"Dateci penne per scrivere, prima che qualcuno metta armi nelle nostre mani",

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""Dateci penne per scrivere, prima che qualcuno metta armi nelle nostre mani","

Transcript

1 LA VOCE DI LEONARDO Perché un giornalino di istituto di Grazia Vasques ed Anna Puglisi Questo giornalino nasce da una esigenza ben precisa: riflettere sulla nostra identità di appartenenti alla comunità scolastica del 1 Ist. Secondario superiore Leonardo da Vinci di Floridia. Riflettere su chi siamo e soprattutto su chi vogliamo diventare. Viviamo in un momento storico che consuma continuamente informazioni,conoscenze, saperi, dove tutto è in continua trasformazione.in questo contesto anche la scuola vive un momento particolare,investita continuamente da tentativi di riforma e cambiamento, spesso così repentini che risulta difficile comprenderne l effettiva portata.per questo sentiamo il bisogno di avere uno spazio per riflettere sulla nostra esperienza scolastica e comprendere chi siamo e dove vorremmo andare.il giornalino vuole essere uno spazio di condivisione, tra studenti, professori, dirigente scolastico e anche ex-alunni, del percorso di formazione che coinvolge tanto tempo della nostra vita. Crediamo che il punto di partenza per negoziare e costruire la nostra identità di comunità scolastica che educa, debba essere costituito proprio dal nome del nostro istituto: Leonardo da Vinci. Anche Leonardo, infatti, vive in un epoca di grandi trasformazioni e Leonardo fu pittore, scultore, architetto, filosofo,ingegnere, anatomista, letterato, musicista, inventore, rappresentando un personaggio poliedrico. Questo è quello che il nostro istituto vuole essere: un luogo in cui diventare esperti in matematica, fisica,lingue, ma anche un luogo in cui diventare persone capaci di stupirci di fronte alla bellezza e all arte, di interrogarci sulle ragioni profonde della realtà DICEMBRE 2012 "Dateci penne per scrivere, prima che qualcuno metta armi nelle nostre mani", Annotava nel suo diario. Ma il diritto allo studio e quello di andare a scuola per le ragazze pakistane è considerato un crimine "osceno" dai Talebani. "Diffonde idee laiche, ci attacca, è una fan di Obama". Per questo l'hanno condannata a morte. Per questo un killer l'ha seguita e ha sparato. Da anni Malala aspettava quel killer, ma ha continuato a difendere il futuro, il suo e anche il nostro. Lei è la ragazza che ha aperto un blog sulla Bbc per denunciare le condizioni di vita strazianti, soprattutto per quanto riguarda le donne e le bambine, nella valle di Swat nel Pakistan del nord; vincitrice del primo premio nazionale per la Pace in Pakistan e candidata al premio internazionale per la Pace della Fondazione KidsRights. Perché parlare di Malala? Cosa ci importa di una ragazzina che vive dall altra parte del mondo? Una ragazza così giovane che ha avuto il coraggio di denunciare il regime talebano, ha lottato dal suo blog per chiedere penne, istruzione, la possibilità di esistere e non semplicemente sopravvivere. Riflettiamo su come si possa essere grandi, splendidi, saggi e coraggiosi anche a 14 anni. Gli anni di Malala. Gli anni in cui crescere, studiare, sbagliare e migliorare è un diritto. Rischiare di morire per la libertà no. Riflettiamo e magari la prossima volta che si sbuffa per i compiti di latino o per l esercizio di matematica che non riesce, pensiamo a Malala che ha rischiato la sua vita per essere come voi.

2 DUBLIN FOREVER di GIOVANNA PAVANO 4C L'avventura di Dublino per noi quest'anno è cominciata il 21 agosto ma in realtà, dal primo giorno in cui ci dissero di essere stati presi, con le nostre menti già fantasticavamo su come sarebbe stata questa città, il college, le lezioni. Ci chiedevamo come avremmo passato le giornate in un paese che ci era del tutto sconosciuto, se ci saremmo persi facendo disperare i nostri professori, come ce la saremmo cavata con il nostro inglese, e alcuni si chiedevano se il tempo di permanenza non fosse addirittura troppo poco. Ricchi di entusiasmo, quando siamo arrivati abbiamo subito trovato un ambiente familiare, un po' freddo per le nostre maniche corte, ma muniti di giacconi e cappelli non ci siamo fatti abbattere dalla piovosità di Dublino e già al secondo giorno avevamo praticamente esplorato mezza città. Trascorrevamo ogni singolo giorno in giro per questa città che ci ha letteralmente rapiti. Quando c'era il sole restavamo nei grandissimi parchi semplicemente a ridere e a scherzare. Attorno a noi si riunivano sempre gruppetti di gabbiani, non avevano per niente paura di noi. Gli strani musei di arte contemporanea, in cui ci divertivamo con altri ragazzi a cogliere i significati nascosti dietro quadri bianchi. Il college stesso ci ha offerto tanto perché, nelle giornate di mal tempo, ci riunivamo nella Student's Union, giocando a biliardo o a ping pong. Lì incontravamo decine di ragazzi da tutto il mondo, e ognuno di loro aveva una storia da raccontare. Nonostante andassimo a dormire tardi la notte e la sveglia suonasse ad un orario improponibile, noi non eravamo ancora stanchi. Siamo arrivati alla fine della nostra avventura con le lacrime agli occhi perché ci siamo resi conto che quel posto aveva ancora molto da darci. Che c'erano ancora tantissime distese infinite di verde irlandese da ammirare, migliaia di persone da incontrare ogni giorno, che per strada si imbattevano in te, ti riconoscevano straniero e ti sorridevano, senza motivo. Persone con una chitarra in mano che ritagliavano il proprio mondo in un pezzetto di marciapiede. Avevamo ancora tantissimi spagnoli, francesi, brasiliani da incontrare e qualche difficoltà da superare cercando di farci capire. In un mese forse abbiamo imparato piu' parole in cinese che in inglese. Se dovessi scegliere il momento o il posto piu' bello non saprei proprio decidere. Ogni cosa era una novità, un motivo di riflessione e confronto. I posti piu' belli sono quelli in cui ritroviamo una parte di noi stessi, in cui nonostante la diversità ci sentiamo a casa. Il problema è che spesso, in un posto nuovo, vediamo prima di tutto i lati negativi: il cibo, che ovviamente non potrà mai competere con quello siciliano, il cattivo tempo, il modo strano di vestire delle persone. Eravamo tutti insieme, in un posto nuovo, e questo ci ha aiutato a superare i problemi. Noi stessi siamo cambiati. Stare lontani da casa, lontano dalle comodità di ogni giorno, dalla mamma che lava e stira i tuoi vestiti. Abbiamo imparato da noi stessi, convivendo con i nostri limiti e paure. Ad abituarci a pensare alle diversità che esistono nel mondo. Aprire la mente e uscire dai pregiudizi. Siamo partiti con 20 chili in valigia e siamo tornati con il cuore pieno di bellissimi ricordi. SOUTHAMPTON: A GREAT EXPERIENCE Chiara Indomenico (ex 5D).Per la 3 volta il nostro istituto ha dato la possibilita a 30 alunni del 5 anno ( quindi diplomandi) di partecipare al progetto che mira a migliorare le proprie competenze linguistiche al fine di possibili sbocchi lavorativi all estero. Il progetto si è rivelato fin da subito divertente, ma anche faticoso! Per bene 28 giorni abbiamo infatti vissuto una vera e propria esperienza lavorativa. Abbiamo imparato a superare la nostra timidezza e a metterci in gioco sia con la lingua straniera che con il lavoro. Ongnuno di noi, infatti, lavorava in un posto diverso ed eravamo quindi obbligati a farci capire o meglio ci provavamo! Devo dire che nonostante 28 giorni siano pochi, molti di noi, se non tutti, abbiamo fatto grandi progressi linguistici. E stata dura lasciare tutto e tornare alla solita vita, che poi solita non è perché c è l università ma devo dire che è stata veramente una bellissima esperienza! Se potessi la rifarei Non fatevi scappare un occasione del genere!

3 GIULIA S LONDON di GIULIA AMENTA ( PROF.!) <<Londra una città fresca ma allo stesso tempo ricca di emozioni, punto di incontro di culture e tradizioni, ogni angolo ti suggerisce qualcosa e ti commuove, tutto si muove alla scoperta di qualcosa di nuovo che non è possibile trovare altrove>> Così hanno scritto sulla presentazione-video i nostri magnifici sedici ragazzi che hanno partecipato al PON- C1 svolto alla fine delle vacanze estive a Londra. Un progetto durato quattro settimane, scandite dal ritmo delle lezioni di inglese che si svolgevano al mattino presso il Lite College, nel cuore di Whitechapel, il quartiere al confine con la City, giusto qualche chilometro distante dal Tower Bridge. I pomeriggi erano dedicati alle visite nei musei di Londra, come la National Gallery, il Natural History Museum, il Victoria & Albert Museum, il British Museum, la Tate Modern Gallery, lo Science Museum, tutti con ingresso gratuito. Bellissimi anche il Madame Toussaud e il London Eye. Il fine settimana ha visto le escursioni a Cambridge, Bath e Stonehenge. Abbiamo ammirato anche il Parco delle Olimpiadi 2012 a Stratford, i mercatini di Camden, e abbiamo attraversato anche le strisce pedonali di Abbey Road. I Beatles non ci sono più da quarant anni, ma il loro spirito aleggia sempre per le strade di Londra. Abbiamo seguito dal maxischermo di Trafalgar Square la cerimonia di apertura delle Paraolimpiadi, il giorno della cerimonia di chiusura abbiamo visto sfilare gli atleti davanti a Bukingham Palace, qualcuno dei nostri ragazzi ha provato l emozione di toccare una medaglia olimpionica. E che dire dell Holidaybank, celebrato a Nottinghill l ultimo lunedì di Agosto! Praticamente un carnevale brasiliano a Londra, con tanto di costumi enormi, sfarzosi e succinti, e balli frenetici pieni di ritmo vivace, caraibico, tribale. Abbiamo trascorso ore di relax immersi nel verde di Hyde Park, e ammirato i negozi lussuosi di Oxford Street, quelli caratteristici di Carnaby Street, e i tipici negozi di Covent Garden. Al rientro in hotel eravamo sempre piuttosto stanchi. Dalle camere si potevano ascoltare i canti intonati all interno della vicina moschea, la più grande d Europa, e dalle finestre si poteva ammirare il panorama singolare, che, oltre le torri della moschea, si sviluppava dal grattacielo del 30 St Mary Axe, chiamato dagli inglesi Gherkin, ovvero Cetriolo, fino a the Shard, la verticalissima piramide sospesa, ultima geniale sfida del nostro architetto italiano Renzo Piano. Tutto bellissimo, insomma, ma anche diverse difficoltà, come ad esempio il cibo, le camere piccole e senza armadio. Inutile stare qui ad elencare i problemi, ormai resta il ricordo di un esperienza unica e irripetibile. Un esperienza dai risvolti ampiamente positivi, in termini di crescita culturale e relazionale, potenziamento della lingua inglese, conoscenza diretta di un patrimonio artistico, architettonico, urbanistico e culturale che solo una città unica al mondo come Londra può dare. Ritorno... è tempo di preparare la valigia per tornare a casa, riprendere il ritmo a cui sono solito. Quattro settimane passano e nemmeno te ne accorgi quando sei in un posto che ti viene istintivo chiamare casa. Lascio a malincuore questo posto a cui mi sono affezionato e che forse è riuscito a cambiarmi... In queste quattro settimane ho imparato a guardare il mondo e la vita in un modo differente, ad accoglierla a 360 gradi e non più soltanto dritto davanti a me. L'errore più grande che si possa fare è pensare che non ci sia niente al di fuori di noi e delle cose che ci succedono.il mondo è grande, c'è tanto, troppo da vedere, da fare, da esplorare, da assaporare ed ascoltare. Ritornare... Ritorno in Italia... Ma fin quando viaggerò sarò sempre a casa; L Europa è la mia casa! (Giulio Di Somma)

4 Un giovane tra i giovani di Valentina Frittitta 5 C Il sindaco di Floridia Orazio Scalorino dopo aver partecipato ad una delle nostre assemblee d istituto, risponde ad alcune domande sulla scuola, l ambiente e la sua esperienza di primo cittadino. Amministrazione comunale e scuola: come il comune si muove nel territorio e quali sono gli obiettivi in tal senso? Il comune si trova a dover fronteggiare un momento di grande difficoltà. E stato necessario, dunque, stabilire un ordine di priorità in cui la scuola figurasse al primo posto. Abbiamo, infatti, destinato una parte del bilancio alla realizzazione della mensa scolastica nella scuola primaria e al finanziamento del trasporto destinato agli studenti pendolari. Il liceo, purtroppo, non è alle dirette dipendenze del comune ma è una realtà importante che vogliamo coinvolgere attraverso una serie di iniziative come il Mediterranean crew. Si dice spesso che giovani sono una risorsa. Ci sono, a suo avviso, abbastanza mezzi per sfruttare queste qualità? Un passo in questa direzione è stato fatto con la realizzazione del progetto Urban center. Esso è rivolto ai ragazzi che hanno già conseguito la laurea e che hanno voglia di lasciare un segno tangibile nella propria città. Si tratterà di una grande opportunità di lavoro coadiuvata dall azione di esperti in materia e, cosa molto importante, svilupperà un idea diversa di città. Lei è un sindaco giovane che ha già trovato una collocazione nel tessuto sociale. Qual è la sua impressione del mondo lavorativo e quali consigli si sentirebbe di dare? L Italia, in particolare la Sicilia, sta vivendo una profonda crisi in cui il tasso disoccupazionale non sembra voler scendere. In questa situazione le istituzioni dovrebbero impegnarsi in un importante opera di investimento sulla ricerca e sull università. Ciò che mi sento di consigliare ai giovani che si apprestano ad entrare nel mondo del lavoro, è di puntare tutto sulle lingue straniere e sull informatica, cardini della società moderna. Non a caso, con la mia amministrazione stiamo pensando di realizzare una zona di navigazione franca, dove tutti possano accedere liberamente alla connessione internet, ormai indispensabile in molti ambiti lavorativi. E in cantiere l idea di creare lo sportello della legalità. Quali eventi l hanno spinta ad idearlo e quali obiettivi vorrebbe si raggiungessero? Abbiamo assistito a numerosi atti vandalici che hanno visto attaccati circa 65 cassonetti dei rifiuti, l asilo nido comunale e un aula del liceo. Questo ci ha spinti a studiare delle politiche di intervento che, però, andassero oltre la semplice lotta al vandalismo. Questa situazione, infatti, nasce da una difficoltà territoriale che deve essere trattata con il coinvolgimento delle forze dell ordine, dell istituzioni civili e religiose. Dobbiamo, quindi, veicolare un idea alternativa di politica giovanile e in ciò il mondo associazionistico gioca un ruolo fondamentale. Altremaree è il progetto che ha visto impegnato il comune in uno scambio culturale con la Tunisia. Quanto è importante l incontro con le altre culture? C è una reale integrazione dei gruppi di immigrati con la popolazione floridiana? L evento è stato, oltre che un momento di interculturalità, un momento di interreligiosità. Lo scopo era quello di mandare un chiaro messaggio alle giovani generazioni, ovvero che la diversità è una risorsa non un pericolo. Non bisogna vedere nello straniero una minaccia ma un motivo di accrescimento personale. Purtroppo, nel paese, non si è ancora giunti ad una totale integrazione. E qualcosa su cui si deve lavorare nella consapevolezza che il futuro risiede proprio nella presenza degli stranieri. Sebbene sia presto per fare bilanci, questi sei mesi di mandato hanno rispecchiato le sue aspettative oppure ha trovato qualche difficoltà? Il momento socio-economico difficile ha, sicuramente, posto degli ostacoli maggiori rispetto a quanto pensassi. Nonostante ciò, siamo riusciti a mettere in moto importanti iniziative come il Patto dei Sindaci tra i comuni di Floridia, Solarino e Priolo Gargallo, che si prefige, tra l altro, di ridurre le emissioni di anidride carbonica del 20 per cento. Inoltre, la mancanza di fondi, non impedisce di realizzare opere low cost che rendano la città più vivibile. Si sta cercando, per esempio, di incentivare l uso delle biciclette e il rispetto dell ambiente. Questo ci permetterà, senza tanti costi, di adeguarci alle politiche europee.

5 Giornata Mondiale dell Accesso al Sapere, 17 Novembre a Siracusa di MARCO ZAPPULLA 4C L'Unione degli Studenti di Siracusa ha organizzato, anche quest'anno, la Giornata Mondiale dell'accesso al Sapere, in ricordo delle manifestazioni studentesche soppresse con la violenza in Spagna, America e Grecia. La giornata ha avuto inizio di mattina e si è conclusa a sera inoltrata. Per la prima volta il Liceo L. da Vinci di Floridia (SR) ha partecipato all evento con la rappresentanza del Comitato Studentesco (40 ragazzi). La giornata, organizzata a difesa del diritto all istruzione e all accesso al sapere per tutti, è stata molto interessante. Diversi sono stati i corsi, i concerti e i giochi organizzati. I ragazzi del nostro liceo hanno partecipato al corso sul primo soccorso, proposto dalla Croce Rossa, alla caccia alla cultura e al corso Mareluce durante il quale una psicologa, in base hai colori utilizzati per un disegno, descriveva il tipo di personalità del soggetto. La caccia alla cultura è stata una sorta di caccia al tesoro a squadre,formate da un minimo di 3 persone fino a un massimo di 6. La caccia consisteva nel risolvere quatto indovinelli che descrivevano un monumento di Ortigia, recarsi nel luogo descritto dall indovinello e scattare una foto con tutti i membri della squadra. La prima squadra che risolveva tutti i quesiti vinceva 100 euro. La squadra vincitrice è stata quella formata da 4 ragazzi del Liceo Gargallo che hanno battuto solo per pochi secondi la squadra del Liceo Leonardo da Vinci formata da: Marco Zappulla, Giulio Di Somma, Peppe Mudanò, Salvo Cutrale e Giulia Fontana Del Vecchio. La giornata è continuata con esibizioni di gruppi musicali, con un laboratorio di riciclaggio e con un bel contest di breakdance. Il grido giovanile. Di Mariagrazia Teodoro 4A Manzoni definiva gli italiani con un nomignolo "volgo" per sottolineare il rifiuto di un popolo che non ama lottare per la propria libertà ma che ha l'illusione che siano gli altri a portarla. Ma le manifestazioni che in quest ultimo periodo hanno colpito l Italia, mostrano un forte desiderio di cambiamento. Vedere ragazzi, di tutte le età occupare, piazze, monumenti e scuole, mi ha donato un po di speranza. Speranza per riuscire a vedere, forse, un futuro, migliore di quello che si prospetta adesso.i telegiornali, hanno riportato soltanto notizie relative a scontri e disordini, penalizzando migliaia di ragazzi, che invece stavano, cercando di rivendicare i propri diritti, in modo pacifico e creativo.l unico metodo che abbiamo noi studenti per farci sentire è gridare alla società e alla politica quello che non va, e non saranno di certo le critiche negative dei Media che ci fermeranno. L unica cosa che riuscirà a placare il forte desiderio di manifestare i nostri diritti, sarà un buon dialogo, basato su leggi che vadano bene per noi giovani, che non trattino di tagli indiscriminati o di riforme assurde. Spero sinceramente di riuscire a vedere dei veri cambiamenti, la scuola è la ricchezza libera di tutti i cittadini essenziale, per il futuro del nostro paese, per il futuro di noi giovani. Generazione P...di Rosalia Cannuscio 5B «Il termine Generazione "P" negli ultimi tempi ha suscitato parecchio clamore». Solitamente con esso indichiamo quella generazione di adolescenti PERSA, incline esclusivamente al divertimento e a tralasciare gli elementi importanti della vita. Quest'ultimi formano il mondo interiore di ciascun essere umano ed indicano il corretto impiego delle risorse mentali, intellettive e spirituali. Onestà, disciplina e rispetto permetteranno di esprimere appieno quei valori umani attraverso i quali si può comprendere il senso stesso dell'esistenza. Ma in circostanze come queste, in cui non abbiamo di fronte una generazione ma una "degenerazione di sconvolti" come possiamo parlare di virtù etiche e morali? Tutti credono di esser liberi, ma nei giovani di oggi non esiste affatto la libertà. Sono solamente vittime innocenti di un sistema che propone una nuova forma di schiavitù, che viene accettata senza alcun tipo di problema da tutti gli individui, quale la dipendenza dei social network, del fumo, dell'alcool e del sesso. La libertà è solo un'illusione ben orchestrata in cui tutti pretendono dei diritti ma vogliono sentirsi liberi dai doveri. Questi ultimi sono fondamentali, soprattutto per l'inserimento dei giovani all'interno del mondo lavorativo, dettaglio spesso tralasciato. Ecco spiegato il perché il termite di "Generazione P" indica anche una generazione di Precari, assumendo così un ulteriore significato. Il precariato è quell'insieme di soggetti che vivono una condizione lavorativa che rileva due importanti fattori di insicurezza quali : la mancanza di continuità del rapporto di lavoro e di certezza sul futuro; e la mancanza di un reddito e di condizioni di lavoro adeguate su cui poter contare per pianificare la propria vita presente e futura. Dopo anni di studi e sacrifici, molti studenti vedono volare i loro intensi anni di studio come sabbia al vento. Ciò crea grosse difficoltà sia collettive che individuali, questi neo laureati vagano costantemente alla ricerca di quel "posto fisso che non c'è" senza alcun risultato. I nostri giovani si trovano improvvisamente smarriti, senza una meta ben precisa da raggiungere e di fronte a questa assenza purtroppo molte sono le derive a cui essi si lasciano andare. Gli antichi dicevano : "E' troppo tardi per far economia quando si è arrivati al fondo, tant'è che in esso c'è ben poco ma soprattutto vi è il peggio! " Ma purtroppo al giorno d'oggi la determinazione, la combattività e la grinta di ogni singolo ragazzo diventano elementi essenziali per poter andar avanti.

6 Crescita e altruismo: binomio fondamentale dell AVIS L'AVIS, Associazione Volontari Italiani del Sangue, è un ente morale non lucrativo e di utilità sociale. Tale associazione permette di far fronte attraverso donazioni di sangue ai bisogni ospedalieri. Oltre a questo, l'avis è un centro di crescita per i giovani perché li educa alla socializzazione, li inserisce in un ambiente lavorativo e forma la persona da un punto di vista morale. I giovani di oggi appartenenti ad una società poco impegnata nel sociale e piuttosto chiuso nella tecnologia, credono che il volontariato sia qualcosa di monotono e preferiscono dilettarsi in altre attività. Solo se costretti dal benevolo punto di credito i giovani decidono di sprecare il loro tempo all'interno dell'associazione. Ma perché se l'avis appare noiosa sono innumerevoli i giovani volontari a seguirlo? Ebbene sì, chiunque entri all'interno dell'associazione seppur involontariamente, non riesce a staccarsene più. Essa offre ai giovani un mondo nuovo, funge da stimolo e da intrattenimento - dichiara il presidente della sede di Floridia Concetto De Caro - Una società per essere aperta deve essere equilibrata e i giovani devono essere educati ad un crescente equilibrio. 2012, fine del mondo? Ecco come stanno le cose di Calogero LGiudice 3 A Il 2012 è l anno nel quale secondo alcune credenze e profezie, si dovrebbe verificare un evento, capace di produrre una discontinuità storica con il passato: una qualche radicale trasformazione dell'umanità oppure la fine del mondo. L'evento atteso viene collegato alla fine di uno dei cicli del calendario maya. La fonte proposta qui a sinistra è tratta da Wikipedia che spiega in modo generico la fine del mondo. David Stuart, uno studioso americano, spiega che il calendario Maya è suddiviso in Baktun, periodi di tempo che durano 394 anni. Proprio il 2012 è l ultimo anno del 13 Baktun, numero sacro per i Maya, ma da nessuna parte non è menzionata voce riguardo a qualcosa di negativo. Secondo Bernal nel 2012 un dio Maya scenderà dal cielo, Bolon Yokte. Nel 2009 la NASA rassicura gli animi, perché è certa che nel 2012 non ci sarà nessuna fine del mondo, perché per i Maya il Baktun finisce il 21/12 e ne comincia un altro il 22/12. Funziona come il nostro calendario.

7 Una NEOZELANDESE AL DA VINCI di MIRIAM GOZZO 4B Who is Olivia? I am a 17 year old girl from Hamilton, New Zeland. Why are you here? I am here for a student exchange with AFS Intercultura. Why did you want to come to Italy? I had always wanted to come to Italy and AFS gave me the opportunity to come and live here for a year. I wanted to come to Italy to experience the culture, learn a new language, and have new experiences. Italians are known all over the world as friendly, kind people, and I now know this is even more true of the people here in Floridia. Since I arrived everyone here has made me feel very welcome and I am really enjoying my experience so far. How is it living with a different family? Living with a new family is a big part of the exchange experience. There are many differences between my family in New Zealand and my family here, though it is those differences that make life here so fun. I love my family here, and I am so grateful to them for embracing me and making me feel so welcome. NOMOFOBIA, LA GUERRA AN- CORA DEVE INIZIARE! di MARLI AUGELLO 5B L primo impatto il termine nomofobia sembra non dire nulla che ci riguardi. Chiunque, se venisse accusato di essere nomofobo, negherebbe, non conoscendo il reale significato, che si cela dietro questa parola. Eppure è una "malattia" che accomuna un po' tutti, quasi ad avere una portata epidemica. Si tratta della paura di rimanere sconnessi dal contatto con la rete di telefononia mobile. Che tutti hanno ormai almeno un cellulare per persona era ormai assodato, ma che la maggior parte di essi lo tenga sempre acceso è una conseguenza della terza rivoluzione industriale, che si è appurata soltanto a partire dagli ultimi 8 anni circa e che riguarda soprattutto le nuove generazioni. Se si chiedesse a un anziano quale potrebbe essere un motivo valido per tenere il telefonino tutta la notte accesa, sicuramente non troverebbe un motivo plausibile, se non per la propria sicurezza. Oggi le ragioni sono cambiate, si ha una vera e propria paura di rimanere sconnessi, e il cellulare sta diventando un po' il piccolo "Teddy" di grandi e piccini: colui che ci mette in salvo da un qualcosa di indefinito. Non c'è un vero male da cui sfuggire, ma si tratta di una dipendenza, che porterebbe ansia e nervosismo se ci distaccassimo dall'oggetto delle nostre rassicurazioni. Secondo alcuni studi effettuati di recente il livello di stress indotto mediamente dalla nomofobia sono paragonabili a quelli indotti dalla "tremarella del giorno delle nozze" o a quelli quando si va dal dentista. Si tratta di una forma di ansia ingiustificata. Sicuramente il fatto che i nuovi smartphone di ultima generazione permettono di fare tutto dal programmare gli impegni, all'usare la torcia, dal leggere un libro al comporre canzoni premendo i tasti di un pianoforte virtuale, comporta che la vita sia tutta vissuta in funzione di questi "aggeggini". Essi sono come i nuclei attorno i quali gli uomini, come delle pedine, ruotano seguendo una determinata orbita. Il nostro modo di pensare infatti, è chiuso e stabilito in quanto per ogni problema abbiamo Mr Teddy che ce lo risolve. Il guaio è che mentre la tecnologi avanza, noi retrocediamo. Inutile che parliamo di grandi ideali, la pace nel mondo e quant'altro, se non sappiamo gestire neppure i mezzi che ci vengono dati a disposizione. Impariamo a controllarci, tagliamo le corde che ci imprigionano e ci rendono succubi delle stesse cose che noi abbiamo creato, solo così possiamo aspirare a grandi obiettivi. TEST SBAGLIATI PER UN FUTURO INCERTO Di FABIO GENOVESI 4B I test d ingresso sono delle prove organizzate dagli atenei per gli studenti che vogliono accedere ad una università. In molte facoltà universitarie, infatti, l iscrizione è subordinata al superamento di una prova di ammissione che ha lo scopo di valutare la probabilità che ha uno studente di frequentare con profitto un determinato corso di studi. Ma siamo sicuri che questi test non sono offensivi alla libertà di studio che è propria di uno stato che si definisce democratico? Siamo sicuri che riescono a qualificare le persone giuste per quel determinato corso di studi? Ma non solo! Non bastava lo stress per sostenere i test. Non bastava dover pagare 40 euro di tasse. Non bastava neanche sborsare soldi per frequentare corsi preparatori (tra l altro carissimi) per aumentare la probabilità di accedere alle facoltà. Ad arricchire lo scenario ci mancavano solo gli errori contenuti nei test. Famosissima è stata la domanda sulle Repubbliche Marinare. Sulle quattro opzioni, si doveva barrare quella errata. Peccato che, tra le risposte possibili, a non essere state Repubbliche Marinare c erano sia Ragusa che Cagliari! Un altro quesito riguardava la geometria e si chiedeva quale figurano fosse intrusa tra triangolo, quadrato, rettangolo, trapezio e quadrilatero irregolare. Tracce le possibili risposte a mancare era proprio quella esatta (quadrilatero irregolare), disorientando così gli studenti costretti a barrare delle opzioni corrette. Bisogna allora utilizzare questo strumento dei test con estrema attenzione, disponendo quesiti attinenti. Non si può basare un test d ingresso di facoltà come medicina o professioni sanitarie su domande del tipo: come è morto Gandhi o cos è la grattachecca della Sora Maria. La scelta per un bravo futuro medico dovrebbe essere indirizzata su altri parametri: chi è troppo introverso o troppo scontroso o troppo facile a seccarsi è bene che non ci provi nemmeno. E neanche chi non è disponibile a studiare duramente per molto tempo. Insomma, certi non vanno bene anche se sanno l origine della tragedia greca.

8 BUONE VACANZE A TUTTI

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve.

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve. Il contrario della solitudine «Vivrò per l amore, il resto dovrà cavarsela da solo» furono le parole di Marina il giorno della sua laurea, l ultima volta in cui la vedemmo. Il contrario della solitudine

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Sono nell aula, vuota, silenziosa, e li aspetto. Ogni volta con una grande emozione, perché con i bambini ogni volta è diverso. Li sento arrivare, da lontano, poi sempre

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Alcuni studenti raccontano.

Alcuni studenti raccontano. Alcuni studenti raccontano. Soggiorno a Londra di Valentina Tornesi III B Il giorno 19 settembre 2010 noi, alcuni alunni della mia Scuola Media di San Francesco, e quattro nostri professori siamo partiti

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli 1 di 6 Autore di Esami No Problem 1 Titolo I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

I bambini della Maestraleila oggi sono a Scuola3D. Purtroppo ho perduto i primi minuti della chat a causa di un errore solito del mio pc..

I bambini della Maestraleila oggi sono a Scuola3D. Purtroppo ho perduto i primi minuti della chat a causa di un errore solito del mio pc.. I bambini della Maestraleila oggi sono a Scuola3D. Purtroppo ho perduto i primi minuti della chat a causa di un errore solito del mio pc.. ******************************************************** * Sessione

Dettagli

La Felicità con gli occhi di

La Felicità con gli occhi di La Felicità con gli occhi di Di Paolo Sichel, Giorgia Zanierato e Sidney Fontana Classe 4 BSU Indice Felicità: Con la spensieratezza di un bambino Con la grinta dell adolescente Con la serenità di un adulto

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PREMESSA La società attuale non solo ci invita a pensarci e a pensare in termini di globalità e di globalizzazione, ma ci chiede anche

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado Esplorare e abitare il territorio con il cuore: esercizi di training sensoriale Siamo veramente «presenti» ai luoghi che abitiamo

Dettagli

Le due diverse facce di Shanghai, la parte moderna del Pudong e la parte tradizionale tra mercati e case in

Le due diverse facce di Shanghai, la parte moderna del Pudong e la parte tradizionale tra mercati e case in Più volte ho provato a descrivere la realtà cinese, la frenetica realtà cinese, con il suo progresso e con il suo attaccamento alla tradizione, con i suoi colori e i suoi odori. Più volte ho provato e

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

- 1 reference coded [1,60% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,60% Coverage] - 1 reference coded [1,60% Coverage] Reference 1-1,60% Coverage Certamente. Che musica ascolti? eh, io, ascolto più musica di qualche anno fa, sul rock anni 70, o sono

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero PREMESSA La creazione di un ambiente sempre più favorevole allo scambio interculturale è uno degli obiettivi primari della scuola ed i programmi

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura MIGRANTI La classe I B incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti Progetto di intercultura Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo.

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Gli sembrava di scalare il mondo e di salire in alto nel cielo, oltre le nuvole, per vedere la terra dallo spazio.

Dettagli

Scuola Primaria Pisani Dossi. Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE

Scuola Primaria Pisani Dossi. Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE Scuola Primaria Pisani Dossi Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE Autori: alunni 3^B Anno scolastico 2012-2013 Il 10 maggio abbiamo incominciato questa esperienza. Ci sono 4 materie: italiano,

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

festa per la famiglia o famiglia per la festa?

festa per la famiglia o famiglia per la festa? Natale: festa per la famiglia o famiglia per la festa? Inserto N. 4 2010 Bè provo un po a spiegarmi: ogni anno mi viene un certo nervosino perchè mi sembra che tutti: la tv, internet, gli amici, le pubblicità

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

Introduzione all animazione in oratorio

Introduzione all animazione in oratorio Corso animatori oratorio Canegrate Introduzione all animazione in oratorio Canegrate 9 ottobre 2005 Animatore: Premessa Cos è l oratorio? Per oratorio s intende quel luogo educativo ecclesiale che accoglie

Dettagli

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR.

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco. (Confucio) Numero 3 SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Nell ultima seduta del Consiglio sono state graditissime ospiti

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August)

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) (Before doing this homework, you might want to review the blendspaces we used in class during level 2 at https://www.blendspace.com/classes/87222)

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Si informano sulle tariffe, aderiscono alle promozioni (in assenza delle quali la spesa mensile sarebbe molto più che raddoppiata), utilizzano quasi

Si informano sulle tariffe, aderiscono alle promozioni (in assenza delle quali la spesa mensile sarebbe molto più che raddoppiata), utilizzano quasi Ragazzi e telefonino Siamo negli anni novanta, una pubblicità mostra una ragazza che romanticamente chiede al suo fidanzato all altro capo del telefono «Mi ami?...ma quanto mi ami? E mi pensi?...ma quanto

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

QUINTO VOLUME: GENITORI E INSEGNATI

QUINTO VOLUME: GENITORI E INSEGNATI QUINTO VOLUME: GENITORI E INSEGNATI La motivazione e la creatività, bambini disattenti e iperattivi, integrare gli alunni stranieri nella scuola a cura di Marco Rossi Doria Presentazione Tutti i bambini

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

UNA VITA PER LE RAGAZZE MADRI Intervista a Carolina Caspary, responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas

UNA VITA PER LE RAGAZZE MADRI Intervista a Carolina Caspary, responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas UNA VITA PER LE RAGAZZE MADRI Intervista a Carolina Caspary, responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas Carolina Caspary è l assistente sociale argentina responsabile del Centro di accoglienza per

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.)

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) Chi siamo? È questa la tua scuola? La nostra scuola c è dal 1870. Prima come Istituto Magistrale, poi

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

SUGGERIMENTI DI ATTIVAZIONE

SUGGERIMENTI DI ATTIVAZIONE SUGGERIMENTI DI ATTIVAZIONE Documento di sintesi del Progetto Pilota AttivaMente Questo documento rappresenta un punto di arrivo di un progetto pilota interreg chiamato AttivaMente. AttivaMente è una delle

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Università degli Studi di Bergamo 01/06/2015 Bimestrale, Numero 4 Prepararsi alla partenza. Pronti? Via!!! Aspettative vs realtà Ogni partenza porta con sé,

Dettagli

Avete spirito scientifico?

Avete spirito scientifico? GIOCO n. 1 a Avete spirito scientifico? Fare ricerca richiede anche di sapere e comprendere quali sono gli atteggiamenti verso la conoscenza di chi partecipa all impresa scientifica. Per capire se possiedi

Dettagli

I CARE Cittadinanza e costituzione

I CARE Cittadinanza e costituzione Con il contributo della in collaborazione con I CARE Cittadinanza e costituzione PROGETTO PER SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO NELLA RICORRENZA DEL 150 ANNIVERSARIO DELL UNITÀ D ITALIA ANNO 2010-2011

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE Grazie a voi ragazzi, ai vostri Professori, ai vostri Presidi che vi hanno dato il permesso di partecipare al nostro incontro. Il nostro incontro formativo di oggi ha un titolo particolare: Facebook: Dalla

Dettagli

ASSOCIAZIONE dei GENITORI degli STUDENTI dell ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. SOLARI Via Crespi, 4 24021 Albino (BG)

ASSOCIAZIONE dei GENITORI degli STUDENTI dell ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. SOLARI Via Crespi, 4 24021 Albino (BG) ASSOCIAZIONE dei GENITORI degli STUDENTI dell ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. SOLARI Via Crespi, 4 24021 Albino (BG) info.associazione@genitorialbino.it Tel 349/3398333 dal lunedì al venerdì dalle 20 alle

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

RICORDO DI TRENTO. 1Fc - Piero Zin L HOMO SAPIENS SCOPRE TRENTO

RICORDO DI TRENTO. 1Fc - Piero Zin L HOMO SAPIENS SCOPRE TRENTO RICORDO DI TRENTO Ricordo che, più o meno, siamo arrivati a Trento sulle 11 e alle 11.45 eravamo dentro in museo per vedere la mostra sull homo sapiens, che si è rivelata molto bella e interessante. Ricordo

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO

I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO DI STEFANO TRONCA WWW.STEFANOTRONCA.COM QUESTO E-BOOK È UNA CREAZIONE DI STEFANO TRONCA. TUTTI I DIRITTI RISERVATI Ciao sono Stefano! La mia vita di blogger

Dettagli