Gli associati alla CNA dell Emilia Romagna in pensione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli associati alla CNA dell Emilia Romagna in pensione"

Transcript

1 Freni Ricerche Sociali e di Marketing CNA Pensionati Emilia Romagna Associazione di Bologna Gli associati alla CNA dell Emilia Romagna in pensione Gli anziani riprogrammano il loro futuro Aspettative, bisogni e sicurezze Bologna, 6 Marzo 2008 Celebrating 25 Years Quality ad hoc research

2 Universo e campione Universo: associati alla CNA della Regione Emilia Romagna in pensione Campione: 442 soggetti stratificati in misura proporzionale all elenco degli iscritti per sesso, età e provincia di appartenenza Obiettivi conoscitivi Titolo di possesso e manutenzione dell abitazione per aumentarne comfort, efficienza, estetica sicurezza, anche in vista di un eventuale riduzione della mobilità e autosufficienza Struttura del nucleo familiare e reddito disponibile dopo la fuoriuscita dal mondo del lavoro, stile di vita, interessi e comportamenti anche in ambito salutistico Situazione dei rapporti interparentelari e rete di relazioni sociali Interesse per un offerta di servizi rivolta alla fascia più anziana della popolazione Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 2/ 48

3 Struttura dell universo (secondo ISTAT) La popolazione italiana nella fascia 65 anni e over ammontava al 19,7% della popolazione totale La popolazione nella fascia 80 anni e over pesa per il 5,1% del totale Nel Centro-nord la popolazione over 65 supera quota 20% e quella con 80 anni e over il 5% L età media attuale del pensionamento nei paesi della UE è di 60 anni In Italia l età media del pensionamento è 58.4 per gli uomini e 57.2 per le donne (fonte dati: Eurostat) versus i anni ufficiali L Italia è il paese dove si trovano i pensionati più giovani Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 3/ 48

4 Pensionati associati alla CNA: un pianeta che cresce e si rinnova Ogni anno entra nel mondo degli associati alla CNA in pensione una quota del 5% di neofiti Un larga maggioranza (58 %) è andata in pensione da oltre 10 anni Quasi un intervistato su 4 dispone ormai di un anzianità di pensionamento superiore a 15 anni Il traguardo dei 60 anni rappresenta l età della pensione in conseguenza di un precoce ingresso nel mondo del lavoro e di molti anni di contribuzione Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 4/ 48

5 L uscita dal mondo del lavoro Molti artigiani hanno anticipato il pensionamento Mancanza di convenienza economica a proseguire l attività lavorativa L età media dei pensionati iscritti alla CNA dell Emilia-Romagna è in linea con la media italiana Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 5/ 48

6 A quale età è andato in pensione? 60 anni o prima anni anni dopo i 70 anni donne uomini over 75 anni anni da anni anni fino a 60 anni 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 6/ 48

7 Lavorare stanca? Sì, ma aiuta Un artigiano su 3 (ma quasi il 50% degli uomini) ha continuato, attenuandola, l attività lavorativa Continuare l attività dopo il pensionamento ha consentito ad alcuni di mantenere inalterato il tenore di vita Superati i 65 anni gli irriducibili del lavoro sono quasi il 10%, una percentuale inalterata anche tra gli ultra 75enni Abbandonare il lavoro significherebbe per alcuni la perdita dello scopo della propria vita Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 7/ 48

8 Ha continuato a lavorare dopo essere andato in pensione? sta ancora lavorando 12% ha smesso di lavorare dopo la pensione 68% ha lavorato anche dopo la pensione ma adesso non più 20% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 8/ 48

9 Il reticolo familiare e sociale resta fondamentale La famiglia degli artigiani in pensione si compone di 2 persone (quasi 60%) La presenza di figli adulti che prolungano la propria permanenza nel nucleo familiare d origine è un fenomeno tipicamente italiano che coinvolge anche la famiglia dell artigiano pensionato Un figlio/a è presente nel 23% delle abitazioni dei pensionati Un artigiano in pensione su 6 è single (più che di vedovi si tratta di separati o divorziati) Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 9/ 48

10 Lei ha figli? Dove vivono i Suoi figli? 45% 40% 41% 35% 30% 25% 23% 20% 18% 16% 15% 10% 7% 11% 5% 0% nella stessa abitazione nello stesso edificio nello stesso quartiere nella stessa città nella stessa provincia non ha figli Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 10/ 48

11 L unione fa la forza La forza dei legami familiari si esprime in termini di vicinanza fisica (i figli vivono nello stesso edificio o nello stesso quartiere) I figli tendono a rimanere nell abitazione dei genitori anche quando sono ormai in pensione Di regola i figli restano nella stessa città Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 11/ 48

12 Lei ha figli? Dove vivono i Suoi figli? nella stessa abitazione nello stesso edificio over 75 anni da 71 a 75 anni da 66 a 70 anni da 61 a 65 anni fino a 60 anni 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 12/ 48

13 Anzianità e autosufficienza, in aumento il ricorso ad un aiuto esterno 13% la presenza all interno del nucleo familiare di persone con problemi di mobilità. Ci sono nella Sua abitazione delle persone con problemi di mobilità e/o di autosufficienza? (presenti nel 13% delle famiglie) persona costretta a letto 1.8% persona che non si può spostare da sola 6.7% persona che si può spostare soltanto con supporti meccanici 4.6% persona che non può salire le scale senza ascensore 4.4% persona che non può uscire dall'appartamento 0.9% 0% 1% 2% 3% 4% 5% 6% 7% 8% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 13/ 48

14 Le problematiche relative all autosufficienza risultano aggravate nelle famiglie alle pensionate donne, probabilmente in conseguenza di una maggiore longevità. Ci sono nella Sua abitazione delle persone con problemi di mobilità e/o di autosufficienza? uomini donne persona costretta a letto persona che non si può spostare da sola persona che si può spostare soltanto con supporti meccanici (bastone, stampelle persona che non può salire le scale senza ascensore persona che non può uscire dall'appartamento 0% 1% 2% 3% 4% 5% 6% 7% 8% 9% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 14/ 48

15 Svalutazione del reddito disponibile Il potere d acquisto dell assegno di pensione si riduce a causa del processo inflattivo 3 artigiani pensionati su 4 denunciano una perdita del potere d acquisto La perdita media ammonta al 35% del reddito disponibile prima della pensione Soltanto chi mantiene anche dopo il pensionamento un attività lavorativa è in grado di assicurarsi un tenore di vita non distante da quello precedente Le donne sono le più penalizzate Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 15/ 48

16 Rispetto alla media degli ultimi anni prima di andare in pensione il suo reddito attuale è superiore o inferiore? è superiore 5% è allo stesso livello 19% è inferiore 76% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 16/ 48

17 Rispetto alla media degli ultimi anni prima di andare in pensione il suo reddito attuale è superiore o inferiore? è superiore è allo stesso livello è inferiore adesso non lavora più sta ancora lavorando 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 17/ 48

18 Rispetto alla media degli ultimi anni prima di andare in pensione il suo reddito attuale è superiore o inferiore? è superiore è allo stesso livello è inferiore donne uomini over 75 anni da 71 a 75 anni da 66 a 70 anni da 61 a 65 anni fino a 60 anni 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 18/ 48

19 Il tenore di vita negli anni della pensione Andare in pensione significa di fatto ritrovarsi improvvisamente più poveri Solo poco più di un pensionato su 3 può disporre di altri redditi per complementare il trattamento di pensione Il processo di downgrading coinvolge sempre più ampi strati della classe media La situazione penalizza maggiormente le donne ed i più anziani Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 19/ 48

20 Dispone di altri redditi per integrare il trattamento di pensione? non dispone di altri redditi oltre al trattamento di pensione 71% dispone di altri redditi oltre al trattamento di pensione 29% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 20/ 48

21 Una pensione non basta Assegno medio di pensione: 740 Euro mensili Il 40% dei trattamenti di pensione si colloca nella fascia fino a 600 Euro Per quasi la metà degli artigiani in pensione l assegno della pensione risulta inadeguato rispetto alle necessità del nucleo familiare Con il passare degli anni la progressiva riduzione del reddito disponibile sospinge fasce sempre più consistenti della popolazione in situazione di difficoltà Sono i pensionati più anziani (e ancor più per le donne) che dispongono dei redditi più bassi I pensionati più anziani avvertono più intensamente l inadeguatezza dell assegno di pensione per la progressiva svalutazione) Anche fra i neo-pensionati c è un acuta percezione di perdita di potere d acquisto (rispetto al reddito di lavoro) Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 21/ 48

22 Assegno pensionistico mensile fino a 60 anni da 61 a 65 anni da 66 a 70 anni da 71 a 75 anni over 75 anni uomini donne Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 22/ 48

23 Rispetto alle Sue esigenze il reddito mensile di cui dispone è sufficiente? 40% 35% 35% 30% 29% 25% 20% 15% 18% 16% 10% 5% 2% 0% è largamente sufficiente è abbastanza sufficiente è appena sufficiente è insufficiente è decisamente insufficiente Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 23/ 48

24 Rispetto alle Sue esigenze il reddito mensile di cui dispone risulta sufficiente? largamente sufficiente abbastanza sufficiente appena sufficiente insufficiente decisamente insufficiente donne uomini over 75 anni da 71 a 75 anni da 66 a 70 anni da 61 a 65 anni fino a 60 anni 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 24/ 48

25 Rispetto alle Sue esigenze il reddito mensile di cui dispone risulta sufficiente? largamente sufficiente abbastanza sufficiente appena sufficiente insufficiente decisamente insufficiente oltre 15 anni da 13 a 15 anni da 10 a 12 anni da 7 a 9 anni da 4 a 6 anni fino a 3 anni 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 25/ 48

26 Casa, dolce casa Primo investimento e rifugio sicuro Investimento degli anni di lavoro nella proprietà dell abitazione 92% (+comodato d uso: 3%) vs 81.2% a livello Italia e 82.5% della regione Emilia-Romagna Presso gli artigiani in pensione che sono affitto (5%) si accentua la percezione di un reddito inadeguato alle proprie necessità L abitazione rappresenta il perno della vita sociale e di relazione (parenti, amici e conoscenti), una dimensione costruita nel corso di decenni Solo il 9% delle famiglie artigiane si è insediato nell attuale abitazione negli ultimi 10 anni) Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 26/ 48

27 Lei vive in un'abitazione di proprietà oppure in affitto? comodato d'uso, usufrutto 3% affitto 5% abitazione di proprietà 92% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 27/ 48

28 Rispetto alle Sue esigenze il reddito mensile di cui dispone è sufficiente? largamente sufficiente abbastanza sufficiente appena sufficiente insufficiente decisamente insufficiente abita in affitto abita in proprietà o comodato d'uso 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 28/ 48

29 Da quanti anni abita nell'abitazione nella quale risiede attualmente? 80% 72% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 15% 10% 5% 4% 4% 0% fino a 5 anni da 6 a 10 anni da 11 a 15 anni da 16 a 20 anni oltre 20 anni Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 29/ 48

30 Mobilità e anzianità: non per tutti il mondo è fatto a scale Per oltre la metà degli artigiani in pensione (52%) l abitazione è al piano terra (oppure si tratta di un terratetto) Nel 31% dei casi l abitazione si trova in un condominio servito da un ascensore (oppure è stato installato un montascale) Nel 17% dei casi l artigiano pensionato si trova in un abitazione ai piani superiori senza disporre di ascensore Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 30/ 48

31 A che piano del condominio si trova la Sua abitazione? è presente l'ascensore non dispone di ascensore oltre il quinto piano quinto piano quarto piano terzo piano secondo piano primo piano 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 31/ 48

32 Casa mia, per piccina che tu sia L acquisto della casa risale agli anni della maturità, quando l artigiano poteva disporre di un reddito consolidato e regolare e la famiglia si allargava Nonostante si tratti in maggioranza di nidi vuoti, le famiglie degli artigiani in pensione dispongono, in media, di 100 metri quadrati e di 4-5 stanze Lo spazio disponibile riflette la dimensione familiare degli anni del baby-boom Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 32/ 48

33 Comfort e manutenzione dell abitazione Il comfort di uno spazio abitativo superiore alle strette necessità rappresenta un valore aggiunto quando le limitazioni nella mobilità costringono a trascorrere la maggior parte del tempo in casa L ampiezza degli spazi disponibili contribuisce ad attenuare il disagio di un reddito più basso Ma la proprietà di abitazioni più grandi comporta maggiori costi di manutenzione e servizi Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 33/ 48

34 Di quanti metri quadrati dispone la Sua abitazione? 40% 35% 30% 25% (valore medio: 100 mq) 38% 20% 15% 10% 5% 0% 17% 12% 10% 5% 3% 8% 7% 1% fino a 40 mq mq mq mq mq mq mq mq oltre 150 mq Di quante stanze dispone la Sua abitazione? 30% 25% (valore medio: 4.5 stanze) 26% 24% 20% 18% 15% 13% 10% 5% 1% 9% 6% 4% 0% monolocale bilocale trilocale quadrilocale 5 stanze 6 stanze 7 stanze 8 o più stanze Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 34/ 48

35 Rispetto alle esigenze Sue e della Sua famiglia la Sua abitazione è troppo grande o troppo piccola? troppo grande dimensioni adeguate troppo piccola oltre 150 mq mq mq mq mq mq mq mq fino a 40 mq 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 35/ 48

36 Intenzione di trasferimento Scarsa disponibilità a trasferirsi in un altra abitazione È la fascia d età meno anziana quella che programma di spostarsi in una nuova abitazione Per i residenti in condominio la vicinanza ai familiari risulta la motivazione più frequente per il trasferimento Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 36/ 48

37 Lei pensa nei prossimi anni di trasferirsi in un'altra abitazione? Perché? abita in un condominio abita in una casa indipendente vicinanza a familiari prossimità ai servizi è troppo grande, per una casa più piccola per andare ad abitare al piano terra tranquillità,sicurezza costi, prezzi, affitto eredità, successione altre motivazioni 0% 1% 2% 3% 4% 5% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 37/ 48

38 La sicurezza e il comfort dell abitazione Migliore attrezzatura, per quello che riguarda la sicurezza personale ed il comfort dell abitazione in condominio. Come è attrezzata la Sua abitazione per quello che riguarda il comfort e la sicurezza? abita in un condominio abita in una casa indipendente è presente l'impianto di condizionamento sono presenti i doppi vetri alle finestre è dotata di telecamera di controllo è dotata di porta blindata è dotata di sistema di allarme è presente il videocitofono è presente il citofono 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 38/ 48

39 (imbiancatura/carta da parati: 36%) Quali lavori di ammodernamento dell'abitazione pensa di dover eseguire nei prossimi 2-3 anni? sostituzione/riparazione elettrodomestici installazione/riparazione ascensore/montascale sostituzione vetri/specchi nuova pavimentazione/superfici antisdrucciolo lavori sulle facciate/tetto installazione/sostituzione antenna/parabola installazione ausili per disabili isolamento termico/infiltrazioni di umidità manutenzione/modifiche impianto di condizionamento manutenzione/modifiche impianto di riscaldamento ammodernamento/riparazione impianto elettrico installazione impianti di sicurezza sostituzione/riparazione degli infissi abita in un condominio abita in una casa indipendente 0% 2% 4% 6% 8% 10% 12% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 39/ 48

40 La sicurezza della stanza da bagno La zona a maggiore rischio dell abitazione per l incolumità dell anziano Quasi un artigiano in pensione su 4 ha apportato all ambiente bagno ausili e dispositivi per migliorarne la sicurezza e la fruibilità Una quota analoga ampia intende istallare a breve le facilitazioni d accesso e di utilizzo Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 40/ 48

41 Per quello che riguarda la stanza da bagno quali dispositivi antiscivolamento e/o facilitazioni d'accesso ha già installato? Quali sarebbe interessato ad installarle? ha installato intende istallare maniglioni di sicurezza doccia con sedia superfici antiscivolo vasca con sedile vasca con ingresso frontale o laterale 0% 5% 10% 15% 20% 25% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 41/ 48

42 La manutenzione della casa Alcunipiccoli lavori di manutenzione sono eseguiti dall artigiano in pensione a causa della manualità inerente alla professione artigiana L artigiano in pensione interviene di persona soprattutto per le piccole riparazioni in legno, l imbiancatura, il cambio delle guarnizioni dei rubinetti. Non interviene intervenire per lavori che richiedono specifica professionalità tecnica e padronanza degli strumenti Tra i più anziani diventa sempre più necessario l intervento di un professionista esterno anche per i piccoli interventi Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 42/ 48

43 piccole riparazione degli elettrodomestici piccole riparazioni in legno, lavori su persiane, infissi piastrelle, carta da parati, imbiancatura interventi sull'impianto elettrico pulizie, lavori domestici Dei piccoli lavori di manutenzione dell'abitazione di quali si occupa Lei personalmente (o altra persona che vive con Lei)? Per quali si rivolge invece ad una persona estranea al nucleo familiare? se ne occupa di persona o provvede un convivente si rivolge a persona estranea al nucleo familiare riparazione impianto idraulico cambio di lampadine 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 43/ 48

44 Il ciapinaro Il ciapinaro resta una figura conosciuta da buona parte dei pensionati artigiani Manualità dell artigiano e competenze acquisite negli anni della professione consentono ad alcuni artigiani in pensione di intervenire di persona nelle situazioni più semplici: il ciapinaro sono io!. Ha fatto ricorso per piccoli interventi ai servizi di un ciapinaro un artigiano in pensione su 6 Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 44/ 48

45 Esigenze di servizi La frequentazione del negozio rappresenta un ulteriore difficoltà per il pensionato artigiano più anziano Un pensionato su quattro è interessato alla proposta di servizi alla persona presso la propria abitazione Fra gli over 75 gli interessati alla proposta di servizi alla persona presso la propria abitazione salgono ad uno su 3 Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 45/ 48

46 servizio di preparazione di pasti a domicilio servizio di disbrigo pratiche amministrative servizio di accompagnamento e trasporto per spostamenti servizio di parrucchiere Quali dei seguenti servizi di assistenza domiciliare Lei pensa che potrebbero interessarla? 1% 2% 5% 6% (non è interessato: 75%) servizio di pedicure/manicure 5% servizio di acquisto della spesa 4% servizio di pulizie settimanali/quotidiane 7% servizio di pulizia a fondo della casa 10% 0% 1% 2% 3% 4% 5% 6% 7% 8% 9% 10% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 46/ 48

47 Interesse da parte di più di un artigiano in pensione su 5 (22%) Servizio di manutenzione dell abitazione Quanto potrebbe essere interessato ad un servizio di manutenzione dell'abitazione? molto interessato 4% per niente interessato 56% abbastanza interessato 18% poco interessato 22% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 47/ 48

48 Interesse per le residenze destinate agli anziani Percezione della casa sia come il rifugio dalle avversità del mondo esterno e come memoria storica dell esistenza anche quando diventa difficile da conservare o magari troppo grande da gestire. Interesse da parte del 19% nell immediato e del 34% nel prossimo futuro ( complessivamente oltre il 50%) per la formula di residenza destinata agli anziani organizzata dai comuni dell Emilia Romagna Lei sarebbe interessato a conoscere cosa stanno organizzando i comuni della regione Emilia- Romagna per le residenze destinate agli anziani? per niente interessato 31% molto interessato 9% abbastanza interessato 10% poco interessato 16% interessato ma per ora non ne sente la necessità 34% Pensionati CNA dell Emilia Romagna 2008 Freni Ricerche Sociali e di Marketing slide 48/ 48

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

riduzioni di disagio L Associazione

riduzioni di disagio L Associazione ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LAA PREVIDENZA E ASSISTENZAA COMPLEMENTARE Studio per un PROGETTO di WELFARE integrato - Primi risultati Ipotesi di intervento tramite un fondoo pensione per fronteggiare eventuali

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI Ufficio del Piano di Zona Sociale dell' Ambito Territoriale A 1 COMUNE DI ARIANO IRPINO Capofila REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI erogato nei Comuni dell ambito territoriale

Dettagli

LE CONDIZIONI DI POVERTÀ TRA LE MADRI IN ITALIA

LE CONDIZIONI DI POVERTÀ TRA LE MADRI IN ITALIA Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente che lavora per migliorare concretamente la vita dei bambini in Italia e nel mondo. Esiste dal 1919 e opera in oltre 120 paesi

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Lavoro e conciliazione dei tempi di vita

Lavoro e conciliazione dei tempi di vita CAPITOLO 3 Lavoro e conciliazione dei tempi di vita L importanza di una buona occupazione Un attività adeguatamente remunerata, ragionevolmente sicura e corrispondente alle competenze acquisite nel percorso

Dettagli

Linee PER LO SVILUPPO DI ATTIVITA VOLTE A CONTRASTARE LA SOLITUDINE E L ISOLAMENTO DELLE PERSONE ANZIANE

Linee PER LO SVILUPPO DI ATTIVITA VOLTE A CONTRASTARE LA SOLITUDINE E L ISOLAMENTO DELLE PERSONE ANZIANE AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE DIREZIONE GENERALE SANITÀ E POLITICHE SOCIALI SERVIZIO DELL INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA E DELLE POLITICHE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA AREA INNOVAZIONE SOCIALE Linee

Dettagli

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015 La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna Giugno 2015 La presente nota è stata realizzata da un gruppo di lavoro dell Area Programmazione, Controlli e Statistica coordinato dal

Dettagli

Comune di Firenze Ufficio comunale di Statistica. Indagine sul grado di soddisfazione degli utenti del servizio di assistenza domiciliare

Comune di Firenze Ufficio comunale di Statistica. Indagine sul grado di soddisfazione degli utenti del servizio di assistenza domiciliare Comune di Firenze Ufficio comunale di Statistica Indagine sul grado di soddisfazione degli utenti del servizio di assistenza domiciliare Rilevazione dal 1 ottobre 2007 al 15 novembre 2007 Comune di Firenze

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

Coltivare nel Sahel si può Gli orti delle donne del progetto Il Sole per l Acqua

Coltivare nel Sahel si può Gli orti delle donne del progetto Il Sole per l Acqua Coltivare nel Sahel si può Gli orti delle donne del progetto Il Sole per l Acqua Un progetto della Rete dei Comuni Solidali: 290 piccoli comuni italiani per la solidarietà e lo sviluppo Sahel: fra le terre

Dettagli

VUOI VENIRE AL MARE DA NOI?

VUOI VENIRE AL MARE DA NOI? VUOI VENIRE AL MARE DA NOI? copia omaggio www.vacanzemizar.it 2 PRENOTA OGGI STESSO LE TUE MERAVIGLIOSE VACANZE A VALVERDE! IL REGNO DEL BUON PESCE ALLA SCOPERTA DELLA QUALITA 4 MIZAR VACANZE TI OFFRE

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani

L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani 2011 Censite 535,595 2021Stimate 909,000 Età 80+ 2.7% della popolazione nel 2011 14% dal 2006 2041-1397,000 7.3% della popolazione nel 2041 La maggior

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it

Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it Maria Monteleone Anche i figli maggiorenni hanno diritto a essere mantenuti dai propri genitori fino a quando non siano completante

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

Questa pubblicazione presenta

Questa pubblicazione presenta Un Quadro Un Quadro Questa pubblicazione presenta un quadro delle più importanti caratteristiche dei programmi Social Security, Supplemental Security Income (SSI) e Medicare. Potrete trovare informazioni

Dettagli

Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015

Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015 Approvazione delle

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO dopo il TERREMOTO IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO Assicurare la ricostruzione di case e imprese secondo tempi certi e procedure snelle, garantendo

Dettagli

Risultati dell inchiesta sugli ultracinquantenni in Europa

Risultati dell inchiesta sugli ultracinquantenni in Europa www.unil.ch/share Risultati dell inchiesta sugli ultracinquantenni in Europa Cosa accadrà in futuro? Il passo successivo dell inchiesta sugli ultracinquantenni in Europa sarà completare la base dati già

Dettagli

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste N.B. Tutti i dati presentati in questo studio sono stati elaborati dall ufficio statistica del Comune (dott.ssa Antonella Primi) per esigenze di conoscenza

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura L ECC la sua sperimentazione in Italia Evert-Jan Hoogerwerf (AIAS Bologna onlus) Referente dell ECC per Italia Membro del CD dell ECC Creare una base comune per il lavoro di cura Piano di lavoro 1. Comprensione

Dettagli

FABS/M (Facilitators and Barriers Survey/Mobility 1 ) Valutazione di Facilitatori e Barriere/Mobilità (Traduzione sperimentale in lingua italiana)

FABS/M (Facilitators and Barriers Survey/Mobility 1 ) Valutazione di Facilitatori e Barriere/Mobilità (Traduzione sperimentale in lingua italiana) FABS/M (Facilitators and Barriers Survey/Mobility 1 ) Valutazione di Facilitatori e Barriere/Mobilità (Traduzione sperimentale in lingua italiana) n.prog.: Iniz: Luogo di abitazione: Data di nascita: Dominio

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

TENDENZE DEMOGRAFICHE E TRASFORMAZIONI SOCIALI NUOVE SFIDE PER IL SISTEMA DI WELFARE CAPITOLO 4

TENDENZE DEMOGRAFICHE E TRASFORMAZIONI SOCIALI NUOVE SFIDE PER IL SISTEMA DI WELFARE CAPITOLO 4 TENDENZE DEMOGRAFICHE E TRASFORMAZIONI SOCIALI NUOVE SFIDE PER IL SISTEMA DI WELFARE CAPITOLO 4 4 4. Tendenze demografiche e trasformazioni sociali: nuove sfide per il sistema di welfare QUADRO D INSIEME

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AGLI INDIGENTI

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AGLI INDIGENTI CONSORZIO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AGLI INDIGENTI (Approvato con Deliberazione dell Assemblea Consortile n. 04 del 28/04/2014)

Dettagli

ATTIVITÀ GRATUITE A BENEFICIO DI ALTRI

ATTIVITÀ GRATUITE A BENEFICIO DI ALTRI 23 luglio 2014 Anno 2013 ATTIVITÀ GRATUITE A BENEFICIO DI ALTRI Vengono diffusi oggi i risultati della prima rilevazione sul lavoro volontario, frutto della convenzione stipulata tra Istat, CSVnet (rete

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese.

Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese. Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese. È a tutti noto che ormai da alcuni anni sono in aumento, anche in materia di diritto di famiglia,

Dettagli

metro per metro Proteggi la tua casa metro per metro

metro per metro Proteggi la tua casa metro per metro metro per metro Proteggi la tua casa metro per metro che cos è Con la polizza metro per metro potrai coprire le esigenze assicurative della tua famiglia, scegliendo liberamente tra 4 garanzie: Incendio

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Fonti: Eurostat - Regional statistic; Istat - Politiche di Sviluppo e

Dettagli

QUESTIONARIO SULLA COORDINAZIONE MOTORIA (The DCDQ 07 B.N. Wilson) Traduzione e adattamento a cura di Barbara Caravale e Silvia Baldi

QUESTIONARIO SULLA COORDINAZIONE MOTORIA (The DCDQ 07 B.N. Wilson) Traduzione e adattamento a cura di Barbara Caravale e Silvia Baldi QUESTIONARIO SULLA COORDINAZIONE MOTORIA (The DCDQ 07 B.N. Wilson) Traduzione e adattamento a cura di Barbara Caravale e Silvia Baldi Nome e Cognome del/la bambino/a Nome e Cognome della persona che compila

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

BREVI APPUNTI SU ALCUNI FONDAMENTI DELL ANALISI DEMOGRAFICA

BREVI APPUNTI SU ALCUNI FONDAMENTI DELL ANALISI DEMOGRAFICA BREVI APPUNTI SU ALCUNI FONDAMENTI DELL ANALISI DEMOGRAFICA Nunzio Mastrorocco I quozienti grezzi o generici Volendo procedere all esame di un fenomeno demografico, in un primo e generico approccio è sufficiente

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

elettrotecnico/elettrotecnica

elettrotecnico/elettrotecnica Delibera n. 748 del 24.06.2014 ordinamento formativo per la professione oggetto di apprendistato di elettrotecnico/elettrotecnica 1. Il profilo professionale 2. Durata e titolo conseguibile 3. Referenziazioni

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

CONTRIBUTI FIGURATIVI

CONTRIBUTI FIGURATIVI I CONTRIBUTI COSA SONO: I contributi determinano il diritto e l'importo della pensione. SI SUDDIVIDONO IN: - mensili - settimanali - giornalieri Un anno, composto di 12 mesi, comporterà 12 contributi mensili

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Italia e Romania allo specchio: la percezione reciproca d immagine tra italiani e romeni

Italia e Romania allo specchio: la percezione reciproca d immagine tra italiani e romeni Convegno Romeni emergenti o emergenza Romania? Italia e Romania allo specchio: la percezione reciproca d immagine tra italiani e romeni Prof. Stefano Rolando Segretario generale delle e Direttore scientifico

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

Piano regionale degli interventi per la famiglia

Piano regionale degli interventi per la famiglia Piano regionale degli interventi per la famiglia Sommario Introduzione... 5 Parte I. Il contesto... 9 La famiglia in Friuli Venezia Giulia... 10 L approccio culturale del Piano... 44 La dimensione strategica

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

GUIDA SUL LAVORO A TEMPO PARZIALE (PART TIME) Aggiornata a novembre 2013

GUIDA SUL LAVORO A TEMPO PARZIALE (PART TIME) Aggiornata a novembre 2013 GUIDA SUL LAVORO A TEMPO PARZIALE (PART TIME) Aggiornata a novembre 2013 MODALITÀ RICHIESTE (TRASFORMAZIONE E/O MODIFICA) DURATA ORARIO : ARTICOLAZIONE E INTERVALLO CRITERI PRINCIPALI ACCOGLIMENTO DELLE

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli