M9 CONCORSO INTERNAZIONALE AD INVITI M9 INTERNATIONAL COMPETITION BY INVITATION

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "M9 CONCORSO INTERNAZIONALE AD INVITI M9 INTERNATIONAL COMPETITION BY INVITATION"

Transcript

1 M9 CONCORSO INTERNAZIONALE AD INVITI M9 INTERNATIONAL COMPETITION BY INVITATION BANDO DI CONCORSO COMPETITION RULES DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE DESIGN BRIEF 1

2 2

3 BANDO DI CONCORSO p. 7 COMPETITION RULES DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE p.15 DESIGN BRIEF Venezia, febbraio 2010 Venice, February

4 4

5 BANDO DI CONCORSO COMPETITION RULES 5

6 6

7 Sommario CONTENTS Art. 1 Ente banditore Clause 1 Sponsor Art. 2 Obiettivi e oggetto della Consultazione Clause 2 Competition Aims and Purpose Art. 3 Procedure concorsuali Clause 3 Competition Procedures Art. 4 Lingua ufficiale Clause 4 Official Language Art. 5 Segreteria organizzativa Clause 5 Secretariat Art. 6 Soggetti invitati alla Consultazione e condizioni di partecipa- Clause 6 Competition Participants and Terms of Participation zione Clause 7 Entering the Competition Art. 7 Modalità di adesione alla Consultazione Clause 8 Competition Documents Art. 8 Documentazione della Consultazione Clause 9 Site Inspection and Meetings Art. 9 Sopralluogo e incontri con i partecipanti Clause 10 Queries Art. 10 Quesiti Clause 11 Drawings Required and Delivery Art. 11 Elaborati richiesti e modalità di consegna Clause 12 Document Delivery Art. 12 Termine di consegna degli elaborati di progetto Clause 13 Fees and Expenses Art. 13 Compensi e rimborsi spese Clause 14 Jury Art. 14 Giuria Clause 15 Works of the Jury Art. 15 Lavori della Giuria Clause 16 Elimination Art. 16 Eliminazione Clause 17 Appointment Art. 17 Conferimento dell incarico Clause 18 Use of Drawings Art. 18 Utilizzo degli elaborati Clause 19 Copyright and Ownership Art. 19 Proprietà e diritto d autore Clause 20 Confidentiality Art. 20 Riservatezza Clause 21 Extensions Art. 21 Proroghe Clause 22 Acceptance Art. 22 Accettazione del presente documento Clause 23 Applicable Law and Jurisdiction Art. 23 Legge applicabile e Foro competente Clause 24 Data Protection Art. 24 Disposizioni a tutela della riservatezza 7

8 Art. 1 Ente banditore Fondazione di Venezia, di seguito Fondazione o Ente banditore, Dorsoduro 3488/U Venezia - Italia. Art. 2 Obiettivi e oggetto della Consultazione La Fondazione di Venezia, ente privato senza finalità di lucro e dotato di piena autonomia statutaria e gestionale, nel 2005 ha deciso di realizzare a Mestre, nella terraferma veneziana, il progetto M9 - Polo culturale e Museo del 900 Venezia-Mestre (di seguito M9 ), con lo scopo di creare un polo culturale dotato di funzioni, attività e servizi di alto livello, che permetta occasioni di incontro, dibattito, apprendimento e riflessione, divenendo un luogo di aggregazione e un fattore di identificazione civica. Per questo motivo, la Fondazione ha acquisito un area di circa mq - situata tra le vie Poerio, Brenta Vecchia e Pascoli -, corrispondente alle aree militari dismesse delle ex Caserme Matter (Lotto 1) e Pascoli (Lotto 2). Oggetto del Concorso Internazionale di Progettazione M9, di seguito Consultazione, è il progetto preliminare di M9, da realizzare secondo le disposizioni delle normative vigenti. L intervento complessivo si compone della progettazione di un nuovo edificio destinato a funzioni museali - per complessivi mq, oltre ad un livello interrato di circa mq - e della ristrutturazione dell ex Caserma Matter, al fine di trasformarla in una mall commerciale, di circa mq, più unità commerciali annesse, di circa 300 mq. Le relative linee guida alla progettazione sono contenute nel Documento Preliminare alla Progettazione (di seguito DPP ), che costituisce parte integrante del presente documento. Scopo della Consultazione è la scelta - sulla base degli elaborati di cui al successivo Art. 11- della proposta progettuale ritenuta di maggiore interesse e meglio rispondente alle complessive esigenze della Fondazione: al partecipante così selezionato sarà affidato l incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva. I costi per le opere edili sono indicativamente stimati, allo stato, in 32,8 milioni di euro, oltre I.V.A., così come evidenziato nell allegato DPP (punto 7). Art. 3 Procedure concorsuali La Consultazione si svolge in unica fase mediante procedura ristretta alla quale sono invitati n. 6 concorrenti selezionati direttamente dall Ente banditore a suo insindacabile giudizio. I progetti saranno presentati in forma palese. A tutti i concorrenti che hanno regolarmente partecipato al concorso sarà riconosciuto un compenso e un rimborso, a parziale copertura delle spese di viaggio e di trasporto, così come definito al successivo Art. 13. Art. 4 Lingua ufficiale La lingua utilizzata per la consultazione è l italiano. E tuttavia ammesso l uso della lingua inglese con il supporto di traduzione in italiano. In caso di possibili diverse interpretazioni delle differenti versioni linguistiche, prevarrà la versione in lingua italiana. Art. 5 Segreteria organizzativa Presso l Ente banditore viene costituita un apposita Segreteria organizzativa, con il compito di organizzare il sopralluogo all area, trasmettere il materiale della Consultazione, fornire informazioni e rispondere ai quesiti scritti, ricevere i plichi delle proposte e, in generale, mantenere i rapporti con i Partecipanti. La Segreteria sarà attiva dalle ore 9.00 alle ore (ora locale) di ciascun giorno lavorativo al seguente recapito: Fondazione di Venezia (Ufficio M9) - Dorsoduro 3488/u Venezia - Italia Tel.: Fax: Art. 6 Soggetti invitati alla Consultazione e condizioni di partecipazione Possono partecipare alla Consultazione esclusivamente i soggetti invitati direttamente dall Ente banditore. Ciascun professionista invitato (il Partecipante ) potrà avvalersi di consulenti e collaboratori esterni, dichiarandone la qualifica e la natura della prestazione. La Fondazione di Venezia non avrà alcun rapporto contrattuale con tali consulenti e collaboratori, la cui attività verrà prestata al Partecipante, che rimarrà unico soggetto responsabile nei confronti della Fondazione. Clause 1 Sponsor Fondazione di Venezia, hereinafter Foundation or Sponsor, Dorsoduro 3488/U Venice - Italy. Clause 2 Competition Aims and Purpose The Fondazione di Venezia is a non profit-making private body with statutory status. In 2005 it decided to execute the M9 Cultural Centre and Museum of the 20th century - Venice- Mestre (hereinafter M9 ) project in Mestre, on the Venetian mainland, with the aim of creating a cultural pole with firstrate functions, activities and services, that would provide opportunities for encounter, debate, learning and reflection, draw people together and create a civic identity. To this end, the Foundation purchased a site approximately 6,500sq.m in size set between via Poerio, via Brenta Vecchia and via Pascoli and consisting in the disused military sites of the former Caserma Matter (Lot 1) and the former Caserma Pascoli (Lot 2). The purpose of the M9 International Design Competition, hereinafter the Competition, is the preliminary design of the M9 complex, which is to comply with current legislation. The overall project consists in the design of a new museum building - for a total of 8,000sq.m plus a basement level of approximately 3,200sq.m and the refurbishment of the former Caserma Matter, converting it to a shopping mall, approximately 4,000sq.m in size, plus annexed retail units, approximately 300sq.m in size. The design guidelines are contained in the Design Brief (hereinafter DB ), which forms an integral part of this document. The aim of the Competition is to choose the design proposal deemed the most impressive and that best responds to the overall needs of the Foundation from drawings produced in compliance with Clause 11 below: the selected participant shall be appointed to draw up the final design and the construction documents. The costs of the building works are initially estimated, as things stand, as 32.8 million Euros, plus VAT, as described in the DB attachment (point 7). Clause 3 Competition Procedures The Competition is to be held in a one phase restricted procedure to which six participants selected directly by the Sponsor, whose decision is final, are invited. The designs shall be clearly presented. All participants who properly participate in the competition shall be paid a fee and a reimbursement of expenses to partially cover the costs of travel and transport, as described in Clause 13 below. Clause 4 Official Language Italian shall be the language adopted for the competition. The use of English is permitted with a back-up translation in Italian. In the event of potentially different interpretations of the language versions, the Italian one shall prevail. Clause 5 Secretariat The Sponsor shall create a special Secretariat, which shall organise the site inspection, pass on the Competition material, provide information, answer written queries, receive the design proposal packages and, generally speaking, conduct relations with the Participants. The Secretariat shall be open from 9am to 6pm (local time) on each working day at the following address: Fondazione di Venezia (Ufficio M9) - Dorsoduro 3488/u Venice - Italy Tel.: Fax: Clause 6 Competition Participants and Terms of Participation Only those directly invited by the Sponsor may participate in the Competition. Each professional invited (the Participant ) may avail of external consultants and collaborators, declaring their status and the nature of their service. The Fondazione di Venezia shall have no contractual relationship with these consultants and collaborators, whose work 8

9 Art. 7 Modalità di adesione alla Consultazione I Partecipanti hanno ricevuto dall Ente Banditore, mediante lettera raccomandata, l invito formale a partecipare alla Consultazione. I medesimi Partecipanti hanno già inviato alla Segreteria organizzativa la comunicazione dell accettazione dell invito, allegando copia firmata per accettazione dello schema di contratto per la progettazione definitiva ed esecutiva, che la Fondazione di Venezia stipulerà con il solo vincitore. Art. 8 Documentazione della Consultazione La Segreteria organizzativa consegna ad ogni Partecipante copia cartacea del presente Bando e del Documento Preliminare alla Progettazione; consegna in CD-Rom i medesimi documenti e i seguenti Allegati: - Linee guida alla progettazione; - Indagini diagnostiche; - Documentazione di base; - Normative di riferimento. Art. 9 Sopralluogo e incontri con i partecipanti È previsto un sopralluogo sull area di progetto, obbligatorio ai fini della partecipazione alla Consultazione, in data da definirsi, secondo le disponibilità dell Ente banditore e dei Partecipanti. Successivamente alla consegna degli elaborati, e comunque prima della scelta del progetto vincitore da parte dell Ente Banditore, potranno essere organizzati incontri con i Partecipanti allo scopo di acquisire gli ulteriori elementi di informazione ritenuti utili per la valutazione dei progetti presentati. Art. 10 Quesiti Eventuali quesiti e/o richieste di chiarimento dovranno pervenire alla Segreteria organizzativa unicamente a mezzo , all indirizzo precisato al precedente Art. 5, entro e non oltre quindici giorni dalla data del sopralluogo: per motivi tecnico-organizzativi, l Ente banditore non accetterà richieste di chiarimenti dopo tale termine. Nei quindici giorni successivi il termine sopra citato, una sintesi delle richieste di chiarimenti e delle risposte ai quesiti sarà inviata via dalla Segreteria organizzativa a tutti i Partecipanti. Art. 11 Elaborati richiesti e modalità di consegna Gli elaborati richiesti, da sottoscriversi in forma palese a cura del Partecipante, da predisporre seguendo le indicazioni qui fornite e da consegnare in un unico contenitore, sono costituiti da: 1) Tavole grafiche quotate, in formato UNI A1 (mm 840x594) come da impaginazione fornita (in ALLEGATI, Documentazione di base): il nominativo del Partecipante verrà indicato all interno del cartiglio già predisposto nella cartografia di base redatta per la Consultazione. Esse dovranno comprendere i seguenti elaborati: - planimetria generale di progetto a livello terra (edificazione, trattamento spazi aperti, connessioni, accessi), in scala 1:500 (da impaginarsi come la tavola del rilievo fornita alla medesima scala); - piante di tutti i livelli, compreso il livello delle coperture, con indicazione delle destinazioni d uso, delle altezze e delle superfici, in scala 1:200 (da impaginarsi come le tavole del rilievo fornite alla medesima scala); - sezioni significative e prospetti con indicate le altezze, in scala 1:200 (massimo 2 tavole da comporsi liberamente); - viste tridimensionali complessive del progetto e dell immediato intorno (prospettiche o assonometriche), utili a comprendere le relazioni con il contesto (massimo 2 tavole in scala libera); - viste degli spazi interni ed esterni utili a comprendere la qualità dello spazio e le relazioni visive tra le parti di progetto e gli edifici esistenti (massimo 2 tavole in scala libera); - dettagli costruttivi utili alla comprensione di materiali utilizzati, elementi architettonici, tecnologie costruttive e impiantistiche: tali disegni, utili anche a consentire la valutazione economica dell intervento, sono richiesti in scala e tecnica libere (massimo 2 tavole); - schemi grafici del sistema di accessibilità all area e agli edifici (massimo 1 tavola in scala libera). Le tavole dovranno essere montate su pannelli rigidi leggeri (tipo forex o polyplatte ) di circa 10 mm di spessore. Le medesime tavole dovranno essere consegnate anche in carta ripiegata, nel numero di 3 copie. Le stesse dovranno inoltre essere ridotte in formato UNI A3 (mm 420x297) e consegnate in fascicolo rilegato, nel numero di 3 copie. 2) Una relazione, in triplice copia, composta di scritti e schemi grafici, redatta in un massimo di 30 facciate compresa la copertina (corrisponshall be provided to the Participant, who remains the only person liable to the Foundation. Clause 7 Entering the Competition The Sponsor has sent the Participants a recorded letter containing the formal invitation to participate in the Competition. Said Participants have already notified the Secretariat of their acceptance of the invitation, attaching a copy of the draft contract for the final design and construction documents signed in acceptance and which the Fondazione di Venezia shall only sign with the winner. Clause 8 Competition Documents The Secretariat sends each Participant a paper copy of this Announcement and the Design Brief; the same documents plus the following Attachments are sent on CD-Roms: - Guidelines; - Diagnostic Investigations; - General Documentation; - Reference Legislation. Clause 9 Site inspection and Meetings A site inspection is envisaged and required for participation in the Competition, on a date still to be set according to Sponsor and Participant availability. Meetings may be arranged with the Participants after delivery of the drawings and before the winning design is chosen by the Sponsor to acquire additional information deemed helpful for assessment of the designs presented. Clause 10 Queries Any queries and/or requests for clarification must be received by the Secretariat only by , to the address indicated in Clause 5 above, and no later than 15 days after the site inspection date; for technical and organisational reasons, the Sponsor shall not accept clarification requests after that date. In the 15 days after the above deadline, the Secretariat shall a summary of the clarification requests and answers to the queries to all the Participants. Clause 11 Drawings Required and Delivery The drawings required, clearly signed by the Participant, drawn up in accordance with the instructions herein and delivered in a single package are: 1) Dimensioned drawings, in UNI A1 format (840x594mm) as per the template provided (in ATTACHMENTS, General Documentation): the Participant s name shall appear in the title blocks in all the competition drawings. They are to include the following sheets: - ground floor plan (building, landscaping, links, accesses), in a scale of 1:500 (with the same set up as the survey drawing provided in the same scale); - plans of all the levels, including roof level, showing uses, heights and surface areas, in a scale of 1:200 (with the same set up as the survey drawings provided in the same scale); - main sections and elevations showing heights, in a scale of 1:200 (max. 2 sheets free set up); - 3D overall views of the design and the immediate surroundings (prospective or axonometric), conveying the relationships with the context (max. 2 sheets free set up); - views of the internal and external spaces conveying the quality of the space and the visual relations between the parts of the design and the existing buildings (max. 2 sheets free scale); - construction details providing an understanding of the materials adopted, architectural features, construction and s e r v i c e t e c h n o l o g y ; t h e s e d r a w i n g s, w h i c h a l s o a l l o w a financial estimate of the undertaking, are requested in free scales and drawing techniques (max. 2 sheets); - diagrams of the accesses to the site and buildings (max. 1 sheet free scale). The drawings are to be mounted on lightweight rigid panels (e.g. Forex or Polyplat) approximately 10mm thick. The above sheets shall also be provided on folded paper, in three copies. They shall also be reduced to a UNI A3 format (420x297mm) and delivered as a bound document, in three copies. 9

10 denti ad un massimo di parole, oppure di caratteri, spazi inclusi) in fascicolo rilegato di formato UNI A4 (mm 210x297), con apposto sulla copertina il nome del Partecipante. Essa conterrà: - descrizione dei criteri di progetto, comprensiva degli aspetti tipologici, tecnologici e formali; - schema grafico che dimostri il rispetto delle indicazioni contenute nel Documento Preliminare alla Progettazione; - illustrazione della concezione museografica; - tabelle riepilogative, ai vari livelli degli edifici, delle superfici progettate in riferimento alle superfici indicate nel Documento Preliminare alla Progettazione; - valutazione di massima dei costi di realizzazione dell intervento, in raffronto agli obiettivi di spesa illustrati nel Documento Preliminare alla Progettazione. 3) Plastico del progetto in scala 1:200, su base in formato A1, mm 840x594, con lo stesso inquadramento delle piante di rilievo 1:200: sul modello dovrà essere apposto, in basso a sinistra (cm 1 dai bordi), il nome del Partecipante. 4) Supporto informatico (CD o DVD non riscrivibile) contenente una copia conforme: - delle tavole di progetto, sia in formato.dwg sia in formato.pdf (con risoluzione di stampa delle immagini pari a 300 dpi nelle dimensioni originali); - della relazione, sia in formato.doc sia in formato.pdf. Il supporto informatico dovrà inoltre contenere n 4 riprese fotografiche del plastico, in formato.pdf (con risoluzione di stampa pari a 300 dpi nelle dimensioni originali). Tutti gli elaborati dovranno usare come sistema di misura il sistema metrico decimale, riportare un riferimento metrico grafico e l orientamento. In caso di difformità tra gli elaborati cartacei e il contenuto del supporto informatico, la Giuria valuterà esclusivamente gli elaborati cartacei. Non sono ammessi elaborati ulteriori o diversi, che non verranno comunque valutati dalla Giuria. Art. 12 Termine di consegna degli elaborati di progetto I materiali concorsuali di cui al precedente Art. 11, sottoscritti dal Partecipante, dovranno essere consegnati alla Segreteria organizzativa, in un unico plico sigillato, entro le ore (ora locale) del 15 giugno 2010, pena l esclusione. Il suddetto plico dovrà essere indirizzato alla Segreteria organizzativa della Consultazione e dovrà recare all esterno il nome del Partecipante e la dicitura M9_Concorso Internazionale di Progettazione. All atto della consegna, la Segreteria organizzativa rilascerà regolare ricevuta. Qualora la consegna venga affidata a un vettore (Poste di Stato, corrieri o agenzie abilitate), il plico dovrà comunque pervenire entro le ore 12 del medesimo giorno: la spedizione avviene a spese e a rischio del mittente. Per provenienze da paese estero, l Ente banditore non si fa carico delle spese doganali. Per evitare che il loro plico non venga accettato, i Partecipanti dovranno provvedere, con il servizio di spedizione prescelto, al pagamento anticipato di ogni spesa inerente i diritti doganali. Art. 13 Compensi e rimborsi spese A ciascuno dei Partecipanti che avrà consegnato il progetto nel rispetto di quanto previsto ai precedenti Artt. 11 e 12, l Ente banditore riconoscerà un compenso pari a ,00 (settantacinquemila/00), oltre I.V.A.. Per il vincitore della Consultazione, tale somma vale quale anticipazione del compenso professionale. Tale compenso sarà corrisposto in due tranches: un anticipo, pari a ,00 (venticinquemila/00) oltre I.V.A., alla ricezione della risposta attestante l accoglimento dell invito; il saldo, pari a ,00 (cinquantamila euro/00) oltre I.V.A., alla consegna degli elaborati. Nella medesima occasione, l Ente banditore corrisponderà a ciascun Partecipante un ulteriore somma forfettaria pari a 2.500,00 (duemilacinquecento/00) oltre I.V.A., a parziale copertura delle spese di viaggio e di trasporto. Nessun compenso o rimborso sarà dovuto da parte dell Ente banditore nei confronti di eventuali collaboratori o consulenti esterni del Partecipante, restando la Fondazione estranea agli accordi stabiliti dai Partecipanti. Art. 14 Giuria Entro sessanta giorni dalla consegna degli elaborati di cui all Art. 11, 2) A report, in triple copy, consisting in text and drawings, comprising a maximum of 30 sides including the cover (max. 7,500 words or 50,000 characters, including spaces) as a bound document in a UNI A4 format (210x297mm), with the participant s name on the cover. It shall contain: - description of the design criteria, including type, technology and form; - diagram showing compliance with the Design Brief; - illustration of the museum concept; - area schedules for each level including a comparison with the areas indicated in the Design Brief; - general evaluation of the works costs, compared with the estimated cost in the Design Brief. 3) Model of the design in a scale of 1:200, on an A1 format base (840x594mm, as per set up provided 1:200): the model is to bear the Participant s name, bottom left (1cm from edge). 4) electronic media (CD or DVD non rewritable) containing a corresponding copy: - of the design drawings, both in.dwg and.pdf formats (image printing resolution 300 dpi in the original sizes); - the report, both in.doc and.pdf formats. The electronic media shall include four photographs of the model, in.pdf format (printing resolution 300 dpi in the original sizes). All the drawings must adopt the decimal metric system and show a scale bar and compass points. In the event of differences between the paper drawings and the contents of the electronic media, the Jury shall only evaluate the paper drawings. No additional or different drawings are admitted, and shall not be assessed by the Jury. Clause 12 Document Delivery The competition materials described in Clause 11 above, signed by the Participant, must be delivered to the Secretariat in a single sealed package no later than a.m. (local time) on 15 June 2010 to avoid exclusion. The aforementioned package shall be addressed to the Competition Secretariat and bear on the exterior the name of the Participant and the words M9_Concorso Internazionale di Progettazione. The Secretariat shall issue a proper receipt when it arrives. Should the delivery be entrusted to a carrier (Italian postal system, couriers or specialist agencies), the package must still be received no later than a.m. on the same day: the postage is at the expense and request of the sender. The Sponsor shall not pay customs duty for packages from other countries. To avoid rejection of the package, the Participants must prepay all customs duty costs as well as the delivery service chosen. Clause 13 Fees and Expenses The Sponsor shall pay each Participant who delivers the design in accordance with the contents of Clauses 11 & 12 above a fee of 75, (seventy-five-thousand/00), plus VAT. For the Competition winner, this sum shall be an advance payment of the professional fee. This fee shall be paid in two tranches: an advance of 25, (twenty-five thousand/00) plus VAT on receipt of the reply accepting the invitation; the balance of 50, (fifty-thousand Euro/00) plus VAT, on receipt of the drawings. At the same time, the Sponsor shall pay each Participant a further forfeit sum of 2, (two-thousand-five-hundred/00) plus VAT to partially cover travel and transport expenses. No fee or reimbursement shall be owed by the Sponsor to any of the Participant s external consultants or collaborators, as the Foundation has no involvement in the agreements drawn up by the Participants. Clause 14 Jury No later than 60 days after delivery of the drawings described in Clause 11, the Sponsor shall choose the design proposal that best responds to the aims and purpose of the Competition, availing of a Jury, which shall be specially appointed by the Fondazione di Venezia. 10

11 l Ente banditore sceglierà la proposta progettuale meglio rispondente agli obiettivi e agli scopi della Consultazione, avvalendosi dell opera di una Giuria, che sarà appositamente nominata dalla Fondazione di Venezia. La Giuria è composta da 7 membri effettivi e 2 membri supplenti. Qualora un membro effettivo risulti assente, verrà sostituito da un membro supplente, su designazione del Presidente della Giuria. A tal fine i membri supplenti partecipano integralmente ai lavori della Giuria, pur senza diritto di voto fino al momento in cui vengono chiamati a sostituire un giurato. La Giuria è supportata da un segretario, nominato dall Ente banditore, che partecipa ai lavori della Giuria senza diritto di voto e redige i verbali. I componenti della Giuria non potranno ricevere dall Ente banditore affidamenti di incarichi relativi al tema del concorso. Art. 15 Lavori della Giuria La decisione della Giuria ha carattere vincolante; le valutazioni sui progetti consegnati terranno conto dei seguenti elementi di giudizio (qui elencati senza ordine di priorità): - qualità dell inserimento urbano: impostazione generale del progetto in rapporto al contesto urbano esistente e programmato, soluzioni per gli accessi e sistemazione degli spazi aperti; - qualità della soluzione architettonica: rappresentatività della struttura, rispondenza alle funzioni e dotazioni richieste nel DPP, qualità e layout distributivo degli spazi, tecniche di realizzazione dell opera e degli impianti tecnici e tecnologici; - caratterizzazione della proposta progettuale dal punto di vista della flessibilità degli spazi interni; - presenza di elementi innovativi o di soluzioni progettuali a favore del risparmio energetico e del contenimento dei costi di gestione e manutenzione. I lavori della Giuria sono segreti: di essi è tenuto un verbale redatto dal Segretario, custodito dall Ente banditore e, al termine della Consultazione, da questi inviato ai Partecipanti. I verbali delle riunioni della Giuria conterranno una breve illustrazione sulla metodologia seguita e sull iter dei lavori di valutazione, oltre all elenco dei Partecipanti e dei progetti, accompagnato dalle motivazioni relative alla valutazione della scelta. Art. 16 Eliminazione Un Partecipante potrà essere eliminato per una delle seguenti ragioni: - se ha presentato gli elaborati in ritardo sulle scadenze indicate; - se tenta di influenzare, direttamente o indirettamente, le decisioni di un membro della Giuria; - se rende pubblico il progetto, o parte dello stesso, prima che la Giuria abbia espresso e formalizzato ufficialmente il proprio giudizio. Art. 17 Conferimento dell incarico L Ente banditore conferirà al Partecipante vincitore l incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva. Le fasi e le attività di dettaglio dell incarico sono state esplicitate dalla Fondazione nello schema di contratto inviato a tutti i Partecipanti e da essi sottoscritto per accettazione all atto di adesione alla Consultazione: tale contratto verrà perfezionato esclusivamente tra la Fondazione (o una delle sue società strumentali, possedute e controllate al 100%) e il vincitore della Consultazione, entro quattordici giorni dalla proclamazione. Art. 18 Utilizzo degli elaborati La Fondazione di Venezia si riserva di rendere pubbliche le proposte progettuali ricevute mediante mostre, convegni, cataloghi o in qualunque altra forma dalla stessa ritenuta opportuna. I Partecipanti alla Consultazione autorizzano tali utilizzi, senza alcun onere per la Fondazione. Art. 19 Proprietà e diritto d autore La Fondazione di Venezia tratterrà in via definitiva tutti i progetti presentati. Ad essa spetta il diritto della prima pubblicazione dopo la conclusione della Consultazione, indicando gli autori e senza che siano dovuti altri compensi. I Partecipanti saranno comunque liberi di pubblicare i propri progetti senza alcuna limitazione, dopo la prima pubblicazione di cui sopra. Il diritto d autore resterà dei singoli Partecipanti, eccezion fatta per il progetto prescelto dall Ente banditore che, in caso di affidamento dell incarico di progettazione, diverrà di proprietà del medesimo a ogni effetto di legge. The Jury consists in seven permanent members and 2 substitute members. Should a permanent member be absent, he/she shall be replaced by a substitute member, designated by the Chairman of the Jury. To this end, the substitute members shall participate fully in the works of the Jury but without the right to vote, until invited to replace a jury member. The Jury is supported by a secretary, appointed by the Sponsor, who participates in the works of the Jury without the right to vote and records the minutes. The members of the Jury may not receive appointments linked to the purpose of the competition from the Sponsor. Clause 15 Works of the Jury The Jury s decision is binding and the assessment made on the designs shall take into account the following decision factors (listed here in no particular order): - quality of the urban integration: general design framework in relation to the existing or planned urban context, access and landscaping solutions; - quality of the architectural solution: how representative the project is and whether it responds to the functions and requirements in the DB, quality and layout of the spaces, construction methods and M&E services; - a design proposal featuring flexible internal spaces; - presence of innovative features or design solutions that favour energy saving and contained running and maintenance costs. The work of the Jury is secret: minutes shall be kept, written by the Secretary, conserved by the Sponsor and then sent to the Participants at the end of the Competition. The minutes of the meetings of the Jury shall contain a brief outline of the method adopted and the assessment process as well as a list of the Participants and designs, accompanied by the motivations for the choice made. Clause 16 Elimination Participants may be eliminated for one of the following reasons: - if they have presented the drawings after the set deadlines; - if they try to, directly or indirectly, influence the decisions of a Jury member; - if they make the design, or part of it, public before the Jury has officially expressed or formalised its decision. Clause 17 Appointment The Sponsor shall appoint the winning Participant to produce the final design and construction drawings. The details of the phases and work have been explained by the Foundation in the draft contract sent to all the Participants and signed by them in acceptance at the time of entering the Competition. This contract shall only be signed by the Foundation (or one of its companies, held and controlled 100%) and the Competition winner, no later than 14 days after the adjudication announcement. Clause 18 Use of Drawings The Fondazione di Venezia reserves the right to make the design proposals received public in exhibitions, conferences, catalogues or any other form it may deem fitting. The Competition Participants hereby authorise these uses, with no onus on the Foundation. Clause 19 Copyright and Ownership The Fondazione di Venezia will keep all the designs presented permanently. It has the right to first publication after the end of the Competition, naming the designers and without owing any additional fees. The Participants shall however be free to publish their designs without restrictions of any kind, after the above first publication. The copyright shall belong to the individual Participants, save for the design chosen by the Sponsor which shall become its property to all legal effects if the design appointment is made. Clause 20 Confidentiality The Participants accept liability for the proper management and conservation of any information that may come into their 11

12 Art. 20 Riservatezza Il Partecipante assume la responsabilità della corretta gestione e conservazione delle informazioni di cui venga in possesso in relazione alle attività di cui alla presente Consultazione. Il Partecipante potrà utilizzare le informazioni in suo possesso esclusivamente per motivi connessi alla finalità della medesima. Il Partecipante si impegna ad agire in modo che gli eventuali consulenti e collaboratori esterni e i relativi dipendenti mantengano riservati i dati e le informazioni di cui vengano in possesso, non li divulghino e non ne facciano oggetto di sfruttamento. Il Partecipante si obbliga a mantenere indenne l Ente banditore da qualsiasi danno, onere, spesa, che dovesse derivare all Ente banditore stesso, per violazione degli impegni qui assunti. Art. 21 Proroghe L Ente banditore potrà prorogare i termini della scadenza, solo eccezionalmente, allo scopo di conseguire un generale vantaggio per il miglior esito della Consultazione. Il provvedimento di proroga sarà comunicato ai Partecipanti tramite lettera raccomandata. Art. 22 Accettazione del presente documento La partecipazione alla presente Consultazione presuppone e implica la piena accettazione del presente documento, dei singoli termini ivi espressi e dei relativi allegati, da parte di ogni Partecipante. Art. 23 Legge applicabile e Foro competente Il presente documento e ogni successivo contratto, inclusi tutti gli allegati e gli accordi e i documenti sottoscritti ai sensi dello stesso, saranno disciplinati, eseguiti e interpretati ai sensi del diritto italiano. Il Foro competente sarà quello di Venezia. Art. 24 Disposizioni a tutela della riservatezza Il trattamento dei dati personali dei partecipanti al Concorso avverrà come da D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e in particolar modo dall art. 18 e dall art. 25 dello stesso. I dati personali dei Partecipanti sono trattati nell ambito della normale attività della Fondazione per finalità derivanti da obblighi di legge o per finalità strettamente strumentali e connesse alla gestione dei reciproci rapporti, eventualmente comunicando tali dati esclusivamente ai soggetti coinvolti nella gestione dei summenzionati reciproci rapporti. Il trattamento dei dati avviene attraverso strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza e viene effettuato mediante strumenti manuali, informatici e telematici, comunque attraverso modalità strettamente correlate alle finalità del trattamento sopra indicate. possession in relation to the activities of this Competition. The Participants may use the information in their possession only for reasons linked to its intended purpose. The Participant promises to make sure that any external consultants and collaborators and their employees maintain the data and information that come into their possession confidential, do not divulge them and do not exploit them. The Participant promises to indemnify the Sponsor against any damages, onus and expense that the Sponsor may incur for breach of the promises made herein. Clause 21 Extensions The Sponsor may extend the deadline, in exceptional cases only, to achieve a general benefit for the best outcome of the Competition. The Participants shall be notified of the extension by recorded letter. Clause 22 Acceptance Participation in this Competition presumes and entails every Participant s full acceptance of this document, the single terms expressed herein and the relative attachments. Clause 23 Applicable law and Jurisdiction This document and all subsequent agreements, including all the attachments and the agreements and the documents signed in accordance with it, shall be governed, executed and interpreted in accordance with Italian law. The Jurisdiction shall be that of the Court of Venice. Clause 24 Data Protection The personal data of the Competition Participants shall be handled in compliance with D.Lgs. 30 June 2003 no. 196 and Art. 18 and Art. 25 of same in particular. The Participants personal data are handled as part of the standard Foundation activities for purposes linked to legal obligations or strictly for purposes linked to the management of the mutual relations. The data shall be revealed only to those involved in the management of the aforementioned mutual relations. The data shall be handled using means that guarantee security and confidentiality, via manual, IT and electronic media, and in manners strictly linked to the aforementioned purposes. 12

13 DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE DESIGN BRIEF 13

14 14

15 SOMMARIO DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE INDEX DESIGN BRIEF 1. IL FUTURO POLO CULTURALE Obiettivi generali p. 18 Le modalità dell intervento p THE FUTURE CULTURAL POLE General aims p. 18 Action plan p L INQUADRAMENTO STORICO URBANO DELL AREA Analisi storica dell area p. 24 Iconografia storica p. 34 La condizione attuale p. 38 Bibliografia di riferimento p HISTORICAL AND URBAN BACKGROUND Historical analysis p. 24 Historical illustrations p. 34 Present state p. 38 Bibliography p LO STATO DEI LUOGHI Fotopiano e planimetria dell area p. 42 Superfici coperte e scoperte p. 44 Rilievo dell area e degli edifici p. 46 Rassegna fotografica p THE STATUS QUO Aerial view and site plan p. 42 Covered and unbuilt areas p. 44 Survey of the area and buildings p. 46 Photographs p LINEE GUIDA PER LA PROGETTAZIONE Modalità d intervento p. 66 Nota esplicativa p. 73 Linee guida per la ristrutturazione p. 74 Sintesi delle indagini diagnostiche p GUIDELINES TO THE DESIGN Brief p. 66 Explanatory note p. 73 Refurbishment guidelines p. 74 Summary of diagnostic investigations p REQUISITI DEL MUSEO Il museo del 900 p. 82 Il modello museologico di riferimento p. 83 Il concept dell esposizione permanente p. 84 La missione dell esposizione permanente p. 85 I temi dell esposizione permanente p. 86 Un esempio di sottosezione p. 87 Dati dimensionali del museo p. 89 Flessibilità e interazione degli spazi p. 90 Requisiti tecnici p MUSEUM REQUIREMENTS The museum of the 20th century p. 82 Museological reference model p. 83 Permanent exhibition concept p. 84 Mission of the permanent exhibition p. 85 Themes of the permanent exhibition p. 86 A sample subsection p. 87 Museum area specifications p. 89 Flexibility and interaction p. 90 Technical Requirements p REQUISITI DEL COMMERCIALE Usi e funzioni p.104 Dati dimensionali p.104 Flessibilità e interazione degli spazi p.104 Requisiti tecnici p RETAIL REQUIREMENTS Uses and functions p.104 Area specifications p.104 Flexibility and interaction p.104 Technical requirements p COSTI E FASI Costi di realizzazione p. 117 Fasi di realizzazione p COSTS AND PHASING Construction Costs p. 117 Construction Phases p ELENCO DEGLI ALLEGATI p ATTACHMENTS p

16 16

17 1. IL FUTURO POLO CULTURALE THE FUTURE CULTURAL POLE 17

18 OBIETTIVI GENERALI Il concorso ha come oggetto la sistemazione di un area pari a mq, collocata nel centro di Mestre (una delle quattro municipalità di terraferma del comune di Venezia), nella zona compresa tra le vie Poerio, Brenta Vecchia e Pascoli. Questa area ha un grande valore simbolico e la qualità architettonica del progetto dovrà contribuire alla sua valorizzazione, nel solco delle più recenti esperienze internazionali di rigenerazione urbana, che riconoscono alle istituzioni culturali la capacità di agire come leve di sviluppo civile, economico e sociale, fattori di identificazione comunitaria e strumenti di integrazione intergenerazionale, etnica e confessionale. Rispetto a tali ruoli, l obiettivo del progetto consiste nella realizzazione di un polo urbano dotato di spazi (il Museo del 900, con un esposizione permanente e uno spazio espositivo polifunzionale, una Mall coperta, un Auditorium), attività (mostre, incontri, convegni, concerti, spettacoli, etc.) e servizi (bar-ristorante, libreria, shops) di qualità, che offra continue occasioni di incontro, dibattito, apprendimento e riflessione, divenendo un luogo di aggregazione comunitaria e un fattore di identificazione civica. Gli elementi principali di questo disegno sono costituiti da: l esposizione permanente del Museo del 900, capace di analizzare e comunicare ai visitatori, in forme storicamente rigorose ma coinvolgenti, le più importanti trasformazioni sociali, economiche, urbanistiche, ambientali e culturali occorse in Italia nel XX secolo; lo spazio espositivo polifunzionale del Museo del 900, uno spazio innovativo e all avanguardia, in linea con le più interessanti esperienze estere e in grado di proporsi come caso di eccellenza nazionale; un Auditorium da oltre 200 posti a servizio del Museo e della città, in cui mancano spazi con caratteristiche analoghe. Tale struttura verrà realizzata dopo il presente Concorso e se ne prevede l allestimento all interno della ex Chiesa delle Grazie (adiacente all area di concorso); una Mall coperta con attività commerciali di alta qualità, che mancano in città; uno spazio pubblico di passaggio e di incontro nel centro di Mestre, la cui qualità architettonica possa contribuire alla valorizzazione di una zona in trasformazione, nel cuore di una città oggetto di un piano di riqualificazione urbanistica di grandi ambizioni. Non si tratta pertanto di realizzare un museo tradizionale, ma di inserire un articolato complesso di funzioni in un progetto integrato di riqualificazione urbanistica che intende: restituire alla cittadinanza un area nevralgica, recuperando spazi degradati e rendendo pubblici luoghi e percorsi che non sono mai stati conosciuti e fruiti dalla collettività; far convivere gli edifici storici con nuove architetture di pregio; dotare la città delle attività culturali e dei servizi propri delle realtà più avanzate e all altezza delle aspettative di quanti risiedono in un area metropolitana di quasi abitanti, collocata in una delle zone più densamente popolate d Europa; creare un polo all avanguardia per la qualità del progetto culturale, l innovatività del sistema di offerta e la gamma dei servizi offerti. GENERAL AIMS The aim of the competition is to redesign a site measuring 6,931 sq.m and situated in the centre of Mestre (one of Venice s four mainland municipalities) in the zone between via Poerio, via Brenta Vecchia and via Pascoli. This area is of great symbolic value and the architectural worth of the design must help upgrade it in the wake of recent international experiences in urban regeneration, in which institutions have been seen to boost civil, economic and social development, create a shared sense of identity and help intergenerational, ethnic and denominational integration With this in mind, the aim is to create an urban pole with spaces (Museum of the 20th Century with a permanent exhibition, a multi-use exhibition space, an indoor mall and an auditorium), activities (exhibitions, meetings, conferences, concerts, performances etc.) and quality services (bar-restaurant, bookshop, shops) that provide constant opportunities for encounter, debate, learning and reflection, becoming a place of community aggregation and of shared civic identity. The main features of this design are: a permanent exhibition of the Museum of the 20th Century that uses strictly historic but exciting forms to analyse and communicate the major social, economic, urban, environmental and cultural changes witnessed in Italy in the 20th century; a multi-use exhibition space of the Museum of the 20th Century, an innovative and cutting-edge space in line with the most fascinating experiences in other countries and that stands as an example of national excellence; an auditorium with more than 200 seats serving the Museum and the city, that lacks similar spaces. This will be created after this competition, inside the former Chiesa delle Grazie (adjacent to the competition site); an indoor mall offering high-quality retail, which is lacking in the city; a public space of passage and a rendezvous in the centre of Mestre, the architectural quality of which will help upgrade a zone that is changing, set in the heart of a city undergoing a highly ambitious urban-regeneration plan. It is not a matter of creating a traditional museum but of inserting a complex array of functions into an integrated urban-regeneration design that will: give the local population a dynamic hub, retrieve run-down spaces and open previously unknown/enjoyed public spaces and routes to the public; allow the historic buildings to live alongside fine new architecture; provide the city with cutting-edge cultural activities and services that satisfy the expectations of those living in a metropolitan area with nearly 200,000 inhabitants, set in one of Europe s most densely populated areas; create a pole that is avant-garde in its cultural design, innovative offer and extensive range of services. 18

19 LE MODALITA DELL INTERVENTO Il Programma M9 propone il recupero a fini museali e commerciali dell intera area di intervento, entro un quadro di differenti specializzazioni dei singoli manufatti, che opereranno in sinergica integrazione. Alla nuova edificazione corrispondono le funzioni museali in senso stretto; all edificazione esistente vengono assegnate le funzioni integrative, dirette da un lato a riqualificare l intero complesso ex militare e dall altro a permettere il finanziamento delle future attività del Museo. L integrazione tra le nuove funzioni strettamente culturali e le nuove funzioni ricreative e commerciali potrà vitalizzare l area tanto nelle ore diurne quanto in quelle serali, trasformando un ermetica enclave urbana autoreferenziale in un ambito urbano aperto e disponibile, produttore di eventi, capace di innescare nuove e fertili relazioni. ACTION PLAN The M9 Programme proposes the refurbishment of the entire site for museum and retail purposes within a framework of different functions for the individual buildings, which will operate synergically as one. The new build will provide the museum functions in the strictest sense. The existing buildings will be allocated additional functions aimed, on the one hand, at regenerating the entire former military complex and, on the other, providing funds for future Museum activities. The integration of the new strictly cultural functions and the new recreational and retail ones will vitalise the area both in the daytime and in the evenings, turning a closed urban enclave into an open and receptive urban sphere that produces contents and cultural events capable of triggering new and fruitful relationships. L area di concorso nel centro di Mestre / The competition site in the centre of Mestre 19

20 Inquadramento territoriale, foto da satellite / Overall area, satellite photograph 20

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on

1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on 1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on LETTERHEAD PAPER of the applicant 2. Elenco documenti che

Dettagli

BANDO DI GARA CONCORSO DI IDEE. Concorso di idee per la realizzazione di un complesso direzionale residenziale in Brescia, Via Mantova

BANDO DI GARA CONCORSO DI IDEE. Concorso di idee per la realizzazione di un complesso direzionale residenziale in Brescia, Via Mantova BANDO DI GARA CONCORSO DI IDEE Concorso di idee per la realizzazione di un complesso direzionale residenziale in Brescia, Via Mantova SEZIONE I: SOCIETA AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE

Dettagli

Concorso di progettazione Allestimento del Museo Civico di Prato all interno del Palazzo Pretorio Disciplinare

Concorso di progettazione Allestimento del Museo Civico di Prato all interno del Palazzo Pretorio Disciplinare Piazza Mercatale, 31 59100 Prato Tel 0574. 1836669 1835621 Fax 0574.183.7364 Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.it Orario d ufficio: Lunedì e giovedì 9.00-13.00 / 15.00-17.00 Martedì, mercoledì

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma. Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa

COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma. Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa 1 Indice 1. ENTE BANDITORE DEL CONCORSO RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Dettagli

PROGETTO parte di Programma Strategico

PROGETTO parte di Programma Strategico ALLEGATO B1 PROGETTO parte di Programma Strategico FORM 1 FORM 1 General information about the project INSTITUTION PRESENTING THE STRATEGIC PROGRAM (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE): TITLE OF THE

Dettagli

ASSOCIAZIONE MARTIRI DI BRESCIA Lentate sul Seveso CONCORSO DI IDEE PER GIOVANI PROGETTISTI PER LA RIQUALIFICAZIONE URBANA DELL AREA EX SCHIATTI

ASSOCIAZIONE MARTIRI DI BRESCIA Lentate sul Seveso CONCORSO DI IDEE PER GIOVANI PROGETTISTI PER LA RIQUALIFICAZIONE URBANA DELL AREA EX SCHIATTI ASSOCIAZIONE MARTIRI DI BRESCIA Lentate sul Seveso CONCORSO DI IDEE PER GIOVANI PROGETTISTI PER LA RIQUALIFICAZIONE URBANA DELL AREA EX SCHIATTI ART. 1 OGGETTO DEL CONCORSO L Associazione culturale Martiri

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni: Codice di Autodisciplina/Amendemnts to the Instructions: Code

Dettagli

ARCHITETTURA E FRAMMENTI URBANI

ARCHITETTURA E FRAMMENTI URBANI ORDINE DEGLI ARCHITETTI P.P.C. DELLA PROVINCIA DI POTENZA con CONCORSO ARCHITETTURA E FRAMMENTI URBANI Immagini d architettura Potenza, novembre 2012 DEFINIZIONE DEL CONCORSO ART. 1 TIPO DI CONCORSO E

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DEL BANDO

ART. 1 OGGETTO DEL BANDO BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DI CASA PEDROLLI/PELILLO DI GARDOLO ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UNO SPAZIO INCONTRI

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UNO SPAZIO INCONTRI BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UNO SPAZIO INCONTRI Premessa L Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia, al fine di promuovere forme di partecipazione

Dettagli

ELENCO DEI VINCITORI

ELENCO DEI VINCITORI Area Servizi agli Studenti e ai Dottorandi Servizio Diritto allo studio e mobilità internazionale Milano, 20 febbraio 2012 ELENCO DEI VINCITORI ATTENZIONE: Si riporta di seguito l elenco delle matricole

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. Elaborazione di un Masterplan per il Progetto Urbano della nuova Centralità metropolitana di Romanina

BANDO DI CONCORSO. Elaborazione di un Masterplan per il Progetto Urbano della nuova Centralità metropolitana di Romanina BANDO DI CONCORSO ART.1 ENTE BANDITORE Ente banditore: Società El Greco 2001 s.r.l., Società Goya 2001 s.r.l., Società Raffaello 2001 s.r.l., Società Rubens 2001 s.r.l. del Gruppo Scarpellini con sede

Dettagli

CONCORSO DI IDEE RIQUALIFICARE CON LO SPORT

CONCORSO DI IDEE RIQUALIFICARE CON LO SPORT CONCORSO DI IDEE RIQUALIFICARE CON LO SPORT PREMESSA L Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Avellino, in collaborazione con l Associazione Giovani Architetti Irpini e con il CONI di Avellino,

Dettagli

PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO RIQUALIFICAZIONE DELL AREA DI CASCINA MERLATA MILANO

PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO RIQUALIFICAZIONE DELL AREA DI CASCINA MERLATA MILANO PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO RIQUALIFICAZIONE DELL AREA DI CASCINA MERLATA MILANO NUOVO PLESSO SCOLASTICO BANDO DI CONCORSO Premessa Cascina Merlata S.p.A. ha intrapreso una importante trasformazione

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Accademy la Lettura (In collaboration with Corriere della Sera la Lettura)

Official Announcement Codice Italia Accademy la Lettura (In collaboration with Corriere della Sera la Lettura) a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Accademy la Lettura (In collaboration with Corriere della Sera la Lettura) INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE

Dettagli

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento IDEM: Theoretical Fair Value (TFV)/Amendments

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

Ref Date Question Answer

Ref Date Question Answer Q1 IT 10/09 Con la presente siamo a chiedere se la cifra esposta per l offerta è esatta; la frase riportata è la seguente: Il valore totale massimo dell'appalto è di 140 000 EUR per quattro anni" I 140.000

Dettagli

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.12437 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Manuale delle Corporate Actions - Amendment to the Corporate Action -

Dettagli

SERVIZIO DI ASSISTENZA ALLE PERSONE CON DISABILITA E/O RIDOTTA MOBILITA

SERVIZIO DI ASSISTENZA ALLE PERSONE CON DISABILITA E/O RIDOTTA MOBILITA SERVIZIO DI ASSISTENZA ALLE PERSONE CON DISABILITA E/O RIDOTTA MOBILITA Edizione Luglio 008 ASSISTANCE SERVICE FOR DISABLED PERSONS AND/OR PERSONS WITH REDUCED MOBILITY July 008 edition Organizzazione

Dettagli

CONCORSO DI IDEE. Ai sensi dell art. 108 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163 (art. 57, D.P.R. n. 554/1999)

CONCORSO DI IDEE. Ai sensi dell art. 108 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163 (art. 57, D.P.R. n. 554/1999) CONCORSO DI IDEE Ai sensi dell art. 108 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163 (art. 57, D.P.R. n. 554/1999) RIQUALIFICAZIONE IGIENICA ED URBANISTICA DEL RIONE SCACCERA 1. ENTE APPALTANTE Denominazione:

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

CONCORSO DI PROGETTAZIONE SEDE SOCIALE BANDO DI CONCORSO

CONCORSO DI PROGETTAZIONE SEDE SOCIALE BANDO DI CONCORSO CONCORSO DI PROGETTAZIONE SEDE SOCIALE BANDO DI CONCORSO INDICE OGGETTO DEL CONCORSO PROCEDURA DEL CONCORSO SOGGETTI AMMESSI - REQUISITI DI PARTECIPAZIONE CAUSE DI INCOMPATIBILITA ACCETTAZIONE DELLE NORME

Dettagli

Pentair ensures that all of its pumps (see Annex) affected by the above mentioned Regulation meet the 0,1 MEI rating.

Pentair ensures that all of its pumps (see Annex) affected by the above mentioned Regulation meet the 0,1 MEI rating. DIRECTIVE 29/125/EC - REGULATION EU 547/212 Pentair informs you about the new requirements set by Directive 29/125/EC and its Regulation EU 547/212 regarding pumps for water. Here below you find a brief

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Oristano

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Oristano Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Oristano BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO SERVIZI ALLE IMPRESE 1 - Ente appaltante

Dettagli

Checklist for Transport visa 运 输 签 证 申 请 审 核 表 Documenti richiesti per visto Trasporto. Yes/ 有 Si?

Checklist for Transport visa 运 输 签 证 申 请 审 核 表 Documenti richiesti per visto Trasporto. Yes/ 有 Si? Checklist for Transport visa 运 输 签 证 申 请 审 核 表 Documenti richiesti per visto Trasporto Name: ( 姓 名 /Nome e Cognome) Passport Number: ( 护 照 号 /Numero di passaporto) Documents/ 主 要 材 料 / Documenti Schengen

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

OBJECT : Instructions on how to deposit the italian translation of an European Patent

OBJECT : Instructions on how to deposit the italian translation of an European Patent Ministry of Economic Development Department for enterprise and internationalisation Directorate general for the fight against counterfeiting XII Division VIA MOLISE 19 00187 ROMA OBJECT : Instructions

Dettagli

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PANCHINE D ARTISTA 2014-2015 INDICE:

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PANCHINE D ARTISTA 2014-2015 INDICE: BANDO DI CONCORSO DI IDEE 2014-2015 INDICE: Art 1 Introduzione Art.2 Ente Banditore Art 3 Patrocini Art 4 Pubblicazione del bando Art 5 Obiettivi del concorso Art 6 Oggetto Art 7 Requisiti di partecipazione

Dettagli

BANDO DEL CONCORSO NAZIONALE DI IDEE PER REALIZZAZIONE DEL LOGO DEL MARCHIO FIESOLE

BANDO DEL CONCORSO NAZIONALE DI IDEE PER REALIZZAZIONE DEL LOGO DEL MARCHIO FIESOLE BANDO DEL CONCORSO NAZIONALE DI IDEE PER REALIZZAZIONE DEL LOGO DEL MARCHIO FIESOLE In esecuzione della Delibera della G.C. n. 88 del 21/4/2015 e della Determinazione n.112 del 24/7/2015 è indetto il concorso

Dettagli

Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA

Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Coloro che hanno perso la cittadinanza italiana a seguito di naturalizzazione statunitense avvenuta prima del 16 agosto 1992, possono riacquistarla

Dettagli

DNV BUSINESS ASSURANCE

DNV BUSINESS ASSURANCE DNV BUSINESS ASSURANCE CERTIFICATO CE DI TIPO EC TYPE-EXAMINATION CERTIFICATE Certificato No. / Certificate No. 2666-2013-CE-ITA-ACCREDIA Questo certificato è di 5 pagine / This certificate consists of

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

Regolamento dei concorsi per la realizzazione di progetti pilota con finanziamento della C.E.I.

Regolamento dei concorsi per la realizzazione di progetti pilota con finanziamento della C.E.I. 05/10/10 SERVIZIO NAZIONALE L EDILIZIA DI CULTO Regolamento dei concorsi per la realizzazione di progetti pilota con finanziamento della C.E.I. Approvato dalla Presidenza della C.E.I. nella seduta del

Dettagli

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI.

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. We take care of your dreams. Il cuore della nostra attività è la progettazione: per dare vita ai tuoi desideri, formuliamo varie proposte di arredamento su disegni 3D

Dettagli

Concorso di idee PARTECIPA LOGO per la creazione del logo istituzionale dell Autorità Regionale per la Partecipazione BANDO

Concorso di idee PARTECIPA LOGO per la creazione del logo istituzionale dell Autorità Regionale per la Partecipazione BANDO Concorso di idee PARTECIPA LOGO per la creazione del logo istituzionale dell Autorità Regionale per la Partecipazione BANDO Art. 1 Oggetto del concorso Il Consiglio regionale della Toscana indice il Concorso

Dettagli

Premio Oasi d Arte- Art s Oasis I edizione. Bando di concorso

Premio Oasi d Arte- Art s Oasis I edizione. Bando di concorso Premio Oasi d Arte- Art s Oasis I edizione Petrosino (TP) Piazza della Repubblica 91020 sito: www.artsoasis.it - www.comune.petrosino.tp.it E-mail: info@artsoasis.it Bando di concorso Art. 1 Finalità:

Dettagli

EVENTI (PRIVATE DINNER) F A B R I Z I O

EVENTI (PRIVATE DINNER) F A B R I Z I O F A B R I Z I O F A B R I Z I O La famiglia Pratesi produce vino nella zona di Carmignano da cinque generazioni. Fu Pietro Pratesi a comprare nel 1875 la proprietà Lolocco nel cuore di Carmignano dove

Dettagli

CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DI SISTEMI DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DI SPAZI URBANI OPEN AIR

CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DI SISTEMI DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DI SPAZI URBANI OPEN AIR COntest URBAN FACTORY FARE PIAZZA CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DI SISTEMI DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DI SPAZI URBANI OPEN AIR CONtest urban factory - FARE PIAZZA - pag 1/7 Premessa L Associazione

Dettagli

L AoS avrà validità per l intero periodo anche in caso di interruzione del rapporto tra l'assurer e l assuree.

L AoS avrà validità per l intero periodo anche in caso di interruzione del rapporto tra l'assurer e l assuree. Assurance of Support Alcuni migranti dovranno ottenere una Assurance of Support (AoS) prima che possa essere loro rilasciato il permesso di soggiorno per vivere in Australia. Il Department of Immigration

Dettagli

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione To: Agenti che partecipano al BSP Italia Date: 28 Ottobre 2015 Explore Our Products Subject: Addebito diretto SEPA B2B Informazione importante sulla procedura Gentili Agenti, Con riferimento alla procedura

Dettagli

Tribunale civile e penale di Busto Arsizio Sezione fallimentare Largo Gaetano Giardino, 4 21052 Busto Arsizio (VA)

Tribunale civile e penale di Busto Arsizio Sezione fallimentare Largo Gaetano Giardino, 4 21052 Busto Arsizio (VA) Tribunale civile e penale di Busto Arsizio Sezione fallimentare Largo Gaetano Giardino, 4 21052 Busto Arsizio (VA) Riservato al Tribunale Procedura di amministrazione straordinaria Volare Group S.p.A.

Dettagli

NUOVO POLO PRODUTTIVO NEW PRODUCTION PLANT

NUOVO POLO PRODUTTIVO NEW PRODUCTION PLANT NUOVO POLO PRODUTTIVO NEW PRODUCTION PLANT GRID S.p.A. SESTO SAN GIOVANNI (MILANO) - ITALY CONCEPTUAL VIEWS AND ELEVATION FOR BUILDING B: FACADE STUDIES 26.02.2014 INDICE INDEX 1. INTRODUZIONE INTRODUCTION

Dettagli

CONCORSO DI IDEE ALLESTIMENTO INTERNI E PROPOSTA ALLESTIMENTO CAMERE STRUTTURA RICETTIVA A SETTIMO TORINESE - TORINO - ITALY

CONCORSO DI IDEE ALLESTIMENTO INTERNI E PROPOSTA ALLESTIMENTO CAMERE STRUTTURA RICETTIVA A SETTIMO TORINESE - TORINO - ITALY CONCORSO DI IDEE ALLESTIMENTO INTERNI E PROPOSTA ALLESTIMENTO CAMERE STRUTTURA RICETTIVA A SETTIMO TORINESE - TORINO - ITALY Art. 1 Ente banditore VERMAC, per conto di committenza privata. Art. 2 Oggetto

Dettagli

BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE ED URBANA DI LARGO MARCO BIAGI

BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE ED URBANA DI LARGO MARCO BIAGI BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE ED URBANA DI LARGO MARCO BIAGI ART. 1: TEMA DEL CONCORSO Tema del presente concorso di idee è la progettazione della riqualificazione ambientale

Dettagli

Proposte di Idee per l arredo e la fruizione di Piazza Pertini, via Roma e zone limitrofe, dall Oratorio al monumento alla Madonna incluso.

Proposte di Idee per l arredo e la fruizione di Piazza Pertini, via Roma e zone limitrofe, dall Oratorio al monumento alla Madonna incluso. Page 1 of 11 COMUNE DI PRESICCE Città degli Ipogei BANDO PER UN CONCORSO DI IDEE PER LA DEFINIZIONE DELL ARREDO E LA FRUIZIONE DI PIAZZA PERTINI, VIA ROMA E ZONE LIMITROFE, DALL ORATORIO AL MONUMENTO ALLA

Dettagli

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO SHOWROOM NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO NEW OPENING FOR GIORGETTI STUDIO a cura di Valentina Dalla Costa Quando si dice un azienda che guarda al futuro. Giorgetti è un eccellenza storica del Made

Dettagli

LATRONICHORROR 2015. BANDO DI CONCORSO COMPETITION ANNOUNCEMENT DEADLINE: 30-03-2015 / March 30th, 2015 ENGLISH

LATRONICHORROR 2015. BANDO DI CONCORSO COMPETITION ANNOUNCEMENT DEADLINE: 30-03-2015 / March 30th, 2015 ENGLISH LATRONICHORROR 2015 BANDO DI CONCORSO COMPETITION ANNOUNCEMENT DEADLINE: 30-03-2015 / March 30th, 2015 1) Il festival si articola nelle seguenti categorie: The festival is structured in the following categories:

Dettagli

Bando di concorso 2014

Bando di concorso 2014 Presentazione Cristalplant Design Contest è il concorso giunto alla sesta edizione promosso da Cristalplant in collaborazione con Agape, celebre marchio del design italiano, con l obiettivo di individuare

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

REGIONE UMBRIA GIUNTA REGIONALE BANDO PER IL CONCORSO A TEMA DI INIZIATIVA DELLA REGIONE UMBRIA

REGIONE UMBRIA GIUNTA REGIONALE BANDO PER IL CONCORSO A TEMA DI INIZIATIVA DELLA REGIONE UMBRIA Allegato A REGIONE UMBRIA GIUNTA REGIONALE DIREZIONE REGIONALE PROGRAMMAZIONE, INNOVAZIONE E COMPETITIVITA DELL UMBRIA AMBITO DI COORDINAMENTO TERRITORIO, INFRASTRUTTURE E MOBILITA UNITA ORGANIZZATIVA

Dettagli

ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO. FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO)

ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO. FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO) ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO) INSTITUTION PRESENTING THE PROJECT (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE):

Dettagli

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between and The Scuola Normale Superiore, Pisa Preamble 1. The Faculty of Arts and Humanities (FAH) of (UCL) and the Scuola Normale Superiore of Pisa (SNS) have agreed

Dettagli

SCHEDA PRENOTAZIONE ALBERGHIERA HOTEL RESERVATION FORM

SCHEDA PRENOTAZIONE ALBERGHIERA HOTEL RESERVATION FORM SCHEDA PRENOTAZIONE ALBERGHIERA Cognone & nome / Surname & Name: Indirizzo / Address: CAP / ZIP code: Città / City: Stato / State: N tel. / Phone number: N cellulare / Mobile phone number: N fax / Fax

Dettagli

art. 1 ISTITUZIONE DEGLI AWARD

art. 1 ISTITUZIONE DEGLI AWARD art. 1 ISTITUZIONE DEGLI AWARD Il Premio THE PLAN AWARD, fondato e promosso da THE PLAN, nasce con l obiettivo di promuovere la conoscenza e la qualità del lavoro di progettisti, accademici, critici e

Dettagli

BANDO DEL CONCORSO NAZIONALE DI IDEE PER REALIZZAZIONE DEL MARCHIO TERRITORIALE DELLA CITTA DI PISA

BANDO DEL CONCORSO NAZIONALE DI IDEE PER REALIZZAZIONE DEL MARCHIO TERRITORIALE DELLA CITTA DI PISA Direzione Finanze Provveditorato Aziende U.O. Raccolta Fondi C O M U N E D I P I S A Area Sviluppo del Territorio Ufficio Attività Economiche Direzione Servizi Istituzionali Cultura Turismo Ufifcio Cultura

Dettagli

ISLL Papers The Online Collection of the Italian Society for Law and Literature http://www.lawandliterature.org/index.php?

ISLL Papers The Online Collection of the Italian Society for Law and Literature http://www.lawandliterature.org/index.php? The Online Collection of the Italian Society for Law and Literature http://www.lawandliterature.org/index.php?channel=papers ISLL - ITALIAN SOCIETY FOR LAW AND LITERATURE ISSN 2035-553X Submitting a Contribution

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

GARANZIE INTERNAZIONALI

GARANZIE INTERNAZIONALI GARANZIE INTERNAZIONALI CAMERA DI COMMERCIO DI PRATO TOSCANA PROMOZIONE GRUPPO BANCA CR FIRENZE Prato, 20 Aprile 2005 ASPETTI E RISCHI DA DA CONSIDARE NELL OPERARE CON CON L ESTERO Conoscenza della controparte

Dettagli

P REMIO A RCHIPRIX I TALIA 2008

P REMIO A RCHIPRIX I TALIA 2008 P REMIO A RCHIPRIX I TALIA 2008 Il Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori è da tempo fortemente impegnato nella promozione del Concorso di Architettura quale efficace

Dettagli

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 FOR DISCUSSION PURPOSES ONLY: ANY OTHER USE OF THIS PRESENTATION - INCLUDING REPRODUCTION FOR PURPOSES OTHER THAN NOTED ABOVE, MODIFICATION

Dettagli

PDA PREMIO DESIGN ABRUZZO

PDA PREMIO DESIGN ABRUZZO PDA PREMIO DESIGN ABRUZZO A CURA ED IDEAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE P.D.A. - PREMIO VIA NAZIONALE ADRIATICA NORD 435, 65125 PESCARA CF : 9118720688 DESIGN ABRUZZO CON IL PATROCINIO DI : CONTENUTI ED OBIETTIVI

Dettagli

INTERIOR DESIGN INTERNI

INTERIOR DESIGN INTERNI INTERNI CREDITO COOPERATIVO BANK BANCA DI CREDITO COOPERATIVO Date: Completed on 2005 Site: San Giovanni Valdarno, Italy Client: Credito Cooperativo Bank Cost: 3 525 000 Architectural, Structural and

Dettagli

Premio Tesi di Laurea PAESAGGIO, ARCHITETTURA E DESIGN LITICI Prima edizione

Premio Tesi di Laurea PAESAGGIO, ARCHITETTURA E DESIGN LITICI Prima edizione Premio Tesi di Laurea PAESAGGIO, ARCHITETTURA E DESIGN LITICI Prima edizione Scadenza iscrizione: 30 giugno 2010 II Premio per le Tesi di Laurea Paesaggio, architettura e design litici, ideato e organizzato

Dettagli

Spazio pubblico Un tema attuale

Spazio pubblico Un tema attuale Spazio pubblico Un tema attuale Spazio pubblico Un tema attuale Spazio pubblico, un tema attuale. Il tema dello spazio pubblico è oggi uno dei temi centrali dei fenomeni di trasformazione che stanno interessando

Dettagli

CITTA DI MORTARA SETTORE URBANISTICA TERRITORIO E ARREDO URBANO BANDO PUBBLICO PER UN CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE

CITTA DI MORTARA SETTORE URBANISTICA TERRITORIO E ARREDO URBANO BANDO PUBBLICO PER UN CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE CITTA DI MORTARA SETTORE URBANISTICA TERRITORIO E ARREDO URBANO BANDO PUBBLICO PER UN CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE URBANISTICA E L ARREDO URBANO DEL CENTRO STORICO DELLA CITTA DI MORTARA TITOLO

Dettagli

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN Per affrontare al meglio le problematiche relative al settore delle costruzioni, abbiamo ritenuto più sicura e affidabile la soluzione di costituire un consorzio stabile

Dettagli

NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA. HEAD OFFICE ADRESS (Indirizzo)

NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA. HEAD OFFICE ADRESS (Indirizzo) QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE DEL GRAFOLOGO NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA

Dettagli

Bando di concorso per la premiazione di tesi di laurea 2011

Bando di concorso per la premiazione di tesi di laurea 2011 Bando di concorso per la premiazione di tesi di laurea 2011 1 Art.1 - Descrizione dell iniziativa Il presente bando di concorso è promosso e bandito dall Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari,

Dettagli

FAC-SIMILE. 4. Disciplinary scientific field / Settore scientifico disciplinare

FAC-SIMILE. 4. Disciplinary scientific field / Settore scientifico disciplinare Project apply for 1. Project Title / Titolo del progetto 2. Acronym / Acronimo 3. Thematic area / Area tematica 4. Disciplinary scientific field / Settore scientifico disciplinare 5. Proposer Researcher

Dettagli

Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione. Ammortizzatori sociali in deroga

Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione. Ammortizzatori sociali in deroga Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione Ammortizzatori sociali in deroga With the 2008 agreement and successive settlements aimed at coping with the crisis, the so-called Income Support

Dettagli

Nessuna perdita di tempo

Nessuna perdita di tempo Océ TCS500 Nessuna perdita di tempo Sistema per la stampa, la copia e l acquisizione Grande Formato a colori Pronto per ogni lavoro: Sempre il risultato corretto estremamente produttivo Eccellente produttività

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 23/24/25 SETTEMBRE 2015 CON IL PATROCINIO LA CASA, L AMBIENTE, L EUROPA Nel corso dell Esposizione Universale EXPO2015 il 24 e

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

CITTà FIERA CENTRO COMMERCIALE

CITTà FIERA CENTRO COMMERCIALE CITTà FIERA CENTRO COMMERCIALE IL CENTRO COMMERCIALE Città Fiera nasce nel 1992 ed è stato accompagnato negli anni da uno sviluppo costante, che lo ha trasformato nel più grande Centro Commerciale del

Dettagli

AVVISO n.1450 02 Febbraio 2009

AVVISO n.1450 02 Febbraio 2009 AVVISO n.1450 02 Febbraio 2009 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifica alle Istruzioni al Regolamento: in vigore il 18/02/09/Amendments to the Instructions

Dettagli

COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO (Prov. di Milano)

COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO (Prov. di Milano) COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO (Prov. di Milano) CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE NUOVA SEDE MUNICIPALE E RICONFIGURAZIONE SPAZI PUBBLICI CONTIGUI AVVISO DI PROROGA DEL TERMINE DI PRESENTAZIONE DEGLI

Dettagli

IL PARCO COMMERCIALE. L apertura è prevista entro fine 2017.

IL PARCO COMMERCIALE. L apertura è prevista entro fine 2017. MESAGNE RETAIL PARK IL PARCO COMMERCIALE Mesagne Retail Park comprenderà grandi superfici commerciali specializzate, un cinema multisala e una food court, il tutto distribuito sul perimetro del grande

Dettagli

New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world

New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world MercedesRoadster.IT New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world Newspaper supplement Emmegi Magazine Independent unaffiliated / funded by Daimler

Dettagli

Re-evolution r e a l e s t a t e

Re-evolution r e a l e s t a t e c a _ A N N E L I S E v e n e z i a c a _ A N N E L I S E v e n e z i a S p a z i _ d i _ P r e s t i g i o Re-evolution r e a l e s t a t e Re-evolution S.r.l. via delle Macchine, 2-30175 Marghera (VE)

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA Milano, 31 dicembre 2004 Telecom Italia, Tim e Telecom Italia Media comunicano,

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Checklist for Business visa 商 务 签 证 申 请 审 核 表 - 经 济 贸 易 界 人 士 Documenti richiesti per visto Affari. Yes/ 有 Si?

Checklist for Business visa 商 务 签 证 申 请 审 核 表 - 经 济 贸 易 界 人 士 Documenti richiesti per visto Affari. Yes/ 有 Si? Checklist for Business visa 商 务 签 证 申 请 审 核 表 - 经 济 贸 易 界 人 士 Documenti richiesti per visto Affari Documents/ 主 要 材 料 /Documenti necessari Schengen visa application form, original Notes: form must be duly

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PREMIO ANNUALE PER TESI DI LAUREA E DOTTORATO DI RICERCA

BANDO DI CONCORSO PREMIO ANNUALE PER TESI DI LAUREA E DOTTORATO DI RICERCA Presentano BANDO DI CONCORSO PREMIO ANNUALE PER TESI DI LAUREA E DOTTORATO DI RICERCA Migliore Tesi di Laurea e Dottorato di Ricerca sui temi della ARCHITETTURA SOSTENIBILE E PARTECIPATA E DELLA INNOVAZIONE

Dettagli

VI CONCORSO BOTTESINI!

VI CONCORSO BOTTESINI! VI CONCORSO BOTTESINI MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM General Director Honorary Chairman Artistic Director Francesco Daniel Donati Franco Petracchi Enrico Fagone CREMA - ITALIA Dal 18 al 24 aprile

Dettagli

1.1 ORIGINAL TITLE / TITOLO ORIGINALE... INTERNATIONAL TITLE / TITOLO INTERNAZIONALE... 1.2 ORIGINAL LANGUAGE / LINGUA ORIGINALE...

1.1 ORIGINAL TITLE / TITOLO ORIGINALE... INTERNATIONAL TITLE / TITOLO INTERNAZIONALE... 1.2 ORIGINAL LANGUAGE / LINGUA ORIGINALE... TaorminaFilmFest c/o Agnus Dei Tiziana Rocca Viale delle Milizie 20, 00192 Roma Tel +39 06 39 74 6600 / 6222 Fax +39 06 3974 68 00 agnusdeiproductionsrl@gmailcom PRE-SELECTION ENTRY FORM Capital letters

Dettagli

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali Milano, 22 giugno 2012 Prof. Avv. Alessandro Mantelero Politecnico di Torino IV Facoltà I. Informazione pubblica ed informazioni personali

Dettagli

UN LOGO PER A.S.T.I. FEST

UN LOGO PER A.S.T.I. FEST Bando UN LOGO PER A.S.T.I. FEST Premio di grafica per la realizzazione di un marchio logotipo per l identificazione e la promozione di A.S.T.I. FEST Festival dell Architettura Astigiano Art. 1. Soggetto

Dettagli

CONCORSO DI IDEE. Progetto Archimede per Ylenia

CONCORSO DI IDEE. Progetto Archimede per Ylenia CONCORSO DI IDEE Progetto Archimede per Ylenia L Associazione Ylenia e gli amici speciali onlus in collaborazione con il Comune di Fiumicino, bandisce un Concorso di idee, dal titolo Progetto Archimede

Dettagli

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015. FOR DISCUSSION PURPOSES ONLY: ANY OTHER USE OF THIS PRESENTATION - INCLUDING REPRODUCTION FOR PURPOSES OTHER THAN NOTED ABOVE, MODIFICATION

Dettagli

UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE

UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE Caminiti Graphic è un team di professionisti specializzati in progetti di Brand Design, Packaging, ADV,

Dettagli

l ascensore su misura

l ascensore su misura insider l ascensore su misura 2 Insider Millepiani è studiato per edifici esistenti la cui natura tecnica, ambientale o amministrativa non consenta la realizzazione di una fossa o di una testata regolamentari

Dettagli

LA PORTA ALLA CITTÀ DELLA CULTURA E DELLO SPORT

LA PORTA ALLA CITTÀ DELLA CULTURA E DELLO SPORT ROTARY CLUB ROMA PARIOLI Azione RENOVATIO URBIS 2010 2011 LA PORTA ALLA CITTÀ DELLA CULTURA E DELLO SPORT BANDO DI CONCORSO 1. Il Rotary Club Roma Parioli bandisce la sesta edizione del Concorso di idee

Dettagli