La Voce del Leone. La Festa della Repubblica. I.I.S. Roncalli-Sarrocchi. Anno IV n 8 Maggio-Giugno 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Voce del Leone. La Festa della Repubblica. I.I.S. Roncalli-Sarrocchi. Anno IV n 8 Maggio-Giugno 2010"

Transcript

1 La Voce del Leone I.I.S. Roncalli-Sarrocchi Anno IV n 8 Maggio-Giugno 2010 La Festa della Repubblica La Festa della Repubblica è in Italia la più importante e viene celebrata il 2 Giugno. Infatti il 2 e il 3 Giugno 146 si tenne un referendum,a suffragio universale,il primo della nostra storia in cui hanno votato anche le donne. In quei giorni il gli italiani furono chiamati alle urne per scegliere la forma di governo da dare al Paese;dovettero scegliere quindi tra la monarchia o la repubblica. L'Italia scelse quest'ultima e divenne una repubblica. Quel referendum vide la monarchia ottenere voti contro i della repubblica. Nel giugno del 148, le Forze Armate fecero la prima parata dell'era repubblicana. Da allora il 2 Giugno è diventato un giorno festivo e da tutto il Mondo arrivano al Presidente della Repubblica gli auguri degli altri capi di Stato. Speciali cerimonie ufficiali si tengono in tutta Italia e le Frecce Tricolori volano nel cielo spruzzando dai jet i colori della nostra bandiera:bianco, rosso e verde. La costituzione italiana è entrata in vigore il 1 Gennaio 148 e il presidente provvisorio, in attesa delle elezioni, era Enrico De Nicola. Il presidente della Repubblica rappresenta la massima carica istituzionale, risiede al Quirinale e resta in carica per anni. I principali componenti del nostre istituzioni oltre al Presidente della Repubblica, sono: i Presidenti dei due rami del Parlamento (Senato e Camera dei Deputati), il Presidente del consiglio dei Ministri (Capo del Governo), il Presidente della Corte Costituzionale. L'attuale Costituzione è basata su i principi fondamentali dello Statuto Albertino concesso nel Lo stemma della Repubblica italiana è formato da tre elementi: una stella, la ruota dentata, un ramo di ulivo a sinistra e uno di quercia a destra. La stella è l' emblema italiano e rappresenta il simbolo delle autorità italiane; la ruota dentata rappresenta la forza del lavoro come lo definisce l'art. 1 della Costituzione che dice: l'italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. Un altro evento, di grande importanza, che ricorre il 2 Giugno è l'assegnazione,da parte del Presidente della Repubblica, delle onorificenze ai Cavalieri del Lavoro anche se in questa data avviene soltanto la loro proclamazione,mentre la consegna avviene,sempre a Roma,ma nel mese di Ottobre. Invece in tutte le città più importanti di Italia coloro che sono già stati insigniti di questo titolo festeggiano nelle piazze. Quest'anno, a Roma, la Festa della Repubblica si svolgerà interamente all'esterno e comprenderà due momenti. Il primo, al mattino, sarà caratterizzato dalla tradizionale sfilata delle Forze Armate e della Polizia di Stato,cui seguirà la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica. Il secondo momento, invece, sarà caratterizzato dalla partecipazione dei giovani,a disposizione dei quali sono stati messi appositi spazi da dedicare alle loro eventuali proposte in ambito artistico culturale. Sara Belgacem e Marco Nesi Sommario:p.2 La crisi greca;p.3 La notte bianca; pp. 4-5 Lo scambio;p.6 Lettera aperta;p. Festa della Mamma;p.8 Storia dei Mondiali; p. Campionato ed Eurosport; pp Il vulcano; p.12 Appunti di Viaggio: p.13 Le Recensioni; p.14 Giochi enigmistici;p.15 Cruciverba;p. 16 Sudoku.

2 Pag.2 Una crisi tira l'altra... La crisi finanziaria che ha colpito tutto il Mondo, ha messo in ginocchio parecchi Paesi, uno dei quali è la Grecia. Questa situazione ha radici nella crisi del 2008, ma per quanto riguarda la Grecia ha anche origini più antiche. Il dissesto finanziario deriva dai currency swap, strumenti finanziari che comportano lo scambio di capitali e d interessi in valute differenti ed è utilizzato soprattutto da chi lavora nell ambito dell import-export, per assicurarsi contro gli eccessi delle oscillazioni nel mercato dei cambi. Le banche, nel nostro caso la GOLDMAM SACHS e la JP MORGAN, s impegnavano a versare in dollari delle somme di denaro, che poi erano restituite in euro ed avevano, come garanzia, le tasse aeroportuali, i pedaggi autostradali, i servizi pubblici e i profitti sulle lotterie nazionali. Tutto questo semplicemente serviva a mascherare la compravendita di servizi, che poi erano messi in attivo nel bilancio greco; un vero e proprio prestito ipotecario contratto dallo stato ellenico già in rosso. Così, per anni, la Grecia ha mascherato la sua reale situazione finanziaria, compromettendo gli altri enti pubblici e gli Stati che hanno acquistato le sue obbligazioni. Tutti i paesi UE dovranno stanziare fondi per non far crollare la Grecia su se stessa, tenendo conto del fatto che fa parte dell Unione Europea. La Borsa Monetaria Europea e l Unione Europea hanno stanziato un fondo di circa 110 miliardi d euro, rimborsabili in tre anni: 80 miliardi arriveranno dall'euro zona ed altri 30 miliardi dalla FMI. Per il primo anno sono previsti 30 miliardi d euro, al tasso d interesse del 5%.I mercati europei stanno bruciando miliardi in borsa, ogni giorno, per cercare di risolvere questa situazione. Tutti i governi hanno voluto garanzie solide dalla Grecia, che renderanno possibile questo maxi prestito; infatti, il governo greco ha attuato riforme finanziarie che non solo attenueranno l enorme debito pubblico, ma faranno entrare soldi nelle casse statali. Le misure previste colpiranno soprattutto i lavoratori dipendenti che si vedranno diminuire sensibilmente lo stipendio; inoltre saranno aumentate le tasse e abolite le tredicesime e le quattordicesime. La Grecia dovrà rimboccarsi molto le maniche per restituire questo prestito. Si presuppone che nella stessa situazione si trovino anche il Portogallo, la Spagna e l Irlanda. L Italia dovrà contribuire alla manovra di salvataggio decisa dall Unione Europea e lo farà con un intervento pari a 5.5 miliardi d euro che, secondo una stima dell Associazione Federconsumatori, comporterà una spesa media di circa 250 euro mensili per famiglia. ALESSANDRO CIACCI ALFREDO ANGELINO

3 Pag.3 La notte bianca La notte bianca si è svolta a Firenze il 30 aprile E' iniziata ufficialmente alle ore 18 a Palazzo Vecchio ed è andata avanti fino alle 6 del mattino seguente. L evento si chiamava Insonnia Creativa. L'organizzazione è stata perfetta;i servizi pubblici hanno viaggiato per tutta la notte, l'area pedonale era più estesa,i parcheggi erano scontati ed era in funzione la Zona Traffico Limitato notturna per limitare gli accessi di auto in centro per tutta la durata della manifestazione. I bar e i ristoranti erano aperti; una ottantina di eventi erano sparsi in tutto il centro storico ed anche fuori; era stato creato uno spazio dedicato alla musica e alla danza; inoltre erano presenti installazioni artistiche all'interno delle mostre;c'era uno spazio dedicato alla gastronomia, all arte, alla letteratura;infine il teatro era mobilitato per una no stop di dodici ore. Insomma è stata una notte intera a disposizione di tutti per riappropriarsi della città e degli spazi più trascurati o meno conosciuti, con la possibilità di soffermarsi sugli eventi che piacevano di più. Tra tutti era molto interessante l'apertura straordinaria di numerosi musei, tra i quali: gli Uffizi (fino alle ore 24), il museo Bardini (fino alle ore 2) e quello di Storia Naturale (fino alle ore 1). In via del Sansovino,infine,era stata organizzata una gara tra pizzaioli, con esibizioni acrobatiche e distribuzione gratuita di pizza. L evento è stato un grande successo! Sara Belgacem

4 Pag.4 LONDON EXCHANGE 2010 Wednesday, 21st April Everything was a mess the days before I left because of the ash cloud which caused many problems to planes traffic. We crossed our fingers and on Wednesday 21st, we left by coach for Pisa airport and we all hoped to catch our Easy jet flight.when we arrived at the airport, we looked at the screen and our flight was the only one confirmed. I couldn t believe it. All my hopes came true. We did the check in, I took my boarding card with my hand luggage, and we waited for our flight. It was the first journey by plane and I was very proud of me because I wasn t scared. When we arrived at Gatwick airport in London, I couldn t believe it. Everything was English, the shops, the bars, and I called everyone at home, and I said to them :«I MADE IT». When I got on the coach to Berkhamsted, it was very strange because I went to the wrong side on the right, and the driver said to me: Darling you are in England, now! At that moment I really loved my driver. In Berkhamsted I met Jenna s parents: they were so nice. They showed me their house, and I felt at home!i had dinner just with her mother, and I couldn t believe that it was so easy to speak with her. The food was so different, it was strange, but it was good. Then, I went to bed, and I couldn t believe that it was possible. Me, in Jenna s house, in Berkhamsted, near London!. I was alone but I felt strangely happy. Thursday, 22nd April I woke up early in the morning, for my first day in London. We took the train at Berkhamsted station and after 4o minutes we were in the center of London, and immediately I noticed a lot of people, every place was very crowded. Everything was big, big shops, big banks, big flats. Another big thing was the London Eye, that is located along the River Thames in the heart of the city. We could enjoy a spectacular view from the top of the world's largest observation wheel.then we crossed the Westminster bridge and we saw the Big Ben, near the Houses of Parliament. I remember that there was a musician who played the Scottish bagpipe, he wore the famous Scottish kilt. It was amazing!we walked to Trafalgar Square. We stayed there for a few minutes to take lot of photos with the statues of the Lions, the two fountains, and the big column with Nelson statue. Everything was wonderful.the next stop was Covent Garden, The area was full of shops,street performers, and entertainment facilities. It was fantastic because there were many people walking around and we saw two boys who danced hip-hop dance. Finally the teachers left us some free time to do shopping, I couldn t wait anymore and we spent most of our money! Then we went to Piccadilly Circus, a major traffic intersection and a busy meeting place. So we stayed for a few minutes under the Eros statue, and then we walked to see the musical Mamma Mia!, at Prince of Wales Theatre. The musical was amazing! The songs, the actresses, the actors, the costumes, were so good. When we got out of the theatre, I think I saw one of the most beautiful scene of the week. We could admire London full of lights, the clubs, the people who were having fun. I thought that you could see these scenes just in the postcards, but I was there! And I couldn t believe it. (continua a pag.5 )

5 Pag.5 (continua da pag. 4) Friday, 23th April We went on an excursion to Canterbury. We visited the cathedral, where In 110 Archbishop Thomas Becket was murdered and ever since, the Cathedral has attracted thousands of pilgrims, as told famously in Geoffrey Chaucer's Canterbury Tales. In the evening we had pizza with eggs, grapes, and with hazelnuts. Jenna told me that she was going to take me to her friends, because she had not seen them for two weeks. I was so embarrassed! Everyone looked at me! And one of the boys chose an Italian song on you tube, and he started to sing it! Amazing! Jenna introduced me to them, and later they started to talk with me. Fortunately they said that I spoke English very well, and I looked like an English girl for my pronunciation; but I th ink they said that just because they were kind. It was easy! They spoke very quickly, but I could understand most of their conversations. Saturday, 24th April Gli studenti impegnati nello scambio It was the second day in London. We took the underground to go to Green park. I couldn t believe that English parks were so big, and their grass so green! I have to say that all the week in England the weather was very good. It was sunny and quite hot. So we were very lucky. We walked along the park to go to Buckingham Palace, and there we saw the Changing of the Guard. Then we walked to see The Hard Rock Café in London. I bought the classic Hard Rock t-shirt. I hope this is the first of a long list!. Later we went to the Science Museum but we were very tired and so we saw few things of the museum. We were back home for dinner and I ate the traditional Fish and Chips, it was very good. Later there was a party at Jenna s house. We were so united. Sunday, 25th April This was our free day in Berkhamsted. So the English guys decided to take us to Thorpe Park. It s a theme parklocated in Chertsey, and it was full of roller coasters. We passed another day, together, again. It was strange that English students and Italians, could stay all together, speak about the same things, sing the same songs. I couldn t believe that in just a few days such a special friendship was born. Monday, 26th April This was the third and the last day in London. We took the ferry boat for the Cruise on the river Thames. Our journey through history began at Westminster, in the shadow of Big Ben tower and just a few steps away from Westminster Abbey, where kings and queens have been crowned. We saw St. Paul's Cathedral, and Through London Bridge, Tower of London,we saw Tower Bridge. Then the ship took us to Greenwich, It is best known for its maritime history and has given its name to the Greenwich meridian(0 longitude) and Greenwich Mean Time. Then we went back home, and we got ready the traditional barbecue at Ashlyns School.The English girls with their teacher, Mr. Tweed cooked all the time, they were great! Everyone was having fun, someone started to cry. I couldn t cry, because that moment was perfect. I realized that I have never been so happy like that moment. Thurday, 2th April I packed the suitcase and we took the coach to the airport. It was like a film scene. The coach, the tears, the goodbyes. We took our plane and then we flew back home. I m sure that England was the best holiday that I ve ever had! And I really hope to go back there again, because the people and the places are wonderful.i realized that this experience is the best way to learn the English language. So, I have to say thank you to Mr. Croci and Mrs. Ticci who gave me this opportunity and to the English and Italian groups who were very special. Sofia Messina (II A/E)

6 Pag.6 Lettera Aperta alla mia 4 A/Mercurio Nel settembre del lontano 2006 ventidue persone completamente diverse l una dall altra si sono ritrovate in una piccola stanza pronti per iniziare una nuova avventura con degli sconosciuti. Pochi attimi e già molti di loro avevano stretto un legame senza saperlo ancora. Quelle 21 persone sono i miei compagni. Sono una ragazza che frequenta la 4 B/Mercurio e mi sto preparando all ultimo anno, per il più importante dal punto di vista scolastico. La nostra avventura è iniziata dalla I A/Igea. Durante questi quattro anno molti di noi hanno creato un legame molto stretto, un legame talmente stretto da andare al di fuori dei banchi d i scuola. Ci sono state molte difficoltà dovute ai ritmi di studio (compiti, interrogazioni,test) e molte volte ci sono state litigate quasi epiche. Nonostante i molti ostacoli, siamo riusciti a diventare una classe molto unita. Durante il viaggio abbiamo perso alcuni dei nostri compagni ma ne abbiamo trovato di nuovi, altrettanto fantastici. Le difficoltà però per noi sono arrivate al momento della decisione più importante per la nostra carriera di studenti; la scelta tra IGEA o MERCURIO. La maggior parte di noi ha scelto Mercurio mentre delle nostre compagne ci hanno abbandonato per pros eguire l Igea. L arrivo ad un nuovo corso per la nostra classe è stato quasi devastante. E stato come cominciare tutto da capo: insegnanti, nuove difficoltà,nuovi metodi di studio. Ma anche in questa difficoltà ce la siamo cavata alla grande. La forza della nostra classe è l allegria, la spensieratezza e la complicità che abbiamo gli uni con gli altri. Non dico affatto che la mia classe sia la migliore dell Istituto, ma sicuramente è speciale. Gli anni alle superiori, questi 5 anni di scuola passati insieme, sono importanti perché fanno parte della nostra giovinezza, della nostra crescita, della nostra maturità. Sono 5 anni in cui una parte di noi viene messa a disposizione per un bene comune della classe. Stiamo per affrontare l ultimo anno. L anno in cui dovremo affrontare l esame di maturità, ma soprattutto staremo per affrontare l ultimo anno delle superiori, l ultima possibilità per essere parte di una classe, l ultima possibilità di trovarsi uniti come non mai. Ci riprometteremo di non perderci ma ognuno di noi sa che non sarà più come a prima. Ci vedremo e ci frequenteremo ancora, molti di noi fanno parte dello stesso gruppo di amici m quella complicità che c è solo tra compagni di scuola scomparirà. Ognuno di noi affronterà una nuova vita con nuovi ritmi e spesso non ci sarà tempo per ritrovarci tutti insieme.io so che questo articolo non interessa quasi a nessuno, ma La Voce del Leone,il nostro giornalino scolastico, ci offre la possibilità di esprimerci per quello che siamo, perché il nostro giornalino è anche questo, uno spazio per formare la personalità di noi studenti. Infatti ho colto questa occasione per dire un immenso GRAZIE per tutte le risate, le arrabbiature(soprattutto con una certa Claudia Cenni ti voglio bene!! ),le acquate,i suggerimenti,l appoggio,le scopiazzate,i prestiti, i litigi,gli scherzi, i disastri,i segreti e le nostre confidenze. Un immenso GRAZIE a tutti i miei compagni che in questi anni, consapevolmente e inconsapevolmente, mi hanno dato una parte di loro stessi contribuendo a formare la mia personalità e il mio carattere. Un immenso GRAZIE a voi, i miei compagni, per essere sempre quello che siete e per aver dato vita ad una classe in cui è impossibile non stare bene. Un GRAZIE particolare va alle mie compagne di banco,ema e Mary, che hanno fatto di me una compagna e un amica speciale. Ragazze vi voglio bene, vivremo l ultimo anno di scuola ancora più unite. GRAZIE a tutti ragazzi che mi hanno regalato una cultura incredibile su: calcio, auto e sigarette. Un immenso GRAZIE alle ragazze che negli anni hanno fatto valere il loro potere femminile e che sono sempre state gentili e fantastiche con me. Insomma, compagni miei, siete davvero una cosa sola e voglio confessarvi che non avrei mai voluto una classe diversa dalla nostra, non riesco a immaginarla senza uno di voi, perché altrimenti non sarebbe unica! GRAZIE A TUTTI!!!! Beh amici miei che lo vogliate a no. ci sono persone che solo al primo sguardo capisci di essere legato indissolubilmente a loro sarete per sempre i miei compagni di classe. I MIGLIORI!!! Infine vi dico due cose: In bocca al lupo a tutti per l anno prossimo e arrivederci a presto!!! Paola Prazza

7 Pag. LA FESTA DELLA MAMMA Il Maggio in tutto il Mondo si festeggia la mamma! La mamma,per la nostra società,ricopre un importantissimo ruolo nella vita di ogni individuo. Quando si è piccoli la mamma è colei che, dopo averti portato in grembo per nove mesi e averti dato alla luce, ti cambia il pannolino, ti dà da mangiare, ti fa il bagnetto, ti pettina e ti vizia. Con il passare del tempo diventa colei che ti porta a scuola, alle partite di calcio o a danza e che ti cambia il grembiule e ti compra i giochi all ultima moda. Con l arrivo dell adolescenza è lei che ti dà gli orari di ritorno; ti sistema tutto ciò che butti all aria quando esci di fretta e per le ragazze è colei che dà dei buoni consigli sui ragazzi o che permette di uscire la sera,inventando una scusa per il papà.per i ragazzi la mamma diviene una quasi nemica, in quanto con le domande del tipo: con chi esci?, è carina?, dove andate? ossessiona il figlio. La mamma è sempre la mamma! E le si vuole bene in ogni occasione, concedendole anche la troppa curiosità. Ma quando si diventa davvero grandi quanto è difficile staccarsi dalla mamma? Oggigiorno sentiamo molto spesso il termine bamboccioni. Ma chi sono i bamboccioni? Il bamboccione è colui che non riesce a separarsi né dalla famiglia né dalla madre, in particolare. La mamma è la sicurezza; è di aiuto;è sempre presente e disponibile. E quando fuori ci manca quel punto di riferimento, ci sentiamo persi. Quanto è difficile,per un adolescente, tagliare il cordone ombelicale con la madre? Tutti crediamo che,andandocene via dalla casa dei genitori, inizi la nostra libertà, la nostra indipendenza... e,forse, è davvero così! Siamo liberi da ogni sorta di catena, ci creiamo i nostri spazi e i nostri ritmi. La mamma fa sempre parte di noi, ma avendo il nostro spazio personale crediamo che lei non vi possa entrare, almeno lì. Io credo, tuttavia,che la mamma sia sempre dentro di noi; non come una presenza fisica, ma come una parte di noi che si manifesta ogni giorno con piccolezza. Lei incarna la consapevolezza di avere una persona che ti vuole bene per quello che sei, per quello che fai e anche per quello che non fai. Ti vuole bene,senza condizionamenti e senza pregiudizi. È la persona che sa esserti accanto anche quando non c è. La mamma è l essere più perfetto che sia mai stato creato! Ha i suoi difetti e i suoi pregi; si comporta in modo sbagliato o giusto ai nostri occhi; ma la mamma resta sempre la mamma. Troppo spesso i figli dimenticano i sacrifici che le madri e anche i padri compiono, silenziosamente, per loro e non perché non vogliono farglielo sapere! I genitori,le mamme in modo particolare, ogni giorno con i piccoli o i grandi gesti danno se stessi ai propri figli; le carezze,i sorrisi, gli abbracci... ma anche con il cibo preparato, i vestiti stirati, il letto rifatto Insomma ogni gesto è carico d amore! E questo amore resta dentro di noi per sempre, anche quando la mamma non c è più, o quando siamo adulti e i rapporti si diradano. Non scordiamo il suo amore per noi; non scordiamoci di ricambiarlo quell amore; non scordiamo che tra noi e lei c è un filo invisibile che non si romperà mai. AUGURI A TUTTE LE MAMMA DEL MONDO!!!!! Paola Prazza

8 Pag. 8 LA STORIA DEI MONDIALI DI CALCIO I Mondiali sono la massima competizione calcistica alla quale partecipano le maggiori squadre nazionali maschili. I Campionati del mondo sono nati in Uruguay nel 130 e da allora si svolgono ogni quattro anni. La squadra che vinse la prima competizione fu l Uruguay che si portò a casa la fatidica coppa. Dal 130 al 10 i vincitori erano premiati con la Coppa Rimet. Inizialmente, questo trofeo, era conosciuto come Coppa della Vittoria o semplicemente Vittoria, ma dal 146 la manifestazione era conosciuta con il nome del presidente della FIFA Jules Rimet che ebbe l idea di organizzare il primo campionato del mondo. Nel 10, il Brasile vinse per la terza volta il torneo e, come stabilito dal regolamento, le fu permesso di entrare definitivamente in possesso del trofeo. Una curiosità è costituita dalla circostanza del furto subito dal celebre trofeo che sparì nel 183 e del quale da allora si sono perse le tracce tanto che ormai si considera ormai persa, probabilmente fusa dai ladri. È da notare che questo non fu l unico furto subito dalla coppa, infatti, prima dell inizio del campionato del Mondo del 166, in Inghilterra, la Coppa Rimet, trasportata lì dal Brasile che deteneva il titolo, fu rubata e riapparve solo dopo alcuni giorni. Dopo 10, poiché la squadra carioca se l era aggiudicata definitivamente La coppa Rimet avendo vinto per tre volte la manifestazione, fu istituita un nuovo torneo mondiale in sostituzione della coppa Rimet: la Coppa del Mondo FIFA. Gli esperti della federazione mondiale, alla ricerca di una coppa che potesse sostituire il famoso trofeo, visitarono sette nazioni, valutarono cinquantatré modelli differenti di coppa e alla fine scelsero il lavoro del progettista italiano Silvio Gazzaniga. La nuova coppa è alta 36 cm, è lavorata in oro a 18 carati e pesa 6.15 grammi. La base contiene due fasce di malachite e nella parte inferiore sono incisi i nomi e l anno delle nazioni che si sono imposte nel campionato dal 14. Gazzaniga descrisse la sua creazione così: Le linee nascono dalla base, risalendo in spirali, fino a stringere il mondo. Le figure rappresentate sono due atleti che esultano nel momento della vittoria.. Questo trofeo non sarà mai assegnato permanentemente a una nazione, indipendentemente dal numero di vittorie raggiunte, tuttavia l'opera dell artista italiano sarà sostituita quando non sarà più possibile incidervi il nome della nazionale vincitrice, evento che accadrà dopo il Fino al 2006 i vincitori della coppa ne restavano in possesso fino all'edizione successiva e al momento del ritiro il trofeo era sostituito con una copia laminata in oro. Tuttavia, dal 2006, la FIFA ha deciso di cambiare regolamento, infatti, a causa delle numerose ammaccature che l'hanno costretta a una costosa, opera di restauro, la federazione ha deciso di concedere l'originale solo per la premiazione e per le due ore successive e sempre sotto stretta sorveglianza. Subito dopo la coppa è ritirata e custodita in Svizzera, nella sede della FIFA, e alla nazionale vincitrice è attribuita la copia laminata in oro. Dalla prima edizione, quando ancora era Coppa Rimet e fino ad oggi è il Brasile, la squadra che ha vinto il trofeo per il maggior numero di volte, cinque; segue l'italia con quattro, la Germania Ovest con tre, l'argentina e l'uruguay con due, Francia e Inghilterra un sole volte e sempre nelle edizioni in cui furono quei Paesi a ospitare la manifestazione stessa. L Italia l ha vinta una prima volta nel 34, contro la Cecoslovacchia; una seconda nel 38, contro l Ungheria; una terza nel 82 contro la Germania e la quarta e per il momento ultima volta nel 2006, contro la Francia, durante una memorabile partita vinta ai rigori. In questo 2010 i Mondiali si svolgeranno in Sudafrica dall 11 Giugno all 11 Luglio prossimi. Azzurri, IN BOCCA AL LUPO!!!!! Andrea Canocchi e Leonardo Grassini

9 Pag. L'Ultima di Campionato E UR OS P O R T 2010 Il 16 maggio 2010 si è disputata l ultima giornata di campionato nel corso della quale INTER e ROMA hanno lottato per la vittoria del campionato.l Inter giocava a Siena e necessitava di tre punti per essere sicura che la Roma non la sorpassasse, anche nel caso di un eventuale vittoria,mentre alla Sampdoria, che fronteggiava il Napoli, serviva un risultato positivo per tornare, dopo tanto tempo, in Champions League. Ormai il Siena, già retrocesso, cercava spudoratamente la vittoria per non permettere all Inter di vincere lo scudetto. Eurosport è uno dei programmi di scambio ufficializzati nel 14, grazie al trattato di Maastricht, ma in realtà ha origini un po' più lontane. Infatti è un progetto,nato nel 12 proprio a Moubeuge, che impegna le scuole Europee ogni anno per una settimana ed è proprio in questo arco di tempo che le squadre si trovano a competere tra di loro in 3 diverse discipline, scelte dal Paese ospitante. Ogni squadra è composta da 16 alunni, 8 femmine e 8 maschi, che vengono selezionati nei mesi precedenti per le loro capacità e per le loro doti ed è accompagnata da due professoresse, ma il team del Roncalli-Sarrocchi era presente anche la preside. La partita, con la squadra grazie al Gli studenti che vi partecipano alloggiano presso alcune famiglie e la cosa dà loro ampie possibilità di conoscere le usanze e le tradizioni locali. Quest anno Eurosport si è svolto in Francia, proprio nella città in cui è nato il progetto. Le competizioni sulle quali gli 8 stati si sono potuti confrontare erano: tennis da tavolo, badminton, atletica (staffetta 4 x 100 m; 800m; 100m; lancio del peso; salto in lungo; 1000m di corsa; mountain bike; basket femminile e pallavolo maschile. Nella cerimonia di apertura ogni scuola ha messo in scena uno spettacolo di presentazione ed ha allestito uno stand di prodotti tipici nazionali. Nei giorni seguenti oltre alle competizioni sportive, c è stata la visita delle città di Maubeuge e di Valençiennes. Il Liceo Pierre Forest,l'Istituto ospitante, ha offerto anche giornate di divertimento con: piscina, visita allo zoo, discoteca( improvvisata in un teatro) e la visita di una trincea della I Guerra Mondiale riprodotta perfettamente. però, è finita vittoria della milanese, goal dell argentino Diego Armando Milito. Gli sforzi della Roma, invece, sono stati vani in quanto, pur avendo vinto contro il Chievo per 2 0, è rimasta in seconda posizione ad un punto dall Inter trionfatore sul Siena. Il tanto sofferto diciottesimo scudetto nerazzurro, insieme alla Coppa Italia e alla Champions League, sono finiti a Milano. Nessuna squadra e nessun allenatore, fino ad oggi, erano mai riusciti a vincere tutte e tre le competizioni nello stesso anno. Così si è conclusa la stagione 200/2010! E questa tripletta tutti i tifosi interisti la ricorderanno a lungo. Altre squadre, come il Siena, avranno di questo campionato un ricordo meno piacevole, poiché sono state retrocesse in Serie B, ma il team toscano affronterà il prossimo anno nella serie cadetta con la determinazione necessaria per risalire velocemente in A. Ad ogni modo tutte le squadre dovranno fare una campagna acquisti adeguata e tutto dipenderà anche dai prestiti, dagli acquisti e dalle vendite che riusciranno a realizzare. Staremo a vedere! Nei prossimi numeri ne riparleremo! Lorenzo Armenio La settimana si è conclusa con la premiazione e un ricordo per tutti i ragazzi che vi hanno partecipato. L Italia, purtroppo, si è classificata al posto, nonostante l'impegno dimostrato da tutti i componenti della squadra. Al 1 posto si sono classificati i Danesi (sul podio 24 ore su 24), 2 la Francia 1, 3 la Francia 2, e a seguire: Grecia, Paesi Bassi, Belgio, Italia, Polonia. Quest'ultima partecipava per la prima volta. In diversi casi Eurosport ha fatto nascere lunghe e durature amicizie, nonostante le frontiere e la lontananza. Questa manifestazione costituisce un occasione unica perché dà a chi vi partecipa una settimana di: sport, cultura e attività sociali il cui ricordo rimarrà a lungo nella memoria. Claudia Cenni Ginevra Cambi, Ilaria Di Salvo

10 Pag.10 Quando la natura Ogni mattina, in Africa, una gazzella si sveglia, sa che dovrà correre più in fretta del leone o verrà uccisa. Ogni mattina, in Africa, un leone si sveglia, sa che dovrà correre più in fretta della gazzella o morirà di fame. Ma se un giorno la gazzella e il leone non si svegliassero e decidesse di svegliarsi, al loro posto, un vulcano dormiente sotto la neve E così che il vulcano islandese Eyjafjallajokull/Fimmvorduhals è riuscito con la sua eruzione, dopo ben 18 anni, a dimostrare tutta la fragilità dell economia tecnologica di fronte ad una nube di cenere. Il vulcano, il sesto per grandezza dell Islanda, si trova sotto un ghiacciaio, a circa 160 chilometri a est della capitale Reykjavik. L eruzione ha fatto fondere alcune parti del ghiacciaio, provocando inondazioni nella parte meridionale dell isola, tuttavia esse non sono state causa di vittime o di danni rilevanti. L area interessata era stata evacuata dalle autorità e circa 800 persone sono state trasferite in luoghi più sicuri. I fumi e le nuvole di cenere emesse dal vulcano nel sud dell Islanda si sono estesi, in un primo momento, agli spazi aerei della Gran Bretagna, Irlanda, Norvegia e Svezia e poi anche a Spagna, Portogallo, Francia, Germania e Italia, tanto da costringere alla chiusura degli aeroporti perché la nube, trascinata dai venti in quota, si era spinta su varie aree nel nord del continente. Come mai la cenere vulcanica sospesa nell atmosfera è così pericolosa per gli aerei? Il primo problema è costituito dal fatto che essa può togliere visibilità ai piloti, ma il rischio più elevato è nelle sue particelle, che sono in grado di mandare in tilt le sofisticate sonde di altitudine e velocità fino a bloccare i motori. Il secondo problema è costituito dal fatto che la cenere è invisibile ai radar e quindi difficilmente può essere evitata cambiando rotta. I mezzi di comunicazione ci hanno fatto vedere il grande e ripetuto disagio causato ai passeggeri che si sono visti cancellare i voli per diversi giorni. Sono stai presi d' assalto treni, taxi, auto a noleggio. Immagini di aeroporti affollati di brandine, code interminabili alle stazioni...tutto è stato ripreso dalle emittenti televisive e dalle videocamere dei fotografi di tutto il Mondo. Perché un vulcano si risveglia? I quasi 600 vulcani attivi sono segni più evidenti dell irrequietezza del nostro pianeta; senza considerare le continue emissioni di lava sul fondo degli oceani, lungo gli oltre km delle dorsali oceaniche. L attività vulcanica può manifestarsi in modi diversi: dalla tranquilla effusione di lava a esplosioni tanto violente da sconvolgere un ampia regione. Questi fenomeni sconvolgono da miliardi di anni, il pianeta Terra e sono dovuti alla risalita dalle viscere terrestri di magma,materiale roccioso allo stato fuso, mescolato a gas e vapori. La vulcanologia è in grado di riconoscere i vulcani pericolosi e di individuare i rischi, caso per caso, in base allo studio dei depositi vulcanici e delle eruzioni precedenti e talvolta di far evacuare le aree interessate. Nel 185,ad esempio, i vulcanologi sono stati pronti a dare l allarme per l imminente attivarsi del Nevado del Ruiz, in Columbiama,purtroppo, le autorità governative non lo sono state altrettanto a un evacuazione e persone sono morte. (continua a pag. 11)

11 Pag. 11 (continua da pag.10) Anche nel 2002 un gruppo di vulcanologi diedero l allarme per un imminente eruzione del Nyragongo(Congo), ma per la mancanza di un organismo governativo efficiente l allarme stesso non fu trasmesso. L International Strategy for Disaster Reduction (ISDR) dell ONU ha chiesto agli Stati di dotarsi di piani di emergenza e di coordinamento, per minimizzare gli impatti delle catastrofi. Il rischio e la gestione delle crisi vulcaniche stanno diventando sempre più impegnativi, visto che le città del pianeta continuano a crescere, violando anche regioni vulcaniche prima disabitate. Dobbiamo renderci conto di quanto un evento naturale possa essere dirompente, prima che esso accada. E come ci insegna Madre Teresa di Calcutta: Quando, a causa degli anni, non potrai correre, cammina veloce. Quando non potrai camminare veloce, cammina. Quando non potrai camminare, usa il bastone. Però non arrenderti mai! Il genere umano,però, questa lezione non l ha ancora imparata, non ha compreso che deve far tesoro delle esperienze e degli errori commessi per non ripeterli. Già nel 1623 a. C. l isola di Santorini che era un vulcano esplosivo entrò in attività e segnò il declino della civiltà minoica della quale era l' avamposto settentrionale. Nel d. C. una famosa eruzione costò la vita a Plinio il Vecchio e fu descritta in dettaglio dal nipote Plinio il Giovane. Essa iniziò con l emissione di un altissima colonna di ceneri e pomice che ricaddero su Pompei e invasero Ercolano, raggiungendo spessori anche di qualche metro. Seguì una fase di calma, durante la quale molti abitanti di Pompei, fuggiti all inizio dell eruzione, tornarono nella loro città,ma questo segnò la loro fine. L Italia è costellata di vulcani, la maggior parte si trovano lungo le coste,dalla Toscana alla Sicilia, o nel Tirreno, sommersi o emersi come isole. Alcuni sono totalmente estinti (M.Amiata), oppure attivi/quiescenti; altri in piena attività come l' Etna, il più grande vulcano attivo in Europa, tenuto sotto costante controllo con una rete di radar;altri in fase di temporaneo riposo come accade ad Ischia che ha un colpo in canna come dice il capo della Protezione Civile,dottor Bertolaso; ed infine il Vesuvio, vulcano di tipo esplosivo, che in caso di eruzione, costringerebbe all evacuazione di una vasta area comprendente la città di Napoli. La Protezione Civile ha, dopo i recenti avvenimenti, deciso di iniziare un costante monitoraggio di tutti i vulcani italiani. Ancora il dottor Bertolaso afferma che un terremoto come quello dell Aquila potrebbe far risvegliare anche quelli dormienti. Tornando ai tempi recenti qualcuno ha approfittato del caos negli aeroporti come ad esempio il tassista che da Roma a Bologna ha chiesto 600. Insomma... Quando il sole sorge, non importa che tu sia un leone o una gazzella, sarà meglio che tu cominci a correre! Niccolò Cacialli

12 Pag.12 Appunti di viaggio ATENE Atene è capitale della Grecia e capoluogo dell Attica. Essa fu la prima città del Mondo ad adottare una forma di governo democratico. Atene è una metropoli cosmopolita ed è il centro economico, finanziario, industriale e culturale della Grecia, e ha una notevole importanza a livello europeo ma anche mondiale. Atene presenta anche un tipico clima mediterraneo con estati calde, secche e soleggiate, inverni miti e scarse precipitazioni. Le temperature medie in inverno si aggirano sui C, mentre in estate sui 2-28 C. In inverno non sono rari gli afflussi di aria fredda proveniente dall'est europeo che abbassano la temperatura di parecchi gradi portando in alcuni casi a precipitazioni nevose. Essa è importante anche nelle attività industriali(tessili,chimica,metallurgia) ed è essenziale per il commercio estero del Paese. La sua posizione geografica e la sua storia ne fanno uno dei grandi centri turistici al mondo,dotato di monumenti antichi e molti musei. Lo sviluppo troppo rapido di questa città ha comportato un urbanizzazione anarchica. La circolazione vi è molto difficile e il tasso d inquinamento è molto elevato, soprattutto in estate. Atene è una bellissima città e vale la pena di visitarla. Un luogo molto conosciuto è il Monte Olimpo, considerato la residenza degli Dei. Esso è un luogo molto conosciuto anche dagli amanti dell alpinismo e del trekking. La capitale è raggiungibile in vari modi, non esclusi l aereo e la nave, quindi vi auguro un bellissimo soggiorno! Claudia Lastrucci

13 Pag.13 L ospite E UNA VITA CHE TI ASPETTO Autore: Fabio Volo Genere: fantascienza Autore: Stefanie Meyer Editore: Rizzoli Genere: autobiografia Editore: Mondadori Ho pensato che, quando si incontra una persona, quell' incontro crea cose nuove. Dà vita a pensieri, riflessioni, sentimenti, azioni che appartengono solo Nel futuro la specie umana scomparirà ed una alle due persone che si sono incontrate. L'amore che altra di origine aliena, quella delle Anime, potente e intelligentissima, prenderà il circola tra loro deve essere sempre vissuto tutto, in sopravvento, costringendo i pochi sopravvissuti ogni momento. Fino in fondo. Perché l'amore quando circola, quando viene vissuto, è leggero e fa sentire a vivere come fuggiaschi in piccole comunità. leggeri. Viandante, una di queste Anime,dimora nel corpo di Melanie. Melanie tuttavia riesce a Francesco è il classico trentenne di oggi alla ricerca controllare i suoi ricordi e cerca in tutti i modi di della felicità, una felicità che sembra facilmente sovrastarla. I sentimenti di Melanie per Jared, il raggiungibile ma che in realtà gli richiederà una forte suo fidanzato,e di Viandante per il fratello più analisi interiore. La ricerca della propria strada, la piccolo di Melanie costituiranno il motivo ricerca della felicità con se stesso e con gli altri, il porsi continuamente delle domande sui perché delle dominante del libro e spingeranno l'anima persone adulte gli faranno cambiare radicalmente protagonista a scelte coraggiose,aiutata da stile di vita. Una vita vissuta, fino a quel momento, Doc,il dottore del gruppo degli umani... autonomamente, ma di cui cercherà di recuperare il Non vi racconto altro perché questo è un libro che coinvolge fin dalle prime pagine e merita di vero significato. Perfino il vizio del fumo, che egli abbandonerà, sarà parte di questo percorso essere letto. interiore ; ma sarà soltanto con una donna da amare, Ilaria,che esso si concluderà. Francesco abbandonerà completamente l abitudine di passare da una donna Lucia Butuc all altra,continuamente, perché avrà finalmente trovato l Amore. Una forte riflessione sulla vita, è questo che Fabio Volo racconta in questo suo libro,assolutamente da leggere!! Claudia Cenni

14 Pag.14 Il personaggio nascosto Istruzioni:per individuare il personaggio nascosto dovete risolvere il gioco utilizzando le lettere del secondo riquadro. A gioco risolto le lettere in corrispondenza dei puntini più grossi serviranno per trovarne il nome. 1) 2) 3) 4) 5) 6) ) 8) ) 10) 11) 12) A ; A ; AN ; AN ; AN ; BA ; BO CI ; CLA ; CLO ; CRO ; DE ; DO DON ; E ; EL ; EL ; EY ; EP ; FO GE ; GE ; GE ; HA ; HN ; JO ; JO IA ; IM ; IS ; LE ; LI ; LI ; LIE ; LO ; LU ; ME ; NA ; NY ; OL ; ON ; ON ; ON ; OR ; PA ; PP ; RA ; RA ; RAN ; RD ; RO ; RR ; RU ; RYL ; SA L; SAN ; SS ; SU ; STR ; TIZ ; TO ; UD ; UL ; VA ; VI ; WE ; ZET. Definizioni: 1) Il protagonista de I pirati dei Caraibi ; 2)Famosa modella ; 3) Era famosa la sua casa ;4) Ex valletta di Mike Bongiorno; 5) Il protagonista di Indiana Jones, 6) Protagonista di E.R. medici in prima linea ;) Protagonista di Mamma mia ; 8) Una comica TV ; ) Interpretò Dead man walking ; 10) Sogno proibito del sesso debole; 11) L'ultimo Robin Hood;12) La protagonista di Mr. e Mrs Smith. (Dott. Enigma) ( Sara Belgacem) Aguzzate la vista! AAA. Le due vignette differiscono per 33 piccoli particolari,individuateli.

15 Pag.15 Cruciverba a schema libero ( PIDI) Definizioni ORIZZONTALI: 1) figura geometrica; 11) leone americano; 15) letto pensile;16) di grado inferiore, 1) insieme di lingue indoeuropee; 18) gioco enigmistico; 1) serpenti velenosi; 20) imperatrice russa; 21) superiore in un'abbazia; 22)Scrive gialli; 23) autore di Senza famiglia ;24) un colore; 25) sono azzurri; 26) possono essere bi o tri; 2) un apostrofo rosa... 28) una imposta ; 30)cattiva; 32) uno strumento a fiato; 33) profeta dell'antico Testamento; 36) una marca di sigarette; 3) chi dà origine...; 3) culle; 40) un equino, 41) mangiare a Londra; 42) aereo da trasporto regionale ; 43) li fa chi mira bene; 45) qualità; 46) un patriarca di Israele. VERTICALI: 1) non sottoposto a leggi fisiche; 2) protozoi unicellulari; 3) piante erbacee cinesi; 4) può esserlo l'angolo; 5) emissione di luce coerente ( in inglese) ; 6) nome proprio ; ) si fumano; 8) incapaci; ) serie di portici; 10) bronzei; 11) immobilizzare; 12) impiegati; 13) ha valore negativo; 14) famosa per i bucatini; 1) Isola greca; 1) screziato; 22) mammifero africano simile al cinghiale; 25) Moschetto Automatico Beretta; 2) apertura nel soffitto; 2) nel punto più basso; 31) città rinascimentale marchigiana; 34) plantigradi femmine; 35) il nome di Connery; 38) sudicio di grasso; 43) Caserta; 44) il Sodio.

16 Pag.16 Sudoku Obiet t iv o: Riempire gli spazi vuoti affinché ogni riga,ogni colonna e ogni riquadro contenga i numeri da1 a. (Attenzione: Ogni riga, ogni colonna e ogni riquadro non possono contenere più di due volte lo stesso numero) (Dott. Enigma) La Voce del Leone Redazione Angelino A.,Armenio L., Belgacem S.,Butuc L., Cacialli N., Canocchi A.,Cenni C.,Ciacci A. M., Cambi G.,Di Salvo I.,Filippo D., Grassini L.;Lastrucci G., Prazza P.,Penna A.,Pineschi L, Taverni G. Collaborazioni esterne: Marco Nesi Sofia Messina ( II A/E)

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventidue

U Corso di italiano, Lezione Ventidue 1 U Corso di italiano, Lezione Ventidue U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare a

Dettagli

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale The Elves Save Th Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale Bianca Bonnie e and Nico Bud had avevano been working lavorato really hard con making molto impegno per a inventare new board game un nuovo

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciannove

U Corso di italiano, Lezione Diciannove 1 U Corso di italiano, Lezione Diciannove U Al telefono: M On the phone: U Al telefono: U Pronto Elena, come stai? M Hello Elena, how are you? U Pronto Elena, come stai? D Ciao Paolo, molto bene, grazie.

Dettagli

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS)

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) PREMESSA: RICHIAMI DI GRAMMATICA Il pronome (dal latino al posto del nome ) personale è quell elemento della frase

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Tre

U Corso di italiano, Lezione Tre 1 U Corso di italiano, Lezione Tre U Ciao Paola, come va? M Hi Paola, how are you? U Ciao Paola, come va? D Benissimo, grazie, e tu? F Very well, thank you, and you? D Benissimo, grazie, e tu? U Buongiorno

Dettagli

Alcuni studenti raccontano.

Alcuni studenti raccontano. Alcuni studenti raccontano. Soggiorno a Londra di Valentina Tornesi III B Il giorno 19 settembre 2010 noi, alcuni alunni della mia Scuola Media di San Francesco, e quattro nostri professori siamo partiti

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciotto

U Corso di italiano, Lezione Diciotto 1 U Corso di italiano, Lezione Diciotto U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? M Excuse-me, what time do shops open in Bologna? U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? D Aprono alle nove F

Dettagli

NOVITA'-SFIDE-SCOPERTE-FATICA-DIVERTIMENTO E...TANTO INGLESE: CHE SETTIMANA NEL WEST COUNTRY!

NOVITA'-SFIDE-SCOPERTE-FATICA-DIVERTIMENTO E...TANTO INGLESE: CHE SETTIMANA NEL WEST COUNTRY! NOVITA'-SFIDE-SCOPERTE-FATICA-DIVERTIMENTO E...TANTO INGLESE: CHE SETTIMANA NEL WEST COUNTRY! Lo scorso marzo un gruppo di studenti dello Zenale ha partecipato, come ogni anno, al soggiorno linguistico

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE

PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE CLASSE IG ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Prof.ssa Rossella Mariani Testo in adozione: THINK ENGLISH 1 STUDENT S BOOK, corredato da un fascicoletto introduttivo al corso, LANGUAGE

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Trenta

U Corso di italiano, Lezione Trenta 1 U Corso di italiano, Lezione Trenta M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada F Hi Osman, what are you

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dieci

U Corso di italiano, Lezione Dieci 1 U Corso di italiano, Lezione Dieci U Ricordi i numeri da uno a dieci? M Do you remember Italian numbers from one to ten? U Ricordi i numeri da uno a dieci? U Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette,

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Sedici

U Corso di italiano, Lezione Sedici 1 U Corso di italiano, Lezione Sedici U Dove abiti? M Where do you live? U Dove abiti? D Abito nella città vecchia, davanti alla chiesa. F I live in the old town, in front of the church. D Abito nella

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventotto

U Corso di italiano, Lezione Ventotto 1 U Corso di italiano, Lezione Ventotto M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione di spaghetti M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

BOLOGNA CITY BRANDING

BOLOGNA CITY BRANDING BOLOGNA CITY BRANDING La percezione di Bologna Web survey su «testimoni privilegiati» FURIO CAMILLO SILVIA MUCCI Dipartimento di Scienze Statistiche UNIBO MoodWatcher 18 04 2013 L indagine Periodo di rilevazione:

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August)

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) (Before doing this homework, you might want to review the blendspaces we used in class during level 2 at https://www.blendspace.com/classes/87222)

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale 20 quesiti ripartiti nelle aree: storia e cultura politico-istituzionale, ragionamento logico, lingua italiana, lingua inglese. 5 quesiti supplementari nell area matematica per chi volesse iscriversi in

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Sette

U Corso di italiano, Lezione Sette 1 U Corso di italiano, Lezione Sette M Two friends meet at the restaurant U Ciao, Paola M Hi, Paola U Ciao, Paola D Ciao Francesco, come stai? F Hi Francesco, how are you? D Ciao Francesco, come stai?

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

English is fun, even on holiday!!!

English is fun, even on holiday!!! English is fun, even on holiday!!! Anche la scorsa estate la scuola San Tommaso Moro ha organizzato un soggiorno studio all estero, quest anno a Bury St Edmunds vicino a Cambridge. Per la prima volta era

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dodici

U Corso di italiano, Lezione Dodici 1 U Corso di italiano, Lezione Dodici U Al telefono M On the phone U Al telefono D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. F Hello, Hotel Roma, Good morning D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. U Pronto, buongiorno,

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

CORSO DI CUCINA A CASA!

CORSO DI CUCINA A CASA! Tour N.12 CORSO DI CUCINA A CASA La classe a lavoro Un fantastico modo per imparare a cucinare le più tipiche pietanze Toscane, senza muoversi da casa vostra Il nostro chef arriverà direttamente nella

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Otto

U Corso di italiano, Lezione Otto 1 U Corso di italiano, Lezione Otto U Ti piace il cibo somalo? M Do you like Somali food? U Ti piace il cibo somalo? D Sì, mi piace molto. C è un ristorante somalo a Milano. É molto buono. F Yes, I like

Dettagli

1 Complete the sentences using the presente indicativo of the verbs given. 2 Complete the question or answer with the verbs andare or venire.

1 Complete the sentences using the presente indicativo of the verbs given. 2 Complete the question or answer with the verbs andare or venire. 1 Complete the sentences using the presente indicativo of the verbs given. 1. andare Io... spesso a mangiare al ristorante. 2. venire Domani Maria e Bruno... a casa mia. 3. andare Antonio e Sergio... in

Dettagli

Italian II Chapter 9 Test

Italian II Chapter 9 Test Match the following expressions. Italian II Chapter 9 Test 1. tutti i giorni a. now 2. di tanto in tanto b. sometimes 3. ora c. earlier 4. tutte le sere d. usually 5. qualche volta e. every day 6. una

Dettagli

1. FUMO PERCHÉ È PIACEVOLE

1. FUMO PERCHÉ È PIACEVOLE 1. FUMO PERCHÉ È PIACEVOLE Si dicono un sacco di cose brutte sulle sigarette, ma la verità è che si fuma perché è piacevole. È piacevole aspirare il fumo con calma, è piacevole sentirlo impossessarsi dei

Dettagli

Vacanze di Sport e Studio in Inghilterra

Vacanze di Sport e Studio in Inghilterra MORENO GRECO Allenatore di calcio professionista Specialista di Educazione Motoria presenta Vacanze di Sport e Studio in Inghilterra Con la partecipazione di PAOLO TRAMEZZANI Ex calciatore professionista

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS

Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS La fine della Seconda Guerra Mondiale aprì un periodo di gravi problemi economici, politici e sociali. Gli unici che uscirono economicamente rafforzati dalla

Dettagli

Livello A2. Unità 10. La costituzione. Chiavi. Lavoriamo sulla comprensione. Testo 1 1. Ascolta il dialogo. Vero o falso?

Livello A2. Unità 10. La costituzione. Chiavi. Lavoriamo sulla comprensione. Testo 1 1. Ascolta il dialogo. Vero o falso? Livello A2 Unità 10 La costituzione Chiavi Lavoriamo sulla comprensione Testo 1 1. Ascolta il dialogo. Vero o falso? - Ciao Carlo, in questi giorni l Italia festeggia i 150 anni di unità e naturalmente

Dettagli

per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi come think, expect, believe, suppose, ):

per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi come think, expect, believe, suppose, ): Lesson 17 (B1) Future simple / Present continuous / Be going to Future simple Quando si usa Il future simple si usa: per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

Young Learners English

Young Learners English University of Cambridge ESOL Examinations Young Learners English Movers Informazioni per i candidati Informazioni per i candidati il YLE Movers Caro Genitore, la ringraziamo per aver incoraggiato suo figlio

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Il Futuro. The Future Tense

Il Futuro. The Future Tense Il Futuro The Future Tense UNIT GOALS Unit Goals By the end of this unit the learner will be able to: 1. Conjugate the Futuro Semplice Simple Future regular verbs of all three major Italian conjugations.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Uno

U Corso di italiano, Lezione Uno 1 U Corso di italiano, Lezione Uno F What s your name? U Mi chiamo Francesco M My name is Francesco U Mi chiamo Francesco D Ciao Francesco F Hi Francesco D Ciao Francesco D Mi chiamo Paola. F My name is

Dettagli

Interface. Grammar for All 2. Ripasso sommativo per l Esame di Stato. 1. Completa gli aggettivi di sentimento e stato d animo, poi abbinali alla loro

Interface. Grammar for All 2. Ripasso sommativo per l Esame di Stato. 1. Completa gli aggettivi di sentimento e stato d animo, poi abbinali alla loro Interface Grammar for All 2 Ripasso sommativo per l Esame di Stato 1. Completa gli aggettivi di sentimento e stato d animo, poi abbinali alla loro traduzione. 1 w A contento 2 x d B imbarazzato 3 p s C

Dettagli

Anna Rinaldin Università Ca Foscari, Venezia. Aspetti dell «italiano scolastico» nei temi della scuola media

Anna Rinaldin Università Ca Foscari, Venezia. Aspetti dell «italiano scolastico» nei temi della scuola media Anna Rinaldin Università Ca Foscari, Venezia Aspetti dell «italiano scolastico» nei temi della scuola media Lettere in classe. Percorsi didattici del TFA di area letteraria della Sapienza, a cura di Paola

Dettagli

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi A SCUOLA DI COSTITUZIONE COLORA IL TITOLO BIANCO, ROSSO E VERDE. PER VIVERE BENE IN CLASSE ABBIAMO BISOGNO DELLE DIRITTI REGOLE DOVE VI SONO DEI DIRITTI E DEI DOVERI SENZA LEGGI e REGOLE DA RISPETTARE

Dettagli

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti)

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) La seguente scansione dei saperi è da considerare come indicazione di massima. Può essere utilizzata in modo flessibile in riferimento ai diversi libri di testo

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciassette

U Corso di italiano, Lezione Diciassette 1 U Corso di italiano, Lezione Diciassette U Oggi, facciamo un esercizio M Today we do an exercise U Oggi, facciamo un esercizio D Noi diremo una frase in inglese e tu cerca di pensare a come dirla in

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

EDITORIALE HA BISOGNO DI LONDON. UN GRUPPO DI GIOVANI DESIGNERS DA MILANO CI RACCONTA LA CAPITALE ANGLOSASSONE CON UNO SGUARDO COOL, FASHION E POSH...

EDITORIALE HA BISOGNO DI LONDON. UN GRUPPO DI GIOVANI DESIGNERS DA MILANO CI RACCONTA LA CAPITALE ANGLOSASSONE CON UNO SGUARDO COOL, FASHION E POSH... EDITORIALE Londra, giugno 2009, a Milano non si respira. E non si tratta del caldo. C'è bisogno di aria nuova, di un ritmo nuovo, di uno swing! La creatività ha bisogno di nutrimento, di stimoli, DI CONTRADDIZIONI.

Dettagli

it is ( s) it is not (isn t) Is it? Isn t it? we are ( re) we are not (aren t) Are we? Aren t we?

it is ( s) it is not (isn t) Is it? Isn t it? we are ( re) we are not (aren t) Are we? Aren t we? Lesson 1 (A1/A2) Verbo to be tempo presente Forma Affermativa contratta Negativa contratta Interrogativa Interrogativo-negativa contratta I am ( m) I am not ( m not) Am I? Aren t I? you are ( re) you are

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Compiti (for students going from level 1 to level 2 in August)

Compiti (for students going from level 1 to level 2 in August) Compiti (for students going from level 1 to level 2 in August) Please, note that this packet will be recorded as four grades the first week of school: 1) homework grade 2) test grade 3) essay grade 4)

Dettagli

PROGETTO INTERDISCIPLINARE Scuola Elementare La Sorgente Classe Quinta Anno scolastico 2003-2004 Insegnanti: Barbara Bollini ed Eleonora Bruschi

PROGETTO INTERDISCIPLINARE Scuola Elementare La Sorgente Classe Quinta Anno scolastico 2003-2004 Insegnanti: Barbara Bollini ed Eleonora Bruschi PROGETTO INTERDISCIPLINARE Scuola Elementare La Sorgente Classe Quinta Anno scolastico 2003-2004 Insegnanti: Barbara Bollini ed Eleonora Bruschi Su proposta dell insegnante Barbara Bollini, si è pensato

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

Section I Reading Skills

Section I Reading Skills Section I Reading Skills 0 marks Attempt Questions 4 Allow about hour and 20 minutes for this section Answer the questions in ENGLISH in the spaces provided. Question (4 marks) SCUOLA ESTIVA PER I GIOVANI

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

At the airport All aeroporto

At the airport All aeroporto At the airport All aeroporto Can you tell me where the international/ domestic flights are? What time is the next flight due to leave? A return An open return A one-way single ticket for Milan Is there

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Conoscere e studiare l Italia Piccola guida per studenti stranieri

Conoscere e studiare l Italia Piccola guida per studenti stranieri Franca Marchesi Conoscere e studiare l Italia Piccola guida per studenti stranieri Franca Marchesi Conoscere e studiare l Italia Piccola guida per studenti stranieri È vietata la riproduzione, anche parziale,

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI

LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI Speak english now Il corso completo per imparare l inglese da soli DI A.A. CONTI UNIT 1 Costruzione della frase inglese Non c è niente di difficile nella

Dettagli

Lesson 51: before, after, while, since Lezione 51: before, after, while, since

Lesson 51: before, after, while, since Lezione 51: before, after, while, since Lesson 51: before, after, while, since Lezione 51: before, after, while, since Reading (Lettura) Before you go to the beach, call your mother. ( Prima di andare in spiaggia, chiama tua madre ) We traveled

Dettagli

Studio Europeo Zurich Come state affrontando la crisi economica?

Studio Europeo Zurich Come state affrontando la crisi economica? Studio Europeo Zurich Come state affrontando la crisi economica? Media Relations Lo studio Obiettivo del presente studio è ottenere informazioni sulla gestione dell attuale crisi economica da parte dei

Dettagli

PROGETTO INGLESE Anno Scolastico 2008/2009 Realizzato in tutte le scuole dell Infanzia dell Istituto Comprensivo dall insegnante Elisa Erbacci

PROGETTO INGLESE Anno Scolastico 2008/2009 Realizzato in tutte le scuole dell Infanzia dell Istituto Comprensivo dall insegnante Elisa Erbacci PROGETTO INGLESE Anno Scolastico 2008/2009 Realizzato in tutte le scuole dell Infanzia dell Istituto Comprensivo dall insegnante Elisa Erbacci PRIMA LEZIONE : HELLO! Hello, I m (nome dell alunno) What

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Due

U Corso di italiano, Lezione Due 1 U Corso di italiano, Lezione Due U Ciao, mi chiamo Osman, sono somalo. Tu, come ti chiami? M Hi, my name is Osman. What s your name? U Ciao, mi chiamo Osman, sono somalo. Tu, come ti chiami? D Ciao,

Dettagli

LEZIONE 2: VERBI TO BE E TO HAVE

LEZIONE 2: VERBI TO BE E TO HAVE LEZIONE 2: VERBI TO BE E TO HAVE Verbi ESSERE e AVERE TO BE e TO HAVE (TO indica l infinito) Sono verbi ausiliari (aiutano gli altri verbi a formare modi e tempi verbali): TO BE (forma progressiva, forma

Dettagli

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE Le immagini contenute in questa presentazione sono estratte da pagine web, se qualcuno dovesse trovare immagini coperte da copyright,

Dettagli

Indice Programmi Oxford - 2015/ 16

Indice Programmi Oxford - 2015/ 16 Indice Programmi Oxford - 2015/ 16 Programmi di General English 7 giorni/ 6 notti - estivo... pag. 2 8 giorni/ 7 notti - estivo... pag. 5 14 giorni/ 13 notti - estivo... pag. 8 7 notti ad Oxford & 2 notti

Dettagli

ELC LISTENING ASSIGNMENT UNIT 2 HOME TOWN. Write a number 1-6 in the box next to the picture which matches each word you hear.

ELC LISTENING ASSIGNMENT UNIT 2 HOME TOWN. Write a number 1-6 in the box next to the picture which matches each word you hear. Centre : ELC LISTENING ASSIGNMENT UNIT 2 HOME TOWN Entry 1 Understand at least three words spoken in the target language. Write a number 1-6 in the box next to the picture which matches each word you hear.

Dettagli

Interview to Igor. C.H.: Were you you always wear. happy, when the black? Mr. Igor: I don t know, the look of our day!

Interview to Igor. C.H.: Were you you always wear. happy, when the black? Mr. Igor: I don t know, the look of our day! 24/10/2011 The Big Eyes Issue 00 First page: Exclusive: Interview to Igor New pages on Facebook Frederick Frankenstein s letter Interview to Igor C.H.: Good morning course! Perhaps I m C.H.: Thank you,

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Narrativa Aracne 140

Narrativa Aracne 140 Narrativa Aracne 140 Monica Blesi Un imprevedibile estate Si consiglia ai teenager e ai loro genitori Copyright MMX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo,

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli

Documentazione Progetto

Documentazione Progetto Documentazione Progetto Progetto rivolto ai bambini della Scuola dell Infanzia di Molina Anno Scolastico 2009/2010 Docente: Anna Teresa Vitale Il progetto I colori del grigio affronta il tema della diversità

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO PER UNITA DI APPRENDIMENTO

PROGRAMMA SVOLTO PER UNITA DI APPRENDIMENTO CLASSI IIB, IID, IIC PROGRAMMA SVOLTO PER UNITA DI APPRENDIMENTO STARTER UNITA INTRODUTTIVA Chiedere e dare informazioni personali Parlare di nazionalità Capire l inglese in classe Verbo be (1): he, she,

Dettagli

Claudio Baglioni A modo mio

Claudio Baglioni A modo mio Claudio Baglioni A modo mio Contenuti: revisione passato prossimo, lessico, espressioni italiane. Livello QCER: B1 Tempo: 2 h Claudio Baglioni è un grande cantautore italiano, è nato a Roma il 16 maggio

Dettagli

Dr Mila Milani. Future tense

Dr Mila Milani. Future tense Dr Mila Milani Future tense Stasera telefonerò alla mia amica. Tonight I ll call my friend. Mio figlio farà l esame domani. My son will take an exam tomorrow. Stasera parlerò con mia moglie. This evening

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 PRONOMI ACCOPPIATI es: Carlo mi porta il libro Carlo me lo porta Mario ci porta gli sci Mario ce li porta Carlo le regala un libro Carlo glielo regala. indiretti diretti IO ME TU TE LUI GLIE - LO LEI GLIE

Dettagli

MATERIALE DI SUPPORTO RILEVAZIONE SITUAZIONE IN INGRESSO SUPPORT MATERIAL ENTRY TEST

MATERIALE DI SUPPORTO RILEVAZIONE SITUAZIONE IN INGRESSO SUPPORT MATERIAL ENTRY TEST Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Comune di Pontassieve Centro Interculturale Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi MATERIALE DI SUPPORTO RILEVAZIONE SITUAZIONE IN INGRESSO

Dettagli

Verona, 15 novembre 2014 A.S. 2014-2015

Verona, 15 novembre 2014 A.S. 2014-2015 Verona, 15 novembre 2014 A.S. 2014-2015 Cara Gazzetta dello Sport, un saluto a te e a tutti i tuoi lettori. Hai qualche minuto per ascoltare le nostre voci? La nostra classe, una seconda media di Verona,

Dettagli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli UNITÀ 2 Collegate la definizione alla parola corrispondente. Persone con handicap. 2 Persone senza genitori. 3 Persone che stanno in carcere. 4 Persone che hanno bisogno di aiuto. Persone che hanno dovuto

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato STRUTTURE GRAMMATICALI VOCABOLI FUNZIONI COMUNICATIVE Presente del verbo be: tutte le forme Pronomi Personali Soggetto: tutte le forme

Dettagli

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE Inserto settimanale di scommesse sportive www.pianetazzurro.it il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli QUOTE IL PRONOSTICO L ex centrocampista azzurro si augura però che la squadra di Mazzarri

Dettagli

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO Sommario Nel primo capitolo di questo quaderno lei ha ritenuto che il gioco d azzardo sta causando problemi nella sua vita. Si è posto obiettivi

Dettagli

CHIAVI DEGLI ESERCIZI

CHIAVI DEGLI ESERCIZI Lycée Blaise-Cendrars/ sr + cr Febbraio 2012 Unità 1 : 1. Completa con il verbo essere. 2. sono 3. Siamo 4. Siete 5. Sei 6. Sono CHIAVI DEGLI ESERCIZI 2. Metti le frasi dell esercizio 1 alla forma negativa.

Dettagli