I MIGLIORI PROGETTI DI START UP SI SFIDANO A BARI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I MIGLIORI PROGETTI DI START UP SI SFIDANO A BARI"

Transcript

1 I MIGLIORI PROGETTI DI START UP SI SFIDANO A BARI PNI BARI 2012 > pnicube.it/pni2012

2 Sito ufficiale: Coordinamento tecnico-scientifico PNI 2012 ARTI-Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione della Puglia

3 Con soddisfazione e orgoglio ospitiamo quest anno la decima edizione del Premio Nazionale dell Innovazione. Per la Puglia questa è una grande occasione per affermare, su un palcoscenico nazionale e alla presenza di esperti, innovatori, Atenei e incubatori di tutta Italia, quanto le politiche regionali degli ultimi anni abbiano impresso un accelerata virtuosa allo sviluppo economico e sociale del territorio, attraverso interventi a sostegno della ricerca, del trasferimento tecnologico, della buona occupazione. Innovazione significa modernizzazione ma anche equità, coesione, tenuta sociale del paese. Significa imparare a fare cose nuove, a superare barriere, significa costruire sistemi di istruzione in grado di dotare le persone di strumenti per acquisire competenze e saperi in ambiti diversi, organizzativi, di mercato, tecnologici. Significa mobilitare, come abbiamo fatto in questi anni, finanziamenti, risorse ed energie intellettuali e rafforzare il sistema della conoscenza interfacciandola con tutte le filiere produttive. Per noi questa parola non è stata una delega specialistica, ma un modo di ripensare tutte le politiche pubbliche, intrinsecamente legato alla questione sociale. Nel 2005 eravamo agli ultimi posti tra le regioni d Europa per interventi sull innovazione, intesa come costruzione di un ambiente sociale favorevole, realizzazione di raccordi tra il sistema universitario e della ricerca e gli apparati produttivi. Nel quinquennio erano stati spesi meno di 100 milioni di euro sul capitolo sviluppo-ricerca-innovazione, nel quinquennio successivo sono stati investiti un miliardo e 700 milioni di euro. Dobbiamo continuare su questa strada, perché solo innovando potremo giocare da protagonisti la partita della globalizzazione. Non abbiate paura! Questo mi sento di dire alle imprese, a volte ragionevolmente smarrite davanti alla competizione internazionale, e ai giovani pugliesi, i veri protagonisti di una sfida che, nonostante i risultati lusinghieri, non è un approdo di cui accontentarsi ma un processo sociale in divenire che ha reso finora la mia Regione più ricca, innovativa e accogliente. Nichi Vendola Presidente della Regione Puglia

4 Stimolare la nascita di nuove imprese ad alto contenuto di conoscenza gemmate dalla ricerca e accompagnarle all incontro con il mercato sono tra i principali obiettivi di PNICube, l associazione che dal 2004 riunisce gli incubatori e le business plan competition (denominate Start Cup) accademiche e degli enti di ricerca pubblici italiani e che attualmente annovera 36 soci. Gli strumenti utilizzati per raggiungere tali finalità consistono nelle attività svolte presso gli incubatori per fornire alle nuove imprese i servizi tangibili e intangibili di cui necessitano per affrontare il mercato con successo e nell organizzazione di concorsi tra business plan. Sono due le principali iniziative promosse ogni anno dal PNICube: il Premio Nazionale per l Innovazione, che seleziona i migliori piani d impresa innovativa scaturiti dalla ricerca universitaria, e la Start Up dell Anno, che premia la migliore giovane impresa hi-tech nata da business plan presentato al PNI che, tre anni dopo la sua costituzione, ha conseguito rilevanti performance economiche e commerciali. Un recente monitoraggio effettuato sulle imprese vincitrici del PNI, delle Start Cup locali oppure ospitate presso gli incubatori soci del PNICube ha evidenziato che 298 su 336 start up tecnologiche legalmente costituite sono ancora in attività. Vorrei infine osservare che, nell attuale situazione di recessione economica, l attività delle imprese innovative riveste un importanza fondamentale almeno per due ragioni. Prima di tutto perché l ingresso sul mercato di imprenditori innovatori spinge altri imprenditori a seguirne gli orientamenti e può innescare processi di sviluppo economico. In secondo luogo per gli effetti di tale attività sui livelli di occupazione che, seppur non sempre significativi da un punto di vista quantitativo, hanno un assoluta rilevanza da un punto di vista qualitativo: le start up tecnologiche, infatti, immettono nel mondo del lavoro risorse umane altamente qualificate, capaci di accelerare il processo di trasferimento dei risultati della ricerca all intero sistema economico. Loris Nadotti Presidente Associazione PNICube Ordinario di Economia degli intermediari finanziari nell Università degli Studi di Perugia

5 LE POLITICHE REGIONALI PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE Con le politiche per la ricerca e l innovazione, la Regione punta a promuovere : la ricerca industriale (nelle imprese di qualsiasi dimensione) finalizzata allo sviluppo di nuovi prodotti/servizi per affrontare le nuove rilevanti sfide sociali, anche attraverso la mobilità dei ricercatori; la creazione di nuove imprese innovative che, partendo dai risultati di ricerche e sperimentazioni, possano creare cluster di iniziative imprenditoriali in questo settore e, dunque, rappresentare nuove forme di specializzazioni intelligenti per l economia pugliese. La Strategia per la Ricerca e l Innovazione della Puglia esprime una visione sistemica dell innovazione, promuovendo azioni per sfidare la crisi e favorire lo sviluppo che riguardano l intero sistema territoriale e sociale e non più sue singole componenti: per molti aspetti anticipando le indicazioni della Strategia Europa Iniziative di Sistema: 17 distretti produttivi e 4 distretti tecnologici potenziati + 2 nuovi distretti tecnologici Aiuti agli Investimenti in Ricerca nelle PMI ( ), per realizzare investimenti in ricerca industriale e sviluppo sperimentale - Stanziamento complessivo: 48 milioni di euro per 138 progetti di ricerca industriale finanziati. Promozione dell ICT nelle PMI: 16 milioni di euro per 103 PMI finanziate e più di 200 nuove proposte in fase di valutazione. Aiuti alle start-up innovative (a sportello): 30 milioni di euro con 50 imprese innovative già finanziate Rete Regionale per il Trasferimento di Conoscenza ILO ( ), gestita dall ARTI, per la valorizzazione della proprietà intellettuale, la crescita della proiezione internazionale degli EPR, lo sviluppo delle spin off da ricerca e delle altre imprese innovative - Stanziamento complessivo: 2,7 milioni di euro. Partenariati regionali per l Innovazione ( ), per la creazione di partnership tecnologiche pubblico-private per programmi regionali di ricerca e innovazione, attraverso strategie di Smart Specialisation e il coinvolgimento di giovani ricercatori - Stanziamento complessivo: 23 milioni di euro per 33 proposte finanziate, con circa 300 tra imprese e centri di ricerca. Costituzione di reti di laboratori pubblici di ricerca (dal 2008), per potenziare la dotazione infrastrutturale per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale, dei centri pubblici di ricerca regionali che partecipano a laboratori nazionali e/o internazionali, favorendo l impiego di giovani ricercatori - Stanziamento complessivo: oltre 50 milioni di euro per 23 reti di laboratori pubblici di ricerca finanziate e altre 8 in via di riconoscimento. Ritorno al Futuro - Borse di Ricerca ( ), per la realizzazione di progetti di ricerca nell area dell innovazione e del trasferimento tecnologico alle imprese, in raccordo con i sistemi dell Università e della Ricerca - Stanziamento complessivo: 3,2 milioni di euro. Apulian ICT Living Labs (2012), per sviluppare e valorizzare soluzioni innovative in 8 ambiti tematici (tra cui quello dell Inclusione Sociale e invecchiamento attivo e in salute) e metterle a disposizione delle aziende, delle famiglie e dell intera regione; l utente partecipa attivamente al processo di ricerca e di sperimentazione di soluzioni innovative con l ausilio delle ICT - Stanziamento complessivo: 15 milioni di euro. Aiuti ai servizi di consulenza per l Innovazione Tecnologica delle PMI (2012), per sostenere la domanda di innovazione da parte delle PMI, attraverso l acquisizione di servizi tecnologici qualificati e contribuire alla razionalizzazione e alla qualificazione dell offerta di servizi di smart specialisation in Puglia, favorendo la specializzazione intorno a competenze tecnologiche distintive, la crescita delle professionalità interne e l orientamento ai risultati - Stanziamento complessivo: 10 milioni di euro. Pre-Commercial Procurement (2012), per l acquisizione di soluzioni tecnologiche innovative, idonee ad affrontare le nuove sfide sociali legate all invecchiamento della popolazione e sperimentate in collaborazione con i potenziali utenti finali su scala sufficientemente ampia - Stanziamento complessivo: 2 milioni di euro. Filiera degli aiuti regionali alle imprese per investimenti materiali e immateriali (dal 2009), per attività di ricerca industriale nelle grandi, medie e piccole imprese pugliesi (Contratti di programma, Pacchetti integrati di agevolazione, ecc.)

6 LE CATEGORIE Le categorie in cui competono le migliori business idea dell anno sono 4: > Life Science (17 finalisti) > ICT - Social Innovation (15) > Agro - Food&Cleantech (14) > Industrial (18)

7 Life Science ICT- Social Innovation Agro- Food&Cleantech Industrial

8 LE START CUP PARTECIPANTI AL PNI 2012 Start Cup Milano Lombardia (Università degli Studi di Milano, Politecnico di Milano, Università Commerciale Luigi Bocconi, Università degli Studi di Milano-Bicocca, Università degli Studi di Bergamo, Università degli Studi di Pavia, Università degli Studi di Brescia, Università Cattolica del Sacro Cuore, Acceleratore d Impresa del Politecnico di Milano - Fondazione Politecnico di Milano, Fondazione Filarete per le Bioscienze e l Innovazione, Parco Tecnologico Padano Incubatore Alimenta, Cisi Scrl) Start Cup Toscana (Scuola Superiore Sant Anna, Università di Firenze, Università di Siena, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore) Start Cup Spinner 2013 (Unibo, UniMore e altre università dell Emilia Romagna attraverso il progetto Spinner) Start Cup Campania (Università degli Studi di Napoli Federico II, Università degli Studi di Napoli L Orientale, Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa, Università degli Studi di Napoli Parthenope, Università degli Studi di Salerno, Seconda Università degli Studi di Napoli, Università degli Studi del Sannio) Start Cup Veneto (Università degli studi di Padova, Università degli studi di Verona e Università Cà Foscari di Venezia) Start Cup Piemonte (I3P Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, 2I3T Incubatore di Imprese dell Università degli Studi di Torino Funzione Dir.S.e L. e Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro ) Start Cup Umbria (Università degli Studi di Perugia)

9 Start Cup Palermo Start Cup Sardegna (Università di Cagliari e di Sassari) Start Cup Puglia (Università di Bari, Politecnico di Bari, Università di Foggia, Università del Salento e LUM Jean Monnet) D2T Start Cup Trentino Sviluppo S.p.A. in collaborazione con Università di Trento) Start Cup Molise Start Cup Calabria Start Cup Ricerca Il Sole 24 Ore Start Cup Lazio (Roma Tor Vergata; La Tuscia) Bpc Università dell Aquila Toscana Campania D2T Start Cup Milano Lombardia Umbria Palermo Calabria Spinner 2013 Puglia Veneto Lazio Bpc Univ. Aquila Molise Piemonte Sardegna Ricerca-Il Sole 24 Ore

10 PROGRAMMA 29 novembre Inaugurazione Sala Murat - Piazza Ferrarese > ore Interventi di: Loredana Capone - Vicepresidente Regione Puglia Loris Nadotti - Presidente PNICube Giuliana Trisorio Liuzzi - Presidente ARTI Margherita Giampaolo-Assessore all Innovazione Comune di Bari Alessandro Ambrosi - Presidente CCIAA Alberto Di Minin, Intel Business Challenge Country Ass. Scuola Superiore Sant Anna Esposizione aperta al pubblico Sala Murat - Piazza Ferrarese > ore Esposizione dei progetti di start up finalisti. Incontri one to one dei finalisti con la Giuria. Smart Puglia al PNI Sala Murat - Piazza Ferrarese > ore Un set televisivo per raccontare storie di innovazione e nuove politiche pugliesi. 30 novembre Esposizione aperta al pubblico Sala Murat - Piazza Ferrarese > ore Esposizione dei progetti di start up finalisti. Incontri one to one dei finalisti con la Giuria. Smart Puglia al PNI Sala Murat - Piazza Ferrarese > ore Un set televisivo per raccontare storie di innovazione e nuove politiche pugliesi. Talk show - STARTAG: le parole chiave dell innovazione Sala convegni Camera di Commercio di Bari-Corso Cavour, 2 > ore Introduce e coordina: Annamaria Monterisi, ARTI Speech: Innovazione e sviluppo economico Salvatore Rossi, Vicedirettore generale Banca d Italia Startup e innovazione Alessandro Sannino, ricercatore, startupper e inventore seriale Imprenditoria e innovazione Alessandro Laterza, Vicepresidente di Confindustria Idea Francesca Cavallo, startupper co-fondatrice di Timbuktu Trasformazione della conoscenza in impresa Riccardo Varaldo, Vicepresidente Fondazione Ricerca & Imprenditorialità Smart e social Annalisa Gramigna, ricercatrice Cittalia-Fondazione ANCI Ricerche Trasferimento tecnologico Alessandro Giari, Presidente APSTI Narrare, nuovi modi di Arcangelo Licinio, editore Finale del PNI Teatro Petruzzelli - Corso Cavour > ore Introduce e coordina Riccardo Luna, la Repubblica ore Interventi istituzionali Francesco Profumo, Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Nichi Vendola, Presidente Regione Puglia Loris Nadotti, Presidente PNICube Giuliana Trisorio Liuzzi, Presidente ARTI Marco Patuano, Amministratore Delegato Telecom Italia Corrado Petrocelli, Vice Presidente CRUI e Rettore Università di Bari Alessandro Ruggieri, Direttore Dip. di Economia e Imprese Università della Tuscia ore Presentazione della short list e elevator pitch dei migliori 16 finalisti ore Radiodervish in concerto ore Proclamazione dei vincitori del PNI 2012

11 Sotto l Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Patrocini Consolato Generale di Germania Napoli Sostenitori

12

13 I FINALISTI 2 1 3

14

15 Start Cup Puglia 2012 Life Sciences Giorgio De Nunzio: Ph.D, Professore Aggregato dell Università del Salento (FIS/07), esperto in applicazioni fisico-informatiche per la Medicina, Analisi d Immagini, Pattern Recognition, CEO e Rappresentante Legale cell Marina Donativi: Ph.D, esperta nella Fisica delle apparecchiature di Diagnostica Medica e nell analisi di dati biomedici, CTO. - cell Antonella Castellano: medico specializzato in Neuroradiologia, attualmente dottoranda presso l Università Vita-Salute S. Raffaele di Milano, Technical Expert (R&D) - cell Matteo Rucco: laureato in Fisica, laureato magistrale in Informatica presso l Università di Camerino e attualmente dottorando. Esperto di informatica per i sistemi complessi nel dominio fisico-medico, Technical Expert (R&D) - cell Gabriella Pastore: fisico con specializzazione in Fisica Medica, esperta negli aspetti fisici del trattamento radioterapico delle neoplasie, attualmente impiegata presso l Istituto di Ricerche Cliniche Ecomedica, Centro di Radioterapia e IGRT (Empoli), Technical Expert (R&D) - cell Maria Delluzio: Dottore di Ricerca in Economia Aziendale. Capo Ufficio Trasferimento Tecnologico dell Università del Salento, CFO - - cell ADAM realizza e commercializza sistemi software innovativi per la diagnostica bio-medicale, per l individuazione e il contornamento ( segmentazione ) automatici di tessuti e organi, patologici o sani. Obiettivo di ADAM è rendere automatiche e indipendenti dall operatore determinate procedure diagnostiche della pratica clinica, con particolare riguardo (nel caso del prototipo GLIOtest) alla segmentazione del glioma, diffuso tumore primitivo dell encefalo. I software realizzati da ADAM differiscono dai concorrenti, che non prevedono la segmentazione automatica (cioè, con detti software è necessario l'intervento iniziale manuale del radiologo) né l'analisi tessiturale di ordine superiore. ADAM coglie l opportunità di occupare questo spazio, colmando le lacune esistenti nel settore biomedicale, e rispondendo ai bisogni espressi dal mercato, a prezzi moderati. Prodotti/servizi realizzati o previsti da ADAM: - Software CAD (Computer-Assisted Detection) innovativi, per la segmentazione (contornamento) di tessuti e organi. Il prototipo, testato e in via di perfezionamento, è GLIOtest, CAD per il glioma cerebrale. La diffusione delle apparecchiature RM sul territorio nazionale garantisce un potenziale bacino di utenza elevato per GLIOtest! - Software CAD, derivati da GLIOtest, per distretti corporei e patologie differenti (da realizzare). - Servizi di supporto a distanza per la formazione (da realizzare quando i CAD saranno in produzione). - ADAM s RIBs (Research in Informatics for Biomedicine): incubazione di Giovani Cervelli (da realizzare). - Software innovativi in ambiti diversi dal bio-medicale (da realizzare). - Preparazione ed erogazione di corsi/seminari FAD o in aula (da realizzare). -Salute e Ospedale San Raffaele di Milano: ADAM ha collaborato con il Dipartimento di Neuroradiologia del San Raffaele, che ha partecipato alla realizzazione di GLIOtest CERMAC - Centro di Eccellenza Risonanza Magnetica ad Alto Campo. Ha fornito i casi di studio reali su cui testare il software GLIOtest., Istituto Clinico Humanitas: l U.O. di Neurochirurgia del Dipartimento di Scienze Neurologiche ha permesso il collaudo basato sulla verifica dell istologia dei campioni bioptici prelevati in sala operatoria.

16 ASL Lecce, con la quale ADAM mantiene stretti contatti di collaborazione. DReAM Laboratorio di uso di ricerca interdisciplinare applicata alla medicina, convenzione tra Università del Salento e ASL Lecce; coinvolta nella realizzazione del Progetto ADAM s RIBs". : dopo una manifestazione di interesse manifestato dai medici radioterapis e dall unità di Fisica Medica, è iniziato un rapporto di collaborazione per la sperimentazione delle tecniche alla base di GLIOtest sulle immagini che la clinica usa per la preparazione di piani di trattamento radioterapici. Innovation Factory/Area Science Park. Nel mese di dicembre 2012, il Dott. Maurizio Caradonna, Business Development Manager presso Innovation Factory, Area Science Par Consor um, svolgerà nei confron di ADAM, a vità di tutoraggio e di accompagnamento alla fase di start up, ricerca di merca di sbocco, predisposizione del business case. In par colare, il supporto riguarderà la de nizione della struttura organizzativa e delle competenze mancanti, all individuazione delle risorse chiave e dei processi di penetrazione del mercato target. Partnership potenziali, in base alle dichiarazioni di interesse: Best Medical USA: nella persona del Dott. Andrea Tomarelli, Site Manager di Best Medical Ital Srl, l Azienda ha manifestato pi volte interesse, e in occasione del Congresso ASTRO's 54th Annual Meeting (Boston, ottobre 2012), ha ribadito l intenzione di collaborare con ADAM, che annovera Best Medical come potenziale stakeholder. Exprivia S.p.A. si occupa di progettazione e sviluppo di tecnologie software innovative e di prestazione di servizi IT per il mercato bancario, medicale, industriale, telecomunicazioni e Pubblica Amministrazione. L azienda ha manifestato interesse in occasione del convegno ItaliaCamp del 20/11/2010. Quando mi chiedono: Com é nata l'idea di insegnare al computer come pensa un medico?, io racconto di una serata fra amici, l albero di Natale, gustando pasta di mandorla al limoncino, e delle lamentele del medico, stufo di segmentare a mano immagini diagnostiche, cui un fisico, complice la lieve euforia del liquore, disse: Potrebbe farlo il pc!. E fu l inizio della straordinaria avventura! Start Cup Regione Lombardia Life Sciences Ermanno Gherardi, Team leader, Hugo de Jonge, co-founder, Tel Luisa Iamele, co-founder, Tel Claudia Scotti, co-founder, Tel Produzione di anticorpi monoclonali per la terapia del cancro, indirizzati verso nuovi target e basati su nuove strategie di ingegnerizzazione. Ardis S.r.L. è una nuova impresa che ha lo scopo di produrre e commercializzare nuovi anticorpi per la terapia del cancro e, in particolare, dei tumori solidi, che rappresentano ancora oggi una sfida per l oncologo. Il bac grund accademico di Ardis S.r.L. consiste nella generazione, maturazione, determinazione della struttura e ingegnerizzazione di anticorpi, e deriva da più di due decenni di studi. Il potenziale dell impresa verrà valorizzato e trasferito al mercato grazie al network di contatti coltivato nel tempo presso istituzioni accademiche, aziende biotech e grandi industrie farmaceutiche. Sarà fondato su una forte proprietà intellettuale e si avvantaggerà del clima fortemente indirizzato agli investimenti tipico del settore dei farmaci biologici di provata efficacia. I fondatori totalizzano insieme circa 80 anni dedicati a studi nell ambito dell oncologia e degli anticorpi monoclonali, di cui 50 maturati nel prestigioso MRC di Cambridge (UK). Il Team leader ha lavorato per lungo tempo con lo scopritore

17 degli anticorpi monoclonali e premio Nobel Cesar Milstein. Il gruppo ha depositato una domanda di brevetto e ha al suo attivo tre brevetti, di cui uno licenziato per 20 milioni sterline dall MRC di Cambridge. Start Cup Lazio Life Science Ing. Carlo Alberto Pinto, Amministratore Unico e Resp. Commerciale, Ing. Nicola Cosimo Pastò, Resp. Progettazione/Produzione, Dott. Dario De Leo, Resp. Economico/Finanziario, Prof. Giovanni Saggio, Ricerca e Sviluppo, Prof. Franco Giannini, Agente Commerciale, Captiks progetta e sviluppa soluzioni tecnologiche innovative per la misura della cinematica offrendo dispositivi sensorizzati indossabili e software di analisi e riproduzione in ambienti virtuali. La tecnologia elaborata da Capti s rappresenta un interfaccia tra mondo digitale e mondo fisico. L elemento di differenziazione rispetto agli attuali sistemi di Motion Capture è la possibilità di digitalizzare il movimento umano senza bisogno di costose e vincolanti infrastrutture esterne, garantendo quindi massima libertà di movimento ed elevate performance con un ottimo rapporto qualità prezzo. Tramite l impiego dei sistemi indossabili è possibile rispondere ai bisogni già presenti ed espletare esigenze non ancora espresse nei seguenti settori: - Medico/Sportivo, eseguendo analisi funzionali, seguendo digitalmente un percorso riabilitativo e valutando performance sportive; - Sicurezza/Simulazione, effettuando sessioni di training specializzato in realtà virtuale mantenendo elevata la sicurezza degli utenti; - Automazione, controllando a distanza robot e strumenti complessi in maniera intuitiva; - Intrattenimento Digitale e Videogiochi, creando agevolmente contenuti per l animazione 3D cinematografica e videoludica ed interagendo con i computer. La nostra missione è creare tecnologia che permetta alle persone di effettuare con semplicità azioni all oggi complesse o addirittura impossibili. L idea di poter reinventare il modo di interagire con le macchine sfruttando tutta la complessità della cinematica umana, garantendo la massima semplicità per l utente, rafforza la nostra convinzione nel progetto. INAIL si sta collaborando alla realizzazione di sistemi per la movimentazione di protesi robotiche Ospedale San Camillo (Dott. Gasperini) si sta concordando la collaborazione per la validazione medicoscientifica dei dispositivi indossabili Associazione Neurocare (Dott. Paolo Bongioanni) si sta finalizzando un accordo per il supporto medico nella revisione dei dispositivi progettati Dal punto di vista tecnico, Captiks introduce l impiego di sensori dotati di processamento automatico dei segnali su alcune parti del corpo ove non sono mai stati adottati prima d ora. L elevata precisione dei sistemi ha portato il New York Times, la Reuters, La Repubblica e la RAI con Neapolis a parlare di noi con articoli e servizi giornalistici. Captiks ha conseguito piccoli successi: Best Practices Premio web MIMOS Primo premio Start Cup Lazio 2012 Primo premio

18 Start Cup Toscana Life Sciences NICOLETTA ROSSI Cell ANNAROSA ARCANGELI - Cell La fornitura di servizi di sviluppo preclinico, anche secondo la normativa di Buona Pratica di Laboratorio, nell'ambito del processo di Ricerca e Sviluppo (R&D) di un farmaco. Di.V.A.L. TOSCANA è uno spin-off universitario che si inserisce nel settore della ricerca farmaceutica e traslazionale in campo oncologico e onco-ematologico. Di.V.A.L. opera nella fase di sperimentazione preclinica, affiancando Aziende Farmaceutiche, Centri di Ricerca, Piccole e Medie Imprese Biotecnologiche, al fine di ottimizzare il processo di R&D che permette l'identificazione e la validazione di potenziali "candidati" terapeutici. Per sua natura, Di.V.A.L. è inoltre costantemente impegnato sul fronte della ricerca biomedica, per garantire un elevato livello di qualità dei servizi offerti e generare innovazione. Le attività realizzate sono le seguenti: 1) Di.V.A.L. SERVICE: esecuzione di analisi farmacodinamiche e tossicologiche in vitro; 2) Di.V.A.L. PRODUCT: produzione di anticorpi custom per canali ionici e proteine di membrana; 3) Di.V.A.L. MODELS: sviluppo di nuovi modelli animali basati sulla produzione di topi geneticamente modificati per lo studio di patologie umane e i test di nuovi farmaci; 4) Di.V.A.L. NANO: produzione di nano-anticorpi e di nano-particelle appositamente targettate a scopo diagnostico e/o terapeutico. L'attività di ricerca sui nano-anticorpi è peraltro tesa a sviluppare nuovi sistemi di delivery di farmaci, che consentiranno al soggetto pubblico di contenere la spesa farmaceutica. Università (Firenze, Bari, Cambridge), Aziende Ospedaliero-Universitarie (Careggi, Meyer), Aziende Farmaceutiche e Biotecnologiche (Philogen SpA, Black Swan Pharma), Associazioni e Fondazioni private (Noi per Voi Onlus, Fondazione S.Pitigliani Onlus), Centri di Ricerca (Ce.Ri.Col), Poli di innovazione (NANOXM, RISE), Distretto Toscano Scienze della Vita, Metropoli Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze. Di.V.A.L. si differenzia rispetto ai competitor grazie all attività di ricerca costantemente condotta dagli esperti del team. Ciò consente alla società di proporre una gamma completa dei test preclinici offerti (HERG test), sia in vitro che in vivo, associata alla capacità di sviluppare modelli animali. Già in questi primi mesi di attività il mercato ha peraltro risposto con forte interesse. Start Cup Piemonte D A Life Sciences Dr. Chiara Tonda-Turo, Regulatory manager

19 Prof. Gianluca Ciardelli, Director. Dr. Valeria Chiono, Product specialist. Dr. Piergiorgio Gentile, Sales Manager. Dr. Clara Mattu, R&D specialist. Dr. Susanna Sartori, R&D manager. Geltis svolge attività di ricerca nell ambito biomedicale con l obiettivo di sviluppare poliuretani con applicazioni nei campi della medicina estetica e nel rilascio di farmaci. La missione del progetto imprenditoriale di Geltis consiste nello sviluppo, nella produzione e nella vendita di poliuretani (PU) per applicazioni nella medicina estetica e nel mondo biomedicale. In particolare, Geltis intende sviluppare un polimero sintetico biocompatibile, biodegradabile, termo-sensibile, facilmente iniettabile e caratterizzato dall assenza di reazioni chimiche per la sua gelificazione. Tale materiale costituisce la tecnologia su cui si fonda lo sviluppo di: (i) Filler nel campo della medicina estetica per il riempimento delle piccole cavità del viso e/o per l aumento dei volumi, e (ii) sistemi per il rilascio controllato e in situ (drug deliver ) di agenti e/o biomolecole attive (ad es. chemioterapici). Il progetto imprenditoriale prevede che Geltis si focalizzi inizialmente sul settore che possa garantire ritorni nel breve periodo, la medicina estetica, in modo tale da finanziare la ricerca nell altro campo applicativo. Per tale settore, l iter da intraprendere per l ottenimento delle certificazioni necessarie per la commercializzazione del dispositivo medico risulta più rapido e snello con una conseguente riduzione del time to market. Attualmente è presente un accordo di interesse da parte della Sorin Cardio, azienda italiana leader nella produzione di dispositivi medicali per l ambito cardiovascolare, riguardante il sistema iniettabile, a base poliuretanica, proposta da Geltis, per il rilascio di un farmaco cardioprotettore. Sfruttando le proprietà fisico-chimiche dei PU, Geltis intende sviluppare un prodotto costituito da polimeri sintetici in polvere, che disciolti in acqua o soluzione fisiologica e sottoposti ad un incremento di temperatura (37 C) permettano di ottenere un gel, il cui stato non è reversibile. Immune Biotech Start Cup Campania 2012 Life Sciences Dott.ssa Rosalinda Sorrentino: Presidente e Responsabile Ricerca e Sviluppo; Tel: Prof. Aldo Pinto: co-presidente; Dott. Giovanni Forte: Amministratore Delegato e Responsabile Produzione; Dott.ssa Alessia Rega: Responsabile Produzione; Dott.ssa Michela Terlizzi: Assistente alla Produzione La Immune Biotech è in grado di produrre reagenti specifici per modulare l attività delle cellule Dendritiche Plasmacitoidi, le quali ricoprono un ruolo fondamentale in processi infiammatori alla base delle patologie neoplastiche e cardiovascolari. Utilizzi sono attesi nella ricerca, diagnostica-prognostica e terapia delle malattie oncologiche e cardiovascolari. L idea di impresa nasce dall influenza delle cellule dendritiche plasmacitoidi (pdcs) in processi infiammatori alla base delle patologie neoplastiche e cardiovascolari. La scoperta di molecole che regolano l attività biologica delle pdcs risulta di grande rilevanza sia come marcatori di patologie oncologiche e cardiovascolari che come bersagli di terapie specifiche. La Immune Biotech intende produrre it ELISA cell-based e membrane pre-coated con anticorpi

20 (Proteome Profiler Array kit). In entrambe i casi si potranno studiare le caratteristiche biologiche delle pdcs in un unico saggio sperimentale a partire da qualsiasi campione biologico, garantendo innovatività e soprattutto rapidità di sviluppo di dati da utilizzarsi in ricerca, diagnostica-prognostica e terapia delle malattie oncologiche e cardiovascolari. La produzione di anticorpi monoclonali e policlonali sarà necessaria al fine di realizzare i nostri prodotti finali (Cellbased Kit ELISA e del Proteome Profiler Array kit), non ancora esistenti sul mercato quale tool per lo studio di tali cellule. Il vantaggio che i nostri prodotti offrono rispetto alla concorrenza sul mercato è, non solo la rapidità del saggio, ma anche l identificazione di pi parametri/dati relativi alle pdcs nelle diverse condizioni patologiche. Allo stato attuale le aziende biotech presenti già sul mercato commercializzano prodotti (anticorpi mono- e policlonali) in grado di identificare e caratterizzare le pdcs, ma non dispongono di prodotti come il/i nostri che consentono in un singolo passaggio sperimentale di valutare: i. la presenza, ii. l attività biologica; iii. il fenotipo cellulare. Questo è un vantaggio notevole per i laboratori di ricerca, diagnostica-prognostica che potrebbero valutare più campioni in un tempo breve e a un costo relativamente pi basso rispetto all utilizzo di quanto presente già sul mercato. Inoltre, i nostri prodotti saranno di notevole interesse farmaceutico, sia nella fase pre-clinica che clinica per identificare, sviluppare, validare e ottimizzare nuovi farmaci. Start Cup Campania 2012 Life Sciences Referente: Angelina Lombardi, Docente di Chimica Generale ed Inorganica presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell Università degli Studi di Napoli Federico II. Assumerà la funzione di Amministratore e Direttore Scientifico. tel Collaboratori: Liliana Lista, ricercatrice universitaria, sintesi e purificazione dei prodotti. Rosa Vitale, dottoranda di ricerca in Scienze Chimiche, funzionalizzazione e coniugazione, sviluppo dei test Produzione e commercializzazione di un enzima sintetico, da utilizzare nella diagnostica di laboratorio, quale componente di kit immunoenzimatici, di elevata sensibilità ed efficienza. InKiDia ha ingegnerizzato un enzima sintetico a base peptidica, che può trovare largo impiego in saggi immunoenzimatici, in sostituzione dell enzima naturale HRP (Horse Radish Peroxidase). La molecola InKiDia è stata sperimentata con successo in test di laboratorio come componente di kit ELISA, probabilmente i più diffusi in ambito IVD (In Vitro Diagnostic). Il test ELISA consente di misurare la concentrazione incognita di una sostanza in un fluido. Questa misura è effettuata indirettamente, misurando la concentrazione di anticorpi che si sono legati, durante il test, alla sostanza da determinare. Gli anticorpi sono a loro volta legati ad un enzima (HRP o InKiDia) in grado di sviluppare, in presenza di opportuni reagenti, una colorazione, la cui intensità dipende dal numero di enzimi presenti e dalla loro efficienza catalitica. Il prodotto InKiDia è una molecola di piccole dimensioni (massa molecolare ~ 1/10 rispetto all HRP), dotata però di attività catalitica superiore all HRP. Rispetto all HRP, consente di aumentare la sensibilità dell analisi di almeno un ordine di grandezza, o di ridurre di un ordine di grandezza la quantità di enzima richiesto dal saggio. L uso del nuovo prodotto consentirà di: migliorare notevolmente le prestazioni di test immunoenzimatici, soprattutto per quel che riguarda la tecnologia del segnale; eseguire analisi chimiche e biologiche affidabili, veloci, selettive, efficaci, economiche, con conseguente aumento di produttività per i laboratori; dosare sostanze di interesse biomedico, ambientale, agroalimentare, anche se presenti a bassissima concentrazione.

21 Il mercato degli IVD è in continua crescita, secondo quanto riportato da K. Srinivas Sashidhar, Frost & Sullivan Senior Analyst: - An increasingly ageing population and the rising prevalence of diseases are set to boost the number of routine health checks and disease diagnosis. - Improved awareness among this ageing demographic pool is also poised to enhance the demand for screening and diagnosis in the future Start Cup Ricerca Il Sole 24ORE Life Sciences Project Coordinator & Scientific Supervision: Federico Semeraro - Dirigente I Livello Anestesia-Rianimazione, Ospedale Maggiore Bologna cell: ) Tracking engine and VR developer: Antonio Frisoli PhD Ing., PERCRO, Scuola Superiore Sant Anna, Pisa. Claudio Loconsole PhD Student, PERCRO, Scuola Superiore Sant Anna, Pisa. Filippo Bannò PhD Student, PERCRO, Scuola Superiore Sant Anna, Pisa. Brain control interface and learning mechanisms: Umberto Olcese Post PhD, Istituto Italiano di Tecnologia, Genova Gamification: Luca Marchetti, CEO Studio Evil, Bologna, Italy Imparare la rianimazione cardiopolmonare per salvare una vita giocando con Kinect. Background: L'arresto cardiaco improvviso è una delle principali cause di morte in Europa. Le vittime colpite da arresto cardiaco sono circa all'anno. Il trattamento raccomandato in caso di arresto cardiaco a livello internazionale è l immediato inizio della rianimazione cardio-polmonare (RCP) da parte dei testimoni presenti. Idealmente tutti i cittadini dovrebbero avere una certa conoscenza della RCP. Il progetto di self-directed learning Mini-VREM prevede lo sviluppo di una piattaforma di auto-apprendimento con software specificatamente dedicato alla rianimazione cardiopolmonare di qualità utilizzando Kinect sensor. Mercato: il target principale dellla piattaforma Mini-VREM sono le società scientifiche internazionali e nazionali che si occupano di formazione e certificazione in ambito di rianimazione cardiopolmonare (IRC, Resuscitation Council UK, ERC, AHA etc.). Tutti i council internazionali prevedono una certificazione periodica che mantenga le competenze e certifichi le abilità degli operatori sanitari e non. Offerta: Mini-VREM ha l ambizioso obiettivo di entrare in questo area di mercato che è attualmente in forte sviluppo ed è inoltre fortemente raccomandata come area di sviluppo scientifica anche dalle ultime linee guida internazionali di settore. Prossimi passi: identificati i fondi, realizzazione self-directed learning platform/serious game Mini-VREM (6 months) e apertura sul mercato (2 mesi). Italian Resuscitation Council, PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Istituto Italiano di Tecnologia On the web /

22 Start Cup Ricerca - il Sole 24 Ore Life Sciences Dott. Luca Dal Bello - Socio di MT.SEM / Direzione Commerciale e Marketing ; cell ) Dott. Gaetano Viviano - Socio di MT.SEM S.r.l./ Direzione Tecnica-Sviluppo Tecnologico Dott. Diego Copetti - Ricercatore IRSA-CNR/ Supervisione e consulenza scientifica Dott. Franco Salerno - Ricercatore IRSA-CNR/ Supervisione e consulenza scientifica Dott. Gianni Tartari - Dirigente di ricerca dell'irsa-cnr e Responsabile dell Unità Organizzativa di Supporto di Brugherio (MB)/ Supervisione e consulenza scientifica MT.SEM mira ad occuparsi del completo sviluppo o dell'ottimizzazione di moderne reti di monitoraggio ambientale interoperabili e in real time al fine di soddisfare le esigenze del committente. MT.SEM si vuole porre come realtà imprenditoriale interconnessa all'irsa CNR per la progettazione, la fornitura e l installazione di strumentazione ad elevato contenuto tecnologico per il monitoraggio idrobiologico e per la ricerca di soluzioni altamente specializzate in campo ecologico-ambientale. L idea rappresentata da MT.SEM punta verso la riprogettazione degli attuali standard di monitoraggio idrologico ambientale mediante la loro integrazione con strumentazione real-time di variabili fisiche, chimiche, idrologiche e biologiche accoppiate alla modellizzazione matematica e alla visualizzazione geo-spaziale dei dati. L utilizzo di networ automatizzati permetterà la progettazione di applicativi interoperabili in grado di fornire risultati in tempo reale per una caratterizzazione multidimensionale quali-quantitativa dei dati ambientali, facilitandone la distribuzione e l accessibilità. Questi nuovi standard trovano un immediata e migliorata operatività soprattutto nei sistemi d allarme finalizzati alla sicurezza personale ed ambientale. Inoltre questi applicativi saranno in grado di realizzare moderni sistemi infrastrutturali, elementi essenziali per una gestione ottimale delle risorse ambientali. Benché ancora in fase di pre-seed MT.SEM ha già riscontrato l interesse di alcune aziende operanti in diversi settori, dall aerofotogrammetria di precisione ad importanti produttori idroelettrici nazionali ed incubatori di impresa.

23 Start Cup Campania Life Sciences Componente tecnico-scientifica CEO: Paolo Ciambelli CTO: Maria Sarno R&D: Maria Funaro, Claudia Altavilla QA: Antonio Proto Componente manageriale e vendita COO: Debora Sarno S&M: Nicola Franza CFO: Francesco Polese Contatti Cell L attività di NARRANDO è finalizzata a sviluppare, produrre e commercializzare dosimetri nanostrutturati di elevate prestazioni e a costi contenuti, per misurare radiazioni ionizzanti in radioterapia e radiologia. NARRANDO risponde all esigenza sociale della riduzione degli errori di somministrazione di radiazioni ionizzanti cui possono essere soggetti i pazienti sottoposti a radioterapia e radiologia. I ricorrenti casi di incidenti (dalla necrosi di tessuti sino a casi documentati di morte del paziente) e la pubblicazione di linee guida internazionali nella direzione di controllo della dose in vivo (in presenza del paziente) e in real time ad ogni trattamento, evidenziano infatti l inadeguatezza delle soluzioni presenti sul mercato rispetto all impiego di tecniche di somministrazione della dose sempre più sofisticate. I dosimetri di NARRANDO sintetizzano tutte le caratteristiche dei prodotti competitivi e soddisfano meglio i requisiti clinici, grazie al netto passaggio di scala consentito dalle nanotecnologie. La miniaturizzazione, che permette una elevata risoluzione spaziale della misura, si accompagna infatti a maggiore accuratezza ed affidabilità delle misure in vivo, con possibilità di effettuare correzioni di dose. La tecnologia e i prodotti sono sottoposti a brevetto, i prototipi sono perfettamente funzionanti e l zz z non presenta problemi. Sono stati già individuati enti certificatori per la calibrazione, unico requisito per la messa in commercio. La prossimità ai clienti (medici, tecnici, centri di ricerca) è garantita dalla presenza nel team di un distributore internazionale di dispositivi analoghi e complementari. La penetrabilità del mercato è assicurata dalla collegabilità dei dosimetri alle strumentazioni di lettura già in possesso dei clienti, con un prezzo di vendita più basso rispetto ai prodotti competitivi, mentre il margine di contribuzione risulta decisamente elevato. AOU «S Giovanni di Dio e Ruggi d Aragona» Sono stati sviluppati prototipi di dosimetri nanostrutturati per la misurazione assoluta di dose sia in ambito radioterapeutico che radiologico. I dosimetri consistono in camere a ionizzazione con elettrodi a base di nanotubi di carbonio o di grafene.

24 Start Cup Toscana Life Sciences Ing. Sara Lapi, CEO, 342/ Prof. Ing. Leonardo Masotti, Presidente Ing. Fabrizio Landi, Business Angel Sig. Marco Calzolai, Consulente Tecnico Prof. Massimo Pistolesi, Ricerca Clinica Prof. Giovanni Fontana, Ricerca Clinica Prof. Giovanni Borgioli, Consulente Modelli Matematici Dott. Alessio Carraresi, Consulente Aziendale Realizzare strumenti per misura e monitoraggio non invasivo e semplificato dell attività respiratoria in adulti e neonati, in modo che la diagnosi precoce di patologie respiratorie e sonno-correlate sia sempre più agevole. NICReM, start up che opera nel settore biomedicale, nasce dai frutti della ricerca svolta in ambito universitario tra dipartimenti di Ingegneria e Medicina dell Università degli Studi di Firenze; l idea imprenditoriale piace molto e fin dalla costituzione a NICReM si affianca un Business Angel molto conosciuto nel panorama industriale fiorentino, con altissima esperienza nel settore biomedicale. La start up è attualmente incubata presso l Incubatore Universitario Fiorentino. I soci fondatori provengono da realtà differenziate: ci sono imprenditori, medici, ingegneri, fisici, economisti. Il gruppo inoltre è stato affiancato da una rosa di consulenti molto esperti nel settore. La linea di prodotti comprende strumenti per la misura della frequenza respiratoria (NICReM Series 100, sul mercato dal 2013) e per il monitoraggio continuo dell attività respiratoria (prototipo). I dispositivi permettono di rilevare in maniera potenzialmente continua l attività respiratoria, in modo semplice, non invasivo e non fastidioso, grazie alle ridotte dimensioni dei sensori di rilievo del segnale. I sensori costituiscono l innovazione principale che differenzia in modo sostanziale questo prodotto da quelli attualmente presenti sul mercato. L utilizzo di sensori miniaturizzati per la valutazione dell attività respiratoria è una soluzione innovativa dal punto di vista tecnico, che permette di realizzare uno strumento non invasivo di dimensioni ridotte, leggero e semplice da applicare al paziente, di costo industriale contenuto. Il principale mercato di riferimento è quello delle strutture di ricovero pubbliche o private. Il padre dell idea è il Prof. Leonardo Masotti, Ordinario di Elettronica presso l Università degli Studi di Firenze nonché imprenditore. L idea è nata nel 2007: in quel periodo nel laboratorio universitario supervisionato dal prof. venivano utilizzati alcuni sensori di nuova tecnologia, di solito usati in campo industriale; durante una visita pneumologica, quasi per caso, è nata l idea di applicare tali sensori al campo medico. Da li è stata svolta la sperimentazione, cui è conseguita la registrazione di un brevetto.

25 Start Cup Sardegna Life Sciences Grazia Fenu, ricercatrice, responsabile scientifico, tel Marianna Bonesu, biologa, CEO Maria Gavina Scarzella, responsabile grafico/comunicazione Alessandra Cuccu, dott. commercialista, responsabile commerciale Produzione di prodotti fitoterapici capaci di sostituire antinfiammatori, antibatterici ed antivirali farmaceutici tradizionali grazie alle proprietà dell olio essenziale estratto dalla Pompìa (agrume endemico sardo). La domanda sul mercato di terapie naturali è in notevole crescita e va a coprire fasce di utenza sempre più vaste ma, ancor oggi, la disponibilità di farmaci naturali risulta insufficiente. L obiettivo della Pha.re.co. è quello di ricercare, sviluppare, produrre e commercializzare farmaci naturali innovativi ed efficaci, derivanti dall olio essenziale della pianta endemica sarda denominata Pompìa. Tali prodotti sono destinati a sostituire e/o integrare antinfiammatori, antibatterici ed antivirali tradizionali, poiché l'olio essenziale di Pompìa ha la stessa azione farmacologica di quest'ultimi, con il vantaggio di evitare che la somministrazione produca effetti collaterali nocivi sull organismo e di permetterne l utilizzo in età pediatrica e geriatrica, nonché per donne in gravidanza ed allattamento. Le proprietà farmacologiche possedute dall olio essenziale di Pompìa verranno sfruttate per la produzione di preparati per la cura di patologie dell apparato genitale femminile, dell apparato digerente e di quello respiratorio. In particolare, oltre all olio essenziale, che ha un mercato proprio, i prodotti commercializzati saranno tre: lozione intima, gocce nasali, capsule intestinali. ERBOZETA, azienda di San Marino attiva in Italia ed Europa per la produzione e commercializzazione di prodotti contenenti olio essenziale di Pompia. PHARMAGUIDA, azienda in provincia di Salerno per lo sviluppo di nuovi prodotti farmaceutici naturali finalizzati alla cura di patologie ginecologiche. DITTA RAU, azienda Sarda di distillazione di liquori tipici, si occuperà di recuperare il mesocarpo dei frutti di Pompia da impiegarsi nell industria dolciaria. L azienda prevede di recuperare e commercializzare la totalità degli scarti di lavorazione per la produzione dell olio essenziale: è, infatti, prevista la realizzazione in proprio di una linea di prodotti cosmetici (saponi, detergenti) a partire dall idrolato (acqua di distillazione), mentre il frutto scorzato ha esso stesso un mercato nell industria dolciaria.

26 Start Cup Ricerca Il Sole 24 ORE Life Sciences Jody Saglia, Carlo Sanfilippo Lorenzo Masia Rehab Tech fornisce tecnologie robotiche avanzate che accrescono l efficacia della riabilitazione tradizionale, introducendo strumenti che rendono la terapia più efficiente, mirata e di facile accesso. La riabilitazione motoria tradizionale è basata sull approccio paziente-fisioterapista ed è fortemente condizionata dall abilità di quest ultimo. Le tecnologie robotiche di Rehab Tech rivoluzionano il metodo di somministrazione della terapia, fornendo uno strumento capace di misurare in modo continuo e oggettivo il recupero motorio del paziente e adattare l esercizio terapeutico alle reali condizioni di disabilità. La riabilitazione è così pi efficiente, mirata, intensiva e di facile accesso. Il terapista potrà trattare un numero maggiore di pazienti e definire nuovi protocolli riabilitativi. Il mercato di riferimento per i prodotti di Rehab Tech sono centri e palestre di riabilitazione motoria all interno di strutture ospedaliere e di cliniche pubbliche e private. Le prospettive di sviluppo futuro sono legate alla diffusione della tele-medicina, che consentirà al paziente di utilizzare i robot nel proprio salotto di casa con la supervisione via rete di personale specializzato. Rehab Tech ha già a disposizione due prodotti per la riabilitazione motoria sia in campo ortopedico sia neurologico, dedicati a caviglia e polso. Lo sviluppo di strumenti robotici per la riabilitazione della spalla e dell articolazione ginocchio/anca è in progettazione. Rehab Tech è alla ricerca di partner industriali e finanziari per supporto nella fase di validazione e certificazione dei dispositivi robotici e ha pianificato il loro lancio nella seconda metà del Partnership per validazione clinica dei dispositivi con Centro di Riabilitazione Motoria INAIL di Volterra e Ospedale Gaslini di Genova. Rehab Tech nasce dall incontro di due ingegneri rientrati in Italia all Istituto Italiano di Tecnologia dopo un esperienza scientifica all estero. Lorenzo Masia ha conseguito il dottorato presso il MIT di Boston e Jody Saglia al King s College di Londra.

27 Start Cup Lombardia Life Sciences Bonacini Daniele Pietro Cecini Federico Bonomelli Daniele Vorazzo Tyvaert CHristoph Il progetto consiste nella realizzazione di un centro ortopedico che produca ausili per disabili ad alta tecnologia con il budget messo a disposizione dal sistema sanitario nazionale, in modo da consentire al disabile di aver accesso alla tecnologia gratuitamente. Il progetto consiste nella realizzazione di un centro ortopedico che produca ausili per disabili ad alta tecnologia con il budget messo a disposizione dal sistema sanitario nazionale e quindi gratuiti per l utenza. Grazie a Bonacini e Roadrunnerfoot, sarà possibile fornire dei piedi in fibra di carbonio ed una protesi tecnologicamente avanzata gratuitamente per l utenza; nel settore dei prodotti customizzati sarà possibile sfruttare la capacità produttiva e la flessibilità di Mako shark, grazie a Bonomelli. L'utilizzo della Gait Analysis consentirà una validazione funzionale oggettiva dell ausilio realizzato grazie all Ing Daniela Vorazzo, Tutori con materiali innovativi, plantari customizzati e carrozzine iperleggere saranno esclusiva del centro e verranno presentati agli utenti dall Ing Cecini; T vaert dirigerà il team di tecnici ortopedici, forte delle sue esperienze lavorative in Europa e Africa. Il Centro viene fondato da un disabile, per avere il disabile al centro. I bisogni soddisfatti del cliente riguardano aspetti relativi sia al prodotto che al servizio: accesso alla tecnologia gratuitamente (prodotto); ausili più leggeri, performanti e funzionali (grazie ad un utilizzo spinto dei materiali compositi e a laminazione in autoclave); basso impatto ambientale (ciclo in autoclave con prepreg e non sotto vuoto con esalazioni di vapori di resina); validazione oggettiva dell ausilio ottenuto tramite Gait Analysis; possibilità di praticare sport grazie ad ausili sportivi; alto livello di formazione dei tecnici ortopedici (in parte di livello internazionale); convenzioni con le case di cura geriatriche e maggior cura del livello qualitativo delle protesi per soggetti anziani non sempre assistiti in modo necessario. MAKO SHARK, POLITECNICO DI MILANO Le 4 linee di prodotto sono le protesi, le ortesi, le carrozzine, i plantari; Nel settore delle protesi sarà possibile sfruttare le economie di scala tra produttore Roadrunnerfoot e fornire piedi in fibra di carbonio ed una protesi tecnologicamente avanzata grazie ai costi coperti dal Nomenclatore tariffario, a differenza di tutte le ortopedie in Italia che fanno pagare il cliente. Nel settore dei prodotti customizzati sarà possibile sfruttare la capacità produttiva e la flessibilità di Mako shark, di cui Bonomelli è fondatore. L'innovazione principale del centro sarà l'utilizzo dei sistemi elettronici per fare la Gait Analysis, che porterà a una validazione funzionale oggettiva dell ausilio realizzato.

28 SAL Twin Forceps Start Cup Calabria Life Sciences Ing. Paola Nudo cell uff Dott. Antonia Rizzuto Avv. Giovanna Danieli Ing. Giorgia Lupinacci Entrare nel mercato degli strumentari chirurgici offrendo un prodotto innovativo a prestazioni elevate per migliorare le prestazioni degli interventi in laparoscopia monoaccesso. Il prodotto è una pinza laparoscopica a doppio forcipe. La pinza supera le limitazioni delle attuali strumentazioni per questa tecnica, che usualmente permettono l uso di un solo forcipe, il che non consente, in chirurgia mono accesso, di tenere i tessuti tesi per agirvi con lo strumento operatore. La particolarità risiede nel fatto che il chirurgo può movimentare con una sola mano lo strumento operatorio e, attraverso tre semplici comandi, può divaricare, aprire e chiudere i forcipi bloccando la pinza nella posizione desiderata. Visto l esiguo spazio di lavoro durante un operazione e il limitato numero di strumenti che possono essere utilizzati (ottica, strumento operatorio e pinza da presa), la nuova pinza laparoscopica a doppio forcipe sarà un valido aiuto per il chirurgo nell affrontare le difficoltà durante l intervento ottimizzando i tempi di recupero del paziente. Tale applicazione non è limitata alla sola laparoscopia singolo accesso, ma può essere usata anche nella laparoscopia convenzionale come semplice divaricatore. Per superare tale limitazione lo strumento proposto presenta due bracci, ognuno dotato in punta di un forcipe. La meccanica interna permette ai due bracci di aprirsi mentre si piegano verso l interno i forcipi, che mantengono la loro configurazione, il tutto controllato da un singolo comando. Due ulteriori comandi permettono poi di aprire e chiudere i forcipi individualmente, mentre ogni comando può essere bloccato in qualsiasi posizione Calabrian High Tech S.r.l Team composto da sole donne.

29 Start Cup Toscana Life Sciences Silvia Bossi, CEO e CTO Annarita Cutrone: Responsabile di Produzione Silvestro Micera: Responsabile Marketing e Gestione Partnership Carlo Filippeschi: Supporto tecnico alla produzione SMANIA progetta, realizza e commercializza dispositivi biomedici miniaturizzati invasivi, le interfacce neurali, per far comunicare elettricamente il sistema nervoso di un paziente con un dispositivo robotico esterno. Negli Stati Uniti e in Europa oltre persone soffrono di un amputazione di arto superiore e persone subiscono un'amputazione ogni anno. Protesi di mano disponibili in commercio sono poco più che pinze unidimensionali. Una grande innovazione in questo campo sarà rappresentata dalle "interfacce neurali invasive", microelettrodi che se inseriti nei nervi periferici mettono in comunicazione il sistema nervoso di un paziente con la sua protesi. Lo scopo è di far percepire ad un amputato la sua protesi come parte integrante del proprio corpo. Il progetto SMANIA (SMArt Neural Interfaces and Advanced Modelling) nasce dalla pluriennale attività di ricerca del gruppo interfacce neurali invasive della Scuola Superiore Sant Anna e si propone di sviluppare e vendere interfacce neurali invasive di nuova generazione. In attesa di sviluppare un prodotto maturo per un applicazione clinica su uomo, SMANIA punterà durante i suoi primi anni di attività alla nicchia di mercato costituita dai centri di ricerca neuroscientifica che fanno uso di interfacce neurali per le loro attività di ricerca. Con il progetto SMANIA, Silvia Bossi ha ottenuto una borsa di studio Fulbright BEST che le ha permesso di frequentare da gennaio a luglio 2011 programmi di stage e corsi di imprenditorialità in Silicon Valley. SMANIA è stata finalista nella business plan competition di Mind the Bridge nel 2010 ed ha recentemente guadagnato il 2 posto alla Start- Cup Toscana del Start Cup Emilia Romagna Life Sciences Dr.ssa Barbara Roda (Project Manager; cell: ), CTO/R&D manager di byflow Srl, spinoff accademico di Bologna; Dr.ssa Maya Tanase (Product Manager); Kristel Martinelli (Quality Engineer) Dr.ssa Martina Rossi (Solution Analyst); Prof. Dr. Pierluigi Reschiglian (Business, Marketing&Communication Manager; cell: ), Presidente/CEO di byflow Srl;

30 Andrea Zattoni, CFO/director manager di byflow Srl. Sviluppo, ingegnerizzazione, produzione e commercializzazione di Celector, una strumentazione per la selezione di cellule staminali da tessuti di scarto per applicazioni in medicina rigenerativa. Le cellule staminali sono cellule primitive che possono diventare cellule specializzate atte a sostituire le cellule danneggiate degli organi o a modulare la risposta immunitaria. Tessuti adulti di scarto quali placenta, cordone ombelicale, materiale da liposuzione e persino i denti da latte sono fonti di cellule staminali multipotenti, in grado cioè di specializzarsi in diversi tipi di cellule. Le supercellule devono però essere sia isolate dalle altre cellule presenti in tali sorgenti che selezionate per individuarne le pi potenti. I vantaggi competitivi del Celector, che si basa su di una tecnologia rigorosamente brevettata, stanno nella capacità di isolare e selezionare le supercellule senza nessuna manipolazione, aspetto importante per passare rapidamente dalla sperimentazione all effettiva applicazione clinica, nonché il prevedere minori investimenti strumentali, operativi e di manutenzione. Lo sviluppo del progetto coinvolgerà, in tre anni e con un mix di make&buy, le fasi di ricerca, ingegnerizzazione, ingresso sul mercato, produzione e commercializzazione su piccola scala del Celector. Vendendo il Celector a laboratori clinici e di ricerca, cell factory, e cell bank, Stem Sel prevede, già durante la fase di start-up, di superare 1,5 M di fatturato, intercettando una pur piccola quota del mercato delle tecnologie e strumentazioni per la terapia con cellule staminali, che è stato stimato raggiungere globalmente nel 2016 i 2,5 miliardi di dollari. Con l Istituto Ortopedico Rizzoli (IOR) di Bologna, eccellenza mondiale nel campo della medicina rigenerativa per la ricostruzione osteo-articolare, con Scriba Nanotecnologie Srl di Bologna, piccola impresa specializzata in microlavorazioni, e con Remembrane Srl di Imola (BO), startup del settore biotech delle colture cellulari, Stem Sel con b Flow Srl sarà finanziato nel 2013 per lo sviluppo R&D del Celector nell ambito del Progetto Distretti 2 della Regione Emilia-Romagna (Distretto 5: Farmaceutica e Biotecnologie, Tema 4. Manipolazione di cellule e tessuti umani per la medicina rigenerativa dell'apparato locomotore). Stem Sel ha inoltre stilato protocolli d intesa alla collaborazione con Cr olab Srl, spinoff universitario di Roma attivo nel settore del cell banking, e con Icelltis, Tolosa (Francia), cell factory attiva nel settore della produzione di cellule staminali umane. Il 24 ottobre 2012 Stem Sel ha registrato per RAI 3 una puntata di Geo&Geo Scienza dove ha presentato il prototipo di Celector. Il team è costruito attorno all iniziativa d impresa di un gruppo tutto rosa under 35. Stem Sel ha una pagina Facebook dedicata agli aspetti social del suo percorso di impresa. Stem Sel è il vincitore dell ultima edizione della StartCup della Regione Emilia-Romagna Start Cup Emilia Romagna2012 ICT & Social Innovation Pierluca Martella, CEO & Co-Founder Carlo Bergonzini, CTO & Co-Founder Mario Masciulli, Business Intelligence Angelo Tornese, Business Intelligence Mattia Modonutti, Sport Scientist

31 Luca Foresti, Advisor Andrea Ballarini, Advisor Gabriele Bodda, Advisor Leonardo Giorgio, Community Manager Michele Cacace, Front-end Developer Alessio Cavaleri, Back-end Developer Fabio Gavagna, Back-End Developer CONTATTI: Sports è il primo almanacco sportivo digitale e interattivo, dedicato ai non professionisti: permette l analisi delle prestazioni degli atleti e funge da tool di ricerca per i talent scout. Attualmente nel mondo sportivo dilettantistico e giovanile non esiste un sistema che permetta di raccogliere ed analizzare le statistiche relative alle prestazioni degli atleti. Questo ha due principali risvolti negativi: Da una parte i talent scout non dispongono di un sistema efficace per individuare in maniera scientifica i giovani talenti. Dall altra la maggior parte degli atleti non riesce ad avere la giusta visibilità per poter emergere. La soluzione a questo problema è 46Sports: una piattaforma web che permette agli atleti di avere un profilo online e di costruirsi, partita dopo partita, una reputazione sulla base delle proprie prestazioni. 46Sports riprende e supera il concetto attuale di almanacco sportivo, ancora legato alla carta e chiuso al solo mondo dei professionisti, creando il primo almanacco digitale interattivo in cui l intera comunità sportiva può raccontare, stagione dopo stagione, la propria carriera attraverso video e immagini, come figurine digitali e album di squadra, ma soprattutto attraverso i dati statistici di performance, analizzati da un sistema proprietario di Business Intelligence e messi poi a disposizione di talent scout e osservatori per le loro ricerche mirate. Per far si che i dati sulle prestazioni degli atleti siano reali, 46Sports si affida al proprio partner, Creazioni editoriali, che raccoglie su tutto il territorio nazionale i risultati e i tabellini dei campionati dilettantistici. L'idea è di creare partnership con le federazioni. Creazioni Editoriali Srl, K-Sport s.a.s, Spreaker, Inc., UISP Emilia Romagna Bologna, 2003: in un bar, Modonutti e Martella, ancora studenti e giocatori nella stessa squadra FIGC, immaginano di realizzare un indice che permetta di identificare scientificamente il valore degli sportivi sulla base delle loro prestazioni. 10 anni dopo, l'uno ingegnere, l'altro sport scientist, lavorano con Masciulli, Tornese e Bergonzini, 3 amici storici, alla realizzazione del progetto. ERASMO Start Cup Ricerca Il Sole 24 ORE ICT & Social Innovation Giuseppe Zappalà Direttore Tecnico Marco Marcelli Direttore Operativo Gabriella Caruso Viviana Piermattei Progettazione, realizzazione, commercializzazione di sistemi integrati di acquisizione e trasmissione di dati ambientali, in particolare in ambiente marino; consulenze ambientali.

32 L attenzione della politica internazionale sui mari è in costante aumento, a causa della crescita della coscienza comune della loro importanza per l uomo e le sue attività. L oceanografia operativa si è occupata dello sviluppo di nuovi sistemi di acquisizione, trasmissione ed assimilazione dati, al fine di assicurare la massima copertura di informazioni in tempo reale, secondo le linee guida del WMO (World Meteorological Organization) e dell IOC (Intergovernmental Oceanographic Commission). Per ottenere sistemi di prevenzione ed analisi dei rischi ecologici la politica ambientale mondiale (UNEP, IMO, etc.) sta implementando complessi sistemi decisionali basati su attività economicamente sostenibili, includendo modelli previsionali, immagini satellitari e reti di monitoraggio. Le attività di nowcasting e forecasting richiedono moli di dati per lo sviluppo, la validazione e l alimentazione dei modelli previsionali utilizzati, rendendo quindi necessari sistemi di misura affidabili ed a basso costo, attualmente non presenti sul mercato, nonchè strumenti controllati a distanza che, automatizzando ed innovando le metodiche di laboratorio possano essere usati sul campo (es. da piccole boe oceanografiche). La sfida scientifico-tecnologica consiste nello sviluppare sistemi integrati di misura per parametri fisici e biologici, da integrare in reti multi-livello e simultaneamente sviluppare nuovi dispositivi automatici low-cost. In gurgite vasto amentia, scientia, curiositateque ducti. Green Share Touch, share, ride! Start Cup Sardegna ICT & Social Innovation Giuseppe Colistra, Virginia Pilloni, Michele Nitti Luigi Atzori, GreenShare sviluppa una piattaforma per il car pooling che soddisfi la crescente richiesta di mobilità dei cittadini, che attraverso smartphone e tablet, potranno trovare un compagno di viaggio in qualsiasi luogo e istante. Pensate a Efisio, che utilizza la propria auto per andare al lavoro e che ogni giorno affronta le spese legate al trasporto privato oltre allo stress per il traffico e il parcheggio. Pensate a Gavina, che non ha un mezzo ed abitando in una zona mal servita dai mezzi pubblici, cerca soluzioni alternative per spostarsi. GreenShare consentirà ad Efisio di visualizzare in qualunque istante sul proprio smartphone gli utenti che desiderano condividere totalmente o in parte il suo percorso e cercano un passaggio, e decidere ovunque si trovi se condividere il viaggio con essi. Nello stesso modo, Gavina potrà collegarsi a GreenShare, impostare la sua destinazione e visualizzare in tempo reale tutti i papabili compagni di viaggio con relativi tempi di arrivo. Per realizzare tale visione GreenShare fa uso di smartphone e tablet, per mettere in contatto in maniera automatica e in tempo reale Efisio, che mette a disposizione il proprio veicolo, e Gavina che intende usufruire del servizio di sharing. La scelta dei due utenti di condividere o meno il viaggio sarà agevolata da un servizio di valutazione delle reputazioni basato su una rete sociale, creata in automatico sulla base delle esperienze di sharing di altri utenti. La visualizzazione dei legami consentirà ai fruitori del servizio di superare potenziali diffidenze nei confronti degli altri membri, nel caso in cui propri amici abbiano già avuto esperienze di sharing. Per rendere ancora pi semplice, comodo e veloce per l utente usare GreenShare, si adotterà una valuta virtuale, i punti Green, che eviterà la negoziazione tra conducente e passeggeri. Lo scambio dei punti verrà calcolato direttamente dall applicazione in base a vari parametri tra cui m percorsi, numero di passeggeri e pedaggi.

33 Start Cup Homply ICT & Social Innovation Massimo Montagnana (Responsabile Marketing): Pietro Montelatici (Responsabile Sviluppo): Alessandro Santo (Business Development): Homply è un bloc notes interattivo per la gestione della ricerca di casa che permette di salvare in un unico spazio web gli annunci visti sui portali e di gestirne la ricerca. Homply è anche uno strumento di vendita per chi la casa la offre. Homply aiuta a gestire la ricerca di casa: un bloc notes interattivo, personale e automatico per gestire gli annunci immobiliari; una rivoluzione rispetto a quanto succede attualmente in rete. Nessun portale immobiliare, si occupa esclusivamente dei cercatori di case! Il cercatore di casa è stanco di dover usare bloc note e penna per ricordarsi di tutti gli annunci che ha visto. Con Homply il cercatore potrà salvare l'annuncio automaticamente nel proprio bloc notes personale, dove potrà: aggiungere foto, note, ordinare e filtrare gli annunci salvati. In questo modo Homply: - aggrega e profila tutta la domanda di casa - crea un opportunità di business significativa per l offerta. Grazie all algoritmo sviluppato, possiamo capire con molta precisione sia il tipo d immobile che viene cercato sia quanto è serio il cercatore, permettendo quindi ai venditori di suggerire il proprio immobile in modo estremamente mirato. Questo sistema ha due vantaggi: - aumentare la qualità dei contatti in entrambe le direzioni. Il cercatore di casa non riceverà spam e l agenzia immobiliare saprà se chi cerca lo sta facendo seriamente - far apprezzare dal cliente il lavoro dell agente immobiliare. Oggi il cliente ha la sensazione di fare tutto il lavoro ma deve pagare qualcun altro. Con il sistema a suggerimenti di Hompl il lavoro dei professionisti sarà visto sotto una luce migliore. Il team di Homply è composto da: - Pietro Montelatici, Responsabile Sviluppo, in passato ha fondato una società di videogiochi passata da 2 a 40 persone - Alessandro Santo, Business Development, già consulente in Bein e partner in Dpixel - Massimo Montagnana, Responsabile Marketing, con esperienza da oltre 10 anni in digital marketing e comunicazione. Bilocali.it, L Annuncino, CatchHome, 101Immobili, Gestionale Immobiliare. L idea di Homply è nata dall esigenza di uno dei soci fondatori. Infatti dopo aver navigato per mesi nei portali, dopo aver speso un capitale in carta e penne, senza riuscire a trovare l immobile, ha deciso di realizzare uno strumento che potesse aiutare il cercatore di casa.

34 irc intelligent Remote Controller Start Cup Calabria ICT & Social Innovation Ing. Floriano DE RANGO, num. Fisso , cell Ing. Domenico FALBO, cell Ing. Peppino FAZIO, num. Fisso , cell Ing. Andrea VACCARO, cell Sistema domotico auto-adattativo, capace di monitorare, ottimizzare e ridurre gli sprechi di acqua, gas ed elettricità sulla base delle abitudini degli utenti, in ambienti quali abitazioni private, negozi e uffici. Il tool proposto è capace di apprendere le abitudini degli utenti, monitorare i consumi di energia elettrica, gas e acqua, di effettuare gli azionamenti degli ambienti in maniera intelligente per ridurre e ottimizzare i consumi energetici in base alle esigenze e allo stile di vita, ed infine di pianificare le spese di gestione su base giornaliera, settimanale e mensile. Tale tool consente di interagire con i propri ambienti da qualunque postazione e su una molteplicità di dispositivi quali tablet, smartphone o semplici telefonini. Il tool progettato prescinde dall hardware adottato e si interfaccia con i principali standard domotici. Il mercato di riferimento sarà in prima istanza relativo alle attività commerciali, agli uffici e/o abitazioni private dove l impiego delle utenze in modo non controllato e indiscriminato possa incidere sulle spese di gestione e contribuire all emissione inutile di CO2. Il mercato di riferimento sarà segmentato in tre settori: 1. Catene di negozi, attività e centri commerciali 2. Uffici e aziende 3. Abitazioni private (ville e appartamenti di ampie dimensioni in primis). SPINTEL S.R.L. irc è nato come risposta alle lamentele da parte degli utenti di bollette salate, conguagli inaspettati e errori tariffari da parte delle aziende fornitrici delle comuni utenze domestiche/industriali. JoinJob from Social Network to Service Network Start Cup Lazio ICT & Social Innovation Valerio De Simone Amministratore Unico e Direttore Commerciale Marco D Avino Direttore Amministrativo Luca De Angelis Direttore Tecnico

35 Stefano Mazza Direttore Operativo e Customer Care Per eventuali informazioni e/o chiarimenti si prega di contattare: cell: JoinJob darà il via in Italia al Service Networking: da una parte ci sarà chi vedrà risolvere le proprie necessità e dall altra chi otterrà delle entrate economiche addizionali per arrivare pi tranquillamente a fine mese! Ogni giorno tantissime persone, dai più affermati professionisti ai pensionati, hanno bisogno di aiuto nello svolgimento delle attività quotidiane, indispensabili per mantenere il ritmo in un mondo sempre più frenetico o per compiere attività che non si è pi in grado di svolgere. L attuale offerta di servizi, basata su modelli ormai antiquati, non è in grado di rispondere in maniera istantanea, soddisfacente e personalizzata alla miriade di necessità che ci troviamo a dover affrontare ogni giorno. JoinJob si propone come la naturale evoluzione di Ebay e Groupon: dopo la creazione di piattaforme web e mobile che hanno dato all utente la possibilità di comprare beni e servizi, JoinJob introdurrà per la prima volta in Italia il concetto di Service Network, una vera e propria comunità digitale che si aiuta a vicenda. Da una parte ci sarà chi vedrà risolvere in maniera pressoché istantanea ed economica le proprie necessità (montare un mobile, pulire casa, stirare, tagliare il prato, ) e dall altra chi otterrà delle entrate economiche addizionali per poter arrivare più tranquillamente a fine mese. Con JoinJob tutto questo sarà semplice e naturale: 1. l utente posta un tas con tutte le informazioni rilevanti (descrizione, luogo, prezzo richiesto o range nel caso di un asta); 2. il sistema informativo notifica la richiesta a tutti gli iscritti adatti (sia per profilo che per area geografica) al lavoro richiesto; 3. gli utenti interessati accettano le condizioni di lavoro e il datore di lavoro sceglie la persona più adatta sulla base dei feedback e del profilo; a lavoro concluso il datore di lavoro rilascia un feedback e paga tramite transazione online. Sono attualmente in corso le pratiche per l ottenimento del patrocinio da parte del XVII municipio del Comune di Roma ove avverrà il lancio del progetto pilota di JoinJob. I Service Network nascono con l obiettivo di ricreare una comunità umana in cui le persone possono aiutarsi vicendevolmente nello svolgimento delle numerose incombenze. Un Service Network permette quindi di realizzare i benefici della collaborazione di massa tipica delle economie rurali nonostante i vincoli legati alla struttura delle moderne organizzazioni economiche presenti nelle grandi città Start Cup Molise Agro-food &Cleantech PAOLA LUCCHETTI: PROJECT MANAGER, FORMATRICE DIEGO DI STURCO: GRAFICO, ART DIRECTOR ; Offrire un pacchetto di servizi GREEN incentrati sul rispetto e attenzione all ambiente per l'organizzazione di eventi pubblici e privati. Servizi aziendali di promozione e comunicazione, packaging e gadget eco-compatibili.

36 La Tana vuole soddisfare i bisogni del territorio molisano di farsi conoscere e di rimanere intatto nella sua genuinità e tipicità. Salvaguardare le Aree verdi e le riserve naturali. Rivalutare il territorio, il lavoro nei campi ed i suoi frutti. Abbattere la chiusura del mercato creando nuovi canali di conoscenze e di trasmissione dei Saperi e dei Sapori. Ridurre il cattivo utilizzo delle risorse naturali e scarse. Aumentare l'uso di buone pratiche alimentari e di consumo etico sano e responsabile. Servizi di Promozione e Comunicazione - "EVENTI GREEN" -Eco-Cucina: cucina sostenibile, vettovaglie ad impatto 0 -Eco-Officina: produzione ed allestimenti in Eco-Design con materiale di riciclo -Eco Festival: mostre, meeting, installazioni riciclo-artistiche, concerti ad impatto 0 -Info-Formazione: area ludico-formativa per bambini, orti didattici. -Mercatino dell'autoproduzione: laboratori, workshop, vendita ed esposizioni -BiblioBar a Km0: book crossing, reading, meeting, aperibio -Orti urbani: rivalutazione delle aree verdi e spazi urbani, prodotti della terra a Km0. Servizi di Marketing e Progettazione - MARCHIO GREEN -Marketing green: studio di settore, gadget, packaging, grafica pubblicitaria, web e social -GARS (gruppi di acquisto e raccolta solidale): network dei produttori e consumatori, vetrina dei produttori locali, tour informativo sulla produzione di beni alimentari da produttori della zona, agenzia di raccoglitori stagionali -Progetti Green: consulenza e partnership pubbliche/private per concorrere a bandi europei/regionali/provinciali sulla green economy -Formazione, ricerca e sviluppo: coordinamento e servizi di raccolta differenziata, bike sharing, car sharing, alberghi diffusi, co-housing. VAS (verdi ambiente e società) / LEGAMBIENTE CAMPANIA/ PROJECT AHEAD / RETE GAS NAZIONALE / WOOF/ LA TANA GAS/ COMUNE DI CASSINO/ COMUNE DI S.ELIA (FR). LA TANA è oggi un'associazione di promozione sociale che ha nel background l'organizzazione di due festival per la divulgazione dei principi del rispetto dell'ambiente e della decrescita felice (EQO-FESTIVAL e RINNOVATA ENERGIA), gestisce un GRUPPO DI ACQUISTO SOLIDALE, collabora con i Comuni e le scuole per la mobilità sostenibile e l'educazione al RICICLO. È vincitrice del 1 premio per L'INNOVAZIONE SOCIALE con l'idea d'impresa CUCINA SOSTENIBILE. Start Cup Campania ICT & Social Innovation Raffaele Gaito Web Developer Andrea Postiglione CEO & Web Designer Enrico Rossomando Web Developer Michele Criscuolo Mobile Developer Alfredo Postiglione Manga Illustrator Mangatar è un social game nel mondo del fumetto giapponese, il manga. Si tratta di un gioco di carte dove gli utenti possono creare i propri personaggi e sfidare altri giocatori da tutto il mondo.

37 Mangatar ha l obiettivo di diventare il principale produttore italiano nel campo dei social game ed un pla er di livello internazionale. Obiettivi che saranno raggiunti in due fasi, inizialmente con il rilascio del primo gioco, quindi con la creazione di una vera e propria piattaforma di social game. Mangatar è un Social Game ambientato nel mondo del fume o giapponese: il manga. Tecnicamente si tratta di un gioco di carte, attraverso il quale gli utenti possono creare i propri personaggi di gioco, sfidarsi gli uni con gli altri (in scontri di gruppo o one-to-one) ed interpretare in prima persona la propria saga. Questo significa che si gioca contro utenti reali e non contro il computer, differentemente da quanto accade nella grande maggioranza dei social game. Una prima parte del sistema, completa di funzionalità sociali e una prima versione del gioco, è già online come beta pubblica su Entro la ne dell anno è previsto il completamento delle principali funzionalità del gioco, del rilascio delle versioni mobile (iphone, ipad e Android) e dell integrazione in faceboo. Mangatar si inserisce nel mercato globale dei social game: oltre 210 milioni di giocatori, ricavi per pi di 3,4 miliardi di dollari nel Uno scenario non a somma zero in cui gli uten giocano normalmente a pi di un tolo contemporaneamente, dividendosi tra i prodotti di big player del settore, come Zynga o EA, e realtà di minori dimensioni, spesso basate anche in Europa. I nostri avatar sono utilizzati da numerose startup italiane come: Gnammo, MyGPTeam, GoWar, Clapps.me, ecc. Mangatar conta quasi utenti registrati da tutto il mondo, più di personaggi creati e quasi scontri effettuati. Durante il 2012 mangatar ha vinto numerosi premi, nazionali e non, per startup: StartCup Campania, Wind Business Factor, Startup 2.0, Startup Initiative, Premio Best Practices, ecc. Start Cup Puglia 2012 ICT & Social Innovation Stefano Rocca: CEO & Founder ) - Laureato con lode in Ing. Informatica. Attivo nel campo di modellazione, sviluppo e gestione di ambienti collaborativi. Ideatore e coordinatore del progetto Meboo too, rappresenta il punto di riferimento per l intero team. Fabrizio Errico: CFO & Founder - Laureato in Economia e Commercio, si è specializzato nel campo dell e- Business Management presso la SS-ISUFI-Università del Salento. È ricercatore presso il Dipartimento di Ingegneria dell Innovazione (Università del Salento). Cura gli aspetti finanziari del progetto Mebooktoo. Michele Zuccalà: CTO & Founder - Consulente IT presso Poste Italiane nella sede direzionale di Roma, dal 2011 si occupa di selezionare e gestire le tecnologie alla base di Mebooktoo. È membro del movimento open source afferente all Apache Software Foundation. Claudio Cruschi: CIO & Founder - Laureato con lode in Ingegneria Informatica presso l'università del Salento. Decennale esperienza di programmazione, coinvolto nella progettazione e nello sviluppo di Mebooktoo. D O : Financial Specialist - Laureato in Economia e Commercio, si è specializzato nel campo dell e- Business Management presso la SS-ISUFI-Università del Salento. Dal 2001 lavora presso il gruppo bancario Monte dei Paschi di Siena. Il suo ruolo è di supportare il CFO nelle valutazioni strettamente finanziarie. Ilaria Rocca: Developer - Laureanda in Ingegneria Informatica presso l'università del Salento con esperienza pluriennale nella programmazione ad oggetti. Collabora alla progettazione e allo sviluppo di Mebooktoo. Mebooktoo è un social network per la creazione di ebook, redatti con un divertente processo di scrittura in crowdsourcing, che permette di condividere passioni e interessi con gli altri.

38 Secondo il New Yor Times l 81% delle persone sente di voler scrivere un libro ma, poi, solo l 1% ci riesce. Tramite un indagine condotta in differenti città d Italia ci siamo resi conto che il problema alla base di questo gap è la difficoltà nello scrivere un libro da soli. Per questo motivo stiamo sviluppando Mebooktoo: un social network per la creazione collaborativa di ebook, creati con un processo di crowdsourcing, cioè di scrittura collaborativa, che permette di condividere le proprie passioni con gli altri. Mebooktoo guida gli utenti verso argomenti di scrittura di proprio interesse, incoraggia a condividere passioni e permette ad ogni iscritto di rendere social la propria creatività e i propri eboo s. In pi, fa sì che le loro passioni possano generare profitto. Mebooktoo si rivolge a coloro che, pur amando post e blog, difficilmente scriverebbero un libro. In base agli interessi specifici, il sistema incoraggia gli utenti a partecipare a una Community che potrà scrivere ebooks per divertimento o per profitto e, in quest ultimo caso, Meboo too sarà il loro editore, garantendo la diffusione degli ebook sulle più importanti piattaforme di vendita online (ad esempio: Google Books, Amazon Kindle, Simplicissimus, Apple ibooks, Cubolibri, ecc.). In Meboo too gli eboo s collettivi sono l esito inevitabile della fusione tra persone, parole e tecnologia. Al fine della buona riuscita del progetto sono state stipulate diverse partnership con enti di ricerca, aziende ed associazioni. Sono TUTTE partnership strategiche per il raggiungimento degli obiettivi del progetto, e soprattutto per una prima radicazione profonda nel sistema culturale. 1. UNIVERSITA DEL SALENTO (CCII) La partnership è sottoscritta con il Centro Cultura Innovativa d Impresa Università del Salento. 2. CEDAT 85 Cedat 85 si occupa di fornitura di contenuti provenienti dal parlato (resocontazione, sottotitolazione, trascrizione automatica) e dello sviluppo delle tecnologie utili per il trattamento (anche automatico) del linguaggio. 3. La Sveglia Libera Associazione Studentesca e Giovanile L associazione opera da oltre dieci anni all interno dell Università del Salento, si occupa di rappresentare le istanze degli studenti nelle sedi opportune. L associazione ha realizzazione di Corsi di diverso genere, seminari, viaggi studio in diverse destinazione. L associazione ha organizzato e realizzato concerti, cineforum, cabaret, feste. L associazione opera mantenendo la propria identità apartitica e Apolitica. 4. Associazione Culturale ICS - Industrie Culturali del Salento Una vecchia stazione ferroviaria a rappresentare il punto di partenza e di transito per una nuova stagione culturale. Da questo luogo carico di fascino e di storia, crocevia di generazioni, partono attività culturali e laboratori per bambini, ragazzi, famiglie, adulti e anziani, con la possibilità di fruire di uno spazio attrezzato a parco giochi e di un area verde. Un contenitore per ampliare ed offrire nuove opportunità di condivisione sociale, attraverso il consolidamento, il potenziamento di interventi rivolti alla cittadinanza e iniziative di supporto alla genitorialità, percorsi di recupero delle competenze nelle diverse discipline scolastiche, attività ludico - ricreative - culturali - sportive e per l integrazione sociale degli anziani. Alla base di tutto vi è il supporto logistico offertoci dall Università del Salento. A tale supporto si affianca il mentoring e tutoring sulle tecnologie innovative (Semantica e Speech to Text). Infatti, grazie a CEDAT85, per gli aspetti dello Speech to Text, e ai ricercatori dell Università del Salento, per quanto concerne l analisi semantica, saremo in grado di acquisire concretamente dimestichezza con tecnologie talmente innovative da non essere ancora standardizzate. Inoltre, sono di fondamentale importanza le partnership con le due associazioni ICS e La Sveglia, poiché ci garantiranno di avere fin da subito una massa critica di utenti (i loro iscritti) palesemente interessati al gioco della scrittura collaborativa, e ci forniranno inoltre, con le loro consulenze gratuite, quelle competenze necessarie a organizzare i primi incontri vis-a-vis per far conoscere Mebooktoo direttamente sul territorio. Dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fiori è la dura verità che Stefano Rocca, l ideatore di Mebooktoo, ha vissuto sulla sua pelle: da promettente impiegato a tempo indeterminato in una multinazionale, a cassa-integrato prima e disoccupato poi. Un percorso che l ha portato ad ingegnarsi, rimboccarsi le maniche, creare un team e far nascere Mebooktoo: dalla tragedia la speranza!

39 I OQ ( Im O Q ) Start Cup Veneto ICT & Social Innovation Fabio Tesser: Direttore Generale ) Giacomo Sommavilla: Direzione Amministrativa ) Giulio Paci: Direzione Tecnica ) Piero Cosi: Presidente ) MIVOQ vuole dare la possibilità a chiunque di creare la propria voce sintetica personalizzata. Le soluzioni MIVOQ troveranno spazio nel mercato dell'ict e delle tecnologie vocali. MIVOQ ha come obiettivo principale quello di offrire un servizio per la creazione di voci Text To Speech (TTS) personalizzate. L utente, per ottenere la sua voce sintetica, non dovrà far altro che leggere e registrare qualche decina di frasi e spedirle tramite internet ai server di MIVOQ, che creeranno un modello, in formato digitale, della voce dell autore. L'utente dovrà semplicemente parlare con voce naturale, per ottenere un sistema di sintesi da testo che riproduca il timbro e prosodia caratteristiche dell'utente. Qualora l'utente utilizzasse un particolare stile di eloquio (e.g. urlato, sussurrato, parlato triste, parlato allegro) durante le registrazioni, la voce risultante riprodurrebbe tali caratteristiche. A questo punto l utente potrà usufruire del modello per tutte le applicazioni che necessitano la generazione di un messaggio vocale, come applicazioni per l automatizzazione dei call center e dei servizi telefonici, e-book reader, navigatori GPS, applicazioni Web, VOIP, video games, applicazioni per la domotica. L idea imprenditoriale si potrà fondere efficacemente con le possibilità offerte dai servizi Web 2.0 (blog, social network, messaggistica istantanea) e dai più avanzati device elettronici di ultima generazione, dando un valore aggiunto rivoluzionario. Si pensi ad esempio alla possibilità di ascoltare i messaggi della bacheca di Facebook con la voce degli autori stessi, o di creare automaticamente un podcast audio partendo dai contenuti testuali di un blog. In fase di attivazione: CNR (Spin-off) e Dreams&Co (azienda di servizi web e telefonici, partnership nelle aree commerciale, marketing e finanziaria). La creazione di una nuova voce TTS, oggi, richiede la registrazione di 3000/6000 frasi; un compito molto impegnativo da parte del nuovo parlatore. La tecnologia MIVOQ si basa sulla Sintesi Vocale Statistica Parametrica e sulla tecnica dell adattamento al parlatore. Grazie all impiego congiunto di queste due tecniche, l utente potrà ottenere la versione sintetica della propria voce con poco sforzo. Start Cup Piemonte e Valle A ICT & Social Innovation Alberto Vigada Business Development Manager; Simone Maggi Head of technology; Riccardo Schiavotto Marketing director; Mattia Bernardi Supply chain manager Edoardo iacopozzi Product quality

40 Il sarto italiano sul web. Partendo dalle misure del cliente, vestiti sartoriali e scarpe da uomo consegnate a casa in quattro settimane. Il progetto mira alla creazione di un sito web per la commercializzazione di abiti, camicie e scarpe su misura da uomo. Il cliente inserirà le proprie misure sul sito, attraverso un percorso di guida alla misurazione corporea. Poi selezionerà il proprio prodotto con le personalizzazioni desiderate e riceverà comodamente a casa il tutto entro un mese. Per velocizzare la produzione abbiamo creato un algoritmo che traduce in automatico le misure del corpo in quelle tecniche dell abito in modo che subito dopo l ordine il tessuto possa essere immediatamente tagliato e l abito messo in produzione. Il logo dell azienda è composto da 3 bottoni colorati con i colori della bandiera italiana che verranno cuciti dentro la giacca dell abito e nella lina NG-One anche sulla manica sinistra. Start Cup Veneto ICT & Social Innovation Giulio Bottegal: ricerca, sviluppo software, test; tel: Enrico Lovisari: ricerca, sviluppo software, test; Silvia Minucelli: commerciale, grafica, marketing; Gianluigi Pillonetto: ricerca, sviluppo software, test; Damiano Varagnolo: amministrazione, gestione qualità; Un affidabile ed innovativo sistema di modellistica e monitoraggio di bacini idrografici, in grado anche stimare la probabilità di un evento di piena. Praenuntio offre i più evoluti algoritmi di identificazione, stima e predizione, in grado di descrivere matematicamente un qualsiasi sistema e di predirne il comportamento futuro. L azienda si rivolge a chi necessita di proiezioni attendibili a fini di pianificazione, ed è già pronta ad entrare nel mercato grazie al prodotto RiForce, un programma di previsione delle piene fluviali attualmente in fase di test da parte di DHI, leader mondiale nei modelli numerici in ambito idrologico. L obiettivo a lungo termine è quello di affermarsi anche in altri ambiti, quali quello energetico e domotico, grazie alla forte crescita in atto nel settore dei modelli numerici, e al conseguente aumento della richiesta di affidabilità e prestazioni; l innovativa tecnologia di Praenuntio si pone come uno strumento ideale per garantire alle aziende che decideranno di utilizzarla la massima competitività sul mercato. Forte di una robusta esperienza internazionale in ambito di ricerca scientifica, il team di Praenuntio raccoglie una varietà di esperienze formative diverse: competenze in ambito di identificazione di sistemi e machine learning, gestione di progetti software complessi, familiarità con la compilazione di brevetti e richieste di copyright, esperienze pluriennali di marketing e di social networking; il gruppo è non solo tecnicamente qualificato, ma anche affiatato e motivato ad affrontare le sfide di un mercato ad alto contenuto tecnologico quale quello dei software di predizione. DHL Italia

41 Grazie alle tecniche di machine learning, l'uomo consente alle macchine di imparare in maniera autonoma, attraverso la cosiddetta Intelligenza Artificiale. Mentre la mente umana costruisce modelli a partire da leggi fisiche e concetti matematici, e tramite il ragionamento logico, la macchina apprende attraverso l'osservazione ed elaborazione di ingenti moli di dati. Quanta Vita Start Cup CNR ilsole24ore ICT & Social Innovation Proponente/ideatore Andrea Cherubini Ricercatore CNR a tempo indeterminato tel: Partner industriale Linkverse S.r.l. QuantaVita è una impresa innovativa che ha come mission quella di assistere il clinico nella diagnosi per mezzo della radiologia quantitativa, basata su tecnologie avanzate di analisi delle immagini. Il perché Ancora oggi le immagini medicali (MRI, TC, PET) acquisite a scopo diagnostico vengono esaminate dal medico radiologo in modo qualitativo, introducendo elementi soggettivi nella valutazione. La produzione di biomarcatori quantitativi riduce tale soggettività, contribuendo a standardizzare il processo diagnostico. Il come QuantaVita ha sviluppato una piattaforma completa e automatizzata per l estrazione di biomarcatori a partire dalle immagini medicali. In analogia con quanto avviene nelle analisi del sangue, tali parametri vengono forniti all utente in un report digitale completo, insieme ai relativi intervalli normativi che aiutino a identificare rapidamente i valori anomali. Il servizio Un primo prodotto prototipale, dedicato all analisi delle neuroimmagini MRI in ambito neurologico, è stato testato per un anno con eccellenti risultati in tre centri di eccellenza nazionali. QuantaVita intende ingegnerizzare tale prodotto come un servizio da fornire in modalità remota e completamente digitale via cloud computing, in grado di crescere seguendo la domanda effettiva del mercato. Lo sviluppo QuantaVita intende ingegnerizzare nuovi servizi utilizzando le tecnologie sviluppate e applicandole ad altre modalità di imaging (PET, SPECT), ad altri distretti anatomici e specialità mediche (oncologia, ortopedia, traumi). Il mercato Il mercato di QuantaVita sono i centri di diagnostica per immagini nella sanità pubblica e privata, sia italiani che esteri. Il conto economico Lo scenario minimo considerando unicamente il prodotto neuro, il mercato italiano e gli investimenti dei soci fondatori prevede una crescita annua del 30% con un fatturato di 700 nel Partnership industriale per l ingegnerizzazione dei servizi con Linkverse S.r.l., azienda leader nello sviluppo e vendita di sistemi per la gestione, archiviazione e visualizzazione di immagini medicali. Andrea Cherubini ha lavorato a Londra, Berlino, Roma e San Francisco. La ricerca sull imaging medicale ha avuto una crescita esponenziale negli ultimi 10 anni. Le tecniche utilizzate per il riconoscimento delle strutture anatomiche e l estrazione di biomarcatori sono simili a quelle usate in ambito militare per l analisi delle immagini satellitari e dalle forze di sicurezza per l analisi di video e foto segnaletiche.

42 quriio.us Start Cup Sardegna ICT & Social Innovation Alessandro Carboni, CEO, marketing, Tel Andrea Ghiotto, commerciale, Alessandro Borgo, legale, Edoardo Ferri, sviluppo, Marco Costantino, sviluppo, Federica Caboni, commerciale, quriio.us è il social commerce dei negozi sotto casa. Permette ai piccoli/medi esercizi commerciali di gestire efficacemente la propria presenza web e la vendita online, e di trasportare online le esperienze di shopping degli utenti privati. Per gestire la presenza online della propria attività commerciale, i piccoli e medi esercenti si scontrano con diversi ostacoli inerenti l investimento economico, il tempo e le capacità tecniche necessari per la creazione e l aggiornamento di un sito web. Ostacoli che crescono ulteriormente se a questo si abbina la gestione di un e- commerce. Sempre pi spesso, al contempo, il consumatore d oggi desidera entrare in relazione con il mondo del commercio in maniera nuova e più ricca di contenuti. Per far fronte a queste esigenze, quriio.us raccoglie al suo interno i profili dei negozi iscritti dedicando a ognuno un proprio spazio all interno del quale l esercente può descrivere la propria attività e fornire le informazioni che ritiene utili per i clienti attuali e potenziali, caricare foto e video, e attivare una sezione di e-commerce pronta all uso poiché gestita dal punto di vista tecnico e logistico totalmente da quriio.us. Gli utenti privati oltre che reperire informazioni dirette sui negozi cittadini possono fare acquisti sui profili commerciali creandosi un network a seconda dei propri gusti commerciali. Questi ultimi possono inoltre arricchire con propri contenuti e commenti i profili dei negozi, garantendo agli utenti terzi una migliore esperienza di fruizione della piattaforma e rendendo questa uno spazio di scambio comunicativo sul commercio. Si tratta di una piattaforma sia desktop che mobile, ancorata al mondo reale grazie ai quriio.us code, basati sulla tecnologia QR e decodificabili attraverso smartphone e tablet. Esposti sulle vetrine degli esercizi commerciali aderenti, tali codici una volta scansionati rimandano al profilo digitale della specifica attività in questione, fungendo da vetrina virtuale aggiuntiva a quella fisica. L efficienza è garantita da due partner aziendali Unicredit e GLS che garantiscono affidabilità e sicurezza nell accettazione dei pagamenti online e nella spedizioni delle merci acquistate, sgravando così totalmente l esercente da due dei principali oneri relativi all attività di e-commerce. L impresa si inserisce in un mercato con alti tassi di crescita l e-commerce che nel corso del 2011 ha registrato una crescita del 19% del valore delle vendite da siti italiani, con un incremento del numero degli acquisti online durante il 2011 del 27% rispetto all anno precedente. Un mercato dove il 65% degli utenti privati dichiara di informarsi online prima di effettuare un acquisto.

43 TechnoTale Start Cup Veneto ICT & Social Innovation Antonio Rodà (capogruppo) - cell Sergio Canazza (responsabile scientifico) Serena Zanolla (responsabile area formazione) Leonardo Amico (responsabile area informatica) La Stanza Logo-Motoria trasforma qualsiasi stanza (un aula scolastica, una camera d ospedale, il salotto di casa) in un ambiente multimodale interattivo per facilitare la didattica e la riabilitazione. La recente spinta verso l'utilizzo di nuove tecnologie nella didattica si è finora concretizzata in strumenti (libri elettronici, lavagna multimediale) che, pur con aspetti innovativi, ripropongono la tradizionale impostazione didattica basata su lezioni frontali e lo studio di testi. La Stanza Logo-Motoria non è l'ennesimo prodotto multimediale a supporto dell'insegnante, bensì uno strumento flessibile e semplice da utilizzare, che supporta una radicale innovazione nel metodo didattico. Il gioco, l'espressione corporea e il movimento diventano i canali principali attraverso cui vengono veicolate le informazioni. Con l'approccio tradizionale il bambino, per imparare, "deve" stare fermo davanti a un libro o alla lavagna (fisici o virtuali che siano). Con la Stanza Logo-Motoria il bambino, per imparare, deve muoversi, esplorando lo spazio circostante e partecipando in maniera attiva al processo di apprendimento. Una webcam posta sul soffitto legge i gesti e gli spostamenti dell utente nella stanza e un software innovativo, frutto di ricerche avanzate nel campo dell interazione uomo-macchina, risponde al comportamento dell utente con suoni, parole, racconti e immagini. La Stanza Logo-Motoria, nata da un progetto unico e altamente innovativo, guarda ad un mercato globale e punta a esportare nel mondo la nostra idea di aula scolastica del futuro. Il sistema può essere utilizzato in più contesti: alcune applicazioni di base orientate alla didattica curricolare sono già utilizzabili, mentre altre per disabilità visive gravi, autismo e DSA, saranno rese progressivamente disponibili. Istituto Comprensivo Gorizia 1 di Via Codelli di Gorizia, Conservatorio di Brescia, Conservatorio di Padova, Istituto Comprensivo di Passirano (Scuola Primaria di Paderno F.C.) di Brescia, Istituto Regionale Rittme er per Ciechi di Trieste, UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) di Pordenone, Università di Udine Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere, Centre for Studies in Communication (CSC) of Speech-Language and Hearing Therapy Department dell Università di Stellenbosch (Sudafrica), Meraka Institute, African Advanced Institute for Information and Communication Technology (Sudafrica) Department of Human System Interaction, Kwansei Gakuin University, Giappone (Prof. Haruhiro Katayose). Negli ultimi mesi abbiamo mostrato una versione preliminare della Stanza Logo-Motoria a decine di insegnanti. Quasi tutti ci pongono due domande. La prima è: Quanto costa?. Quando spieghiamo che possono riutilizzare il computer e la webcam che già la loro scuola possiede e che l unica cosa da acquistare è un software dal costo contenuto, la seconda domanda è: Dove si compra?. Questo ci ha convinti della bontà del nostro progetto

44 P m A Agro-food &Cleantech Massimo Maffei ) sarà il supervisore scientifico dell attività estrattiva ed analitica, nonché dell attività di ricerca e sviluppo finalizzata a migliorare e diversificare la produzione. Andrea Occhipinti ) e Andrea Capuzzo ) saranno responsabili della fase estrattiva della biomassa, della purificazione, stoccaggio, confezionamento e spedizione dei prodotto nonché della valorizzazione economica del prodotto attraverso la caratterizzazione chimica. Un azienda a basso impatto ambientale focalizzata sulla ricerca e lo sviluppo di tecniche estrattive con fluidi supercritici, che utilizza alghe e altre matrici vegetali come fonte naturale di molecole bioattive a elevato valore commerciale. L'idea imprenditoriale si basa su un processo produttivo che si articola in estrazione, valorizzazione e certificazione di metaboliti bioattivi da matrici vegetali; a tale fine l'azienda utilizzerà tecniche Cleantech mediante l'utilizzo di fluidi supercritici (SFE). La stessa tecnologia sarà impiegata per servizi conto terzi volti alla trasformazione e purificazione di matrici fornite da clienti. I prodotti che l'azienda intende fornire al mercato sono molecole bioattive altamente purificate e certificate, note per l'elevato valore commerciale e l'attività biologica, quali numerosi antiossidanti e antitumorali naturali. Fra i servizi offerti, oltre a quelli descritti, vi sono quelli connessi alla potenzialità del metodo utilizzato per decontaminare matrici vegetali da pesticidi, contaminanti industriali (PCB), ripulire superfici (anche nanostrutturate) da particolato, impiegare fluidi supercritici per la tintura di tessuti. Il mercato a cui s intende indirizzare l offerta è formato da tre segmenti principali: industria farmaceutica, industria cosmetica, industria alimentare (compresi i nutraceutici ed i mangimi). Le dimensioni globali di questi tre settori sono dell'ordine di miliardi di euro/anno. L'idea imprenditoriale si colloca in questo quadro esaltando le caratteristiche di qualità del prodotto offerto rispetto alla quantità, sulla base delle elevate competenze tecnico/scientifiche nel campo delle sostanze naturali e della scarsità sul mercato di aziende dotate di elevata specializzazione analitico-produttiva. Accordo bilaterale con l'azienda produttrice di estrattori SFE; alcuni clienti e fornitori hanno già sottoscritto degli accordi bilaterali di collaborazione; accordo bilaterale con una grande industria e con due piccole imprese al fine di completare le competenze imprenditoriali necessarie. L'idea imprenditoriale è stata valutata in due competizioni: Made in Research, organizzato da 2i3T (incubatore di imprese dell'università di Torino, 05/2012), in cui è risultata prima classificata; Start Cup Piemonte e Valle d'aosta (10/2012), in cui è risultata terza classificata. Inoltre numerose aziende si sono dimostrate interessate alla nostra iniziativa.

45 Start Cup Veneto Agro-food &Cleantech Dott. Fabio Maretto, capogruppo, Dott. Marco Tazzoli. Prof. Martino Cassandro. CheeseMX, in un'analisi tutte le caratteristiche tecnologiche e sanitarie del latte. Per l'industria alimentare e di trasformazione e per la tutela del consumatore. Le innumerevoli crisi subite dal settore agro-industriale hanno riguardato sia il segmento feed che il segmento food dell intera filiera produttiva. La crisi BSE (mucca pazza), la presenza di diossine o diossina-simili (PCB) nelle materie prime utilizzate in zootecnica e nei prodotti derivati (carne, uova, latte) e trasformati, la presenza di tossine e melammine in cereali e latte hanno pesantemente danneggiato questo settore. L industria lattiero-casearia internazionale è quindi alla ricerca di tecnologie innovative che permettano di determinare e controllare la qualità e la salubrità del latte alimentare, o destinato alla trasformazione, in maniera rapida accurata ed economica. I metodi analitici attualmente diffusi impiegano tecnologie basate sull infrarosso, ELISA e/o metodi chimici analitici tradizionali. Queste metodologie non sono integrabili fra loro e sono di difficile implementazione in maniera economica e routinaria per l analisi della materia prima a causa dei prolungati tempi di esecuzione, strumentazione costosa, bassa riproducibilità processività e informatività e costi elevati di analisi. La tecnologia sviluppata da CheeseMX permette di determinare e contemporaneamente quantificare, su campioni di latte individuali o di massa, in un unica analisi le proprietà tecnologiche del latte e nel contempo i diversi parametri relativi alla salubrità della materia prima. Un analisi in multiplex altamente processiva e a costi molto contenuti che permette una maggiore capacità diagnostica in termini di numero di analiti testati contemporaneamente ed una riduzione dei costi sia in termini di reagenti e materiali, che di lavoro, ottenendo un miglior servizio offerto ad un costo nettamente inferiore. Dip. DAFNAE Università di Padova. Distretto Lattiero Caseario Veneto. Non solo latte. CheeseMX sta già valutando ulteriori segmenti dell'industria agro-alimentare per sviluppare kit diagnostici per rispondere alla crescente richiesta di analisi multi-analita e completamente customizzabili dal cliente. L importanza della diagnostica di routine, a costi contenuti, per prodotti ed alimenti più sicuri: l attuale sfida in un mercato globale. Start Cup 2012 Agro-food &Cleantech Grassi Gianpaolo , ideatore Botto Alfonso, Rondinone Antonio, Magagnini Gianmaria, Martorina Salvatore

46 Trasformazione delle parti che compongono la pianta di Cannabis sativa per la produzione di farmaci, alimenti funzionali, materie prime per l industria. Cinnabis prevede di estrarre dalla pianta di Cannabis, sia essa priva totalmente di sostanze psicotrope sia ne contenga elevata concentrazione, tutte le frazioni più o meno concentrate o purificate per destinarle alla vendita ad aziende specializzate che operano nel settore farmaceutico, alimentare, cosmetico, edile, cartario, automobilistico, tessile. Attualmente in Italia un ampia fascia di pazienti (colpiti da cancro, AIDS, Alzheimer, Par inson, Sclerosi Multipla, Epilessia) non riescono ad approvvigionarsi in modo adeguato di farmaci a base di cannabinoidi perché nessuna casa farmaceutica li ha registrati nel nostro Paese. Il core business dell impresa sarà la produzione di frazioni pi o meno concentrate di Cannabis, ricche dei principali cannabinoidi che sono derivate da varietà già disponibili che producono fino al 20% del loro peso secco di uno singolo cannabinoide. A fianco della produzione estremamente regolamentata dei derivati della Cannabis per uso farmaceutico, l impresa produrrà su larga scala la pianta che ha uno dei più bassi impatti ambientali tra quelle largamente coltivate. In questo caso si svilupperà e coltiverà in esclusiva, la varietà Ermo che non contiene cannabinoidi e di conseguenza essa può dare origine a derivati assolutamente sicuri dal punto di vista della presenza di sostanze psicotrope, mantenendo inalterate le caratteristiche salutistiche che la rendono una principale fonte di sostanze proteiche e lipidiche (omega 3 e omega 6), essenziali e utili per la salute dell uomo. L idea d impresa Quantavita è stata premiata come migliore nella sezione Live Science, in quanto il suo merito è la diagnosi di malattie come Alzheimer, Parkinson, Sclerosi Multipla, Epilessia. Con i prodotti ed i farmaci della Cannabis tutte queste malattie e molte altre si possono curare o quanto meno alleviare i sintomi. Ci si chiede, cosa sia meglio, diagnosticare o curare? Start Cup Milano Lombardia Agro-food &Cleantech Dott. Dario Savini Amministratore Delegato (CEO) Tel Dott. Sergio Modenese Direttore Tecnico (CTO) Prof.ssa Anna Occhipinti Direttore Scientifico (CSA) Realizzazione di filtri biologici costituiti da piante e comunità batteriche associate alle loro radici per consentire il riciclo di acque nere, grigie e di pioggia. Sistemi modulari e scalabili. Eco-Sistemi possiede il know-how per costruire giardini con piante e fiori profumati che crescono grazie agli scarichi civili, filtrano e immagazzinano acqua pulita e la riutilizzano per irrigare il giardino stesso consentendo il totale risparmio delle acque potabili. Il risparmio annuale sulla gestione dell impianto può raggiungere oltre l 80%. Il secondo prodotto sono le piscine biologiche che utilizzano senza spreco in sistemi a ciclo chiuso acque pluviali miste ad acque potabili per la balneazione. Si tratta di sistemi naturali che usano filtri a piante acquatiche in cultura idroponica per l abbattimento delle cariche batteriche ed il raggiungimento dei parametri di legge senza utilizzo di additivi chimici o di sistemi energivori di rimozione degli inquinanti. Il mercato di riferimento sarà il Brasile, con due prodotti realizzati in kit (kit biopiscine e kit fitodepurazione) che potranno essere venduti sul mercato in maniera scalabile grazie ad un accessorio (Rotating Cell Biofilm Reactor) in fase di brevettazione. Il sistema operativo prevede la realizzazione di un unità aziendale di ricerca e sviluppo in Italia, Eco-Sistemi Srl, e di un azienda brasiliana compartecipata con sede in San Paolo, dove verrà installato un impianto commerciale costituito inizialmente da un ufficio e un magazzino gestito da una piattaforma web altamente tecnologica. L offerta in Brasile sarà rivolta principalmente ai grandi pla ers dell edilizia che, attraverso i nostri prodotti, potranno accedere più facilmente agli incentivi del Governo per lo sviluppo sostenibile (piano PAC2 147 B$) e soddisfare le richieste di utenze con difficoltà di allacciamento alla fognatura. Con un budget minimo in fase di start-up di circa euro, Eco-Sistemi sarà in grado di coprire la richiesta di utenze pari a 2500 kit (su 6 milioni potenziali solo per lo stato di San

47 Paolo) in 5 anni con raggiungimento del break-even al secondo anno e un ROI superiore all 80% al terzo anno di attività. Un prototipo di giardino depurante è stato progettato dal nostro team e realizzato nell ottobre 2011 da un consorzio di aziende italo-brasiliane nell ambito del programma Ambasciate Verdi presso l Ambasciata italiana di Brasilia (si veda foto in allegato). Enzyme and Cell Biosolutions (E&CB) Start Cup Umbria Agro-food &Cleantech Ing. Domenico Astarita (Consigliere di Amministrazione, Amministratore Delegato, Direttore Generale), cell Tel Prof. Gianluigi Cardinali, Dott. Benedetta Carlotti, Dott. Manlio Di Cristina, Prof. Fausto Elisei, cell Prof. Carla Emiliani (Consigliere di Amministrazione, Direzione Tecnica, R&S), cell , Tel./fax Prof. Raimondo Germani (Consigliere di Amministrazione), Dott. Alice Polchi, cell Dott. Alessandro Magini, cell Dott. Mario Polidoro, Dott. Brunella Tancini, Dott. Lorena Urbanelli (Direttore Marketing), FMI Energy srl-claudio Torcolacci (Consigliere di Amministrazione), Tel PEC srl-nicola Carrera (Consigliere di Amministrazione, Controllo di Gestione), Tel. /fax L attività di E&CB sarà: la produzione di enzimi e cocktail di microrganismi di alta specializzazione e qualità; la cessione di know how innovativi per l ottimizzazione dei processi biotecnologici E&CB è un iniziativa imprenditoriale, con esperienze nel campo della Progettazione e della Gestione di Impresa, nata per valorizzare e coniugare le competenze e i risultati della ricerca in Chimica, Biochimica e Microbiologia dell Ateneo di Perugia. E&CB possiede il know how per la produzione di enzimi e microrganismi di alta specializzazione e ottima qualità ed è in possesso di tecnologie originali sulla loro immobilizzazione su matrici specifiche, anche nanostrutturate, per una stabilizzazione e riduzione del loro consumo nei bioreattori, nonché per l utilizzo di sistemi di idrolisi di biomasse attraverso matrici silicee, anche nanostrutturate, funzionalizzate con gruppi acido/base capaci di incrementare le rese di reazione. I potenziali clienti di E&CB sono tutte le imprese che utilizzano processi biotecnologici su scala industriale (settore agroalimentare e chimico, energetico e dell ambiente, del tessile, del cartario e delle costruzioni).

48 E&CB punterà alla qualità dei suoi prodotti e alla loro personalizzazione. La strategia di marketing sarà incentrata sulla commercializzazione on demand, su prezzi medio bassi e sul marketing diretto e personalizzato. In un mercato attuale di circa 270 milioni di euro e che si prevede in crescita con un tasso significativo fino al 2020, l obiettivo di E&CB sarà quello di conquistare circa l 1,0% del mercato globale. In termini finanziari, nel primo anno i costi verranno sostenuti dal capitale sociale e da finanziamenti infruttiferi dei soci. Dal secondo anno il ricavo netto di vendita di circa 1 milione di euro consentirà di ripianare il debito verso i soci, sostenere gli investimenti e consentirà la costituzione di liquidità bancaria. E&CB, nelle more della sua costituzione come srl, ha già delineato un accordo con il Centro di Ricerca sulle Biomasse (CRB) per l utilizzo dei suoi prodotti (enzimi e microrganismi) e delle sue tecnologie, per la caratterizzazione di biomasse lignocellulosiche ai fini della produzione di biochemicals e biocarburanti. Inoltre E&CB e il CRB collaboreranno per l ottimizzazione di bioreattori per il sequestro della CO 2 mediante l enzima immobilizzato anidrasi carbonica L idea di impresa di E&CB è stata premiata dalla Finanziaria Umbra GEPAFIN SPA e ha destato apprezzamento e interesse da parte della locale Associazione degli Industriali che ha comunicato di aver valutato con attenzione la nostra produzione di enzimi e microrganismi, e di essere convinta che l iniziativa possa trovare utile applicazione in numerosi ambiti industriali locali e nazionali. Start Cup Umbria Agro-food &Cleantech PROFESSORI: Prof. Andrea Marchini (professore associato, SSD: AGR/01 - PROPONENTE) Prof. Maurizio Servili (Professore associato, SSD: AGR/15 - PROPONENTE) RICERCATORI: Dott. Francesco Diotallevi (PhD), Dott. ssa Chiara Paffarini (PhD), Dott.ssa Agnese Taticchi (Ricercatore, SDD: AGR/15), Dott.ssa Sonia Esposto (Ricercatore, SDD: AGR/15) Dott. Gianluca Veneziani (PhD), Dott. ssa Stefania Urbani (PhD) LAUREATI E STUDENTI DELLA FACOLTÀ DI AGRARIA: Dott.ssa Chiara Fiorucci, Dott. Luigi Villani Delle Vergini Dott. ssa Angela Lutazi, Federica Aisa, Elisa Marini, Angela Brunori First Food realizza un estratto polifenolico derivante dalle acque di vegetazione che, oltre ad essere commercializzato tal quale, viene gestito e impiegato nella creazione di un aperitivo funzionale. L idea consiste nel creare una Società la cui mission principale sia l estrazione e purificazione da matrici vegetali di componenti bio-attivi che, combinati con prodotti di largo consumo e/o abbinati a processi industriali, portino alla realizzazione di nuovi prodotti con evidenti miglioramenti incrementali, qualitativi e salutistici. In tal senso la Società intende iniziare con l implementazione di un soft drin dalle accentuate proprietà funzionali e salutistiche, conferitegli dall estratto polifenolico derivante dalle acque di vegetazione ottenute del processo di estrazione degli oli vergini di oliva. La società, nella sua fase iniziale, implementerà quindi contemporaneamente due linee produttive: produzione di olivio, un estratto fenolico ottenuto dall estrazione e purificazione dei composti fenolici bioattivi delle acque di vegetazione mediante tecnologie che riducano anche l impatto ambientale del refluo (con un mercato a sé) e la produzione di Verdetto, la bevanda con proprietà salutistiche riconosciute dal reg. EU 432/2012.

Atenei e nascita di nuove imprese: il caso delle Start Cup. Mario Raffa Direttore Start Cup Federico II

Atenei e nascita di nuove imprese: il caso delle Start Cup. Mario Raffa Direttore Start Cup Federico II Presentazione progetto INCIPIT Napoli, Camera Commercio Industria Artigianato e Agricoltura 26 Novembre 2007 Atenei e nascita di nuove imprese: il caso delle Start Cup Mario Raffa Direttore Start Cup Federico

Dettagli

Start Cup Sardegna 2013. Da un idea innovativa all impresa vincente. Prof. Donatella Spano Dott. Francesco Meloni

Start Cup Sardegna 2013. Da un idea innovativa all impresa vincente. Prof. Donatella Spano Dott. Francesco Meloni Start Cup Sardegna 2013 Da un idea innovativa all impresa vincente Prof. Donatella Spano Dott. Francesco Meloni 11 aprile 2013 Start Cup Sardegna 2013 È una competizione promossa dalle Università di Sassari

Dettagli

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche A Biomed Kind of Island Giuseppe Serra Sardegna Ricerche MISSION SARDEGNA RICERCHE L Agenzia del Governo Regionale per l innovazione e la R&S Supportare il Governo Regionale nell attuazione delle politiche

Dettagli

CApitolo 7 la ricerca nel CAmpo delle scienze della vita

CApitolo 7 la ricerca nel CAmpo delle scienze della vita Capitolo 7 La ricerca nel campo delle scienze della vita 7. la ricerca nel campo delle scienze della vita Promozione e valorizzazione della ricerca per il Sistema sanitario regionale In ambito di promozione

Dettagli

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione 4 HEALTHCARE SUMMIT I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione Contributo alla tavola rotonda: Nuovi Business Models ed Innovazione Tecnologica per il SSN: risparmiare

Dettagli

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale) ABRUZZO Chieti - Pescara http://www.unich.it/unichieti/appmanager/unich/didattica?_nfpb=true&_pagelabel=ssis_didatticafirstpage_v2 costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

Dettagli

Tirocinio Formativo Attivo:

Tirocinio Formativo Attivo: Tirocinio Formativo Attivo: contingente di personale della scuola da collocare in esonero parziale o totale e la loro ripartizione tra l (Decreto Interministeriale n. 210 del 26 marzo 2013) 1 / 20 Documentazione

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica 1 Politecnica delle Marche 3 3 1 Modena Parma 2 Bari 2 1 Puglia 3 1 Foggia 3 Cagliari 1 2 Sardegna 3 4 Firenze 3 3 Pisa Siena 5 Genova 2 2 Torino 6 L'Aquila 2 2 Chieti

Dettagli

Scuole di Specializzazione in Microbiologia e Virologia

Scuole di Specializzazione in Microbiologia e Virologia Scuole di Specializzazione in Microbiologia e Virologia Contatti e referenti in tutta Italia Le Scuole di specializzazione sono presenti su tutto il territorio nazionale,in alcuni casi sono state accorpate

Dettagli

Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita nel 2005

Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita nel 2005 Ente: TLS - TOSCANA LIFE SCIENCES Rappresentante nell Organo Gestionale: Carla Ghelardini Periodo di competenza: anno 2013 A - IDENTITÀ Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita

Dettagli

LA QUALITÀ DELLA RICERCA NELLE 14 AREE: DIPARTIMENTI E SOTTOSTRUTTURE

LA QUALITÀ DELLA RICERCA NELLE 14 AREE: DIPARTIMENTI E SOTTOSTRUTTURE dipartimenti delle università e delle sottostrutture degli enti Salerno Informatica 1,49 78,9 Roma La Sapienza Informatica 1,39 68,8 Pavia Matematica F. Casorati 1,39 61,9 MEDIE Trieste SISSA *** n.d.

Dettagli

Piano nazionale per le Lauree Scientifiche

Piano nazionale per le Lauree Scientifiche Piano nazionale per le Lauree Scientifiche Roma, 20 Aprile 2011 Nicola Vittorio Coordinatore per il MIUR del PLS 1 Il sito PLS http://www.progettolaureescientifiche.eu/ 2 Piemonte Lombardia Università

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica regionali altri pubblici e/o 1 Bari 2 0 2 1 *Puglia 3 Foggia 2 Cagliari 1 1 2 2 3 Firenze 3 1 4 4 Pisa Siena 4 Genova 2 1 3 3 2 Torino 5 L'Aquila 2 0 2 2 Chieti 6 Messina

Dettagli

Premio Nazionale per l Innovazione 2009

Premio Nazionale per l Innovazione 2009 Premio Nazionale per l Innovazione 2009 Il 4 dicembre Novembre si è tenuto a Perugia l atto conclusivo del Premio Nazionale per l Innovazione, la competizione che ogni anno riunisce i vincitori delle Start

Dettagli

Qui di seguito riportiamo i risultati dei test professioni sanitarie 2013: graduatorie nazionali definitive

Qui di seguito riportiamo i risultati dei test professioni sanitarie 2013: graduatorie nazionali definitive Qui di seguito riportiamo i risultati dei test professioni sanitarie 2013: graduatorie nazionali definitive Fonte: Controcampus.it Per gli studenti che hanno sostenuto il test di Professioni Sanitarie

Dettagli

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2014/2015

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2014/2015 Federazione ISTITUITA AI SENSI DELLE LEGGI: Nazionale 4.8.1965 N. 1103 E 31.1.1983 N. 25 Collegi C.F. 01682270580 Professionali Tecnici Sanitari di Radiologia Medica Offerta formativa di primo e secondo

Dettagli

AREA - USO. Valore nazionale degli indicatori

AREA - USO. Valore nazionale degli indicatori AREA - USO Valore nazionale degli indicatori N Nome 2010 2006 2002 11 (Prestiti + ILL passivi + DD passivi) / Utenti potenziali 2,5 2.63 2.42 13 Partecipanti ai corsi di formazione/ studenti iscritti *100

Dettagli

Start Cup Sardegna 2013

Start Cup Sardegna 2013 Sardegna 2013 È una competizione promossa dalle Università di Sassari e Cagliari, che premia le migliori idee d impresa innovative e ad alto contenuto di conoscenza espresse in forma di business plan Nasce

Dettagli

Consorzio Italbiotec. Industria&Università. insieme. per lo sviluppo delle biotecnologie

Consorzio Italbiotec. Industria&Università. insieme. per lo sviluppo delle biotecnologie CONSORZIO ITALBIOTEC 1 Consorzio Italbiotec Alta Formazione e corsi di perfezionamento Ricerca, Sviluppo e Innovazione Fund Raising per lo sviluppo delle biotecnologie Industria&Università insieme 2 CONSORZIO

Dettagli

Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale

Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale numeri e considerazioni sull'esperienza pugliese Paolo D Addabbo Le imprese spin-off della ricerca pubblica:

Dettagli

Torino Social Innovation.

Torino Social Innovation. Torino Social Innovation. Un programma di lavoro per la città e la giovane imprenditorialità. Le città e le comunità urbane sono al centro di un acceso dibattito politico-istituzionale europeo, che le

Dettagli

Biologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-13 - SCIENZE BIOLOGICHE

Biologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-13 - SCIENZE BIOLOGICHE Biologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-13 - SCIENZE BIOLOGICHE Università

Dettagli

Imprese partecipate dalle Università per settore (tot. 150) Fonte: Banca dati Dip. Funzione Pubblica

Imprese partecipate dalle Università per settore (tot. 150) Fonte: Banca dati Dip. Funzione Pubblica Osservazioni sul documento base Problematiche relative alla partecipazione alle gare di cui al decreto legislativo n. 163 del 2006 delle Università e degli Istituti similari Audizione presso l Autorità

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Numero posti disponibili per studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286,

Dettagli

DATI FINALI 1. UNIVERSITÀ DI BARI:

DATI FINALI 1. UNIVERSITÀ DI BARI: DATI FINALI. UNIVERSITÀ DI BARI: Agraria Farmacia Lettere e filosofia Lingue e lett. Straniere Medicina e Chirurgia Medicina veterinaria Biotecnologie Sc Formazione Sc Politiche Agraria: : Farmacia: :

Dettagli

Il supporto alle imprese per il trasferimento tecnologico fornito dalla rete europea Enterprise Europe Network della Confindustria Piemonte

Il supporto alle imprese per il trasferimento tecnologico fornito dalla rete europea Enterprise Europe Network della Confindustria Piemonte Il supporto alle imprese per il trasferimento tecnologico fornito dalla rete europea Enterprise Europe Network della Confindustria Piemonte Ing. Ermanno Maritano Asti, 3 giugno 2013 Creata il 1 Gennaio

Dettagli

vuoi diventare imprenditore?

vuoi diventare imprenditore? D r e a m f a c t o r y, d o v e n a s c e i l f u t u r o Benvenuti nei più nuovi incubatori d impresa, dove le vostre belle idee vengono covate, coccolate, fatte crescere... trasformate in business di

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 00-0. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

GRUPPO di FACOLTA BARI. Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI

GRUPPO di FACOLTA BARI. Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI BARI Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI Agraria 37 41 52 Economia 53 49 64 Farmacia 17 29 41 Giurisprudenza 49 32 82 Lettere e Filosofia 53 41 65 Lingue e Letterature straniere

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Numero posti disponibili per studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286,

Dettagli

Nerviano Medical Sciences

Nerviano Medical Sciences Nerviano Medical Sciences Sinergie ROL-NMS 28 gennaio 2011 1 Sinergie ROL/NMS 1. Apertura sistemica della ricerca di NMS da un lato verso il mondo accademico, regionale in primis ma nazionale e internazionale

Dettagli

Francesco Maria Senatore. Riepilogo degli argomenti già trattati

Francesco Maria Senatore. Riepilogo degli argomenti già trattati Francesco Maria Senatore Riepilogo degli argomenti già trattati Progetto Mattone Internazionale November 30 2011 Università degli Studi di Napoli, Via Mezzocannone 14, Napoli I Poli di Innovazione ed altre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA STORIE DI (STRA)ORDINARIA INNOVAZIONE

COMUNICATO STAMPA STORIE DI (STRA)ORDINARIA INNOVAZIONE STORIE DI (STRA)ORDINARIA INNOVAZIONE Domani a Bari in Sala Murat ricercatori, inventori di brevetti e imprenditori di giovani aziende innovative dell agroalimentare pugliese raccontano la propria storia

Dettagli

I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto H-BIO

I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto H-BIO RICERCA, INNOVAZIONE E COMPETITIVITÀ: QUALI VANTAGGI PER IL PAESE E PER I PAZIENTI? 3 dicembre, Palazzo Marini, Roma I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto

Dettagli

Regioni / Atenei INFERMIERISTICA OSTETRICIA

Regioni / Atenei INFERMIERISTICA OSTETRICIA Professioni sanitarie Infermieristiche e Prefessioni sanitaria Ostetrica afferenti alla classe SNT/1 Regioni / Atenei INFERMIERISTICA OSTETRICIA INFERMIERISTICA PEDIATRICA Chieti 243 10 L'Aquila 300 10

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica 1 Bari 3 Foggia 2 Cagliari 2 3 Firenze 4 Pisa Siena 4 Genova 3 Torino 5 L'Aquila 2 Chieti 6 Messina 2 Catania 7 Milano 4 Brescia Pavia 8 Milano S. Raffaele 1 9 Milano

Dettagli

Informatica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE

Informatica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE Informatica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE

Dettagli

Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario

Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario Contributi della Segreteria Tecnica Prime analisi sulle strutture disponibili

Dettagli

Giurisprudenza I T A L I A LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LMG/01 GIURISPRUDENZA

Giurisprudenza I T A L I A LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LMG/01 GIURISPRUDENZA LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI GIURISPRUDENZA Giurisprudenza I T A L I A Università degli Studi di BARI ALDO MORO http://www.uniba.it GIURISPRUDENZA, TARANTO GIURISPRUDENZA,

Dettagli

DIPARTIMENTO PER L'UNIVERSITÀ, L'ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA E PER LA RICERCA

DIPARTIMENTO PER L'UNIVERSITÀ, L'ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA E PER LA RICERCA DIPARTIMENTO PER L'UNIVERSITÀ, L'ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA E PER LA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER L'UNIVERSITÀ, LO STUDENTE E IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO Al Rettore Al Direttore

Dettagli

per l assegnazione del premio Made NEW in Italy 2009

per l assegnazione del premio Made NEW in Italy 2009 Bando di concorso per l assegnazione del premio Made NEW in Italy 2009 1. COS È Made NEW in Italy? Il Premio Made NEW in Italy, promosso dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia

Dettagli

Cluster tecnologico Alisei. ALISEI Advanced Life Sciences in Italy

Cluster tecnologico Alisei. ALISEI Advanced Life Sciences in Italy Cluster Alisei Cluster tecnologico Alisei ALISEI Advanced Life Sciences in Italy Cluster tecnologico nazionale Scienze della Vita Promuove interazioni nel settore della salute Tessuto produ:vo Sistema

Dettagli

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE Anna Allodi Rappresentante pro tempore del Cluster Alisei e Direttore Generale CIRM Le Scienze della vita (1/2) Il settore "Scienze

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Con RoboCom i migliori amici dell uomo saranno i robot il progetto a leadership italiana Robot Companions for Citizens - RoboCom

COMUNICATO STAMPA Con RoboCom i migliori amici dell uomo saranno i robot il progetto a leadership italiana Robot Companions for Citizens - RoboCom COMUNICATO STAMPA Con RoboCom i migliori amici dell uomo saranno i robot Presentato all Unione Europea il progetto a guida italiana che mira a creare una nuova generazione di robot che sappiano convivere

Dettagli

TTO e patrimonio brevettuale delle università e della ricerca: un opportunità per le imprese

TTO e patrimonio brevettuale delle università e della ricerca: un opportunità per le imprese TTO e patrimonio brevettuale delle università e della ricerca: un opportunità per le imprese Servizio Valorizzazione della Ricerca (TTO) Politecnico di Milano massimo.barbieri@polimi.it Percorsi per la

Dettagli

Mappatura del sistema d incubazione afferente ai Parchi Scientifici e Tecnologici aderenti ad APSTI

Mappatura del sistema d incubazione afferente ai Parchi Scientifici e Tecnologici aderenti ad APSTI Commissione Incubatori Start-Up Spin-off Mappatura del sistema d incubazione afferente ai Parchi Scientifici e Tecnologici aderenti ad APSTI a cura del coordinatore della Commissione Incubatori Elisabetta

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione. Premio per l Innovazione Tecnologica. START CUP PUGLIA Edizione 2014

REGIONE PUGLIA. Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione. Premio per l Innovazione Tecnologica. START CUP PUGLIA Edizione 2014 1 REGIONE PUGLIA Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione Premio per l Innovazione Tecnologica START CUP PUGLIA Edizione 2014 Regolamento del concorso Nel quadro delle iniziative programmate

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 202-203. Per ulteriori informazioni si rimanda al numero telefonico : 032 660 63 Sig.ra Stefania Perasso. Corso

Dettagli

Società per la Gestione dell Incubatore di Imprese e per il Trasferimento Tecnologico dell Università degli Studi di Torino Scarl 2i3T

Società per la Gestione dell Incubatore di Imprese e per il Trasferimento Tecnologico dell Università degli Studi di Torino Scarl 2i3T Società per la Gestione dell Incubatore di Imprese e per il Trasferimento Tecnologico dell Università degli Studi di Torino Scarl 2i3T 1. L Incubatore 2i3T SOCIETÀ PER LA GESTIONE DELL INCUBATORE DI IMPRESE

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (Appartenente alla classe di laurea L-2 Biotecnologie) Titolo di ammissione Diploma di maturità. Durata 3 anni Modalità di accesso Il numero massimo di studenti iscrivibili

Dettagli

MEMORANDUN OF UNDERSTANDING

MEMORANDUN OF UNDERSTANDING MEMORANDUN OF UNDERSTANDING PER LA REALIZZAZIONE DEL PARCO SCIENTIFICO E TECNOLOGICO SAN MARINO ITALIA Repubblica di San Marino, 6 novembre 2012 Memorandum of understanding per la realizzazione del Parco

Dettagli

Il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati "Parti",

Il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati Parti, Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo

Dettagli

Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e biotecnologico

Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e biotecnologico La formazione post lauream in Italia e le interrelazioni con le Imprese Università di Salerno, Aula Magna Campus di Fisciano, 4 Luglio 2014 Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e

Dettagli

Entrate Quote associative anno 2015 162.000,00 (all. A 2015) Interessi attivi 600,00 Quote iscrizione partecipanti Convegno 2015 18.

Entrate Quote associative anno 2015 162.000,00 (all. A 2015) Interessi attivi 600,00 Quote iscrizione partecipanti Convegno 2015 18. CONVEGNO DEI DIRETTORI GENERALI DELLE AMMINISTRAZIONI UNIVERSITARIE Bilancio preventivo ANNO 2015 Fondo iniziale di cassa 100.000,00 Entrate Quote associative anno 2015 162.000,00 (all. A 2015) Interessi

Dettagli

Soggetto proponente (operante in Sardegna)

Soggetto proponente (operante in Sardegna) Consorzio 1 Polaris Edificio Programma Master and Back Località Piscina Manna 09010 Pula Soggetto proponente (operante in Sardegna) Ragione sociale: Università degli studi di Cagliari, Facoltà di Farmacia,

Dettagli

Enterprise Europe Network Italia La rete europea a supporto delle Piccole e Medie Imprese

Enterprise Europe Network Italia La rete europea a supporto delle Piccole e Medie Imprese Enterprise Europe Network Italia La rete europea a supporto delle Piccole e Medie Imprese Ermanno Maritano, Confindustria Piemonte EEN ALPS NordOvest Roma, 14 novembre 2011 European Commission Enterprise

Dettagli

Gli incentivi di Invitalia per le imprese innovative

Gli incentivi di Invitalia per le imprese innovative Gli incentivi di Invitalia per le imprese innovative Bari, 28 marzo 2015 Perché promuovere nuova imprenditorialità, in particolare quella innovativa? Per creare nuovi posti di lavoro Per aprire nuovi mercati

Dettagli

Il dottorato industriale

Il dottorato industriale GRUPPO TELECOM ITALIA Roma, 17 luglio 2012 Il dottorato industriale Antonio Migliardi Responsabile Human Resouces & Organization Telecom Italia Il modello di relazione con le Università Le iniziative sul

Dettagli

Anno 2007 - dati aggiornati al 3 settembre 2008

Anno 2007 - dati aggiornati al 3 settembre 2008 IMT ALTI STUDI LUCCA ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA/ISTITUTO DI ASTROFISICA SPAZIALE ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA/ISTITUTO DI RADIOASTRONOMIA SEDE BOLOGNA ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA/OSSERVATORIO

Dettagli

TEST ECONOMIA 2013. Progetto TOLC Economia (seguito presentazione del 17 maggio 2013) Analisi dei risultati e confronto anni precedenti

TEST ECONOMIA 2013. Progetto TOLC Economia (seguito presentazione del 17 maggio 2013) Analisi dei risultati e confronto anni precedenti Prof. Armando Brandolese Presidente CISIA Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico TEST ECONOMIA 2013 Progetto TOLC Economia (seguito presentazione del 17 maggio 2013) Analisi dei risultati e confronto anni

Dettagli

Economia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-33 - SCIENZE ECONOMICHE

Economia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-33 - SCIENZE ECONOMICHE Economia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-33 - SCIENZE ECONOMICHE Università

Dettagli

Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014. Marzo 2015

Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014. Marzo 2015 Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014 Marzo 2015 Smart&Start Italia Per favorire la diffusione di nuova imprenditorialità legata all economia digitale, per sostenere le politiche di trasferimento tecnologico

Dettagli

INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA

INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA L esperienza di Incubatore Firenze, che dal 2004 ha aiutato la nascita e lo sviluppo di start-up di successo in settori tecnologicamente avanzati,

Dettagli

«Tra centro e periferia: il ruolo dell'università per la rinascita delle aree interne e la coesione sociale» Gianmaria Palmieri

«Tra centro e periferia: il ruolo dell'università per la rinascita delle aree interne e la coesione sociale» Gianmaria Palmieri «Tra centro e periferia: il ruolo dell'università per la rinascita delle aree interne e la coesione sociale» Gianmaria Palmieri Aree interne del Paese Assegnazione FFO Università Aree interne Ateneo 2015

Dettagli

Esiti dei test preliminari

Esiti dei test preliminari Esiti dei test preliminari Per ogni classe sono evidenziati gli Atenei per i quali il numero di è inferiore al numero di posti. di A013 - CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE Prova sostenuta il 25/07/2012 - Valutati

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO NONA LEGISLATURA INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 105 ANCORA DISCRIMINAZIONI ANTI VENETE NEI POSTI DISPONIBILI PER LE PROFESSIONI SANITARIE. PADOVA E VERONA UNIVERSITÀ

Dettagli

Biotech & Business Le opportunità di crescita di un tessuto imprenditoriale innovativo. Ing. Luigi Iavarone Confindustria Campania

Biotech & Business Le opportunità di crescita di un tessuto imprenditoriale innovativo. Ing. Luigi Iavarone Confindustria Campania Biotech & Business Le opportunità di crescita di un tessuto imprenditoriale innovativo Ing. Luigi Iavarone Confindustria Campania RICERCA ED INNOVAZIONE CERCARE dal latino circum,, andare intorno quasi

Dettagli

Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca Programma Operativo per la fase 2 del Progetto ILO2

Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca Programma Operativo per la fase 2 del Progetto ILO2 FESR - FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO IL LAVORO E L INNOVAZIONE Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca Programma Operativo per

Dettagli

Presentazione della Società. Maggio 2014

Presentazione della Società. Maggio 2014 Presentazione della Società Maggio 2014 La Società La Struttura Produttiva Il Sistema di Competenze Il Posizionamento I Dati Economico - Finanziari 2 La Società La Storia 2004 Costituzione della StraDe

Dettagli

CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2010 BANDO DI CONCORSO

CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2010 BANDO DI CONCORSO CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2010 BANDO DI CONCORSO Articolo 1 E' indetto il Concorso Start Cup Campania, competizione fra Progetti d'impresa che si propongono di sviluppare prodotti e/o processi

Dettagli

Innovazione Tecnologica e Informatizzazione in Oncologia

Innovazione Tecnologica e Informatizzazione in Oncologia PRESIDENTE Ombretta Fumagalli Carulli SEGRETARIO Claudio Giustozzi Via Giulio Salvadori, 14/16-00135 Roma Tel +39 06 3389120 fax +39 06 30603259 cell. +39 334 2228752 e-mail: segreteria@dossetti.it - http://www.dossetti.it

Dettagli

Roma, 21 Giugno 2013. I Dottorati. Giuseppe Tonini Oncologia Medica. Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma. g.tonini@unicampus.

Roma, 21 Giugno 2013. I Dottorati. Giuseppe Tonini Oncologia Medica. Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma. g.tonini@unicampus. Roma, 21 Giugno 2013 I Dottorati Giuseppe Tonini Oncologia Medica Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma g.tonini@unicampus.it I Dottorati: cosa sono ll dottorato di ricerca, costituito in

Dettagli

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica Percorso Video Game Docenti di riferimento: Dr. Dario Maggiorini, Dr. Laura Anna Ripamonti Sede di erogazione: Milano Obiettivi generali Il mercato dei

Dettagli

Smart&Start Italia. D.M. 24 settembre 2014

Smart&Start Italia. D.M. 24 settembre 2014 Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014 Febbraio 2015 Smart&Start Italia Per favorire la diffusione di nuova imprenditorialità legata all economia digitale, per sostenere le politiche di trasferimento

Dettagli

L industria biotecnologica e il suo sviluppo

L industria biotecnologica e il suo sviluppo L industria biotecnologica e il suo sviluppo Verso CampaniaBioRegion Napoli, 23 Settembre 2010 Leonardo Vingiani Direttore Assobiotec Costituita nel 1986 nell'ambito di Federchimica, Assobiotec è l Associazione

Dettagli

TIPOLOGIA VALUTAZIONE DEGLI STANDARD TOTALE PRESENTI RICHIESTA CHIARIMENTI

TIPOLOGIA VALUTAZIONE DEGLI STANDARD TOTALE PRESENTI RICHIESTA CHIARIMENTI TIPOLOGIA VALUTAZIONE DEGLI STANDARD TOTALE PRESENTI RICHIESTA CHIARIMENTI CARENZE DI RILIEVO CHIRURGIA 28 7 4 39 GENERALE CHIRURGIA 18 7 6 31 TORACICA CARDIOCHIRURGIA 10 18 1 29 CHIRURGIA 13 7 4 24 APPARATO

Dettagli

Totale Entrate 180.600,00. Totale Generale Entrate 280.600,00. Totale Spese 280.600,00 Accantonamento 0,00 Totale Generale Spese 280.

Totale Entrate 180.600,00. Totale Generale Entrate 280.600,00. Totale Spese 280.600,00 Accantonamento 0,00 Totale Generale Spese 280. CONVEGNO DEI DIRETTORI GENERALI DELLE AMMINISTRAZIONI UNIVERSITARIE Bilancio preventivo ANNO 2015 Fondo iniziale di cassa 100.000,00 Entrate Quote associative anno 2015 162.000,00 (al i. A 2015) Interessi

Dettagli

Rafforzare il sistema innovativo regionale e le sue filiere: il ruolo dell ARTI. Dott.ssa Adriana Agrimi ARTI 16 Giugno 2008, Bari

Rafforzare il sistema innovativo regionale e le sue filiere: il ruolo dell ARTI. Dott.ssa Adriana Agrimi ARTI 16 Giugno 2008, Bari Rafforzare il sistema innovativo regionale e le sue filiere: il ruolo dell ARTI Dott.ssa Adriana Agrimi ARTI 16 Giugno 2008, Bari Competizione tra territori Vi è una relazione positiva fra dimensione di

Dettagli

START CUP LAZIO 2011

START CUP LAZIO 2011 START CUP LAZIO 2011 COMPETIZIONE LOCALE CONNESSA AL WORKING CAPITAL - PNI 2011 PREMIO NAZIONALE PER L INNOVAZIONE AVVISO Articolo 1 Definizione dell'iniziativa Il Concorso è una competizione tra progetti

Dettagli

CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE

CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE N.B. per tutte le questioni di natura metodologica e la guida alle lettura si rinvia alla nota metodologica 2010 consultabile seguendo il link: http://www.censisguida.it/document/it/nota_metodologica/universita

Dettagli

(AA 2007/2008) 180 CFU

(AA 2007/2008) 180 CFU (AA 007/008) Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia (abilitante alla professione sanitaria di tecnico di radiologia medica) Classe delle lauree in professioni sanitarie

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

SARDEGNA RICERCHE COMITATO TECNICO DI GESTIONE DELIBERAZIONE

SARDEGNA RICERCHE COMITATO TECNICO DI GESTIONE DELIBERAZIONE SARDEGNA RICERCHE COMITATO TECNICO DI GESTIONE DELIBERAZIONE N.05/25/15-OGGETTO: Convenzione operativa di collaborazione Sardegna Ricerche Fase 1 srl per la progettazione e gestione dei programmi di attività

Dettagli

È possibile caratterizzare un percorso formativo per gli studenti sulla base di due aree di specializzazione (indirizzi):

È possibile caratterizzare un percorso formativo per gli studenti sulla base di due aree di specializzazione (indirizzi): Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica Percorso Video Game Docenti di riferimento: Dario Maggiorini, Laura Anna Ripamonti Sede di erogazione: Milano LIKE THIS! Obiettivi generali Il mercato dei

Dettagli

QUALE MANAGEMENT PER LE IMPRESE SPIN-OFF: MANAGER ESTERNI O MODELLO FAI DA TE?

QUALE MANAGEMENT PER LE IMPRESE SPIN-OFF: MANAGER ESTERNI O MODELLO FAI DA TE? QUALE MANAGEMENT PER LE IMPRESE SPIN-OFF: MANAGER ESTERNI O MODELLO FAI DA TE? Corso Le imprese spin-off della ricerca pubblica: come fare ancora meglio dopo le prime 1000? Università Politecnica della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2014/1027 del 11/04/2014 Firmatari: MARRELLI Massimo IL RETTORE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2014/1027 del 11/04/2014 Firmatari: MARRELLI Massimo IL RETTORE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DR/2014/1027 del 11/04/2014 Firmatari: MARRELLI Massimo U.S.R. IL RETTORE VISTO VISTO VISTO VISTO VISTA VISTA VISTA VISTA VISTA VISTA il vigente Statuto dell

Dettagli

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2013/2014

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2013/2014 Federazione ISTITUITA AI SENSI DELLE LEGGI: Nazionale 4.8.1965 N. 1103 E 31.1.1983 N. 25 Collegi C.F. 01682270580 Professionali Tecnici Sanitari di Radiologia Medica Offerta formativa di primo e secondo

Dettagli

Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA. Dr.ssa Maria Luisa Nolli

Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA. Dr.ssa Maria Luisa Nolli Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA Farmaceutica e biotecnologie 17 giugno 2013 Centro delle Professioni Parco Scientifico e Tecnologico Kilometro Rosso Dr.ssa Maria

Dettagli

RICONOSCIMENTI NELLE UNIVERSITA ITALIANE

RICONOSCIMENTI NELLE UNIVERSITA ITALIANE RICONOSCIMENTI NELLE UNIVERSITA ITALIANE Questa è la lista dei riconoscimenti Universitari in Italia, aggiornato a Settembre 2013. Le informazioni riportate sono state reperite navigando sui siti internet

Dettagli

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche Ageing at home Esperienze idee soluzioni nella Regione Marche Alcune caratteristiche della Regione La Regione Marche è caratterizzata: da un alto tasso di invecchiamento della popolazione da elevate aspettative

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Medicina e Chirurgia LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Il Corso di Laurea Magistrale

Dettagli

CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2015 BANDO DI CONCORSO

CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2015 BANDO DI CONCORSO CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2015 BANDO DI CONCORSO Articolo 1 E' indetto il Concorso Start Cup Campania, competizione fra Progetti d'impresa che si propongono di sviluppare prodotti e/o processi

Dettagli

START-UP INNOVATIVE. Un mix di Innovazione e Talento Giovanile per lo Sviluppo virtuoso di StartUp e PMI

START-UP INNOVATIVE. Un mix di Innovazione e Talento Giovanile per lo Sviluppo virtuoso di StartUp e PMI START-UP INNOVATIVE Un mix di Innovazione e Talento Giovanile per lo Sviluppo virtuoso di StartUp e PMI Il progetto mira a supportare in modo molto concreto StartUp, Studenti Universitari e PMI attraverso

Dettagli

VENETO Dott. Luca Minelli Ospedale Sacro Cuore Via Don A. Sempreboni, 5 37024 Negrar - VERONA Tel: 045-60003077/6013313 Fax: 045-7500480

VENETO Dott. Luca Minelli Ospedale Sacro Cuore Via Don A. Sempreboni, 5 37024 Negrar - VERONA Tel: 045-60003077/6013313 Fax: 045-7500480 La lista dei Centri di Riferimenti che viene proposto è un lavoro iniziato sulle segnalazioni che ci arrivano da pazienti. Non è un elenco esaustivo né completo e può contenere delle inesattezze. Ci scusiamo

Dettagli

Chimica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-27 - SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE

Chimica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-27 - SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE Chimica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-27 - SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE

Dettagli

XII Congresso Nazionale Società di Scienze Farmacologiche Applicate SSFA Crocevia dello sviluppo del farmaco

XII Congresso Nazionale Società di Scienze Farmacologiche Applicate SSFA Crocevia dello sviluppo del farmaco XII Congresso Nazionale Società di Scienze Farmacologiche Applicate SSFA Crocevia dello sviluppo del farmaco Prospettive della ricerca clinica in Italia Maurizio de Cicco, Vice Presidente Milano, 30 marzo

Dettagli

Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio

Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio i La Città della Salute e della Ricerca Sesto San Giovanni 27 novembre 2015 Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio i distretti industriali

Dettagli

La Gastroenterologia tra Piemonte ed Europa

La Gastroenterologia tra Piemonte ed Europa La Gastroenterologia tra Piemonte ed Europa Alessandro Repici, MD, PhD Dipartimento di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Istituto Clinico Humanitas Rozzano, Milano Gastroenterologia paradigma di

Dettagli

Università Politecnica delle Marche. Classe 17 - Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale

Università Politecnica delle Marche. Classe 17 - Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Politecnica delle Marche ECONOMIA E COMMERCIO 5 ING-INF/05: SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE 15 ING-INF/05: SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE SPS/09: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO Politecnica

Dettagli