Lo SPORT DA LONDRA ANTONIO CAPRARICA SANDRO FIORAVANTI SIMONA ROLANDI.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lo SPORT DA LONDRA ANTONIO CAPRARICA SANDRO FIORAVANTI SIMONA ROLANDI. www.ufficiostampa.rai.it"

Transcript

1 Reg. Trib. n. 673 del 16 dicembre 1997 TV RADIOCORRIERE SETTIMANALE DELLA RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA numero 42 - anno luglio 2012 DA LONDRA W ANTONIO CAPRARICA SANDRO FIORAVANTI SIMONA ROLANDI Lo SPORT

2 sommario editoriale Fabrizio Casinelli Capo ufficio Stampa Rai 08 Antonio Caprarica Oro, argento e birra 20 Giovanni Allevi Lo sport...della musica Speciale a cura di Marina Cocozza 04. XXX Giochi Olimpici 06. ANTONIO CAPRARICA 10. SANDRO FIORAVANTI 12. I PALINSESTI OLIMPICI 14. CURIOSITA' LONDRA LA TORCIA 18. VALENTINA VEZZALI 28 TG2 Non abbandoniamoli 24 Le voci della radio Verna - Scaramuzzino numero SIMONA ROLANDI 26. DICONO DI NOI 30. CINEMA IN TV 32. LA GIARA 34. TOP I palinsesti settimanali TV RADIOCORRIERE SETTIMANALE DELLA RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA Reg. Trib. n. 673 del 16 dicembre 1997 Numero 42- Anno luglio 2012 Direttore responsabile GUIDO PAGLIA A cura dell'ufficio Stampa Rai Capo Ufficio Stampa FABRIZIO CASINELLI Anna Fraschetti (c.r.), Serena Iannicelli (c.r.), Dante Fabiani (vc.r.), Marina Cocozza (c.s.), Carlo Casoli (c.s.), Mauro Scaramuzzo (c.s.) In redazione Silvia Battazza, Simona Burattini, Antonio Caggiano, Rossella Ferruzza, Lucilla Perelli Rizzo Rita Pernarella, Scina Santacatterina Segreteria Gian Marco Fabretti, Marina Matteucci, Rita Burghi, Valentina Dragani, Elisabetta Marcialis, Claudia Tore A questo numero hanno collaborato Flavia Bruni, Antonio Caprarica, Sandro Fioravanti, Emilio Fuccillo, Betty Giuliani Realizzazione grafica, impaginazione e sito internet Valerio Rosati, Cinzia Geromino, Luca Romanelli Fotografico Annalisa Gaudenzi, Barbara Pellegrino Palinsesti Michele Trobbiani, Filippo Blandino, Anna Penta Redazione - Rai, Viale Mazzini, Roma Tel fax Le Olimpiadi in Tv dovrebbero essere free per tutti. Ma questa non è stata la scelta fatta dal CIO. Con quale coraggio possiamo dire ad un bambino se hai i soldi vedi tutte le Olimpiadi, se non li hai ne vedi solo una parte. è una discriminazione bella e buona che non ha nulla a che vedere con quei valori che lo sport dovrebbe insegnare. è chiaro che le federazioni sportive internazionali cerchino di monetizzare il più possibile, come racconta ad esempio la vicenda delle magliette vietate, quelle con i loghi diversi dagli ufficiali e paganti, all interno del Villaggio Olimpico. Questi signori almeno abbiano il buon senso di evitarci tutti quei sermoni sullo sport, sui suoi valori educativi, sullo spirito di De Coubertin che viene tirato fuori dai cassetti 20 giorni ogni 4 anni. Parlino soltanto di business, di sport come la più grande industria mondiale. Sarebbero più credibili. E allora siamo pronti per tuffarci in un mare di gare, di record, di lacrime e trionfi. Alla quantità comunque, da sempre preferiamo la qualità. Soprattutto se quest ultima è figlia di chi conosce bene la materia e non è invece frutto dell improvvisazione strillata. Le nostre 200 ore di programmazione olimpica potrebbero sembrare poche, ma sicuramente saranno di qualità e soprattutto disponibili per tutti. Rai2 sarà la rete olimpica che dal mattino fino a tarda notte racconterà Londra Non è stata svuotata come qualcuno vorrebbe far credere anzi, il poter offrire tutti gli avvenimenti olimpici su un unico canale è stata una scelta editoriale intelligente e che permetterà a tutti i telespettatori di avere un riferimento preciso. Certo agli appassionati, ai maniaci dello sport, qualcosa sembrerà mancare, ma la Rai con i suoi giornalisti, con i suoi tecnici, con i suoi opinionisti, con tutta la sua grande squadra e soprattutto la sua grande esperienza, saprà raccontare e far vivere free le gare, i campioni, i record della XXX edizione della più importante competizione sportiva del mondo.

3 Speciale a cura di Marina Cocozza AL VIA LA XXX EDIZIONE DEI GIOCHI Il Papa ha lanciato un messaggio forte: «Prego che, nello spirito della tregua olimpica, la buona volontà generata da questo evento possa portare frutti, promuovendo la pace nel mondo». La commozione di Giorgio Napolitano nella consegna del tricolore e l'ottimismo di Gianni Petrucci. La Rai trasmetterà 200 ore di diretta su Rai2 e altrettante su Radio1. Dal 29 agosto al 9 settembre si riprende su Raisport1 con 12 ore di diretta al giorno dedicate alle Paralimpiadi. «Londra ci riserverà sicuramente delle sorprese», commenta il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli LONDRA 27 luglio - 12 agosto 2012 «Le Olimpiadi sono il più grande evento sportivo mondiale, a cui partecipano atleti di moltissime nazioni, e come tali rivestono anche un forte valore simbolico. Per questo la Chiesa cattolica guarda ad esse con particolare simpatia e attenzione. Prego che, nello spirito della tregua olimpica, la buona volontà generata da questo evento possa portare frutti, promuovendo la pace nel mondo". Papa Benedetto XVI ha voluto mandare così il suo messaggio benaugurale alla vigilia dei Giochi di Londra da Castel Gandolfo, all'angelus: "Preghiamo affinché, secondo la volontà di Dio, siano una vera esperienza di fraternità tra i popoli della Terra». La XXX edizione delle Olimpiadi, al via sabato 28 luglio nella capitale del Regno Unito, si apre sotto i migliori auspici di grande sport e di sana competizione agonistica. E gli auguri arrivano anche dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, visibilmente commosso già lo scorso 22 giugno in occasione della consegna del tricolore a Valentina Vezzali, portabandiera azzurra, e ad Oscar De Pellegrin, alfiere paralimpico: «Portando questa bandiera, diventate portatori della nazione italiana», ha detto il presidente. Alla cerimonia del Quirinale 80 atleti italiani hanno seguito l'esecuzione dell'inno nazionale da parte del coro di voci bianche dell'accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il presidente del Coni Gianni Petrucci è partito per Londra con grandi aspettative: «Cercheremo di mettere nel forziere azzurro il maggior numero di medaglie per mantenere o addirittura cercare di migliorare nella graduatoria generale che ci vede al quinto posto con 521 medaglie vinte dalle prime Olimpiadi estive del 1900 a Parigi a quelle del 2008 a Pechino, ma non sarà facile. Tutte le nazioni puntano in alto. Oggi c'è una specializzazione e una preparazione straordinaria di tutti. Noi siamo però lo sport italiano, abbiamo buone squadre e ci proveremo. Sarà bello festeggiare a Casa Italia, che a mio avviso è la più bella di sempre». Anche il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli è ottimista: «Londra ci riserverà sicuramente delle sorprese. Mi auguro che finalmente riusciremo a portare a casa non solo un maggior numero di medaglie rispetto a Pechino, ma anche in più discipline sportive, il che vuol dire aver seminato bene in diverse direzioni. La Londra paralimpica - aggiunge il vicepresidente del Coni - porta con sé due messaggi, uno squisitamente agonistico e sportivo e un altro di incentivo per i tanti ragazzi e ragazze disabili che ancora non hanno scoperto che lo sport possa essere un grande strumento inclusivo». Dopo la cerimonia di apertura dei Giochi su Rai1 da sera del 27 luglio, la linea passa a Rai2 che trasmetterà il meglio delle gare: 12 ore al giorno di dirette, 10 notiziari olimpici e la rubrica "Buonanotte Londra" condotta da Jacopo Volpi e Simona Rolandi. «Privilegeremo le gare degli azzurri - ha detto il direttore di Raisport Eugenio De Paoli -, ma cercheremo di non far mancare nulla. Avere solo 200 ore è certamente un limite, ma si può comunque godere l'evento nella sua interezza». Sull'organizzazione ha aggiunto: «Abbiamo previsto a Londra circa 120 unità tra giornalisti e tecnici, il minimo sindacale per seguire l'evento: cento in meno rispetto a Pechino. A guidare i giornalisti c'è il team leader Sandro Fioravanti». A Londra anche Rai.tv e Radio1, con 200 ore di trasmissione e, in ricordo del programma dedicato ai Giochi del 1960, lo spazio con le dirette si chiamerà "Radio Olimpia 2012", come ha sottolineato il direttore di Radio1 Antonio Preziosi. «Diventeremo la radio olimpica - ha sottolineato - anche se la nostra squadra, rispetto a Pechino, si è ridotta del 50%. Il nostro sforzo sarà però lo stesso, infatti contiamo di garantire un grande servizio grazie all'impegno di chi lavora senza sosta in radio». Su Raisport1, infine, dal 29 agosto al 9 settembre andranno in onda le Paralimpiadi, con 12 ore al giorno di diretta. venerdì 27 luglio alle Cerimonia di Apertura 4 TV RADIOCORRIERE 5

4 LA TERZA VOLTA DI LONDRA ED è SUBITO BUSINESS Per i più critici, le Olimpiadi hanno seguito l'esempio di Faust e venduto l'anima al diavolo La pioggia di denaro ha investito anche Stratford, la zona derelitta di Londra, dove il Parco Olimpico è costato 9 miliardi di sterline. Il sobborgo ha cambiato faccia: grattacieli, nuova rete di trasporti e Westfield, il più grande centro commerciale d'europa con 300 negozi, 70 ristoranti, 3 alberghi e un casinò. Le stanze del Villaggio degli atleti, a Giochi finiti, saranno trasformati in appartamenti: valore di mercato stimato intorno ai 2 miliardi di sterline. Le multinazionali globali hanno versato 700 milioni di sterline agli organizzatori di Londra 2012, i grandi marchi locali altri 700 di Antonio Caprarica Felice, Sir Steve Redgrave, cinque volte medaglia d'oro olimpica nel canottaggio, di aver portato la torcia sin quasi alla soglia di Windsor Castle. Perché l'onore di presentarla alla regina tocca a Gina McGregor, 74 anni. è il 10 luglio e diluvia. Lei è inzuppata, osserva il principe Filippo con il ben noto occhio clinico. La torcia, la regina, il castello. Un'Olimpiade inglese rimane sempre diversa da tutte le altre. E la presenza reale non è semplicemente cerimoniale. Tutti i Windsor sono sportivi appassionati, ippica in testa, e del resto i sovrani dell'isola hanno avuto una parte decisiva nell' invenzione dello sport: Enrico VIII batteva l'imperatore Carlo V a tennis, e Giacomo IV di Scozia annotava scrupoloso le spese per le mazze di golf: anno Naturalmente, numeri e dimensioni di queste Olimpiadi londinesi 2012 oscurano qualsivoglia magnificenza rinascimentale. Il Parco Olimpico, realizzato per l'occasione nella periferica Stratford, è costato 9 miliardi di sterline e copre una superficie equivalente a 357 campi di calcio. Al di sotto, corrono 2000 chilometri di cavi elettrici sistemati in 6 chilometri di tunnel sotterranei. Otre tremila piante hanno reso verde in un batter d'occhio l'intera area olimpica. E, miracolo, impianti consegnati in tempo o in anticipo, nemmeno un penny contestato. Al centro del Parco Olimpico s'innalza l'orbit, la mega scultura di Anish Kapoor regalata ai Giochi da Lakshmi Mittal, l'indiano miliardario imperatore dell'acciaio. Due britannici d'adozione, e di successo, che sono quasi uno spot per la moderna Inghilterra multietnica. Attorno si sono tirati su gli impianti mancanti, dallo Tra giornalisti, cameramen e producers, inviati da 190 Paesi del mondo inclusi Kiribati e Nauru, minuscoli atolli del Pacifico stadio alla piscina all'arena del basket tante le discipline in gara, 39 per atleti -, ma dove si può si ricicla o si ricorre a strutture provvisorie. Alla fine il LOCOG, il Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Londra, presieduto dall'ex medaglia d'oro Lord Coe, ha perfino restituito al governo più di 400 milioni di sterline. Il nuovo stadio è venuto su in fretta, un po' per risparmiare e un po' per rispettare il principio di leggerezza. Posti a sedere per 80 mila e, all'interno, settecento locali per infermerie, toilettes, spogliatoi. Ma caffè, negozi, puntiinformazione tutti all'esterno, in un apposito complesso. Così si è tenuto basso il peso della struttura e si è ridotta la sua impronta di carbonio, cioè la quantità di gas serra immessi nell'atmosfera. Quello che purtroppo non si è ridotto è il costo: dai 260 milioni iniziali è raddoppiato a quasi 500. è costata parecchio, quasi 300 milioni di sterline, anche la meraviglia di Zaha Hadid, starchitect irachena di nascita ma londinese d'adozione. Il Centro Acquatico è il tipico prodotto dell'abituale stile provocatorio della grande designer, ma fa già molto discutere per le due ali che fiancheggiano l'enorme tetto mosso come un'onda. In realtà, sono due giganteschi stand provvisori, alti 42 metri, che sostengono sedili laterali per 15 mila persone, oltre ai 2500 posti collocati su gradinate di cemento. Passate le Olimpiadi, le ali voleranno via come altre strutture provvisorie montate solo per l'occasione, ad esempio la piscina per la pallanuoto, l'arena per il basket, e parzialmente quella per la pallavolo. Una provvisorietà che non toglie nulla all'eleganza e alla bellezza delle strutture. Personalmente sono un ammiratore del velodromo, struttura leggera e aerea che il tetto di cavi d'acciaio intrecciati fa somigliare a una libellula. Il giorno dell'inaugurazione non poteva mancare il giro di pista del sindaco Boris Johnson, narciso e un po' Fregoli, ma anche ciclista appassionato. Naturalmente, il parere che conta di più è quello di Sir Chris Hoy, grande campione delle due ruote e portabandiera della squadra britannica: è una pista liscia come il velluto, velocissima. Avevo già visto gli schizzi e posso dire che la realizzazione è anche più bella. La pioggia di denaro ha investito anche Stratford, la zona derelitta di Londra dove è stato creato il Parco Olimpico. Il sobborgo ha cambiato faccia: nuovo arredo urbano, grattacieli al posto delle casette, una rete di trasporti tutta nuova e al centro, voilà!, Westfield, il più grande centro commerciale d'europa, trecento negozi, settanta ristoranti, tre alberghi e un casinò. Molti dei vecchi abitanti storcono il naso, invece di celebrare, ma la maggior parte scommette sul futuro. Di questa scommessa fa parte il villaggio degli atleti. Diciassettemila stanze che a Giochi finiti saranno trasformati in appartamenti, valore di mercato stimato almeno 2 miliardi di sterline. L'irrefrenabile Johnson si esalta: Bello, magnifico! Se avessi abbastanza soldi mi comprerei un appartamento anch'io. Fantastico!. In effetti, gli atleti non si possono lamentare. Non manca una sola comodità: da un centro relax dotato di bar, bigliardo, calcetto e karaoke, a manicure, parrucchiere, estetista. Ci sarà anche tempo per divertirsi quando la tensione dopo le gare si allenta Ma adesso si aspettano i record. Fari puntati soprattutto sul grande Gli atleti, come i Giochi, sembrano prigionieri della pubblicità. Nel villaggio olimpico vietato consumare chips che non siano griffate Husein Bolt, sono quattro anni che si prepara per abbassare il primato sui 100, anche se lui per primo dice: Impossibile per un essere umano scendere sotto 9 secondi e 40. Sperando che si smentisca, un'armata di reporter è sbarcata a Londra per raccontare le imprese dei campioni. Tra giornalisti, cameramen e producers, ventisettemila inviati da 190 Paesi del mondo inclusi Kiribati e Nauru, minuscoli atolli del Pacifico. Per ospitarli è stato tirato su una specie di Pentagono che potrebbe contenere ben cinque jumbo, e non è il solo primato del centro stampa. Dar da mangiare agli affamati del press pack richiederà più di dieci chilometri di spaghetti, 27 mila cetrioli, fiumi di birra che verrà servita fredda e gratis agli sfortunati reporter di servizio tra le 11 di sera e le 4 del mattino. è un investimento alimentare che vale la candela: il movimento olimpico conta sulle sterminate platee televisive globali per sostenersi. La cerimonia d'apertura ha un pubblico di più di un miliardo di spettatori e i diritti televisivi di Londra 2012 e Vancouver 2010 hanno già fruttato al CIO oltre 3 miliardi di euro. Per i critici, le Olimpiadi hanno seguito l'esempio di Faust e venduto l'anima al diavolo. Che sarebbero gli sponsor. Le multinazionali globali hanno versato 700 milioni di sterline agli organizzatori di Londra 2012, i grandi marchi locali altri 700. E gli atleti, come i Giochi, sembrano prigionieri della pubblicità. Ha fatto ridere il mondo la guerra delle patatine: nel villaggio olimpico vietato consumare chips che non siano dello sponsor McDonalds. Unica deroga se le patatine fritte accompagnano il pesce, tradizionale ricetta popolare britannica. E allora, abbasso la polpetta e viva fish and chips! 6 TV RADIOCORRIERE 7

5 NEL MEDAGLIERE LONDINESE ORO, ARGENTO E BIRRA Antonio Caprarica ha dedicato il suo ultimo libro alle Olimpiadi che per la terza volta vedono protagonista la capitale britannica. Non a caso racconta l'autore - le discipline più popolari e praticate al mondo hanno una inconfutabile "genealogia" inglese: calcio e baseball, tennis e ippica nascono nell'isola e hockey, boxe e polo devono le loro regole ai sudditi di Sua Maestà argento e birra" è il titolo dell'ultimo libro di Antonio Caprarica dedicato alle Olimpiadi di Londra ieri e oggi. Il saggio racconta "Oro, "l'invenzione dello sport" alla corte di Enrico VIII, le appassionanti vicende delle passate edizioni londinesi dei Giochi del 1908 e del 1948 e si conclude con un reportage "senza veli" sulla preparazione di Londra Una cavalcata, condita come sempre dall'humour del corrispondente Rai da Londra attraverso le storie di uomini e donne che rendono uniche le Olimpiadi. Per ben tre volte - da quando, nel 1896, si svolsero le prime Olimpiadi dell'età moderna - Londra è stata scelta come sede dei Giochi. E non a caso, sostiene l'anglofilo autore di questo libro. Infatti, se si scorre un elenco delle discipline più popolari e praticate al mondo, si scoprirà, per la maggior parte di esse, una inconfutabile genealogia inglese: calcio e baseball, tennis e ippica nascono nell'isola, per esempio. E hockey, boxe e polo devono le loro regole ai sudditi di Sua Maestà. Per non parlare dello spirito che dovrebbe ispirare la più pura condotta agonistica e che, in tutto il mondo, si definisce con una tipica espressione anglosassone: fair play. Raccontare le edizioni londinesi dei Giochi Olimpici diventa così l'occasione per indagare la storia e le curiosità di questa passione nazionale e per rivivere le emozioni di sfide epocali: il dramma di Dorando Pietri, il garzone emiliano che nel 1908 entrò nella leggenda perdendo di un soffio la maratona ma commuovendo fino alle lacrime la regina Alessandra; la gara di tiro alla fune che, nello stesso anno, provocò quasi una guerra fra inglesi e statunitensi; l'incredibile rimonta dell'olandese Fanny Blankers-Koen che, dopo aver vinto tre medaglie d'oro, rischiò di perdere la finale della staffetta 4x100 del 1948 attardandosi a fare shopping. Le storie dei trionfi, delle cadute e delle epiche prodezze dei campioni di un tempo si susseguono col ritmo scattante di una corsa per il podio e arrivano fino alla cronaca dei preparativi per i Giochi del Il racconto di Antonio Caprarica è ricco di sorprese e di umorismo per deliziare gli amanti dello sport, della Storia e della vecchia Inghilterra. A corredo del libro, un inserto fotografico con gustose immagini d'epoca. 8

6 IL LUNGO RACCONTO DEI VALORI di Sandro Fioravanti IL VERO FASCINO OLIMPICO è la SORPRESA Nella storia dei Giochi Olimpici torna ad aprirsi un capitolo londinese. Ci si augura possa essere all altezza dei precedenti. In ambedue le occasioni, sebbene per motivi diversi, le Olimpiadi di Londra furono infatti fondamentali. Nel 1908 perché diedero vera e piena dignità all idea di De Coubertin, trattata a Parigi e S. Louis, al più come un semiserio corredo dell esposizione universale. Nel 1948 perché la guerra era finita da tre anni e quelle competizioni sancivano il ritorno ad una vita parsa perduta negli orrori del conflitto. Dei protagonisti di allora alcuni sono ancora parte della memoria collettiva, come Dorando Pietri e Fanny Blankers Koen e le loro imprese furono narrate da radio e giornali prima e dai film olimpici poi. La diretta televisiva dei Giochi sarebbe arrivata, realizzata dalla Rai, solo 12 anni più tardi a Roma. Londra la vivrà, quindi, per la prima volta. La storia che ci siamo preparati a raccontare è figlia di tutto quanto è stato e l ambizione della rete olimpica è quella di mantenere forte il legame con i valori che l Olimpiade ha sin qui proposto e propone ancora oggi: quelli della vittoria e della sconfitta, certamente, ma anche quelli di uno spirito condiviso, della correttezza e della lealtà. Quelli di un luogo ed un tempo in cui paiono superabili barriere altrove insormontabili. Nella cerimonia di apertura su Rai1, come nelle giornate di gara su Rai2, mostreremo tutto quanto sarà nel competere degli atleti in maglia azzurra, ma non solo. A rendere l Olimpiade un accadimento straordinario sono infatti le storie delle donne e degli uomini che sulle piste, sui campi, nelle vasche, traducono in gesto sportivo le attese di una vita da atleta con in più la coscienza di rappresentare un intera nazione. Storie che vale la pena raccontare perché vissute in un contesto irripetibile in cui è accaduto di veder sfilare uniti Paesi ormai divisi e dove l idea di pace appare concreta, possibile. Una trama fitta che dal 27 luglio al 12 agosto sarà ordita in diretta e chiunque potrà seguirne lo svolgersi con la Rai. Rete orgogliosamente olimpica dal 1956 «Mi sto organizzando al meglio. Il vicedirettore di Rai Sport, Sandro Fioravanti, è il team leader della delegazione giornalistica pronta a regalare, giorno dopo giorno, le emozioni dei Giochi londinesi ai telespettatori della Rai. Un esperienza olimpica ormai trentennale, la sua: E dal 1982 che ho cominciato a seguire le Olimpiadi per Telemontecarlo dove facevo le telecronache di atletica leggera. Nel 1991 sono arrivato in Rai e l anno successivo ero già telecronista per il nuoto ai Giochi di Barcellona. Da allora fino ad oggi cosa è cambiato? Per gli atleti lo spirito è sempre lo stesso, quello di gareggiare e dare il meglio di sé. Le emozioni non mancano e la voglia di farcela è tanta. Bisogna però considerare che le discipline sono aumentate nel corso degli anni e c è maggiore opportunità di farle conoscere al grande pubblico e di incentivare i giovani a praticarle. E stato predisposto un palinsesto fino all ultimo giorno di gare? No, perché in realtà la nostra è una programmazione piuttosto flessibile nell ambito delle 199 ore di diretta olimpica su Rai2: tutto dipende dall andamento delle gare. Pensiamo comunque di inserire, di volta in volta, quello che ci sembra di maggiore interesse per i nostri telespettatori. Ad esempio, se non ci sono finalisti italiani nello stile libero, faremo vedere altre gare. Se invece abbiamo la certezza di due azzurri in finale è ovvio che manderemo in onda proprio quella gara. E per chi si fosse perso qualcosa, al termine di ogni giornata agonista, c è il resoconto da Casa Italia Le soddisfazioni possono arrivare anche quando non ce le aspettiamo Chiudiamo infatti con la rubrica Buonanotte Londra in onda alle 23.30, sempre su Rai2, e condotta da Iacopo Volpi e Simona Rolandi. Nel nostro studio da Casa Italia, oltre ai commentatori, abbiamo i protagonisti della giornata olimpica pronti a trasmetterci, con il loro racconto, le emozioni. In studio, tra i nostri commentatori, c è anche Margherita Grambassi. Ma gli aggiornamenti sono disponibili anche in diverse fasce orarie della giornata, con dieci notiziari olimpici di riepilogo. Poi ci sono i telecronisti impegnati sulle gare Con loro vogliamo raccontare tutto quello che è rilevante con una filosofia precisa: seguire gli azzurri con la massima partecipazione, accompagnandoli fino alla conquista di tutti i riconoscimenti possibili. E allora parliamo di medaglie. Il presidente Petrucci conta su un discreto bottino Per esperienza dico che la connotazione di ogni Olimpiade è la sorpresa: a volte riesce a vincere il più motivato e non il più forte. Capita infatti che le medaglie finiscano anche sul petto di chi non è il favorito. Le Olimpiadi sono imprevedibili e le soddisfazioni possono arrivare anche quando non ce le aspettiamo. Non sarebbe la prima volta Quali sono gli sport più gettonati in questa edizione? Secondo me ogni disciplina ha una sua caratteristica e gode di una propria dignità, mi riferisco anche quelle meno diffuse o praticate. E ciascuna può arrivare al successo, perché voglio ricordare ancora una volta che il fascino olimpico si basa soprattutto sulla sorpresa Gli appassionati puntano sulla scherma, soprattutto dopo il recupero di Montano La scherma è uno sport di successo, di antica tradizione, molto atteso. Certamente faremo bene, ma abitualmente non faccio pronostici anche se poter contare su Aldo Montano nella sciabola è una soddisfazione per tutti. Comunque ci mancherà qualche grande campione che purtroppo è dovuto rimanere a casa per infortunio Ci mancherà certamente Antonietta Di Martino, la primatista italiana nell alto con 2.04, argento agli scorsi Mondiali indoor di Istanbul, che rinuncia a Londra con tanta amarezza. Nel nuoto abbiamo grandi nomi. Arriveranno anche le soddisfazioni? Abbiamo grandi atleti e sicuramente saremo protagonisti. Nei 200 stile libero la Pellegrini è tra le nostre migliori In quali altri sport possiamo nutrire aspettative? Sicuramente nel tiro al volo, che ha un bel serbatoio pieno di risorse. Poi c è la canoa fluviale con l ottimo Daniele Molmenti Ma le attese sono legate principalmente a quello che accade giorno dopo giorno, ora dopo ora, gara dopo gara. Quali stranieri dobbiamo temere di più? Ce ne sono tanti pronti a inserirsi nella storia olimpica e tanti altri ancora con un curriculum importante, come quello di Bolt. La Rai seguirà anche le Paralimpiadi Certo. RaiSport 1 sarà la rete paralimpica dal 29 Ci mancherà Antonietta Di Martino, argento ai Mondiali di Istanbul, che rinuncia a Londra con tanta amarezza agosto al 9 settembre con dodici ore al giorno di diretta per seguire tutte le più importanti gare in calendario tra le 21 discipline previste. I nostri giornalisti impegnati saranno Lorenzo Roata, Riccardo Pescante, Piergiorgio Severini, Luca Di Bella, Elisabetta Caporale, Tommaso Mecarozzi, Arianna Secondini, Dario Di Gennaro, Lorenzo Leonarduzzi, Fabrizio Piacente. Quanto interesse c è per i Giochi paralimpici? Tanto, perché la Paralimpiade rappresenta il riscatto, la voglia di vivere e di dimostrare che non importa se si gareggia su lame o su gambe o su ruote. L importante è portarsi dentro tutte le emozioni: la gioia della vittoria e l amarezza della sconfitta. Facciamo servizio pubblico e ne siamo orgogliosi. Che aria olimpica si respira a Londra? Mi sembra tutto ben organizzato sia dal punto di vista della sicurezza che dei trasporti. Certo ci sarà qualche disagio nella circolazione perché la corsia olimpica è chiusa al traffico E come si presenta il Villaggio olimpico? è ben fatto, funzionale e confortevole. Qui tutto è studiato per il massimo confort: basti pensare che gli atleti raggiungono a piedi lo Stadio Olimpico per la Cerimonia di apertura 10 TV RADIOCORRIERE 11

7 martedì 31/7 mercoledì 1/8 giovedì 2/8 venerdì 27/ Olimpiadi Londra Cerimonia di apertura TG1 TG1 sabato 28/ Tiro con l'arco Canottaggio Nuoto batterie nel corso Canottaggio Tiro a segno Nuoto batterie Nuoto batterie Ciclismo strada M Scherma Ciclismo m nel corso Tiro a segno Ginnastica (ita) nel corso Judo Ginnastica Tiro con l'arco Scherma Nuoto Finali nel corso Scherma Fin. Fior F Volley F. Ita - Rep. Dom Buonanotte Londra Nuoto batterie Nuoto Finali nel corso Scherma Fin. Fi. F domenica 29/ Tiro a volo Canottaggio Nuoto batterie nel corso Canottaggio Nuoto Baterie Ciclismo strada F Tiro a volo F Skeet (Cainero) Tuffi F Finale 3 m Sincro (Cagnotto) nel corso Ciclismo Pallanuoto M Ita - Austria nel corso Canoa N Tiro con l'arco F Scherma M Sciabola (semifinalie nel corso Tiro con l'arco F Scherma M Finale Nuoto Finali nel corso Volley Ita - Pol Buonanotte Londra Nuoto batterie Nuoto Finali Le OLIMPIADI minuto per minuto lunedì 30/ Tiro a volo Canottaggio Nuoto batterie differita Canottaggio Beach Volley Scherma F Spada quarti Scherma F Spada quarti Tuffi M 10 m Sincro Judo F Finale 57 Kg (Quintavalle) Tiro a segno Canoa F Canoa F Ginnastica art. M finale squadre Scherma F Spada (semifinali) nel corso Pallanuoto F Scherma F Finale 3 p Nuoto Finali nel corso Scherma F Finale spada Buonanotte Londra Tiro a segno finale Carabina (Campriani) Nuoto batterie Beach Volley Canottaggio Nuoto batterie ev. nel corso Canottaggio Nuoto batterie Equitazione salto a ostacoli Canottaggio Tiro a volo M Skeet (Falco) Volley Maschile Ita - Arg nel corso Tuffi F finale 10 m Sin. Judo Finali Ginnastica Artistica F Finali Sq Ginnastica Artistica F Finali Sq Scherma Fioretto M Semifinali Scherma Fioretto M Fin. 3 p Nuoto Finali nel corso Scherma Fioretto M Finale Pallanuoto M sintesi Ita - Grecia Buonanotte Londra Nuoto nel corso Canottaggio segue Nuoto Nuoto Ciclismo F cromo Canoa Slalom M Semifinale K1(Molmenti) Tuffi M finale 3 m nel corso Ciclismo M Crono Canoa finale SL M Tiro a segno finale Judo finali Ginnastica artistica finali Scherma M Spada semifinali nel corso Ginnastica artistica finali Scherma F Sciabola semifinali Scherma M Finali Nuoto finali nel corso Schema F Sciabola finali sintesi Pallanuoto F Ita - Russia Buonanotte Londra Scherma finali nel corso Nuoto finali Nuoto batterie nel corso Canottaggio finali Pallanuoto differita Italia - Croazia Scherma F Fioretto Sq. semifiniali Tiro a volo M Double Trap finale Tiro con l'arco F finale Judo finali Ginnastica artistica F Allround finale Scherma F Fioretto Sq. finiali 3 p e Scherma F Fioretto Sq. finiale nel corso Nuoto finali Beach Volley nel corso Volley M Ita - GBR Buonanotte Londra Scherma finale nel corso Nuoto finali venerdì 3/ Atletica nel corso Scherma Sciabola Sq nel corso Nuoto Batterie Atletica nel corso Canottaggio Finali Scherma M Sciabola Sq semifinale Ginnastica Tramp. nel corso Pallanuoto F Ita - GBR nel corso Tuffi F 3 m nel corso Tiro con l'arco semifinali e finali M Tuffi 3m nel corso Ginnastica nel corso Judo Tennis M semifinali Scherma M Sciabola Sq. finale 3 p Scherma M Sciabola Sq. finale nel corso Atletica Nuoto finali nel corso Atletica leggera Buonanotte Londra Canottaggio finale nel corso Scherma M Sciabola - Nuoto Nuoto finali nel corso Atletica 12 TV RADIOCORRIERE 13

8 IL SINDACO E LA METROPOLITANA Boris Johnson celebra i Giochi con una singolare "Olympic legend map": si tratta di un'idea originale che ribattezza le 361 fermate di quella che è la più antica metropolitana del mondo, la celebre underground londinese, con i nomi di altrettanti eroi olimpici, che si vanno ad affiancare al nome originale delle varie fermate Il Coni ha invitato gli atleti azzurri a non utilizzare i social network per divulgare informazioni su competizioni e avversari, loro raccolgono l'invito e salutano i fans. "Ci risentiamo al rientro", pubblica Filippo Magnini e Michele Santucci: "Ci sentiamo a Olimpiadi finite. Mi raccomando ragazzi, fate un gran tifo..." Addio a facebook e twitter fino al 12 agosto. L'invito del Coni agli atleti azzurri è tassativo: non potranno utilizzare i social network per divulgare informazioni su competizioni e avversari. E così loro raccolgono l'invito e salutano i fans. I primi a congedarsi sono i nuotatori: "Ci risentiamo al rientro", pubblica Filippo Magnini. Poi Luca Dotto: "Inizia il silenzio olimpico!! Statemi bene gente ;) sappiate che pur di dare il massimo mi farò esplodere i polmoni!! ;)". E Marco Orsi smette di "cinguettare" così: "Ragazzi è iniziato il silenzio olimpico... Si spegne twitter e fb... Mi dispiace non rendervi partecipi delle nostre imprese... A presto". Michele Santucci aggiunge: "Ci sentiamo a Olimpiadi finite. Mi racco- IL "SILENZIO OLIMPICO" DEGLI AZZURRI mando ragazzi. Fate un gran tifo...". Infine, Gianluca Maglia: "Inizia il silenzio olimpico, ciò vuol dire che non potrò utilizzare nessun tipo di social network fino alla fine di Londra ". Anche le ragazze sono ligie al regolamento: "Mi hanno detto che non potrò scrivervi ", avverte la tennista Flavia Pennetta e la ginnasta Erika Fasana: "Per un po' non potrò pubblicare foto o divulgare notizie ". Mentre i loro "colleghi" arrivati al Villaggio olimpico londinese da tutto il mondo hanno pubblicato foto e indiscrezioni, gli italiani hanno rispettato la clausola del contratto firmato: "tweet o post su Facebook e altri social network non devono riportare notizie sulle competizioni o commenti sulle attività di altri partecipanti o persone accreditate, o pubblicare qualunque informazione di tipo confidenziale o privato relativa a qualsiasi altra persona o organizzazione". Mentre il Big Ben scandisce le ore "olimpiche", il sindaco di Londra Boris Johnson va orgoglioso della sua "Olympic legend map" nata per celebrare al meglio la terza edizione dei Giochi nella capitale britannica dopo quelle del 1908 e del Si tratta di un'idea originale che ribattezza le 361 fermate di quella che è la più antica metropolitana del mondo, la celebre underground londinese, con i nomi di altrettanti eroi olimpici, che si vanno ad affiancare alla denominazione originale delle varie fermate. Si tratta degli sportivi che hanno scritto la storia dei Giochi olimpici moderni, da Cassius Clay a Carl Lewis, Nadia Comaneci, Mark Spitz, Michal Phelps o Usain Bolt. E una fermata è dedicata anche all'italiano Dorando Pietri, protagonista di uno degli episodi più commoventi della storia olimpica: nel 1908 a Londra tagliò per primo il traguardo della maratona, ma era talmente stremato che gli ci vollero dieci minuti solo per percorrere gli ultimi 500 metri tra barcollamenti e cadute. Nei metri finali fu aiutato dai giudici di gara a rimettersi in piedi e questo gli costò la squalifica, anche se il pubblico lo acclamò come un eroe. E Pietri non è il solo atleta che si è guadagnato un posto tra le stazioni della metro per meriti sportivi, pur non avendo raggiunto il podio. Tra gli altri italiani illustri, il tuffatore Klaus Dibiasi, i fratelli Abbagnale con una fermata della metro a testa per i canottieri Carmine, Giuseppe e Agostino, i ciclisti Paolo Bettini e Paola Pezzo, gli schermidori Nedo Nadi e Edoardo Mangiarotti, mentre al grande velocista Pietro Mennea è stata dedicata la fermata di Kensington High. UN LOGO COLORATISSIMO SULLE NOTE DI "SURVIVAL" L'inno ufficiale è l'ultimo brano dei Muse, scritto da Matthew Bellamy. L'amatissimo gruppo rock britannico ha devoluto gli incassi di alcune esibizioni partecipando alla campagna della Teenage Cancer Trust, che si occupa della ricerca per la lotta contro la leucemia giovanile In questa edizione londinese, per la prima volta, lo stesso logo viene usato sia per i Giochi olimpici che Paralimpici ed è anche la prima volta che un logo viene caratterizzato da vari colori: in quello delle Paralimpiadi predominano il magenta, il viola, l'arancione e il verde, mentre le altre quattro versioni del logo ufficiale comprendono il celeste, l'arancione, il verde e il magenta. Nel logo, ideato da Wolff Olins, predomina il numero 2012 con la bandiera olimpica inserita nello 0. La scritta "London" appare nel primo 2 di L'inno ufficiale è "Survival", l'ultimo brano dei Muse scritto dal loro leader Matthew Bellamy, proprio per celebrare l'evento. L'eclettico gruppo britannico caratterizzato da diverse influenze e da più generi musicali, che spaziano dall'elettronica al rock, non disdegna l'"interferenza" sinfonica e orchestrale. Le esibizioni dal vivo dei Muse sono cariche di energia e la maggior parte dei loro testi spaziano dalla politica alla guerra, alla religione alla vita e all'universo. Nella loro carriera musicale hanno collezionato numerosi riconoscimenti internazionali soprattutto grazie alle performance live. Il gruppo ha partecipato alla campagna della Teenage Cancer Trust, che si occupa della ricerca per la lotta contro la leucemia giovanile, esibendosi insieme ai Depeche Mode e alla Royal Albert Hall per devolvere gli incassi all'associazione per la lotta al cancro. 14 TV RADIOCORRIERE 15

9 quando la torcia arrivò... La fiaccola, che porta la firma dei londinesi Edward Barber e Jay Osgerby e pesa solo 800 grammi, ha fatto il suo ingresso a Londra il 21 luglio quando un elicottero l'ha calata sul London Bridge. La staffetta è cominciata con Nadia Comaneci, John Amaechi, Philips Idowu e Fabrice Muamba. I due miti dello sport britannico Daley Thompson e Steve Redgrave si sono contesi l'ultimo tratto di strada fino allo stadio Olimpico La torcia di questa XXX Olimpiade è stata progettata dai designer londinesi Edward Barber e Jay Osgerby. La forma triangolare vuole rappresentare nei tre angoli le altrettante edizioni dei Giochi estivi ospitate dalla capitale britannica nel 1908, nel 1948 e nel La torcia, che pesa solo 800 grammi, presenta ottomila fori, ciascuno in ricordo di ogni tedoforo che ha condotto la fiamma da Atene a Londra. Nell'aprile scorso alla torcia è stato attribuito il premio di "Design dell'anno" assegnato dal D e s i g n Museum di Londra grazie alla semplicità e alla capacità di catturare lo spirito di Londra come città olimpica dimostrando come si possano celebrare eventi tradizionali in chiave moderna. Il 10 maggio, con la classica cerimonia ad Olimpia, la fiaccola è stata accesa e subito consegnata al primo tedoforo, il nuotatore greco Spyridon Gianniotis. Il 21 luglio, alle 7.12 del mattino, ha fatto il suo arrivo a Londra calata sul London Bridge da un elicottero per iniziare il suo viaggio per la capitale: da Greenwich a Whalton Forest, Chelsea, Belgravia, la City, Piccadily Circus, il Mall, Buckingam Palace e infine lo stadio Olimpico per l'accensione. Oxford Circus e Regent Street hanno esposto una parata delle bandiere dei 204 Paesi partecipanti appese da entrambi i lati della strada dando il via al bagno di folla per "abbracciare" gli atleti. La staffetta è cominciata con Nadia Comaneci, poi l'ex cestista di Nba Amaechi, il favorito britannico del triplo Philips Idowu, e Fabrice Muamba, il calciatore del Bolton scampato alla morte in campo dopo un'ora e 18 minuti di arresto cardiaco. E ancora: Daley Thompson e Steve Redgrave, i due miti dello sport britannico, hanno provato a contendersi l'ultimo tratto di strada che porta allo stadio Olimpico per la Cerimonia di apertura dei Giochi alla presenza della Regina Elisabetta e di moltissimi grandi del mondo. Anche se i veri protagonisti sono gli atleti. 16 TV RADIOCORRIERE 17

10 non sottovaluto mai l'avversario Non ho mai rinunciato ad essere madre né a farmi una famiglia. Mio figlio, a tre anni, già conosce l'inno di Mameli Sono orgogliosa di poter essere un esempio Valentina Vezzali è la portabandiera azzurra: «Per un atleta è come vincere una medaglia olimpica. è un onore portare il tricolore, ma voglio soprattutto portare in alto l'italia e regalare tante emozioni cercando di dare il massimo». A chi si aspetta che eguagli il mito di Carl Lewis risponde: «I record sono fatti per essere superati e i miti per essere onorati» incredibile: portare la bandiera e rappresentare il «Un'emozione proprio Paese per un atleta è come ricevere un oro. è un sogno, ne sono felicissima». Cinque ori di cui tre nell'individuale e due a squadre, più un argento e un bronzo nelle quattro Olimpiadi disputate prima di Londra: Valentina Vezzali è la più medagliata dello sport olimpico italiano. E proprio il suo straordinario curriculum le ha, quasi di diritto, fatto indossare l'abito della portabandiera italiana alla cerimonia di apertura dei Giochi del 27 luglio. «Voglio portare la bandiera - dice -, ma voglio soprattutto portare in alto l'italia e regalare tante emozioni a tutti cercando di dare il massimo con la mia scherma». Ci tiene molto la Vezzali a precisare che stringere il tricolore rappresenta per lei un grande onore: «Questo riconoscimento vale come una medaglia olimpica. Sono grata al Presidente del Coni, al Segretario generale e alla Giunta per avermi dato quest'opportunità». Un motivo di orgoglio che vale quanto una stoccata vincente. ''è proprio così - conferma Valentina alla vigilia della partenza per il Villaggio olimpico -, ho lavorato sodo in ritiro con la Nazionale per recuperare la concentrazione dopo che il Coni mi ha scelto come portabandiera azzurra. Inutile dire quanto io abbia gradito questa decisione, che però mi ha un po' cambiato i ritmi di vita. In ogni caso il mio umore è sempre buono e non manco certo di stimoli». A Londra l'aspettano grandi responsabilità: «Sono orgogliosa di poter essere un esempio e spero che, attraverso il mio impegno e la mia determinazione, chiunque si possa sentire felice di essere italiano, compreso il mio bambino, che a tre anni già conosce l'inno di Mameli. Io sono un'atleta che non ha mai rinunciato ad essere madre né a farsi una famiglia». E ai tanti fans che le augurano di eguagliare il mito di Carl Lewis, il velocista statunitense che ha conquistato quattro ori in altrettante Olimpiadi, lei, reduce da tre ori consecutivi vinti a Sydney, Atene e Pechino, risponde con serenità: «Ho sempre sostenuto che i record sono fatti per essere superati e i miti per essere onorati. Uguagliare un atleta come Carl Lewis è un onore». Nel frattempo però vuole rendere omaggio a uno dei grandi dello sport italiano che adesso non c'è più: Edoardo Mangiarotti, il re della scherma, 13 medaglie olimpiche di cui sei d'oro. «Ci ha lasciati a maggio scorso, ma a Londra vivrà comunque nel nostro ricordo», dice con commozione. Intanto si prepara a studiare le avversarie, tutte molto pericolose a cominciare dalle rivali azzurre Elisa Di Francisca e Arianna Errigo, per non parlare dell'agguerrita coreana Hyun Nam sconfitta proprio dalla Vezzali nella finale di Pechino, fino alle temibili russe Lamonova e Shanaeva e della polacca Gruchala. Si dice pronta Valentina, la portabandiera italiana, a salire ancora una volta in pedana come l'atleta da battere, così come è successo negli ultimi quindici anni. E ne è consapevole: «Non ci si abitua mai alle pressioni della vigilia, ma è anche vero che bisogna affrontarle se si vuole arrivare in fondo. Personalmente credo che ciascuna delle atlete che si è qualificata per la gara di fioretto femminile a Londra ha tutte le potenzialità per arrivare in alto. Non sottovaluto mai le mie avversarie, guai a pensare di essere superiori a qualcuno». 18 TV RADIOCORRIERE 19

11 Il vantaggio della musica è che non c'è MAI chi arriva PRIMO Seguirò le Paralimpiadi perché gli atleti che gareggiano rappresentano per me degli eroi moderni Giovanni Allevi si esibirà il 9 agosto al Queen Elizabeth II Conference Centre in occasione dei Giochi di Londra. «Sono molto orgoglioso e felice di poter rappresentare l'italia in un contesto così importante». Il pianista-filosofo aggiunge: «Il mio sport preferito è quello di dirigere l'orchestra» di Rita Pernarella Per la seconda volta consecutiva Giovanni Allevi presenterà la musica italiana, la sua musica ai Giochi Olimpici. Dopo Pechino nel 2008, il 9 agosto prossimo il pianista-filosofo si esibirà infatti al Queen Elizabeth II Conference Centre con una serie di brani tratti dal suo ultimo album "Alien", in occasione di Londra Una sorta di tedoforo della musica, quindi? Sono molto orgoglioso e felice di poter rappresentare l'italia in un contesto così importante. è vero che nel mondo ci sono Paesi che hanno magari uno spread migliore del nostro, però in fatto di arte, creatività e immaginazione non ci batte nessuno Musica e sport non sono poi così distanti. Richiedono infatti disciplina, esercizio, rigore e dedizione. è proprio così. Con il vantaggio che fortunatamente nella musica non c'è chi arriva primo. Ogni individuo, ogni artista può rappresentare un mondo a sé che non deve essere necessariamente messo a confronto con altri. Però per arrivare a quella perfezione è necessario lo studio, l'allenamento e anche attraversare momenti difficili, di buio. Ma è altrettanto importante vivere momenti di ebbrezza. Qual è il suo rapporto con lo sport? Praticamente inesistente. Non pratico sport, a meno che dirigere un'orchestra non possa essere considerato tale. Ma se lei fosse uno sport, che sport sarebbe? Sono affascinato dal tiro con l'arco, dall'idea, dalla filosofia che c'è in questa antichissima disciplina. Attraverso la concentrazione si può arrivare ad essere tutt'uno con il bersaglio. E poi vivere la sensazione straordinaria della freccia che viene scoccata dall'universo e non dall'arciere e quindi entrare in sintonia con il mondo che ci circonda. Allora sarà questa la disciplina che seguirà con maggior attenzione? Questa volta farò un'eccezione: voglio seguire le Paralimpiadi perché gli atleti protagonisti rappresentano per me davvero dei moderni eroi che vivono l'olimpiade tutti i giorni non solo in quel contesto. Vorrei poter recepire un po' della loro determinazione e della loro passione. E ora il suo atleta preferito, il suo mito. Non vorrei far torto a nessuno perché ho sempre avuto la convinzione che ognuno di noi debba essere il mito di se stesso. Lei ha calcato palcoscenici importanti nel mondo e suonato per personaggi illustri. Per chi vorrebbe esibirsi ora? Suono volentieri per chiunque voglia rendere il proprio cuore ricettivo nei confronti della mia musica. E allora anche per noi? Certo. Non ho mai fatto questione né di autorità di chi mi sta ascoltando né di prestigio del luogo. Per me ogni essere umano, chiunque esso sia, è un mistero e un pozzo pieno di gioielli. Quindi, l'importante è che ci sia un cuore in ascolto in grado di vivere l'emozione della musica. 20 TV RADIOCORRIERE 21

12 LONDON POCO ENTUSIASMO e PREZZI PROIBITIVI La giornalista di Raisport Simona Rolandi, impegnata a Casa Italia con il programma "Buonanotte Londra", si è offerta di fare da "guida" ai lettori del Tv Radiocorriere tra curiosità, umori e nuove architetture nella capitale britannica sono arrivata qui a Londra, devo dire che il primo impatto è stato un po' freddino, english. Non ho avvertito il clima olimpico che «Quando mi aspettavo, insomma. La città mi è sembrata quasi indifferente, non ho visto troppo entusiasmo in giro. Per non parlare dei simboli: mascotte e gadget quasi inesistenti. Col passare dei giorni però mi è sembrato che gli inglesi abbiano dimostrato maggiore interesse per l'evento e mi sono chiesta se si fossero fatti incoraggiare dalla grande, forse eccessiva, euforia del loro sindaco". A raccontare i suoi primi giorni a Casa Italia è la giornalista di Raisport Simona Rolandi, che affianca Iacopo Volpi nella conduzione di "Buonanotte Londra", il programma in onda su Rai2 tutte le sere alle a chiusura della giornata olimpica. Casa Italia - spiega - si trova in una zona centralissima, a Westminster: "dalle finestre vediamo il Big Ben e la London Eye, la ruota panoramica. Comunque - aggiunge - questa città è stata praticamente ridisegnata per le Olimpiadi con trentatré nuovi impianti costruiti proprio per l'occasione. Tra tutti spicca lo Shard London Bridge, il grattacielo più alto d'europa progettato da Renzo Piano e inaugurato il 5 luglio scorso. Una torre di cristallo di 75 piani". A questo punto, abbiamo chiesto a Simona Rolandi di farci un po' da guida nella capitale del Regno Unito e lei ha accettato volentieri. "Noi di Casa Italia siamo a due passi dalla City - attacca -. Dal lunedì al venerdì vediamo la gente che viene a lavorare in maniera impeccabile, rigorosamente in giacca e cravatta, ma la sera, quando tutti escono dagli uffici, sembra di assistere a scene fantozziane: corrono subito in birreria e li vedi col boccale in mano che ridono e scherzano, si allentano la cravatta e si sbottonano il colletto della camicia Nel weekend lo scenario invece cambia completamente: la City si svuota e si Un caffè dalle parti della zona olimpica costa 4 sterline e mezzo "spegne", i negozi rimangono chiusi, edicola compresa. Resta aperta solo l'area turistica". E di turisti se ne vedono parecchi? Di gente arrivata per i Giochi se ne vede soprattutto a Piccadilly e a Trafalgar Square, mentre nella zona di Buckingham Palace non c'è traccia di Olimpiadi, anche se è pieno di turisti, ma vanno solo a vedere il cambio della guardia e a farsi la foto di rito davanti al palazzo della regina. In ogni caso, l'affluenza delle "tifoserie" è piuttosto scarsa soprattutto per i prezzi davvero proibitivi. Facciamo qualche esempio Un caffè dalle parti della zona olimpica costa 4 sterline e mezzo. Non parliamo della metro: la tariffa giornaliera, che copre solo la zona 1 e 2 di Londra, quindi giusto un "pezzetto" della città, costa 7 sterline. La tessera settimanale costa 40 sterline per zona. Ad esempio, io che vengo in metropolitana fino a Casa Italia, con la mia tessera, posso raggiungere solo la zona 1, 2 e 3. Comunque, la London Underground è comodissima e molto funzionale, passa ogni tre minuti. Non a caso, tutta la redazione arriva a Casa Italia con la metro, impiegando appena sette minuti. E la gente parla anche di Olimpiadi tra una fermata e l'altra? Prevalentemente si lamentano del traffico che è diventato ancora più caotico, ma la maggior parte sembra piuttosto disinteressata. A quanto pare, il più emozionato è il sindaco. C'è qualcosa che lo inorgoglisce particolarmente? Indubbiamente i megaschermi: ne ha fatto collocare quattro ad Hyde Park e altri due a Victoria Park. Il più grande di tutti ha una superficie di 144 metri quadri. Ma gli inglesi hanno gradito di più l'iniziativa dei diversi concerti live in programma. Johnson è eccitatissimo e parla di un'estate "mai vista" e di Londra come di L'entusiasmo del sindaco Johnson: quattro megaschermi ad Hyde Park e altri due a Victoria Park. Il più grande è di 144 mq una "grande città sulla terra". La sua è un'esaltazione incontenibile, anche se i londinesi sono preoccupati di un possibile flop a livello economico, perché per ora gli arrivi sono pochini. é già stata al Villaggio Olimpico? L'ho visto molto superficialmente perché noi trasmettiamo da Casa Italia. Mi ha colpito il suo essere stato concepito in maniera ipermoderna, all'insegna della tecnologia, anche se gli azzurri non ne usufruiranno per rispettare il "silenzio olimpico" richiesto dal Coni. Il Villaggio si trova nella zona est ed è inaccessibile a chiunque non abbia il biglietto d'ingresso o un accredito. E il biglietto pare sia piuttosto caro, a quanto si legge. Esattamente. 22 TV RADIOCORRIERE 23

13 la fortuna di raccontare tutti gli Alla voce di Carlo Verna sono affidate tutte le radiocronache del nuoto e degli altri sport acquatici su Radio1: «Il mio grande maestro è stato Alfredo Provenzali». Alle Olimpiadi di Sydney ha gridato al mondo la vittoria di Domenico Fioravanti nei 200 rana: «è stata l'emozione più grande». è convinto che Federica Pellegrini sia la più forte nello stile libero «Ho avuto l'onore, ma anche la fortuna di raccontare tutti gli ori olimpici della storia del nuoto italiano». Carlo Verna è il radiocronista ufficiale di Radio1 per il nuoto e tutti gli sport acquatici in gara a Londra Ed è stata proprio la sua voce a trasmetterci le emozioni del primo oro olimpico della storia del nuoto italiano, quello di Domenico Fioravanti nei 200 rana a Sydney nel «Per me è stata l'emozione più grande», ricorda e poi sdrammatizza: «sarà perché le prime medaglie non si scordano mai». La passione per il nuoto è legata a Napoli, la sua città: «Ma in realtà me l'ha trasmessa soprattutto Alfredo Provenzali, il mio grande maestro. è stato lui a spiegarmi con grande pazienza come si facevano le cronache di nuoto e a lui va ora il mio pensiero commosso». Ma ci tiene a ricordare con affetto anche Alberto Castagnetti, ct della Nazionale azzurra per ventidue anni, dal 1987 al 2009: «è stato lui - dice - a dare una svolta al nostro nuoto individuando nuovi atleti e facendoli diventare competitivi a livello internazionale. Ha creduto nei giovani tanto da creare per loro anche il Centro federale di Verona trasmettendo un rinnovato spirito agonistico. Anche grazie a lui abbiamo portato a casa quattro ori, due argenti e sette bronzi olimpici». Carlo Verna seguirà anche gli altri sport acquatici. «Nei tuffi la favorita è ancora una volta la nostra Tania Cagnotto, figlia d'arte, che arriva a Londra nelle migliori condizioni fisiche». Gli chiediamo poi di fare un pronostico sulla pallanuoto: «Ci presentiamo con un ottimo biglietto da visita, se consideriamo che il Settebello è campione del mondo e il Setterosa è campione d'europa. Ma non sottovaluterei neanche il nuoto di fondo con Martina Grimaldi e Nicola Balzonelli sul podio della Coppa del Mondo a Cancun, senza considerare che Valerio Cleri potrebbe riservarci delle piacevoli sorprese». Nello stile libero gli occhi di tutti sono però puntati su Federica Pellegrini, la stella azzurra più attesa ai Giochi londinesi. «è fortissima - dice Verna -, è la dominatrice ORI OLIMPICI del NUOTO ITALIANO BOLT L'atletica dei Giochi di Londra su Radio1 è raccontata da Giovanni Scaramuzzino: «Tra gli azzurri sicuramente ci darà soddisfazione l'altoatesino Alex Schwazer. Peccato che la De Martino sia dovuta rimanere a casa per l'infortunio: si sentirà la sua mancanza». E ai giovani dice: «è importante vivere lo sport» delle competizioni negli ultimi quattro anni. Ma anche nel maschile abbiamo ottimi atleti come Luca Dotto, Gregorio Paltrinieri e Fabio Scozzoli. Tutti molto competitivi». E Filippo Magnini? «Secondo me tornerà da Londra con una medaglia al collo: è un ogni Olimpiade bisogna campione e ha fatto grandi cose. Mi rifiuto mettersi alla prova proprio di sentire parlare di lui solo come il della Pellegrini! fidanzato della Pellegrini!» «Per Carlo Verna e Filippo Magnini Carlo Verna e Federica Pellegrini Magnini farà bene. Mi rifiuto di sentire parlare di lui solo come il fidanzato come fanno gli atleti». Ne è convinto Giovanni Scaramuzzino, che segue per Radio1 le gare di atletica e non nasconde di fare il tifo per il marciatore altoatesino Alex Schwazer: «è stato lui il dominatore della 50 km a Pechino conquistando il nuovo primato olimpico. Che soddisfazione!». Ma sa bene che le competizioni più attese sono quelle di atletica leggera con l'impareggiabile Usain Bolt, l'uomo più veloce del mondo. Il racconto di al 27 luglio al 12 agosto Radio1 racconta Di Giochi olimpici di Londra con 215 ore di trasmissione in diretta, a cominciare dalla Cerimonia di apertura dei Giochi la sera del 27 luglio. In tutto nove ore al giorno di diretta: "Radio1 Olimpia", in ricordo del programma radiofonico dedicato alle Olimpiadi del 1960, copre l'evento in tre ampie fasce orarie, dal lunedì al venerdì dalle alle 12.00, dalle alle e dalle alle Ma il palinsesto di Radio1 è elastico, pronto ad aprire finestre per raccontare le imprese degli atleti italiani in qualunque momento della giornata. Sabato e domenica il filo diretto è ancora più ampio: alla fascia mattutina di due ore si aggiungono l'intero pomeriggio e l'intera serata, raccolte nei contenitori classici di Sabato Sport e Domenica Sport che iniziano alle e si concludono alle senza trascurare gli altri eventi sportivi. Ogni lunedì va regolarmente in onda il settimanale di approfondimento in diretta aperto agli ascoltatori, "Radio Anch'io Sport", che all'occorrenza è pronto a trasformarsi in un altro spazio di racconto delle gare in programma nella giornata. Inoltre, ogni mattina dalla domenica al lunedì dalle 8.35 alle 8.55 e il sabato dalle 7.35 alle 7.55, guardati le spalle che c'è BLAKE troppo in alto dopo l'infortunio che ha costretto Antonietta De Marino a restare a casa. Si sentirà la sua mancanza». Della sua esperienza londinese dice: "Mi aspetto di raccontare l'impresa, facendo vivere quelle emozioni che solo la radio può trasmettere e poi vorrei far arrivare agli ascoltatori più giovani il messaggio che lo sport è importante. è importante viverlo e praticarlo: ci sono tante discipline meno conosciute che grazie alle Olimpiadi è possibile apprezzare». «Attenzione - avverte Scaramuzzino -, Bolt potrebbe non essere più così imbattibile perché ora c'è un nuovo astro nascente, giamaicano come lui e pronto a spodestarlo: è Yohan Blake, il campione del mondo in carica dei 100 metri piani. Sarà una battaglia dura perché Bolt è grandissimo e ha tutte le carte in regola per diventare una leggenda, ma Blake non vuole perdere". E le donne? «Secondo me se la batteranno bene - risponde il radiocronista -, ma non è garantito che riusciranno ad arrivare in 215 ore di diretta Giochi tutti da ascoltare. La rete diretta d Antonio Preziosi mette in campo la sua "squadra" capitanata dal team leader Riccardo Cucchi e manda in onda nove ore di trasmissione live al giorno per regalare ogni emozione dei grandi campioni che si contendono il medagliere di Londra attraverso la voce degli inviati presenti in dieci postazioni esterne pronti a seguire tutte le gare appuntamento con lo speciale "Londra 2012": in 20 minuti i reportage degli inviati su personaggi, storie e medaglie delle Olimpiadi. Al seguito della redazione sportiva c'è anche Maria Gianniti, inviata della redazione esteri per raccontare i tanti risvolti legati non solo allo sport. Naturalmente la rete diretta da Antonio Preziosi offre ampia copertura informativa sui Giochi in tutte le edizioni del Giornale Radio, mentre "A Tutto campo", in onda dopo il Gr1 delle 13.00, si allunga per consentire approfondimenti e dirette. L'organizzazione della spedizione si avvale di tre gli studi attivi: quello del Centro Internazionale di Comunicazione (IBC), quello realizzato presso Casa Italia e quello di Saxa Rubra. Il racconto dei radiocronisti avviene da dieci postazioni esterne per seguire tutte le gare. Ospiti del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo contribuiscono a sottolineare i momenti più esaltanti della giornata olimpica. Sul portale internet di Radio1, commenti, notizie e interviste aggiornate in tempo reale. Come per gli Europei, anche per le Olimpiadi, le musiche che accompagnano le trasmissioni di Radio1 sono originali e inedite, composte dai musicisti di Rai Trade. Italo Cucci e la medaglia olimpica del pentathlon moderno a Los Angeles 84 Daniele Masala danno il loro contributo in veste di opinionisti. La "squadra" olimpica di Radio1 è capitanata dal team leader Riccardo Cucchi, in conduzione Filippo Corsini ed Emanuele Dotto. Tra i radiocronisti, Carlo Verna, Giovanni Scaramuzzino, Simonetta Martellini, Daniele Fortuna, Giuseppe Bisantis e Massimo Barchiesi. A Londra, anche Maria Gianniti, inviata della redazione esteri del Gr1. 24 TV RADIOCORRIERE 25

14 Rai dicono di noi in prima pagina F a cura di Antonio Caggiano iumi d inchiostro, questa settimana, hanno tenuto alta l attenzione su quanto avviene in casa Rai: il Presidente si taglia lo stipendio, il Direttore Generale rinuncia al contratto a tempo indeterminato, il Quirinale riceve i vertici aziendali mentre sullo sfondo comincia a prendere corpo il disegno di spending review e di ripresa dell Azienda. Nel frattempo l amministratore delegato di Rai Cinema, Paolo Del Brocco, rilancia sul futuro con investimenti e ottimismo. Ottimismo anche per le Olimpiadi di Londra: con perfetto spirito olimpico, su Rai2 saranno gratis per tutti ben 200 ore di sport: 12 ore al giorno di dirette, dieci notiziari olimpici al giorno e la rubrica quotidiana Buonanotte Londra. E già si comincia a parlare del Festival di Sanremo versione Fabio Fazio: è partita la ricerca dei nuovi talenti. Intanto si è svolto il Festival di Castrocaro che ha visto trionfare Martina Cambi. Di concorso in concorso, Fabrizio Frizzi è già concentrato per la prossima edizione di Miss Italia. Sulla stampa trovano spazio anche le fiction Rai, con Beppe Fiorello che interpreta Domenico Modugno e Sergio Assisi nel ruolo del commissario Mario Nardone. Per lo spettacolo parla Francesco Facchinetti, pronto a tornare con un nuovo programma in seconda serata sul genere dell indimenticato Indietro tutta di Renzo Arbore che nel frattempo è riproposto a notte fonda con le sue indimenticabili perle della tv. Per quanto riguarda i personaggi, Franca Leosini parla degli ottimi ascolti delle sue Storie maledette, Milly Carlucci racconta di come lavorerà su se stessa per diventare autrice, Ingrid Muccitelli spera di infondere ottimismo con Unomattina Vitabella, Laura Barriales, mentre si gode le vacanze, pare poco provata dalla rottura con Sete Gibernau e Arianna Ciampoli sogna una conduzione tutta sua, magari al termine di Cominciamo bene in cui lavora insieme a Giovanni Anversa. Infine Pippo Baudo che prepara il suo ritorno in Rai girando in camper per l Italia

15 Il Direttore Marcello Masi con la redazione del Tg2 Quando il Tg fa Simona Burattini e Jackie O' La testata giornalistica ha deciso di realizzare una singolare campagna per sensibilizzare i cittadini a non abbandonare gli animali. Per un giorno, i redattori del Tg2 si sono presentati al lavoro con i loro amici a quattro zampe e hanno realizzato tutti insieme uno spot di Simona Burattini BAU Elena Malizia e Tosha Luma Una domenica davvero speciale quella vissuta dai giornalisti, operatori, montatori e da tutto il personale del Tg2 che ha aderito all iniziativa del direttore Marcello Masi di registrare uno spot contro l abbandono dei cani da mandare in onda nel telegiornale t u t t a l estate. Quella mattina sono passati sotto il tornello di Saxa Rubra trenta cuccioli di tutte le taglie, dal piccolo jack russel al mastodontico dogue de bordeax... Gironzolando allegramente, hanno preso possesso delle scrivanie dei loro padroni nelle redazioni. Dopo aver annusato tutto e tutti, i cani del Tg2 si sono poi ritrovati sotto i riflettori del secondo telegiornale nazionale, chiamati a far parte di uno spot ideato per scoraggiare l abbandono di quelli meno fortunati di loro. Una piccola finestra su un fenomeno terribile che si ripete ogni estate. Lo chiediamo al direttore del Tg2 Marcello Masi. Direttore, come è nata l idea di fare uno spot? "è nata un po per gioco durante una riunione di sommario, l argomento mi sta molto a cuore. Il Tg2 è da sempre in prima fila nella battaglia contro il maltrattamento degli animali. Così, parlando un po con tutti in redazione, mi sono detto: perché non immaginare una campagna contro l abbandono dei cani da mandare in onda tutta l estate? Dopo due settimane ci siamo trovati con 30 colleghi e compagni a quattro zampe a filmare lo spot." Lei pensa che il Tg possa avere un ruolo di sensibilizzazione e approfondimento maggiore rispetto ad altri media? "Noi siamo l ultimo telegiornale della sera, gli ascoltatori alle hanno già sentito le notizie. Per questo, ogni giorno, scegliamo di arricchire il Tg con servizi di approfondimento e campagne di sensibilizzazione. Un lavoro che coinvolge i colleghi di tutte le redazioni e che distingue il Tg2 dalle altre testate. E i dati d ascolto ci danno ragione." Così, dopo la campagna contro le morti sul lavoro, quella sulla salvaguardia del patrimonio artistico e archeologico dell Italia, del degrado ambientale e della sicurezza stradale, ecco quella contro l abbandono dei cani durante l estate. Protagonisti i tanti cuccioli compagni di vita di redattori e personale del Tg2 che, arrivati scodinzolanti nei viali di Saxa Rubra, hanno contribuito ad alleggerire l atmosfera. Tanti giornalisti così sereni e sorridenti non si erano mai visti da queste parti. Padroni e cuccioli riuniti nel piazzale della cittadella dell informazione per la scena finale dello spot, hanno attratto la curiosità dei colleghi degli altri telegiornali rimasti a lungo ad Claudio Valeri e Neve osservarli. Tra le prime ad arrivare in redazione con uno splendido golden retriver è stata Elena Malizia, redattrice della rubrica Costume e società che si è spesso occupata del tema dell abbandono dei cani. Pensavo che sarebbe stata più alienante e bizzarra l'esperienza con il mio peloso in redazione afferma -. Poi sento un solletico familiare, la coda che spolvera i piedi sotto la scrivania, vedo lo sguardo d'amore che solo il tuo cane può lanciarti, mentre sei concentrata al computer e mi sembra di essere a casa. Lo stress dei minuti sempre contati si allenta in un attimo. L'abbiamo detto subito, mentre i cani giocavano ad annusarsi: come sarebbe più rilassata e serena l'atmosfera se li avessimo ogni giorno con noi... Per una mattinata è stato possibile e speriamo anche utile. L'unico cruccio è averlo rivisto per così pochi secondi nello spot, dopo la fatica del backstage! Anche il caporedattore di lunga esperienza Claudio Valeri, neopapà di un volpino bianco chiamato Neve, non ricorda di aver mai passato mai un giorno così speciale al lavoro: Quando sono arrivato al parcheggio, ho incontrato la collega, Loretta Cavaricci con un bel cane al guinzaglio. Il clima era quello di una giornata diversa, particolare, divertente. Poi altri cuccioli, alla fine più di trenta, credo. Educati, un po' meno emozionati dei loro compagni di vita umani. Questi ultimi eccitatissimi. Comunque, l'occupazione canina unisce. Ci parliamo tutti, fra colleghi, più del solito, valutando, con un pizzico di ironia, che quel collega non poteva avere che quel cane. Un paio d'ore così, al Tg2. E non poteva avvenire altrove. Perché il Tg2, e non se ne abbiano a male le altre testate della Rai, è sempre stato diverso. è nato così, ai tempi della riforma del '76, più "sul campo", più sbarazzino, più dentro l'avvenimento, più laico. Tanto da aprire in una domenica d estate ai "bau bau" dei colleghi. Tra gli sguardi incuriositi di una Saxa Rubra che pensava di non essersi ancora svegliata e di sognare. Anche Maria Laitner, volto noto del telegiornale del secondo canale, conduttrice e redattrice di Tg2 Motori è rimasta piacevolmente sorpresa: I nostri uffici, di solito piuttosto asettici e a volte impersonali, sembravano trasformati. C'è stato un grande lavorio per preparare una sorta di set adatto ad ospitare i nostri amici a quattro zampe, anche se solo per qualche ora. Insomma, l'idea ha portato un ondata di allegria e per me un po' di sorpresa nel percepire che alcuni colleghi, anche i più scontrosi, in fondo e per fortuna, hanno un cuore sensibile. Ultimamente ha spiegato la Laitner - mi è capitato di occuparmi più approfonditamente dell argomento: ho fatto dei servizi sull ex canile lager a Donnici, in un luogo esemplare dove gli animali vengono accolti, vaccinati, curati. Non potevo portarmi via un cucciolo perché io viaggio molto, così l ho adottato a distanza. Si chiama Marta, una femmina di 4 anni che nel canile di Donnici, con una donazione di 15 euro al mese, riceve cibo e affetto dai volontari che lì prestano il loro servizio. E Claudio Valeri ha voluto ricordare: Un cane si regala a un bambino per giocare. Poi qualcuno si stufa, poi l'impegno è troppo, poi qualcosa cambia, poi arriva l estate. E il cane se ne va, anzi, viene abbandonato. Tutti, a parole, dicono di amarli. Ma un cane è qualcosa di importante in un tratto della nostra vita. Per lui noi siamo un punto di riferimento, un affetto. Per noi lui o lei devono esserlo altrettanto. E anche le città, i paesi, le spiagge e i sentieri di montagna devono saper accogliere il nostro amico a quattro zampe, perché troppo spesso si leggono cartelli di divieto, si è posti di fronte ad ostacoli che, ad esempio, in Francia non ci sono. Un cane ci dà molto e ci chiede una sola cosa, fondamentale, di poter vivere insieme a noi." Laura Piccinelli e Tosha 50 secondi di immagini di cuccioli filmati nella redazione del Tg2. Sono i protagonisti della campagna di sensibilizazione contro l'abbandono dei cani voluta dal direttore Marcello Masi. Lo spot inizia con giornalisti, operatori, montatori, grafici e impiegati del Tg2 in marcia sul viale di Saxa Rubra insieme ai loro compagni a quattro zampe. Poi la carrellata delle immagini dei singoli cuccioli. Il cane segreteria, quelli del politico e dell'economico saltellano sulla scrivania, a seguire gli amici a quattro zampe della redazione Costume e società: un golden retriver risponde al telefono mentre un jack russell guarda un video sull'ipad. Dopo il cane della redazione esteri, il saluto del conduttore Dario Laruffa insieme al suo cucciolo. Seguono i cani montatore e operatore. Dopo i cuccioli della cultura e della cronaca arriva il corpulento dogue de bordeax del direttore. Poi slogan finale del gruppo del Tg2 che con cuccioli al guinzaglio o in braccio esclamano: «Gli amici non si abbandonano, chi è umano non lo fa!». 28 TV RADIOCORRIERE 29

16 ilcinemaintv di Mauro Scaramuzzo LA MADRE CHE RIUSCì AD ABBATTERE LE BARRIERE IL FIGLIO DELLA LUNA lunedì 30 luglio alle INTO THE WILD mercoledì 1 agosto alle I FALCHI DELLA NOTTE giovedì 2 agosto alle MAIGRET A PIGALLE venerdì 3 agosto alle Lunetta Savino è Lucia Frisone, la mamma-coraggio del Figlio della luna, che non si arrende, fino a sfidare le istituzioni, di fronte all handicap di Fulvio. Sean Penn firma la regia di Into the wild : alla ricerca della libertà il benestante Christopher McCandless rinuncia a tutto e sceglie un selvaggio habitat naturale. Azione, pedinamenti, sparatorie e tattiche antiterrorismo sono gli ingredienti del poliziesco d azione I falchi della notte interpretato da uno scatenato Sylvester Stallone. Alle prese con un doppio omicidio, il commissario Gino Cervi torna ad indagare, questa volta sul grande schermo, in Maigret a Pigalle Solo facendo parlare di lui gli daranno attenzione. In questo appello appassionato si racchiude tutta la filosofia del film Il figlio della luna. A pronunciarlo e a portare avanti una battaglia che sembrava persa in partenza è Lucia Frisone, la madre di Fulvio, affetto da tetraplegia spastica distonica dalla nascita e ora quarantenne fisico nucleare. La mamma ciclone è interpretata da una magnifica Lunetta Savino, mentre Fulvio ha il volto prima di Alessandro Morace e, successivamente da adulto, di Paolo Briguglia. La regia è di Gianfranco Albano. La storia è quella di Carmelo e Lucia, entrambi siciliani di modesta estrazione, già genitori di Palmira e Pinella, che si ritrovano a crescere il terzo figlio convivendo con la sua malattia. Lucia farà di tutto perché il bambino, leso nel fisico e nel linguaggio, cresca e studi come tutti gli altri coetanei, arrivando addirittura a far modificare una legge che prevedeva per i ricercatori universitari una "sana e robusta costituzione". Per studiare e disegnare (le sue altre passioni, oltre alla fisica, sono la poesia e la pittura) Fulvio adopera, con grandi sforzi, una sorta di casco dal quale pende un sottile braccio meccanico, un'evoluzione del primo, artigianale, costruitogli dal padre Carmelo. La madre riesce ad ottenere per lui dallo Stato un'assistenza sociale di ventiquattro ore al giorno: nessun politico alle spalle, nessun appoggio istituzionale, solo una grande attenzione dei media che hanno portato agli onori di cronaca il caso. E tutto ciò, grazie al coraggio, alla forza d'animo e alla tenacia di questa madre che, a sua volta, grazie alle difficoltà del figlio, è cresciuta, ha imparato tante cose, ha viaggiato e ha vissuto esperienze che mai avrebbe immaginato. Il film inizia con un viaggio della famiglia Frisone a Melbourne per un convegno scientifico sulla Fisica Nucleare e ripercorre in flash back le tappe di uno straordinario vissuto. Ne I falchi della notte Wulfgar è un terrorista tedesco che agisce da solo o in compagnia della giovane Shaka. I suoi attuali mandanti cominciano a considerarlo troppo pericoloso per il cinismo e la spietatezza che dimostra nelle sue azioni per cui decidono di consegnarlo alla polizia. Ma lui riesce a fuggire, si sottopone alla plastica facciale e arriva a New York per compiere una strage alle Nazioni Unite. Un funzionario della polizia inglese esperto in terrorismo, Hartman, va a sua volta nella Grande mela per istituire una squadra speciale, il cui uomo di punta è Deke Da Silva, che fino a quel momento si era occupato della lotta contro gli spacciatori. Una grandiosa quanto pericolosa resa dei conti all'ultimo sangue per le strade di New York tra un testardo agente del NYPD specializzato in travestimenti come l atletico Sylvester Stallone, con occhialoni e barba alla Serpico, e un criminale internazionale, terrorista spietato e killer dagli occhi di ghiaccio come Rutger Hauer, al suo primo film statunitense. Il risultato è un grande poliziesco urbano, avvincente e notturno, dove non manca davvero nulla tra azione, pedinamenti, sparatorie, sfoggio di tattiche antiterrorismo, coperture, e violenza. Menzione speciale per le azzeccate musiche di Keith Emerson, melodie disco ( I'm A Man accompagna la tesissima scena dell'identikit nel club) alternate a martellanti brani col pianoforte che caratterizzano le scene di massima tensione. All epoca, Bruce Malmuth era uno strapagato regista di spot che conosceva perfettamente il senso del ritmo. Poco sfruttato dal cinema, ha però sigillato il successo di questo action movie teso e serrato. Anno: Regia: Bruce Malmuth Into the wild è la libera trasposizione del romanzo di Jon Krakauer "Nelle terre estreme : dalla lettura del libro, Sean Penn ha dovuto aspettare ben dieci anni prima di ottenere i diritti per il film. Sono due gli elementi che hanno guidato Penn nel doppio binario della regia e della sceneggiatura: quello della fuga e quello dell'inseguimento di un qualcosa che faciliti la conoscenza di sé. Pura celebrazione della libertà e della ricerca della libertà, la pellicola racconta la vera storia di Christopher McCandless, un giovane benestante che rinuncia a tutte le sue sicurezze materiali per immergersi all'interno della natura selvaggia. Il forte trasformismo di Emile Hirsh facilita per lo spettatore l'istantanea immedesimazione in una figura tormentata che non viene dipinta né come giovane avventuriero né come idealista ingenuo. La maestria con cui Penn miscela tematiche così diverse e complesse è unica: il fascino dell ambiente selvatico, le difficoltà dei legami di sangue, l'individualismo contro il bisogno di amore e le contraddizioni dell'idealismo nelle sue sfumature critiche, ma anche arroganti. Tutte le persone che Chris incontrerà lungo il suo peregrinare, oltre a colmare un vuoto familiare, fonte di profonde sofferenze, amplificano l'idea di un percorso finalizzato a liberarsi da qualsiasi dipendenza da ogni tipo di comfort e privilegio. L'acquisizione della saggezza avviene quasi per osmosi, attraverso la spontaneità e la profondità degli incontri fatti nello scenario sempre cangiante dell habitat naturale. Anno: Regia: Sean Penn Anno: Regia: Gianfranco Albano Gino Cervi veste i panni del celebre commissario in Maigret a Pigalle, tratto dal romanzo Maigret al night club di Georges Simenon. La spogliarellista Arlette, che lavora al Pigrate, un locale notturno parigino, si presenta ubriaca ad un posto di polizia e all'incredulo commissario Lognon rivela d'aver udito due sconosciuti che progettavano di uccidere una contessa per rapinarla dei suoi gioielli. L'ispettore non dà peso alla denuncia, ma nelle ore successive tanto Arlette che una anziana gentildonna vengono trovate strangolate. Maigret rinuncia alle ferie per dare una mano al collega Lognon e comincia con l'abituale perizia a tessere una fitta tela di minuziose indagini con interrogatori apparentemente superficiali incontrando diversi personaggi di un piccolo, squallido mondo di viziosi e deboli. Un po alla volta si delinea una storia di stupefacenti in cui appaiono implicati la defunta contessa e il suo medico, dottor Blain. Ma anche i gioielli di proprietà della nobildonna sono al centro di un groviglio di ricatti e di cupidigie che portano al nome di Oscar, che dopo una caccia accanita cade nella trappola: ha ucciso Arlette, ma non la contessa. Si ricomincia con le indagini, poi il colpo di scena finale quando Maigret rivela l'identità del vero assassino della spogliarellista, spiegandone il movente: la gelosia. Il piatto forte del film è la descrizione di ambienti e figure di un piccolo purgatorio di personaggi marginali osservati da un placido Gino Cervi, già protagonista della famosissima serie televisiva, ma per la prima e unica volta in un film per il grande schermo. La regia è di Mario Landi. Anno: Regia: Mario Landi 30 TV RADIOCORRIERE 31

17 HA VINTO LA MIA GRANDE PASSIONE PER LA SCRITTURA Roberto Paterlini, con il suo Cani randagi, si è aggiudicato il Premio La Giara dedicato a Luigi Pirandello. «Bresciano, 31 anni, laurea in lingue, disoccupato, aspirante sceneggiatore», si presenta così il giovane vincitore premiato ad Agrigento nella cornice della Valle dei Templi. Il suo primo commento è stato: Non me lo aspettavo proprio a cura di Lucilla Perelli Rizzo uomini, vedi? Hanno bisogno di fabbricare una casa anche ai loro sentimenti. Non basta loro averli dentro, nel cuore, i sentimenti: se li vogliono «Gli vedere anche fuori, toccarli; e costruiscono loro una casa". Così scriveva Pirandello nel 1926 in una delle sue opere più note "Uno, nessuno e centomila". Il maestro, nato a Girgenti (l antico nome di Agrigento) e insignito del Nobel per la letteratura nel 1934, è stato il vero protagonista della serata finale del concorso letterario La Giara, indetto dalla Rai e riservato ai giovani talenti della scrittura. La proclamazione del vincitore è avvenuta la sera del 24 luglio proprio ad Agrigento, nella cornice della Valle dei Templi, durante una serata speciale condotta da Michele Cucuzza su Rai2. Una serata nel segno di Pirandello, dai suoi luoghi, dai pensieri, dai romanzi. Lando Buzzanca era collegato in diretta dal Caos, casa natale dello scrittore. In collegamento da Roma Andrea Camilleri e da Spoleto Dacia Maraini, presidente della commissione del Premio. Sul palco Barbara De Rossi, che ha letto pagine tratte dai romanzi vincitori, e Pino Caruso che ha sintetizzato l opera di Pirandello "La Giara" da cui il Premio prende il nome. Ventuno i giovani finalisti, provenienti da ciascuna regione italiana, arrivati alla finale dopo selezioni regionali su ben 1100 opere, che hanno avuto poi la meglio su 63 semifinalisti. "La Giara" d oro, opera dell orafo Gerardo Sacco, al trentunenne bresciano Roberto Paterlini con il romanzo "Cani randagi", quella d argento è andata al romanzo La memoria degli alberi della piemontese Alice Corsi. Infine, bronzo alla trentaquattrenne Manuela Lunati di Porto San Giorgio, docente di lingua e letteratura italiana in Brasile, per "Giochi di mano". "è un piacere poter dare questo premio - ha dichiarato Dacia Maraini a nome dei nove componenti della giuria nazionale perché, unico in Italia, il concorso unisce la valenza letteraria a un forte radicamento sul territorio. E i tre vincitori e tutti i finalisti si sono confrontati con temi di attualità, anche di forte impegno sociale, trattandoli con piacevole scrittura. Per il romanzo di Roberto Paterlini, ora anche la pubblicazione da parte di Rai Eri. Il Radiocorriere ha "intercettato" le sue impressioni a caldo: "Non me lo aspettavo proprio, ma è stata la grande passione per la scrittura che mi ha spinto a partecipare. Non è però il mio primo romanzo: nel 2007 avevo scritto e pubblicato, con una piccola casa editrice, "Il ventiquattrenne più vecchio del mondo. Ci può dare il suo biglietto da visita? Roberto Paterlini. Bresciano, 31 anni, laurea in lingue, disoccupato. Ho fatto svariati lavori, anche il doposcuola, spero che qualcuno mi offra qualche buona collaborazione. Nel 2006 ho vinto il "Sonar Script Festival", un concorso per sceneggiature, con "Ventitrè anni". Anche "La Giara" prevede che l opera possa essere utilizzata per la sceneggiatura di qualcosa: un film, una fiction. Mi piacerebbe proprio lavorarci perché ho gran passione per il cinema. Cosa c è dietro un buon libro? Il libro è la casa di alcuni sentimenti, solo quelli che non si può fare a meno di mettere in qualche modo "nero su bianco". Dietro a un libro c è comunque un grosso lavoro, è qualcosa di più strutturato. C è un altro libro in cantiere? Sì. Lo sto già scrivendo, è abbozzato. è una specie di viaggio nel tempo, non come limite, forse come rimpianto. Il protagonista ha la possibilità di rivivere il suo passato. REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Vice Direzione Generale Rai per gli Affari immobiliari, gli Approvvigionamenti e i Servizi di funzionamento (d ora in avanti VDG), delegata per l Area commerciale, nel cui ambito opera Rai Eri, e il Coordinamento Sedi regionali. La Segreteria del Premio è affidata al I VINCITORI: SUL PODIO PATERLINI, CORSI E LUNATI Laboratorio di Scrittura Creativa, attivo nell ambito di Rai Eri, Laboratorio che ne curerà anche l organizzazione generale. Il concorso avrà il patrocinio del Comune della Città di Agrigento e della Provincia Regionale. 2) Il Premio è riservato a giovani scrittori residenti in Italia e di età compresa tra i diciotto e i trentanove anni compiuti alla data di inizio del Premio. La selezione è su base regionale in funzione della Regione di residenza dell autore. 3) Il Premio inizierà il 5 settembre 2011 e si concluderà il 31 dicembre Dal mese di agosto 2011 i canali televisivi e il portale web Rai sosterranno l iniziativa, mentre l andamento del Premio verrà settimanalmente seguito e rilanciato anche con collegamenti e confronti tra le Sedi regionali Rai. PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4) Il Premio consisterà nella pubblicazione dell opera vincitrice, come meglio specificato ai punti 15 e segg. 5) Il Premio sarà assegnato a un opera di narrativa con le caratteristiche e secondo le modalità più avanti specificate. 6) Le opere saranno valutate in tre fasi da Giurie nominate da Rai. 7) Ogni partecipante potrà concorrere con una sola opera in prosa, originale e inedita, scritta in lingua italiana. L opera dovrà essere inviata una sola volta. 8) L opera dovrà essere costituita da un romanzo. Sono escluse le raccolte di racconti. 9) La lunghezza complessiva del romanzo non dovrà essere inferiore ai caratteri (spazi inclusi). 10) A pena di inammissibilità alla partecipazione al Premio, il testo completo e definitivo dell opera corretto, riveduto e opportunamente rielaborato ai fini delle La giuria del premio Dacia Maraini (presidente) Pierluigi Celli Antonio De Benedetti Gian Arturo Ferrari Paola Gaglianone Mario Orfeo Alessandro Salas Franco Scaglia Giara d oro a Roberto Paterlini: Cani randagi Una mattina di fine estate, nella casa di famiglia, Federico e Giacomo, due giovani legati da un sentimento profondo, trovano in un comodino una vecchia audiocassetta risalente alla metà degli anni 80. Sul nastro è incisa la drammatica intervista fatta dallo zio di Giacomo, Francesco, giornalista del Messaggero ad un anziano signore, Luigi de Lorenzi, che racconta la sua dolorosa esperienza di omosessuale segnato con il marchio dell infamia e condannato al confino nella Catania fascista degli anni 30. Una ferita che non si rimarginerà per il resto della sua vita. A partire dal suo intenso racconto si intrecciano le storie private, segnate da amori omosessuali altrettanto dirompenti di Francesco, l autore dell intervista e di suo nipote Giacomo. Nell arco di 80 anni cambiano patemi, condanne, consapevolezze, ma l omosessualità viene comunque considerata, o forse vissuta, come una diversità difficile. Giudizio della giuria Romanzo avvincente, dalla struttura temporale complessa, ma ben governata da una mano sicura di scrittore. Il linguaggio a volte crudo non scade mai nel compiacimento, ma è sempre funzionale ad esprimere stati d animo intensi e convincenti e creare per tutto il racconto un atmosfera di coraggiosa indagine interiore. migliori esigenze editoriali dovrà essere inviato entro e non oltre le ore del 31 dicembre 2011, termine per Rai essenziale, in 6 (sei) copie in formato cartaceo e una in formato elettronico (documento Word su CD), all indirizzo postale del Premio corrispondente alla Regione di residenza (come da riferimenti Sedi regionali allegati) con raccomandata R.R. Farà fede al riguardo il timbro postale presente sulla busta. Non saranno prese in considerazione opere scritte a mano o dattiloscritte. Rai non risponde per eventuali disguidi o ritardi o altri accadimenti che impediscano il tempestivo ricevimento delle opere nei termini descritti. Rai provvederà alla distruzione dei materiali di tutti i partecipanti che non abbiano superato le selezioni. inviare una dichiarazione da lui sottoscritta (ALL. A) contenente: che egli/ella garantisce che l eventuale pubblicazione del testo non avverrà in violazione di diritti di terzi, espressamente manlevando Rai da ogni danno o pretesa, nessuna eccettuata, che alla stessa possa derivare, anche per quanto riguarda il titolo dell opera; propri dati personali.(*) Giara d argento ad Alice Corsi: La memoria degli alberi Alla è la fine storia di tutte di le varie una fasi rinascita. del Premio lamarion è una ragazza di oggi, matura e sensibile, che si sveglia in una clinica per malati mentali e non ricorda gli ultimi anni della sua vita. Il suo corpo è segnato da cicatrici recenti e non sa come se le è procurate. Attraverso la scrittura di un diario come 11) Unitamente all opera, l autore dovrà strumento terapeutico, la giovane ripercorre le tappe fondamentali della sua esistenza: dall infanzia nei campi, all inferno notturno nella città le proprie dove generalità; si trasferisce per studiare e dove i suoi solidi valori di ragazza la garanzia che l opera è originale e di provincia non reggono all impatto con un clima violento e giovani senza certezze. Nei flash della sua memoria ricompaiono giorni sbandati e un compagno balordo fino a risalire alla notte in cui ha visto fino in fondo il disprezzo per la vita. Grazie all aiuto di Nico, il giovane psichiatra che la segue con amore, Marion riuscirà ad affrontare una lenta risalita fino a liberarsi per sempre del suo passato e ricominciare a il vivere. consenso espresso al trattamento dei Giudizio della giuria 12) La scrittura Con l invio dell opera, di Alice ciascun Corsi parteci- riesce, con un linguaggio sintetico e incisivo, a far luce sul mondo sommerso di una mente sofferente e a rendere il complesso magma di una memoria senza tracciato. Ci fa scoprire quanto sia fragile il confine che ci separa dalla follia e attraversare zone di sgomento che a volte sono la realtà quotidiana di molti giovani. pante concede a Rai, fino alla data della proclamazione del vincitore, il diritto di opzione per l acquisto in esclusiva dei diritti di sfruttamento dell opera in ogni sede, forma, modo, impegnandosi altresì a non pubblicare né Giara di bronzo a Manuela Lunati: Giochi di mano 1/3 Una storia d amore nata a Sarajevo durante l ultima guerra civile. Lui serbo, forte e dispersivo, lei italiana, schiva, costruttiva, assistente volontaria nei giorni dell assedio. S incontrano e lei conosce l amore per la prima volta, si sposano in Italia e lei cerca con generosità di avvolgerlo nel calore della sua famiglia d origine. Durante il loro viaggio di nozze, in una Serbia ancora sconvolta dalla guerra, dove la violenza è penetrata ormai fin nel midollo delle persone, per la prima volta emerge la prepotenza del giovane marito. Comincia così una storia di sopraffazione. La donna rischia di disintegrarsi, affoga in presunte colpe, fino alla difficile consapevolezza della distruttività del loro rapporto, quindi al riscatto che le regalerà nuovamente l autostima. Disintossicarsi dalla violenza significherà rischiare una nuova relazione, un nuovo matrimonio, un figlio e riuscire ancora a credere ad una quotidianità senza incubi. Giudizio della giuria Una scrittura stringatissima, un linguaggio molto personale e un ritmo narrativo che riesce a farci trattenere il fiato. La sopraffazione fisica e mentale di un uomo su una donna è raccontata senza mai cedere all enfasi e sottolineando con forza il valore del narrare come superamento del dolore. 32 TV RADIOCORRIERE 33

18 TOP5 i più visti della settimana GRAN PREMIO DI GERMANIA Si conferma al primo posto della classifica dei programmi più visti la F1 che domenica 22 luglio ha realizzato su Rai1 7 milioni 200 mila spettatori e uno share del Dopo la terza vittoria stagionale per il ferrarista Fernando Alonso, il pilota spagnolo continua la sua marcia trionfale in testa alla classifica piloti con 154 punti, 34 in più di Mark Webber, mentre nella classifica Costruttori la Ferrari è seconda dopo la Red Bull. UN PASSO DAL CIELO Entra in classifica la fiction interpretata da Terence Hill in onda domenica 22 luglio su Rai1 che ha totalizzato 3 milioni 513 mila spettatori e uno share del L attore torna nei panni di Pietro, una guardia forestale dal passato misterioso, segnato da un tragico evento. Proprio tra la magia delle montagne e la bellezza incontaminata della natura dell Alta Pusteria, cerca di ritrovare la serenità e le motivazioni per far pace con se stesso e con la vita. NAPOLI PRIMA E DOPO Sono stati 3 milioni 215 mila gli spettatori che venerdì 20 luglio hanno seguito su Rai1 il programma con uno share del Un racconto di parole, musica e danza per uno spettacolo che ha celebrato la canzone napoletana nel mondo. Un omaggio alla città partenopea e alla sua grande tradizione canora, presentato da Pupo insieme alla cantante Gloriana, e madrina della manifestazione è stata la showgirl Valeria Marini THE LAST COP Ancora un buon risultato per la nuova serie tv in onda su Rai1 che martedì 24 luglio ha registrato 3 milioni 66 mila spettatori e uno share del La serie è reduce da un importante riconoscimento al Monte Carlo Television Festival 2012 in occasione del quale il suo protagonista Henning Baum ha vinto il Ninfeo D Oro come Miglior Attore. Dopo essere stato in coma per vent'anni, il commissario Mick Brisgau si risveglia ritrovandosi però in un mondo completamente cambiato SUPERQUARK Grandi ascolti per il programma di Piero Angela su Rai1 che giovedì 19 luglio ha totalizzato 3 milioni 54 mila spettatori e uno share del Il più popolare magazine televisivo di scienza, natura e tecnologia, in onda tutta l estate presenterà 6 spettacolari documentari della serie della BBC Frozen Planet - Il pianeta di ghiaccio. Si vedranno le regioni polari coma mai prima grazie a 4 anni di riprese e decine di operatori disseminati fra i ghiacci 34

19 Palinsesto RAI Programmi dal 27 luglio al 2 agosto 2012 venerdì 27 Luglio venerdì 27 Luglio Palinsesto RAI Programmi dal 27 luglio al 2 agosto :00 Euronews 06:10 Unomattina caffè 06:30 TG 1 - Previsioni sulla viabilita` 06:45 Unomattina Estate 07:00 TG 1 07:30 TG 1 L.I.S. 07:35 Rai Parlamento Telegiornale 08:00 TG 1 09:00 TG 1 09:30 TG 1 FLASH 10:00 TG1 10:10 Unomattina Vitabella 11:00 Unomattina Storie Vere 12:00 E state con noi in TV 13:30 TELEGIORNALE 14:00 TG1 Economia 14:10 Verdetto finale 15:15 TV Movie Toscana andata e ritorno 16:50 Rai Parlamento Telegiornale - Previsioni sulla viabilità 17:00 TG 1 17:10 Che tempo fa 17:15 Tlf Heartland 18:00 Tlf Il commissario Rex 18:50 Reazione a catena 20:00 TELEGIORNALE 20:30 Techetechetè 21:05 XXX Giochi Olimpici Londra :00 Cerimonia di apertura 00:00 TG1 60 secondi 00:30 L Appuntamento Scrittori in TV 01:00 TG 1 NOTTE 01:30 Che tempo fa 01:35 Sottovoce 02:05 Rai Educational In Italia 02:35 Mille e una notte Teatro 04:45 DA DA DA 05:35 Sport Up 05:45 Euronews 06:00 Cuori rubati 06:25 Tlf Top Secret 07:10 Tlf Vite sull onda 07:30 Cartoon Flakes con: Albero Azzurro; Agente Speciale Oso; La casa di Topolino; Manny Tuttofare; La compagnia dei Celestini; Inazuma Eleven; Il ritorno di Jackie Chan;The DaVincibles 10:20 Tlf La complicata vita di Christine L inferno può attendere 10:40 Tg2 Insieme Estate 11:25 Tlf Il nostro amico Charlie 12:10 Tlf La nostra amica Robbie Calunnie 13:00 TG 2 GIORNO 13:30 TG 2 Costume e Società 13:50 TG 2 Eat Parade 14:00 Tlf Senza Traccia 15:30 Tlf Guardia Costiera Presunto Colpevole 16:15 Tlf One Tree Hill Il falò della barca One Tree Hill 17:50 TG 2 Flash L.I.S. - Meteo 2 17:55 Rai TG Sport 18:15 TG 2 18:45 Tlf Cold Case Superstar 19:35 Tlf Ghost Whisperer L acchiappafantasmi 20:30 TG :05 Tlf N.C.S.I. 23:25 TG2 23:40 TV Movie Anna Winter - Colpevole d omicidio 01:20 Rai Parlamento Telegiornale 01:30 Meteo 2 01:35 Appuntamento al Cinema 01:40 Spazio :25 Il ritorno del Santo 03:15 Videocomic. Passerella di comici in tv 04:00 Sport Up 04:10 UniNettuno 05:40 Videocomic. Passerella di comici in tv 06:00 RAI News Morning News Rassegna Stampa 06:30 Il caffè di Corradino Mineo 08:00 Film Cuori nella tormenta 09:40 Rai 150 anni La Storia siamo noi 10:40 Cominciamo Bene 11:10 TG3 Minuti 12:00 TG3 - Rai Sport Notizie - Meteo 3 13:10 Tlf La strada per la felicita 1 Visione Rai 14:00 TG Regione - Regione Meteo 14:20 TG3 - Meteo 3 14:45 TGR Piazza Affari 14:50 TG3 LIS 14:55 Tlf La casa nella prateria 1 stagione 15:45 Film Il richiamo della foresta Regia di Richard Gabai 17:10 GEOMagazine :55 Meteo 3 19:00 TG3 19:30 TG Regione - TG Regione Meteo 20:00 Blob 20:10 Cotti e mangiati 20:35 Un posto al sole 21:05 La Grande Storia 23:15 TG Regione 23:20 TG3 Linea notte - Meteo 3 23:55 Lucarelliracconta La storia della Ndrangheta 01:05 Appuntamento al cinema 01:10 Rai Educational Zettel - La filosofia in movimento 01:40 Fuori Orario. Cose (mai) viste 06:50 30 Rock 07:10 Warehouse 08:00 Eureka Seven 08:50 Doctor Who 09:35 Lost World 10:20 Ashes To Ashes 11:10 Streghe 11:55 Sanctuary 12:40 Dead Zone 13:25 Veronica Mars 14:10 Watch Over Me 14:55 Mad Men 15:40 Ashes To Ashes 16:30 Streghe 17:15 Rai News Giorno 17:20 Warehouse 18:10 Lost World 18:55 Doctor Who 19:40 Sanctuary 20:25 Veronica Mars 21:10 Jeepers Creepers 22:50 Wonderland :15 Man Thing 00:50 Appuntamento al Cinema 00:55 Killing 01:55 Spiral 02:45 Rai News Notte 02:50 Breaking Bad 03:35 Ashes To Ashes 04:25 Lost World 06:20 Monnezza Mon Amour 06:30 Feisbum: Manuel e a Mogadiscio 06:45 I love you 06:55 L arte del sogno 08:40 The Clan 10:15 Away From Her - Lontano da lei 12:05 Incinta o quasi 13:35 Red Rock West 15:15 Caterina va in città 17:00 Rai News Giorno 17:05 La sposa dell imperatore 19:20 Ulisse 21:05 Tre donne al verde 22:50 Home Of The Brave 00:35 Rai News Notte 00:50 Appuntamento al Cinema 00:45 Stracult Movie 01:00 W la foca 02:30 L amante inglese 03:55 Bronson 05:20 Masters of Horror - Homecoming 08:35 Gordon Ramsay s F-Word 09:30 David Letterman Show 10:20 Appuntamento al Cinema 10:25 Case mai viste India 11:20 Avventure immobiliari: Mojacar 12:10 La terra vista dal cielo Acqua 13:05 Due vecchie amiche intorno al mondo 13:55 Posso venire a dormire da voi? Cambogia 14:50 Liza s At The Palace 15:50 Dinastie Togni 16:45 David Letterman Show 17:35 Rai News Giorno 17:40 Posso venire a dormire da voi? Cina 18:35 Avventure immobiliari: Francia 19:25 Due vecchie amiche intorno al mondo 19:50 Posso venire a dormire da voi? Romania 20:45 Il Capitale Demolizioni 21:15 Shoreline, Sudafrica 22:05 Con i tuoi occhi - Bulgaria 22:35 Spartiacque, La Cattedrale Sull acqua 23:05 David Letterman Show 23:55 Esplorazioni al contrario 00:50 Tutto in 48 ore Pillola 01:00 Rai News Notte 01:05 Due vecchie amiche intorno al mondo 01:30 Posso venire a dormire da voi? Romania 02:25 Avventure immobiliari: Francia 03:15 Liza s At The Palace 11:25 Da Qui-Punti di svolta 11:30 Magazzini Einstein Ex Mattatoio Citta delle arti 12:30 Cristoforo Colombo (1968) 13:30 Incontro con Guido Piovene 13:35 Tv7-Il tenore in Rolls Royce 13:55 Come Eravamo 14:00 Sapere, documenti di storia contemporanea: Il sipario di ferro 14:25 RT Il muro di Berlino 14:45 Come eravamo Super 8 - C era una volta il Concorde... 15:00 Dixit Guerre 17: Memorie del nostro tempo Ciclone sull Asia 17:45 Da Qui Punti di Svolta Riccardo Staglianò 18:00 Res Gestae Fatti 18:05 Tg3 Speciale La notte delle bombe 18:20 Editoriale con Emilio Gentile 18:25 Dalla guerra al disgelo 18:35 Da Qui Gentullio Campagnolo 18:40 Io e Piovene e il battesimo di Cristo di Giovanni Bellini 18:50 Da Qui Sergio Rubini 19:00 Trapani Show 20:00 Viaggio in Italia Toscana tempo di sole 21:00 Dixit Film Fortapasc 23:00 L Italia in 4d Anni 80: Calcio Eldorado L Epoca d oro del pallone italiano 23:55 Da Qui Punti di svolta 00: Memorie del nostro tempo Ciclone sull Asia 00:45 Da Qui Punti di Svolta 01:00 Cristoforo Colombo (1968) 10:15 Spectacular Spider Man 10:40 Huntik 11:30 Geronimo Stilton 12:20 Grachi 13:05 Winx Club 14:00 Prank Patrol 14:30 Rebelde Way 15:15 Spectacular Spider Man 16:05 Cacciatori Di Draghi 16:30 Flight 29 Down 17:20 Scuola Di Vampiri 17:35 Prank Patrol 18:35 Codice Angelo 18:45 Grachi 19:30 La Tv Ribelle 20:15 Winx Club 21:05 Prank Patrol 21:35 Rebelde Way 22:20 Codice Angelo 22:30 Special A 22:55 La Tv Ribelle 23:40 Chiamatemi Gio 00:00 Rebelde Way 06:30 Orgoglio 2 07:25 Terra Nostra 08:15 Sei Gradi di Separazione Masquerade 09:05 American Dreams 2 Un nuovo caposquadra 09:50 La Grande Vallata 3 Fuga di un selvaggio 10:45 Una Donna per Amico 3 12:30 Incantesimo 6 13:30 Butta la Luna 2 14:25 Colpi di Sole 14:35 American Dreams 3 Licenziamento 15:20 Appuntamento al Cinema 15:25 Briciole 17:10 Terra Nostra 18:05 Rai News - Giorno 18:10 Piloti 2 18:25 Incantesimo 6 19:20 Butta la Luna 2 20:15 Medicina Generale 2 Le conseguenze dell amore 21:10 Morte di una Strega 22:55 L Assassino è alle Porte 00:40 Rai News Notte 00:45 Colpi di Sole 01:00 Sospetti 3 01:55 Medicina Generale 2 02:55 Sei Gradi di Separazione Masquerade 03:40 Rush II passato non sparisce 04:25 La Grande Vallata 3 05:15 Piloti 2 05:35 Incantesimo 6 36 TV RADIOCORRIERE 37

20 Palinsesto RAI Programmi dal 27 luglio al 2 agosto 2012 venerdì 27 Luglio sabato 28 Luglio Palinsesto RAI Programmi dal 27 luglio al 2 agosto :45 Peppa Pig 17:00 Loopdidoo 17:15 Il piccolo regno di Ben E Holly 17:30 Le ricette di Melevisione 18:00 Il meraviglioso mondo di Richard Scarry 18:30 Casa Lallo 18:45 Olimpiadi delle lumache 19:00 Sam Il Pompiere 19:10 Bob Aggiustatutto 19:20 Ciao Principessa 19:30 Peppa Pig 20:00 Barbapapa 20:30 I classici della Melevisione 20:50 Disegnami una storia 21:00 Sam Il Pompiere 21:10 Bob Aggiustatutto 21:20 Ciao Principessa 21:30 Peppa Pig 22:00 Barbapapa 22:30 Milo 22:45 Il mondo di Elmo 23:00 Teletubbies 23:30 Le ricette di Melevisione 00:00 Tutti a nanna con Yoyo 06:00 I migliori avvenimenti della giornata 07:00 Tg Sport Rassegna Stampa 07:30 Memoria RaiSport 07:50 Calcio: Camp. Italiano Serie A Tim :30 Cinema e Sport: Berlino 36 11:00 Ciclismo: Giro d Italia :00 Diretta Giochi Olimpici 13:30 Ciclismo: Tour de France :00 Calcio: Campionati Europei 2012 Polonia - Grecia 19:00 Secondo Tempo - TG Sport 19:30 Football Americano: Trofeo 4 Helmets finale 20:00 Memoria Raisport 20:30 Diretta Giochi Olimpici 21:00 Calcio: Camp. Europei 2012 Russia-Repubblica Ceca 23:00 Calcio Story 23:45 Rai TG Sport 00:00 I migliori avvenimenti della giornata 06:00 I migliori avvenimenti della giornata 07:00 Tg Sport Rassegna Stampa 07:30 Memoria RaiSport 08:00 Calcio: Camp. Italiano Serie A Tim :45 Ciclismo: 95 Giro D Italia 12:30 Triathlon: Duathlon Rank Medio Rank 13:00 Diretta Giochi Olimpici 13:30 Ciclismo: Tour de France :30 Tg Sport 17:00 Calcio: Campionati Europei 2012 Spagna - Eire 19:00 Secondo Tempo TG Sport 19:30 Pesca Sportiva: Campionati Italiano a Coppie di Bass Fishing da Natante 20:00 Memoria Raisport 20:30 Diretta Giochi Olimpici 21:00 Calcio: Campionati Europei 2012 Italia - Croazia 22:50 Calcio Story 23:45 Rai TG Sport 00:00 I migliori avvenimenti della giornata 06:10 DA DA DA In musica 06:35 Quark Atlante Immagini dal pianeta 07:00 TG 1 07:05 Road Italy 08:00 TG 1 08:20 La piccola moschea nella prateria 09:00 TG 1 - Tg1 Dialogo 09:10 Tlf La casa del guardaboschi 09:55 TG 1 L.I.S. 10:00 Che tempo fa 10:05 Tlf Un ciclone in convento 10:55 Overland 13 12:00 La prova del cuoco 13:30 TELEGIORNALE 13:45 G.P. Ungheria F.1 - Pit Lane 14:00 Qualifiche 15:30 Linea Blu 17:00 TG 1 17:15 A sua immagine 17:45 Telefilm Himicide Hills 18:50 Reazioni a catena 20:00 TELEGIORNALE 20:30 Rai Tg Sport 20:35 Techetechetè 21:20 TV Movie Il desiderio di Lilly 06:00 Cuori rubati 06:30 Rai Educational Real School Il Divertinglese 07:00 Cartoon Flakes Week End 09:55 Meteo 2 10:00 XXX Giochi Olimpici Londra 2012 Gare Live Tiro con l arco Canottaggio: Eeliminatorie Nuoto: Batterie Tiro a segno: Ffinale Carabina 10 metri 10:45 TG2 10:50 TG Olimpico 13:00 TG2 Giorno 13:30 XXX Giochi Olimpici Londra 2012 Gare Live Nuoto: Batterie Ciclismo: Strada maschile Schema: 32 mi 16 mi Fioretto femminile Ginnastica Judo: Finali Tiro con l arco: Finale maschile Scherma: Semifinale Fioretto femminile TG Olimpico 14:00-15:00-17:00-19:00 16:00 TG2 18:00 TG2 L.I.S. - Meteo 2 20:30 TG2 20,30 21:05 XXX Giochi Olimpici Londra :00 Fuori Orario. Cose (mai) viste 07:10 Rai Educational Magazzini Einstein 08:00 Rai Educational Istituzioni 09:50 Tlf Wind at my Back 09:35 Film Il suo nome è Donna Rosa 11:10 Tlf Agente Pepper 12:00 TG3 - Rai Sport Notizie - Meteo 3 12:15 TGR Il Settimanale 12:45 Timbuctu: I viaggi di Davide 13:10 Tlf 14 Distretto 14:00 TG Regione - TG Regione Meteo 14:20 TG3 14:40 TG3 Pixel 14:45 Meteo 3 14:50 Kilimangiaro Album 15:05 Film La figlia di Ryan Regia di David Lean 16:45 TG3 L.I.S. 18:15 Tlf Le sorelle McLeod 18:55 Meteo 3 19:00 TG3 19:30 TG Regione - TG Regione Meteo 20:00 Blob The Bestial 20:10 Tlf Un caso per due 21:05 FILM Agente 007 Moonraker 07:35 Feste e Celebrazioni Ebraiche: Tish A Beav 07:45 Prima di tutto 08:25 Radio1 Sport 09:05 Radio anch io 10:10 Start, la notizia non può attendere 12:35 Generazione Nova 13:25 Radio Olimpia :35 La prima nota bella 14:05 Con parole mie 15:05 Baobab. L albero delle notizie 17:20 Il ComuniCattivo 17:40 Last minute 19:20 Radio1 Sport 19:30 Ascolta, si fa sera 19:35 Zapping :30 Radio Olimpia :25 Uomini e camion 23:35 Prima di domani 00:00 Il Giornale della Mezzanotte 00:25 Brasil 01:05 Musica 04:05 Canta Napoli 05:05 Suoni d estate Edizioni GR1: 06:00 07:00 07:20 08:00 09:00 10:00 11:00 11:30 12:00 12:10 13:00 14:00 15:00 16:00 17:00 18:00 19:00 21:33 23:00 23:05 01:00 02:00 03:00 04:00 05:00 06:00 Tiffany 07:15 Radio2 a fumetti Tex Willer Cedar Creek 08:00 Il lungo e il largo 10: (sei uno zero). 11:00 Miracolo Italiano 13:00 Melomani per caso 13:35 Moby Dick 15:00 Besame Mucho 15:10 Ottovolante. 16:00 Brave Ragazze 17:00 Nessuno è perfetto 18:00 Musical Box 19:50 Decanter 21:00 Moby Dick 22:40 Rai Tunes 00:00 Radio2 in the mix 01:30 Juke Box all idrogeno Edizioni GR2 06:30 07:30 07:52 08:30 10:30 12:30 12:48 13:30 15:30 16:30 17:30 19:30 19:44 22:30 06:00 Qui comincia 06:50 Radio3 Mondo 07:15 Prima Pagina 09:00 Pagina 3 09:30 Primo movimento. 10:00 Tutta la città ne parla 11:00 Radio3 Scienza 11:30 Radio3 Mondo 12:00 Il Concerto del Mattino 13:00 I maestri cantori 14:00 Passioni 14:30 Alza il volume 15:00 Fahrenheit: I libri e le idee 17:00 Ad alta voce 18:00 Sei gradi. Una musica dopo l altra 19:01 Hollywood Party 19:50 Radio3 Suite - Festival del Festival 22:30 Il Cartellone 00:00 Battiti 01:30 Ad alta voce 02:00 Notte Classica Edizioni del GR3: 06:45 08:45 10:45 13:45 16:45 18:45 22:45 - TG1 60 secondi 23:10 Speciale per me Souvenir Ovvero meno siamo e meglio stiamo 00:55 TG 1 NOTTE 01:05 Che tempo fa 01:10 Cinematografo Speciale 02:10 Sabato Club Film Un medico, un uomo 04:10 Dall Europa con candore Anche a Est niente di nuovo 05:05 DA DA DA Gare Live Nuoto: finali Scherma: finale Fioretto femminile Volley femminile: Italia - Repubblica Domenicana 22:30 TG2 22:40 Estrazioni del lotto 22:45 Rai Sport Buonanotte Londra 00:15 TG2 Dossier 01:00 TG 2 - Storie. I racconti della settimana 01:40 TG 2 Mizar 02:05 TG2 Si, Viaggiare 02:15 TG 2 Eat Parade 02:25 Meteo 2 02:30 Appuntamento al cinema 02:35 Buldozer 03:40 Videocomic Passerella di comici in tv 04:10 UniNettuno 05:40 Videocomic Passerella di comici in tv 23:20 TG3 23:35 TG Regione 23:40 Storie maledette Bondage: Quelle corde che serrano l anima - Meteo 3 00:40 TG3 00:50 TG3 Salute informa estate 01:05 TG3 Sabato notte 01:20 Appuntamento al cinema 01:25 Fuori orario. Cose (mai) viste Aggiornamenti immediati e tempestivi: Un canale informativo sempre acceso, moderno nel linguaggio e nello stile, che darà agli spettatori l emozione di assistere al divenire degli avvenimenti in tempo reale, senza alcun filtro. Il canale di Rai Educational nato per favorire la comunicazione tra il mondo della scuola, i giovani, le famiglie e gli studenti di ogni età: Target di riferimento è lo studente, di varie fasce di età, non più solo italiano ma europeo. 38 TV RADIOCORRIERE 39

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

Record, numeri e fatti insoliti tratti da QlikView Global Games App

Record, numeri e fatti insoliti tratti da QlikView Global Games App Record, numeri e fatti insoliti tratti da QlikView Global Games App Atleti che hanno vinto medaglie rappresentando 2 12 diverse nazioni 2297 Le medaglie vinte finora dagli Stati Uniti, dominatori assoluti

Dettagli

PRESENTAZIONE. OGGETTO: Presentazione equipaggio femminile Head of the River Race

PRESENTAZIONE. OGGETTO: Presentazione equipaggio femminile Head of the River Race Vittorino da Feltre Società Canottieri A.s.d. Agli Organi d'informazione COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE OGGETTO: Presentazione equipaggio femminile Head of the River Race Piacenza, 7 marzo 2010 Martedì

Dettagli

LA NAZIONALE DEL COMMENTO OLIMPICO DI SKY

LA NAZIONALE DEL COMMENTO OLIMPICO DI SKY LA NAZIONALE DEL COMMENTO OLIMPICO DI SKY Fiona May 2 medaglie olimpiche 3 partecipazioni Primatista italiana di origine britannica di salto in lungo. E stata due volte campionessa mondiale della specialità,

Dettagli

GRAND PRIX FIE FIORETTO MASCHILE E FEMMINILE TROFEO INALPI

GRAND PRIX FIE FIORETTO MASCHILE E FEMMINILE TROFEO INALPI GRAND PRIX FIE FIORETTO MASCHILE E FEMMINILE TROFEO INALPI 27-28 - 29 novembre 2015 Torino La grande scherma internazionale torna sotto la Mole per il GRAND PRIX FIE TROFEO INALPI di fioretto maschile

Dettagli

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9 1.Introduzione... 2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8 4.Conclusione... 9 Elisa Boffi 2009/2010 Opzione Storia 2 1) Introduzione In questo lavoro parlerò del mio sport, il nuoto sincronizzato.

Dettagli

Milano, 8 aprile 2015

Milano, 8 aprile 2015 SABATO 27 GIUGNO 2015 - ARENA CIVICA DI MILANO GIOCHI SENZA BARRIERE, ENERGIA PER LA VITA UN GRANDE EVENTO FUORI EXPO NATO DALLA SPLENDIDA ESPERIENZA DI BEBE VIO OTTO SQUADRE SI SFIDANO NELLO SPIRITO PARALIMPICO

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

pubblicitario del film che proprio a Torino ha raccolto immensi pareri favorevoli uno tra i tanti quello di Vittorio Sgarbi - è stato realizzato

pubblicitario del film che proprio a Torino ha raccolto immensi pareri favorevoli uno tra i tanti quello di Vittorio Sgarbi - è stato realizzato 3 giugno 2013 AI GIOCHI DEL MARE IL VIDEO DI GIULIA MONTERA Praia a Mare (CS) Giulia è figlia della nostra terra. E con lei, lo sono tutti quelli che nella speranza trovano un motivo per alleviare le pieghe

Dettagli

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato della Maestra Mery Anesa Mery Anesa Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato Giugno 2011 Osservazioni e commenti

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

C.N. POSILLIPO Mercoledì, 03 giugno 2015

C.N. POSILLIPO Mercoledì, 03 giugno 2015 Mercoledì, 03 giugno 2015 Mercoledì, 03 giugno 2015 03/06/2015 La Gazzetta dello Sport Pagina 35 I 26 convocati Baldini tira solo in squadra 1 03/06/2015 La Repubblica (ed. Napoli) Pagina 17 MARCO CAIAZZO

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

fabrizio macchi SIDNEY 00 ATENE 04 PECHINO 08

fabrizio macchi SIDNEY 00 ATENE 04 PECHINO 08 SIDNEY 00 ATENE 04 PECHINO 08 Fabrizio Macchi n asce a Varese nel 1970, sin da bambino pratica molti sport. Dopo il 1986, anno in cui gli viene amputata una gamba per un tumore al ginocchio, ricomincia

Dettagli

RASSEGNA STAMPA & NEWS

RASSEGNA STAMPA & NEWS RASSEGNA STAMPA & NEWS Per iscriversi basta inviare una mail con oggetto si rassegna specificando che si acconsente al trattamento dei propri dati personali esclusivamente per le finalità di comunicazione

Dettagli

Swimmy intervista Adriana Angeli

Swimmy intervista Adriana Angeli Swimmy intervista Adriana Angeli Swimmy: Dopo tanto Nuoto finalmente ho l onore di intervistare un giudice del Nuoto di Fondo e cosa c è di meglio che cominciare dal Designatore? Ciao Adriana Adriana:

Dettagli

Rassegna Stampa. Martedì 19 maggio 2015

Rassegna Stampa. Martedì 19 maggio 2015 Rassegna Stampa Martedì 19 maggio 2015 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 02/43990431 Fax 02/45409587 help@sifasrl.com Rassegna

Dettagli

Susanna Beretta, And the champion. Fino a pochi anni fa, sui diversi podi delle. » Uno stiletto d argento. Eventi / Nailympics Londra

Susanna Beretta, And the champion. Fino a pochi anni fa, sui diversi podi delle. » Uno stiletto d argento. Eventi / Nailympics Londra Eventi / Nailympics Londra a cura della redazione foto: Trebosi Susanna And the champion Beretta is...» Uno stiletto d argento Susanna Beretta, 23 anni a gennaio, Nail Technician Trebosi, ha vinto la medaglia

Dettagli

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La splendida storia d amore di Ferruccio e Fabiola, due coniugi brindisini, ha fatto commuovere tutta l Italia. Ieri sera, i due sono stati

Dettagli

EDITORIALE HA BISOGNO DI LONDON. UN GRUPPO DI GIOVANI DESIGNERS DA MILANO CI RACCONTA LA CAPITALE ANGLOSASSONE CON UNO SGUARDO COOL, FASHION E POSH...

EDITORIALE HA BISOGNO DI LONDON. UN GRUPPO DI GIOVANI DESIGNERS DA MILANO CI RACCONTA LA CAPITALE ANGLOSASSONE CON UNO SGUARDO COOL, FASHION E POSH... EDITORIALE Londra, giugno 2009, a Milano non si respira. E non si tratta del caldo. C'è bisogno di aria nuova, di un ritmo nuovo, di uno swing! La creatività ha bisogno di nutrimento, di stimoli, DI CONTRADDIZIONI.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Alcuni studenti raccontano.

Alcuni studenti raccontano. Alcuni studenti raccontano. Soggiorno a Londra di Valentina Tornesi III B Il giorno 19 settembre 2010 noi, alcuni alunni della mia Scuola Media di San Francesco, e quattro nostri professori siamo partiti

Dettagli

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI Milano Expo Padiglione Italia Giovedì 2 luglio 2015 La città di Roma, con la votazione favorevole dell Assemblea Capitolina il 25 giugno scorso, ha detto sì alla candidatura

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

Immagini durante la partita tra giovani ticinesi

Immagini durante la partita tra giovani ticinesi Immagini durante la partita tra giovani ticinesi Report fotografico dell evento IL GRANDE TENNIS TORNA IN TICINO Si ringraziano tutti i nostri sponsor che senza di loro questo evento non sarebbe stato

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

Piano Marketing 2013-2016

Piano Marketing 2013-2016 Piano Marketing 2013-2016 L Unione Italiana Tiro a Segno ha una duplice anima. E Federazione sportiva nazionale, riconosciuta dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) con l obiettivo di promuovere

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

LO SPORT: STRUMENTO DI PACE, LEGALITA E INTERCULTURA

LO SPORT: STRUMENTO DI PACE, LEGALITA E INTERCULTURA LO SPORT: STRUMENTO DI PACE, LEGALITA E INTERCULTURA DOCUMENTO ELABORATO: CONSULTA DEGLI STUDENTI DELLA PROVINCIA DI CROTONE STUDENTI DELL ITIS G. DONEGANI GIOVANI DELLE ACLI I GIOCHI DELLA MAGNA GRECIA

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

Mauro. Simone. Mamy Jara

Mauro. Simone. Mamy Jara Trebisonda è un programma per ragazzi su RAI 3, dove si fanno dei giochi educativi a cui partecipano ragazzi di una scuola. Stavolta è toccato alla mia classe, la 2^A, e a una di Coldirodi. Noleggiato

Dettagli

Campionati Europei di Maratona 2015 - Bohinj (Slovenia).

Campionati Europei di Maratona 2015 - Bohinj (Slovenia). Campionati Europei di Maratona 2015 - Bohinj (Slovenia). La partecipazione a questo importante appuntamento, da me saltato lo scorso anno per ragioni familiari, mi ha riportato con molto piacere nel clima

Dettagli

Creazzo 12 Dicembre 2009 PROFILI ATLETI PREMIAZIONE ANNO AGONISTICO 2008/2009

Creazzo 12 Dicembre 2009 PROFILI ATLETI PREMIAZIONE ANNO AGONISTICO 2008/2009 Creazzo 12 Dicembre 2009 PROFILI ATLETI PREMIAZIONE ANNO AGONISTICO 2008/2009 SERATA DI PREMIAZIONE ATLETI LEOSPORT STAGIONE AGONISTICA 2008/2009 LUNEDI 12 DICEMBRE 2009 ore 19.00 Presso AUDITORIUM SCUOLE

Dettagli

Victoria MELBOURNE. Capitolo 3 E LO SPORT CON IL MIO AMICO GIANNI

Victoria MELBOURNE. Capitolo 3 E LO SPORT CON IL MIO AMICO GIANNI Victoria Capitolo 3 E MELBOURNE LO SPORT CON IL MIO AMICO GIANNI Nel mese di gennaio a Melbourne ci sono numerose manifestazioni sportive cui abbiamo assistito. La prima è stata una corsa ciclistica che

Dettagli

UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE

UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE 16 maggio 2015 Milano, Arena Civica RECORD FOR ALL UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE RASSEGNA STAMPA COMUNICAZIONE comunicazione@labilita.org Associazione l abilità Onlus Via Pastrengo 16/18 20159 Milano

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Sport. area news. Not izi ar i o. 26 luglio 2011

Sport. area news. Not izi ar i o. 26 luglio 2011 26 luglio 2011 L' IDROSCALO DI MILANO SI AGGIUDICA I CAMPIONATI DI SCI NAUTICO DEL 2013 PER DISABILI E I CAMPIONATI DEL MONDO DI DISCIPLINE CLASSICHE DEL 2015 Un altro importante riconoscimento internazionale

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1 Settimanale di scommesse sportive QUOTE 2 LA SCOMMESSA Puntiamo su Napoli, Milan, Cesena e Palermo. OVER in Genoa-Roma Prevalenza del fattore casalingo di Vincenzo

Dettagli

Cristina Volpi BANDITI IN AZIENDA. La nobile arte di sabotare gli altri rovinando se stessi

Cristina Volpi BANDITI IN AZIENDA. La nobile arte di sabotare gli altri rovinando se stessi Cristina Volpi BANDITI IN AZIENDA La nobile arte di sabotare gli altri rovinando se stessi INCENDI FRA CENTRO E PERIFERIA 6 «Visto i giornali di oggi?» esordì Marco Cantelli con i suoi due assistenti.

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

Different Olimpic Disciplines, Just one Women s Team.

Different Olimpic Disciplines, Just one Women s Team. Different Olimpic Disciplines, Just one Women s Team. Il Team Il Team Stelle Olimpiche si propone di diffondere la cultura dell attività fisica in particolare fra i giovani traendo spunto dalle esperienze

Dettagli

Rassegna Stampa. Domenica 20 dicembre 2015

Rassegna Stampa. Domenica 20 dicembre 2015 Rassegna Stampa Domenica 20 dicembre 2015 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 02/43990431 Fax 02/45409587 help@sifasrl.com Rassegna

Dettagli

A.S. ACQUACHIARA Sabato, 21 febbraio 2015

A.S. ACQUACHIARA Sabato, 21 febbraio 2015 Sabato, 21 febbraio 2015 Sabato, 21 febbraio 2015 21/02/2015 La Gazzetta dello Sport PALLANUOTO 1 21/02/2015 TuttoSport Pagina 22 Brescia, c' è Posillipo in affanno Recco, la Lazio non fa paura 2 21/02/2015

Dettagli

TRAVERSATA A NUOTO. 230 km senza interruzioni

TRAVERSATA A NUOTO. 230 km senza interruzioni TRAVERSATA A NUOTO 230 km senza interruzioni Il Progetto Olbia Ostia a nuoto per un mondo senza barriere è un progetto senza fine di lucro che si propone di effettuare la traversata del Mar Tirreno a nuoto,

Dettagli

Gino Cervi. gli illustralunati 3

Gino Cervi. gli illustralunati 3 STORIE A CINQUE CERCHI Gino Cervi L UOMO MOLLA E ALTRI RACCONTI illustrazioni di Marco Ceruti gli illustralunati 3 gli illustralunati 3 STORIE A CINQUE CERCHI Gino Cervi L UOMO MOLLA E ALTRI RACCONTI illustrazioni

Dettagli

C.N. POSILLIPO Lunedì, 28 settembre 2015

C.N. POSILLIPO Lunedì, 28 settembre 2015 Lunedì, 28 settembre 2015 Lunedì, 28 settembre 2015 28/09/2015 GIANLUCA VERNA Migliaccio, un uomo in più per la Canottieri 1 28/09/2015 DIESCA Sara Centanni suona la carica: «L'Acquachiara non ha paura»

Dettagli

Ado Gruzza ci fa rivivere le emozioni di questa bella bellissima gara. Non posso non ritornare con la mente a Trento 2002, Campionato Italiano di

Ado Gruzza ci fa rivivere le emozioni di questa bella bellissima gara. Non posso non ritornare con la mente a Trento 2002, Campionato Italiano di Ado Gruzza ci fa rivivere le emozioni di questa bella bellissima gara. Non posso non ritornare con la mente a Trento 2002, Campionato Italiano di stacco, forse 50 atleti. Ero a cena con Laura, Maria Pia

Dettagli

CASE HISTORY ed.2014 GIRO D ITALIA DI HANDBIKE

CASE HISTORY ed.2014 GIRO D ITALIA DI HANDBIKE CASE HISTORY ed.2014 GIRO D ITALIA DI HANDBIKE www.girohandbike.it flickr PREMESSA Il Comitato Organizzatore del Giro d Italia di HandBike è un Associazione Sportiva Dilettantistica non a fini di lucro

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Rassegna Stampa. Martedì 17 novembre 2015

Rassegna Stampa. Martedì 17 novembre 2015 Rassegna Stampa Martedì 17 novembre 2015 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 02/43990431 Fax 02/45409587 help@sifasrl.com Rassegna

Dettagli

Rassegna del 18/03/2015

Rassegna del 18/03/2015 Rassegna del 18/03/2015 ROMA 2024 Tempo 28 Olimpiadi 2024. Si candida anche Amburgo Marino: non temo nessuno... 1 ROMA 2024 Leggo Roma 20 «Olimpiadi, non temiamo nessuno» F.Sci. 2 ROMA 2024 Stampa 30 Lettera.

Dettagli

Commonwealth. Bandiera del Commonwealth. Vecchia e nuova bandiera

Commonwealth. Bandiera del Commonwealth. Vecchia e nuova bandiera Commonwealth Bandiera del Commonwealth La bandiera è costituita dal simbolo del Commonwealth in oro su un campo blu. Il simbolo è un globo, che rappresenta la natura globale del Commonwealth e i suoi membri.

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

IL PROGRAMMA DI SOLIDARIETA

IL PROGRAMMA DI SOLIDARIETA XVI CORSA DI MIGUEL Il 25 gennaio la 10 km dedicata a Miguel Sanchez, partenza dalla Farnesina e arrivo allo Stadio dei Marmi. C è anche la 4km non competitiva. Differita su Rai Sport. Domenica 25 gennaio

Dettagli

PRESENTAZIONE. Federazione Italiana Canottaggio

PRESENTAZIONE. Federazione Italiana Canottaggio Federazione Italiana Canottaggio LA MISSIONE Promuovere, organizzare e diffondere lo sport del canottaggio a tutti i livelli, insegnando i principi di lealtà, correttezza ed etica sportiva, di salubrità

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Anno 8 Numero 05 14 febbraio 11

Anno 8 Numero 05 14 febbraio 11 Anno 8 Numero 05 14 febbraio 11 ATLETICA LAMBRO: Ritrovo AFGP Centro Padre Piamarta -Via Pusiano, 52 Milano Indirizzo e-mail: info@atleticalambro.it Il nostro sito lo trovi su www.atleticalambro.it Gli

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Numerose sono state le competizioni, per le varie discipline e per numerose classi. Mi limito qui ad uno scorcio che ho ritenuto di osservare con maggior interesse

Dettagli

Luca Rivani a cura di Pietro Scasciafratte

Luca Rivani a cura di Pietro Scasciafratte Il giornalismo sportivo Luca Rivani a cura di Pietro Scasciafratte COS E LO SPORT (etimologia inglese Disport = divertimento) E un attività fisica praticata con specifiche regole per fini ricreativi o

Dettagli

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO. CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI E JUNIORES (Valido per la Classifica Agonistica Nazionale)

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO. CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI E JUNIORES (Valido per la Classifica Agonistica Nazionale) C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e l Idroscalo Club A.S.D. e il C.U.S. Milano A.S.D., quale Comitato Organizzatore, in collaborazione con il

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

X Meeting Internazionale Città di Mondovì Memorial Dario Cerrone 19 20 Aprile 2008

X Meeting Internazionale Città di Mondovì Memorial Dario Cerrone 19 20 Aprile 2008 X Meeting Internazionale Città di Mondovì Memorial Dario Cerrone 19 20 Aprile 2008 E dunque siamo a 10! Il Meeting Internazionale Città di Mondovì può festeggiare, proprio in occasione dell anno olimpico

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione Fare sport: tra tradizione e innovazione Lo sai papa, che quasi mi mettevo a piangere dalla rabbia, quando ti sei arrampicato alla rete di recinzione, urlando contro l arbitro? Io non ti avevo mai visto

Dettagli

Scuola: Uic Descrizione scuola: Il complesso scolastico è formato da 2 istituti; Il St Mary che accoglie studenti da 7 a 15 anni e il St. George per tutti gli studenti a partire da 11 anni fino a 16. Essi

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

«Sorridere significa solamente vivere»

«Sorridere significa solamente vivere» «Sorridere significa solamente vivere» Intervista a Simona Atzori a cura di Annalisa Benedetti Simona Atzori, trentacinquenne, milanese, è un'affermata artista internazionale. Danza, dipinge, crea... Osservate

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Verona, 15 novembre 2014 A.S. 2014-2015

Verona, 15 novembre 2014 A.S. 2014-2015 Verona, 15 novembre 2014 A.S. 2014-2015 Cara Gazzetta dello Sport, un saluto a te e a tutti i tuoi lettori. Hai qualche minuto per ascoltare le nostre voci? La nostra classe, una seconda media di Verona,

Dettagli

Newsletter nr. 03/11

Newsletter nr. 03/11 Newsletter nr. 03/11 Buongiorno! Infissi Design è lieta di informarvi delle proprie iniziative che andranno ad aggiungere maggiore valore all impegno di tutti e massimo apprezzamento per quello che, insieme,

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

www.ilgiornale.it 25 Marzo 2010

www.ilgiornale.it 25 Marzo 2010 www.ilgiornale.it 25 Marzo 2010 Dal sito web di Francesco Totti 3 Marzo 2010 Correre 1 Marzo 2010 DAL NOSTRO INVIATO EMANUELA AUDISIO! VANCOUVER - L' altra Italia. Quella tranquilla, non sbruffona,

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

CENTRI RICREATIVI ESTIVI DAL 1 AL 31 LUGLIO 2009

CENTRI RICREATIVI ESTIVI DAL 1 AL 31 LUGLIO 2009 CENTRI RICREATIVI ESTIVI DAL 1 AL 31 LUGLIO 2009 I Centri Ricreativi Estivi SPORT ESTATE 2009 si svolgeranno presso le nuove scuole medie di Saonara e le scuole elementari di Villatora. DESTINATARI: Tutti

Dettagli

Associazione di Promozione Sportiva VE.Sport. Dal 1989 tutti i colori dello sport della provincia veneziana

Associazione di Promozione Sportiva VE.Sport. Dal 1989 tutti i colori dello sport della provincia veneziana Associazione di Promozione Sportiva VE.Sport Dal 1989 tutti i colori dello sport della provincia veneziana attività di VE.Sport Giornaliera: news, commenti e foto nel portale internet www.vesport.it Mensile:

Dettagli

Intervista ad Anke Merzbach

Intervista ad Anke Merzbach Intervista ad Anke Merzbach a cura di Giorgio Tani Seravezza Fotografia, iniziata da alcuni anni, si è affermata, per le proposte che vengono fatte, come una delle più interessanti manifestazioni nazionali.

Dettagli

Sono il miglior avversario di me stesso

Sono il miglior avversario di me stesso La storia del CIP Il movimento paralimpico italiano ha mosso i primi passi negli anni che precedono i primi Giochi Paralimpici Estivi di Roma 1960, quando presso il Centro Paraplegici di Ostia dell INAIL,

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli