COMUNE DI CHIARAMONTI ( PROVINCIA DI SASSARI ) P.I TEL FAX

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI CHIARAMONTI ( PROVINCIA DI SASSARI ) P.I. 00253990907 TEL 079569092- FAX 079569631"

Transcript

1 COMUNE DI CHIARAMONTI ( PROVINCIA DI SASSARI ) P.I TEL FAX BANDO INTEGRALE ASTA PUBBLICA Oggetto: Appalto per servizi di pulizia dei seguenti locali di proprietà comunale: CASA COMUNALE Via F.lli cervi n.1; BIBLIOTECA COMUNALE Viale della Resistenza n.18/a; CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Viale Brigata Sassari n.1 Presso l Ufficio Tecnico di questo Comune, è indetta Asta Pubblica per l appalto del servizio di pulizia degli immobili comunali meglio descritti nel Capitolato d appalto, al quale si fa espresso rinvio. La durata del servizio oggetto del presente appalto è fissata in tre anni a partire dal 1 settembre 2006 fino a tutto il 31 agosto (Determinazione n. 726 del ) La gara si terrà con il sistema del pubblico incanto di cui all articolo 6, lettera a) del Decreto Legislativo , n. 157 così come modificato dal Decreto Legislativo , n. 65, con aggiudicazione, ai sensi dell art. 23, comma 1, lettera a), del predetto Decreto, con il criterio del prezzo più basso. Per l espletamento e l aggiudicazione della gara, la stessa è ritenuta valida anche con la presentazione di una sola offerta (purché valida). In caso di discordanza tra l offerta indicata in cifre e quella indicata in lettere, sarà ritenuta valida quella più vantaggiosa per l Amministrazione Comunale. In caso di offerte anomale si procederà ai sensi dell art. 25 del Decreto Legislativo , n. 157 e s.m.i.. Per quanto non espresso nel presente bando si fa riferimento alle indicazioni fornite nel capitolato d appalto, dall allegato A) modello 1, dall allegato A) modello 2, dall allegato B) modulo offerta. Detti atti costituiscono parte integrante e sostanziale del presente bando, pur non essendo allegati. I concorrenti potranno ritirare copia del capitolato speciale di appalto, per formulare l offerta, presso l Ufficio comunale nei giorni dal lunedi al venerdi dalle ore 9:00 alle ore 13:00. Tutti gli elaborati sono disponibili sul sito. Per una più funzionale organizzazione, data e ora del sopralluogo dovranno essere preventivamente concordate con il personale dell ufficio tecnico comunale, tel fax Per la partecipazione alla gara è richiesta, a pena di esclusione, l effettuazione di un sopralluogo presso le sedi nelle quali dovrà essere svolto il servizio, indicate all art. 1 ) del capitolato. A tale fine le Ditte interessate a partecipare alla gara dovranno presentarsi, tramite i propri legali rappresentati o soggetti muniti di apposita delega scritta, direttamente presso tutte le sedi interessate dall appalto nell orario di apertura al pubblico previo appuntamento da concordarsi con l Ufficio Tecnico. A dimostrazione dell avvenuto sopralluogo verrà rilasciata apposita ricevuta indicante il nome della ditta ed il giorno del sopralluogo. Tale ricevuta dovrà essere allegata alla documentazione per l ammissione alla gara

2 L importo dell appalto a base di gara ha un valore complessivo di ,00, I.V.A. esclusa, calcolato per tre anni, euro ,00 annuale oltre I.V.A 20%, ed il finanziamento della spesa è assicurato mediante disponibilità di Bilancio. SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA: Sono ammesse a partecipare alla gara i soggetti elencati nell allegato A Mod. 1, regolarmente iscritti, per il settore di attività corrispondente al servizio da eseguirsi, che non si trovino nelle cause di esclusione previste dall art. 12 del Dlgs 17 marzo 1995, n Il pagamento delle prestazioni avverrà come previsto nel capitolato speciale. Il Responsabile del presente Procedimento è il geom. Antonio Canalis - Area Tecnica. Le Imprese interessate possono partecipare alla gara, facendo pervenire a questo Comune, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, ENTRO E NON OLTRE LE ORE (DODICI) DEL GIORNO: 23 Agosto 2006 è altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano dei plichi, dalle ore 9,00 alle ore 12,00, all Ufficio protocollo del Comune di Chiaramonti sito in Via F.lli Cervi, 1. Apertura offerte: Presso il Palazzo Municipale, il giorno 24 Agosto 2006 ore 10,00. Il recapito del plico resta ad esclusivo rischio del mittente e nessuna responsabilità potrà essere addebitata al Comune di Chiaramonti. Il plico dovrà essere sigillato, controfirmato sui lembi di chiusura e recare la seguente dicitura: OFFERTA PER APPALTO SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI COMUNALI PERIODO 01/09/ /08/2009 DA PARTE DELLA DITTA Esso dovrà contenere, a pena di esclusione, due buste a loro volta sigillate, controfirmate sui lembi di chiusura e recanti le seguenti diciture BUSTA A Documentazione e dovrà contenere: a) L istanza/autocertificazione da compilare e sottoscrivere, utilizzando l allegato A modello 1 e le eventuali autocertificazioni allegato A modello 2. b) la cauzione di 913,02 pari al 2% dell importo posto a base di gara, da prestarsi, a scelta del concorrente, costituita alternativamente: - mediante presentazione di quietanza comprovante il versamento in numerario alla tesoreria comunale, presso il Banco di Sardegna- Chiaramonti; - mediante fideiussione bancaria o polizza assicurativa o polizza rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del D.Lgs 385/93, la cui polizza dovrà essere presentata in originale, contratta con l esclusione del beneficio della preventiva escussione e della decadenza di cui all art del C.C., con la quale il fideiussore si intenda obbligato incondizionatamente, per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta, ad effettuare il versamento della somma garantita presso la tesoreria Comunale su semplice richiesta dell amministrazione appaltante, nonché, in caso di aggiudicazione, di prestare anche la cauzione definitiva e la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale. La cauzione provvisoria prestata dalla ditta aggiudicataria sarà svincolata al momento della sottoscrizione del contratto. - Ai non aggiudicatari la cauzione sarà restituita non appena avvenuta l aggiudicazione definitiva, con determinazione dirigenziale, che avverrà entro gg. 30 dall aggiudicazione provvisoria. c) dichiarazione di un istituto bancario, ovvero di una compagnia di assicurazione, oppure di intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del D.Lgs 385/93,contenente l impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell appalto, a richiesta del concorrente, una fideiussione bancaria o polizza assicurativa fideiussoria, relativa alla cauzione definitiva, in favore della stazione appaltante valida fino alla scadenza del contratto. BUSTA B - Offerta Economica da redigere sul modello appositamente predisposto Allegato B.

3 . Resta inteso che: il recapito del piego rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile; trascorso il termine fissato, non verrà riconosciuta valida alcuna altra offerta, anche se sostitutiva od aggiuntiva di offerta precedente; non saranno ammesse le offerte condizionate o quelle espresse in modo indeterminato o con riferimento ad offerta relativa ad altro appalto; non si farà luogo a miglioria, né sarà consentita, in sede di gara, la presentazione di altra offerta; non sarà dato corso al piego che risulti pervenuto dopo scaduto il termine fissato o che non sia recapitato nel modo richiesto o che, comunque, non sia conforme alle prescrizioni innanzi dettate; si procederà all aggiudicazione dell appalto anche in presenza di una sola offerta; in caso di ribassi uguali si procederà al sorteggio. Il presente Bando costituisce lex specialis del procedimento di gara, per cui si procederà alla esclusione per inosservanza alle prescrizioni in esso contenute, nonché per omissione, incompletezza ed imperfezione della documentazione richiesta. Qualora nel termine di giorni 180 (centoottanta), decorrenti dalla data di ricevimento delle offerte, il Comune non abbia comunicato l esito della gara, le imprese partecipanti avranno facoltà di svincolarsi dalla propria offerta. Alla aggiudicazione definitiva si procederà mediante adozione di Determinazione Dirigenziale, dopo aver acquisito le previste e necessarie certificazioni, attestazioni e verifiche. Codesta Impresa dovrà inoltre scrupolosamente osservare quanto stabilito dalle leggi che disciplinano la materia e, in particolare, quelle previste dalla normativa antimafia, se ed in quanto applicabile. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Geom. Antonio Canalis

4 ALLEGATO A) modello 1 - del legale rappresentante Al COMUNE DI CHIARAMONTI Via F.lli Cervi, CHIARAMONTI (SS) Oggetto: Appalto per servizi di pulizia di locali di proprietà comunale: Il sottoscritto nato a e residente in via Il in qualità di dell Impresa avente il numero di codice fiscale e/o partita I.V.A. il domicilio fiscale il numero di CAP di telefono e di FAX con espresso riferimento alla Ditta che rappresenta, CHIEDE Di essere ammesso al pubblico incanto indicato in oggetto, a cui intende partecipare: IN QUALITA DI IMPRESA SINGOLA DITTA INDIVIDUALE SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO SOCIETÀ IN ACCOMANDITA SEMPLICE SOCIETÀ PER AZIONI SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA SOCIETÀ COOPERATIVA A RESPONSABILITÀ LIMITATA SOCIETÀ COOPERATIVA A RESPONSABILITÀ ILLIMITATA CONSORZIO DI COOPERATIVE Avvertenza: Dovrà essere presentata, a pena di esclusione dalla gara, una dichiarazione conforme alla presente, per ciascuna impresa associata o consorziata. Nel caso la ditta concorrente sia un impresa individuale la sotto riportata dichiarazione deve essere sottoscritta, pena l esclusione dalla gara, dal titolare della stessa. Nel caso la ditta concorrente sia una società di capitale o di persone ovvero cooperativa con due o più rappresentanti legali, la sotto riportata dichiarazione dovrà essere sottoscritta, pena l esclusione dalla gara, dai soggetti come di seguito indicato:

5 - Per le società di capitale e per le società cooperative: da tutti i legali rappresentanti della Società/Cooperativa in caso di amministrazione congiunta, ovvero da un solo legale rappresentante in caso di amministrazione disgiunta; - Per le Società in Accomandita Semplice: da tutti i soci accomandatari in caso di amministrazione congiunta, da uno dei soci accomandatari nel caso di amministrazione disgiunta; - Per le Società in Nome Collettivo: da tutti i soci in caso di amministrazione congiunta, da uno dei soci della S.n.c. nel caso di amministrazione disgiunta; CONSAPEVOLE delle sanzioni penali previste per chi dichiara il falso, esibisce atti falsi o non corrispondenti a verità; che quanto dichiarato potrà essere verificato presso gli organi della pubblica amministrazione competente, sia a campione in tempi successivi o qualora sussistano ragionevoli dubbi sulla veridicità del contenuto della presente autocertificazione; che se da un controllo emerge la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni decade da benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera; D I C H I A R A - di aver preso conoscenza delle circostanze generali e delle condizioni contrattuali che possono influire sull esecuzione del servizio e che hanno influito sulla determinazione del prezzo; - che il ribasso offerto rimarrà fisso ed invariabile; - che nel redigere l offerta ha tenuto conto degli obblighi connessi alle disposizioni in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori, nonché alle condizioni del lavoro; - che l Impresa partecipa alla gara solo e soltanto nella forma giuridica indicata e che non presenta altra offerta in associazione o sotto diversa ragione sociale; - che non presentano offerta Imprese sue controllanti, controllate, collegate, ovvero altri soggetti giuridici rientranti nelle ipotesi di cui all art del codice civile; - che la ditta rappresentata, avente il codice di attività (indicare) il capitale sociale di (indicare questo ultimo dato solo nel caso di Società di Capitale, altrimenti depennare), è iscritta nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di, con il n., per la seguente attività: (descrivere sommariamente le voci riportate nel certificato, in particolare quelle inerenti l oggetto dell appalto)

6 - che le persone designate o delegate a rappresentare legalmente l Impresa sono le seguenti : (indicare nominativo, luogo di nascita, data di nascita e residenza del titolare, se trattasi di impresa individuale; di ogni componente, se trattasi di società in nome collettivo; di ogni socio accomandatario, se trattasi di società in accomandita semplice; di ogni amministratore munito di poteri di rappresentanza, per qualsiasi altro tipo di società) - che l Impresa è iscritta alle seguenti posizioni: INAIL N. della Provincia di ; INPS N. della Provincia di ; che l impresa non rientra nelle ipotesi previste dalla legge 12 Marzo 1999, n. 68; che l Impresa non si è avvalsa dei piani individuali di emersione ai sensi del Decreto Legge 25 Settembre 2002, n. 210, convertito con la legge 22 Novembre 2002, n. 266; che l Impresa è iscritta al n. Cooperative della Provincia di del Registro Prefettizio delle (in caso di Cooperativa); che l Impresa è iscritta al n. dello schedario generale della cooperazione presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale (in caso di Consorzio); ai sensi dell art. 47 del DPR , n. 445 Dichiara altresì - che l Impresa che rappresenta non si trova in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo ed in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la legislazione del proprio stato, ovvero non ha in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni e non versa in stato di sospensione dell attività commerciale; - che nei propri confronti non è stata pronunziata una condanna, con sentenza passata in giudicato ovvero sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell art. 444 del Codice di Procedura Penale, per qualsiasi reato che incida sulla sua moralità professionale o per delitti finanziari;

7 - di applicare a favore dei lavoratori dipendenti e/o, in quanto cooperativa, anche verso i soci condizioni normative retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti di lavoro e dagli accordi locali in cui si svolge il servizio, se più favorevoli nei confronti dei suddetti soggetti rispetto a quelle dei contratti di lavoro e degli accordi del luogo in cui ha sede la ditta, nonché di rispettare le norme e le procedure previste dalla legge , n. 55 e successive modificazioni ed integrazioni; - che non ha commesso un errore grave nell esercizio della propria attività professionale; - che l Impresa che rappresenta è in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali in favore dei lavoratori dipendenti, secondo la legislazione del proprio stato; - che l Impresa che rappresenta ed egli stesso sono in regola con gli obblighi relativi al pagamento delle imposte e delle tasse secondo la legislazione del proprio stato; - che non si è reso gravemente colpevole di false dichiarazioni nel fornire informazioni previste dalla legge per la partecipazione agli appalti; - che l Impresa è in possesso della capacità finanziaria ed economica; (per le imprese che occupano più di 35 dipendenti e per le imprese che occupano da 15 a 35 dipendenti che abbiano effettuato una nuova assunzione dopo il ) che la ditta rappresentata è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, ex articolo 17 della legge 12 marzo 1999, n. 68; oppure (per le imprese che occupano meno di 15 dipendenti ovvero da 15 fino a 35 dipendenti che non abbiano effettuato nuove assunzioni dopo il ) che la ditta rappresentata si trova nella condizione di non assoggettabilità agli obblighi di assunzioni obbligatorie di cui alla legge n.68/1999; - che non ha procedimenti in corso ai sensi dell art. 416/bis del codice penale Ai sensi e per gli effetti del T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, approvato con DPR 28 Dicembre 2000, n. 445, viene allegata copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore. Data Timbro dell Impresa e firma Legale Rappresentante

8

9 ALLEGATO A) modello 2 - delle persone munite di poteri La dichiarazione che segue è esente dall imposta di bollo ai sensi dell articolo 37 del DPR 445/2000. Avvertenza: 1. La successiva dichiarazione deve essere resa, pena l esclusione dalla gara: dal titolare dell impresa concorrente, se trattasi di ditta individuale; da tutti gli amministratori muniti di potere di rappresentanza compresi i soggetti che assumono la rappresentanza legale in caso di assenza o impedimento del soggetto titolare di detto potere, se trattasi di società di capitali, cooperative e loro consorzi; da tutti i soci, se trattasi di società in nome collettivo; da tutti i soci, accomandatari se trattasi di società in accomandita semplice; da tutti coloro che rappresentano stabilmente la ditta nel territorio dello Stato, se trattasi di società di cui all articolo 2506 del codice civile. I sottoscritti 1), nato a il residente nel Comune di Provincia Stato Via/Piazza, nella sua qualità di 2), nato a il residente nel Comune di Provincia Stato Via/Piazza, nella sua qualità di 3), nato a il residente nel Comune di Provincia Stato Via/Piazza, nella sua qualità di 4), nato a il residente nel Comune di Provincia Stato Via/Piazza, nella sua qualità di della Ditta con sede nel Comune di Provincia Stato Via/Piazza con codice fiscale numero e con partita IVA numero consapevoli del fatto che, in caso di mendace dichiarazione, verranno applicate nei loro riguardi, ai sensi dell articolo 76 del DPR , N. 445, le sanzioni previste dal codice penale e delle leggi speciali in materia di falsità negli atti, oltre alle conseguenze amministrative previste per le procedure relative agli appalti di servizi, d i c h i a r a n o ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR , N. 445, di non trovarsi essi stessi, né la ditta che rappresentano, in alcuna delle situazioni di cui all art.12 del D.Lgs , n.157 così come modificato dal D.Lgs , n.65. 9

10 Per i concorrenti con sede non in Italia alla predetta autocertificazione deve essere aggiunta, pena l esclusione dalla gara, una dichiarazione resa da ciascun soggetto sopra indicato, la quale attesti che non è mai stata pronunciata, nei propri confronti, una condanna con sentenza passata in giudicato, per qualsiasi reato che incida sulla moralità professionale; se tale dichiarazione è in tale Stato non prevista, è sufficiente la produzione di una dichiarazione solenne, resa innanzi ad una autorità giudiziaria o amministrativa, ad un notaio o ad un organismo professionale qualificato, autorizzati a riceverla in base alla legislazione dello Stato stesso, che ne attesti l autenticità. Appongono la sottoscrizione, consapevoli delle responsabilità penali, amministrative e civili verso dichiarazioni false ed incomplete. Avvertenza: Allegare, pena l esclusione dalla gara, fotocopia, di uno dei documenti di identità e di riconoscimento previsti all art. 35 del DPR 445/2000, in corso di validità, di ciascuno dei soggetti dichiaranti. In tale caso le firme in calce alla predetta dichiarazione non dovranno essere autenticate, ai sensi dell articolo 38, comma 3, del DPR , n Ai sensi dell art. 45, comma 3, del DPR 445/2000. Tale fotocopia del documento di riconoscimento dovrà essere completa in ogni sua parte (firma del titolare del documento, estremi del documento medesimo quali il numero attribuito, l Ente che lo ha rilasciato, la data di rilascio e la data di scadenza). Ove il documento di identità e di riconoscimento non sia in corso di validità, gli stati, le qualità personale ed i fatti in esso contenuti possono essere comprovati mediante esibizione dello stesso, purché l interessato dichiari, in calce alla fotocopia del documento, che i dati contenuti nel documento non hanno subito variazioni dalla data del rilascio. Qualora la presente dichiarazione presenti la firma del sottoscrittore impropriamente autenticata ai sensi dell articolo 21, comma 2 del DPR 445/2000, la stessa sarà comunque ammessa alla gara. I DICHIARANTI FIRME Sig. In qualità di Sig. In qualità di Sig. In qualità di Sig. In qualità di 10

11 Spett.le SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CHIARAMONTI (SS) Allegato B) In Bollo OGGETTO: OFFERTA RIBASSO gara per servizi di pulizia di locali di proprietà comunale. Il sottoscritto nato a residente nel Comune di...provincia.. Stato Via Legale Rappresentante della Ditta..... con sede nel Comune di.....provincia... Stato.Via.... e con Partita I.V.A. Numero Telefono.. Cellulare..Fax... Indirizzo con espresso riferimento alla Ditta che rappresenta, che concorre alla gara in oggetto DICHIARA DI OFFRIRE UN RIBASSO PARI AL % (DICONSI PER CENTO) SUL PREZZO POSTO A BASE DI GARA., TIMBRO DELLA DITTA E FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE (di cui si allega copia fotostatica del documento di identità in corso di validità) 11

12 COMUNE DI CHIARAMONTI ( PROVINCIA DI SASSARI ) P.I TEL FAX CAPITOLATO D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DI LOCALI COMUNALI PER IL TRIENNIO 2006/2009 ARTICOLO 1 I lavori oggetto del presente appalto comprendono tutte le operazioni necessarie per la pulizia a perfetta regola d arte degli spazi, dei locali, degli impianti, degli arredi e di quanto altro pertinente agli stabili sottoindicati, il tutto per una superficie di mq 790.così suddivisa: - CASA COMUNALE Via F.lli Cervi n.1 mq BIBLIOTECA COMUNALE Viale della Resistenza n.18/a mq CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Viale Brigata Sassari n.1 mq. 445 Si indicano, in linea generale, gli interventi da effettuare con l avviso che quanto qui di seguito elencato costituisce un minimo da rispettare in ogni caso : La pulizia di superfici orizzontali interne ed esterne: Pavimenti, soffitti, contro soffitti, ecc., cortili terrazze, balconi, rampe, portici, ecc.; La pulizia di superfici verticali interne ed esterne: pareti, vetri, infissi, tende, balaustre, parapetti di balconi, ecc.; La pulizia di scale, ringhiere, grate, cancelli, ascensori, intercapedini, ecc.; La pulizia di apparecchi igienici sanitari, la sostituzione di asciugamani a rotolo, carta igienica, saponi, ecc.; La pulizia di plafoniere; La pulizia e lo svuotamento dei cestini getta carta, ecc.; La pulizia delle dotazioni di mobili ed arredi ed apparecchiature, dei cartoni degli archivi, dei volumi delle biblioteche, ecc. adottando i più moderni ed efficienti sistemi di asportazione sistematica, integrale e radicale di polvere, rifiuti, sudiciume, ecc.; Nell esecuzione dei lavori dovranno essere adottati tutti gli accorgimenti ed impiegati tutti i prodotti e le attrezzature necessarie ad impedire la liberazione di polvere negli ambienti ed in particolare si eviterà l utilizzo di scope e tecniche di pulizia a secco, privilegiando l utilizzo di aspirapolvere filtranti, spazzole munite di filtri aspiranti, pulizie ad umido e panni per pulizie trattanti per trattenere elettrostaticamente la polvere. Aspirapolvere, battitapetto, spazzole elettriche e simili attrezzature dovranno essere sempre muniti di dispositivo di aspirazione e filtrazione. La spazzatura a secco dovrà essere limitata di norma a locali e spazi all aperto e alla raccolta di materiali grossolani. Le acque di lavaggio degli stracci da pavimento e degli oggetti di uso similare saranno cambiate con grande frequenza ed addizionate di soluzioni disinfettanti ed eventualmente detergenti. I lavori elencati sommariamente in precedenza dovranno essere effettuati con le periodicità di seguito indicate e nel rispetto degli orari e delle scadenze convenute. La ditta è comunque obbligata, al di là delle periodicità fissate, in caso di eventi imprevisti o accidentali, che richiedano interventi limitati di pulizia, ovvero laddove occorra ripristinare una situazione di funzionalità e/o decoro, a far intervenire i propri addetti su richiesta degli uffici, per ripristinare nel più breve tempo possibile lo stato d igiene e decoro dei locali. ARTICOLO 2 12

13 La pulizia dei suddetti stabili dovrà essere effettuata con le frequenze di seguito indicate : UFFICI COMUNALI : sei interventi la settimana dal lunedi al sabato, nell arco dell intero anno. LOCALE BIBLIOTECA: due interventi la settimana il mercoledi e il venerdi nell intero arco dell anno. CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE: cinque interventi la settimana dal lunedi al venerdi. ARTICOLO 3 Il servizio, in funzione della frequenza con cui si svolgerà, è stato diviso in pulizia: GIORNALIERA, QUINDICINALE, MENSILE, STRAORDINARIA, ANNUALE, come di seguito specificato. 3.1 PULIZIE GIORNALIERE a- Scopatura ad umido o con feltro anti polvere trattato anti staticamente di tutti i pavimenti delle stanze, scale, corridoi anticamere, ripostigli. L intervento dovrà riguardare le superfici sottostanti cassettiere, mobili o altri arredi di facile rimozione. b- Lavaggio e disinfezione con prodotti idonei dei pavimenti di tutti i locali compresi i servizi igienici, scale e corridoi di pertinenza. b- Lavaggio e disinfezione con appropriati materiali di tutti gli impianti igienici e dei servizi maiolicati, rifornimento, quando necessario, dei distributori di carta igienica sapone, etc. con materiale e attrezzatura fornita dalla ditta aggiudicataria; c- Aspiratura e battitura dei tappeti netta piedi. d- Svuotatura e pulizia dei cestini getta carte, rimozione del materiale cartaceo di scarto, rimozione e trasporto dei sacchi dell immondizia per l eliminazione osservando il calendario vigente per la raccolta differenziata. Pulitura in umido degli arredi da tavolo e dell oggettistica in dotazione. e- Pulizia dopo ogni utilizzo, e comunque entro la disposizione impartita dal dirigente preposto, della sala consiliare sita in Via Brigata Sassari. c- spolveratura ad umido dei piani di lavoro, dei piani di appoggio e delle superfici orizzontali in genere. Sono esclusi i piani sovrastanti gli armadi, quelli degli archivi morti, i piani occupati da atti, documenti, volumi e fascicoli dovranno essere puliti nelle parti libere, mentre nella parti ingombre da tale materiale cartaceo la pulizia dovrà riguardare la parte superiore della pila di documenti, fascicoli e volumi, avendo cura di non disordinarli e, dovrà essere effettuata a secco. 3.2 PULIZIE QUINDICINALI a- pulizia delle vetrate interne e delle porte d ingresso e dei davanzali. b- disinfezione apparecchi telefonici e tastiere computer con materiale idoneo. c- Spolveratura dei piani superiori degli armadi. d- rimozione delle scrivanie e di ogni altro mobile facilmente spostabile al fine di effettuare una accurata pulizia del pavimento sottostante ai mobili stessi; e- lucidatura di tutte le maniglie e cremonesi esterne con apposito prodotto; f- spolveratura e pulizia degli apparecchi di illuminazione, dei radiatori e dei termosifoni. g- Spolveratura, mediante attrezzatura specifica, di divani, poltrone, poltroncine e sedie rivestite anche parzialmente. 13

14 3.3 PULIZIE MENSILI a) Pulitura, lavaggio e disinfezione di tutte le pareti dei locali adibiti a servizi igienici. b) Lavaggio delle vetrate e delle porte d ingresso: c) Lavatura dei vetri delle finestre e dei relativi infissi. d) Lavatura delle porte a vetri delle stanze e dei relativi infissi. e) Lavaggio e disinfezione dei pavimenti, l intervento dovrà riguardare anche le superfici sottostanti le cassettiere, mobili e arredi di facile rimozione. f) Spolveratura ad umido, in aggiunta agli interventi previsti con diversa cadenza, per i piani e le superfici orizzontali in genere, degli arredi, della apparecchiatura, degli elementi dei radiatori, dei piani sovrastanti gli armadi, dei davanzali interni ed esterni, delle cornici e vetri dei quadri, degli arredi da tavolo e dell oggettistica in dotazione. g) Spolveratura con aspirapolvere a mano di tendaggi, divani, poltrone, poltroncine e sedie rivestite anche parzialmente, delle scaffalature e del loro contenuto senza movimentazione degli stessi, dell esterno degli apparecchi di illuminazione. 3.4 PULIZIE STRAORDINARIE Devono essere eseguite pulizie straordinarie dei locali ogni qualvolta le stesse si rendano necessarie a seguito di lavori di manutenzione o di ammodernamento eseguiti da muratori, pittori, elettricisti ed operai in genere. Per tali pulizie, se di impegno e consistenza fuori dal comune, si concorderà di volta in volta separato compenso. 3.5 PULIZIE ANNUALI Nel mese di dicembre e nel mese di giugno la ditta dovrà provvedere ad effettuare una pulizia generale dello stabile, effettuando quanto previsto ai punti , nonché spolveratura delle pareti e soffitti di tutti gli ambienti, dei portoni, delle finestre, delle tende e lampadari. ARTICOLO 4 Per l espletamento dei servizi sopra elencati e di tutti quelli che, se anche non elencati, dovranno essere effettuati per mantenere i locali in perfetto stato di pulizia, l appaltatore si impegna ad utilizzare tutto il personale necessario che presterà la propria opera a perfetta regola d arte. Il servizio dovrà essere svolto in orari tali da non intralciare il normale svolgimento delle attività d ufficio e secondo fasce orarie e calendari da prefissare d intesa con L amministrazione in relazione alle specifiche esigenze degli edifici interessati. Gli orari saranno fissati e variati eventualmente in corso di contratto da questa Amministrazione, in relazione alle proprie esigenze funzionali anche a riguardo alla normativa contrattuale vigente per il settore pulizia. ARTICOLO 5 Resta pattuito che al personale incaricato di effettuare la pulizia è fatto tassativo obbligo di vietare in modo assoluto l ingresso nei locali a chiunque, ivi compresi i dipendenti dell appaltante stesso, in orario diverso da quello stabilito per il personale dell appaltante. Tale pattuizione non è da applicare, ovviamente, nei confronti del personale che, di volta in volta, risulterà appositamente autorizzato dall appaltatore il quale provvederà in tal caso, ad informare i dipendenti incaricati dall appaltatore. ARTICOLO 6 14

15 Per i primi tre mesi l appalto si intenderà conferito a titolo di prova al fine di consentire all Amministrazione Comunale una valutazione ampia e complessiva del rapporto. Durante tale periodo l Amministrazione Comunale potrà, a suo insindacabile giudizio, recedere dal contratto in qualsiasi momento mediante semplice preavviso di quindici giorni da comunicare all appaltatore con lettera raccomandata con avviso di ricevimento. All iniziativa di recesso l Amministrazione Comunale non potrà essere opposta, da parte dell appaltatore, la circostanza di avere effettuato servizi di pulizia nei locali oggetto dell appalto in periodi precedenti, anche se contigui, alla data iniziale del presente rapporto contrattuale. Nella eventualità del recesso di cui al precedente comma, all appaltatore spetterà il solo corrispettivo dei servizi espletati, esclusi ogni altro rimborso o indennizzo a qualsiasi titolo e ogni ragione di qualsiasi genere. ARTICOLO 7 Gli addetti al servizio di pulizia dovranno possedere una adeguata capacità operativa Professionale ed essere qualificati per gli interventi che andranno ad eseguire, dotati di tutte le conoscenze teorico/pratiche indispensabili; pertanto l appaltatore è tenuto ad aggiornare e formare i propri dipendenti in merito alle tecniche, ai macchinari ed alle procedure da utilizzare per operare secondo le modalità operative che garantiscono le finalità e l igienicità dell intervento previsto. In particolare dovrà porsi attenzione al rispetto di : Dosaggio dei prodotti detergenti e disinfettanti Presupposti applicativi per l efficacia dell azione battericida dei disinfettanti Utilizzo di macchinari Rispetto delle norme di sicurezza ed igiene del lavoro. Ogni operatore dovrà essere dotato di divisa provvista di contrassegno aziendale, con l obbligo di indossarla, pulita ed in ordine, durante il servizio e dovrà esporre un cartellino di riconoscimento indicante il nominativo della ditta e del dipendente. ARTICOLO 8 L Amministrazione Comunale ha la facoltà di chiedere l allontanamento di chiunque contravvenga alle disposizioni in materia comportamentale. Gli addetti che avranno rapporti con il personale dell Amministrazione Comunale o, eventualmente con il pubblico che accede presso gli uffici, dovranno mantenere un comportamento educato e disponibile. Non è consentito l uso, senza la dovuta autorizzazione, di apparecchiature o materiale di ogni tipo di proprietà dell Amministrazione Comunale. Ogni oggetto eventualmente smarrito o ritrovato dovrà essere consegnato al Responsabile dell Appalto. A lui dovranno essere segnalati inconvenienti vari, necessità di riparazioni ed ogni tipo di disguido riscontrato nell ambito del lavoro. E fatto obbligo a tutto il personale della ditta di osservare e far osservare scrupolosamente tutte le norme inerenti la sicurezza nell impiego di attrezzature e macchinari e di far rispettare i criteri di salvaguardia dell ambiente nell impiego di prodotti e di economicità nell uso dell energia elettrica. Ogni operatore dovrà essere in possesso delle certificazioni anche di carattere sanitario previste dalla vigente normativa. ARTICOLO 9 15

16 L appaltatore si obbliga : a- A comunicare all appaltante le generalità e tutti gli altri dati riguardanti i dipendenti che esso appaltatore intende adibire al servizio di pulizia oggetto del presente contratto, e cioè al fine di consentire all appaltante l esatta individuazione delle persone che hanno accesso nei propri locali. b- A stipulare apposita polizza con una compagnia di Assicurazione, che copra i rischi di responsabilità civile per danni a cose e/o persone comunque arrecati nello svolgimento del servizio di pulizia con un massimale non inferiore a ,00 (euro ottantamila), polizza da stipulare entro 30 giorni dalla comunicazione di aggiudicazione, pena la risoluzione del rapporto contrattuale con le modalità e le conseguenze di cui all ultimo comma del successivo articolo 18. c- A esonerare immediatamente dal servizio quei propri dipendenti dei quali l appaltante, a proprio insindacabile giudizio chiedesse immediatamente l allontanamento. E ciò nonostante che esso appaltatore sia l unico ed esclusivo datore di lavoro degli addetti al servizio di pulizia oggetto del presente contratto. d- A curare che durante lo svolgimento del servizio i propri dipendenti tengano un comportamento rispettoso verso le persone e riservato nella manipolazione di documenti presenti negli uffici, pena l immediato allontanamento dal posto di lavoro su semplice richiesta del Funzionario responsabile. e- A provvedere, a propria cura e spese, al pagamento di tutti gli oneri salariali, contributivi e previdenziali relativi ai propri dipendenti, in base alle condizioni legislative e regolamentari già in vigore e che venissero in seguito emanate in materia; esonerando, comunque, l appaltante da ogni eventuale responsabilità civile e/o penale circa la regolarità della manodopera impiegata nel servizio di cui al presente appalto. f- A tenere a disposizione del Comune i libri matricolari e paga per eventuali ispezioni intese ad accertare l osservanza di ogni norma o disposizione di legge vuoi agli effetti normativi e retributivi, vuoi per quanto concerne gli adempimenti assistenziali, assicurativi e previdenziali. g- Al rispetto nei confronti dei propri dipendenti, delle leggi sul lavoro in vigore e dei contratti collettivi di categoria cui esso appaltatore aderisce e si assume ogni responsabilità per eventuali infortuni ai dipendenti medesimi e per i danni a persone o cose che potranno provocare. h- A dare esecuzione all appalto nella forma più scrupolosa, esatta e completa. ARTICOLO 10 Sono a carico dell appaltatore : a)- Tutto il materiale (sapone, acidi, disinfettanti, strofinacci, scope, ecc.), l attrezzatura (scale, aspirapolvere, ecc.) necessari per i lavori di cui ai punti precedenti ad eccezione dell acqua ed energia elettrica che sono forniti dall appaltante e il cui consumo dovrà essere contenuto, dai dipendenti della ditta appaltatrice, nel minimo indispensabile. b)- Il rifornimento di carta igienica, sapone, salviette asciugamani. c)- Le eventuali rotture di vetri, cristalli, ecc. danni a mobili ed agli impianti in genere dovuti ad incuria o disattenzione del personale adibito ai lavori. Tali danni saranno risarciti a semplice richiesta dell appaltante. 16

17 ARTICOLO 11 L inadempimento anche parziale, agli obblighi di cui al precedente articolo 9, riscontrato a proprio insindacabile giudizio dall appaltante e contestato per iscritto all appaltatore e da quest ultimo non sanato immediatamente, darà all appaltante la facoltà di applicare a carico dell appaltatore una penale giornaliera di euro 150,00, senza pregiudizio del rimborso delle spese che l appaltante stesso avesse sostenuto per sopperire ai riscontrati inadempimenti, penalità e spese da prelevare, previa comunicazione all appaltatore, dal corrispettivo di appalto relativo al mese in corso all atto dell adempimento. ARTICOLO 12 L appaltatore garantisce l idoneità, l onestà e la correttezza di tutti i propri dipendenti destinati all esecuzione del presente appalto ed assume a proprio carico ogni eventuale danno o molestia che, nel corso dell appalto, potessero comunque derivare all appaltante, ai dipendenti di questo, nonché alle cose di sua pertinenza. ARTICOLO 13 Il presente contratto ha la durata di anni 3 (tre) con decorrenza dal 1 settembre 2006 al 30 agosto Non è consentito il rinnovo tacito del presente e pertanto entro tre mesi dalla scadenza, l amministrazione dovrà accertare la sussistenza di ragioni di convenienza e di pubblico interesse per l eventuale riconferma del contratto medesimo e, ove si verifichi detta sussistenza, si comunicherà al contraente la volontà di procedere alla rinnovazione. In caso di rinnovo, l aumento dell importo contrattuale non potrà essere superiore agli indici dei prezzi al consumo espressi in termini percentuali dall ISTAT. ARTICOLO 14 Il deposito cauzionale provvisorio viene stabilito in misura del 2% dell importo a base d asta, mentre il deposito cauzionale definitivo, è stabilito in misura del 5% (cinque per cento) dell importo di aggiudicazione al netto del ribasso d asta. ARTICOLO 15 Il prezzo di appalto, da assoggettare a ribasso, spettante all appaltatore per lo svolgimento del servizio viene stabilito in complessive euro ,00, più IVA, che verrà corrisposto all appaltatore in rate mensili posticipate, dietro presentazione di regolare fattura in originale. Detto importo, decurtato del ribasso d asta, resterà invariato per tutta la durata del contratto. Dette somme verranno liquidate entro 15 giorni del mese successivo a quello di competenza e a presentazione di regolare fattura. ARTICOLO 16 17

18 E fatto divieto di subappaltare tutti o parte dei lavori di cui al presente appalto senza il preventivo consenso scritto dell Amministrazione Comunale, pena l immediata risoluzione del contratto e l incameramento della cauzione. ARTICOLO 17 Sono a totale carico dell appaltatore le spese di bollo, i diritti e le spese di contratto nonché ogni altro onere fiscale presente e futuro che per legge non sia inderogabilmente posto a carico dell appaltante. ARTICOLO 18 In caso di arbitraria sospensione del servizio da parte dell appaltatore, L amministrazione Comunale, oltre all applicazione delle trattenute e delle penali di cui al precedente articolo 11, provvederà, ove lo ritenga opportuno, alla esecuzione in danno dei lavori sospesi, addebitando alla ditta appaltatrice la spesa eccedente la quota di canone trattenute, salvo restando ogni altra ragione o azione. Qualora l arbitraria sospensione del servizio, anche se limitata ad un solo edificio interessato, dovesse protrarsi per un periodo continuativo della durata di tre giorni, l Amministrazione Comunale ha piena facoltà di ritenere il contratto risoluto e conseguentemente provvedere all incameramento del deposito cauzionale definitivo, salva l azione di risarcimento del maggior danno subito e salva ogni altra azione che l Amministrazione Comunale ritenesse opportuno intraprendere a tutela dei propri interessi. ARTICOLO 19. Per tutti gli effetti di legge e di contratto, la Ditta appaltatrice, con la sola partecipazione alla gara, assume l obbligo di eleggere domicilio legale presso la Sede Comunale, comunicandone l esatto recapito. Le comunicazioni e le notificazioni saranno effettuate a mezzo di messo comunale, salvi i casi nei quali è stabilita la lettera raccomandata. ARTICOLO 20. Per tutto quanto non esplicitamente non previsto nel presente capitolato, l appalto sarà disciplinato dal Codice Civile e dalle norme e regolamenti vigenti in materia. 18

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia ordinaria della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven, 48 Roma. CIG 6220354E7E ARTICOLO 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali.

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. SERVIZIO SEGRETERIA AA.GG. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. Pontecagnano Faiano,lì 28.07.2005 (Aggiornamento 4.08.2005) INDICE ART.1 NORME DI

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CITTÀ DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARTINA FRANCA - Piazza Roma, 32-74015 Martina Franca (Ta) Tel. 0804836111

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli