ART. 1 OGGETTO DELLA GARA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ART. 1 OGGETTO DELLA GARA"

Transcript

1 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI RICICLO DEGLI AUSILI DI CUI AGLI ELENCHI N. 2 E N. 3 - D.M. SANITA n. 332/99, PER I SOGGETTI AVENTI DIRITTO RESIDENTI NEL TERRITORIO DELL AZIENDA USL ROMA H ART. 1 OGGETTO DELLA GARA L appalto ha per oggetto il servizio di riciclo dei dispositivi medici per le prestazioni di assistenza protesica erogabili dal SSN agli assistiti del territorio della ASL Roma H, elencate negli elenchi n 2 (ausili tecnici di serie dove non è richiesto l intervento del tecnico abilitato) del D.M. 27 agosto 1999 n. 332 "Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell ambito del SSN: modalità di erogazione e tariffe". Il servizio, dettagliatamente descritto all art. 6 è riferito a un volume medio annuale di ausili/dispositivi medici riciclati e riconsegnati pari a 950 (+/- 20% senza che l Aggiudicatario abbia a pretendere un prezzo diverso). A titolo meramente esemplificativo, gli ausili oggetto delle prestazioni regolate dal presente capitolato sono i seguenti: Carrozzine elettriche Carrozzine pieghevoli Carrozzine a telaio rigido Moto carrozzine Seggioloni polifunzionali Stabilizzatori Sistemi posturali Passeggini Tricicli Biciclette Sedie per wc e doccia Rialzi per wc Deambulatori Letti ortopedici ed aggiuntivi Cuscini antidecubito ( per quanto riguarda i codici ISO e solo ritiro e smaltimento) Materassi antidecubito Sollevatori mobili Ausili attinenti la comunicazione e l informazione ( solo ritiro e stoccaggio) Montascale a ruote Montascale mobile a cingoli ART. 2 DURATA DEL SERVIZIO La durata del servizio è fissata in mesi sei, nelle more della gara regionale, prorogabile alla naturale scadenza, per facoltà della ASL, per altri 90 giorni o comunque fino all espletamento della gara regionale e previa autorizzazione della Centrale degli acquisti. E pertanto fatto obbligo alla ditta aggiudicataria di accettare l eventuale proroga del contratto con decisione unilaterale della ASL RM H. Pag. 1

2 Qualora subenti, nelle more dell'aggiudicazione, o nel corso della fornitura un provvedimento regionale di acquisto centralizzato dei prodotti messi in gara, le Aziende committenti recepiranno il provvedimento regionale adeguando prezzi e condizioni contrattuali a quelle previste dalla Regione Lazio, se più favorevoli, riservandosi di recepire eventualmente in toto la gara regionale allorché ritenuto conveniente sotto il profilo economico ed organizzativo. Altrettanto dicasi per eventuali convenzioni stipulate da Consip S.p.A. Pertanto l'azienda ASL ROMA H avrà la facoltà di recedere dal contratto che sarà stipulato a seguito della presente gara. ART. 3 IMPORTO DELLA FORNITURA L importo presunto complessivo per mesi sei del servizio è di ,00 IVA esclusa. Il valore sopra indicato è meramente indicativo e potrà essere modificato in aumento o in diminuzione in relazione alle reali necessità ai sensi della normativa vigente. Gli importi a base d asta determinati dalla Stazione Appaltante non sono superabili e si riferiscono alle tre voci di prezzo di seguito indicate e specificate (limitatamente alle voci n. 1) e 2) anche nell Allegato A. Per ciascuna delle tre voci di prezzo l impresa potrà formulare la propria offerta mediante l indicazione dello sconto percentuale sul prezzo base d asta (nel caso delle voci prezzo n. 1 e n. 3 la percentuale di sconto dovrà essere unica per tutti i prezzi a base d asta) : 1. listino dell Allegato A, voce n. 1), al presente capitolato 2. ritiro/consegna (per ordine paziente indipendentemente dal numero di ausili consegnati o ritirati): 30 Iva esclusa 3. parti di ricambio relativi a prodotti non indicati nell Allegato A al presente capitolato. Tale importo si intende comprensivo del costo relativo alla sicurezza ex art. 86, comma 3 bis del D.Lgs 163/206 e s.m.i.. ART. 4 - REQUISITI DI PARTECIPAZIONE Le imprese concorrenti, pena l esclusione, devono essere in possesso dei requisiti generali previsti dal D.Lgs 163/06 Artt come modificati dalla L 106/2011, nonché i requisiti di capacità tecnica di seguito specificati : Capacità tecnica ( art. 42 D.Lgs. 163/06):. disporre di una struttura adibita a magazzino/officina sanificazioni in cui svolgere le attività oggetto del presente appalto tenuto conto che, nell ambito di tale struttura, uno spazio dovrà essere dedicato, in via esclusiva, all immagazzinamento/ conservazione degli ausili oggetto dell appalto della AUSL Roma H; I requisiti generali di cui all art. 38 e 39 del D.Lgs 163/06 ed i requisiti di capacità tecnica di cui all art. 42 del D.Lgs 163/06 dovranno essere autocertificati mediante apposito modulo denominato Allegato B, allegato al presente capitolato. Tutti i requisiti richiesti per la partecipazione alla gara devono essere posseduti entro il termine indicato quale data di scadenza per la partecipazione alla gara stessa. In caso di RTI/Consorzio tutte le imprese costituenti i suddetti soggetti dovranno produrre ( debitamente compilato e sottoscritto dal Legale rappresentante delle Imprese) l apposito modulo di autocertificazione Allegato B al presente capitolato. In caso di RTI costituiti o costituendi, il requisito di capacità tecnica dovrà essere posseduto dal raggruppamento nel suo complesso. Avvalimento( art. 49 del D.Lgs 163/06) Il concorrente singolo o consorziato o raggruppato ai sensi dell art. 34 del D.Lgs 163/06, può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere tecnico avvalendosi dei requisiti di altro soggetto. Il concorrente è tenuto ad allegare al modulo di autocertificazione i documenti di cui all art. 49 comma 2 lett. A) b)c) d) e) f) g) del citato Pag. 2

3 decreto. Il concorrente e l Impresa ausiliaria sono responsabili in solido nei confronti della AUSL in relazione alle prestazioni oggetto del contratto. Non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente e che partecipino sia l impresa ausiliaria sia quella che si avvale dei requisiti. Gli obblighi previsti dalla normativa antimafia a carico del concorrente si applicano anche nei confronti del soggetto ausiliario. ART. 5 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Le offerte devono essere redatte, a pena di nullità, secondo quanto stabilito dal presente capitolato e devono riportare tutte le indicazioni richieste. La ditta concorrente dovrà far pervenire un unico plico sigillato e firmato sui lembi di chiusura, pena l esclusione, sul quale dovrà essere indicato quanto segue : destinatario: Azienda Sanitaria Locale Roma H Ufficio Protocollo Borgo Garibaldi n. 12, Albano Laziale - Roma. mittente: denominazione ditta, indirizzo al quale far pervenire le comunicazioni inerenti la presente gara, recapito telefonico e fax. oggetto: GARA PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI RICICLO DEGLI AUSILI DEGLI ELENCHI N. 2 E N. 3 D.M. Sanità n. 332/99, PER I SOGGETTI AVENTI DIRITTO RESIDENTI NEL TERRITORIO DELL AZIENDA USL ROMA H C.I.G.. Il plico dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre il termine stabilito nel bando di gara e precisamente entro le ore 12 del. Il plico dovrà essere recapitato a mano oppure tramite raccomandata o agenzia di recapito, a pena di esclusione, presso l Ufficio Protocollo dell Azienda ASL ROMA H Borgo Garibaldi n. 12, Albano Laziale - Roma. Non saranno presi in considerazione i plichi recapitati oltre il termine fissato per la presentazione delle offerte, restando esonerata l Azienda ASL Roma h da ogni responsabilità per gli eventuali ritardi postali o per la consegna ad indirizzo diverso da quello sopra indicato. Il plico dovrà contenere: A) BUSTA N.1, sigillata e firmata ai bordi, deve riportare la dicitura DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA e dovrà contenere a pena di esclusione i seguenti documenti e dichiarazioni, che in caso di ATI dovranno essere presentate da ogni ditta facente parte della stessa, la cui mancanza comporterà l esclusione dalla gara: DICHIARAZIONI Le seguenti autocertificazioni, rese in un'unica dichiarazione ( Allegato B),dal Legale rappresentante a pena di esclusione ai sensi e nel rispetto delle forme di cui al DPR n 445/2000 (da citare), attestanti quanto segue a) che l impresa e iscritta alla C.C.I.A.A. Registro delle Imprese, e iscritta per le attività oggetto della presente gara e si trovi nel libero e pieno esercizio dei suoi poteri. b) di non trovarsi in alcuna delle situazioni di esclusione dalla partecipazione alle gare di cui all Art.38 del D. Lgs.vo 163/06 e s.m.i.; c) di aver presa conoscenza del Capitolato d Oneri Generale per i contratti della ASL approvato con L.R.n 22/89 e di approvarne incondizionatamente tutte le prescrizioni in esso contenute; d) che l impresa è in regola con gli obblighi inerenti il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali (INPS e INAIL) a favore dei dipendenti ; Pag. 3

4 e) che l impresa è in regola con le disposizioni della L. 68/99, e successive modificazioni ed integrazioni, relativa al diritto al lavoro dei disabili; f) che al personale dipendente vengono corrisposti tutti gli emolumenti previsti dal C.C.N.L. vigente ; g) che al momento della presentazione della domanda di partecipazione, non ha presentato altre istanze di invito alla stessa gara tramite imprese, ditte individuali società di persone e/o di capitali, nei confronti delle quali esistono rapporti di collegamento e controllo determinati in base ai criteri di cui all art del cod. civile; h) dichiarazione, su carta intestata così redatta e sottoscritta dal legale rappresentante attestante che "ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall'art c.c., si dichiara di accettare ed approvare integralmente tutte le clausole e condizioni stabilite nel Capitolato di gara e nel capitolato generale d oneri approvato con L.R.n 22/89 e che l aggiudicazione è subordinata alla approvazione degli atti della presente gara da parte della Direzione Aziendale. i) che l impresa si impegna a mantenere l offerta valida per un periodo di 6 mesi; l) di avere, al momento della presentazione della domanda di partecipazione, idonea polizza assicurativa contro terzi e sul prodotto, contratta a garanzia degli eventuali infortuni e danni che dovessero verificarsi a carico delle persone e cose e sui prodotti, stipulata con Società Assicuratrici di primaria importanza nazionale, con il limite di massimale di almeno ,00; nella dichiarazione dovranno essere, altresì indicati gli estremi della polizza e la relativa scadenza; m) di garantire, nell esecuzione delle prestazioni contrattuali, il rispetto di tutte le norme e tutte le prescrizioni tecniche in materia di sicurezza e infortunistica sui luoghi di lavoro e di assumere a proprio carico eventuali oneri derivanti dall osservanza delle predette norme e prescrizioni, senza possibilità di avanzare pretese di compensi, ad alcun titolo, nei confronti della AZIENDA SANITARIA ASL ROMA H. n) di disporre di una struttura adibita a magazzino/officina sanificazioni in cui svolgere le attività oggetto del presente appalto tenuto conto che, nell ambito di tale struttura, uno spazio dovrà essere dedicato, in via esclusiva, all immagazzinamento/ conservazione degli ausili oggetto dell appalto della AUSL Roma H; occorre, a pena di esclusione, indicare nella dichiarazione il titolo del possesso dell immobile e la sua ubicazione, che dovrà necessariamente trovarsi all interno del territorio dell Azienda USL RMH; o) dichiarazione in cui il candidato offerente indichi: - indirizzo con via, numero civico, cap, città; - n di fax e di telefono; - indirizzo di posta elettronica. I recapiti suddetti saranno utilizzati dall Amministrazione al fine di effettuare tutte le comunicazioni inerenti la gara in questione. Nel caso di ATI, i requisiti di cui al punto n) sopra indicati dovranno essere posseduti nella misura minima del 70% per la capogruppo e nel complessivo 100% dall intero raggruppamento. Nel caso di ATI, il requisito specifico di cui al punto o) deve essere posseduto da almeno una ditta facente parte del raggruppamento. DOCUMENTI 1) Copia del presente capitolato compresi tutti gli allegati, pena l esclusione, timbrato e firmato, in ogni sua pagina per accettazione integrale da chi sottoscrive l offerta; 2) la ricevuta equivalente al 2% dell importo a base d asta semestrale sotto forma di cauzione o di fidejussione, ai sensi di quanto prescritto dall art. 75 del D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. a corredo dell offerta presentata. Tale garanzia dovrà essere effettuata nei tempi e modi prescritti dall art. 75 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. e dovrà avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta. Pag. 4

5 Nel caso di ATI costituita, la cauzione dovrà essere prodotta dalla Ditta mandataria. Nel caso di ATI costituenda, la cauzione dovrà essere intestata e sottoscritta da tutte le raggruppate, dato che sono individualmente responsabili delle dichiarazioni rese per la partecipazione di gara. Il fideiussore dovrà richiamare la natura collettiva della partecipazione alla gara di più imprese, identificandole singolarmente e contestualmente garantendo ogni obbligo derivante dalla partecipazione alla gara delle stesse. Ai sensi dell art. 75 D. Lgs.vo 163/2006 s.m.i., la cauzione provvisoria è ridotta del 50% in presenza di certificazione di qualità: l impresa che voglia usufruire di tale beneficio deve farne espressa menzione all atto di costituzione della garanzia, citando l organismo accreditato che ha rilasciato la certificazione e documentando il possesso del requisito. 3) L impegno di un fideiussore a rilasciare garanzia fideiussoria definitiva per l esecuzione del contratto, ai sensi dell art. 75 comma 8 D. Lgs.vo 163/2006, qualora l offerente risultasse affidatario, nella misura del 10% dell importo aggiudicato e secondo quanto previsto dall art. 113 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. Nel caso di ATI, l impegno del fideiussore dovrà essere prodotto dalla ditta mandataria. 4) n 2 idonee dichiarazioni bancarie attestanti la capacità finanziaria della ditta; 5) la ricevuta in originale del versamento CIG. Si informa che dal 1 maggio 2010 sono cambiate le procedure per il pagamento del CIG e sarà necessario iscriversi on line (anche per chi era già precedentemente iscritto al vecchio servizio di riscossione) all indirizzo I pagamenti potranno essere effettuati on line mediante carta di credito o in contanti mediante modello rilasciato dal Servizio Riscossione presso un punto vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento. Lo scontrino rilasciato dovrà essere allegato in originale all offerta. In caso di ATI, il versamento del contributo è unico ed è effettuato dalla ditta capogruppo. 6) In caso di ATI già costituito, copia autenticata del mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza ad una di esse, qualificata capogruppo. In caso di ATI non ancora costituita, dichiarazioni (o dichiarazione congiunta) rese dal legale rappresentante di ogni impresa raggruppanda o da persona dotata di poteri di firma, attestanti: - a quale impresa raggruppanda, in caso di aggiudicazione, sarà conferito il mandato speciale con rappresentanza; - l impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina prevista dall art. 37 D. Lgs.vo 163/2006 s.m.i. Questa Azienda verificherà la veridicità delle dichiarazioni rese per la presente gara, tanto in sede di partecipazione quanto nella fase che segue l'aggiudicazione (attivando controlli ai sensi del D.P.R. n. 445/00 e i controlli disposti dall'art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006). La falsa dichiarazione, oltre a comportare le sanzioni penali di cui all'art. 76 del D.P.R. 445/00, potrà costituire causa di esclusione dalla partecipazione a successive gare d'appalto nonché determinerà l'esclusione dalla presente gara e la decadenza dall'eventuale aggiudicazione. Ai sensi dell art. 46 del D. Lgs. n. 163/2006, la commissione di gara ha la facoltà di richiedere ai concorrenti, di presentare documentazione amministrativa integrativa e informazioni complementari. B) BUSTA N. 2, sigillata e firmata ai bordi deve riportare la dicitura DOCUMENTAZIONE TECNICA e dovrà contenere a pena di esclusione la seguente documentazione tecnica: DETTAGLIATO PROGETTO TECNICO/ORGANIZZATIVO relativo a: Pag. 5

6 1) Capacità operativa del servizio offerto A. Magazzino con officina/sanificazioni unica sede dedicata all espletamento della gara. Va presentata planimetria (scala 1:100) con esatta definizione delle aree esclusivamente adibite al servizio per l ASL Roma H. B. Tipologia e numero degli automezzi, che saranno impiegati nel servizio con indicazione degli automezzi esclusivamente dedicati al servizio per l ASL Roma H. C. Numero, qualifica, mansioni e tipologia del rapporto di lavoro del personale adibito all officina e al trasporto, esclusivamente dedicato per l ASL Roma H. 2) Modello gestionale proposto, progetto e contenuti attuativi A. Organizzazione del servizio. B. Certificazione rilasciata da aziende produttrici per la manutenzione dei dispositivi prodotti. 3) Programma informatico Descrizione delle caratteristiche tecniche del software che verrà messo a disposizione per la gestione del magazzino e dei flussi informativi, garantendone l integrazione con il sistema informativo territoriale della ASL. 4) Aspetti migliorativi. In caso di ATI, nei progetti tecnico-organizzativi dovranno essere specificate le parti della fornitura e/o del servizio di consegna domiciliare che saranno eseguite dalle singole imprese facenti parti del raggruppamento. Le risultanze del progetto tecnico-organizzativo acquistano per la ditta offerente la valenza di obblighi contrattuali. In caso di ATI, la documentazione tecnica prodotta deve essere presentata congiuntamente e sottoscritta dai titolari o legali rappresentanti o procuratori speciali autorizzati ai sensi di legge di tutte le imprese raggruppate, ed i progetti tecnici organizzativi dovranno specificare le parti del servizio che saranno eseguite singolarmente dalle imprese raggruppate. A giudizio insindacabile della Commissione, si procederà all esclusione dalla gara, nel caso manchino o risultino incompleti i documenti, le schede tecniche o le dichiarazioni richieste, di cui ai punti A) e B) ( documentazione amministrativa e documentazione tecnica ). C) BUSTA N. 3 contenente OFFERTA ECONOMICA compilata così come di seguito specificato. C1) L'offerta, racchiusa in un plico sigillato con ceralacca e controfirmato sui lembi, deve essere redatta in lingua italiana senza cancellazioni né abrasioni, scritta utilizzando l allegato C del presente capitolato. L'offerta economica deve comprendere ed avere le sotto indicate caratteristiche, pena la nullità dell'offerta stessa: essere firmata per esteso ed in modo leggibile dal Titolare della Ditta o suo Legale Rappresentante il cui nome e la cui qualifica devono comunque essere riportati con dicitura a timbro o dattiloscritta in calce all'offerta precedendo la sottoscrizione; indicare l importo dello sconto/prezzo offerto, al netto dell iva, per il servizio di che trattasi, espresso in cifre e lettere; Pag. 6

7 firma per accettazione espressa dal legale rappresentante che la percentuale di sconto di cui al punto 1) si riferisce a tutte le voci indicate nell allegato A. In caso di discordanza tra quanto esposto in cifre e quanto esposto in lettere avrà valore l'indicazione più favorevole all'amministrazione. C2) Nell'ipotesi di offerte economiche uguali si procederà nei seguenti modi: a) alla richiesta di un miglioramento dell'offerta tra i concorrenti presenti, muniti di idonea procura; b) qualora almeno uno dei rappresentanti delle ditte non sia presente ovvero non abilitato da procura o apposita delega a rappresentare la ditta, si procederà a richiedere la miglioria di offerta tramite lettera raccomandata A.R. alle ditte con pari punteggio complessivo; c) in caso di identica miglioria (o se nessuno propone una offerta migliorativa), si procederà al sorteggio tra le ditte che hanno formulato uguale offerte (o fra le ditte con uguale punteggio complessivo). C3) L offerta in nessun modo dovrà essere sottoposta a condizioni e/o vincoli di qualsiasi natura, pena l esclusione dalla gara. La presentazione dell offerta implica l accettazione incondizionata ed integrale delle disposizioni del presente disciplinare. C4) In caso di ATI, l'offerta congiunta va sottoscritta: dal legale rappresentante dell impresa mandataria, in caso di ATI costituite; dai legali rappresentanti di tutte le imprese raggruppate, in caso di ATI non costituite al momento della presentazione dell offerta. C5) L offerta economica deve essere corredata delle giustificazioni di cui all art. 87 comma 2 del D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i., relativamente alle voci di prezzo offerto in sede di gara, per la verifica della presunta anomalia dell offerta, nel caso in cui il concorrente risulti anomalo ai sensi del criterio dell art. 86 comma 2 del citato decreto. Tali giustificazioni da inserire nella busta n. 3, dovranno essere sottoscritte dal titolare o legale rappresentante o procuratore speciale, che ha sottoscritto gli atti di gara e l offerta, con allegata fotocopia di un suo documento identificativo. Ove l esame delle giustificazioni richieste e prodotte non sia sufficiente ad escludere l anomalia dell offerta, la stazione appaltante richiederà all offerente di integrare i documenti giustificativi procedendo ai sensi degli artt. 87 e 88 del D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. All esclusione potrà provvedersi solo all esito dell ulteriore verifica, in contraddittorio. Ai sensi di quanto stabilito all articolo 11, comma 6 del D.Lgs. n. 163/2006 ciascun concorrente non può presentare più di una offerta, pertanto, non sono ammesse offerte alternative. Dichiarazione di segretezza riferita al contenuto dell offerta Unitamente alla presentazione dell elaborato e/o dell offerta economica ai sensi dell articolo 13, comma 5, lett. A del Decreto Lgs. 163/2006 e s.m.i., ciascun prestatore di servizi concorrente potrà segnalare all ASL, mediante motivata e comprovata dichiarazione, le informazioni che costituiscono segreti tecnici e/o commerciali e che devono essere considerati coperti da segreto. In caso di presentazione di tale dichiarazione, l ASL consentirà l accesso nella forma della SOLA VISIONE delle informazioni che costituiscono segreti tecnici e commerciali concorrenti che lo richiedono, in presenza dei presupposti indicati nell art. 13, comma 6 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. e previa comunicazione ai controinteressati della richiesta di accesso agli atti. In mancanza di tale dichiarazione, l ASL consentirà, ai concorrenti che lo richiedono l accesso nella forma di estrazione di copia dell offerta tecnica ed economica. In ogni caso, l accesso sarà consentito solo dopo l aggiudicazione definitiva. Divieti ed esclusioni: Pag. 7

8 Ai sensi dell art. 37, comma 7 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., è fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in un raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti. Ai sensi dell art. 34, comma 2 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., non possono partecipare, a pena di esclusione, alla medesima gara, concorrenti che si trovino fra di loro in una delle situazioni di controllo e collegamento di cui all art del codice civile. Saranno inoltre esclusi i concorrenti per i quali si accerti che le relative offerte siano imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi; ad esempio saranno esaminate sotto tale profilo l esistenza di offerte sostanzialmente riconducibili ad un unico centro di interesse sulla base di elementi indiziari oggettivi, concordanti ed univoci, quali la comunanza del legale rappresentante, titolare, amministratori, soci, direttori tecnici, procuratori con poteri di rappresentanza, ecc. Sono altresì esclusi dalla gara i concorrenti coinvolti in situazione oggettive lesive della par condicio tra i concorrenti e/o lesive della segretezza delle offerte. E vietata qualsiasi modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti rispetto a quella risultante dall impegno presentato in sede di offerta. È vietata l'associazione in partecipazione. Salvo quanto disposto ai commi 18 e 19 dell art. 37 del D. Lgs. 163/2006, è vietata qualsiasi modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti rispetto a quella risultante dall'impegno presentato in sede di offerta. L'inosservanza dei divieti di cui al precedente capoverso comporta l'esclusione dei concorrenti riuniti in associazione o consorzio ordinario di concorrenti, concomitanti o successivi alle procedure di affidamento relative al medesimo appalto, nonché l'annullamento dell'aggiudicazione o la nullità del contratto. I concorrenti riuniti in raggruppamento temporaneo di imprese o consorzio ordinario devono eseguire le prestazioni nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento o al consorzio. In caso di avvalimento valgono le disposizioni e condizioni di cui all art.49 del Dlgsvo 163/2006 e smi. Secondo quanto stabilito dal comma 8 del succitato art.49 non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un contraente e che partecipino sia l impresa ausiliaria che quella che si avvale dei requisiti. ART. 6 CARATTERISTICHE QUALITATIVE E TECNICHE SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO Il servizio di manutenzione, riparazione, magazzinaggio temporaneo, consegna e ritiro a domicilio dei pazienti dei dispositivi di cui al D.M. 332/99, è comprensivo degli aspetti logistici, tecnico attuativi, organizzativi e informatici, nel rispetto delle prescrizioni che seguono, compresi l eventuale rottamazione e smaltimento degli ausili stessi. Il fornitore del servizio dovrà provvedere: al recupero/ritiro degli ausili sia presso i locali di deposito della ASL, sia presso il domicilio dei pazienti entro 5 giorni lavorativi da parte della richiesta da parte della ASL; alla messa a disposizione, cura e gestione di tutti gli aspetti logistici e manutentivi necessari ad erogare i servizi richiesti, compresi spazi di immagazzinamento dedicati esclusivamente alla ASL RM H, strutture per la sanificazione, ripristino e manutenzione tecnica, sistemi di conservazione, trasporto, ecc.; Pag. 8

9 alla gestione informatizzata del magazzino, in rete con le strutture preposte della A.S.L., nel rispetto dei sistemi di classificazione, garantendo la continua e tempestiva resa delle relative informazioni ai competenti Uffici Assistenza protesica del Distretto; al ripristino manutentivo, riparativo e igienico degli stessi, alla loro immissione e immagazzinamento presso un deposito direttamente curato e gestito dal medesimo fornitore del servizio nel tempo massimo di 10 giorni lavorativi; alla segnalazione per iscritto all Ufficio competente dell ASL della accertata antieconomicità della riparazione con indicazione della tipologia e della quantità degli ausili non riutilizzabili; allo smaltimento per rottamazione di dispositivi non riciclabili; per gli ausili il cui valore da nomenclatore tariffario, nelle nuove misure approvate con DCA della Regione Lazio valide fino al , sia superiore a 1.000,00, la rottamazione dovrà essere verificata e autorizzata dalla ASL; alla consegna al domicilio del paziente degli ausili ripristinati (consegna da garantire entro gli ambiti del comune di Roma) e agli eventuali servizi correlati (montaggio, istruzione/addestramento del personale di assistenza o del paziente stesso) entro 5 giorni lavorativi dalla richiesta ASL; all espletamento del servizio descritto e su esplicita richiesta della ASL. Alla consegna, gli ausili ripristinati dovranno essere forniti con idonea garanzia di almeno sei mesi sulla riparazione effettuata, e con l eventuale libretto di istruzione ove disponibile o abbinato all ausilio. Il fornitore dovrà garantire sia in fase di avvio sia a regime l erogazione del servizio senza soluzione di continuità, nel rispetto degli orari, dei tempi e delle modalità convenuti. Per quanto non esplicitamente previsto l aggiudicatario segnalerà per iscritto all ufficio competente della ASL l intervento necessario ed il prezzo proposto; in tale evenienza il servizio sarà reso solo dopo formale autorizzazione della ASL. ART. 7 AGGIUDICAZIONE, ESCLUSIONE, REVOCA L affidamento del presente servizio sarà effettuata mediante procedura aperta secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 83 comma 1 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. La stazione appaltante aggiudicherà il lotto a suo insindacabile giudizio, in esito alla valutazione espressa da un apposita Commissione nominata, che dovrà proporre l aggiudicazione in base al criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, determinata sulla base dei seguenti elementi: QUALITA : punti max 40/100; PREZZO: punti max 60/100. L attribuzione del punteggio qualità sarà effettuata dalla Commissione giudicatrice nominata dall Azienda, a suo insindacabile giudizio, in base ai seguenti criteri: 1) Capacità operativa del servizio offerto: max punti 15 A. Magazzino con officina/sanificazioni unica sede dedicata all espletamento della gara. Va presentata planimetria (scala 1:100) con esatta definizione delle aree esclusivamente adibite al servizio per l ASL Roma H. max punti 5 B. Tipologia e numero degli automezzi che saranno impiegati nel servizio max punti 5 Pag. 9

10 C. Numero, qualifica, mansioni e tipologia del rapporto di lavoro del personale adibito all officina e al trasporto, esclusivamente dedicato per l ASL Roma H. max punti 5 2) Modello gestionale proposto, progetto e contenuti attuativi: max punti 15 A. Organizzazione del servizio: processo di ritiro, stoccaggio, sanificazione, manutenzione e consegna ausili. max punti 15 3) Programma informatico: max punti 5 Descrizione delle caratteristiche tecniche del software che verrà messo a disposizione per la gestione del magazzino e dei flussi informativi. 4) Aspetti migliorativi: max punti 5 Il punteggio relativo al prezzo verrà attribuito come segue: 1) sconto sul listino in allegato A per la voce revisione,ricondizionamento, sanificazione : max punti 20 2) prezzo del ritiro / consegna : max punti 15 3) sconto sul listino produttori sulle parti di ricambio per prodotti non inclusi nell allegato A : max punti 5. I coefficienti dei punti relativi al prezzo saranno determinati nel seguente modo: 1) sconto sul listino in allegato A: il coefficiente 20 verrà attribuito alla ditta che avrà offerto lo sconto maggiore. Alle altre ditte verranno attribuiti punteggi direttamente proporzionali secondo la seguente formula: (percentuale di sconto da valutare x 20)/ percentuale di sconto maggiore. 2) prezzo del ritiro / consegna: il coefficiente 15 verrà attribuito alla ditta che avrà offerto il prezzo più basso. Alle altre ditte verranno attribuiti punteggi direttamente proporzionali secondo la seguente formula: /prezzo più basso x 15/ prezzo da valutare. 3) sconto sul listino produttori su ricambi per prodotti non inclusi nell allegato A: il coefficiente 5 verrà attribuito alla ditta che avrà offerto lo sconto maggiore. Alle altre ditte verranno attribuiti punteggi direttamente proporzionali secondo la seguente formula: ( percentuale di sconto da valutare x 5) / percentuale di sconto maggiore. I tre coefficienti sommati danno il punteggio totale relativo al prezzo per ciascuna ditta. Qualora alcune offerte presentino carattere anormalmente basso rispetto alla prestazione, si procederà ai sensi degli artt. 86 e 87 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. sulla base di quanto indicato al precedente art. 4 del presente capitolato. L ASL RMH si riserva la facoltà di revocare, sospendere o annullare totalmente o parzialmente, in qualsiasi momento, la presente gara e di non pervenire ad aggiudicazione della stessa, qualora reputi ciò necessario a suo insindacabile giudizio, ovvero per i motivi riportati nell art. 2 ultimo cpv del presente capitolato. E con le conseguenze in esso previste. Resta fermo che la ditta offerente non può sollevare eccezioni o richiedere rimborsi per le spese sostenute per la partecipazione alla gara. Non saranno considerate valide a tutti gli effetti e saranno pertanto escluse dalla gara le offerte: - redatte in modo difforme da quanto previsto dal presente capitolato e relativi allegati; - non sottoscritte dal Legale Rappresentante nei modi previsti dal presente capitolato; Pag. 10

11 - pervenute oltre i termini stabiliti, indipendentemente dal motivo del ritardo o pervenute ad uffici diversi dal Protocollo aziendale, anche se facenti parte della ASL RM H L Amministrazione si riserva la facoltà di procedere all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta considerata valida. L Amministrazione si riserva, altresì, l insindacabile facoltà di non procedere ad aggiudicazione, senza nulla a pretendere da parte delle imprese partecipanti alla gara. ART. 8 PREZZI Salvo quanto previsto dall art. 115 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i., i prezzi risultanti in sede di aggiudicazione s'intendono fissi ed invariabili. I prezzi si intendono comprensivi di tutte le spese ed oneri accessori e necessari per effettuare il servizio in conformità a quanto prescritto dal presente Capitolato, inclusi gli oneri di natura fiscale, esclusa l I.V.A. che sarà indicata in fattura a norma di Legge. I corrispettivi per il servizio oggetto di gara sono rappresentati da: i prezzi di listino riportati nell allegato A del presente capitolato dedotti del ribasso unico percentuale offerto in sede di gara. Si precisa che alla voce corrispondente alla manodopera dovrà essere applicata l aliquota IVA del 21 %, mentre sui singoli pezzi di ricambio o aggiuntivi si applicherà l aliquota del 4%. I prezzi posti a base d asta indicati nell allegato A del presente capitolato sono comprensivi di tutte le prestazioni indicate nei precedenti articoli del presente capitolato; il costo per consegna e ritiro al domicilio dell assistito riportato nell allegato A del presente capitolato dedotto del ribasso unico percentuale offerto in sede di gara. Tale costo si intende unico per ordine-paziente indipendentemente dal numero di ausili consegnati o ritirati ed omnicomprensivo di installazione, piccole modifiche e istruzione al paziente. E a carico della ditta ogni altro onere e rischio relativo al trasporto e facchinaggio nonché le spese per eventuali collaudi e/o perizie che in qualunque momento, nel corso della fornitura, l ASL intendesse far eseguire per la verifica della rispondenza del prodotto della fornitura alla qualità e caratteristiche contrattuali. Le voci ed i prezzi elencati nell allegato B del presente capitolato tengono conto della DGR 319/2004: Istituzione presso le ASL di un servizio sperimentale di riutilizzo dei dispositivi medici di cui all elenco 2 e 3 del DM 332/99, del Nomenclatore Tariffario allegato al DM 332/99 e della sua modifica di cui al DCA della Regine Lazio n. 112 del , oggetto del presente appalto, e di quanto previsto dai correnti prezzi dei ricambi. ART. 9 REQUISITI DEL PERSONALE La Ditta si impegna ad adibire all appalto aggiudicato persone idonee, con osservanza ed applicazione di tutte le norme relative alle assicurazioni obbligatorie antinfortunistiche, previdenziali ed assistenziali, nonché al rispetto del trattamento economico e normativo previsto dai contratti collettivi di categoria. Tutto il personale adibito al servizio appaltato deve essere sotto l esclusiva responsabilità della Ditta aggiudicataria, la quale ne risponde sia nei confronti dell ASL che di terzi. Il personale adibito dovrà essere qualificato in riferimento agli ausili protesici da fornire, per una adeguata comunicazione ed informazione sul loro utilizzo. L inosservanza degli obblighi di cui al presente articolo, comporta la risoluzione del contratto ai sensi dell art c.c. Pag. 11

12 Art. 10 RESPONSABILITÀ DELLA DITTA AGGIUDICATARIA E CONTROLLI La ditta aggiudicataria si assume ogni responsabilità per danni che possano derivare al suo personale, al personale della ASL, a terzi e/o cose di proprietà della stessa ASL e di terzi, in relazione a quanto oggetto del presente appalto, essendo la corresponsione dei relativi risarcimenti a carico della ditta medesima. L aggiudicataria è responsabile dell esatto adempimento delle condizioni del contratto e della perfetta riuscita del servizio affidato. Altresì è responsabile dell osservanza di tutte le disposizioni emanate da qualsiasi autorità governativa, municipale o regionale, in particolare il D.M. n. 332/1999 e al D. Lgs.vo n. 196/2003 e s.i.m. Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. L Impresa si obbliga altresì ad applicare nei confronti dei propri dipendenti le condizioni normative e retributive previste dai contratti collettivi di lavoro applicabili alla data di stipula del contratto e loro successive modificazioni. A richiesta della ASL l appaltatore dovrà fornire le prove di aver regolarmente soddisfatto gli obblighi relativi alle assicurazioni sociali ed infortunistiche obbligatorie nonché agli obblighi contrattuali nei confronti del personale impiegato nell espletamento dell appalto. La ASL si riserva il diritto di effettuare in qualsiasi momento e senza preavviso controlli sul servizio. ART. 11 SUBAPPALTO I soggetti affidatari dei contratti di cui al presente capitolato sono tenuti a eseguire in proprio le forniture comprese nel contratto. Il contratto non può essere ceduto, a pena di nullità, salvo quanto previsto nell'articolo 116 del D. Lgs. n. 163/2006. L affidamento in subappalto è ammesso nei limiti e con l osservanza delle modalità stabilite nel D. Lgs. n. 163/2006, ed in particolare dall art. 118 di esso, e dalla restante normativa in materia, cui pertanto si rinvia. ART. 12 GARANZIE DI ESECUZIONE DEL CONTRATTO La cauzione definitiva, pari al 10% dell importo aggiudicato, IVA esclusa, riferito all intero periodo di appalto e versata a garanzia del servizio, deve essere costituita entro dieci giorni dalla data di comunicazione dell aggiudicazione mediante fideiussione bancaria o polizza assicurativa ai sensi dell articolo 113 del D.Lgs n.163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni. La cauzione dovrà prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art.1957, comma 2 Cod. Civ. nonché l operatività della garanzia medesima entro 15 giorni dalla semplice richiesta scritta dell Azienda ASL. Ai sensi dell art. 40, comma 7 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i., la cauzione definitiva è ridotta del 50% in presenza di certificazione di qualità: l impresa che voglia usufruire di tale beneficio deve farne esplicita menzione all atto di costituzione della garanzia, citando l organismo accreditato che ha rilasciato la certificazione e documentando il possesso del requisito. La garanzia copre gli oneri per il mancato od inesatto adempimento e cessa di avere effetto solo alla data di emissione del certificato di regolare esecuzione. La cauzione definitiva si intende, pertanto, costituita garanzia dell adempimento di tutti gli obblighi contrattuali derivanti dall esecuzione del servizio, nonché del rimborso delle somme Pag. 12

13 pagate in più dall Azienda per conto della ditta inadempiente, salvo l esperimento di ogni altra azione per i maggiori danni, nel caso che l Azienda ASL Roma H lo ritenga necessario a tutela dei propri interessi. L impresa aggiudicataria è tenuta in qualsiasi momento, su richiesta dell azienda ASL ad integrare la cauzione qualora questa, durante l espletamento del servizio, sia in parte utilizzata a titolo di rimborso o di risarcimento danni per qualsiasi inosservanza degli obblighi contrattuali. Nessun interesse è dovuto sulle somme e sui valori costituenti i depositi cauzionali. La mancata costituzione del deposito cauzionale definitivo determina la revoca dell affidamento e l acquisizione della cauzione provvisoria da parte dell Azienda che aggiudicherà l appalto al concorrente che segue in graduatoria. ART. 13 CONTROLLI SUL SERVIZIO Tutte le attività di controllo ed esecuzione saranno effettuate dal Direttore dell esecuzione del contratto e dai collaudatori individuati nei Dirigenti dei singoli servizi interessati o loro delegati, a norma rispettivamente degli artt. 119 e 120 del D.Lgs n 163/2006 e s.m.i, i quali dovranno comunicare alla ditta aggiudicataria i relativi nominativi. La quantità e la qualità è quella esclusivamente accertata dai competenti Servizi entro 8 giorni dalla consegna degli elaborati e/o dalla prestazione, e deve essere riconosciuta ad ogni effetto dal fornitore, che provvederà ad integrarla nel caso di non rispondenza. In caso di mancata rispondenza ai requisiti contrattuali, si potrà procedere in uno dei seguenti modi: a) Contestare le difformità rilevate al fornitore che dovrà impegnarsi a regolarizzarle entro i termini indicati dal competente Servizio e/o dalla struttura richiedente, ove ciò non avvenga si procederà come da artt. precedenti; b) procedere all'acquisizione in danno salvo l'esperimento di ogni altra azione a tutela dei propri interessi e salvo, in ogni caso, il risarcimento degli ulteriori danni; c) considerare risolto il contratto e incamerarne il deposito cauzionale a titolo di penale, salvo ulteriore e più completa tutela dei propri interessi nelle sedi competenti. ART. 14 MODALITÀ DI FATTURAZIONE Al termine di ciascun mese solare, la Ditta dovrà presentare alla ASL Roma H fattura relativa al servizio eseguito specificando: - il numero dei ritiri effettuati; - il numero delle consegne effettuate; - le tipologie di manutenzioni effettuate (sulla base dell elenco di cui all allegato A); - la tipologia dei pezzi di ricambio utilizzati (sulla base dell elenco di cui all allegato A). Per ciascuna voce di cui sopra la Ditta dovrà specificare il prezzo dovuto, il prezzo complessivo per ciascun trasporto, nonché il prezzo totale della fattura. ART PENALI La tabella che segue considera e quantifica l importo delle penalità applicabili in conseguenza al riscontro d inadempienze o carenze rispetto alle attività contrattualmente previste. Pag. 13

14 Tabella delle Penalità Tipo inadempienza Penale Numero di inadempienze soggetto a raddoppio di penale Massimo di inadempienze consentite Ritardo nell espletamento dei servizi, in caso di ritardi rapportabili ad ore la penale sara applicata in proporzione 100,00 al giorno Superiore a 5 giorni di ritardo 15 giorni Rilevanti e manifeste difformità rispetto alle specifiche tecniche proposte in sede di offerta ed inserite in contratto, a seguito di contestazione 1.000,00 a evento 1 3 Non sarà motivo di applicazione di penalità il ritardo espressamente autorizzato dall ASL per cause di forza maggiore non imputabili al prestatore di servizi aggiudicatario. L eventuale reiterazione delle inadempienze darà luogo all applicazione di una penalità di importo raddoppiato, secondo le modalità indicate nella Tabella delle penalità sopra indicata. Il superamento di anche uno solo dei massimali indicati nella suddetta tabella alla voce Massimo penalità consentite è da considerarsi grave inadempienza contrattuale, e pertanto comporterà la risoluzione del contratto e l esecuzione in danno secondo le modalità indicate nel Disciplinare di gara. ART.16 - EFFICACIA Le norme e le disposizioni di cui ai presente capitolato sono vincolanti per l'aggiudicatario dal momento in cui viene presentata l'offerta, mentre lo sono per l ASL solo dopo la eventuale registrazione del contratto. ART.17 - OBBLIGHI DELL AGGIUDICATARIO L Aggiudicatario si impegna affinché tutte le informazioni, concetti, idee, procedimenti, metodi e/o dati tecnici di cui il personale utilizzato dall Aggiudicatario verrà a conoscenza nello svolgimento del servizio devono essere considerati riservati e coperti da segreto. In tal senso l Aggiudicatario si obbliga ad adottare con i propri dipendenti e consulenti tutte le cautele necessarie a tutelare la riservatezza di tali informazioni e/o documentazione. ART.18 - PROPRIETÀ DEI PRODOTTI I diritti di proprietà e/o di utilizzazione e sfruttamento economico degli elaborati, delle opere dell ingegno, delle creazioni intellettuali, e di altro materiale anche didattico creato, inventato, predisposto o realizzato dal prestatore di servizi aggiudicatario o da suoi dipendenti e collaboratori nell ambito o in occasione dell esecuzione del presente servizio rimarranno di titolarità esclusiva dell ASL RM/E che potrà quindi disporre senza alcuna restrizione la pubblicazione, la diffusione, l utilizzo, la vendita, la duplicazione e la cessione anche parziale di dette opere dell ingegno o materiale. Detti diritti devono intendersi ceduti, acquisiti e/o licenziati in modo perpetuo, illimitato ed irrevocabile. Il prestatore di servizi aggiudicatario si obbliga espressamente a fornire all ASL tutta la documentazione e il materiale necessario all effettivo sfruttamento di detti diritti di titolarità esclusiva nonché a sottoscrivere tutti i documenti necessari all eventuale trascrizione di detti diritti a favore dell ASL RM/H in eventuali registri od elenchi pubblici. Pag. 14

15 ART.19 - RISERVATEZZA PER LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI L Aggiudicatario si impegna affinché tutte le informazioni, concetti, idee, procedimenti, metodi e/o dati tecnici di cui il personale utilizzato verrà a conoscenza nello svolgimento del servizio devono essere considerati riservati e coperti da segreto. In tal senso l Aggiudicatario si obbliga ad adottare con i propri dipendenti e consulenti tutte le cautele necessarie a tutelare la riservatezza di tali informazioni e/o documentazione. L Aggiudicatario è tenuto ad adottare tutte le misure atte a garantire il trattamento dei dati personali nonché i diritti delle persone fisiche e degli altri soggetti secondo quanto stabilito dal Codice di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/03). L Aggiudicatario dovrà indicare in sede di stipula del contratto gli incaricati del trattamento dei dati forniti dall ASL. I medesimi saranno individuati, con atto del Direttore Generale, quali incaricati del trattamento dei dati ai sensi dell art. 30 del D. Lgs.196/03. L Aggiudicatario si impegnerà a comunicare tempestivamente ogni variazione relativa agli incaricati del trattamento. L Aggiudicatario non potrà divulgare, comunicare o diffondere i dati dalla stessa acquisiti in ragione della attività di cui è aggiudicataria, né altrimenti utilizzarli per la promozione e la commercializzazione dei propri servizi. Gli unici trattamenti ammessi sono quelli previsti e disciplinati dal bando di gara e dai documenti contrattuali. ART. 20 ONERI E SPESE Sono a carico della ditta aggiudicataria le spese riguardanti il contratto, la tassa di registro, copie di scrittura, bolli di quietanza, ogni altra tassa ed imposta che potessero colpire per qualsivoglia titolo il contratto o il soggetto del medesimo. L IVA ed ogni altro onere di natura fiscale, saranno assolti in conformità alle norme di Legge vigenti. Per ottenere il rimborso delle spese e la rifusione di eventuali danni la ASL potrà rivalersi sui crediti della ditta fornitrice o sul deposito cauzionale che dovrà in tal caso essere immediatamente reintegrato. ART DUVRI e Sicurezza sul lavoro Con riferimento all art.26 comma 3 del D.lgsvo n 81/08 e s.m.i tali disposizioni non si applicano per rischi specifici propri dell attività della imprese appaltatrici e/o dei singoli lavoratori autonomi presenti nell espletamento del contratto, e pertanto l impresa aggiudicataria dovrà svolgere direttamente e porre in essere tutte le azioni di direzione e sorveglianza atte ad assicurare la tutela imposta dalla succitata normativa e si impegna a rispettare quanto riportato eventualmente nel DUVRI e nel regolamento per la sicurezza degli appalti costituenti parte integrante del contratto. L impresa si impegna a trasmettere non oltre quindici giorni dalla comunicazione dell avvenuta aggiudicazione della gara le integrazioni necessarie al fine della redazione del DUVRI ai sensi del D.lgsvo n 81/08; a tal fine la ASL si riserva la facoltà di richiedere in ogni momento eventuali integrazioni della documentazione. Infine la ASL e l impresa aggiudicataria promuovono la cooperazione ed il coordinamento per la prevenzione e la protezione dei rischi sul lavoro incidenti sull attività lavorativa oggetto del contratto secondo quanto previsto dalla procedura aziendale per la gestione dei rischi di interferenza con altri contratti di appalto. ART. 22 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO La ASL potrà procedere all immediata risoluzione del contratto comunicando semplicemente alla Ditta la propria decisione, senza per questo pregiudicare il diritto di richiedere il risarcimento degli eventuali danni subiti: Pag. 15

16 in caso di ripetuta o grave inosservanza delle clausole contrattuali, ed in particolare di quelle riguardanti il ritardo nel ritiro degli ausili e la consegna degli ausili bonificati, oltre che nei casi esplicitamente previsti dal presente capitolato speciale; per grave negligenza o frode nell esecuzione degli obblighi contrattuali; per cessione dell azienda, per cessazione di attività oppure, nel caso di concordato preventivo, di fallimento, di stato di moratoria e di conseguenti atti di sequestro o di pignoramento a carico del contraente; per cessione del contratto non autorizzati dalla ASL; per motivi di interesse pubblico; in qualsiasi momento dell esecuzione, avvalendosi delle facoltà concesse dal codice civile; a seguito di diversa regolamentazione derivante dall entrata in vigore di nuove normative nazionali o regionali per le prestazioni di assistenza protesica. La ditta aggiudicataria potrà richiedere la risoluzione del contratto in caso di impossibilità ad eseguire la prestazione per causa non imputabile alla stessa secondo le disposizioni del codice civile. La risoluzione non si estenderà alle prestazioni già eseguite. Il contratto si intende altresì risolto di diritto, restando l amministrazione obbligata a remunerare solo ed esclusivamente le prestazioni effettivamente rese dalla ditta aggiudicataria, nell ipotesi di annullamento giurisdizionale del provvedimento di aggiudicazione ovvero dei presupposti atti di gara. Analogamente l efficacia del contratto è sospesa in caso di sospensione dell aggiudicazione. Il recesso dal contratto da parte della ditta aggiudicataria comporterà l incameramento da parte della ASL della cauzione definitiva, fatti salvi, anche in questo caso, i danni e le spese, che saranno imputati alla ditta recedente. ART FORO COMPETENTE Per qualsiasi controversia è competente esclusivamente il Foro di Velletri. ART DISPOSIZIONI FINALI E RINVIO L Asl si riserva la facoltà di sospendere la gara e/o di non procedere ad aggiudicazione nel caso in cui venisse meno l interesse pubblico, nel caso che nessuna delle offerte sia ritenuta idonea rispetto alle esigenze della AUSL o nel caso in cui i prezzi offerti non siano ritenuti congrui ai sensi della normativa o comunque convenienti. Le informazioni relative alla gara di cui al presente capitolato possono essere richieste esclusivamente attraverso quesiti scritti al Direttore della UOC Acquisizione Beni e Servizi della Ausl Roma H ( fax 06/ indirizzo di posta elettronica : nominata RUP del presente procedimento. Eventuali comunicazioni relative alla gara in oggetto, compresi i chiarimenti a quesiti posti, saranno pubblicati sul Sito Internet della Ausl della Roma H sezione Bandi e Concorsi. Per quanto non previsto espressamente dal presente capitolato d oneri, si applicano le norme di cui al D.Lgs 163/06 e s.m.i., nonché le norme del codice civile. Il presente Capitolato speciale d oneri si compone di numero 24 articoli redatti su 17 fogli e numero tre Allegati : Pag. 16

17 allegato A Prezzi a base d asta listino prezzi manutenzione allegato B Modulo di autocertificazione allegato C Modulo offerta economica Letto, confermato, accettato e sottoscritto. Ai sensi e per gli effetti della norma di cui agli artt e 1342 del c.c. sono espressamente approvate ed accettate le clausole contenute in tutti gli articoli del presente capitolato. Pag. 17

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R.

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R. Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le Mail Raccomandata A.R. OGGETTO: Invito per l'affidamento dei servizi di noleggio di n. 8 Stampanti Multifunzione SCANNER/COPIA/STAMPA - Procedimento in economia a mezzo

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI Articolo 1 - SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLA GARA Sono ammessi a presentare offerta i prestatori di servizi singoli o imprese temporaneamente

Dettagli

Regione Molise DIREZIONE GENERALE I Servizio Beni Demaniali e Patrimoniali

Regione Molise DIREZIONE GENERALE I Servizio Beni Demaniali e Patrimoniali BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1) Denominazione e indirizzo ufficiale dell amministrazione aggiudicatrice: Regione Molise Direzione Generale I Via Genova, 11

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

ASSICURAZIONE DELLA. Servizio Sanitario REGIONE SARDEGNA

ASSICURAZIONE DELLA. Servizio Sanitario REGIONE SARDEGNA DISCI PLINARE AMMINISTRATIVO ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILI TÀ CIVI LE VERSO TERZI E VERSO I P RESTATORI DI LAVORO Timbro e Firma: 1 INDICE Art. 1 Oggetto pag. 3 Art. 2 Requisiti di partecipazione pag.

Dettagli

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera INSULA S.p.A. Società per la manutenzione urbana di Venezia indirizzo: Venezia - Dorsoduro 2050 telefono: 041/2724.354 - telefax: 041/2724.244 Internet: http://www.insula.it e-mail: appalti@insula.it BANDO

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA I N D I C E Art. 1 Premessa Art. 2 Condizioni di ammissione alla

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara)

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara) Università per Stranieri di Siena Appalto per la contrazione di un mutuo ipotecario trentennale a tasso fisso per un importo compreso fra un minimo di Euro 13.635.204,00 ed un massimo di Euro 18.135.204,00

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA COMUNE DI CORSICO Provincia di Milano BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: COMUNE DI CORSICO (Prov. Di

Dettagli

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato GARA DA ESPERIRE MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA (LICITAZIONE PRIVATA) PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELL OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA SITA IN MONTE PORZIO CATONE (RM) E

Dettagli

1. INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE

1. INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Procedura Aperta per l affidamento dei Servizi di Copertura Assicurativa per il Rischio di Responsabilità Civile del Gestore Aeroportuale CIG: 623794965B Base di Gara 107.500,00 ai fini dell affidamento

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA GESTIONE TRASPORTI METROPOLITANI SPA Servizi assicurativi relativi ai beni ed alle attività istituzionali della GESTIONE TRASPORTI METROPOLITANI SPA inerenti: Lotto Unico ) RCA Libro Matricola DISCIPLINARE

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO INTEGRATO DI SERVIZI E FORNITURE RELATIVI ALLA COMUNICAZIONE ESTERNA DEL COMUNE DI SARONNO

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO INTEGRATO DI SERVIZI E FORNITURE RELATIVI ALLA COMUNICAZIONE ESTERNA DEL COMUNE DI SARONNO BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO INTEGRATO DI SERVIZI E FORNITURE RELATIVI ALLA COMUNICAZIONE ESTERNA DEL COMUNE DI SARONNO 1. Stazione appaltante Comune di Saronno, Piazza Repubblica, 7 21047

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

C o m u n e d i B a r i

C o m u n e d i B a r i C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA Servizi assicurativi polizze rischi: incendio, furto, rca/ard/infortuni, responsabilità civile patrimoniale dell ente, tutela legale, dal 1 gennaio 2012 al

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

COMUNE DI LORETO. (Provincia di Ancona) Settore III. Loreto, 30/05/2014

COMUNE DI LORETO. (Provincia di Ancona) Settore III. Loreto, 30/05/2014 COMUNE DI LORETO (Provincia di Ancona) Settore III Loreto, 30/05/2014 AVVISO PUBBLICO BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE SITA IN VIA BERSAGLIERI D ITALIA Articolo

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

C O M U N E D I S E R R A R I C C O 1 6 0 1 0 P r o v i n c i a d i G e n o v a

C O M U N E D I S E R R A R I C C O 1 6 0 1 0 P r o v i n c i a d i G e n o v a C O M U N E D I S E R R A R I C C O 1 6 0 1 0 P r o v i n c i a d i G e n o v a CODICE FISCALE/PARTITA IVA 00853850105 sito: www.comune.serraricco.ge.it tel.0107267331 fax.010752275 e-mail : personale@comune.serraricco.ge.it

Dettagli

Le condizioni alle quali dovrà rispondere il servizio sono riportate:

Le condizioni alle quali dovrà rispondere il servizio sono riportate: Spett.le... Raccomandata a.r. Oggetto: Invito a presentare offerta per il servizio di pulizia e sanificazione dei locali della sede dell Automobile Club Pordenone e della sede di Sacile. Procedura in economia

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO, INCENDIO,

Dettagli

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092)

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) MORROVALLE SERVIZI S.R.L. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) Art. 20 Allegato IIB D.lgs. n 163/2006

Dettagli

BANDO DI GARA. C.I.G. assegnato dall autorità di Vigilanza sui contratti pubblici:0228880dbc

BANDO DI GARA. C.I.G. assegnato dall autorità di Vigilanza sui contratti pubblici:0228880dbc BANDO DI GARA C.I.G. assegnato dall autorità di Vigilanza sui contratti pubblici:0228880dbc 1) Stazione appaltante: INPS Direzione Regionale UMBRIA UTR Via Mario Angeloni, 90-06124 Perugia Telefono: 075

Dettagli

COMUNE DI SPILIMBERGO P.tta Tiepolo, 1 33097 SPILIMBERGO C.F. P.I. 00207290933 Tel. 0427591231 Fax 0427591112

COMUNE DI SPILIMBERGO P.tta Tiepolo, 1 33097 SPILIMBERGO C.F. P.I. 00207290933 Tel. 0427591231 Fax 0427591112 COMUNE DI SPILIMBERGO P.tta Tiepolo, 1 33097 SPILIMBERGO C.F. P.I. 00207290933 Tel. 0427591231 Fax 0427591112 AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA DURATA DI ANNI 2 (due) DECORRENTI DALLE ORE 24

Dettagli

SETTORE IMPIANTI E SERVIZI TECNOLOGICI SERVIZIO DI IGIENE URBANA AUTOPARCO ED AUTORIMESSA

SETTORE IMPIANTI E SERVIZI TECNOLOGICI SERVIZIO DI IGIENE URBANA AUTOPARCO ED AUTORIMESSA SETTORE IMPIANTI E SERVIZI TECNOLOGICI SERVIZIO DI IGIENE URBANA AUTOPARCO ED AUTORIMESSA AVVISO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELLE CARPENTERIE METALLICHE

Dettagli

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. AMMINISTRAZIONE APPALTANTE COMUNE di GALATINA Corso Umberto I, 40 73013 Galatina (LE) Tel. 0836/633111 Fax 0836/561543, ogni

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma CIG: 5944625BBA

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma CIG: 5944625BBA COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA SIM.FO CIG: 5944625BBA SIM.FO (Sistema Informativo Multicanale per il Comune

Dettagli

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO Via Cagliari, 18-09020 Las Plassas tel. 070/9364006 fax 070/9364606 Email: utc.lasplassas@gmail.com Prot. 1515 Las Plassas, 16 Maggio

Dettagli

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque 1 Settore Regolazione delle Acque GARA PER LA FORNITURA CONTINUA DI GAS NATURALE (METANO) A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI DISSALAZIONE E POTABILIZZAZIONE DELL ACQUA

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118)

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Società appaltante: TALETE S.p.A. Indirizzo

Dettagli

3. ORGANICO DELL ENTE Attualmente l organico del Comune di Villaricca è dotato di circa 90 unità lavorative.

3. ORGANICO DELL ENTE Attualmente l organico del Comune di Villaricca è dotato di circa 90 unità lavorative. AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MEDICO COMPETENTE PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI SUL LUOGO DI LAVORO AI SENSI DEL D. LGS. N. 81 DEL 09.04.2008. CIG Z3C1636038.

Dettagli

Art. 2 PROCEDURA DI GARA Procedura negoziata condotta ai sensi dell art. 125, commi 9 e 11 del D.Lgs 163/2006 e s. m. e i.

Art. 2 PROCEDURA DI GARA Procedura negoziata condotta ai sensi dell art. 125, commi 9 e 11 del D.Lgs 163/2006 e s. m. e i. DISCIPLINARE DI GARA PER APPALTO DI FORNITURA DI GENERI ALIMENTARI, MATERIALE DI CONSUMO E PRODOTTI DI PULIZIA PRESSO LE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA SITE IN MARGHERA E IN VENEZIA PREMESSA Il presente disciplinare,

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

REGOLAMENTO DI GARA PUBBLICO INCANTO PER LA FORNITURA DI LENTINE INTRAOCULARI ART. 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO

REGOLAMENTO DI GARA PUBBLICO INCANTO PER LA FORNITURA DI LENTINE INTRAOCULARI ART. 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO Via XXIV Maggio, 139 19124 LA SPEZIA S.C. PROVVEDITORATO E ECOMATO Tel. 0187/533512 Fax 0187/533905 REGOLAMENTO DI GARA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing. Comune di Rimini Settore Contratti, Servizi Generali e Attività Economiche P.zza Cavour n. 27-47900 Rimini tel. 0541 704239 fax 0541 704230 www.comune.rimini.it c.f.-p.iva 00304260409 C DISCIPLINARE DI

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Piazza Cavalleggeri 1 50122 Firenze Tel.: 055 249191 Fax 055 2342482 Allegato F GARA EUROPER DISCIPLINARE Premessa

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L.

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. Premessa Il presente Disciplinare di gara, allegato al capitolato di gara di cui costituisce parte integrale e sostanziale,

Dettagli

RETTIFICA BANDO DI GARA

RETTIFICA BANDO DI GARA AREA TECNICA SETTORE 7 URBANISTICA E AMBIENTE PEC: edilizia@pec.comune.roggianogravina.cs.it Via Bufaletto n 18-87017 Roggiano Gravina Tel. 0984/501538 Fax 0984/507389 C.F. 00355760786 Prot. 3418 del 17/04/

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI 1. ENTE APPALTANTE: COMUNE DI CASTEL DI SANGRO (AQ) C.so Vittorio Emanuele, 10 tel.0864/82421

Dettagli

COMUNE DI PACE DEL MELA Provincia di Messina

COMUNE DI PACE DEL MELA Provincia di Messina COMUNE DI PACE DEL MELA Provincia di Messina BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO ALUNNI SCUOLE INFANZIA,PRIMARIA,SECONDARIA DI I GRADO. ANNO SCOLASTICO 2015/2016.

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), Via N. Sauro, 21 - Tel. 0421/481111, e-mail: info@asibassopiave.it.,

Dettagli

Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013

Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013 Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013 OGGETTO: PROCEDURA SELETTIVA, AI SENSI DELL ART.125 COMMI 9-11 DEL D. LGS 163/2006, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DEL LICEO STATALE REGINA MARGHERITA

Dettagli

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA OGGETTO: CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. CIG: 356459 In pubblicazione dal 06/02/2009

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata con aggiudicazione mediante il ricorso al criterio del prezzo più basso per la fornitura di lavoratori in somministrazione 1. Finalità e oggetto. Il presente atto

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191.

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191. PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT S.p.A. - APPALTO REP. 3/2014 - CIG

Dettagli

Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti. Prot. n. 75646 del 01/10/2014. Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti

Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti. Prot. n. 75646 del 01/10/2014. Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti Prot. n. 75646 del 01/10/2014 G328 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA IN ECONOMIA FINALIZZATA ALLA STIPULA DI ACCORDO QUADRO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AVVISO DI ASTA PUBBLICA Vendita e utilizzazione del materiale legnoso assegnato al taglio nella particella forestale n. 17 del P.A.F. Bosco Comunale Santa Giulia Estensione di circa Ha 31,65.63 IL RESPONSABILE

Dettagli

COMUNE DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA - IGLESIAS. BANDO DI GARA Servizi/Forniture

COMUNE DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA - IGLESIAS. BANDO DI GARA Servizi/Forniture COMUNE DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA - IGLESIAS BANDO DI GARA Servizi/Forniture PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE IMPIANTI ANTINTRUSIONE. GESTIONE DEL SERVIZIO DI VIGILANZA

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI CASEERTA Via Unità Italiana 28 81100 CASERTA

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI CASEERTA Via Unità Italiana 28 81100 CASERTA AZIENDA SANITARIA LOCALE DI CASEERTA Via Unità Italiana 28 81100 CASERTA Questa Azienda indice la seguente gara: Procedura negoziata per la fornitura e messa in opera chiavi in mano in economia ai sensi

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

Prot. n.5691 /F1.6 Padova, 04/11/2015. Alle Banche invitate

Prot. n.5691 /F1.6 Padova, 04/11/2015. Alle Banche invitate LICEO CLASSICO TITO LIVIO Riviera Tito Livio, 9-35123 Padova Tel. 049/8757324 Fax 049/8752498 C.F. 80013020286 - C.M. PDPC03000X CUU IPA UFBFK7 www.liceotitolivio.it E-mail: info@liceotitolivio.it Pec:

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma DISCIPLINARE DI GARA Procedura semplificata ai sensi degli artt. 20 e 27 del D. Lgs. n 163/2006 per la conclusione di un accordo quadro con unico operatore per l

Dettagli

Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa

Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa Articolo 1 Oggetto del servizio Il presente capitolato di gara ha per oggetto l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa per

Dettagli

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MONITORAGGIO, RAZIONALIZZAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E MOBILE, ENERGIA

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 22/11/2010 Prot. n. 124751/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti BANDO DI GARA COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti Bando di gara per l affidamento del servizio di REFEZIONE SCOLASTICA PER LA PREPARAZIONE ED IL TRASPORTO PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA E LA SCUOLA

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI S.C.R. - Piemonte S.p.A. ha istituito un Sistema Dinamico di Acquisizione (di seguito denominato S.D.A.),

Dettagli

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto:

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto: COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI SOCIALI P.O. SERVIZI CIMITERIALI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO FUNERALI A CARICO DEL COMUNE DI FIRENZE * * * BANDO DI GARA Ente appaltante: Comune

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PREZZO QUALITA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA PRESSO ALCUNE SALE OPERATORIE DELL AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli