La metropolitana nella città contemporanea. Strumento di esperienza urbana e simbolo di identità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La metropolitana nella città contemporanea. Strumento di esperienza urbana e simbolo di identità"

Transcript

1 La metropolitana nella città contemporanea Strumento di esperienza urbana e simbolo di identità

2 Premessa nella città nella società dei consumi: avviene una trasformazione morfologica le attività lavorative e sociali sono sempre più articolate, differenziate, sovrapposte (diffusione temporale) cresce l esigenza di mobilità( importanza dei tempi e modalità degli spostamenti) cambia lo spazio pubblico (rischia di perdere connotazione di luogo della memoria, di incontro, etc..)

3 Premessa La città come oggetto di consumo Visitare la città = esplorare visivamente l ambiente urbano Fare esperienza di un luogo è un prodotto di consumo = si vende il significato simbolico del luogo Consumo visuale della città: «ciò che si consuma sono immagini, idee, segni e simboli connessi a un determinato luogo, che viene visitato semplicemente per poter dire di esserci stato, di aver visto e di essere visto.» (Vicari Haddock)

4 Premessa La città come oggetto di consumo Quindi: assume sempre maggiore importanza il marketing territoriale cresce l attenzione per l immagine urbana = la città cerca di essere spettacolare e accattivante «una città è desiderabile perché è carica di significati e di immagini di cui gli individui vogliono fare esperienza.» (Vicari Haddock) per agire sull immagine della città e connotarla di significato si agisce sull estetica urbana e si utilizzano strategicamente simboli urbani

5 1. La metropolitana Caratteristiche fisiche e sociali

6 La metropolitana è un trasporto pubblico con caratteristiche peculiari, che variano da città a città. Si possono comunque delineare dei tratti comuni riguardo: 1. Il servizio di trasporto pubblico 2. La struttura fisica 3. La componente relazionale

7 1. Il servizio di trasporto pubblico Ampiezza della rete di trasporto Velocità Puntualità Frequenza corse Costo accessibile Capacità ti trasportare un numero elevato di persone per viaggio

8 1. Il servizio di trasporto pubblico Quindi, la metropolitana permette: - di spostarsi velocemente - su buona parte del territorio urbano - fare programmi precisi - coordinare le proprie attività e impegni - maggiore libertà di movimento e libertà di scelta riguardo alle proprie attività da svolgere

9

10 2. La struttura fisica Punti di accesso alle stazioni Piani di sosta Banchine per l accesso ai treni Etc. La metropolitana è allora uno spazio urbano proprio e assume un significato particolare per gli utenti che lo attraversano.

11 2. La struttura fisica Quindi, la metropolitana : - fa parte del paesaggio visivo urbano - è un elemento territoriale simbolico

12 Foto: Chiara Demaldè

13 Foto: Chiara Demaldè

14 3. La componente relazionale è uno spazio spesso affollato, un luogo di flussi di persone in movimento il popolo viaggiante è eterogeneo per età, genere, professione, stile, nazionalità, etc. usare il metrò significa anche entrare in contatto con gli altri (metropolitana come spazio-vetrina )

15 3. La componente relazionale Quindi: - si crea un ambiente urbano intercittadino e internazionale - la metropolitana è un territorio urbano sotterraneo. - è uno di quegli spazi in cui un extra-cittadino entra in contatto con la città. Rappresenta una opportunità di presentarsi ai visitatori - agire su questo luogo vuol dire agire sull immagine della città.

16 2. Metropolitana ed esperienza urbana Trasformazione urbana e fruizione visuale

17 Con la metropolitana è possibile: 1. spostarsi velocemente e liberamente 2. orientarsi spazialmente (le stazioni della metropolitana sono elementi di riconoscimento visuale territoriale) 3. condividere spazi (con gli altri utenti ) Quindi: Muoversi con la metropolitana costituisce un modo particolare di viaggiare per il territorio urbano e quindi di fruire la città.

18 L esperienza visuale urbana: fruire la città esiste una relazione tra l osservazione del paesaggio urbano e la creazione della propria immagine che si ha della città. il modo di viaggiare influenza il modo di percepire l ambiente circostante e quindi di concepire la realtà Il mezzo di trasporto usato esprime lo spirito della società del momento, e allo stesso tempo condiziona il modo in cui si fruisce lo spazio e si dispone del tempo.

19 L esperienza visuale urbana: fruire la città Il viaggio in metropolitana influisce sulla percezione della città per: la frammentarietà del percorso il passaggio tra il paesaggio di superficie e il paesaggio sotterraneo (valenza visiva e forte effetto sulla sfera emotiva del viaggiatore urbano) aiuta ad ambientarsi nello spazio urbano crea una mappa mentale della città

20 Metropolitana ed esperienza urbana Metropolitana: una mappa mentale della città Secondo Lynch: gli abitanti di un territorio conferiscono struttura e identità all ambiente urbano attraverso le indicazioni sensorie che derivano dall ambiente stesso, costituendo una particolare immagine ambientale. una buona immagine ambientale fornisce sicurezza emotiva; consente di stabilire una relazione armoniosa con l ambiente, di sentirlo familiare. una buona immagine urbana dipende dalla riconoscibilità degli elementi fisici che la compongono, ovvero: percorsi, margini, nodi, quartieri, riferimenti. ( sai dove sei e ti riconosci in esso )

21 Da

22 La metropolitana svolge quindi una funzione particolare: - usare la rete metropolitana risulta essere uno specifico modo di spostarsi e viaggiare nel territorio urbano. - si instaura un singolare rapporto di interazione tra l individuo e la città. - la metropolitana quindi è un elemento che condiziona l esperienza urbana.

23 3. Metropolitana, simboli e identità La metropolitana come spazio significativo e come simbolo urbano

24 Metropolitana, simboli e identità Questo particolare modo di fruire la città può influenzare l identità individuale e collettiva degli individui. La metropolitana infatti: è uno spazio pubblico è un luogo simbolico esprime l identità della città rappresenta l immagine della città

25 Lo spazio della metropolitana è uno spazio pubblico (o semi-pubblico): quindi uno spazio dove i simboli urbani trovano visibilità e comunicatività è uno spazio multifunzionale: Metropolitana, simboli e identità oltre allo spazio dedicato al trasporto (per es. le banchine), esistono degli spazi dedicati a servizi commerciali o di svago (edicole, negozi, caffè, internet-caffè, librerie..)

26 Simboli urbani e identità: La metropolitana nella città contemporanea la città è anche un complesso di simboli, stratificati nel corso della storia (Mela). questi simboli urbani possono essere materiali (edifici, infrastrutture..) e immateriali (usi, costumi, conoscenze, attitudini) l insieme di questi simboli contribuisce alla costituzione della identità urbana di una città. la città viene percepita come un entità a sé stante caratterizzata da una particolare atmosfera culturale che ne determina anche la sua unicità. urban-related identity (Lalli): l immagine e le caratteristiche di una città e dei suoi cittadini condizionano l identità personale degli individui.

27 Metropolitana, simboli e identità La metropolitana come simbolo della città: il metrò è un luogo significativo : «è un luogo che consente all individuo di comprenderne le funzioni ma anche di riconoscersi in esso, in quanto è un ambiente dotato di senso.» (Migliorini, Venini) La stazione della metropolitana è colma di elementi funzionali e simbolici al tempo stesso: la segnaletica ad esempio, il nome della stazione, etc. se si rende l ambiente urbano amichevole ed emozionale, si contribuisce al processo di identificazione con esso (Lynch)

28 Metropolitana, simboli e identità L imageability di Lynch: ovvero, la figurabilità dello spazio è : <<quella qualità che conferisce ad un oggetto fisico una elevata probabilità di evocare in ogni osservatore una immagine vigorosa>> per Lynch, una città altamente figurabile, ovvero appariscente, leggibile, visibile, si presenterebbe ben conformata, distinta, notevole; in questo modo la città inviterebbe l occhio e l orecchio a una maggiore attenzione e partecipazione

29 Immagini da:

30 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Londra «The Tube is a part of life for all Londoners and visitors to the capital. On average three million people use the Tube every single day. Master the Tube and you have the key to understanding the capital.» (www.londontown.com) La città ha nel cuore la metropolitana di Londra, e la sua famosissima insegna è ormai diventata un simbolo universale di riconoscimento della città, alla pari con altre immagini simbolo come il London Bridge e il Big Ben

31 L'ingresso della stazione Châtelet, realizzato dall' architetto Hector Guimard Foto da

32 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : «Il racconto della città nasce e vive con la città.[ ] L immagine precede la città e media il rapporto che con essa hanno le persone. [ ]La rappresentazione che noi facciamo di una città precede l esperienza stessa della città.» (Amendola) «L esperineza urbana è mediata dalle immagini dei media, dove videoclip e cronaca, fiction e immagini dal vero, i desideri e la realtà si impastano con l esperienza personale del soggetto in un unica totalizzante e indistinguibile immagine» (Amendola)

33 Foto da

34 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Parigi La sua realizzazione è legata agli imponenti lavori pubblici realizzati a Parigi in occasione della Esposizione Universale tenutasi in città nel Di quel periodo rimangono ancora 86 entrate costruite dall architetto Hector Guimard, considerato uno dei più prominenti rappresentanti dell Art Nouveau. Si può quindi notare come le tracce del passato si condensino nella struttura fisica della metropolitana e nell immaginario comune: la metropolitana rappresenta anche una testimonianza della storia della città (o della nazione).

35 Metropolitana, simboli e identità La metropolitana e i simboli storici. Gli elementi estetici, decorativi o artistici delle stazioni della metropolitana possono : creare un legame con la tradizione storica del luogo sono la testimonianza della storia di una città contestualizzano il luogo stesso attribuiscono un significato identificativo Quindi: la citazione può essere uno strumento positivo di unione delle persone con la città (ma rischio stereotipizzazione)

36 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Mosca La metropolitana di Mosca racchiude una forte connotazione ideologica; porta con sé i segni del passato storico che la città e la nazione hanno vissuto. È stata costruita negli anni 30, alcune stazioni recano ancora esempi dell'arte del realismo socialista. Queste stazioni sono così riccamente decorate e uniche, da possedere un altissimo valore artistico e storico, ed è da considerarsi una delle attrazioni della città, una delle cose da non perdere.

37 Mosca, stazione Komsomolskaya, linea 1- linea 5. Foto di Boris Kogut da

38 Foto: Chiara Demaldè

39

40 Foto: Chiara Demaldè

41 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Mosca Alcune stazioni sono considerarsi come veri e propri monumenti, e come questi, sono portatori del sentimento nazionale e tradizionale di quella città e di quella nazione. «Moscow metro is the main public transport of the capital carrying over a half of all city passengers. Many metro stations and ticket halls represent historical, cultural and architectural monuments and are protected by the government.» (http://engl.mosmetro.ru/)

42 Foto: Chiara Demaldè

43 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Berlino La metropolitana vive insieme alla città e insieme alla storia della città. Con la costruzione del Muro e la divisione della città in Berlino Est e Berlino Ovest, anche la rete metropolitana venne divisa in 2 tronchi che si svilupparono in modo autonomo. Alcune stazioni dell est cambiarono di nome, così come era avvenuto per le vie e le piazze che avevano subito un cambio toponomastico in chiave comunista.

44 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Berlino Berlino ha cercato di riunificare la città sia strutturalmente che mentalmente. Questo è evidente a Potsdamer Platz, punto nevralgico della spaccatura est-ovest, dove la stazione della metropolitana (e del treno) è espressione di un progetto architettonico ampio che include l intenzione di superare il passato (anche emotivamente) e proiettarsi verso il futuro.

45 Berlino, Stazione Potsdamer Platz Foto: Chiara Demaldè

46 Berlino, Stazione Potsdamer Platz Foto: Chiara Demaldè

47 Foto: Chiara Demaldè

48 Foto: Chiara Demaldè Foto: Chiara Demaldè

49 Foto: Chiara Demaldè Berlino, Stazione Ruedesheimer Platz

50 Foto: Chiara Demaldè Berlino, Stazione Ruedesheimer Platz

51 Berlino, Stazione Ruedesheimer Platz Foto: Chiara Demaldè

52 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Lisbona Da sempre grande attenzione per l immagine della metropolitana e in particolare per l architettura e le decorazioni che hanno sempre avuto uno stretto legame con le arti figurative. Il connubio con il mondo dell arte è sempre stato uno degli intenti della politica della compagnia di costruzione, e al progetto della prima generazione di stazioni hanno lavorato in tandem un architetto e un artista. La metropolitana di Lisbona è quindi un esempio di come questo mezzo di trasporto possa influire in modo consistente negli ambiti della vita sociale e culturale di una città.

53 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Lisbona In molte stazioni ricorrono decorazioni a tema marino o un richiamo alla tradizione dei portoghesi delle esplorazioni in nave. un esplicito cenno all identità storica nazionale e rappresenta un modo di ribadire la tradizione locale e le radici di appartenenza ai cittadini, e un modo di presentare la propria storia ai visitatori della città.

54 Lisbona, stazione di Olaias, linea rossa, costruita in occasione dell Expo 1998 Foto: Chiara Demaldè

55 Lisbona, stazione di Olaias linea rossa, costruita in occasione dell Expo 1998 Foto: Chiara Demaldè

56 Lisbona, ingresso della stazione di Baixa- Chiado, nel centro storico della città Foto: Chiara Demaldè

57 Lisbona, stazione di Parque, linea blu Foto da

58 Lisbona, stazione di Oriente, linea rossa Foto da particolare del pannello di Yayoi-Kusama

59 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Atene La rete ferroviaria urbana di Atene fu la prima ad essere elettrificata e in seguito a lunghi e profondi lavori pubblici acquisì, nel 1957, gli standard di una vera e propria metropolitana; ma la costruzione di una rete ferrovia sotterranea vera e propria si concretizzò solo all inizio degli anni 90 e fino al Successivamente furono inaugurate altre nuove stazioni in occasione delle Olimpiadi del 2004.

60 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Atene Alcune stazioni mostrano dei reperti archeologici greco-romani ritrovati al momento degli scavi per la costruzione della stessa; statue o parti di monumenti (nella stazione di Acropoli ci sono parti del Partenone) Altre stazioni invece ospitano delle installazioni di arte contemporanea. Quindi: oltre a essere messe in risalto le radici storiche della città (e della nazione), è anche presentato un lato più moderno di Atene, che punta ad essere di grande attualità nel panorama mondiale.

61 I reperti archeologici ritrovati durante gli scavi sono stati esposti come in un museo Foto: Chiara Demaldè

62 Atene, stazione Syntagma (2000) Foto: Chiara Demaldè

63 Atene, stazione Acropoli Foto: Chiara Demaldè

64 Atene, stazione Sygrou-fix, linea 2 Foto: Chiara Demaldè

65 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Napoli Tra gli obiettivi del progetto MetròNapoli vi è sia l importanza della funzionalità per la mobilità, sia l attenzione per gli aspetti culturali ed estetici dell opera. Architetti, designer e artisti di tutto il mondo e di varie generazioni, hanno collaborato tra loro con l impegno di agire sulla infrastruttura senza stravolgere l anima della città.

66 Esempi di metropolitane simboliche in Europa : Napoli Le stazioni della linea 1 della metropolitana sono stazioni dell arte che, grazie alla loro valenza estetica, «mirano a gratificare i siti e gli abitanti dei quartieri con nuove e ammiccanti immagini urbane.» (Mendini). Questo insieme di intenti per la metropolitana di Napoli rappresenta la volontà di dare una nuova immagine alla città: «opporre alla crudele immagine di Napoli come bellissima città alla deriva, l altra di città europea moderna ed efficiente» (De Maio)

67 da Napoli, stazione Dante (2002), progettata dall architetto Gae Aulenti, installazione di michelangelo Pistoletto (2001)

68 da Napoli, stazione Vanvitelli (1993), progettata dall architetto Michele Capobianco,installazione di Mario Merz (2005)

69 4. La metropolitana a Milano Breve storia e aspetti simbolici

70 La metropolitana a Milano Breve storia 1942, primo progetto organico per la costruzione di una Metropolitana milanese. 1957, prendono il via i lavori per la linea 1, che va da viale Monte Rosa a viale Monza (fermate di Pagano Sesto Marelli) e che nel 1960 delicati lavori di costruzione della stazione in piazza Duomo. 1964, il primo Novembre, viene inaugurata la linea , linea 2 tratta Caiazzo - Cascina Gobba

71 Breve storia La metropolitana a Milano 1978, linea 2 tratto Garibaldi - Cadorna: la linea 2 viene ad assumere in pieno il compito di linea interstazionale, unendo in soli 12 minuti le quattro principali stazioni ferroviarie: Cadorna FNM, Garibaldi, Centrale, Lambrate. 1991, linea 3 Stazione Centrale - San Donato. 1992, linea 1 Inganni - Bisceglie 1994, linea 2 Romolo - Famagosta 1996, linea 3 Sondrio - Zara (Zara - Maciachini nel 2003) 2005, linea 2 Famagosta - Abbiategrasso, linea 1 Molino Dorino - Rho Fiera e Pero

72 Il primo progetto (1942) 1 linea da Nord (dal confine con Monza) a Sud-ovest (Via Trivulzio) passando per Duomo e Loreto 2 linea da nord-est (Cinisello, Crescenzago) a sud (Romolo) e sud ovest (Milizie) 3 linea da nord (Affori) ad Est (Linate, aeroporto) 4 linea da ovest (Musocco) a sud-est una linea circolare che girava attorno alla città incrociandosi con le altre linee in otto punti (Zara, Argentina, XXII Marzo, Porta Romana, Romolo, Piemonte, Milizie, Serra, Farini).

73 da Rete metropolitana e tratte ferroviarie urbane a Milano (2008)

74 Expo Milano: L estensione della rete metropolitana prevista per il 2015 da

75 Nel dossier Milano-Expo 2015 risulta: La metropolitana a Milano il 29% dei visitatori arriveranno con l aereo, il 30% col treno, il 25% con tour organizzati, il 16 % con una macchina propria. è stato stimato che il 22% dei visitatori utilizzeranno la metropolitana è stato proposto di: raddoppiare la capacità di trasporto della linea 1 (da 18,000 passeggeri all ora a 35,000) dimezzare il tempo di attesa tra un treno e l altro (da 4 minuti a 90 secondi) prolungare il servizio fino alle 2 di notte

76 La Linea Metro 5 Garibaldi - Bignami La metropolitana a Milano Obiettivi progetto: Utilizzazione tecnologia di avanguardia: per realizzare l opera nel modo più veloce e silenzioso possibile per l esecuzione dei treni di trasporto e delle stazioni con un sistema automatico

77 La Linea Metro 5 Garibaldi - Bignami La metropolitana a Milano Vantaggi del sistema di automazione: aumenterà la velocità e l efficienza del trasporto diminuirà costi di esercizio e di manutenzione assicurato il massimo grado di sicurezza

78 La Linea Metro 5 Garibaldi - Bignami La metropolitana a Milano L attenzione per il comfort e il design è alla base della progettazione delle stazioni, le quali saranno ambienti spaziosi e luminosi dove la massima funzionalità si coniuga con il confort. Sicurezza pubblica, pulizia, accoglienza, immediatezza di informazioni, decoro architettonico, funzionalità dei percorsi. Alla base del progetto vi è la considerazione delle stazioni sotterranee come spazi pubblici, luoghi di incontro, e non solo di passaggio, animati da attività commerciali, culturali e servizi.

79 La Linea Metro 5 Garibaldi - Bignami La metropolitana a Milano Gli atri delle stazioni saranno ampi, chiari e luminosi e sono inoltre previsti spazi dedicate a negozi, aree espositive e ricreative. tra gli intenti del progetto vi sia stato quello di ricercare apposite soluzioni che garantiscano agli ambienti luminosità e che permettano di conferire una sensazione di apertura. L intento è quello di rendere meno traumatico possibile il viaggio sotterraneo.

80 Il restyling delle stazioni La metropolitana a Milano Entro il 2010 è prevista l esecuzione del progetto rinnovo stazioni, l attuazione di un restyling di 15 stazioni della linea 1 e 2 della metropolitana milanese. L intervento è completamente autofinanziato dall'atm, che si è proposta di «da un nuovo volto alla metropolitana dei milanesi» e di riqualificare la vivibilità delle stazioni «perché un ambiente migliore, più vivibile più funzionale renda più piacevole l esperienza del viaggio».

81 Il restyling delle stazioni La metropolitana a Milano Alla base del progetto c è la volontà di assegnare un nuovo aspetto alle stazioni, agendo sull illuminazione e la pavimentazione e venendo in contro alle esigenze dei passeggeri. Come risulta nel Nuovo Piano d Impresa ATM , l obiettivo è il miglioramento della qualità del servizio e per questo l azienda si concentra sui fattori critici evidenziati dal cliente: puntualità e frequenza, sicurezza personale, comfort e informazione.

82 Immagini da Foto: Chiara Demaldè Stazione Garibaldi, linea 2 Render del progetto di restyling

83 La metropolitana a Milano Aspetti simbolici della metropolitana di Milano La dimensione simbolica della città è collegata profondamente alla vita sociale e all esperienza quotidiana degli abitanti e la metropolitana ne fa parte. L immagine della città è influenzata dalla metropolitana, dalle sue stazioni, dalle persone che la popolano, è quindi rilevante trattare anche di questo aspetto simbolico del metrò di Milano, sia riguardo alla sua struttura, che delle persone che la usufruiscono. Per fare questo è utile considerare anche l immagine che scrittori, musicisti, e artisti in generale, hanno della metropolitana.

84 La metropolitana a Milano La struttura «La stazione della metropolitana di Loreto è un periplo di gallerie e corridoi sotterranei.[ ] Lonigro seguiva l uomo della Polfer in quel labirinto: corridoio piuttosto bui, porte rosse tagliafuoco, linoleum per terra e mura grigie. Nulla contribuiva a rendere allegro l ambiente.» (Roversi, Blue Tango )

85 La metropolitana a Milano La struttura L immagine del treno che sfreccia nel sottosuolo urbano, inoltrandosi in gallerie buie è tipica della metropolitana, soprattutto a Milano, dove è per la maggior parte una rete sotterranea. L immagine mentale che si crea immediatamente è quindi quella di un luogo scuro e cupo La metropolitana potrebbe raffigurarsi nella mente delle persone come le viscere della città, un luogo nascosto, interno e oscuro, un luogo dove si ha timore ad entrarci.

86 La metropolitana a Milano «La metropolitana è un posto disumanizzante, perché metti degli uomini sotto terra, in un ambiente chiuso, che non è naturale, questo già mi ispirava perché se tu pensi, l uomo non è fatto per stare sotto terra. E poi, essendo un giallo, ed essendo un luogo oscuro, si presta benissimo per essere anche un luogo della paura. Raccontando la città, volevo raccontare anche le inquietudini, e il fatto di andare sottoterra tutti i giorni per andare al lavoro, è assolutamente un inquietudine che mi sono posto anch io.» (Roversi, intervista)

87 La metropolitana a Milano Le persone L immagine delle persone in metropolitana richiama subito l idea dell affollamento, della numerosità e operosità degli utenti. Anche a Milano è così e, ad esempio, l immagine dei fiumi di persone che camminano velocemente qua e là, in massa, è tipica ed è esplicativa del carattere della città di Milano.

88 La metropolitana a Milano Le persone «La prima volta che sono venuta a Milano, entro in metropolitana e vedo tutti questi che correvano, mi sono messa a correre pure io ho detto chi sa dove vanno!? Loro corrono perché devono prendere la metropolitana che passa proprio in quel momento e se per caso gli si chiude il vagone in faccia.. vaff! Come se lo avessero perso per tutta la vita. Che io dico, milanese, hai ragione, in effetti a questo punto la giornata è compromessa perché ti slitta tutto di tre minuti e mezzo!» (Teresa Mannino - Zelig)

89 La metropolitana a Milano Le persone «Ci saranno state duecento persone gocciolanti, ammassate su quel marciapiede. Forse di più. Un intero mondo. Uomini in giacca e cravatta, donne in tailleur, ragazzi in jeans, ragazze in minigonna di pelle e anfibi. Ragazzini con videogiochi sotto gli occhi, adulti col palmare in mano. Zingare con gonne variopinte, una donna col passeggino, un tizio con la fisarmonica al collo e un bicchiere di carta per le offerte. Un pakistano con un cartone piegato sotto al braccio e un borsone nero fra le gambe. [ ] Una schiera di ragazzi con lo zaino posato a terra e le cuffie ficcate nelle orecchie. Crocchi di colleghi che chiacchieravano del weekend appena trascorso. Neri, cinesi, turisti.» (Roversi, Blue Tango )

90 La metropolitana a Milano Verso una nuova immagine la metropolitana ha avuto un grande significato simbolico per i milanesi, un nuovo motivo di orgoglio della città. Il metrò è diventato un simbolo della città, identificativo

91 da 1 Novembre 1964, Inaugurazione della linea 1

92 1 Novembre 1964, i treni decorati con lo stemma della città da

93 da

94 da

95 da

96 da

97 Verso una nuova immagine La metropolitana a Milano Oggi la metropolitana soffre di una condizione esteticamente penalizzante. Qualcosa però sta cambiando: progetto di restyling di una decina di stazioni della linea 1 e 2 già attuati diverse progetti legati all arte il rapporto tra arte e metropolitana non è nuovo, e negli ultimi anni anche a Milano l arte è stata un mezzo per valorizzare esteticamente e culturalmente lo spazio del metrò.

98 Verso una nuova immagine La metropolitana a Milano L evento Galleria in galleria (2005) promossa dal Gruppo Norman con la collaborazione di ATM e il Patrocinio del Comune di Milano. L obiettivo: «dedicare ai milanesi un momento di cultura e di arte, valorizzando allo stesso tempo una fra le più importanti infrastrutture della città» «Luogo di passaggio e transito, la metropolitana è l infrastruttura che più di ogni altra riflette il fluire continuo e veloce che caratterizza la vita della città: percorso obbligato di migliaia di persone, le gallerie diventano le stanze di una galleria ideale in cui l arte può incontrare un pubblico eccezionalmente vasto e vario.»

99 da Alla Stazione Garibaldi: l'installazione dell'artista Dragana Sapanjos per Galleria in galleria. Modelli di grattacieli, simbolo della metropoli moderna, a testa in giù come innaturali stalattiti urbane

100 da Galleria in galleria, Stazione Porta Venezia

101 La metropolitana a Milano Verso una nuova immagine Quindi: viene posta l attenzione sul valore delle stazioni del metrò come luogo di comunicazione ed esperienza, non solo un luogo di passaggio anonimo, ma uno spazio che contiene in sé un grandissimo potenziale sociale La tendenza che si osserva oggi è quindi quella di dare una nuova immagine al metrò, non più un luogo oscuro che suscita paura e inquietudine, bensì un luogo piacevole allo sguardo e confortevole, dove l uomo può sentirsi a suo agio e compiere le sue naturali funzioni cognitive ed emozionali

102 La metropolitana a Milano Verso una nuova immagine Negli ultimi anni l immagine della metropolitana sta cambiando sia riguardo all aspetto visivo che alla funzionalità. Le stazioni della metropolitana in molte città europee sono anche spazi complessi, multifunzionali, spazi del consumo e della socialità.

103 Stazione San Babila, il primo megastore che punta ad utilizzare questo spazio sotterraneo da Pubblicità, Sopra Milano grigia e fumosa, sotto un mondo colorato Le M rosse segnano le entrate del metrò a cui si accede al megastore

104 Bibliografia La metropolitana nella città contemporanea Amendola G. 1997La città Postmoderna, Laterza, Bari Lynch D The Image of the City, Cambridge MA 1960; trad.it L'immagine della città, Marsilio Editori, Venezia, 1964, 1998, 2004 Migliorini L., Venini L Città e legami sociali. Introduzione alla psicologia degli ambienti, Carocci editore, Roma Ogliari F Milano di sotto, F. Motta, Milano 1987 Roversi P Blue Tango. Noir metropolitano, Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri, Viterbo

105 fine

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI EDIZIONE MARZO 015 ABBONARSI AI MEZZI ATM 1 ATM, per rispondere alle diverse esigenze di mobilità, offre ai giovani e agli studenti una serie di agevolazioni sull acquisto

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

RETE DI TRASPORTO. guida per i passeggeri con disabilità

RETE DI TRASPORTO. guida per i passeggeri con disabilità ATM RETE DI TRASPORTO guida per i passeggeri con disabilità PREMESSA Nel corso degli anni gli investimenti per l abbattimento delle barriere architettoniche legate al trasporto pubblico cittadino sono

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 La sicurezza nelle stazioni. L impegno di RFI nel consolidamento della rete territoriale. Roma 27 giugno 2006 Disagio sociale 1. L altro ed il diverso 2. Aree di disagio sociale

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO Laboratorio Fotografico Omegna.doc missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL a cura di FRANCESCO LILLO Associazione Culturale Mastronauta progetto PER FARE UN ALBERO Laboratorio Fotografico Omegna.doc

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA Intervista all Ing. Mercatali di RFI Metrogenova.com ha recentemente incontrato l ingegner Gianfranco Mercatali, Direttore Compartimentale Infrastruttura di

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Premessa... 2. 1. Gli italiani al volante. La distrazione alla guida tra realtà e percezione... 3. 1.1. L esperienza vissuta... 3

Premessa... 2. 1. Gli italiani al volante. La distrazione alla guida tra realtà e percezione... 3. 1.1. L esperienza vissuta... 3 Indice Premessa... 2 1. Gli italiani al volante. La distrazione alla guida tra realtà e percezione... 3 1.1. L esperienza vissuta... 3 1.2. Opinioni e percezioni dei guidatori italiani... 4 2. La guida

Dettagli

toscan i pri m i 'in Europa"

toscan i pri m i 'in Europa GG toscan i pri m i 'in Europa" IL sistema degli aeroporti toscani «è il nostro fiore all'occhiello», dice Martin Eurnekian ieri sulla pista di Peretola insieme al presidente di Corporacion America Italia,

Dettagli

Un differente punto di vista

Un differente punto di vista A Different Point of View Un differente punto di vista by Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Come sappiamo dal primo principio Huna, (IL MONDO E' COME TU PENSI CHE SIA

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO I BIGLIETTI SCUOLA I biglietti scuola, nella modalità biglietto singolo, hanno un costo di 10 per ogni studente e sono riservati ai gruppi scolastici

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI. Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI. Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale Che cos è lo sport? Lo sport viene definito come l'insieme delle attività, individuali

Dettagli

Nuovi ascensori per edifici preesistenti. ThyssenKrupp Elevator Italia

Nuovi ascensori per edifici preesistenti. ThyssenKrupp Elevator Italia Nuovi ascensori per edifici preesistenti ThyssenKrupp Elevator Italia Chiedete il meglio Tecnologia Design Servizio Qualità ThyssenKrupp Elevator Italia offre il proprio know-how tecnico al servizio di

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO

ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO Relatore Prof.ssa Maspoli Rossella Candidate Campagnolo Romina Panella Marta LA PERIFERIA E I SUOI SPAZI

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE

LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE CAPITOLO V LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE PREMESSA Questo capitolo affronta l analisi dello sport come diritto di cittadinanza non solo metaforico, emotivo, ma anche commerciale ed identitario.

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente tel. 055.32061 - fax 055.5305615 PEC: arpat.protocollo@postacert.toscana.it p.iva 04686190481 Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente Guida pratica per le informazioni sulle fasce

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof.

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof. Laboratorio di Urbanistica Corso di Fondamenti di Urbanistica Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni Prof. Corinna Morandi 20 maggio 2008 1 Dalla iper-regolazione

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

DOVE SONO I MIEI OCCHIALI

DOVE SONO I MIEI OCCHIALI DOVE SONO I MIEI OCCHIALI 60 NOTE PER L INSEGNANTE Questo gioco è utile per l apprendimento o il rinforzo di alcune strutture e di indicatori spaziali. Le strutture da utilizzare possono partire dalla

Dettagli

DOVE SONO I MIEI OCCHIALI

DOVE SONO I MIEI OCCHIALI DOVE SONO I MIEI OCCHIALI 60 NOTE PER L INSEGNANTE Questo gioco è utile per l apprendimento o il rinforzo di alcune strutture e di indicatori spaziali. Le strutture da utilizzare possono partire dalla

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Decreto dirigenziale interministeriale del 6 febbraio 2004 (G.U. n. 52 del 3 marzo 2004), concernente la Verifica dell interesse culturale dei beni immobili di utilità pubblica, così come modificato ed

Dettagli

Kamon & Drive Garuburn

Kamon & Drive Garuburn Kamon & Drive Garuburn Drive Garuburn È il B-Daman dall emblema Uccello di Fuoco. Solitamente è calmo e rimane al fianco di Kamon, il ragazzo dal sangue caldo, anche se ogni tanto il suo carattere irascibile

Dettagli

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO A.Romano*, C. Gaslini*, L.Fiorentini, S.M. Scalpellini^, Comune di Rho # * T R R S.r.l.,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli