Attività Un altra luce per il pianeta. Gruppo CITELUM. Un altra luce per il pianeta Attività 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Attività 2011. Un altra luce per il pianeta. Gruppo CITELUM. Un altra luce per il pianeta Attività 2011"

Transcript

1 Un altra luce per il pianeta Attività 2011 Attività 2011 Un altra luce per il pianeta Citelum 37 rue de Lyon PARIGI Francia Tel: 33(0) Gruppo CITELUM Venezia, il campanile e la basilica di San Giorgio Maggiore

2 Intervista con Michel Tesconi Presidente Direttore Generale 02 Un altra luce per il pianeta 04 L attività 24 L impegno 30 LA STRATEGIA 36 L operato Il mondo come referenza 46 52

3 02 Relazione annuale 2011 Michel Tesconi Presidente Direttore Generale La scelta razionale del risparmio energetico Nel 2010, lei ha affermato che era imperativo «vincere la battaglia dell energia»... L inasprirsi della crisi, nel 2011, non obbliga a ritenere tale sfida ancora più urgente? Michel Tesconi: Certamente. Le amministrazioni territoriali devono confrontarsi con l effetto globale dell aumento dei costi dell energia, un aumento prevedibile che continuerà ancora per diversi anni, e del costo del denaro, dovuto alla diffidenza verso i mercati del debito pubblico. Certamente, tutti i paesi in cui Citelum opera non sono colpiti allo stesso modo dalla crisi. Tuttavia, le problematiche legate alla capacità effettiva di dar vita al circolo virtuoso del risparmio energetico per tutelare le risorse del pianeta da un lato, e del calcolo economico razionale dall altro, ne escono accentuate. Nessuno può ovviamente gioire di una crisi di tale entità. In compenso, e ciò ha sempre rappresentato il nostro credo nel settore in cui eccelliamo, tutti godranno dei vantaggi dell ingresso in tale circolo virtuoso. Penso in particolare a quelle popolazioni per cui i dispositivi collegati alla rete elettrica urbana rappresentano un servizio pubblico essenziale. Bisogna che le comunità siano in grado di garantire la sicurezza, la continuità, la qualità e la sostenibilità di questo servizio. Quali sono, secondo questa prospettiva, i punti di forza di Citelum? Michel Tesconi: La nostra presenza in 18 paesi e su 5 continenti, su territori di qualsiasi dimensione, dimostra tutta l importanza che i comuni accordano al fatto di potersi affidare ad uno specialista, pienamente coinvolto nella propria mission, in grado di padroneggiare le regole del mestiere e capace di metterle in opera in contesti estremamente diversi. Citelum si è impegnata subito a strutturare il proprio perimetro di attività attorno ad un insieme coerente di conoscenze, tecnologie e know-how. Sono le nostre competenze principali in elettricità ed elettronica che ci consentono di proporre oggi alle amministrazioni di attuare una molteplicità di impianti su una rete unica, pubblica e già esistente. Il Gruppo ha inoltre optato per una catena di valori completa, dall ingegneria alla manutenzione, che consenta di garantire dei livelli prestazionali molto elevati, relativi agli obiettivi di sicurezza, continuità, qualità del servizio, oltre a un risparmio energetico o alla riduzione dei costi delle infrastrutture. Ed è sempre grazie a tali competenze che abbiamo concepito e sviluppato delle soluzioni, oggi applicate in molti paesi, di Gestione della manutenzione da remoto e di Telecontrollo per singolo punto luce. Tali soluzioni innovative rappresentano un incentivo incontestabile della performance. Come aiutare le comunità locali a risolvere l equazione finanziaria? Michel Tesconi: Sin dall inizio, abbiamo pensato che si dovesse andare oltre la semplice visione della gestione-manutenzione per proporre un vero e proprio partenariato alla comunità, con impegni tangibili e misurabili sulla gestione dei costi, la valorizzazione del patrimonio e l evoluzione verso una maggiore sostenibilità. Questo è il senso del nostro contratto di Gestione completa. Constato con piacere che tale approccio

4 Intervista // Citelum 03 Il Gruppo ha inoltre optato per una catena di valori completa, dall ingegneria alla manutenzione, che consenta di garantire dei livelli prestazionali molto elevati, relativi agli obiettivi di sicurezza, continuità, qualità del servizio, oltre a un risparmio energetico o alla riduzione dei costi delle infrastrutture. globale, incentrato sulle prestazioni, ha anticipato di una quindicina d anni i nuovi appalti pubblici globali di recente autorizzati dal legislatore francese per il rispetto degli obiettivi del Grenelle Environnement. Tuttavia, il modello sviluppato da Citelum sin dalla creazione della società, nel 1993, è stato testato anche al di fuori della Francia, come testimonia, nel 2011, il rinnovo della Gestione completa di Venezia, in Italia, o di Puebla, in Messico. Inoltre, i vantaggi dei risparmi realizzati contribuiscono a finanziare l investimento e a risolvere l equazione sempre delicata tra l investimento stesso e la gestione del budget. Tale collaborazione finanziaria si afferma con forza ancora maggiore nel quadro dei Partenariati pubblicoprivati, di cui abbiamo oggi la leadership in Francia e in tutti i paesi in cui abbiamo potuto sviluppare tali competenze nel nostro campo di attività. Anche in questo caso, l approccio del Gruppo si rivela adattabile a contesti diversi da quello francese: ne è testimone l importante PPP in via di definizione in Messico. Quali eventi importanti ricorderemo del 2011? Michel Tesconi: Innanzitutto, il carattere emblematico del rinnovamento di Venezia. Oltre al fatto di riguardare una delle città più belle del mondo, il nuovo contratto attesta la nostra capacità di mobilitare la rete elettrica per collegare impianti multipli, fra cui, tra gli altri, le colonnine di ricarica dei veicoli elettrici. Si tratta inoltre dell occasione per applicare su vasta scala la piattaforma di alimentazione multi-impianto che Citelum ha sviluppato a partire dal Telecontrollo per singolo punto luce e della quale, d altronde, desiderano dotarsi molte altre città. Oltre a ciò, si tratta anche di un esempio dei progressi, in Francia come nel resto del mondo, del nostro modello di Gestione completa. E ancora, i risultati già promettenti dell accordo con Città del Messico, che può rivelarsi estremamente vantaggioso per un territorio il cui sviluppo, del resto, è davvero notevole. Constatiamo inoltre l interesse che suscitano sia nelle comunità che nelle aziende le nostre competenze in materia di lavori, come ad esempio il Brasile, ma anche di gestione del traffico o bassa tensione, come la Francia. Senza essere per forza strategiche, tali mission hanno un incidenza benefica sulla nostra attività, in un periodo in cui alcuni territori conoscono delle difficoltà effettive. In che modo si traduce finanziariamente tutto ciò? Michel Tesconi: Il volume d affari del Gruppo è cresciuto del 4%. Il risultato operativo, tuttavia, è diminuito sensibilmente per la necessità di una copertura dei rischi in Spagna e in Italia e la conclusione di una parte delle nostre attività in Francia. Tuttavia, a riprova della pertinenza del nostro modello economico, gli affari che abbiamo continuato ad ampliare consentono di prevedere un aumento del volume d affari del 20% nel 2012.

5 04 Relazione annuale 2011 Profilo Un altra luce per il pianeta Il gruppo Citelum, presente in 18 paesi e su 5 continenti, è lo specialista degli Impianti collegati alla rete elettrica urbana. Riconosciuto a livello internazionale per l eccellenza delle sue prestazioni, il Gruppo è convinto che tale rete giochi un ruolo fondamentale nella messa in opera di progetti urbanistici sostenibili, in quanto: * segnala, gerarchizza, rende visibile e mette in sicurezza lo spazio pubblico; * facilita la mobilità; * facilita la comunicazione; * mette in primo piano il paesaggio, il patrimonio e l identità; * valorizza l attrattività territoriale e temporale delle città. Ben presto, Citelum ha individuato le aspettative chiave di sviluppo sostenibile per le collettività pubbliche, in particolare, la riduzione dei consumi e dei costi energetici. Oltre alla semplice logica di gestione manutenzione, il suo modello di Gestione completa prevede degli impegni prestazionali, volti a garantire la sicurezza, la continuità, la qualità funzionale e l optimum ambientale dell intero parco di dispositivi presenti sulla rete elettrica urbana. Illuminazione pubblica, segnaletica semaforica, valorizzazione attraverso l illuminazione, dispositivi che rispondano ai nuovi bisogni degli utenti dello spazio pubblico, sono integrati in un approccio globale di servizio che si fonda sulla mobilitazione di una catena completa di ruoli, dalla progettazione ai lavori. Gli strumenti di Gestione della manutenzione da remoto e di Telecontrollo per singolo punto luce concepiti e sviluppati da Citelum a partire dalla sua attività principale sono noti, sul piano internazionale, per il loro contributo alla gestione ottimizzata e sostenibile della rete elettrica urbana. La capacità innovativa dimostrata dal Gruppo in materia di contrattualistica (contratto globale, accordo di partenariato) consente inoltre alle collettività di investire senza gravare sulle proprie risorse finanziarie. Venezia, Oslo, Praga, Londra, Madrid, Barcellona, Parigi, Città del Messico, Salvador de Bahia, e ancora Shanghai, Vientiane, Pechino, Hô Chi Minh, Rabat L urbanizzazione sostenibile delle grandi metropoli internazionali, così come quella di numerose aree di dimensioni più modeste, viene oggi supportata dall impegno dei team di Citelum nel progettare, attuare nel presente e valorizzare sul lungo termine «Un altra luce per il pianeta».

6 Capitali Illuminate Citelum 05 Madrid (Spagna) 4 milioni di abitanti Attività: Citelum ottimizza le prestazioni tecniche e ambientali dell Illuminazione urbana ( punti luce) su una parte della maggiore città spagnola. Un Piano di illuminazione ha inoltre permesso di riconferire alle rive del fiume Manzanares un carattere urbano Piazza Colombo Piazza principale Piazza de Cibeles

7 06 Relazione annuale 2011 Capitali Illuminate Barcellona (Spagna) 1,62 milioni di abitanti Attività: Le prestazioni tecniche e ambientali dell Illuminazione urbana della capitale catalana ( punti luce) sono ottimizzate grazie alle soluzioni di Gestione della manutenzione da remoto e di Telecontrollo per singolo punto luce elaborate da Citelum. Gli impianti dei quartieri storici (Ciutat Vella, Eixamples, Sans-Montjuich) sono rinnovati Torre Agbar e Gran Via Gran Via Museo Paseo de Gracia Piazza de la Barceloneta

8 Capitali Illuminate Citelum Palma di Maiorca (Spagna) abitanti Attività: Citelum ottimizza le prestazioni tecniche e ambientali dell Illuminazione urbana ( punti luce) della capitale di Maiorca. Vengono applicate la Gestione della manutenzione da remoto e il Telecontrollo per singolo punto luce. L attrattività urbana e paesaggistica viene valorizzata dalla Firma luminosa di Citelum Vista panoramica della città Centro urbano Cattedrale della Seu

9 08 Relazione annuale 2011 Capitali Illuminate Parigi e agglomerato urbano (Francia) 11 milioni di abitanti Attività: In collaborazione con Ineo, Citelum garantisce lo spiegamento (investimenti, impianti, messa in servizio, ) della rete di videosorveglianza (1.106 telecamere, 55 centri di supervisione, dispositivi correlati) applicando, in particolare, il proprio strumento di Gestione della manutenzione da remoto. Il know-how del Gruppo in materia di ingegneria, conoscenza del territorio e tecnica, esecuzione dei lavori e gestione-manutenzione viene mobilitato per il parco di illuminazione e di segnaletica della città e per le infrastrutture luminose (illuminazione e segnaletica) lungo il percorso della tranvia T2 e T3. La Firma luminosa di Citelum valorizza monumenti e siti emblematici Quartiere del Louvre Tour Eiffel: illuminazione anniversario dei 120 anni Tranvia T

10 Capitali Illuminate Citelum 09 Londra (Regno Unito) 8,2 milioni di abitanti Attività: Citelum appone la propria Firma luminosa sul Tower Bridge. La definizione dell illuminazione combina valorizzazione permanente mettendo in risalto determinati dettagli architettonici e scenari destinati ad eventi particolari. Garantendo un altissima qualità visiva, la nuova veste luminosa dell edificio, grazie in particolare all utilizzo di LED di ultima generazione, consentirà un risparmio energetico del 40% in più rispetto a quello attuale Tower Bridge Oslo (Norvegia) abitanti Attività: La capitale norvegese beneficia dell esperienza Citelum nel settore del Telecontrollo per singolo punto luce, al fine di migliorare le qualità ambientali del proprio servizio pubblico di Illuminazione urbana ( punti luce). I team del Gruppo assistono inoltre le autorità municipali nella programmazione di un rinnovamento complessivo degli impianti Il centro città

11 10 Relazione annuale 2011 Capitali Illuminate Napoli (Italia) 1 milione di abitanti Attività: Dichiarata Patrimonio mondiale dell Umanità, la capitale della Campania si affida al modello di Gestione completa elaborato da Citelum per ottimizzare le prestazioni funzionali e ambientali dei propri servizi pubblici di Illuminazione urbana ( punti luce) e di Gestione degli spostamenti. Essa beneficia della messa in opera della soluzione di Gestione della manutenzione da remoto sviluppata da Citelum Il centro urbano - 2 & 3 - La baia

12 Capitali Illuminate Citelum Venezia (Italia) abitanti Attività: Il capoluogo veneto, la cui città vecchia e la cui laguna sono state dichiarate patrimonio mondiale dell Unesco, ottimizza le prestazioni funzionali e ambientali dei suoi servizi pubblici di Illuminazione urbana e di Gestione degli spostamenti ( punti luce, 100 luci semaforiche) grazie al modello di Gestione completa di Citelum. Essa beneficia in particolare dell applicazione di Citenergy (piattaforma di telecontrollo dei dispositivi elettrici urbani) e della soluzione di Gestione della manutenzione da remoto, strumenti sviluppati dal Gruppo. Citelum applica inoltre la propria soluzione di ricarica dei veicoli elettrici sulla rete di illuminazione pubblica Il Canal Grande Piazza San Marco Il Ponte di Rialto La laguna Vista sulla basilica di San Giorgio Maggiore

13 12 Relazione annuale 2011 Capitali Illuminate Praga (Repubblica Ceca) 1,2 milioni di abitanti Attività: Grazie al modello di Gestione completa del Gruppo, il servizio pubblico di Illuminazione urbana della capitale della Repubblica Ceca ( punti luce) ha ottimizzato le proprie prestazioni funzionali e ambientali. Dichiarato Patrimonio mondiale dell Umanità, il centro storico viene valorizzato dalla Firma luminosa di Eltodo-Citelum Torre polveriera Chiesa di Santa Maria di Týn Ponte Carlo Vista sul fiume Vltava

14 Capitali Illuminate Citelum 13 Salvador de Bahia (Brasile) 3 3 milioni di abitanti Attività: La Firma luminosa di Citelum valorizza il centro storico, dichiarato Patrimonio mondiale dell Umanità, della capitale dello Stato di Bahia. Le prestazioni tecniche e ambientali dell Illuminazione urbana ( punti luce) vengono ottimizzate. - 1 & 3 - Il centro urbano Forte de São Marcel

15 14 Relazione annuale 2011 Capitali Illuminate Santiago (Cile) abitanti Attività: Citelum consente alla capitale del Cile di ottimizzare le prestazioni funzionali e ambientali del suo servizio pubblico di Illuminazione urbana ( punti luce). A ciò contribuisce l innovativa soluzione di Gestione della manutenzione da remoto sviluppata dal Gruppo Il centro urbano Il Palazzo della Moneta La Cattedrale metropolitana

16 Capitali Illuminate Citelum Città del Messico (Messico) 23 milioni di abitanti Attività: Le prestazioni funzionali e ambientali del servizio pubblico di Illuminazione urbana ( punti luce) della capitale messicana sono ottimizzate grazie al modello di Gestione completa del Gruppo. Vengono applicate le innovative soluzioni di Gestione della manutenzione da remoto e di Telecontrollo per singolo punto luce concepite da Citelum. Un Piano di illuminazione consente di mettere in risalto, grazie alla Firma luminosa Citelum, il centro urbano, dichiarato Patrimonio mondiale dell umanità. - 1 & 3 - Piazza della Costituzione Monumento alla Rivoluzione Monumento alla Rivoluzione, viale Juarez

17 16 Relazione annuale 2011 Capitali Illuminate Shanghai (Cina) 20 milioni di abitanti Attività: La Firma luminosa Citelum contribuisce al rinnovamento urbano della capitale economica della Cina. Coniugando altissima qualità estetica e prestazioni energetiche, sono state avviate molteplici opere in occasione dell Esposizione universale 2010: il padiglione della Cina (divenuto centro espositivo), la famosa passeggiata del Bund, l hotel Indigo, la Shangai Bank, i ponti di Shiliupu, senza dimenticare, nel quartiere di Pudong, l Oriental Pearl Tower Oriental Pearl Tower Performing Arts Center Passeggiata del Bund

18 Capitali Illuminate Citelum Pechino (Cina) 17 milioni di abitanti Attività: La Firma luminosa Citelum mette in risalto alcuni edifici emblematici della capitale della Repubblica Popolare Cinese: la Città proibita, la porta Zhen Yang Men (antica), la torre CCTV (contemporanea) Torre della Televisione Porta Zheng Yang Men (dettaglio architettonico) Porta Zheng Yang Men

19 18 Relazione annuale 2011 Capitali Illuminate Xi an (Cina) 8,4 milioni di abitanti (* agglomerato) Attività: Citelum appone la propria Firma luminosa su larga scala per valorizzare la prospettiva urbana dell arteria ovest e, in particolare, dell emblematica torre della Campana, testimonianza prestigiosa della storia imperiale della città. La città storica, che integra al contempo alcuni esempi notevoli di architettura (la grande moschea) e di struttura urbana (il quartiere storico) musulmane, è stata dichiarata Patrimonio mondiale dell umanità Edifici Ton ShenXiang e De FaChang Banca ZheShang Centro affari Sede del corpo di pubblica sicurezza

20 Capitali Illuminate Citelum 19 Kunming (Cina) 6 milioni di abitanti Attività: Il modello di Gestione completa di Citelum è stato adattato alle realtà locali per consentire alla capitale dello Yunnan di divenire un esempio in materia di servizio pubblico dell Illuminazione urbana di alta qualità ambientale ( punti luce). Tale qualità è consentita dalla messa in opera su vasta scala della soluzione di Telecontrollo per singolo punto luce elaborata da Citelum. I suoi team garantiscono inoltre la manutenzione delle luci artistiche che mettono in risalto 23 siti e monumenti emblematici della «città dell eterna primavera» ( punti luce) & 3 - Fiume Panlong Porta della Lealtà e della Fratellanza

21 20 Relazione annuale 2011 Capitali Illuminate Vientiane (Laos) abitanti Attività: Citelum appone la propria Firma luminosa sugli edifici più emblematici della capitale del Laos (That Luang monumento religioso più celebre del paese, dichiarato Patrimonio mondiale dell Unesco Ho Phrakeo, Palazzo presidenziale, museo Sisaket) e valorizza l attrattività urbana. Le autorità di Vientiane vengono inoltre accompagnate nel rinnovamento del servizio pubblico di Illuminazione urbana, attraverso un Piano di sviluppo e di gestione dell illuminazione Tempio Sisaket - 2 & 3 - Tempio That Luang -3-

22 Capitali Illuminate Citelum Kuala Lumpur (Malesia) 1,8 milioni di abitanti Attività: La Firma luminosa di Citelum valorizza alcuni edifici emblematici del rinnovamento economico della capitale malese, in particolare le torri Petronas, progettate dal noto architetto italiano Cesare Pelli. - 1, 2 & 3 - Le Torri Petronas

23 22 Relazione annuale 2011 Capitali Illuminate Hô Chi Minh City (Vietnam) 7,7 milioni di abitanti Attività: Le prestazioni funzionali e ambientali del servizio pubblico di Illuminazione urbana ( punti luce) della capitale vietnamita sono ottimizzate grazie alla soluzione di Telecontrollo per singolo punto luce elaborata dal Gruppo. Il rinnovamento urbano è sottolineato dalla Firma luminosa di Citelum, apposta su edifici antichi e contemporanei, quali il Municipio, la torre Sailing, l hotel Continental, e ancora gli impressionanti ponti Thu Thiem e Phu My Il ponte Phu My L Opera Il centro urbano Il panorama urbano

24 Capitali Illuminate Citelum 23 Rabat (Marocco) 2,5 milioni di abitanti Attività: La Firma luminosa di Citelum esalta alcuni spazi emblematici (le avenue Ad-Doustour e Imam- Malik) della capitale marocchina. L esperienza del Gruppo in materia di Illuminazione urbana e Gestione degli spostamenti è stata inoltre mobilitata per l importantissimo progetto della tranvia Rabat-Salé Centro urbano Punto d incrocio tra le avenue Hassan-II e Al-Alaouiyine, vista sulla torre Hassan Vista sulla Medina

25 24 Relazione annuale 2011 ILLUMINAZIONE PUBBLICA SEGNALETICA SEMAFORICA VIDEO- SORVEGLIANZA PANNELLI A MESSAGGI VARIABILI Verso una città intelligente Gli Impianti elettrici urbani interagiscono ormai con l ambiente circostante.

26 01. L attività // Citelum 25 CONTROLLO AUTOMATICO DEGLI ACCESSI RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI PARCHIMETRI L attività punti luce sono gestiti nel mondo da Citelum nell illuminazione pubblica, un campo di applicazione che prefigura l emergere di reti intelligenti. Citelum ha sviluppato una grande esperienza nelle reti elettriche urbane e nei dispositivi collegati per fornire una risposta efficiente alle nuove sfide della gestione delle città.

27 26 Relazione annuale 2011 GLI IMPIANTI ELETTRICI URBANI Tournefeuille (Francia): nel 2011, numerose aziende elettriche (SDE 31) si sono rivolte a Citelum per la gestione del territorio tramite l illuminazione pubblica New Orleans (Stati Uniti): un illuminazione pubblica più performante, che va oltre la ricostruzione forzata a causa dell uragano Katrina. Citelum sviluppa le proprie attività nel campo degli Impianti collegati alla rete elettrica urbana. Tale rete diviene così il centro nevralgico dei progetti per una città sostenibile. Il 30% di aumento dei costi dell elettricità in Francia entro il Citelum, creata nel 1993, si è affermata molto rapidamente come operatore di riferimento, sul piano internazionale, in materia di continuità del servizio, qualità delle prestazioni e sicurezza nel settore dell illuminazione urbana. L esperienza e l innovazione sviluppate dai suoi team le hanno inoltre consentito di anticipare, in parallelo con la crescita urbana, l evoluzione degli stili di vita e le sfide dello sviluppo sostenibile, la necessaria trasformazione dei tradizionali settori dell illuminazione pubblica e della segnaletica luminosa verso delle vere e proprie piattaforme di dispositivi che strutturano lo spazio pubblico urbano. La rete elettrica viene ormai utilizzata per l Illuminazione urbana, la Gestione degli spostamenti, i dispositivi di sicurezza (videosorveglianza, colonnine di controllo dell accesso), di informazione e di comunicazione (pannelli a messaggi variabili, HotSpot WiFi), o ancora di accompagnamento delle pratiche ambientali legate alla mobilità (colonnine di ricarica dei veicoli elettrici). L illuminazione urbana, misura della qualità di una città Illuminazione pubblica, valorizzazione attraverso la luce, luci per eventi, segnaletica semaforica, ma anche insegne commerciali, edifici abitati, fari di automobili La luce disegna un profilo notturno che costituisce parte integrante dell immagine di una città. L illuminazione pubblica ha dunque non solo il compito di illuminare, ma sempre più di mettere in sicurezza, reperire, orientare, gerarchizzare, sottolineare, mettere in risalto, animare il tessuto di una città contemporanea Essa costituisce, al contempo, una sfida importante nella gestione energetica e nella riduzione delle emissioni di CO 2. Le città di tutto il mondo raggruppano oggi il 50% della popolazione mondiale, consumando ogni anno 200 TWh di elettricità nel campo dell illuminazione pubblica, ovvero circa 300 milioni di punti luce, e vi consacrano il 50% dei loro acquisti energetici. Sul solo territorio francese, l agenzia nazionale per la gestione dell energia stima che si dovrà procedere rapidamente alla sostituzione del 40% di un parco obsoleto, inadatto alle sfide ambientali e generatore di costi sempre crescenti per l acquisto di energie e di gestione per le comunità. Convinta che il servizio pubblico di Illuminazione urbana debba contribuire allo sviluppo di città sostenibili, Citelum ha privilegiato, allontanandosi dagli orientamenti degli operatori tradizionali, un approccio per singolo punto luce che mira a ottenere dei livelli di funzionamento, di tensione installata e di illuminazione ottimali. Il Gruppo ha dunque assunto rapidamente il compito di sorpassare la tradizionale gestione-manutenzione, dotandosi

28 01. L attività // Citelum La qualità visiva e ambientale della firma Citelum è molto apprezzata in territorio cinese, in particolare a Chengdu (Sichuan) Auxerre (Francia): l infrastruttura della tranvia partecipa a una dinamica delle mobilità sostenibili L ENERGIA - Una carica sostenibile per le comunità Secondo l ADEME, l illuminazione pubblica rappresenta attualmente circa il 50% dei consumi di elettricità dei comuni francesi, circa il 20% dei loro consumi globali e il 37% della fattura elettrica che devono sostenere ogni anno. Tutto porta a pensare che tale fardello non possa essere alleggerito da un ribasso del costo dell elettricità (tra il 2004 e il 2010, infatti, il costo per kwh è aumentato in media del 37%), tenuto conto della struttura del mercato (deregulation, volatilità ). La sostituzione delle fonti esistenti (il 40% delle luci attive in Francia è troppo energivoro) con altre aventi una durata più lunga, e dunque possibilità maggiori. Tuttavia, le reti intelligenti, o i dispositivi tecnologici dell elettronica di potenza, di rilevamento e di misurazione, di comunicazione, di controllo avanzato, e le interfacce elaborate di supporto decisionale, possono contribuirvi in modo significativo. Oltre all aspetto economico, si tratta di diminuire notevolmente l impatto ambientale (riduzione delle emissioni di CO 2 e dell inquinamento luminoso) dei dispositivi collegati alla rete elettrica urbana. di una catena di valori completa dalla progettazione degli impianti alla gestione dell energia. La potenza della sua applicazione aziendale, la sua fama nella valutazione della qualità tecnica e ambientale dei materiali, l eccellenza del suo approccio artistico e soprattutto la forza della sua esperienza nella maggior parte delle regioni del mondo ne fanno oggi un attore internazionale maggiore nel settore. Le più grandi città del mondo, dalle grandi metropoli nazionali o regionali a numerose cittadine, hanno potuto sviluppare un servizio essenziale per l utente, offrendo una vita notturna di qualità, valorizzando tale «profilo» che costituisce un vero e proprio vantaggio nella concorrenza territoriale. Nel 2011, la Firma luminosa di Citelum è stata scelta per valorizzare il secondo ponte sospeso più grande al mondo (in Brasile, tra Manaus e Iranduba), il Tower Bridge a Londra, la torre della televisione di Chengdu (Cina) e i complessi urbanistici classificati come Patrimonio mondiale dall Unesco di Oaxaca (Messico) e Xi an (Cina). L accompagnamento delle mobilità condivise Anche la problematica delle mobilità è divenuta centrale nell ottica dei piani urbanistici sostenibili. La risposta risiede storicamente nella segnaletica semaforica. La qualità del suo funzionamento, tuttavia, deve essere apprezzata tenendo presente le sfide della società valutate nell elaborazione di «piani di mobilità urbana»: la sicurezza e la fluidità del traffico; una migliore accessibilità delle zone urbane; lo sviluppo sostenibile dei territori. La strategia delle comunità consiste infatti nel limitare gli spostamenti, orientare l utente verso i trasporti pubblici e le modalità di trasporto non inquinanti, organizzare il car sharing Semafori, fonti luminose, ripetitori, reti di trasmissione, quadri di alimentazione, controller I team di Citelum garantiscono la conformità di tali impianti, sostituendo le fonti energivore con dei LED, applicando numerosi dispositivi detti «complementari» o «collegati» (picchetti luminosi, colonnine luminose, pannelli direzionali illuminati, colonnine per chiamata taxi, ma anche sensori del traffico ). Essi intervengono nella programmazione dei controller dei semafori, grazie a uno strumento di supporto ai piani di segnalazione, che associa segnali sonori di coordinamento, funzionamento manuale e microregolazione, tecnica principalmente impiegata sulle corsie preferenziali. Il raggiungimento di tali obiettivi di mobilità prevede, in parallelo, l attivazione di impianti multipli. Il 50% della fattura elettrica dei comuni proviene dall illuminazione pubblica.

29 28 Relazione annuale A Nizza (Francia), l infrastruttura della tranvia partecipa a una dinamica delle mobilità sostenibili. -1- Citelum ha privilegiato, allontanandosi dagli orientamenti degli operatori tradizionali, un approccio per singolo punto luce che mira a ottenere dei livelli di funzionamento, di tensione installata e di illuminazione ottimali. - GLI INVESTIMENTI - Il PPP: sostenere l iniziativa delle città L esigenza di un aggiornamento in senso ambientale rapido dei dispositivi presenti sulla rete elettrica urbana da un lato La complessità dell ingegneria finanziaria e contrattuale e la difficoltà di accesso al mercato finanziario dall altro Di fronte a tali contrasti, le comunità hanno spesso fatto ricorso alla formula del PPP. Nel 2011, la Francia è stata il primo paese in Europa per l importo totale delle operazioni (circa 5,5 miliardi di euro) e il secondo dopo il Regno Unito per il numero di contratti sottoscritti (*European Expertise Center, 1 semestre 2011). Il parco elettrico urbano ha rappresentato circa il 45% dei contratti sottoscritti dalle comunità territoriali, dando vita a 37 operazioni (ovvero circa il 40%). Pont-à-Marcq e Marly (Nord), nel 2011, si sono uniti al gruppo di comuni di ogni dimensione che hanno richiesto una collaborazione con Citelum. In Spagna, ne ha beneficiato Sant Fost de Campsentelles. Anche Città del Messico ha optato per tale soluzione. In Cina, in una forma adattata alle norme locali, anche le autorità di Kunming vi hanno fatto ricorso. Citelum garantisce la manutenzione di diversi sistemi di controllo automatico d accesso utilizzati nelle aree pedonali o semipedonali. Tale servizio comprende il funzionamento dell automa, il movimento delle colonnine, il rilevamento dei veicoli, le autorizzazioni ad entrare I suoi team operano inoltre sui piani regolatori della rete stradale, l adattamento della segnaletica e l installazione di dispositivi (pannelli luminosi, sistemi sonori ) destinati alla protezione dei pedoni e, in particolare, degli ipovedenti e non vedenti. Sfida importante nella prospettiva del Grenelle Environnement avviato dal governo francese, lo sviluppo di tale modalità di trasporto ha portato Citelum a mettere a punto una soluzione di ricarica direttamente collegata alla rete di illuminazione pubblica, scelta dalla città di Venezia nel L interesse di tale soluzione per la collettività è quello di non necessitare di lavori di genio civile e di garantire sicurezza, qualità e continuità del servizio, oltre a un accessibilità massima per l utente. Il know-how tecnico sviluppato in questo settore è valso a Citelum l incarico da parte del VENAP (consorzio delle imprese Veolia Transport Alpes-Maritimes e Sodetrel) di installare e assicurare la manutenzione delle infrastrutture della prima rete di car sharing esistente in Francia nel comprensorio di Nizza.

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

UNA CITTA INTELLIGENTE per I SERVIZI AL CITTADINO

UNA CITTA INTELLIGENTE per I SERVIZI AL CITTADINO UNA CITTA INTELLIGENTE per I SERVIZI AL CITTADINO FGTecnopolo S.p.A ha costituito la società Itramas FGT una joint venture internazionale con la società malese ItraMA Technology (Kuala Lumpur, Malesia),

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO ATTUAZIONE DEL PROGETTO REBIR Risparmio Energetico, Bioedilizia, Riuso Data 29.01.2009

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia LA VALUTAZIONE PUBBLICA Altri ponti di Pierluigi Matteraglia «Meridiana», n. 41, 2001 I grandi ponti costruiti recentemente nel mondo sono parte di sistemi di attraversamento e collegamento di zone singolari

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou

Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou Roma Milano Paris Bruxelles Amsterdam Casablanca Dubai Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou EXECUTIVE SUMMARY Convegno Nuove

Dettagli

Efficienza Capitale 1

Efficienza Capitale 1 Efficienza Capitale 1 Efficienza energetica, abbattimento Co2, risparmio e investimenti, controllo social PREMESSA Gli edifici pubblici devono essere i luoghi dove curare il nostro presente. Le scuole

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it Vivi un mondo accessibile con Abiliatour www.abiliatour.it Che cos è Abiliatour O.N.L.U.S. L Associazione Abiliatour O.N.L.U.S. ha come scopo principale l assistenza e l aiuto alle persone disabili e alle

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Osservatorio Internet of Things

Osservatorio Internet of Things Osservatorio Internet of Things Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? Angela Tumino, angela.tumino@polimi.it Innovation Day, 25 Settembre 2014 L Internet of

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli