Londra. Olimpicamente. Il periodico gratuito di informazione ed attualità della Provincia di Belluno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Londra. Olimpicamente. Il periodico gratuito di informazione ed attualità della Provincia di Belluno"

Transcript

1 Il periodico gratuito di informazione ed attualità della Provincia di Belluno OTTOBRE 2012 Anno IV n Editrice Media Belluno srl Autorizzazione Tribunale di Belluno n. 691/2009 del 26/08/09 > I Blooming Day > Il papa del sorriso > Una crema delicatamente amara > Uno sguardo al cielo > Ottobre, mese della bellezza... e non solo > Apple crumble > Prepariamoci al freddo naturalmente > Gli esodati. Chi sono costoro? > Storia del Tempo Inutile Olimpicamente a Londra

2 In questo numero NON PASSARE L INVERNO AL FREDDO! Consegniamo con qualsiasi condizione meteo e attraverso qualsiasi apertura delle dimensioni di un bancale: dove passa il bancale, passa anche il nostro transpallet! Rampe, scalini, sassi, sabbia, terreni inclinati ed altro... per noi non sono problemi! e inoltre: COMMERCIO LEGNAMI, LEGNA DA ARDERE, PELLETS SGOMBERO NEVE AUTOTRASPORTI CONTO TERZI COMMERCIO FORAGGI TRASPORTO DI BIOMASSE OFFERTA su tutti i tipi di pellets: ogni 10 sacchi 1 in OMAGGIO (fino ad esaurimento scorte) gratis Riproduzione vietata - ogni diritto riservato. Informazioni: OTTOBRE 2012 Anno IV n Editrice Media Belluno srl Autorizzazione Tribunale di Belluno n. 691/2009 del 26/08/09 Iscrizione al R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione n Il periodico gratuito di informazione ed attualità della Provincia di Belluno Direttore responsabile Andrea Ferrazzi In redazione Chiara Reolon Direzione e amministrazione Via Monte Grappa, Belluno Editore Media Belluno srl Stampa Tipografia Nero su Bianco - Pieve d Alpago (BL) Concept ed impaginazione chiaravaccari.it Contatti Tel Fax Hanno collaborato a questo numero: Michele Zecchin, Daniela Ceccon, Fabio De Mas, Ilario Tancon, Enrico Da Boit, Chiara Reolon, Sveva Ianese, Daniele Tormen, Ettore Saronide, Massimiliano Ianese, Maurizio Dorigo, Lucia Olivotto, chocolatechipscooking.blogspot.it, Vincenzo Della Vecchia, Eleonora D Inca, Cristina Muratore, Barbara Meletto, Francesca De Biasi, Silvia Dandrea, Cristina Rubinato, Paolo Vignola, Martina Giardini, Mago Yamil Foto di copertina: xavier gallego morel - Fotolia.com Per informazioni sulla tua pubblicità chiama il oppure invia una mail a Per segnalazioni, consigli ed informazioni scrivi a BM è anche su Iscriviti al gruppo per condividere le tue opinioni ed essere sempre aggiornato sulle novità. Numeri precedenti EDITORIALE L Internet Festival di Pisa parla anche bellunese 3 LONDRA 2012 Olimpicamente a Londra 4 MOTORI Volvo V40 una valida alternativa per il segmento c 9 MUSICA I Blooming Day 10 SALUTE Aboca significa natura 12 AGORDINO Il papa del sorriso 13 TURISMO Il Villaggio San Paolo: un magico cinquantenne 14 TECNOLOGIA In poco tempo un grande comfort 15 STORIA Damnatio memoriae 17 CUCINA & SALUTE Una crema delicatamente amara 18 LETTO PER VOI Storia del Tempo Inutile 19 LAVORO Gli esodati. Chi sono costoro? 20 TERRITORIO Uno sguardo al cielo 21 TURISMO Il turismo veneto attira ma non in montagna 22 ECONOMIA Sempre meno conveniente l intestazione aziendale delle autovetture 23 MEDICINA ESTETICA Ottobre, mese della bellezza... e non solo 25 CUCINA Apple crumble 26 SPORT Shãn Mãt. Il Re è morto 27 FILOSOFIA Visioni e con-fusioni nel binomio Blake-Morrison 28 SALUTE Prepariamoci al freddo naturalmente 29 ARTE La penna affilata di Oscar Wilde e il disegno tagliente di Aubrey Beardsley 30 MUSICA A tu per tu con Gloria Gaynor 31 TREVIGIANO Dalla parte del palcoscenico 32 IL PERSONAGGIO Tiziano Terzani 33 TURISMO Tra i colori e i sapori di Napoli 34 LEGGI E NORMATIVE Chiarimenti sulla SCIA 35 GIORNALISTA PER UN GIORNO La tormentata vita della principessa Sissi 36 L OROSCOPO 36 Anno I - n. 0 Anno I - n. 1 Anno II - n. 2 Anno II - n. 3 Anno II - n. 4 Anno II - n. 5 Anno III - n. 6 azienda certificata Slongo Graziano - Zona Industriale Volpere, 33 - Santa Giustina (BL) Tel e fax: Paola: Graziano: Anno III - n. 7 Anno III - n. 8 Anno III - n. 9 Anno IV - n. 10 Anno IV - n. 11 Anno IV - n. 12 Anno IV - n. 13

3 2 L Internet Festival di Pisa parla anche Se pensate che Internet sia ormai un elemento essenziale della vostra vita, non potete non prestare attenzione a quanto accadrà a Pisa dal 4 al 7 ottobre. Dalla città simbolo dell informatica italiana - all Università di Pisa nacque nel 1969 il primo corso di laurea in informatica d Italia e proprio dal CNR pisano partì nel 1986, la prima connessione a Internet - prende infatti il via Internet Festival 2012, un appuntamento per scoprire ed esplorare gli scenari, le tendenze e gli sviluppi futuri della Rete. Ad aprire la quattro giorni pisana dedicata al futuro della Rete la lectio magistralis di Piergiorgio Odifreddi: un omaggio alla modernità di Galileo e delle sue teorie (giovedì 4 ore 17.30). A seguire, l incontro Forme di futuro : una tavola rotonda dove protagonisti saranno le idee e i progetti di alcuni testimoni d eccezione del mondo della politica, dell imprenditoria, dei diritti umani, della comunicazione, il cui sguardo sul mondo è decisamente orientato al futuro. Tra gli ospiti: Laura Boldrini (portavoce dell Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati - UNHCR), Alex Giordano (fondatore di Ninja Marketing), Max Ulivieri (blogger, esperto di turismo accessibile), Marco De Rossi (22enne fondatore bellunese di Oilproject), Derrick de Kerckhove (sociologo e docente universitario) e, in collegamento video, Joichi Ito (direttore MIT Media Lab di Boston). A conclusione della prima giornata del Festival, i riflettori torneranno su Piergiorgio Odifreddi che condurrà la prima delle Interviste impossibili in programma. Il noto scienziato incontrerà Galileo Galilei alias Alessandro Benvenuti in un dialogo a dir poco vivace (giovedì 4 ore 21). Il giorno successivo sarà la volta di Guglielmo Marconi alias Sandro Lombardi intervistato da Concita De Gregorio (venerdì 5 ore 21); quindi Johann Gutenberg alias Elia Schilton intervistato da Marco Pratellesi (sabato 6 ore 21) e, per finire, Abramo Lincoln alias Marco Baliani intervistato da un altro grande del mondo del giornalismo (domenica 7 ore 17). All Internet Festival di Pisa parteciperà anche Andrea Ferrazzi, direttore di Belluno Magazine e fondatore del Movimento Slow Communication, nato per promuovere una nuova cultura digitale, una nuova alfabetizzazione mediatica e una nuova etica intellettuale fondata sulla ricerca di un equilibrio sostenibile tra la velocità e l immediatezza del Web e il pensiero lento, lineare e approfondito che utilizziamo per seguire una lunga narrazione e un argomentazione complessa oppure per riflettere sulle esperienze della nostra esistenza. Il convegno è in programma sabato 6 ottobre, alle 15, e si intitola Contro la dittatura del tempo reale. Percorsi per un uso consapevole del Web. Oltre ad Andrea Ferrazzi, parteciperanno Fabio Chiusi, Alessandro Lanni, Luca Conti, Federico Guerrini e Paolo Saturnini. > Editoriale 3

4 > Londra Olimpicamente a Londra di Chiara Reolon Il 2012 è e sarà sempre ricordato come l anno di Londra. Dopo i festeggiamenti per il Giubileo di Diamante della Regina Elisabetta II, la capitale inglese ha recentemente ospitato la trentesima edizione dei Giochi Olimpici. L Intera città attendeva questo evento dal luglio del 2005, quando il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) scelse Londra quale città ospitante. Gli inglesi, noti per la loro puntualità, non hanno tardato a dare del loro meglio organizzando una delle migliori edizioni dei giochi sinora disputate. Da venerdì 27 luglio 2012, data della cerimonia d apertura, e per i sedici giorni successivi, la fiamma d Olimpia ha illuminato il cielo sopra lo stadio di Stratford, accompagnando le prestazioni dei circa atleti in gara, provenienti da 205 nazioni e impegnati in almeno una delle 39 discipline previste. Belluno Magazine non poteva mancare a questo appuntamento e, puntualmente, a fine luglio, abbiamo prenotato biglietti e albergo, riempito le valigie e siamo volati a Londra per gustarci la nostra piccola fetta di Olimpiade. Ci ha accolto la solita, bellissi- ma (e piovosa) metropoli, con la sua magnificenza, le sue mille etnie, il traffico, gli autobus a due piani e le birrerie. Non appena usciti dalla metropolitana, tuttavia, ci ha sorpreso una miriade di volontari pronti ad offrirci il loro aiuto, a fornirci indicazioni per raggiungere qualsiasi destinazione, non necessariamente olimpica. Più di persone si sono impegnate gratuitamente per la riuscita dell evento: li riconoscevamo da lontano, con la loro divisa sponsorizzata, il loro pass, a volte sfiniti, ma sempre disponibili a fornirci l aiuto richiesto. Tralasciando le gare disputate, i grandi atleti, le medaglie e i record del mondo, probabilmente sono stati loro, i volontari, a fare la differenza e a rendere questa edizione dei giochi veramente memorabile. Nuove avveniristiche sedi insieme con alcune strutture già esistenti e alcuni luoghi molto noti di Londra, come Hyde Park e House Guards Parade, hanno accolto gli sportivi, provenienti da tutto il mondo. Tra essi, in particolare, si sono messi in luce gli atleti della nazione ospitante e, con loro, l intera Gran Bretagna, che con spiccato senso patriottico ha esultato e celebrato ogni singola medaglia conquistata dai propri beniamini. Ogni pub trasmetteva le olimpiadi e gli avventori in mano tenevano una pinta e, nell altra, la Union Jack, la bandiera britannica. I programmi TV erano intasati di speciali celebrativi delle innumerevoli medaglie vinte dalla compagine inglese, le strade tappezzate di gigantografie pubblicitarie con il ritratto di Jessica Ennis, la bravissima (e bellissima) eptatleta, e degli altri atleti di casa: insomma, lo spirito olimpico e l amor patrio hanno pervaso ed esaltato tutto il popolo inglese. Forse un giorno, superata la crisi e i pro- blemi che affliggono il nostro Pa- ese, anche noi Italiani potremo vivere l esperienza di ospitare le Olimpiadi, come già accad- de nel 1960 nella gloriosa edizione di Roma. Bellu- no Magazine dedica quindi la copertina di questo nume- ro ai Giochi Olimpici di Londra 2012: nelle pagine che seguiranno, potre- te leggere l esperienza di alcuni bellunesi e non che, come noi, si sono recati a Londra p e r pol- respirare a pieni moni l atmosfera olimpica. Pronti? Via! di Michele Zecchin Le Olimpiadi erano alle porte, i biglietti presi da tempo, le ultime cose ormai organizzate: bisognava solo attendere il momento di partire. E così venerdì 3 agosto ci siamo ritrovati a Londra, una città quasi magica, immersa nelle sue mille sfaccettature di diverse nazionalità, razze e colori: oltre ad essere il centro del mondo sportivo dell estate La Londra fredda e uggiosa spesso narrata e idealizzata sembrava più calda, accogliente, con migliaia di volontari sorridenti vestiti di un completo viola e beige ad ogni angolo, con luci e loghi olimpici nei luoghi di interesse, le due mascotte Wenlock e Mandeville che cambiavano forma e aspetto a seconda dei posti in cui erano posizionate (al Tower Bridge piuttosto che al London Eye o ad Hyde Park). E in mezzo a tutto ciò i tifosi con le bandiere, i volti dipinti, le magliette dei propri miti, l ansia per raggiungere l arena o lo stadio per non perdere nemmeno un secondo di una gara della possibile strada verso un oro olimpico. Le sfide di pallavolo a Earls Court, con i suoi 15 mila posti (quasi da tifo calcistico), ci hanno permesso di vedere la nostra nazionale e quella degli USA (finalista del torneo femminile); Wimbledon è stato Il Wenlock di Tower of London In alto. Vista notturna del Tower Bridge. A sinistra. Michele Zecchin con Andrea Baldini. l apice, con le emozioni di assistere alle varie finali (Murray, Sharapova e Williams) giocate sopra ai campi in erba che hanno fatto la storia del tennis; la maratona per le strade cittadine sotto una leggera pioggerella ci ha fatto ricordare dove eravamo, in pieno stile british ; infine il beach-volley, a Horse Guard Parade nel centro londinese, è stato entusiasmante per la location, le luci sullo sfondo del London Eye e le capacità tecniche delle atlete brasiliane e americane che giocavano sulla sabbia. La visita di Londra, a Casa Italia, il cambio della Guardia, le chiacchiere con alcuni giornalisti italiani, la foto con l oro Andrea Baldini hanno fatto il resto. Ma sono emozioni che non si possono trasmettere facilmente: si possono solo raccontare, lasciando poi alla fantasia di ognuno il sapore di vivere il proprio sogno olimpico. La Londra fredda e uggiosa spesso narrata e idealizzata sembrava più calda, accogliente, con migliaia di volontari sorridenti vestiti di un completo viola e beige ad ogni angolo... Sotto. Il South Bank e The Shard. Foto BM > Londra

5 > Londra Bella come sempre di Daniela Ceccon Per una fanatica di Londra come me, le Olimpiadi sono state l evento del 2012 assolutamente da non perdere. E infatti, pur non essendo una grande appassionata di sport, non me le sono fatte scappare. Quella che i dieci giorni di Olympics mi hanno mostrato è stata una Londra bella come sempre, ma elevata all ennesima potenza. L organizzazione perfetta (a parte lo scandalo dei posti vuoti, certo, che comunque in qualche modo è stato risolto), l entusiasmo incredibile dei volontari (e parliamo di gente che si fa ore e ore a bordo strada indicando ai pedoni la direzione per lo stadio olimpico, sempre sorridenti e augurando a tutti buon divertimento) e il beach volley sono le tre cose che più mi sono piaciute di questa esperienza. Perché il beach volley? Diciamo che il bellissimo campo all aperto allestito a Earls Court ha fatto la sua parte, ma anche l atmosfera delle partite è stata incredibile: gli speaker sembravano più dei dj che persone in veste ufficiale, la gente ballava e si divertiva alla grande, la birra scorreva a fiumi. Una festa come mai immaginavo potesse essere un match olimpico. E poi, c è stata Casa Italia, dove siamo riusciti a intrufolarci in area vip anche se sprovvisti di pass (del resto, senza pass, che Casa Italia sarebbe?). Molto più posh rispetto alle sedi degli altri comitati olimpici nazionali, quella italiana era più un salotto per i soliti noti in giacca e cravatta, anche se non sono mancati interventi interessanti aperti a tutti, come quelli, quotidiani, dedicati alle nuove tecnologie e organizzati da Medio Era, e i concerti gratuiti (J Ax, per esempio, ha fatto una seratona). Fra lo shopping, le gare da seguire (su maxischermo o live), la lezione di pasticceria (ebbene sì, ho fatto pure questo) e le capatine a Casa Italia, sono stati dieci giorni pieni, pienissimi, di quelli che solo Londra può regalare (credetemi, Olimpiadi o no). Londra bella come sempre, ma elevata all ennesima potenza. Sotto. Un momento della prova di triathlon femminile ad Hyde Park. Londra democratica di Fabio De Mas Una ventata di aria fresca, un bagno di allegria, 14 giorni di sfide, lacrime ed emozioni. Ecco cosa è stata Londra Senza essere ingenui e sapendo che dietro a una Olimpiade vi sono interessi, conflitti, lotte e colpi bassi se non veri e propri imbrogli e corruzioni è tuttavia necessario usare la retorica per descrivere questi giochi che sono stati una parentesi in questo brutto periodo, di sport nel senso più alto e nobile del termine. Gesti atletici eccezionali, fisici straordinari, record entusiasmanti, ma anche cadute e sogni infranti ad un passo dall essere realizzati. Quante emozioni: la fatica nei volti tirati dei maratoneti, la determinazione negli occhi dei pugili, la perfezione dei gesti delle ginnaste, la potenza della pallavolo, la forza dei lottatori, lo spettacolo del beach volley. Ricordi indelebili concentrati in pochi giorni. Atleti di paesi da sempre ai margini, per una volta alla ribalta internazionale a prendersi la gloria pronti, a giochi finiti, a tornare nell anonimato. Correttezza e lealtà nonostante la tensione, la posta in gioco e i giudizi di giudici molte volte incomprensibili, se non in malafede: l esempio che uno sport leale e pulito ha cittadinanza a questo mondo. E stata la prima Olimpiade a cui ho assistito e non posso fare paragoni, ma so che Londra è stata perfetta. Educata, gentile, rispettosa, accogliente e incredibilmente efficiente. Militari, spesso reduci dall Iraq, che chiedono il permesso di perquisire prima di entrare negli impianti sportivi, ti ringraziano per la disponibilità e ti sorridono augurandoti buon divertimento: che differenza con l arroganza del potere italiano. A Londra nessuna sirena per far passare il politico di turno, il principe arriva allo stadio in metropolitana, nessuna parcheggio in doppia fila o lei non sa chi sono io, ma file fin troppo educate, confusione messa al bando e volontari disseminati in ogni angolo della città pronti ad aiutarti. Che meraviglia sentirmi parte, per soli otto giorni e come semplice spettatore dell olimpiade, uno degli eventi più belli inventati dall uomo e che bello pensare, ingenuamente, che un certo tipo di sport è possibile. Una bandiera d oro di Ilario Tancon La bandiera di Oscar e la bandiera dell Italia. L oro di Oscar e l oro dell Italia. Paralimpiadi memorabili, per Oscar De Pellegrin, quelle di Londra Memorabili per l arciere di Sopracroda e memorabili per l Italia tutta che tra agosto e settembre ha vissuto delle giornate da incorniciare per intensità, partecipazione e risultati. Le Dolomiti bellunesi si godono e si godranno per un pezzo la partecipazione di Oscar De Pellegrin, che ha concluso la sua splendida carriera con la medaglia più bella. Insieme a quella del quarantanovenne capitano della spedizione azzurra, la montagna bellunese si godrà anche quella di Davide Dalla Palma, il fortissimo mezzofondista feltrino capace di conquistare la finale dei 1500 metri. Oscar e Davide, due atleti capaci di andare oltre il loro limite fisico per realizzare qualcosa di straordinario che rappresenta per tutti, al di là di ogni retorica, un esempio per affrontare la vita. Nelle righe che seguono vi proponiamo una sintesi del fenomeno Oscar De Pellegrin, il piccolo omaggio di Belluno Magazine alla carriera di un grandissimo dello sport azzurro. Classe 1963, Oscar ha vent anni quando un incidente, mentre sta lavorando vicino casa a bordo di un trattore, lo costringe su una carrozzina. La vita gli cambia di colpo. Dopo un incontro del genere con il destino, come lo chiamo io dice - ti rafforzi molto e riesci a trasmettere molto di più agli altri. Inizia, anche per impulso di Renzo Colle, a fare sport. E inizia una carriera favolosa. Partecipa a cinque Paralimpiadi tra tiro a segno e tiro con l arco, conquistando, in totale, cinque medaglie. Nel tiro a segno ha ottenuto un oro Continua a pag. 7 In alto. Oscar De Pellegrin. Foto Dean Alberga. A destra. Davide Dalla Palma in gara durante la finale dei > Londra

6 > Londra Continua da pag. 6 ai Giochi Olimpici di Barcellona nel 92 e un bronzo ad Atlanta nel 96, mentre nel tiro con l arco, ha vinto una medaglia d oro a squadre e un bronzo individuale alle Paralimpiadi di Sydney nel 2000 e una medaglia di bronzo agli ultimi Giochi di Pechino del Senza dimenticare 58 titoli italiani conquistati nelle due diverse discipline, 11 record nazionali e 2 record mondiali. A tutto ciò si è aggiunto, tra agosto e settembre scorsi, Londra Nella capitale inglese Oscar è stato il portabandiera della spedizione azzurra. «E stato il giusto riconoscimento e premio ad un grandissimo uomo di sport, che tanto ha dato e tanto continuerà a dare al movimento degli sport paralimpici ha affermato il presidente del Comitato Paralimpico Italiano, Luca Pancalli -. La scelta di De Pellegrin portabandiera della squadra italiana è la scelta di un uomo che è esempio dentro e fuori i campi di gara. In tanti anni e in tante partecipazioni ai Giochi Paralimpici,...quando una persona capisce che può essere utile agli altri, ecco questa è la cosa più bella della vita... De Pellegrin ha ottenuto tanti risultati prestigiosi - ha aggiunto Pancalli - contribuendo, in ogni occasione in cui è stato chiamato a prender parte, a tenere alto il nome dell Italia». A questi risultati Oscar ha aggiunto l oro di Londra. Un oro splendido, ottenuto all ultimo freccia di un duello emozionante con il malese Hasihin Sanawi. Massoterapia Kinesiterapia Mckenzie Riabilitazione fisica Rieducazione funzionale Osteopatia Chiropratica Laserterapia Ultrasuoni Magnetoterapia T.E.N.S. SIT Terapia Tecarterapia Tecarautomatica Sono partito per Londra con la coscienza in pace, consapevole di avere fatto tutto quello che dovevo racconta De Pellegrin Sei mesi di allenamenti quotidiani, 4-5 ore al giorno. L esperienza. E la voglia di sfatare il mito che il portabandiera non portava a casa medaglie. L ultima freccia? Quella sapevo di non sbagliarla, l avevo provata e riprovata centinaia di volte. Grazie a Edda e Marcel, la mia famiglia, grazie a Renato De Min e Aldo Andriolo, grazie a tutti coloro che mi hanno aiutato e che hanno fatto il tifo per me. Emozione indescrivibile. Così come indescrivibile l emozione di essere il portabandiera. E stata una cosa fantastica, un onore senza pari. E poi sentivo il calore di tutti gli azzurri, sentivo che era una scelta condivisa dice ancora Oscar -. Un riconoscimento che sarà di ulteriore stimolo per continuare a impegnarmi e a dare tanto a questo movimento e per proseguire in quell opera di diffusione dei valori veri della pratica sportiva». Sì, anche perché quando una persona capisce che può essere utile agli altri, ecco questa è la cosa più bella della vita ecco ancora lo spessore di De Pellegrin, che è anche presidente provinciale dell Assi, l associazione sociale sportiva invalidi -. Al confronto una medaglia olimpica è davvero poca cosa. Chapeau! Oscar De Pellegrin in azione. Foto Dean Alberga. Belluno - Via Vittorio Veneto - C/O Centro Linea 284/A Cell Volvo V40 una valida alternativa per il segmento c di Enrico Da Boit Aspetto: la compatta della casa svedese si presenta completamente rinnovata rispetto il precedente modello che non aveva saputo convincere del tutto. L aspetto globale è sicuramente più accattivante e moderno e sa distinguersi all interno di un segmento sempre più affollato e competitivo. Per poter sperare di aver successo non basta più una meccanica affidabile ma anche un look che sappia interpretare i gusti volubili delle masse e per il colpo d occhio che la V40 regala sembra sicuramente sulla giusta strada. La linea segue il nuovo corso stilistico intrapreso, volto a svecchiare un marchio si glorioso ma un po troppo austero. Il risultato è una vettura dall aspetto giovane e vivace, dalle curve morbide ma ben pronunciate e con quel pizzico di insolito che le permette di distinguersi in un ambito dove l omologazione sembra aver preso il sopravvento. Interni: come sempre per la Volvo l abitabilità e il comfort sono ai massimi livelli. La plancia è semplice ma ben fatta, con un elemento centrale di design che racchiude tutti i comandi semplificandone non poco l utilizzo. I materiali usati sono piacevoli al tatto e ben accostati. La seduta è estremamente confortevole e permette un ottima visuale in ogni direzione nonostante la linea di cintura alta e la vetratura ridotta. Tutto è quindi ben posizionato e di ottima qualità, con una generale sensazione di calma e rilassatezza. L unico appunto che si può fare è riguardo al fatto che questo carattere non rispecchia il dinamismo del look esterno, ben più vivace. In ogni caso essendo che la V40 vuole competere con le altra hatchback premium si capisce questa impostazione. Colpisce il nuovo sistema di cruscotto interattivo digitale in cui si può scegliere il tipo di visualizzazione preferita tra elegance, eco o performance con le relative illuminazioni dedicate, come pure si possono modificare quelle dell abitacolo. Lo spazio è abbondante sia per chi sta davanti si per chi si accomoda sul sedile posteriore, con ampio spazio per le gambe. Il bagagliaio, pur non avendo una forma regolarissima ha comunque una buona capacità per la categoria. Su strada: la V40 oggetto della prova era equipaggiata col nuovo 1.6 litri turbodiesel figlio del downsizing con una potenza di 115cv. Det- to che non è la motorizzazione adeguata per chi da questa vettura cerca una guida brillante, questa unità sa svolgere egregiamente il suo compito, portando a spasso la vettura in souplesse e nel silenzio più assoluto. Non ha strappi ne indecisioni e, se manca nello spunto sul breve, compensa con un allungo deciso una volta affondato il pedale sul gas, risultando più che sufficiente per l utilizzo medio che oggigiorno si può fare di una vettura. merita una menzione il cambio manuale dall ottima ergonomia, precisione e rapidità di inserimento. La vettura nel complesso è molto equilibrata e confidenziale. L assetto è stabile e piatto in ogni condizione e le sospensioni, che pure permettono appoggi decisi, assorbono egregiamente ogni asperità del terreno. Lo sterzo risulta preciso e ben rapportato. Nel complesso è un auto molto piacevole da guidare che spinge a viaggiare, certi di essere coccolati durante tutto il tragitto. In ultima va ricordata l estrema attenzione da sempre riservata dalla Volvo alla sicurezza: in questo caso sono stati introdotti, oltre alle normali dotazioni, un airbag che solleva il cofano in caso di urto con un pedone per limitarne i danni, come pure una scocca rinforzata e il cross traffic alert che rileva i veicoli in avvicinamento durante le manovre. Motori: la gamma è così articolata: un quattro cilindri benzina di1.6 litri nelle potenze di 150 e 180cv con prezzi rispettivamente a partire da e euro e due turbodiesel e cioè il sopracitato1.6 litri quattro cilindri da 115cv a partire da euro e un due litri cinque cilindri nelle potenze di 150 e 177cv a partire rispettivamente da e euro. fatti ammirare e spicca il volo! Promuovi la tua attività su Belluno Magazine: - sarai visibile in copie in tutta la provincia - avrai un immagine fresca e creativa che ti permetterà di farti conoscere - in ogni numero notizie dal territorio e non solo, cultura, turismo, arte e attualità... per la tua pubblicità su BM chiama il oppure invia una mail a > motori 9

7 > Musica I Blooming I Blooming Day sono cinque ragazzi che alternano un rock aggressivo e claustrofobico ad una miscela calmante di shoegaze e rock fm, senza strafare. Un suono che attinge ed ancora elabora dal punk, dalla new wave e dalla bellezza di Ava Gardner, e momenti di profonda riverenza per lo slowcore di Neil Young. Hanno raggiunto la formazione attuale poco dopo Foto: aver Enrico autoprodotto Bardin un demo dal titolo omonimo nel 2009, dando vita poi alla creazione di Noir, il loro primo long playing. Il titolo del disco è stato scelto perché il genere Noir per i suoi aspetti di confusione e presenza del male si presta bene a definire le epoche di crisi, come quella che stiamo vivendo Tuttavia, Noir non è solo un genere, è un colore, una sensazione, uno stato d animo, e ci è sembrato calzante per la maggior parte di quelle canzoni. Inoltre in questo particolare genere letterario alla fine del romanzo il lettore deve riflettere, rispetto a ciò che ha letto, sulla realtà che gli sta intorno, che è un pò quello che dovrebbe fare un musicista con i suoi ascoltatori, attreverso la sua musica. 10 canzoni registrate in presa diretta, rock moderno ed alternativo, fuori e dentro dagli schemi dove non mancano strumenti eterni come la viola o il sax, o più particolari come le onde martenot, che fanno di questo disco un lavoro originale ed estremamente diretto nei suoi 34. Pubblicato dalla Seahorse Records, è ordinabile in formato fisico in tutta Italia nei punti vendita Feltrinelli, Ricordi, Media Word e Saturn e in tutti i negozi distribuiti Audioglobe, (a Belluno Pezzolla Dischi, a Feltre Salotto della Musica) e scaricabile in tutti i principali store digitali (Itunes, Amazon). Noir è stato presentato live nella splendida cornice dark del Cinema Day Italia il 9 giugno scorso. Per i prossimi appuntamenti dal vivo consulta il sito: 10 Nel nostro salone usiamo il sistema ogni piega è un trattamento di bellezza per i tuoi capelli! I nostri orari su appuntamento Martedì e mercoledì 9:00-12:00 / 14:30-19:00 Giovedì 14:00-21:00 Venerdì 9:00-18:00 Sabato 9:00-16:00 di Sara Savaris Parrucchiera uomo donna Visome (BL) - Via A. Buzzati, 36 - Tel SEDICO (BL) - Via Feltre, 49 - Tel /

8 > salute 12 Aboca significa natura Aboca nasce a Sansepolcro nel 1978, da una grande intuizione del suo attuale presidente Valentino Mercati. L azienda prende nome dalla località dove ha sede, sulle colline della Valtiberina Toscana, zona vocata già dal 1200 alla produzione di piante officinali. Secondo l etimologia il termine Aboca deriva da Camepizio: pianta medicinale dalle proprietà depurative, largamente usata in antichità e che in dialetto toscano veniva chiamata Abiga. Dopo oltre 30 anni di continua crescita, oggi, con un ampia offerta di prodotti naturali in grado di rispondere a tutte le più comuni esigenze di salute. Per realizzare prodotti 100% naturali, efficaci e sicuri, Aboca si avvale di un ciclo produttivo verticalizzato, dal seme al prodotto finito, controllato rigorosamente in tutte le sue fasi dalla divisione Controllo Qualità, che con uno staff altamente specializzato e strumentazioni moderne garantisce il rispetto dei rigidi standard qualitativi ai quali Aboca si attiene da sempre. L azienda, dislocata su due siti produttivi per un totale di circa mq, coltiva direttamente circa ettari certificati biologici per la produzione di circa tonnellate/anno di prodotto fresco che poi trasforma in prodotto finito nei suoi stabilimenti, con l utilizzo di tecnologie e processi produttivi all avanguardia. Elemento fondamentale per il successo di Aboca sono gli ingenti investimenti in ricerca e innovazione che permettono un efficace connubio fra tradizione ed innovazione, condotto con coerenza alla luce di un ideale mai tradito. Sul piano commerciale Aboca opera con canali di vendita diretta in circa punti vendita sul mercato interno e con filiali e distributori all estero. La scelta di distribuire solo ed esclusivamente attraverso i canali professionali permette ad Aboca di dare un attivo contributo alla diffusione di un utilizzo razionale dei prodotti salutistici, guidato dal consiglio di professionisti della salute.... il tuo angolo della SALUTE dei Dott.ri Angela e Giorgio Chimenti S.N.C. BELLUNO - Viale Giovanni Paolo I, n 43 (Cavarzano) Tel Aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle e dalle alle Il sabato dalle 8.30 alle Il papa del di Ilario Tancon Il 17 ottobre del 1912, cent anni fa, nasceva a Canale d Agordo Albino Luciani. Il papa del sorriso, il papa dei trentatré giorni, il papa che con la sua semplicità stupì il mondo in quel brevissimo periodo che andò dal 26 agosto al 28 settembre del Un papa che non è stato dimenticato nonostante, come si disse in quella fine estate di trentaquattro anni fa, magis ostentus quam datus, è stato più mostrato che dato. Per don Albino, come continuano a chiamarlo a Canale, è in corso il processo di beatificazione e sono innumerevoli i fedeli che in ogni parte del mondo lo pregano e che, da ogni dove, continuano ad arrivare in pellegrinaggio al suo paese. Proprio a Canale, poi, è in costruzione il nuovo museo-centro studi curato dalla fondazione Papa Luciani e realizzato dal Comune. Anche il mondo dell informazione e dello spettacolo continuano ad occuparsi di lui: qualche anno fa Rai 1 mandò in onda la miniserie tv Papa Luciani, il sorriso di Dio con Neri Marcoré, mentre la scorsa estate Rai Tre, dedicò a Giovanni Paolo I. Il Papa del sorriso una puntata del ciclo La Grande Storia. Un papa attuale, insomma. Da scoprire e riscoprire in tutta la sua ricchezza, andando al di là delle immagini che spesso lo limitano e imprigionano alla dimensione del sorriso o della bontà. Tre piccole proposte, utilizzando le parole dello stesso don Albino. Sulla speranza. Come sbagliano quelli che non sperano! scrisse Luciani in un omelia - Giuda ha fatto un grosso sproposito il giorno in cui vendette Cristo per trenta de- Albino Luciani sacerdote novello sorriso nari, ma ne ha fatto uno molto più grosso quando pensò che il suo peccato fosse troppo grande per essere perdonato. Nessun peccato è troppo grande: una miseria finita, per quanto enorme, potrà sempre essere coperta da una misericordia infinita. Sulla Chiesa. Il vero dramma della Chiesa che ama definirsi moderna disse ancora Luciani - è il tentativo di correggere lo stupore dell avvenimento di Cristo con delle regole. Sull arte. In occasione dell inizio del processo di beatificazione del trevigiano Fra Claudio Granzotto, religioso dell Ordine dei Frati Minori, che unì l esercizio della professione religiosa al suo mestiere di scultore e fu beatificato nel 1994, il futuro Giovanni Paolo I scrisse: L arte sacra trova oggi pochi che la comprendano e trattino a dovere: entrando in chiesa questi benedetti artisti, stentano ad entrarvi con la testa china ed invece ragionano così - siamo artisti, dunque Padroni -. E non capiscono che in chiesa si è solo ospiti, mai padroni. Entrando a lavorare per le chiese, Raffaello e Michelangelo si sono degnati La casa natale di Papa Luciani a Canale d Agordo Il vero dramma della Chiesa che ama definirsi moderna è il tentativo di correggere lo stupore dell avvenimento di Cristo con delle regole... Giovanni Paolo I di chiedere suggerimenti ai teologi, si sono anche battuti il petto a compunzione. Chiudiamo con un invito alla lettura. Un testo utile a conoscere Giovanni Paolo I ma anche per riflettere sul presente è il libro Illustrissimi. E una raccolta di testi scritti negli anni 70 dal cardinale Albino Luciani, allora Patriarca di Venezia. Si tratta di una raccolta di lettere aperte scritte a personaggi storici e della mitologia, a scrittori, personaggi della letteratura italiana e straniera, o a Santi della Chiesa cattolica (da Gilbert keith Chesterton a San Francesco di Sales, da Alessandro Manzoni a Francesco Petrarca). Sono testi ricchissimi di spunti, attuali nelle riflessioni, illuminanti, che mettono in evidenza la straordinaria cultura e la spiritualità di papa Luciani, una spiritualità definita montanara per la sua essenzialità e semplicità. > agordino 13

9 > Turismo 14 Il Villaggio San Paolo: un magico cinquantenne di Sveva Ianese Insieme a tutti i compleanni che quest anno si sono festeggiati, come non ricordare quello del Villaggio San Paolo? Questa struttura, parte integrante della diocesi di Belluno-Feltre, ha da poco festeggiato i suoi cinquant anni in grande stile, mostrando una vitalità e un energia che certo non si confanno ad una colonia della sua età. Costruita all inizio degli anni Sessanta per i bambini del Bellunese e del Feltrino, con lo scopo di regalare loro momenti estivi di allegria e gioco nella zona di Cavallino Treporti, la struttura si è evoluta fino ad essere, oggi, meta di villeggiatura per famiglie e persone con disabilità, che trascorrono tutte insieme la vacanza tanto attesa, dando così vita ad una sorta di vera, grande famiglia. Molte sono, infatti, le persone che ogni anno vi si recano, spesso scegliendo lo stesso alloggio dell anno precedente e trovandosi così a condividere gli spazi con i soliti vicini di bungalows. Ed ecco la grande famiglia! A questa, che di per sé sembra essere già una magia, si aggiunge l energia e la forza di decine di giovani volontari che scelgono ogni anno di regalare alla struttura due delle loro settimane estive. Il lavoro è tanto e le mansioni sono tra le più varie: dalla mensa all animazione, dalla spiaggia alla cura delle aree verdi; ognuno mette in gioco sé stesso, quello che ha da offrire, spesso con la sicurezza del fatto che a dare lì è lui. Poi i giorni passano, tra le strade del Villaggio si incontrano persone nuove, straordinarie, e il ritorno a casa è accompagnato dalla certezza che in quelle due settimane si ha solo avuto: ogni volto intravisto, ogni persona scoperta, ogni sorriso ricevuto diventano bagaglio prezioso per i giorni a venire, fascio di luce per le buie serate invernali che aspettano ciascuno di noi. Amicizia, gratuità, stupore, gioia, soddisfazione, ma anche delusione e rabbia per ciò che lì ti circonda, smarrimento e timore, tutto concentrato in un angolo di litorale, in un angolo di estate: credo sia questa la magia del Villaggio, ciò che ogni anno ci spinge a tornare come volontari in quella che ormai è diventata casa. Le estati passano, le idee cambiano ma ci si trova sempre lì, con le stesse famiglie che, come noi e insieme a noi, hanno visto crescere questo posto straordinario, unico luogo dove per guardare l altro dritto negli occhi è necessario cambiare posizione ed abbassarsi per essere, solo così, all altezza della sua carrozzina, un luogo dove diverso è solo ciò che si trova al di fuori di quella cancellata, al di fuori di quei muretti di confine. Ecco dunque perché mi piace parlare di compleanno : questa colonia, più di ogni altro luogo, credo sia fatta non di cose ma di persone, uomini, donne e bambini che con il loro semplice esserci l hanno resa il posto speciale che è. Con la speranza che nulla possa cambiare, che questa magia perduri, ancora una volta mi sento di dire: tanti auguri Villaggio! BAR BIRRERIA PANINOTECA LIMANA (BL) - Via Refos, 17 - Tel In poco tempo un grande comfort Cambiare le vecchie finestre aiuta a risparmiare sui costi di riscaldamento ed avere detrazioni fiscali. Le vecchie finestre di casa vostra, fanno entrare spifferi, rumori e freddo? La bolletta del riscaldamento è troppo cara? Nessun problema! Per cambiare gli infissi che non hanno più tenuta e lasciano passare spifferi e rumore, FINSTRAL ha studiato una speciale applicazione che permette di installare nuove finestra in poco tempo e senza opere murarie. Con questo sistema già collaudato da oltre 40 anni di esperienza, i vecchi serramenti, le persiane o gli avvolgibili usurati, vengono sostituiti rapidamente senza opere murarie e senza rovinare gli arredi delle abitazioni. Anche se si tratta semplicemente di una o due finestre per volta. Certamente sostituire gli infissi è un lavoro da specialisti: ci vogliono ottimi prodotti, buoni materiali e una notevole bravura dei tecnici-venditori che consigliano il prodotto più adatto e poi bisogna abbinarci l esperienza di tanti anni sui cantieri, da parte dei montatori. Per questo la sede FINSTRAL di Belluno offre uno dei sistemi più semplici ed economici per risparmiare sui costi di riscaldamento e migliorare la bellezza della propria abitazione: sostituire le vecchie finestre con dei nuovi serramenti a risparmio energetico. Le nuove finestre FINSTRAL eliminano in un colpo solo, rumori, condensa, spifferi, freddo ed aumentano la sicurezza contro i ladri. Com è tradizione da parte dell azienda, ogni infisso è personalizzato in termini di misure, vetri e accessori. Tutti i serramenti FINSTRAL sono progettati e costruiti, secondo le esigenze del cliente e permettono di arredare gli ambienti e gli spazi abitativi di molte abitazioni: sia in stile classico, che moderno. Gli infissi proposti da FINSTRAL permettendo di soddisfare le più svariate esigenze di isolamento termico, acustico, sicurezza ed estetica. Informazioni chiare e precise Inoltre attraverso i tecnici commerciali della vendita diretta, a Belluno, il cliente ha il vantaggio di relazionarsi direttamente con FINSTRAL avendo l opportunità di essere seguito direttamente dalla casa madre in tutte le fasi di acquisto: dal preventivo, all ordine, fino al momento del montaggio e dell assistenza post-vendita che viene curata sempre da tecnici specializzati. Ogni offerta presentata è chiavi in mano senza costi aggiuntivi e il prezzo riportato, oltre che essere vantaggioso perché si acquista direttamente dalla fabbrica, è specificato e dettagliato in ogni sua parte. Così facendo chi legge il preventivo FINSTRAL può facilmente controllare ogni singola voce delle nuove finestre. Per chi fosse interessato ad avere maggiori informazioni e preventivi gratuiti senza impegno è possibile telefonare al numero Finstral di Belluno oppure direttamente visitando il sito Esempio di sostituzione di una vecchia finestra con una nuova e rivestimento del cassonetto senza opere murarie. Interno di un abitazione nella zona di Belluno, dove sono stati sostituiti i vecchi infissi con nuovi serramenti FINSTRAL ad alto risparmio energetico. Un investimento che rende! Chi ha deciso di ristrutturare la propria abitazione, sostituendo le vecchi finestre ha grandi vantaggi. Con i nuovi serramenti ad alto isolamento termo-acustico, oltre ad avere un risparmio sui costi di riscaldamento, il cliente che acquista finestre FINSTRAL può godere di un significativo risparmio economico garantito dalle detrazioni fiscali del 55% per i serramenti a basso consumo energetico e del 50% da detrarre per la spesa dovuta all acquisto dei nuovi infissi. Ecco perché sostituire i vecchi infissi è un investimento che rende e fa aumentare il valore della casa. > tecnologia 15

10 > Storia Centro di odontoiatria e implantologia dentale DENTALCOOP SEDICO: la qualità italiana. Dir. San. Dott. Luca Tormen Alcuni vantaggi per i nostri pazienti Otturazione semplice in composito E 60 Corona ceramica E 395 Detartrasi (pulizia) E 45 OPT (panoramica) E 35 Impianto endosseo E 750 Protesi totale E 820 Programma 'Bambini Carie 0' PRENOTA SUBITO LA TUA VISITA SIAMO A TUA DISPOSIZIONE! FELTRE SEDICO Via Belluno Z. Ind. Gresal BELLUNO Qualità italiana DENTALCOOP SEDICO Società Cooperativa SEDICO - Via Belluno, 76 Tel Damnatio memoriae di Daniele Tormen Avvocato del Foro di Belluno Quando finisce una storia d amore, magari in modo tragico e doloroso, può succedere che tutto ciò che ricorda la (ex) persona amata porti sofferenza e problemi: si cerca pertanto di dimenticare completamente l intero passato rapporto e l oblio è la soluzione di ogni male. Questo modus operandi non è proprio soltanto delle situazioni sentimentali ma è il cardine di un istituto giuridico sociale antichissimo: la damnatio memoriae. Tale istituto affonda le proprie origini nella notte dei tempi ma è stato codificato e definito in modo preciso in epoca romana, repubblicana prima imperiale poi. In sostanza si tratta di ciò: quando un personaggio pubblico cadeva in disgrazia e veniva deposto e privato delle cariche (spesso in maniera cruenta), anche dopo la sua morte, si stabiliva di cancellarne pure il ricordo. Innanzitutto si vietava l uso del nome (anzi del prenomen latino), poi veniva eliminato il cursus honorum del reietto e se ne vietava anche di nominarlo indirettamente. Ma le vere perle di tale istituto erano la distruzione fisica delle tracce del dannato. fuzzbones - Fotolia.com Se il soggetto aveva emanato leggi, decreti, comunque scritti di ogni genere, questi erano abrogati e cancellati da qualsiasi raccolta ufficiale. Venivan o poi distrutte le effigie, decapitate le statue, cancellati i volti dai dipinti e dalle monete. I casi più famosi in epoca romana furono quelli degli imperatori Nerone e Caligola. Peraltro già molto tempo prima, nel quattordicesimo secolo a.c., si ebbe un caso di damnatio memoriae ante litteram: il faraone Amenofis IV, il fautore dell abolizione del culto politeistico e dell instaurazione dell unico dio Aton (il Sole), una volta morto, fu completamente (o quasi visto che qualche traccia è comunque rimasta) dalla storia ufficiale egizia. Anche dopo la caduta dell impero romano l istituto, seppur senza i crismi della legge, sopravvisse. Gli esempi più celebri furono quelli di papa Formoso, di cui fu processato il cadavere e del doge Marino Falier, del quale fu cancellato il ritratto dalla sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale. Una piccola consolazione quindi a tutti gli amanti abbandonati e traditi che cercano di dimenticare un regalo o una vacanza: la damnatio memoriae ha una tradizione millenaria ben più tragica! > Storia 16 Chiedi la nostra carta fedeltà: ogni 19 E avrai un timbro. Al raggiungimento di 10 timbri per te un taglio in OMAGGIO! Orari: martedì, mercoledì e venerdì: / giovedì e sabato (orario continuato): MAXI SCHERMO per vedere tutta la serie A e la Champions League Superenalotto Biliardo Serate con musica dal vivo Si riceve su appuntamento Ponte nelle Alpi (BL) - V.le Cadore, 21 Tel

11 > Cucina & salute 18 L utilizzo delle di Ettore Saronide piante spontanee nella cultura popolare bellunese Una crema delicatamente amara In greco Arktos vuol dire orso mentre lappa, in celtico, significa mano. Un idioma amato da Virgilio che usava tale termine per quelle piante i cui frutti si attaccavano al vello degli animali, in particolare a quello delle pecore. È questa l etimologia dell Arctium lappa, una composita conosciuta dalla gente contadina come barda na, che ha, appunto, la caratteristica di avere un frutto fornito di rigidi uncini che si attaccano facilmente ai peli degli animali favorendo così la disseminazione e la propagazione della specie. La bardana, in antichità, era nota anche con il nome di erba elefantina. Infatti, uno dei primi erbari stampati - l herbarium Apulaei che risale al la raffigura con delle grandi foglie simile alle orecchie degli elefanti, elefantine appunto. In tale erbario la pianta è consi derata un utile ri medio contro una infinità di malattie, vale a dire ad vulnera omnia, ad febres, ad interiorum dolorem, ad canis rabbiosis morsum. Sempre in tempi antichi i Cimbri ne facevano una specie di cataplasma, cuocendo le foglie nel latte e poi ponendolo sulla pelle per eliminare CHI SIAMO La riflessologia moderna è un trattamento studiato sin dall'inizio del '900. Attraverso specifiche applicazioni manuali interviene in modo efficace sulle tensioni, disagi, malesseri del corpo. Si basa su una visione integra della persona: lo stato del corpo dipende in larghissima misura dallo stato emotivo. Benessere significa prendersi cura del corpo e della mente, inseparabili nella vita. Il metodo si avvale di svariate tecniche manualistiche che sapientemente applicate lo rendono unico e originale. imperfezioni e foruncoli. Inoltre, usavano il succo fresco per cospargersi il corpo e difendersi contro le punture degli insetti. Sembra anche che la bardana abbia guarito da una grave malattia venerea re Enrico III e che la strega Monna Simonia indicasse a Beatrice Sforza questa ricetta: far macerare bardana, radici di asparago selvatico e bulbi di giglio in latte d asina e di capra a pelo rossiccio: imbevere con il composto un po di mollica di pane e passarla sul volto, recitando tre volte il Credo: la pelle diventerà bianca come un giglio. Più recentemente, nel 1929, il medico genovese C. Gibelli, studiò la pianta in modo approfondito, con lo scopo di capire se potesse produrre sostanze antitossiche. A stimolarlo a tali ricerche fu l osservazione che il regno animale, uomo compreso, può nutrirsi di diverse forme vegetali, rimanendo immune dall azione nociva delle sostanze tossiche del terreno in cui le piante crescono. Appurò così che l uso popolare della Bardana contro vari tipi di dermatosi non era privo di conferma scientifica. Naturalmente la pianta è usata anche a scopi alimentari. I getti primaverili, infatti, possono essere consumati crudi conditi con olio e limone o les sati come gli asparagi. Le foglie più MASSAGGI CORPO Riequilibranti energetici Plantare riflesso Connettivale riflesso Linfodrenaggio Tensioriflessogeno Presso massaggio Termotrattamento cellulite "Vacuum" drenaggio profondo Trattamenti con minerali vulcanici Peeling corpo Sauna METODO LUCIA TONDI CIANCI LA TUA BELLEZZA A COSTO ZERO se prenoti 4 trattamenti viso avrai in OMAGGIO la cura completa a domicilio. (Offerta valida nei mesi di settembre-ottobre-novembre 2012) tenere - lessate e condite con olio - ven gono gustate im preziosite con formaggio grattugiato. Ottima è anche la crema di bardana. Per farla servono quattrocento grammi di germogli che andranno puliti, tagliati a pez zetti e scottati in acqua salata e bollente per una decina di minuti. Si faranno poi soffrig gere trenta grammi di burro con una cipolla tritata e a questi si aggiun geranno i ger mogli appena preparati unitamente a quattro patate sbucciate e tagliate a cubetti. Il tutto verrà fatto appassire sul fuoco per alcuni minuti incorporando poi trenta grammi di farina già diluita in poco brodo e aggiungendovi gradatamente due litri di brodo preparato in precedenza. Dopo aver fatto bollire tale minestra per un ora circa, la si passerà al setaccio e la si rimetterà sul fuoco aggiungendovi un quarto di panna liquida. Dopo l ebolli zione si aggiusterà di sale e di pepe. La crema bollente con l aggiunta di una manciata di foglie di bardana tritate finemente andrà versata in una zuppiera dove, in precedenza. si sono sbattuti due tuorli d uovo. Il piatto, che risulterà leggermente amaro, si servirà con crostini di pane e gustato con un vino bianco secco come il Sauvignon a 11-13, meglio se di cantina oppure da frigorifero. TRATTAMENTI VISO, LINEA BIOLOGICA Pulizia profonda ai fermenti Ristrutturanti, nutrienti, equilibranti Trattamenti cellule staminali vegetali Elettrocoagulazione Cerette Manicure Pedicure Centro Solarium Ergoline BELLUNO - Via Feltre, Tel Dal martedì al venerdì Sabato Chiuso il lunedì Storia del Tempo Inutile La storia di Marianna, colpita da SLA, grave malattia degenerativa del sistema nervoso che progressivamente la porta ad una perdita irreversibile del controllo della muscolatura scheletrica senza, però, alterazione delle funzioni cognitive e sensoriali. E il racconto di una quotidianità difficile e ripetitiva alla quale la protagonista, alter ego dell autrice, cinquantenne, forte e sensibile, cerca di dare un senso accettando il cambiamento. All insorgere della patologia Marianna decide, di ritirarsi in una piccola casa di legno, poco distante dai suoi famigliari. In questa casetta, denominata affettivamente Lena, situata tra il verde della valle e l azzurro del cielo, Marianna vive i suoi giorni con Buch, il suo cane fedele e Svetlana, la sua badante, vedendo affievolirsi di giorno in giorno le sue capacità motorie. Ricorda con spirito di volta in volta forte e malinconico, oggettivo e poetico, momenti del suo passato, gli anni vissuti in Francia, la passione per la fotografia, i vari viaggi intrapresi e vola con la mente, a volte in assoluta solitudine, altre attorniata Luana Gorza con il marito Johnny Schievenin da persone che le vogliono bene e che lei con abilità caratterizza quale analista attenta delle dinamiche umane. Vengono messi in luce i rapporti diversi con le tre sorelle alle quali Marianna è molto legata, il grande amore tra realtà e immaginazione per Lorenzo, la delicatezza del rapporto di madre con i propri figli, le incompatibilità con suo marito Luca, la grande affettività per il suo cane. Costante è l attenzione al paesaggio circostante, le montagne tanto amate sullo sfondo, gli alberi del podere, i colori del cielo, la veste della vallata in cui Marianna vive nello scorrere delle stagioni che tanto l affascina. Marianna sa rallegrarsi di piccole cose, il Luana Gorza Storia del Tempo Inutile Ed. Agorà Feltre per acquistare i libri di Luana Gorza scrivere a suo è un universo fatto di sensazioni ed emozioni minime da catturare con gratitudine pur nell evoluzione devastante della malattia. Ritengo che un esperienza come quella che sta vivendo Marianna non sia cosa da tutti i giorni, e perciò è interessante porre all attenzione pubblica le vicissitudini di una persona che soffre di una malattia degenerativa. Il titolo, volutamente ironico, sta ad indicare quello che normalmente si pensa riguardo a chi è malato e non può muoversi. Non è assolutamente tempo inutile quello utilizzato per pensare, valutare, descrivere ed apprezzare ciò che di bello la vita ci propone. (Luana Gorza) PITTURE E RIVESTIMENTI EDILI Fratelli DE FINA s.n.c. PITTURE - VERNICIATURE EDILI ED INDUSTRIALI RIVESTIMENTI PLASTICI - COIBENTAZIONI A CAPPOTTO PONTE NELLE ALPI (BL) - via Cima i Prà, 2 - Tel BATTISTON attrezzature e prodotti per i capelli PONTE NELLE ALPI - Viale Dolomiti 44/B - Tel SEDICO - Via Agordina 41/B - Tel > letto per voi 19

12 > Lavoro 20 Gli esodati. Chi sono costoro? di Massimiliano Ianese Ragioniere commercialista / Consulente del lavoro Un po come Don Abbondio pensando a Carneade, anche noi ci siamo trovati almeno una volta ad interrogarci su chi fossero gli esodati, termine coniato da un iniqua riforma previdenziale e divenuto ricorrente in questo periodo dell anno. Ma chi sono effettivamente costoro? Letteralmente esodo è la partenza di un gran numero di persone da un luogo definito. Nell accezione attuale il riferimento è a quei soggetti di circa 60 anni che hanno dedicato oltre metà della loro vita all attivittà lavorativa, i quali hanno perso improvvisamente l occupazione e non possono ancora beneficiare della pensione. A causa della crisi economica, le imprese si son trovate ad avere in forza un numero di lavoratori eccedenti rispetto alle normali esigenze. In questi casi la normativa concede al datore di lavoro di operare dei licenziamenti, selezionando in modo mirato i soggetti da espellere dal contesto produttivo. Data l importanza che riveste il lavoro nella vita personale dell individuo e dell intera collettività, il legislatore ha previsto, in queste ipotesi, anche l intervento delle rappresentanze sindacali a garanzia e a tutela dei diritti dei lavoratori. Congiuntamente, datore di lavoro da una parte e sindacati dall altra, individuano i lavoratori in esubero ricercandoli tra coloro che sono prossimi alla pensione (generalmente nell arco dei successivi 2 o 3 anni), salvaguardando invece quelle posizioni maggiormente meritevoli di tutela: lavoratori con coniuge e figli minori a carico, professionalità che difficilmente troverebbero una nuova collocazione, lavoratori svantaggiati, ecc. Nel periodo intercorrente tra la perdita del lavoro e l accesso alla pensione, viene riconosciuta ai dipendenti licenziati un indennità detta mobilità che è pari all 80% dell ultimo stipendio, con un massimale di poco superiore ai euro (equivalenti a circa 800/900 euro mensili, al netto delle imposte). Questa forma di sostegno viene solitamente concessa per un periodo massimo di 36 mesi ed ha appunto lo scopo di accompagnare i beneficiari fino alla maturazione della pensione evitando così di lasciarli sprovvisti di reddito. Pur avendo perduto il lavoro, questi (ormai ex) dipendenti non beneficiano di sconti o riduzioni particolari sui requisiti previsti per l accesso alla pensione, che dovranno quindi essere interamente raggiunti. La quasi totalità degli esodati ha rinunciato al proprio status di lavoratore in cambio della possibilità di accedere alla pensione rispettando le norme vigenti alla data del licenziamento. La nuova riforma in vigore dal 2012 ha però allungato i tempi (sia gli anni di contributi necessari sia l età anagrafica minima) ed i vecchi requisiti che gli esodati hanno maturato, o stanno per maturare, non sono più sufficienti. Il legislatore, operando in modo alquanto superficiale, non ha inserito nel testo originario una deroga per permettere a questi soggetti di accedere ugualmente alla pensione con le precedenti modalità; non ha neppure previsto un allungamento del periodo di erogazione dell indennità di mobilità che terminerà alla sua naturale scadenza. Di conseguenza migliaia di persone si trovano a vivere in una specie di limbo caratterizzato da un insopportabile incertezza: né lavoratori, né beneficiari di alcuna indennità economica, né pensionati. Le Istituzioni preposte sono consapevoli dell esistenza di questa particolare categoria di soggetti, ma non hanno la minima idea dell esatto numero che la compone. L esodato, purtroppo, sa bene di esserlo, ma non gli è concesso di conoscere il proprio destino. Fortunatamente sono state trovate le risorse economiche per consentire ad alcuni di loro (65.000) di accedere alla pensione con i vecchi requisiti e l Inps li sta contattando informandoli della situazione. Queste persone potranno quindi ritenersi a tutti gli effetti (e meritatamente) facenti parte della categoria dei pensionati. Ma per altrettanti la si- tuazione è ancora molto incerta, tranne che per una cosa: il lavoro che prima avevano ora non c è più. Per quanto riguarda invece la pensione promessa...si vedrà. Considerato che l elenco dei soggetti salvaguardati predisposto dall Inps potrebbe essere incompleto, tutti coloro che ritengono di possedere i requisiti per accedere alla pensione con le precedenti norme faranno bene ad attivarsi quanto prima nei confronti dell Istituto previdenziale, per chiarire la propria posizione contributiva. PAURA DI CAMBIARE? AFFIDATI ALLA LOGISTICA IN OUTSOURCING Foto: tiero - Fotolia.com Posizione strategica vicino a tutte le aziende Bellunesi BELLUNO / S. GIUSTINA (BL) / VILLORBA (TV) tel: Uno sguardo al cielo Situato alla sommità dell omonimo colle ai piedi del massiccio delle Tofane, l Osservatorio Astronomico del Col Drusciè Helmut Ullrich è uno tra i maggiori strumenti amatoriali d Italia e uno dei più importanti centri al mondo nel campo della ricerca delle supernovae. In dodici anni di ricerca il CROSS (Col Drusciè Remote Observatory Supernovae Search program) ha individuato oltre 30 supernovae ed un pianetino, che è stato battezzato col nome di Cortina d Ampezzo. Posto a 1780 mt. di quota, l Osservatorio del Col Drusciè ospita due telescopi di livello professionale: un Newton di 50 cm. di diametro, dedicato alla didattica e alla ricerca e uno Schmidt-Cassegrain di 30 cm di diametro, destinato alla fotografia di comete e nebulose. Entrambi gli strumenti sono comandabili via Internet, dal sito tramite un sofisticato programma di controllo. Con questo rivoluzionario sistema, è oggi possibile per chiunque collegarsi all Osservatorio del Col Drusciè, puntare verso le stelle i telescopi e riprendere immagini che poi potranno essere scaricate sul proprio PC. Si tratta di uno dei pochissimi osservatori telecomandati al mondo, ed unico in Europa gestito interamente via internet. Una vera e propria rivoluzione nel modo di fare astronomia: accessibile a chiunque, in qualunque parte del mondo. L Associazione Astronomica Cortina e l Amministrazione Comunale di Cortina d Ampezzo l hanno realizzato nel 2009, Anno Internazionale dell Astronomia, il Planetario Nicolò Cusano. Con un diametro di 8,4 metri ed una capienza di 60 persone, è una delle più grandi strutture di questo tipo nel Veneto e nel Nord-est. Esso ha dimensioni adeguate al GAMPER GIANNI IMBIANCATURE CARTONGESSI MANUTENZIONI VARIE RESTAURI DEL LEGNO E SABBIATURE PULIZIA DI FOTOVOLTAICI NANO TECNOLOGIA, PANNELLI SOLARI E SUPERFICI IN VETRO Le Tre Cime di Lavaredo di notte. Foto Giuseppe Menardi. flusso turistico del paese e del gran numero di scolaresche di Cortina e delle zone limitrofe. La possibilità di mostrare a piacimento qualsiasi porzione di cielo, riferita ad una determinata ora, stagione o latitudine, i movimenti simulati ed accelerati della volta celeste, del Sole, della Luna e dei pianeti e molte altre funzioni, fanno del planetario il più straordinario strumento di divulgazione e didattica a disposizione di una associazione di astrofili. Da sinistra. Il Planetario Nicolò Cusano di Cortina La rotazione delle stelle sopra l Osservatorio del Col Drusciè. Foto Luna e Venere al tramonto sopra le 5 Torri. Foto Alessandro Dimai. Sito internet dell Associazione Astronomica Cortina: Sito internet per comandare i telescopi del Col Drusciè: Visite all Osservatorio del Col Drusciè: ogni venerdì, ore 21 prenotazioni al Visite al Planetario Nicolò Cusano: ogni venerdì, ore 18 prenotazioni al SOSPIROLO (BL) via Masiere, 197 Tel > Territorio 21

13 > Turismo 22 Il turismo veneto attira ma non in montagna di Maurizio Dorigo Che la montagna sia diversa dal resto del territorio veneto lo dimostrano anche i dati sul turismo. Dati certificati dalla Regione che prendono in esame i primi cinque mesi dell anno, da gennaio a maggio. Il Veneto continua a confermarsi una delle prime regioni turistiche italiane, afferma la voce autorevole dell assessore competente Marino Finozzi. Dati elaborati dalla direzione statistica sottolinea e comunque da prendere ancora con le molle, perché un bilancio definitivo e certo lo si potrà avere solo a fine anno. Tuttavia commenta Finozzi, sono dati confortanti, che testimoniano una tenuta sostanziale dell appeal del Veneto. Confortanti quasi dappertutto, c è da dire, ma non per la montagna, che nei primi mesi dell anno ha segnato una forte sofferenza sia per gli arrivi che per le presenze. I dati della Regione parlano di un -5,5% di arrivi e -6,4% di presenze. Situazione che la montagna condivide con il comparto termale, anch esso in flessione dell 1% negli arrivi e del 3,8% nelle presenze. La crisi, la anche la mancanza di neve durante l inverno, hanno determinato un calo di turisti in montagna, ovviamente anche in quella bellunese. Ma pure le stime di Federalberghi Belluno, puntate sulla stagione estiva, non sono incoraggianti: gli albergatori lamentano infatti un calo che nei mesi di giugno e luglio ha raggiunto il 20, addirittura in alcune aree anche il 30%. C è da sperare che il clima caldo e la ricerca di refrigerio dei residenti delle città abbiano spinto, nel mese di agosto, ad una migrazione turistica verso la montagna. Il Veneto nel suo complesso, comunque, tiene ancora bene. Sempre i dati ufficiali della Regione parlano di un aumento del 3,6% degli arrivi e di un +5,4% delle presenze. Anche se, puntualizza sempre l assessore Finozzi, c è da distinguere tra turisti italiani, in calo del 2,3% negli arrivi e del 3,8% nelle presenze, e turisti stranieri, che invece aumentano del 7,6% negli arrivi e dell 11,6% nelle presenze. Dati sempre riferiti ai primi cinque mesi dell anno, ma che le prime indicazioni riferite ai mesi successivi non sembrano sfatare. Il turismo rispecchia, quindi, la situazione del mondo, soprattutto quella economica. La crisi che batte forte su alcuni Paesi, lo fa anche nel settore del turismo. E così registriamo, in Veneto, un poderoso aumento della clientela tedesca, stimata attorno al 27%, così come di quella austriaca (+22%), che anche grazie alla festività della Pentecoste, particolarmente sentita nei paesi teutonici, ha portato a maggio nella vicina Italia le prime avvisaglie del turismo estivo. Numeri meno eclatanti per i turisti francesi (+2,5%), americani +(1,9%) e inglesi (+1%). Crescita record, invece, per i nuovi ricchi, che vedono i russi a fare la parte del leone con performance a due cifre (+19,8%), seguiti a ruota dai cinesi (+18,3%). Sempre numeri a doppia cifra per giapponesi (+13,4%), svizzeri (+12,5%) olandesi (+12,9%), danesi (+12,2%) e turisti sudamericani (+13,3%). Seguendo i tristi destini economici delle loro nazioni, crollano del 21% le presenze turistiche de- gli spagnoli, i greci perdono addirittura un 32,8%. Così come portoghesi e irlandesi, la cui flessione è rispettivamente del 17,5% e del 4,6%. Se guardiamo ai turisti italiani, si riscontra un aumento di quelli che arrivano dalle limitrofe Regioni e Province a Statuto speciale (+11,4% i Trentini e +2% gli abitanti del Friuli Venezia Giulia). Ma bene anche gli arrivi dalla Sardegna, un +2,6%. Diminuiscono, invece, gli ospiti provenienti da tutte le altre regioni italiane. A scoraggiare gli arrivi anche il tempo atmosferico, che nei primi mesi dell anno ha regalato molte giornate di maltempo, freddo e pioggia concentrati, purtroppo, nei fine settimana. Il... dato... è tratto. E il mare ad accalappiare molti dei turisti che scelgono il Veneto. Il turismo balneare ha infatti accresciuto il suo primato regionale (+13,5% di arrivi e + 20,6% di presenze), così come il Lago per eccellenza, quello di Garda, ha raccolto nei primi cinque mesi dell anno numeri più che positivi, +7,5% di arrivi + 14,4% di presenze. Buono anche l afflusso alle città d arte, (+2,2% di arrivi e +2,3% di presenze, potendo fregiarsi di rappresentare in assoluto i tre quinti delle presenze e la metà dei pernottamenti. Non così è per la montagna veneta, l unica in contro tendenza insieme alle terme. I dati sopra riportati, -5,5% di arrivi e -6,4% di presenze, devono fare riflettere. Soprattutto se guardiamo alle strutture in cui preferiscono essere ospitati i turisti. Nonostante la crisi, la maggior parte predilige ancora il cosiddetto turismo di qualità, e lo dimostra una Foto di Settimo Rizzotto - crescita dei pernottamenti in alberghi a 3 o 4 stelle. In diminuzione, invece, le presenze in strutture a 1 o 2 stelle. Insomma, si potrebbe parafrasare, con un po di irriverenza, come i ricchi non badino a spese, mentre i poveri hanno difficoltà anche a pagarsi gli alberghi a più buon mercato. Ma c è anche un turismo, sempre più apprezzato, che predilige l aria aperta e la vita rurale. Camping e villaggi turistici sono in crescita del 27,4%, le presenze in agriturismo lievitano del 9,8%. Seguendo queste ultime indicazioni, si riesce forse a scorgere il perché di una montagna bellunese meno apprezzata rispetto ad altre aree, dove certamente l offerta turistica e ricettiva è più completa. Ed esce, impietoso, il confronto con zone a pochi passi dal confine, dove le strutture sono dotate di maggiori comfort, dalle piscine alle Spa. Questione solo di soldi? Di politica turistica? Di una promozione più aggressiva? Non sta a noi trarre conclusioni. Ci limitiamo, sommessamente, a chiederci se ci siano dei margini di miglioramento per un territorio, quello della provincia di Belluno, che ha la fortuna di comprendere al suo interno circa il 70% delle Dolomiti Patrimonio Unesco. La risposta, ovviamente, è sì. E questo può solo farci sperare in un futuro turisticamente migliore. Il meglio sulla tua tavola Macelleria Macelleria Rosticceria Rosticceria di Boito Paolo Vittorio - Via Marconi, 8 - Sedico (BL) - Tel Sempre meno conveniente Macelleria acquisto che passerà da 7.230,40 euro novità: di dott.ssa Lucia Olivotto Dottore commercialista Ordine di Belluno POSA DI CARTONGESSO ISOLAMENTI TERMOACUSTICI CONTROSOFFITTI - PARETI COMPLEMENTI D ARREDO l intestazione aziendale delle autovetture Dal prossimo anno i costi relativi alle auto aziendali potranno essere dedotti al 27,5% e non più al 40%. Rimane invariata la deduzione all 80% per gli agenti di commercio e la deduzione integrale delle spese dei veicoli necessari all espletamento dell attività imprenditoriale, intesa come impossibilità di esercizio dell impresa in assenza di tali mezzi (ad esempio, autonoleggio, servizio di taxi, scuole guida). Rimane ugualmente invariata la detrazione Iva al 40% per l acquisto dell auto e per le relative spese di funzionamento e manutenzione. Tale riduzione incide anche sull importo massimo di deduzione del costo di a 4.970,90 euro; in sostanza il 27,5% del costo massimo riconosciuto fiscalmente che ammonta a euro. Anche per i noleggi a lungo termine la deduzione del canone in senso stretto non potrà superare 994,18 euro annui, corrispondente al 27,5% di 3.615,20. Tali regole valgono non solo per i veicoli ad uso aziendale, ma anche per quelli assegnati in uso ai dipendenti. La deduzione risulta maggiore invece per le auto assegnate ai dipendenti un uso promiscuo, cioè sia per lavoro che per tempo libero; anche in tal caso però essa viene ridotta, in particolare passa dal 90% al 70%.Va però ricordato che in questi casi esiste la tassazione in capo al dipendente del cosiddetto fringe benefit; nel cedolino paga viene tassato quale compenso in natura l utilizzo privato dell auto pari al 30% dell importo corrispondente alla percorrenza convenzionale di km moltiplicato per la relativa tariffa ACI, al netto delle eventuali trattenute al dipendente. Non vi è, al contrario, alcun compenso in natura se il dipendente utilizza la propria autovettura Siamo presenti al SALONE DELL'EDILIZIA NELLA VALBELLUNA Il Ottobre 2012 al Centro Commerciale di Trichiana (BL) Via La Stanga, 4 - SEDICO (BL) Cell Tel./Fax > Economia Rosticceri per le trasferte fuori dal Comune sede di lavoro. Previa apposita autorizzazione gli possono essere riconosciute le indennità chilometriche, le quali non sono tassate in capo al percettore e sono deducibili in capo all impresa, se conteggiate nei limiti delle tariffe Aci. Si tratta del medesimo meccanismo previsto per gli amministratori di società di capitali, accomandatari di sas e soci di snc, per i quali LOTTO LOTTO RICEVITORIA RICEVITORIA TABACCHI TABACCHI BAR SUPERENALOTTO TOTOCALCIO TRIS TOTOCALCIO TRIS simpatia! simpatia! tanta tanta...e conviene fiscalmente l intestazione personale dell auto e la richiesta dei rimborsi chilometrici alla società. A differenza di tali soggetti però la convenienza per il dipendente di procedere in tal senso non è automatica, in quanto spesso la tariffa Aci con la quale si valorizzano i rimborsi non copre i costi reali dell autovettura personale; va inoltre detto che per i soci/amministratori molto spesso l interesse della società coincide con quello del socio, mentre così non è nel caso del lavoratore dipendente. Si assisterà quindi sicuramente ad un aumento dell utilizzo delle auto personali con corrispondente rimborso chilometrico per soci ed amministratori, specialmente di società di modeste dimensioni, mentre nel caso delle auto date in uso al personale si apriranno delle valutazioni congiunte tra azienda e dipendenti, al fine di individuare la soluzione che più di altre, nel singolo caso, riesca a coniugare le esigenze di entrambe le parti. TOTOTBAR di Salton Roberto Via Roma, 37 Bribano di Sedico, BL Tel

14 Mettono d accordo Qualità e Prezzo Ottobre, mese della bellezza... e non solo > Medicina estetica 24 CASETTA CON PORTA E FINESTRA CASETTA SPECIAL 1 CIPRUS cm 240x240 Euro 1.625,00 SCONTO 20% Euro 1.300,00 cm 240x300 Euro 1.875,00 SCONTO 20% Euro 1.500,00 cm 300x300 Euro 2.125,00 SCONTO 20% Euro 1.700,00 cm 300x240 Euro 1.875,00 SCONTO 20% Euro 1.500,00 cm 390x300 Euro 2.050,00 cm 390x390 Euro 2.300,00 CASETTA CON PORTA DOPPIA ZANVETTOR LEGNO SAS - Mas di Sedico (BL) - Viale Dolomiti, 115 Tel Cell Dopo una lunga estate e dopo gli eccessi che ne sono conseguiti è inevitabile fare i conti con i danni a carico della pelle e del corpo in generale. Foto Valua Vitaly - Fotolia.com Sole, vento, sale, temperature roventi ci hanno aggredito nonostante tutte le nostre precauzioni ed il risultato al rientro dalle ferie è soltanto uno: pelle opaca, spenta, disidratata. E infatti la cute il primo bersaglio a risultare colpito da raggi UVA e UVB, senza trascurare anche gli effetti deleteri di alcool, alimentazione errata, fumo e quant altro. I risultati che ne conseguono sono: macchie solari, aspetto disidratato e avvizzito, perdita del tono e della luminosità, indebolimento e superificializzazione dei capillari sia del viso (couperose) che delle gambe (teleangectasie), aumento delle rughe del volto. Il consiglio più importante è quello di trattare ogni parte del corpo con metodologie specifiche perché ogni fattore di stress tra quelli sopraelencati ci colpisce in modo diverso a seconda dell esposizione, delle zone e della resistenza dell epidermide, e più in generale in base alle caratteristiche costituzionali soggettive di ognuno. Obiettivo numero uno: il viso Le antiestetiche macchie solari possono essere trattate con alcune sedute di Laser Q-switch, specifico per questa tipologia di inestetismo. Se invece il problema è di colorito spento, di disomogeneità a causa della desquamazione successiva all abbronzatura ecco che un trattamento di peeling all acido mandelico è in grado di ridonare luminosità sia al volto che a collo e decolletè. Per quanto riguarda la perdita di tono, tra l altro accentuata ancor più dalla disidratazione, ecco che tornano utili sia la biorivitalizzazione, in grado di restituire turgore alla cute, sia la radiofrequenza, che migliora il trofismo e l elasticità del collagene nel sottocute. La couperose è un altro antipatico inestetismo che è più utile trattare in questo periodo di transizione tra caldo e freddo con un Laser vascolare specifico, evitando un irrimediabile peggioramento con l arrivo dell inverno. Le rughe, infine, sono il più classico problema da affrontare nel dopo estate ed il riempimento con acido ialuronico (filler) o la distensione con tossina botulinica (botox) diventano quasi obbligatori, oltre a rappresentare ormai un must. Obiettivo numero due: il corpo Se gli eccessi alimentari hanno portato all insorgenza dei fastidiosi rotolini di grasso su addome, fianchi o cosce un trattamento di intralipoterapia con la fosfatidilcolina può aiutare a riacquisire e ridefinire la silhouette. Se il fatto di spogliarsi e mettersi in costume da bagno ha creato un disagio per la presenza dell antiestetica cellulite, un trattamento di mesoterapia è da programmare proprio all inizio dell inverno, essendo una metodica che richiede più tempo per sortire gli effetti desiderati. Torna altrettanto utile la radiofrequenza bipolare per il rimodellamento della figura, per la ritonificazione del seno e per il rassodamento della pelle lassa di braccia, vita, addome e gambe. L epilazione definitiva con Laser a lunghezza d onda specifica torna assai utile non soltanto per l eradicazione e la scomparsa dei peli, ma anche per un miglioramento cutaneo e una sterilizzazione dei bulbi piliferi, riducendo drasticamente le fastidiosissime follicoliti. E indispensabile ricordare il fondamentale ruolo dello specialista, in quanto è proprio un medico estetico qualificato e con lunga esperienza che deve saper consigliare nel modo più opportuno riguardo le metodiche migliori per ogni singolo problema e per ogni singolo soggetto. L ASSOCIAZIONE MEDICA BELLMED, nell intento di venire incontro a dubbi, curiosità od esigenze di qualsiasi persona con una o più problematiche tra quelle sopra elencate, ha scelto IL MESE DI OTTOBRE COME MESE DELLA BELLEZZA, OFFRENDO LA POSSIBI- LITÀ DI UNA CONSULTAZIONE COMPLETAMENTE GRA- TUITA previo appuntamento, presso il centro polispecialistico di piazza Santo Stefano a Belluno (i contatti sono in fondo a questa pagina). BELLMED infatti è stata sempre attenta a tutto ciò che concerne la salute e la bellezza fornendo giornalmente la comprovata competenza, professionalità e disponibilità di un equipe di specialisti nel campo sia della medicina estetica, della laser terapia e della chirurgia estetica, ma anche della dietologia, medicina dello sport, cardiologia, fisioterapia, dermatologia e psicoterapia. Un altra novità per la nuova stagione sarà la creazione di nuovi punti plurispecialistici di riferimento sia a Mogliano Veneto che in Cadore, oltre che a Parma, Roma e Catania. Dopo l estate: BELLEZZA, BENESSERE BELLMED. 25

15 > Cucina Apple crumble di chocolatechipscooking.blogspot.it Parlando di olimpiadi, abbiamo pensato di inaugurare lo spazio dedicato alle ricette con un tipico dolce inglese, l apple crumble. La particolarità di questo dolce è data dalla sua doppia consistenza. Una base morbida di mele e cannella coperta dal crumble, un impasto granuloso e croccante fatto di burro, zucchero e farina (crumble significa sbriciolare). Io che adoro i contrasti non posso non amare alla follia questo dolce che è ottimo da gustare come dessert accompagnato da un po di gelato alla vaniglia. Questa volta siamo andati sul classico e abbiamo utilizzato le mele, ma per preparare questo dolce è possibile usare molti altri tipi di frutta. Albicocche, pesche, frutti di bosco, pere o tutto quello che la fantasia ci ispira, o il frigo ci conserva! Ingredienti Mele gialle 5 Succo di ½ limone Cannella 3 cucchiai Zucchero di canna 80 gr Farina 150 gr Burro 120 gr Procedimento Tagliare le mele a pezzettini aggiungere il succo di limone e la cannella e mescolare bene (1) imburrare una teglia da forno, adagiare le mele e livellarle (2) in una ciotola preparare il crumble lavorando velocemente il burro freddo di frigo con lo zucchero e la farina fino ad ottenere un impasto granuloso (3) ricoprire le mele con il crumble (4) cuocere in forno a 180 per circa 40 minuti e comunque finché il crumble diventa dorato in superficie. Lasciare raffreddare e servire con un pallina di gelato alla vaniglia. Non vi preoccupate se il dolce tende 1 2 Ti piace cucinare? Sai realizzare dei piatti particolari? Invia la tua ricetta a le migliori verranno pubblicate nei prossimi numeri. a sbriciolarsi quando lo tagliate per impiattarlo, la fetta che servite non dev essere perfetta, lui è un dolce sportivo! Potete trovare altre dolci ricette su: chocolatechipscooking.blogspot.it 3 4 Shãh Mãt. Il Re è morto di Vincenzo Della Vecchia Zugzwang. La situazione peggiore per un giocatore di scacchi che ha il tratto. Chi muove per primo perde. Tocca a me muovere. L orologio a lato della scacchiera inesorabilmente incede nel suo preimpostato countdown. Un pensiero mi assale: in questo gioco le posizioni legalmente ammesse sono circa 10 elevato alla 50, più o meno quanti sono gli atomi che compongono il pianeta Terra e io mi ritrovo adesso a questo punto della partita così, ad un passo dal baratro, senza vie di uscita. Shãh Mãt. Il Re è morto. La battaglia è giunta al termine. Poi un altro pensiero: la fortuna non è contemplata qui ma perché non provarci fino alla fine, solo chi abbandona sicuramente è sconfitto; magari può sopraggiungere una distrazione dell avversario, un suo passo falso dovuto ad un eccesso di sicurezza, lo scadere del tempo, d altronde non sono dentro l astronave Discovery e quindi il mio antagonista non è sicuramente il super computer HAL Punterò a resistere il più possibile, il cronometro potrebbe essere ora il mio unico alleato. Manca una manciata di secondi alla fine delle ostilità, devo portare il Re in salvo e sperare. Voracemente il mio nemico si sbarazza inesorabilmente delle mie truppe lasciate indifese, fuga! Il lieve ticchettio dell orologio scandisce la mia ritirata. Promozione: regina... il pedone rivale si è elevato al massimo delle sue possibilità: da semplice comprimario è diventato ora la massima forza in campo. Io ho ancora il Re. Solo il Re. Il suo valore è infinito; non può essere catturato, può solo morire ma non diventare prigioniero...tic-tac-tic-tac... La donna di bianco vestita si avvicina con l incedere di un cavallo, solo l angolo della scacchiera ora può accogliere il mio Re dei Mori... scacco... fuga... all orizzonte la sagoma del regnante fratello con la croce bianca sul copricapo si avvicina..., le ultime preghiere invocate agli dei tramite il tocco della mia mano che lo muove, vengono implorate nei restanti ultimi attimi di vita, dal mio Sovrano,.. Tratto al bianco.. Stallo. Come Icaro che volò troppo vicino al Sole, e si bruciò, così la regina bianca con troppa ingordigia volle possedere il mio Re e finì per non arrivare mai a toccarlo. Parità, guerra senza vincitori, vincitori senza guerra. Sensazioni e sviluppo di un finale di partita blitz amichevole, cadenza 15 minuti, giocata al circolo Valbelluna Scacchi, Trichiana (BL) > Sport 26 Da oltre 20 anni il tuo consulente di fiducia PAOLO GAMBA Vittorio Veneto (TV) - Via S. Fortunato Venanzio, 3 Tel Fax Romeo STYLE I dettagli che fanno la differenza Cell * Consulenza estetica fisiognomica con studio delle proporzioni * Consigli sui volumi di abiti e capelli * Abbinamenti di colori favorevoli e vincenti * Creazione di un guardaroba personalizzato Vedersi bene è sentirsi meglio STOP AI LADRI IN POCHI SECONDI CON LA NEBBIA DI SICUREZZA Il ladro entra nella tabaccheria e saltando il bancone l'antifurto interviene e attiva il sistema nebbiogeno. I VANTAGGI DI PROTECT SICUREZZA NEBBIOGENA L'ambiente si riempie con una nebbia fittissima e le zone a rischio vengono nascoste in pochi secondi. Protezione immediata degli oggetti di valore Non danneggia e non lascia residui Assolutamente innocuo per persone e animali Minimo investimento, grande sicurezza! Utile anche contro atti di vandalismo Raccomandata dalle più importanti aziende di sicurezza del mondo e compagnie assicurative Molteplici possibilità di montaggio (a soffitto, a parete, nel controsoffitto) semplice e veloce Massima affidabilità, minima manutenzione Il ladro spaventato scappa per la via di fuga a mani vuote dopo 12 sec. Il nebbiogeno ha riempito il locale in meno di 20 sec. costringendo il ladro alla fuga. Furto sventato e missione dei nebbiogeni Protect compiuta. CHIEDI UNA DIMOSTRAZIONE GRATUITA ANTIFURTO - ANTICENDIO - VIDEOCONTROLLO - CASSAFORTI Ponte nelle Alpi (BL) - P.zza Bivio, 5 Tel

16 > Filosofia 28 Visioni e con-fusioni nel binomio Blake-Morrison di Eleonora D Inca La vera poesia non dice niente, elenca solo delle possibilità. Apre tutte le porte. E voi potete passare per quelle che preferite [ ] ed ecco perché la poesia mi alletta così tanto-perché è eterna. Se la mia poesia cerca di arrivare a qualcosa, è liberare la gente dai modi limitati in cui vede e sente. (J. Morrison, Autointervista, Los Angeles, ). Parole di un visionario? Di una rockstar troppo piena di sé? Forse, ma se il binomio genio-follia, o ancor meglio genio-sregolatezza, qui in interpretazione rimbaudiana di sconvolgimento di tutti i sensi, ha fatto storia nel corso dei secoli, è sicuramente dovuto alla componente esperienziale insita nel suo interno; in altre parole, l insegnamento che quest accoppiata ci ha tramandato è stato quello di fare esperienza di ogni sensazione, di ogni percezione e di ogni emozione possibile, attraverso i sensi, cercando però di auto ascoltarsi, di comprendere, cioè, fino in fondo che cosa si prova nel momento in cui ci si trova in tali stati. Essendo una questione molto soggettiva, ognuno sceglie la via che preferisce, dalla quale è attratto e che desidera approfondire, nella maniera che gli assomiglia di più, sia essa estrema o addirittura violenta. Morrison come Rimbaud dunque, ancor di più, però, Morrison come Blake. Già, perché se scommettere la vita a 27 anni esercitandosi nell inseguire il sogno del poeta-veggente, con qualche accento di sciamanesimo, arrivando alla massima percezione mentale e sensoriale, non è cosa di tutti i giorni, non lo è nemmeno il fatto che un pioniere di quanto appena descritto fu William Blake, un uomo della seconda metà del 700. Precorritore dei tempi, questo illustre personaggio è considerato non solo un poeta-profeta, poiché sosteneva ogni movimento rivoluzionario della sua epoca, evitando tuttavia di cadere nella trappola di schierarsi con tale o talaltra fazione, ma anche poeta-visionario dalla grande capacità immaginativa, le cui opere, ancor oggi, sono spesso definite allucinazioni o suggestioni mistiche, grazie al sentore di mitologia arcaica che emanano; inoltre egli era molto abile nella pittura e più in generale nelle Arti. Ciò che nascerà dalla sua stamperia, sarà la sintesi perfetta tra pittura e poesia: le parole saranno, cioè, libere di evocare visioni e associazioni simboliche (anticipando, in tal senso, quello che poi sarà lo stile Liberty), in un gioco di interscambio tra testo e disegno, il quale finirà per trascinare con se, in un mondo illusorio, il fruitore sorpreso. Va, infine, tenuta in considerazione la componente di misticismo che innerva il pensiero di questo grande uomo: egli, difatti, costruisce una sua mitologia, bastata sulle immortali cosmogonie indiane, sulle religioni druidiche degli antichi Britanni, sulle profezie narrate nella Bibbia e, da ultimo, sulle misteriose dottrine alchemiche. Artista nel vero senso dalla parola, William Blake ( ), sosteneva, in linea con il pensiero del filosofo francese J. J. Rousseau, che il mondo moderno, fosse il risultato della caduta da uno stato primitivo di perfezione, in cui, inizialmente si separarono l elemento umano e quello divino, poi i sensi, facendo così emergere la giustapposizione Bene-Male, e via via di seguito si formarono, quindi, tutte le coppie di sentimenti antitetici. In quest ottica, l unica salvezza era la riappropriazione, da parte dell uomo, delle sue capacità immaginative e creative, nonché la riconquista dell originaria libertà dialettica tra contrari. Questo particolarissimo punto di vista, pose Blake in aperta polemica con il razionalismo illuminista imperante in quegli anni, proprio per il motivo che egli riteneva l illimitata immaginazione e la creatività artistica le uniche e vere forme di conoscenza possibile, poiché permettevano, effettivamente, all uomo di vedere oltre le apparenze, guardando le cose attraverso l occhio, NON con l occhio, riuscendo, in tal modo, a smascherare l ingannevole ed illusorio mondo sensoriale, andando oltre, (come profetizzava lo Zarathustra nietzscheano) i divieti morali imposti dal conformismo perbenista. Si trattava, in altre parole, ed anticipando largamente Freud e la psicanalisi, di liberare gli istinti naturali sepolti e inevitabilmente repressi nel proprio io più intimo. Temi come quello appena citato e più in generale riguardanti la condizione interiore e segreta dell animo, nonché della mente umana, hanno tenuto banco fino ai nostri giorni e costituiscono, tuttora, punti fondamentali per comprendere fino in fondo le diverse tonalità del cuore e della soggettività di un individuo, si pensi, per esempio ad autori del calibro di Nerval, Baudelaire, Verlaine, De Musset, l iniziale Rimbaud o agli italiani Leopardi e Foscolo, e ancora in campo filosofico Kant, Schopenhauer e Nietzsche, solo per citarne alcuni. In ogni caso, chi vive, materialmente e fisicamente parlando, sulla sua pelle tutto ciò è, modernamente parlando, s intende, James Douglas Morrison ( ). Egli, infatti, non era un vero e proprio musicista, a quest arte era arrivato quasi per caso, spinto, probabilmente, da quel fuoco poetico che gli ardeva dentro e che lo fece passare anche attraverso il mondo cinematografico. Fare il regista, forse, sarebbe stato tutt altra storia. Che cosa si può dire di un ventenne che negli anni 60 affermava: Talvolta mi piace vedere la storia del rock n roll come origine della tragedia greca. Immagino un gruppo di fedeli che danzavano e cantavano in piccoli spazi all aperto. Poi un giorno dalla folla emerse una persona e cominciò a imitare un dio, sicuramente si può asserire che il suo pensiero è stupefacente, e che la persona in questione deve avere anche una certa affinità con i rituali arcaici e, di conseguenza ne deve avere anche con l uomo stesso, dato che i primi collegano i secondi alle loro radici più remote, evocando spazi e tempi ancestrali e sono finalizzati, o perlomeno questo dovrebbe essere il loro fine, a diradare le nebbie che avvolgono la nostra recondita e fosca origine. Ecco allora Jim lo sciamano, che fin da molto piccolo era stato affascinato da figure mitiche, che culminarono in un incidente, realmente accaduto, che coinvolgeva dei pellirossa. Questa vicenda segnò significativamente il piccolo Jim, che, toccando quasi la morte da vicino, sentì lo spirito di quegli uomini invadergli l anima; fu proprio questo carattere mistico a manifestarsi appieno, anni dopo, durante i suoi concerti, portando alla luce, inoltre, la peculiarità di essere diventato una sorta di mediatore tra l uomo e il mondo degli spiriti. La prima e naturale vocazione di questo discusso personaggio era la letteratura, di qui troviamo Jim lo scrittore alla continua ricerca di una scrittura più pura, la quale fosse in grado di richiamare e sprigionare quanta più energia possibile dagli eremi reconditi dell animo e manifestabile nelle parole; o ancora, Jim il poeta dell inconscio, poiché l azione stessa dello scrivere rappresentava un modo di inseguire un sogno e permetteva di liberarsi da molte paure e dubbi, ed infine Jim e l ideale di poesia-musica (già teorizzazione verlainiana in Art poétique), il porto sicuro che la prima rappresenta, al quale ritornare al fine di far chiarezza sulla propria vita ed esprimere il lato più autentico di sé. Al di là della leggenda del rocker maledetto, strafatto di alcol e droga, ci sono, e rimangono, i testi delle canzoni, i quali richiamano continuamente alle confuse allucinazioni blakiane dovute alla dilatazione sensoriale di ogni cellula nervosa, e ci sono addirittura i versi delle due raccolte poetiche, i quali si rifanno alla modalità dell oracolo-poeta, del veggente-sciamano che, grazie ad un interpretazione particolarmente suggestiva degli stessi, riusciva a coinvolgere il pubblico presente alla scena, in un rito di iniziazione ad un mistero occulto intriso di un energia selvaggia e libera da ogni dogmatismo, mirante al superamento dell orizzonte del reale. Stile di vita, quindi, non tanto autodistruttivo, quanto piuttosto, autoistruttivo: Morrison cercava, infatti, un modo di conoscere la natura delle cose e del Sé, rischiando, altresì, l alienazione sensoriale (si veda When the music s over). Di qui le varie considerazioni sull immaginazione, intesa come facoltà, o meglio, abilità che permette di vedere e capire il vero senso delle cose, riuscendo a guardare aldilà della limitatezza propria del mondo tangibile, rappresentata da regole e norme; pensiero, questo parallelo a quello di Blake, di sapore quasi nietzscheano; come affine allo Zarathustra del filosofo tedesco è l immagine del serpente, la quale è presente tanto in Blake (Libro di Thel), come metafora dell esistenza difficile e paurosa dell uomo, il quale, però, deve riuscire ad affrontarla e dominarla con coraggio; quanto in Morrison (si veda Ride the snake, titolo di una raccolta poetica, nonché incisiva frase dell intensa The end) come figura chiave volta a rappresentare, per l appunto, proprio ciò che, nel nostro immaginario, temiamo maggiormente. Seguendo questa scia, altre metafore accomunano i due artisti, come, per esempio, l onnipresente river, il fiume, che conosce qualcosa (Yes, the river knows, per Morrison e tutto il Manoscritto Rossetti, per Blake), o i lions in the street o il deserto arroventato. Sicuramente Morrison aveva in mente Blake quando, da buon viaggiatore mentale qual era, errava per sterminati mondi fantastici; ciò, però, non deve sminuire le sue opere letterarie, siano esse canzoni o poesie, e non deve nemmeno innalzarlo a idolo di una generazione sotto acido, semplicemente egli ha cercato di mettere in pratica quell istinto dell oltre che Blake aveva, precocemente, teorizzato, provandoci in tutti i modi possibili, arrivando fino all estremo con conseguenze nefaste. Voglio concludere attraverso queste parole: la poesia è però poesia solo se uno udendola, da essa subito si senta colpito dentro, senza immaginare ancora di potersela spiegare, o non ancora indotto a doversi confessare di non poter mai essere in grado di valutarne la manifestazioni, miracoli, che sono quelle di Ungaretti, un altro che guardava oltre. Prepariamoci al freddo naturalmente di dott.ssa Cristina Muratore Prepararci all inverno in modo naturale significa prevenire i principali disturbi di stagione attraverso la depurazione dell organismo, il potenziamento delle difese immunitarie e in generale un maggiore apporto di energia psicofisica. Per questo autunno propongo una sintesi di consigli utili a mantenere il proprio stato di benessere secondo l approccio che guarda alla globalità dell individuo e al suo rapporto con l ambiente. L olismo infatti si basa su conoscenze scientifiche aggiornate ma integrate con il sapere tradizionale di cui ogni paese del mondo tramanda conoscenze antiche e consolidate, da cui emerge spesso una cultura comune di buonsenso ed armonia tra individui e natura. 1) ALIMENTAZIONE: ridurre il più possibile il consumo di carne e di alimenti elaborati in favore di una dieta più ricca di vegetali (preferibilmente biologici), e cereali integrali. Infatti tra le miriadi di scuole di pensiero diverse, il denominatore comune su cui nessuno dissente è proprio l importanza del consumo di frutta e verdura. E di recente è stato dimostrato da uno studio presentato al 14 International Symposium on Microbial Ecology (ISME14 di Copenaghen, Danimarca) che una dieta ricca di fibre fa bene alla salute dell intestino e favorisce l assorbimento del Calcio, prezioso minerale per chi ha problemi ossei e per le donne in post-menopausa. 2) DEPURAZIONE: eliminare tossine e depurare il fegato è consigliabile ad ogni cambio di stagione (non solo in primavera!) poiché l organismo umano spesso fatica ad adattarsi alle nuove situazioni soprattutto perché la civilizzazione ci ha portati ad usare climatizzatori o riscaldamento per vivere sempre alla temperatura ideale e purtroppo per la maggior parte del tempo in ambienti chiusi. Quindi gli organi deputati all eliminazione di scorie e alla risposta agli stress ne risentono e vanno aiutati. La natura ci offre molte piante utili in questo senso, come tarassaco, bardana e cardo mariano, che favoriscono la depurazione del fegato, mentre betulla, centella e gemme di castagno, aiutano il drenaggio renale e linfatico. La maggior parte delle piante non possiede un unica azione, perciò vanno scelte singolarmente o in associazione in modo personalizzato a seconda delle proprie esigenze. Un esempio particolare è dato dalle bacche di goji, che dal lontano Tibet, stanno riscuotendo molto successo anche da noi per la straordinaria ricchezza di antiossidanti, vitamine varie, proteine e ferro; è chiaro che chi assume già ferro e proteine in abbondanza sceglierà un antiossidante o depurativo di tipo diverso. 3) SISTEMA IMMUNITARIO: può essere stimolato con molti rimedi fitoterapici come echinacea, noni, papaya fermentata, uncaria, propoli o omeopatici che richiedono un unica somministrazione settimanale da fine settembre a fine gennaio e possono proteggere da virus e batteri. Sono un ottima alternativa ai vaccini, salvo ovviamente i casi in cui il medico li prescriva. 4) INTESTINO: è l organo fondamentale dell assorbimento e dell eliminazione delle sostanze utili o meno al nostro organismo ma è anche parte integrante del sistema immunitario e in base alla sua permeabilità e funzionalità si può determinare una risposta adeguata ad un aggressore esterno (germi, aria fredda, etc.). Su di esse si può agire con l uso corretto di pre-biotici (fibre liquide, mucillagini) e dott.ssa Cristina Muratore DAL MARTEDÌ AL VENERDÌ ORARIO CONTINUATO dalle 9.00 alle SABATO dalle alle e dalle alle SIAMO APERTI ANCHE QUANDO LE FARMACIE SONO CHIUSE!! Leonid & Anna Dedukh - Fotolia.com pro-biotici (fermenti lattici), evitando invece l abuso di lassativi. Possono essere consigliate anche tisane, in particolare a base di malva. 5) VIE RESPIRATORIE: per chi è soggetto a riniti, sinusiti e bronchiti è utile iniziare ai primi freddi la pratica quotidiana della detersione delle fosse nasali con l uso di spray a base di soluzione fisiologica o acqua termale sulfurea o ancor meglio soluzione isotonica di acqua marina con estratto di propoli (utile sia in prevenzione che in fase acuta). Sconsigliato al contrario l utilizzo di decongestionanti, sia perché a lungo andare peggiorano la situazione, sia perché possono aumentare la pressione sanguigna. Ovviamente fumo ed ogni possibile sostanza irritante delle mucose respiratorie va evitata. Inoltre l inizio dell accensione dei riscaldamenti domestici tende ad asciugare l aria, quindi è necessario verificarne l umidità poiché, se troppo secca, irrita le prime vie aeree e le espone al contagio dei germi soprattutto nei bambini. In questi casi va utilizzato l umidificatore (anche con l aggiunta di essenze balsamiche, ma non in presenza di bambini sotto i 3 anni!). BELLUNO - Via Cavour, 49 Tel facebook: parafarmacia olistica > salute 29

17 > arte 30 La penna affilata di Oscar Wilde e il disegno tagliente di Barbara Meletto di Aubrey Beardsley Capita raramente di assistere ad un sodalizio artistico di tale esemplare omogeneità espressiva e di intenti, soprattutto se, come in questo caso, il sodalizio è osteggiato, non voluto, carico di rivalità e di gelosie. Come molte relazioni casuali, però, anche quella tra Wilde e Beardsley produsse un mirabile capolavoro artistico, la Salomè, dove poesia e decorazione raggiunsero incantevoli vette di unione compositiva e strutturale. Salomè è un dramma in un atto unico, scritto in francese, nel 1891, da Oscar Wilde. L opera venne pubblicata nel 1893 a Londra e a Parigi e, nel 1894, uscì la traduzione in inglese corredata dalle illustrazioni di Aubrey Beardsley. Le illustrazioni non piacquero molto a Wilde che, conscio della grandezza e finezza rappresentativa di Beardsley, temeva che la sua opera letteraria ne potesse uscire mortificata e messa in secondo piano rispetto all apparato figurativo. Ne nacque una querelle artistica che affondava le sue radici nella volontà di autoaffermazione personale di entrambi gli autori. Wilde e Beardsley, infatti, oltre a contendersi la scena artistica, si contendevano anche la presenza nei salotti più civettuoli e à la mode della Londra di fine secolo. Entrambi incarnavano la figura del dandy che eleva se stesso e la sua vita ad opera d arte, attraverso un narcisistico compiacimento della propria raffinatezza estetica e un atteggiamento eccentrico fortemente caricato e pubblicamente sbandierato. Fu, forse, proprio questo modo comune di sentire la vita e la realtà a porre in perfetta sintonia gli intenti dei due autori, tanto che, nella Salomè, parola scritta e immagine disegnata si compenetrano e fondono creando un impareggiabile sinfonia. L arte è superficie e simbolo. Chi va oltre la superficie lo fa a proprio rischio e pericolo affermava Oscar Wilde nella prefazione di The Picture of Dorian Gray. Senza dubbio le elegantissime silhouette in bianco e nero di Beardsley sono l esatta icona di questa poetica: decorazioni piatte, asimmetriche, superficiali, in netto contrasto con il naturalismo trompe l oeil, con tutto ciò che è volume o corpo plastico, con le forme massicce, pesanti, sovraccariche, con l eccesso dei particolari, insomma con la moda dell epoca vittoriana matura. Salomè è la storia della figlia di Erodiade che, innamorata di Jokanaan (Giovanni Battista), prigioniero del patrigno Erode, decide di danzare in onore di quest ultimo per avere la testa del Battista. Il soggetto trae ispirazione dai racconti biblici e mette in scena dei temi universali quali l amore e la morte, il sacro ed il profano. Una storia di desiderio lussurioso e distruttivo che Wilde narra, però, in toni ironici, rendendo fiabesco ed umoristico l oriente opulento e bizantineggiante alla Moureau. Il genio giocoso di Wilde trova voce nei disegni di Beardsley: strani figurini alla moda posti ad interpretare una tragedia antica e senza tempo. Il tono grottesco, raffinato ed elegante delle illustrazioni di Beardsley è, infatti, il perfetto contraltare della scrittura tagliente, infantile e cicalante di Wilde. L opera, al suo apparire, provocò un grande sdegno fra il pubblico inglese, fu considerata licenziosa ed immorale, tanto che le prove per la sua rappresentazione furono sospese dalla censura nel L addetto alla censura dei testi teatrali ritenne l opera inadatta e la vietò, riesumando una vecchia legge che vietava di rappresentare a teatro personaggi biblici. Lo stesso Times, il 23 febbraio 1893, definì la Salomè una bizzarra pubblicazione, una composizione in sangue e ferocia, morbosità, bizzarria, Il genio giocoso di Wilde trova voce nei disegni di Beardsley: strani figurini alla moda posti ad interpretare una tragedia antica e senza tempo. un prodotto repellente e blasfemo che adatta il linguaggio biblico a situazioni che ne rovesciano la sacralità. La frivolezza della composizione fu, ben più degli argomenti erotici trattati, ciò che scandalizzò il pubblico inglese: il riso era senza dubbio un arma letale per un establishment, come quello vittoriano, così ferocemente serioso. La penna di Wilde, infatti, colora questo dramma delle passioni umane di toni volutamente sarcastici e dissacratori: i personaggi paiono tanti burattini orchestrati dalla regia lucida e cinica del drammaturgo. Personaggi che hanno risonanze da commedia borghese: Salomè è la capricciosa che pretende l impossibile dal maturo spasimante (in questo caso Erode) e lo spolpa alla maniera di una qualche femme fatal. I personaggi non hanno storia, non vengono descritti nelle loro caratteristiche somatiche, nei loro tratti distintivi: sintetizzati in un nome si disperdono in questa lapidaria nominazione ed i loro corpi, non rappresentati, vengono suggeriti ed elusi al contempo da un ambigua simbologia di immagini. In tal senso si può affermare che il testo di Wilde e la traduzione grafica di Beardsley tendono verso una forma di autotelismo, dove la parola e il segno fanno riferimento a loro stessi e a null altro, sono essi stessi oggetto d arte, cifra estetica che non vuole significare altro da sé. E in questa autoreferenzialità e introversione, l arte affonda dentro di sé, ma più spesso contro di sé, il proprio mito, in una deriva che va verso l informale: una belle epoque che veniva tramutando alla modernità. Wilde, con quest opera, si fa egli stesso avanguardia della modernità: egli ne è il protomartire, il vero Jokanaan a cui fu poi mozzato il capo. barbarainwonderlart.com A tu per tu con Gloria di Francesca De Biasi Ore di sabato 21 luglio: dopo un ora di viaggio, apro la portiera della macchina e scendo con passo sicuro, portando il mio inseparabile zainetto. Gaynor Alla mia sinistra il Brenta scorre placido, un Invece, tra quelli che mi hanno aiutata posso lungo e sinuoso serpente che attraversa la città citare Nat King Cole, Nancy Wilson, Barbra di Mira; alla mia destra si erge Villa Franceschi, Streisand, Ella Fitzgerald. un glorioso hotel a 5 stelle. Mi hanno dato un grande aiuto, anche se loro Ed è proprio questa la mia destinazione, il luogo non lo sanno: essendo povera, non potevo pertervistare in cui avrò la fortuna ed il piacere di inmettermi di frequentare una scuola di musica, la regina della disco music, la grande ma ho imparato l intonazione e la modulazione Gloria Gaynor, sicuramente l artista che più incarna della voce proprio ascoltando i loro dischi. la musica anni 70 insieme alla scomparsa Purtroppo non ho mai incontrato Ella Fitzge- Donna Summer. rald; ho invece avuto di modo di parlare con Come non ricordare hit quali Never can say Nancy Wilson che si è dimostrata molto dolce goodbye, Reach out, I ll be there e I am e gentile nei miei confronti. what I am che per anni hanno infiammato (e BM: Quindi è possibile avere amicizie all interno ancora oggi infiammano!) le piste da ballo?! dello show business, nonostante la rivalità? E naturalmente non posso non citare la celeberrima GG: Certo! Ero amica di Whitney Houston, I will survive, un inno di libertà ed Donna Summer, Vicky Sue Robinson, e lo sono indipendenza con il quale Gloria ha definitivamente ancora con Thelma Houston, con la quale mi conquistato il mondo e per il quale ha sento soprattutto via . vinto l ambito Grammy Award (l Oscar della BM: Nel corso della tua carriera, sei mai stata musica). vittima di razzismo oppure la musica è qualcosa Sono proprio queste melodie accattivanti che che distrugge ogni barriera? mi ronzano nella testa mentre mi preparo a GG: Sì, all inizio della mia carriera sono stata varcare la soglia dell albergo e ad incontrare vittima di un episodio di razzismo. la cantante. Dovevo fare un concerto nel Sud degli Stati Una volta entrata, mi accomodo ed aspetto Uniti insieme alla mia band: i musicisti erano una decina di minuti, fino a quando vedo apparire bianchi ed io l unica persona nera. Gloria con un sorriso smagliante che la Siamo andati in un negozio perché eravamo af- conversazione abbia inizio! famati; loro volevano un panino, io un gelato. Nonostante la fama, è una persona molto disponibile Lì mi hanno detto di andare nel retro ed io e risponde a tutte le mie domande pensavo che il gelato fosse da prendere in un con sincerità e l umiltà che solo i veri artisti altro locale! possiedono. Non sapevo che loro volevano che io entrassi BM: Tu sei considerata, ed in effetti sei, una dalla porta del retro. leggenda della musica nello show business. Ma Mio Dio, non potevo crederci! com è farne parte? Ci sono infatti diverse opinioni Ma questo è veramente l unico episodio che al riguardo : per esempio, Billie Holiday mi sia capitato. lo disprezzava, dicendo che si doveva sempre BM: Dopo molti anni di viaggi intorno al mondo, sorridere per trattenersi dal vomitare. e di sacrifici, hai mai pensato di fermarti e Al contrario, Irving Berlin l ha celebrato in un di fare qualcosa di più rilassante? pezzo molto noto, there s no business like GG: Certo, ci ho pensato. show business. Qual è la tua opinione? Pochi mesi fa ho finito l università (laurea in GG: Direi che concordo con entrambi: è vero psicologia), e quello che avrei intenzione di che bisogna sorridere, magari anche quando fare è aprire un centro per genitori adolescenti, non si sta bene, ma penso anche che il cantare dove loro possano imparare a fare i genitori, sia una grande opportunità, qualcosa di meraviglioso ricevere un educazione per la loro carriera e che permette di cacciare via la tristezza pian piano diventare adulti. e che mi fa sentire molto fortunata. Ma non so se sarà più rilassante! BM: Sempre parlando di show business: c è BM: Oggi si parla molto di crisi nel mercato qualcuno che all inizio della tua carriera non discografico e dell assenza di talenti: credi che ti ha trattato bene? Invece, c è qualcuno che ti tuttavia ci siano degli artisti validi? ha supportata? GG: Sì, credo che ci siano degli artisti validi, GG: All inizio della mia carriera ho incontrato ma nello stesso tempo anche persone che non un musicista piuttosto arrogante e maleducato hanno talento; questo perché le case discografiche nei miei confronti: io gli avevo portato il testo sono più interessate al packaging, all im- di una canzone scritto da me perché lui componesse magine ed apparire che non al talento. la melodia. Ci sono perciò degli artisti che soffrono permagine Io non so leggere bene la musica, e lui me l ha ché le case discografiche non consentono loro fatto notare dicendomi, in tono cattivo, ma di esprimere le loro capacità, di essere creativi se Riproduzione non sai leggere vietata la musica, - ogni diritto come riservato. pretendi Informazioni: di e di mostrare le loro abilità vocali. poter cantare? Cosa credi di poter fare?. Guarda ad esempio Lady Gaga: è un grande talento, ma c è troppo packaging e con i suoi vestiti eccessivi risulta spesso volgare. BM: Molte artiste contemporanee sono più famose per le loro bellezza e sensualità che per le loro doti canore, ma per fortuna c è qualcuna che riesce a combinare questi due aspetti. GG: Certo! Ad esempio, ho incontrato Beyoncè, che è sia bella che talentuosa, e le ho detto: Ho visto una tua foto su un giornale in cui eri veramente elegante, avevi un bellissimo vestito ma non eri volgare. Non perdere mai questo aspetto. Ma, a giudicare dai suoi video, non so quanto mi abbia ascoltato! BM: Ora parliamo un po del tuo rapporto con il mio Paese: se ti dico la parola Italia, a che cosa pensi in primo luogo? GG: Penso come un Paese così piccolo abbia dato tanto al mondo: vino, cibo, moda, mobili, e la musica. È un Paese piccolo, ma molto ricco in questo senso. BM: Nel corso della tua carriera sei venuta molto spesso nel Belpaese, che forse hai visitato più di un italiano medio, e quindi hai potuto sperimentare varie tipologie di pubblico. Hai notato qualche differenza tra tra il Nord ed il Sud? GG: Ritengo che non ci sia una differenza tra Nord e Sud. ma tra le piccole città e le grandi città. Le prime non hanno molte possibilità per divertirsi, in genere non ospitano molti concerti, così quando un artista arriva sono molto entusiasti e dimostrano tutto il loro amore. Invece nelle grandi città sono abituati ad avere tutto quello che vogliono e quindi, quando sali sul palcoscenico, non dimostrano un grande entusiasmo. BM: Ma di solito si dice che le persone al Nord siano più fredde rispetto al Sud, dove invece sono più calorose GG: Le persone che vivono nei Paesi più caldi sono sempre caldi, mentre quelle che vivono nei Paesi a volte caldi, a volte freddi, sono sia caldi che freddi. BM: Un ultima domanda: quando uscirà il tuo prossimo album? GG: Adesso sto preparando un singolo dance che uscirà nelle prossime settimane, mentre il mio primo album gospel verrà pubblicato in autunno, verso settembre - ottobre. > Musica 31

18 > Trevigiano Dalla parte del palcoscenico L associazione teatrale Terzo Atto, molto attiva a Valdobbiadene ormai da più di un anno, riapre il sipario con l avvio del corso base di teatro Dalla parte del palcoscenico. Già proposto nella stagione scorsa con un incredibile successo e culminato con uno stage apprezzatissimo dal pubblico, ma non si ferma qui; infatti quest anno lancia un altra bella iniziativa: il corso di teatro PLAY. Il corso, dedicato ai bambini frequentanti le classi terza, quarta e quinta elementare e tenuto da Beatrice Elisabetta Castellan e Monica Martignago, si propone di offrire un ulteriore attività educativa, nella quale i ragazzi potranno mettersi in gioco in un diverso contesto della vita quotidiana. La prima lezione di prova gratuita si svolgerà in Sala Auditorium Nicolò Boccasino il 17 ottobre dalle alle con l invito alle famiglie di partecipare ad un iniziativa tanto lodevole quanto importante per la crescita dei loro figli. Il corso base Dalla parte del palcoscenico, invece, sarà tenuto da Andrea Furlan e Michela Virago, le lezioni di prova gratuita si svolgeranno mercoledì 17 e 24 ottobre sempre nella sala Nicolò Boccasino dalle ore alle Entrambi si concluderanno con un saggio finale. Inoltre, gli allievi del corso base della passata stagione, proseguiranno la loro formazione teatrale con un corso avanzato, orientato alla realizzazione di un nuovo spettacolo teatrale, sempre sotto la guida di Andrea Furlan e Michela Virago. La rassegna teatrale, carica di nuove e svariate proposte, inizierà il 3 novembre con la serata Noi scriviamo poesie 2 di Beatrice Elisabetta Castellan e Simone Men, i due giovani autori, si esibiranno nella lettura delle loro composizioni poetiche accompagnati dalla musica di Maria Carlotta Penzo, il tutto in un contesto armonico tra musica, teatro e poesia. Non mancheranno ulteriori proposte teatrali del sabato sera che proseguiranno fino alla primavera. Altra grande novità di quest anno, una rassegna di teatri per ragazzi, ogni prima domenica del mese a partire da domenica 4 Novembre alle Il sito, è sempre aggiornatissimo per chi volesse restare informato sulle iniziative e novità proposte. Tiziano di Silvia Dandrea Un giornalista, uno spirito libero, un viaggiatore. Soprattutto un uomo che ha intuito l esistenza di un significato altro della vita, molto più grande del valore che una vita può assumere. L ultimo Terzani, quello che cercava di capire se stesso e il suo essere uomo, sembra essere riuscito a trovare infine la meta del suo tanto peregrinare. Anni di viaggi, esplorazioni, guerre e tragedie sempre vissuti in prima linea, non da protagonista o semplice osservatore, ma sempre da uomo che percepisce e per questo partecipa della Storia. E come partecipante dei fatti sente per questo il dovere morale e civile di cercare la verità anche quando quella presunta presentatagli davanti agli occhi riesce a convincere tutti tranne che se stesso. Tiziano Terzani non era superficiale, non si accontentava di raccogliere poche impressioni con cui scrivere un pezzo, lui cercava e cercava ancora, ascoltava e parlava con la gente, viveva l atmosfera del posto, interiorizzava ogni esperienza e poi, finalmente, sentiva di poter tradurre su carta le sue impressioni. I suoi pezzi emanano ancora gli odori e i profumi dei luoghi che descrivono, perché l atmosfera che si crea ogni volta che si legge un suo articolo è frutto della fatica e dell esperienza vissuta fino in fondo. Diceva che scrivere gli era indescrivibilmente penoso, forse perché le parole, per quanto forti, per quanto accorte e suggestive incontrano un ostacolo proprio nel loro essere simboli scritti, nel non poter trasmettere direttamente le emozioni, ma di comunicarle. Ep- Terzani pure è impossibile non lasciarsi coinvolgere dai fatti che riportava, perché Tiziano non aveva scelto di essere giornalista per soldi o per fama, ma per passione, o meglio, per missione, come sosteneva e questa scelta la trasmetteva in ogni suo scritto. Grazie agli occhi di Terzani si è aperta una finestra su un mondo lontano e poco conosciuto che tutto d un tratto è parso più vicino e meno misterioso; meno esotico se vogliamo. L Asia è stato il grande amore di Terzani. Gli anni della guerra in Vietnam, Cambogia, Birmania, e poi Cina e l espulsione dal Paese, il Giappone e ancora il Sud Est dell Asia, la Russia e il medio Oriente e infine l India. Entusiasmo e delusione si mischiano all esperienze della guerra fredda, della dittatura di Pol Pot in Cambogia, del sogno fallito del comunismo in Cina, dell inquietante e futuristico mondo del Giappone, della prepotenza statunitense in Medio Oriente. Tiziano Terzani sente l inquietudine dei tempi, percepisce con occhio critico la progressiva incivilizzazione dell umanità e rigetta apertamente l idea del Progresso della Storia. Non vi è progresso e la prova è che l uomo, specialmente quello occidentale, è sempre più infelice nonostante la tecnologia avanzata che produce. In questo senso l incontro con l India e l incredibile massa di gente che vive, soffre e muore sul suo suolo costituisce il grande salto per Tiziano Terzani. A esso si accompagna un nuovo grande viaggio, suggerito dalla malattia, ma che spinge il giornalista a percorrere quasi le stesse tappe fatte in carriera sotto un altro punto di vista. La politica ormai esula dal suo interesse e Terzani può concentrarsi sulla dimensione spirituale dell uomo e la ricerca della senso della vita. Viaggiare era sempre stato per me un modo di vivere e ora avevo preso la malattia come un altro viaggio (Un altro giro di giostra). E lo fa osservando e vivendo la morte. Il grande viaggio del giornalista parte dalla ricerca della cura per il suo malanno, il cancro, ma ben presto si trasforma in uno studio sulla spiritualità umana. Rispetto alla scienza s incammina nel mondo ben più vasto e fideistico del sapere degli antichi, fatto di riti, credenze, e suggestioni. Continua a mantenere un atteggiamento critico e sostanzialmente scettico, specialmente nei confronti delle medicine alternative e dei movimenti new-age, tuttavia non si esime dal mettersi in gioco, nella convinzione che possa esserci qualcosa di buono e di utile in ogni cosa. Contro la presunzione del sapere occidentale si sofferma più volte, non intendendo negarne la validità, ma volendone indicare i limiti impliciti. Secondo il giornalista esiste un altra verità al di sotto delle apparenze che la scienza occidentale non riesce a portare alla luce perché non abbandona l approccio meccanicistico con cui descrivere gli avvenimenti. Indubbiamente l Occidente ha fatto grandi progressi nel conoscere il corpo... ma non ha fatto alcun progresso, anzi, forse è andato a ritroso nella conoscenza di tutto quell invisibile, immisurabile, imponderabile che sta dentro e al di là del corpo, che lo sostiene, che lo lega a tutte le altre forme di vita e lo rende parte della natura. Una grande lezione di umiltà. > il personaggio 32 Trattoria All Alpino DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ MENÙ SPREAD antipasto, primo, secondo, vino e caffè 20 euro tutto compreso! Ponte nelle Alpi (BL) Loc. Pus, 1 - strada per il Nevegal - Tel. e fax Chiuso: lunedì sera e martedì sia a pranzo che cena. Azienda artigiana ARGENTA GIAMPIETRO lavori boschivi manutenzione del verde vendita legna dolomitica tagliata su misura SEDICO - Via Peron, 51/B Tel Cell Visitate il sito "DA NOI C E SEMPRE IL SOLE!" solarium certificato alla normativa 0,3 CENTRO ABBRONZATURA Viale Cadore 29/A Ponte nelle Alpi (BL) - Per prenotazioni Tel. 0437/

19 > Turismo 34 Tra i colori e i sapori di Cristina Rubinato Tre giorni sono sufficienti per farsi un idea di quanto è meravigliosa Napoli, toccando le mete principali e regalandosi una gita fuoriporta in una delle sue isole. Siamo in 4, io, mio marito, mia cugina e suo marito. Sabato - iniziamo a scoprire Neapolis... Partiamo con un volo da Venezia e in un ora e un quarto atterriamo all aeroporto Capodichino. Prendiamo un taxi con la tariffa fisse da e per la Ztl, con 16 euro siamo in piazza Dante dove si trova il nostro b&b. Alloggiamo al b&b Piazza Dante in Vico Mastellone. Si trova affacciato sull omonima piazza ed è un punto di partenza molto comodo per la visita della città e per limitare al massimo l uso dei mezzi pubblici. Inoltre è accogliente, i titolari sono molto premurosi e disponibili e abbiamo fatto delle ottime colazioni a base di sfogliatelle e babà. Arriviamo a Napoli alle 15.00, giusto in tempo per provare l autentica pasticceria napoletana nella rinomata Scaturchio in Piazza San Domenico Maggiore. Rimaniamo sorpresi sia dalla dimensione che dalla bontà di sfogliatelle, babà e della pastiera. Siamo nel cuore della città, nel Decumano Inferiore chiamato anche Spaccanapoli perché divide nettamente la città antica in due parti tra nord e sud. Questa zona è ricca di luoghi d interesse. Noi cominciamo con il Monastero di Santa Chiara e il suo bellissimo chiostro maiolicato. Continuiamo a passeggiare incontrando Piazzetta Nilo, Via dei Librai, la Piazza e la Chiesa del Gesù Nuovo. Alziamo innumerevoli volte la testa su chiese ed edifici che meriterebbero una sosta, ma il tempo è poco, abbiamo dovuto scegliere cosa visitare e limitarci a quello. Passeggiamo per Via San Gregorio Armeno, la via dei presepi, ricca di statuine del Presepe e di statuine di personaggi d attualità. Questa via ci colpisce per la sua vivacità e ti fa pensare che Napoli è proprio come te la immagini, vivace, affollata, colorate, luminosa. Ci fermiamo in uno dei tanti negozietti ad acquistare il cornetto rosso che le insegne dichiarano collaudato! Arriviamo alla Cappella di San Severo ed entriamo. Al suo centro c è il famoso Cristo Velato una delle opere scultoree più famose al mondo. È bellissima e tutta la cappella merita una visita perché è un piccolo gioiello. Per la prima cena napoletana non possiamo che scegliere la pizza. Andiamo da Sorbillo in Via dei Tribunali. Arriviamo alle 19 perché ci avevano avvertito che la coda per entrare sarebbe stata lunga. Ordiniamo margherite e diavole. Il tutto servito velocemente su tavoli in marmo molto essenziali. La pizza è enorme e ci piace. Usciamo dalla pizzeria alle e la fila per entrare è chilometrica. di Napoli Passeggiatina fino a Piazza Bellini su cui i affacciamo dei locali. Noi ci fermiamo al Caffè Arabo dove io prendo un ottimo the alla cannella e poi a letto. Domani scendiamo in Via Toledo e andiamo a vedere il Golfo di Napoli. Domenica, 2 giorno - verso il mare Colazione e poi giù per Via Toledo, la via dei negozi che parte proprio da sotto il nostro b&b. La percorriamo a piedi. Incrociamo Galleria Umberto I che ricorda molto Galleria Vittorio Emanuele a Milano. Scendiamo verso il Maschio Angioino, uno dei simboli di Napoli. Risaliamo poi verso il Palazzo Reale che richiama atmosfere spagnole e arriviamo finalmente nella bellissima Piazza del Plebiscito, non senza una sosta per un caffè al famoso caffè storico di Napoli, Gambrinus che si affaccia sulla piazza. Continuiamo percorrendo l elegante Via Chaia e arriviamo sul lungomare dove passeggiamo fino a Mergellina e questa zona ci regala dei panorami sul golfo indimenticabili. Inizia a piovere e siamo stanchi. Con la metro torniamo al b&b per un riposino e ci diamo appuntamento alle per l ultima visita guidata della giornata alla Napoli Sotterranea, pertanto torniamo a Spaccanapoli perché l entrata si trova in Piazza San Gaetano. Napoli Sotterranea mi è piaciuta molto più di quanto mi aspettassi. È stato veramente interessante. Con la guida si scende fino a 40 metri sotto Napoli per visitare delle vecchie cisterne e si cammina tra cunicoli e cavità scavate nel sottosuolo. La gita dura circa un ora e un quarto e alla fine si risale in superficie per vedere i resti di un teatro greco-romano nascosto all interno di un basso. I bassi sono piccole abitazioni caratteristiche di Napoli situate al piano terra e composte in genere da un solo vano. È domenica sera e la maggior parte delle pizzerie e ristoranti che volevamo provare sono chiusi. Tentiamo una trattoria in una laterale di Via Toledo dove mangiamo degli ottimi scialatielli ai frutti di mare. Passeggiata per Via Toledo fino al b&b e a letto. Lunedì, 3 giorno - gita a Capri Oggi ci separiamo dai nostri compagni di viaggio. Io e mio marito andiamo a Capri, i nostri cugini visitano Procida. In mattinata prendiamo il catamarano dal molo Beverello (che si trova nei pressi del Maschio Angioino) per 17 euro a tratta e in 45 minuti siamo sull isola. Arriviamo al porticciolo di Marina Grande e il panorama già inizia a farsi da sogno. Con la funicolare si sale alla Piazzetta di Capri. Piccolina, curata, vivace e soprattutto affacciata su un mare meraviglioso. Siamo spaventati dall idea dei prezzi, ma sappiamo di un ristorantino dove possiamo mangiare tipico a buon prezzo. Seguendo l indicazione per le Poste arriviamo al ristorante da Verginiello in Via Lo Palazzo. Quello che la guida non diceva è che avremmo pranzato accanto ad una vetrata affacciata sul mare. Per 25 euro abbiamo preso un insalata caprese, ravioli Capri e spaghetti al filetto di pomodoro. Il prezzo è buono e il panorama impagabile. Seguiamo le indicazioni che ci portano a un punto panoramico sui faraglioni di Capri. Tre rocce che escono da un mare dal colore blu. Un panorama bello da togliere il fiato, facciamo tante foto e rimaniamo talmente incantati da fare fatica ad andarcene. Ce ne torniamo verso la piazzetta e giroliamo un po tra i negozi e viuzze. Riprendiamo la funicolare per riscendere a Marina Grande perché alle parte il nostro catamarano per Napoli. Alle ci riuniamo ai nostri compagni di viaggio per andare verso Castel dell Ovo, il castello più antico di Napoli. A quest ora la passeggiata è meravigliosa, c è ancora caldo e la luce regala dei colori incantevoli. Castel dell Ovo sorge accanto al Borgo Marinaro, in una posizione meravigliosa sull isolotto di Megaride. Una leggenda napoletana medioevale racconta che Virgilio, avrebbe nascosto all interno di una gabbia un uovo magico. Si dice che finché l uovo non si fosse rotto città e castello sarebbero stati protetti, ma se si fosse rotto, guai a Napoli ed ai napoletani. Da Castel dell Ovo facciamo una lunga camminata per cenare all Antica Pizzeria da Michele in Via Sersale. Arriviamo, prendiamo il nostro numero e ci mettiamo in fila, al nostro turno ci chiameranno per accomodarci. Anche qui l ambiente è spartano ed essenziale. Servono solo margherita e marinara ma sono buonissime, la pizza più buona che io abbia mai mangiato. Tipica pizza napoletana col cornicione alto e ingredienti ottimi e profumati. Spendiamo 25 euro per 5 pizze e 4 bibite. Torniamo al nostro b&b con una lunga passeggiata e crolliamo a letto. Martedì - si torna a casa, ma prima... Vogliamo vedere Napoli dall alto e decidiamo di andare al Vomero. Non prima di essere passati nei pressi del mercato di Pignasecca per qualche acquisto gastronomico come i taralli con le mandole e il pepe e qualche sfogliatella e babà. Prendiamo la funicolare da Monte Santo e arriviamo al Vomero dove sorge Castel Sant Elmo e la Certosa di San Martino. Noi non le visitiamo perché non abbiamo molto tempo a disposizione e ci limitiamo a costeggiare Castel Sant Elmo e da un punto panoramico riusciamo a distinguere bene Spaccanapoli. Si vede infatti un arteria che taglia la parte storica in due. Torniamo con la funicolare che porta verso Galleria Umberto I. Risaliamo Via Toledo e facciamo un po di shopping da Alcott, uno store napoletano di abbigliamento che ricorda tantissimo per ambientazione e stile Abercrombie di New York. Profumo inebriante nell aria, musica a tutto volume, ma i prezzi sono decisamente più abbordabili L ultimo nostro menù napoletano di questa vacanza lo facciamo da Nennella nei Quartieri Spagnoli in Vico Teatro Nuovo tre traverse al di sopra di Via Toledo. Da Nennella è uno show continuo. Il titolare e i camerieri sono sopra le righe, ma simpatici e divertenti. Il menù è napoletano. Abbiamo mangiato divinamente con antipasto misto di mozzarella fresca, mozzarella in carrozza, crocchetta di patate, crocchetta di ricotta, salumi e prosciutti. Quattro primi fra cui gnocchi alla sorrentina, la tipica pasta patate e provola e linguine ai gamberoni. Terminiamo con una frittura di pesce locale e dei contorni tra cui i friarielli, una verdura tipo broccoletti, ripassata in olio e aglio buonissima. Il tutto per un prezzo più che accattivante. Torniamo al b&b per prendere le nostre valigie, prima però ci concediamo l ultimo caffè della vacanza al Caffè Mexico in Piazza Dante. È buonissimo e viene servito in una tazzuliella bollente e già zuccherato. Prendiamo il taxi per l aeroporto con il sapore di Napoli in bocca e i suoi colori negli occhi. Non ci sono parole per Napoli. È vivace, è colorata, è caotica ma sa emozionare. Alla prossima, Napoli! Chiarimenti sulla SCIA segnalazione certificata di inizio attività dott. Paolo Vignola Responsabile dello Sportello unico attività produttive del Comune di Belluno Alcuni recenti interventi del Legislatore, della Corte Costituzionale e dei TAR Veneto e Lombardia hanno chiarito significativi aspetti della disciplina della Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) La Corte Costituzionale, con sentenza , n. 164, ha dichiarato non fondate le questione di legittimità costituzionale sollevate da alcune Regioni rispetto alla disciplina della Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), così come introdotta dalla Legge , n. 122 ed oggetto di successivi interventi normativi. Secondo le ricorrenti la Legge n. 122/2010 ha violato le prerogative costituzionali regionali in quanto la norma ha stabilito che la SCIA che sostituisce integralmente la vecchia DIA (Dichiarazione certificata di inizio attività) deve essere applicata anche alle materie che sono riservate alla competenza legislativa primaria delle regioni, sia ordinarie che a statuto speciale, come il commercio, l artigianato, la tutela delle salute e l ordinamento degli uffici, ai sensi dell art.117, comma 3, Cost. In via preliminare, la Corte ha chiarito che lo scopo della DIA, come prevista nella prima stesura della L. n. 241/1990 ed oggetto di interventi di riforma all inizio del 2000, era quello di rendere più semplici le procedure amministrative alleggerendo il carico degli adempimenti gravanti sul cittadino. Secondo la Corte, la finalità semplificatoria, che viene ora confermata anche per la SCIA che assume il carattere di istituto di semplificazione dei procedimenti di abilitazione all esercizio dell attività d impresa, si è a tal punto radicata nel nostro ordinamento da diventare un principio generale dell azione amministrativa. Tale principio ha trovato di recente un espresso fondamento anche nella normativa europea, ed in particolare nella Direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi sul mercato interno (cd Direttiva Bolkestein). Nel merito della decisione, la Corte ha ritenuto la SCIA coerente con i parametri costituzionali e non invasiva della competenza legislativa primaria delle regioni perché lo Stato, stabilendo che la SCIA si applica anche alle materia di competenza regionale, ha voluto dar vita ad una disciplina di semplificazione ed accelerazione delle procedure amministrative che deve essere applicato a vantaggio di tutti i cittadini e di tutte le imprese senza distinzione territoriale Nel fare ciò lo Stato ha esercitato la propria competenza legislativa esclusiva ed in particolare la competenza a determinare livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali, secondo quanto stabilito dall art. 117, comma 2, lett. m), Cost. Infatti, ha sottolineato il Giudice delle Leggi, è compito dello Stato assicurare l esercizio di tali diritti ed il godimento di prestazioni pubbliche garantite in termini omogenei anche sul piano territoriale, senza che la legislazione regionale possa limitarle o condizionarle. L intervento statale, ha evidenziato ancora il Giudice costituzionale, consente una restrizione dell autonomia legislativa delle Regioni, giustificata dallo scopo di assicurare un livello uniforme di godimento dei diritti civili e sociali tutelati dalla Costituzione. Con la medesima sentenza la Corte costituzionale ha, altresì, chiarito che la SCIA si applica anche all attività edilizia perché non può porsi in dubbio che le esigenze di semplificazione e di uniforme trattamento sull intero territorio nazionale valgano anche per l edilizia. Per meglio inquadrare l istituto della SCIA è necessario chiarirne la sua natura giuridica, richiamando, a tal proposito, quanto già espresso su questa rivista nel numero di dicembre In quella sede ricordavamo che l Adunanza plenaria del Consiglio di Stato, con sentenza del , n.15, ponendo termine ad un annosa diatriba, aveva stabilito che: (omissis) la denuncia di inizio attività ( ora SCIA) non è un provvedimento amministrativo a formazione tacita e non dà luogo in ogni caso ad un titolo costitutivo, ma costituisce un atto privato volto a comunicare l intenzione di intraprendere un attività direttamente ammessa dalla legge. Quindi la SCIA è un atto di natura soggettivamente e oggettivamente privata, che viene concepito e redatto nella sfera giuridica del privato, sia esso cittadino che impresa, che non genera un atto amministrativo autorizzatorio, neppure tacito o implicito. Con la SCIA il privato si limita a dichiarare/ segnalare alla Pubblica amministrazione che intende intraprendere un attività che è direttamente ammessa dalla legge, autodichiarando attraverso opportune autocertificazioni la sussistenza dei presupposti normativamente indicati per poter svolgere detta attività. I rimedi esperibili dal terzo/privato che ritiene di aver subito una lesione da un attività intrapresa con SCIA: la soluzione legislativa ed i chiarimenti del Tar Veneto e Lombardia Quale azione può intraprendere il terzo/privato che ritiene di aver subito una lesione da un attività intrapresa con SCIA? Ci riferiamo, ad esempio, all ipotesi del commerciante che vede aprire un negozio concorrente nelle immediate vicinanze e ritiene che quell apertura sia stata realizzata in violazione di legge, ovvero, dal proprietario di un immobile rispetto ad un attività edilizia intrapresa nel fondo limitrofo. Il rimedio offerto al privato è indicato nell art. 19, comma 6 ter, Legge n. 241/1990 (introdotto con la Legge , n. 148, Misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria ) che stabilisce quanto segue: La segnalazione certificata di inizio attività, la denuncia e la dichiarazione di inizio attività non costituiscono provvedimenti taciti direttamente impugnabili. Gli interessati possono sollecitare l esercizio delle verifiche spettanti all amministrazione e, in caso di inerzia, esperire l azione di cui all art. 31, commi 1, 2 e 3 del decreto legislativo 2 luglio 2010, n.104. L azione cui fa riferimento il comma 6-ter è l azione avverso il silenzio della Pubblica amministrazione, che può essere esperita davanti al TAR territoriale ed è disciplinata dall art. 31 Cpa (Codice del processo amministrativo). L azione avverso il silenzio, che risulta strutturata come un azione di accertamento diretta cioè a verificare la sussistenza dell obbligo della Pubblica amministrazione di provvedere, può essere promossa nei due casi indicati dallo stesso art. 31 Cpa: 1) quando sono decorsi i termini previsti dalla legge per la conclusione del procedimento, e la PA è rimasta inerte, in silenzio, cioè non ha adottato il provvedimento richiesto; 2) negli altri casi previsti dalla legge. Proprio su quest ultima locuzione - negli altri casi previsti dalla legge - si sono soffermati sia il TAR Veneto (sentenza , n. 298) che il TAR Lombardia (sentenza , n. 1075), ritenendo che la legge si riferisca proprio all ipotesi dell azione avverso la SCIA indicata dal comma 6-ter dell art. 19. L. n. 241/1990. I giudici amministrativi hanno anche chiarito che il ricorso contro il silenzio della PA, ex art. 31 Cpa, costituisce l unico strumento accordato dalla legge al privato che vuole opporsi ad un attività intrapresa con una SCIA, in quanto il comma 6-ter utilizza l avverbio esclusivamente. Quindi, dalla lettura coordinata delle norme appena citate (art. 19, comma 6-ter, L. n. 241/1990 e art. 31 Cpa) si ricava che l attuale assetto normativo mette a disposizione del privato esclusivamente lo strumento di tutela offerto dall azione giurisdizionale avverso il silenzio della Pubblica amministrazione. Questa azione può essere esercitata, secondo l interpretazione del TAR Veneto, sin da quando le dia/ scia vengono presentate e il terzo ne venga a conoscenza della loro utilizzazione e quindi ben prima della scadenza del termine finale assegnato all amministrazione per l esercizio del potere repressivo o modificativo (termine ordinario di 60 giorni dalla presentazione, ovvero, di 30 giorni in caso di SCIA edilizia). L azione giurisdizionale può essere attivata previa sollecitazione dell Amministrazione a verificare la conformità alla legge dell attività intrapresa con SCIA, e solo nel caso in cui la PA rimane inerte, cioè non ha avviato alcuna attività di controllo. Ricorrendo questi presupposti è possibile adire il Giudice amministrativo perché accerti l obbligo della PA di provvedere. Il TAR Lombardia ha anche chiarito che l iniziativa sollecitatoria del privato, pur non richiedendo particolari formule sacramentali debba però possedere una serie di minimi requisiti per così dire di serietà, fra i quali si annoverano la forma scritta con l indicazione seppure di massima- dei profili di illegittimità dell intervento e la richiesta di esercizio dei poteri di verifica e di eventuale repressione. Da quanto sopra brevemente esposto risulta che la SCIA è divenuto un istituto di carattere generale che si applica senza alcuna limitazione settoriale (es. edilizia). Attraverso questo istituto lo Stato garantisce che ai cittadini e alle imprese siano assicurati livelli essenziali di prestazioni pubbliche in termini di uniformità su tutto il territorio nazionale. Tale carattere della SCIA, ritenuto coerente con il dettato costituzionale, può produrre anche limitazioni alla potestà legislativa delle regioni le quali sono tenute ad uniformarsi ai principi generali espressi dal legislatore statale in materia. La SCIA, quindi, superando il vaglio di costituzionalità, si afferma a pieno titolo quale istituto innovativo che ha modificato il panorama della disciplina dei rapporti fra la Pubblica amministrazione i cittadini e le imprese, imprimendo un ulteriore e significativo impulso al processo di semplificazione amministrativa al punto di essere riconosciuta quale tassello del principio di semplificazione, riconosciuto dalla stessa Corte Costituzionale quale principio generale dell ordinamento giuridico. L individuazione, infine, degli strumenti offerti al privato per opporsi ad un attività intrapresa illegittimamente con SCIA, costituisce un passo avanti importate in una materia che aveva prodotto finora un quadro di incertezze non certo incoraggiante per il privato che riteneva di aver subito una lesione e che è rimasto, in alcuni casi, privo di effettiva tutela. > Leggi e normative 35

20 > Giornalista per un giorno La tormentata vita della principessa Sissi di Martina Giardini Il 1889 segna un anno decisivo nella vita di Sissi, a causa del presunto suicidio del figlio Rodolfo, erede al trono d Austria. In effetti, i primi sintomi di instabilità psichica del figlio sono evidenti fin dall infanzia e trovano conferma col trascorrere degli anni. A vent anni il principe ereditario conduce una vita totalmente sregolata, disprezza il genere umano, si dimostra senza rispetto per il prossimo e le sue convinzioni politiche rispecchiano quelle liberali della madre, ma in maniera più accentuata. Neppure il matrimonio con Stefania del Belgio placa l animo di Rodol fo che continua a condurre una vita dedita all alcool, alla morfina e alle donne tanto da troncare definitivamente i rapporti quando la moglie scopre di aver contratto, a causa sua, una malattia venerea che la renderà sterile. A trent anni un pensiero costante, il suicidio, fa elaborare a Rodolfo strani piani per togliersi la vita: il 30 gennaio 1889 Rodolfo e L Oroscopo di BM Belluno Magazine il periodico gratuito di informazione ed attualità della Provincia di Belluno a cura del MAGO YAMIL - 36 BILANCIA BILANCIA AMORE: Saprete comprendere la fiducia di coppia alternando la necessità di aver vicino il partner a momenti di libertà. LAVORO: Vi sentirete sotto osservazione e potrebbe venir meno la tranquillità necessaria. Sappiate discere quanto dipende da voi e quanto dagli altri. SALUTE: Sentite la necessità di uscire dalla quotidianità, anche un breve viaggio nel fine settimana potrà essere il vostro toccasana. AMORE: A volte bastano poche parole a confortare il partner, è probabile che abbia bisogno del vostro sostegno morale. LAVORO: Sembrate così convinti delle vostre idee che non ascolterete nessun consiglio, ma ascoltare non vuol dire cambiare necessariamente. SALUTE: Articolazioni sotto tiro, non è certo il periodo per strafare con l attività fisica, basta un po di moderazione. AMORE: A volte la maggior difficoltà sta nell esprimere il proprio punto di vista e la tendenza del periodo è di farlo nel modo sbagliato. Cercate la pacatezza e l onestà nelle parole. LAVORO: Creatività come nota di rilievo da condividere con soci o superiori, una qualità che potrete mettere presto a frutto in maniera positiva. SALUTE: Ottimo periodo per voi, avete le pile cariche, siete in forma smagliante energia ed ottimismo a AMORE: Vi piacerebbe stupire il vostro partner con effetti speciali, ma potrebbero essere fraintesi. Otterrete molto di più con la semplicità. LAVORO: Saprete cogliere un occasione al volo e trarne vantaggio, tutto bene se rispettate anche il prossimo. SALUTE: Se pensate ad una dieta le stelle vi suggeriscono di attendere, semplicemente non è il momento per iniziarla. BILANCIA SCORPIONE BILANCIA SAGGITARIO BILANCIA SCORPIONE CAPRICORNO SCORPIONE SAGGITARIO BILANCIA ACQUARIO CAPRICORNO SAGGITARIO SCORPIONE PESCI CAPRICORNO ACQUARIO SAGGITARIO BM ti offre uno spazio gratuito per dare sfogo alla tua creatività. Invia i tuoi articoli e le tue foto a: la sua amante diciassettenne Maria Vetséra vengono ritrovati in una camera da letto del casino di caccia di Mayerling: la giovane avvelenata, Rodolfo trapassato da una tempia all altra da un colpo di pistola che molto probabilmente si inflisse. Ancora oggi non sono state accertate le circostanze in cui si è verificato l accaduto, a causa dell omissione di molti indizi da parte della famiglia reale e, soprattutto, celando la presenza della giovane ragazza. Da questo momento la vita di Sissi si spezza: nel giro di pochi anni perde le persone a lei più care come il padre, la sorella, il cugino Ludwig II di Baviera e per il resto della sua vita vestirà sempre di BILANCIA Negli anni successivi lo stato psiconero, in segno di eterno lutto. fisico dell imperatrice peggiora: la sua inquietudine si riflette nei suoi continui viaggi in giro per l Europa alla ricerca di una serenità che non riuscirà mai a trovare. AMORE: L entusiasmo non mancherà di certo, ma cercate di trasferirlo anche al partner rispettando i suoi tempi. LAVORO: Probabilmente vi toccherà rifare delle cose che vi sembravano già concluse, se è un vostro superiore a richiederlo, accontentatelo facendo notare il vostro rinnovato impegno. SALUTE: Riposate di più, meglio evitare di far le ore piccole e dosate le energie. In basso a sinistra. Rodolfo d Asburgo da bambino. Sotto. Rodolfo pochi anni prima della morte. Ti piace scrivere e vorresti condividere questa passione? AMORE: Se in questo periodo non sapete quale decisione prendere, non temete, va bene saper attendere gli sviluppi per comprendere meglio la situazione. LAVORO: Confrontate le vostre idee e metodo di lavoro con i colleghi, scegliete insieme la strategia migliore. SALUTE: Sono probabili cali di energia e potrete sentirvi stanchi, è solo un periodo passeggero e ritornerete in forma. AMORE: La serenità sembra regnare nell ambito familiare, cercate di mantenere questo equilibrio evitando di prendere decisioni da soli, parlatene prima con il vostro partner. LAVORO: Possibili cambiamenti da valutare positivamente, anche con un apertura mentale verso le novità. SALUTE: Le stelle indicano la colonna vertebrale come punto debole per questo mese, un richiamo alla cautela evitando sforzi eccessivi. AMORE: Sono probabili fasi di apatia verso il vostro partner, ma cercate di non essere sospettosi se da parte sua cercherà di coinvolgervi, semplicemente vi vuole bene. LAVORO: Buone opportunità sia economiche che di cambiamento nella direzione di una crescita professionale. SALUTE: Un po di sano movimento e piacevole relax, per ripartire di slancio. SCORPIONE BILANCIA SAGGITARIO SCORPIONE BILANCIA CAPRICORNO SAGGITARIO SCORPIONE BILANCIA ACQUARIO CAPRICORNO SAGGITARIO SCORPIONE PESCI ACQUARIO CAPRICORNO SAGGITARIO PESCI CAPRICORNO ACQUARIO AMORE: La coerenza non si può solo pretendere, giusto? Se cercate o desiderate un miglior affiatamento, sono da misurare comportamento e parole. LAVORO: Sembra che il vostro comportamento sia troppo superficiale o distratto, meglio dedicare più attenzione a quello che fate. SALUTE: la raccomandazione è di evitare tensioni, anche in ambito familiare e lavorativo, per non immagazzinare stress. AMORE: Sono possibili incomprensioni nella coppia e non sapete come muovervi, cercate di non agire in malafede ed attendete che le situazioni si chiariscano. LAVORO: Sono possibili problemi da non sottovalutare, anzi, siete chiamati a prestare tutta la vostra attenzione per una valutazione approfondita. SALUTE: Le stelle avvertono di prestare miglio attenzione al cibo, meglio orientarsi verso cose semplici e naturali. AMORE: Probabilmente è il partner ad avere bisogno di voi in questo periodo e voi avrete buone intuizioni per dare l aiuto necessario. LAVORO: La concentrazione su quello che state facendo è necessaria, rischiate che vi sfuggano sia cose positive, ma anche le negative da fronteggiare meglio se prese per tempo. SALUTE: Possibili forme di allergia, la pelle sembra essere la più delicata. RENDI SPECIALI I TUOI EVENTI PORTANDO IN TAVOLA LA QUALITÀ E LA GENUINITÀ SI PREPARANO CATERING PER: *MATRIMONI *EVENTI AZIENDALI *BATTESIMI *CRESIME *COMUNIONI *FESTE DI LAUREA *EVENTI SPORTIVI PESCI ACQUARIO PESCI AMORE: Alti e bassi sono sempre possibili, cercate di comprenderlo anche voi, o pretendete che il partner sia sempre al top? LAVORO: Il vostro impegno per risolvere problemi che coinvolgono vari settori della vostra professione darà buoni frutti, non mollate e le gratificazioni ci saranno. SALUTE: Disturbi d insonnia sono in agguato, un po di relax e qualche tisana vi aiuteranno certamente. Ponte nelle A. (BL) - V.le Dolomiti, 2 - Tel

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica.

Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica. Comune di Brentonico Provincia autonoma di Trento Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica. Collaborazione Istituto comprensivo Scuola primaria Brentonico

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

Ad Armando Sanna Cover Mapei

Ad Armando Sanna Cover Mapei Introduzione: Ci sentiamo verso le 22 non so bene come iniziare, in fondo è un ragazzo. Un ragazzo dal viso pulito. - Pronto ciao sono Armando- - Ciao mi chiamo Gilberto, lo sai che domenica, mentre trionfavi,

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

campo dell osso - gioco e natura -

campo dell osso - gioco e natura - campo dell osso - gioco e natura - ci presentiamo Campo dell Osso - Gioco e Natura è un campo per ragazzi dai 6 ai 13 anni, che parte da un innovativo ambito progettuale pensato per far trascorrere ai

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND

Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND Gigisland I edizione 2011 Luigi Giulio Bonisoli Responsabile della pubblicazione: Luigi Giulio Bonisoli Riferimenti web: www.melacattiva.com www.scribd.com/luigi Giulio

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

sg.sport EDIZIONE ESTATE 2014

sg.sport EDIZIONE ESTATE 2014 sg.sport EDIZIONE ESTATE 2014 2 Indice 4 Cos'è il Summer Camp 6 A chi è rivolto 9 Le Strutture & il Team 10 Divertimento & Sport 11 Momenti speciali 3 12 Tutti a tavola 14 Tennis Camp Brunico 15 Camp Specialistico

Dettagli

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9 1.Introduzione... 2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8 4.Conclusione... 9 Elisa Boffi 2009/2010 Opzione Storia 2 1) Introduzione In questo lavoro parlerò del mio sport, il nuoto sincronizzato.

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI In un mondo che ha perso quasi ogni contatto con la natura, di essa è rimasta solo la magia. Abituati come siamo alla vita di città, ormai veder spuntare un germoglio

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

pubblicitario del film che proprio a Torino ha raccolto immensi pareri favorevoli uno tra i tanti quello di Vittorio Sgarbi - è stato realizzato

pubblicitario del film che proprio a Torino ha raccolto immensi pareri favorevoli uno tra i tanti quello di Vittorio Sgarbi - è stato realizzato 3 giugno 2013 AI GIOCHI DEL MARE IL VIDEO DI GIULIA MONTERA Praia a Mare (CS) Giulia è figlia della nostra terra. E con lei, lo sono tutti quelli che nella speranza trovano un motivo per alleviare le pieghe

Dettagli

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado Esplorare e abitare il territorio con il cuore: esercizi di training sensoriale Siamo veramente «presenti» ai luoghi che abitiamo

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE

UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE 16 maggio 2015 Milano, Arena Civica RECORD FOR ALL UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE RASSEGNA STAMPA COMUNICAZIONE comunicazione@labilita.org Associazione l abilità Onlus Via Pastrengo 16/18 20159 Milano

Dettagli

Istituto Maria Consolatrice

Istituto Maria Consolatrice ISTITUTO PARITARIO MARIA CONSOLATRICE Via Melchiorre Gioia, 51 20 124 MILANO Tel. 02/66.98.16.48 - Fax 02/66.98.43.64 - Cod.Fiscale: 01798650154 e-mail:direzioneprimaria@ismc.it sito internet: www.consolatricemilano.it

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Le attività Fragile (l ombra che resta)

Le attività Fragile (l ombra che resta) Introduzione all uso (per gli studenti) Cari studenti e studentesse di italiano, questo Cdlibro è uno strumento con il quale speriamo di farvi apprezzare lo studio della lingua, di aspetti della cultura

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

IL SIGNIFICATO DEI COLORI

IL SIGNIFICATO DEI COLORI IL SIGNIFICATO DEI COLORI Per scegliere il colore delle pareti di casa bisogna prima apprendere il significato di ognuno, questa guida ti aiuterà ad avere più consapevolezza sull effetto che si può ottenere.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Nuovo CostaClub: più prezioso che mai

Nuovo CostaClub: più prezioso che mai Nuovo Costa: più prezioso che mai Il vostro sogno diventa realtà Carissimi Soci, il Costa dei vostri sogni sta per diventare realtà. Nasce dai vostri desideri, che abbiamo ascoltato direttamente con l

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

Quando eravamo scimmie

Quando eravamo scimmie Quando eravamo scimmie Zio, è vero che tu insegni antro... non mi ricordo più come si chiama. Antropologia, sì è vero Chiara. Mi spieghi cos è? Che non è mica tanto chiaro. Sedetevi qui, anche tu, Elena.

Dettagli

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio Test A2 Carta CE Prove di comprensione del testo: LETTURA Primo esempio 1 Secondo esempio 2 Terzo esempio Leggi attentamente il testo, poi rispondi scegliendo una delle tre proposte. Segna la risposta

Dettagli

Laboratori di ZOOANTRPOLOGIA DIDATTICA

Laboratori di ZOOANTRPOLOGIA DIDATTICA Laboratori di ZOOANTRPOLOGIA DIDATTICA Che emozione in fattoria! Tema: EDUCAZIONE AMBIENTALE-EDUCAZIONE ALLE EMOZIONI Età: ASILI NIDO E SCUOLA DELL INFANZIA Periodo: Marzo-Giugno; Settembre-Ottobre Costo,

Dettagli

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città.

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città. magazine free press Firenze Urban Lifestyle è un magazine freepress che nasce dalla volontà di dare energia alla forza intrinseca della città di Firenze. La nostra redazione vuole dar voce a realtà e situazioni

Dettagli

IL POTERE DELLA MENTE

IL POTERE DELLA MENTE PARTE PRIMA IL POTERE DELLA MENTE Dimagrisci senza dieta_ testo.indd 1 28/02/13 09.28 Aspettati di farcela Ci sono cose che vi posso insegnare, altre che potete imparare dai libri. Ma ci sono cose che,

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE GUIDA PRATICA IN 5 PASSI Sabrina Quattrini www.seichicrei.it Attenzione! Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale.

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Inaugurazione mostra "Phobia, la paura sei tu": intervista a Milly Macis

Inaugurazione mostra Phobia, la paura sei tu: intervista a Milly Macis Inaugurazione mostra "Phobia, la paura sei tu": intervista a Milly Macis Milly Macis, nota tatuatrice cagliaritana si racconta in un intervista, poco prima dell inaugurazione della mostra Phobia la paura

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La Bibbia è contro il sesso

La Bibbia è contro il sesso mito 5 La Bibbia è contro il sesso L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. Woody Allen Facendone un peccato il Cristianesimo ha fatto molto

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

Cerchi d acqua e policromie cristalline

Cerchi d acqua e policromie cristalline Cerchi d acqua e policromie cristalline Entriamo nella casa del lago. Vanni scruta l ambiente da esperto. Apre le grandi finestre, lasciando entrare l aria fresca e pulita. Un odore d antico c investe.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

1. FUMO PERCHÉ È PIACEVOLE

1. FUMO PERCHÉ È PIACEVOLE 1. FUMO PERCHÉ È PIACEVOLE Si dicono un sacco di cose brutte sulle sigarette, ma la verità è che si fuma perché è piacevole. È piacevole aspirare il fumo con calma, è piacevole sentirlo impossessarsi dei

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

Visitate il Presepio artistico nella Cappellina Parrocchiale

Visitate il Presepio artistico nella Cappellina Parrocchiale CIRCOLO SANTA MARIA ASSUNTA - Rubano, 27 dicembre 2015 Anno 2 n 48 - Pag. 1 Circolo SANTA MARIA ASSUNTA Rubano Via Brescia, 1 - Tel. 049 897 72 36 Eventi, date, avvenimenti e notizie per le prossime settimane:

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE 11 November 2014 COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE Articolo a cura di Nicola Doro - Responsabile Commerciale Ad Hoc Ti sei mai chiesto perché alcune persone falliscono in tutto quello che

Dettagli

preghiere Associazione Ragazzi del Cielo guardando di la

preghiere Associazione Ragazzi del Cielo guardando di la preghiere Associazione Ragazzi del Cielo Ragazzi della Terra 1 guardando di la Madre di tutte le madri Vergine Maria, madre di tutti i figli, madre di tutte le madri e di tutti i padri. Noi, famiglie dei

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

nel nel giardino del gigante...

nel nel giardino del gigante... nel nel giardino del del gigante... Scuola dell infanzia Scuola dell infanzia - Scuola primaria classi 1^ 2^ 3^ Scuola primaria classi 4^ 5^ - Scuola secondaria di I grado Visita autogestita al Giardino

Dettagli

LA VOCE DEGLI ANTA. Autunno

LA VOCE DEGLI ANTA. Autunno È lieta di presentarvi LA VOCE DEGLI ANTA Numero 10, Ottobre 2015 Autunno La terra si veste del giallo delle foglie in autunno. Il vento raccoglie i sussurri dei trepidi uccelli e gioca coi rami avvizziti

Dettagli

Nota importante all'articolo!

Nota importante all'articolo! Nota importante all'articolo! In seguito alla pubblicazione della seguente intervista ci sono giunte diverse segnalazioni attendibili che, contrariamente a quanto lasciato intendere nell intervista stessa,

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Dal 9 giugno al 10 luglio

Dal 9 giugno al 10 luglio Dal 9 giugno al 10 luglio SI REPLICA ORATORIO APERTO TUTTI I GIORNI SI TRIPLICA educatore laico d oratorio a completamento dell equipe educativa DOMENICA 14 GIUGNO IN VISITA ALL EXPO (RAGAZZI E FAMIGLIE

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

A primavera 2013 la vela si fa la festa. Appuntamento a Livorno 21-24 marzo.

A primavera 2013 la vela si fa la festa. Appuntamento a Livorno 21-24 marzo. A primavera 2013 la vela si fa la festa. Appuntamento a Livorno 21-24 marzo. Perché nasce il Vela Festival. Perché finalmente appassionati ed espositori parlano la stessa lingua. Quella della passione

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi''

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi'' J.AThePowerOfSponsorship Di Giuseppe Angioletti http://www.segretidei7uero.altervista.org ''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

Io sono l attimo come il fiume che scorre

Io sono l attimo come il fiume che scorre Io sono l attimo come il fiume che scorre Cristina Pia Sessa Sgueglia IO SONO L ATTIMO COME IL FIUME CHE SCORRE Le mie poesie teatro di vita www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Cristina Pia Sessa

Dettagli