MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro"

Transcript

1 MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Danfoss Solar Inverters A/S Quaderno applicazione MAGGIO 2011

2 Indice 1 Introduzione Pannelli fotovoltaici e configurazione CC Pannelli monocristallini o policristallini Pannelli policristallini standard Pannelli monocristallini standard Pannelli a film sottile Fattore di configurazione Massima tensione CC e tensione di esercizio Inseguitore del punto di massima potenza (MPPT) Perdita dovuta ai cavi Conclusioni Rete e configurazione CA Punto di connessione (PC) Configurazione CA Rete a bassa tensione Servizi supplementari per impianti connessi in bassa tensione Conclusioni Comunicazione e monitoraggio Opzioni di monitoraggio Monitoraggio integrato, comunicazione Ethernet Comunicazione RS Comunicazione GSM Display Server web Funzionalità master Comlynx Datalogger Accessori Router Kit sensori Sensore contatore energia (S0) Conclusioni Installazione Ubicazione degli inverter Cablaggio CA CC Cavi di comunicazione Conclusioni Assistenza/affidabilità Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio 2011

3 Prefazione Per impianti fra 15 kva e 100 kva, predominanti in molti mercati, ha senso scegliere, dal punto di vista della competitività, una soluzione sviluppata per massimizzare il rendimento. Per avere successo in questo mercato sempre più competitivo, è assolutamente necessario fare attenzione ai dettagli nel design e nell hardware dell impianto FV. Utilizzando anche solo un numero limitato di inverter TLX potrete ottimizzare i vostri impianti FV avvantaggiandovi dei numerosi inseguitori MPP, che semplificano notevolmente la progettazione e l installazione dell impianto. Inoltre, gli inverter TLX Pro comprendono caratteristiche che lo rendono un prodotto di altissima gamma, come l elevata efficienza dell inverter stesso e la funzionalità di monitoraggio integrata. Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio

4 Sommario Questo documento fa parte di una serie di pubblicazioni il cui scopo è quello di consentire ai progettisti di conoscere e sfruttare le potenzialità dei prodotti Danfoss. Le informazioni raccolte in questi documenti, insieme alla flessibilità intrinseca degli inverter TLX, permetteranno ai progettisti di utilizzare gli inverter TLX Pro in varie applicazioni che vanno dagli impianti residenziali alle grandi centrali fotovoltaiche commerciali. Questi documenti spiegano come gli impianti FV siano progettati in modo ottimale grazie all uso degli inverter di stringa TLX Pro ad alta efficienza e come questi inverter contribuiscano a semplificare la comunicazione, la messa in funzione e la manutenzione dell intero impianto. Il presente documento prende in considerazione le piccole applicazioni commerciali, che, al fine di questa pubblicazione, identificano gli impianti con molteplici inverter TLX con potenza totale collegata alla rete inferiore a 100 kva. Idealmente un impianto FV da 100 kva può essere realizzato usando solamente sei inverter del peso di soli 35 kg per macchina. Tutti i tipi di inverter TLX possono essere combinati in qualsiasi ordine per soddisfare il rapporto ideale tra la potenza delle stringhe FV e la potenza CA degli inverter. Si è quindi in grado di ottenere il miglior rapporto prezzoprestazioni. Grazie poi all uscita trifase dell inverter, non è necessario adottare misure per assicurare il sincronismo della fase CA. La potenza FV media di 5,5 kwp o 4,5 kwp per MPPT fornisce un inseguimento molto preciso delle stringhe del modulo FV anche in presenza, ad esempio, di elevate differenze di temperatura nella schiera di moduli. Per ogni MPPT vengono monitorate la corrente e la tensione CC. Questo assicura un elevato livello di controllo delle operazioni e la massima affidabilità dell impianto senza un hardware supplementare di monitoraggio delle stringhe. Gli MPPT multipli consentono anche un elevato livello di flessibilità nella progettazione CC dell impianto FV. Pertanto è possibile ottenere una tensione di stringa vicina alla tensione CC nominale dell inverter. Tutto ciò assicura un funzionamento dell inverter con la massima efficienza e resa possibile. L inverter TLX Pro è dotato di un sistema di monitoraggio integrato, il che significa che non è necessario collegare un unità esterna separata. Tutti gli inverter Pro sono in grado di funzionare come master del sistema, presentandosi come l interfaccia esterna per l intero impianto. Il collegamento degli altri inverter dell impianto al master tramite Ethernet LAN può essere fatto nella configurazione a stella o a margherita, in funzione delle preferenze dell installatore. Una volta collegato, un indirizzo IP verrà configurato automaticamente. Gli installatori possono usare l interfaccia integrata dell inverter per semplificarne l installazione. Tramite l inverter master è possibile replicare i parametri di configurazione agli altri inverter nell impianto. Il cablaggio di comunicazione e la configurazione del sistema vengono in questo modo semplificati, riducendo il tempo d installazione e il numero di possibili errori. Usando il sistema di monitoraggio integrato, più utenti finali avranno la possibilità di essere sempre informati dello stato dell impianto. In questo modo gli eventuali guasti potranno essere rilevati tempestivamente e risolti immediatamente, garantendo un minor numero di fermi del sistema. Grazie alla semplice e completa interfaccia web, informazioni chiare e semplici saranno disponibili su qualsiasi PC utilizzando un normale browser internet. Una panoramica dell intero impianto o dettagli di un singolo inverter potranno essere ottenuti dall utente tramite la semplice interfaccia web del master. Gli utenti più esperti potranno configurare la notifica tramite o SMS relativa allo stato dell impianto. 4 Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio 2011

5 Introduzione 1. In un impianto FV, l inverter collega i pannelli FV lato CC alla rete lato CA con lo scopo di trasferire quanta più potenza possibile dai moduli alla rete. Per riuscire in questa operazione, l inverter deve estrarre quanta più energia possibile dai moduli e, allo stesso tempo, immettere quanta più energia possibile nella rete. Nelle sezioni seguenti verrà spiegato come è possibile garantire che sia il lato FV che il lato rete dell impianto siano ottimizzati dal punto di vista dell inverter. Per assicurare un tempo di funzionamento massimo e tempi di fermo ridotti al minimo, si consiglia l impiego di un sistema di monitoraggio. In funzione delle preferenze, possono essere prese in considerazione diverse soluzioni, pertanto viene qui di seguito presentato un ventaglio di possibili soluzioni. Anche il modo in cui l inverter viene installato potrebbe influire sull impianto, quindi verrà trattato anche questo aspetto. Infine menzioneremo brevemente le considerazioni relative alla manutenzione dell inverter. Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio

6 2. Pannelli fotovoltaici e configurazione CC La quantità di energia solare che si riuscirà a produrre dipenderà dal tipo di moduli e dalla posizione e dal modo in cui sono installati. I pannelli sono disponibili in vari tipi e grandezze, offrendo la possibilità di diverse combinazioni di configurazioni FV. La scelta della configurazione ottimale in base alle condizioni locali dell installazione diventa pertanto importante affinché l inverter possa ottimizzare la quantità di potenza FV da convertire in potenza CA. Per offrire la più ampia gamma di soluzioni possibili, gli inverter TLX sono dotati delle seguenti caratteristiche: 4 taglie di potenza (8 kva, 10 kva, 12.5 kva, 15 kva) 2-3 inseguitori MPP indipendenti ognuno con: 1000 V CC a circuito aperto V intervallo MPP 12 A di corrente di ingresso La scelta dei pannelli FV è una delle prime operazioni da eseguire. 2.1 Pannelli monocristallini o policristallini Sono disponibili due tipi di celle solari cristalline: le celle policristalline, meno costose e le celle monocristalline, con un efficienza leggermente maggiore. La maggior parte di celle policristalline viene prodotta in unità da 6 pollici (156 mm 156 mm) con una potenza massima di 4 Wp. Le celle monocristalline standard sono disponibili in unità da 5 pollici (125 mm 125 mm) con potenza fino a 2,8 Wp, oppure in unità da 6 pollici con potenza fino a 4,2 Wp. Recentemente sono stati pubblicati nuovi valori di efficienza per celle solari prodotte in massa, benché queste celle non siano ancora disponibili su ampia scala Pannelli policristallini standard Le applicazioni più comuni di celle policristalline sono moduli con 48, 54 o 60 celle. Sul mercato sono disponibili anche grandi moduli a 72 celle benché questi siano meno comuni. A seconda della potenza della cella, questi moduli producono fino a 190 Wp (48 celle), 215 Wp (54 celle), 240 Wp (60 celle) o 290 Wp (72 celle). I parametri di ingresso CC degli inverter TLX sono ottimizzati per collegare una stringa di questi moduli ad un ingresso con il proprio MPPT Pannelli monocristallini standard Moduli con celle monocristalline da 6 pollici sono sempre più presenti sul mercato. Questi sono disponibili con lo stesso numero di celle per modulo di quelli menzionati precedentemente con pannelli policristallini. I valori di potenza dei pannelli monocristallini possono raggiungere fino a 200 Wp (46 celle), 225 Wp (54 celle) 250 Wp (60 celle) o 300 Wp (72 celle). In questo caso è consigliabile collegare una stringa ad un singolo ingresso con il proprio MPPT. Le unità da cinque pollici vengono usate prevalentemente in moduli da 72 o 96 celle. Questi moduli producono fino a 200 Wp (72 celle) o 270 Wp (96 celle). La massima potenza possibile per stringa compatibile con gli inverter TLX è pari a 3,8 kwp. Per questo motivo l installatore deve collegare un numero di stringhe più elevato agli inverter per ottenere il fattore di configurazione consueto se confrontato con i moduli con celle da 6 pollici; ad esempio cinque stringhe ad un TLX 15k. 2.2 Pannelli a film sottile Tutti i pannelli a film sottile che non richiedono una messa a terra sul lato CC sono compatibili con gli inverter TLX. In particolare i moduli basati sulla tecnologia CIS o CIGS vengono usati per impianti FV residenziali e possono essere utilizzati anche con inverter senza trasformatore. Una sfida importante legata all uso di pannelli a film sottile è l alta tensione dei moduli stessi. Questa riduce il numero massimo di moduli per stringa; pertanto la potenza massima per stringa è limitata a circa 1,5 kwp. Spesso con pannelli a film sottile si riesce ad ottenere meno di 1 kwp di potenza per stringa. Ciò significa che l installatore deve collegare un numero piu grande di stringhe in parallelo per ottenere la potenza FV raccomandata per qualsiasi inverter. Qui entra in gioco l MPPT multiplo degli inverter TLX. Con un numero variabile da tre a otto stringhe per ingresso CC/MPPT, non è necessario usare diodi di stringa o fusibili di stringa, per cui si riducono le spese d installazione e si elimina l ulteriore potenziale di errore. A questo punto, avendo scelto il tipo di pannelli da utilizzare, è importante pensare alla configurazione delle stringhe per sfruttare al meglio l area disponibile e per adattarsi al sito d installazione. 6 Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio 2011

7 2.3 Fattore di configurazione Un impianto che utilizza potenza mediante inverter ad alta efficienza situato nell Europa Centrale non deve superare un fattore di configurazione di Psolare/Pinverter = 1,12, come indicato dal Dott. Bruno Burger 1. Grazie ai migliori coefficienti di temperatura Pmpp e ad una migliore prestazione dei moduli a film sottile in condizioni di scarsa illuminazione, è consigliabile usare un fattore di configurazione di max. 1.1 utilizzando gli stessi moduli a film sottile. 1 Dimensionamento degli inverter per impianti FV collegati alla rete: Dott. ing. Bruno Burger, Fraunhofer-Institut für Solare Energiesysteme ISE, Heidenhofstraße 2, D Freiburg. Per moduli cristallini con celle solari standard, sono disponibili diverse opzioni con il TLX 15k nell orientamento ottimale: Moduli cristallini standard con celle solari da 6 pollici: 1 stringa di massimo 24 moduli da 60 celle su ciascuno dei tre ingressi 1 stringa di massimo 26 moduli da 54 celle su ciascuno dei tre ingressi 1 stringa di massimo 30 moduli da 48 celle su ciascuno dei tre ingressi Moduli cristallini standard con celle solari da 5 pollici: 5 stringhe di massimo 20 moduli da 72 celle suddivise sui tre ingressi 5 stringhe di massimo 15 moduli da 96 celle suddivise sui tre ingressi Moduli a film sottile, ad esempio First Solar FS-377 e FS-277: 14 stringhe di 15 moduli FS-377 suddivise su tre ingressi 21 stringhe di 10 moduli FS-277 suddivise su tre ingressi Quanto più ci si discosta dall orientamento e dall inclinazione ottimali, tanto più dovrebbe essere elevato il fattore di configurazione. Ad esempio, per un tetto con un inclinazione di 45 e un orientamento verso ovest, si può avere un fattore di configurazione di circa 1,18 poiché il tetto non sarà esposto al sole per tutto il giorno ed il sole presenterà una minore potenza di irraggiamento quando colpisce il tetto perpendicolarmente. Diversamente, un tetto con inclinazione di 6 e orientamento a ovest, dovrebbe avere un fattore di configurazione massimo di circa 1,25 poiché sarà esposto alla luce solare quasi per tutto il giorno, ma sempre con un angolazione obliqua. Nord-ovest Ovest Sud-ovest Sud Sud-est Est Nord-est Nord Inclinazione < Tabella 1: Fattore di configurazione in % relativo all orientamento dei moduli Europa Centrale Per le installazioni nel Sud Europa, dove è consigliato un fattore di configurazione più basso, la potenza può essere facilmente ridotta collegando meno moduli a ogni stringa qualora si utilizzino moduli cristallini, oppure meno stringhe all inverter qualora si utilizzino moduli a film sottile. Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio

8 2.4 Massima tensione CC e tensione di esercizio Il coefficiente di temperatura negativo per la tensione a circuito aperto (Uoc) dei pannelli solari deve essere considerato quando si determina il numero massimo di moduli per stringa. Per l Europa Centrale, la pratica attuale è quella di calcolare la massima tensione CC con -10 C. A questa temperatura i moduli possono teoricamente raggiungere valori Uoc fino al 13% superiori rispetto all Uoc presente in condizioni di test standard (STC). Sebbene possano presentarsi temperature più basse dei moduli, non è il caso di prendere in considerazione questo caso. Questo è dovuto al fatto che il tasso di riduzione della tensione in presenza di un irraggiamento solare più ridotto produce solo valori Uoc più bassi del 10% circa con un irraggiamento di 200 W/m² rispetto ad un irraggiamento di 1000 W/m². Inoltre, anche con 200 W/m², si verifica un aumento della temperatura del modulo che produce una temperatura notevolmente superiore alla temperatura ambiente. Per determinare i valori della tensione di esercizio in condizioni realistiche, è stato sviluppato il NOCT. NOCT sta per temperatura nominale di lavoro della cella. Questo valore è indicato anche sulla scheda tecnica di ogni modulo e indica la temperatura tipica della cella nel corso dell anno (per i moduli cristallini intorno a 45 C). L intervallo quotidiano di tensione CC di esercizio è importante per determinare l efficienza dell inverter. A differenza della maggior parte degli inverter monofase, gli inverter trifase estremamente efficienti raggiungono valori di tensione di esercizio prossimi alla loro tensione CC nominale. Questo significa che gli inverter confermano effettivamente l efficienza indicata sulla scheda tecnica. Come risultato, entra in gioco la seguente regola empirica: per raggiungere la migliore efficienza possibile per l inverter, si dovrebbe mirare ad avere il massimo numero di moduli per stringa. Se esiste una singola stringa con un numero inferiore di moduli e un livello di tensione CC inferiore, la corrispondente riduzione di efficienza influisce solo su una parte dei moduli collegati all inverter, con un effetto ridotto sull efficienza totale. 2.5 Inseguitore del punto di massima potenza (MPPT) Gli inverter TLX hanno una potenza FV massima per MPPT di 4,5 kwp o 5,5 kwp, consentendo di ottimizzare l uscita senza sostenere spese maggiori. Grazie agli MPPT multipli e alle quattro taglie di potenza degli inverter TLX, è possibile trovare una soluzione per qualsiasi quantità di moduli, massimizzando la resa e minimizzando i costi. Ombreggiamenti parziali e diversi orientamenti del tetto possono essere gestiti senza uno sforzo eccessivo nella progettazione dell impianto. Minimizzando il numero di stringhe, quindi, è possibile avere un inseguitore MPP dedicato individualmente ad ogni singola stringa; la stringa funzionerà perciò con valori di tensione prossimi alla tensione CC nominale dell inverter e la maggior tensione CC ridurrà le perdite dovute ai cablaggi. 2.6 Perdite dovute ai cavi I cavi nell impianto FV contribuiscono a delle perdite, in quantità variabile a seconda della resistenza del cavo. Per uguali quantità di potenza trasferite su un cavo è possibile ridurre le perdite scegliendo un cavo con una maggiore sezione trasversale o aumentando la tensione di ingresso. In generale è consigliabile mantenere le perdite totali dovute al cavo inferiori all 1%. Avendo una configurazione del modulo con una tensione CC nominale intorno ai 700 V, nella maggior parte dei casi si utilizza il limite di 1000 V a circuito aperto e quindi la massima tensione possibile. Ciò significa che si possono risparmiare spese di cablaggio usando una sezione trasversale minore del cavo. Solitamente si usano 4 mm² nella maggior parte delle installazioni fino a circa 200 m di lunghezza totale di cavo CC. Per impianti fino a 300 m di lunghezza totale del cavo, un cavo con 6 mm² di sezione manterrà la perdita sotto l 1%. Con la tensione CC notevolmente più elevata della tensione CA, è anche consigliabile posare i cavi più lunghi sul lato CC poiché ciò contribuirà a mantenere basse le perdite totali dovute ai cavi. 2.7 Conclusioni L inverter TLX offre un ampio grado di flessibilità nella progettazione della configurazione FV, grazie alle capacità dei 2-3 inseguitori MPP regolati indipendentemente da 1000 V CC e ai 2-3 ingressi CC. Tutti i pannelli cristallini possono essere collegati direttamente all inverter, possono altresì essere utilizzati pannelli a film sottile e, poiché gli inverter sono disponibili in diverse taglie di potenza, il rapporto da FV a CA può essere ottimizzato assicurando che si otterrà sempre l impianto più efficiente per l area e la superficie disponibile. Avendo assicurato la configurazione ottimale dell ingresso FV, è importante considerare anche le condizioni migliori per l uscita CA. 8 Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio 2011

9 Rete e configurazione CA 3. Nonostante la progressiva globalizzazione dei sistemi, la fornitura dell energia prodotta tramite la rete non è un operazione semplice, dipendendo sia dalla grandezza dell installazione che dal tipo di rete a cui si è collegati. Diversi Paesi non hanno solo requisiti differenti da Paese a Paese, ma all interno del Paese stesso i requisiti di rete possono dipendere dalla quantità di potenza fornita. Le caratteristiche degli inverter TLX rispetto al lato CA sono: Uscita trifase 3x400 V CA L-L Impostazioni di rete per 17 Paesi incluse le funzionalità di manutenzione ausiliarie Nel caso di impianti più grandi con numerosi inverter, diventano rilevanti anche considerazioni relative all ubicazione degli inverter stessi, prendendo in considerazione la tipologia e lunghezza del cablaggio CA rispetto al cablaggio CC. 3.1 Punto di connessione (PC) Il punto di connessione (PC) è il punto in cui l impianto FV è collegato alla rete elettrica pubblica. Il PC viene valutato e selezionato dal DNO tenendo presente che il punto selezionato non deve influire sulle prestazioni dell impianto e che la potenza generata non dovrebbe interferire con la rete, l alimentazione di tensione o il dispositivo elettrico collegato. Ciò serve ad isolare elettricamente il sistema di generazione di potenza FV ed il circuito di consumo di corrente. Più impianti FV possono essere collegati al punto comune, sebbene dovrebbe essere presa in considerazione la capacità totale di generazione di potenza. 3.2 Configurazione CA Gli inverter TLX consentono un elevato livello di tensione CC. È così possibile attraversare lunghe distanze con un cavo FV standard, il che aumenta la flessibilità nel trovare la posizione ideale per il montaggio degli inverter. Concentrando tutti gli inverter in una postazione (idealmente accanto al punto di alimentazione a bassa tensione) generalmente si possono ottenere spese più contenute per un cablaggio CC e CA. Quando si installa un impianto FV su diversi edifici, l installatore può scegliere di installare gli inverter in gruppi per ogni edificio oppure utilizzare l alta tensione CC degli inverter TLX per unire tutti gli inverter in una postazione. Questa flessibilità minimizzerà le perdite dovute ai cavi, le spese di installazione dei cavi stessi e le sottodistribuzioni CA Reti a bassa tensione Piccoli impianti commerciali fino a 100 kva sono generalmente collegati al sistema di distribuzione a bassa tensione (BT) che pone meno requisiti rispetto alla rete a media tensione (MT). Tuttavia, esiste una chiara tendenza di un progressivo adattamento nella rete BT dei regolamenti per la rete MT, pertanto le funzioni di supporto della rete sono richieste, fino a un certo grado, anche nella rete BT Servizi supplementari per impianti connessi in bassa tensione Un esempio del supporto di rete richiesto (servizi ausiliari) si trova in Germania, dove a partire da luglio 2011 sono in vigore requisiti relativi alla riduzione della potenza attiva ed il controllo della potenza reattiva. La riduzione della potenza deve essere effettuata per tutti gli impianti in caso di frequenze in eccesso. Gli inverter TLX+ e TLX Pro+ sono pertanto in grado di controllare la potenza reattiva, sia come un valore fisso di Cos(φ), sia come una funzione della potenza generata quando si seleziona l impostazione Paese Germania LV dal Conclusioni Gli inverter TLX assicurano che l energia prodotta venga fornita alla rete secondo tutte le norme e legislazioni nazionali senza causare problemi all impianto. L inverter fornisce sempre un uscita simmetrica e, al suo interno, include funzionalità d impostazione per soddisfare tutti i regolamenti della rete per 17 diversi Paesi. Avendo progettato la migliore soluzione per l impianto, è nostro interesse includere il monitoraggio delle prestazioni generali e dello stato dell impianto, al fine di verificare che il ritorno dell investimento sia quello previsto e per dare la possibilità di intervenire prima che potenziali problemi si aggravino. Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio

10 4. Comunicazione e monitoraggio Avendo dedicato del tempo all ottimizzazione dell impianto FV, perfezionandolo per raccogliere quanta più energia possibile dai moduli FV e alimentarla in modo corretto nella rete, è importante anche assicurarsi che l impianto continui a farlo in maniera duratura nel tempo. Grazie all hardware moderno e al software sofisticato, la gamma di inverter TLX include dettagliate funzionalità di registrazione dati che supportano il monitoraggio desiderato; sia che si voglia usare una soluzione integrata sia una esterna, gli inverter TLX forniscono varie possibilità di interazione: Server web integrato Prodotti esterni Display integrato A seconda del tipo di interazione prescelto, si può decidere tra diversi metodi di comunicazione: Comunicazione Ethernet Comunicazione RS-485 Comunicazione GSM Per facilitare sia l interazione che i processi di comunicazione negli impianti con numerosi inverter, sono state raccolte varie funzionalità supplementari in quella che è nota come Funzionalità Master. I servizi supplementari che richiedono un controllo e un ingresso centralizzato usano il sistema di comunicazione per la distribuzione dei segnali di controllo richiesti. Nelle pagine seguenti verranno descritte inizialmente le possibilità di comunicazione che creano la base per le diverse possibilità di interazione, dettagliate in seguito. Inoltre verranno trattati il server web e le funzioni master prima ancora di menzionare i prodotti accessori. 4.1 Opzioni di monitoraggio Il TLX Pro include una soluzione economica di funzionalità di registrazione e monitoraggio poiché comprende un estesa interfaccia web accessibile tramite rete Ethernet. Tutti i parametri di sistema individuali e cumulati sono accessibili attraverso l inverter master, fornendo un unico punto di accesso all intera rete di comunicazione degli inverter Monitoraggio integrato, comunicazione Ethernet Il TLX Pro è dotato di un elevata capacità di registrazione (la capacità di memorizzazione è 34 giorni ad intervalli di 10 minuti). Gli intervalli di registrazione possono essere cambiati (ogni minuto, ogni dieci minuti o ogni ora). I dati registrati nell inverter sono accessibili tramite una connessione LAN con l inverter. La rete LAN può essere configurata in due modi: a) Accesso diretto Collegando il computer direttamente all inverter master TLX Pro tramite LAN: Indirizzamento automatico (APIPA), nessun router, nessun DHCP Accesso locale dal computer attraverso Explorer o Firefox, Si avrà a disposizione un estesa interfaccia di amministrazione e di monitoraggio attraverso il server web integrato b) Accesso Internet Collegando un inverter master TLX Pro tramite LAN da un router, quindi ad Internet (come visibile nella figura seguente). Router con DHCP che assegna gli indirizzi IP agli host (inverter e computer) Accesso locale agli inverter dal computer locale tramite Explorer o Firefox Accesso agli inverter da Internet attraverso Explorer o Firefox Configurazione delle tabelle NAT del router richiesta, Si avrà a disposizione un estesa interfaccia di amministrazione e monitoraggio attraverso il server web consentendo di inviare i dati tramite FTP ad un servizio di immagazzinamento dati, come un portale specifico, oppure tramite ai destinatari specificati. 10 Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio 2011

11 Ingresso FV Inverter Stoccaggio dati www Interfaccia web dell'utente 3 MPPT Connessione LAN Router Connessione LAN 3 MPPT Rete Connessione LAN 3 Trifase 3 MPPT Rete LAN Struttura della rete Margherita (daisy chain) Collegamenti a stella Nessun anello! Struttura della rete Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio

12 4.1.2 Comunicazione RS-485 Come alternativa al monitoraggio integrato, è possibile collegare un datalogger o un weblogger (gamma ComLynx o un unità di terzi) all inverter attraverso la comunicazione RS-485. Queste unità sono in seguito accessibili tramite un computer per scopi di monitoraggio dati. Il protocollo ComLynx RS-485 è aperto e scaricabile liberamente nel caso si voglia sviluppare una propria soluzione di comunicazione. Ingresso FV Inverter Stoccaggio dati www Interfaccia web dell'utente 3 MPPT Connessione RS-485 Connessione LAN WEB logger Router Connessione RS MPPT Rete Connessione RS-485 Trifase 3 MPPT Rete RS Comunicazione GSM Un inverter TLX può essere aggiornato attraverso un modem GSM. Ciò consente la trasmissione di dati tramite GSM a servizi esterni di archiviazione dati o come SMS. Nota: nelle reti di inverter con TLX Pro, solo l inverter definito come master richiede un aggiornamento attraverso il modem GSM Display È sempre possibile monitorare l inverter tramite il display che fornisce inoltre un estesa interfaccia utente. Ingresso FV Inverter Rete TLX 3 MPPT Trifase Display Interfaccia display 12 Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio 2011

13 4.2 Server web Attraverso la rete Ethernet è possibile accedere ai dati registrati usando il server web che è integrato in tutti gli inverter TLX Pro. Una volta che la rete è stata instaurata, basta aprire un browser Internet (Explorer o Firefox) e digitare il nome dell inverter nel campo dell indirizzo. Tramite il server web si può accedere a tutti i più importanti parametri, ma molto più velocemente, facilmente ed in modo più esplicativo che attraverso il display dell inverter stesso. Il server web vi consente di: Monitorare o modificare la configurazione inverter/impianto Monitorare o modificare lo stato dell impianto FV Mostrare grafici e curve (resa o emissione CO₂ evitate, ecc.) Configurare la modalità di comunicazione ( o SMS ai destinatari) Selezionare automaticamente la lingua tra otto disponibili Inoltre, i dati possono essere esportati in diverse modalità ed è possibile quindi effettuare a posteriori analisi e confronti dei dati stessi. 4.3 Funzionalità master Gli inverter TLX Pro sono dotati di una funzione Master/Follower. Ogni inverter TLX Pro può essere definito come un inverter master con controllo unidirezionale su uno o più inverter. Con la funzionalità master, la configurazione, la messa in funzione ed il monitoraggio saranno notevolmente semplificati, poiché consente di: Raccogliere e riassumere i dati dall intera rete di comunicazione degli inverter Caricare dati da servizi di immagazzinamento dati Distribuire o SMS Replicare i dati dall inverter master ai follower (configurazione inverter/impianto) 4.4 Comlynx Datalogger Per una capacità di memorizzazione supplementare, l impianto FV può essere dotato di unità di registrazione esterne usando la rete di comunicazione RS-485. In questo modo si ottengono tra 1,5 e 4 anni di capacità di memorizzazione e comunicazione sulla base del protocollo RS Danfoss offre i datalogger e weblogger della gamma ComLynx. ComLynx Datalogger e ComLynx Datalogger +, dotato di un sensore d interfaccia ComLynx Weblogger con sensore d interfaccia compatibile La gamma Comlynx traduce e trasmette tutti i parametri importanti (resa, eventi inverter, ecc.) dall inverter direttamente ad un computer o ad un modem per l accesso remoto. Oltre alla gamma Danfoss Comlynx, varie soluzioni di monitoraggio sono compatibili con gli inverter fotovoltaici Danfoss. Consultare il proprio fornitore per la corretta applicazione. Soluzioni per impianti commerciali di piccola taglia basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione Maggio

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Soluzioni per impianti residenziali basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Soluzioni per impianti residenziali basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Soluzioni per impianti residenziali basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Danfoss Solar Inverters A/S Quaderno applicazione MAGGIO 2011 Indice 1 Introduzione... 5

Dettagli

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Danfoss Solar Inverters A/S Quaderno applicazione MAGGIO 2011 Indice contenuti 1 Introduzione...

Dettagli

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Quaderno applicazione Inverter di stringa per impianti fotovoltaici Moduli cristallini

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Quaderno applicazione Inverter di stringa per impianti fotovoltaici Moduli cristallini MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Quaderno applicazione Inverter di stringa per impianti fotovoltaici Moduli cristallini Danfoss Solar Inverters Quaderno applicazione Edizione 1 gen. 2011 Indice 1. Introduzione...

Dettagli

SolarMax Serie MT. Massima potenza per rendimenti elevati.

SolarMax Serie MT. Massima potenza per rendimenti elevati. SolarMax Serie MT Massima potenza per rendimenti elevati. Tre fasi sono il numero perfetto. Da oltre 20 anni Sputnik Engineering produce inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri hanno

Dettagli

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss 24/7 monitoraggio in tempo reale con tecnologia ConnectSmart

Dettagli

SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali

SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali Massima redditività Gli impianti fotovoltaici sui tetti delle aziende commerciali e industriali hanno un enorme

Dettagli

97,3% Gamma di inverter fotovoltaici Danfoss DLX Prestazioni e flessibilità in un design user-friendly. Per impianti residenziali da 2,0 kw a 4,6 kw

97,3% Gamma di inverter fotovoltaici Danfoss DLX Prestazioni e flessibilità in un design user-friendly. Per impianti residenziali da 2,0 kw a 4,6 kw MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Gamma di inverter fotovoltaici Danfoss DLX Prestazioni e flessibilità in un design user-friendly Per impianti residenziali da 2,0 kw a 4,6 kw 97,3% di efficienza massima Prestazioni

Dettagli

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Danfoss CLX Series. Guida rapida CLX GM SOLAR INVERTERS

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Danfoss CLX Series. Guida rapida CLX GM SOLAR INVERTERS MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Danfoss CLX Series Guida rapida CLX GM SOLAR INVERTERS Sommario Sommario 1. Istruzioni importanti 2 Introduzione 2 Simboli 2 Istruzioni di sicurezza 2 2. Panoramica del prodotto

Dettagli

Ottieni di più dal tuo impianto fotovoltaico!

Ottieni di più dal tuo impianto fotovoltaico! Monitoraggio Ottieni di più dal tuo impianto fotovoltaico! Dettaglio dei valori in uscita e storico delle performance Sicurezza e allarmi Per PC, laptop e iphone Soluzioni per sistemi da 500 W a 200 kw

Dettagli

www.metasystem.it MetaSystem S.p.A. Via Galimberti, 8-42100 Reggio Emilia - ITALY Tel. +39 0522 364 111 - Fax +39 0522 308 382 info@metasystem.

www.metasystem.it MetaSystem S.p.A. Via Galimberti, 8-42100 Reggio Emilia - ITALY Tel. +39 0522 364 111 - Fax +39 0522 308 382 info@metasystem. MetaSystem S.p.A. Via Galimberti, 8-42100 Reggio Emilia - ITALY Tel. +39 0522 364 111 - Fax +39 0522 308 382 info@metasystem.it www.metasystem.it 202500 Copyright by MetaSystem 09/2007 Printed in Italy

Dettagli

PROGETTO SCUOLA. IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 85,10 KWp RELAZIONE TECNICA

PROGETTO SCUOLA. IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 85,10 KWp RELAZIONE TECNICA 1 PROGETTO SCUOLA IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 85,10 KWp RELAZIONE TECNICA COMMITTENTE : COMUNE DI BOBBIO PIAZZA SANTA CHIARA, 2 29022 BOBBIO (PC) 1 GRAZIA MARIACONCETTA PERAZZO (Ingegnere civile,idraulico,sanitario,geometra)

Dettagli

Dimensioni massime dell impianto: 15 kwp. Powermanagement opzionale. Possibilità di monitoraggio, ottimizzazione e regolazione dell autoconsumo

Dimensioni massime dell impianto: 15 kwp. Powermanagement opzionale. Possibilità di monitoraggio, ottimizzazione e regolazione dell autoconsumo Dimensioni massime dell impianto: 15 kwp Powermanagement opzionale Display di stato LCD dinamico Possibilità di monitoraggio, ottimizzazione e regolazione dell autoconsumo Solar-Log 300 Per impianti di

Dettagli

Foglio dati tecnici VITOVOLT VITOVOLT. Vitovolt 100 Tipo RA1, RB1. Vitovolt 200 Tipo RE2, RF2. Vitovolt 200 Tipo SC2, SD2, SE2, SF2

Foglio dati tecnici VITOVOLT VITOVOLT. Vitovolt 100 Tipo RA1, RB1. Vitovolt 200 Tipo RE2, RF2. Vitovolt 200 Tipo SC2, SD2, SE2, SF2 VITOVOLT Sistemi fotovoltaici Foglio dati tecnici VITOVOLT Vitovolt 100 Tipo RA1, RB1 Vitovolt 200 Tipo RE2, RF2 Vitovolt 200 Tipo SC2, SD2, SE2, SF2 Moduli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica

Dettagli

Grado di protezione IP 65 Classe di protezione Condizioni ambientali Da - 25 C a + 55 C

Grado di protezione IP 65 Classe di protezione Condizioni ambientali Da - 25 C a + 55 C 52 / Guida Pratica Prodotti e Servizi Accessori per inverter / I nostri accessori completano tutti gli impianti FV, semplificano l installazione e provvedono alla necessaria sicurezza del sistema Fronius

Dettagli

LISTINO INVERTER SOLARMAX. Energroup Italia è un marchio Tec Security

LISTINO INVERTER SOLARMAX. Energroup Italia è un marchio Tec Security LISTINO INVERTER SOLARMAX Energroup Italia è un marchio Tec Security Via Milano, 85-20013 Magenta (MI) Italy Tel. +39 02.97299740 Fax. +39 02.97284753 E-mail: sales@energroup-italia.it www.energroup-italia.it

Dettagli

L inverter SMA, il cuore di ogni impianto fotovoltaico

L inverter SMA, il cuore di ogni impianto fotovoltaico L inverter SMA, il cuore di ogni impianto fotovoltaico L efficienza di un impianto fotovoltaico dipende dall efficienza dell inverter. Il suo compito è di trasformare la corrente continua delle celle solari

Dettagli

NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI:

NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI: Prodotti per impianti di nuova realizzazione NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI: IMPIANTI CON PRESENZA DI RETE ELETTRICA E DI CONTATORE DI CONSUMI

Dettagli

Controllo di impianti FV. per la serie di inverter FRONIUS IG POWERING YOUR FUTURE

Controllo di impianti FV. per la serie di inverter FRONIUS IG POWERING YOUR FUTURE Controllo di impianti FV per la serie di inverter FRONIUS IG POWERING YOUR FUTURE AMANTE DELLA COMUNICAZIONE CONTROLLO E VISUALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FV FRONIUS IG SIGNAL CARD Sicurezza grazie alla funzione

Dettagli

SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity

SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity IL MENSILE DEL FOTOVOLTAICO 96,7 % radiazione elevata Sputnik Engineering Solarmax 5000P ottimo www.photon.info/laboratorio

Dettagli

Ottieni di più dal tuo impianto fotovoltaico!

Ottieni di più dal tuo impianto fotovoltaico! Monitoraggio Ottieni di più dal tuo impianto fotovoltaico! Dettaglio dei valori in uscita e storico delle performance Sicurezza e allarmi Per PC, laptop e iphone Soluzioni per sistemi da 500 W a 200 kw

Dettagli

ISMG Inverter Solare. Descrizione Generale. Selezione Modello. Codice d Ordine ISMG 1 50 IT. Approvazioni RD 1663/2000 RD 661/2007 DK5940

ISMG Inverter Solare. Descrizione Generale. Selezione Modello. Codice d Ordine ISMG 1 50 IT. Approvazioni RD 1663/2000 RD 661/2007 DK5940 ISMG 1 60 Descrizione Generale Elevato range d ingresso fotovoltaico (da 100VCC a 450VCC) e controllo MPP Tracking Fino a 2 / 3 MPP Tracking indipendenti controllati da un esclusiva tecnologia Smart MPPT

Dettagli

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo.

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. SolarMax Serie S Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. La soluzione convincente. Da oltre 20 anni sviluppiamo inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento Il principio di funzionamento dei pannelli fotovoltaici è detto "effetto fotovoltaico". L' effetto fotovoltaico si manifesta nel momento in cui una

Dettagli

Diagnostica Impianti Fotovoltaici

Diagnostica Impianti Fotovoltaici Diagnostica Impianti Fotovoltaici Tecnologia fotovoltaica Presente e futuro Trend di mercato Integrazione architettonica Integrazione nelle Smart Grid Raggiungimento della grid parity Sfide tecnologiche

Dettagli

SOLON SOLraise. Massima resa su tetti con parziale ombreggiamento.

SOLON SOLraise. Massima resa su tetti con parziale ombreggiamento. SOLON SOLraise EIT SOLON SOLraise. Massima resa su tetti con parziale ombreggiamento. Aumento di rendimento fino al 25% Sistema di tracciamento MPP su ogni modulo Può essere utilizzato su tetti parzialmente

Dettagli

Accessori. Molteplici opzioni per il controllo e il monitoraggio di impianti

Accessori. Molteplici opzioni per il controllo e il monitoraggio di impianti Accessori Molteplici opzioni per il controllo e il monitoraggio di impianti 68 fotovoltaici Ingecon Sun Comunicazione Opzioni per la comunicazione con gli inverter tramite PC Funzionamento remoto e SCADA.

Dettagli

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA ALLEAGATO A1 SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di

Dettagli

SUNGUARD ENERGY TOUCH

SUNGUARD ENERGY TOUCH SUNGUARD ENERGY TOUCH Sistema di monitoraggio per sistemi fotovoltaici www.aros-solar.com Power Warning EVO Alarm SunGuard Energy Touch Il SunGuard Energy Touch è un sistema di monitoraggio per impianti

Dettagli

REGIONE PUGLIA Area sviluppo, lavoro ed innovazione P.O. FESR 2007/2013 - Linea di intervento 2.4 - Azione 2.4.1. Comune di Carmiano

REGIONE PUGLIA Area sviluppo, lavoro ed innovazione P.O. FESR 2007/2013 - Linea di intervento 2.4 - Azione 2.4.1. Comune di Carmiano REGIONE PUGLIA Area sviluppo, lavoro ed innovazione P.O. FESR 2007/2013 - Linea di intervento 2.4 - Azione 2.4.1 Comune di Carmiano Intervento di efficientamento energetico e miglioramento della sostenibilità

Dettagli

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA. PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA. PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di fornire le

Dettagli

SOLARIZZAZIONE DELLA SAPIENZA

SOLARIZZAZIONE DELLA SAPIENZA COMPUTO METRICO ESTIMATIVO SOLARIZZAZIONE DELLA SAPIENZA IMPIANTI FOTOVOLTAICI ʺGRID CONNECTEDʺ Il Progettista: Ing. Gianluca Zori 1) A) Fornitura e posa in opera di N. 3066 moduli fotovoltaici da 214

Dettagli

PROGETTO C. IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 48,30 KWp RELAZIONE TECNICA

PROGETTO C. IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 48,30 KWp RELAZIONE TECNICA PROGETTO C 1 IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 48,30 KWp RELAZIONE TECNICA COMMITTENTE : COMUNE DI BOBBIO PIAZZA SANTA CHIARA, 2 29022 BOBBIO (PC) 1 GRAZIA MARIACONCETTA PERAZZO (Ingegnere civile,idraulico,sanitario,geometra)

Dettagli

Sistema di monitoraggio impianti fotovoltaici Issue 2.0. energia dalla natura

Sistema di monitoraggio impianti fotovoltaici Issue 2.0. energia dalla natura Sistema di monitoraggio impianti fotovoltaici Issue 2.0 energia dalla natura Minori costi di gestione e maggior rendimento dell impianto fotovoltaico Gaia Energy propone un sistema di monitoraggio () in

Dettagli

introduzione introduzione soluzione acquisizione dati elaborazione e archiviazione dati interfaccia utente personalizzazioni

introduzione introduzione soluzione acquisizione dati elaborazione e archiviazione dati interfaccia utente personalizzazioni In un impianto fotovoltaico una corretta manutenzione e un efficiente sistema di monitoraggio sono fondamentali per la rilevazione di guasti o malfunzionamenti. I fattori che influiscono sul corretto funzionamento

Dettagli

Versioni Standard BT WiFi BT/WiFi PM+ PM+/WiFi GPRS PM+/GPRS Meter

Versioni Standard BT WiFi BT/WiFi PM+ PM+/WiFi GPRS PM+/GPRS Meter Years Dimensioni massime dell impianto 2000 kwp Powermanagement e controllo cos phi opzionali Rappresentazione grafica e comandi sul TFT-Touch-Display a colori e sul LCD-Status-Display dinamico Monitoraggio

Dettagli

Energia Solare Fotovoltaica

Energia Solare Fotovoltaica Energia Solare Fotovoltaica Sezione 5 Il Progetto di un impianto fotovoltaico Corso di ENERGETICA A.A. 011/01 Docente: Prof. Renato Ricci Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche Dati

Dettagli

Il pannello FV. Esempi di pannelli al. silicio amorfo di facile integrazione. Esempi di pannelli al. silicio cristallino 41

Il pannello FV. Esempi di pannelli al. silicio amorfo di facile integrazione. Esempi di pannelli al. silicio cristallino 41 Il pannello FV Esempi di pannelli al silicio amorfo di facile integrazione Esempi di pannelli al silicio cristallino 41 IL PANNELLO FV 42 Cassetta di terminazione posta sul retro del modulo tenuta stagna

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 Art. Descrizione U.M. Q,tà Prezzo unitario Totale A.1.01 B.1.01 B.1.02 B.1.03 SISTEMI DI MONTAGGIO

Dettagli

Collegabile: Visualizzazione: Disponibile con: GPRS

Collegabile: Visualizzazione: Disponibile con: GPRS Solar-Log 200, così piccolo e così efficiente 6 GPRS L utilizzo del Solar-Log 200 è garantito da un PC con un comune browser Web. Non è necessaria l installazione di software. In qualsiasi momento è possibile

Dettagli

Inverter centralizzati ABB PVS800 da 100 a 1000 kw

Inverter centralizzati ABB PVS800 da 100 a 1000 kw Inverter solari Inverter centralizzati ABB PVS800 da 100 a 1000 kw Gli inverter centralizzati ABB sono in grado di assicurare nuovi livelli di affidabilità, efficienza e semplicità di installazione. Questi

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento degli impianti fotovoltaici La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l energia solare incidente sulla superficie terrestre

Dettagli

Nuova energia ai tuoi progetti. La prima tegola che trasforma l'energia solare in elettricità

Nuova energia ai tuoi progetti. La prima tegola che trasforma l'energia solare in elettricità Nuova energia ai tuoi progetti La prima tegola che trasforma l'energia solare in elettricità Tegole e fotolvoltaico: alleanza perfetta Il pannello solare che è innanzitutto una tegola: La stessa qualità

Dettagli

Energy M anager. Il sistema di controllo per impianti fotovoltaici connessi alla rete monofase e trifase

Energy M anager. Il sistema di controllo per impianti fotovoltaici connessi alla rete monofase e trifase WATER MOBILITY ENERGY INDUSTRIAL LIGHTING 5 CONTO ENERGIA READY! Energy M anager L ELETTRONICA DELLA GREEN ECONOMY Il sistema di controllo per impianti fotovoltaici connessi alla rete monofase e trifase

Dettagli

2. Impianto fotovoltaico di Soragna

2. Impianto fotovoltaico di Soragna 2. Impianto fotovoltaico di Soragna L impianto considerato nella simulazione è quello dello stabile comunale di Soragna destinato a mensa scolastica, ubicato in Via Veneto 1, Soragna (PR), a 26 m sul livello

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico 16 16 Impianto fotovoltaico totalmente integrato kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico trifase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 15,96kWp. Costruito con numero 12 stringhe

Dettagli

Specifica Tecnica. Ezylog. Sistema di Monitoraggio. Impianto Fotovoltaico

Specifica Tecnica. Ezylog. Sistema di Monitoraggio. Impianto Fotovoltaico SOLUZIONI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI Specifica Tecnica Ezylog Sistema di Monitoraggio Impianto Fotovoltaico Pag. 1 /12 1.1. PRESCRIZIONI GENERALI 1. SCOPO La presente specifica ha lo scopo di definire i

Dettagli

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo.

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. SolarMax Serie S Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. La soluzione convincente. Da oltre 20 anni sviluppiamo inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri

Dettagli

Un sistema unico per l energia del futuro

Un sistema unico per l energia del futuro Un sistema unico per l energia del futuro ingrandimento dell inverter integrato in ogni stringa di 4 pannelli Trasmissione Radio Spread Spectrum Il sistema fotovoltaico PianetaSole Beghelli, è composto

Dettagli

Impianti Fotovoltaici

Impianti Fotovoltaici Impianti Fotovoltaici Gianluca Gatto Università degli Studi di Cagliari Dipartimento di ingegneria Elettrica ed Elettronica 1 INDICE Impiego dell energia solare Effetto fotovoltaico Tipologie Impianti

Dettagli

Dimensionamento preliminare di un impianto

Dimensionamento preliminare di un impianto Dimensionamento preliminare di un impianto fotovoltaico 1. Individuazione del sito Latitudine Longitudine 2. Individuazione id i della tecnologia Silicio monocristallino 2. Individuazione id i della tecnologia

Dettagli

Inverter centrali Conergy IPG C / CIS. Prestazioni ai massimi livelli

Inverter centrali Conergy IPG C / CIS. Prestazioni ai massimi livelli Inverter centrali Conergy IPG C / CIS Prestazioni ai massimi livelli Il vantaggio Conergy: Conergy è l'unica azienda al mondo a produrre in proprio sistemi fotovoltaici completi. Prestazioni ai massimi

Dettagli

Monitoraggio Impianti Fotovoltaici

Monitoraggio Impianti Fotovoltaici Monitoraggio Impianti Fotovoltaici Descrizione del sistema Sistema innovativo per diagnostica e monitoraggio degli impianti fotovoltaici a livello stringa. Due o più schede di misura per stringa: una sul

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì - Prof. Arch. Pasquale Falconetti IMPIANTI FOTOVOLTAICI AGGIORNAMENTO 15/05/2013 ENERGIA SOLARE e IRRAGGIAMENTO

Dettagli

PRINCIPIO BASE DI FUNZIONAMENTO

PRINCIPIO BASE DI FUNZIONAMENTO Il sistema di supervisione permette di analizzare e controllare l insieme dei dati dell applicazione fotovoltaica utilizzando infrastrutture informatiche standard (PC con collegamento ad Internet). Complemento

Dettagli

MAZZA OSVALDO. Via Roma, 26/a 35010 Campo San Martino (PD) IMPIANTO FOTOVOLTAICO POTENZA 3,375 KWP GRID CONNECTED

MAZZA OSVALDO. Via Roma, 26/a 35010 Campo San Martino (PD) IMPIANTO FOTOVOLTAICO POTENZA 3,375 KWP GRID CONNECTED MAZZA OSVALDO Installazione e manutenzione impianti elettrici civili ed industriali Via Roma, 26/a 35010 Campo San Martino (PD) IMPIANTO FOTOVOLTAICO POTENZA 3,375 KWP GRID CONNECTED RELAZIONE TECNICA

Dettagli

Coperture fotovoltaiche. Materiali e loro impiego. Regole tecniche di connessione. Manutenzione degli impianti. Monitoraggio degli impianti

Coperture fotovoltaiche. Materiali e loro impiego. Regole tecniche di connessione. Manutenzione degli impianti. Monitoraggio degli impianti Materiali e loro impiego Regole tecniche di connessione Manutenzione degli impianti Monitoraggio degli impianti Materiali e loro impiego Pannelli: con e senza cornice, su supporto rigido o flessibile Inverter:

Dettagli

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Per quanto attiene gli impianti connessi alla rete elettrica, vengono qui presentati i criteri di progettazione elettrica dei principali componenti,

Dettagli

allegato 1 SPECIFICHE TECNICHE DI FORNITURA FORNITURA DI PANNELLI FOTOVOLTAICI

allegato 1 SPECIFICHE TECNICHE DI FORNITURA FORNITURA DI PANNELLI FOTOVOLTAICI allegato 1 SPECIFICHE TECNICHE DI FORNITURA FORNITURA DI PANNELLI FOTOVOLTAICI Produttore: SOLARWORLD AG Modello: Sunmodule SW205 poly Garanzia sul rendimento dei moduli: 25anni con decadimento delle prestazioni

Dettagli

Fotovoltaico con Schüco Produzione di elettricità solare per diverse applicazioni

Fotovoltaico con Schüco Produzione di elettricità solare per diverse applicazioni Linea Premium: 6 tipi di montaggio Fotovoltaico con Schüco Produzione di elettricità solare per diverse applicazioni Schüco L'indirizzo per finestre ed energia solare Montaggio sopra tetto Leader innovativo

Dettagli

REN FV1/2050-2300 KIT MODULARE FOTOVOLTAICO L ACCESSO SEMPLICE AL CONTO ENERGIA PRODURRE ENERGIA IN MODO FACILE, RISPARMIANDO. SPECIFICHE TECNICHE

REN FV1/2050-2300 KIT MODULARE FOTOVOLTAICO L ACCESSO SEMPLICE AL CONTO ENERGIA PRODURRE ENERGIA IN MODO FACILE, RISPARMIANDO. SPECIFICHE TECNICHE REN FV1/2050-2300 L ACCESSO SEMPLICE AL CONTO ENERGIA PRODURRE ENERGIA IN MODO FACILE, RISPARMIANDO. SPECIFICHE TECNICHE Il kit fotovoltaico proposto da RENERGIES ITALIA costituisce un vero e proprio impianto

Dettagli

COMPONENTI PER IMPIANTI FOTOVOLTACI

COMPONENTI PER IMPIANTI FOTOVOLTACI SMD SI LANCIA NELLE RINNOVABILI CON I QUADRI DI CAMPO PER IMPIANTI FV SMD Sud Elettronica, nata nel 1998, rappresenta un partner qualificato per aziende alla ricerca di una struttura professionale dedicata

Dettagli

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI Andrea Olivero 28/03/2008-1 Agenda 1. Perché installare un sistema fotovoltaico? 2. Che cos é il Conto Energia? 3. Come funziona

Dettagli

Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio

Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio Questo modulo è dedicato all illustrazione del progetto definitivo di un impianto da 9,9 kw situato nel comune di Roma. Progetto definitivo di un impianto

Dettagli

Inverter Power-One Aurora Serie PLUS e PLUS-HV: guida al dimensionamento del generatore fotovoltaico con Aurora Designer e Power One String Tool

Inverter Power-One Aurora Serie PLUS e PLUS-HV: guida al dimensionamento del generatore fotovoltaico con Aurora Designer e Power One String Tool Inverter Power-One Aurora Serie PLUS e PLUS-HV: guida al dimensionamento del generatore fotovoltaico con Aurora Designer e Power One String Tool Author: Gianluca Marri Approver: Antonio Rossi Date: 2012/05/03

Dettagli

Energia fotovoltaica Case history

Energia fotovoltaica Case history Energia fotovoltaica Case history Dott. Ing. Gianluca Benghi ING. GAETA & C. S.r.l. - SISTEMI ELETTRICI Latina 26 Marzo 2007 Convegno sulle energie rinnovabili e risparmio energetico Chi siamo La Soc.

Dettagli

il futuro è nelle tue mani GUIDA AL FOTOVOLTAICO

il futuro è nelle tue mani GUIDA AL FOTOVOLTAICO il futuro è nelle tue mani GUIDA AL FOTOVOLTAICO soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia NELLE ABITAZIONI E NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Enel Green Power, attraverso la Rete in franchising Punto Enel

Dettagli

Serie MT di SolarMax. Progettazione e design di impianti distribuiti, in considerazione dell'impedenza di rete. Informazioni tecniche

Serie MT di SolarMax. Progettazione e design di impianti distribuiti, in considerazione dell'impedenza di rete. Informazioni tecniche Serie MT di SolarMax Progettazione e design di impianti distribuiti, in considerazione dell'impedenza di rete Informazioni tecniche Contenuti 1 Introduzione 3 2 Punto di connessione alla rete 4 3 Configurazione

Dettagli

CREATON moduli fotovoltaici SOLUZIONE FOTOVOLTAICA INTEGRATA ECCELLENZA PRESTIGIO - EFFICIENZA

CREATON moduli fotovoltaici SOLUZIONE FOTOVOLTAICA INTEGRATA ECCELLENZA PRESTIGIO - EFFICIENZA CREATON moduli fotovoltaici SOLUZIONE FOTOVOLTAICA INTEGRATA ECCELLENZA PRESTIGIO - EFFICIENZA http://www.creaton.de/it/prodotti/accessori-per-tetto/fotovoltaico/ - APPLICAZIONI NEL RESIDENZIALE - 2 3

Dettagli

Esempi di Progettazione Fotovoltaica. Relatore: Ing. Raffaele Tossini

Esempi di Progettazione Fotovoltaica. Relatore: Ing. Raffaele Tossini Esempi di Progettazione Fotovoltaica ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP Radiazione solare ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP DIAGRAMMA DELLE OMBRE ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP INVERTER ESEMPI:IMPIANTO

Dettagli

EDI - L Inverter TL. Reverberi la generazione fotovoltaica

EDI - L Inverter TL. Reverberi la generazione fotovoltaica EDI EDI - L Inverter TL 10 L Inverter TL - EDI Edi ovvero l inverter secondo la filosofia Reverberi Enetec Lo sviluppo ed il miglioramento continuo del prodotto passa solo attraverso il completo dominio

Dettagli

Sunny WebBox. La centrale di comunicazione per la vostra centrale solare

Sunny WebBox. La centrale di comunicazione per la vostra centrale solare Sunny WebBox La centrale di comunicazione per la vostra centrale solare Monitoraggio dell impianto, diagnosi a distanza, memorizzazione e visualizzazione dei dati: il Sunny WebBox è la centrale di comunicazione

Dettagli

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi.

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi. Qingdao VERSOEST International MODULI FOTOVOLTAICI FLESSIBILI a- Si 2012 Intensità relativa Qingdao VERSOEST International Nel settore del fotovoltaico oggi il costo di acquisto del sistema si aggira intorno

Dettagli

Registrazione al CLX Portal Il Danfoss CLX Portal si trova su http://clxportal.danfoss.com

Registrazione al CLX Portal Il Danfoss CLX Portal si trova su http://clxportal.danfoss.com MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Registrazione al CLX Portal Il Danfoss CLX Portal si trova su http://clxportal.danfoss.com Manuale per il caricamento dei dati da TLX Pro, TLX Pro+, DLX, DLX UL, CLX Home,

Dettagli

Sistema di monitoraggio universale senza fili per impianti fotovoltaici

Sistema di monitoraggio universale senza fili per impianti fotovoltaici Sistema di monitoraggio universale senza fili per impianti fotovoltaici New Da oggi anche: - Monitoraggio da Remoto via Internet - Ottimizzazione dell Autoconsumo - Gestione dello Scambio sul Posto L unico

Dettagli

Sistema di telegestione per impianti fotovoltaici. L. MIRAGLIOTTA C. LEONE Giuseppe PITTARI CSN APPLICATION NOTE:

Sistema di telegestione per impianti fotovoltaici. L. MIRAGLIOTTA C. LEONE Giuseppe PITTARI CSN APPLICATION NOTE: per impianti fotovoltaici APPLICATION NOTE: SISTEMA DI TELEGESTIONE PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 200907ANN01 @ MMIX, INGECO WWW.COM2000.IT Pagina 1 di 8 Sommario Introduzione...3 I vantaggi del sistema di

Dettagli

SPECIFICA TECNICA. Leonardo String Box Control

SPECIFICA TECNICA. Leonardo String Box Control CARATTERISTICHE SPECIFICA TECNICA Leonardo String Box Control PARAMETRI INGRESSO Range di tensione in Ingresso V 200 900 Max. corrente di stringa A 16 Numero di canali di misura 10 Numero stringhe in ingresso

Dettagli

Impianti Fotovoltaici:

Impianti Fotovoltaici: Impianti Fotovoltaici: mantenimento + sicurezza = CONVENIENZA L impianto fotovoltaico è una centrale elettrica che necessita di manutenzione periodica, per assicurare l efficienza produttiva ottimizzando

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Progettazione, installazione e verifica di un impianto fotovoltaico Francesco Groppi Responsabile GDL2 CEI-CT82

Progettazione, installazione e verifica di un impianto fotovoltaico Francesco Groppi Responsabile GDL2 CEI-CT82 Lo stato dell arte della normativa legislativa e tecnica per impianti elettrici in particolare fotovoltaici Guida CEI 82-25 Sala conferenze CNA, Ragusa 30 Maggio 2009 Progettazione, installazione e verifica

Dettagli

Green Energy Cloud Controller. geko 3

Green Energy Cloud Controller. geko 3 Green Energy Cloud Controller geko 3 2014 WiSNAM S.r.l. - Tutti i diritti sono riservati. Stampa Marzo 2014 v1.0-01 giugno 2014 geko 3 Modulo per la gestione di impianti Caratteristiche MCU ad alte prestazioni

Dettagli

SOLAR. Diamo energia ad un futuro migliore. Energia e Innovazione Kit solari fotovoltaici per istallazioni commerciali

SOLAR. Diamo energia ad un futuro migliore. Energia e Innovazione Kit solari fotovoltaici per istallazioni commerciali Diamo energia ad un futuro migliore SOLAR Energia e Innovazione Kit solari fotovoltaici per istallazioni commerciali I kit fotovoltaici ENN Solar ad uso commerciale sono progettati per l installazione

Dettagli

NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA

NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA Per individuare una soluzione alla copertura in eternit dell edificio in data 4 febbraio 2009 abbiamo potuto partecipare alla fiera made expo di Milano sull architettura

Dettagli

Guida all installazione GSM Option Kit FLX series

Guida all installazione GSM Option Kit FLX series MAKING MODERN LIVING POSSIBLE SOLAR INVERTERS Guida all installazione GSM Option Kit FLX series www.danfoss.com/solar Sicurezza Sicurezza Tipi di messaggio di sicurezza AVVISO Informazioni di sicurezza

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici Impianti fotovoltaici Prof. Arch. Gianfranco Cellai Gli obblighi di legge A decorrere dal 1 gennaio 2009, nel regolamento edilizio, ai fini del rilascio del permesso di costruire, deve essere prevista,

Dettagli

Un sistema professionale per monitorare l impianto Fotovoltaico

Un sistema professionale per monitorare l impianto Fotovoltaico 2 Un sistema professionale per monitorare l impianto Fotovoltaico SolarBit Management è stato concepito per l'utilizzo da parte di installatori e manutentori di impianti Fotovoltaici. Il sistema, basato

Dettagli

Catalogo inverter per fotovoltaico DA 2,2 KW A MW

Catalogo inverter per fotovoltaico DA 2,2 KW A MW Catalogo inverter per fotovoltaico DA 2,2 KW A MW www.socomec.com Benvenuti nel catalogo SOCOMEC destinato alle applicazioni fotovoltaiche. I prodotti sono classificati per applicazione, per offrire un

Dettagli

Monitoraggio: acquisizione dati, supervisione e gestione di una centrale operativa.

Monitoraggio: acquisizione dati, supervisione e gestione di una centrale operativa. Monitoraggio: acquisizione dati, supervisione e gestione di una centrale operativa. Massimo Tribolati, NovaProject, a cura di Comprel CHI SIAMO... NOVAPROJECT S.r.l. NovaProject è una giovane azienda in

Dettagli

Monitoraggio delle variabili meteo/elettriche per gli impianti di S.Marco in Lamis (FG) e Buronzo (VC) Ing.Stefano Benzi

Monitoraggio delle variabili meteo/elettriche per gli impianti di S.Marco in Lamis (FG) e Buronzo (VC) Ing.Stefano Benzi Monitoraggio delle variabili meteo/elettriche per gli impianti di S.Marco in Lamis (FG) e Buronzo (VC) Ing. Sommario Chi è ME Making Energy S.p.A.? Principali realizzazioni; Il monitoraggio fatto in casa

Dettagli

Allegato A SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA. PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE

Allegato A SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA. PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE Allegato A SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di

Dettagli

Saving your Energy wirelessly

Saving your Energy wirelessly Gli esperti ZigBee Missione 4-noks progetta e sviluppa dispositivi ZigBee senza fili per il monitoraggio, il controllo ed il risparmio energetico Saving your Energy wirelessly Linee di Prodotto Monitoraggio

Dettagli

NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82

NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82 NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82 1 NOVITA GUIDA CEI 82-25 1. Novità normative: guida CEI 82-25 edizione settembre 2010 2. Novità tecniche: impianti fotovoltaici a concentrazione

Dettagli

ALLEGATO A: La tecnologica fotovoltaica

ALLEGATO A: La tecnologica fotovoltaica ALLEGATO A: La tecnologica fotovoltaica A. 1 La radiazione solare La radiazione solare è definita come l energia elettromagnetica emessa dal sole. All'interno del sole, a temperature di alcuni milioni

Dettagli

FOTOVOLTAICO FOTOVOLTAICO

FOTOVOLTAICO FOTOVOLTAICO 284 KIT 3 kw 285 KIT 6 kw 286 KIT 10 kw 287 KIT 20 kw KIT 280 Il fotovoltaico Fondital propone oggi gli strumenti per contribuire, con una energia amica della natura, a raggiungere gli ambiziosi obiettivi

Dettagli

10 buoni motivi per scegliere i moduli a film sottile Schüco

10 buoni motivi per scegliere i moduli a film sottile Schüco 10 buoni motivi per scegliere i moduli a film sottile Schüco Tecnologia verde per il Pianeta blu Energia pulita da Sistemi solari e Finestre I moduli amorfi e microamorfi Schüco La Tecnologia più innovativa

Dettagli

E l ower. Gli inverter per le rinnovabili RENEWABLE SOURCES. elettronica di otenza

E l ower. Gli inverter per le rinnovabili RENEWABLE SOURCES. elettronica di otenza E l ower elettronica di otenza Gli inverter per le rinnovabili RENEWABLE SOURCES Contenuti Indice 2 Efficienza Prestazioni Affidabilità 3 Azienda Wind Energy 4 6 Cleanverter 10-30 Cleanverter 10-30 TL

Dettagli

Il monitoraggio giornaliero e il collaudo in potenza degli impianti fotovoltaici

Il monitoraggio giornaliero e il collaudo in potenza degli impianti fotovoltaici POLITECNICO DI TORINO Dipartimento di Ingegneria Elettrica F.Spertino, DELET, POLITECNICO DI TORINO Il monitoraggio giornaliero e il collaudo in potenza degli impianti fotovoltaici F. Spertino Dip. Ingegneria

Dettagli

B 5000 Sistema di saldatura

B 5000 Sistema di saldatura B 5000 Sistema di saldatura Oggi per dimostrare la propria competenza tecnica e soddisfare le esigenze del mercato, un costruttore di impianti per produzioni in massa di componenti deve conoscere a fondo

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENT

DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENT ESEMPI DI DIMENSIONAMENTO Fonte: ABB PREMESSA Di seguito vengono proposti due esempi di dimensionamento di un impianto fotovoltaico grid connected in parallelo ad un impianto utilizzatore preesistente.

Dettagli

1.1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO

1.1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO 1. PREMESSE Il presente progetto prevede la realizzazione di un impianto fotovoltaico connesso in rete della potenza di 49,536 kwp da installare sulla copertura piana della Palestra Comunale di Misano

Dettagli

Con la presente siamo a sottoporvi la ns. migliore offerta economica relativa all esecuzione dell impianto in oggetto.

Con la presente siamo a sottoporvi la ns. migliore offerta economica relativa all esecuzione dell impianto in oggetto. Via Rubiera, 44 42018 San Martino in Rio (RE) P.Iva: 01218040358 Tel: (+39) 0522 698449 e-mail: info@ecosource-re.it Spett. i OGGETTO: Proposta di esecuzione di 1 impianto fotovoltaico da realizzare sulla

Dettagli