 Karate pag. 16 Viaggi: Londra pag. 17 a 20 Racconti: il commissario Montalbano pag. da 21 a 25 Struttura di un giallo pag. 26 Scheda di correzione pag. 27 4

5 Di Lisa Guidolin Abbiamo partecipato alla manifestazione Pane in piazza organizzata dal Lions club Vigevano a settembre... e abbiamo impastato!! La farina contiene zuccheri. insieme al calore fa in modo che il lievito compie il suo lavoro. Il pane nasce dal mescolare la farina con il sale e l acqua ovvero impastare. Esistono vari tipi di pane, come il pane integrale fatto con la farina integrale a volte mescolato con la farina di tipo 00. Credono che il lavoro del panettiere sia facile ma non è così. I panettieri si svegliano molto presto per preparare il pane fresco ed è un lavoro che richiede fatica fisica. Queste sono le macchine del pane La prima immagine rappresenta l impastatrice, mentre la seconda rappresenta i forni. 5

6 Abbiamo avuto il piacere di incontrare due ragazze che frequentano l istituto alberghiero di Mortara. Dopo di che abbiamo chiesto ai rappresentanti del pane in piazza che cosa fosse questa iniziativa, ci hanno rivelato che è una manifestazione internazionale e che il ricavato dei profitti andrà in beneficenza. 6

7 GITA AL PARCO GAVINELL E GRAZZANO VI- SCONTI (SALSOMAGGIORE) di Lucrezia Dhiei e classi 2 A, 2 B, 2 D parteciparono alla gita a Gavinell e Grazano Visconti: è stata una gita istruttiva ma allo stesso tempo diverente e anche rilassante. All inizio della gita andammo al parco boanico Gavinell, dove ci aspettava un esperienza culinaia:avremmo partecipato a un laboratorio di cucina ubito dopo passammo alla parte pratica: dovevamo cucinare! utto ciò che cucinammo era a base di verdure perché eravamo in n parco con piante aromatiche e orti con diverse specie rrivati in cucina scoprimmo che il menù prevedeva pasta all ortoana, insalata di riso, torta salata, soufflé di zucchine e come desert lunette ripiene di cioccolato e pere. Buonissimo!!! el pomeriggio ci trasferimmo nel borgo Grazzano visconti che è a replica di un antico borgo medievale. onsiglierei questa esperienza a tutti. 7

8 Di Taverna Davide cl. 2^A TUTTI A TORINO!!!!!!!!!!!!!!! QUEST ANNO SI È SVOLTA LA VENTISEIESIMA FIERA DEL LIBRO CHE OGNI ANNO ATTIRA SEMPRE PIÙ VISITATORI INTERESSATI ALLA CULTURA E ALLA ULTIME NOVITÀ LIBRARIE. 8 maggio :ci siamo recati in gita alla fiera del libro di Torino che per noi è stata un esperienza interessante e molto apprezzata! Nei pressi della Fiera del Libro si nota un gran movimento fin dalle prime ore del mattino. Un pubblico interessato entra nel salone dell esposizione dove più di editori presentano la loro produzione. Non c è mai un attimo di pausa perché si succedono durante la giornata numerosi eventi con famosi scrittori che, intervistati dai più noti giornalisti, presentano i loro libri di solito spiegando la trama e le motivazione per cui scrivono. Uno degli incontri più interessanti è stato sicuramente quello con Massimo Cacciari autore italiano che ha risposto alle domande di Concita De Gregori, sulle sue idee politiche e filosofiche. Gli autori di solito sono molti disponibili ad autografare ai loro lettori le loro ultime pubblicazioni. Anche John Boyne, autore del Bambino con il pigiama a righe ha presentato il suo nuovo libro intitolato Resta dove sei e poi vai e ha firmato molte copie ai suoi FANS (tra cui la Prof. Riscazzi) Le persone si accalcano davanti ai numerosi stand per vedere le novità in campo librario, davanti agli editori più importanti come Mondadori, Garzanti e il Battello a Vapore si formano anche file di curiosi più o meno interessati, quest anno più di persone hanno visitato la mostra e praticamente nessuno è uscito senza un sacchetto pieno di libri. È un occasione anche per distribuire della pubblicità a quasi tutti i visitatori che la utilizzano per informarsi o per pro-memoria. A questo punto possiamo concludere che la visita è davvero interessante e divertente e la Fiera del Libro è stata un gran successo di pubblico e anche un successo di incassi. 8

9 BUSSI IN PIAZZA MUSICA E POESIA Di Carlotta Sabbadini Il giorno Venerdì 16 Maggio la scuola media Bussi si è recata in Piazza Ducale per la Giornata della Poesia organizzata dalla prof.ssa Riscazzi e dal laboratorio teatrale da lei condotto. I ragazzi della sezione Musicale accompagnavano le voci dei ragazzi che recitavano le poesie. I ragazzi del gruppo di teatro hanno recitato una poesia scelta tra quelle che donassero loro un emozione sincera. A questo progetto si sono aggiunte le poesie lette dagli studenti delle classi 2 A e 1 C che hanno proposto al pubblico della Piazza Ducale la loro poesia preferita. Ad aprire questa spettacolare manifestazione dopo lo straordinario ensemble di percussionisti e il coro del laboratorio teatrale con il proemio dell Iliade ci sono stati anche tre alunni della classe 2 A: Samuele Urga, che recitava Omero nell Iliade; Lucrezia Dhiei, che interpretava Agamennone ; Matteo Mirasolo, che recitava il personaggio di Achille. Successivamente l attenzione passa ai ragazzi delle classi 2 A e 1 C, divisi in gruppi a seconda dal genere della poesia: Gioia, felicità, insicurezza, tristezza, amicizia, morte, paesaggi e natura con il sottofondo degli strumenti musicali suonati dai ragazzi della sezione Musicale. Alla fine l orchestra della scuola dall alto del palco che serve per...i comizi(!!) ha chiuso la manifestazione suonando una suite tratta dalla colonna sonora La vita è bella composta da Nicola Piovani. 9

10 LE PARTITE INTERSCOLASTICHE DI LISA GUIDOLIN Sabato 17 maggio 2014 si sono svolte le finali interscolastiche di pallavolo e calcio al palazzetto sportivo Pala Basletta, con la vittoria delle classi 1 A, 2 E, 3 A per il calcio mentre per la pallavolo le classi 1 C, 2 D,3 A. Le classi vincitrici hanno avuto un attestato dalla professoressa Fontana, dal professor Raiola e dal professor Sguazzotti. Inoltre quest anno i professori hanno deciso di premiare anche i migliori giocatori e giocatrici di pallavolo e calcio, consegnando anche a loro un attestato. Finite le premiazioni i professori hanno voluto premiare tutte le classi partecipanti al torneo, con una grande merenda a base di pane e nutella distribuendo anche bottigliette d acqua. Per questo dobbiamo ringraziare tutte le professoresse e tutti i professori ma anche le bidelle che ci hanno permesso di trascorrere un bellissimo sabato. 10

11 ALLA SCOPERTA DEL PUGILATO di Alessio Rabeschi Simone Rodriquez A livello competitivo questo sport si esegue su una piattaforma quadrata chiamata ring. Su di esso ci sono i due atleti che combattono sferrandosi pugni con appositi guantoni lo scopo degli atleti e quello di indebolire e atterrare l avversario con i pugni sferrati. Molte persone credono che per praticare uno sport come il pugilato ci voglia sola tanta forza, invece no, o meglio, non solo. Infatti per praticare questo sport servono oltre alla forza anche coraggio e intelligenza. È uno sport certamente faticoso che però tiene allenati fisico e mente E ORA ECCO ALCUNE MOSSE + FOTO LA NOBILE ARTE (la boxe) Abbiamo riscontri documentati della sua pratica, fin dai tempi degli antichi greci e via via con lo scorrere dei secoli è sempre stata praticata, forse è proprio ai tempi nostri che un po l abbiamo dimenticata di cosa parliamo? Della boxe! Il primo pugile che diede il nome di nobile arte a questo sport fu James Figg (INGHILTERRA 1695/1740) che si proclamo campione del mondo dopo 15 incontri vinti consecutivamente, poi nel XIX secolo si diedero le prime regole ma fu l Inghilterra per prima a creare del professionismo interno a questo sport. Ci sono state centinaia di campioni, la lista sarebbe troppo lunga da citare in questo articolo, ricordiamo solo i più grandi. Come non citare Rocky Marciano detto mani di pietra che vinse tutto senza mai accettare compromessi. Poi un pugile che è passato veramente alla storia per un suo stile tutto particolare per la sua generosità, per essersi convertito a metà della sua carriera al islam, naturalmente stiamo parlando del grande Muhammad Alì. Poi ci piace ricordare Myke Tyson iron Myke un grande campione sul ring, ma un piccolo uomo nella vita privata, segnata da stupri, condanne, carcere e risse. Anche lui ha vinto tutto quello che si poteva vincere attualmente non ci sono campioni come loro ma domani.. 11

12 ATLETICA di Margherita Bellazzi Inizio col dire che pratico atletica da quando avevo 4 o 5 anni e di questo sport non mi sono mai stancata. La pratico tre volte a settimana, che all apparenza può sembrare poco, ma a dir la verità è molto faticoso anche perché faccio un ora e mezza. Naturalmente come ogni sport bisogna impegnarsi molto per puntare a livelli importanti e non è per niente facile. La mia squadra si chiama Atletica Vigevano Young e 100 Torri Pavia ed è molto unita e forte. Il mio allenamento quotidiano consiste nel correre più o meno un ora e mezza e soprattutto il punto fondamentale è non lamentarsi mai anche se si è stanchissimi. Normalmente l allenamento prima della gara è più faticoso perché devi essere preparato per correre. La mia specialità è il mezzo fondo, consiste nel correre più o meno un kilometro o anche più, è una specialità molto faticosa, credo la più faticosa, ma nonostante questo, praticarlo mi dà sempre molte soddisfazioni. 12

13 IL CALCIO di Andrea Besostri Il calcio è uno sport molto impegnativo e faticoso ma allo stesso tempo divertente. Fino all anno scorso giocavo alla Pro Vigevano,società favolosa con un allenatore e squadra straordinaria ma da quest anno gioco all accademia Inter la società più importante di Milano, a livello agonistico. Io sono un centrocampista centrale adattabile anche come difensore o mediano. Il calcio è diviso in piccoli amici, pulcini, esordienti, giovanissimi, allievi juniores, berretti e prima squadra, la strada è molto lunga. Il calcio per me è tutto e senza questo sport mi sento vuoto dentro. Invito tutti a praticare questo sport perche è adrenalina e concentrazione pura. 13

14 IL TENNIS di Mattia Cavallini Il tennis è uno sport che si gioca in due persone per il singolo e quattro per il doppio, con una racchetta ciascuno e qualche palla da tennis. Ci sono molti tiri il dritto: che si ottiene tirando con la pallina con la pallina in direzione dell avversario, tenendo la racchetta con la mano con qui si scrive. il rovescio, che si articola colpendo la pallina dalla parte opposta della racchetta con la quale si compiva il dritto e tenendo la racchetta con due mani. il back: si tiene la racchetta nella mano con qui scrive, si tiene la racchetta dalla parte del rovescio e si colpisce la pallina in obliquo. le volè: dritto e rovescio alternati infine la battuta e la schiacciata, che sono la stessa cosa solo che la prima si esegue a fondo campo e si lancia in aria la palla e la si prende al volo per mandarla nel rettangolo di metà campo opposto alla parte di battuta e la schiacciata si esegue nello stesso modo solo che non più all inizio del punto ma durante esso e vicino alla rete se vi arriva una palla alta. Lo scopo dello sport è vincere cercando di fare punto e di far sbagliare il proprio avversario. I punti si dividono in: 15, 30, 40, gioco, quando si vice ci si aggiudica un game, chi vince sei game conquista un set e chi vince due set su tre vince la partita. Io pratico questo sport da circa quattro anni. Nel circolo sporting club Selva Alta c era una scuola di tennis, allora ho voluto iniziare a giocare. Ha subito iniziato ad appassionarmi e ho deciso di continuare a giocarci perché avevo già provato in precedenza a praticare altri sport ma nessuno mi ha mai appassionato come il TENNIS!!!! 14

15 LA PALLAVOLO di Irina Galbiati La pallavolo è uno sport di squadra, Ogni gesto è determinato dall'azione dell'avversario, da quello del compagno che ha alzato o dagli improvvisi cambi di direzione che la palla assume, perché deviata o mal diretta. Si gioca normalmente su una superficie liscia in legno o in materiale sintetico. L'area di gioco è di forma rettangolare suddivisa in tre settori da linee bianche su un campo della lunghezza di 18m e della larghezza di 9m; tale superficie viene divisa in due quadrati da una rete. La rete varia di altezza a secondo della categoria degli atleti. Ogni metà campo è divisa, a sua volta, in due parti: la prima, più vicina alla rete, è lunga 3 m,la seconda è lunga 6 m.. L'obiettivo del gioco è quello di far cadere a terra il pallone nell'area di gioco avversaria, facendolo passare sempre al di sopra della rete, oppure di mettere gli avversari in condizione di commettere errori. La pallavolo è giocata da due squadre di 6 giocatori tra cui diversi tipi : difensore, alzatore e schiacciatore. Inoltre ci sono altri giocatori che sono le riserve per il cambio indetto dall allenatore. Una partita adesso si vince giocando al massimo 5 set, ma per aggiudicarsi un set bisogna fare 25 punti con uno scarto di due, tranne l ultimo set che si gioca fino ai 15 punti sempre lasciando una differenza di due punti dall avversario. Gli elementi tecnici fondamentali della pallavolo sono: la battuta: il bagher o ricezione l'alzata o palleggio la schiacciata il muro LA MAGNIFICA: di Stefania Petrullo La pallavolo per me è uno sport in cui mi sfogo e non faccio fatica ad esprimere le mie emozioni anche se a volte mi scoraggio e non mi impegno. All inizio del mio allenamento, pratico il riscaldamento che non mi piace molto. Odio fare le flessioni e correre perché mi stanco subito, invece mi piace molto fare le partite in particolare nel ruolo di alzatore. Concludo dicendo che è da due anni che faccio pallavolo e per me è uno sport stupendo. 15

16 n grande sport il karate l karate per me è uno sport molto bello e interessante ma soprattuto è importante per la difesa personale, inoltre mi permette di impaare tante lezioni di vita. l karate ha delle regole precise. Non si può usarlo per attaccare ma olo per difendersi, inoltre non si può colpire l avversario sotto la intura e questa deve stare rigorosamente sui fianchi; infatti se duante il combattimento la cintura cade vieni squalificato. l karate si divide in gradi, ogni grado equivale a una cintura chiaato anche dan. Le cinture sono sette : cintura bianca, cintura giala, cintura arancione, cintura verde, cintura blu, cintura marrone e intura nera. olti pensano che esistano solo queste cinture nel karate, ma è bagliato in verità esistono altri 10 dan,che sono: cintura nera prio dan, cintura nera secondo dan ecc. fino ad arrivare a cintura nea nono dan e l ultima non è la cintura nera decimo dan ma è la intura rossa. sistono anche i tornei di karate dove si usano le tecniche per vinere, nel karate esistono anche i falli, come nel calcio, soltanto che er essere espulso non devi fare 3 falli, ma ne devi fare 5. e tecniche ti fanno guadagnare punti nei tornei e vengono contegiate a seconda della tecnica: un pugno vale un punto, un calcio vae due punti e un calcio circolare invece ne vale tre. l karateka può accompagnare le tecniche con urla per spaventare avversario. ra gli sport che ho praticato il karate è per me il più bello e inteessante e ve lo consiglio. Stefano Ponso 16

17 Londra: la combinazione tra antico e nuovo Di Alessandra Lugani e Matteo Mirasolo Ecco la nostra esperienza a Londra, la meravigliosa capitale del Regno Unito. Londra è una città moderna, ma allo stesso tempo antica. L'atmosfera è resa particolare dal tempo, dalle persone che ci abitano, dai meravigliosi monumenti. Il tempo è perennemente nuvoloso, ma rende la città misteriosa e affascinante, infatti è la particolarità di Londra! Anche le persone rendono la città speciale: sempre in movimento tra taxi e biciclette, sempre serene e tranquille! Londra è una città multietnica, ci sono persone provenienti da tutto il mondo, anche molti ragazzi italiani! Un'altra particolarità è il cibo: mangiano pietanze per noi assurde ma... Molto buone! Per esempio a Paddington c'è un ristorante, Garfunkel's, dove se ordini il piatto principale, Fish&chips, ti portano un pesce fritto lungo 30 cm! È un piatto molto abbondante ma estremamente buono. Un'altra cosa assurda è l'accompagnare i cheesburger con... i milkshake! Accompagnano cibi salati a dolci molto zuccherati, ma si tengono in forma perchè camminano per andare al lavoro, corrono nei parchi e si spostano in bicicletta. Ora, i posti da visitare assolutamente sono cinque: Westminster: dove c'è il famosissimo Big Ben, Il London Eye: la ruota panoramica, il Tower Bridge: il famoso ponte, Buckingham Palace: la residenza della regina e madame toussaud: il famoso museo delle cere. Per spostarci da un posto all'altro abbiamo usato la metropolitana, nella quale ci sono ben 12 linee! Anche la metropolitana è un tratto distintivo di Londra, la metropolitana più antica del mondo e quella più estesa d'europa. 17

18 Westminster, dove hanno sede le due camere del parlamento, si trova sulla riva settentrionale del Tamigi. Appena siamo usciti dalla metropolitana ci siamo trovati davanti l'austero e imponente Big Ben! È una sensazione stranissima trovarsi davanti quel monumento visto solo su internet o alla tv! Se, guardando il palazzo di Westminster, si gira a sinistra, si trova il London Eye, l'altissima ruota panoramica. Costa 18 a persona che corrisponde circa a 25 e il giro dura mezz'ora, ma è bellissimo salire e vedere tutta Londra dall'alto, soprattutto di sera! Questa parte di città nel periodo natalizio è bellissima, sembra di stare in una fiaba.. 18

19 Il Tower Bridge rispetto a Westminster è dall'altra parte della città, infatti per andarci abbiamo usato la metropolitana. Appena siamo usciti dalla fermata Tower Hill ci siamo trovati davanti il Cetriolo, un palazzo di vetro veramente a forma di cetriolo. Dopo qualche metro si comincia a vedere il famoso ponte, sul quale passano sempre tantissimi taxi. Quando siamo saliti sul Tower Bridge abbiamo subito sentito il tremore della parte centrale, dove le piattaforme si congiungono. È un'emozione unica vedere questi monumenti! Buckingham Palace, dove abita la Regina Elisabetta, si trova vicino a Trafalgar Square. Nei giorni dispari c'è il cambio della guardia, infatti tutti si radunano lì per vedere. È strano passare davanti alla residenza della regina... Con questi uomini con il cappello di pelo d'orso immobili. Un altro posto da visitare è Hyde Park, un enorme parco in zona Paddington, pieno di scoiattoli! C'è anche la famosa National Gallery, dove si possono ammirare i girasoli di Van Gogh e il grande magazzino di Harrods, famoso per l'allestimento natalizio dell'orient Express nelle vetrine. Ma non si può non parlare del famoso museo delle cere dove si vedono non solo le statue della famiglia reale ma anche personaggi famosi come attori o sportivi e all ultimo piano 19

20 anche i supereroi della Marvel. Questo viaggio ci è piaciuto talmente tanto che abbiamo dovuto riassumere per lasciar spazio anche agli altri articoli e ci ritornerei molto volentieri anzi io vivrei a Londra! 20

21 Il commissario Montalbano e la 2^ A Di Jasmine Kokrhanek Il commissario Montalbano era deciso a prendersi una vacanza con la sua amata Livia. L ultima indagine con Mimì Augello era stata veramente snervante. E poi doveva farsi perdonare da Livia per non aver trascorso il Natale con lei. Ma cosa ci poteva fare? Quell indagine era stata la più lunga della sua carriera Si era protesa da Natale a Marzo. Alla fine, si era proprio deciso a prendersi una bella vacanza, in uno di quei tipici paesini inondati di storia E credeva di averne trovato uno che faceva proprio al caso suo. Ne aveva visto la piazza nell edizione delle Piazze più belle d Italia che aveva comprato, perché parlava della piazza in cui giocava da picciriddo. La città in cui voleva andare si chiamava Vigevano. Ma ora era in ritardo, doveva andare a prendere Livia che arrivava da Parigi, dove attualmente abitava. Montalbano era già a Milano, perché l assassino dell Indagine Peggiore Della Mia Vita, come l aveva soprannominata lui, si era spostato per far perdere le sue tracce, ma Montalbano aveva capito che il caso si spostava a Milano. Comunque ora l indagine era chiusa e non ci voleva pensare più. Piuttosto poteva allietare la sua mente con il pensiero di Livia era arrivato. L aveva vista. -Livia! -Salvo! -Com è andato il viaggio? -Bene, grazie. -Aspe dammi la valigia. -Grazie. -Allora sei pronta per farci una bella vacanza? -Prontissima!! E così lieti partirono. Arrivano a Vigevano e subito decisero di sistemarsi e di mangiarsi qualcosa. Andarono a casa di Camilla, una cara amica di Livia che aveva insistito tanto per invitarli a casa sua. Allora parcheggiarono la macchina in piazzetta San Dionigi e andarono a casa di Silvia, si cambiarono e andarono fuori con Camilla 21

22 a mangiare qualcosa. Camilla propose di andare al Pala Paletta Forchetta, la proprietaria era una sua amica e si mangiava benissimo. Trascorsero del tempo molto piacevole, ma finito il pranzo a Montalbano venne nostalgia delle granite della Sicilia: -Ecco. Mo ci vorrebbe proprio una di quelle granite che fanno in Sicilia. -Ah, ma anche qui ce ne sono -Eeh, per non è la stessa cosa.. -Ovviamente, ma c è un gelataio davanti al Bussi che ci mette dentro i pezzetti di frutta fresca. Prova, tentar non nuoce! -Va beh, grazie. Vuoi venire pure tu? -No grazie, io vado a finire un romanzo interessantissimo -Va bene, a dopo allora. - A dopo Salvo e Livia andarono a prendersi la granita. Livia alla pesca, Salvo al mirto bianco. -Però è buona! -Già. Proprio buona. In quell attimo fuggente, a Montalbano parve di vedere una mano che impugnava una pistola, e poi un ombra fuggente correre via, dalla seconda finestra a sinistra dell edificio scolastico Bussi. Mentre stava articolando ragionamenti logici per capire se era lui che aveva le visioni o era successo davvero, il chihuahua della pacifica vecchietta seduta al loro lato scattò verso un altro cane fece inciampare il commissario che batté la testa e forte. -Salvo! Salvo! tutto bene? -Eh, insomma.. -Mi dispiace! Sono mortificata! Di solito Blacky è tranquillissimo. -Non fa niente signora -Mi dispiace ancora. 22

23 Salvo e Livia decisero di tornare a casa di Camilla, ma prima Montalbano le chiese: -Livia, ma anche tu hai visto l ombra di una mano che impugnava una pistola? -No, Salvo, le allucinazioni, no Non è possibile! Dobbiamo andare da un neurologo! -Calmati Livia, calmati! Io questa cosa l ho vista prima di battere la testa! -Salvo. Guardami negli occhi e ripeti con me. SIAMO IN VACANZA -.. siamo in vacanza.. - E PER QUESTO IL LAVORO SI LASCIA DA PARTE -E per questo il lavoro si lascia da parte e certo, e certo. Tornarono a casa da Camilla. Girarono un po la città, visitarono tutti i luoghi più carini e poi andarono a mangiare. Il giorno dopo trovarono Camilla scossa da un forte tremore: -Camilla, cosa c è? Lei indicò con un dito tremante la copia dell informatore in prima pagina a caratteri cubitali c era scritto: PROFESSORE DEL BUSSI UCCISO NELLA CLASSE 2^ A E LE AUTORITA LOCALI CHIEDONO AIUTO AL FAMOSO COMMISSARIO MONTALBANO. -Come fanno a sapere che sono qui?? -N-non lo so. -Io un sospetto ce l ho Digitò un numero in tutta fretta -Pronto Mimì - Ciao Salvo -Senti, Mimì, ma tu per caso hai detto a qualcuno dove sono andato in vacanza? -Sì. Ho fatto male?? -No, no, figurati. Hai fatto malissimo! Quando torno ti ammazzo! 23

24 -Mamma mia ma come stai di malumore! -Ho le mie buone ragioni!! Gli sbatté il telefono in faccia. Intanto Livia si era svegliata: -Buongiorno! -Buongiorno Ma cos ha Camilla? -Niente niente Troppo tardi. Aveva già letto il titolo del giornale. -Salvo! Cos è questa storia? Perché vai sempre a cercare casini? -Livia, non sono io che cerco i casini, sono i casini che trovano me! -Ah, sì? Allora fai la vacanza con loro, io me ne torno a Parigi. Salvo Montalbano aveva cose più importanti a cui pensare: -Sì va benissimo, ci vediamo. -Salvo! Te ne vai così?! -Sì scusa devo andare. Si vestì in fretta e furia e si precipitò al Bussi: -Salve, Montalbano sono. Ho fatto il più in fretta che ho potuto. Avete già fatto l autopsia? -Sì. Il professore è stato ucciso tra le 15 e le 15:30 con una Smith&Wesson del 95 probabilmente con silenziatore, perché se no un tiro da una distanza simile da una Smith&Wesson avrebbe trafitto il corpo, mentre il silenziatore garantisce una notevole diminuzione del rumore dello scoppio, e permette una precisione maggiore, ma riduce la portata della pistola. In più abbiamo trovato delle impronte digitali sul calcio della pistola appartenenti a un individuo adulto di sesso femminile. - Bene, grazie. Permette che faccia qualche domanda agli alunni? -Prego, faccia pure. 24

25 Montalbano scoprì che Camilla era una supplente e aveva un certo feeling con il professore ucciso, che si sarebbe dovuto sposare tra un mese. Tornò a casa e disse a Camilla: -Confessa So che sei stata tu. -Come fai a saperlo?! -Fino ad ora non ne ero certo. Il tuo stupore me lo ha confermato. E poi avevi tutto il tempo che volevi per ucciderlo quando eravamo a pigliare la granita. Ma perché l hai ucciso? -Perché mi ha trafitto il cuore. Doveva provare la stessa cosa. Lui non guardava in faccia ai sentimenti di nessuno. Mi ha detto che si sposava nella stessa classe in cui per la prima volta mi ha invitato a uscire. -E così L amante si vendica. Lui ti aveva fatto le solite promesse e tu gli avevi creduto. E poi stava per sposarsi. Ora devo portarti in commissariato... La arrestarono e Livia l abbracciò a lungo. Subito dopo Camilla si ritrovò in una fredda cella solo per colpa di un uomo che aveva amato ma che odiava. A proposito di promesse non mantenute -Livia ci facciamo una vacanza vera? Senza casi, senza complicazioni. Solo io e te. -vedremo. 25

26 Ed ecco due schede per aiutarci...in italiano!! STRUTTURA DEL RACCONTO GIALLO Di Gaia Nicolini Si basa su uno SCHEMA NARRATIVO FISSO. Si sviluppa attorno a UN' ATMOSFERA DI SUSPENSE, (creata dal susseguirsi di eventi nascosti, sospetti o legati al crimine). Presenta degli INGREDIENTI RICORRENTI : - Il colpevole; - La vittima; - L' arma del delitto; - Il movente; - L' investigatore. Prende avvio dalla ROTTURA DI UN EQUILIBRIO INIZIALE A CAUSA DI UN EQUIVOCO : - Un furto; - Un rapimento; - Un omicidio; - Un ricatto. Può essere : - D' azione; - A enigma. Può presentare : 1) La storia dell' INDAGINE : Il protagonista è il DETECTIVE, il quale : - Si basa sugli INDIZI; - Cerca un MOVENTE; - Segue un metodo OPERATIVO. 2) La storia dell' EQUIVOCO : Il protagonista è il COLPEVOLE. Si conclude con la RICOMPOSIZIONE DELL' EQUILIBRIO INIZIALE, con la scoperta del colpevole, (assassino, ladro, truffatore). AFFASCINA perchè : - Possiamo essere giudici delle debolezze e degli equivoci altrui; - L' intelligenza di chi si trova alla caccia del colpevole arriva sempre al trionfo del bene sul male; - Il delinquente è sempre punito, come è giusto che sia; - Le brutte storie accadono sempre agli altri, non a noi. 26

27 PER I TESTI IN ITALIANO 1)Riguarda i po verifica se sono stati scritti con l apostrofo, dato che è un troncamento!!! 2)Sottolinea in rosso le a e le ho : controlla se hanno le funzioni di avere. Es. : Marco e Maria vanno ai giardini = verso i giardini. Es. : L altra sera ho ballato tantissimo = ci vuole l acca! 3)Sottolinea in verde le e : controlla se hanno le funzioni di congiunzioni o di essere. Es. : Maria e Giulia partiranno tra poco. Es. : Questa bambina è troppo viziata = essere troppo viziata. 4)Controlla le parole che finiscono in zione : devono essere scritte con una solo z. 5) controlla i verbi : se ce ne sono molti rileggo attentamente la frase e controllo che ogni verbo si riferisca ad un soggetto. 6)Cerchia i che : si possono sostituire con i quali,le quali,il quale e la quale?se si sono pronomi: a chi si riferiscono? Es. : Michele / che è un ingegnere/è anche mio fratello Che = il quale 7)Sottolinea i se controlla le sue funzioni se sono scritte adeguatamente. Es. : se stesse zitto non ci sarebbe questo caos. Es. : Ognuno pensi per sé. 7)Controlla i soggetti : verifica che ognuno corrisponda ad un verbo. Di Margherita Bellazzi Simone Rodriquez Andrea Rinaldi 27

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Una libera pensatrice.

Una libera pensatrice. Passato prossimo/imperfetto 1 Leggi il testo e scegli il verbo corretto. Una libera pensatrice. In primavera, quando l aria si riscaldava/si è riscaldata e è diventata/diventava piacevole, noi bambini

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI appunti dalla lezione del 19 maggio 2002 al Clinic di Riccione relatore Maurizio Cremonini, Istruttore Federale Set. Scol. e Minibasket I BAMINI DEVONO SCOPRIRE CIO DI CUI

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Consigli di lettura alla Libreria "Rinascita"

Consigli di lettura alla Libreria Rinascita Consigli di lettura alla Libreria "Rinascita" Pagine d Estate: proposte di letture per l estate 2014 Quest'iniziativa vuole incentivare il gusto per la lettura e avvicinare i preadolescenti ai testi di

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

un gioco di acquisti e costruzioni

un gioco di acquisti e costruzioni un gioco di acquisti e costruzioni Creato da Ben Haskett Illustrazioni di Derek Bacon La storia........ 2 Obiettivo del gioco........ 3 Componenti... 3 Preparazione..... 4 Come giocare...... 6 Carte costruzione.........

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Dov è finita la voglia di studiare?

Dov è finita la voglia di studiare? Dov è finita la voglia di studiare? Demo5vazione, insicurezza, paura di me:ersi alla prova, difficoltà a ges5re gli insuccessi: vissu5 frequen5 del percorso scolas5co di oggi CERCASI VOGLIA DI STUDIARE!!!

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli