XXXVIII Convegno Nazionale di Studi di Medicina Trasfusionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "XXXVIII Convegno Nazionale di Studi di Medicina Trasfusionale"

Transcript

1 Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia XXXVIII Convegno Nazionale di Studi di Medicina Trasfusionale SIMTI Federico Fellini, Amarcord: il Grand Hotel, Collezione Renzi settembre 2008 Rimini Palacongressi della Riviera di Rimini PROGRAMMA DEFINITIVO O

2 The Gambro BCT service, quality, and commitment you know with a new name CaridianBCT XXXVIII CONVEGNO NAZIONALE DI STUDI DI MEDICINA TRASFUSIONALE RIMINI, ITALY, SEPTEMBER 2008 BOOTH NUMBER: 52/53 To learn more about our name change and our Mirasol Pathogen Reduction Technology, please visit our booth at the SIMTI National Congress You are also invited to attend our workshop: Thursday, , 13:00-14:30, room Sala Magenta New Advances in Pathogen Reduction Technologies The Mirasol System

3 Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia SIMTI XXXVIII Convegno Nazionale di Studi di Medicina Trasfusionale settembre 2008 Rimini Palacongressi della Riviera di Rimini PROGRAMMA DEFINITIVO

4 Indice Presentazione 3 Comitati 5 Programma del convegno 7 Programma per giorno - Mercoledì 24 settembre 31 Programma per giorno - Giovedì 25 settembre 32 Programma per giorno - Venerdì 26 settembre 33 Programma per giorno - Sabato 27 settembre 34 Piantine area congressuale 35 Piantine uscite di sicurezza 39 Informazioni utili 41

5 Presentazione Cari Colleghi, sono lieto di dare a tutti Voi il benvenuto a Rimini per il XXXVIII Convegno Nazionale di Studi di Medicina Trasfusionale. La nostra società scientifica continua con l organizzazione di questo Convegno il cammino iniziato con Firenze e Paestum nel promuovere un evento scientifico nazionale con forti valenze internazionali e con grandi temi della Medicina Trasfusionale da porre alla attenzione e alla discussione. Il Convegno di Rimini è focalizzato sui temi fondamentali della terapia trasfusionale: verranno presentati in questa sede i risultati del lavoro che SIMTI sta conducendo nel produrre raccomandazioni per un corretto impiego di emocomponenti e plasmaderivati e questa sarà l occasione per confrontare le nostre esperienze con quelle di altri settori italiani della medicina e con esperti internazionali di varie discipline. Il Convegno è anche l occasione di un confronto, mai così ravvicinato, con le Istituzioni e le Associazioni del Volontariato per ricercare soluzioni condivise, nei campi di interesse comune. Questo sarà un Convegno impegnativo, dunque, con sessioni importanti e numerose, che ci dovranno vedere attivi e partecipi e che sicuramente aiuteranno tutti noi a rispondere sempre meglio alle grandi aspettative di qualità e di rigore etico e professionale che il mondo sanitario e la società civile oggi esigono da noi. A nome del Consiglio Direttivo un grazie di cuore per la Vostra presenza e per la partecipazione attiva che sicuramente darete. Giuseppe Aprili Presidente SIMTI 3

6 Dear Colleagues, I am pleased to welcome you in Rimini to the XXXVIII National Congress of the Italian Society of Transfusion Medicine and Immunohaematology. We are, therefore, continuing the process, started in Florence and Paestum, of organizing a large, national scientific event, with great international value, on the important topics of Transfusion Medicine for consideration and discussion. The Congress in Rimini will be focused on the fundamental issues of transfusion therapy: the results of ongoing work by SIMTI the production of recommendations on the correct use of blood components and plasma derivatives will be presented and the meeting will be the occasion for comparing our experience with that of Italian colleagues from other sectors of medicine and international experts in various fields. The Congress will also be the occasion for close exchanges with institutions and voluntary associations in order to identify shared solutions to problems of common interest. It will be an exacting Congress, with numerous, important sessions. I trust that these will be rewarded with active interest and participation since they will undoubtedly help us all to reach the high levels of quality and professional and ethical rigour that the health care system and society rightly demand of us nowadays. On behalf of the SIMTI National Board, I thank all of you for your presence and for your active participation. Giuseppe Aprili President of SIMTI 4

7 Presidente del Convegno Giuseppe Aprili Comitato Scientifico Segreteria Scientifica Giuseppe Aprili, Verona Stefano Antoncecchi, Monopoli Pietro Bonomo, Ragusa Alberto Catalano, Vallo della Lucania Augusto D Angiolino, Roma Walter Geremicca, Crotone Giuliano Grazzini, Roma Pier Mannuccio Mannucci, Milano Giorgio Reali, Genova Massimo Ripamonti, Trento Laura Salvaneschi, Pavia Ivana Tomasini, Ravenna Claudio Velati, Sondrio Alberto Zanella, Milano Alessandro Zanetti, Milano Paolo Zucchelli, Bologna Claudio Velati, Sondrio (Coordinatore) Stefano Antoncecchi, Monopoli Alberto Catalano, Vallo della Lucania Ivana Tomasini, Ravenna Segreteria Nazionale SIMTI Via Principe Amedeo 149/d Roma Tel / Fax

8 Moderatori e Relatori Rosanna Abbate, Firenze Jean-Pierre Allain, Cambridge (UK) Georges Andreu, Paris (F) Stefano Antoncecchi, Monopoli Giuseppe Aprili, Verona Silvana Aristodemo, Firenze Giorgio Assali, Monza Sandra Bagnara, Ravenna Francesco Bennardello, Ragusa Pierluigi Berti, Aosta Monica Bettoni, Roma Pietro Bonomo, Ragusa Alberto Bosi, Firenze Giuseppe Bresolin, Reggio Calabria Pietro Caironi, Milano Luigi Cardini, Firenze Alberto Catalano, Vallo della Lucania Paolo Cianciulli, Roma Serelina Coluzzi, Roma Alessandro Nanni Costa, Roma Augusto D Angiolino, Roma Vincenzo De Angelis, Trieste Luigi Dell Orso, L Aquila Patrizia Di Gregorio, Chieti Cristina Fagioli, Genova Albertino Ferri, Ferrara Salvatore Formisano, Napoli Pier Maria Fornasari, Bologna Ian M. Franklin, Glasgow (UK) Tiziano Gamba, Bergamo Giorgio Gandini, Verona Giovanni Garozzo, Ragusa Antonio Gasbarrini, Roma Walter Geremicca, Crotone Gabriella Girelli, Roma Giuliano Grazzini, Roma Steven Kleinman, Victoria (CAN) Mauro Krampera, Verona Syria Laperche, Paris (F) Angela Lattanzio, Bari Giancarlo Maria Liumbruno, Livorno Alessandro Locatelli, Cuneo Franco Locatelli, Pavia Maria Antonietta Lupi, S. Benedetto T. Pier Mannuccio Mannucci, Milano Maurizio Marconi, Milano Isabella Mastrobuono, Roma Gustavo Mazzi, Pordenone Alfonso Mele, Roma Giovanni Migliaccio, Roma Clare Milkins, Watford (UK) Aldo Ozino Caligaris, Roma Maria Carmela Pagano, Catania Pasqualepaolo Pagliaro, Mantova Andreas Pape, Frankfurt (D) Antonio Perna, Napoli Cesare Perotti, Pavia Flora Peyvandi, Milano Mario Piani, Ancona Pierluigi Piccoli, Verona Cristina Pintus, Roma Giuseppe Pistolese, Salerno Oswald Prinoth, Bolzano Simonetta Pupella, Roma Paolo Rebulla, Milano Nicoletta Revelli, Milano Roberto Reverberi, Ferrara Massimo Ripamonti, Trento Paolo Rivasi, Reggio Emilia Gina Rossetti, Trento Emanuele Russo, Genova Nicoletta Sacchi, Genova Laura Salvaneschi, Pavia Simon Stanworth, Oxford (UK) Paolo Strada, Genova Andrea Tieghi, Milano Ivana Tomasini, Ravenna Maria Vittoria Torresi, Roma Jessica Vallorani, Milano Cees L. Van der Poel, Amsterdam (NL) Aurora Vassanelli, Verona Claudio Velati, Sondrio Alberto Zanella, Milano Alessandro Zanetti, Milano Nuccio Zisa, Ragusa Lello Zolla, Viterbo Paolo Zucchelli, Bologna 6

9 PROGRAMMA DEL CONVEGNO 7

10 MERCOLEDÌ Ì 24 settembre Corso per Direttori Sanitari delle Associazioni del Volontariato e Medici addetti alle Unità di Raccolta Moderatori: Ivana Tomasini - Andrea Tieghi SALA AZZURRA Saluto del Presidente SIMTI Giuseppe Aprili Decreto Legislativo n. 261/2007: novità e implicazioni per le Unità di Raccolta Associative Aldo Ozino Caligaris Decreto Legislativo n. 207/2007 (RE01) Silvana Aristodemo Decreto Legislativo n. 208/2007 (RE02) Ivana Tomasini Coffee Break Moderatori: Augusto D Angiolino - Luigi Cardini Gli standard dell Unità di Raccolta (RE03) Giorgio Gandini Esperienza dell AVIS nella standardizzazione delle unità di raccolta (RE04) Paolo Rivasi Esperienza della FIDAS nella standardizzazione delle unità di raccolta (RE05) Emanuele Russo Discussione Colazione di lavoro Moderatori: Gabriella Girelli - Maria Vittoria Torresi Esame emocromocitometrico come test di valutazione clinica del donatore (RE06) Serelina Coluzzi Studio prospettico della ferritinemia sui donatori periodici (RE07) Albertino Ferri Chiusura Corso 8

11 MERCOLEDÌ 24 settembre Apertura Segreteria congressuale Meeting SALA AVORIO European Network of Transfusion Medicine Societies Apertura Area Espositiva Apertura Convegno SALA PLENARIA Giuseppe Aprili intervengono Giovanni Bissoni, Assessore Politiche per la Salute Regione Emilia-Romagna Andrea Tieghi, Portavoce CIVIS Giuliano Grazzini, Direttore Centro Nazionale Sangue Tiziano Carradori, Direttore Generale Azienda USL Ravenna Incontro con il Futuro TRADUZIONE SIMULTANEA Meeting the Future Moderatori: Giuseppe Aprili - Claudio Velati Prepararsi al futuro: strategie e sfide della ricerca Telethon Getting ready for the future: strategies and challenges of Telethon research Lucia Monaco (Direzione Scientifica, Fondazione Telethon) Phenotype determination by DNA analysis (Immucor Italia) Determinazione del fenotipo tramite analisi del DNA (Immucor Italia) Ghazala Hashmi (Vice President, R&D and Technical Marketing, BioArray Solutions) Pathogen reduction: present and future in Transfusion Medicine Riduzione dei patogeni: presente e futuro in Medicina Trasfusionale Wolfram Walker (Scientific Director, MacoPharma International) Gestione del processo e della sicurezza trasfusionale mediante tecnologia RFID integrata: Progetto Vestigium/Transfusion safety management by integrated RFID technology: Vestigium Project Claudio Ferioli (Sales Manager Transfusion Technology Division, Fresenius Kabi Italia) Sistema di processo per la concentrazione e selezione delle staminali e cellule mononucleate. Applicazione e Regulatory/Processing system for the concentration and selection of stem and mononuclear cells. Application and Regulatory Cinzia Quarti (Direzione Tecnica e Marketing, Pall Medical, Divisione LifeSciences) New developments in the serological diagnosis of transmissible diseases Nuovi sviluppi nella diagnosi sierologica delle malattie trasmissibili Michael Hausmann (Director Research & Development and Project Management, Abbott Diagnostics Division) 9

12 MERCOLEDÌ Ì 24 settembre Lettura Magistrale TRADUZIONE SIMUL Transfusion of labile blood products in Europe La trasfusione di emocomponenti labili in Europa Cees L. Van der Poel SIMULTANEA Cocktail di Benvenuto AREA EXPO Giovedì 25 settembre Seggio Elettorale Soci e Affiliati Sala Avorio - 1 piano 10

13 GIOVEDÌ Ì 25 settembre Assemblea Generale dei Soci (I seduta) Assemblea Affiliati Tecnici (I seduta) Assemblea Affiliati Infermieri (I seduta) SALA PLENARIA SALA MAGENTA SALA CORALLO I Sessione Plenaria SALA PLENARIA La Trasfusione di globuli rossi TRADUZIONE SIMULTANEA Red blood cell transfusion Moderatori: Pietro Bonomo - Salvatore Formisano Clinical evidence of blood transfusion effectiveness (RE08) Evidenza clinica dell efficacia trasfusionale Andreas Pape 9.00 The EU Optimal Blood Use Project (RE09) Il buon uso del sangue: il progetto europeo Ian M. Franklin 9.30 Raccomandazioni SIMTI per la trasfusione di concentrati eritrocitari (RE10) The SIMTI recommendations on red blood cell transfusion Pierluigi Piccoli Coffee Break e visita stand II Sessione Plenaria SALA PLENARIA L uso clinico del plasma e delle piastrine TRADUZIONE SIMULTANEA Clinical use of plasma and platelets Moderatori: Gabriella Girellli - Giuseppe Bresolin Clinical use of plasma (RE11) L uso clinico del plasma Simon Stanworth Raccomandazioni SIMTI per la trasfusione di plasma (RE12) SIMTI recommendations on plasma transfusion Francesco Bennardello Use of random vs apheresis platelet concentrates (RE13) Il concentrato piastrinico: random versus aferesi Georges Andreu Le raccomandazioni SIMTI sull utilizzo di concentrati piastrinici (RE14) SIMTI recommendations on platelet concentrates transfusion Gina Rossetti 11

14 GIOVEDÌ Ì 25 settembre Lunch Workshop Abbott - Divisione Diagnostici Infezioni trasmissibili: screening e non solo Moderatori: Gabriella Girelli - Stefano Antoncecchi Introduzione Gabriella Girelli HIV: l epidemia nascosta Barbara Suligoi Contaminazione batterica: dimensione del problema e strategie di prevenzione Paola Manzini Sierologia delle infezioni trasmissibili: non solo screening Claudio Galli Conclusioni Stefano Antoncecchi SALA FELLINI Lunch Workshop CARIDIANBCT New advances in pathogen reduction technologies: the Mirasol system Moderatore: Paolo Rebulla SALA MAGENTA Welcome Luca Mascherini Introduction Paolo Rebulla Presentation of clinical data on the Mirasol pivotal trial (MIRACLE study) (WOR01) Dana Fletcher Infectious transfusion risks in Italy (WOR02) Giancarlo Maria Liumbruno Emerging pathogens: effectivity of Mirasol on Chikungunya virus (WOR03) Vittorio Sambri Clinical experience (WOR04) Raimondo Marcenò Discussion 12

15 GIOVEDÌ Ì 25 settembre Lunch Workshop A. De Mori - Divisione Formedic SALA AZZURRA Dove siamo e dove andiamo con le tecniche di Biologia Molecolare per i gruppi Moderatore: Alberta Alghisi Introduzione ai lavori Molecular background and clinical aspects of blood group genotyping (WOR05) Tobias J. Legler Molecular methods in Immunohematology: the use of PCR-SSP technique (WOR06) Martina Prager Metodiche molecolari in Immunoematologia (WOR07) Maria Antonietta Villa Applicazioni delle tecniche di Biologia Molecolare in Immunoematologia: casi clinici (WOR08) Donatella Londero Discussione Lunch Workshop Immucor Performance e controllo, la strada per l eccellenza Moderatore: Massimo Ripamonti SALA BLU Galileo, Galileo Echo e ArkoNet la perfetta sinergia tra performance di eccellenza e totale controllo Gianni Giuffré Sperimentazione di un software applicativo Web-based connesso a sistemi Galileo presso una realtà multicentrica in risposta alla necessità di controllo remoto e validazione dei test immunoematologici pretrasfusionali Davide Rossi Valutazione di una soluzione WEB in grado di controllare ed agire in remoto sui sistemi Galileo appartenenti al network di una realtà dipartimentale in risposta alla necessità di controllo, tracciabilità dei processi e validazione a distanza dei test diagnostici e pretrasfusionali Mario Piani Aspetti medico-legali della validazione a distanza Augusto D Angiolino Discussione 13

16 GIOVEDÌ Ì 25 settembre Lunch Workshop Kedrion SALA PLENARIA La gestione dell emorragia critica: come-quando-quanto Apertura dei lavori Pietro Bonomo - Mauro Girotto L emorragia critica: come, quando, quanto Paolo Narcisi Il plasma e gli emoderivati nel sanguinamento critico Marco Marietta Il ruolo del centro trasfusionale - protocolli condivisi Luca Pierelli XVII Sessione Parallela Il Consiglio Direttivo SIMTI risponde Nelle borse sono inseriti i moduli per porre le domande ai Moderatori della Sessione. Si prega di volerle consegnare allo Stand SIMTI (moduli 5 e 8) entro le ore di venerdì 26 settembre 14

17 GIOVEDÌ Ì 25 settembre I Sessione Parallela Gli emocomponenti per uso topico Blood components for topical therapy Moderatori: Augusto D Angiolino - Walter Geremicca SALA PLENARIA Limiti e liceità dell uso di cellule staminali nel gel piastrinico (RE15) Limits and legal aspects of the use of stem cells in platelet gel Giovanni Migliaccio Gli standard di prodotto (RE16) Product standards Luigi Dell Orso Gel piastrinico: nostra esperienza in chirurgia maxillo-facciale (ABS356) Andrea Dominijanni Nuove tendenze in chirugia plastica ricostruttiva: utilizzo di gel piastrinico e fattori di crescita nella rigenerazione dei tessuti (ABS130) Pietro Gentile II Sessione Parallela SALA CORALLO La terapia trasfusionale: le responsabilità e le competenze infermieristiche Transfusion therapy: nurses responsibility and expertise Moderatori: Nuccio Zisa - Ivana Tomasini Il rilevamento e la conduzione degli eventi avversi in corso di terapia trasfusionale (RE17) Monitoring and managing adverse events of blood transfusion Nuccio Zisa Proposte di miglioramento: indicazioni dal paziente trasfuso Patients suggestions for improving transfusion therapy Sandra Bagnara Gli italiani, la Medicina Trasfusionale e la donazione di sangue (ABS076) Gloria Pravatà Esperienza nella organizzazione di un corso, diretto agli infermieri di reparto, per il corretto approccio al Servizio Immuno Trasfusionale (ABS391) Gianluca Gessoni 15

18 GIOVEDÌ Ì 25 settembre III Sessione Parallela La Trasfusione massiva Massive blood transfusion Moderatori: Patrizia Di Gregorio - Maria Carmela Pagano SALA MAGENTA La coagulopatia in corso di trasfusione massiva (RE18) Coagulation disorders during massive blood transfusion Angela Lattanzio Studio cinetico delle alterazioni subite dalle proteine della membrana eritrocitaria durante i 42 giorni di staccaggio del sangue ad uso trasfusionale (RE19) Proteomics as a potent tool for identifying potential biomarkers of blood storage lesions Lello Zolla Trasfusione massiva: gestione obiettivi e indicatori prognostici (ABS187) Maurizio Caponera Evidenze di una degradazione non proteolitica della banda 3 in emazie conservate per la terapia trasfusionale (ABS108) Gian Maria D Amici IV Sessione Parallela Emostasi e coagulazione Haemostasis and coagulation Moderatori: Pier Mannuccio Mannucci - Alberto Catalano SALA FELLINI La viscosità ematica nella patologia aterotrombotica (RE20) Haemorheological factors in atherothrombotic diseases Rosanna Abbate Le microangiopatie: clinica e terapia (RE21) Microangiopathies: clinical assessment and therapy Flora Peyvandi Utilità dello studio dell assetto del sistema ADAMTS-13 nella terapia della porpora trombotica trompocitopenica (ABS139) Massimiliano Bruno-Franco Il Rituximab (MAB anti-cd20) nel trattamento della porpora trombotica trombocitopenica (PTT) recidivante e refrattaria (ABS174) Luigi Paesano 16

19 GIOVEDÌ Ì 25 settembre V Sessione Parallela La donazione di cellule staminali ematopoietiche: la sicurezza nel donatore e nel ricevente Haematopoietic stem cell donation: donor and recipient safety Moderatori: Giuseppe Aprili - Alberto Bosi La sicurezza del processo secondo gli Standard IBMDR (RE22) Process safety according to IBMDR standards Nicoletta Sacchi La sicurezza nel ricevente (RE23) Safety of the recipients Alberto Bosi La sicurezza nel donatore familiare e volontario (RE24) Safety of the related and unrelated voluntary donor Aurora Vassanelli SALA AZZURRA VI Sessione Parallela L immunomodulazione in aferesi terapeutica Immunomodulation in therapeutic apheresis Moderatori: Laura Salvaneschi - Roberto Reverberi Leucaferesi ed immunomodulazione: meccanismi ed applicazioni cliniche (RE25) Leucapheresis and immunomodulation: mechanisms and clinical applications Gustavo Mazzi La fotoaferesi: risultati clinici e future prospettive Photopheresis: clinical results and perspectives Cesare Perotti Fototerapia extracorporea (ECP) nei pazienti affetti da Graft Versus Host Disease (GVHD); studio fenotipico e ricerca di fattori predittivi sulla risposta all ECP (ABS317) Cristina Tassi La microangiopatia trombotica post-trapianto di CSE (TA-TMA), patogenesi, diagnosi e terapia (ABS172) Pietro Carmelo Manca Coffee Break e visita stand SALA BLU 17

20 GIOVEDÌ Ì 25 settembre III Sessione Plenaria La raccolta di sangue in Italia Blood collection in Italy Moderatori: Giuseppe Aprili - Andrea Tieghi SALA PLENARIA La normativa Regulatory aspects Giuliano Grazzini La raccolta ospedaliera: problemi e prospettive Blood collection in hospital: problems and perspectives Vincenzo De Angelis La raccolta associativa: problemi e prospettive Blood collection by voluntary associations: problems and perspectives Aldo Ozino Caligaris L esperienza della raccolta ospedaliera (RE26) Experience of blood collection in Hospital Pierluigi Berti L esperienza della raccolta associativa (RE27) Experience of blood collection by voluntary associations Tiziano Gamba SERATA A SOCIALE si ricorda di voler confermare presso la Segreteria la propria partecipazione consegnando il buono entro le ore di venerdì 26 settembre 18

21 VENERDÌ Ì 26 settembre IV Sessione Plenaria L uso dell albumina The clinical use of albumin Moderatori: Claudio Velati - Stefano Antoncecchi Il punto di vista di un rianimatore The point of view of a specialist in intensive care Pietro Caironi Il punto di vista dello specialista epatologo (RE28) The point of view of a specialist in liver diseases Antonio Gasbarrini Le raccomandazioni SIMTI sull uso dell albumina (RE29) SIMTI recommendations on the use of albumin Giancarlo Maria Liumbruno SALA PLENARIA Coffee Break e visita stand V Sessione Plenaria La terapia cellulare e la medicina rigenerativa Cellular therapy and regenerative medicine Moderatori: Giuseppe Aprili - Pier Maria Fornasari SALA PLENARIA Applicazioni cliniche delle cellule staminali nella medicina rigenerativa (RE30) Clinical applications of stem cells in regenerative medicine Mauro Krampera I riferimenti regolatori e i modelli di sviluppo Regulatory aspects and developments models Cristina Pintus, Alessandro Nanni Costa (RE31), Giuliano Grazzini Discussione Venerdì 26 settembre Seggio Elettorale Soci e Affiliati Sala Avorio - 1 piano 19

22 VENERDÌ Ì 26 settembre Lunch Workshop A. Menarini Diagnostics SALA MAGENTA Gestione del flusso operativo in Immunoematologia: la proposta di A. Menarini Diagnostics Introduzione Cellbind card, tecnologia innovativa per l esecuzione di test immunoematologici in microcolonna Lex Visser Cellbind card, Magister e software gestionali: un sistema completo e integrato per la gestione della routine Stefano Capelli I nuovi orizzonti nella salvaguardia della sicurezza in ambito trasfusionale Silvano Rossini Discussione e conclusione dei lavori Lunch Workshop Bio-Rad Laboratories Qualità diagnostica e controllo della qualità Moderatori: Pietro Bonomo - Luca Pierelli - Giuseppe Pizzocolo SALA CORALLO Test di ultima generazione per lo screening sierologico (WOR10) Michelina Miceli Identificazione precoce di siero conversione (WOR11) Giovanna Salvoni Il controllo di qualità nella validazione biologica degli emocomponenti (WOR12) Gianni Tamburini 20

23 VENERDÌ Ì 26 settembre Lunch Workshop Essemedical SALA BLU La sinergia tra sierologia e genotipizzazione in Immunoematologia: un nuovo mondo da scoprire Moderatore: Paolo Zucchelli Introduzione Paolo Zucchelli La sierologia immunoematologica eritrocitaria (WOR13) Giorgio Reali Molecular biology in immune-hematology. State of the art (WOR14) Christoph Gassner Casi clinici, gestione di problematiche di Immunoematologia eritrocitaria (WOR15) Andrea Bontadini Casi clinici, gestione di problematiche di Immunoematologia piastrinica (WOR16) Pierluigi Tazzari Conclusioni Lunch Workshop Fenwal Nuove tecnologie in ambito Trasfusionale Moderatore: Michela Macrì SALA AZZURRA Gestione del processo Trasfusionale con il sistema FULLTrace: aspetti tecnologici Marco Rubertelli Implementazione di un progetto per la sicurezza e la tracciabilità del percorso trasfusionale Davide Rossi Sicurezza come cardine dell attività trasfusionale: prospettive applicative del sistema FULLTrace G. Lucania 21

24 VENERDÌ Ì 26 settembre Lunch Workshop Fresenius Kabi Italia SALA FELLINI Gestione evoluta del processo trasfusionale e del controllo qualità Moderatore: Pasqualepaolo Pagliaro La tracciabilità da vena a vena (WOR17) Pasqualepaolo Pagliaro Integrazione informatica e controllo di processo (WOR18) Giuseppe Cambié Il controllo di qualità degli emocomponenti: da strumento di valutazione interna a realtà condivisibile (WOR19) Isabella Ferro Progetto VESTIGIUM : tracciabilità e sicurezza del processo trasfusionale mediante tecnologia RFID (WOR20) Riccardo Arona Discussione Rimini - Arco d Augusto 22

25 VENERDÌ Ì 26 settembre VII Sessione Parallela SALA PLENARIA Le malattie trasmissibili con la trasfusione 1 TRADUZIONE SIMULTANEA Transfusion-transmitted diseases 1 Moderatori: Claudio Velati - Jean-Pierre Allain Diagnostic algorithm for HBV safe transfusion (RE32) Gli algoritmi diagnostici per HBV e sicurezza trasfusionale Jean-Pierre Allain Correlation between epidemiology and screening tests in blood donors (RE33) La correlazione tra l epidemiologia e i test di screening nei donatori di sangue Syria Laperche Introduzione della NAT su singola unità e significato dei risultati inizialmente reattivi (IR) (ABS247) Chiara Maria Valpreda Malattia di Chagas fra donatori di sangue in un Servizio di Medicina Trasfusionale urbano in Argentina (ABS244) Claudio Galli VIII Sessione Parallela SALA BLU La tipizzazione eritrocitaria alla luce delle nuove tecnologie New technologies in red blood cell typing Moderatori: Cristina Fagioli - Alberto Catalano La complessità dell antigene D: problemi diagnostici (RE34) D antigen complexity: diagnostic problems Giorgio Assali La genetica dei gruppi sanguigni: passato, presente e futuro (ABS059) Mauro Waldner Da operatore casuale a supertecnico (ABS387) Augusto D Angiolino Monitoraggio dell emorragia feto-materna con tecnica citofluorimetrica: esperienza del SIMT di Ragusa (ABS051) Roberto Distefano Tecniche di biologia molecolare per identificare lo stato dell antigene D (ABS019) Cinzia Paccapelo Determinazione di gruppo AB0 ed Rh in biologia molecolare: primi riscontri e alcune riflessioni (ABS054) Luca Mascaretti 23

26 VENERDÌ Ì 26 settembre IX Sessione Parallela SALA AZZURRA I Comitati Ospedalieri per il Buon Uso del Sangue (COBUS) Hospital Committee for the Good Use of Blood (HCGUB) Moderatori: Isabella Mastrobuono - Paolo Zucchelli La ridefinizione dei compiti e delle risorse del COBUS Redefinition of the tasks and resources of the HCGUB Simonetta Pupella L esperienza e i risultati della gestione del COBUS in un Azienda Ospedaliera: il punto di vista del Direttore Sanitario Practice and results in managing a HCGUS in a hospital: the point of view of a hospital health care director Isabella Mastrobuono I costi per DRG dei prodotti per emocomponenti dei Servizi Immunotrasfusionali. I risultati della ricerca condotta in 4 SIT del Veneto (ABS340) Giorgio Marchiori Il rischio clinico; analisi della appropriatezza delle richieste trasfusionali (ABS393) Antonio Perna X Sessione Parallela SALA FELLINI Immunoematologia 1 TRADUZIONE SIMULTANEA Immunohaematology 1 Moderatori: Alberto Zanella - Massimo Ripamonti Pre-transfusion testing: today Le prove di compatibilità pre-trasfusionale: oggi Clare Milkins Indagine relativa alle prove di compatibilità pretrasfusionale eseguite nelle Strutture Trasfusionali Italiane (RE35) Pre-transfusion testing in Italy Oswald Prinoth Cross Match (CM) piuttosto che Type and Screen (TS): una scelta (ABS052) Giorgio Gandini Il Type and Screen è la procedura più affidabile per l assegnazione di sangue (ABS012) Elisabetta Vitali 24

27 VENERDÌ Ì 26 settembre XI Sessione Parallela Le banche di sangue cordonale Cord Blood Banking Moderatori: Laura Salvaneschi - Paolo Rebulla SALA MAGENTA L organizzazione nazionale e internazionale delle banche del sangue placentare (RE36) National and international organisation of cord blood banking Paolo Rebulla Le nuove modalità di trapianto del sangue placentare New methods in cord blood stem cell transplantation Franco Locatelli Le strategie per migliorare la qualità del sangue placentare dalla raccolta al bancaggio: il ruolo dei Servizi di Medicina Trasfusionale (RE37) Strategies to improve the quality of cord blood from harvesting to banking: the role of Transfusion Medicine Services Laura Salvaneschi Organizzazione della Calabria Cord Blood Bank: modello unico in Italia di collaborazione tra i Servizi di Medicina Trasfusionale, Centri di Raccolta Regionali e Calabria Cord Blood Bank (ABS306) Giulia Pucci Ruolo del SIT nella Banca dei Tessuti Muscolo-Scheletrici (ABS341) Domenico Testa XII Sessione Parallela SALA CORALLO L autotrasfusione e il recupero perioperatorio Autologous blood donation and peri-operative cell salvage Moderatori: Giuseppe Pistolese - Paolo Strada Il progetto SIMTI (RE38) The SIMTI project Giancarlo Maria Liumbruno Il punto di vista dell anestesista The experience of the anaesthesiologist Alessandro Locatelli Indagine conoscitiva sulle procedure di autotrasfusione in Italia (ABS194) Liviana Catalano Efficacia di un approccio multidisciplinare al paziente ortopedico d elezione (ABS191) Ivo Beverina 25

28 VENERDÌ Ì 26 settembre Assemblea Generale dei Soci (II seduta) Assemblea Affiliati Tecnici (II seduta) Assemblea Affiliati Infermieri (II seduta) Assemblea Plenaria SALA PLENARIA SALA MAGENTA SALA CORALLO SALA PLENARIA Serata Sociale presso il Parco d Oltremare Spettacolo dei delfini Un gruppo di simpatici delfini, tra cui la mitica Pelè e il curioso Ulisse,in una affascinante scenografia che riproduce una baia della Croazia rocciosa e frastagliata. Premiazioni migliori lavori presentati al convegno Al termine dello spettacolo verranno consegnate le pergamene agli autori. Percorso Darwin 100 milioni di anni rivivono nel tempo di una passeggiata. Così come Charles Darwin, con l occhio attento del naturalista, il visitatore di Oltremare percorre a piedi le principali tappe dell evoluzione. Dentro una cupola di vetro e acciaio è rappresentata la terra del periodo cretaceo. In un clima da foresta pluviale, si assiste alla trasformazione della vita sulla terra, dal brodo primordiale al ribollire della materia. Tra alligatori, draghi barbuti, scarafaggi giganti, diamanti australiani, tracce di dinosauro, orchidee e foreste preistoriche il visitatore ripercorre le atmosfere di epoche remote. Pianeta mare La più completa collezione di modelli, a dimensione naturale, delle specie marine che abitano il mare Adriatico: squali, delfini, il misterioso pesce luna. E lo scheletro di una balenottera ritrovata a 30 km da Riccione nel Hippocampus La più grande mostra al mondo sui cavallucci marini, realizzata in collaborazione con il National Aquarium di Baltimora e affiancata da uno specializzato laboratorio per la loro riproduzione e per l allevamento di Fitoplancton e Zooplancton necessari per l alimentazione dei cavallucci stessi. 9 habitat rappresentati per osservare da vicino cavallucci, dragoni di mare e Pesci ago. La cena verrà servita a buffett in più punti dell itinerario 26

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE Deliberazione n. 529 del 13/05/2004. DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE PREMESSE La legge regionale 28 marzo 1995, n. 28, istituiva il servizio

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI Allegato A). Requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi per l esercizio delle attività sanitarie dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti, ai

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE 64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica MILANO (16) 17-19 Settembre 2015 PROSPETTO SPONSOR INFORMAZIONI GENERALI: Presidente: Prof. Riccardo Mazzola,

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE CHE COSA è La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine.

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. Vinci il muro dell indifferenza, dai più senso alla Tua vita: DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. INTERCOMUNALE SAN PIETRO Via Cassia 600-00189 Roma Uff. Amm.: Telefax 06 33582700 - Segreteria:

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE 1 di 10 07/02/2013 13:12 MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 10 ottobre 2012 Modalita' per l'esportazione o l'importazione di tessuti, cellule e cellule riproduttive umani destinati ad applicazioni sull'uomo.

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Guida alle attività di convalida dei processi nei Servizi Trasfusionali e nelle Unità di Raccolta del sangue e degli emocomponenti

Guida alle attività di convalida dei processi nei Servizi Trasfusionali e nelle Unità di Raccolta del sangue e degli emocomponenti Guida alle attività di convalida dei processi nei Servizi Trasfusionali e nelle Unità di Raccolta del sangue e degli emocomponenti A cura di Ivana Menichini, Monica Lanzoni, Giancarlo M. Liumbruno, Giulio

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Decreto Legislativo 20 dicembre 2007, n. 261

Decreto Legislativo 20 dicembre 2007, n. 261 Decreto Legislativo 20 dicembre 2007, n. 261 "Revisione del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 191, recante attuazione della direttiva 2002/98/CE che stabilisce norme di qualita' e di sicurezza per

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management Il unitamente all Università degli Studi di Foggia Facoltà di Medicina e Chirurgia - Master di II livello in Project Manager in Sanità - ed i Collegi di Bari, BAT, Benevento, Bergamo, Campobasso, Caserta,

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale MONZA BRIANZA, 6-7 Maggio 2011 Devero Hotel Società Italiana di Medicina Generale 1 11 Congresso Regionale PRESIDENTI DEL CONGRESSO Claudio Cricelli e Aurelio Sessa PRESIDENTE ONORARIO Ovidio Brignoli

Dettagli

E-MAIL: mail@studiotosato.it Avv. DEBORAH NASTI Avv. NICOLA LUCIFERO

E-MAIL: mail@studiotosato.it Avv. DEBORAH NASTI Avv. NICOLA LUCIFERO Prof. Avv. GIAN LUIGI TOSATO 00187 ROMA Avv. GIULIO R. IPPOLITO VIA SALLUSTIANA, 26 Prof. Avv. ANDREA NERVI TEL. 064819419 Avv. MARIA CARMELA MACRI FAX: 064885330 Avv. NATALIA DEL OLMO GUARIDO E-MAIL:

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

20-21 marzo 2015 Palazzo dei Congressi di Riccione

20-21 marzo 2015 Palazzo dei Congressi di Riccione Fondazione Prof. Luigi Castagnola Presidente: Dott. Nicola Perrini 20-21 marzo 2015 Palazzo dei Congressi di Riccione 60 Corso Gratuito Fondazione Prof. Luigi Castagnola Evoluzioni tecnologiche in Chirurgia

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RAZIONALE Scopo di queste Raccomandazioni

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Lunedì 24 Novembre 2014

Lunedì 24 Novembre 2014 DIREZIONE SCIENTIFICA Ministero della Salute Commissione Nazionale Formazione Continua SEGRETERIA ORGANIZZATIVA Sanità Futura Formazione srl 2 4 / 2 5 N o v e m b r e 2 0 1 4 Pa l a z z o d e i c o n g

Dettagli

CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003

CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003 CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003 Repertorio Atti n. 1770 del 10 luglio 2003 Oggetto: Accordo tra Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie Coagulazione 1 Bilancia emostatica Ipercoagulabilità Ipocoagulabilità Normale Trombosi Emorragie 2 emostasi primaria emostasi secondaria Fattori coinvolti nell emostasi Vasi + endotelio Proteine della

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli