COMUNITA' MONTANA SIRENTINA ZONA C SECINARO (AQ) PROVINCIA DELL AQUILA. BANDO DI GARA D APPALTO (D. Lgs. 12 aprile 2006 n.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNITA' MONTANA SIRENTINA ZONA C SECINARO (AQ) PROVINCIA DELL AQUILA. BANDO DI GARA D APPALTO (D. Lgs. 12 aprile 2006 n."

Transcript

1 COMUNITA' MONTANA SIRENTINA ZONA C SECINARO (AQ) PROVINCIA DELL AQUILA BANDO DI GARA D APPALTO (D. Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 e smi) Allegato alla determinazione dirigenziale n 184 del CIG : E3F CUP: H41F Per l appalto della fornitura di arredamento dell ostello in Secinaro ricompreso nei lavori di Riqualificazione della piana del Sirente. Park way- La Comunità Montana Sirentina in Secinaro in esecuzione della deliberazione di Giunta della Comunità Montana n.14 del indice un bando di gara per l affidamento dell appalto in oggetto. SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE -Denominazione : Comunità Montana Sirentina -Servizio Responsabile: Area Tecnica -Indirizzo : S.P. 11 Sirentina n Secinaro (AQ) ITALIA -Telefono: 0864/79175 Telefax 0864/ Posta elettronica ( ) I.2) INDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE INFORMAZIONI Come al punto I.1 I.3) INDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE LA DOCUMENTAZIONE Come al punto I.1 I.4) INDIRIZZO AL QUALE INVIARE LE DOMANDE/OFFERTE DI PARTECIPAZIONE Come al punto I.1 SEZIONE II: OGGETTO DELL APPALTO II.1) DESCRIZIONE II.1.1) Tipo di appalto di lavori Fornitura di arredamento II.1.2) Descrizione/oggetto dell appalto Caratteristiche generali dell opera: fornitura di arredamento composto da : n.1 bancone reception con appoggio retrostante,n.11 divani,n.3 tavolini,n.1 bancone bar,n.19 tavoli per zona ristorante, n. 75 sedie,n.1 mobile per area ristorante,n.13 letti matrimoniali,n. 2letti singoli, n.28 comodini,n.15 piani scrittoio,n.15 armadio con ante scorrevoli,n.15 piani portavaligie, n. 5 tavoli pranzo,n. 20 sedie per tavoli pranzo, il tutto come meglio specificato nel capitolato tecnico allegato. II.1.3) Luogo di esecuzione dei lavori Comune di Secinaro

2 II.2) QUANTITATIVO O ENTITÀ DELL APPALTO E QUALIFICAZIONE II.2.1) Quantitativo o entità totale: - Importo complessivo dell appalto della fornitura: euro Euro ,00 (centoventimilacento/00): II.3) MODALITÀ DI DETERMINAZIONE DEL CORRISPETTIVO Offerta economicamente più vantaggiosa in base a quanto previsto dell art. 83 del D.Lgs n 163/2006 e s.m.i. valutabile secondo le modalità stabilite dal punto 11 del disciplinare di gara ; II.4) DURATA DELL APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE Giorni 40 (quaranta) naturali e consecutivi dalla data del verbale di consegna dei lavori; SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO III.1) CONDIZIONI RELATIVE ALL APPALTO III.1.1) Finanziamento Il progetto è interamente finanziato dalla Regione Abruzzo in attuazione alla L.R. n 39 del III.1.2) Cauzioni e garanzie richieste L offerta dei concorrenti deve essere corredata da una cauzione provvisoria di ,00 pari al 2% (due per cento) dell importo complessivo dell appalto, costituita alternativamente: a. da versamento in contanti o in titoli del debito pubblico presso la Tesoreria dell Ente; b. da fideiussione bancaria o polizza assicurativa o polizza rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del d.lgs. n. 385/1993 avente validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta. La fideiussione e la polizza di cui sopra inerenti le imprese che intendono costituirsi in A.T.I., dovranno essere sottoscritte da tutte le ditte che partecipano alla medesima associazione d impresa; c. dichiarazione di un istituto bancario, oppure di una compagnia di assicurazione, oppure di un intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del d.lgs. n. 385/1993 contenente l impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell appalto, a richiesta del concorrente, una fideiussione o polizza relativa alla cauzione definitiva, in favore dell amministrazione aggiudicatrice valida fino a 180 giorni. All atto del contratto l aggiudicatario deve prestare una cauzione definitiva costituita ai sensi dell art. 113 del D. Lgs. N. 163/2006; la cauzione definitiva può essere costituita anche mediante fideiussione bancaria o polizza fidejussoria, rilasciata da una impresa di assicurazione regolarmente autorizzata. Entrambe dovranno comunque sempre prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante; La cauzione definitiva è stabilita nella misura del 10% dell'importo contrattuale. In caso di aggiudicazione con ribasso d' asta superiore al 10 per cento, la garanzia fideiussoria è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 10 per cento; ove il ribasso sia superiore al 20 per cento, l'aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20 per cento.l importo della cauzione provvisoria e della cauzione definitiva di cui ai capoversi precedenti è ridotto del 50% nei confronti delle imprese in possesso di certificazione di sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9001: 2000, rilasciata da soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN

3 III.1.3) Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia) Non è dovuta alcuna anticipazione, mentre il pagamento verrà corrisposto in una unica soluzione a lavoro completato e certificato ed entro 30 giorni dall approvazione della relativa fattura; III.1.4) Soggetti ammessi alla gara I legali rappresentanti dei concorrenti di cui appresso ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti. Possono presentare offerta i soggetti di cui all'art. 34 del D. Lgs. 163/2006 e smi. Non possono partecipare alla gara imprese che si trovino tra loro in una delle situazioni di controllo di cui all art. 2359, comma 1, C.C. I soggetti per potere partecipare alla gara devono possedere i requisiti di cui all art. 3 del disciplinare di gara. Sono altresì esclusi dalla gara i concorrenti per i quali venga accertato che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi. A norma dell art. 38, comma 1, lett. f), del D. Lgs. 163/2006 e smi e nei termini già chiariti dall Autorità per la Vigilanza sui lavori pubblici con la determinazione n. 8/2004, la Stazione appaltante si riserva la facoltà di escludere dalla gara, previa motivazione, i concorrenti per i quali non sussiste adeguata affidabilità professionale in quanto, in base ai dati contenuti nel Casellario Informatico dell Autorità, risultano essersi resi responsabili di comportamenti di grave negligenza e malafede o errore grave nell esecuzione di lavori affidati dalla stessa e/o da altre Stazioni appaltanti. III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE a) Non è ammessa la partecipazione alla gara di soggetti per i quali sussiste/sussistono: le cause di esclusione di cui all art. 38, comma 1, lettere a), b), c), d), e), f), g), e),h),i) m) del D.Lvo 163/2006; l estensione, negli ultimi cinque anni, nei propri confronti degli effetti delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui all art. 3 della legge n. 1423/1956, irrogate nei confronti di un convivente; sentenze, ancorché non definitive, relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto; l inosservanza delle norme della legge n. 68/1999 che disciplina il diritto al lavoro dei disabili; l esistenza dei piani individuali di emersione di cui all art. 1 bis, comma 14 della legge n. 383/2001 e s. m.; l inosservanza all interno della propria azienda, degli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa; l esistenza di alcuna delle forme di controllo di cui all art del codice civile con altri concorrenti partecipanti alla gara; la contemporanea partecipazione alla gara come autonomo concorrente e come consorziato indicato da uno dei consorzi di cui art. 34, comma 1, lett. b) (consorzi tra società cooperative e consorzi tra imprese artigiane), e c) (consorzi stabili), del D. Lvo 163/2006 partecipante alla gara. L assenza delle condizioni preclusive sopra elencate è provata, a pena di esclusione dalla gara, con le modalità, le forme ed i contenuti previsti nel disciplinare di gara del presente bando. b) I concorrenti devono presentare il Certificato d iscrizione alla Camera Commercio Industria Artigianato e Agricoltura o copia autentica, di data non anteriore a 6 (sei) mesi da quella fissata per la gara. Si consiglia la presentazione del Certificato CCIAA con attestazione dell insussistenza delle cause di decadenza, divieto o sospensione di cui all articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 (art. 6 DPR n. 252/98);

4 c) I concorrenti devono presentare i certificati del Casellario giudiziale e dei carichi pendenti in originale o copia autentica, di data non anteriore a 6 (sei) mesi da quella fissata per la gara: 1) per le ditte individuali: titolare dell impresa e direttore/i tecnico/i, se questi sono persone diverse dal titolare; 2) per le società commerciali, cooperative e loro consorzi: a) se si tratta di società in nome collettivo: dei direttori tecnici e di tutti i componenti la società; b) se si tratta di società in accomandita semplice: dei direttori tecnici e di tutti gli accomandatari; c) se si tratta di altri tipi di società o consorzi: dei direttori tecnici e di tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza; In sostituzione dei certificati di cui alle lettere b) e c) le ditte individuali e le società possono produrre dichiarazioni sostitutive redatte in carta semplice, sottoscritte dal legale rappresentante e con allegata copia della carta d identità, dalle quali risultino i medesimi dati di cui ai certificati originali, così come previsto dagli artt. 46 e 48 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modificazioni e integrazioni; in tal caso i certificati saranno presentati dalla ditta aggiudicataria all atto della stipula del contratto; SEZIONE IV: PROCEDURE IV. 1) TIPO DI PROCEDURA : APERTA ai sensi degli artt.54, 55 e 124 d.lgs 163/06 e smi con svincolo dall'offerta valida decorsi 180 giorni dalla scadenza del termine di presentazione dell'offerta. IV. 2) CRITERI DI AGGIUDICAZIONE L appalto è da stipulare a misura, l'aggiudicazione avverrà con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa di cui all art. 83 del D.Lgs.163/06 e smi ; IV. 3) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO Il disciplinare di gara contenente le norme integrative del presente bando in ordine alle modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di compilazione e presentazione dell offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell appalto di fornitura, nonché gli elaborati grafici( piante dell arredamento in scala 1:100), il Capitolato tecnico,il computo metrico estimativo e il quadro economico, i depliants illustrativi sono visibili presso la sede della Comunità Montana nei giorni dal lunedì al venerdì e dalle ore 9.00 alle ore Il bando di gara con il disciplinare di gara, lo schema di ammissione alla gara e le dichiarazioni a corredo della domanda e dell offerta e il Capitolato tecnico, sono disponibili sul sito Internet IV 3.1): Modalità di presentazione e di apertura delle offerte: Secondo quanto previsto nel disciplinare di gara; IV. 3.2) Scadenza fissata per la ricezione delle offerte: Ore 13,00 del giorno IV 3.3) Persone ammesse ad assistere all apertura delle offerte I legali rappresentanti dei concorrenti ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti; IV. 3.4) modalità di svolgimento della gara : secondo le modalità stabilite dal punto 10 del Disciplinare di gara.

5 SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI a) Costituisce condizione di partecipazione alla gara l effettuazione, ai sensi dell art. 71, c.2 del D.P.R. n. 554/1999 e s. m., del sopralluogo sull immobile interessato dalla fornitura. Il sopralluogo deve essere effettuato e dimostrato secondo quanto disposto nel disciplinare di gara; b) Si procederà all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente. c) L offerta è valida per 180 giorni dalla data di presentazione; d) Le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l offerta devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata; e) Gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro stato membro dell Unione Europea, devono essere espressi in euro; f) Il pagamento della fornitura verrà corrisposto a lavoro completato e certificato ed entro 30 giorni dall approvazione della relativa fattura; g) Gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle vigenti leggi; h) Non è consentito affidare subappalti a soggetti che in qualunque forma abbiano partecipato al presente appalto; i) I pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o cottimista verranno effettuati dall aggiudicatario che è obbligato a trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato, copia delle fatture quietanzate con l indicazione delle ritenute a garanzie effettuate; l) La stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all art. 140 del D.Lvo 163/2006. ; m) Per tutte le controversie derivanti dal contratto è esclusa la competenza arbitrale; n) I dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell art. 10 della legge 675/96, esclusivamente nell ambito della presente gara; o) Il presente bando è integrato dal disciplinare di gara recante in particolare le norme relative alle modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di compilazione e presentazione dell offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell appalto e dal Capitolato tecnico illustrante le tipologie dell arredamento richiesto. p) Il codice identificativo di gara (CIG) è : E3F q) L Ente si riserva la facoltà di non procedere all aggiudicazione dei lavori ; q) Responsabile del procedimento: Arch. Oremo Di Nino Dirigente tel. 0864/79175; Secinaro addì, Il Responsabile del Procedimento Arch. Oremo Di Nino

6 Disciplinare di gara Con il presente disciplinare si precisano le modalità per lo studio e la presentazione dell offerta nonché i criteri in base ai quali si procederà all aggiudicazione dell appalto indetto ai sensi dell art 3 comma 37 del Decreto Lgs. N 163/2006 e aggiudicato a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa. 1) Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto la fornitura e posa in opera di arredi per l ostello realizzato nel comune di Secinaro (AQ) come dettagliati nell elaborato grafico posto a base di gara. Valore complessivo dell appalto ,00/00 (euro centoventimilacento/00) oltre IVA 20% come per legge 2) Documenti a base dell appalto Il presente appalto è regolamentato oltre che dal Bando di gara, dal presente Disciplinare, dal Capitolato Tecnico e dall elaborato grafico posto a base di gara. 3) Soggetti ammessi a presentare offerta Sono ammessi a partecipare alle procedure di affidamento i soggetti previsti all art 34 del D.Lgs 163/2006. Le imprese devono possedere i seguenti requisiti: Essere iscritti alla C.C.I.A.A. (per i soggetti tenuti) o Registro equivalente per le imprese di altro stato U.E. Insussistenza delle condizioni di cui all Art. 38 del D.Lgs 163/2006 Essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, ai sensi dell art 17 della legge n 68/1999 I soggetti partecipanti alla gara dovranno inoltre dimostrare, pena l esclusione, di essere in possesso dei seguenti requisiti minimi relativi alla capacità economica/finanziaria tecnica: Capacità economica finanziaria Come previsto all art. 41 del D.Lgs 163/2006 la capacità economica finanziaria dovrà essere fornita mediante una dichiarazione attestante che l importo complessivo fatturato negli ultimi tre esercizi ( ) non sia inferiore a 5 volte l importo a base d asta Capacità tecnica Come previsto dall art 42 del D.Lgs 163/2006 la capacità tecnica dovrà essere dimostrata corredando con l elenco di forniture di arredi effettuate negli ultimi tre anni con l indicazione degli importi, delle date, dei destinatari pubblici e/o privati dal quale dovrà risultare che almeno una della forniture sia di entità superiore all importo a base d asta. Come previsto dall art 42 del D.Lgs 163/2006 se le forniture sono state effettuate a favore di amministrazioni /enti pubblici dovranno essere provate da certificati rilasciati dagli enti medesimi, se trattasi di forniture effettuate a privati l effettuazione dovrà essere dichiarata da questo o,in mancanza, dallo stesso concorrente. I requisiti di capacità economica/finanziaria dovranno essere posseduti dal concorrente che partecipa singolarmente alla gara e, nel caso di partecipazione in raggruppamento temporaneo o consorzio di concorrenti, gli stessi dovranno essere posseduti dai soggetti facente parte del raggruppamento e consorzio nel suo insieme. Le singole imprese non potranno presentare offerte in proprio e, contemporaneamente, in associazione di imprese/consorzi e non potranno partecipare alla gara quali appartenenti a più di un raggruppamento/ consorzio. Non è ammessa la partecipazione di imprese che abbiano rapporti di controllo, ai sensi dell art.2359 c.c., con altre imprese che partecipino alla gara singolarmente o quali componenti ci raggruppamento, a pena di esclusione sia delle imprese controllanti, nonché dei raggruppamenti ai quali le imprese eventualmente partecipino.

7 4) Disciplina dei Subappalti Il subappalto è disciplinato dall art. 118 del D.Lgs 163/2006. E consentito il subappalto in una quota non superiore al 30% della fornitura fermo restando le vigenti disposizioni che prevedono per particolari ipotesi il divieto di affidamento in subappalto. Il subappalto è consentito a condizione che il concorrente all atto dell offerta abbia indicato le parti di fornitura che intende subappaltare. L Amministrazione appaltante non provvederà al pagamento diretto dei subappaltatori; detto onero resta a carico dell impresa aggiudicataria.l esecuzione di opere in subappalto non può formare oggetto di ulteriore subappalto. In contratto non può essere ceduto, a pena di nullità. 5) Inizio della fornitura Tempo di esecuzione- penale di ritardo L amministrazione procederà alla comunicazione della data stabilita per l inizio della fornitura, che verrà formalizzata dal ricevimento della lettera d ordine. L Amministrazione dichiara fin d ora la piena disponibilità dei locali relativi alla fornitura. Il tempo stabilito per dare completa la fornitura in opera degli arredi è di giorni 40 e la penale in caso di ritardo è stabilita in Euro 100 per ogni giorno di ritardo. 6) Modalità di pagamento Il corrispettivo dell appalto sarà liquidato in una unica soluzione a lavoro completato e certificato ed entro 30 giorni dall approvazione della relativa fattura; 7) Elaborato grafico e sopralluogo obbligatorio L elaborato grafico e il Capitolato d appalto sono disponibili presso il servizio tecnico della Comunità Montana di Secinaro dalle ore 9,00 alle ore 13,00 di ogni giorno lavorativo antimeridiano escluso il sabato. E fatto obbligo alle imprese che intendono partecipare all appalto prima di presentare la propria offerta pena l esclusione dalla gara di effettuare sopralluogo all edificio oggetto della fornitura di arredamento. L amministrazione rilascerà alle imprese apposita dichiarazione di avvenuto sopralluogo che dovrà essere inserita, a pena l esclusione dalla gara, nella Busta A Documentazione Amministrativa. Nel caso di partecipazione di raggruppamento temporaneo d impresa /consorzio il sopralluogo potrà essere effettuato da qualsiasi impresa facente parte del raggruppamento/consorzio su delega scritta rilasciata dall impresa capogruppo. 8) Termini per la presentazione delle Offerte I soggetti interessati a partecipare all appalto dovranno far pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 13,00 del giorno all ufficio di protocollo della Comunità Montana sita in Secinaro S.P.n.11 Sirentina un plico sigillato con ceralacca e controfirmato sui lembi di chiusura recante l indicazione del mittente e l oggetto della gara OFFERTA PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI ARREDI PER L OSTELLO IN SECINARO. Nel caso di partecipazione in raggruppamento temporaneo d impresa /consorzio il mittente è rappresentato dall impresa mandataria e dalle altre imprese facenti parte del raggruppamento /consorzio. Il plico deve pervenire in una delle seguenti forme: inoltrato per posta esclusivamente a mezzo sevizio postale raccomandato tramite corriere/agenzia di recapito abilitato/a. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, esso non giunga a destinazione in tempo utile. 9) Modalità di presentazione delle Offerte Il plico sigillato deve contenere al suo interno, a pena di esclusione, tre buste ciascuna delle quali sigillata con ceralacca e controfirmate sui lembi di chiusura recanti all esterno il nominativo dell impresa, l oggetto della gara e la dicitura Busta A- Documentazione Amministrativa, Busta B- Documentazione Tecnica e Busta C- Offerta economica

8 9.a) Modalità di contribuzione all autorità di Vigilanza La Deliberazione dell Autorità di Vigilanza sui Contratti di lavori, forniture e servizi stabilisce che per un importo a base di gara fino a 150 mila Euro non è previsto contributo né per la stazione né per i concorrenti. 9.b) Documentazione Amministrativa (Busta A) La Busta A deve contenere, a pena l esclusione dalla gara, i seguenti documenti: -A1) Dichiarazione sostitutiva di certificazione o atto notorio ai sensi del DPR 445/2000 redatta secondo lo schema allegato A, che dovrà essere corredata, pena l esclusione, dalla fotocopia di un valido documento di riconoscimento del legale rappresentante da cui sia chiaramente rilevabile la data di scadenza. In caso di A.T.I.(costituenda/costituita) la dichiarazione deve essere resa da tutte le ditte partecipanti al raggruppamento. -A2) Dichiarazione attestante l importo complessivo fatturato negli ultimi tre esercizi( ). Tale importo non deve essere complessivamente inferiore a 5 volte l importo a base d asta -A3) Dichiarazione attestante l elenco di forniture di arredi effettuate negli ultimi tre anni con l indicazione degli importi, delle date, dei destinatari pubblici e/o privati dal quale dovrà risultare che almeno una della forniture sia di entità superiore all importo a base d asta. Tale elenco dovrà essere presentato con le modalità previste dall art 42 del D.Lgs 163/2006 -A4) Cauzione provvisoria pari al 2% dell importo a base d asta, pari ad 2.402,00 resa con le modalità di cui all art. 75 del D.Lgs. 163/2006. Ai sensi del comma 7 del citato articolo, l importo della cauzione è ridotto del 50% per gli operatori in possesso della certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO In caso di partecipazione in A.T.I.(costituenda/costituita), per usufruire della possibilità di riduzione la certificazione deve essere posseduta da tutte le imprese facenti parte. -A5) Il Disciplinare di gara e il Capitolato tecnico sottoscritti per accettazione su ogni pagina dal titolare/legale rappresentate del soggetto concorrente o, in caso di partecipazione in A.T.I..(costituenda/costituita), dai titolari/legali rappresentanti di tutte le imprese facenti parte. -A6) Dichiarazione rilasciata dalla Comunità montana di Secinaro relativa all effettuazione del sopralluogo obbligatorio ai fini dell ammissione alla gara. 9.c) Documentazione Tecnica (Busta B) La documentazione tecnica dovrà esplicitare gli elementi oggetto di valutazione e dovrà essere presentata la seguente documentazione: -B1) Offerta tecnica descrittiva, sottoscritta dal titolare o legale rappresentante dell impresa concorrente, che deve prevedere una relazione particolareggiata ed illustrativa degli elementi da fornire sulla base di quanto stabilito dal Capitolato tecnico. A corredo della relazione tecnica dovrà essere presentata tutta la documentazione possibile atta ad individuare con la massima precisione le caratteristiche degli arredi quali depliants, disegni cataloghi, illustrazioni, fotografie, schizzi prospettici, ecc. La relazione tecnica dovrà consentire la verifica delle corrispondenze dei prodotti forniti con quanto richiesto dal Capitolato tecnico -B2) Certificazioni relative alle prove eseguite da enti di certificazione abilitati sulla qualità materiali impiegati, sui prodotti offerti e le certificazioni sul sistema di qualità della ditta fornitrice. -B3) Dichiarazione sui tempi di garanzia per prodotti offerti oggetto dell appalto qualora preveda tempi migliorativi rispetto al minimo previsto di anni due.

9 -B4) Dichiarazione attestante eventuali forniture aggiuntive rispetto a quanto richiesto nel Capitolato tecnico. In caso di A.T.I.(costituenda/costituita) l offerta tecnica e le eventuali dichiarazioni presentate a corredo devono essere sottoscritte dal titolare/legale rappresentante dell impresa dichiarata mandataria 9.d) Offerta Economica (Busta C) La Busta C, pena l esclusione, deve contenere: -C1) Offerta economica da redigersi secondo l allegato A/1 in lingua italiana sottoscritta dal titolare /legale rappresentante dell impresa concorrente e deve riportare i seguenti elementi: - denominazione o ragione sociale e sede legale del soggetto offerente; - nominativo e qualità della persona che sottoscrive l offerta; - percentuale di ribasso e prezzo complessivo (da esprimersi in cifre e lettere) calcolato esclusivamente sulla base d asta. - impegno a conferire mandato collettivo speciale ( in caso di A.T.I.) secondo l allegato B 10) Data e modalità di svolgimento della gara Il alle ore 15,00 presso la sede della Comunità Montana in S.P. n.11 Sirentina Secinaro (AQ la Commissione giudicatrice, appositamente costituita, procederà, in seduta pubblica, alla apertura dei plichi pervenuti in tempo utile ed integri, ed alla verifica della presenza, all interno di questi, delle tre buste regolarmente intestate e chiuse. Alla seduta pubblica possono presenziare i titolari/legali rappresentanti delle imprese partecipanti alla gara ovvero le persone munite di specifica delega. Prima di procedere all apertura delle buste presentate si provvederà al sorteggio pubblico per stabilire quali ditte dovranno essere sottoposte ai controlli previsti dall art. 48 del D.Lgs n 163/2006. Si procederà indi all apertura delle buste e all ammissione delle Ditte alla procedura di gara previa verifica della Documentazione di cui alla Busta A, nonché della semplice esistenza delle buste contenenti la documentazione tecnica (Busta B) e l offerta economica (Busta C) e nel caso di riscontrata irregolarità sostanziale o meramente formale il concorrente incorso nell irregolarità sarà escluso dalla gara. In questa seduta non si procederà all apertura delle buste contenenti la documentazione tecnica e l offerta economica. Successivamente in una o più sedute riservate, la Commissione di gara procederà alla valutazione delle offerte Tecniche con le modalità riportate nel presente Disciplinare di Gara. In una successiva seduta pubblica, la cui data sarà comunicata alle ditte offerenti mediante fax, la Commissione darà lettura dei punteggi attribuiti alle singole offerte tecniche, procederà all apertura delle buste contenenti le offerte economiche e, data lettura dei ribassi, procederà all attribuzione dei punteggi delle offerte economiche, all eventuale calcolo dell anomalia ai sensi degli art. 86,87 e 88 del D.Lgs. n 163/2006 del D.Lgs. n 163/2006 e alla formulazione dell aggiudicazione provvisoria a favore dell offerta a cui sarà attribuito il punteggio complessivo più alto. In caso di offerte dove sia il punteggio delle offerte tecniche, sia il punteggio delle offerte economiche risultassero pari o superiore ai quattro quinti dei corrispondenti punti massimi previsti dal bando di gara (art. 86 comma 2 del D.Lgs. n 163/2006) le offerte saranno individuate come anomale e saranno trattate come previsto dagli art 87 e 88 del D.Lgs. n 163/2006. Qualora non siano fornite le giustificazioni richieste o qualora, in base agli elementi forniti, l offerta risultasse inaffidabile, l amministrazione procederà all esclusione del concorrente dalla gara e progressivamente nella stessa maniera nei confronti delle successive migliori offerte fino ad individuare la migliore offerta non anomala. 11) Criteri di aggiudicazione Aggiudicazione definitiva L Appalto sarà aggiudicato alla ditta che avrà proposto l offerta economicamente più vantaggiosa in base ai seguenti parametri secondo quanto previsto dell art. 83 del D.Lgs n 163/2006 a) offerta economica da 0 a 30 punti b) offerta tecnica da 0 a 50 punti c) tempo di garanzia da 0 a 5 punti d) proposte migliorative da 0 a 15 punti - Offerta economica Il punteggio relativo all offerta economica sarà così attribuito:

10 Saranno attribuiti 30 punti alla migliore offerta economica, alle restanti offerte sarà attribuito un punteggio proporzionale così calcolato: Pa= 30 x Pm/ Po dove Pa rappresenta il punteggio dell offerta, Pm prezzo minimo tra le offerte valide e Po il prezzo offerto - Offerta tecnica Il punteggio Pb relativo all offerta tecnica da 0 a 50 sarà basato sui seguenti parametri generali: a) Qualità dei singoli componenti e complessivi della fornitura- punteggio da 0 a 25 Sono previsti 4 raggruppamenti di punteggio all interno del suddetto parametro generale in base alle seguenti votazioni : insufficiente: da 0 a 3 punti ; sufficiente: da 4 a 10 punti; buono: da 11 a 17 punti; ottimo: da 18 a 25 punti; b) Caratteristiche estetiche dei singoli elementi e complessivi della fornitura punteggio da 0 a 15 così attribuibili: Reception da 0 a 3 punti Sala Ristorante da 0 a 3 punti Banco bar da 0 a 2 punti Camera da 0 a 3 punti Insieme complessivo da 0 a 4 punti c) Caratteristiche funzionali della fornitura punteggio da 0 a 10 Sono previsti 4 raggruppamenti di punteggio all interno del suddetto parametro generale in base alle seguenti votazioni : insufficiente: punti 0 sufficiente: da 1 a 5 punti ; buono: da 6 a 8 punti ; ottimo: da 9 a 10 punti - Tempo di garanzia Il punteggio Pc relativo ai tempi di garanzia della fornitura da 0 a 5 sarà basato sui seguenti parametri: nessuna prosecuzione della garanzia oltre i due anni di legge punti 0 prosecuzione della garanzia di un anno oltre i due di legge- punti 1 prosecuzione della garanzia di due anni oltre i due di legge- punti 3 prosecuzione della garanzia di tre anni oltre i due di legge- punti 5 -Proposte migliorative Il punteggio Pd relativo alla proposte migliorative da 0 a 15 sarà basato da quanto proposto dai soggetti partecipanti in aggiunta a quanto indicato nel Capitolato tecnico Il punteggio totale sarà dato dalla seguente espressione : Pt= Pa+Pb+Pc+Pd e potrà quindi avere un punteggio massimo di 100. Tutti i punteggi saranno calcolati con due cifre decimali arrotondando matematicamente. Ai sensi dell art. 48 del D. Lgs. 163/2006, entro 10 giorni dalla conclusione delle operazioni di gara l Amministrazione richiederà all aggiudicatario e al concorrente che segue in graduatoria, qualora gli stessi non siano compresi fra i concorrenti sorteggiati in sede di gara, di comprovare entro 10 giorni dalla data di richiesta della medesima il possesso dei requisiti richiesti nel bando di gara. Qualora tale prova non sia fornita, l Amministrazione procede all esclusione del concorrente dalla gara, all escussione della relativa polizza provvisoria e all eventuale nuova aggiudicazione secondo quanto previsto dall art 48 comma 2 del D. Lgs. 163/2006,

BANDO DI GARA D APPALTO. L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)?

BANDO DI GARA D APPALTO. L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)? BANDO DI GARA D APPALTO Lavori Forniture Servizi ٱ ٱ X L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)? NO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

SO.G.I.N. Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni. Roma, Via Torino n. 6 - P. IVA 05779721009

SO.G.I.N. Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni. Roma, Via Torino n. 6 - P. IVA 05779721009 SO.G.I.N. Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni Roma, Via Torino n. 6 - P. IVA 05779721009 Bando di gara licitazione privata ai sensi del D.Lgs 163/2006 Parte lll (Rif. Gara NAM6A011 CODICE CUP

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE Agosto 2015 A. PREMESSA Il presente appalto ha per oggetto la fornitura di beni affidati da soggetto rientrante nell ambito dei settori speciali, di importo inferiore

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO 1 BANDO DI GARA D APPALTO Lavori X Riservato all Ufficio delle pubblicazioni Forniture ٱ Data di ricevimento dell avviso... Servizi ٱ N. di identificazione. SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

Città di Casorate Primo

Città di Casorate Primo Prot. n. 1937 Casorate Primo lì, 16/02/2010 All. > A: LETTERA D INVITO OGGETTO: Procedura negoziata senza pubblicazione di bando ai sensi dell art. 57 c. 6 del D.Lgs 12.4.2006 n. 163 e s.m.i. per

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE, VIA AMM. ACTON, 38, 80133 NAPOLI - Servizio responsabile: AREA TECNICA Ufficio Tecnico I - Telefono:

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif.

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. GUUE: 2012-155687 L Azienda Servizi Gaggiano s.r.l. (di seguito Asga) con sede

Dettagli

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI A. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Società Ambiente Frosinone S.p.A. S.P. Ortella Km. 3 03030 Colfelice (Frosinone) Tel.

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

Provincia di Milano. Area Gestione Territorio BANDO DI GARA. 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P.

Provincia di Milano. Area Gestione Territorio BANDO DI GARA. 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P. BANDO DI GARA 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P. 20021 2.PROCEDURA DI GARA: procedura aperta ai sensi dell art. 55 del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. CODICE IDENTIFICATIVO

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191.

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191. PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT S.p.A. - APPALTO REP. 3/2014 - CIG

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Bando di gara per l affidamento del servizio di raccolta differenziata di carta e cartone BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA INDICE 1. STAZIONE APPALTANTE...

Dettagli

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera INSULA S.p.A. Società per la manutenzione urbana di Venezia indirizzo: Venezia - Dorsoduro 2050 telefono: 041/2724.354 - telefax: 041/2724.244 Internet: http://www.insula.it e-mail: appalti@insula.it BANDO

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei 1. STAZIONE APPALTANTE: Soprintendenza Archeologica di Pompei - Via Villa dei Misteri n. 2-80045 Pompei (NA) - Ufficio

Dettagli

Lavori di Sistemazione dell edifico ex Caserma C.C. in Via Vallecine da adibirsi a nuova sede comunale 2 E 3 LOTTO CIG 0084984303

Lavori di Sistemazione dell edifico ex Caserma C.C. in Via Vallecine da adibirsi a nuova sede comunale 2 E 3 LOTTO CIG 0084984303 C O M U N E D I B O R B O N A P R O V I N C I A D I R I E T I VIA NICOLA DA BORBONA 02010 BORBONA Tel. 0746/940037 Fax 0746/940285 P.I. C.F. 00113410575 E-Mail: borbona@comune.borbona.rieti.it Indirizzo

Dettagli

COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO P R O V I N C I A DI P A V I A

COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO P R O V I N C I A DI P A V I A BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI (D.LGS. 15/11/1993,

Dettagli

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA Comune di Ordona Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) Tel. 0885/796221 - Fax 0885/796067 P.IVA: 00516330719 - C.F.: 81002190718 utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it ooooooooo

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

Sviluppo Basilicata SpA Via Centomani,11 85100 Potenza tel.0971.50661 fax 0971.506664

Sviluppo Basilicata SpA Via Centomani,11 85100 Potenza tel.0971.50661 fax 0971.506664 Sviluppo Basilicata SpA Via Centomani,11 85100 Potenza tel.0971.50661 fax 0971.506664 DISCIPLINARE DI GARA I.1 Oggetto appalto Affidamento del servizio di conto corrente fruttifero periodo 2010 2011 dedicato

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

DIOCESI DI CASSANO ALL JONIO

DIOCESI DI CASSANO ALL JONIO Pag. 1 a 5 DIOCESI DI CASSANO ALL JONIO Cassano all Jonio li 19 febbraio 2014 Prot. N 64 RACCOMANDATA ½ posta elettronica certificata LETTERA D INVITO ALL IMPRESA: Oggetto: Invito a partecipare alla gara

Dettagli

TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, MODALITA DI PRESENTAZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE:

TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, MODALITA DI PRESENTAZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE: I. N. P. D. A. P. Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell'amministrazione Pubblica Via C. Beccaria n 29-00196 Roma Tel. 06/77351-06/77352734/3114/3115 BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE:

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: Azienda Sanitaria Locale n. 2 con sede in Olbia v.le Aldo Moro - tel.0789/552326, telefax 0789/50396

Dettagli

SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE

SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE 1. Modalità di presentazione delle offerte Le offerte dovranno

Dettagli

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato GARA DA ESPERIRE MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA (LICITAZIONE PRIVATA) PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELL OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA SITA IN MONTE PORZIO CATONE (RM) E

Dettagli

COMUNE DI ARIANO IRPINO

COMUNE DI ARIANO IRPINO COMUNE DI ARIANO IRPINO Provincia di Avellino BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI APPARATI DI PROTEZIONE SU RETE LOCALE STAZIONE APPALTANTE Comune di Ariano Irpino Provincia di Avellino Piazza Plebiscito

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel.02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it E indetta con Determinazione Dirigenziale n.246 del 06/03/2007

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A.

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A. R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA S.p.A. BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

I. 1 Indirizzo al quale inviare le offerte: Comune di Monte Sant Angelo Protocollo Generale Piazza Roma n. 2, 71037 Monte Sant Angelo;

I. 1 Indirizzo al quale inviare le offerte: Comune di Monte Sant Angelo Protocollo Generale Piazza Roma n. 2, 71037 Monte Sant Angelo; 71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566244 0884/566242 0884/566220 - Telefax 0884/566212 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI Procedura: aperta

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata con aggiudicazione mediante il ricorso al criterio del prezzo più basso per la fornitura di lavoratori in somministrazione 1. Finalità e oggetto. Il presente atto

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

U.O. Protocollo dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Viale dell Università n. 10 35020 Legnaro (PD).

U.O. Protocollo dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Viale dell Università n. 10 35020 Legnaro (PD). Spett.le Ditta Oggetto: invito a gara a evidenza pubblica a mezzo procedura ristretta, per l affidamento del servizio di noleggio e di lavaggio, dei capi di vestiario da lavoro del personale che opera

Dettagli

APPALTI. REGIONE CAMPANIA - Bando di gara relativo alla trattativa multipla per l installazione di sistemi di allarme per l emergenza.

APPALTI. REGIONE CAMPANIA - Bando di gara relativo alla trattativa multipla per l installazione di sistemi di allarme per l emergenza. BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 9 DEL 20 FEBBRAIO 2006 APPALTI REGIONE CAMPANIA - Bando di gara relativo alla trattativa multipla per l installazione di sistemi di allarme per l emergenza.

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie, Servizio Centrale Acquisti,

Dettagli

C O M U N E D I B A N Z I (PROVINCIA DI POTENZA) Area Tecnica / U.T.C. / LL.PP. Piazza Aldo Moro, 1 Tel. 0971/947820 Fax 0971/947825

C O M U N E D I B A N Z I (PROVINCIA DI POTENZA) Area Tecnica / U.T.C. / LL.PP. Piazza Aldo Moro, 1 Tel. 0971/947820 Fax 0971/947825 C O M U N E D I B A N Z I (PROVINCIA DI POTENZA) Area Tecnica / U.T.C. / LL.PP. Piazza Aldo Moro, 1 Tel. 0971/947820 Fax 0971/947825 AVVISO D ASTA PUBBLICA (con solo offerta in aumento) Per il taglio e

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE DELLE RISORSE PATRIMONIALI SERVIZIO ATTIVITA NEGOZIALE, ECONOMALE E PATRIMONIALE SETTORE I BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO 1. Ente Appaltante: Università

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), Via N. Sauro, 21 - Tel. 0421/481111, e-mail: info@asibassopiave.it.,

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri 1 Comune di Firenze Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri PROCEDURA APERTA PER: Affidamento della concessione del servizio di gestione e manutenzione impianto di distribuzione energia elettrica

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA LAVORI DI ADEGUAMENTO ANTINCENDIO PADIGLIONI 1 E 2 DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDALO - CODICE C.I.G. 515248906F - CUP F63B12000810003. SEZIONE I: STAZIONE APPALTANTE

Dettagli

DISCIPLINARE. Richiesta di preventivi con assegnazione al massimo ribasso avente ad oggetto:

DISCIPLINARE. Richiesta di preventivi con assegnazione al massimo ribasso avente ad oggetto: DISCIPLINARE Richiesta di preventivi con assegnazione al massimo ribasso avente ad oggetto: L affidamento, tramite contratto aperto delle opere di manutenzione elettriche e fornitura di materiale elettrico

Dettagli

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA OGGETTO: CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. CIG: 356459 In pubblicazione dal 06/02/2009

Dettagli

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A.

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. Via Vigone 42-10064 Pinerolo (TO) Tel. +390121236233/312 Fax: +390121236312 http://www.aceapinerolese.it e-mail: appalti@aceapinerolese.it BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

COMUNE DI MATTINATA. ooooooooo BANDO DI GARA

COMUNE DI MATTINATA. ooooooooo BANDO DI GARA COMUNE DI MATTINATA Provincia di Foggia www.comune.mattinata.fg.it tecnico@comune.mattinata.fg.it Corso Matino n. 68, Mattinata C. F. 83001290713 P. IVA 01009880715 SETTORE 3 SERVIZIO 1: PROGRAMMAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA

9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA FORNITURA ARREDI SCOLASTICI (poltroncine per auditorium) PER LE ESIGENZE DEGLI ISTITUTI DI PERTINENZA PROVINCIALE. Per

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Gara per l affidamento del servizio di trasporto di rifiuti urbani od assimilabili o rifiuti provenienti dal trattamento dei rifiuti urbani od

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA BANDO DI GARA Nr. 18/2005. 1. STAZIONE APPALTANTE: AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10,

AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA BANDO DI GARA Nr. 18/2005. 1. STAZIONE APPALTANTE: AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10, AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA BANDO DI GARA Nr. 18/2005 1. STAZIONE APPALTANTE: AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10, 38100 TRENTO - I - tel. n. 0461/212611 - fax n. 0461/212677 sito internet:

Dettagli

SOGIN Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni. Roma, Via Torino, 6 - P. IVA 05779721009. Bando di gara ai sensi del D. Lgs. 163/2006- Parte III

SOGIN Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni. Roma, Via Torino, 6 - P. IVA 05779721009. Bando di gara ai sensi del D. Lgs. 163/2006- Parte III SOGIN Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni Roma, Via Torino, 6 - P. IVA 05779721009 Bando di gara ai sensi del D. Lgs. 163/2006- Parte III Riferimento Gara NAM71039 CIG 0060839DEA 1. Società appaltante:

Dettagli

INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA

INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA 1. stazione appaltante: Istituto Nazionale della Previdenza Sociale - Direzione regionale Lombardia - via M. Gonzaga 6, 20123 Milano; tel. 0288931, fax 028893200. 2.

Dettagli

3. PROCEDURA DI GARA: Procedura negoziata mediante cottimo fiduciario ex art. 125, ottavo comma e art. 204 quarto comma del D.Lgs 163/2006 e s.m.i.

3. PROCEDURA DI GARA: Procedura negoziata mediante cottimo fiduciario ex art. 125, ottavo comma e art. 204 quarto comma del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. ALLEGATO 1) LETTERA D INVITO Oggetto: PROCEDURA NEGOZIATA DA ESPLETARSI MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO PER ADEGUAMENTI NELLA SISTEMAZIONE SUPERFICIALE DEL SITO ATTI A MIGLIORARE LA FRUIBILITÀ PRESSO I GIARDINI

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE RENDE NOTO

M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE RENDE NOTO M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE In esecuzione della determina n.879 del 30.12.2005 RENDE NOTO

Dettagli

Città di T rapani P rovincia di T rapani

Città di T rapani P rovincia di T rapani Prot. n. del RACCOMANDATA A.R. Fax Oggetto: Spett. PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO DI GARA, AI SENSI DELL'ART. 57, C.2., LETT. A), D.LGS. N. 163/06, PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A.

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. Regione Autonoma della Sardegna Assessorato dei Trasporti Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. - BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO - 1) Stazione Appaltante: Assessorato Regionale dei Trasporti con sede

Dettagli

Comune di Roccamonfina

Comune di Roccamonfina Comune di Roccamonfina Provincia di Caserta Prot. 403 / 64 - UT AREA TECNICA AVVISO PUBBLICO AGGIORNAMENTO ELENCO DITTE E IMPRESE DI FIDUCIA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI SERVIZI FORNITURE IL RESPONSABILE

Dettagli

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO Piazza XXII Giugno - C. A. P. 82O30 - Cod. Fisc. 80000630626 - C/C Postale N.11617826- Tel.0824/875281 - FAX 0824/874337 - e-mail: ufficiotecnico@comunediponte.it

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Via Roma 2 72023 - Mesagne (Br) tel/fax: 0831 732245 www.comune.mesagne.br.it pec: ambiente@pec.comune.mesagne.br.it SERVIZI AMBIENTALI ED ENERGETICI BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura:

Dettagli

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque 1 Settore Regolazione delle Acque GARA PER LA FORNITURA CONTINUA DI GAS NATURALE (METANO) A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI DISSALAZIONE E POTABILIZZAZIONE DELL ACQUA

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802

AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802 AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802 Bando di gara per l affidamento del Servizio di Tesoreria e/o Cassa dell Ente per il periodo 01/07/2009 30/06/2013

Dettagli