PRESCRIZIONI PER L AMMISSIONE ALLA GARA E LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRESCRIZIONI PER L AMMISSIONE ALLA GARA E LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA."

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Divisione Tecnica e Patrimonio Area Patrimonio Sezione Appalti Piazza Castello n Torino Tel:011/ Fax: 011/ mo DISCIPLINARE PRESCRIZIONI PER L AMMISSIONE ALLA GARA E LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA. PROCEDURA APERTA - PUBBLICO INCANTO PER LA FORNITURA E L INSTALLAZIONE DI ARREDI, COMPLEMENTI E SCAFFALATURE COMPATTE A MOVIMENTAZIONE MECCANICA NEI LOCALI DESTINATI ALLA DIVISIONE DIDATTICA E STUDENTI E ALLA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE PRESSO GLI EDIFICI SITUATI IN TORINO, VICOLO BENEVELLO 3 (EX SCUOLE SAN CARLO) E VIA DELLE ROSINE 7 COD. GARA: F/05/2005. Importo complessivo dell Appalto: Euro ,92 oltre I.V.A. di legge. Il plico, inviato dall Impresa concorrente, contenente l offerta e la documentazione di cui al presente Disciplinare, deve essere idoneamente chiuso e sigillato, a pena di esclusione, preferibilmente con sigilli di ceralacca e controfirmato sui lembi di chiusura e deve pervenire entro il termine perentorio ed all indirizzo di cui ai punti IV.3.3. e I.4 All. A del bando di gara, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata o consegna a mano. Il recapito tempestivo del plico rimane ad esclusivo rischio e spese del mittente ove, per qualsiasi motivo, esso non giunga a destinazione in tempo utile. Il plico deve recare all esterno oltre all intestazione del mittente ed all indirizzo dello stesso la seguente dicitura: Procedura aperta pubblico incanto per la fornitura e l installazione di arredi, complementi e scaffalature compatte a movimentazione meccanica nei locali destinati alla Divisione Didattica e studenti e alla Facoltà di Scienze Politiche presso gli edifici situati in Torino, vicolo Benevello 3 (ex Scuole San Carlo) e via delle Rosine 7 Cod. Gara F/05/2005. Il plico deve contenere al suo interno due buste, recanti l intestazione del mittente e la dicitura rispettivamente : A) DOCUMENTAZIONE e B) OFFERTA ECONOMICA. Nella busta A DOCUMENTAZIONE devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti: 1) Istanza di ammissione alla gara, redatta in conformità al modello (Allegato A), di cui al punto IV.3.2. del bando di gara legalizzata in marca da bollo 14,62; 2) Dichiarazioni, di seguito indicate, sostitutive di certificazione o di atto di notorietà ex artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i., redatte in conformità al modello (Allegato B) di cui al punto IV.3.2. del bando di gara, compilato in ogni parte, con le quali il legale rappresentante dell Impresa concorrente o suo procuratore, assumendosene la piena responsabilità: a) Dichiara che l Impresa è iscritta alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura con indicazione del numero di iscrizione, della data e della Camera di Commercio presso cui è iscritta, nonché i nominativi, le date ed i luoghi di nascita e 1

2 codice fiscale degli eventuali titolari, soci, direttori tecnici, amministratori muniti di poteri di rappresentanza e soci accomandatari; a1) Dichiara che la Cooperativa è iscritta nel Registro Prefettizio; a2) Dichiara che il Consorzio di Cooperative è iscritto nello Schedario Generale della Cooperazione; b) Dichiara, indicandole specificamente, l assenza delle condizioni previste dall art. 29 D. CEE 92/50 e dall art. 11 D.Lgs. n. 358/1992 e s.m.i., nei propri confronti, nei confronti dell Impresa e di tutti i legali rappresentanti; c) Dichiara che nei propri confronti e nei confronti di tutti i legali rappresentanti dell Impresa, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti delle misure di prevenzione della sorveglianza speciale della pubblica sicurezza di cui all art. 3 L. n. 1423/1956, irrogate nei confronti di un convivente; d) Dichiara che l Impresa non è sottoposta alle sanzioni interdittive di cui agli artt. 14 e 16 D.Lgs. n. 231/2001; e) Dichiara che l Impresa è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, ai sensi dell art. 17 L. 12/03/1999 n. 68 e possiede il relativo certificato di ottemperanza, rilasciato dagli uffici competenti (per le Imprese che occupano più di 35 dipendenti e per le Imprese che occupano da 15 a 35 dipendenti che abbiano effettuato una nuova assunzione dopo il 18/01/2000) Ovvero Dichiara che l Impresa non è assoggettata agli obblighi di assunzioni obbligatorie di cui alla L. n. 68/1999 (per le Imprese che non occupano più di 15 dipendenti e da 15 a 35 dipendenti che non abbiano effettuato nuove assunzioni dopo il 18/01/2000); f) Dichiara che l Impresa non si è avvalsa di piani individuali di emersione di cui alla L. n. 383/2001; Ovvero Dichiara che l Impresa se ne è avvalsa, ma che il periodo di emersione si è concluso; g) Dichiara che l Impresa ha adempiuto al proprio interno agli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa, ai sensi della L. n. 327/2000; h) Dichiara che l Impresa non si trova nei confronti di alcuna Impresa partecipante alla gara nelle situazioni di controllo di cui all art del Codice Civile; Ovvero Elenca le Imprese partecipanti alla gara rientranti nelle ipotesi previste dall art del Codice Civile, indicandone la denominazione, ragione sociale e sede; i) Dichiara che l Impresa non partecipa a consorzi; Ovvero Elenca i consorzi ai quali partecipa; j) Dichiara (nel caso di Consorzi di cui all art. 10 comma 1 lett. b) e c) L. n. 109/94 e s.m.i.) per quali consorziati il Consorzio concorre; relativamente a questi ultimi consorziati opera il divieto di partecipare alla gara in qualsiasi altra forma. 2

3 In caso di aggiudicazione i soggetti assegnatari dell esecuzione della fornitura non potranno essere diversi da quelli indicati. Le dichiarazioni di cui alle precedenti lettere dalla a) alla i) sono rese, per conoscenza, dal legale rappresentante del Consorzio, ai sensi dell art. 47, comma II, D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e s.m.i, in riferimento a ciascun consorziato indicato nel presente punto, per il quale il Consorzio concorre. k) Dichiara di aver preso visione e di accettare, senza condizioni e riserve alcune, tutte le norme e disposizioni contenute nei seguenti documenti: - Bando di gara; - Disciplinare Prescrizioni per l ammissione alla gara e la presentazione dell offerta; - Capitolato Speciale di Appalto; - Modulo offerta; - Tavola Arr. 1 arredi piano terra; - Tavola Arr. 2- arredi piano primo; - Tavola Arr. 3 arredi piano secondo; - Tavola Arr. 4 arredi piano terzo; - Tavola Arr. 5 arredi piano quarto; - Tavola Arr. 6 arredi piano primo via delle Rosine; - tavola Arr. 7 scaffalature compatte a movimentazione meccanica; - Descrizione segnaletica. La mancata indicazione di uno dei documenti sopra citati comporterà l esclusione dell Impresa dalla gara. Il Capitolato Speciale di Appalto e la documentazione tecnica sono ritirabili presso l Area Tecnica via Bogino Torino Tel Il bando di gara, il Disciplinare Prescrizioni per l ammissione alla gara e la presentazione dell offerta, il Modello Istanza di ammissione alla gara (Allegato A) ed il Modello Dichiarazioni (Allegato B) sono ritirabili presso la Sezione Appalti Area Patrimonio Piazza Castello n Torino Tel. n. 011/ Tutta la documentazione citata è pubblicata sul sito internet dell Ateneo, l) Dichiara di essersi recato sul posto ove deve essere eseguita la fornitura; L Impresa, per prendere visione dei luoghi dove dovrà essere eseguita la fornitura oggetto dell appalto, dovrà contattare preventivamente l Area Tecnica al seguente numero telefonico: Tel 011/ Arch. Luciano Ghio. m) Dichiara di aver, nel complesso, preso conoscenza della natura dell appalto e di tutte le circostanze generali, particolari e locali, nessuna esclusa ed eccettuata, che possano aver influito o influire sia sulla esecuzione della fornitura, sia sulla determinazione della propria offerta e di giudicare, pertanto, remunerativa l offerta economica presentata; n) Menziona uno o più Istituto/i Bancario/i disposti ad attestare la capacità finanziaria dell Impresa o, in alternativa, produce attestazioni appositamente rilasciate da uno o più Istituto/i Bancario/i; o) Dichiara che il fatturato globale realizzato negli ultimi tre esercizi finanziari ( ) è stato non inferiore ad ,84; 3

4 p) Dichiara che l importo complessivo delle forniture analoghe a quelle oggetto dell appalto (fornitura/installazione arredi ufficio) eseguite negli ultimi tre anni ( ) è stato non inferiore ad ,92; q) Elenca le principali forniture analoghe a quelle oggetto dell appalto (fornitura/installazione arredi ufficio) eseguite negli ultimi tre anni ( ), di cui almeno una fornitura di importo non inferiore ad ,00 ovvero due forniture di importo complessivamente non inferiore ad ,00. Dovranno essere indicati l oggetto della fornitura eseguita, il relativo importo, la data ed il destinatario e si dovrà dichiarare che la fornitura è stata regolarmente eseguita. Nel caso di Associazione Temporanea di Imprese, i requisiti di cui alle lettere o), p) e q) dovranno essere posseduti dall Impresa capogruppo nella misura minima del 40% di quanto richiesto all intera Associazione; la restante percentuale cumulativamente dalla capogruppo e dalle mandanti, ciascuna nella misura minima del 10%. Il totale deve, comunque, essere almeno pari al 100% dei requisiti richiesti all Impresa singola. Per i requisiti di cui alle lettere p) e q), nel caso di forniture già eseguite in Associazione nel , l importo deve essere computato considerando le quote percentuali effettuate allora dall Impresa attualmente candidata. Si precisa che per fornitura eseguita si intende quella ultimata e consegnata al committente nel periodo sopra indicato. r) Dichiara le parti di fornitura che il concorrente intenda eventualmente subappaltare a terzi, ai sensi dell art. 16 D. Lgs. 24/07/1992 n. 358 e s.m.i. L affidamento in subappalto sarà consentito alle condizioni e nei limiti previsti dall art. 18 della Legge 19/3/1990 n. 55 e s.m.i.. Non è previsto il pagamento diretto da parte della Amministrazione Appaltante al subappaltatore. s) Dichiara (nel caso di concorrente costituito da Imprese da riunirsi o associarsi): - Le parti di fornitura che saranno eseguite dalle singole Imprese; - A quale Impresa qualificata come capogruppo, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza; - Che, in caso di aggiudicazione della gara, le Imprese costituenti il Raggruppamento o l Associazione si conformeranno alla disciplina prevista dall art. 10 D.Lgs. 24/07/1992 n. 358 e s.m.i; t) Dichiara di impegnarsi, in caso di aggiudicazione, a produrre, ai sensi dell art. 2 D.L. 210/2002 convertito in L. 26/2002, la certificazione comprovante la regolarità contributiva INPS, INAIL, e se dovuta, Cassa Edile. 3) Relazione illustrativa, ai fini dell applicazione dei parametri di valutazione di cui ai successivi punti A), C) e D), recante descrizione dettagliata e completa di fotografie, che illustri come le caratteristiche degli elementi offerti soddisfino le richieste elencate nel Modulo offerta e nel capo II del Capitolato Speciale di Appalto. Nella relazione medesima dovranno essere, inoltre, indicati il periodo di garanzia e l assistenza tecnica gratuita offerti, nonché il termine di esecuzione/consegna della fornitura. 4) In riferimento alle scaffalature compatte a movimentazione meccanica: 4

5 a) Elaborato grafico in scala 1:50 illustrante l inserimento delle scaffalature offerte nell ambiente di loro destinazione, predisposto tenendo conto delle indicazioni riportate nei disegni allegati al Capitolato Speciale di Appalto; b) Elaborato grafico in scala 1:10 illustrante la sezione ed il prospetto di un elemento tipo offerto; 5) Mandato collettivo speciale con rappresentanza (nel caso di Associazione o Consorzio di concorrenti già formalmente costituito), conferito alla mandataria per scrittura privata autenticata ex art. 10 D.Lgs. n. 358/1992, ovvero l atto costitutivo del Consorzio in copia autenticata. La scrittura privata autenticata relativa al mandato dovrà recare l indicazione, a pena di irricevibilità, degli estremi di registrazione ex art. 65, punto 2), D.P.R. 26/04/1986 n La procura relativa al mandato dovrà essere costituita sotto forma di atto pubblico, ai fini della successiva stipulazione del contratto. E ammessa la possibilità che il mandato e la procura siano redatti in un unico documento. Nel caso di mancata costituzione formale del Raggruppamento, questa verrà richiesta a seguito di aggiudicazione. L Istanza di ammissione, le Dichiarazioni, la Relazione illustrativa, gli Elaborati grafici ed il Mandato di cui ai punti 1), 2), 3), 4) e 5) devono contenere, a pena di esclusione, quanto previsto nei predetti punti. L Istanza di cui al punto 1), le Dichiarazioni di cui al punto 2), la Relazione illustrativa di cui al punto 3) e gli Elaborati grafici di cui al punto 4) devono essere sottoscritti, a pena di esclusione, dal titolare dell Impresa o dal legale rappresentante della Società, con firma leggibile e per esteso, apposta preferibilmente sul timbro ovvero sulla dicitura che individua il titolare dell Impresa o il rappresentante legale della Società, con le modalità di cui all art. 38 D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i., ossia deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica non autenticata di un documento di identità, in corso di validità, del sottoscrittore. L Istanza, le Dichiarazioni, la Relazione illustrativa e gli Elaborati grafici sopra citati possono essere sottoscritti anche da procuratori del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura (in originale o in copia autenticata). Nel caso di concorrente costituito da Imprese da riunirsi o da associarsi, l Istanza di cui al punto 1), la Relazione illustrativa di cui al punto 3) e gli Elaborati grafici di cui al punti 4) dovranno essere, a pena di esclusione, sottoscritti dal legale rappresentante o procuratore di ciascuna Impresa che costituirà l Associazione o il Consorzio di concorrenti; le dichiarazioni di cui al precedente punto 2) dovranno essere, a pena di esclusione, prodotte da ciascuna Impresa che costituirà l Associazione o il Consorzio di concorrenti e sottoscritte dal relativo legale rappresentante o procuratore. Nella busta B OFFERTA ECONOMICA deve essere contenuto, a pena di esclusione, il seguente documento: MODULO OFFERTA Il Modulo Offerta, completo in ogni sua parte, legalizzato in carta legale equivalente ad 14,62, dovrà essere compilato in unica copia e dovrà contenere l indicazione, in cifre ed in lettere, del prezzo unitario offerto per ciascun articolo elencato nel modulo stesso, nonché l importo ottenuto calcolando il prodotto tra prezzo unitario e la quantità prevista dal Modulo Offerta; 5

6 In calce dovrà essere indicato l importo totale complessivo, in cifre e di lettere, ottenuto dalla somma dei prezzi totali relativi sia alla parte di fornitura appaltata a corpo sia alla parte appaltata a misura nonché il relativo ribasso percentuale, in cifre ed in lettere, sull importo a base di gara pari ad ,92 oltre IVA di legge. Nel caso di discordanza tra l indicazione in cifre e quella in lettere, è valida l indicazione più vantaggiosa per l Amministrazione, ai sensi dell art. 72 R.D. 23/05/1924 n L Impresa non può apportare alcuna correzione al Modulo Offerta nella parte predisposta dall Università. Le eventuali correzioni nelle parti compilate a cura dell Impresa devono essere espressamente confermate e sottoscritte. La busta contenente il Modulo Offerta dovrà essere, a pena di esclusione debitamente sigillata, preferibilmente con ceralacca e controfirmata sui lembi di chiusura. A pena di esclusione, non dovranno essere inseriti altri documenti in tale busta. Sulla busta contenente il Modulo Offerta dovrà essere apposta la seguente dicitura: Procedura aperta pubblico incanto per la fornitura e l installazione di arredi, complemanti e scaffalature compatte a movimentazione meccanica nei locali destinati alla Divisione Didattice e Studenti e alla Facoltà di Scienze Politiche presso gli edifici situati in Torino, Vicolo Benevello 3 (Ex Scuole San Carlo) e Via delle Rosine 7 OFFERTA ECONOMICA. A pena di esclusione, il Modulo Offerta dovrà essere sottoscritto dal titolare dell Impresa o dal legale rappresentante della Società, con firma leggibile e per esteso, apposta preferibilmente sul timbro ovvero sulla dicitura che individua il titolare dell Impresa o il rappresentante legale della Società. Nel caso di concorrente costituito da Imprese da riunirsi o da associarsi, il Modulo Offerta dovrà essere, a pena di esclusione, sottoscritto, con le modalità sopra indicate, dal titolare di ciascuna Impresa o dal legale rappresentante di ciascuna Società che costituirà l Associazione o il Consorzio di concorrenti. Il Modulo Offerta potrà essere sottoscritto anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura, in originale o in copia autenticata. Decorso il termine indicato al punto IV.3.3. del bando di gara, non sarà ritenuta valida alcuna altra offerta, anche se sostitutiva, aggiuntiva o alternativa ad offerta precedente, e non si farà luogo a gara di miglioria, né sarà consentita in sede di gara la presentazione di altra offerta. Non saranno ammesse offerte in aumento, offerte parziali o plurime, condizionate o espresse in modo indeterminato. Si considera inammissibile l offerta presentata da Imprese concorrenti aventi la stessa sede legale ed amministratori in comune, in applicazione del principio di segretezza delle offerte. Fermo restando l art. 13, punto 15, D.P.R. 26/10/1972 n. 642, la mancata regolarizzazione fiscale, ove richiesta, non comporta l esclusione dalla gara, ma l Amministrazione Universitaria provvederà a trasmettere i documenti all Ufficio del Registro per i provvedimenti di competenza. Si richiede inoltre che l Impresa indichi con chiarezza il proprio indirizzo, comprensivo di numero di telefono e fax, ai quali si farà riferimento anche per richiedere la documentazione per gli accertamenti previsti dalla normativa vigente. 6

7 CAMPIONATURA Le Imprese concorrenti, ai fini dell applicazione del parametro di valutazione di cui al successivo punto A) QUALITA /VALORE TECNICO del presente Disciplinare, dovranno, entro le ore 12 del giorno 26/08/2005, a pena di esclusione, provvedere alla consegna ed al relativo montaggio (previo contatto telefonico con l Arch. Luciano Ghio tel. 011/ ), dei seguenti campioni: - porzione di piano e struttura di scrivania; - elemento di armadio con anta cieca; - porzione di parete divisoria con parte cieca e parte vetrata: vetro trasparente con inserita veneziana, vetro opalino e vetro a fasce alternate trasparente / opalino; - sedia operativa su ruote, con le regolazioni richieste; - sedia fissa a 4 gambe; - segmento di rotaia sagomata con funzione di guida completa di sistemi antisbandamento, antiribaltamento ed antideragliamento; - porzione di pedana; - ruota di scorrimento; - volantino completo di maniglia estraibile; - porzione di scaffale bifacciale con interasse minimo fra i montanti pari a 100 cm; - sistema di protezione per il blocco in apertura del corridoio di consultazione. Su ogni campione dovrà essere riportato la denominazione del campione di riferimento nonché l indicazione dell Impresa offerente. Alla presentazione dei campioni verrà rilasciata una ricevuta da parte dell Università. La campionatura dovrà essere ritirata entro il termine perentorio di 10 giorni dalla comunicazione di aggiudicazione della gara, contattando preventivamente l Arch. Luciano GHIO, tel n. 011/ ; in caso di mancato ritiro, l Amministrazione si riterrà libera di disporre della merce depositata. PARAMETRI DI VALUTAZIONE L Amministrazione procederà all aggiudicazione in favore dell offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 19, lettera b), D.Lgs. 24/07/1992 n. 358 e s.m.i., in base ai seguenti parametri di valutazione, indicati in ordine decrescente: A) QUALITA /VALORE TECNICO La valutazione di tale parametro prevede l assegnazione di un punteggio massimo di punti 60 (sessanta). Si precisa che si intende, indicativamente, per qualità/valore tecnico: caratteristiche dei materiali impiegati e delle finiture, aspetto estetico, colore, presenza di certificazioni di istituti o servizi ufficiali riconosciuti e competenti, soluzioni funzionali, varianti propositive in miglioramento. B) PREZZO COMPLESSIVO DELLA FORNITURA AL NETTO DI I.V.A. La valutazione di tale parametro prevede l assegnazione di un punteggio massimo di punti 30 (trenta). L attribuzione del punteggio avverrà sulla base del prezzo complessivo della fornitura, mediante l applicazione della seguente formula aritmetica: punteggio da assegnare all offerta n oggetto di valutazione 7

8 prezzo offerta più bassa PUNTEGGIO OFFERTA n = X 30 prezzo offerta n L offerta economica dovrà essere formulata compilando l apposito modulo offerta secondo le modalità sopra indicate. C) GARANZIA E ASSISTENZA TECNICA GRATUITA La valutazione di tale parametro prevede l assegnazione di un punteggio massimo di punti 5 (cinque) nel caso di offerta che indichi un periodo di garanzia e assistenza tecnica gratuita superiore al periodo minimo previsto di 24 mesi ai sensi dell art. 18 del Capitolato Speciale di Appalto. Si precisa che si intende, indicativamente, per assistenza tecnica presenza e disponibilità di idonea struttura sul territorio per interventi immediati. D) TERMINE DI ESECUZIONE/CONSEGNA La valutazione di tale parametro prevede l assegnazione di un punteggio massimo di punti 5 (cinque) nel caso di offerta di un termine inferiore a quello indicato nell art. 13 del Capitolato Speciale di Appalto. PROCEDURA Il giorno 01/09/2005 alle ore 9.30 presso un aula dell Università degli Studi di Torino, si svolgerà la prima seduta pubblica di gara (del luogo di svolgimento della prima seduta pubblica e di eventuali successive sedute di aggiornamento della medesima, verrà data notizia mediante pubblicazione sul sito internet d Ateneo: nella quale una Commissione, all uopo nominata, procederà ai seguenti adempimenti: - verifica della regolarità dei plichi pervenuti; - apertura dei plichi ed esame dei documenti di cui ai punti 1), 2), 3), 4) e 5) del presente Disciplinare. A conclusione di tale seduta, le buste contenenti le offerte economiche di tutte le Imprese ammesse verranno inserite in un un unica busta, che verrà opportunamente sigillata, firmata dai componenti della Commissione ed affidata in custodia all Ufficiale Rogante. Compiute dette formalità, il Presidente dichiarerà chiusa la prima seduta pubblica di gara e, allontanati i presenti, d intesa con gli altri membri della Commissione, stabilirà le opportune direttive per la prosecuzione dei lavori, fissando una data nella quale procedere, in separata sede, alla valutazione dell offerta di ogni singolo concorrente ammesso, in riferimento ai parametri di valutazione di cui alle lettere A), C) e D) del presente Disciplinare. Al termine di tali lavori la Commissione fisserà data, ora e luogo della seconda seduta pubblica di gara, di cui verrà data comunicazione ai concorrenti mediante pubblicazione sul sito Internet d Ateneo. In apertura di tale seduta saranno resi noti i risultati delle valutazioni effettuate fino a quel momento dalla Commissione. Si procederà quindi all apertura dell offerta economica (Modello Offerta), contenuta nella busta B), di cui al presente Disciplinare ed all individuazione della soglia di anomalia, ai sensi dell art. 19, comma 4, D.Lgs. 24/07/1992 n. 358 e s.m.i. In presenza di offerte ritenute sospette di anomalia (quali le offerte che presentino una percentuale di ribasso superiore di un quinto alla media aritmetica dei ribassi delle offerte ammesse), si 8

9 procederà, in seduta riservata, alla verifica secondo quanto previsto dalla normativa vigente (art. 19 comma 2 e 3, D.Lgs. 24/07/1992 n. 358 e s.m.i.). Al termine di tale fase, nel corso di una successiva terza seduta pubblica di gara, di cui verrà data comunicazione ai concorrenti mediante pubblicazione sul sito internet d Ateneo, dopo aver esposto le risultanze dei lavori relativi alla verifica dell anomalia, la Commissione sommerà ai punteggi attribuiti ai parametri di cui alle lettere A), C) e D), quello assegnato al parametro B), prezzo complessivo della fornitura, in base alla formula sopra riportata, ai fini dell individuazione del punteggio finale complessivo di ogni singola offerta. La Commissione ordinerà poi le Imprese in ordine decrescente e risulterà aggiudicataria l Impresa che avrà conseguito il maggior punteggio totale, quale sommatoria dei parametri di cui ai precedenti punti A), B), C) e D). In caso di offerte conseguenti il medesimo punteggio, si procederà all individuazione dell Impresa aggiudicataria mediante sorteggio. Si procederà all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta, purché la stessa abbia i requisiti di legge. Alle sedute pubbliche di gara sono ammessi a presenziare i rappresentanti legali delle Imprese o loro delegati. L Amministrazione Universitaria, entro dieci giorni dall approvazione degli atti di gara, invierà comunicazione del relativo esito all aggiudicatario ed al concorrente che segue in graduatoria (ex art. 21, comma 1, D.Lgs. 24/07/1992 n. 358 e s.m.i.). L aggiudicatario, entro dieci giorni dalla comunicazione di cui sopra, è tenuto a provare il possesso dei requisiti di capacità tecnica, economica e finanziaria previsti dalla legge, nonché indicati nel bando di gara, mediante presentazione dei seguenti documenti: - attestazioni rilasciate dagli Istituti Bancari citati; - certificati di collaudo e/o di regolare esecuzione delle forniture dichiarate nel Modello Dichiarazioni (Allegato B, lett. q) ai sensi del presente Disciplinare, rilasciate dalle Stazioni appaltanti o privati committenti, recanti le seguenti indicazioni: estremi del contratto, importo e periodo di esecuzione, nonché espressa dichiarazione di regolare esecuzione e buon esito; - copia dei bilanci, con nota di deposito, relativi agli anni 2002/2003/2004 ovvero delle dichiarazioni I.V.A. relative al medesimo periodo; - copia dei certificati INPS/ INAIL/ Cassa Edile di cui al punto t) del presente disciplinare comprovanti la regolarità contributiva dell impresa. L Amministrazione procederà, inoltre, alla diretta acquisizione, presso le Amministrazioni competenti, dei certificati comprovanti le dichiarazioni di assenza di cause ostative previste dalla legge, rese dall Impresa aggiudicataria nel corso della procedura. Non è prevista l anticipazione ai sensi dell art. 5 del D.L. 28/03/1997 n. 79, convertito dalla Legge 28/05/1997 n La cauzione definitiva dovrà essere costituita con le modalità previste dall art. 1 della Legge 10/06/1982 n. 348, nonché dagli art. 30, comma 2 e 2 bis, della Legge n. 109/1994 e s.m.i. e art. 101 D.P.R. n. 554/1999. La cauzione dovrà contenere la clausola a prima richiesta e non potrà contenere il beneficio di cui all art. 1944, comma 2, prima parte c.c. (beneficio di preventiva escussione). Nel caso di concorrente costituito da Imprese riunite, da riunirsi o da associarsi, la cauzione dovrà essere presentata solo dall Impresa Capogruppo ma recare l indicazione di tutte le imprese facenti parte del raggruppamento. 9

10 All aggiudicatario verrà richiesta polizza assicurativa ai sensi dell art. 11 del Capitolato Speciale di Appalto (polizza tipo Contractor s all risks ) che dovrà avere una durata dall inizio della fornitura sino all approvazione del collaudo finale. Termine utile per l esecuzione della fornitura è di 60 (sessanta) giorni naturali, consecutivi e continui decorrenti dalla data del verbale di consegna fatto salvo quanto indicato in sede di offerta. Il contratto sarà stipulato previa acquisizione degli accertamenti previsti dalla legge ed, in particolare, di quelli disposti dalla normativa antimafia (D.Lgs. n. 490/1994 e D.P.R. n. 252/1998 e s.m.i.). Tutte le spese di contratto, gara, bollo, tassa di registro, ecc. sono a carico esclusivo dell Impresa aggiudicataria, senza diritto di rivalsa. L I.V.A. sarà corrisposta nella misura di legge dall Amministrazione Appaltante. La partecipazione alla gara implica, da parte dell Impresa, l accettazione incondizionata di quanto prescritto nel bando di gara, nella documentazione tecnica dell appalto, nonché nella vigente normativa in materia di contratti della Pubblica Amministrazione. Le Imprese concorrenti consentono al trattamento dei propri dati personali, ex D.Lgs. 30/06/2003 n I dati personali dei concorrenti (relativi alla persona giuridica o alle persone fisiche) acquisiti nell ambito del procedimento di gara vengono raccolti dall Università e, in parte, registrati in appositi verbali. I dati personali raccolti nell ambito del procedimento di gara in oggetto saranno, inoltre, diffusi mediante la pubblicazione dei risultati di gara nelle forme prescritte dalla legge. Infine i dati relativi all Impresa aggiudicataria saranno comunicati alle Autorità competenti per l acquisizione degli accertamenti dovuti con riguardo a taluni dei presupposti per la sottoscrizione del contratto. Per eventuali chiarimenti rivolgersi alla Sezione Appalti Area Patrimonio, ai seguenti numeri telefonici: 011/ Dott.ssa Marcella Cusimano. Per ragguagli di natura tecnica rivolgersi all Area Tecnica Arch. Luciano Ghio Tel. n.011/ Il Dirigente Area Patrimonio Ivana Boito 10

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H. Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 DISCIPLINARE DI GARA

AZIENDA USL ROMA H. Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 DISCIPLINARE DI GARA AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 DISCIPLINARE DI GARA LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE E CONSOLIDAMENTO STATICO DEL PADIGLIONE EX FALEGNAMERIA

Dettagli

ART. 1 Ente appaltante

ART. 1 Ente appaltante La Scuola è sede di progetti Istituto Omnicomprensivo Statale San Demetrio Corone (CS) Dirigenza ed Uffici Amministrativi Via Dante Alighieri, n. 146 87069 San Demetrio Corone (CS) Tel. +39 0984 956086

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

STA ST Z A IO Z N IO E U

STA ST Z A IO Z N IO E U MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE CAMPANIA MOLISE UFFICIO DIRIGENZIALE V UFFICIO TECNICO III UNITA OPERATIVA DI CASERTA Via Cesare Battisti

Dettagli

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n.

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. CIG 60528780F1 Pag.1 di 34 INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. 43 GE 08-14 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D.LGS.

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone Prot. n. AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 E intendimento dell Amministrazione Comunale,

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1 Spett.le VERITAS SPA APPROVVIGIONAMENTI BENI E SERVIZI Via Porto di Cavergnago 99 30173 MESTRE VE acquisti@cert.gruppoveritas.it DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

I.1) Umberto I n. 0761/87381, Lo schema di. Protocollo. Per I.2) DI ATTIVITA : SEZIONE II: quinquennio in E TECNICO. gara.

I.1) Umberto I n. 0761/87381, Lo schema di. Protocollo. Per I.2) DI ATTIVITA : SEZIONE II: quinquennio in E TECNICO. gara. Comune di Marta----Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 01010 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www.comune.marta.vt.it Bando di gara Servizio di tesoreria comunale dal 01/01/2014

Dettagli