CONSORZIO DI BONIFICA NAVAROLO AGRO CREMONESE MANTOVANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSORZIO DI BONIFICA NAVAROLO AGRO CREMONESE MANTOVANO"

Transcript

1 CONSORZIO DI BONIFICA NAVAROLO AGRO CREMONESE MANTOVANO CASALMAGGIORE (CR) via Roma 7 CAP Tel: Fax: E mail: Sito web: PIANO DI SVILUPPO RURALE MISURA 125A OPERE PUBBLICHE DI BONIFICA INTERVENTI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE ALL IMPIANTO DI SAN MATTEO DELLE CHIAVICHE Progetto esecutivo SISTEMA DI MONITORAGGIO PER IL FUNZIONAMENTO E LA MESSA IN SICUREZZA DELL IMPIANTO Allegato n. 5.5 Specifiche tecniche Casalmaggiore, 30 maggio 2011 Il progettista dott. ing. Giulio Daolio

2 SPECIFICHE TECNICHE SPECIFICA TECNICA stazmeteo A Stazione meteorologica... 4 SPECIFICA TECNICA campmeteo B Collegamenti ai sensori in campo... 5 SPECIFICA TECNICA collmeteo C Collegamenti centralina raccolta dati PLC locale... 5 SPECIFICA TECNICA ANTINTRUSIONE D1 Centralina e sensori... 5 SPECIFICA TECNICA ANTINTRUSIONE D3 Centralina e sensori... 6 SPECIFICA TECNICA ANTINTRUSIONE D5 Centralina e sensori... 6 SPECIFICA TECNICA ANTINTRUSIONE D6 Centralina e sensori... 7 SPECIFICA TECNICA ANTINTRUSIONE D7 Centralina e sensori... 7 SPECIFICA TECNICA collantint E1 Collegamento sensori in campo... 7 SPECIFICA TECNICA collantint E3 Collegamento sensori in campo... 8 SPECIFICA TECNICA collantint E5 Collegamento sensori in campo... 8 SPECIFICA TECNICA collantint E6 Collegamento sensori in campo... 8 SPECIFICA TECNICA collantint F1 Collegamento sensori in campo... 9 SPECIFICA TECNICA collantint F2 Collegamento sensori in campo... 9 SPECIFICA TECNICA PLC locale G1 PLC locale acquisizione dati... 9 SPECIFICA TECNICA PLC locale G2 PLC locale acquisizione dati SPECIFICA TECNICA PLC locale G3 PLC locale acquisizione dati SPECIFICA TECNICA PLC locale G5 PLC locale acquisizione dati SPECIFICA TECNICA PLC locale G6 PLC locale acquisizione dati SPECIFICA TECNICA PLC locale G7 PLC locale acquisizione dati SPECIFICA TECNICA MODEM H Comunicazione e controllo remoto SPECIFICA TECNICA PANNELLO op I Pannello comando PLC da SPECIFICA TECNICA PANNELLO op I3 Pannello comando PLC da Pag. 1

3 SPECIFICA TECNICA COMB tel L Inoltro messaggi SPECIFICA TECNICA PLC M Quadro interfaccia SPECIFICA TECNICA SCH elett N1 Disegni delle connessioni fra le apparecchiature SPECIFICA TECNICA SCH elett N7 Disegni delle connessioni fra le apparecchiature SPECIFICA TECNICA PC locale O Supervisione e raccolta dei dati locali SPECIFICA TECNICA ROUTER P Router cellulare di comunicazione SPECIFICA TECNICA SWITCH rete Q Switch rete LAN di comunicazione SPECIFICA TECNICA PRESE alim R Prese multiple di distribuzione...22 SPECIFICA TECNICA SOFTWARE interfaccia S1 Programma interfaccia PC e PLC (periferiche principali) SPECIFICA TECNICA SOFTWARE interfaccia S2 Programma interfaccia PC e PLC (periferica Acque Alte) SPECIFICA TECNICA SOFTWARE interfaccia S3 Programma interfaccia PC e PLC (periferica San Matteo) SPECIFICA TECNICA SOFTWARE interfaccia S5 Programma interfaccia PC e PLC (periferica Roncole) SPECIFICA TECNICA SOFTWARE accesso rem T Programma accesso remoto SPECIFICA TECNICA SOFTWARE PLC U1 Programma PLC SPECIFICA TECNICA SOFTWARE PLC U2 Programma PLC SPECIFICA TECNICA SOFTWARE PLC U3 Programma PLC SPECIFICA TECNICA SOFTWARE PLC U5 Programma PLC SPECIFICA TECNICA PANNELLO operatore V1 Programma pannello operatore SPECIFICA TECNICA PANNELLO operatore V2 Programma pannello operatore SPECIFICA TECNICA PANNELLO operatore V3 Programma pannello operatore SPECIFICA TECNICA PANNELLO operatore V5 Programma pannello operatore SPECIFICA TECNICA SISTEMA trasm Z3 Sistema trasmissione dati per moduli esterni SPECIFICA TECNICA quadro RODONE ROD Quadro elettrico per apparecchiature Pag. 2

4 SPECIFICA TECNICA misq Misuratori di portata e sensori di flusso per canali Pag. 3

5 SPECIFICA TECNICA stazmeteo A Stazione meteorologica Stazione meteo per la misura dei segnali provenienti dai seguenti sensori: -) Pluviometro / Nivometro, per la misura della quantità e dell intensità della precipitazione conforme alle norme OMM (Organizzazione Mondiale della Meteorologia), a bascula, con imbuto pari a 1000 cmq, posizionato a 2 m da terra e con resistenza per scioglimento neve; -) Temperatura esterna, a ventilazione naturale, rilevata da sonda termometrica PT100, classe A, protetta da appositi dischi bianchi per la protezione dall irraggiamento solare diretto, conforme alle norme OMM e posizionato ad almeno 2 m da terra. -) Umidità relativa esterna, a ventilazione naturale, rilevata da un igrometro capacitivo, conforme alle norme OMM e posizionato ad almeno 2 m da terra -) Pressione atmosferica esterna, rilevata tramite sensore barometrico avente come elemento sensibile un semiconduttore (capsula aneroide) la cui resistenza varia in funzione della pressione atmosferica. Campo di misura da 600 a 1060 mbar, conforme alle norma OMM e posizionato a 2 m da terra. -) Evapotraspirazione (sensore da installare successivamente, si richiede la predisposizione della stazione al trattamento del segnale). La centralina di raccolta/elaborazione dati dai sensori esterni deve rendere disponibili i valori acquisiti sotto forma di segnali 0/4-20 ma verso il PLC locale. Può essere possibile ricavare i segnali dei sensori in campo anche attraverso connessioni senza fili purchè di tipo LPD senza concessioni, la copertura risulti adeguata (100mt max) e siano resi disponibili segnali fisici (in tensione e/o corrente) per tutte le misure effettuate. Caratteristiche minime: -) armadio contenitore IP66 -) alimentazione : 24Vac (comprensiva di alimentatore) -) display locale e tastiera per eventuale controllo in campo -) morsettiere di appoggio per cablaggio rapido sensori in campo -) morsettiere di appoggio per cablaggio rapido uscite al PLC locale -) comprensiva di minuterie elettriche/meccaniche per montaggio e messa in servizio Pag. 4

6 SPECIFICA TECNICA campmeteo B Collegamenti ai sensori in campo Fornitura di cavi e materiali per collegamento sensori in campo centralina di raccolta dati meteo, max 30 mt, canalizzazioni su canalette rigide tipo 40x20 con coperchio, tubazioni rigide e flessibili Ø25, curve, raccordi e pressacavi, cavi normali 1,5mmq, isolam.0,6kv, schermati ove occorra, graffe di fissaggio, minuterie varie per fissaggi a muro e quant altro occorrente per la perfetta esecuzione dei cablaggi. SPECIFICA TECNICA collmeteo C Collegamenti centralina raccolta dati PLC locale Fornitura di cavi e materiali per collegamento centralina di raccolta dati meteo PLC locale, max 30 mt, canalizzazioni su canalette rigide tipo 40x20 con coperchio, tubazioni rigide e flessibili Ø25, curve, raccordi e pressacavi, cavi normali 1,5mmq, isolam.0,6kv, schermati ove occorra, graffe di fissaggio, minuterie varie per fissaggi a muro e quant altro occorrente per la perfetta esecuzione dei cablaggi. SPECIFICA TECNICA ANTINTRUSIONE D1 Centralina e sensori Sistema antintrusione e controllo accessi di periferica composto da: -) 10 sensori magnetici (reed) con uscita a contatti passivi, 2 fili -) 4 sensori volumetrici con uscita a relè su contatti passivi, NC+NO, alimentazione 24Vac, comprensivi di alimentatore -) un'uscita digitale per comando/segnalazione allarme in atto -) tastiera/badge per riconoscimento operatore e abilitazione/disabilitazione controllo sistema -) centralina di raccolta ed elaborazione segnali sensori interfaccia operatore -) visore LCD locale per controllo operazioni e verifiche. Pag. 5

7 SPECIFICA TECNICA ANTINTRUSIONE D3 Centralina e sensori Sistema antintrusione e controllo accessi di periferica composto da: -) 32 sensori magnetici (reed) con uscita a contatti passivi, 2 fili -) 10 sensori volumetrici con uscita a relè su contatti passivi, NC+NO, alimentazione 24Vac, comprensivi di alimentatore -) un'uscita digitale per comando/segnalazione allarme in atto -) 2 tastiere/badge per riconoscimento operatore e abilitazione/disabilitazione controllo sistema (tastiere destinate all impianto idrovoro, rispettivamente per accesso al piano motori e al piano pompe) -) centralina di raccolta ed elaborazione segnali sensori interfaccia operatore -) visore LCD locale per controllo operazioni e verifiche SPECIFICA TECNICA ANTINTRUSIONE D5 Centralina e sensori Sistema antintrusione e controllo accessi di periferica composto da: -) 16 sensori magnetici (reed) con uscita a contatti passivi, 2 fili -) 4 sensori volumetrici con uscita a relè su contatti passivi, NC+NO, alimentazione 24Vac, comprensivi di alimentatore -) un'uscita digitale per comando/segnalazione allarme in atto -) tastiera/badge per riconoscimento operatore e abilitazione/disabilitazione controllo sistema -) centralina di raccolta ed elaborazione segnali sensori interfaccia operatore -) visore LCD locale per controllo operazioni e verifiche Pag. 6

8 SPECIFICA TECNICA ANTINTRUSIONE D6 Centralina e sensori Sistema antintrusione e controllo accessi di periferica composto da: -) 16 sensori magnetici (reed) con uscita a contatti passivi, 2 fili -) 4 sensori volumetrici con uscita a relè su contatti passivi, NC+NO, alimentazione 24Vac, comprensivi di alimentatore -) un'uscita digitale per comando/segnalazione allarme in atto -) 2 tastiere/badge per riconoscimento operatore e abilitazione/disabilitazione controllo sistema (tastiere destinate all edificio del centro operativo, rispettivamente per l accesso diretto all officina e per quello all atrio lato vano scala) -) centralina di raccolta ed elaborazione segnali sensori interfaccia operatore -) visore LCD locale per controllo operazioni e verifiche SPECIFICA TECNICA ANTINTRUSIONE D7 Centralina e sensori Sistema antintrusione e controllo accessi di periferica composto da: -) 4 sensore magnetici (reed) con uscita a contatti passivi, 2 fili -) 1 sensore volumetrico con uscita a relè su contatti passivi, NC+NO, alimentazione 24Vac, comprensivi di alimentatore -) un'uscita digitale per comando/segnalazione allarme in atto -) tastiera/badge per riconoscimento operatore e abilitazione/disabilitazione controllo sistema -) centralina di raccolta ed elaborazione segnali sensori interfaccia operatore -) visore LCD locale per controllo operazioni e verifiche SPECIFICA TECNICA collantint E1 Collegamento sensori in campo Fornitura di cavi e materiali per collegamento sensori in campo centralina di raccolta sensori / smistamento PLC, max 80 mt, canalizzazioni su canalette rigide tipo 40x20 con coperchio, tubazioni rigide e flessibili Ø25, curve, raccordi e pressacavi, cavi normali 1,5mmq, isolam.0,6kv, scher- Pag. 7

9 mati ove occorra, graffe di fissaggio, minuterie varie per fissaggi a muro e quant altro occorra per la perfetta esecuzione dei cablaggi. SPECIFICA TECNICA collantint E3 Collegamento sensori in campo Fornitura di cavi e materiali per collegamento sensori in campo centralina di raccolta sensori / smistamento PLC, max 100 mt, canalizzazioni su canalette rigide tipo 40x20 con coperchio, tubazioni rigide e flessibili Ø25, curve, raccordi e pressacavi, cavi normali 1,5mmq, isolam.0,6kv, schermati ove occorra, graffe di fissaggio, minuterie varie per fissaggi a muro e quant altro occorra per la perfetta esecuzione dei cablaggi. SPECIFICA TECNICA collantint E5 Collegamento sensori in campo Fornitura di cavi e materiali per collegamento sensori in campo centralina di raccolta sensori / smistamento PLC, max 150 mt, canalizzazioni su canalette rigide tipo 40x20 con coperchio, tubazioni rigide e flessibili Ø25, curve, raccordi e pressacavi, cavi normali 1,5mmq, isolam. 0,6kV, schermati ove occorra, graffe di fissaggio, minuterie varie per fissaggi a muro e quant altro occorra per la perfetta esecuzione dei cablaggi. SPECIFICA TECNICA collantint E6 Collegamento sensori in campo Fornitura di cavi e materiali per collegamento sensori in campo centralina di raccolta sensori / smistamento PLC, max 200 mt, canalizzazioni su canalette rigide tipo 40x20 con coperchio, tubazioni rigide e flessibili Ø25, curve, raccordi e pressacavi, cavi normali 1,5mmq, isolam.0,6kv, schermati ove occorra, graffe di fissaggio, minuterie varie per fissaggi a muro e quant altro occorra per la perfetta esecuzione dei cablaggi. Pag. 8

10 SPECIFICA TECNICA collantint F1 Collegamento sensori in campo Fornitura di materiali di consumo per collegamenti ed opere elettriche varie quali morsetti di serraggio (sez.2,5mmq, 4mmq, 6mmq), nastri isolanti in PVC di diverso colore, fascette di serraggio, guaina flessibile spiralata per raggruppamento connessioni, morsetti a guida DIN 2,5 mmq, morsetti a guida DIN 4mmq. (periferiche principali) SPECIFICA TECNICA collantint F2 Collegamento sensori in campo Fornitura di materiali di consumo per collegamenti ed opere elettriche varie quali morsetti di serraggio (sez.2,5mmq, 4mmq, 6mmq), nastri isolanti in PVC di diverso colore, fascette di serraggio, guaina flessibile spiralata per raggruppamento connessioni, morsetti a guida DIN 2,5 mmq, morsetti a guida DIN 4mmq. (periferiche secondarie) SPECIFICA TECNICA PLC locale G1 PLC locale acquisizione dati PLC locale di controllo/acquisizione dati/colloquio con PC locale atto a ricevere/comandare: -) 12 canali analogici 0/4-20 ma 0-10V, risoluzione 16bit, attivi o passivi indifferentemente -) 20 segnali digitali da sensore passivo, canali optoisolati 1,5kVac -) 5 uscite digitali su contatto passivo, tipo NC+NO (in scambio), min.1a-230vac antinduttivo -) un modem seriale GSM/GPRS per collegamento remoto, con antenna collocata all esterno del quadro di contenimento, -) Cpu RISC 32bit-20MIPS, memoria RAM 8MB, flash 16M, calcoli interni in virgola mobile 32bit, interfacce indipendenti di comunicazione (minimo) -) porta ETHERNET 10/100 Mbit per comunicazione / programmazione / interscambio dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con pannello operatore -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con moduli e dispositivi esterni di acquisizione Pag. 9

11 dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con PC di supervisione/controllo -) porta seriale RS232 per colloquio con modem GSM/GPRS esterno Deve supportare i seguenti protocolli: -) due driver di comunicazione MODBUS TCP/IP con possibilità operativa contemporanea (porte standard 502 e 503), completamente e distintamente configurabili -) tre driver di comunicazione MODBUS RTU/ASCII su canali seriali con possibilità operativa contemporanea, completamente e distintamente configurabili -) un server FTP per lo scarico locale/remoto dei dati -) un server WEB per l implementazione di alcune pagine html interne per supporto locale/remoto, consultabili tramite browser commerciali -) driver di comunicazione seriale per richieste/comandi al PLC locale di impianto (tipo AP esistente) La configurazione di tali dispositivi di automazione deve essere possibile sempre ed in qualsiasi momento anche da parte del cliente finale: dovranno quindi essere forniti i tools software e le istruzioni scritte per eseguire tutti questi settaggi, nonché l eventuale modifica delle logiche già implementate. Deve garantire le seguenti attività (minime) -) log storico giornaliero eventi digitali in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero segnali analogici in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero comandi impartiti in formato testuale (CSV) -) possibilità di invio SMS da eventi digitali -) possibilità di creare logiche complesse aggiuntive sia booleane che analogiche; dovrà quindi essere fornito un sw workbench di sviluppo per creare/integrare/modificare la base sw preinserita con relative descrizioni e spiegazioni apposite, oltre alle licenze d utilizzo -) possibilità di comandare una o più uscite digitali per attivazione di un combinatore esterno Deve essere garantita almeno un mese di storicizzazione di tutti i files richiesti. I files creati devono essere contraddistinti da marcatura temporale anche nel nome e devono poter essere consultabili/scaricabili attraverso uno dei protocolli disponibili (tipico FTP e SMTP) Alimentazione Vac/dc, comprensivo di alimentatore 230Vac e batterie di back_up (min. 30 min) con caricabatterie tampone. Deve disporre di orologio real-time per la marcatura/registrazione degli eventi di sistema con garanzia di perfetto funzionamento per minimo sei mesi in mancanza completa di Pag. 10

12 alimentazione. Il PLC di controllo stazione deve essere fornito in quadro di contenimento in ABS con dimensioni tali da garantire adeguata riserva di spazio interno (min 30%), IP56 min, contenente tutte le apparecchiature, modem, morsettiere di appoggio, interruttori, sezionatori, magnetotermici, fusibili di protezione, presa di servizio, alimentatori, batterie e caricabatterie in tampone, spie di segnalazione rete e ausiliari BT, barre di raccolta terre/schermi, pressacavi per cavi di segnale e dati, oltre a quant altro necessario per poter rendere immediatamente operativo e funzionale il dispositivo. SPECIFICA TECNICA PLC locale G2 PLC locale acquisizione dati PLC locale di controllo/acquisizione dati/colloquio con PC locale atto a ricevere/comandare: -) 16 canali analogici 0/4-20 ma 0-10V, risoluzione 16bit, attivi o passivi indifferentemente -) 30 segnali digitali da sensore passivo, canali optoisolati 1,5kVac -) 5 uscite digitali su contatto passivo, tipo NC+NO (in scambio), min.1a-230vac antinduttivo -) un modem seriale GSM/GPRS per collegamento remoto, con antenna collocata all esterno del quadro di contenimento -) Cpu RISC 32bit-20MIPS, memoria RAM 8MB, flash 16M, calcoli interni in virgola mobile 32bit, interfacce indipendenti di comunicazione (minimo), -) porta ETHERNET 10/100 Mbit per comunicazione / programmazione / interscambio dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con pannello operatore -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con moduli e dispositivi esterni di acquisizione dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con PC di supervisione/controllo -) porta seriale RS232 per colloquio con modem GSM/GPRS esterno Deve supportare i seguenti protocolli: -) due driver di comunicazione MODBUS TCP/IP con possibilità operativa contemporanea (porte standard 502 e 503), completamente e distintamente configurabili -) tre driver di comunicazione MODBUS RTU/ASCII su canali seriali con possibilità operativa contemporanea, completamente e distintamente configurabili -) un server FTP per lo scarico locale/remoto dei dati -) un server WEB per l implementazione di alcune pagine html interne per supporto locale/remoto, consultabili tramite browser commerciali -) un server SMTP per l invio di mail (attraverso modem esterno) Pag. 11

13 La configurazione di tali dispositivi di automazione deve essere possibile sempre ed in qualsiasi momento anche da parte del cliente finale: dovranno quindi essere forniti i tools software e le istruzioni scritte per eseguire tutti questi settaggi, nonché l eventuale modifica delle logiche già implementate. Deve garantire le seguenti attività (minime) -) log storico giornaliero eventi digitali in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero segnali analogici in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero comandi impartiti in formato testuale (CSV) -) possibilità di invio SMS da eventi digitali -) possibilità di creare logiche complesse aggiuntive sia booleane che analogiche; dovrà quindi essere fornito un sw workbench di sviluppo per creare/integrare/modificare la base sw preinserita con relative descrizioni e spiegazioni apposite, oltre alle licenze d utilizzo -) possibilità di comandare una o più uscite digitali per attivazione di un combinatore esterno Deve essere garantita almeno un mese di storicizzazione di tutti i files richiesti. I files creati devono essere contraddistinti da marcatura temporale anche nel nome e devono poter essere consultabili/scaricabili attraverso uno dei protocolli disponibili (tipico FTP e SMTP) Alimentazione Vac/dc, comprensivo di alimentatore 230Vac e batterie di back_up (min. 30 min) con caricabatterie tampone. Deve disporre di orologio real-time per la marcatura/registrazione degli eventi di sistema con garanzia di perfetto funzionamento per minimo sei mesi in mancanza completa di alimentazione. Il PLC di controllo stazione deve essere fornito in quadro di contenimento in ABS con dimensioni tali da garantire adeguata riserva di spazio interno (min 30%), IP56 min, contenente tutte le apparecchiature, modem, morsettiere di appoggio, interruttori, sezionatori, magnetotermici, fusibili di protezione, presa di servizio, alimentatori, batterie e caricabatterie in tampone, spie di segnalazione rete e ausiliari BT, barre di raccolta terre/schermi, pressacavi per cavi di segnale e dati, oltre a quant altro necessario per poter rendere immediatamente operativo e funzionale il dispositivo. SPECIFICA TECNICA PLC locale G3 PLC locale acquisizione dati PLC locale di controllo/acquisizione dati/colloquio con PC locale atto a ricevere/comandare: -) 24 canali analogici 0/4-20 ma 0-10V, risoluzione 16bit, attivi o passivi indifferentemente (alcuni di questi segnali sono trasmessi attraverso dispositivo tx/rx modbus a distanza) Pag. 12

14 -) 70 segnali digitali da sensore passivo, canali optoisolati 1,5kVac -) 10 uscite digitali su contatto passivo, tipo NC+NO (in scambio), min.1a-230vac antinduttivo -) un modem seriale GSM/GPRS per collegamento remoto, con antenna collocata all esterno del quadro di contenimento, -) Cpu RISC 32bit-20MIPS, memoria RAM 8MB, flash 16M, calcoli interni in virgola mobile 32bit, interfacce indipendenti di comunicazione (minimo), -) porta ETHERNET 10/100 Mbit per comunicazione / programmazione / interscambio dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con pannello operatore -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con moduli e dispositivi esterni di acquisizione dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con PC di supervisione/controllo -) porta seriale RS232 per colloquio con modem GSM/GPRS esterno Deve supportare i seguenti protocolli: -) due driver di comunicazione MODBUS TCP/IP con possibilità operativa contemporanea (porte standard 502 e 503), completamente e distintamente configurabili -) tre driver di comunicazione MODBUS RTU/ASCII su canali seriali con possibilità operativa contemporanea, completamente e distintamente configurabili -) un server FTP per lo scarico locale/remoto dei dati -) un server WEB per l implementazione di alcune pagine html interne per supporto locale/remoto, consultabili tramite browser commerciali -) un server SMTP per l invio di mail (attraverso modem esterno) La configurazione di tali dispositivi di automazione deve essere possibile sempre ed in qualsiasi momento anche da parte del cliente finale: dovranno quindi essere forniti i tools software e le istruzioni scritte per eseguire tutti questi settaggi, nonché l eventuale modifica delle logiche già implementate. Deve garantire le seguenti attività (minime) -) log storico giornaliero eventi digitali in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero segnali analogici in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero comandi impartiti in formato testuale (CSV) -) possibilità di invio SMS da eventi digitali -) possibilità di creare logiche complesse aggiuntive sia booleane che analogiche; dovrà quindi essere fornito un sw workbench di sviluppo per creare/integrare/modificare la base sw preinserita con relative descrizioni e spiegazioni apposite, oltre alle licenze d utilizzo -) possibilità di comandare una o più uscite digitali per attivazione di un combinatore esterno Pag. 13

15 Deve essere garantita almeno un mese di storicizzazione di tutti i file richiesti. I file creati devono essere contraddistinti da marcatura temporale anche nel nome e devono poter essere consultabili/scaricabili attraverso uno dei protocolli disponibili (tipico FTP e SMTP) Alimentazione Vac/dc, comprensivo di alimentatore 230Vac e batterie di back_up (min. 30 min) con caricabatterie tampone. Deve disporre di orologio real-time per la marcatura/registrazione degli eventi di sistema con garanzia di perfetto funzionamento per minimo sei mesi in mancanza completa di alimentazione. Il PLC di controllo stazione deve essere fornito in quadro di contenimento in ABS con dimensioni tali da garantire adeguata riserva di spazio interno (min 30%), IP56 min, contenente tutte le apparecchiature, modem, morsettiere di appoggio, interruttori, sezionatori, magnetotermici, fusibili di protezione, presa di servizio, alimentatori, batterie e caricabatterie in tampone, spie di segnalazione rete e ausiliari BT, barre di raccolta terre/schermi, pressacavi per cavi di segnale e dati, oltre a quant altro necessario per poter rendere immediatamente operativo e funzionale il dispositivo. SPECIFICA TECNICA PLC locale G5 PLC locale acquisizione dati PLC locale di controllo/acquisizione dati/colloquio con PC locale atto a ricevere/comandare: -) 12 canali analogici 0/4-20 ma 0-10V, risoluzione 16bit, attivi o passivi indifferentemente -) 20 segnali digitali da sensore passivo, canali optoisolati 1,5kVac -) 5 uscite digitali su contatto passivo, tipo NC+NO (in scambio), min.1a-230vac antinduttivo -) un modem seriale GSM/GPRS per collegamento remoto, con antenna collocata all esterno del quadro di contenimento, -) Cpu RISC 32bit-20MIPS, memoria RAM 8MB, flash 16M, calcoli interni in virgola mobile 32bit, interfacce indipendenti di comunicazione (minimo), -) porta ETHERNET 10/100 Mbit per comunicazione / programmazione / interscambio dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con pannello operatore -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con moduli e dispositivi esterni di acquisizione dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con PC di supervisione/controllo -) porta seriale RS232 per colloquio con modem GSM/GPRS esterno Deve supportare i seguenti protocolli: -) due driver di comunicazione MODBUS TCP/IP con possibilità operativa contemporanea (porte standard 502 e 503), completamente e distintamente configurabili Pag. 14

16 -) tre driver di comunicazione MODBUS RTU/ASCII su canali seriali con possibilità operativa contemporanea, completamente e distintamente configurabili -) un server FTP per lo scarico locale/remoto dei dati -) un server WEB per l implementazione di alcune pagine html interne per supporto locale/remoto, consultabili tramite browser commerciali -) un server SMTP per l invio di mail (attraverso modem esterno) -) driver di comunicazione seriale per richieste/comandi al PLC locale di impianto (tipo AP2525 tramite RS232, DISTANZA 50 mt) La configurazione di tali dispositivi di automazione deve essere possibile sempre ed in qualsiasi momento anche da parte del cliente finale: dovranno quindi essere forniti i tools software e le istruzioni scritte per eseguire tutti questi settaggi, nonché l eventuale modifica delle logiche già implementate. Deve garantire le seguenti attività (minime) -) log storico giornaliero eventi digitali in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero segnali analogici in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero comandi impartiti in formato testuale (CSV) -) possibilità di invio SMS da eventi digitali -) possibilità di creare logiche complesse aggiuntive sia booleane che analogiche; dovrà quindi essere fornito un sw workbench di sviluppo per creare/integrare/modificare la base sw preinserita con relative descrizioni e spiegazioni apposite, oltre alle licenze d utilizzo -) possibilità di comandare una o più uscite digitali per attivazione di un combinatore esterno Deve essere garantita almeno un mese di storicizzazione di tutti i files richiesti. I files creati devono essere contraddistinti da marcatura temporale anche nel nome e devono poter essere consultabili/scaricabili attraverso uno dei protocolli disponibili (tipico FTP e SMTP) Alimentazione Vac/dc, comprensivo di alimentatore 230Vac e batterie di back_up (min. 30 min) con caricabatterie tampone. Deve disporre di orologio real-time per la marcatura/registrazione degli eventi di sistema con garanzia di perfetto funzionamento per minimo sei mesi in mancanza completa di alimentazione. Il PLC di controllo stazione deve essere fornito in quadro di contenimento in ABS con dimensioni tali da garantire adeguata riserva di spazio interno (min 30%), IP56 min, contenente tutte le apparecchiature, modem, morsettiere di appoggio, interruttori, sezionatori, magnetotermici, fusibili di protezione, presa di servizio, alimentatori, batterie e caricabatterie in tampone, spie di segnalazione rete e ausiliari BT, barre di raccolta terre/schermi, pressacavi per cavi di segnale e dati, oltre a quant altro necessario per poter rendere immediatamente operativo e funzionale il dispositivo. Pag. 15

17 SPECIFICA TECNICA PLC locale G6 PLC locale acquisizione dati PLC locale di controllo/acquisizione dati/colloquio con PC locale atto a ricevere/comandare: -) 12 canali analogici 0/4-20 ma 0-10V, risoluzione 16bit, attivi o passivi indifferentemente -) 20 segnali digitali da sensore passivo, canali optoisolati 1,5kVac -) 5 uscite digitali su contatto passivo, tipo NC+NO (in scambio), min.1a-230vac antinduttivo -) un modem seriale GSM/GPRS per collegamento remoto, con antenna collocata all esterno del quadro di contenimento, -) Cpu RISC 32bit-20MIPS, memoria RAM 8MB, flash 16M, calcoli interni in virgola mobile 32bit, interfacce indipendenti di comunicazione (minimo), -) porta ETHERNET 10/100 Mbit per comunicazione / programmazione / interscambio dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con pannello operatore -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con moduli e dispositivi esterni di acquisizione dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con PC di supervisione/controllo -) porta seriale RS232 per colloquio con modem GSM/GPRS esterno Deve supportare i seguenti protocolli: -) due driver di comunicazione MODBUS TCP/IP con possibilità operativa contemporanea (porte standard 502 e 503), completamente e distintamente configurabili -) tre driver di comunicazione MODBUS RTU/ASCII su canali seriali con possibilità operativa contemporanea, completamente e distintamente configurabili -) un server FTP per lo scarico locale/remoto dei dati -) un server WEB per l implementazione di alcune pagine html interne per supporto locale/remoto, consultabili tramite browser commerciali -) un server SMTP per l invio di mail (attraverso modem esterno) La configurazione di tali dispositivi di automazione deve essere possibile sempre ed in qualsiasi momento anche da parte del cliente finale: dovranno quindi essere forniti i tools software e le istruzioni scritte per eseguire tutti questi settaggi, nonché l eventuale modifica delle logiche già implementate. Deve garantire le seguenti attività (minime) -) log storico giornaliero eventi digitali in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero segnali analogici in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero comandi impartiti in formato testuale (CSV) Pag. 16

18 -) possibilità di invio SMS da eventi digitali -) possibilità di creare logiche complesse aggiuntive sia booleane che analogiche; dovrà quindi essere fornito un sw workbench di sviluppo per creare/integrare/modificare la base sw preinserita con relative descrizioni e spiegazioni apposite, oltre alle licenze d utilizzo -) possibilità di comandare una o più uscite digitali per attivazione di un combinatore esterno Deve essere garantita almeno un mese di storicizzazione di tutti i files richiesti. I files creati devono essere contraddistinti da marcatura temporale anche nel nome e devono poter essere consultabili/scaricabili attraverso uno dei protocolli disponibili (tipico FTP e SMTP) Alimentazione Vac/dc, comprensivo di alimentatore 230Vac e batterie di back_up (min. 30 min) con caricabatterie tampone. Deve disporre di orologio real-time per la marcatura/registrazione degli eventi di sistema con garanzia di perfetto funzionamento per minimo sei mesi in mancanza completa di alimentazione. Il PLC di controllo stazione deve essere fornito in quadro di contenimento in ABS con dimensioni tali da garantire adeguata riserva di spazio interno (min 30%), IP56 min, contenente tutte le apparecchiature, modem, morsettiere di appoggio, interruttori, sezionatori, magnetotermici, fusibili di protezione, presa di servizio, alimentatori, batterie e caricabatterie in tampone, spie di segnalazione rete e ausiliari BT, barre di raccolta terre/schermi, pressacavi per cavi di segnale e dati, oltre a quant altro necessario per poter rendere immediatamente operativo e funzionale il dispositivo. SPECIFICA TECNICA PLC locale G7 PLC locale acquisizione dati PLC locale di controllo/acquisizione dati/colloquio con PC locale atto a ricevere/comandare: -) 12 canali analogici 0/4-20 ma 0-10V, risoluzione 16bit, attivi o passivi indifferentemente -) 20 segnali digitali da sensore passivo, canali optoisolati 1,5kVac -) 5 uscite digitali su contatto passivo, tipo NC+NO (in scambio), min.1a-230vac antinduttivo -) un modem seriale GSM/GPRS per collegamento remoto, con antenna collocata all esterno del quadro di contenimento, -) Cpu RISC 32bit-20MIPS, memoria RAM 8MB, flash 16M, calcoli interni in virgola mobile 32bit, interfacce indipendenti di comunicazione (minimo), -) porta ETHERNET 10/100 Mbit per comunicazione / programmazione / interscambio dati -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con pannello operatore -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con moduli e dispositivi esterni di acquisizione dati Pag. 17

19 -) porta seriale RS232/RS485 per colloquio MODBUS con PC di supervisione/controllo -) porta seriale RS232 per colloquio con modem GSM/GPRS esterno Deve supportare i seguenti protocolli: -) due driver di comunicazione MODBUS TCP/IP con possibilità operativa contemporanea (porte standard 502 e 503), completamente e distintamente configurabili -) tre driver di comunicazione MODBUS RTU/ASCII su canali seriali con possibilità operativa contemporanea, completamente e distintamente configurabili -) un server FTP per lo scarico locale/remoto dei dati -) un server WEB per l implementazione di alcune pagine html interne per supporto locale/remoto, consultabili tramite browser commerciali -) un server SMTP per l invio di mail (attraverso modem esterno) -) driver di comunicazione seriale per richieste/comandi al PLC locale di impianto (tipo AP4100) La configurazione di tali dispositivi di automazione deve essere possibile sempre ed in qualsiasi momento anche da parte del cliente finale: dovranno quindi essere forniti i tools software e le istruzioni scritte per eseguire tutti questi settaggi, nonché l eventuale modifica delle logiche già implementate. Deve garantire le seguenti attività (minime) -) log storico giornaliero eventi digitali in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero segnali analogici in formato testuale (CSV) -) log storico giornaliero comandi impartiti in formato testuale (CSV) -) possibilità di invio SMS da eventi digitali -) possibilità di creare logiche complesse aggiuntive sia booleane che analogiche; dovrà quindi essere fornito un sw workbench di sviluppo per creare/integrare/modificare la base sw preinserita con relative descrizioni e spiegazioni apposite, oltre alle licenze d utilizzo -) possibilità di comandare una o più uscite digitali per attivazione di un combinatore esterno Deve essere garantita almeno un mese di storicizzazione di tutti i files richiesti. I files creati devono essere contraddistinti da marcatura temporale anche nel nome e devono poter essere consultabili/scaricabili attraverso uno dei protocolli disponibili (tipico FTP e SMTP) Alimentazione Vac/dc, comprensivo di alimentatore 230Vac e batterie di back_up (min. 30 min) con caricabatterie tampone. Deve disporre di orologio real-time per la marcatura/registrazione degli eventi di sistema con garanzia di perfetto funzionamento per minimo sei mesi in mancanza completa di alimentazione. Il PLC di controllo stazione deve essere fornito in quadro di contenimento in ABS con dimensioni tali da garantire adeguata riserva di spazio interno (min 30%), IP56 min, contenente tutte le apparecchiature, modem, morsettiere di appoggio, interruttori, sezionatori, magnetotermici, fusibili di protezione, Pag. 18

20 presa di servizio, alimentatori, batterie e caricabatterie in tampone, spie di segnalazione rete e ausiliari BT, barre di raccolta terre/schermi, pressacavi per cavi di segnale e dati, oltre a quant altro necessario per poter rendere immediatamente operativo e funzionale il dispositivo. SPECIFICA TECNICA MODEM H Comunicazione e controllo remoto Modem seriale RS232 GSM/GPRS per comunicazione e telecontrollo remoto su PLC comprensivo di antenna GSM, cavo di antenna (min 3 mt), alimentatore e cavo seriale di connessione con porta PLC dedicata. Da porre entro quadro con antenna all esterno del quadro stesso. SPECIFICA TECNICA PANNELLO op I Pannello comando PLC da 4 Pannello operatore Touch-screen 4 monocromatico per colloquio con PLC. Minimo 320x240 pixel, possibilità di creazione pagine grafiche e testuali, orologio back-up interno. Alimentazione Vdc, protezione IP65, memoria 512kb, cavo seriale di collegamento a porta dedicata su PLC, montaggio fronte quadro PLC. SPECIFICA TECNICA PANNELLO op I3 Pannello comando PLC da 5 Pannello operatore Touch-screen 5 monocromatico per colloquio con PLC. Minimo 320x240 pixel, possibilità di creazione pagine grafiche e testuali, orologio back-up interno. Alimentazione Vdc, protezione IP65, memoria 512kb, cavo seriale di collegamento a porta dedicata su PLC, montaggio fronte quadro PLC. Pag. 19

Schema a blocchi degli apparati in fornitura

Schema a blocchi degli apparati in fornitura CONSORZIO DI BONIFICA NAVAROLO AGRO CREMONESE MANTOVANO CASALMAGGIORE (CR) via Roma 7 CAP 26041 Tel: 0375 42109 0375 43002 - Fax: 0375 43233 - E mail: info@navarolo.it Sito web: www.navarolo.it PIANO DI

Dettagli

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Introduzione La RTU B200, ultima nata del sistema TMC-2000, si propone come valida risposta alle esigenze di chi progetta e implementa sistemi di automazione

Dettagli

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 Z-RTU Unità remota di telecontrollo serie Z-PC UNITÀ DI CONTROLLO MODULI I/O DIGITALI MODULI I/O ANALOGICI MODULI SPECIALI MODULI DI COMUNICAZIONE SOFTWARE E ACCESSORI I/O

Dettagli

Z-GPRS2 Z-GPRS2-SEAL

Z-GPRS2 Z-GPRS2-SEAL 100% Made & Designed in Italy -SEAL DATALOGGER GSM/GPRS CON I/O INTEGRATO E FUNZIONI DI TELECONTROLLO EASY EASY LOG VIEWER ADVANCED LANGUAGE IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI

Dettagli

REGISTRAZIONE E TRASISSIONE DATI

REGISTRAZIONE E TRASISSIONE DATI REGISTRAZIONE E TRASISSIONE DATI La nostra attività Siamo un consolidato team di esperti che progetta, produce ed installa prodotti per l'automazione, il telecontrollo Il monitoraggio e la telegestione.

Dettagli

Regolatore per Controllo Pompe 704

Regolatore per Controllo Pompe 704 Regolatore per Controllo Pompe 704 2.24IT/0006-E10 I ns. prodotti sono in continuo sviluppo, pertanto riserviamo il diritto di apportare variazioni e modifiche senza alcun preavviso Generalità Il regolatore

Dettagli

HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO

HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO HD32MT.1 è un datalogger a 16 canali in grado di acquisire e memorizzare i valori misurati da una serie di sensori collegati ai suoi ingressi. Il datalogger è completamente

Dettagli

POWER-STUDIO-SCADA & POWER-STUDIO

POWER-STUDIO-SCADA & POWER-STUDIO POWER-STUDIO-SCADA & POWER-STUDIO Software di monitoraggio e supervisione energetica Power-Studio è un semplice, veloce potente ed intuitivo applicativo software di supervisione e monitoraggio energetico

Dettagli

MSDC (MultiSourceDataCollector)

MSDC (MultiSourceDataCollector) MSDC (MultiSourceDataCollector) 1 L apparato MSDC è una periferica di acquisizione ed analisi dati, progettata, sviluppata e prodotta interamente da Sistematica S.p.A. L analisi dei dati acquisiti permette

Dettagli

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio Rilheva. La soluzione per il monitoraggio non presidiato. Vemer-Siber Group S.p.A. - Sede Commerciale di Brugherio - Via Belvedere, 11-20047 Brugherio (MI) Tel. 039 20901 - Fax 039 2090222 - www.vemersiber.it

Dettagli

Z-GPRS2 / Z-GPRS2-SEAL IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI

Z-GPRS2 / Z-GPRS2-SEAL IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI / -SEAL IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI DATALOGGER GSM/GPRS CON I/O INTEGRATO E FUNZIONI DI TELECONTROLLO 100% Made & Designed in Italy EASY Z GPRS2 EASY LOG VIEWER

Dettagli

Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2

Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2 Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2 Fascicolo centralina Eco2 Revisione: GG.01.05-04 Autore: Giorgio Gentili Centralina elettronica ECO2 La centralina ECO2 offre una ampia flessibilità

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi di telecontrollo e telelettura Rev. 3.2 Pag. 1/17 Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0

Dettagli

MANUALE D USO serie TP1043

MANUALE D USO serie TP1043 MANUALE D USO serie TP1043 M7029_04 06/15 INDICE 1. Introduzione... 1 1.1. Qualificazione del personale... 1 1.2. Simboli... 1 1.3. Nomenclatura... 2 1.4. Sicurezza... 2 1.5. MANUALI DI RIFERIMENTO...

Dettagli

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm)

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm) EV87 EV87 Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER Il regolatore climatico è adatto alla termoregolazione climatica con gestione a distanza di

Dettagli

Parallelamente, il REWIND può essere utilizzato per comunicare con il software di supervisione SICES SUPERVISOR

Parallelamente, il REWIND può essere utilizzato per comunicare con il software di supervisione SICES SUPERVISOR REWIND: Dispositivo elettronico che, sfruttando la tecnologia GSM/GPRS e abbinato ad gruppo elettrogeno, una torre faro, cisterna/serbatoio, ecc..., consente l invio automatico di pacchetti di dati al

Dettagli

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST La regolazione è il cuore efficiente del sistema NEST di riscaldamento e di raffrescamento degli ambienti. Il sistema permette in primo luogo di tenere sotto controllo continuamente

Dettagli

Interfacce di comunicazione

Interfacce di comunicazione Interfacce di comunicazione Sunguard Datalogger SUNGUARD BOX HOME 20K 1PV SUNSY 018 A Per impianti fotovoltaici fino a 20 kwp con singolo inverter. 2 porte seriali RS232. Convertitore di segnale RS232

Dettagli

37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso

37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso Sistema universale di controllo per turbine eoliche serie WSD 37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso B.F. AUTOMATION S.r.l. (con socio unico) - 37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso Tel. +39.045.6100928

Dettagli

AiLux. the digital connection company. Energy Management Solution

AiLux. the digital connection company. Energy Management Solution Unità periferica distacco carichi (UPDC) Descrizione generale L apparecchiatura UPDC è un sistema di telecontrollo specificatamente realizzato per i clienti interrompibili, e conforme a quanto previsto

Dettagli

SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto

SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto SPECIFICA TECNICA SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto RSVA04I02 Rev.02-0714 Pag. 2 di 6 SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche Tecniche rev.02 SERVIZI A VALORE AGGIUNTO

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0 - telecontrollo per centraline «Controlli serie 500».. pag. 3 SRCS-EMU-2T

Dettagli

Data Logger Marconi Spy

Data Logger Marconi Spy Marconi Spy DataLogger Tutti i data logger Marconi Spy sono dotati di display LCD multifunzione (tranne Spy T), led Verde (funzionamento), led Rosso (allarme) e pulsante per la partenza del logger e marcatura

Dettagli

Catalogo Prodotti per la Refrigerazione

Catalogo Prodotti per la Refrigerazione AZIENDA CERTIFICATA UNI EN ISO 9001: 2008 IDEA, SVILUPPO, PRODUZIONE Soluzioni innovative per l elettronica Catalogo Prodotti per la Refrigerazione Presentiamo una serie di sistemi elettronici di controllo

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 Art. Descrizione U.M. Q,tà Prezzo unitario Totale A.1.01 B.1.01 B.1.02 B.1.03 SISTEMI DI MONTAGGIO

Dettagli

Italian Technology FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO. Manuale Tecnico Solar

Italian Technology FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO. Manuale Tecnico Solar FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO INDICE Il sistema di monitoraggio energia da Fotovoltaico La ditta RASOTTO si propone al mercato con un nuovo prodotto per il monitoraggio dell energia prodotta da un

Dettagli

www.sisav.it V. Marconi, 11/D - 13836 Cossato (Bi) 015-980096/983206 fax 015-980668 www.sisav.it e.mail: info@sisav.it

www.sisav.it V. Marconi, 11/D - 13836 Cossato (Bi) 015-980096/983206 fax 015-980668 www.sisav.it e.mail: info@sisav.it V. Marconi, 11/D - 13836 Cossato (Bi) 015-980096/983206 fax 015-980668 e.mail: info@sisav.it Aree di offerta Aree di offerta Aree di offerta Aree di offerta Aree di offerta Automazione: Dal controllo

Dettagli

Scheda tecnica. Enercom Srl Via Monti Urali, 1 42122 Reggio Emilia 0522 558791 www.enercomit.com

Scheda tecnica. Enercom Srl Via Monti Urali, 1 42122 Reggio Emilia 0522 558791 www.enercomit.com BAS920 fa parte di una famiglia di controller liberamente programmabili progettati per essere scalabili, dalle piccole installazioni a quelle di grandi dimensioni. BAS920 è perfettamente idoneo al controllo

Dettagli

ST-WMO ST-BASE ST-M36 STP

ST-WMO ST-BASE ST-M36 STP WEATHER STATION ST-WMO ST-BASE ST-M36 STP WEATHER STATIONS Cosa sono? Le stazioni sono realizzate conformemente alla direttiva mondiale WMO (World Meteorological Organization), Annex n.8, e sono utilizzate

Dettagli

ALLEGATO C- Scheda Tecnica Lotto 1. t SISTEMA LIM Fornitura Quantità Caratteristiche Tecniche minime LIM 39 Lavagna interattiva multimediale con:

ALLEGATO C- Scheda Tecnica Lotto 1. t SISTEMA LIM Fornitura Quantità Caratteristiche Tecniche minime LIM 39 Lavagna interattiva multimediale con: Unione Europea Fondo Europeo di Sviluppo Regionale UNI EN ISO 9004:2009 Con l Europa investiamo nel vostro futuro Istituto d Istruzione Secondaria F. de Sanctis Sant Angelo dei Lombardi (AV) Programma

Dettagli

TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02

TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02 1 TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02 Il Terminale KP-02 é stato sviluppato per consentire le modalità operative di Rilevazione Presenze e Controllo Accessi. Viene costruito

Dettagli

THINK SAFETY. THINK NEW.

THINK SAFETY. THINK NEW. THINK SAFETY. THINK NEW. SISTEMI D ALLARME CATALOGO n. 7 29 anni di storia e di Made in Italy L esperienza è l unica maniera per imparare a fare. Per questo, dal 1987, conosciamo il mercato, le sue dinamiche

Dettagli

Agente di rete NetMan 101/102 Plus SENSORI AMBIENTALI. Caratteristiche. Software e Accessori

Agente di rete NetMan 101/102 Plus SENSORI AMBIENTALI. Caratteristiche. Software e Accessori Agente di rete NetMan 101/102 Plus L agente di rete NetMan plus consente la gestione dell UPS collegato direttamente su LAN 10/100 Mb utilizzando i principali protocolli di comunicazione di rete (TCP/IP,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER ARGOMENTO: La presente relazione tecnica ha come scopo la descrizione dettagliata del sistema Solar Defender di MARSS, relativamente alla protezione di un impianto

Dettagli

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici SPECIFICHE TECNICHE MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici RSPV05I1 rev.01 0909 (Descrizione) Il sistema di telegestione telecontrollo

Dettagli

Unità intelligenti serie DAT9000

Unità intelligenti serie DAT9000 COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO Unità intelligenti serie DAT9000 NUOVA LINEA 2010 www.datexel.it serie DAT9000 Le principali funzioni da esse supportate, sono le seguenti:

Dettagli

SINAPSI S.r.l. - www.sinapsitech.it REV2.5

SINAPSI S.r.l. - www.sinapsitech.it REV2.5 EQUOBOX COMPLETA APERTA SCALABILE INTEGRATA 2 EQUOBOX COSA E EQUOBOX è un sistema per la contabilizzazione dell'energia e delle risorse di un edificio e per la ripartizione dei costi di esercizio in conformità

Dettagli

PANNELLO PER LO STUDIO DELLE RETI DI MONITORAGGIO DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA (SCADA) MOD. EVO-MON-1

PANNELLO PER LO STUDIO DELLE RETI DI MONITORAGGIO DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA (SCADA) MOD. EVO-MON-1 PANNELLO PER LO STUDIO DELLE RETI DI MONITORAGGIO DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA (SCADA) MOD. EVO-MON-1 INTRODUZIONE Pannello per lo studio delle reti di monitoraggio (SCADA) dei consumi dell energia

Dettagli

R-Log Radio data logger

R-Log Radio data logger > data loggers Highlights Uso portatile o sistema fisso; Sistema di misura multi-posizione con segnali radio per comunicazione da unità SLAVE a unità MASTER; N. 4 ingressi analogici, n. 1 ingresso digitale;

Dettagli

Sistema SUNGUARD. Supervisione. Dispositivi di supervisione SUNGUARD. Catalogo generale 2014-2015. Vantaggi della supervisione SUNGUARD

Sistema SUNGUARD. Supervisione. Dispositivi di supervisione SUNGUARD. Catalogo generale 2014-2015. Vantaggi della supervisione SUNGUARD SUNSYS Sistema SUNGUARD Supervisione Dispositivi di supervisione SUNGUARD Datalogger: è il cuore dell impianto di supervisione, raccoglie i dati dell impianto e li invia al server SUNGUARD per la visualizzazione

Dettagli

SISTEMA DI SUPERVISIONE, TELECONTROLLO E AUTOMAZIONE DELLE RETI DI ACQUEDOTTO GESTITE DA ACAOP S.p.A

SISTEMA DI SUPERVISIONE, TELECONTROLLO E AUTOMAZIONE DELLE RETI DI ACQUEDOTTO GESTITE DA ACAOP S.p.A S.p.A. SISTEMA DI SUPERVISIONE, TELECONTROLLO E AUTOMAZIONE DELLE RETI DI ACQUEDOTTO GESTITE DA ACAOP S.p.A Ing. Daniele Sturla Acaop S.p.A Stradella (PV) S.p.A. ACAOP S.p.A. (Azienda Consorziale Acquedotti

Dettagli

114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI

114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI LINEA HOTEL 113 114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI 55510 Elettronica di gestione Modulare Stand - Alone Elettronica di gestione Stand-Alone per gestire n 2 lettori : - lettore di tessere a chip

Dettagli

DVR e QUAD DVR-VENEZIA

DVR e QUAD DVR-VENEZIA DVR e QUAD DVR-VENEZIA Caratteristiche principali - Real Esaplex (Registrazione, Live, Playback, Controllo, Backup e Connessione remota) - Connessione immediata con telefonino/pda senza bisogno di software

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Comune di PALERMO Provincia Palermo Oggetto : Stazione appaltante : REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA PER IL PAZIENTE ED INTEGRAZIONE DELL'IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO ED ILLUMINAZIONE D'EMERGENZA

Dettagli

Termometro digitale RTD Involucro in AISI 316 per applicazioni sanitarie, di lavaggio e marine.

Termometro digitale RTD Involucro in AISI 316 per applicazioni sanitarie, di lavaggio e marine. Termometro digitale RTD Involucro in AISI 316 per applicazioni sanitarie, di lavaggio e marine. DTG-RTD100 Series Collegamento di un antenna per l opzione wireless. 2 ANNI DI GARANZIA Opzionale SERVIZI

Dettagli

Catalogo Prodotti. Products Range Overview. La Rete senza fili ZigBee Plug & Play per Applicazioni di Automazione Industriale e Building

Catalogo Prodotti. Products Range Overview. La Rete senza fili ZigBee Plug & Play per Applicazioni di Automazione Industriale e Building La Rete senza fili ZigBee Plug & Play per Applicazioni di Automazione Industriale e Building Energy Management Monitoraggio Energie Rinnovabili Registrazione Dati Ambientali Integrazione con Protocollo

Dettagli

MARCONI SPY. Data Logger via radio

MARCONI SPY. Data Logger via radio 3 MARCONI SPY Data Logger via radio La soluzione globale nel controllo via radio Led rosso: allarme in corso Led verde: logger attivo Pulsante per la partenza del logger e per la marcatura d evento (Autocontrollo)

Dettagli

Alimentatore PoE, UPS, LAN, GSM. Alimentatore PoE con linee protette, UPS, comandabile tramite interfaccia Web e da rete GSM.

Alimentatore PoE, UPS, LAN, GSM. Alimentatore PoE con linee protette, UPS, comandabile tramite interfaccia Web e da rete GSM. Alimentatore PoE, UPS, LAN, GSM Alimentatore PoE con linee protette, UPS, comandabile tramite interfaccia Web e da rete GSM. model M80 GSM code P311080 SOLUZIONI IP www.stab-italia.it 1 Info Questo alimentatore

Dettagli

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12.1 CENTRALE A MICROPROCESSORE CON DISPLAY E TASTIERA DI COMANDO ABS bianco 2 pile al litio (in dotazione) Autonomia delle pile in condizioni normali di impiego

Dettagli

L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE

L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE Scheda Progetto L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE Stazione di monitoraggio meteo e webcam MONITORAGGIO METEOROLOGICO Dati meteo in diretta dalle località di interesse, visualizzati on-line

Dettagli

mini CRD OMNIA _ MINI OMNIALOG

mini CRD OMNIA _ MINI OMNIALOG CRD _ MINI LOG centraline e acquisitori MINI _IT_00_12/2013 mini log Minilog è un datalogger a 4 canali dai consumi contenuti e di semplice installazione. E in grado di leggere la maggior parte dei sensori

Dettagli

PDAS- W: SISTEMA DI MONITORAGGIO PERMANENTE E REAL TIME DI CAMPI ELETTROMAGNETICI

PDAS- W: SISTEMA DI MONITORAGGIO PERMANENTE E REAL TIME DI CAMPI ELETTROMAGNETICI www.tek-up.com www.tek-up.com PDAS- W: SISTEMA DI MONITORAGGIO PERMANENTE E REAL TIME DI CAMPI ELETTROMAGNETICI DESCRIZIONE: Sistema di monitoraggio permanente di campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici

Dettagli

CENTRALINA BATTISTA TOUCH CONTROL

CENTRALINA BATTISTA TOUCH CONTROL CENTRALINA BATTISTA TOUCH CONTROL Caratteristiche 8.9" TFT LCD con touchscreen di tipo resistivo Microprocessore di ultima generazione Vortex 1GHz 512MB DDR2 di RAM Compact Flash Type I/II Senza ventole

Dettagli

16 bit, 20 Mhz. 512Kbyte di RAM statica tamponata 512Kbyte di FLASH

16 bit, 20 Mhz. 512Kbyte di RAM statica tamponata 512Kbyte di FLASH ESB scheda RTU SINGLE BOARD RTU ESB è una scheda a microprocessore che supporta la realizzazione di apparati di acquisizione e controllo remoti (RTU). La scheda ospita un vasto set di circuitazioni di

Dettagli

Scheda requisiti Hardware e Software

Scheda requisiti Hardware e Software Scheda requisiti Hardware e Software Premessa Recall è un software CRM con architettura Web sviluppato per i sistemi operativi Microsoft. I requisiti del sistema qui sotto riportati sono da considerarsi

Dettagli

Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee

Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee KET-GZE-100 Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee MANUALE D USO e INSTALLAZIONE rev. 1.2-k Sommario Convenzioni utilizzate... 3 Descrizione generale... 4 Funzioni associate ai

Dettagli

Sistema di monitoraggio universale senza fili per impianti fotovoltaici

Sistema di monitoraggio universale senza fili per impianti fotovoltaici Sistema di monitoraggio universale senza fili per impianti fotovoltaici New Da oggi anche: - Monitoraggio da Remoto via Internet - Ottimizzazione dell Autoconsumo - Gestione dello Scambio sul Posto L unico

Dettagli

Schede di gestione di ingressi e uscite digitali e/o analogiche mediante interfaccia USB, Ethernet, WiFi, CAN o RS232

Schede di gestione di ingressi e uscite digitali e/o analogiche mediante interfaccia USB, Ethernet, WiFi, CAN o RS232 IPSES S.r.l. Scientific Electronics IPSES SCHEDE DI I/O Schede di gestione di ingressi e uscite digitali e/o analogiche mediante interfaccia USB, Ethernet, WiFi, CAN o RS232 Le schede di gestione I/O IPSES

Dettagli

L I N E A C O N T R O L

L I N E A C O N T R O L PERMASTEELISA IMPIANTI SRL FCC PLANTERM DIVISION Via E.Mattei 21/23-31029 - Vittorio Veneto (TV) - Italia Tel. (+39) 0438.505274 - Fax (+39) 0438.505290 Web: www.fccplanterm.com Email: info@fccplanterm.com

Dettagli

DESCRIZIONE PRODOTTI 0502 PRODOTTI DINAMIC

DESCRIZIONE PRODOTTI 0502 PRODOTTI DINAMIC DESCRIZIONE PRODOTTI 0502 Codice Prodotto Proprietà PRODOTTI DINAMIC DN000 dinanet BASE dinanet BASE - Porta di comunicazione e programmazione RS232 - Memoria dati tamponata 512 Kb - Memoria dati permanente

Dettagli

ANTINTRUSIONE VIA FILO

ANTINTRUSIONE VIA FILO ANTINTRUSIONE VIA FILO Sistemi e componenti alleati della sicurezza L antrintrusione filare Urmet offre una gamma di sistemi ad alte performance, con soluzioni studiate per diverse tipologie di utenza:

Dettagli

C a t a l o g o 2 0 1 3 R I L E V A T O R I F I S S I

C a t a l o g o 2 0 1 3 R I L E V A T O R I F I S S I C a t a l o g o 2 0 1 3 R I L E V A T O R I F I S S I 2 PRODOTTO Pagina Sensore %LEL 3 Sensore Gas tossici e Ossigeno 4 Sensore serie Adventure per applicazioni civili 5 Sensore I.R. Anidride Carbonica

Dettagli

Computherm. Sistemi di telecontrollo. Catalogo 2014. Unità periferiche per telegestione di impianti tecnologici

Computherm. Sistemi di telecontrollo. Catalogo 2014. Unità periferiche per telegestione di impianti tecnologici Computherm Sistemi di telecontrollo Unità periferiche per telegestione di impianti tecnologici Catalogo 2014 COMPUTHERM srl Via della Libertà 21 Grugliasco (TO) www.computherm.it Sistemi di telegestione

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

La soluzione ideale per ogni applicazione

La soluzione ideale per ogni applicazione BC. 04.03 S2/I Controllore Multifunzione Programmabile La soluzione ideale per ogni applicazione Compatto, con I/O a bordo, espandibile Fino a 12 canali analogici e 80 digitali Ambiente di programmazione

Dettagli

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV SPECIFICHE TECNICHE OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV RSST04I00 rev. 0 0113 SPECIFICA SIGLA TIPO DI PRODOTTO A DIM/F TELEGESTIONE QUADRI DI CAMPO

Dettagli

Allegato A. n. 1 PC postazione Server (riportare i prezzi iva inclusa)

Allegato A. n. 1 PC postazione Server (riportare i prezzi iva inclusa) Allegato A Caratteristiche tecniche del materiale richiesto. Esse costituiscono standard di riferimento base. La proposta di materiale con caratteristiche analoghe o superiori è naturalmente possibile:

Dettagli

Manuale Utente Satellite Remoto via LAN

Manuale Utente Satellite Remoto via LAN SMS LINE CONTROL Sistema di telecontrollo via web Manuale Utente Satellite Remoto via LAN Versione 5.10 Manuale Utente Satellite Remoto via LAN Pagina 1 Contenuto di questo manuale...3 Descrizione generale

Dettagli

Accessori. - Scheda EMB-CV1: convertitore isolato di seriale RS422/RS232. - Scheda EMB-RPT1: ripetitore di seriale RS485

Accessori. - Scheda EMB-CV1: convertitore isolato di seriale RS422/RS232. - Scheda EMB-RPT1: ripetitore di seriale RS485 Accessori - Scheda EMB-CV1: convertitore isolato di seriale RS422/RS232 - Scheda EMB-RPT1: ripetitore di seriale RS485 - Scheda EMB-SG1: scaricatore per seriale RS485 - Scheda Gateway FLY-MOXA - Scheda

Dettagli

Italian Technology. Manuale Tecnico I MODELLI. Monofase CRS 200 Trifase CRS 300 CONTROLLIAMO L ENERGIA

Italian Technology. Manuale Tecnico I MODELLI. Monofase CRS 200 Trifase CRS 300 CONTROLLIAMO L ENERGIA Manuale Tecnico I MODELLI Monofase CRS 200 Trifase CRS 300 CONTROLLIAMO L ENERGIA INDICE Elenco Materiale SC10 Modulo interfaccia Rete WEB TKC90 Modulo di collegamento GSM TKC98 Modulo convertitore RS-485

Dettagli

IN CASA O LONTANI DA CASA, NON FA NESSUNA DIFFERENZA

IN CASA O LONTANI DA CASA, NON FA NESSUNA DIFFERENZA IN CASA O LONTANI DA CASA, NON FA NESSUNA DIFFERENZA Oggi un sistema domotico non si può limitare alle mura domestiche. La casa deve poter essere controllata in qualunque momento, anche quando si è lontani:

Dettagli

Esempio tipo di Lista controlli di manutenzione programmata

Esempio tipo di Lista controlli di manutenzione programmata Esempio tipo di Lista controlli di manutenzione programmata CAT. A Descrizione dell intervento Lavori di ispezione e pulizia G M S A 2A Note A1 Pulizia canaline A2 Ispezione ed eventuale pulizia di pozzetti

Dettagli

EOLO PF-2K : acquisire dati dall intero veicolo (2 linee K, bus CAN, sensori) rimanendo comodamente nel proprio ufficio

EOLO PF-2K : acquisire dati dall intero veicolo (2 linee K, bus CAN, sensori) rimanendo comodamente nel proprio ufficio EOLO PF-2K : acquisire dati dall intero veicolo (2 linee K, bus CAN, sensori) rimanendo comodamente nel proprio ufficio Dr Stefano Vianelli EURINS srl Categoria Automotive Prodotti utilizzati LabVIEW 6i,

Dettagli

Caratteristiche tecniche unità di gestione stazioni di sollevamento.

Caratteristiche tecniche unità di gestione stazioni di sollevamento. Caratteristiche tecniche unità di gestione stazioni di sollevamento. Caratteristiche generali: L apparato dovrà essere un unità elettronica specificatamente sviluppata per applicazioni di drenaggio ed

Dettagli

MT2 e MT3: Schede e sistemi di controllo motori passo passo

MT2 e MT3: Schede e sistemi di controllo motori passo passo IPSES S.r.l. Scientific Electronics MT2 e MT3: Schede e sistemi di controllo motori passo passo La gamma più completa per il controllo intelligente dei motori passo passo I nostri sistemi sono la soluzione

Dettagli

REGISTRATORI DI TEMPERATURA

REGISTRATORI DI TEMPERATURA REGISTRATORI DI TEMPERATURA Datalogger: trasferimento dati a computer e stampa Datalogger Datalogger CAREL Qualcosa di più che un registratore: al MicroPorta di Sbrinamento al Temporizzatore sonde combinatore

Dettagli

RF500 è un sistema datalogger il quale consente la gestione e lo scarico dei dati via radio.

RF500 è un sistema datalogger il quale consente la gestione e lo scarico dei dati via radio. 1 RF500 è un sistema datalogger il quale consente la gestione e lo scarico dei dati via radio. Il sistema è composto da : - Una unità centrale (Gateway) che deve essere collegata alla rete ethernet aziendale.

Dettagli

Manometri di precisione per tutti i campi di misura

Manometri di precisione per tutti i campi di misura testo 521/526 Manometri di precisione per tutti i campi di misura Sensore interno e ingressi per sonde esterne hpa bar C m/s m³/h ma mv Manometri di precisione per tutti i campi di misura Comunicazione

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Empoli Provincia di Firenze. Progetto definitivo Museo del Vetro - Ex Magazzino del Sale OGGETTO: Comune di Empoli

COMPUTO METRICO. Comune di Empoli Provincia di Firenze. Progetto definitivo Museo del Vetro - Ex Magazzino del Sale OGGETTO: Comune di Empoli Comune di Empoli Provincia di Firenze pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Progetto definitivo Museo del Vetro - Ex Magazzino del Sale COMMITTENTE: Comune di Empoli Firenze, 28/11/2006 IL TECNICO PriMus by

Dettagli

I.C. D ANGIO ISTITUTO COMPRENSIVO Via Cattaneo, 35 80040 - Trecase (Na) Tel.: 081 5369654 E-Mail: naic89600b@istruzione.it

I.C. D ANGIO ISTITUTO COMPRENSIVO Via Cattaneo, 35 80040 - Trecase (Na) Tel.: 081 5369654 E-Mail: naic89600b@istruzione.it Tel.: 08 5369654 Allegato B al bando - Lotto 4 POR FESR-20-202 Bando pubblico per la fornitura di attrezzature e servizi previsti dal progetto. OFFERTA TECNICO - ECONOMICA Il presente allegato costituisce

Dettagli

Centralina di regolazione con gestione a distanza

Centralina di regolazione con gestione a distanza Centralina di regolazione con gestione a distanza L apparecchio regola la temperatura dell acqua di mandata dell impianto di riscaldamento. Adatte per tutti i tipi di impianti di riscaldamento di condomini,

Dettagli

3145/20. Analizzatore cerca disturbi. Sensore per la ricerca dei disturbi 9754. Misura facilmente i disturbi sul cavo di terra

3145/20. Analizzatore cerca disturbi. Sensore per la ricerca dei disturbi 9754. Misura facilmente i disturbi sul cavo di terra 3145/20 Analizzatore cerca disturbi Progettato per misure dei disturbi in campo Localizza i disturbi e aiuta a sviluppare le contromisure contro le interferenze. Misure senza contatto per semplicità e

Dettagli

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP.

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. MANUALE ISTRUZIONI IM471-I v0.2 EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. Transmission Control

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti:

MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti: MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti: ITALIANO Z-PC Z-PASS1-0 Modbus Ethernet/Serial Gateway and Serial Device Server with VPN 1. AVVERTENZE PRELIMINARI 2. ISTRUZIONI

Dettagli

Autoparco -Via Carlo Amore

Autoparco -Via Carlo Amore Descrizione dell'intervento e/o materiali Autoparco -Via Carlo Amore Fornitura, installazione, collegamento ad infrastruttura di rete e collaudo di telecamera IP Giorno/Notte tipo DOME a colori, con risoluzione

Dettagli

Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14. Ingressi. Sezione di ciascun cavo DC [mm² ] Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10

Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14. Ingressi. Sezione di ciascun cavo DC [mm² ] Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Descrizione tecnica Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14 Ingressi Max. tensione di ingresso 1000 1000 1000 1000 Canali di misura 4 8 10 14 Max corrente Idc per ciascun canale [A] 20 (*) 20 (*) 20

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO F. S. CABRINI

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO F. S. CABRINI Unione Europea Fondo Sociale Europeo ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO F. S. CABRINI Unione Europea Fondo Europeo Sviluppo Regionale Via Dante, 9 7400 Taranto Tel. 099/ 4779476 - fax 099/4779477 E-mail:

Dettagli

edition version 1.1 Green ICE KW Antibatterica

edition version 1.1 Green ICE KW Antibatterica edition version 1.1 BlueLine serie GLC Sistema di Controllo Golden Line Control Green ICE KW Antibatterica GLC (Sistema di Controllo Silver Line Control ) Termoregolatore elettronico digitale specifico

Dettagli

TELECOORDINOMETRO TEL-310S

TELECOORDINOMETRO TEL-310S TELECOORDINOMETRO TEL-310S A COSA SERVE? Il pendolo, diritto o rovescio, viene generalmente utilizzato per misurazioni di movimenti orizzontali di strutture quali dighe in calcestruzzo ed edifici di una

Dettagli

Saving your Energy wirelessly

Saving your Energy wirelessly Gli esperti ZigBee Missione 4-noks progetta e sviluppa dispositivi ZigBee senza fili per il monitoraggio, il controllo ed il risparmio energetico Saving your Energy wirelessly Linee di Prodotto MONITORAGGIO

Dettagli

Unità di Trasmissione Dati 795

Unità di Trasmissione Dati 795 Unità di Trasmissione Dati 795 62IT/0202-E10 I ns. prodotti sono in continuo sviluppo, pertanto riserviamo il diritto di apportare variazioni e modifiche senza alcun preavviso Generalità Unità universale

Dettagli

Base del sistema è la centralina di raccolta, memorizzazione e trasmissione dati, denominata TELEaQua/S.

Base del sistema è la centralina di raccolta, memorizzazione e trasmissione dati, denominata TELEaQua/S. GENERALITA Base del sistema è la centralina di raccolta, memorizzazione e trasmissione dati, denominata TELEaQua/S. Alla centralina possono pervenire direttamente (tramite cavo) gli impulsi di un massimo

Dettagli

Quadri per la misura dell energia elettrica

Quadri per la misura dell energia elettrica Quadri per la misura dell energia elettrica Azur ENERGIA Quadri per la Misura dell Energia Elettrica per Impianti in Bassa, Media e Alta Tensione. I Contatori installati all interno dei quadri sono approvati

Dettagli

LA LINEA COMPLETA DI RTU PER LE RETI IDRICHE THE CONTROL TECHNOLOGY GROUP. Il campo di applicazione delle RTU AQUALOG comprende:

LA LINEA COMPLETA DI RTU PER LE RETI IDRICHE THE CONTROL TECHNOLOGY GROUP. Il campo di applicazione delle RTU AQUALOG comprende: LA LINEA COMPLETA DI RTU PER LE RETI IDRICHE Le RTU della famiglia AQUALOG nascono per soddisfare ogni esigenza dedicata al governo di impianti idrici siano essi di importanza critica o semplici stazioni

Dettagli

the easy solution for Smart Metering

the easy solution for Smart Metering PRESENTAZIONE SOLUZIONI EQUOBOX REV.2.6 the easy solution for Smart Metering the easy solution for Smart Metering 1 EQUOBOX COSA E the easy solution for Smart Metering EQUOBOX è un sistema per la contabilizzazione

Dettagli

linea telefonica Rete WAN - LAN linea seriale RS 485 INTEGRAZIONE DI SISTEMI II ^IMQ 32+2 Ingressi base Armadio a muro

linea telefonica Rete WAN - LAN linea seriale RS 485 INTEGRAZIONE DI SISTEMI II ^IMQ 32+2 Ingressi base Armadio a muro SIRIUS linea telefonica Prodotti certificati IMQ 2 e 3 livello II^ I certificazioni ferroviarie EN 54121-4-5 EN 50081-2 Protocollo ABI/CEI 79/5, 79/6 2 livello di protezione (CRIPTO) CLIENT MDM01 MDM02

Dettagli

ALLEGATO C alla nota prot. n. 7125 / C43 del 19 ottobre 2011.

ALLEGATO C alla nota prot. n. 7125 / C43 del 19 ottobre 2011. ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE CARLO ALBERTO DALLA CHIESA Sedi: IPSIA Caltagirone - IPSSAR Mineo IPSIA sede C. C. Via S. M. di Gesù s.n. 9504 Caltagirone (CT) Tel. 09332022 Fax 09332224 Sito web: www.ipsiacaltagirone.info

Dettagli

ANTIFURTO INTEGRATO CON TVCC. Principali caratteristiche:

ANTIFURTO INTEGRATO CON TVCC. Principali caratteristiche: Principali caratteristiche: Menu italiano, accesso tramite browser o cellulare Dvr a 4 canali video full D1 Comunicazioni wireless a due vie. Sistema di allarme con 4 zone filari 56 zone wireless, 4 sottosistemi.

Dettagli

GC400 Mains La soluzione ideale per applicazioni SSTP, dove è richiesto il parallelo di

GC400 Mains La soluzione ideale per applicazioni SSTP, dove è richiesto il parallelo di GC400 Scheda di controllo per centrali di produzione o emergenza composte da gruppi elettrogeni funzionanti in parallelo tra loro in applicazioni MPM e MSB. GC400 Mains La soluzione ideale per applicazioni

Dettagli

Nessun jumper o dip-switch. Lista cronosequenziale degli eventi/allarmi

Nessun jumper o dip-switch. Lista cronosequenziale degli eventi/allarmi AVVIATORI STATICI PAG. -2 ADXM...BP Corrente nominale avviatore Ie 6 45A. Potenza nominale motore 2,2 22kW (400V). Relè di by-pass incorporato. Protezione totale contro le sovratemperature. Tempi di accelerazione

Dettagli