Nobilita il tuo palato Gli amanti del pesce sono avvisati. Non si può apprezzare tale pietanza senza conoscere il ristorante di Due Carrare.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nobilita il tuo palato Gli amanti del pesce sono avvisati. Non si può apprezzare tale pietanza senza conoscere il ristorante di Due Carrare."

Transcript

1 L A P R I M A R I V I S T A F R E E P R E S S D E L V E N E T O UNOMAGAZINE Poste Italiane s.p.a. Spedizione in Abbonamento Postale 70% CMP Padova ANNO XXVIII N Periodico d informazione Copia non in vendita FREE PRESS 28 DAL 1983 In caso di mancato recapito si prega di restituire al mittente che si impegna a pagare la tassa dovuta (CMP Padova) Nobilita il tuo palato Gli amanti del pesce sono avvisati. Non si può apprezzare tale pietanza senza conoscere il ristorante di Due Carrare. MOSTRE ED EVENTI Giorgione, perfetto tra gli imperfetti (pag. 14) SONDAGGIO Facebook tanti amici tanto onore? (pag. 24) REPORTAGE Londra delle mie brame (pag. 8)

2 Entrate anche voi nel Club più Simpatico del Veneto L E R I S P O S T E A L L E D O M A N D E P I Ù F R E Q U E N T I S U L L E I N I Z I A T I V E U N O C L U B Cos'è UNOClub? UNOClub è un servizio GRATUITO, chi vi aderisce riceve degli inviti per eventi, cene, inaugurazioni e feste organizzate da UNOClub. Inoltre la carta UNOClub da diritto a sconti ed agevolazioni presso negozi, attività commerciali ed istituzionali in convenzione. C è un limite di età per l iscrizione ad UNOClub? NESSUN limite. Ci sono iniziative dedicate ai giovani ed altre rivolte a persone più mature. Cosa devo fare per iscrivermi? Per iscriversi è necessario COMPILARE la form ISCRIZIONE ad UNOClub che si trova nel sito oppure il coupon pubblicato qui sotto, da inviare poi all indirizzo indicato. Cosa devo fare per cancellarmi da UNOClub? La cancellazione può essere effettuata in QUALSIASI MOMENTO semplicemente inviando sms al n oppure una a Basta iscriversi per far parte di UNOClub? L iscrizione viene attivata SOLO dopo specifica APPROVAZIONE dello staff interno in base a parametri che ritengono la persona potenzialmente interessata alle iniziative UNOClub. Il servizio di emissione invito è gratuito? Sì, il servizio di emissione invito è completamente GRATUITO. Anche le iniziative proposte sono gratuite? Alcune sono GRATUITE, in genere una ogni tre. Per le altre è prevista una QUOTA di partecipazione che copre unicamente i servizi forniti quali: cena, consumazione, ingresso nei locali eccetera. Le iniziative gratuite, inoltre, si distinguono in quanto negli inviti non viene indicato nessun costo. Nel caso di iniziative, invece, dove UNO club Cognome e Nome* Indirizzo N Cap Città* Prov.* Data di nascita* Cellulare* questo è previsto nell invito è indicato espressamente l importo e tutto ciò a cui esso da diritto. Come ricevo gli inviti? Gli inviti vengono inviati SEMPRE e comunque A MEZZO dall indirizzo e, in alcuni casi, con un sms dal n Posso telefonare al numero da cui ricevo gli sms? No, questo numero NON È ABILITATO alla chiamata voce. Si tratta di un numero che gestisce unicamente gli sms attraverso un computer. Per partecipare all evento cosa devo fare? È sempre necessaria la PRENOTAZIONE che va effettuata a mezzo e - mail o a mezzo sms indicando il nome e cognome completo (i dati richiesti servono solo a stilare la Lista Invitati e valutare il numero delle presenze previste). Posso portare anche altri amici non iscritti? Certo, è sufficiente effettuare la prenotazione, sempre a mezzo e- mail o a mezzo sms, indicando il loro nome e cognome e ricordando loro che, alla reception, dovranno poi COMPILARE la scheda di adesione ad UNO Club. Le iniziative, infatti, sono riservate unicamente agli iscritti al servizio UNOClub. Come posso ricevere informazioni aggiornate? Per ogni evento tutte le informazioni vengono pubblicate in home page sul sito della nostra rivista: Se decido di non venire ad un evento prenotato? Nessun problema: basta semplicemente DISDIRE la prenotazione inviando, in tempo utile, una a oppure un sms al n * Cod EVENTI APERTURE FESTE VANTAGGI Per ricevere gli INVITI ai nostri Eventi Inaugurazioni e Feste, compila il coupon e invialo : UNO Magazine C.P. 848 PD Centro PADOVA Professione/Lavoro* * Campi di registrazione obbligatori I N C O L L A B O R A Z I O N E C O N Segnalatomi da Autorizzo Acoves Italia srl ad inserire i miei dati nel suo archivio per l invio delle segnalazioni UNO Club. In ogni momento, a norma dell art. 13 legge 665/96 potrò avere accesso ai miei dati, chiederne la modifica o la cancellazione oppure oppormi al loro utilizzo scrivendo a: Acoves Italia srl, C.P. 848 PD Centro, Padova. oppure inviando un all indirizzo o un sms al n indicando il nominativo che voglio sia cancellato dai vostri archivi. Data Firma O F F I C I A L P A R T N E R

3 Italiane s.p.a. Spedizione in Abbonamento Postale 70% CMP Padova ANNO XXVIII N Periodico d informazione Copia non in vendita In caso di mancato recapito si prega di restituire al mittente che si impegna a pagare la tassa dovuta (CMP Padova) S O M M A R I O UNOMAGAZINE Poste L A P R I M A R I V I S T A F R E E P R E S S D E L V E N E T O MOSTRE ED EVENTI Giorgione, perfetto tra gli imperfetti SONDAGGIO Facebook tanti amici tanto onore? REPORTAGE Londra delle mie brame In copertina: La nuova gestione del ristorante Aqva Nobile di Due Carrare propone il pesce migliore con ricette tradizionali ma anche innovative. FREE PRESS 28 DAL 1983 Nobilita il tuo palato Gli amanti del pesce sono avvisati. Non si può apprezzare tale pietanza senza conoscere il ristorante di Due Carrare. DIFFUSIONE UNO La rivista UNO Magazine viene diffusa a Padova, Treviso, Vicenza, Mestre e Rovigo nei locali ed attività del centro città, nei principali Centri Commerciali e in tutte le filiali del Veneto di Banca Antonveneta. Grazie a questa diffusione capillare la rivista entra in contatto con un vasto ed eterogeneo pubblico. Chi vuole ABBONARSI può inviarci il coupon pubblicato a pag. 63 o cliccare su ISCRIZIONE UNOClub su: ww.unomagazine.com INFORMATIVA DATI NON RACCOLTI PRESSO L INTERESSATO La informiamo che secondo quanto disposto dall art. 13, comma 1, della legge n. 675/96 sulla tutela dei dati personali, Lei ha diritto, in qualsiasi momento e del tutto gratuitamente, di consultare, far modificare e cancellare i Suoi dati o semplicemente opporsi al loro utilizzo per l invio della presente rivista ed inoltre di ottenere informazioni sulle iniziative di cui si è reso partecipe. Tale Suo diritto potrà essere esercitato semplicemente scrivendo ad: ACOVES ITALIA srl editrice della rivista Uno Magazine, C.P. 848 PD Centro PADOVA. C O S T U M E & C U R I O S I T À 7 RUVIDO Com è bello spiare la vita altrui dal Facebook della serratura 20 FOOD SPACE Le contaminazioni alimentari 22 LOCALI IN VISTA Aqva Nobile quando il pesce si nobilita al palato 32 IL POSTER DI UNO Glamour da staccare e conservare 36 ARTISTI IN VISTA Riflettori puntati su Joss Stone 38 DALLECINQUEDELLASERA La guida ai locali giusti 46 SALUTE E BENESSERE Un bel sorriso è sempre il miglior biglietto da visita 53 VENETO E SPETTACOLI Parole e musica 54 CALCIO CHE PASSIONE Bella rogna vero Mister? 55 SPORT PADOVANO Nessuno sfugge alla Koshikawa mania Un successo annunciato il primo dei tre concerti italiani di Joss Stone tenutosi al Gran Teatro di Padova (pag. 36) A T T U A L I T À & C U L T U R A 8 REPORTAGE Londra delle mie brame 14 AGENDA Arte, Mostre ed Eventi in Veneto e non solo 24 SECONDO VOI Facebook tanti amici tanto onore? 26 SECONDO VOI Ma cos è Facebook? 34 FIL ROUGE E arrivò il Nonogiorno FIL ROUGE Cycle presenta la nuova collezione stellare 35 FIL ROUGE Regge il turismo della Regione Veneto FIL ROUGE Analisi dei cognomi di mestiere e nuovo Liceo Musicale 59 ECONOMIA DEL TERRITORIO Carburanti: verifiche a carico dei gestori ECONOMIA DEL TERRITORIO L Azienda Padova scollina Londra rappresenta la nuova America per molti giovani che vi giungono da tutto il mondo, Italia compresa (pag. 8) R U B R I C H E & D I N T O R N I 19 L ESPERTO RISPONDE File sharing? Tre richiami e ti levo la connessione FOCUS Cresce la musica digitale: + 12% 44 L ESPERTO RISPONDE Alitosi un problema da tenere a debita distanza FOCUS E se invece fosse solo alitofobia? 48 L ESPERTO RISPONDE Le gambe senza riposo L ESPERTO RISPONDE Presbiopia occhio che dopo i 40 arriva 49 CARTA UNO CLUB VANTAGGI Gli sconti riservati ai nostri lettori 60 ASTRI & DISASTRI A marzo maxi affollamento di pianeti in Pesci 62 CERCHIAMO NUMERI UNO Obiettivo puntato su Cristina Panizzolo La nuova Numero UNO è CRISTINA PANIZZOLO, 63 IL COUPON PER ABBONARSI Alla rivista UNO Magazine 24 anni, padovana, segno zodiacale Toro (pag. 62) SERRAMENTI IN LEGNO Vuoi diventare UNOdiNOI? Cognome e Nome Indirizzo N C.A.P. Città Prov. Cellulare Data di nascita Sesso: M F Attività Autorizzo ACOVES ITALIA srl ad inserire i miei dati nel suo archivio per finalità di selezione collaboratori, l'invio di materiale informativo della rivista UNO Magazine e sulla carta UNO Club. In ogni momento, a norma dell'art. 13 Legge 675/96, potrò avere accesso ai miei dati, chiederne la modifica o la cancellazione oppure oppormi al loro utilizzo scrivendo a: ACOVES ITALIA srl C.P. 848 PD Centro PADOVA. Data della richiesta Firma UNOMAGAZINE Sì, vorrei collaborare come GIORNALISTA FOTOGRAFO GRAFICO ILLUSTRATORE WEB DESIGNER HOSTESS/MODELLA/O ADDETTA/O P.R. PROMOTORE DISTRIBUTORE VENDITORE SPAZI Compila per intero il coupon e invialo a: UNO MAGAZINE C.P. 848 PD Centro PADOVA

4 UNOMAGAZINE FREEPRESS 28 DAL 1983 ANNO XXVIII N 1 marzo 2010 Periodico d informazione Copia non in vendita DIRETTORE EDITORIALE Claudio Campagnolo DIRETTORE RESPONSABILE Giuseppe Bonura COORDINAMENTO EDITORIALE Margherita Maschio EDITRICE Acoves Italia s.r.l. Iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione al n 2747 Reg. Trib. Padova n. 775 dell 1/07/1983 INVIO CORRISPONDENZA C.P. 848 PD Centro PADOVA REDAZIONE E PUBBLICITA Acoves Italia s.r.l. Via Papa Giovanni Paolo I, Campodoro PADOVA Tel. e Fax (+39) Tel. e Fax (+39) Cellulare (+39) (SOLO SMS) STAMPA Grafica Veneta S.p.A. via Malcanton, Trebaseleghe (PD) Poste Italiane s.p.a. Spedizione in Abbonamento Postale - 70% CMP Padova. Cari Abbonati Aiutateci a servirvi meglio: segnalateci cambi di indirizzo (inviandoci la fascetta con il vecchio indirizzo), copie che vi arrivano doppie o che non vi arrivano regolarmente. Tel Hanno collaborato: Alberto Buzzanca, Paolo Trevisan, Claudio Carraro, Elisabetta Ziliotto, Eva Luna, Barry Mason, Anna Maria Pellegrino, Alberto Sanavia, Aurora Soranzo e i numerosissimi lettori che hanno partecipato al sondaggio di questo numero. Si ringraziano: Victoria Club, Fuori Rotta, Ascom Padova, Bortoletto Serramenti, Bed System, Travertino Cafè, Enoiteca La Frasca, Q&B Grafiche, Agorà Caffé, Perdinci ASSOCIATO ALL USPI UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata La rivista UNO Magazine non assume responsabilità alcuna per il materiale (foto, testi, ecc.) fornito direttamente dagli inserzionisti. Gli articoli, le fotografie ed i disegni, se non espressamente richiesti, non vengono restituiti. R U V I D O Com è bello spiare la vita altrui dal Facebook della serratura Naturalmente il titolo rappresenta un paradosso di ciò che accade, quotidianamente, su Facebook o forse no, visto che 18 milioni di italiani cincionano dalla mattina alla sera su questo frequentatissimo social network, scambiandosi semplici battute, opinioni accalorate, punti di vista originali e talvolta devastanti (come nel recente caso del gruppo che dileggiava chi è affetto dalla sindrome di Down). Naturalmente il successo di Facebook si spiega anche con la possibilità di condividere (bellissimo verbo rispolverato per l occasione) con i propri amici foto, brani musicali e video di interesse comune. Inoltre, se essi sono online si può anche chattare (ogni tanto però... la chat di FB arranca). Ricapitolando, si possono incontrare vecchi amici che si credevano perduti per sempre - anche se, talvolta, sarebbe meglio serbarne il ricordo: invecchiando, infatti, non tutti si migliora come il vino e non mi riferisco, banalmente, all aspetto fisico ma a ben altro - si possono conoscere nuovi amici e ci sono, a tale proposito, quelli che potremmo definire professionisti della richiesta d amicizia. Vittime di veri e propri atti compulsivi chiedono l amicizia a destra e a manca al fine di accumulare migliaia di amici, dei quali ovviamente, dopo qualche giorno, ne ignoreran- A cosa stai pensando? no l esistenza. Recenti studi hanno dimostrato, infatti, che il nostro cervello non regge L Ancattismo è l atteggiamento mentale che induce le persone a non assumersi le proprie responsabilità ma anzi a trascinare l altro/a nelle proprie miserie esistenziali. Infatti se colto in fallo una rete sociale di contatti superiore alle 150 l ancattista risponde prontamente: sì vabbè ma ANCA TI... unità. Questo è quanto affermato da Robin Se le donne sono frivole è perchè sono intelligenti ad oltranza. Dunbar, antropologo presso l Università di Uno psicologo sembra abbia detto... L amore platonico Oxford, che da anni studia la struttura delle fa male alla mente e quello romantico fa male al fisico... relazioni sociali. Lo scienziato in questione, Scelte di vita fatte per assecondare le aspettative di chi ci dopo aver analizzato il fenomeno delle relazioni virtuali sui social network, sostiene medio e lungo periodo. Chi, invece, si è opposto e magari all epo- sta accanto? Chi si è piegato spesso ne è uscito malconcio sul come sia praticamente impossibile, a causa ca ha patito, negli anni non ha quasi mai rimpianto la scelta. di veri e propri limiti fisici delle nostra neocorteccia cerebrale, instaurare o mantenere Il tempo è ciò che succede quando non succede niente... Scomparso a 90 anni l inventore del frisbee. L idea nacque nel relazioni significative con più di 150 persone quando William Morrison, questo il suo nome, sulle spiagge In conclusione se volete tenere i contatti californiane lanciò per gioco alla moglie una teglia per torta piatta con chi abita lontano o vedete di (e vuota...) della pasticceria Frisbie Pie Co. del New England. rado Facebook è perfetto se, Un ambasciatore arabo ha chiesto la separazione dalla invece, il social network è un moglie... dopo averle tolto il niqab il poveretto ha scoperto d aver modo di affrontare i rapporti con sposato una donna barbuta e strabica e non quella mostrata in foto gli altri all insegna della pigrizia e dalla futura suocera... Il giudice gli ha perciò dato ragione ma non gli ha restituito i regali di fidanzamento pari a euro... crogiolandosi nel pettegolezzo... Ben gli sta così in futuro impara a dare una sbirciatina prima :-) Allora, disapprovo e compatisco. CERCAMI SU Ho dimenticato il bancomat al supermercato... stamattina li chiamo e con un certo imbarazzo chiedo: avete trovato per caso Claudio Campagnolo un bancomat?. Risposta: UNO? Ne abbiamo un sacco qui! :-)) UNOMAGAZINE 7

5 R E P O R T A G E R E P O R T A G E Londra delle mie brame Ecco la nuova America la città che attira ogni anno centinaia di giovani e le fresche tendenze stanno trasformando il suo futuro. Molti sono italiani, orgogliosi di quello che hanno creato o stanno creando. I percorsi possono essere anche diversi gli uni dagli altri, ma la sensazione comune è quella di muoversi finalmente. Testi e foto di Elisabetta Ziliotto UNOMAGAZINE 8 Quando un uomo è stanco di Londra, vuol dire che è stanco della vita, perché a Londra c è tutto quello che la vita può permettersi di avere. Così Samuel Johnson, l autore del primo Dizionario della Lingua Inglese, scriveva oltre tre secoli fa quando questa città era un entità politica e culturale complessa, caratterizzata da varie e diverse identità. Eppure nella capitale inglese oggi questo è ancora il pensiero di molti. Qui ci si può perdere, si vivono segreti, le strade sono imprevedibili, ricche di notizie e storie, a volte mai raccontate. L animatissima metropoli accoglie le molte culture che costituiscono la sua popolazione e si riflette nella varietà dei ristoranti etnici, dello shopping, della musica e dei festival colorati. Dal tempo dei grandi architetti Christopher Wren, che progettò la Cattedrale di Saint Paul dopo il grande incendio del 1666 e John Nash che disegnò il Regent Park e la sistemazione urbanistica di Regent Street, sono ben pochi quelli che hanno avuto una visione urbanistica d insieme e oggi la città appare come una moltitudine di aree sovrapposte, ciascuna con la propria personalità, il suo ambiente, i suoi monumenti, la sua storia. Ma sia che si passeggi tra le severe dimore neoclassiche, il provocatorio disegno dei Docks, i palazzi di cristallo della City, oppure si respiri a pieni polmoni in Hyde Park o ci si inoltri nelle sale delle decine di musei tra i più sorprendenti del mondo, tutto a Londra ha un fascino distintivo, perché lo sviluppo edilizio continua, come in passato, a coniugare l ultramoderno con l antico. E di questo la città ne è ben consapevole perché ostenta compiaciuta la sua spettacolarità e la sua magnificenza, la sua raffina- segue a pag. 11 UNOMAGAZINE 97

6 R E P O R T A G E R E P O R T A G E tezza e il suo humor, rigorosamente english. Anche i vecchi simboli stanno cedendo spazio ai nuovi e se prima erano il Big Ben, la Torre dell Orologio, la House of Parliament dove hanno sede la Camera dei Comuni e la Camera dei Lord, il Buckingham Palace, il palazzo della Regina e il Tower Bridge, splendido esempio di ingegneria vittoriana, gli emblemi di Londra ora è il London Eye, la ruota panoramica più alta del mondo il nuovo giocattolo che da solo attira ogni giorno centinaia di visitatori. Con i suoi 135 metri si staglia tra il cielo e il Tamigi, che scorre sonnecchiante e tortuoso ora come un tempo. A questo si aggiungerà presto il tanto discusso Shard, il Coccio il cui scheletro di acciaio e cemento è già visibile e alla fine del 2011 sarà alto ben 310 metri. Una costruzione che farà apparire nani sia il Canary Wharf (235 mt), sia il Cetriolo (180 mt) che tutti gli altri simboli della capitale. Progettato dall architetto italiano Renzo Piano, una volta completato il Coccio sarà una città verticale coi 12 appartamenti più alti del Regno Unito, albergo a cinque stelle, uffici, UNOMAGAZINE 10 UNOMAGAZINE 11 ristoranti, bar e negozi. Ma nonostante la sua sregolatezza stilistica e architettonica, la capitale inglese continua a mantenersi il centro di pensiero politico, culturale, finanziario ed economico del paese. Qui si può dire di tutto, si può manifestare la propria indole e creatività a patto di non mettere mai in pericolo l ordine costituito. E l ordine qui è dato non dal credo personale, che non interessa a nessuno, ma solo dalla Monarchia. Eppure nonostante una nobiltà che a noi sembra obsoleta, poche altre città al mondo hanno saputo tenere il passo come questa spettacolare metropoli che ha sempre qualcosa da offrire al visitatore e rappresenta un esperienza culturale unica. Sarà forse per questo che gli italiani amano così tanto le sue idiosincrasie da eleggerla quale paese ideale non solo per una visita, ma sempre più per viverci. Qui si ha la sensazione che il domani sia sempre vicino e non un miraggio mentre l Italia nei pensieri di molti è incastonata nel suo passato e nei suoi luoghi comuni. C è chi ritorna con un ispirazione, chi con un buon inglese ed un po di soldi, chi con un amore, chi con la schiena forte e c è anche chi non ritorna affatto. I nostri connazionali che risiedono qui da anni affermano che questa città è in grado di cambiare la vita di chi vi si stabilisce, perché riesce a ricreare una nostalgia che smussa i difetti del nostro paese quasi trasformandoli in virtù. Londra insomma è una città da vivere per vivere, che offre tanto a tutti quelli che hanno piccoli o grandi sogni.

7 R E P O R T A G E Gli italiani a Londra si cercano e si incontrano on-line Fino a qualche anno fa le ondate di ragazzi che ogni anno si riversavano a Londra lo facevano per imparare qualcosa, per avere un esperienza internazionale, per migliorare un po l inglese ormai fondamentale, per staccarsi dalla famiglia italiana iper protettiva. Da un po di tempo però le cose sono cambiate. Si assiste sempre più a una nuova emigrazione di tanti giovani talenti italiani, persone che sono state ad aspettare un lavoro che non arrivava mai. Il tam tam arriva grazie a Internet così trovare un impiego nella capitale inglese non è più l odissea italiana che si è appena lasciata, ma risulta molto più semplice perchè è priva di quella burocrazia che in Italia appesantisce anche la più semplice delle procedure. Per mollare tutto e partire basta un biglietto di andata, qualche soldo per sopravvivere i primi giorni e... nient altro! Nel giro di poco, se saprete muovervi nel modo giusto, troverete casa e un lavoro che vi permetterà, oltre a mantenervi, anche di pagarvi una scuola di inglese. Inoltre le comunità online che agli Italiani a Londra sono dedicate sono veramente molte e non è difficile quindi trovare supporto ed aiuto. Vari portali scritti nella nostra lingua indirizzano verso alloggi, lavori ed altro e le loro bacheche sono sempre zeppe di proposte di ogni genere. Londra, secondo le centinaia di migliaia di persone che ogni anno vi si trasferiscono, offre quelle opportunità che non si trovano da altre parti. Per chi viene dall Italia con il peso di chi sa che trasferirsi in una nuova città, in un luogo diverso da quello in cui si è nati e cresciuti e staccarsi dagli amici di sempre e dai familiari a volte accende nostalgie ancor prima di partire, la prima cosa che salta all occhio è la facilità di inserimento che si ha trasferendosi in questa città. Il miscuglio di etnie è R E P O R T A G E notevole, i londinesi sono molto abituati ad avere a che fare con gli stranieri, anzi è quasi raro incontrare dei veri londinesi. E in questa capitale multirazziale le persone non sono attaccate né ai luoghi, dato che traslocano spesso, né al posto di lavoro perché di solito una carriera lavorativa si intraprende cambiando più volte sede e tipo di occupazione. Già all inizio è abbastanza facile inserirsi e trovare un qualsiasi mestiere: i fast food, gli alberghi, i ristoranti, i locali, cercano sempre gente. Basta un minimo di inglese come base, anche non perfetto, ed un impiego lo si trova. Per contro, però, Londra è una città estremamente cara e per i primi tempi non si può pensare nemmeno lontanamente di vivere da soli, la spesa di un affitto è ardua da mantenere anche se qui i consumi sono inclusi nella locazione. Molto più semplice ed economico viverla con un tetto sulla testa. Ci sono negozi per tutte le tasche e come città è molto ben organizzata. Si coprono grandi distanze senza il minimo intoppo grazie a the Tube, una metropolitana con 12 linee molto efficiente. Non appena ci si stabilisce lì, ci si può registrare con un medico di base. Per ogni altra cosa c'è l'ospedale. L'assistenza sanitaria è pubblica, come da noi, con la differenza che lì è davvero pubblica, se una medicina, un esame, una visita vengono prescritti, non si deve pagare nulla e per ogni tipo di assistenza o informazione ci si può inoltre rivolgere al Consolato Italiano che si trova a Eton Place. UNOMAGAZINE 12 UNOMAGAZINE 13

8 a cura di Margherita Maschio agenda A R T E M O S T R E E V E N T I A G E N D A M O S T R E Castelfranco Veneto Giorgione Fino all 11 aprile MUSEO CASA GIORGIONE A 500 anni dalla sua morte un grande evento celebra il genio e la grandezza di un artista che ha dato vita ad opere simbolo del Rinascimento italiano. Le celebrazioni hanno preso il via a maggio 2009 con l'inaugurazione del Museo Casa Giorgione, dove la figura enigmatica dell'artista e il suo contesto culturale si materializzano attraverso opere, ambienti e ricostruzioni architettoniche. La Pala del Duomo e il Fregio delle arti liberali e meccaniche sono il più grande patrimonio cittadino, protagonisti dell'allestimento museale assieme alla Casa del 400, sede della collezione, che ha ospitato il Maestro al lavoro. Nella città natale di Giorgione si riuniscono, per la prima volta il genio, la grandezza e il fascino delle opere giovanili del Maestro. Un excursus originale e inedito per ammirare i capolavori del primo periodo di Giorgione insieme a quelli dei grandi artisti con cui si rapportò durante la sua breve esistenza: da Giovanni Bellini a Lorenzo Costa, da Carpaccio a Perugino, da Sebastiano del Piombo a Palma il Vecchio, fino a Leonardo, Raffaello e Tiziano. I maggiori musei nazionali e internazionali contribuiscono a rendere omaggio al grande maestro di Castelfranco Veneto: da The State Hermitage Museum di San Pietroburgo, dagli Uffizi di Firenze, dalla Pinacoteca Ambrosiana di Milano, dal Louvre di Parigi, dalla National Gallery di Londra e altri. Si tratta di un occasione unica per il visitatore per avvicinarsi all'enigma, al mistero, al mito che aleggia intorno all artista proprio nelle terre che lo hanno cresciuto e ispirato. INFO Museo Casa Giorgione Piazza San Liberale a Castefranco Veneto (TV). Orari: dalle ore 9.00 alle ore (chiusura biglietteria ore 18.00). Ingresso Euro 10. Le tre età dell uomo (olio su tela cm 62x78) Firenze, Palazzo Pitti, Galleria Palatina. La Tempesta (olio su tela cm 82x73) Venezia, Gallerie dell Accademia. A G E N D A M O S T R E Padova CARAVAGGIO LOTTO RIBERA QUATTRO SECOLI DI CAPOLAVORI DALLA FONDAZIONE LONGHI A PADOVA Fino 28 marzo MUSEI CIVICI AGLI EREMITANI La mostra si propone di ricostruire le tappe dell affascinante avventura collezionistica di Roberto Longhi ( ), una delle personalità più importanti della storiografia artistica italiana del Novecento. I dipinti sono stati scelti seguendo un criterio cronologico che evidenzia le preferenze e gli interessi di Longhi e posti in un confronto ideale con le collezioni dei Musei Civici agli Eremitani. Il percorso espositivo prende avvio dal Duecento; grande rilievo occupano gli esempi della pittura bolognese del Trecento, mentre gli scambi culturali fra i maggiori centri artistici italiani tra Quattro e Cinquecento sono testimoniati da un significativo gruppo di maestri come Dosso Dossi, Lorenzo Lotto e Lambert Sustris. Il nucleo più emozionante è costituito da pitture del Seicento, fra le quali spiccano il celebre Fanciullo morso dal ramarro del Caravaggio e le tele di Ribera, del Borgianni, del Valentin e di Mattia Preti. Oltre 50 dipinti, che nelle sale della dimora fiorentina sono disposti secondo criteri d arredamento domestico, sono ordinati seguendo un criterio cronologico, evidenziando le preferenze e gli interessi dello studioso. Capolavori che coprono un periodo di quattro secoli, che va dal Duecento al Seicento. INFO Musei Civici, Piazza Eremitani 8 a Padova. Orario: tutto l anno 09:00-19:00. Biglietti: Euro 8,00. Rovigo MATTIA BORTOLONI IL 700 VENETO TRA PIAZZETTA E TIEPOLO Fino al 13 giugno PALAZZO ROVERELLA Mattia Bortoloni (Canda di Rovigo, 1696 Bergamo, 1750), famoso, e molto richiesto in vita, è passato poi nel dimenticatoio, considerato solo come uno dei migliori aiuti di Giovan Battista Tiepolo, al punto che in non pochi capolavori del grande maestro è ancora oggi difficile distinguere ciò che si deve al pennello dell uno o dell altro. Negli ultimi 20 anni, studi più approfonditi hanno gradualmente portato a riscoprire la grandezza del tutto autonoma di Bortoloni. Oggi è possibile dire, senza remore, che egli fu artista straordinario, originalissimo, soffocato in vita e nella fama dall aver operato con i titani dell arte veneta del Settecento, dal veronese Balestra (di cui fu allievo) ai Tiepolo. La grande esposizione propone una selezione di capolavori del Bortoloni vis à vis con una trentina e più di opere straordinarie dei Tiepolo, del Piazzetta, del Ricci, i titani del Settecento Veneto. Luci e ombre accompagnano la sua lunga carriera che, insieme ad altri ma molto spesso da solo, lo ha visto impegnato in una attività ciclopica anche per quei tempi, in grandi lavori a Venezia, nel Veneto, Lombardia, Piemonte. Tra i suoi capolavori i cicli affrescati per il Duomo di Monza, per il Santuario della Consolata e per Palazzo Barolo a Torino, per Palazzo Clerici e Palazzo Dugnani a Milano, Villa Vendramin Calergi a Fiesso Umbertiano, Villa Albrizzi a Preganziol, Villa Raimondi a Birago di Lentate e Visconti-Citterio a Brignano d Adda, le Chiese veneziane dei Santi Giovanni e Paolo e di San Nicolò ai Tolentini, Ca Sceriman e Ca Rezzonico, sempre a Venezia, sino al suo capolavoro assoluto, l imponente ciclo per il Santuario di Vicoforte, più di 5 mila metri quadri di finissimo affresco per la cupola ellittica più grande del mondo. L affresco più grande mai dipinto, per dare immortalità al pantheon di Casa Savoia. INFO Pinacoteca di Palazzo Roverella, via Laurenti 8/10 Rovigo. Ferrara Da Braque a Kandinsky a Chagall. Aimé Maeght e i suoi artisti. Fino al 2 giugno PALAZZO DEI DIAMANTI Una figura chiave della scena artistica del secondo Novecento, amico di maestri come Bonnard, Matisse, Braque, Chagall, Miró e Giacometti, Aimé Maeght fu un editore di fama e soprattutto il fondatore a Parigi di una delle gallerie più innovative del secolo, nonché, a Saint-Paul de Vence, della Fondation Marguerite et Aimé Maeght, un tempio dedicato alla creazione artistica e un crocevia internazionale di pittori, scultori, scrittori, musicisti e intellettuali. Un centinaio di opere, soprattutto dipinti, ma anche sculture, ceramiche, disegni, incisioni, affascinanti fotografie e volumi illustrati delle Edizioni Maeght, permettono di ripercorre il ventennio d oro che va dall apertura della galleria parigina nel 1945 all inaugurazione della Fondazione, nel La rassegna è suddivisa in sezioni tematiche, legate tra loro dai numeri della rivista Derrière le miroir, le cui uscite accompagnavano ogni esposizione con funzione di catalogo, coniugando creazioni letterarie e litografie originali. INFO Orario: aperto tutti i giorni, feriali e festivi, lunedì incluso, dalle 9.00 alle Aperto anche Pasqua, Lunedì dell Angelo, 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno. Ingresso: intero Euro UNOMAGAZINE 14 UNOMAGAZINE 15

9 Forlì Fiori. Natura e Simbolo dal Seicento a Van Gogh Fino al 20 giugno MUSEI SAN DOMENICO Considerata una della più belle natura morte di tutti i tempi, la Fiasca fiorita di Forlì è un dipinto di cui non è stato ancora risolto il mistero. Non è stato, infatti, identificato il suo autore. Sono stati fatti molti nomi, tutti più o meno plausibili, tra cui quelli che appaiono più vicini alla realtà restano Caravaggio e Cagnacci. Anche se il quesito è, probabilmente, destinato a rimanere insoluto, una cosa è certa: si tratta di un quadro eseguito non da uno specialista - cioè da un pittore che riproduceva solo fiori, appartenente al gruppo dei cosiddetti Fioristi - ma da un grande maestro appartenente alla categoria, allora considerata la più prestigiosa, dedita alla rappresentazione della figura umana, quindi alla pittura sacra, a quella di storia e al ritratto. Attorno e a partire da questo capolavoro, alcuni tra i più importanti studiosi - Antonio Paolucci, Daniele Benati, Fernando Mazzocca, Alessandro Morandotti - hanno elaborato il progetto di una mostra che intende riproporre, da un punto di vista e con approccio metodologico del tutto nuovi, la storia della pittura di fiori, tra il naturalismo caravaggesco (cioè dalla fine del Cinquecento) e l affermazione della modernità con Van Gogh e il simbolismo, giungendo così alle soglie del Novecento, prima della comparsa delle avanguardie storiche. INFO I musei di San Domenico si trovano a Forlì, nel complesso ristrutturato dove un tempo vi si trovava un convento domenicano risalente al XIII secolo. A G E N D A M O S T R E Gorizia FUTURISMO - MODA - DESIGN LA RICOSTRUZIONE FUTURISTA DELL UNIVERSO QUOTIDIANO Fino al 1 maggio MUSEI PROVINCIALI Se l abito non fa il monaco, certo fa il Futurista. Ne era ben convinto Giacomo Balla: si pensa e si agisce come si veste, scrisse nel suo Manifesto per il vestito antineutrale del Così giù picconate ai simboli stessi del decoro maschile: demolita la simmetria delle giacche, ficcati in un dimenticato cassetto i colori nero e marrone d ordinanza, via libera a panciotti che sono un tripudio di colori a scarpe e sciarpe pluricolorate. La cravatta, aboliti i nodi scorsoi da impiccato, diventa oggetto di un apposito Manifesto futurista sulla cravatta italiana. Intanto Thayaht inventa la tuta, dall aggettivo tutta cui viene tolta una T, lettera che rappresenta graficamente il semplice taglio bidimensionale di un nuovo capo di vestiario che si vuole alla portata di tutti, confezionabile in casa. Un abito universale in grado di sostituire un intero guardaroba, sia in versione maschile che femminile. Futuristi sono anche gli ombrelli (in mostra tre di rarissimi), le borsette, i cappelli, ma non la biancheria intima perché, costringendo il corpo, dai futuristi era aborrita. Ad essere esposti saranno un centinaio di pezzi originali, alcuni dei capi in mostra sono concessi da coloro che oggi fanno la moda: Laura Biagiotti Cigna oppure Ottavio e Rosita Missoni, ad esempio, collezionisti di vestiti futuristi. Roberto Capucci, a conclusione della rassegna, è presente con un anteprima del suo abito-omaggio al Futurismo. Ma la mostra non si ferma alla moda. Indaga infatti anche il mondo delle cosiddette arti applicate, oggetti ed arredi della quotidianità. Oggetti tutt altro che secondari dato che attraverso loro, la rivoluzione modernista proclamata dal movimento può avere una diffusione più estesa e capillare, entrare a far parte della realtà, del vissuto. INFO Telefono: UNOMAGAZINE 16 A G E N D A M O S T R E Verona PASTPRESENTFUTURE Fino al 3 giugno PALAZZO DELLA RAGIONE Saranno esposte circa 80 opere d arte appartenenti alla Collezione del Gruppo UniCredit assieme ad otto capolavori della Fondazione Cariverona. La mostra si apre con uno dei capolavori della scultura italiana del XX secolo, la Donna che nuota sott'acqua, il marmo realizzato da Arturo Martini nel , acquisito dalla Fondazione nel Tra le altre opere veronesi della mostra si segnalano Barene a Burano di Gino Rossi, due capolavori di Alberto Savinio e Giorgio Morandi, l'imponente Varsavia del 1960 di Emilio Vedova. La sezione intitolata "On Classic", pone in relazione artisti contemporanei - tra cui Candida Höfer, Olivo Barbieri e Giulio Paolini - e maestri del passato come il bambocciante Van Bloemen, il pictor classicus De Chirico, suo fratello Alberto Savinio e il decadente Makart. Il percorso si inoltra quindi negli "Objects of Desire", sala in cui un installazione di Tony Cragg dialoga con una grande composizione di Recco e quattro straordinari collages di Kurt Schwitters sono a fianco dei celebri "Flowers" di Andy Warhol e di una Natura morta di Morandi. Segue Sublime and Picturesque, con artisti come il pittore del XVII secolo Paul Bril, Charles Daubigny - membro di spicco della "Scuola di Barbizon" - e gli artisti contemporanei Georg Baselitz, Gerhard Richter, Andreas Gursky e Hans Op de Beeck. La sezione "Metropolis", composta dalle opere di alcuni dei maggiori fotografi contemporanei, mantre rappresentazioni del corpo e del volto sono presenti in "Body Talk" e "Face to Face",La mostra si chiude con due opere monumentali di Gerhard Richter ed Emilio Vedova, nelle quali il corpo dell'artista e la sua gestualità sono protagonisti, in un'affascinate traduzione pittorica del linguaggio del corpo. INFO visitabile anche sul sito. Milano SCHIELE E IL SUO TEMPO Fino al 6 giugno PALAZZO REALE La mostra presenta circa 40 dipinti e opere su carta di Schiele, accompagnati da altrettanti capolavori di Klimt, Kokoschka, Gerstl, Moser e vari altri protagonisti della cultura viennese del primo Novecento. Viene ricostruito attorno alla figura di Egon Schiele, il clima culturale di Vienna nei primi anni del XX secolo, partendo dalla fondazione della Secessione, attraversando le tendenze espressioniste della generazione successiva, fino al 1918, anno segnato dalla fine della prima guerra mondiale e dalla morte di Klimt e Schiele. Un breve ma intenso periodo, in cui Vienna, da centro della cultura mitteleuropea, diventa teatro di rovina della vecchia Europa. Si tratta di una rara occasione per ammirare, affiancati alle oltre quaranta grandi opere esposte di Schiele, tra cui i celeberrimi Donna inginocchiata in abito rosso, 1910, Moa, 1911, Autoritratto con alchechengi, 1912, Case con bucato colorato, 1914, Donna accovacciata con foulard verde, 1914, Nudo disteso, 1917, altri capolavori dell Espressionismo austriaco come Ritratto di Henryka Cohn del 1908 di Richard Gerstl, Venere nella grotta del 1914 di Koloman Moser, Autoritratto con una mano che sfiora la guancia del di Oskar Kokoschka, che per la prima volta sono riuniti in un progetto tanto ambizioso, quanto completo ed esaustivo. A rendere questa mostra un evento davvero eccezionale, oltre alla bellezza delle opere esposte, contribuisce anche la collaborazione con il Leopold Museum di Vienna, la cui raccolta di capolavori (in parte messa a disposizione del pubblico italiano, proprio grazie alla mostra di Palazzo Reale) è depositaria di un momento cruciale della storia che ha profondamente segnato l intera cultura europea del secolo scorso. INFO Palazzo Reale si trova in Piazza Duomo 12 a Milano MM1 e MM3 - Duomo. UNOMAGAZINE 17 Trento Spaziale! Astronomia in mostra Fino al 30 giugno MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI Un viaggio coinvolgente lungo l evoluzione dell astronomia, dai suoi esordi fino al futuro. Il filo rosso narrativo è costituito dalla rappresentazione della natura che l umanità si è data nel corso dei secoli, riferita in particolar modo agli spazi siderali: la luce, le distanze, le masse e i moti dei corpi celesti che sono poi i nuclei fondanti dell astronomia, così come gli strumenti scientifici a disposizione degli astronomi per conoscere l Universo. L esposizione si articola su cinque sezioni, introdotte ciascuna da un testimonial d eccezione. Il personaggio di Artistotele introduce alla prima sezione, dedicata al pensiero antico dalle origini al Medioevo, attraversato dalle scoperte di greci e arabi: il rapporto antichissimo tra uomo e cielo, le prime testimonianze storiche di misure astronomiche, il sistema tolemaico e la filosofia di Aristotele, appunto. È quindi la volta dei grandi scienziati del passato, moderni nel loro pensiero critico: Copernico e Keplero, Cartesio, Galileo e Newton (testimonial della sezione) e della nascita del metodo scientifico. La terza sezione, presentata da Edwin Hubble, padre della cosmologia, è riservata al pensiero moderno, da Maxwell ad Einstein: l elettromagnetismo, la relatività e il big bang, i nuovi strumenti scientifici e il nuovo volto dell Universo. Al pensiero futuro sarà dedicata la quarta sezione: le ricerche di confine della scienza e le prospettive teorico/sperimentali dei prossimi anni. La cosmologia e la ricerca di pianeti extrasolari, l esplorazione spaziale e i nuovi mezzi di propulsione che ci porteranno, forse, tra le stelle. Per questa sezione il ruolo di testimonial sarà affidato alla celebre Jocelyn Bell, scopritrice delle pulsar. La fantascienza come precursore di possibili, future conoscenze sarà il tema della spettacolare quinta ed ultima sezione. INFO Il Museo Tridentino di Scienze Naturali si trova in via Calepina, 14 a Trento. Orario Apertura: tutti i giorni, escluso i lunedì non festivi.

10 A G E N D A M O S T R E L E S P E R T O R I S P O N D E Padova PENSIERI PREZIOSI Prorogata al 14 marzo ORATORIO DI SAN ROCCO La quinta edizione di Pensieri preziosi presenta, attraverso l opera di sette artisti di rilievo internazionale, la gioielleria contemporanea spagnola sviluppatasi nell ambito della Scuola Massana di Barcellona. Tra gli artisti presenti in mostra vi è Manuel Capdevila ( ) a cui si deve una nuova concezione di gioiello e la creazione, nel 1959, della sezione di gioielleria, presso la Scuola Massana di Barcellona. Manuel Capdevila, orafo e pittore, maturato in un ambiente di avanguardia dominato dalle figure di Dalì e di Mirò, segna profondamente le basi di quella che verrà definita la Scuola di Barcellona, condizionando lo stile, l evoluzione e il linguaggio della gioielleria contemporanea catalana. I suoi gioielli assumono forme surreali, realizzati utilizzando materiali insoliti come legni modellati dall acqua e dal tempo, lacche coloratissime, sassi, pietre conchiglie, ramoscelli e fili cuciti. Un gioiello quindi dalla struttura libera e dalle forme fantasiose, con echi di linguaggi provocatori quali quello dada, surrealista, materico e informale. INFO Orario mostra: , Chiusura: tutti i lunedì. Ingresso: gratuito. Cresce la musica digitale: + 12% La musica digitale nel mondo cresce del 12% e rappresenta il 27% dei ricavi di tutta la musica venduta. Il fatturato complessivo derivante dalla musica online è stato nel 2009 di 4,2 miliardi di dollari. Il rapporto 2010 sul mercato della musica digitale, presentato dall IFPI, la Federazione Internazionale dell Industria Discografica, indica che più di un quarto di tutti i ricavi delle case discografiche proviene ormai dai canali digitali, il fatturato dall online ha raggiunto i 4,2 miliardi di dollari, facendo registrare nell ultimo anno, un incremento del 12% ed oggi rappresenta il 27% dei ricavi di tutta la musica venduta. Le vendite di singoli brani nel 2009 sono aumentate di circa il 10% raggiungendo 1,5 miliardi di unità, del 20% è stata invece la crescita di album online scaricati, questo anche grazie all introduzione di prezzi variabili e all implementazione di DRM free download. Questi in sintesi i numeri più rilevanti del mercato della musica digitale a livello mondiale nel Sono cambiate Il brano più venduto anche le modalità di del 2009 è stato accesso alla musica: Poker Face di Lady dall offerta di contenuti associata ai servi- Gaga, con un totale di 9,8 milioni di unità. zi di connessione a banda larga, allo streaming, audio e video, internet e mobile, ai servizi di dowanload gratuito supportati dalla pubblicità. Nell ultimo anno le aziende del disco hanno stretto partnership commerciali con operatori che offrono servizi supportati dalla pubblicità come Spotify, Deezer, MySpace Music e We7; con gli ISP come TDC in Danimarca, Terra in Brasile e Sky nel Regno Unito; con gli operatori di telefonia mobile come Vodafone e i produttori di cellulari quali come Nokia e Sony Ericsson e con i canali di videosharing come YouTube, Hulu e Vevo. Nonostante la continua crescita, il mercato digitale non riesce ancora a compensare l andamento negativo dei prodotti tradizionali: le vendite digitali sono cresciute a livello globale del 940% dal 2004, ma il fatturato totale della musica è sceso di circa il 30% nello stesso arco temporale. Questo anche a causa della pirateria che ha ridotto gli investimenti e i ricavi anche in mercati importanti in cui era molto forte il repertorio locale. In particolare Spagna, Francia e Brasile, in cui la vitalità storica e l influenza della loro musica e degli artisti locali è sempre stata molto accentuata, stanno subendo forti ripercussioni a causa del crollo delle vendite. File Sharing? Tre richiami e ti levo la connessione! In Francia fronteggiano in questo modo il problema della pirateria musicale e in Italia, invece, quali sono le sanzioni nel caso in cui si scarichi illegalmente musica da internet? N el maggio del 2009 il Senato francese ha approvato la legge antipirateria che prevede il distacco da internet per chi viola il copyright. Coloro che violano le disposizioni riceveranno infatti prima una e- mail di avvertimento, poi una lettera personale da parte di una nuova agenzia di Stato, la Hadopi. In caso di recidiva vien poi sospesa la connessione a internet e coloro che hanno violato la legge devono continuare a pagare il loro abbonamento al provider. Per sapere come ci si regola in Italia abbiamo intervistato Luca Vespignani segretario generale della Federazione Contro la Pirateria Musicale. In Italia che tipo di leggi abbiamo sull argomento? LUCA VESPIGNANI «In Italia abbiamo una legge vagamente simile, nel senso che non prevede gli avvisi e non prevede soprattutto la disconnessione, però applica sanzioni che sono molto simili a quelle francesi, con la possibilità di procedimenti penali e pene sicuramente pecuniarie e, in alcuni casi, anche detentive». COS È IL FILE SHARING? Il file sharing è la condivisione di file all'interno di una rete comune. Può avvenire attraverso una rete con struttura client - server (cliente - servente) oppure peer - to - peer (pari a pari). Ma perché esistono i programmi di file sharing se poi non si può fare? LUCA VESPIGNANI «Il libero scambio di dati... ci mancherebbe che non ci fosse! Ma scaricare musica che è tutelata dal diritto d autore è tutt altra cosa». Vogliamo spiegare quando, in Italia, scatta la sanzione in caso di file sharing? LUCA VESPIGNANI «In Italia la legge prevede che se qualcuno scarica illegalmente e non condivide con altri c è una sanzione amministrativa di 150 euro, se invece si scarica e si condivide con tutta la comunità internet c è una sanzione pari a euro più una sanzione amministrativa che è pari a 100 euro per ogni file circa. Se invece è a scopo di lucro la sanzione sale a euro ed è possibile la pena detentiva». Come fanno a sapere che io sto scaricando un file? LUCA VESPIGNANI «Bisogna tenere conto che in rete si è sempre e comunque tracciabili. I procedimenti penali avvenuti fino ad ora in Italia, prevedono che ci sia un monitoraggio da parte delle forze dell ordine. Vengono rilevati gli IP, dopo di che viene chiesto ad un giudice di intimare ai provider di rivelare chi c è alle spalle di quell indirizzo IP e, a quel punto, si hanno i dati di chi sta scaricando». Intervista raccolta da Barry Mason LA PIRATERIA NEL MONDO In Francia, sono stati 107 gli album prodotti nel primo semestre del 2009, il 60% in meno rispetto allo stesso periodo del 2003 e i nuovi contratti con artisti francesi sono diminuiti del 60% passando da 91 nel primo semestre 2002 a 35 nello stesso arco di tempo del Complessivamente gli investimenti in marketing e promozione da parte dell'industria musicale francese è scesa nei primi sei mesi del 2009 del 9%. In Spagna, anche a causa di una politica poco incisiva in tema di pirateria da parte del Governo, il crollo del mercato della musica è stato molto rilevante; nel 2009 infatti nessun artista spagnolo è entrato nella top 50 degli album più venduti contro i 10 presenti invece nel Complessivamente le vendite unitarie di albun di artisti spagnoli sono scese di circa il 65% tra il 2004 e il Oggi, file-sharing illegale in Spagna, al 32% degli utenti di Internet, è più che doppio rispetto al tasso europeo del 15% (Jupiter Research, 2009). In Brasile le vendite di musica sono diminuite del 43% tra il 2005 e il 2009 con un impatto disastroso sugli investimenti anche in riferimento al repertorio locale, da sempre considerato molto importante. Il Digital Music Report mostra anche come la pirateria digitale abbia inevitabilmente causato un cambiamento di clima intorno ad un'industria che da sempre ha fatto della creatività un elemento fondamentale. Risulta quindi evidente che siano necessari interventi leglislativi in grado di frenare il P2P e le altre forme di pirateria digitale e in questo senso la collaborazione con gli ISP Provider risulta fondamentale. UNOMAGAZINE 18 UNOMAGAZINE 19

11 F O O D S P A C E Le contaminazioni alimentari Immaginate di salire in una fantastica macchina del tempo e di impostare il timer tra la fine dell impero Romano, le invasioni barbariche ed il medioevo: la tavola apparecchiata davanti a noi presenterà tanti cibi... ma nessuno di quelli che rendono oggi riconoscibile la cucina italiana nel mondo. Roma caput mundi Fare la spesa per una massaia romana, prima dell espansione dell impero, era piuttosto semplice in quanto il pasto era davvero frugale: le pietanze erano focacce e minestre di cereali, verdure, selvaggina, la puls (polenta) romana era preparata con farina di farro e cotta in acqua e sale. L incontro con altre civiltà arricchì la cucina con pietanze davvero invitanti: pesce, vino, olio, ortaggi e vari tipi di carne, come il coniglio, subito dopo la conquista dei Balcani ed il melone, dopo le campagne d Africa. Grazie al lavoro degli schiavi, che svolgevano gran parte delle faccende domestiche, i romani scoprirono di avere del tempo libero che impararono ad investire in lunghe sedute alle terme godendo degli stuzzichini che i venditori ambulanti mettevano a disposizione: bibite, salsicce, olive, acciughe, pizzette, dolci. Se la montagna non va da Maometto Mentre i romani si davano alla bella vita, ai confini dell impero premevano numerose altre popolazioni, desiderose di visitare il bel paese e tra esse gli arabi furono fondamentali per l ulteriore arricchimento delle tavole: la raffinata tradizione pasticciera, ricca di fiori di rosa e d arancia, pasta di mandorle e marzapane, miele e datteri, la fila, delicata pasta sfoglia, pistacchi. Ed il caffè? Veniva preparato come quello turco, facendo bollire l acqua ed il caffè macinato finemente. Le loro incredibili competenze in campo ingegneristico ed idraulico portarono al contadino padano nuovi sistemi di irrigazione (i canali di distribuzione dell acqua e le ruote per l innalzamento della stessa) e alcuni importanti prodotti alimentari: canna da zucchero, riso, arance, limoni, melanzane, carciofi, albicocche, cotone (tutti nomi di origi- UNOMAGAZINE 20 ne araba!) ma anche uva, fichi, olive, ciliegie, mele, pere, melograni, mandorle, banane ed erbe aromatiche come lo zafferano, il cumino, il coriandolo. Guazzabuglio medioevale I fiorenti scambi con l oriente fecero scoprire alla nostra massaia le spezie e le loro indiscusse qualità, soprattutto quando si trattava di mascherare il profumo di carni un po troppo frollate. Anche Colombo e Cortes partirono alla ricerca di spezie ma a causa di un navigatore satellitare non proprio aggiornato, si ritrovarono dall altra parte di un oceano che non sapevano neppure esistesse, scoprendo le prelibatezze che questo mondo sconosciuto proponeva loro: il mais ed il cacao, addirittura sacri per i Maya, cereali, fagioli, pomodori, peperoni, patate, peperoncini, arachidi, fichi d'india, zucche, ananas ed animali come il tacchino. Maya e Aztechi si nutrivano molto frugalmente, ma ogni giorno alla tavola dell imperatore venivano servite più di trecento portate e ogni pasto si concludeva con il cacao. Altre erano inoltre le loro specialità: il tabacco, i funghi allucinogeni e la coca (la cui masticazione delle foglie permetteva performance incredibili, ma portava alla morte precoce) particolarmente apprezzate anche ai giorni nostri! W la pasta con il pomodoro! Nel 1279 la pasta legale. A tale anno risale la prima citazione ufficiale della pasta: nell inventario notarile di un eredità si riscontra tra i lasciti una bariscela (cesta) piena de macaronisi. Nel Vellutata di Fagioli di Lamon al profumo di cozze 1740 la città di Venezia concede a Paolo Adami la licenza di aprire il primo pastificio. Ma solo nell 800 qualcuno provò a condire la pasta con il pomodoro, dando origine al piatto più famoso del mondo: fino ad allora veniva proposta con formaggio, spezie o ingredienti dolci. Fine del viaggio Ed ecco finito per la nostra massaia il viaggio nel tempo, nelle cucine e nelle tradizioni altrui, in attesa di ulteriori contaminazioni, visto l elevato numero di ristoranti giapponesi, indiani, pachistani che tentano il cliente alla pari di locali dove ravioli fatti in casa e carrelli di bolliti la fanno da padrone. Una riflessione si impone: senza le contaminazioni gastronomiche che si sono avute nel corso di quasi duemila anni ora sarebbero tempi duri per Alberto da Giussano: il suo meritato pranzo, dopo le energie spese in battaglia, avrebbe contemplato una minestrina di cereali ed erbette spontanee, carne di selvaggina (sperando sia fresca) e del vino torbido. Nel frattempo potremmo gustarci un risotto con lo zafferano e zucca, tacchino arrosto con patate, tortino al cacao, vassoio di frutta fresca e caffè! Anna Maria Pellegrino UNOMAGAZINE 21 INGREDIENTI 1 kg di cozze 600 gr di fagioli di Lamon un pezzettino di radice di zenzero fresca qualche spicchio d aglio una foglia d alloro tre cucchiai di passata Mutti olio evo un po di prezzemolo tritato pepe nero in grani pepe nero lungo semi di coriandolo sale. PROCEDIMENTO Tenere le cozze in una ciotola capiente con dell acqua fredda e del sale grosso. Pulire dalle barbe i mitili (di solito in vendita si trova il prodotto già pulito nella parte esterna), in una padella capiente profumare dell olio evo con un paio di spicchi d aglio, far saltare le cozze, aggiungere la passata ed il prezzemolo e regolare di sale. Recuperare i molluschi cotti, avendo l accortezza di recuperare l acqua di cottura, e tagliarli in 2 o 4 parti a seconda della dimensione e tenerne qualcuno intero per ogni commensale. Mettere da parte. Mettere in ammollo i fagioli in acqua fredda per almeno 12 ore, sciacquarli, unirli in una pentola con il doppio dell acqua, la foglia d alloro, lo spicchio d aglio,qualche grano di pepe nero ed il pezzettino di zenzero. Cucinare a fuoco basso per un paio d ore, avendo l accortezza di schiumare durante i primi momenti di cottura. Togliere l alloro ed il pepe nero, frullare con un frullatore ad immersione emulsionando con dell olio evo e con parte dell acqua di cottura delle cozze (a seconda della densità desiderata), passare con un colino, regolare di sale e mettere da parte. Unire i molluschi tagliati alla vellutata e mescolare bene, servire decorando con qualche mitile intero, una macinata di semi di coriandolo ed uno di pepe nero lungo. Torta Caprese INGREDIENTI 200 gr di mandorle spellate 100 gr di armelline amare 5 uova intere 200 gr. di zucchero zeffiro profumato alla vaniglia 200 gr. di cioccolato fondente al 70% 200 gr. di burro chiarificato 4 cucchiai di fecola (o maizena) 1 bustina di lievito per dolci. PROCEDIMENTO Sciogliere nel polsonetto oppure a bagno maria il cioccolato tagliato a tocchetti con il burro, frullare le mandorle e le armelline, montare a neve ferma gli albumi e sbattere con un frustino le uova con lo zucchero. Accendere il forno statico a 170 e preparare una tortiera di 26 cm di diametro, versare le uova mescolate con lo zucchero nel cioccolato fuso con il burro e mescolare bene, unire le mandorle tritate, la fecola setacciata con il lievito e per ultimi gli albumi montati, delicatamente, con una spatola e con il classico movimento dal basso verso l alto. Versare nella tortiera e mettere nel forno caldo per circa 50 (prova stecchino docet!) Lasciar raffreddare su di una gratella per dolci, decorare con lo zucchero a velo e servirla con un po di panna montata al momento con un pizzico di zucchero a velo, oppure con una pallina di gelato fiordilatte oppure ancora con una golosa crema inglese. Ricette inedite de La Cucina di QB F O O D S P A C E

12 L O C A L I I N V I S T A dotto è, infatti, un nostro preciso pallino. Come diciamo spesso... noi siamo solo cuochi, è la materia prima che è buona». I tre complimenti più frequenti che vi rivolgono? PAOLO GIRALDO «In primis riguardano la scelta del prodotto, sempre di grande qualità, poi la cucina che è ricercata pur rispettando la proposta di pesce classico. Spazio quindi, anche alla cottura a bassa temperatura o sottovuoto ma niente cose che, a giudizio dei palati più tradizionali, possano apparire strane. Infine il nostro cliente ci riconosce un accoglienza ed un servizio accurati». Aqva Nobile quando il pesce si nobilita al palato Gli amanti del pesce sono avvisati. Non si può apprezzare tale pietanza senza conoscere il ristorante di Due Carrare. Abbiamo incontrato, lo chef Paolo Giraldo per conoscere meglio Aqua Nobile, il ristorante le cui specialità di mare sono create per la gioia del palato. La vostra è una nuova gestione? PAOLO GIRALDO «Sì, siamo arrivati a novembre All inizio ci siamo mossi in punta di piedi per capire gusti ed esigenze dei nostri clienti e devo dire che i primi mesi di gestione sono stati soddisfacenti». In cucina chi c è oltre a lei? PAOLO GIRALDO «In cucina con me c è Andrea Bozzato che nel 2009 ha vinto il Premio Montegrande il concorso che premia il miglior cuoco veneto under 30». Che menù proponete ai vostri clienti? PAOLO GIRALDO «Innanzitutto mi preme sottolineare che, a parte alcuni piatti classici, il nostro menù cambia soprattutto in base alla proposta di pesce presente sul mercato. L attenzione per il pro- UNOMAGAZINE 22 A questo punto parliamo di prezzi? PAOLO GIRALDO «Certo, premetto che i nostri prezzi sono volutamente e decisamente alla portata di tutti. Per una cena completa, ad esempio, si parte dai 40 euro». AQVA NOBILE Via San Pelagio, 5 Due Carrare (PD) Tel Chiuso il martedì oglia di ballare? oglia di raffinatezza? oglia di live music? oglia di Victoria Club! VICTORIA CLUB ABANO TERME (PD) Via Vespucci (presso Grand Hotel Trieste & Victoria) Tel Cell sito APERTO GIOVEDÌ, VENERDÌ E SABATO (DALLE 21 ALLE 02)

13 S E C O N D O V O I Facebook tanti amici tanto onore? Se lo conosci lo gestisci bene e nel tuo interesse, se non lo conosci ne stai fuori perché pensi sia solo una moda o perchè ti ribelli all idea del contatto virtuale. Ma Facebook con i suoi 18 milioni di profili in Italia è, ormai, una realtà consolidata, attraverso la quale passano informazioni, immagini e, a volte, anche le emozioni di ben un terzo della popolazione. Un vero fenomeno di inizio secolo. Secondo me fb ha avuto tanto successo perchè: è abbastanza facile da usare, trovi diverse applicazioni divertenti, è una via di mezzo tra il blog e il social network e le chat, permette anche di mantenere una buona privacy. E poi le mode sono mode, cioè vengono seguite da una notevole porzione della società. Chi ha scelto di restarne fuori lo ha fatto o perchè ha paura di non sapersi muovere al suo interno o perchè ha paura di essere troppo sotto i riflettori. Ma potrei sempre sbagliarmi. Alessandra Franceschi Facebook Credo non sia difficile rispondere a questo quesito, Facebook è sicuramente uno dei veicoli più veloci e facili e comodi, e... e... e... si potrebbero aggiungere altri aggettivi, per poter conoscere gente, ritrovare vecchi amici, eccetera. Credo questa sia la risposta più comune. Tutto ciò, frutto del logorio della vita moderna, (poco impegno, risultato assicurato) facile no? Chi ne rimane fuori? Ne resta fuori quella fetta di popolo che crede ancora nel contatto umano, al sapersi mettere in gioco a carte scoperte, alla realtà, non alla virtualità, figlia dei nostri giorni, e dei giovani d'oggi, purtroppo, e qui di cose ce ne sarebbero da dire. Questo comunque è solo il mio pensiero, non vorrei dilungarmi troppo... Alberta Sgobbi Facebook Il grande successo è dovuto al fatto che si è quotidianamente in contatto con tutti gli amici (preventivamente scelti) senza disturbare, senza alcun costo vedi cellulari sms e/o telefonate; inoltre è un modo per divertirsi, scrivere quello che ti passa per la mente senza paura di essere giudicato, lo ritengo anche un gioco. Spesso usi FB proprio per giocare al gatto con il topo!! Fabrizia Birello Manager assistant Ho conosciuto facebook grazie ad una festa all Extra... Secondo me ha successo perchè ci si trovano parecchi conoscenti e amici, non è troppo invadente ed è gratuito. Ci vediamo su FB! Lorenzo Vettore Ottico Secondo me, ha avuto molto successo perchè ti permette di comunicare in modo semplice e oramai alla portata di tutti, esprimere il proprio stato d animo in un preciso momento della giornata, una boccata d aria al di fuori del contesto che ci circonda, qualcosa di personale detto a qualcun altro, comunque qualcosa che puoi dire rimanendo nella riservatezza, perchè non si ha paura del confronto diretto che c è quando si comunica faccia a faccia. Facebook ti permette di essere, senza il UNOMAGAZINE 24 UNOMAGAZINE 25 A corredo del sondaggio le suggestive immagini di FEDERICA FUSER realizzate da Alberto Buzzanca. S E C O N D O V O I temuto confronto diretto nella comunicazione, del giudizio da parte degli altri, di una qualsiasi assoluzione o bocciatura nell esprimere il proprio pensiero o stato d animo. Nella maggior parte della comunicazione via internet si puo essere o fingere di essere felici o tristi liberamente, eliminando l incognita di qualsiasi confronto diretto e visivo con altre persone, e ciò piace a molti. Nella società d oggi pare sia troppo faticoso trovarsi, parlare, mettere a nudo i propri pensieri, la propria vulnerabilità e si teme di essere giudicati, sia in positivo che in negativo. Io appartengo alla vecchia generazione, quelli che ascoltando la radio in auto passavano ore a parlare di tutto, senza timori, onestamente e ingenuamente, ma alla fine di una nottata ci si sentiva profondamente legati a qualcun altro, legami che poi ti durano tutta una vita. Oggi chi utilizza facebook come mezzo di comunicazione sceglie la strada più semplice per essere o fingere di essere unito a qualcuno. Io lo utilizzo per pochi intimi, per curiosità, ma chi come me ne resta praticamente fuori, ama il confronto diretto, il momento, la serata o comunque il ritrovo tra persone amiche e non, che lasci il segno, il ricordo tangibile di un contatto vero. Come si dice tutto il resto sono solo parole. Francesco Callegaro Facebook Facebook ha avuto successo 1 perchè è gratis... 2 perchè si possono ritrovare vecchi amici in tutto il mondo e comunicare con loro. Chi non lo utilizza lo fa perchè non gli piace e non vuol far sapere i fatti propri al mondo. Nel contesto ci sono parecchie cose interessanti è ovvio e poi, si sa, tutto è soggettivo! Paola Magagnino Facebook Per me facebook è un bel gioco dove tutti ci sentiamo protagonisti scrivendo cosa pensiamo, facciamo o dove andremo. Annamaria Guzzetta Facebook Perchè non hanno capito ancora come funziona!! Claudia Zamarco Facebook Forse per lo stesso motivo per cui ha avuto tanto successo il grande fratello: alla gente piace un casino sapere i fatti degli altri e curiosare nel loro quotidiano; quelli che non usano FB lo fanno per lo stesso motivo per cui non guardano il GF :)) Aldo Benesso Facebook

14 S E C O N D O V O I S E C O N D O V O I Ma cos è Facebook? Dove c è interattività ci sono persone. La particolarità introdotta da Facebook è però l identificazione della persona con cui si ha a che fare. Certo anche Facebook è pieno di profili falsi e di false identità ma la gran parte dei profili corrisponde a una persona identificabile con il suo vero nome e cognome. Questo ha fatto sì che l interattività di Facebook fosse diversa dall interattività che caratterizza le chat o altri ambiti come i forum dove ci si nasconde dietro ad uno pseudonimo (il nick). Su Facebook ci si presenta con la propria faccia e la propria identità. Una vera rivoluzione nella mentalità internettiana dove il nascondersi ha spesso dato luogo all espressione dei lati nascosti e, a volte, socialmente non approvati delle persone che approfittano di questa condizione di anonimato. Questo essere alla luce del sole ed il disporre di uno spazio dove inserire dati personali, commenti, foto, video, insomma tutta una serie di elementi che concorrono a farci conoscere meglio dai nostri contatti e non solo, sta portando alla luce una problematica che fino a poco tempo fa era decisamente sconosciuta: la cosiddetta reputazione online. Sono noti ormai molti casi di licenziamento dal posto di lavoro a causa di comportamenti scorretti dichiarati attraverso facebook e giunti così a conoscenza dell azienda. Pare poi ormai prassi per le aziende, il fare una ricerca anche nei social network quando devono raccogliere informazioni in merito ad un potenziale nuovo assunto. Soprattutto nei profili dei più giovani capita di imbattersi in foto e filmati che li ritraggono in comportamenti non proprio ortodossi, per di più, pur avendo la possibilità di settare la privacy in modo da tutelarsi da occhi indiscreti, molti non lo fanno rendendo così, di fatto, accessibili i loro dati a chiunque. Facebook e in generale i social network hanno rivoluzionato e sicuramente rivoluzioneranno ancora di più il modo di comunicare ma, allo stesso tempo, ci danno la possibilità di difenderci e tutelare la nostra privacy, sta a noi saper usare gli strumenti che ci vengono messi a disposizione. I signori di Facebook si ritrovano ad avere a disposizione i dati di milioni e milioni di persone (400 milioni nel mondo pare) che, sicuramente, utilizzeranno a fini di marketing per indirizzare la pubblicità online che consente al colossale sistema di stare in piedi ma, ultimamente, si lanciano anche in indagini sociologiche. L ultima dice che, attraverso l esame delle emozioni dichiarate nel loro stato (spazio a fianco del nome e cognome con tanto di foto dove gli utenti possono esprimere il loro stato d animo del momento ma anche altro, il sistema chiede infatti a cosa stai pensando? ) dagli utenti, comparate con la loro condizione di sposati, aventi comunque una relazione oppure single, evidenzia che i più felici sono coloro che sono sposati o comunque in coppia. Peccato che, per fortuna, molti di noi si astengono dal dichiarare il loro status sentimentale e anche molto spesso dal dichiarare il loro status umorale, sottraendosi così a queste misurazioni della felicità online che, francamente, pur essendo inevitabili come tutte le rilevazioni statistiche, personalmente mi fanno un po sorridere e sembrano un po la scoperta dell acqua calda. Una Vita 2.0 A molti di noi sembrerà una cosa assurda ma a coloro che sono nati immersi nella tecnologia e nella rete sembrerà, semplicemente, un modo di comprendere meglio se stessi. Sto parlando della possibilità che esiste nel web di annotare tutti gli eventi della propria vita in siti appositi, cosa che fanno i cosiddetti Self Traker. Si tratta, per il momento, di un fenomeno tipicamente americano; il principio, in netto contrasto con siti come Facebook dove si vogliono rendere gli altri partecipi della propria vita, è quello di arrivare a conoscersi meglio registrando tutto ciò che avviene: in questo modo si può ad esempio tenere d occhio la propria dieta, tenere il conto delle sigarette fumate, accorgersi in quali momenti della giornata o dopo quali eventi si riesce a dare il meglio di sé, eccetera. Su rescuetime.com si possono annotare le preferenze di navigazione in Internet; su mymilemarker.com si tiene traccia delle abitudini di guida; su fitday.com si registrano le calorie assunte e quelle consumate; su mon.thly.info si segnano i giorni del ciclo mestruale; su bedposted.com si possono addirittura catalogare i propri rapporti sessuali: data, durata, ora, posizioni, partner e, naturalmente, voto finale della performance. Ma sono solo alcune delle possibilità e ce n è decisamente per tutti i gusti ed esigenze. Margherita Maschio Web 2.0 è il termine utilizzato per indicare genericamente uno stato di evoluzione di Internet (e in particolare del World Wide Web), rispetto alla condizione precedente. Si tende ad indicare come Web 2.0 l insieme di tutte quelle applicazioni online che permettono uno spiccato livello di interazione sito - utente. I blog, i forum, le chat, i sistemi quali Wikipedia, Youtube, Facebook, Myspace, Twitter, Gmail, Wordpress, Tripadvisor sono tutti esempi di Web 2.0. UNOMAGAZINE 26 Credo ci siano due modi per analizzare il fenomeno Facebook: innanzitutto, dal punto di vista sociale e statistico, evidenziandone gli sviluppi, il numero di iscritti, il numero di accessi quotidiani, nonché gli aspetti positivi e negativi che una community virtuale di informazioni private porta inevitabilmente con sé. E poi, c è l opinione personale che ognuno ha in merito a questo social network, che deriva dall uso o meno che una persona ne fa. Io sono iscritto da qualche mese, ma ammetto che non faccio parte del gruppo dei fedelissimi che accedono alla propria home page ogni giorno; facebook per me non è una vetrina, tanto meno uno spazio per far valere la mia voce o le mie posizioni. Semplicemente, è un altro modo che la tecnologia moderna mette a disposizione per restare in contatto con la gente, e conoscere così le esigenze e le priorità del proprio territorio. E, seppur in differita, riesco a rispondere a tutti, utilizzando l aspetto più importante che ha fornito a Facebook la base per diffondersi così tanto: la voglia di comunicare. Leandro Comacchio Assessore alla Cultura, Sport, Identità Veneta - Provincia di Padova Facebook ha un enorme successo perchè offre la possibilità di ritrovare compagni di scuola e persone perse di vista da parecchio tempo, inoltre aiuta a mantenere i contatti con gli amici, parenti lontani eccetera. Ne condivido l'utilità ma personalmente i social network non mi attirano e non riesco a capire completamente il continuo espandersi di tale fenomeno. Sono comunque conscia di essere un caso abbastanza anomalo, per cui benvenuto Facebook! Roberta Potrich Attrice e modella Il successo di Facebook? Forse per avere la possibilità di conoscere molta più gente che non con le normali relazioni, l amico che ti presenta l amica eccetera; oppure per avere la possibilità di reincontrare gente che si è persa di vista. In più, se si conosce una persona su Facebook si ha la possibilità di capire che tipo è, anzi, che tipo vuol far sapere che è, prima di eventuali incontri: gli incontri costano soldi, e con la crisi che c è meglio valutarli bene... Tutto que- UNOMAGAZINE 27

15 S E C O N D O V O I S E C O N D O V O I Dopo 6 anni di Facebook ci sono milioni di utenti nel mondo 18 milioni dei quali in Italia sto bel discorso, comunque, viene fatto da uno che su Facebook o su altri social network non ci va neanche dipinto, ne ha intenzione di andarci. Francesco Martire Architetto Facebook è una giusta via di mezzo fra la comunicazione attraverso la realtà virtuale (le chat) e la realtà effettiva (le e- mail). Con le chat si parla da sconosciuti con sconosciuti, quindi perfettamente deresponsabilizzati. Con le si parla con persone che si conoscono o che possono rintracciarci, quindi senza maschere. Facebook garantisce la riservatezza (che con l è di fatto impossibile ma alle volte necessaria), non l anonimato (che con le chat è garantito). Facebook rappresenta quindi l evoluzione delle chat, ormai diventate le sedi delle più insopportabili banalità, di colloqui vuoti che si cerca di riempire con qualche volgarità. Risponde ad un bisogno vero di comunicazione, in cui il mezzo (internet) è solo un mezzo e non il fine della comunicazione. Pietro Casetta UNOClub Non mi piace FB, lo considero troppo superficiale: una perdita di tempo. Preferisco occuparmi del mio blog personale o al massimo una messaggeria istantanea come MSN dove dialoghi veramente con una persona! LORIS GIACON UNOClub Io ne sono fuori! ho dato qualche sbirciatina, si sa! le cose nuove attirano sempre... ma personalmente è un troppo impegnativo. Già passo la vita davanti ad un pc per necessità, doverlo usare anche per incontrare gli amici è un po troppo. Vuoi mettere incontrarsi al bar dopo lavoro per un aperitivo??! Più genuino! Silvia Gallato UNOClub Secondo me chi si iscrive a Facebook lo fa principalmente per seguire una moda. Non utilizza questo servizio soprattutto chi non ha molta dimestichezza con la tecnologia informatica e i servizi on-line. Daniela Cogliandolo UNOClub La moda di Facebook, perchè ormai è diventata una moda e se non sei alla moda e non fai parte di questo social network non sei uno giusto/a... Da una parte ritrovare le amicizie di un tempo o il fatto di trovare delle ulteriori amicizie è una cosa fantastica ma arrivare al punto di far conoscere tutto di te stesso fino all'osso no, questo no, un pò di privacy perdinci! Dalle foto più intime ai messaggi o ai botta e risposta più riservati, no questo no, dai! Un po di zelo sulle proprie cose... e poi penso che come tutte le novità all'inizio possano essere un brivido ma poi alla lunga stancano anche queste... Michela Stievano Libero Professionista Questo sito di comunicazione sociale ha avuto successo perchè rappresenta una novità, ma anche un modo per parlarsi senza vedersi e spesso è più facile dire le cose senza avere un interlocutore diretto. Ma ha avuto successo anche perchè, se usato bene, può diventare uno strumento utile per avvicinare persone lontane. Io personalmente non lo utilizzo perchè preferisco fare una telefonata, incontrare gli amici e perchè mi sembra una grande perdita di tempo... Filippo Greggio UNOClub Facebook ti permette di essere qualcuno se vuoi essere qualcuno e nessuno se vuoi essere nessuno ma non ti dà la certezza di essere l unico. Starne fuori è una scelta, come smettere di fumare, o non iniziare affatto! Barry Mason Conduttore radiofonico Sono uno che a Facebook, si è iscritto tra i primi, circa 2 anni fa e che si è cancellato a metà gennaio 2010 (circa). Sì è vero, all inizio ti prende, cerchi i vecchi amici, i vecchi compagni di scuola o vec- chie conoscenze. Stai lì a scrivere, a chattare, ed a iscriverti a più gruppi possibili o a crearne anche tu, qualcuno di inutile... Non nego che qualcosa di buono ci sia, lo ammetto, c'è!! Ma alla fine scopri che nonostante tu abbia 200/300 amici su Facebook, in realtà non sono ne più ne meno che dei francobolli nella tua home page personale, perchè alla fine, salvo rare eccezioni, continui a comunicare solamente con le persone che normalmente avresti contattato comunque. E poi, diciamocelo... ritrovi un vecchio amico, ti scrivi 1, 2, 3 messaggi e poi torna ad essere un vecchio amico, con il quale continui a non comunicare (se ci siamo persi di vista un motivo ci dovrà pur essere). Stringi, stringi... è più il tempo che ti fa perdere, che quello di buono che rende, a meno che uno non consideri buona tutta la pubblicità delle varie feste, discoteche ed i relativi inviti. Un altra cosa negativa è che tutto quello che pubblichi o scrivi, RIMANE nel web per anni ed anni. A volte anche oltre 10 anni e la privacy, dove la mettiamo? Nonostante mi sia cancellato, sono rimasti nella bacheca dei miei ex amici di Facebook, ma comunque amici reali, tutti i messaggi che avevo inviato a loro prima di cancellarmi. Questo è il mio pensiero, non pretendo certo che gli altri la pensino come me, ma per me è utile solo per chi vuole risparmiare qualche SMS o telefonata. Avete notato lo scorso Natale quanti pochi SMS sono circolati per gli auguri? Decisamente AMO i contatti reali e non quelli virtuali!!! Claudio Zuin UNOClub Facebook ha avuto molto successo perche ha saputo tramutarsi in moda. Ma come ogni moda poi tramonterà. Chi non si è omologato, solitamente si divide tra chi è controcorrente e chi ha problemi con la propria privacy!! Chiara Sgarbossa Presentatrice Perchè mette in relazione le persone. Perchè le fa sentire meno sole. Perchè permette uno sfogo immediato degli accumoli emotivi. Perchè ti fa sentire cittadino del mondo. Chi non lo utilizza: per paura delle invasioni nella privacy; per diffidenza verso gli altri; per indifferenza; perchè convinto di cavarsela sempre da solo/a; per scarse informazioni. Giampietro Vecchiato Comunicatore UNOMAGAZINE 28 UNOMAGAZINE 29

16 1. Perché permette di riallacciare rapporti con vecchi amici e compagni di scuola e permette di mantenere un rapporto costante anche con le persone che si frequentano poco. Poi consente anche di condividere interessi sportivi, culturali, politici... È uno spazio virtuale diventato quasi più vivace e stimolante di quello reale. Purtroppo, aggiungo. 2. Alcuni per una innata tendenza a rifiutare le innovazioni, altri perché considerano FB una moda effimera, e la scansano come tutte le mode, altri perché semplicemente non sono interessati. Alberto Savio Imprenditore È una piazza virtuale dove quando ti va scendi a fare un giro e vedere chi c è e chi sta facendo cosa. Un passatempo nei buchi liberi al lavoro: in pochi secondi ti colleghi, guardi foto, frasi, commenti di chi conosci, ci butti anche qualcosa di te, magari un commentino, una cavolata io lo trovo un passatempo innocuo, quando hai voglia bazzichi. Ma senza impegno. Per i genitori è anche un modo di verificare cosa fanno i figli, con chi escono, spulciare un po tra la loro vita, soprattutto se sono adolescenti e, come tutti gli adolescenti, rappresentano un quotidiano mistero da decifrare Se però non ti concedono l amicizia allora c è poco da decifrare. Francesca Visentin Giornalista Facebook è un invenzione eccezionale: secondo me è uno straordinario mezzo di comunicazione sociale e di trasferimento di dati, notizie, attività, e quant altro si possa inserire che mette in relazione le persone, stimolando in loro la curiosità di conoscere sempre di più. Probabilmente molti hanno scelto di restarne fuori perchè il contrappasso di quanto detto più sopra è la facilissima divulgazione di cose personali e talvolta private, cosicchè il desiderio di privacy spinge questi a non registrarsi. Io credo, comunque, che attraverso le impostazioni si possano arginare fenomeni particolarmente invasivi della propria sfera. In ogni caso, lo trovo molto divertente! Ludovico Santarelli UNOClub Posso rispondere per quel che mi riguarda ma penso che i motivi per cui lo utilizzo io siano condivisi da molti altri. Da quando posseggo un PC ho sempre trovato il tempo per giocare un po a fine gior- nata, lo trovo rilassante, a me piacciono i solitari. Poi ho scoperto tramite amici, che su Facebook si poteva giocare con altre persone per costruire orti, acquari, isole, zoo, eccetera. Diciamo che è stato molto coinvolgente. Interessanti anche le fasce d età, si va dagli adolescenti ai nonnetti e poi si gioca con tutto mondo! Dal gioco alla condivisione e al confronto di idee, situazioni, opinioni il passaggio è breve, dal nord al sud, adulti con adolescenti. Altra cosa che mi ha piacevolmente sorpresa è scoprire come quasi tutti siano portati a scrivere nel loro dialetto da qualsiasi parte d'italia. Pensare le critiche fatte a Bossi per la sua proposta di legge: gli Italiani sono un bel po più avanti delle istituzioni, anche questo è un bel segnale. Certo Facebook ha anche le sue belle pecche una tra le più pericolose è rappresentata dai gruppi non controllati che si propongono in un modo, ma che in realtà poi sono l estremo opposto e che spesso vantano un grande numero di iscritti. Queste situazioni possono essere estremamente pericolose. Chi non utilizza Facebook? Mah se non si ha interesse perchè utilizzarlo? E poi non sembra, ma molti ancora in età giovanile se parli di PC ti cambiano discorso... vergogna per non saperlo usare? Forse. Spero che la mia esperienza possa esservi d aiuto. Eleonora Mazzucato Agente di Commercio Ha successo perché è aperto e tutto ciò che è aperto stimola curiosità o forse è, semplicemente, un modo di rimanere in contatto con amicizie che non hai modo di rivedere e ricordi che non vuoi cancellare, interessi comuni, pensieri, conoscenze e pezzi di vita. Lo stesso confrontarsi con gli altri è sentore di crescita personale sperando sempre sia positiva. Il fatto, invece, che molti vogliono restarne fuori, secondo me può essere per mancanza di tempo o, forse, perché preferiscono il confrontarsi con gli altri umanamente, lasciando i contatti virtuali agli androidi di Blade Runner. Emanuela Zanetti UNOClub Sei anni di Facebook, il social network che ha riscritto le regole di Internet partendo da una semplice piattaforma per studenti universitari americani fino a divenire un fenomeno da 400 milioni di utenti di tutto il mondo. Fondato da Mark Zuckerberg, studente dell università di Harvard, il 4 febbraio 2004, Facebook vale oggi, secondo le stime, dai 15 ai 20 milioni di dollari. In Italia il boom c è stato nell agosto 2008 dopo la traduzione del sito in lingua italiana. In un solo mese le visite sono state oltre un milione e 300mila e gli utenti italiani nel settembre 2009 erano circa 18 milioni. Negli ultimi tempi il social network ha avuto un evoluzione esponenziale, con nuovi giochi e applicazioni come i popolarissimi Farmville e Pet society, e la possibilità di accedere tramite telefono cellulare attraverso MobileThere. Si distingue per le sue caratteristiche, che lo rendono funzionale, pratico e universale. Facebook ha una navigazione pulita e permette ai suoi utenti di interagire con i video di YouTube, di creare album fotografici e slide show o di intrattenersi con amici e parenti in live chat completamente sicure. È un ottimo strumento per recuperare amicizie tramite un contatto virtuale. Non credo che il suo successo tramonterà mai, in quanto ormai è diventato un componente essenziale nel fabbisogno quotidiano di una persona. Aurora Soranzo UNOClub Come per il cellulare il fatto di poter comunicare con tutti in ogni momento è un grande esercizio di democrazia; non per niente i noti regimi dittatoriali concentrano fortissimi investimenti economici per oscurare, denigrare, condannare (addirittura una fatwa). È un millennio di profonda solitudine e la possibilità che viene data dal social network a rimanere sempre in contatto è un balsamo per l ego. Piace e può non piacere: come chi non acquista telefoni cellulari, non guarda la televisione, non ha indirizzi di posta elettronica. L importante è non dare al termine amicizia (come viene inteso in fb) il valore che ha sempre avuto prima dell'avvento della rete: puoi avere in bacheca 1000 amici, ma se devi confrontarti, consolarti, divertirti lo si fa con qualche persona veramente importante, insieme, vicini, davanti ad bicchiere di vino o seduti a tavola. Ovvero condividendo davvero i riti semplici della quotidianità. E siccome siamo mammiferi appena scesi dall albero, rispetto all età della Terra, il nostro cervello non è in grado di gestire più di 150 amicizie. Così i detrattori della rete saranno più tranquilli! Anna Maria Pellegrino Facebook Secondo me ha avuto successo perchè è simpatico, veloce, e molto intrigante... Lara Cossale Facebook UNOMAGAZINE 30 UNOMAGAZINE 31 S E C O N D O V O I

17 Photo Alberto Buzzanca Federica Fuser Federica, abita a Treviso, ha 22 anni ed è nata sotto il segno del Capricorno. Si definisce «molto disponibile ed altruista» le piace, infatti aiutare chi si trova in difficoltà e si considera, inoltre, una ragazza che non se ne sta mai con le mani in mano». La testardaggine sembra essere un suo piccolo difetto ma, prontamente, corregge il tiro «non lo considererei sempre un difetto, spesso la testardaggine ti porta in fondo agli obbiettivi che ti poni e te li fa raggiungere superando qualsiasi ostacolo». «Altro difetto - aggiunge la determinata Federica - forse sono un po rompiscatole!» E allora come dev essere l uomo ideale in grado di apprezzarla a pieno? «Fisicamente parlando direi alto, fisico normale e sicuramente moro. Per quanto riguarda il carattere, dev essere dolce ma non troppo, che sappia farmi ridere, che mi rispetti e mi accetti per quella che sono». Appunto. Come hobby adora pattinare e, possibilmente, sul ghiaccio! Aspirazioni? «Pur essendo molto giovane - afferma convinta - mi sento realizzata: mi piace la mia vita! Per quanto riguarda il futuro... chi lo sa!». Federica è alta 170 cm, pesa 55 kg. e indossa la taglia 42. UNOMAGAZINE

18 F I L R O U G E F I L R O U G E E arrivò il Nonogiorno Alessandro, Stefania e Simone Ruffato, tre fratelli under 35, sono gli artefici della neonata collezione di complementi d arredo di Nonogiorno. Non è usuale nell attuale panorama frammentato delle aziende a conduzione familiare incontrare tre fratelli coinvolti nello stesso appassionante progetto imprenditoriale. Evidentemente i tre fratelli Ruffato, Alessandro, Stefania e Simone, dimostrano la loro originalità anche sotto questo aspetto. Tre fratelli under 35, dicevamo, che riuniscono le loro esperienze lavorative in una nuova iniziativa imprenditoriale, un materiale, il metacrilato, rivisitato in chiave artigianale con grande attenzione al design, spessori e finiture inusuali e accattivanti, ecco la neonata collezione di complementi d arredo di Nonogiorno. 9 pezzi dei quali si possono apprezzare trasparenze, colori e linee e sono l incipit della nuova avventura di Stefania, Simone e Alessandro Ruffato. Rispetto per l ambiente e creazione di pezzi unici ed irripetibili che escono dalle mani di artigiani italiani. Nonogiorno parte da Curtarolo (Pd) ma aspira al mercato mondiale e intende prestare grande attenzione allo sviluppo della vendita on-line. M.M. CYCLE PRESENTA LA NUOVA COLLEZIONE STELLARE Presentata a Padova la nuova collezione Cycle autunno inverno I due attuali direttori creativi e responsabili stilistici di Cycle sono ANDREA BERTIN e ELENA BOARETTO, compagni sul lavoro e nella vita. Made of stars that s what we are il leit motive che ha accompagnato la sfilata, Cycle cuce insieme sartorialità e street wear. In passerella capi dai dettagli preziosi in pelliccia, catene e maglie metalliche, la linea femminile con raffinati ed inaspettati dettagli in pailettes. Cycle promette per la prossima stagione invernale un look audace continuando a promuovere ricercatezza e qualità tipicamente made in Italy. M.M. Regge il turismo del Veneto Oltre 60 milioni di presenze turistiche nel Veneto in un anno difficile come il 2009, questo uno dei positivi dati presentati come biglietto da visita alla BIT Borsa Internazionale del Turismo. Un settore, quello del turismo che, nella nostra regione, ha una rilevanza economica valutata in 12 miliardi di euro. Non solo il Veneto ha tenuto bene rispetto ad altre realtà d Italia e d Europa, ma ha addirittura visto crescere le presenze di ospiti stranieri, che costituiscono ben il 60% dei nostri ospiti. Un turista su cinque, fra quelli che hanno scelto l Italia come meta, ha soggiornato nella nostra regione. Per quel che riguarda le preferenze le spiagge si confermano il polo di maggior attrazione crescendo rispetto al 2008 dello 0,6% e totalizzando presenze, pari al 43,5% del totale. Al secondo posto le città d arte con pernottamenti ma un calo del 5,1%. Al terzo posto il lago di Garda, con presenze, con una crescita del 5,7%. Risale leggermente del 0,3% la montagna, che totalizza pernottamenti, mentre il sistema termale è ancora in calo del 1,7% per un totale di presenze. M.M. BARBARIGO E POLLINI PER IL LICEO MUSICALE Fra le inziative del Barbarigo, la scuola paritaria della Diocesi di Padova, l attivazione del Liceo Musicale in collaborazione con il conservatorio Pollini di Padova. Al Barbarigo sono sorti e cresciuti complessi strumentali come l orchestra e la banda dei ragazzi e l ensemble d arpe Floriana e, dall inizio del 2010, è ospitata la Scuola diocesana di Musica sacra. Il liceo musicale si propone l approccio agli elementi strutturali del linguaggio musicale, sotto i profili della composizione, interpretazione, esecuzione e improvvisazione; l approfondimento dei repertori significativi del patrimonio musicale nazionale e internazionale; l analisi dei testi musicali mediante l ascolto, la visione e la decodifica; la conoscenza delle relazioni tra musica, motricità, emotività e scienze cognitive; la preparazione al proseguimento degli studi musicali accademici (triennio-biennio del conservatorio); il conseguimento del diploma liceale e di crediti per il conservatorio. Un ulteriore arricchimento nel panorama dell offerta formativa del territorio padovano. ANALISI DEI COGNOMI DI MESTIERE Come ho accennato più volte, la nascita del cognome in una forma ben fissata non è molto antica e varia assai nel tempo. Per lungo periodo le persone erano designate da un solo nome. Tale moda è subentrata verso il V secolo d.c. Passeranno molti secoli prima che si normalizzi un cognome come appellativo per designare una caratteristica specifica di una persona. Soprannomi di mestiere e cariche. Sono categorie che forniscono un apporto molto consistente al cognome veneto. Sotto questa forma, in particolare, rivivono arti e commerci del passato oggi del tutto scomparsi e, spesso, ignorate dalle nuove generazioni. Nell accingerci ad analizzare le varietà dei cognomi di mestiere presenti nella nostra amata regione, ritengo doveroso riferirsi ai lavori di alcuni studiosi come Dante Olivieri, Giovan Battista Pellegrini e Dario Soranzo. Secondo la proposta di Olivieri, i cognomi andranno cosi suddivisi: 1) derivati dalla tradizione religiosa; 2) da piante e animali; 3) da qualità fisiche e morali; 4) da nomi di luogo e loro derivazioni; 5) da soprannomi augurali; 6) da professioni e mestiere. a cura di Aurora Soranzo Uno schema che, a distanza di tempo, conserva la sua validità. Ma approfondiamo quest ultima categoria con relativo significato: BOTTARO è connesso alla lavorazione e vendita delle botti rappresenta l artigiano è caratteristico della Bassa Padovana. BARBIERI è la tipica variante dell italiano barbiere. L area di massima frequenza del cognome è fra Venezia e Padova. CAMPAGNOLO tipico cognome di mestiere colui che lavora la terra diffuso nella zona di Curtarolo (PD). FORNER appellativo di mestiere da fornaio è frequente a Treviso. FAVARO soprannome di mestiere di grande rilievo ossia fabbro è tipico di Borgoricco, Monselice, Piove di Sacco, Noale, Scorzè e Spinea. SCARPARO antico soprannome di mestiere tasca di pelle. È tipico nella Bassa Padovana. Questa indagine è stata tratta dal libro I Cognomi Dei Veneti di Dario Soranzo. UNOMAGAZINE 34 UNOMAGAZINE 35

19 A R T I S T I I N V I S T A JOSS STONE L incontrastata regina del pop soul, con gli oltre otto milioni di album venduti, ha aperto il proprio tour italiano al Gran Teatro di Padova incantando il numeroso ed entusiasta pubblico presente. La cantautrice soul del Regno Unito, Joss Stone, è un artista nel senso più vero del termine. Dopo aver realizzato tre album in studio ed essersi confermata come una delle più brillanti vocalist della scena britannica e non solo, questa ventiduenne originaria di Devon ha conquistato il mondo della musica con la sua grinta. Il nuovo album COLOUR ME FREE è un efficace sintesi delle qualità di Joss Stone: una affascinante voce black e tanto ritmo. Questo nuovo capitolo della sua vita rivela una nuova dimensione della cantante, che non perde mai la sua radice soul e la grazia degli album precedenti, Soul Sessions (2003), Mind Body and Soul (2004) and Introducing Joss Stone (2007), che insieme l hanno portata ad essere una superstar soul a livello internazionale, sia per stile che per sostanza artistica. In merito alla sua ultima fatica discografica Joss dice: «Questa volta l album non è stato dettato o forzato, è stato un naturale processo nel quale ogni musicista è stato dotato della libertà di creare il proprio sound. L ho prodotto insieme ad altri musicisti; è un onesta e accurata rappresentazione di dove sono arrivata in quanto artista e persona. Sono molto orgogliosa della musica e dell entusiasmo della gente che alla fine ha ascoltato i brani». L album è un eclettico mix di pop, soul, r n b, funk, hip-pop e gospel. Il singolo Free Me è un pezzo pop contaminato dall effetto del coro, mentre Incredible è puro funk. Could Have Been You ha influenze urban e You Got The Love porta con sè forti sfumature Gospel. Il live è esattamente questo, una jam session di generi che ruota attorno alla presenza e alla voce di Joss Stone. I concerti di questa artista sono un insieme di vecchia scuola e novità, uno spazio in cui il vecchio swing e il soul tradizionale incontrano il pop Photo Claudio Carraro - C.C. UNOMAGAZINE 36 UNOMAGAZINE 37

20 dallecinquedellasera COSA FARE& DOVE ANDARE dallecinquedellasera PER UNA SERATA CON GLI AMICI O SE PREFERITE A LUME DI CANDELA UNOMAGAZINE 38 Winebar & American PADOVA & Provincia Agenzia D Affari Caffé Snack & Drink Sempre aperto Via Dante, 16 PADOVA Alchimia Lounge Bar Chiuso il lunedì Prato della Valle, 117 PADOVA Antiqua Cafè Cocktail Snack Aperitivi Cene Chiuso martedì Via S. Mauro, 6 MONTEGROTTO T. (PD) (vicino Piazzale Stazione) Antonio Ferrari Wine Bar Concept Store Chiuso il lunedì Via Umberto I, 15 PADOVA Baessato Padova Lounge Bar Pasticceria Chiuso il lunedì Largo Europa, 14, PADOVA Bar In Corte Vineria Stuzzicheria Chiuso la domenica Via Monteortone, 68 ABANO TERME (PD) Bespace Wine Bar Cafè Original Restaurant Via Roma, 75/D MONTEGROTTO TERME (PD) Dogma Lounge Bar Via Antoniana, 218/8 CAMPODARSEGO (PD) El Bàcaro American Wine & Lounge Bar Via Marcato, 20 (Piazzale Serenissima) PIOVE DI SACCO (PD) Il Retrone Hosteria Spuncetteria Enoteca Chiuso la domenica Via Giorato, 44 PONTE SAN NICOLÒ (PD) Travertino Cafè Wine Bar Caffè Snack & Drink Chiuso mercoledì pomer. e domenica.via Firenze 74/G VILLAFRANCA PADOV. (PD) (accanto Supermercato FAMILA) Visto&Piaciuto: un ambiente giovane dal design raffinato dispone di un ampia scelta di vini. La Corte del Diavolo Lounge Music Bar Via della Croce Rossa, 40 PADOVA Miracle Ristobar Chiuso il lunedì Via S. Francesco, 15 PADOVA Osteria Barabba Caffé Snack & Drink Chiuso la domenica Via Vicenza, 47 PADOVA Sommariva Lounge Bar Chiuso il lunedì Via Emanuele Filiberto, 29 PADOVA Suite 53 Lounge Bar Via Adige, 8 PIOVE DI SACCO (PD) (dietro C.C. Piazzagrande) Vanity Lounge Cafè Sempre aperto dalle 06 alle 02 Via Medoaco, 6 (Z.I. Limena) ALTICHIERO (PD) TREVISO & Provincia Gellius Lounge Bar & Caffè Chiuso il lunedì Via Calle Pretoria, 6 ODERZO (TV) Mamamia Wine & Cocktail Bar Chiuso il lunedì Borgo Mazzini, 50 (Porta S. Tommaso) TREVISO Viso Cafè Wine Bar Sempre aperto Piazza Santa Maria dei Battuti TREVISO VICENZA & Provincia Caffè De Mori Caffé Snack & Drink Chiuso il martedì Via Nazionale, 102 BELVEDERE DI TEZZE SUL BRENTA (VI) Caffè Teatro Caffé Snack & Drink Chiuso il martedì Corso Palladio, 187 VICENZA Pegasus Caffé Snack & Drink P.za Matteotti, 35 VICENZA Stra Cocktail Bar Café Via Marosticana, 229 DUEVILLE (VI) VENEZIA & Provincia Al Calice Enoteca Piazza Ferretto, 70/B MESTRE (VE) UNOMAGAZINE VISTO&PIACIUTO Segnalaci il tuo locale preferito, anche se non appare in questa guida (in questo caso il coupon è da compilare per intero). Chi partecipa riceverà GRATIS la nostra rivista UNO Magazine. IMPORTANTE: compila anche il coupon pubblicato a pag. 63. ATTENZIONE: QUI BARRA SOLO 5 CASELLE PAYTV Cognome e Nome: Età: Professione: Winebar & American Caffè Snack & More Osterie & Trattorie Ristoranti & Pizzerie Cucina Etnica Multisala Locali Notturni Altro: Locale: Specialità: Chiuso: Indirizzo: Comune Telefono: Orari: Sito: Visto&Piaciuto: Locale nuovo/rinnovato Qui è gradito prenotare Per nuclei famigliari Per serate romantiche Per nottambuli Per chi ama bere bene Per chi ama mangiare bene Per chi ama la musica Per spiriti piccanti Per compleanni, feste, ecc. Per chi fuma Per chi cerca belle donne Per serate segrete Da segnalare agli amici Per chi ama conversare Per chi ama imboscarsi Con musica dal vivo Da vedere assolutamente Per pubblico alieno Con ampio parcheggio Con spettacoli dal vivo Con servizio rapido Con programmi PAY TV Con giardino estivo Con climatizzazione Prov Compila, ritaglia ed invia in busta chiusa a: UNO Magazine C.P. 848 PD Centro Padova

21 dallecinquedellasera dallecinquedellasera Brasserie Houblon Caffé Snack & Drink Chiuso il giovedì Via Chiesa, 3 S. PIETRO DI STRA (VE) Skyline Rooftop Bar Terrazza Piscina Sempre aperto dalle 10 alle 01 Isola Giudecca, 810, VENEZIA (Molino Stucky Hilton) Caffè Snack & More PADOVA & Provincia Al Pioniere Snack Bar Chiuso il lunedì Via Straelle, 103 BORGORICCO (PD) Belle Epoque Wine Bar Sempre aperto Corso Milano, 93 PADOVA Feeling Caffè Caffetteria Snack Bar Chiuso il lunedì Piazza Europa, 31 NOVENTA PADOVANA (PD) Gran Caffè Kofler Caffetteria e Ristorazione Sempre aperto Via Bronzetti, 34 PADOVA Il Venexino Wine Bar Ristorante Chiuso la domenica Via San Fermo, 45 PADOVA La Clotze Birreria Paninoteca Sempre aperto Via Eulero, 24/a PADOVA Lax Wine Bar Chiuso il lunedì Via Volturno 30/a PADOVA Sommariva Caffé Snack & Drink Via E. Filiberto, 29 PADOVA Karoo Bar Caffetteria Gelateria Chiuso il martedì Via Pontevigodarzere, 206 PADOVA Vecchio Birraio Birra di produzione propria Via Caselle, 87 MARSANGO DI CAMPO SAN MARTINO (PD) VENEZIA & Provincia Caffè dell Orologio Snack Bar Chiuso il giovedì Via Chiesa, 3 S. PIETRO DI STRA (VE) Kalispèra Lounge Bar Chiuso il martedì Riviera del Brenta tra DOLO e MIRA (VE) The Dubliner Pub In perfetto stile irlandese Chiuso il lunedì pomeriggio Via Nazionale, 131 MIRA (VE) Osterie & Trattorie PADOVA & Provincia Antica Trattoria Aggujaro Carne alla griglia Chiuso la domenica e il lunedì Via S. Cuore 4, PADOVA Mario e Mercedes Trattoria Chiuso il mercoledì Via S. G. da Verdara, 13 PADOVA Osteria Speroni Specialità pesce Chiuso la domenica Via Sperone Speroni 36 PADOVA TREVISO & Provincia Vineria Chiuso la domenica sabato mattina aperto solo negozio Via Castellana, 4 TREVISO El Sestin Chiuso il martedì sera Viale Burchiellati, 48 TREVISO Alla Colonna Chiuso il lunedì Via Campana, 27 TREVISO Ombre Rosse Via Franchetti, 78 San Trovaso TREVISO Osteria Al Canevon Specialità pesce Chiuso il martedì Piazza S. Vito, 13 TREVISO Toni del Spin Piatti della tradizione Chiuso domenica e lunedì a pranzo Via Inferiore, 7 TREVISO VENEZIA & Provincia Legrenzi Wine Bar Café Osteria Ristorante Sempre aperto Corte Legrenzi, 31 VENEZIA Ostaria Da Mariano Cucina veneta Via Cecchini, 1 MESTRE VENEZIA (ang.via Spalti, 49) Sottovoce Hostaria Pizzeria Chiuso il lunedì Via Ospedale, 34 MESTRE (VE) Trattoria Alla Stella Specialità Pesce Chiuso il martedì Via C. Marchesi, 34, CAMPAGNALUPIA (VE) VICENZA & Provincia Ponte delle Bele Piatti tipici vicentini Chiuso la domenica Contrà Ponte delle Bele, 5 VICENZA Ottocento Birreria red wine bar art room Chiuso il lunedì Via S. Giorgio, 2 BASSANO DEL GRAPPA (VI) Ristoranti & Pizzerie PADOVA & Provincia Alle Piazze Via D. Manin, 8/10 PADOVA Al Nuovo Gabbiano Ristorante Pizzeria Chiuso il martedì sera Via Olmo, 14 CAMPODARSEGO (PD) Al Vigò Carni selezionate Chiuso il martedì Via Roma, 10/e VIGONZA (PD) Barbeque Carne alla griglia Pizzeria Chiuso lunedì e martedì Via Calcatonega, 18 PRÀ D ESTE (PD) Barracuda Ristorante Pizzeria Piazza Vittorio Emanuele II, 18 LOZZO ATESTINO (PD) Bassanello Ristorante Pizzeria Chiuso martedì e lunedì a pranzo Via Adriatica, 3 PADOVA (Ponte del Bassanello) Berton Cucina Veneta e Rivisitata Chiuso la domenica Via Pelosa, 4 PADOVA Orari: 12/14,30-20/22,30 Bocon Divino Ristorante Chiuso il martedì Via Albarella, 13 CAMPOSAMPIERO (PD) Casanova Ristorante Pizzeria Chiuso la domenica a pranzo Via Brentella, 34 CASELLE DI SELVAZZANO (PD) Corte dei Leoni Ristorante Chiuso la domenica e lunedì a pranzo Via Roma, 87 LIMENA (PD) Dom Mario Ristorante Chiuso domenica sera e lunedì Via Montepertica, 3 CITTADELLA (PD) Donna Irene Ristorante Enoteca Chiuso il lunedì Vicolo Pontecorvo, 1 PADOVA Dove Come Quando Pizzeria Chiuso il lunedì Via Euganea, 109 SELVAZZANO DENTRO (PD) Enoiteca La Frasca Cucina Veneta Chiuso il giovedì Via Aureliana, 28 MONTEGROTTO TERME (PD) La Cova Ristorante Chiuso il martedì Via Calvi, 20 PADOVA L Officina Ristorante Specialità pesce Via Chieti, 8/c PADOVA Lavìt Ristorante Vineria Chiuso la domenica sera e lunedì Via Provvidenza, 4 SARMEOLA DI RUBANO (PD) Pizzeria Perdinci Specialità pizza quadra Chiuso il lunedì Via C. Callegari, 43 PADOVA La Scala Dinner Cafè & more Chiuso il lunedì Via Marzia 33, ABANO TERME (PD) Hostaria S. Benedetto Ristorante Chiuso il mercoledì. Via Andronalecca MONTAGNANA (PD) Il Console Specialità pesce Chiuso il martedì e il sabato a pranzo Via Roma, 4 SACCOLONGO (PD) Dai Gemelli Ristorante pizzeria Chiuso il mercoledì Via Dondi dell Orologio, 11/13 PADOVA Orari: 12/15-19/0,30 Visto&Piaciuto: Comodissimo per chi si trova in centro. Wok - sushi Cucina giapponese e cinese Sempre aperto S.S. del Santo, 82 CADONEGHE (PD) Via Europa, 21 PREGANZIOL (TV) Visto&Piaciuto: L unico con cucina a vista e 450 posti. Menù a buffet (bevande escluse) mezzogiorno euro 10,90 sera 15,90. "Da Ugo" il Melograno Cucina veneta solo pesce Chiuso domenica sera e lunedì Via Padova, 18 Tencarola di SELVAZZANO DENTRO (PD) Orari: 12,30/14,30-20,00/02 Visto&Piaciuto: Tradizione e sapori del mare in un locale accogliente. Aqva Nobile Specialità pesce Chiuso martedì sera Via San Pelagio, 5 DUE CARRARE (PD) Visto&Piaciuto: Noi siamo solo cuochi... è la materia prima che è buona!. ( lounge bar - wine bar Via Firenze, 74/G Località Taggì di Sotto Villafranca Padovana PD Tel FUORI ROTTA RISTORANTE PIZZERIA a bordo del veliero Via Diaz, 154 ABANO TERME (PD) Tel Orari: Chiuso: il martedì. UNOMAGAZINE 40 UNOMAGAZINE 41

22 dallecinquedellasera dallecinquedellasera Jet Set Restaurant Cafè Via dell Artigianato, 1 (Z.I.) SALETTO DI VIGODARZERE (PD) La Brenta Vecchia Ristorante Chiuso il lunedì. Via Maresana, 22/a SALETTO DI VIGODARZERE (PD) La Bulesca Ristorante Chiuso domenica e lunedì a pranzo. Statale 11 PD - VI RUBANO (PD) La Frutteria Ristorante Chiuso il lunedì. Via Montegrotto, 138 TORREGLIA (PD) Lago Smeraldo Ristorante Pizzeria Chiuso il lunedì. Via Nazionale, 87 SOLESINO (PD) La Montanella Cucina locale e 300 tipi di vino Chiuso martedì sera e mercoledì. Via Costa 33 ARQUÀ PETRARCA (PD) Nostra Signora Cucina Veneta Chiuso il lunedì Via Romea 107/B LEGNARO (PD) Per Bacco Ristorante Piazzale Pontecorvo, 10 PADOVA Pizzeria Savonarola Ristopizza Chiuso il lunedì Via Dei Savonarola, 38 PADOVA Ristorante Hotel Giardino Piazza Pighin, 35/36 STANGHELLA (PD) Ristorante Miravalle Cucina veneta Chiuso lunedì sera e martedì. Via Fontanelle, 5 ARQUÀ PETRARCA (PD) Agorà Caffè Drink & Snack Chiuso il lunedì pomeriggio Via Della Provvidenza, 152/a SARMEOLA DI RUBANO (PD) Orari: 07/24 Facebook - Agorà Caffè Visto&Piaciuto: Happy hour con ricco buffet il sabato e la domenica. PAYTV Secondo Noi Ristorante Cocktail Wine Via Desman, 9 S. GIORGIO DELLE PERTICHE (PD) Terrazza Carducci Cucina tradizionale Chiuso il mercoledi. Via Carducci, 2/B PADOVA Tirovino Ristorante Pizzeria Chiuso il martedì e sabato a mezzogiorno. Via Roma, 30 LIMENA (PD) Vecchio Falconiere Ristorante Chiuso il lunedì. Via Umberto I, 31 PADOVA Villa Ca Dottori Ristorante Chiuso lunedì e martedì. Via Sant Andrea 173 LION DI ALBIGNASEGO (PD) Sabato e domenica anche a pranzo. Via Palestro, 29 Ristorante Chiuso domenica e lunedì a pranzo Via Palestro, 29 PADOVA VENEZIA & Provincia Al Fogher Cucina tipica veneta Chiuso il mercoledì Via Arzerini, 48/1 CAMPONOGARA (VE) Trattoria 81 Specialità Pesce Chiuso il lunedì Riviera Bosco Piccolo, 84/i ORIAGO DI MIRA (VE) Antico Pignolo Ristorante San Marco Calle Specchieri, 451 VENEZIA Aspettando Godot Pizzeria Chiuso lunedì, sabato e la domenica a pranzo Via Unità, 4/a SPINEA (VE) Docks Pizzeria Viale Ancona, 18 MESTRE (VE) Il Burchiello Ristorante Chiuso il lunedì e il martedì sera Via Venezia, 40 ORIAGO DI MIRA (VE) La Chiave Chiuso il lunedì. Via Brendole, 93 GAZZERA MESTRE VENEZIA Pes.co Ristorante Pizza Chiuso il lunedì Via Triestina, 159, TESSERA (VE) Tantra Cafè Restaurant lounge & show bar Chiuso martedì. Via Colombara, 211 MALCONTENTA (VE) Villa Ducale Hotel e Ristorante Via Martiri della Libertà, 75 DOLO (VE) Vecia Brenta Hotel e Ristorante Via Nazionale, 403 MIRA PORTE (VE) TREVISO & Provincia All Antica Torre Ristorante Chiuso domenica e lunedì. Via Inferiore, 55 TREVISO Asha Eating Club Via Fonderia, 35 TREVISO Mandrillo Ristorante e pizzeria Chiuso il lunedì. Via Terraglio, 114 TREVISO (località Le Grazie). Perchè Ristorante Chiuso il lunedì sera. (strada Treviso mare) Via Mezza Brusca, 1 RONCADE (TV) Ristorante Due Torri Ristorante Chiuso martedì. via Palestro, 8 TREVISO VICENZA & Provincia Ai Sette Santi Ristorante Pizzeria Chiuso il lunedì Piazzale della Vittoria, 7 Monte Berico VICENZA Al Pioppeto Ristorante Chiuso il martedì Via San Gregorio Barbarigo, 13 ROMANO D EZZELINO (VI) Gran Caffè Garibaldi Ristorante Bar Gelateria Piazza dei Signori VICENZA La Cantina Trattoria Enoteca Chiuso la domenica. Viale Verona, 12 VICENZA La Casa dei Gelsi Ristorante Chiuso il martedì. Statale Padova Bassano CUSINATI DI ROSÀ (VI) Cucina Etnica PADOVA & Provincia Buddha Cucina indiana Aperto tutti i giorni Via Giotto, 31 PADOVA Gandhi Cucina indiana Via Cavallotti, 28 PADOVA El Medievolo Cucina Spagnola Aperto tutte le sere. Via Scapacchiò, 49 SELVAZZANO DENTRO (PD) Jadore Sushi Restaurant & Cocktail Bar Chiuso il lunedì Via Riva del Grappa, 24 CITTADELLA (PD) Jaipur Samrat Cucina tipica Indiana Via T. Aspetti, 51 PADOVA Kirin Cucina Giapponese Chiuso il lunedì. Via G. Reni, 81 PADOVA La Stube Cucina Tirolese Chiuso il giovedì Via Tito Livio, 4 ABANO TERME (PD) Masa Sushi Restaurant Chiuso il lunedì Via Raggio di Sole, 45 PADOVA Momà Pesce crudo e cucina etnica Vicolo Ognissanti, 83 PADOVA Posada de la Mision Cucina messicana Chiuso il martedì. Via N. Sauro, 16 PADOVA (laterale Piazza dei Signori) Sahara Cucina mediorientale Chiuso il lunedì Via Frà Paolo Sarpi, 116 PADOVA Sushi Primavera Cucina Giapponese Riviera Tito Livio, 24 PADOVA Vaca & Boi Cucina Brasiliana Via Fornace, 25 MONTEGROTTO TERME (PD Wok of Padua Performance Restaurant Aperto 7 giorni su 7 Via Montà, 49/3 PADOVA VICENZA & Provincia Hot Cactus Café Cucina messicana Chiuso il lunedì Viale della Pace, 318 VICENZA La Cueva Cucina messicana Chiuso il lunedì Via G. Lanza, 84 VICENZA Shyva Cucina indiana Solo venerdì e sabato su prenotazione. Via S. Giorgio BASSANO DEL GRAPPA (VI) TREVISO & Provincia Simposio Cucina Vegetariana Chiuso lunedì sera e martedì. Via Archimede, 2 DOSSON DI CASIER (TV) Yu Crudo&Sushi Restaurant Chiuso il lunedì Viale della Repubblica, 245/C TREVISO VENEZIA & Provincia Acai Cucina Brasiliana Chiuso il lunedì e il martedì. Via G. Mazzini, 90 DOLO (VE) GourmIndia Cucina indiana Via Forte Marghera, 129 MESTRE (VE) Multisala PADOVA & Provincia Multisala Astra Via Aspetti, 21 PADOVA Mille Vini, Una Cucina Cineplex Dream Park Strada Battaglia DUE CARRARE (PD) Porto Astra Via S. Maria Assunta, 20 (località Guizza) PADOVA Cinecity Tangenziale Limena uscita zona industriale ovest LIMENA (PD) Locali Notturni PADOVA & Provincia Mynt Lounge Via 1 Maggio, 12 ABANO TERME (PD) Showroom Dinner & Dance Discoteca Aperto venerdì e sabato Via Noventana, 192 NOVENTA PADOVANA (PD) (Orari: 20/04) Victoria Club Live Music & Dance Aperto giovedì,venerdì e sabato Via Vespucci (presso Grand Hotel Trieste & Victoria) ABANO TERME (PD) (Orari: 21/02) Villa Italia Ristorante Locanda Aperto 7 giorni su 7. Via S. Marco, 51 PADOVA (Orari: 08/24) (American Bar) VICENZA & Provincia Victory Club House Discoteca Dinner&Dance Aperto venerdì e sabato Via Biron di Sopra, 68 VICENZA (Orari: 21/04) Shindy Club & Shyvaa Discoteca e Cucina etnica Aperto venerdì e sabato Contrà San Giorgio 140 BASSANO DEL GRAPPA (VI) (Orari: 21/04) Jamila Bar Discoteca Dinner&Dance Aperto venerdì e sabato Contrà San Michele 11 BASSANO DEL GRAPPA (VI) (Orari: 21/04) Via Aureliana, 28 Montegrotto Terme (PD) Tel Chiuso il giovedì UNOMAGAZINE 42 UNOMAGAZINE 43

23 L E S P E R T O R I S P O N D E Tra i rimedi naturali: tea tree oil e chicco di caffè Tra i rimedi popolari per profumare l alito c'è la masticazione di erbe aromatiche come prezzemolo, salvia o basilico o l assunzione di prodotti a base di clorofilla. Una pianta di Melaleuca lanceolata dalla quale si estrae il Tea Tree Oil. Contro l alitosi alcuni prodotti di erboristeria sfruttano l azione deodorante del Tè verde e dell olio essenziale di Menta e Cardamomo, che rendono l alito gradevole, inattivando e neutralizzando le molecole che producono composti maleodoranti. Il tea tree oil (detto anche essenziale di melaleuca) ha una buona azione antibiotica naturale e può quindi essere usato per riequilibrare la flora batterica orale. Anche un chicco di caffè in bocca aiuta a risolvere il fastidioso problema dell alito cattivo: l effetto del caffè sui gas maleodoranti che risalgono dallo stomaco è decisamente positivo: li neutralizza. Nei casi più frequenti di alitosi, quelli di origine odontostomatologica, è importante eseguire un accurata igiene orale. Prendere l abitudine di spazzolare con delicatezza anche la lingua, in particolare il dorso, riducendo del 50% la produzione dei composti volatili solforati che sono una delle cause dell alito cattivo. Anche il corretto uso del filo interdentale è elemento importante per combattere questo inconveniente magari associato a sciacqui con specifici collutori e l'uso di dentifrici con provata attività antibatterica. Occorre tenere presente che siccome molti collutori contengono alcool possono produrre una maggiore secchezza della bocca, condizione che facilita la riproduzione dei germi anaerobi responsabili della produzione delle sostanze volatili responsabili dell alitosi. Il loro uso è pertanto sconsigliato. Alitosi un problema da tenere a debita distanza Si tratta di un problema fastidioso per la vita sociale ma è importante capire che si tratti di vera alitosi, non dimentichiamo infatti che c è anche chi soffre di alitofobia e non ha invece un vero problema di alitosi. Ne parliamo con il dottor Rosario Marchese Ragona, otorinolaringoiatra presso la Clinica di Otorinolaringoiatria, dell Azienda Ospedaliera di Padova. Perché sorge il problema dell alitosi e perché persiste nel tempo? ROSARIO MARCHESE RAGONA «L alito normale non ha alcun odore, se compare l alitosi è segno che c è qualcosa che non va. Talvolta può dipendere dai cibi che vengono ingeriti. Sappiamo benissimo che alcuni cibi come l aglio, la cipolla, lo scalogno hanno dei composti alitogeni non perché rimangono nel cavo orale ma perché, entrando in circolo, i principi attivi vengono espirati dai polmoni e determinano questo inconveniente. Talvolta anche l assunzione di farmaci può determinare questo tipo di problema. Chi, ad esempio, è in terapia con farmaci che riducono la secrezione salivare può avere facilmente questo disturbo. Esiste una forma di alitosi transitoria che si verifica, ad esempio, quando ci svegliamo al mattino, oppure quando si è a digiuno ma si tratta di uno stato fisiologico mentre esiste un alitosi patologica che è UNOMAGAZINE 44 quella per la quale i pazienti giungono alla nostra osservazione della quale bisogna riconoscere le cause. Può trattarsi di un problema otorinolaringoiatrico, una tonsillite cronica, la presenza di caseum nelle tonsille oppure può essere la spia di una sinusite cronica.». Lei accennava all alitosi transitoria mattutina che dipende dalla diminuzione di produzione di saliva nel cavo orale durante il sonno notturno... ROSARIO MARCHESE RAGONA «Certo, a tale proposito bere un bel bicchiere d acqua al mattino sarebbe, decisamente, un ottima abitudine. L alitosi mattutina può anche indicare un problema gastrico, determinato da una cena pesante della sera prima. Chi soffre di ernia iatale o di gastrite può avere anche dei problemi di alitosi». Esiste l alitosi da stress? ROSARIO MARCHESE RAGONA «Lo stress può aumentare l acidità gastrica e di conseguenza può determinare l alitosi». Anche le carie possono essere causa di alitosi? ROSARIO MARCHESE RAGONA «Sì, è esatto. Parte dei casi è determinata da carie dentali e da cattiva igiene orale. È importante poi capire che si tratti di vera alitosi, non dimentichiamo infatti che c è anche chi soffre di alitofobia ma non ha un vero problema di alitosi». Intervista raccolta da Barry Mason E se invece fosse solo alitofobia? L alito cattivo, o alitosi, è un problema che affligge circa il 40 per cento degli italiani. Oltre a questi ci sono pure i malati immaginari i quali, in realtà, soffrono di alitofobia: ovvero la paura esagerata di soffrire d alito cattivo. Chi ne è vittima spesso evita le situazioni sociali e si affanna di continuo nel cercare di celare il proprio cattivo odore, pulendo frequentemente i denti, masticando continuamente gomme, succhiando caramelle, tenendo distanze di sicurezza o parlando col viso inclinato. L alitofobico spesso ha avuto nell infanzia un genitore che soffriva di alito cattivo e al raggiungere della maturità ha sviluppato la preoccupazione di avere ereditato tale caratteristica. Il soggetto alitofobico può interpretare specifici comportamenti delle persone con cui entra in relazione come indicazione del proprio presunto fiato maleodorante. Se il problema persistesse, nonostante il risultato negativo degli opportuni accertamenti diagnostici, è importante usare molto tatto e fornirgli tutte le informazioni necessarie perchè si convinca a farsi assistere. L alitofobico, infatti, spesso non riconosce l origine psicosologica del proprio disturbo e rifiuta, pertanto, la visita dello specialista. Vuoi diventare UNO di NOI? AGENTI - CONSULENTI DI VENDITA La società Acoves Italia srl editrice della rivista UNO Magazine, diffusa in tutto il Veneto, allo scopo di incrementare la vendita di spazi e servizi pubblicitari sulla rivista medesima è alla ricerca di: CONSULENTI COMMERCIALI I consulenti lavoreranno nei seguenti distretti/province: PADOVA TREVISO MESTRE VICENZA ROVIGO REQUISITI MINIMI Età compresa fra i 28 e i 45 (max) anni In possesso di Patente e Automunito Gradita esperienza di vendita di servizi Buona presenza Residenza in uno dei distretti sopra indicati Conoscenza e utilizzo posta elettronica CARATTERISTICHE PERSONALI Determinazione Ottime proprietà di linguaggio e Buona Cultura Capacità di lavoro in team Serietà e Puntualità INQUADRAMENTO Collaborazione con Partita Iva - Plurimandato a provvigioni La ricerca è rivolta ad entrambi i sessi, a tutti coloro che risponderanno all annuncio verrà dato riscontro. Inviare curriculum vitae, possibilmente con foto, a mezzo O spedire all indirizzo: ACOVES ITALIA srl Casella Postale PADOVA completo di autorizzazione al trattamento dati personali ai sensi e per gli effetti del D.lgs , n 196 (si prega di evitare plichi raccomandati)

24 S A L U T E & B E N E S S E R E Informazione pubblicitaria Abbiamo chiesto al Dott. Stefano Velo, da sempre interessato all estetica dentale, il punto sulle ultime metodiche per conseguire un bel sorriso. Dottor Velo, perché e quanto è importante oggi avere un bel sorriso? STEFANO VELO «Beh, direi che sempre più nella società attuale, nella relazione con il prossimo, avere un sano e bel sorriso è una esigenza sempre più sentita e ricercata sia in senso attivo (per chi lo possiede) che passivo (per chi lo riceve). Una bocca con denti sani, di bella forma, allineati e con un colore bianco e lucente esprimono nell immaginario collettivo un benessere fisico e l immagine di una persona positiva. Tutti gli studi di indagine sociale e psicologica sulla persona dimostrano che un sano e bel sorriso non ha solo una valenza estetica, ma da un plusvalore all autostima con un aumento della auto realizzazione nella vita privata e professionale. A me piace dire che il primo e miglior biglietto da visita è proprio un bel sorriso». Cosa consiglierebbe ad una persona che desiderasse, appunto, migliorare il proprio sorriso? STEFANO VELO «Su questo punto ci sarebbe molto da dire: prima di tutto consiglio un approccio multidisciplinare odontoiatrico che partendo da una diagnosi completa e attenta tenga conto, innanzitutto, della salute dei denti, dei suoi supporti anatomici (gengive ed osso), attui le necessarie cure riabilitative del caso ad esempio l utilizzo di un apparecchio ortodontico per raddrizzare i denti e, quindi, in perfetta sinergia si focalizzi sulla risultante estetica e/o cosmetica. L estetica non deve mai andare a scapito della salute! Detto questo amo sempre ascoltare le esigenze dei miei pazienti, valutare la fattibilità dei loro desideri, e dare il giusto consiglio proponendo le tecniche adeguate». Un bel sorriso è sempre il migliore biglietto da visita Ci può fare qualche esempio delle diverse tecniche cliniche più attuate oggi per migliorare l estetica del sorriso? STEFANO VELO «Volentieri. Guardi, una richiesta molto in voga oggi è il cosiddetto sbiancamento dentale (conosciuta anche con il termine di bleaching). Sintetizzando consiste nell applicare sulla superficie dei denti un particolare gel (il più utilizzato è a base di perossido di idrogeno) che, attivato da una luce a led o laser, rilascia ossigeno. Questo penetrando negli spazi microscopici interprismatici dello smalto decompone le molecole responsabili in gran parte delle discromie dentarie (pigmentazioni scure, macchie etc.), rendendo la superficie esterna dei denti più bianca e brillante. Di solito si parla di due modalità di applicazione dello sbiancamento dentale: ambulatoriale (una seduta dura circa 40 minuti) e domiciliare. Io consiglio quello ambulatoriale per svariati motivi: innanzitutto perché il gel di perossido di idrogeno perché abbia una evidente efficacia deve avere una concentrazione tra il 20% ed il 35 %. A queste dosi può essere utilizzato solo sotto controllo specialistico, in quanto mal applicato è lesivo per le gengive che debbono venire preventivamente protette. Inoltre il dentista può monitorare in tempo reale la eventuale sensibilità dentale e entro certi limiti l intensità dello sbiancamento. Il domiciliare, al contrario, non può essere così efficace, perché il gel per motivi di sicurezza ha una percentuale di perossido inferiore al 10% e soprattutto non può essere attivato dalla luce delle lampade professionali. Dopo la seduta ambulatoriale il paziente non può bere e mangiare nulla di pigmentato o colorato (fumo, caffè, the, etc) per almeno 48 ore. Un piccolo sacrificio ben ripagato dal risultato estetico». Corona in zirconio - porcellana senza presenza di metallo per sostituzione di un incisivo centrale. E i risultati che si possono ottenere come sono? STEFANO VELO «Ottimi, certo che molto dipende dal tipo di discromia (alterazione o difetti del colore) dei denti: per capirci i denti che appaiono gialli o vecchi per motivi acquisiti (uso importante di fumo, caffè, certi tipi di colluttori o per scarsa igiene) trovano un grande giovamento nella tecnica dello sbiancamento. È più difficile invece ottenere dei risultati lusinghieri se le discromie sono endogene cioè strutturali della dentina-smalto tipo l assunzione in età pediatrica di certi antibiotici che macchiano irrimediabilmente il dente, soprat- Informazione pubblicitaria tutto se questi difetti hanno colpito molto in profondità lo smalto. Non dimentichiamo poi, ad esempio, le emorragie pulpari in cui, se non precocemente trattate, l emoglobina del sangue si degenera colorando di nero il dente. Per queste situazioni sono indicate altre metodiche di riabilitazione estetica quali le faccette in ceramica, le corone in ceramica integrale o in zirconio-ceramica totalmente prive di metallo. Già da questi semplici esempi si capisce quanto fondamentale sia la diagnosi, cioè saper interpretare il problema, per non andare incontro a delusioni o insuccessi». E per quanto riguarda la durata dell effetto sbiancante? STEFANO VELO «Dipende molto dalle abitudini del paziente: solitamente circa un anno. Certo che se un paziente, per esempio, è un gran fumatore, amante dei caffè e cosi via, la durata dell effetto sarà ridotto. È per questo che chiedo sempre ai miei pazienti, in un questionario rigorosamente privato, le loro abitudini alimentari-personali e quindi metto in atto dei presidi aggiuntivi personalizzati. Ad esempio in questi casi io stesso consegno un kit di sbiancamento così detto domiciliare come sinergia terapeutica, sempre però con una tabella programmata e non certo affidata al caso. In più suggerisco l uso dei dentifrici così detti sbiancanti e delle visite di controllo più frequenti». Di solito la gente ha sempre un po di timore che queste metodiche possano in qualche maniera danneggiare i denti, o che creino dolore. In generale ci sono delle controindicazioni? STEFANO VELO «Dubbi legittimi a cui è importante dare una risposta. Per fortuna le controindicazioni sono limitate ma devono essere conosciute. Attenzione, ad esempio, ai denti già di per sé sensibili, alle fratture dello smalto, alla presenza di carie, alle radici esposte e all esistenza di corone o protesi dentali (che ovviamente non si sbiancano). Per questo è sempre consigliabile rivolgersi ad un dentista qualificato che valuti attentamente le diverse situazioni. Se la tecnica è applicata in maniera corretta essa è praticamente indolore e non c è alcun timore per la salute dentale». Lei prima ha accennato ad altre tecniche estetiche, tipo le faccette o le corone prive di metallo, per la riabilitazione del sorriso. Ci può dire quali sono le loro pricipali caratteristiche? STEFANO VELO «Volentieri. Spesso incontro dei pazienti con dei denti fortemente restaurati o con discromie diffuse e profonde (difficilmente correggibili con lo sbiancamento) o, semplicemente, con una forma dei denti non gradita ai pazienti stessi. Queste situazioni sono ancora meno accettate quando i denti interessati hanno una forte valenza estetica (denti visibili con il sorriso). Queste condizioni possono essere spesso risolte con le cosiddette faccette in ceramica: si presentano dello spessore di circa un unghia, sono personalizzate e create in laboratorio su indicazioni del dentista con la forma ed il colore desiderati. Vengono quindi incollate al dente previa una minima preparazione dello stesso. Questa è una tecnica molto in voga, fortemente richiesta ed apprezzata dal paziente per la sua scarsa invasività (il dente viene ritoccato pochissimo) e per i risultati estetici eccezionali e duraturi nel tempo. Inoltre solitamente hanno un costo un po inferiore rispetto alle corone. Una alternativa estetica alle faccette sono proprio le corone (denti artificiali che ricoprono i denti naturali) in zirconio-ceramica o in tutta ceramica (ceramica integrale ). Il loro utilizzo ha indicazioni diverse rispetto alle faccette. Ad esempio quando il dente deve essere completamente ridisegnato. Qui la tecnica è un po più complessa perché il dente viene ridotto (limato) in tutta la sua circonferenza e, grazie ad una impronta (stampo) del dente limato, il tecnico in laboratorio crea un guscio in ossido di zirconio (il suo colore è bianco) sul quale stratificherà la ceramica, oppure un dente di sola ceramica creando un dente con un aspetto che sfida il naturale. Essendo la corona in zirconio-ceramica o in ceramica integrale totalmente priva di metallo, oltre ai comprensibili vantaggi di essere perfettamente biocompatibile (anallergica) permet- UNOMAGAZINE 46 UNOMAGAZINE 47 S A L U T E & B E N E S S E R E Creazione della corona da computer con elaborazione CAD-CAM. Faccetta in porcellana. Interessante è la ottima resa estetica ed il suo minimo spessore. te al tecnico una maggior resa estetica della ceramica in quanto non deve coprire il tradizionale colore grigio-opaco del guscio in metallo. Questo fa sì, tra l altro, che l assorbimento e la riflessione della luce sia molto più naturale sul dente con un aumentato risultato estetico». Appaiono molto interessanti queste moderne tecnologie dei materiali dentali estetici. Lei che è sempre attento alle novità, se ne prevedono di nuove da cui i pazienti potranno trarne benefici? STEFANO VELO «Certamente! La direzione è sempre più verso una odontoiatria automatizzata e virtuale. Ad esempio è stata recentemente introdotta la possibilità dell impronta digitale dei denti grazie ad una penna (lettore) digitale intraorale, eliminando completamente la antipatica ma indispensabile impronta dei denti con il materiale fluido. Il lettore digitale poi trasferisce sul computer non solo l immagine del o dei denti, ma anche, grazie ad un particolare spettrometro, le caratteristiche fondamentali del colore, anche a settori, del dente. Il medico poi, per via telematica, manda il tutto in tempo reale al laboratorio specializzato, e lì il tecnico con il sistema Cad-Cam provvederà alla costruzione automatizzata del dente articiale finale. I vantaggi per il paziente sono evidenti: più comfort, tempi più rapidi e, grazie alla automatizzazione maggior precisione di esecuzione, costi inferiori. Ovviamente anche l estetica ne trae enormi vantaggi potendo usufruire dell aiuto digitale. Sempre resta comunque importante il controllo dell uomo su tutta la filiera della realizzazione. Anche se meritano ancora qualche perfezionamento, questi sistemi molto affascinanti ci illuminano sul presente-futuro e ci indicano chiaramente che la tecnologia in odontoiatria è in grande evoluzione, con enormi benefici per tutti, pazienti ed operatori». Dott. STEFANO VELO Medico Chirurgo Specialista in Odontostomatologia Specialista in Ortodonzia Professore a Contratto c/o Università René-Descartes Paris V France Studio Medico Dentistico Via Previtali 30 ABANO TERME (PD) Tel

25 L E S P E R T O R I S P O N D E PRESBIOPIA occhio che dopo i 40 arriva Per approfondire la conoscenza di questo diffusissimo problema alla vista abbiamo interpellato il dr. Alessandro Galan, Direttore Unità Operativa del Complesso Oculistico Ospedale San Antonio di Padova. Chi sono i presbiti? ALESSANDRO GALAN «Purtroppo sono quelli che hanno più di 40 anni e si accorgono, con grande tristezza, che da vicino non riescono più a mettere a fuoco, prima erano abituati a vedere bene da lontano e da vicino e poi, passata questa età, prendono atto che anche il display del cellulare diventa illeggibile». Succede a tutti o c è una percentuale? ALESSANDRO GALAN «Succede a tutti, non esiste nessuno che non diventi presbite, tutti dopo i 40 anni cominciano a perdere la capacità di focalizzare. È una cosa fisiologica: un invecchiamento del nostro occhio che non riesce più a mettere a fuoco le immagini da vicino». Quali sono i rimedi? ALESSANDRO GALAN «Sono molti i rimedi, principalmente gli occhiali e, fra questi, i progressivi che consentono a chi ha già un difetto nella visione lontana di ovviare a quello sul vicino con un unica lente che degrada progressivamente dall alto al basso». Esistono anche lenti a contatto progressive? ALESSANDRO GALAN «Si, chi usava già prima le lenti può usare anche quelle progressive». E in merito alle montature degli occhiali? ALESSANDRO GALAN «Si può scegliere quella che si preferisce ma ci deve essere un buon ottico che studia bene quelli che sono i canali ottici e cioé come si muove l occhio per arrivare dalla visione per lontano a quella per vicino e, quindi, incontrare sempre questo percorso e, di conseguenza, la lente giusta». È necessaria la visita oculistica o si può andare da un ottico? ALESSANDRO GALAN «L età dell insorgenza della presbiopia è un età per cui sarebbe bene che ognuno facesse una visita oculistica di messa a punto, in quel caso l oculista, che è l unico che può prescrivere un paio di occhiali da vista con lenti composite, ha l occasione di poterli prescrivere nella maniera più corretta e più sensata. L ottico è poi quello che lo costruisce e ci sono ottici bravissimi che lo fanno in maniera egregia». INTERVISTA RACCOLTA DA BARRY MASON Le gambe senza riposo Questa sindrome rappresenta un disturbo neurologico che può colpire tra il 5 e il 10% della popolazione. La dottoressa Giorgia Chinaglia, del Centro di Medicina del Sonno di Dolo, ci parla di un fastidioso problema che impedisce alle persone che ne soffrono di poter riposare. Alcuni di noi infatti, nel momento in cui si mettono in relax sul divano oppure si coricano, lamentano un disturbo alle gambe che li induce, invece, ad alzarsi per trovare sollievo. In che cosa consiste la sindrome delle gambe senza riposo? GIORGIA CHINAGLIA «Non si tratta di una malattia vera e propria, nel senso che non si tratta di qualcosa che comporta danni all organismo. Si tratta però di un disturbo estremamente fastidioso che consiste nell avere una sensazione sgradevole la sera alle gambe, quando la persona si mette in condizioni di tranquillità, sul divano, quando sta andando a letto. Questo disturbo costringe a muovere in continuazione le gambe, ad alzarsi, a camminare, perché questo placa il dolore. Tutto ciò, ovviamente, va ad influire sul sonno determinando l incapacità di potersi addormentare tranquillamente». A che età insorge, generalmente? GIORGIA CHINAGLIA «Per quel che riguarda le donne ci sono due picchi: un primo in età adulta giovanile, soprattutto in corso di gravidanza, mentre per quanto riguarda sia le donne che gli uomini è la fascia intorno ai 50/60 anni quella più esposta. Ma questa sindrome compare anche nei bambini e spesso non viene diagnosticata». Come può un genitore scoprire che il proprio bambino ne soffre? GIORGIA CHINAGLIA «Può rendersene conto perché il bambino appare molto inquieto, ha difficoltà ad addormentarsi e, anche durante il giorno, è un bambino particolarmente iperattivo». Si parla di gene del sonno, ci può spiegare che significa? GIORGIA CHINAGLIA «Il concetto di gene del sonno è molto importante per tutti i disturbi del sonno, qualsiasi disturbo in generale viene influenzato dalle cattive abitudini, quindi dall andare a letto in orari sbagliati, utilizzare il letto per mangiare, lavorare, giocare. Nel caso della sindrome delle gambe senza riposo ha un importanza relativa, ciò che conta in questo caso è la diagnosi e la terapia». In cosa consiste la terapia della sindrome delle gambe senza riposo? GIORGIA CHINAGLIA «Abbiamo scoperto che esistono dei farmaci molto efficaci per curare questo disturbo. Inizialmente utilizzati per curare un altra malattia, che è la malattia di Parkinson, si sono rivelati efficaci nella cura della sindrome delle gambe senza riposo nel 90% dei casi. Esistono anche altri farmaci che possono aiutare a combattere questo sintomo». È una malattia che guarisce oppure ha un andamento cronico? GIORGIA CHINAGLIA «Ci sono vari tipi di andamento, nella maggior parte dei casi il sintomo, soprattutto nella fase iniziale della malattia, può andare e venire, quindi avere un andamento periodico. In genere con il passare degli anni, purtroppo, tende a presentarsi in maniera via via più frequente ma non per questo meno curabile». Intervista raccolta da Barry Mason 10 domande per riconoscerla in tempo 1. Quando sta seduto/a o disteso/a, ha il bisogno di muovere le gambe (un bisogno così forte da diventare irrefrenabile)? 2. Il bisogno di muovere le gambe è associato a una spiacevole sensazione nelle gambe (smania, fastidio)? 3. Questa sensazione spiacevole e il bisogno di muoversi si manifestano durante periodi di riposo o inattività? 4. Questi sintomi si alleviano con il movimento delle gambe? 5. Le sensazioni e il bisogno di muoversi le danno piùfastidio di sera e di notte che durante il giorno, specialmente quando è coricato/a? 7. Ha spesso difficoltà ad addormentarsi o a mantenere il sonno? 7. La persona che dorme con lei le riferisce che lei agita le gambe mentre dorme; le capita di avere degli scatti involontari con le gambe quando è sveglio/a prima di addormentarsi? 8. È spesso stanco/a o ha difficoltà di concentrazione durante il giorno? 9. Ha dei familiari che provano lo stesso bisogno di muoversi e le stesse sgradevoli sensazioni alle gambe? 10. Le analisi mediche effettuate non hanno rivelato la causa del bisogno di muoversi e delle sensazioni che prova? UNOMAGAZINE 48 Evviva lo sconto! Richiedi GRATIS la tua carta UNO Club! Scopri nelle pagine seguenti, DOVE, COME e QUANTO RISPARMIARE Per farlo è sufficiente esibire la carta UNO Club oppure ritagliare e consegnare i coupon pubblicati La Carta UNO Club è un iniziativa UNOMAGAZINE

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

UN GRANDE MAESTRO DELL AVANGUARDIA DA OTTOBRE UN ECCEZIONALE MOSTRA A BERGAMO!

UN GRANDE MAESTRO DELL AVANGUARDIA DA OTTOBRE UN ECCEZIONALE MOSTRA A BERGAMO! UN GRANDE MAESTRO DELL AVANGUARDIA DA OTTOBRE UN ECCEZIONALE MOSTRA A BERGAMO! Dal 2 ottobre 2015 al 17 gennaio 2016, lagamec - Galleria d Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo ospita un importante retrospettiva

Dettagli

Giulia Scarpaleggia CUCINA DA CHEF CON INGREDIENTI LOW COST. Compra con la testa Cucina con il cuore. varia

Giulia Scarpaleggia CUCINA DA CHEF CON INGREDIENTI LOW COST. Compra con la testa Cucina con il cuore. varia Giulia Scarpaleggia CUCINA DA CHEF CON INGREDIENTI LOW COST Compra con la testa Cucina con il cuore varia Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07688-3 Prima edizione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

L alimentazione: Alla scoperta del gusto

L alimentazione: Alla scoperta del gusto L alimentazione: Alla scoperta del gusto Breve storia del cibo Anche se preferiamo un bel piatto di pasta siamo tutti accomunati dal bisogno di cibo.oggi non è fame ma è questione di gusto. L uomo primitivo

Dettagli

STATI UNITI D'AMERICA Tacchino arrosto ripieno (Roast turkey / New England) dosi per 10 porzioni

STATI UNITI D'AMERICA Tacchino arrosto ripieno (Roast turkey / New England) dosi per 10 porzioni STATI UNITI D'AMERICA Tacchino arrosto ripieno (Roast turkey / New England) 1 tacchino (peso complessivo di 6 kg circa) 1 kg di castagne 150 g di burro mollica di pane raffermo cipolla sedano rosmarino

Dettagli

Collana Digitale IPSSAR Brindisi

Collana Digitale IPSSAR Brindisi Collana Digitale IPSSAR Brindisi Piatti realizzati dagli allievi del prof. Vincenzo Mustich Ricettario antipasti primi secondi contorni dessert dolci IPSSAR S. Pertini - Brindisi antipasti Porzione: 129

Dettagli

CucinaRiciclona. #nataleamodobio

CucinaRiciclona. #nataleamodobio CucinaRiciclona #nataleamodobio Menù di Natale Mini Burger di Gambi e Semi Con Maionese Vegetale Crackers Integrali Con Crema di Avocado e Hummus di Ceci Lasagna Integrale ai Carciofi Crema di Zucca Gialla

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

MENU WARSTEINER. PRIMO PIATTO pagina 5. CARNI-OVINI pagina 7. DESSERT pagina 9 PARTNERSHIP

MENU WARSTEINER. PRIMO PIATTO pagina 5. CARNI-OVINI pagina 7. DESSERT pagina 9 PARTNERSHIP MENU WARSTEINER PRIMO PIATTO pagina 5 CREMA DI FORMAGGIO E BIRRA CON CODE DI GAMBERO E SEDANO RAPA CARNI-OVINI pagina 7 BRASATO DI AGNELLO GLASSATO ALLA BIRRA E SESAMO DESSERT pagina 9 FAGOTTINI DI CREPES

Dettagli

Venezia: dal presente al passato. Da Giorgione e Cima da Conegliano alle novità dell arte contemporanea. Dal 19 al 21 marzo 2010

Venezia: dal presente al passato. Da Giorgione e Cima da Conegliano alle novità dell arte contemporanea. Dal 19 al 21 marzo 2010 Venezia: dal presente al passato. Da Giorgione e Cima da Conegliano alle novità dell arte contemporanea. PROGRAMMA (soggetto a modifiche per gli orari di apertura dei siti da visitare) Direzione culturale:

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE La Macchina del Tempo Il progetto ideato e realizzato da L Asino d Oro Associazione Culturale per le scuole primarie, dal titolo La Macchina del Tempo, si propone come uno strumento

Dettagli

ZUPPA DI CEREALI E LEGUMI MISTI

ZUPPA DI CEREALI E LEGUMI MISTI E MIE R IC E T T E ZUPPA DI CEREALI E LEGUMI MISTI Ingredienti: Legumi secchi o freschi a scelta Cereali misti a scelta Carota, sedano, cipolla dorata, aglio Salvia, rosmarino Olio extravergine di oliva

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani!

cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani! cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani! Cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione Le Gusto ti permette di fare una scelta facile e veloce,

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

TECNOLOGIC@MENTE LABORATORIO-MUSEO SCHEDA TECNICA. 52 km www.museotecnologicamente.it Tel: 0125/1961160 e-mail: scuole@museotecnologicamente.

TECNOLOGIC@MENTE LABORATORIO-MUSEO SCHEDA TECNICA. 52 km www.museotecnologicamente.it Tel: 0125/1961160 e-mail: scuole@museotecnologicamente. LABORATORIO-MUSEO TECNOLOGIC@MENTE Tecnologic@mente, coordinato e gestito dalla Fondazione Natale Capellaro, in questi anni ha svolto un importante e fondamentale lavoro volto per la conservazione e, soprattutto,

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it Gusto

Dettagli

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi.

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi. 1.Introduzione Venezia nasce nel 452 e poco dopo la fondazione della città i commercianti veneziani cominciano a portare dall Oriente prodotti che gli Europei non conoscono: le spezie, il cotone, i profumi

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche?

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? {oziogallery 463} 01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? Da sempre! Fin da piccola ho avuto una grande passione per l arte, mi soffermavo spesso a contemplare

Dettagli

DOLCE NEVICATA FIOCCHI GOLOSI SUGAR ART

DOLCE NEVICATA FIOCCHI GOLOSI SUGAR ART SUGAR ART FIOCCHI GOLOSI DOLCE NEVICATA 188 LA TORTA STYLISH DI FEBBRAIO È ALGIDA SOLO D ASPETTO: SOTTO LA CANDIDA COLTRE DI GLASSA E CRISTALLI DI ZUCCHERO, PRIMANEVE SERBA UN CUORE SQUISITO DI CAPRESE

Dettagli

Sugar art:come ti vesto una torta

Sugar art:come ti vesto una torta Sugar art:come ti vesto una torta Non ci sono più le torte di una volta: quelle fatte di Pan di Spagna molto spesso inondato di troppo liquore, farcito con vari strati di crema e frutta, o di panna e cioccolata,

Dettagli

RICETTE DALL ITALIA E DAL MONDO

RICETTE DALL ITALIA E DAL MONDO RICETTE DALL ITALIA E DAL MONDO Il cibo ci viene in aiuto anche per conoscere e confrontare usi, abitudini e tradizioni di altri Paesi. Perciò ecco alcune ricette regionali italiane ed altre provenienti

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

RICETTE SEMPLICI, SANE E GUSTOSE CON CROCK-POT

RICETTE SEMPLICI, SANE E GUSTOSE CON CROCK-POT - 1 - RICETTARIO - 2 - RICETTE SEMPLICI, SANE E GUSTOSE CON CROCK-POT La pentola Slow Cooker è lo strumento ideale per chi vuole cucinare con facilità. Bastano pochi passi e il risultato sarà sempre perfetto!

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA Kazimir Malevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

APRILE. SPECIALE FUORI SALONE CHIACCHIERANDO IN ITALIANO min 4 max 10 persone Prenotazione 10 giorni prima

APRILE. SPECIALE FUORI SALONE CHIACCHIERANDO IN ITALIANO min 4 max 10 persone Prenotazione 10 giorni prima APRILE SPECIALE FUORI SALONE CHIACCHIERANDO IN ITALIANO min 4 max 10 persone Prenotazione 10 giorni prima SAN MAURILIO SANTA MARTA CINQUE VIE Passeggiata con spuntino nel più giovane distretto del design

Dettagli

LABORATORIO DI CUCINA AL C.S.E.p.

LABORATORIO DI CUCINA AL C.S.E.p. Mar Ionio FRIULI VENEZIA GIULIA VALLE D AOSTA TRENTINO ALTO ADIGE VENETO LOMBARDIA PIEMONTE EMILIA ROMAGNA LIGURIA Mar Adriatico TOSCANA Mar Ligure BASILICATA CAMPANIA Mar Tirreno SARDEGNA SICILIA LABORATORIO

Dettagli

Torta di grano saraceno

Torta di grano saraceno Torta di grano saraceno Ricetta originale di Anneliese Kompatscher Ingredienti: 250g burro morbido 250g zucchero 6 uova 250g farina di grano saraceno 250g mandorle macinate 1 bustina di zucchero vanigliato

Dettagli

La collana longobarda

La collana longobarda Livello Uno A2 IMPARARE LEGGENDO Maria Grazia Di Bernardo La collana longobarda S O L U Z I O N I Bergamo Comprensione scritta Pagina 7 Esercizio 1 1 F 2 V 3 V 4 V 5 F 6 V 7 F 8 F 9 V 10 F. Pagina 7 Esercizio

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Giugno 2010 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

OTTAVA STORIA SONORA IN CUCINA

OTTAVA STORIA SONORA IN CUCINA OTTAVA STORIA SONORA IN CUCINA di Francesca Tammaccaro, Paolo Torresan Sequenza di suoni 1 bollire 2 friggere 3 mescolare 4 accendere il gas 5 versare 6 tagliare 38 Livello principiante Obiettivi: comprendere

Dettagli

Castello di Montecuccolo

Castello di Montecuccolo Castello di Montecuccolo PAVULLO - Modena DOMENICA 26 OTTOBRE 2014 L imponente maniero, arroccato su uno sperone roccioso a guardia della valle dello Scoltenna e delle vie di comunicazione con la Toscana,

Dettagli

Il Settore Cultura organizza un uscita a Ferrara per abbinare la visita del centro storico della bella città estense con un altra eccezionale mostra a

Il Settore Cultura organizza un uscita a Ferrara per abbinare la visita del centro storico della bella città estense con un altra eccezionale mostra a SETTORE CULTURA VICENZA Circolare n 1612 Responsabile: A. Suriano Vicenza 25 Settembre 2013 Il Settore Cultura organizza un uscita a Ferrara per abbinare la visita del centro storico della bella città

Dettagli

METTIAMO IN TAVOLA I PRIMI I SECONDI DI CARNE I SECONDI DI PESCE

METTIAMO IN TAVOLA I PRIMI I SECONDI DI CARNE I SECONDI DI PESCE INDICE PRESENTAZIONE 5 GLOSSARIO ESSENZIALE 6-9 Celti, greci, latini: la cucina racconta la storia 10-11 Comuni, signorie, regioni: le cento cucine d Italia 12-13 Le differenze regionali nel lessico della

Dettagli

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA ASTER Via Cadamosto 7 20122 Milano Tel 02 20404175 Fax 02 20421469 info@spazioaster.it www.spazioaster.it Tutte le attività didattiche

Dettagli

NUOVA COLLEZIONE 2013

NUOVA COLLEZIONE 2013 , NUOVA COLLEZIONE 2013 Da oltre 30 anni Boscolo propone ai propri clienti idee originali ed esclusive con un qualcosa in più: la passione innata di chi ama offrire sempre una nuova, sorprendente emozione.

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

CONTEST LENTICCHIA PEDINA

CONTEST LENTICCHIA PEDINA Gentile Cliente, ti ringraziamo per aver scelto Lenticchia Pedina e per il contributo che hai dato al progetto Casa del Sorriso del CESVI in aiuto ai bambini brasiliani di Rio de Janeiro. Guarda il video

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA KazimirMalevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Il Caffè è il balsamo del cuore e dello spirito.

Il Caffè è il balsamo del cuore e dello spirito. Il Caffè è il balsamo del cuore e dello spirito. (Giuseppe Verdi) Metti un momento di tranquillità nel bel mezzo del pomeriggio da godersi a casa propria con le amiche... solo il tempo di preparare un

Dettagli

TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3)

TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3) Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3) 1. Completa il testo con gli articoli e le desinenze dei nomi e degli aggettivi. Le tendenze alimentari italiane. Quali sono le mode alimentari

Dettagli

Ricetta Spaghetti al Caffè

Ricetta Spaghetti al Caffè Ricetta Spaghetti al Caffè Per gli appassionati del caffè e della pasta, ecco un accoppiata vincente: gli spaghetti al caffè. Ingredienti per preparare gli spaghetti al caffè: DOSI PER 4/5 PERSONE 400

Dettagli

Introduzione al Corso

Introduzione al Corso Introduzione al Corso Il Corso Professionale di Cucina Italiana ha l obbiettivo di fornire una preparazione di alto livello sulla cucina italiana a 360. Il corso, partendo dalle basi, propone un corso

Dettagli

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe Nei giorni 11 e 12 aprile sono andata in gita scolastica a Venezia. Prima di questo viaggio, nel mio immaginario, Venezia era una città triste,

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Ricettario sui Funghi Porcini Porcini trifolati

Ricettario sui Funghi Porcini Porcini trifolati Ricettario sui Funghi Porcini Porcini trifolati 500 gr di porcini 3 agli prezzemolo olio evo mezzo bicchiere di vino bianco farina Procedimento Pulite i porcini, grattando il gambo e la cappella con un

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

Merende d autunno. 10 ricette facili per bambini. dai blog BabyGreen e Breakfast at Lizzy s

Merende d autunno. 10 ricette facili per bambini. dai blog BabyGreen e Breakfast at Lizzy s Merende d autunno 10 ricette facili per bambini dai blog BabyGreen e Breakfast at Lizzy s Questo piccolo ricettario è dedicato a tutte le famiglie che desiderano proporre ai figli merende e colazioni fatte

Dettagli

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura GALLERIA SABAUDA Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura Si propone un'esperienza introduttiva alla realtà del museo e un approccio alle opere d arte come immagini e come prodotti materiali.

Dettagli

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città.

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città. magazine free press Firenze Urban Lifestyle è un magazine freepress che nasce dalla volontà di dare energia alla forza intrinseca della città di Firenze. La nostra redazione vuole dar voce a realtà e situazioni

Dettagli

Codice Prodotto Descrizione Formato CARCIOFI ALLA ROMANA

Codice Prodotto Descrizione Formato CARCIOFI ALLA ROMANA PRODOTTI IN BARATTOLO I migliori prodotti della tradizione alimentare italiana e mediterranea selezionati, cucinati e conservati in pratiche ed innovative confezioni. Una linea completa di specialità nata

Dettagli

finalità 1 - L D G T V L intento di citylive show Valorizzazione del territorio organizzazione regia direzione artistica produzione esecutiva

finalità 1 - L D G T V L intento di citylive show Valorizzazione del territorio organizzazione regia direzione artistica produzione esecutiva L D G T V 1 - Cityliveshow o r g a n i z z a z i o n e e m a n a g e m e n t a c u r a d i c i t y l i v e s t y l e p r o d u z i o n i p e r l d g t v organizzazione regia direzione artistica produzione

Dettagli

VISITA DEL ROTARY CLUB PADOVA ALLA BANCA POPOLARE DI VICENZA VICENZA, MERCOLEDI 27 GENNAIO 2010

VISITA DEL ROTARY CLUB PADOVA ALLA BANCA POPOLARE DI VICENZA VICENZA, MERCOLEDI 27 GENNAIO 2010 VISITA DEL ROTARY CLUB PADOVA ALLA BANCA POPOLARE DI VICENZA VICENZA, MERCOLEDI 27 GENNAIO 2010 Mercoledì 27 Gennaio 2010 il Rotary Club Padova, guidato dal suo Presidente Pier Luigi Cereda, ha avuto il

Dettagli

LA VOCE DEGLI ANTA. Autunno

LA VOCE DEGLI ANTA. Autunno È lieta di presentarvi LA VOCE DEGLI ANTA Numero 10, Ottobre 2015 Autunno La terra si veste del giallo delle foglie in autunno. Il vento raccoglie i sussurri dei trepidi uccelli e gioca coi rami avvizziti

Dettagli

ANALISI SITO > CA PESARO

ANALISI SITO > CA PESARO ANALISI SITO > CA PESARO capesaro.visitmuve.it INFO GENERALI su CA PESARO STORIA EDIFICIO ---> Il grandioso palazzo, ora sede della Galleria Internazionale d Arte Moderna, sorge nella seconda metà del

Dettagli

Catalogo corsi Gennaio - Marzo 2015

Catalogo corsi Gennaio - Marzo 2015 Catalogo corsi Gennaio - Marzo 2015 Corsi base Serate a tema Pasticceria e panificazione Alimentazione e benessere Eventi speciali La cucina per bambini e ragazzi Orario corsi: dalle 18.0 alle 21.0* *Eccetto

Dettagli

ricette per cucinare le rane

ricette per cucinare le rane 2 Introduzione Come già detto, le rane sono una prelibatezza per palati fini e anche nel passato, quando era possibile catturarne, venivano cucinate in vari modi, in base anche alla quantità di cui si

Dettagli

Tradizioni di Natale. 3 prodotti, Euro 30,00. www.cadelfico.it

Tradizioni di Natale. 3 prodotti, Euro 30,00. www.cadelfico.it Tradizioni di Natale 3 prodotti, Euro 30,00 Un regalo con i profumi e i sapori del Natale a casa dei nonni: Biscotti di pasta frolla Cavalli a dondolo (360 grammi) de La cucina di Annalisa, Torrone tradizionale

Dettagli

TORTA A STRATI DI HALLOWEEN

TORTA A STRATI DI HALLOWEEN TORTA A STRATI DI HALLOWEEN 1 CATEGORIA: DOLCI Presentazione Nota: Più tempo di raffreddamento Più zucchero a velo q.b. per spolverizzare La torta a strati di Halloween è una torta molto elaborata ma vi

Dettagli

Antipasti. Mousse al prosciutto cotto 4 Pittole salentine 4 Formaggio fresco 5 Torta salata ai carciofi Insalata russa 6 Torta Panaspa 8

Antipasti. Mousse al prosciutto cotto 4 Pittole salentine 4 Formaggio fresco 5 Torta salata ai carciofi Insalata russa 6 Torta Panaspa 8 Antipasti Mousse al prosciutto cotto 4 Pittole salentine 4 Formaggio fresco 5 Torta salata ai carciofi 5 Insalata russa 6 Torta Panaspa 8 3 Mousse al prosciutto cotto 150 g prosciutto cotto 100 g mascarpone

Dettagli

V I E N N A NELL ATMOSFERA MAGICA DELL AVVENTO

V I E N N A NELL ATMOSFERA MAGICA DELL AVVENTO Circ. n.055 Forlì, 18 settembre 2013 Data svolgimento iniziativa: 04/12 08/12/2013 Adesione entro il: 31 ottobre 2013 V I E N N A NELL ATMOSFERA MAGICA DELL AVVENTO E la "porta" che dall Occidente conduce

Dettagli

SOMMARIO. 1 Dolci, Pane e Pizza di Giuliano Pediconi

SOMMARIO. 1 Dolci, Pane e Pizza di Giuliano Pediconi SOMMARIO RICETTE BASE...2 CAKES ALL ARANCIA...2 CIAMBELLA PAESANA...3 DOLCE DEL NONNO...3 PLUM CAKE...4 TORTA AL CAFFÈ...4 TORTA ALLE ALBICOCCHE CON GRANELLONA...5 TORTA ALLE NOCI...6 TORTA GERBAUD...7

Dettagli

ΟΝΟΜΑΤΕΠΩΝΥΜΟ ΜΑΘΗΤΗ/ΤΡΙΑΣ: ΤΟ ΕΞΕΤΑΣΤΙΚΟ ΔΟΚΙΜΙΟ ΑΠΟΤΕΛΕΙΤΑΙ ΑΠΟ ΕΠΤΑ ( 7) ΣΕΛΙΔΕΣ

ΟΝΟΜΑΤΕΠΩΝΥΜΟ ΜΑΘΗΤΗ/ΤΡΙΑΣ: ΤΟ ΕΞΕΤΑΣΤΙΚΟ ΔΟΚΙΜΙΟ ΑΠΟΤΕΛΕΙΤΑΙ ΑΠΟ ΕΠΤΑ ( 7) ΣΕΛΙΔΕΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ 2011-2012 Μάθημα: Iταλικά Επίπεδο: 3 Διάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

COLAZIONE TURCA COLAZIONE

COLAZIONE TURCA COLAZIONE COLAZIONE TURCA Descrizione della tradizionale colazione turca. Noi diamo grande importanza alla prima colazione, soprattutto il fine settimana. Una tipica colazione turca è costituita da fette di formaggio

Dettagli

Indirizzi web per la cultura Sitografia ragionata

Indirizzi web per la cultura Sitografia ragionata Indirizzi web per la cultura Sitografia ragionata Questo documento è abbinato alle dispense e altri materiali forniti durante moduli e docenze dedicati al marketing culturale. Ultimo aggiornamento aprile

Dettagli

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA ASTER Via Cadamosto 7 20122 Milano Tel 02 20404175 Fax 02 20421469 info@spazioaster.it www.spazioaster.it Tutte le attività didattiche

Dettagli

ATTIVITÀ PROGRAMMA DI UNA GIORNATA TIPO MODALITÀ DI PRENOTAZIONE E PAGAMENTO MODULISTICA

ATTIVITÀ PROGRAMMA DI UNA GIORNATA TIPO MODALITÀ DI PRENOTAZIONE E PAGAMENTO MODULISTICA ATTIVITÀ PROGRAMMA DI UNA GIORNATA TIPO MODALITÀ DI PRENOTAZIONE E PAGAMENTO MODULISTICA scheda di iscrizione Campus estivi 2015 regolamento Campus estivi 2015 autorizzazione alla raccolta e alla conservazione

Dettagli

Il mais èoriginario dell America Centrale (Messico e Guatemala).

Il mais èoriginario dell America Centrale (Messico e Guatemala). Il mais èoriginario dell America Centrale (Messico e Guatemala). Una leggenda Maya vuole, che l'uomo sia stato plasmato dagli Dei partendo da un chicco di mais e acqua, conquistandosi una dignità è un'importanza

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

Ventennale del Museo Barovier&Toso

Ventennale del Museo Barovier&Toso Ventennale del Museo Barovier&Toso IL PRIMO MUSEO VETRARIO PRIVATO A VENEZIA FESTEGGIA VENTI ANNI Giugno 2015 S ono ormai trascorsi venti anni dall inaugurazione del Museo Barovier&Toso, unico museo privato

Dettagli

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce.

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. Consiglio Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. La mia famiglia Federico ci presenta la sua famiglia. Guarda il disegno e completa con i nomi della famiglia.

Dettagli

Ecco la nostra mail: graffignanaviva2013@libero.it

Ecco la nostra mail: graffignanaviva2013@libero.it Giovedì, 10 ottobre 2013 F A T T I E M I S F A T T I CIS. UNA FOTO UN RICORDO COME ERAVAMO Succede un po a tutti, frugando nei cassetti di casa, o nei ripostigli o sfogliando vecchi album, di ritrovare

Dettagli

COMITATO DI ROMA della SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI Piazza Firenze, 27 - tel. 06 687 37 22 - www.dantealighieri-roma.it

COMITATO DI ROMA della SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI Piazza Firenze, 27 - tel. 06 687 37 22 - www.dantealighieri-roma.it CARPACCIO DI TROTA Ingredienti per 4 persone: Trota 1 da circa 1 kg Zucchero Insalata mista Fagiolini 200 gr Ravanelli 100 gr Salsa al tartufo 1. Per prima cosa lavate la trota, tagliatela in due filetti,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

4 stagioni di VENEZIA MAGAZINE

4 stagioni di VENEZIA MAGAZINE 4 stagioni di VENEZIA MAGAZINE Spring Winter December February Fall Summer June August March May September - November VENEZIA MADE IN VENETO MAGAZINE racconta le eccellenze di Venezia e del Veneto: la

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI AL MUSEO DEL NOVECENTO

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI AL MUSEO DEL NOVECENTO CORSO DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI AL MUSEO DEL NOVECENTO Organizzato da Museo del Novecento Ad Artem, concessionario servizi educativi Museo del Novecento In collaborazione con Casa editrice Il Castoro

Dettagli

PER IL VERONESE È UN GRANDE RITORNO

PER IL VERONESE È UN GRANDE RITORNO PER IL VERONESE È UN GRANDE RITORNO di Ilaria Turri L illusione della realtà è il titolo della mostra dedicata a Paolo Calieri che si aprirà il prossimo 5 luglio alla Gran Guardia. È un eccezionale evento

Dettagli

Il cannocchiale e il pennello Nuova scienza e nuova arte nell età di Galileo. Pisa, Blu Palazzo 9 maggio 19 luglio 2009

Il cannocchiale e il pennello Nuova scienza e nuova arte nell età di Galileo. Pisa, Blu Palazzo 9 maggio 19 luglio 2009 Il cannocchiale e il pennello Nuova scienza e nuova arte nell età di Galileo Pisa, Blu Palazzo 9 maggio 19 luglio 2009 Progetto di mostra a cura di Lucia Tomasi Tongiorgi e Alessandro Tosi Enti promotori

Dettagli

GHIORA AHARONI DESIGN STUDIO LLC ELLE DECOR ITALIA, MARCH 2013 ISSUE

GHIORA AHARONI DESIGN STUDIO LLC ELLE DECOR ITALIA, MARCH 2013 ISSUE INTERIOR DESIGN AL VILLAGE testi e foto di Ngoc Minh Ngo/Taverne Agency Un progettista innamorato dell arte e il suo rifugio newyorkese. Nell angolo più bohémien di Manhattan l arte decora ogni ambiente

Dettagli

La digestione e i probiotici i.lab Alimentazione 6 e 10 ottobre 2011 Programma educativo gratuito per insegnanti e studenti

La digestione e i probiotici i.lab Alimentazione 6 e 10 ottobre 2011 Programma educativo gratuito per insegnanti e studenti Caro Prof ti scrivo è la newsletter che il Museo ha pensato per te. Se lo desideri, potrai riceverla nella tua casella e-mail. Novità, approfondimenti e occasioni speciali per te con la tua classe, per

Dettagli

Percorsi di Crescita e di Autonomia per giovani adulti con disabilità

Percorsi di Crescita e di Autonomia per giovani adulti con disabilità Percorsi di Crescita e di Autonomia per giovani adulti con disabilità L esperienza della casa appartamento realizzata dall Associazione Genitori Scatenati in collaborazione con l A.S.S. 4 Medio Friuli

Dettagli

ERBE DI MONTAGNA. della Dott.sa Baghino Samantha

ERBE DI MONTAGNA. della Dott.sa Baghino Samantha ERBE DI MONTAGNA della Dott.sa Baghino Samantha Via Blangetti, 29 12080 Pianfei (CN) Tel: +39 3392387240 Fax: +39 0174585433 mail: info@erbedimontagna.it sito internet: www.erbedimontagna.it I Cubotti!

Dettagli

Storia dello Zafferano

Storia dello Zafferano Riso e zafferano Riso Zafferano Origine: India Orientale Arriva in Europa: grazie alla conquista dell Asia da parte di Alessandro Magno All'inizio viene utilizzato: a scopo terapeutico Trionfa definitivamente

Dettagli

collection The Lungarno Magazine

collection The Lungarno Magazine Una nuova rivista che accompagna con classe (nel taglio editoriale, nella eleganza del linguaggio grafico, nella mirata scelta della comunicazione) la mission del gruppo Lungarno Hotel. Un magazine di

Dettagli

Capodimonte. Fonte Wikipedia

Capodimonte. Fonte Wikipedia Capodimonte Fonte Wikipedia Il Museo nazionale di Capodimonte è un museo di Napoli, fu progettato dagli architetti Giovanni Antonio Medrano e Antonio Canevari ubicato all'interno della reggia omonima,

Dettagli

san Valentino innam rati per 2 di Antonia Mattiello e Martino Beria

san Valentino innam rati per 2 di Antonia Mattiello e Martino Beria 3MENU VEG di san Valentino per 2 innam rati o di Antonia Mattiello e Martino Beria Lacucinavegetariana.it 3 Menu Veg per 2 Innamorati LCV EDIZIONI Tutti i diritti riservati Ricette a cura di Martino Beria

Dettagli

Ricette 2015. Alcune idee per i vostri piatti

Ricette 2015. Alcune idee per i vostri piatti Ricette 2015 Alcune idee per i vostri piatti Indice Indice generale Riso orientale alle verdure by DEB...3 Carciofini in agrodolce...4 Mezzemaniche cozze e fagioli...5 Pasta al ragù di melanzane...6 Spaghetti

Dettagli

spring March-May Summer June-August Autumn September-November Winter December-February

spring March-May Summer June-August Autumn September-November Winter December-February spring March-May Summer June-August Autumn September-November Winter December-February VENEZIA made in Veneto racconta le eccellenze di Venezia e del Veneto: la moda, la cultura, l arte, i prodotti, l

Dettagli