ATTIVITA EDUCATIVA 2.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ATTIVITA EDUCATIVA 2."

Transcript

1 ATTIVITA EDUCATIVA 2. Calcolo della latitudine del luogo di osservazione dalle immagini del Sole di mezzanotte. Mr. Miguel Ángel Pío Jiménez. Astronomo Instituto de Astrofísica de Canarias, Tenerife. Dr. Miquel Serra- Ricart. Astronomo Instituto de Astrofísica de Canarias, Tenerife. Mr. Juan Carlos Casado. Astrofotografo tierrayestrellas.com, Barcelona. Dr. Lorraine Hanlon. Astronoma University College Dublin, Irland. Dr. Luciano Nicastro. Astronomo Istituto Nazionale di Astrofisica, IASF Bologna. 1 Obiettivi dell attività. In questa attività impareremo a calcolare la latitudine di un osservatore da immagini digitali e la misura in esse dell'altezza del Sole sull'orizzonte. Gli obiettivi di questa attività sono: - Spiegare il fenomeno del sole di mezzanotte. - Applicare una metodologia per il calcolo di un parametro fisico (Latitudine Geografica) da un osservabili (immagini digitali). - Sostenere l'insegnamento e l'apprendimento della matematica e della fisica, applicando le conoscenze di matematica (algebra e trigonometria) e fisica di base (cinematica) per risolvere un problema pratico. - Comprendere e applicare le tecniche di base di analisi di immagine (scala angolare, misurazione della distanza, ecc.). - Lavorare in modo cooperativo come una squadra, valorizzando i contributi individuali ed esprimendo atteggiamenti democratici. 2 Strumentazione. L attività farà uso di immagini digitali ottenute dal Nord Europa durante il transito di Venere del 6 giugno 2012 (vedi sky-live.tv). 3 Il fenomeno Sole di mezzanotte. Il Sole di mezzanotte è un fenomeno naturale che si verifica nella sua pienezza solo a nord del Circolo Polare Artico e a sud del Circolo Polare Antartico. Dal momento che nel sud del mondo non ci sono insediamenti permanenti sufficientemente vicino al polo (tranne le basi antartiche che sono abitate da alcuni scienziati e personale militare), le regioni abitate che possono godere di questo fenomeno sono tutte nell'emisfero settentrionale: Alaska, Canada, Groenlandia, Norvegia, Svezia, Finlandia, Russia e l'estremità settentrionale dell'islanda. A causa dell inclinazione di circa 23 gradi e 27 minuti dell'asse di rotazione terrestre rispetto all'eclittica, a queste latitudini elevate il Sole non tramonta mai durante l'estate. Midnight Sun 1

2 Figura 1: Mosaico creato per simulare una sequenza di foto del Sole di mezzanotte su 24 ore. Il Sole raggiunge la massima altezza a mezzogiorno, e quella minima a mezzanotte. Crediti: Anda Bereczky. Il Sole di mezzanotte rimane sempre visibile sopra l'orizzonte a queste latitudini (vedi Figura 1). La durata di tempo in cui il sole di mezzanotte rimane visibile dipende dalla latitudine. Ad esempio, al Circolo Polare Artico (latitudine 60 gradi) è visibile solo per 20 ore intorno al solstizio d'estate (tra il 22 e il 24 Giugno), mentre ai poli geografici è visibile per 6 mesi. Ai poli nel corso di un anno, l'alba e il tramonto si osservano una sola volta. Al polo, durante i sei mesi di giorno, il Sole si sposta continuamente vicino all'orizzonte, raggiungendo la sua massima altezza nel cielo al solstizio d'estate. A causa della rifrazione (curvatura della luce solare nell attraversare la nostra atmosfera), il Sole di mezzanotte può essere osservato a latitudini leggermente al di sotto del circolo polare, al massimo fino ad un grado al di sotto (a seconda delle condizioni locali). Ad esempio, il Sole di mezzanotte può essere visto in Islanda, sebbene la maggior parte del paese (l'isola di Grimsey è l eccezione) si trovi a sud del Circolo Polare Artico. Nella più settentrionale delle isole britanniche (e in altri luoghi a latitudini simili) il cielo non diventa completamente buio in questo periodo dell'anno. Come detto, la durata del Sole mezzanotte varia, a seconda della latitudine. Per esempio, nel punto più settentrionale del continente europeo, Capo Nord in Norvegia, il Sole di mezzanotte può essere goduto dal 14 Maggio al 29 Luglio. Tuttavia, un po' più a sud, alla latitudine del Circolo Polare Artico, a Rovaniemi, luogo indicato come riferimento del circolo, è osservabile solo dal 12 Giugno al 1 Luglio. Un quarto del territorio della Finlandia si trova a nord del Circolo Polare Artico e nella parte settentrionale del paese il Sole non tramonta per 73 giorni in estate. Nelle isole Svalbard, in Norvegia, la regione abitata più settentrionale d'europa, non c'è tramonto da 19 Aprile al 23 Agosto circa. Agli estremi sono gli stessi poli, dove il Sole rimane visibile per la metà dell'anno. Trascorso questo tempo, il Sole resta sopra l'orizzonte per parecchie ore ogni giorno, e poi tramonta. Le notti quindi diventano progressivamente più a lunghe, fino al momento opposto dell anno, quando il Sole tramonta per mesi portando alla lunga notte polare. Il momento migliore per osservare questo meraviglioso fenomeno, sarà tra circa le 23:00 e le 01:00 dalla Norvegia. Questo è il momento in cui possiamo vedere come il Sole scende verso l'orizzonte, acquisendo il tipico colore arancio di un tramonto convenzionale, ma poi, invece di nascondersi, raggiungerà un punto in cui comincerà a salire di nuovo, trasformando il tramonto in un'alba. Per il resto del "giorno", il Sole non si vede mai alto come siamo abituati a vederlo da altre latitudini durante l'estate. Pertanto, durante questo periodo, appena al di sopra Midnight Sun 2

3 del Circolo Polare Artico, il Sole non è così intenso come ci si aspetterebbe in questo periodo dell'anno Le notti bianche. Nelle regioni settentrionali della Russia e in altri luoghi che si trovano sopra di 60 gradi di latitudine, ma sono a sud del Circolo Polare Artico (o a nord del Circolo Polare Antartico nell'emisfero meridionale) non si verifica il Sole di mezzanotte, ma si verifica il crepuscolo a mezzanotte. Il Sole tramonta, ma non va più di 6 gradi sotto l'orizzonte (che definisce il crepuscolo), le attività giornaliere, così come la lettura, sono possibili senza luce artificiale, a condizione che il cielo non sia nuvoloso. Questo fenomeno naturale è popolarmente conosciuto con il nome Notti Bianche. Figura 2: Fuochi d artificio all inaugurazione del Festival delle Notti Bianche a San Pietroburgo, Russia. La barca a vela con le vele scarlatte è la fregata Standart (costruita da Pietro I di Russia) La notte polare. La notte polare si verifica durante l'inverno, quando il Sole non sorge per un lungo periodo di tempo e le giornate sono nelle tenebre. In luoghi come le isole Svalbard, la notte polare si estende dal 28 Ottobre fino al 14 Febbraio. Nelle regioni all'interno dei circoli polari (latitudini superiori a 66 gradi a nord o sud), il periodo di tempo in cui il Sole è sotto l'orizzonte varia da 20 ore al Circolo Artico e Antartico, a 179 giorni ai poli nord e sud. Tuttavia, tutto questo tempo non è classificato come notte polare, perché potrebbe esserci della luce del sole dovuta alla rifrazione. E' interessante notare che il Sole resta sopra l'orizzonte per 186 giorni (rispetto ai 179 sotto). La differenza è dovuta solo al fatto che anche se il Sole è solo parzialmente sopra l'orizzonte, è considerato giorno. Midnight Sun 3

4 Figura 3: Notte Polare in Nord Europa. Longyerbyen, Svalbard, Norway. 4 Metodologia 4.1. Movimento apparente del Sole sulla Sfera Celeste. La posizione del Sole sembra cambiare durante il corso dell'anno, così che i punti in cui sorge e tramonta cambiano continuamente. In realtà, ovviamente, sono la posizione e l orientamento della Terra rispetto al Sole che cambiano (Figura 4). Tuttavia, adottiamo qui la convenzione che sia il Sole ad essere in movimento. Il 21 Marzo, equinozio di primavera, il Sole sorge a Est e tramonta ad Ovest. Col passare dei giorni, questi punti si spostano verso nord, prima rapidamente, poi lentamente, fino al 21 Giugno quando, al solstizio d'estate, il Sole raggiunge la massima altezza sopra l'orizzonte per le latitudini settentrionali. Alba e tramonto sono nelle loro posizioni più settentrionali. Midnight Sun 4

5 Figura 4: Rappresentazione del giorno e della notte in funzione del periodo dell anno e dell orbita della Terra attorno al Sole. Dal 21 Giugno, alba e tramonto si muovono lentamente alle loro posizioni di equinozio, da est verso ovest, fino al 22/23 Settembre, equinozio autunnale. Continuano poi a muoversi verso sud fino al 22 Dicembre, solstizio d'inverno. Trascorso tale termine, le posizioni di alba e tramonto iniziano la loro migrazione verso nord ancora una volta, ritornando alla posizione dell equinozio di primavera dopo un anno. L'asse terrestre è inclinato di un angolo di 23 27' rispetto alla linea perpendicolare al piano orbitale (Figura 5). La traiettoria del Sole attraverso il cielo e la sua declinazione quindi cambiano nel corso di un anno (Figura 6) in cui la declinazione del Sole è l'angolo tra i raggi del Sole e il piano dell'equatore terrestre. Figure 5: L asse di rotazione della Terra è inclinato di 23 o 27' rispetto al Polo Nord. Crediti: Wikimedia commons. Midnight Sun 5

6 Figura 6: Declinazione del Sole nel corso di un anno (www.astro.virginia.edu/class/oconnell/astr130). Prima che il Sole attraversi l'equatore il 21 Marzo, la sua declinazione è negativa (Figura 6), mentre all'equinozio di primavera il 21 Marzo la sua declinazione è zero. L'altezza massima del Sole sopra l'orizzonte è 90 gradi meno la latitudine del luogo dell'osservatore, φ (cioè 90 φ). La lunghezza del giorno è uguale alla lunghezza della notte all'equinozio. Nei giorni successivi, la declinazione del Sole è positiva, e continua ad aumentare fino a raggiungere 23 27' al solstizio d'estate quando è sopra la testa a mezzogiorno al Tropico del Cancro. Nell'emisfero nord questo è il giorno più lungo e la notte più corta dell'anno e il Sole raggiunge la massima altezza sopra l'orizzonte (= 90 φ = 23 27'). Da allora la declinazione del sole comincia a diminuire fino a 0 o nuovamente il 21 Settembre, momento in cui la lunghezza della giornata uguale nuovamente a quella della notte. La declinazione continua a diminuire, ora con valori negativi, fino al solstizio d'inverno, quando è sopra la testa a mezzogiorno al Tropico del Capricorno (21 Dicembre), raggiungendo il valore minimo di declinazione di 23º 27'. La notte più lunga e il giorno più corto si verificano in questo giorno e l'altezza del Sole sull'orizzonte raggiunge il valore minimo per gli osservatori dell'emisfero settentrionale. La Figura 7 illustra le latitudini a cui si ha la massima altezza del Sole in queste date fondamentali dell anno. Figura 7: Latitudini a cui il Sole è alla sua massima declinazione nel corso di un anno (www.geog.ucsb.edu/~joel/g110_w08/). Midnight Sun 6

7 4.2. Metodo per calcolare la latitudine. Abbiamo visto nella Sezione 4.1 che la quota massima del Sole dipende non solo dalla latitudine dell'osservatore, ma anche dal periodo dell'anno, dal momento che la declinazione del Sole varia da 23.5 al solstizio d'inverno, a 23.5 al solstizio d'estate, ed è zero agli equinozi. Per calcolare l'altezza del Sole a mezzanotte, in un certo luogo sulla Terra, si usa la seguente espressione: h s = δ s (90 ϕ), dove h s è l altezza del Sole sopra l orizzonte a mezzanotte, φ è la latitudine dell osservatore e δ s è la declinazione del Sole nel giorno considerato. Nel nostro caso, ϕ è la quantità che vogliamo determinare quindi riarrangiando l equazione sopra otteniamo: ϕ = 90 δ s + h s Equazione [1] Teniamo presente che, per semplificare i calcoli, tutti i valori devono essere espressi nelle stesse unità, gradi in questo caso Calcolo dell altezza del Sole sull orizzonte. Misurare l'altezza del Sole è relativamente semplice, e può essere determinata direttamente dalle immagini al momento del passaggio del Sole attraverso il meridiano a mezzanotte. Poiché tale distanza sarà misurata nell'immagine, l unità più semplice da utilizzare per la misura è il numero di pixel. In seguito si applicherà un fattore di scala per convertire la dimensione di un pixel e h s in gradi. 5 Misura del 6 Giugno 2012 da Tromsø, Norvegia Descrizione degli strumenti. Per l'osservazione del fenomeno e la registrazione di immagini in tempo reale, sarà utilizzata una Canon 5D Mark II da 21 M-pixel in combinazione con un filtro idoneo per l'osservazione del Sole Esempi di calcolo per Tromsø. Vogliamo determinare la latitudine da cui l'osservatore sta prendendo le immagini del Sole di mezzanotte. Seguendo il ragionamento teorico sopra abbiamo bisogno di conoscere l'altezza del Sole sopra l'orizzonte al momento e il valore della sua declinazione per il giorno di osservazione, in modo che questi valori possano essere sostituiti nell equazione [1]. Utilizzando un software astronomico che ci permette di sapere, per il 6 giugno 2012, l'altezza a cui il Sole sarà sopra l'orizzonte al momento del Sole di mezzanotte. In questo esempio, per calcolare il fattore di scala di cui abbiamo discusso, usiamo la dimensione del Sole in questa immagine (Figura 8), che è di 42 pixel. La dimensione angolare del Sole è una quantità nota, 0.525º. Quindi applicando il ragionamento della sezione precedente, il valore di scala, ε, è il seguente: Midnight Sun 7

8 Figura 8: Rappresentazione schematica dell altezza hs che si usa nei calcoli.!"#$# ℇ = = !"#$%/!"#$% 42!"# L altezza hs del Sole nell immagine risulta essere 195 pixel, vale a dire che hs = 2 25' 48". Dalle effemeridi, possiamo ottenere il valore della declinazione solare per un dato giorno, che in questo caso è il 6 Giugno Il valore è: δs = 22º 39' 39.42" In fine, sostituendo nell Equazione [1], troviamo che la latitudine dell osservatore è ϕ = 90 δs + hs = 69.77º = 69º 46' 8.58" dove δs, come menzionato è la declinazione del Sole e hs è la suo altezza sull orizzonte misurata in gradi. 6 Suggerimenti Internet. La sfera celeste. Introduzione a sistemi di coordinate astronomici. Trasmissione del transito di Venere in tempo reale su Internet: Spedizioni scientifiche del gruppo Shelios. Sole di mezzanotte visto da Fjellheisen. 360º - Panorama Collezioni di immagini. Midnight Sun 8

6. Le conseguenze del moto di rivoluzione

6. Le conseguenze del moto di rivoluzione eclittica cerchio massimo sulla sfera celeste percorso apparente del Sole durante l'anno. interseca l'equatore celeste in due punti o nodi : Punto vernale (o punto γ o punto di Ariete) nodo ascendente.

Dettagli

LA FORMA DELLA TERRA

LA FORMA DELLA TERRA LA FORMA DELLA TERRA La forma approssimativamente sferica della Terra può essere dimostrata con alcune prove fisiche, valide prima che l Uomo osservasse la Terra dallo Spazio: 1 - Avvicinamento di una

Dettagli

Cenni di geografia astronomica. Giorno solare e giorno siderale.

Cenni di geografia astronomica. Giorno solare e giorno siderale. Cenni di geografia astronomica. Tutte le figure e le immagini (tranne le ultime due) sono state prese dal sito Web: http://www.analemma.com/ Giorno solare e giorno siderale. La durata del giorno solare

Dettagli

Cartografia, topografia e orientamento

Cartografia, topografia e orientamento Cartografia, topografia e orientamento Mappa tratta dall archivio dei musei vaticani ANVVFC,, Presidenza Nazionale, febbraio 2008 pag 1 Orbita terrestre e misura del tempo Tutti sappiamo che la terra non

Dettagli

Scegli per ciascuna risposta l'alternativa corretta. Scegli per ciascuna risposta l'alternativa corretta

Scegli per ciascuna risposta l'alternativa corretta. Scegli per ciascuna risposta l'alternativa corretta ERIICA La Terra e la Luna Cognome Nome Classe Data I/1 ero o also? L eclisse di Sole è dovuta all ombra della Luna che si proietta sulla Terra Durante un eclisse di Sole la Luna può oscurare il Sole anche

Dettagli

Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno

Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno Lucia Corbo e Nicola Scarpel Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno 2 SD ALTEZZA DEL SOLE E LATITUDINE Per il moto di Rivoluzione che la Terra compie in un anno intorno al Sole, ad un osservatore

Dettagli

ASTRONOMIA SISTEMI DI RIFERIMENTO

ASTRONOMIA SISTEMI DI RIFERIMENTO Sfera celeste ASTRONOMIA Il cielo considerato come l'interno di una sfera cava al fine di descrivere le posizioni e i movimenti degli oggetti astronomici. Ogni particolare osservatore è situato al centro

Dettagli

LA LETTURA DELLA CARTA TOPOGRAFICA Guida all Orientamento G.Corbellini, Ed. Zanichelli 1985

LA LETTURA DELLA CARTA TOPOGRAFICA Guida all Orientamento G.Corbellini, Ed. Zanichelli 1985 LA LETTURA DELLA CARTA TOPOGRAFICA Guida all Orientamento G.Corbellini, Ed. Zanichelli 1985 UN PO' DI GEOGRAFIA: I PUNTI CARDINALI Prima di intraprendere la nostra avventura in compagnia della carta e

Dettagli

I MOTI DELLA TERRA NELLO SPAZIO

I MOTI DELLA TERRA NELLO SPAZIO LC23.03.06 I MOTI DELLA TERRA NELLO SPAZIO Prerequisiti: conoscenza del sistema metrico decimale e delle figure geometriche conoscenza del pianeta Terra Obiettivi: studiare i moti che riguardano la Terra

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale A. Vespucci

Istituto Comprensivo Statale A. Vespucci Istituto Comprensivo Statale A. Vespucci Via Stazione snc, 89811 Vibo Valentia Marina Tel. 0963/572073 telefax 0963/577046 Cod. mecc. VVIC82600R cod. fiscale 96013890791 Distretto Scol. n. 14 vvic82600r@istruzione.it

Dettagli

Il calore del sole e le fasce climatiche della terra

Il calore del sole e le fasce climatiche della terra Il calore del sole e le fasce climatiche della terra 1 Il sole trasmette energia e calore alla terra. Ma, dato che la terra ha una forma simile a quella di una sfera, che ruota su se stessa attorno a un

Dettagli

unità A3. L orientamento e la misura del tempo

unità A3. L orientamento e la misura del tempo giorno Sole osservazione del cielo notte Stella Polare/Croce del sud longitudine in base all ora locale Orientamento coordinate geografiche latitudine altezza della stella Polare altezza del Sole bussola

Dettagli

LEZIONI DEL LABORATORIO DI PROGETTAZIONE TECNICA E STRUTTURALE - A.A. 2013-14 DOCENTE ING. GIUSEPPE DESOGUS IL PERCORSO DEL SOLE

LEZIONI DEL LABORATORIO DI PROGETTAZIONE TECNICA E STRUTTURALE - A.A. 2013-14 DOCENTE ING. GIUSEPPE DESOGUS IL PERCORSO DEL SOLE LEZIONI DEL LABORATORIO DI PROGETTAZIONE TECNICA E STRUTTURALE - A.A. 2013-14 DOCENTE ING. GIUSEPPE DESOGUS IL PERCORSO DEL SOLE LA POSIZIONE DEL SOLE È noto che la terra ruota intorno al sole muovendosi

Dettagli

Indica il numero delle ore giornaliere nelle quali un punto (o una superficie) è colpito dalla radiazione solare.

Indica il numero delle ore giornaliere nelle quali un punto (o una superficie) è colpito dalla radiazione solare. APPUNTI SUI PERCORSI SOLARI Bibliografia Manuale di architettura bioclimatica - Cristina Benedetti Maggioli Editore SOLEGGIAMENTO. SOLEGGIAMENTO = NUMERO DI ORE Indica il numero delle ore giornaliere nelle

Dettagli

1 Tempo del Sole e tempo degli orologi

1 Tempo del Sole e tempo degli orologi Lucia Corbo e Nicola Scarpel 3SD TEMPO SOLARE E LONGITUDINE 1 Tempo del Sole e tempo degli orologi La durata del giorno solare, cioè il tempo che intercorre tra due passaggi del Sole in meridiano in una

Dettagli

TERRA: FORMA E MOVIMENTI

TERRA: FORMA E MOVIMENTI ISTITUTO AMSICORA I.P.I.A. OLBIA TERRA: FORMA E MOVIMENTI PROF.SSA PORTAS NERINA FORMA E MOVIMENTI DELLA TERRA La Terra e' il terzo pianeta del Sistema Solare, ha un raggio di 6378 km e dista dal Sole

Dettagli

ATTIVITA EDUCATIVA Calcolo dell Attività Solare. Il numero di Wolf.

ATTIVITA EDUCATIVA Calcolo dell Attività Solare. Il numero di Wolf. ATTIVITA EDUCATIVA Calcolo dell Attività Solare. Il numero di Wolf. Autori: Dr. Miquel Serra-Ricart. Astronomo dell Istituto di Astrofisica, Isole Canarie. Mr. Juan Carlos Casado. Astrofotografo di tierrayestrellas.com,

Dettagli

IL CIELO. INAF - Osservatorio Astronomico di Trieste (b) Istituto Comprensivo S. Giovanni Sc. Sec. di primo grado M. Codermatz" - Trieste

IL CIELO. INAF - Osservatorio Astronomico di Trieste (b) Istituto Comprensivo S. Giovanni Sc. Sec. di primo grado M. Codermatz - Trieste IL CIELO G. Iafrate (a), M. Ramella (a) e V. Bologna (b) (a) INAF - Osservatorio Astronomico di Trieste (b) Istituto Comprensivo S. Giovanni Sc. Sec. di primo grado M. Codermatz" - Trieste Questo modulo

Dettagli

SOLE TERRA LUNA Percorso didattico A cura di Cosetta Bigalli

SOLE TERRA LUNA Percorso didattico A cura di Cosetta Bigalli COMUNE DI BOLOGNA CULTURA LABORATORIO PER LA DIDATTICA SOLE TERRA LUNA Percorso didattico A cura di Cosetta Bigalli SOLE TERRA LUNA I moti della Terra e della Luna e le loro conseguenze Giovanna Fortuzzi

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

-13 Novembre 2011 ore 21.00: Le zone in ombra sono l Europa, l Asia, quasi tutta l Africa e il Polo Sud.

-13 Novembre 2011 ore 21.00: Le zone in ombra sono l Europa, l Asia, quasi tutta l Africa e il Polo Sud. 1 Sommario RELAZIONE SULLE LEZIONI DI INFORMATICA... 3 Prima lezione: il sito www.fourmilab.it... 3 Vista from Sun e Night Side... 6 L alternarsi del dì e della notte... 7 Diversa durata del dì e della

Dettagli

Sole e ombre sul mappamondo da terrestri di Lucia Corbo

Sole e ombre sul mappamondo da terrestri di Lucia Corbo Sole e ombre sul mappamondo da terrestri di Lucia Corbo Mappamondo orientato da extraterrestri Tutti i mappamondi in commercio sono costruiti con l'asse della Terra inclinato di 23 27' rispetto alla verticale;

Dettagli

1.6 Che cosa vede l astronomo

1.6 Che cosa vede l astronomo 1.6 Che cosa vede l astronomo Stelle in rotazione Nel corso della notte, la Sfera celeste sembra ruotare attorno a noi. Soltanto un punto detto Polo nord celeste resta fermo; esso si trova vicino a una

Dettagli

I MOTI DELLA TERRA I MOTI LUNARI

I MOTI DELLA TERRA I MOTI LUNARI I MOTI DELLA TERRA alternanza dì-notte moto di rotazione moto di rivoluzione conseguenze conseguenze schiacciamento polare spostamento della direzione dei corpi in moto sulla superficie diversa durata

Dettagli

OROLOGIO SOLARE Una meridiana equatoriale

OROLOGIO SOLARE Una meridiana equatoriale L Osservatorio di Melquiades Presenta OROLOGIO SOLARE Una meridiana equatoriale Il Sole, le ombre e il tempo Domande guida: 1. E possibile l osservazione diretta del Sole? 2. Come è possibile determinare

Dettagli

L IMMAGINE DELLA TERRA

L IMMAGINE DELLA TERRA L IMMAGINE DELLA TERRA 1 Capitolo 1 L orientamento e la misura del tempo Paralleli e meridiani La Terra ha, grossomodo, la forma di una sfera e dunque ha un centro dove si incontrano gli infiniti diametri.

Dettagli

CAPITOLO 1 L ASTRONOMIA DESCRITTIVA

CAPITOLO 1 L ASTRONOMIA DESCRITTIVA CAPITOLO 1 L ASTRONOMIA DESCRITTIVA Un famoso scienziato (secondo alcuni fu Bertrand Russell) tenne una volta una conferenza pubblica su un argomento di astronomia. Egli parlò di come la Terra orbiti intorno

Dettagli

ORIENTARSI sulla TERRA

ORIENTARSI sulla TERRA ORIENTARSI sulla TERRA significato del termine orientarsi : il termine orientarsi indica letteralmente la capacità di individuare l oriente e fa quindi riferimento alla possibilità di localizzare i quattro

Dettagli

L orientamento e la misura del tempo

L orientamento e la misura del tempo L orientamento e la misura del tempo Isola di Sakhalin (Unione Sovietica), 1 settembre 1983. Un volo di linea della Korean Air Lines, con a bordo 289 persone tra passeggeri e membri dell equipaggio, entra,

Dettagli

Introduzione al sistema GPS. Corso GPS riservato ai soci

Introduzione al sistema GPS. Corso GPS riservato ai soci Introduzione al sistema GPS Corso GPS riservato ai soci Agenda 1. Generalità sul sistema GPS 2. Principi di orientamento 2 Generalità sul sistema GPS 3 NAVSTAR GPS, a cosa serve Il NAVSTAR GPS (Navigation

Dettagli

Esperienze di insegnamento dell astronomia tra scuola primaria e secondaria di primo grado

Esperienze di insegnamento dell astronomia tra scuola primaria e secondaria di primo grado Esperienze di insegnamento dell astronomia tra scuola primaria e secondaria di primo grado Prof. Cristina Terminiello Complejo Plaza del Cielo Esquel Chubut crister@speedy.com.ar movimenti del sole rispetto

Dettagli

La rappresentazione fornita dalle carte geografiche è:

La rappresentazione fornita dalle carte geografiche è: Le proiezioni geografiche La rappresentazione fornita dalle carte geografiche è: approssimata ridotta simbolica È approssimata perché non è possibile sviluppare su un piano una superficie sferica senza

Dettagli

RADIAZIONE SOLARE. 99% dell energia compresa in λ 0.15 4 µ: 9% nell uv (λ < 0.4µ) 49% nel visibile (0.4 < λ < 0.8µ) 42% nell IR (λ > 0.

RADIAZIONE SOLARE. 99% dell energia compresa in λ 0.15 4 µ: 9% nell uv (λ < 0.4µ) 49% nel visibile (0.4 < λ < 0.8µ) 42% nell IR (λ > 0. BILANCIO AL TOP DELL ATMOSFERA RADIAZIONE SOLARE 99% dell energia compresa in λ 0.15 4 µ: 9% nell uv (λ < 0.4µ) 49% nel visibile (0.4 < λ < 0.8µ) 42% nell IR (λ > 0.8µ) L intensità della radiazione solare

Dettagli

TERRA. 2012 Copyright lamaestraenza.altervista.org

TERRA. 2012 Copyright lamaestraenza.altervista.org TERRA Terzo pianeta in ordine di distanza dal Sole, la Terra si è formata 4,5 miliardi di anni fa insieme a tutti gli altri corpi che popolano il sistema solare. Essa ha una forma quasi sferica a causa

Dettagli

Olimpiadi Italiane di Astronomia 2011. Prova Teorica - Categoria Senior

Olimpiadi Italiane di Astronomia 2011. Prova Teorica - Categoria Senior Olimpiadi Italiane di Astronomia 2011 Finale Nazionale Reggio Calabria 17 Aprile 2011 Prova Teorica - Categoria Senior Problema 1. La teoria della relatività generale permette di calcolare l angolo di

Dettagli

Lezione 2: come si descrive il trascorrere del tempo

Lezione 2: come si descrive il trascorrere del tempo Lezione 2 - pag.1 Lezione 2: come si descrive il trascorrere del tempo 2.1. Il tempo: un concetto complesso Che cos è il tempo? Sembra una domanda tanto innocua, eppure Sembra innocua perché, in fin dei

Dettagli

La rotazione terrestre ed il giorno

La rotazione terrestre ed il giorno La rotazione terrestre ed il giorno La rotazione terrestre genera il giorno che ha lunghezza diversa di alcuni minuti nel corso dell anno, mentre per il tempo civile tutti i giorni sono di ventiquattro

Dettagli

L Aurora Boreale 24-29 Agosto 2013 (00:30-1:30 UT), Groenlandia (Danimarca)

L Aurora Boreale 24-29 Agosto 2013 (00:30-1:30 UT), Groenlandia (Danimarca) L Aurora Boreale 24-29 Agosto 2013 (00:30-1:30 UT), Groenlandia (Danimarca) Il Fenomeno Anno 2013: Massimo dell attività solare. In base alle ultime osservazioni effettuate, il Sole inizierà il 24 o periodo

Dettagli

L elemento fondamentale è l obiettivo, ovvero la lente o lo specchio che forniscono l immagine dell oggetto.

L elemento fondamentale è l obiettivo, ovvero la lente o lo specchio che forniscono l immagine dell oggetto. Il telescopio, è lo strumento ottico impiegato in astronomia, per osservare e studiare gli oggetti celesti. È generalmente separato in due componenti principali: una parte ottica (costituita dal tubo delle

Dettagli

RELAZIONE ABBAGLIAMENTO VISIVO R.08. IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA 7,17 MWp VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A V.I.A. "PROGETTO DEFINITIVO"

RELAZIONE ABBAGLIAMENTO VISIVO R.08. IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA 7,17 MWp VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A V.I.A. PROGETTO DEFINITIVO REGIONE TOSCANA PROVINCIA LIVORNO IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA 7,17 MWp Strada Loc. Forni Comune di Suvereto VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A V.I.A. "PROGETTO DEFINITIVO" RETE RINNOVABILE S.R.L. Via

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Le ore e gli orologi solari nel tempo: dai babilonesi ad oggi

Le ore e gli orologi solari nel tempo: dai babilonesi ad oggi Le ore e gli orologi solari nel tempo: dai babilonesi ad oggi Francesco Flora Liceo Scientifico B. Touschek, Grottaferrata, 23 maggio 2014 La meridiana del faraone Thumotsi III (1450 a.c.) Il monumento

Dettagli

Master in didattica delle scienze II livello Università degli studi di Udine A.A. 2006-2007 e 2007-2008 Approfondimento L analemma

Master in didattica delle scienze II livello Università degli studi di Udine A.A. 2006-2007 e 2007-2008 Approfondimento L analemma Master in didattica delle scienze II livello Università degli studi di Udine A.A. 2006-2007 e 2007-2008 Approfondimento L analemma A cura di Mariani Cristina 1 Misurazione del tempo e sistema metrico sessagesimale...2

Dettagli

COM È FATTA UNA MERIDIANA

COM È FATTA UNA MERIDIANA COM È FATTA UNA MERIDIANA L orologio solare a cui noi comunemente diamo il nome di meridiana, in realtà dovrebbe essere chiamato quadrante; infatti è così che si definisce il piano su cui si disegnano

Dettagli

IL MAPPAMONDO PARALLELO

IL MAPPAMONDO PARALLELO IL MAPPAMONDO PARALLELO Si libera il globo dal suo supporto Si orienta il globo in modo che il paese dell osservatore sia in cima a esso Si ruota il globo in modo che il suo asse sia nel piano meridiano

Dettagli

OROLOGI SOLARI: 26/03/2005 Ing. Mauro Maggioni

OROLOGI SOLARI: 26/03/2005 Ing. Mauro Maggioni OROLOGI SOLARI: ASTRONOMIA e ARTE 26/03/2005 Ing. Mauro Maggioni IL SOLE e le OMBRE - Durante il corso del giorno il Sole compie un tragitto apparente nel cielo - Ciò significa che è possibile relazionare

Dettagli

Meridiane sferiche. al XVII Seminario Nazionale di Gnomonica dell Unione Astrofili Italiani

Meridiane sferiche. al XVII Seminario Nazionale di Gnomonica dell Unione Astrofili Italiani Meridiane sferiche PP della memoria Dagli orologi solari sferici al mappamondo parallelo uno strumento didattico in pubblicazione negli Atti presentato a Pescia (Pistoia) 15-17 Aprile 2011 al XVII Seminario

Dettagli

Esercitazioni Capitolo 3 II Approfondimenti sulla radiazione solare

Esercitazioni Capitolo 3 II Approfondimenti sulla radiazione solare Esercitazioni Capitolo 3 II Approfondimenti sulla radiazione solare 1) Si valuti per Genova (λ = 44 24 ) e Palermo (λ = 38 08') la massima altezza angolare β raggiunta sul piano dell orizzonte dal sole

Dettagli

Studio delle ombre. Facoltà di Architettura Luigi Vanvitelli Seconda Università degli Studi di Napoli

Studio delle ombre. Facoltà di Architettura Luigi Vanvitelli Seconda Università degli Studi di Napoli Studio delle ombre Facoltà di Architettura Luigi Vanvitelli Seconda Università degli Studi di Napoli CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL ARCHITETTURA Laboratorio di Costruzione dell'architettura 1 A -- a.a.

Dettagli

Laboratorio di Astronomia

Laboratorio di Astronomia ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. SARTO Laboratorio di Astronomia Un esperienza scolastica attorno al cielo e alla misura del tempo A CURA DELLA PROF. ELSA STOCCO INDICE IL SOLE E LA MISURA DEL TEMPO 3-4

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Figura 4. Conclusione

Figura 4. Conclusione Forza di Coriolis La forza di Coriolis é una forza che si manifesta su un corpo all interno di un sistema di riferimento (SDR) rotante, quale la terra che ruota su se stessa, quando il corpo stesso si

Dettagli

IL MOTO di ROTAZIONE. CONSEGUENZE del MOTO di ROTAZIONE

IL MOTO di ROTAZIONE. CONSEGUENZE del MOTO di ROTAZIONE IL MOTO di ROTAZIONE moto di rotazione: il moto di rotazione è il movimento che la Terra compie attorno al proprio asse, da ovest verso est, in senso antiorario per un osservatore posto al polo nord celeste;

Dettagli

Mostra astronomica al Planetario Itinerante

Mostra astronomica al Planetario Itinerante Museo Civico di Storia Naturale Società Piacentina di Scienze Naturali Mostra astronomica al Planetario Itinerante Curatore Dott. Ing. Cifalinò Michele Anno 2013-2014 INDICE INDICE... 2 SCOPO DEL PROGETTO...

Dettagli

AERONAUTICA MILITARE CENTRO NAZIONALE METEOROLOGIA E CLIMATOLOGIA AERONAUTICA. Servizio di Climatologia e Documentazione EFFEMERIDI AERONAUTICHE

AERONAUTICA MILITARE CENTRO NAZIONALE METEOROLOGIA E CLIMATOLOGIA AERONAUTICA. Servizio di Climatologia e Documentazione EFFEMERIDI AERONAUTICHE AERONAUTICA MILITARE CENTRO NAZIONALE DI METEOROLOGIA E CLIMATOLOGIA AERONAUTICA Servizio di Climatologia e Documentazione EFFEMERIDI AERONAUTICHE 2 0 1 5 AERONAUTICA MILITARE CENTRO NAZIONALE DI METEOROLOGIA

Dettagli

LA MISURA DEL TEMPO. Ma. 12/02 Versione del: 21/12/02 1

LA MISURA DEL TEMPO. Ma. 12/02 Versione del: 21/12/02 1 Il Tempo Siderale Quando, per la misura del tempo, usiamo i termini "ore", "minuti" e "secondi", intendiamo riferirci a unità di Tempo Civile, o Tempo Solare Medio, che è il tempo misurato dai comuni orologi.

Dettagli

EFFEMERIDI AERONAUTICHE

EFFEMERIDI AERONAUTICHE AERONAUTICA MILITARE CENTRO NAZIONALE DI METEOROLOGIA E CLIMATOLOGIA AERONAUTICA Servizio di Climatologia e Documentazione EFFEMERIDI AERONAUTICHE 2014 INDICE Descrizione e modalità d impiego.... III Tavole

Dettagli

Gianni Ferrari FORMULE E METODI PER LO STUDIO DEGLI OROLOGI SOLARI PIANI

Gianni Ferrari FORMULE E METODI PER LO STUDIO DEGLI OROLOGI SOLARI PIANI Gianni Ferrari FORMULE E METODI PER LO STUDIO DEGLI OROLOGI SOLARI PIANI INDICE ix PARTE I - Definizioni e considerazioni generali Capitolo 1 1 Coordinate equatoriali e azimutali del Sole Relazioni fondamentali

Dettagli

Questa regione include l'oceano Artico, le estreme terre settentrionali di

Questa regione include l'oceano Artico, le estreme terre settentrionali di Le zone polari sono caratterizzate da un clima freddo che non supera gli 0 C. la vita non è quasi possibile per il clima molto rigido. Le regioni polari della Terra sono le aree del globo che circondano

Dettagli

Sopra. l orizzonte. Jaime Fabregat Rosa Mª Ros. Prima edizione: Luglio 2012 EU-UNAWE, 2012. Jaime Fabregat, Rosa M. Ros, 2012 per il testo

Sopra. l orizzonte. Jaime Fabregat Rosa Mª Ros. Prima edizione: Luglio 2012 EU-UNAWE, 2012. Jaime Fabregat, Rosa M. Ros, 2012 per il testo sopra l orizzonte Sopra Prima edizione: Luglio 2012 EU-UNAWE, 2012 Jaime Fabregat, Rosa M. Ros, 2012 per il testo Maria Vidal, 2012 per le illustrazioni. Edizione: Jaime Fabregat Fillet e Rosa M. Ros Ferré

Dettagli

Modulo A ORIENTARSI SULLA TERRA PREREQUISITI IN ENTRATA: Conoscere la struttura del Sistema Solare

Modulo A ORIENTARSI SULLA TERRA PREREQUISITI IN ENTRATA: Conoscere la struttura del Sistema Solare Modulo A ORIENTARSI SULLA TERRA PREREQUISITI IN ENTRATA: Conoscere la struttura del Sistema Solare Unità Didattica 1: La Terra OBIETTIVI - Conoscere la forma e le dimensioni della Terra La Terra non è

Dettagli

Unità 4 Paragrafo 1 La forma e le dimensioni della Terra

Unità 4 Paragrafo 1 La forma e le dimensioni della Terra Unità 4 Paragrafo 1 La forma e le dimensioni della Terra forma ellissoide di rotazione più precisamente geoide sfera schiacciata ai poli solido più gonio dove ci sono i continenti e un po depresso nelle

Dettagli

IL SOLE IRRAGGIAMENTO DELLE TERRA E PANNELLI FOTOVOLTAICI

IL SOLE IRRAGGIAMENTO DELLE TERRA E PANNELLI FOTOVOLTAICI IL SOLE IRRAGGIAMENTO DELLE TERRA E PANNELLI FOTOVOLTAICI Il Sole Il Sole è la stella a noi più vicina e quella che consente la vita sulla Terra. Il Sole è una sfera con un diametro di 1,4 milioni di chilometri

Dettagli

Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore

Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore La terra ha la forma di una sfera e per rappresentarla si usa il Mappamondo chiamato anche globo I geografi hanno tracciato sul mappamondo

Dettagli

I punti cardinali EST ORIENTE LEVANTE OVEST OCCIDENTE PONENTE SUD MEZZOGIORNO MERIDIONE NORD MEZZANOTTE SETTENTRIONE

I punti cardinali EST ORIENTE LEVANTE OVEST OCCIDENTE PONENTE SUD MEZZOGIORNO MERIDIONE NORD MEZZANOTTE SETTENTRIONE I punti cardinali Sin dall antichità l uomo ha osservato il movimento apparente del Sole e ha notato che sorge sempre dalla stessa parte, a oriente e tramonta dal lato opposto, a occidente. I termini oriente

Dettagli

Eratostene e la misura della Terra

Eratostene e la misura della Terra tradizione e rivoluzione nell insegnamento delle scienze Istruzioni dettagliate per gli esperimenti mostrati nel video Eratostene e la misura della Terra prodotto da Reinventore con il contributo del MIUR

Dettagli

Didascalie Strumenti del Parco Astronomico sulla Rocca di

Didascalie Strumenti del Parco Astronomico sulla Rocca di Comune di Pecetto di Valenza Didascalie Strumenti del Parco Astronomico sulla Rocca di Pecetto di Valenza Progetto, rilevamenti e calcoli di: Luigi Torlai esperto di gnomonica e costruttore di meridiane.

Dettagli

DESCRIZIONE E VERIFICA ABBAGLIAMENTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO

DESCRIZIONE E VERIFICA ABBAGLIAMENTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO DESCRIZIONE E VERIFICA ABBAGLIAMENTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO 1.0 Tipologia dell impianto L impianto consiste in pannelli solari fotovoltaici da installare sulla copertura di immobili ad uso civile abitazione

Dettagli

LATITUDINE E LONGITUDINE

LATITUDINE E LONGITUDINE LATITUDINE E LONGITUDINE La posizione di un punto sul globo terrestre si misura per mezzo dei meridiani e dei paralleli. I meridiani, linee idealmente tracciate intorno alla Terra passando per i poli,

Dettagli

Come scegliere la posizione migliore su una parete

Come scegliere la posizione migliore su una parete Come scegliere la posizione migliore su una parete di Gianpiero Casalegno Viene esaminata la scelta della posizione migliore per un nuovo orologio solare su una parete, tenendo conto della declinazione

Dettagli

Riuscire a leggere il cielo notturno

Riuscire a leggere il cielo notturno Stella Polare - Il cielo del trimestre Il cielo autunnale: gennaio, febbraio e marzo 2011 di Vittorio Napoli (astronomiavisuale@infinito.it) Stella Polare Riuscire a leggere il cielo notturno vuol dire

Dettagli

Fondamenti osservativi di un Mappamondo Parallelo

Fondamenti osservativi di un Mappamondo Parallelo Fondamenti osservativi di un Mappamondo Parallelo Néstor CAMINO Complejo PLAZA DEL CIELO Facultad de Ingeniería (UNPSJB) y ISFD N 804 Esquel, Chubut, Patagonia, ARGENTINA. nestor.camino@speedy.com.ar -

Dettagli

INDICAZIONI DI LAVORO PER L ESTATE- CLASSE PRIMA

INDICAZIONI DI LAVORO PER L ESTATE- CLASSE PRIMA L OSSERVAZIONE DEL CIELO DURANTE L ESTATE E qui riportato il testo distribuito agli studenti alla fine della classe prima che servirà loro da guida per l osservazione del cielo durante i mesi estivi. Si

Dettagli

Moti della Terra. Rotazione Rivoluzione Precessione e nutazioni Moti millenari

Moti della Terra. Rotazione Rivoluzione Precessione e nutazioni Moti millenari Moti della Terra Rotazione Rivoluzione Precessione e nutazioni Moti millenari Asse terrestre 23 27 asse equatore Piano eclittica L asse terrestre -passante per il centro, emergente ai Poli, punti della

Dettagli

Il paesaggio lunare e le sue sorprese

Il paesaggio lunare e le sue sorprese Associazione Esperienza LINEARIS n 1 5 dicembre (Laboratorio 2009 Astrofili di Interdisciplinare Piombino per l Educazione all Astronomia ed alla Ricerca Scientifica) Il paesaggio lunare e le sue sorprese

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... IL SOLE VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: Soe... fotosintesi corofiiana. stagioni... pianeti... orbita...

Dettagli

LA RADIAZIONE SOLARE. Tecnica del Controllo Ambientale. Prof. Maurizio Cellura

LA RADIAZIONE SOLARE. Tecnica del Controllo Ambientale. Prof. Maurizio Cellura LA RADIAZIONE SOLARE Tecnica del Controllo Ambientale Prof. Maurizio Cellura INTRODUZIONE Il progettista deve: 1. Definire le condizioni climatiche generali e locali; 2. Ricercale le soluzioni idonee;

Dettagli

Soleggiamento nel territorio comunale di Rimini (relativo alla latitudine 44 04 )

Soleggiamento nel territorio comunale di Rimini (relativo alla latitudine 44 04 ) Comune di Rimini Settore Ambiente e Sicurezza Nucleo di Valutazione Sostenibilità Ambientale Ufficio V.I.A. Soleggiamento nel territorio comunale di Rimini (relativo alla latitudine 44 04 ) Dirigente del

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE MARIE CURIE Savignano s. R. (FC) CLASSE 3C ESERCIZI SU MOMENTO ANGOLARE-ROTOLAMENTO. Esercizio.

LICEO SCIENTIFICO STATALE MARIE CURIE Savignano s. R. (FC) CLASSE 3C ESERCIZI SU MOMENTO ANGOLARE-ROTOLAMENTO. Esercizio. LICEO SCIENTIFICO STATALE MARIE CURIE Savignano s. R. (FC) CLASSE 3C ESERCIZI SU MOMENTO ANGOLARE-ROTOLAMENTO Esercizio Esercizio Esercizio Dati esercizio: I 1 =5,0 Kg m 2 I 2 =10 Kg m 2 ω i =10giri/sec

Dettagli

Capitolo 20: Scelta Intertemporale

Capitolo 20: Scelta Intertemporale Capitolo 20: Scelta Intertemporale 20.1: Introduzione Gli elementi di teoria economica trattati finora possono essere applicati a vari contesti. Tra questi, due rivestono particolare importanza: la scelta

Dettagli

Qual è la distanza tra Roma e New York?

Qual è la distanza tra Roma e New York? Qual è la distanza tra Roma e New York? Abilità Conoscenze Nuclei coinvolti Utilizzare i vettori e il prodotto Elementi di geometria Spazio e figure scalare nello studio di problemi della sfera: del piano

Dettagli

I SISTEMI DI NUMERAZIONE

I SISTEMI DI NUMERAZIONE Istituto di Istruzione Superiore G. Curcio Ispica I SISTEMI DI NUMERAZIONE Prof. Angelo Carpenzano Dispensa di Informatica per il Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate Sommario Sommario... I numeri...

Dettagli

VALUTAZIONE TECNICO ECONOMICA DEL SISTEMA AUTOMATICO DI ORIENTAMENTO CON INSEGUITORE SOLARE DELLA ZILIO S.p.a.

VALUTAZIONE TECNICO ECONOMICA DEL SISTEMA AUTOMATICO DI ORIENTAMENTO CON INSEGUITORE SOLARE DELLA ZILIO S.p.a. VALUTAZIONE TECNICO ECONOMICA DEL SISTEMA AUTOMATICO DI ORIENTAMENTO CON INSEGUITORE SOLARE DELLA ZILIO S.p.a. INTRODUZIONE I sistemi solari fotovoltaici per la produzione di energia sfruttano l energia

Dettagli

Tratto dal saggio di Alessando Scandella Come si leggono le Meridiane e gli Orologi Solari

Tratto dal saggio di Alessando Scandella Come si leggono le Meridiane e gli Orologi Solari Tratto dal saggio di Alessando Scandella Come si leggono le Meridiane e gli Orologi Solari Gli orologi solari rappresentano una piacevole evasione dal mondo tecnologico e l'immersione in una nuova dimensione,

Dettagli

Cpia di Lecce. Le coordinate geografiche

Cpia di Lecce. Le coordinate geografiche Cpia di Lecce Le coordinate geografiche Forma della Terra La Terra è sferica Per la sua rappresentazione si usa il globo o mappamondo Meridiani e paralleli sono linee immaginarie usate dai geografi per

Dettagli

Orientarsi con un bastone

Orientarsi con un bastone Orientarsi con un bastone Pianta in terra un bastone, puntandolo verso il sole in maniera che non faccia ombra sul terreno. Dopo almeno una ventina di minuti apparirà l ombra alla base del bastone, questa

Dettagli

I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA

I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA UNITA N 10 I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA Quali sono i fattori che influenzano il clima? Si chiamano fattori climatici le condizioni che producono variazioni negli elementi del clima. Molto importante

Dettagli

ESERCIZI CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE

ESERCIZI CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE ESERCIZI CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE ES. 1 - Due treni partono da due stazioni distanti 20 km dirigendosi uno verso l altro rispettivamente alla velocità costante di v! = 50,00 km/h e v 2 = 100,00 km

Dettagli

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA Prof.ssa Sonia Russo

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA Prof.ssa Sonia Russo 1 LE MAPPE GEOGRAFICHE La cartografia è la scienza che si occupa di rappresentare graficamente su di un piano, gli elementi della superficie terrestre. Tali elementi possono essere già presenti in natura

Dettagli

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Cartografia ed orientamento

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Cartografia ed orientamento Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Cartografia ed orientamento Contenuti della lezione 1. Definizioni generali 2. Le coordinate geografiche 3. Le carte e le proiezioni 4. Lettura di una carta

Dettagli

MOTO DI ROTAZIONE da ovest verso est asse terrestre

MOTO DI ROTAZIONE da ovest verso est asse terrestre I moti della Terra La Terra compie numerosi movimenti poiché gira: intorno a se stessa a 0,4 Km/s; attorno al Sole a 30 Km/s; insieme a tutto il sistema solare a 220 Km/s quindi è come se si muovesse

Dettagli

La fotografia del Cielo. Strumentazione e tecniche per catturare emozioni

La fotografia del Cielo. Strumentazione e tecniche per catturare emozioni La fotografia del Cielo Strumentazione e tecniche per catturare emozioni Gli strumenti di ripresa digitali webcam CCD Alcuni concetti base Il cielo notturno e gli oggetti che lo popolano hanno solitamente

Dettagli

Foto scattate il 23/7/2003 alle 14:57 UT Nella meridiana fotografata sopra abbiamo la rappresentazione degli analemmi per tutte le ore, tranne

Foto scattate il 23/7/2003 alle 14:57 UT Nella meridiana fotografata sopra abbiamo la rappresentazione degli analemmi per tutte le ore, tranne L Equazione del Tempo Costantino Sigismondi Università di Roma La Sapienza e ICRA, International Center for Relativistic Astrophysics sigismondi@icra.it Abstract: the equation of time is fundamental for

Dettagli

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA VOLUME 1 CAPITOLO 0 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: Terra... territorio...

Dettagli

Calcolo dell effetto coseno e delle ombre su un campo di specchi parabolici lineari.

Calcolo dell effetto coseno e delle ombre su un campo di specchi parabolici lineari. Calcolo dell effetto coseno e delle ombre su un campo di specchi parabolici lineari. Erminia Leonardi CRS4, Center for Advanced Studies, Research and Development in Sardinia, Parco Scientifico e Tecnologico,

Dettagli

Dalle tecniche di misurazione di Delambre e Méchain alla attuale definizione di metro

Dalle tecniche di misurazione di Delambre e Méchain alla attuale definizione di metro Dalle tecniche di misurazione di Delambre e Méchain alla attuale definizione di metro INDICE Dalle tecniche di misurazione di Delambre e Méchain alla attuale definizione di metro...1 LA TRIANGOLAZIONE...1

Dettagli

Corso di orientamento e preparazione ai concorsi di ammissione ai Corsi di Laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia nell'aa 2012/2013.

Corso di orientamento e preparazione ai concorsi di ammissione ai Corsi di Laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia nell'aa 2012/2013. Corso di orientamento e preparazione ai concorsi di ammissione ai Corsi di Laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia nell'aa 2012/2013. FISICA NEVIO FORINI PROGRAMMA 11 LEZIONI DI 2 ORE + VERIFICA :

Dettagli

QUAL È LA DISTANZA TRA ROMA E NEW YORK? UN PO' DI GEOMETRIA ANALITICA SULLA SFERA

QUAL È LA DISTANZA TRA ROMA E NEW YORK? UN PO' DI GEOMETRIA ANALITICA SULLA SFERA QUAL È LA DISTANZA TRA ROMA E NEW YORK? UN PO' DI GEOMETRIA ANALITICA SULLA SFERA Michele Impedovo Bollettino dei Docenti di Matematica del Canton Ticino (CH) n 36, maggio 98. Il problema Il lavoro che

Dettagli

Assegna una definizione corretta per i seguenti termini Stabilire se le seguenti affermazioni sono vere oppure false

Assegna una definizione corretta per i seguenti termini Stabilire se le seguenti affermazioni sono vere oppure false FORMA della TERRA prime ipotesi sulla forma della Terra: i popoli delle antiche civiltà ritenevano che la Terra fosse piatta e per questo le attribuivano una forma simile a quella di un disco circolare

Dettagli