Viaggi nell architettura. Renzo Piano con Carlo Piano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Viaggi nell architettura. Renzo Piano con Carlo Piano"

Transcript

1 Viaggi nell architettura Renzo Piano Carlo Piano

2 Viaggi nell Architettura Renzo Piano Carlo Piano Comitato scientifico Renzo Piano Milly Rossato Piano Carlo Piano Claudio Bertocchi Marina Ines Scrosoppi Federico Bucci Franco Origoni Coordinamento scientifico Milly Rossato Piano Shunji Ishida Coordinamento editoriale Franco Origoni Coordinamento redazionale Elena Spadavecchia Alessandra Bergamini correzione di bozze Progettazione grafica e impaginazione Franco Origoni e Anna Steiner Architetti Associati Lorenza Perego Roberta Cesani Si ringrazia per la lettura critica Enrico Bona Luciano Crespi Emilio Faroldi Anna Foppiano Si ringrazia per i testi tecnici Milly Rossato Piano Maria Salerno e per la selezione immagini Stefania Canta Chiara Casazza Shunji Ishida 2012 Proctor Edizioni S.p.a. via Giovanni Livraghi, Bologna, Italy ISBN Fondazione Renzo Piano Questo libro è stato realizzato materiali recuperati grazie al lavoro di catalogazione e classificazione della Fondazione Renzo Piano e del Renzo Piano Building Workshop

3 Costruire l architettura Contributi scientifici Federico Bucci Federico Butera Niccolò Aste Maria Berrini Giuliano Dall Ò Paolo Oliaro Giovanni Calabresi Fabio Casiroli Alessandro Antonini Alberto Conciato Diego Deponte Lorenzo Giorgio Michela Magagnato Pier Luigi Mantini Italo Meloni Emilio Merlo Dante Presicce Costantino Ruscigno Francesco Sechi Giulia Tacchini Alessandra Terenzi Massimo Majowiecki Giovanni Berti Lorenzo Jurina Andrea A. Bassoli Alice Filaretti Valentina Mogicato Edoardo Radaelli Daniele Rampoldi Gianni Ottolini Marta Averna Mauricio Cardenas Laverde Amanzio Farris Yuri Mastromattei Lola Ottolini Matteo Pirola Stefania Varvaro Marco Sala Leonardo Boganini Lucia Ceccherini Nelli Rosa Romano Francesco Simoni Milagros Villalta Begazo Gianni Scudo Ricciarda Belgiojoso Antonella Bellomo Alessandro Carelli Valentina Dessì Mario Grosso Massimo Guazzotti Alessandro Rogora Coordinamento scientifico Federico Bucci Coordinamento editoriale Franco Origoni Coordinamento redazionale Elena Spadavecchia coordinamento, ricerca e selezione del materiale iografico Redazione Carlo Piano lettura redazionale Milena Ardalic redazione e rielaborazione grafica dei disegni Roberta Lanzalaco redazione e rielaborazione grafica dei disegni Maddalena Scarzella ricerca iografica Flora Di Tullo illustrazioni a misura d uomo il tributo per la rielaborazione grafica Silvia Greco Filippo Andreoli Mattia Besana Saveria Petillo Ilaria Rondina Alessandra Bergamini correzione di bozze Progettazione grafica e impaginazione Franco Origoni e Anna Steiner Architetti Associati Lorenza Perego Roberta Cesani Si ringrazia per la selezione immagini Shunji Ishida Si ringrazia per la lettura critica Enrico Bona Luciano Crespi Emilio Faroldi Anna Foppiano

4

5 da un idea di Renzo Piano Viaggi nell architettura Renzo Piano Carlo Piano

6 San Francisco Houston New York London Berlin Paris Ronchamp Basel Punta Nave Roma San Giovanni Rotondo Osaka Tokyo Nouméa

7 Punta Nave ufficio di Genova Beaubourg Code Couleur Parigi Potsdamer Platz il lago sotto Berlino Una scheggia nel cielo di Londra Saint Giles un arcobaleno a Londra New York Times il grattacielo dal volto umano Morgan Library la biblioteca nella roccia New York La natura addomesticata il tetto verde di San Francisco Menil Collection il museo anti-beaubourg Houston Kansai l isola che non c era Osaka Il kimono di vetro della Maison Hermès Tokyo Nouméa il villaggio della cultura disegnato dal vento Padre Pio ritorno all età della pietra San Giovanni Rotondo Uno strumento musicale chiamato Auditorium Roma Fondazione Beyeler l arte della luce Basel Ronchamp il monastero nel bosco

8 Google Earth 8

9 Punta Nave Il giorno 26 dicembre 2011, festa di Santo Stefano, io e mio padre Renzo decidevamo d intraprendere un viaggio. Dall Europa all America, poi in Asia e ancora in Oceania sulle tracce dei cantieri e degli edifici che ha realizzato in quasi 50 anni di lavoro. Mio padre Renzo fa l architetto. Per questa avventura il mezzo che abbiamo scelto è un pallone aerostatico, come quello utilizzato da Jules Verne nel suo romanzo Cinque settimane in pallone. Certo la nostra mongolfiera è più moderna e sicura, anche se ugualmente lenta. La velocità dipende dal vento oggi come allora. Inoltre si può decollare e atterrare in un fazzoletto di terra, non c è bisogno di molto spazio: basta un interstizio tra due grattacieli a Tokyo, o un prato a Central Park. Ci si avvicina in silenzio e dall alto, anche questo è importante per capire. Ci trovavamo nel suo ufficio di Vesima (latitudine: 44.25, longitudine: 8.43 ) quando è nata l idea. Un po folle, ma pochi giorni dopo partivamo destinazione Parigi. Ecco come sono andate le cose. 9 Carlo Piano Nasce tutto qui, in questo studio che sembra una serra e che è stretto tra la montagna ripida della Liguria e il suo mare profondo. Quello stesso mare che, come canta Paolo Conte, si muove anche di notte e non sta fermo mai. Siamo appena fuori Genova verso Ponente, l ufficio si arrampica sulle rocce e il verde lo cirda, anzi, penetra all interno attraverso le pareti vetrate. Anche per questo sembra di essere in una serra, come tante altre che sono sparse su queste alture. Solo che qui non creso basilico o fiori, ma architettura. Un tempo c erano i campi a terrazze, che i tadini hanno strappato il lavoro a un terreno difficile e avaro. Da queste parti ancora ci coltivano le fave che, servite crude il salame di Sant Olcese, sono quasi il piatto nazionale dopo le trenette al pesto. Renzo Piano Di certo uno dei miei preferiti, non ho scelto a caso dove costruire il luogo del mio lavoro e di quello di tutto il Building Workshop. Studio Merlo

10 C P Quando non sei in giro per il mondo, o a Parigi, lavori qui, un posto rilassante ma un po fuori dal mondo RP Io non lo definirei fuori dal mondo, non è un eremo dove sto in solitudine. C è un andirivieni tinuo di gente, architetti che arrivano da tutto il mondo e che partono per raggiungere i cantieri aperti negli Stati Uniti o in Asia. Un po come un porto: basta guardare fuori dalle vetrate rivolte verso Genova per vedere davvero lo spettacolo delle navi che entrano ed eso dal porto. Il mare fa da fondale e cambia in tinuazione forma, colore. E poi... C P E poi? RP E poi comunichiamo in tempo reale lo studio di Parigi e di New York. La tecnologia permette di fare cose che fino a non troppi anni fa non erano possibili, una bella libertà rispetto a quando ho cominciato a fare l architetto. C P Luis Borges diceva che il lavoro creativo è sospeso tra la memoria e l oblio RP Io volevo proprio un posto così, perché è molto difficile creare e lo è ancora di più trovarsi nelle giuste dizioni per poter creare. Un architetto per tutta la vita costruisce per soddisfare le esigenze dei clienti, mentre qui l ho fatto per me. Per creare ci vuole serenità ma anche tensione, riflessione ma anche energia, lentezza ma nel tempo rapidità. Sembra una traddizione, ma non lo è. C P Lo studio di Vesima è costruito su un pendio a balze che qui si chiamano fasce, è sospeso tra il monte e il mare, un po come siamo noi genovesi. Una questione di ricerca delle radici, credo. RP Ho rispettato le caratteristiche di questo terreno trasformato dall uomo. Lo studio è soprattutto un tetto che prende sei fasce e segue l inclinazione della collina che è di 23. L edificio riproduce al suo interno la stessa struttura a terrazze, come un tempo c erano gli orti e gli uliveti, e il tetto corre sopra. Gianni Berengo Gardin Gianni Berengo Gardin Publifoto, Stefano Goldberg RPBW, Shunji Ishida 10 C P Piante mediterranee ed esotiche come i bambù affollano la collina. Ci sono pini, lecci, pitosfori e in basso, sulla passeggiata vicino al mare, trenta palme delle Canarie che fanno ombra su uno spazio aperto a tutti dove i bambini giocano e i pescatori lanciano le lenze in mare. Metà scoglio e metà nave. Non a caso si chiama Punta Nave, ma come ti è venuto in mente questo nome? RP Proprio qui davanti c è lo Scoglio Nave e allora abbiamo deciso per un toponimo. Anche la Fondazione, che ha sede nella villa ottocentesca in basso che è stata ristrutturata, si chiama Villa Nave.

11 Michel Denancé Publifoto, Stefano Goldberg Fregoso & Basalto Fregoso & Basalto 11 Un ascensore panoramico collega la via Aurelia allo studio C P La luce zenitale è la protagonista di questo ufficio. Dentro o fuori cambia poco, è un edificio trasparente dove si lavora tutto il giorno la luce naturale. RP La luce naturale è una mia fissazione, è un orologio che cambia l ora e le stagioni. I tavoli da lavoro, i disegni appesi alle pareti, i muri stessi e il pavimento mutano colore durante la giornata. Neppure la lampada più sofisticata può ottenere lo stesso risultato. Il tetto è fotosensibile, la gestione della luce è regolata da lamelle: grazie a sensori cellule solari si chiudono quando c è troppo sole. E anche di sera la luce artificiale proviene dall alto perché le lampade sono rivolte verso schermi riflettenti a soffitto. C P Trasparente è anche il cubo di vetro che porta dalla via Aurelia fino alle fasce in alto, un ascensore che corre a cielo aperto dentro un canalone, seguendo il pendio che per un tratto è quasi verticale e poi diventa più dolce. Un cambio di pendenza che ricorda la stessa sensazione, tra paura e meraviglia, che si prova sulle montagne russe al luna park. RPBW, Shunji Ishida

12 Una Scheggia nel cielo di Londra 48 Latitudine: 51.5, longitudine: Tira un vento moderato a 20 nodi in direzione Sud-Ovest che ci accompagna mentre vediamo in lontananza apparire Londra. La temperatura è di 6 C, neppure male in questo periodo e la visibilità è di circa 10 chilometri. Ma le previsioni danno un peggioramento già da stasera: il vento aumenterà fino a 31 nodi e arriverà la pioggia. Meglio sbrigarsi se vogliamo raggiungere in tempo lo Shard of Glass. Il bruciatore emette un leggero fischio mentre spinge l aria nella gola del pallone, ma il meticoloso meccanico che lo ha appena revisionato all aeroporto di Berlino-Tegel ci ha assicurato che è normale Carlo Piano Sorvolando il serpentone grigio del Tamigi che incide la città, si vede svettare una aguzza scheggia di vetro. Un cuneo di cristallo che sfuma nel cielo, riflettendo le nubi argentate che corrono noi sopra Londra. A osservarla qui dall alto questa torre sembra uno schizzo buttato giù su un foglio senza pensarci troppo, la prima intuizione disegnata di getto di una piramide trasparente che comincia grande dal suolo e verso l alto va sfrangiandosi e aprendosi in tante scaglie cristalline. Fino a sparire e a fondersi il colore del cielo, che qui in Inghilterra cambia in tinuazione. Ma com è nato questo progetto? Renzo Piano Forse la storia più interessante da ractare sullo Shard of Glass è di narrativa urbanistica, cioè la ragione per la quale ha avuto origine. La torre nasce dalla volontà di Kenneth Robert Livingstone, detto Ken il Rosso, che è stato un sindaco di Londra particolarmente importante. Google Earth Google Earth RPBW, Renzo Piano Building Workshop C P La sua sfida era la crescita sostenibile, dimostrare che è possibile densificare la città senza aumentare il numero delle macchine che sempre più assediano i centri urbani. Londra, Parigi ma anche le nostre Roma e Milano. Ken il Rosso ha introdotto la gestion charge, il pedaggio (piuttosto salato per la verità) per entrare in città in auto che ha ridotto il traffico almeno del 30 per cento. Ken il Rosso ha riproposto il cetto di green belt, una cintura di verde e boschi intorno alla metropoli che ferma la proliferazione di costruzioni, una sorta di fine invalicabile fatto di alberi e Primi schizzi di Renzo Piano

13 campi coltivati che il cemento non può oltrepassare. E sempre a Ken il Rosso si deve l intensificarsi dei programmi di pulizia del Tamigi, che nel 1957 era stato dichiarato biologicamente morto e oggi rivede navigare i pescherecci. Gamberetti, pesci e all estuario anche cozze e cavallucci marini. Non si direbbe a guardarlo scorrere da quassù, così denso e cupo. Sì, ma cosa c entra tutto questo lo Shard of Glass, che i suoi 310 metri è il grattacielo più alto d Europa? RP C entra perché le città europee non devono più crescere per esplosione, ma per implosione. Non possono tinuare a mangiare territorio, non possono seguitare a espandersi. È tempo di costruire sul costruito, di riqualificare l esistente, di non sumare più suolo. Ma comincerei a ractarti dello Shard of Glass partendo dalla sua presenza dentro Londra, che si percepisce come un insieme di frammenti di cristallo che sembrano nascere dalla forma del sito in cui sorge. Il progetto è generato dalla trasformazione del sistema ferroviario: sono state introdotte nuove linee, hanno modificato la stazione London Bridge, che è una delle più antiche della città. C P E del mondo: aperta nel 1836, assieme a quella di Deptford è la più vecchia stazione presente nell area della Greater London. Con un traffico di circa passeggeri l anno, si legge nella guida che gelosamente custodiamo a bordo della mongolfiera, è la quarta per importanza nella RPBW, Renzo Piano Building Workshop 49 Michel Denancé Michel Denancé Michel Denancé Michel Denancé

14 La torre si inserisce in un sito sulla riva del Tamigi, accanto alla London Bridge Station, uno dei più importanti nodi di interscambio della città dove si intrano metropolitana, treno e bus 50 capitale britannica. Qui arrivano tante linee di autobus, underground, treni RP Sì, è importante, anzi fondamentale, che questa zona sia ben servita dai mezzi pubblici, vedremo il perché. Dicevo però che durante questo processo di trasformazione, come spesso succede nelle metropoli, naso delle opportunità. La forma del suolo è strana, un po torturata, proprio perché collegata al processo di sviluppo delle ferrovie. Stiamo parlando di un tipico brown field, che è un terreno costruito, un terreno compromesso, per distinguerlo dai green field, che invece qui non si toccano. Questo spazio a terra è stato interamente occupato, e man mano che si sale le funzioni dell edificio si trasformano. Si parte dalla stazione d interscambio fra treni, taxi, metropolitana, dove c è bisogno di grandi spazi. Poi più in alto ci sono gli uffici, dove servono spazi un po più piccoli ma pur sempre ampi, quindi si sale e a metà strada ci sono i ristoranti, i luoghi d intro, poi un albergo e spazi ancora più ridotti, appartamenti. Infine, in cima, abbiamo messo una piattaforma panoramica. RPBW, Renzo Piano Building Workshop C P Le cifre della Scheggia parlano di 87 piani, oltre metri quadrati abitabili; metri quadrati di vetro per pannelli, tonnellate di acciaio; metri cubi di terra spostati, metri cubi di cemento; operai impiegati in cantiere, persone che ogni giorno utilizzano i 44 ascensori. Ma è soprattutto la forma a colpire l occhio di chi si avvicina, che in basso è più ampia, grande, poi si assottiglia crescendo e finisce nel nulla. Svanisce. Questa sagoma, nella percezione di chi sta arrivando, trasmette il piacere di uno schizzo in cristallo che man mano che sale si annulla, sparisce nel cielo senza occuparlo. Sì, senza occuparlo: mi chiedo se poi è così importante non occupare il cielo? RPBW, Renzo Piano Building Workshop RP Vedi, una delle caratteristiche negative dei grattacieli è che rubano terreno proiettando ombre molto forti sulle strade e sugli edifici che hanno intorno: sono una presenza minacciosa, aggressiva, specialmente quando sono imponenti. Diciamo la verità, spesso le torri diventano oggetti ermetici, che sembrano rifiutare il dialogo la città. Lo Shard invece è trasparente, ha guglie che salgono al cielo vicino al fiume Tamigi, come nei quadri del Canaletto, che qui visse a lungo, RPBW, Renzo Piano Building Workshop

15 e in altre stampe di Londra. 51 C P C è un quadro proprio del Canaletto, Il Tamigi a Westminster Bridge, in cui appare un edificio che, anche se a occhio non supera i trenta metri, perlomeno per forma ricorda molto questo grattacielo. Sembrerà una sciocchezza ma la Scheggia è familiare, suggerisce accoglienza e lo dimostra la storia di Romeo, volpe urbana di sei mesi: aveva eletto sua tana il 72esimo piano della torre, cibandosi degli avanzi degli operai. L hanno recuperata, nutrita, fatta visitare e poi liberata nel quartiere di Bermondsey. Ha dato un occhiata allo Shard e se n è andata trotterellando nell altra direzione, ha ractato il veterinario che l ha curata. Londra è nata proprio qui, questa è la parte più antica della città, Southwark, il quartiere di Shakespeare. Nei secoli passati, Southwark ha goduto di una pessima e meritatissima fama, a causa della povertà, della sporcizia, della delinquenza, del gioco d azzardo e della prostituzione dilagante. Al Rose Theatre Shakespeare rappresentò i suoi primi drammi e, anni dopo, per il Globe Theatre scrisse molti dei suoi capolavori. Questo era anche il quartiere del London Bridge, primo ponte che entrava in città, l unico sul Tamigi a valle di Kingston fino all apertura del Putney Bridge nel Viene da chiedersi però: quanto lo Shard è in sintonia la città? Michel Denancé RP In questa mia torre di Londra, le guglie, che poi sono le guglie delle barche a vela e dei mercantili che approdavano in città, sono sempre esistite, ci sono sempre state. La sua presenza così anomala è dovuta, oltre all essere fuori scala, anche al fatto che salendo si stringe fino ad annullarsi a 310 metri di altezza. La sua forma non rievoca il modello tradizionale di grattacielo, non ha la stessa massa. Le facce delle scaglie di cristallo non sono verticali, essendo la sagoma dell edificio vagamente piramidale, ma sono inclinate verso l alto, quindi riflettono in maniera diversa rispetto a una facciata verticale la luce del cielo, i suoi colori e i suoi rumori. Se ci si mette davanti a uno specchio ci si riflette, ma se lo si inclina un po verso l alto non ci si riflette più, e si vede il cielo. Questo per dire che le facciate leggermente inclinate rendono particolarmente umorale lo Shard, nel senso che riflette nella maniera più fedele il volubile cielo londinese, le sue nuvole che si muovono veloci. Rob Telford

16 52 In qualche maniera la parola che si può usare è fotosensibile, cioè è un edificio fotosensibile che gioca la luce. Quando si arriva in volo questa presenza viene subito percepita come un anomalia nel paesaggio urbano. Nulla è più facile che evocare il grande spirito del passato sugli ultimi tratti del Tamigi. La corrente di mare va e viene nel suo incessante servizio, affollata dei ricordi di uomini e di navi (...). Aveva osciuto tutti gli uomini dei quali la nazione è fiera (...). Aveva portato tutte le navi i cui nomi sono come gemme lampeggianti nella notte dei tempi. Joseph Conrad, Cuore di tenebra,1902 C P La corrente che viene e va, le navi che approdano e salpano. Le città sono sempre state luoghi dove tutto alla fine viene assimilato e si armonizza. In passato anche le cattedrali erano edifici fuori scala, presenze improvvise che non lavoravano certo per formità. Così è successo la Basilica del Palladio nel centro di Vicenza, o il Palazzo della Ragione a Padova. Del resto, anche il Beaubourg, che abbiamo appena visitato nel cuore di Parigi, lavora per difformità. Non è un reato. RP Considero positivo che lo Shard sia un elemento così diverso e inatteso. Atterrando a Londra s intra il London Eye, la grande ruota panoramica costruita nel 2000, che ha a sua volta una forma inattesa. Persino le navi lungo il Tamigi sono inattese, la stessa abbazia di Westminster è inaspettata e sorprendente. Ci sono molte presenze inattese in una città. C P Ci sono stati anche dei tentativi di fermare la Scheggia: l English Heritage, l organismo pubblico incaricato della gestione del patrimonio culturale inglese, sosteneva che avrebbe rubato la scena alla St. Paul Cathedral, usurpandone il ruolo d ia della città. Tutto è finito in un lungo processo, una Public Inquiry, che a Londra si fa per tutte le grandi opere pubbliche. Però l avete spuntata voi Michel Denancé Michel Denancé - RPBW Michel Denancé Michel Denancé RP Sì, alla fine abbiamo vinto il processo, la tesi che anche St. Paul a suo tempo fu un progetto moderno e temporaneo, portato avanti dall architetto Christopher Wren nella

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

LONDRA. 23-27 Maggio 2012

LONDRA. 23-27 Maggio 2012 LONDRA 23-27 Maggio 2012 Il 23 maggio alle ore 11 prendiamo l aereo che da Pisa ci porta a Londra all aeroporto di Luton. Inizia così il nostro primo viaggio a Londra. Alle 13 atterriamo, sbrighiamo velocemente

Dettagli

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI.

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SITUAZIONE: L insegnante invita i bambini a rispondere ad alcune domande relative all ombra. Dopo aver raccolto le prime

Dettagli

Giorno 1. Bella la vista a nord della città

Giorno 1. Bella la vista a nord della città Londra 2014 Dopo anni di esitazione, siamo a Londra! Alice fa di tutto per stupirci: taxi in aeroporto e albergo 4 stelle. Il Lancaster Terrace si affaccia su Hyde Park, propriamente sui Giardini italiani,

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo Eccoci pronti a partire per Aprica, dove ci aspetta un tranquillo weekend in montagna. Ci andiamo spesso e conosciamo perfettamente tutto il tragitto. Appena ci spostiamo in direzione nord le case iniziano

Dettagli

Un viaggio accessibile

Un viaggio accessibile Un viaggio accessibile Cari amici, è da tanto ce non pubblico nulla, questa sera ho riletto il racconto di un viaggio fatto con mio figlio Nicola, e in un territorio come la Romagna dove il turismo accessibile,

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE:

CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE: CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE: 1. dove sei? Sono Milano 2. Dove abiti? Abito Italia. 3. Come vai all'università? Vado bicicletta. 4. Vieni

Dettagli

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO Martedì, 1 marzo siamo andati a Palazzo Cisterna di Torino. Questo palazzo, tanti anni fa, era di proprietà di Amedeo I di Savoia, duca d Aosta, re di Spagna e sua moglie

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Manuel Loi ----------------------------------------------------- Lorenzo Di Stano

Manuel Loi ----------------------------------------------------- Lorenzo Di Stano Manuel Loi Vedo un campo di spiche di grano tutto giallo, con un albero di pere a destra del campo, si vedeva un orizzonte molto nitido, e sotto la mezza parte del sole all'orizonte c'era una collina verde

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 PRONOMI ACCOPPIATI es: Carlo mi porta il libro Carlo me lo porta Mario ci porta gli sci Mario ce li porta Carlo le regala un libro Carlo glielo regala. indiretti diretti IO ME TU TE LUI GLIE - LO LEI GLIE

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA. Scuola Primaria. Classe Quinta. Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2011 2012

PROVA DI MATEMATICA. Scuola Primaria. Classe Quinta. Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2011 2012 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

L acqua si infiltra. Scuola Primaria- Classe Prima. Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso

L acqua si infiltra. Scuola Primaria- Classe Prima. Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso L acqua si infiltra Scuola Primaria- Classe Prima Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso Schema per costruire il diario di bordo riguardo a precise situazioni di lavoro scelte

Dettagli

25 Maggio 2012 San Mauro Torinese

25 Maggio 2012 San Mauro Torinese CONOSCERE PER ABITARE: IO PARTECIPO ALLA CITTÀ SOSTENIBILE PRESENTAZIONE ESITI PROGETTO PRESENTAZIONE ESITI PROGETTO 25 Maggio 2012 San Mauro Torinese Classe IV B Scuola primaria Giorgio Catti CONOSCERE

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Nel cielo di Londra la scheggia di vetro di Renzo Piano Sarà la torre più alta d Europa COSTRUIRE

Nel cielo di Londra la scheggia di vetro di Renzo Piano Sarà la torre più alta d Europa COSTRUIRE COSTRUIRE Copyright by Sellar Group Vista area del progetto (rendering) Nel cielo di Londra la scheggia di vetro di Renzo Piano Sarà la torre più alta d Europa Si dice che debba il suo soprannome, Shard

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI In un mondo che ha perso quasi ogni contatto con la natura, di essa è rimasta solo la magia. Abituati come siamo alla vita di città, ormai veder spuntare un germoglio

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

In questo articolo non ci sono veri e propri errori di battitura, eppure, come dimostrano le

In questo articolo non ci sono veri e propri errori di battitura, eppure, come dimostrano le In queste pagine ci sono alcuni miei lavori di correzione e revisione bozze. Non si tratta di una raccolta di refusi, perché sistemare gli errori di battitura e la grammatica non è altro che il lavoro

Dettagli

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 Ho seguito, insieme ai miei alunni, due percorsi differenti che poi si

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson Benvenuti In Italia Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri Fotografia di Ross Thompson La Piazza Raffaele De Ferrari e` la piazza centrale della citta` di Genova. Tutte le feste della citta` avvengono

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Alessandro mendini parliamone insieme

Alessandro mendini parliamone insieme Alessandro mendini parliamone insieme collezione gori Alessandro Mendini parliamone insieme collezione gori fotografie Serge Domingie pp. 15, 17, 18, 26-27, 46-47, 54-55, 59 Carlo Fei pp. 11, 19, 24-25,

Dettagli

Stazioni e binari: un mondo da scoprire

Stazioni e binari: un mondo da scoprire Stazioni e binari: un mondo da scoprire LE CASE E LE SCARPE DEI TRENI Nell Europa di oggi tutti possiamo viaggiare liberamente, e per questo i treni sono importantissimi. Ma dove andrebbero i treni senza

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO SOTTOLINEA IN NERO LE VOCI VERBALI AL CONGIUNTIVO E IN ROSSO QUELLE AL CONDIZIONALE Che cosa faresti se vincessi al totocalcio? Sarebbe opportuno che prendessero una decisione

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Testi a cura di Paola Platania, ricercatrice CNR. In collaborazione con Euresis

Testi a cura di Paola Platania, ricercatrice CNR. In collaborazione con Euresis Indice La matematica è irresistibile 2 Meglio in compagnia! 6 Se osservi bene... 14 Qui abbiamo qualche problema 24 Se non ci credi te lo dimostro 30 Verso l infinito 36 Problemi di primo livello 46 Problemi

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA

LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA OTTOBRE-NOVEMBRE 2009 LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA CAMPO DI ESPERIENZA PRIVILEGIATO: LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE OBIETTIVI Scoprire i colori derivati:(come nascono, le gradazioni,

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 SPEDIRE UNA LETTERA A.: Con queste telefonate internazionali spendo un sacco di soldi. B.: A.: B.: A.: B.: A.: B.: Perché non scrivi una lettera? Così hai la possibilità di dire tutto quello che vuoi.

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO MC n 68 I protagonisti LUCA SCOLARI UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO di Simona Calvi Insieme a Fabio e Marco è alla guida della società creata dal padre negli anni Cinquanta, specializzata

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 COME SI CREA UN RICORDO NELLA NOSTRA MENTE?

SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 COME SI CREA UN RICORDO NELLA NOSTRA MENTE? SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 PROGETTO SCIENTIFICO di Marica Loppo Gruppo anni 5 LA MEMORIA è una GRANDE CASA in cui si depositano le informazioni recuperate con l aiuto dei sensi (LE FINESTRE)

Dettagli

Internet i vostri figli vi spiano! La PAROLA-CHIAVE: cacao Stralci di laboratorio multimediale

Internet i vostri figli vi spiano! La PAROLA-CHIAVE: cacao Stralci di laboratorio multimediale Internet i vostri figli vi spiano! La PAROLA-CHIAVE: cacao Stralci di laboratorio multimediale Ins: nel laboratorio del Libro avevamo detto che qui, nel laboratorio multimediale, avremmo cercato qualcosa

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

ALLA RICERCA DEI COLORI PERDUTI

ALLA RICERCA DEI COLORI PERDUTI dai 7 anni SERIE ROSSA scuola primaria ALLA RICERCA DEI COLORI PERDUTI UNA FIABA SULL INQUINAMENTO AUTORE: M. Strianese SCHEDE DIDATTICHE: G. Marchegiani ILLUSTRAZIONI: V. Grassini PAGINE: 128 PREZZO:

Dettagli

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO L esercizio richiesto consiste nella scelta di un albero e il suo monitoraggio/racconto al fine di sviluppare l osservazione attenta come mezzo per la conoscenza del materiale vegetale. L esercitazione

Dettagli

CLAUDE MONET, SCOGLI ALLA BELLE-ILE (1886)

CLAUDE MONET, SCOGLI ALLA BELLE-ILE (1886) CLAUDE MONET, SCOGLI ALLA BELLE-ILE (1886) I bambini osservano e descrivono l opera: Il pittore ha disegnato gli scogli ma anche il mare con il pennello a pitturare. Ci sono le rocce assomigliano alle

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere Luigi Broggini In fondo al Corso poesie Le Lettere Paesaggio romano con leone di pietra, 1932. Se qualcuno chiede di me digli che abito sul Corso dove i giorni sono ugualmente felici e le ragazze più belle.

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA

COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA Un bambino ha raccontato ai suoi amici le immagini della guerra in Libia dicendo: Ho visto la guerra, ci sono delle persone che combattono e vogliono mandare via un uomo e

Dettagli

MARIA LUISA VASSALLO: Io sono in Brasile dalla metà del duemilauno.

MARIA LUISA VASSALLO: Io sono in Brasile dalla metà del duemilauno. Lezione 7 Intervista con Maria Luisa Vassallo, lettrice del Ministero degli Affari Esteri e docente di Lingua Italiana e traduzione presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

Una semplice visita in officina con intervista

Una semplice visita in officina con intervista Una semplice visita in officina con intervista Realizziamo così tante ringhiere diverse una dall altra che è difficile dire cosa sia per noi lo standard Il carpentiere metallico specializzato Rainer Plessing

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Il taccuino dell esploratore

Il taccuino dell esploratore Il taccuino dell esploratore a cura di ORESTE GALLO (per gli scout: Lupo Tenace) QUARTA CHIACCHIERATA IL VENTO Durante la vita all aperto, si viene a contatto con un elemento naturale affascinante che

Dettagli

Questo è l ICAM, sembra tutto fuorché un carcere. La giovane responsabile è l ispettore Stefania Conte.

Questo è l ICAM, sembra tutto fuorché un carcere. La giovane responsabile è l ispettore Stefania Conte. FRANCESCA CORSO di Edoardo Di Lorenzo FRANCESCA CORSO FONDATRICE Ho lavorato come assistente sociale al carcere di San Vittore e ho trovato dei bambini carcerati assieme alle mamme in un regime carcerario

Dettagli

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale all improvviso nella vita la dialisi peritoneale Ivo SaglIettI Un ringraziamento ai medici e infermieri del gruppo della dialisi peritoneale e a tutti i pazienti che con fiducia mi hanno aperto la loro

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE

ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE 26 OTTOBRE 2015 RELAZIONE PRESIDENTE ing. Filippo Pontiggia E da poco più di un anno che ricopro la carica di Presidente del Gruppo Giovani, un anno trascorso velocemente, ricco

Dettagli

TECNICHE DI DISTRAZIONE

TECNICHE DI DISTRAZIONE TECNICHE DI DISTRAZIONE Dobbiamo renderci conto che l ansia, la paura, la preoccupazione, sono sempre associati ad alcuni Pensieri Particolari per ogni persona, ed ognuno di noi Pensa, ha Immagini Particolari

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny لش حن لطح ح ل ة ر كام ل ك يالني IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny traduzione italiana riga per riga, parola per parola curata da Pier Luigi Farri plfarri@vbscuola.it 1 Due buoni fratelli. Sciantah

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

DOLOMITI A 360 - PASSIONE E SOLIDARIETÀ di Giuseppe Rinaldi

DOLOMITI A 360 - PASSIONE E SOLIDARIETÀ di Giuseppe Rinaldi DOLOMITI A 360 - PASSIONE E SOLIDARIETÀ di Giuseppe Rinaldi Ci sono date nella nostra vita che difficilmente ci scorderemo, la mia è quella dell 11 settembre 2011. Tanti presupposti di questa esperienza

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Giugno 2010 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a te

Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a te ISTITUTO COMPRENSIVO N.4 CHIETI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Mezzanotte Anno Scolastico 2013/2014 Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a te Percorso pluridisciplinare di Cittadinanza

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

EDITORIALE HA BISOGNO DI LONDON. UN GRUPPO DI GIOVANI DESIGNERS DA MILANO CI RACCONTA LA CAPITALE ANGLOSASSONE CON UNO SGUARDO COOL, FASHION E POSH...

EDITORIALE HA BISOGNO DI LONDON. UN GRUPPO DI GIOVANI DESIGNERS DA MILANO CI RACCONTA LA CAPITALE ANGLOSASSONE CON UNO SGUARDO COOL, FASHION E POSH... EDITORIALE Londra, giugno 2009, a Milano non si respira. E non si tratta del caldo. C'è bisogno di aria nuova, di un ritmo nuovo, di uno swing! La creatività ha bisogno di nutrimento, di stimoli, DI CONTRADDIZIONI.

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra.

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Che puzza extragalattica c è qui!. Il mio mondo è bello,

Dettagli

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO FAMIGLIA Famiglia è un insieme di persone che riescono a scaldarti il cuore; ti aiutano a passare i momenti peggiori, sanno sempre che fare, sanno

Dettagli

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi Il popolo Taooiy Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi esploratori abbiamo perlustrato la

Dettagli

I colori dell autunno

I colori dell autunno I quaderni di Classe II A Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi Castrezzato (BS) I colori dell autunno Haiku Poëtica Novembre 2009 Poëtica Classe II A - Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi -

Dettagli

Test di progresso in italiano

Test di progresso in italiano Test di progresso in italiano 1. Noi le ragazze ungheresi. A) siete B) sono C) siamo D) sei 2. Giuseppe, sono senza soldi,..? A) ha 10 euro B) hai 10 euro C) ho 10 euro D) abbiamo 10 euro 3. -Cosa oggi

Dettagli

Inchiostro in libertà

Inchiostro in libertà Autopubblicati Inchiostro in libertà di Roberto Monti Ci sono parole nascoste in noi, elementi celati negli angoli invisibili dell anima. Fondamenta per la logica umana Abbiamo tutti il diritto ai nostri

Dettagli

Quella baldanza tutt altro che ingenua

Quella baldanza tutt altro che ingenua Quella baldanza tutt altro che ingenua Quest anno, per cause di forza maggiore, ho dovuto lasciare la Lidl di Campi Bisenzio e mi sono ritrovato a fare il capo equipe, diciamo in compartecipazione, alla

Dettagli

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi La grande quercia del bosco era molto vecchia. Nella corteccia del tronco e dei rami, i solchi lasciati dal tempo erano profondi. Non sapeva ancora quanto le

Dettagli