ART. 1 OGGETTO DELLA GARA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ART. 1 OGGETTO DELLA GARA"

Transcript

1 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI RICICLO DEGLI AUSILI DI CUI AGLI ELENCHI N. 2 E N. 3 - D.M. SANITA n. 332/99, PER I SOGGETTI AVENTI DIRITTO RESIDENTI NEL TERRITORIO DELL AZIENDA USL ROMA H ART. 1 OGGETTO DELLA GARA L appalto ha per oggetto il servizio di riciclo dei dispositivi medici per le prestazioni di assistenza protesica erogabili dal SSN agli assistiti del territorio della ASL Roma H, elencate negli elenchi n 2 (ausili tecnici di serie dove non è richiesto l intervento del tecnico abilitato) del D.M. 27 agosto 1999 n. 332 "Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell ambito del SSN: modalità di erogazione e tariffe". Il servizio, dettagliatamente descritto all art. 6 è riferito a un volume medio annuale di ausili/dispositivi medici riciclati e riconsegnati pari a 950 (+/- 20% senza che l Aggiudicatario abbia a pretendere un prezzo diverso). A titolo meramente esemplificativo, gli ausili oggetto delle prestazioni regolate dal presente capitolato sono i seguenti: Carrozzine elettriche Carrozzine pieghevoli Carrozzine a telaio rigido Moto carrozzine Seggioloni polifunzionali Stabilizzatori Sistemi posturali Passeggini Tricicli Biciclette Sedie per wc e doccia Rialzi per wc Deambulatori Letti ortopedici ed aggiuntivi Cuscini antidecubito ( per quanto riguarda i codici ISO e solo ritiro e smaltimento) Materassi antidecubito Sollevatori mobili Ausili attinenti la comunicazione e l informazione ( solo ritiro e stoccaggio) Montascale a ruote Montascale mobile a cingoli ART. 2 DURATA DEL SERVIZIO La durata del servizio è fissata in mesi sei, nelle more della gara regionale, prorogabile alla naturale scadenza, per facoltà della ASL, per altri 90 giorni o comunque fino all espletamento della gara regionale e previa autorizzazione della Centrale degli acquisti. E pertanto fatto obbligo alla ditta aggiudicataria di accettare l eventuale proroga del contratto con decisione unilaterale della ASL RM H. Pag. 1

2 Qualora subenti, nelle more dell'aggiudicazione, o nel corso della fornitura un provvedimento regionale di acquisto centralizzato dei prodotti messi in gara, le Aziende committenti recepiranno il provvedimento regionale adeguando prezzi e condizioni contrattuali a quelle previste dalla Regione Lazio, se più favorevoli, riservandosi di recepire eventualmente in toto la gara regionale allorché ritenuto conveniente sotto il profilo economico ed organizzativo. Altrettanto dicasi per eventuali convenzioni stipulate da Consip S.p.A. Pertanto l'azienda ASL ROMA H avrà la facoltà di recedere dal contratto che sarà stipulato a seguito della presente gara. ART. 3 IMPORTO DELLA FORNITURA L importo presunto complessivo per mesi sei del servizio è di ,00 IVA esclusa. Il valore sopra indicato è meramente indicativo e potrà essere modificato in aumento o in diminuzione in relazione alle reali necessità ai sensi della normativa vigente. Gli importi a base d asta determinati dalla Stazione Appaltante non sono superabili e si riferiscono alle tre voci di prezzo di seguito indicate e specificate (limitatamente alle voci n. 1) e 2) anche nell Allegato A. Per ciascuna delle tre voci di prezzo l impresa potrà formulare la propria offerta mediante l indicazione dello sconto percentuale sul prezzo base d asta (nel caso delle voci prezzo n. 1 e n. 3 la percentuale di sconto dovrà essere unica per tutti i prezzi a base d asta) : 1. listino dell Allegato A, voce n. 1), al presente capitolato 2. ritiro/consegna (per ordine paziente indipendentemente dal numero di ausili consegnati o ritirati): 30 Iva esclusa 3. parti di ricambio relativi a prodotti non indicati nell Allegato A al presente capitolato. Tale importo si intende comprensivo del costo relativo alla sicurezza ex art. 86, comma 3 bis del D.Lgs 163/206 e s.m.i.. ART. 4 - REQUISITI DI PARTECIPAZIONE Le imprese concorrenti, pena l esclusione, devono essere in possesso dei requisiti generali previsti dal D.Lgs 163/06 Artt come modificati dalla L 106/2011, nonché i requisiti di capacità tecnica di seguito specificati : Capacità tecnica ( art. 42 D.Lgs. 163/06):. disporre di una struttura adibita a magazzino/officina sanificazioni in cui svolgere le attività oggetto del presente appalto tenuto conto che, nell ambito di tale struttura, uno spazio dovrà essere dedicato, in via esclusiva, all immagazzinamento/ conservazione degli ausili oggetto dell appalto della AUSL Roma H; I requisiti generali di cui all art. 38 e 39 del D.Lgs 163/06 ed i requisiti di capacità tecnica di cui all art. 42 del D.Lgs 163/06 dovranno essere autocertificati mediante apposito modulo denominato Allegato B, allegato al presente capitolato. Tutti i requisiti richiesti per la partecipazione alla gara devono essere posseduti entro il termine indicato quale data di scadenza per la partecipazione alla gara stessa. In caso di RTI/Consorzio tutte le imprese costituenti i suddetti soggetti dovranno produrre ( debitamente compilato e sottoscritto dal Legale rappresentante delle Imprese) l apposito modulo di autocertificazione Allegato B al presente capitolato. In caso di RTI costituiti o costituendi, il requisito di capacità tecnica dovrà essere posseduto dal raggruppamento nel suo complesso. Avvalimento( art. 49 del D.Lgs 163/06) Il concorrente singolo o consorziato o raggruppato ai sensi dell art. 34 del D.Lgs 163/06, può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere tecnico avvalendosi dei requisiti di altro soggetto. Il concorrente è tenuto ad allegare al modulo di autocertificazione i documenti di cui all art. 49 comma 2 lett. A) b)c) d) e) f) g) del citato Pag. 2

3 decreto. Il concorrente e l Impresa ausiliaria sono responsabili in solido nei confronti della AUSL in relazione alle prestazioni oggetto del contratto. Non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente e che partecipino sia l impresa ausiliaria sia quella che si avvale dei requisiti. Gli obblighi previsti dalla normativa antimafia a carico del concorrente si applicano anche nei confronti del soggetto ausiliario. ART. 5 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Le offerte devono essere redatte, a pena di nullità, secondo quanto stabilito dal presente capitolato e devono riportare tutte le indicazioni richieste. La ditta concorrente dovrà far pervenire un unico plico sigillato e firmato sui lembi di chiusura, pena l esclusione, sul quale dovrà essere indicato quanto segue : destinatario: Azienda Sanitaria Locale Roma H Ufficio Protocollo Borgo Garibaldi n. 12, Albano Laziale - Roma. mittente: denominazione ditta, indirizzo al quale far pervenire le comunicazioni inerenti la presente gara, recapito telefonico e fax. oggetto: GARA PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI RICICLO DEGLI AUSILI DEGLI ELENCHI N. 2 E N. 3 D.M. Sanità n. 332/99, PER I SOGGETTI AVENTI DIRITTO RESIDENTI NEL TERRITORIO DELL AZIENDA USL ROMA H C.I.G.. Il plico dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre il termine stabilito nel bando di gara e precisamente entro le ore 12 del. Il plico dovrà essere recapitato a mano oppure tramite raccomandata o agenzia di recapito, a pena di esclusione, presso l Ufficio Protocollo dell Azienda ASL ROMA H Borgo Garibaldi n. 12, Albano Laziale - Roma. Non saranno presi in considerazione i plichi recapitati oltre il termine fissato per la presentazione delle offerte, restando esonerata l Azienda ASL Roma h da ogni responsabilità per gli eventuali ritardi postali o per la consegna ad indirizzo diverso da quello sopra indicato. Il plico dovrà contenere: A) BUSTA N.1, sigillata e firmata ai bordi, deve riportare la dicitura DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA e dovrà contenere a pena di esclusione i seguenti documenti e dichiarazioni, che in caso di ATI dovranno essere presentate da ogni ditta facente parte della stessa, la cui mancanza comporterà l esclusione dalla gara: DICHIARAZIONI Le seguenti autocertificazioni, rese in un'unica dichiarazione ( Allegato B),dal Legale rappresentante a pena di esclusione ai sensi e nel rispetto delle forme di cui al DPR n 445/2000 (da citare), attestanti quanto segue a) che l impresa e iscritta alla C.C.I.A.A. Registro delle Imprese, e iscritta per le attività oggetto della presente gara e si trovi nel libero e pieno esercizio dei suoi poteri. b) di non trovarsi in alcuna delle situazioni di esclusione dalla partecipazione alle gare di cui all Art.38 del D. Lgs.vo 163/06 e s.m.i.; c) di aver presa conoscenza del Capitolato d Oneri Generale per i contratti della ASL approvato con L.R.n 22/89 e di approvarne incondizionatamente tutte le prescrizioni in esso contenute; d) che l impresa è in regola con gli obblighi inerenti il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali (INPS e INAIL) a favore dei dipendenti ; Pag. 3

4 e) che l impresa è in regola con le disposizioni della L. 68/99, e successive modificazioni ed integrazioni, relativa al diritto al lavoro dei disabili; f) che al personale dipendente vengono corrisposti tutti gli emolumenti previsti dal C.C.N.L. vigente ; g) che al momento della presentazione della domanda di partecipazione, non ha presentato altre istanze di invito alla stessa gara tramite imprese, ditte individuali società di persone e/o di capitali, nei confronti delle quali esistono rapporti di collegamento e controllo determinati in base ai criteri di cui all art del cod. civile; h) dichiarazione, su carta intestata così redatta e sottoscritta dal legale rappresentante attestante che "ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall'art c.c., si dichiara di accettare ed approvare integralmente tutte le clausole e condizioni stabilite nel Capitolato di gara e nel capitolato generale d oneri approvato con L.R.n 22/89 e che l aggiudicazione è subordinata alla approvazione degli atti della presente gara da parte della Direzione Aziendale. i) che l impresa si impegna a mantenere l offerta valida per un periodo di 6 mesi; l) di avere, al momento della presentazione della domanda di partecipazione, idonea polizza assicurativa contro terzi e sul prodotto, contratta a garanzia degli eventuali infortuni e danni che dovessero verificarsi a carico delle persone e cose e sui prodotti, stipulata con Società Assicuratrici di primaria importanza nazionale, con il limite di massimale di almeno ,00; nella dichiarazione dovranno essere, altresì indicati gli estremi della polizza e la relativa scadenza; m) di garantire, nell esecuzione delle prestazioni contrattuali, il rispetto di tutte le norme e tutte le prescrizioni tecniche in materia di sicurezza e infortunistica sui luoghi di lavoro e di assumere a proprio carico eventuali oneri derivanti dall osservanza delle predette norme e prescrizioni, senza possibilità di avanzare pretese di compensi, ad alcun titolo, nei confronti della AZIENDA SANITARIA ASL ROMA H. n) di disporre di una struttura adibita a magazzino/officina sanificazioni in cui svolgere le attività oggetto del presente appalto tenuto conto che, nell ambito di tale struttura, uno spazio dovrà essere dedicato, in via esclusiva, all immagazzinamento/ conservazione degli ausili oggetto dell appalto della AUSL Roma H; occorre, a pena di esclusione, indicare nella dichiarazione il titolo del possesso dell immobile e la sua ubicazione, che dovrà necessariamente trovarsi all interno del territorio dell Azienda USL RMH; o) dichiarazione in cui il candidato offerente indichi: - indirizzo con via, numero civico, cap, città; - n di fax e di telefono; - indirizzo di posta elettronica. I recapiti suddetti saranno utilizzati dall Amministrazione al fine di effettuare tutte le comunicazioni inerenti la gara in questione. Nel caso di ATI, i requisiti di cui al punto n) sopra indicati dovranno essere posseduti nella misura minima del 70% per la capogruppo e nel complessivo 100% dall intero raggruppamento. Nel caso di ATI, il requisito specifico di cui al punto o) deve essere posseduto da almeno una ditta facente parte del raggruppamento. DOCUMENTI 1) Copia del presente capitolato compresi tutti gli allegati, pena l esclusione, timbrato e firmato, in ogni sua pagina per accettazione integrale da chi sottoscrive l offerta; 2) la ricevuta equivalente al 2% dell importo a base d asta semestrale sotto forma di cauzione o di fidejussione, ai sensi di quanto prescritto dall art. 75 del D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. a corredo dell offerta presentata. Tale garanzia dovrà essere effettuata nei tempi e modi prescritti dall art. 75 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. e dovrà avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta. Pag. 4

5 Nel caso di ATI costituita, la cauzione dovrà essere prodotta dalla Ditta mandataria. Nel caso di ATI costituenda, la cauzione dovrà essere intestata e sottoscritta da tutte le raggruppate, dato che sono individualmente responsabili delle dichiarazioni rese per la partecipazione di gara. Il fideiussore dovrà richiamare la natura collettiva della partecipazione alla gara di più imprese, identificandole singolarmente e contestualmente garantendo ogni obbligo derivante dalla partecipazione alla gara delle stesse. Ai sensi dell art. 75 D. Lgs.vo 163/2006 s.m.i., la cauzione provvisoria è ridotta del 50% in presenza di certificazione di qualità: l impresa che voglia usufruire di tale beneficio deve farne espressa menzione all atto di costituzione della garanzia, citando l organismo accreditato che ha rilasciato la certificazione e documentando il possesso del requisito. 3) L impegno di un fideiussore a rilasciare garanzia fideiussoria definitiva per l esecuzione del contratto, ai sensi dell art. 75 comma 8 D. Lgs.vo 163/2006, qualora l offerente risultasse affidatario, nella misura del 10% dell importo aggiudicato e secondo quanto previsto dall art. 113 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. Nel caso di ATI, l impegno del fideiussore dovrà essere prodotto dalla ditta mandataria. 4) n 2 idonee dichiarazioni bancarie attestanti la capacità finanziaria della ditta; 5) la ricevuta in originale del versamento CIG. Si informa che dal 1 maggio 2010 sono cambiate le procedure per il pagamento del CIG e sarà necessario iscriversi on line (anche per chi era già precedentemente iscritto al vecchio servizio di riscossione) all indirizzo I pagamenti potranno essere effettuati on line mediante carta di credito o in contanti mediante modello rilasciato dal Servizio Riscossione presso un punto vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento. Lo scontrino rilasciato dovrà essere allegato in originale all offerta. In caso di ATI, il versamento del contributo è unico ed è effettuato dalla ditta capogruppo. 6) In caso di ATI già costituito, copia autenticata del mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza ad una di esse, qualificata capogruppo. In caso di ATI non ancora costituita, dichiarazioni (o dichiarazione congiunta) rese dal legale rappresentante di ogni impresa raggruppanda o da persona dotata di poteri di firma, attestanti: - a quale impresa raggruppanda, in caso di aggiudicazione, sarà conferito il mandato speciale con rappresentanza; - l impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina prevista dall art. 37 D. Lgs.vo 163/2006 s.m.i. Questa Azienda verificherà la veridicità delle dichiarazioni rese per la presente gara, tanto in sede di partecipazione quanto nella fase che segue l'aggiudicazione (attivando controlli ai sensi del D.P.R. n. 445/00 e i controlli disposti dall'art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006). La falsa dichiarazione, oltre a comportare le sanzioni penali di cui all'art. 76 del D.P.R. 445/00, potrà costituire causa di esclusione dalla partecipazione a successive gare d'appalto nonché determinerà l'esclusione dalla presente gara e la decadenza dall'eventuale aggiudicazione. Ai sensi dell art. 46 del D. Lgs. n. 163/2006, la commissione di gara ha la facoltà di richiedere ai concorrenti, di presentare documentazione amministrativa integrativa e informazioni complementari. B) BUSTA N. 2, sigillata e firmata ai bordi deve riportare la dicitura DOCUMENTAZIONE TECNICA e dovrà contenere a pena di esclusione la seguente documentazione tecnica: DETTAGLIATO PROGETTO TECNICO/ORGANIZZATIVO relativo a: Pag. 5

6 1) Capacità operativa del servizio offerto A. Magazzino con officina/sanificazioni unica sede dedicata all espletamento della gara. Va presentata planimetria (scala 1:100) con esatta definizione delle aree esclusivamente adibite al servizio per l ASL Roma H. B. Tipologia e numero degli automezzi, che saranno impiegati nel servizio con indicazione degli automezzi esclusivamente dedicati al servizio per l ASL Roma H. C. Numero, qualifica, mansioni e tipologia del rapporto di lavoro del personale adibito all officina e al trasporto, esclusivamente dedicato per l ASL Roma H. 2) Modello gestionale proposto, progetto e contenuti attuativi A. Organizzazione del servizio. B. Certificazione rilasciata da aziende produttrici per la manutenzione dei dispositivi prodotti. 3) Programma informatico Descrizione delle caratteristiche tecniche del software che verrà messo a disposizione per la gestione del magazzino e dei flussi informativi, garantendone l integrazione con il sistema informativo territoriale della ASL. 4) Aspetti migliorativi. In caso di ATI, nei progetti tecnico-organizzativi dovranno essere specificate le parti della fornitura e/o del servizio di consegna domiciliare che saranno eseguite dalle singole imprese facenti parti del raggruppamento. Le risultanze del progetto tecnico-organizzativo acquistano per la ditta offerente la valenza di obblighi contrattuali. In caso di ATI, la documentazione tecnica prodotta deve essere presentata congiuntamente e sottoscritta dai titolari o legali rappresentanti o procuratori speciali autorizzati ai sensi di legge di tutte le imprese raggruppate, ed i progetti tecnici organizzativi dovranno specificare le parti del servizio che saranno eseguite singolarmente dalle imprese raggruppate. A giudizio insindacabile della Commissione, si procederà all esclusione dalla gara, nel caso manchino o risultino incompleti i documenti, le schede tecniche o le dichiarazioni richieste, di cui ai punti A) e B) ( documentazione amministrativa e documentazione tecnica ). C) BUSTA N. 3 contenente OFFERTA ECONOMICA compilata così come di seguito specificato. C1) L'offerta, racchiusa in un plico sigillato con ceralacca e controfirmato sui lembi, deve essere redatta in lingua italiana senza cancellazioni né abrasioni, scritta utilizzando l allegato C del presente capitolato. L'offerta economica deve comprendere ed avere le sotto indicate caratteristiche, pena la nullità dell'offerta stessa: essere firmata per esteso ed in modo leggibile dal Titolare della Ditta o suo Legale Rappresentante il cui nome e la cui qualifica devono comunque essere riportati con dicitura a timbro o dattiloscritta in calce all'offerta precedendo la sottoscrizione; indicare l importo dello sconto/prezzo offerto, al netto dell iva, per il servizio di che trattasi, espresso in cifre e lettere; Pag. 6

7 firma per accettazione espressa dal legale rappresentante che la percentuale di sconto di cui al punto 1) si riferisce a tutte le voci indicate nell allegato A. In caso di discordanza tra quanto esposto in cifre e quanto esposto in lettere avrà valore l'indicazione più favorevole all'amministrazione. C2) Nell'ipotesi di offerte economiche uguali si procederà nei seguenti modi: a) alla richiesta di un miglioramento dell'offerta tra i concorrenti presenti, muniti di idonea procura; b) qualora almeno uno dei rappresentanti delle ditte non sia presente ovvero non abilitato da procura o apposita delega a rappresentare la ditta, si procederà a richiedere la miglioria di offerta tramite lettera raccomandata A.R. alle ditte con pari punteggio complessivo; c) in caso di identica miglioria (o se nessuno propone una offerta migliorativa), si procederà al sorteggio tra le ditte che hanno formulato uguale offerte (o fra le ditte con uguale punteggio complessivo). C3) L offerta in nessun modo dovrà essere sottoposta a condizioni e/o vincoli di qualsiasi natura, pena l esclusione dalla gara. La presentazione dell offerta implica l accettazione incondizionata ed integrale delle disposizioni del presente disciplinare. C4) In caso di ATI, l'offerta congiunta va sottoscritta: dal legale rappresentante dell impresa mandataria, in caso di ATI costituite; dai legali rappresentanti di tutte le imprese raggruppate, in caso di ATI non costituite al momento della presentazione dell offerta. C5) L offerta economica deve essere corredata delle giustificazioni di cui all art. 87 comma 2 del D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i., relativamente alle voci di prezzo offerto in sede di gara, per la verifica della presunta anomalia dell offerta, nel caso in cui il concorrente risulti anomalo ai sensi del criterio dell art. 86 comma 2 del citato decreto. Tali giustificazioni da inserire nella busta n. 3, dovranno essere sottoscritte dal titolare o legale rappresentante o procuratore speciale, che ha sottoscritto gli atti di gara e l offerta, con allegata fotocopia di un suo documento identificativo. Ove l esame delle giustificazioni richieste e prodotte non sia sufficiente ad escludere l anomalia dell offerta, la stazione appaltante richiederà all offerente di integrare i documenti giustificativi procedendo ai sensi degli artt. 87 e 88 del D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. All esclusione potrà provvedersi solo all esito dell ulteriore verifica, in contraddittorio. Ai sensi di quanto stabilito all articolo 11, comma 6 del D.Lgs. n. 163/2006 ciascun concorrente non può presentare più di una offerta, pertanto, non sono ammesse offerte alternative. Dichiarazione di segretezza riferita al contenuto dell offerta Unitamente alla presentazione dell elaborato e/o dell offerta economica ai sensi dell articolo 13, comma 5, lett. A del Decreto Lgs. 163/2006 e s.m.i., ciascun prestatore di servizi concorrente potrà segnalare all ASL, mediante motivata e comprovata dichiarazione, le informazioni che costituiscono segreti tecnici e/o commerciali e che devono essere considerati coperti da segreto. In caso di presentazione di tale dichiarazione, l ASL consentirà l accesso nella forma della SOLA VISIONE delle informazioni che costituiscono segreti tecnici e commerciali concorrenti che lo richiedono, in presenza dei presupposti indicati nell art. 13, comma 6 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. e previa comunicazione ai controinteressati della richiesta di accesso agli atti. In mancanza di tale dichiarazione, l ASL consentirà, ai concorrenti che lo richiedono l accesso nella forma di estrazione di copia dell offerta tecnica ed economica. In ogni caso, l accesso sarà consentito solo dopo l aggiudicazione definitiva. Divieti ed esclusioni: Pag. 7

8 Ai sensi dell art. 37, comma 7 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., è fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in un raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti. Ai sensi dell art. 34, comma 2 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., non possono partecipare, a pena di esclusione, alla medesima gara, concorrenti che si trovino fra di loro in una delle situazioni di controllo e collegamento di cui all art del codice civile. Saranno inoltre esclusi i concorrenti per i quali si accerti che le relative offerte siano imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi; ad esempio saranno esaminate sotto tale profilo l esistenza di offerte sostanzialmente riconducibili ad un unico centro di interesse sulla base di elementi indiziari oggettivi, concordanti ed univoci, quali la comunanza del legale rappresentante, titolare, amministratori, soci, direttori tecnici, procuratori con poteri di rappresentanza, ecc. Sono altresì esclusi dalla gara i concorrenti coinvolti in situazione oggettive lesive della par condicio tra i concorrenti e/o lesive della segretezza delle offerte. E vietata qualsiasi modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti rispetto a quella risultante dall impegno presentato in sede di offerta. È vietata l'associazione in partecipazione. Salvo quanto disposto ai commi 18 e 19 dell art. 37 del D. Lgs. 163/2006, è vietata qualsiasi modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti rispetto a quella risultante dall'impegno presentato in sede di offerta. L'inosservanza dei divieti di cui al precedente capoverso comporta l'esclusione dei concorrenti riuniti in associazione o consorzio ordinario di concorrenti, concomitanti o successivi alle procedure di affidamento relative al medesimo appalto, nonché l'annullamento dell'aggiudicazione o la nullità del contratto. I concorrenti riuniti in raggruppamento temporaneo di imprese o consorzio ordinario devono eseguire le prestazioni nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento o al consorzio. In caso di avvalimento valgono le disposizioni e condizioni di cui all art.49 del Dlgsvo 163/2006 e smi. Secondo quanto stabilito dal comma 8 del succitato art.49 non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un contraente e che partecipino sia l impresa ausiliaria che quella che si avvale dei requisiti. ART. 6 CARATTERISTICHE QUALITATIVE E TECNICHE SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO Il servizio di manutenzione, riparazione, magazzinaggio temporaneo, consegna e ritiro a domicilio dei pazienti dei dispositivi di cui al D.M. 332/99, è comprensivo degli aspetti logistici, tecnico attuativi, organizzativi e informatici, nel rispetto delle prescrizioni che seguono, compresi l eventuale rottamazione e smaltimento degli ausili stessi. Il fornitore del servizio dovrà provvedere: al recupero/ritiro degli ausili sia presso i locali di deposito della ASL, sia presso il domicilio dei pazienti entro 5 giorni lavorativi da parte della richiesta da parte della ASL; alla messa a disposizione, cura e gestione di tutti gli aspetti logistici e manutentivi necessari ad erogare i servizi richiesti, compresi spazi di immagazzinamento dedicati esclusivamente alla ASL RM H, strutture per la sanificazione, ripristino e manutenzione tecnica, sistemi di conservazione, trasporto, ecc.; Pag. 8

9 alla gestione informatizzata del magazzino, in rete con le strutture preposte della A.S.L., nel rispetto dei sistemi di classificazione, garantendo la continua e tempestiva resa delle relative informazioni ai competenti Uffici Assistenza protesica del Distretto; al ripristino manutentivo, riparativo e igienico degli stessi, alla loro immissione e immagazzinamento presso un deposito direttamente curato e gestito dal medesimo fornitore del servizio nel tempo massimo di 10 giorni lavorativi; alla segnalazione per iscritto all Ufficio competente dell ASL della accertata antieconomicità della riparazione con indicazione della tipologia e della quantità degli ausili non riutilizzabili; allo smaltimento per rottamazione di dispositivi non riciclabili; per gli ausili il cui valore da nomenclatore tariffario, nelle nuove misure approvate con DCA della Regione Lazio valide fino al , sia superiore a 1.000,00, la rottamazione dovrà essere verificata e autorizzata dalla ASL; alla consegna al domicilio del paziente degli ausili ripristinati (consegna da garantire entro gli ambiti del comune di Roma) e agli eventuali servizi correlati (montaggio, istruzione/addestramento del personale di assistenza o del paziente stesso) entro 5 giorni lavorativi dalla richiesta ASL; all espletamento del servizio descritto e su esplicita richiesta della ASL. Alla consegna, gli ausili ripristinati dovranno essere forniti con idonea garanzia di almeno sei mesi sulla riparazione effettuata, e con l eventuale libretto di istruzione ove disponibile o abbinato all ausilio. Il fornitore dovrà garantire sia in fase di avvio sia a regime l erogazione del servizio senza soluzione di continuità, nel rispetto degli orari, dei tempi e delle modalità convenuti. Per quanto non esplicitamente previsto l aggiudicatario segnalerà per iscritto all ufficio competente della ASL l intervento necessario ed il prezzo proposto; in tale evenienza il servizio sarà reso solo dopo formale autorizzazione della ASL. ART. 7 AGGIUDICAZIONE, ESCLUSIONE, REVOCA L affidamento del presente servizio sarà effettuata mediante procedura aperta secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 83 comma 1 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. La stazione appaltante aggiudicherà il lotto a suo insindacabile giudizio, in esito alla valutazione espressa da un apposita Commissione nominata, che dovrà proporre l aggiudicazione in base al criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, determinata sulla base dei seguenti elementi: QUALITA : punti max 40/100; PREZZO: punti max 60/100. L attribuzione del punteggio qualità sarà effettuata dalla Commissione giudicatrice nominata dall Azienda, a suo insindacabile giudizio, in base ai seguenti criteri: 1) Capacità operativa del servizio offerto: max punti 15 A. Magazzino con officina/sanificazioni unica sede dedicata all espletamento della gara. Va presentata planimetria (scala 1:100) con esatta definizione delle aree esclusivamente adibite al servizio per l ASL Roma H. max punti 5 B. Tipologia e numero degli automezzi che saranno impiegati nel servizio max punti 5 Pag. 9

10 C. Numero, qualifica, mansioni e tipologia del rapporto di lavoro del personale adibito all officina e al trasporto, esclusivamente dedicato per l ASL Roma H. max punti 5 2) Modello gestionale proposto, progetto e contenuti attuativi: max punti 15 A. Organizzazione del servizio: processo di ritiro, stoccaggio, sanificazione, manutenzione e consegna ausili. max punti 15 3) Programma informatico: max punti 5 Descrizione delle caratteristiche tecniche del software che verrà messo a disposizione per la gestione del magazzino e dei flussi informativi. 4) Aspetti migliorativi: max punti 5 Il punteggio relativo al prezzo verrà attribuito come segue: 1) sconto sul listino in allegato A per la voce revisione,ricondizionamento, sanificazione : max punti 20 2) prezzo del ritiro / consegna : max punti 15 3) sconto sul listino produttori sulle parti di ricambio per prodotti non inclusi nell allegato A : max punti 5. I coefficienti dei punti relativi al prezzo saranno determinati nel seguente modo: 1) sconto sul listino in allegato A: il coefficiente 20 verrà attribuito alla ditta che avrà offerto lo sconto maggiore. Alle altre ditte verranno attribuiti punteggi direttamente proporzionali secondo la seguente formula: (percentuale di sconto da valutare x 20)/ percentuale di sconto maggiore. 2) prezzo del ritiro / consegna: il coefficiente 15 verrà attribuito alla ditta che avrà offerto il prezzo più basso. Alle altre ditte verranno attribuiti punteggi direttamente proporzionali secondo la seguente formula: /prezzo più basso x 15/ prezzo da valutare. 3) sconto sul listino produttori su ricambi per prodotti non inclusi nell allegato A: il coefficiente 5 verrà attribuito alla ditta che avrà offerto lo sconto maggiore. Alle altre ditte verranno attribuiti punteggi direttamente proporzionali secondo la seguente formula: ( percentuale di sconto da valutare x 5) / percentuale di sconto maggiore. I tre coefficienti sommati danno il punteggio totale relativo al prezzo per ciascuna ditta. Qualora alcune offerte presentino carattere anormalmente basso rispetto alla prestazione, si procederà ai sensi degli artt. 86 e 87 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i. sulla base di quanto indicato al precedente art. 4 del presente capitolato. L ASL RMH si riserva la facoltà di revocare, sospendere o annullare totalmente o parzialmente, in qualsiasi momento, la presente gara e di non pervenire ad aggiudicazione della stessa, qualora reputi ciò necessario a suo insindacabile giudizio, ovvero per i motivi riportati nell art. 2 ultimo cpv del presente capitolato. E con le conseguenze in esso previste. Resta fermo che la ditta offerente non può sollevare eccezioni o richiedere rimborsi per le spese sostenute per la partecipazione alla gara. Non saranno considerate valide a tutti gli effetti e saranno pertanto escluse dalla gara le offerte: - redatte in modo difforme da quanto previsto dal presente capitolato e relativi allegati; - non sottoscritte dal Legale Rappresentante nei modi previsti dal presente capitolato; Pag. 10

11 - pervenute oltre i termini stabiliti, indipendentemente dal motivo del ritardo o pervenute ad uffici diversi dal Protocollo aziendale, anche se facenti parte della ASL RM H L Amministrazione si riserva la facoltà di procedere all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta considerata valida. L Amministrazione si riserva, altresì, l insindacabile facoltà di non procedere ad aggiudicazione, senza nulla a pretendere da parte delle imprese partecipanti alla gara. ART. 8 PREZZI Salvo quanto previsto dall art. 115 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i., i prezzi risultanti in sede di aggiudicazione s'intendono fissi ed invariabili. I prezzi si intendono comprensivi di tutte le spese ed oneri accessori e necessari per effettuare il servizio in conformità a quanto prescritto dal presente Capitolato, inclusi gli oneri di natura fiscale, esclusa l I.V.A. che sarà indicata in fattura a norma di Legge. I corrispettivi per il servizio oggetto di gara sono rappresentati da: i prezzi di listino riportati nell allegato A del presente capitolato dedotti del ribasso unico percentuale offerto in sede di gara. Si precisa che alla voce corrispondente alla manodopera dovrà essere applicata l aliquota IVA del 21 %, mentre sui singoli pezzi di ricambio o aggiuntivi si applicherà l aliquota del 4%. I prezzi posti a base d asta indicati nell allegato A del presente capitolato sono comprensivi di tutte le prestazioni indicate nei precedenti articoli del presente capitolato; il costo per consegna e ritiro al domicilio dell assistito riportato nell allegato A del presente capitolato dedotto del ribasso unico percentuale offerto in sede di gara. Tale costo si intende unico per ordine-paziente indipendentemente dal numero di ausili consegnati o ritirati ed omnicomprensivo di installazione, piccole modifiche e istruzione al paziente. E a carico della ditta ogni altro onere e rischio relativo al trasporto e facchinaggio nonché le spese per eventuali collaudi e/o perizie che in qualunque momento, nel corso della fornitura, l ASL intendesse far eseguire per la verifica della rispondenza del prodotto della fornitura alla qualità e caratteristiche contrattuali. Le voci ed i prezzi elencati nell allegato B del presente capitolato tengono conto della DGR 319/2004: Istituzione presso le ASL di un servizio sperimentale di riutilizzo dei dispositivi medici di cui all elenco 2 e 3 del DM 332/99, del Nomenclatore Tariffario allegato al DM 332/99 e della sua modifica di cui al DCA della Regine Lazio n. 112 del , oggetto del presente appalto, e di quanto previsto dai correnti prezzi dei ricambi. ART. 9 REQUISITI DEL PERSONALE La Ditta si impegna ad adibire all appalto aggiudicato persone idonee, con osservanza ed applicazione di tutte le norme relative alle assicurazioni obbligatorie antinfortunistiche, previdenziali ed assistenziali, nonché al rispetto del trattamento economico e normativo previsto dai contratti collettivi di categoria. Tutto il personale adibito al servizio appaltato deve essere sotto l esclusiva responsabilità della Ditta aggiudicataria, la quale ne risponde sia nei confronti dell ASL che di terzi. Il personale adibito dovrà essere qualificato in riferimento agli ausili protesici da fornire, per una adeguata comunicazione ed informazione sul loro utilizzo. L inosservanza degli obblighi di cui al presente articolo, comporta la risoluzione del contratto ai sensi dell art c.c. Pag. 11

12 Art. 10 RESPONSABILITÀ DELLA DITTA AGGIUDICATARIA E CONTROLLI La ditta aggiudicataria si assume ogni responsabilità per danni che possano derivare al suo personale, al personale della ASL, a terzi e/o cose di proprietà della stessa ASL e di terzi, in relazione a quanto oggetto del presente appalto, essendo la corresponsione dei relativi risarcimenti a carico della ditta medesima. L aggiudicataria è responsabile dell esatto adempimento delle condizioni del contratto e della perfetta riuscita del servizio affidato. Altresì è responsabile dell osservanza di tutte le disposizioni emanate da qualsiasi autorità governativa, municipale o regionale, in particolare il D.M. n. 332/1999 e al D. Lgs.vo n. 196/2003 e s.i.m. Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. L Impresa si obbliga altresì ad applicare nei confronti dei propri dipendenti le condizioni normative e retributive previste dai contratti collettivi di lavoro applicabili alla data di stipula del contratto e loro successive modificazioni. A richiesta della ASL l appaltatore dovrà fornire le prove di aver regolarmente soddisfatto gli obblighi relativi alle assicurazioni sociali ed infortunistiche obbligatorie nonché agli obblighi contrattuali nei confronti del personale impiegato nell espletamento dell appalto. La ASL si riserva il diritto di effettuare in qualsiasi momento e senza preavviso controlli sul servizio. ART. 11 SUBAPPALTO I soggetti affidatari dei contratti di cui al presente capitolato sono tenuti a eseguire in proprio le forniture comprese nel contratto. Il contratto non può essere ceduto, a pena di nullità, salvo quanto previsto nell'articolo 116 del D. Lgs. n. 163/2006. L affidamento in subappalto è ammesso nei limiti e con l osservanza delle modalità stabilite nel D. Lgs. n. 163/2006, ed in particolare dall art. 118 di esso, e dalla restante normativa in materia, cui pertanto si rinvia. ART. 12 GARANZIE DI ESECUZIONE DEL CONTRATTO La cauzione definitiva, pari al 10% dell importo aggiudicato, IVA esclusa, riferito all intero periodo di appalto e versata a garanzia del servizio, deve essere costituita entro dieci giorni dalla data di comunicazione dell aggiudicazione mediante fideiussione bancaria o polizza assicurativa ai sensi dell articolo 113 del D.Lgs n.163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni. La cauzione dovrà prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art.1957, comma 2 Cod. Civ. nonché l operatività della garanzia medesima entro 15 giorni dalla semplice richiesta scritta dell Azienda ASL. Ai sensi dell art. 40, comma 7 D. Lgs.vo 163/2006 e s.m.i., la cauzione definitiva è ridotta del 50% in presenza di certificazione di qualità: l impresa che voglia usufruire di tale beneficio deve farne esplicita menzione all atto di costituzione della garanzia, citando l organismo accreditato che ha rilasciato la certificazione e documentando il possesso del requisito. La garanzia copre gli oneri per il mancato od inesatto adempimento e cessa di avere effetto solo alla data di emissione del certificato di regolare esecuzione. La cauzione definitiva si intende, pertanto, costituita garanzia dell adempimento di tutti gli obblighi contrattuali derivanti dall esecuzione del servizio, nonché del rimborso delle somme Pag. 12

13 pagate in più dall Azienda per conto della ditta inadempiente, salvo l esperimento di ogni altra azione per i maggiori danni, nel caso che l Azienda ASL Roma H lo ritenga necessario a tutela dei propri interessi. L impresa aggiudicataria è tenuta in qualsiasi momento, su richiesta dell azienda ASL ad integrare la cauzione qualora questa, durante l espletamento del servizio, sia in parte utilizzata a titolo di rimborso o di risarcimento danni per qualsiasi inosservanza degli obblighi contrattuali. Nessun interesse è dovuto sulle somme e sui valori costituenti i depositi cauzionali. La mancata costituzione del deposito cauzionale definitivo determina la revoca dell affidamento e l acquisizione della cauzione provvisoria da parte dell Azienda che aggiudicherà l appalto al concorrente che segue in graduatoria. ART. 13 CONTROLLI SUL SERVIZIO Tutte le attività di controllo ed esecuzione saranno effettuate dal Direttore dell esecuzione del contratto e dai collaudatori individuati nei Dirigenti dei singoli servizi interessati o loro delegati, a norma rispettivamente degli artt. 119 e 120 del D.Lgs n 163/2006 e s.m.i, i quali dovranno comunicare alla ditta aggiudicataria i relativi nominativi. La quantità e la qualità è quella esclusivamente accertata dai competenti Servizi entro 8 giorni dalla consegna degli elaborati e/o dalla prestazione, e deve essere riconosciuta ad ogni effetto dal fornitore, che provvederà ad integrarla nel caso di non rispondenza. In caso di mancata rispondenza ai requisiti contrattuali, si potrà procedere in uno dei seguenti modi: a) Contestare le difformità rilevate al fornitore che dovrà impegnarsi a regolarizzarle entro i termini indicati dal competente Servizio e/o dalla struttura richiedente, ove ciò non avvenga si procederà come da artt. precedenti; b) procedere all'acquisizione in danno salvo l'esperimento di ogni altra azione a tutela dei propri interessi e salvo, in ogni caso, il risarcimento degli ulteriori danni; c) considerare risolto il contratto e incamerarne il deposito cauzionale a titolo di penale, salvo ulteriore e più completa tutela dei propri interessi nelle sedi competenti. ART. 14 MODALITÀ DI FATTURAZIONE Al termine di ciascun mese solare, la Ditta dovrà presentare alla ASL Roma H fattura relativa al servizio eseguito specificando: - il numero dei ritiri effettuati; - il numero delle consegne effettuate; - le tipologie di manutenzioni effettuate (sulla base dell elenco di cui all allegato A); - la tipologia dei pezzi di ricambio utilizzati (sulla base dell elenco di cui all allegato A). Per ciascuna voce di cui sopra la Ditta dovrà specificare il prezzo dovuto, il prezzo complessivo per ciascun trasporto, nonché il prezzo totale della fattura. ART PENALI La tabella che segue considera e quantifica l importo delle penalità applicabili in conseguenza al riscontro d inadempienze o carenze rispetto alle attività contrattualmente previste. Pag. 13

14 Tabella delle Penalità Tipo inadempienza Penale Numero di inadempienze soggetto a raddoppio di penale Massimo di inadempienze consentite Ritardo nell espletamento dei servizi, in caso di ritardi rapportabili ad ore la penale sara applicata in proporzione 100,00 al giorno Superiore a 5 giorni di ritardo 15 giorni Rilevanti e manifeste difformità rispetto alle specifiche tecniche proposte in sede di offerta ed inserite in contratto, a seguito di contestazione 1.000,00 a evento 1 3 Non sarà motivo di applicazione di penalità il ritardo espressamente autorizzato dall ASL per cause di forza maggiore non imputabili al prestatore di servizi aggiudicatario. L eventuale reiterazione delle inadempienze darà luogo all applicazione di una penalità di importo raddoppiato, secondo le modalità indicate nella Tabella delle penalità sopra indicata. Il superamento di anche uno solo dei massimali indicati nella suddetta tabella alla voce Massimo penalità consentite è da considerarsi grave inadempienza contrattuale, e pertanto comporterà la risoluzione del contratto e l esecuzione in danno secondo le modalità indicate nel Disciplinare di gara. ART.16 - EFFICACIA Le norme e le disposizioni di cui ai presente capitolato sono vincolanti per l'aggiudicatario dal momento in cui viene presentata l'offerta, mentre lo sono per l ASL solo dopo la eventuale registrazione del contratto. ART.17 - OBBLIGHI DELL AGGIUDICATARIO L Aggiudicatario si impegna affinché tutte le informazioni, concetti, idee, procedimenti, metodi e/o dati tecnici di cui il personale utilizzato dall Aggiudicatario verrà a conoscenza nello svolgimento del servizio devono essere considerati riservati e coperti da segreto. In tal senso l Aggiudicatario si obbliga ad adottare con i propri dipendenti e consulenti tutte le cautele necessarie a tutelare la riservatezza di tali informazioni e/o documentazione. ART.18 - PROPRIETÀ DEI PRODOTTI I diritti di proprietà e/o di utilizzazione e sfruttamento economico degli elaborati, delle opere dell ingegno, delle creazioni intellettuali, e di altro materiale anche didattico creato, inventato, predisposto o realizzato dal prestatore di servizi aggiudicatario o da suoi dipendenti e collaboratori nell ambito o in occasione dell esecuzione del presente servizio rimarranno di titolarità esclusiva dell ASL RM/E che potrà quindi disporre senza alcuna restrizione la pubblicazione, la diffusione, l utilizzo, la vendita, la duplicazione e la cessione anche parziale di dette opere dell ingegno o materiale. Detti diritti devono intendersi ceduti, acquisiti e/o licenziati in modo perpetuo, illimitato ed irrevocabile. Il prestatore di servizi aggiudicatario si obbliga espressamente a fornire all ASL tutta la documentazione e il materiale necessario all effettivo sfruttamento di detti diritti di titolarità esclusiva nonché a sottoscrivere tutti i documenti necessari all eventuale trascrizione di detti diritti a favore dell ASL RM/H in eventuali registri od elenchi pubblici. Pag. 14

15 ART.19 - RISERVATEZZA PER LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI L Aggiudicatario si impegna affinché tutte le informazioni, concetti, idee, procedimenti, metodi e/o dati tecnici di cui il personale utilizzato verrà a conoscenza nello svolgimento del servizio devono essere considerati riservati e coperti da segreto. In tal senso l Aggiudicatario si obbliga ad adottare con i propri dipendenti e consulenti tutte le cautele necessarie a tutelare la riservatezza di tali informazioni e/o documentazione. L Aggiudicatario è tenuto ad adottare tutte le misure atte a garantire il trattamento dei dati personali nonché i diritti delle persone fisiche e degli altri soggetti secondo quanto stabilito dal Codice di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/03). L Aggiudicatario dovrà indicare in sede di stipula del contratto gli incaricati del trattamento dei dati forniti dall ASL. I medesimi saranno individuati, con atto del Direttore Generale, quali incaricati del trattamento dei dati ai sensi dell art. 30 del D. Lgs.196/03. L Aggiudicatario si impegnerà a comunicare tempestivamente ogni variazione relativa agli incaricati del trattamento. L Aggiudicatario non potrà divulgare, comunicare o diffondere i dati dalla stessa acquisiti in ragione della attività di cui è aggiudicataria, né altrimenti utilizzarli per la promozione e la commercializzazione dei propri servizi. Gli unici trattamenti ammessi sono quelli previsti e disciplinati dal bando di gara e dai documenti contrattuali. ART. 20 ONERI E SPESE Sono a carico della ditta aggiudicataria le spese riguardanti il contratto, la tassa di registro, copie di scrittura, bolli di quietanza, ogni altra tassa ed imposta che potessero colpire per qualsivoglia titolo il contratto o il soggetto del medesimo. L IVA ed ogni altro onere di natura fiscale, saranno assolti in conformità alle norme di Legge vigenti. Per ottenere il rimborso delle spese e la rifusione di eventuali danni la ASL potrà rivalersi sui crediti della ditta fornitrice o sul deposito cauzionale che dovrà in tal caso essere immediatamente reintegrato. ART DUVRI e Sicurezza sul lavoro Con riferimento all art.26 comma 3 del D.lgsvo n 81/08 e s.m.i tali disposizioni non si applicano per rischi specifici propri dell attività della imprese appaltatrici e/o dei singoli lavoratori autonomi presenti nell espletamento del contratto, e pertanto l impresa aggiudicataria dovrà svolgere direttamente e porre in essere tutte le azioni di direzione e sorveglianza atte ad assicurare la tutela imposta dalla succitata normativa e si impegna a rispettare quanto riportato eventualmente nel DUVRI e nel regolamento per la sicurezza degli appalti costituenti parte integrante del contratto. L impresa si impegna a trasmettere non oltre quindici giorni dalla comunicazione dell avvenuta aggiudicazione della gara le integrazioni necessarie al fine della redazione del DUVRI ai sensi del D.lgsvo n 81/08; a tal fine la ASL si riserva la facoltà di richiedere in ogni momento eventuali integrazioni della documentazione. Infine la ASL e l impresa aggiudicataria promuovono la cooperazione ed il coordinamento per la prevenzione e la protezione dei rischi sul lavoro incidenti sull attività lavorativa oggetto del contratto secondo quanto previsto dalla procedura aziendale per la gestione dei rischi di interferenza con altri contratti di appalto. ART. 22 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO La ASL potrà procedere all immediata risoluzione del contratto comunicando semplicemente alla Ditta la propria decisione, senza per questo pregiudicare il diritto di richiedere il risarcimento degli eventuali danni subiti: Pag. 15

16 in caso di ripetuta o grave inosservanza delle clausole contrattuali, ed in particolare di quelle riguardanti il ritardo nel ritiro degli ausili e la consegna degli ausili bonificati, oltre che nei casi esplicitamente previsti dal presente capitolato speciale; per grave negligenza o frode nell esecuzione degli obblighi contrattuali; per cessione dell azienda, per cessazione di attività oppure, nel caso di concordato preventivo, di fallimento, di stato di moratoria e di conseguenti atti di sequestro o di pignoramento a carico del contraente; per cessione del contratto non autorizzati dalla ASL; per motivi di interesse pubblico; in qualsiasi momento dell esecuzione, avvalendosi delle facoltà concesse dal codice civile; a seguito di diversa regolamentazione derivante dall entrata in vigore di nuove normative nazionali o regionali per le prestazioni di assistenza protesica. La ditta aggiudicataria potrà richiedere la risoluzione del contratto in caso di impossibilità ad eseguire la prestazione per causa non imputabile alla stessa secondo le disposizioni del codice civile. La risoluzione non si estenderà alle prestazioni già eseguite. Il contratto si intende altresì risolto di diritto, restando l amministrazione obbligata a remunerare solo ed esclusivamente le prestazioni effettivamente rese dalla ditta aggiudicataria, nell ipotesi di annullamento giurisdizionale del provvedimento di aggiudicazione ovvero dei presupposti atti di gara. Analogamente l efficacia del contratto è sospesa in caso di sospensione dell aggiudicazione. Il recesso dal contratto da parte della ditta aggiudicataria comporterà l incameramento da parte della ASL della cauzione definitiva, fatti salvi, anche in questo caso, i danni e le spese, che saranno imputati alla ditta recedente. ART FORO COMPETENTE Per qualsiasi controversia è competente esclusivamente il Foro di Velletri. ART DISPOSIZIONI FINALI E RINVIO L Asl si riserva la facoltà di sospendere la gara e/o di non procedere ad aggiudicazione nel caso in cui venisse meno l interesse pubblico, nel caso che nessuna delle offerte sia ritenuta idonea rispetto alle esigenze della AUSL o nel caso in cui i prezzi offerti non siano ritenuti congrui ai sensi della normativa o comunque convenienti. Le informazioni relative alla gara di cui al presente capitolato possono essere richieste esclusivamente attraverso quesiti scritti al Direttore della UOC Acquisizione Beni e Servizi della Ausl Roma H ( fax 06/ indirizzo di posta elettronica : nominata RUP del presente procedimento. Eventuali comunicazioni relative alla gara in oggetto, compresi i chiarimenti a quesiti posti, saranno pubblicati sul Sito Internet della Ausl della Roma H sezione Bandi e Concorsi. Per quanto non previsto espressamente dal presente capitolato d oneri, si applicano le norme di cui al D.Lgs 163/06 e s.m.i., nonché le norme del codice civile. Il presente Capitolato speciale d oneri si compone di numero 24 articoli redatti su 17 fogli e numero tre Allegati : Pag. 16

17 allegato A Prezzi a base d asta listino prezzi manutenzione allegato B Modulo di autocertificazione allegato C Modulo offerta economica Letto, confermato, accettato e sottoscritto. Ai sensi e per gli effetti della norma di cui agli artt e 1342 del c.c. sono espressamente approvate ed accettate le clausole contenute in tutti gli articoli del presente capitolato. Pag. 17

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n.

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. CIG 60528780F1 Pag.1 di 34 INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. 43 GE 08-14 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D.LGS.

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli