Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti"

Transcript

1 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto Cagliari Servizio Amministrativo Logistico Sezione Acquisti e Contratti Indirizzo telegrafico: Compamare Cagliari Prot. n /47018 Alla E, p.c. Cagliari, lì 19/09/2013 Riferirsi a: T.V. (CP) Alessandro COMO Vedasi elenco indirizzi Il presente bando è stato inviato a mediante invito sul mercato elettronico della Pubblica Amministrazione gestito dalla Consip S.p.A. indirizzandolo singolarmente ad ogni concorrente invitato. L'elenco indirizzi viene omesso nella pubblicazione sul sito web dedicato R.S.P.P. - Sede ARGOMENTO: E.F Cap p.g. 13 Gara ufficiosa tramite R.D.O. sul M.E.P.A. per l affidamento in cottimo fiduciario del servizio di pulizia uffici delle sedi della Capitaneria di Porto di Cagliari R.U.P. T.V. (CP) Alessandro COMO C.I.G. Z0D0B8E0C5 RDO TRAMITE MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. GESTITO DALLA CONSIP 1

2 (Spazio riservato a protocolli, visti e decretazioni) Si rende noto che questa stazione appaltante (da ora in poi S.A.) intende affidare il servizio in argomento per il periodo compreso tra il e il 31/12/2014. L inizio del servizio potrà subire un ritardo qualora alla data del 1/1/2014 l aggiudicazione definitiva non sia ancora divenuta efficace. In tal caso il corrispettivo relativo al mese di gennaio verrà ridotto proporzionalmente al numero di giorni di ritardo nell avvio del servizio. Le norme che regolano l'esecuzione della prestazione sono contenute nella presente lettera di invito e nell'allegato "Atto di sottomissione" (Allegato A), comprensivo del capitolato tecnico e dell elenco locali oggetto del servizio (Allegato C). Al riguardo, la ditta/società in indirizzo è invitata a concorrere ad apposita gara ufficiosa col sistema del cottimo fiduciario, alle condizioni di seguito elencate: 1. MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE le date (giorno, mese anno) inerenti i termini per la richiesta chiarimenti, per la presentazione delle offerte, per la stipula del contratto, sono direttamente visibili da ciascun operatore economico invitato, a seguito di pubblicazione della presente R.d.O. da parte di questa stazione appaltante. Nel giorno previsto per la relativa operazione, si procedera all apertura delle buste con contestuale sblocco delle offerte e visibilità delle stesse a tutti gli operatori economici concorrenti. Successivamente il Responsabile del procedimento procederà all esame della documentazione delle offerte pervenute, all aggiudicazione provvisoria ed all aggiudicazione definitiva del servizio l offerta dovrà complessivamente contenere, a pena di nullità non sanabile, costituente causa di esclusione dalla gara, la seguente documentazione essenziale: la dichiarazione sostitutiva, resa nelle forme previste dall art. 47 del DPR 445/2000 giusta articoli n. 38 e 39 del D.l.vo 163/2006 comprendente anche l assicurazione di esplicita assunzione degli obblighi di tracciabilita dei flussi finanziari di cui alla legge 13 agosto 2010, n.136 Piano straordinario contro le 2

3 mafie, tracciabilita dei flussi finanziari,completa di fotocopia di documento di identita in corso di validita (Allegato D); l'atto di sottomissione (Allegato A), comprensivo del capitolato tecnico e dell elenco dei locali oggetto del servizio (Allegato C); 1.3. Oltre alla documentazione obbligatoria sopra indicata è facoltà dell offerente allegare la seguente documentazione: il D.U.V.R.I. (Allegato B) l analisi economica volta a motivare la congruità dell offerta (Allegato E) 1.4. L offerta, completa di tutta la documentazione allegata, debitamente compilata, dovrà pervenire, firmata digitalmente, contestualmente alla risposta alla presente R.d.O. da effettuare esclusivamente sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione entro i termini di chiusura della stessa R.d.O.,. Al riguardo si sottolinea che vale in proposito quanto disposto dall art. 77, comma 6, lett. b), del Decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, che prevede che le offerte presentate per via telematica possono essere effettuate solo utilizzando la firma elettronica digitale come definita e disciplinata dal d.lgs. n. 82/2005. Pertanto eventuali file scannerizzati ed allegati senza essere firmati digitalmente saranno considerati non validi per difetto di sottoscrizione e tale circostanza costituirà causa di esclusione dell offerta presentata La documentazione prodotta deve essere valida alla data di scadenza del termine di presentazione delle offerte; 1.6. L offerta dovrà avere una validita per almeno tutto il periodo finanziario Non sono ammesse offerte alternative o che comunque risultino difformi rispetto all oggetto della presente procedura di approvvigionamento. Questa stazione appaltante potra avvalersi della facolta di non procedere all aggiudicazione della gara, motivandone opportunamente le ragioni. L Amministrazione si riserva di aggiudicare 3

4 l appalto anche in presenza di una sola offerta, previa verifica della congruita della stessa L offerta presentata e irrevocabile, fino al termine di validita prescritto dal precedente paragrafo i luoghi oggetto di intervento potranno essere visionati mediante sopralluogo, esclusivamente dal lunedi a venerdi dalle ore alle ore 12.00, previo contatto telefonico con i referenti dell Amministrazione indicati nell allegato C. In tale occasione potra essere presa visione, congiuntamente con il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (Capitano di Vascello (CP) Giuliano MARTINEZ), del Documento di valutazione dei rischi relativo all immobile da ispezionare. E tassativamente vietata l esecuzione di filmati o foto durante il sopralluogo. 2. OBBLIGAZIONI GENERALI DELLE DITTE/SOCIETA' INVITATE 2.1. L'offerta dovrà contenere l'impegno delle ditte/società invitate a mantenere invariato il prezzo convenuto, per tutto il periodo di durata della prestazione oggetto del contratto. Non è ammessa la clausola di revisione in aumento del prezzo contrattuale, indipendentemente da qualsiasi eventualità e/o circostanza che la ditta/società assuntrice non abbia tenuto presente, anche per eventuali successivi a menti delle materie prime o del costo della manodopera. A tal proposito si consiglia di effettuare un sopralluogo, non obbligatorio, presso le sedi oggetto del servizio prima di formulare l offerta Le ditte/società invitate devono essere in possesso dei requisiti soggettivi che dovranno essere attestati mediante dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (Allegato D). l requisiti saranno successivamente sottoposti a verifica ai sensi degli articoli 38 e 48 del Codice dei Contratti L'offerta è immediatamente vincolante per la ditta/società aggiudicataria mentre lo sarà per l'amministrazione solo dopo l'esecutività del provvedimento di aggiudicazione definitiva. 4

5 2.4. Le ditte/società partecipanti hanno l'obbligo di dichiarare nell'offerta di assumere a proprio carico tutti gli oneri assicurativi e previdenziali di legge, di osservare le norme vigenti in materia di sicurezza sul lavoro e di retribuzione dei lavoratori dipendenti, nonché di accettare le condizioni contrattuali e le penalità in esso contenute Sono a carico delle ditte/società invitate, intendendosi remunerati col corrispettivo richiesto, tutti gli oneri ed i rischi relativi alla prestazione oggetto della presente nonché ogni ulteriore attività che si rendesse necessaria. La ditta/società invitata, in caso di stipula del contratto: - si obbliga ad eseguire a perfetta regola d'arte tutte le prestazioni previste nel capitolato tecnico in base alle frequenze ivi indicate, nel rispetto delle norme vigenti e secondo modalità, termini e prescrizioni contenute nella presente e nei relativi allegati. Per quanto non espressamente previsto nell atto di sottomissione e nel relativo capitolato tecnico allegato si applicheranno le clausole previste nelle CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALLA FORNITURA DEI SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE e nel CAPITOLATO TECNICO AL BANDO DI ABILITAZIONE SIA104 AL MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE che l impresa offerente dichiara di conoscere perfettamente ed accettare integralmente, costituendo peraltro presupposto necessario per l abilitazione al Mercato Elettronico della P.A; - si obbliga ad osservare, nell'esecuzione delle prestazioni contrattuali, le norme e le prescrizioni legislative e regolamentari applicabili, siano esse di carattere generale o specificatamente inerenti al settore merceologico cui i servizi appartengono, in particolare quelle di carattere tecnico, di sicurezza, di igiene e sanitarie vigenti; - si obbliga ad un comportamento consono al luogo di lavoro da parte del proprio personale; - si obbliga ad ottemperare a tutti gli obblighi verso i propri dipendenti derivanti da disposizioni legislative e 5

6 regolamentari vigenti in materia di lavoro, ivi compresi quelli in materia di igiene e sicurezza, nonché la disciplina previdenziale ed infortunistica, assumendo a proprio carico tutti gli oneri e spese; - si obbliga a provvedere all'assicurazione di responsabilità civile per danni provocati a persone e/o cose, consegnando copia della polizza alla Capitaneria di Porto di Cagliari prima dell inizio del servizio; - si impegna a trasmettere alla Capitaneria di Porto di Cagliari copia della comunicazione consegnata ai lavoratori ai sensi dell art. 1 del D.Lgs. 152/1997; 3. MODALITA D ESPLETAMENTO DELLA PRESTAZIONE Le modalità tecniche della prestazione oggetto del contratto sono definite nel Capitolato Tecnico-Modulo offerta (Allegati A e C). 4. ADEMPIMENTI CONTRATTUALI Il servizio in questione deve essere effettuato nei tempi e con le modalità indicati nella lettera di invito e annessi allegati. Il fornitore deve espletare il servizio a proprio rischio, assumendo a proprio carico le spese di ogni natura. La ditta/società aggiudicataria è l'unica responsabile dell'esecuzione del servizio in questione in conformità a quanto prescritto dalla normativa vigente in materia nonché dei danni direttamente o indirettamente causati durante lo svolgimento dell'appalto. Il personale destinato al servizio in questione dovrà essere adeguato per numero e qualità. Dovrà pertanto essere formato e informato in materia di sicurezza, salute e igiene sui luoghi di lavoro. L'inosservanza delle predette condizioni costituisce per la ditta/società aggiudicataria, sia in sede penale sia civile, responsabilità per i danni che per effetto dell inosservanza stessa dovessero derivare al personale e a terzi. La ditta/società aggiudicataria dovrà inoltre osservare le norme e le prescrizioni delle leggi e dei regolamenti vigenti sull'assunzione, tutela, protezione ed assistenza dei lavoratori impegnati sul cantiere. Tutti i dipendenti della ditta/società aggiudicataria sono tenuti ad osservare: 6

7 i regolamenti in vigore sui luoghi di lavoro; le norme antinfortunistiche; le indicazioni contenute nei Piani di sicurezza. Tutti i dipendenti e/o collaboratori della ditta/società aggiudicataria saranno formati, addestrati e informati alle mansioni disposte, in funzione della figura, e con riferimento alle attrezzature ed alle macchine di cui sono operatori. 5. DIVIETO DI MODIFICHE INTRODOTTE DALL'ESECUTORE Nessuna variazione o modifica al contratto può essere introdotta dall'esecutore, se non è disposta dal Direttore dell'esecuzione del contratto e preventivamente approvata dalla stazione appaltante nel rispetto delle condizioni e dei limiti previsti nell'articolo 311 del D.P.R. 207/2010. Le modifiche non previamente autorizzate in forma scritta non danno titolo a pagamenti o rimborsi di sorta e, ove il direttore dell'esecuzione lo giudichi opportuno, comportano la rimessa in pristino, a carico dell'esecutore, della situazione originaria preesistente, secondo le diposizioni del Direttore dell'esecuzione. 6. VARIANTI INTRODOTTE DALLA STAZIONE APPALTANTE La stazione appaltante può introdurre variazioni al contratto nei seguenti casi: a) per esigenze derivanti da sopravvenute disposizioni legislative e regolamentari; b) per cause impreviste e imprevedibili, accertate dal responsabile del procedimento o per l'intervenuta possibilità di utilizzare materiali, componenti e tecnologie non esistenti al momento in cui ha avuto inizio la procedura di selezione del contraente,che possono determinare, senza aumento di costo, significativi miglioramenti nella qualità delle prestazioni eseguite; c) per la presenza di eventi inerenti alla natura e alla specificità dei beni o dei luoghi sui quali si interviene, verificatisi nel corso di esecuzione del contratto; d) nell'esclusivo interesse della stazione appaltante, le varianti, in aumento o in diminuzione, finalizzate al miglioramento o alla migliore funzionalità delle prestazioni oggetto del contratto, entro i 7

8 limiti e condizioni stabilite dall'art. 311 del D.P.R. 207/2010. Inoltre, l'esecutore ha l'obbligo di eseguire tutte quelle variazioni di carattere non sostanziale, non comportanti maggiori oneri per l'esecutore e che siano ritenute opportune dalla stazione appaltante. 7. DIFESA AMBIENTALE Durante l'esecuzione della prestazione oggetto della presente, la ditta/società aggiudicataria si obbliga a salvaguardare l'integrità dell'ambiente rispettando le norme attualmente vigenti in materia e adottando tutte le precauzioni possibili al fine di evitare danni all'ecosistema. In particolare deve provvedere ad evitare l'inquinamento delle falde e delle acque superficiali. La ditta/società aggiudicataria è l'unica responsabile dell'esecuzione della prestazione oggetto della presente in conformità a quanto prescritto dalla normativa vigente in materia, della rispondenza di detta prestazione alle condizioni contrattuali, dei danni diretta ente o indirettamente causati durante lo svolgimento dell'appalto. 8. ONERI PER LA SICUREZZA La ditta appaltatrice si impegna formalmente a porre in atto tutti gli accorgimenti necessari affinché siano scrupolosamente rispettate, nel corso dei servizi previsti dal presente capitolato, le disposizioni in tema di prevenzione antinfortunistica, con particolare riferimento alla normativa del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. In particolare, ai sensi del D.lgs.81/2008, prima dell'avvio dell'esecuzione del contratto, la stazione appaltante indirà a cura del Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione sopraccitato una riunione di coordinamento con il soggetto aggiudicatario, al fine di fornire dettagliate informazioni sui rischi esistenti nell'ambiente in cui il soggetto stesso e destinato ad operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza. Il soggetto aggiudicatario e tenuto alla totale e precisa osservanza delle disposizioni di cui al D.Lgs.81/2008 in particolare la ditta aggiudicataria dovrà ottemperare alle disposizioni contenute al Capo III Gestione della prevenzione nei luoghi di lavoro del suddetto decreto. A tal fine la Ditta aggiudicataria dovrà ottemperare alle norme 8

9 relative alla prevenzione degli infortuni dotando il personale di indumenti appositi e di mezzi di protezione atti a garantire la massima sicurezza in relazione ai servizi svolti e dovrà adottare tutti i procedimenti e le cautele atti a garantire l'incolumità delle persone addette e dei terzi. L'Impresa dovrà comunicare, al momento della stipula del contratto, il nominativo del suo Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Sono a totale carico degli operatori economici partecipanti gli oneri per la sicurezza sostenuti per l adozione delle misure necessarie per eliminare o ridurre al minimo i rischi specifici afferenti l attività svolta. Questa Amministrazione comunica che sono stati condotti accertamenti volti ad appurare l'esistenza di rischi da interferenza in sede di esecuzione dell'appalto ed è stato redatto il DUVRI. Pertanto, si è reso necessario provvedere alla redazione e notifica del DUVRI. Gli oneri per la sicurezza derivanti da interferenze prodotte nell esecuzione del servizio oggetto del presente appalto e non soggetti a ribasso, di cui all art. 26, comma 3 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i. sono valutati pari ad 115,00 come risulta dal Documento di valutazione dei rischi da interferenza. La Ditta, inoltre, ai fini della eliminazione dei rischi, dovrà attuare gli interventi previsti nel DUVRI, allegato alla presente lettera di invito. Nel caso l'appaltatore presenti proposte integrative al DUVRI, entro 30 giorni dall aggiudicazione, le medesime saranno oggetto di attenta valutazione da parte dell'amministrazione, pertanto il DUVRI potrà essere aggiornato su proposta della Ditta senza che questo comporti l aumento dell importo previsto per gli oneri di sicurezza. 9. TERMINI DELLA PRESTAZIONE: La prestazione oggetto della presente deve essere eseguita alle condizioni e nei termini di cui ai citati allegati A) e C), ferma restando la possibilità di questa Amministrazione di provvedere ad applicare le penali prescritte ovvero di esercitare la facoltà di risolvere il contratto alle condizioni in essi specificate. 10. SCIOPERI: Qualora nel corso del contratto si verifichino scioperi o cause 9

10 di forza maggiore che impediscano l espletamento del servizio, l Amministrazione provvederà al computo delle somme corrispondenti al servizio non svolto da detrarre dalle relative fatture. L Impresa aggiudicataria è tenuta a darne preventiva e tempestiva comunicazione all Amministrazione, nonché a garantire un servizio di emergenza. 11. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: L aggiudicazione sarà effettuata impiegando il criterio del prezzo piu basso, determinato mediante offerta a prezzi unitari (canone annuale). Per la determinazione del canone relativo alla durata del contratto di 12 mesi, relativamente al metaprodotto Pacchetto di servizi di pulizia per Immobili ad uso Uffici inserito nella R.d.O., i fornitori invitati dovranno rispondere includendo nel canone annuo da loro richiesto anche l importo annuo invariabile di 115,00 relativo ai costi per la sicurezza previsti del D.U.V.R.I. predisposto da questa Stazione Appaltante. In caso di parità di prezzo offerto tra due o più società si procederà a sorteggio in seduta pubblica comprendente esclusivamente le offerte in pareggio. L'aggiudicazione definitiva diventa efficace dopo la verifica del possesso dei prescritti requisiti, effettuata mediante verifica delle autocertificazioni prodotte e richiesta d ufficio del D.U.R.C. da parte di questa Stazione Appaltante. 12. OFFERTE ANOMALE L'offerta è anomala quando appare complessivamente incoerente con i valori di mercato e con una prudente gestione dei fattori della produzione; non remunerativa o senza margini di utile e, perciò, tale da alterare i contenuti della gara ufficiosa e non garantire la formazione di una proposta contrattuale vantaggiosa. Quando una offerta appaia anomala, questa Amministrazione appaltante, prima di escluderla, richiede all'offerente le giustificazioni relative alle singole voci prezzo e agli altri elementi di valutazione dell'offerta medesima presenti nell allegato E. Le giustificazioni possono riguardare, a titolo esemplificativo: l'economia del procedimento d'appalto, le soluzioni tecniche 10

11 adottate, ecc.; che devono risultare congrue rispetto all'entità e alle caratteristiche di servizi e forniture. Non sono ammesse giustificazioni in relazione a trattamenti salariali minimi inderogabili e in relazione agli oneri di sicurezza. 13. ESONERO DALLA CAUZIONE La ditta/società prende atto che il corrispettivi annuo, i.v.a esclusa, sarà sottoposti ad ulteriore decurtazione pari al 1% (uno per cento) per esonero dal deposito della cauzione, ai sensi dell'art. 54 R. C.G.S. 14. ESITO DELL AGGIUDICAZIONE Alla data di aggiudicazione indicata sulla R.d.O., tutte le Ditte/Societa che avranno presentato le offerte, potranno prendere visione dell esito della Gara. Ai sensi del d.lgs 163/2006 art. 79, comma 5 lettera a) questa Amministrazione comunicherà, entro e non oltre 5 giorni dall'aggiudicazione definitiva, il relativo esito ai seguenti soggetti: all'aggiudicatario, al concorrente che segue in graduatoria, a tutti i candidati che hanno presentato un'offerta ammessa in gara, a coloro la cui candidatura o offerta siano state escluse se hanno proposto impugnazione avverso l'esclusione o sono in termini per presentare dette impugnazioni, a coloro che hanno impugnato la lettera di invito se dette impugnazioni non siano state ancora respinte con pronuncia definitiva. A tal fine il concorrente si obbliga ad indicare in sede di offerta (nell apposito campo presente nell'allegato A) un numero di fax e/o una casella di posta elettronica certificata il cui uso viene autorizzato per l'inoltro delle comunicazioni di cui all'art. 79 co. 5 del d.lgs. 163/2006. La mancata indicazione degli stessi comporta l esonero della responsabilità della stazione appaltante per le comunicazioni non effettuate o non correttamente pervenute (in tal senso, cfr. parere AVCP n. 23 del 9 febbraio 2011) 15. ESECUZIONE ANTICIPATA - STIPULAZIONE ATTO NEGOZIALE, SPESE CONTRATTUALI E GLI OBBLIGHI FISCALI L esecuzione anticipata della prestazione, qualora ne ricorrano le condizioni di cui all art. 302 del d.p.r. 5 ottobre 2010, n. 207 è 11

12 autorizzabile dal Responsabile del procedimento solo dopo che l'aggiudicazione definitiva è divenuta efficace. La stipulazione del contratto, a seguito dell efficacia dell aggiudicazione definitiva assumerà la forma di una scrittura privata consistente nello scambio dei documenti di offerta e accettazione firmati digitalmente dal fornitore e dalla stazione appaltante. Il contratto di acquisto effettuato attraverso il mercato elettronico della pubblica amministrazione ai sensi dell art. 11 comma 10bis del D.lgs. 163/2006 non è soggetto al termine dilatorio di 35 giorni (stand still) dalla comunicazione di aggiudicazione definitiva. Per quanto attiene agli oneri contrattuali e fiscali si precisa che le modalità di pagamento e i modi di applicazione dell imposta di bollo sono stabiliti dal D.P.R. n. 642/1972 e s.m.i.. Si vedano al riguardo gli artt. 3, 4, 5 e 9. In particolare, si precisa che: la marca da bollo da apporre sull Offerta Economica è del valore di 16; l imposta è dovuta per ogni 100 linee o frazione per foglio; ogni foglio s intende composto da 4 facciate, la pagina da una facciata. L assolvimento dell imposta da parte della ditta/società offerente potrà avvenire o in modo virutale (ar. 3 comma 1 lettera b) DPR 642/1972, ossia con il pagamento dell importo dovuto all ufficio delle Agenzia delle Entrate o ad atri uffici autorizzati e, in tale caso l offerta economica dovrà indicare gli estremi autorizzativi dell assolvimento dell imposta di bollo. In alternativa alla predetta modalità la ditta/ società offerente potrà adempiere all imposta di bollo apponendo alla propria offerta economica il relativo bollo e procedere, in modo chiaro ed inequivocabile, all annullo dello stesso. Il file scansionato dell offerta (sottoscritta digitalmente) e munita del suddetto bollo dovrà quindi essere trasmesso in modalità telematica. 16. VERIFICA DI CONFORMITA' L'esecuzione dell'appalto in questione è soggetta a verifica di conformità (regolare esecuzione) al fine di accertarne la regolare esecuzione, rispetto alle condizioni ed ai termini stabiliti nel contratto. Le attività di verifica di conformità sono dirette a certificare che 12

13 le prestazioni contrattuali siano state eseguite: 1) in conformità e nel rispetto delle condizioni, modalità, termini e prescrizioni del contratto; 2) nel rispetto di eventuali leggi di settore. La verifica di conformità deve essere ultimata entro e non oltre 20 giorni dalla presentazione della fattura emessa ogni fine mese. La verifica di conformità è effettuata da personale appositamente incaricato con disposizione interna di questa stazione appaltante. Il Direttore dell esecuzione rilascia l'attestazione di regolare esecuzione quando risulti che l'esecutore abbia completamente e regolarmente eseguito le prestazioni contrattuali. Il fornitore può accettare le eventuali contestazioni sulla conformità del servizio o motivare mediante raccomandata a/r indirizzata al direttore dell esecuzione le sue eventuali contestazioni. 17. PUBBLICITA' La presente procedura di cottimo fiduciario è soggetta: - ad avviso facoltativo di pre-informazione della presente lettera di invito da pubblicare sul sito internet della stazione appaltante: - ad avviso di post informazione dell esito dell affidamento, da pubblicare sul sito internet della stazione appaltante 18. SUB APPALTO, CESSIONE DEL CONTRATTO E CESSIONE DEL CREDITO: Sono vietati ai terzi contraenti la cessione anche parziale del contratto ed il subentro di soggetti estranei nei rapporti obbligatori sorti con l'amministrazione. Non è considerata cessione del contratto la trasformazione della veste giuridica del soggetto contraente compresa la cessione d'azienda o del ramo d'azienda che comporti il trasferimento dell'intera organizzazione aziendale o di una porzione della stessa. Sono vietati, altresì, il sub-appalto e la cessione del credito derivante dal presente atto, a pena di nullità degli stessi. 13

14 19. OBBLIGHI CONTRIBUTIVI Le ditte/società invitate sono obbligate al rispetto integrale delle disposizioni contenute nei contratti collettivi nazionali e di settore e si impegnano ad ottemperare a tutti gli obblighi, nessuno escluso, derivanti da disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative in materia di lavoro, antinfortunistica, tutela dei lavoratori ed in particolar modo inerenti la Previdenza Sociale (invalidità, vecchiaia, disoccupazione, tubercolosi, infortuni e malattie) nonché quegli obblighi che prevedono a favore dei lavoratori, diritti derivanti dal pagamento di contributi da parte dei datori di lavoro. Le ditte/società invitate si obbligano, altresì, a praticare verso i lavoratori dipendenti condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro applicabili alla data di perfezionamento del presente atto. Gli obblighi inerenti i contratti collettivi di lavoro di cui sopra, vincolano le ditte/società invitate anche nel caso in cui non aderiscano alle associazioni di categoria o recedano da esse, per tutta la validità del presente atto. Le ditte/società invitate dichiarano di esonerare I'Amministrazione da eventuali incidenti e danni, a persone e/o a cose che possano derivare dall'esecuzione della prestazione contemplata nel presente atto. Pertanto, l'amministrazione resta sollevata da qualsiasi responsabilità in merito. L'Amministrazione, in caso di violazione dei predetti obblighi, previa contestazione alla ditta/società delle risultanze del D.U.R.C., ovvero delle inadempienze ad essa denunciate dall'lspettorato del Lavoro, trattiene all'atto del pagamento, l'importo corrispondente all'inadempienza, fermo restando che quanto dovuto per le inadempienze contributive sarà versato, direttamente, agli enti previdenziali ed assicurativi. 20. RITENUTA Al FINI DELLA REGOLARITA' D.U.R.C. (art. 4, comma 3 D.P.R. 207/2010). L'Amministrazione si riserva la facoltà di operare, sull'importo netto progressivo delle prestazioni, una ritenuta pari allo 0,50% da svincolare, solamente, in sede di liquidazione finale, dopo l'approvazione della procedura di verifica di conformità (attestazione di regolarità), previo rilascio del D.U.R.C. in corso di regolarità. 14

15 21. TRACCIABILITA' Al fine di ottemperare agli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla legge 136/2010 e successi e modifiche ed integrazioni, le ditte/società concorrenti sono tenute a compilare l'apposita autocertificazione inglobata nella dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (Allegato D). A tale fine, in caso di ordinazione della prestazione oggetto della presente, la liquidazione del prezzo pattuito sarà effettuata a mezzo di accreditamento su conto corrente dedicato (indicare il codice IBAN) ai sensi della Legge n. 136, art. 3 (Piano straordinario contro le Mafie) a seguito di presentazione di apposita fattura mensile con l'indicazione: "corrispettivo non pagato". La fattura emessa dovrà contenere, ai sensi e per gli effetti dell'art. 3 della Legge 13 agosto 2010 no 136 e s.m.i., degli artt. 6 e 7 del Decreto Legge 12 novembre 2010 no 187 convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2010, no 217, nonché delle Determinazioni dell'autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici n 8 del e n 10 de l , il riferimento al codice identificativo di Gara indicato nell'oggetto della presente lettera d invito. L'Amministrazione procederà a risolvere (Clausola risolutiva espressa) il rapporto contrattuale in questione, mediante notifica con preavviso di almeno quindici giorni, nell'ipotesi in cui le transazioni siano state eseguite senza avvalersi del bonifico bancario o postale ovvero degli altri strumenti idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni ai sensi della Legge n. 136 e s.m.i., del D.L n. 187 convertito con Legge n. 217, nonché delle Determinazioni dell'autorità per la vigilanza sui Contratti Pubblici n. 8 del e n. 10 del Ai sensi e per gli effetti della Legge 13 agosto 2010 n 136, art. 3, comma 8 e s.m.i., le ditte/società partecipanti si impegnano a rispettare, puntualmente, quanto previsto dalla predetta disposizione in ordine alla tracciabilità dei flussi finanziari. Le ditte/società partecipanti si obbligano, a mente della legge 13 agosto 2010 no136, art. 3 comma 8 e s.m.i., ad inserire nei contratti sottoscritti con eventuali subappaltatori o sub contraenti, a pena di nullità assoluta, un'apposita clausola con la quale ciascuno di essi 15

16 assume gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla Legge 13 agosto 2010 n. 136 e s.m.i. L'appaltatore, l'eventuale sub appaltatore o sub contraente, che ha notizia dell'inadempimento della propria controparte agli obblighi di tracciabilità finanziaria di cui alla Legge 13 agosto 2010 n. 136, art. 3 e s.m.i., è tenuto a darne immediata comunicazione all'amministrazione ed alla Prefettura- Ufficio Territoriale del Governo di Cagliari. Le ditte/società partecipanti si obbligano a garantire che nei contratti sottoscritti con eventuali subappaltatori e subcontraenti verrà assunta, dalle predette controparti, l'obbligazione specifica di risoluzione di diritto del relativo rapporto contrattuale nel caso di mancato utilizzo del bonifico bancario o postale ovvero degli strumenti idonei a consentire la piena tracciabilità dei flussi finanziari. L'Amministrazione e potrà verificare che nei contratti sottoscritti con eventuali subappaltatori e subcontraenti sia inserita, a pena di nullità assoluta del contratto, un'apposita clausola con la quale ciascuno di essi assumono gli obblighi di tracciabilità di cui alla sopra richiamata Legge. Le ditte/società partecipanti saranno tenute a comunicare all'amministrazione i dati afferenti al conto corrente bancario o postale dedicato, anche non in via esclusiva, alla ricezione dei flussi finanziari relativi al contratto stipulato, nonché le generalità e il codice fiscale del/i soggetto/i delegato/i ad operare sul conto/i corrente /i dedicato/i. Analogo obbligo è riferito a qualsivoglia variazione intervenuta in ordine ai dati relativi agli estremi identificativi del/i conto/i corrente/i dedicato/i nonché le generalità (nome e cognome) ed il codice fiscale delle persone delegate ad operare su detto/i conto/i. 22. INTERESSI E RITARDI NEl PAGAMENTI Ai sensi e per gli effetti dell'applicazione del d.lgs. 231/2002, al fine di evitare di incorrere nella corresponsione degli interessi moratori (art c.c.) i pagamenti saranno effettuati entro e non oltre 30 giorni decorrenti dal termine ultimo per il completamento delle operazioni di verifica della conformità (emissione del certificato di regolare esecuzione). 23. PENALI: 16

17 come specificato nell'allegato A. 24. RISOLUZIONE E RECESSO: come specificato nell'allegato A. 25. NORMATIVA DI RIFERIMENTO APPLICABILE: - R.D n "Nuove disposizioni sull'amministrazione del patrimonio e sulla Contabilità Generale dello Stato"; - R.D n. 827 "Regolamento per l'amministrazione del Patrimonio e per la Contabilità Generale dello Stato"; - D.lgs n. 163, art. 125 "Codice dei contratti pubblici relativi ai lavori, servizi e forniture"; - D.P.R n. 207 "Regolamento di attuazione al Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. - le disposizioni contenute nel codice civile - le disposizioni contenute nella lettera invito. - le disposizioni contenute nell'allegato A (Capitolato Tecnico Modulo Offerta). - le disposizioni contenute nell'allegato D (autocertificazione). 26. PRIVACY. Informativa ai sensi dell'art. 13, d.lgs n. 196 (c.d. Codice Privacy). Nella procedura di gara ufficiosa saranno rispettati i principi di riservatezza delle informazioni fornite, ai sensi del d.lgs. n. 196/2003 e successive modificazioni, compatibilmente con le funzioni istituzionali, le disposizioni di legge e regolamentari concernenti i pubblici appalti e le disposizioni riguardanti il diritto di accesso ai documenti ed alle informazioni. In particolare, in ordine al procedimento instaurato con la presente procedura: - le finalità cui sono destinati i dati raccolti ineriscono alla verifica della capacità dei concorrenti di partecipare alla gara in oggetto; - i dati forniti saranno raccolti, registrati, organizzati e conservati per le finalità di gestione della gara e saranno trattati sia media te supporto cartaceo che magnetico anche successivamente all'eventuale instaurazione del rapporto contrattuale per le finalità del rapporto medesimo; 17

18 - il conferimento dei dati richiesti è un onere a pena l'esclusione dalla gara; - i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati sono: 1) il personale interno dell'amministrazione; 2) i concorrenti che partecipano alla seduta pubblica di gara; ) ogni altro soggetto che abbia interesse ai sensi della legge n. 241/1990; - i diritti spettanti all'interessato sono quelli di cui all'art.7 del d.lgs. n.196/2003, cui si rinvia; - soggetto attivo della raccolta è l'amministrazione aggiudicante e il responsabile è il capo sezione Acquisti e Contratti. Le ditte/società invitate possono comunicare, ai sensi dell'art. 13, comma 5, lett. a) del Codice dei Contratti, mediante dichiarazione motivata e comprovata, quali informazioni concernenti la propria offerta tecnica costituiscano segreti tecnici o commerciali. 27. AUTOTUTELA Questa Amministrazione potrà: - avvalersi della facoltà di non procedere all'aggiudicazione della prestazione oggetto della presente gara ufficiosa, motivandone le ragioni, in quanto la presente lettera di invito non rappresenta per essa alcun vincolo e non può, di conseguenza, determinare l'insorgere di legittime aspettative di natura economico/contrattuale al riguardo da parte delle ditte/società partecipanti; avvalersi della facoltà di non aggiudicare o aggiudicare in tutto o in parte la prestazione oggetto della presente gara ufficiosa, nonché ridurre o aumentare i quantitativi in relazione alla propria disponibilità economica; - annullare d'ufficio, prima dell'aggiudicazione definitiva, la presente gara ufficiosa, nel caso di identica prestazione fornita rinvenibile in ambito Convenzioni attivate dalla Consip s.p.a. ai sensi dalla legge n. 488 art. 26 ovvero, se perfezionata l'aggiudicazione definitiva, adeguare il 18

19 corrispettivo pattuito a quello previsto nelle citate Convenzioni per identiche prestazioni f.to. IL R.U.P. T.V. (CP) Alessandro COMO 19

20 Allegato A MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO CAGLIARI Servizio Amministrativo Logistico ATTO DI SOTTOMISSIONE ART.1 Oggetto del contratto di cottimo fiduciario La, che di seguito verrà denominata semplicemente "la Ditta ", si obbliga nella più ampia e valida forma legale ad eseguire la fornitura del servizio di pulizia delle tre sedi della Capitaneria di Porto di Cagliari (Piazza Deffenu SNC, Via dei Calafatti SNC, Porto Canale) secondo le modalità di seguito specificate, sotto l'osservanza delle disposizioni e delle vigenti Leggi che regolano l'esecuzione delle forniture per conto dello Stato. Il servizio consiste nella pulizia giornaliera e periodica dei locali e degli arredi da effettuarsi secondo le disposizioni di seguito riportate, degli accordi sindacali nazionali relativi al personale dipendente delle Imprese di Pulizia e con l osservanza delle normative vigenti per l utilizzo di attrezzature, macchinari e materiali previsti in ambito UE. Le operazioni di pulizia, condotte da personale specializzato e dotato delle migliori attrezzature disponibili e dei materiali più idonei a risolvere, di volta in volta, le diverse necessità d intervento, sono finalizzate ad assicurare il massimo comfort e le migliori condizioni di igiene per garantire un sano e piacevole svolgimento delle attività nel pieno rispetto dell immagine della Amministrazione Contraente. L Assuntore deve offrire un servizio che consiste nell erogazione di tutte le prestazioni e le somministrazioni occorrenti al soddisfacimento del servizio in oggetto in conformità alle prescrizioni della Legge 25 gennaio 1994, n. 82 e successive modifiche ed integrazioni. E da intendersi compresa nel servizio la fornitura di tutte le attrezzature e di materiali di consumo necessari per il suo svolgimento. L Assuntore dovrà provvedere, inoltre, al posizionamento del materiale igienico-sanitario, fornito a cura del Consegnatario, nei servizi igienici compresi nelle aree assegnate ed alle attività di raccolta, differenziazione e conferimento dei rifiuti solidi urbani in conformità alla legislazione vigente d.lgs 152 del 03/04/2006 ed in particolare alle ordinanze emanate in tal senso dalle Aziente ed Enti Locali. Per le attività relative all allontanamento dei rifiuti, si fa presente che la raccolta differenziata di materiali (quali carta, lattine, plastica ed altri materiali previsti), prevede lo svuotamento degli appositi contenitori posti all interno dell'immobile ed il conferimento del materiale nei punti di raccolta 20

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI CAPITOLATO TECNICO Servizio di pulizia, di facchinaggio interno

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali

Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali FESR-ASSE II- Qualità degli ambienti scolastici (Avviso prot. AOODGAI n. 7667/15-06-2010) MANUALE DELLE PROCEDURE PER L ESECUZIONE

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI Prot. n. Area Politiche per la promozione della salute, delle persone e delle pari opportunità Servizio Politiche Benessere sociale e pari opportunità Bari, Ai Soggetti beneficiari dei finanziamenti di

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Comune di Prato. Servizio Risorse Umane. Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1)

Comune di Prato. Servizio Risorse Umane. Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1) Comune di Prato Servizio Risorse Umane Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1) 1 Prova Scritta- Quiz con risposte esatte le risposte esatte sono sottolineate

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Sicurezza La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Con l'emanazione del D.Lgs. n. 81/2008 sono stati definiti gli obblighi inerenti alla sicurezza sul lavoro in caso di affidamento di lavori

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE.

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. Parte prima Premessa Il presente accordo assume la disciplina generale

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli