Buona Volontà Mondiale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Buona Volontà Mondiale"

Transcript

1 Buona Volontà Mondiale Bollettino Bollettino che mette in evidenza l energia di buona volontà negli avvenimenti mondiali L ENERGIA SEGUE IL PENSIERO 2013 N 2 Direttore editoriale: Dominic Dibble Come i consueti lettori ben sanno, ogni anno la Buona Volontà Mondiale sponsorizza un seminario nei nostri tre centri di New York, Londra e Ginevra. Quest anno il tema dell incontro è stato L energia segue il pensiero. Abbiamo potuto trasmettere in streaming i video degli eventi di New York e Londra che ora sono rintracciabili su: http// Su questa pagina potrete trovare anche una registrazione audio dell evento di Ginevra. Perché questo tema? Semplicemente perché il potere di un pensiero illuminato è il principio evocativo della nuova comunità mondiale che tutti noi aspettiamo di vedere da molto tempo. L energia segue il pensiero è un idea il cui tempo è arrivato ed è imperativo che le conseguenze di questa legge naturale siano conosciute e che ognuno si prenda la responsabilità della propria vita. Visti con l occhio interiore i pensieri sono cose viventi, dipendenti dal movente del loro creatore; possono essere belli, possono diventare sculture mentali risonanti la cui geometria e il colore sono naturalmente modellati dalla qualità dell intenzione spirituale. I pensieri di luce e amore coscientemente formulati hanno un potente effetto sugli altri e possono durare per molti anni fino al completamento del loro scopo. Infatti, il progresso umano è costruito su strutture di pensieri potenti che condizionano e consolidano le società per un certo periodo, quindi lasciano spazio per altre idee. Il ruolo della Buona Volontà è di mostrare come le idee nate in atmosfera di buona volontà siano stimolate dal bene e verso il bene. I vari conferenzieri affrontano questo tema da un certo numero di angolature. A New York Dacid Nicol, Direttore del Gaiafield Project (gaiafield.net), ha discusso dell attivismo sottile. Questo è l uso dell energia soggettiva della meditazione e della preghiera per rafforzare le dinamiche del cambiamento sociale. Craig Holdrege, Direttore del Nature Institute (natureinstitute.org), ha considerato la trasformazione della connessione organica delle piante viventi riflettendo su come si può imparare a pensare in questo modo. A Londra, Leonidal Zoudros della Buona volontà ha approfondito gli infiniti possibili modelli di frattali simili, così come il loro riflesso nella natura del Piano divino. Il dottor Chintamani Yogi (cmyogi.org), Fondatore delle scuole Hindu Vidyapeeth in Nepal e del Peace Service Center, ha svelato come da un singolo seme del saluto sanscrito Namaste, potesse scaturire una semplice quanto potente meditazione riguardo all importanza del retto pensiero, del retto sentire e del retto agire, e ha condiviso informazioni su alcuni programmi sociali ed educativi in Nepal, basati su questi principi. Matt Daw, Projects Manager dell organizzazione caritatevole PhotoVoice (photovoice.org), con sede nel Regno Unito, ha rivelato come la fotografia partecipativa possa aiutare le comunità a rafforzare i messaggi che stanno loro a cuore, indirizzandoli ai legislatori e alle autorità decisionali. A Ginevra, Marco Toscano-Rivalta delle Nazioni Unite ha presentato una interessante e stimolante visione sull ONU come un centro dove armonizzare le azioni delle nazioni, frase tratta dalla Carta delle Nazioni Unite. Ciò ha portato a una vivace discussione che ha incluso la domanda: Perché la parola fiducia non compare nella Carta delle Nazioni Unite? Altre idee, che sono state sfiorate durante il discorso del Dr. Paul Béquart, includevano il concetto di sincronicità che si connetteva perfettamente con il tema della giornata. Tierry Bécourt ha chiuso la serie di discorsi con una ricca selezione di riflessioni sui Triangoli e sull Energia segue il Pensiero. Il gruppo di discussione, focalizzato sul tema di Ginevra la coscienza di gruppo nel mondo di domani, ha portato idee profonde sul ruolo della visualizzazione e sull energia che segue il pensiero. Nel resto della newsletter presentiamo una selezione di estratti riassuntivi di molti di questi conferenzieri, in modo da dare ai nostri lettori una panoramica della giornata. New York Craig Holdrege: Oggi esamineremo il nostro rapporto con il mondo naturale e come, tramite determinati modi di studiare e contemplare la natura, noi stessi possiamo diventare più consapevoli. Ovunque nel mondo esiste un immensa forza di spirito, e particolarmente nel mondo vivente. Ma noi, esseri umani, nelle nostre menti siamo sovente separati dalla sorgente delle cose. Possiamo, con l interazione con il mondo vivente, raggiungere questa sorgente e riconoscere non soltanto qualche cosa della vita del mondo, ma raggiungere anche una maggiore cultura della vita in noi stessi. 1

2 Per iniziare guardiamo un sintomo del problema che molti di noi hanno in quanto esseri umani. L acqua è a volte incredibilmente dinamica, bella, potente ed anche gentile. Tutti noi abbiamo bisogno di acqua per vivere. Ed è molto interessante ciò che accade quando si comincia a studiare l acqua in modo scientifico convenzionale. L acqua cambia drammaticamente diventa un assemblaggio di molecole che interagiscono. Cominciamo con qualcosa di fluido, connesso e dinamico, e nelle nostre menti lo trasformiamo in qualche cosa composta di molte parti differenti separate. E questa è l attitudine del nostro pensiero ovunque lo facciamo quando parliamo di geni, quando parliamo delle basi della materia e immaginiamo atomi separati. La nostra mente moderna tende a pensare che il mondo consista di entità separate che interagiscono. E potete vedere questa tendenza in gran parte della scienza moderna, che in tal modo ha dominato la nostra cultura negli ultimi 400 anni. Immaginiamo componenti elementari separate che costruiscono il mondo. Sviluppiamo con la separazione e, se ci sono connessioni, esse accadono perché le cose separate interagiscono. Gli atomi separati interagiscono per creare molecole e le molecole si combinano per creare una sostanza come l acqua, i geni si combinano per creare un organismo. E come se avessimo preso come esemplari della realtà degli oggetti del mondo che sono separati a un certo grado, come pietre o sedie ciò che chiamiamo cose. Mi sembra che questo sia molto potente e suggestivo e si possono fare molte cose con questo modo di osservare il mondo. Ma è anche enormemente limitato. Ora guardiamo più accuratamente agli organismi viventi. Le piante cominciamo come semi, in un certo senso come cose isolate. Ma se il seme rimane isolato, col tempo morirà e si disintegrerà. Quando comincia a germinare, il seme si sviluppa continuamente grazie alla separazione che sopravviene. Quando la radice comincia ad emergere dal seme, essa sa dove andare, ossia verso il basso. Una radice cresce verso il centro della terra, come fanno tutte le radici sulla terra. Se pensate al pianeta come un tutto, tutte le radici di ogni luogo puntano verso il centro. Esse hanno tutte questo orientamento e tutte le piante sono connesse con il tutto della Terra. Allora le piante si sviluppano nell altra direzione nell aria e nella luce, connettendosi immediatamente con il mondo, che permette alla luce di apparire. La pianta si orienta verso la luce del sole nelle sue foglie, raccoglie la luce e anche l aria e, tramite l acqua delle radici, una piccola dose di minerali. In questo modo (parliamo di fotosintesi) la pianta crea maggiore sostanza vitale e cresce. Una pianta, quale esempio di un essere vivente, vive sempre in collegamento e non in separazione. La domanda è, dunque, come possiamo imparare a pensare al mondo e percepirlo maggiormente in relazione alla connessione, all unità. Un modo consiste nello studiare attentamente la pianta e interagire con questi notevoli esseri che ci consentono di vivere sulla terra creando ossigeno e sostanze viventi che ci sostengono. Possiamo cercare di imparare dalla piante il loro modo di essere e, imparando da loro, impariamo anche qualche cosa di noi stessi e della vita nel mondo. Non esiste mai un momento della vita che non sia accompagnato anche da qualcosa che muore. Lo sviluppo della pianta significa produrre qualche cosa di nuovo (foglie, gemme, fiori ecc.), ma anche eliminare qualcosa d altro, come le foglie appassite. Le piante seguono un processo di trasformazione. Dovunque guardiate c è trasformazione e per una pianta significa schiudersi nel mondo, creando nuove parti per poi eliminare ciò che non serve più e procedendo verso un nuovo stadio. La natura intrecciata di vita e morte è un processo molto bello e intricato. Perciò, quando studiamo questo tipo di fenomeno nel mondo delle piante, possiamo anche chiedere: Come penseremmo se pensassimo nel modo in cui crescono le piante? Cominceremmo a spostarci dalla separazione e procedere oltre il pensiero combinatorio, nel quale riuniamo i pensieri separati. Naturalmente questo modo di pensare è necessario per la traversata quotidiana nel mondo. Ma ora occupiamoci dell attività di sviluppare una formazione del pensiero, o di vitalizzarlo ulteriormente, sviluppando un apparato di pensiero. A cosa somiglierebbe? Questo potrebbe comportare l andare per il mondo con un attenzione elevata; potreste osservare ciò che vi circonda e così radicarvi nelle cose. In questa radicata percezione delle cose potreste allora cominciare a sviluppare un idea su un altra persona, un problema, su un compito da svolgere sul lavoro. Entriamo in un flusso e, come nella piante, c è continuit, ma anche esperienza e apprendimento. Ciò che noi esseri umani facciamo spesso è di innamorarci delle nostre idee e dire: questo è giusto. Ma una pianta conosce meglio. Anche se fa crescere foglie, fiori e rami meravigliosi, se continuerà a svilupparsi dovrà eliminare delle cose. Soltanto in questo modo può emergere qualcosa di nuovo. Dobbiamo sempre essere disposti ad abbandonare ciò che ci è caro in qualsiasi momento della vita. Questo è uno degli aspetti del pensare come una pianta. E questo possiamo renderlo una pratica quando ci innamoriamo nel senso negativo di innamorarsi, cioè innamorandosi di un idea, un pensiero o un opinione. Allora dobbiamo fare un passo indietro e dire, aspetta un momento, tratta questa idea come una foglia. È bene che qualche cosa si sia manifestato, ma cos altro vuole svilupparsi da questo processo? Non dobbiamo pensare che la nostra intuizione od opinione sia il tutto e la conclusione del tutto. Dobbiamo rimanere nel processo. Ed è molto interessante riflettere su cosa sia un fiore del pensiero, cosa sia un frutto del pensiero e cosa sia un seme del pensiero. In questo modo le piante possono diventare istruttori della trasformazione, trasformazione che significa crescita e lasciar andare, rimanendo in movimento ed essendo dinamici. Le piante possono insegnarci anche la sensibilità al contesto. Ogni pianta cresce in intima interazione con il suo ambiente e riflette anche le differenti qualità di quell ambiente, come mostrano i sei differenti esemplari del ramolaccio selvatico. La piccola pianta sulla sinistra è cresciuta in un suolo squilibrato e compatto, mentre quella a destra è cresciuta in un prato. Quando nell atteggiamento verso il mondo siamo sensibili al contesto, allora abbiamo un senso del nostro essere-nelmondo. Percepiamo il contesto e pensiamo ed agiamo in stretta relazione con esso. Non è una questione di Non ho cambiato il mondo ma Sono stato cambiato dal mondo e anch io cambio il mondo. Avviene qualche cosa di nuovo che prima non esisteva un dialogo, se volete, fra gli esseri connessi. 2

3 In un essere umano il processo di trasformazione interiore può continuare come risultato dell interazione con il mondo. Spesso pensiamo a pratiche di meditazione nelle quali ci collochiamo fuori dal mondo. Ma scienza e indagine possono diventare un campo di pratica meditativa. Quando, ad esempio, desideriamo veramente entrare nella dinamica della vita delle piante, dobbiamo andare oltre l osservazione. L osservazione si trasforma in una pratica spirituale quando usiamo la visualizzazione per ricreare l immagine della pianta o dell animale nell occhio della nostra mente. Così, se abbiamo osservato una pianta una volta alla settimana per alcune settimane, prima di osservarla la prossima volta possiamo figurarci interiormente come appariva la pianta la settimana prima. Quindi vediamo come appare la pianta attualmente. Possiamo allora confrontare le due immagini nella nostra mente, sperimentare più profondamente e coscientemente il processo di trasformazione. Questa è una pratica interiore, una pratica che il poeta e scienziato Goethe chiamò esatta immaginazione sensoriale. In un modo preciso, basato su un esperienza sensoria, possiamo mobilitare le forze della nostra immaginazione per partecipare al processo vivente in noi stessi. La vita del mondo comincia a mostrarsi più chiaramente. Un ecologista ha scritto: Come parlare della connessione in una cultura di separazione e isolamento? Questa è un asserzione onesta da parte di un libro di ecologia. L ecologia tratta di connessione, ma questo ecologista si chiede giustamente come possiamo parlare di connessione in questo mondo frammentato. Questo è un limite che nella scienza deve essere superato. Osservare le piante nel modo giusto può aiutarci a fare proprio questo. David Bohm disse: Tutto il problema ecologico è dovuto al pensiero, perché pensiamo che il mondo esiste per essere sfruttato da noi e perciò non importa cosa facciamo, tutto l inquinamento si dissolverà. Il pensiero produce risultati ma dice: Non l ho fatto io. Quindi non ci interessa. Se la pianta deve diventare un maestro di concatenazione vivente, può farlo soltanto se anche noi prestiamo attenzione al pensiero, se siamo consapevoli di questo processo in modo di poterci dirigere verso il processo di pensiero vivente. Per concludere alcune parole di Goethe: Come esseri umani ci conosciamo soltanto nella misura in cui conosciamo il mondo. Percepiamo il mondo soltanto in noi stessi e soltanto noi stessi nel mondo. Ogni nuovo oggetto visto con chiarezza, apre un nuovo organo di percezione in noi. [Le immagini sono estratte dal recente libro di Craig Holdrege, Thinking Like a Plant: A Living Science for Life (Lindisfarne Books, 2013)] David Nicol Il compito di oggi è relativamente semplice poiché l attivismo sottile è in molti modi un nome per qualche cosa che oggi stiamo facendo qui e che anche molti gruppi stanno facendo. Parte del mio lavoro è di creare una struttura sufficientemente ampia in modo che i gruppi possano riconoscersi fra di loro e portare maggiore coerenza a questo campo. A volte la gente dice che dobbiamo fare di più oltre pregare nel coro, ma parte del nostro lavoro sta aiutando il coro a trovarsi reciprocamente e c è un canto molto bello da cantare su questo pianeta quando colleghiamo i nostri flussi l uno con l altro, ed è splendido il potenziale dell amplificazione che può accadere su questa Terra. È un po impegnativo parlare di questo concetto di attivismo sottile in una seduta pubblica, è un processo veramente sottile e misterioso e il tipo di potere di cui stiamo parlando avviene soltanto quando siamo trasparenti e aperti. In qualche modo è un fenomeno inusuale da legare alla nostra consapevolezza delle cose che stanno accadendo nel mondo, ma totalmente indifese. Ma quando lo facciamo, con la nostra verità stiamo andando incontro al mondo ed è questo di cui stiamo realmente parlando. A volte non è facile essere trasparenti di fronte al mondo, ma parte del nostro lavoro è di creare questi spazi dove possiamo permetterci reciprocamente di aprire e accedere ai più profondi desideri dei nostri cuori per ciò che desideriamo vedere nel mondo mentre ci impegniamo nelle vicende del mondo Come sono arrivato a questo lavoro di attivismo sottile? Nella mia lontana adolescenza ebbi una profonda esperienza, inaspettata, della temporaneità della vita. Realizzai che sarei morto e che nulla di quello che avevo pensato in precedenza aveva un significato in termini di compimenti esterni e le relazioni sarebbero scomparse. Entrò nella mia mente come un pensiero veramente differente che cambiò totalmente la mia traiettoria e mi sospinse in un sentiero di lavoro spirituale e una scoperta che fu il punto centrale della mia vita fin da allora. Ma, confrontando questi interessi nella spiritualità, sono sempre stato estremamente interessato all arena politica e specialmente a quegli individui che a volte sembrerebbero presi da una forza del destino per stare nell arena pubblica a favore di una profonda verità Gandhi e Martin Luther King. Ero affascinato da una forza del destino per ciò che sembra inerente e profondamente significativo nella loro vita. Così ho sempre guardato a come unire questi due mondi questa profonda ricerca personale di realizzazione spirituale e il mondo del cambiamento sociale. In modo particolare mi sono risvegliato maggiormente alle questioni collettive del momento cruciale che sembra esserci nella difficile traiettoria della civiltà moderna e desiderando svolgere un ruolo nel cambiamento delle cose a livello collettivo. Inizialmente mi interessai all attivismo, attivismo ambientale e divenni un legale ambientale in Australia, andai ai comizi e partecipai ad azioni legali e mentre trovavo parecchie di queste cose profondamente significative c erano degli aspetti a loro proposito che non trovavo così soddisfacenti. In questo lavoro trovai che mentre volevamo focalizzarci su soggetti globali, essi tendevano a diventare confusi a causa delle minuzie a livello locale. 3

4 Non ero motivato soltanto a spegnere fuochi qua e là, ma ero interessato alla fonte che li alimentava. Quale era la coscienza sottostante che creava questi problemi e come potevamo impegnarci in un modo che mirasse a quel livello di coscienza? Ero colpito dal fatto che molti degli attivisti con i quali ero coinvolto rispondessero molto reattivamente, usando un approccio provocatorio e collerico. Trovai necessario trovare un modo che fosse più allineato con i miei profondi valori e le mie esperienze spirituali. Così, questa traccia per cercare di mettere insieme le cose mi portò negli Stati Uniti, e il California Institute of Integral Studies mi aprì a diversi pensatori visionari. Accadde una serie di eventi. In risposta alla campagna presidenziale di Dennis Kucinich s del 2004, con i miei collaboratori sviluppai un Appello Spirituale per spillare più esplicitamente la dimensione spirituale della campagna. Inviammo delle per invitare la gente a una serie di meditazioni globali. Questa esperienza fu una rivelazione. Sollecitammo persone di oltre sei regioni e la risposta fu massiccia. L esperienza mi procurò la sensazione che differenti flussi di pensiero mi venissero incontro. Risuonavano realmente e profondamente in me attivando un senso di proposito. Sentii che questo ha un senso, questo è ciò a cui voglio contribuire, questo è ciò che voglio fare. Questo sentiero mi trovò e quando lo fece fu ben chiaro che era la mia strada e da allora in poi è come se il sentiero sia stato formato. L attivismo sottile è definito come pratiche spirituali o basate sulla coscienza per sostenere la trasformazione collettiva. È una struttura molto ampia per collegare diversi sforzi che procedono nella stessa direzione. L attivismo spirituale è un tipo di spiritualità impegnativa che può portare a un azione saggia nel mondo, ma bisogna distinguere fra cosa sto cercando di portare avanti e la pratica spirituale in se stessi e di se stessi. L attivismo sottile è una forma di azione potente che viene spesso trascurata ma, se imbrigliata, può diventare molto potente. Il mio sforzo è di imbrigliare il potere nel contesto di un approccio più integrativo al cambiamento sociale sebbene non sia un sostituto a forme d azione più fisiche, ma qualcosa che facciamo come un approccio che incontra la significativa dimensione interiore come pure la dimensione pratica del cambiamento sociale. Per me l essenza dell attivismo sottile è che mira alla trasformazione collettiva, ma può essere effettuato da singoli individui, piccoli o grandi gruppi. Possiamo pensare all attivismo sottile come indirizzamento di diversi aspetti differenti del collettivo. Possiamo pensare a guarire traumi collettivi del passato, per esempio pratiche che aiutino il residuo emozionale e spirituale dell Olocausto. Possiamo pensarlo come sostegno durante le catastrofi naturali o le crisi sociopolitiche attuali. Quando c è un emergenza collettiva o subentra una crisi in una parte del mondo, come lo tsunami in Giappone, vedete un afflusso massiccio di aiuto a molti livelli, inclusa la preghiera, e molte persone si sentono spontaneamente mosse per la gente che soffre. Quello che proponiamo è che imbrigliamo quell impulso e l onda di compassione che fluisce intorno alla Terra in quei momenti. Possiamo allora pensare ad azioni per il futuro in cui migliaia di persone mantengono una visione della Terra in pace e creano un attrazione nella psiche collettiva che può mettersi in moto. In questo momento quanto è importante questa idea, e cosa è unico per questo momento che chiama a un tale approccio? In diversi modi questo è un autentico fenomeno naturale in tutta la storia umana. Se retrocedete alle antiche culture indigene, gli sciamani, i veggenti, i saggi erano profondamente coinvolti nel prendere decisioni collettive delle loro società. In molti casi, mentre guarivano individualmente, il significato della funzione dello sciamano era di mantenere l equilibrio fra la società umana e il mondo non umano mediante il viaggio, la cerimonia, impegnandosi a livelli sottili per giungere all equilibrio. Perciò, in molti modi è proprio un orientamento naturale. Nei tempi moderni, in occidente, abbiamo visto la spiritualità separata dal processo di prendere una decisione collettiva. Un modo di capire cosa stiamo vivendo, la profonda struttura della vita moderna, consiste nel comprendere la rivoluzione scientifica e politica che abbiamo sperimentato e la risultante separazione di chiesa e stato che ebbe l effetto di creare questo tipo di mondi separati nei quali operiamo. Avevamo il mondo della scienza che studiava obiettivamente la natura, avevamo il mondo dei politici che guardavano al mondo delle relazioni umane e tutto il resto era lasciato al dominio privato e all esperienza soggettiva. Questo sviluppo fu ovviamente molto importante e avevamo bisogno di liberarci dalle costrizioni e dai dogmi della chiesa. Ma poi ereditammo questo mondo in cui esiste una profonda supposizione che la spiritualità potrebbe essere rilevante per la vostra vita personale, ma che non potete portare quelle intuizioni, i frutti della vostra saggezza, fuori nel dominio pubblico ed essere presi sul serio. Una volta Immanuel Kant chiese qual è l essenza della modernità? e disse La modernità significa che se qualcuno entra nella tua camera e ti sorprende a pregare Dio in ginocchio saresti imbarazzato. Negli ultimi decenni la coscienza del pubblico occidentale moderno si sta avvicinando al punto di riconoscimento che la traiettoria che seguiamo ha qualche cosa di fondamentalmente errato. I segni sono ovunque e non richiedono di essere spiegati nella crisi globale dell ambiente, l instabilità del sistema finanziario, la distruzione di massa tutti questi segnali che hanno profondamente disilluso la fede della psiche nel sentiero moderno un riconoscimento nascente che qualche cosa è fondamentalmente fuori pista. Dobbiamo ripensare questa nozione che non esiste alcun ruolo legittimato per la spiritualità nell arena pubblica. Molti stanno rendendosi conto che la visione disincantata del mondo dalla quale sono usciti una visione che non vede alcuna presenza del sacro in tutto il mondo ha autorizzato un atteggiamento irriverente verso la natura. Ciò invita a riconsiderare il senso e la presenza del sacro. Nel presente è necessaria una breccia che faccia entrare la presenza. Le brecce sono molto interessanti. Vedo molto del nostro lavoro nelle pratiche di attivismo sottile che creano spazi per qualcosa che apparirà e per un sapere che arriverà. 4

5 Ora siamo nel ruolo del grande sciamano e la guarigione collettiva dovrà avvenire sulla Terra. Siamo gli sciamani, il mondo è la tribù e possiamo ingaggiarci in queste pratiche che a livelli molto sottili aiutano a bilanciare di nuovo le cose. Questo è un movimento verso la pratica di gruppo e la visione collettiva ed è il punto chiave verso il riconoscimento: il riconoscimento praticato dal gruppo è esponenzialmente più potente della riunione di individui in quel gruppo. La missione del Progetto Gaiafield intende creare la fondazione intellettuale, spirituale, tecnologica e sociale per la crescita a lungo termine del campo di attivismo sottile che sta emergendo. Vogliamo creare uno spazio nel quale possano unirsi diversi gruppi. LONDRA: Leonidas Zoudros Il tragitto nella coscienza e il mondo del significato comportano l identificazione di modelli di pensiero, il guardare profondamente dentro essi per comprendere la relazione nascosta fra di loro e le cause che stanno dietro di essi; il concetto di identificare i modelli di relazione è quindi di grande importanza nel campo della scienza esatta fisica, chimica, biologia ecc. dove si ricercano i modelli in natura e il mondo intorno a noi per aiutarci a comprenderli e spiegarli. In quest ultimo caso, la matematica è usata per costruire modelli con simboli ed equazioni. L avvento dei super computer che possono effettuare miliardi di calcoli al secondo hanno visto tremendi sviluppi in questo campo per mezzo delle indagini di dinamiche complesse. Questo culminò nella cosiddetta sequenza Mandelbrot del Le sue immagini sono realizzate alimentando numeri complessi in una semplice equazione. Ogni volta che un numero viene alimentato nell equazione, conforme a una semplice regola, il risultato viene o dispensato o alimentato nell equazione e ripetuto. Ciascuno dei milioni di risultati dell equazione ripetuta viene trattata come un immagine coordinata e i punti luminosi vengono colorati secondo quanto rapidamente diverge la sequenza. Il risultato è questo: La sequenza Mandelbrot è simile ad ogni scala di magnificazione nell infinito Il termine che il loro scopritore, Benoit Mandelbrot, usò per descrivere queste equazioni fu frattale, dalla parola frazione. La geometria che ne è emersa è nota come geometria frattale. Descrivendolo molto semplicemente, un frattale è fondamentalmente una forma geometrica irregolare o frammentaria che può essere divisa in più parti, ciascuna delle quali è spesso una copia ridotta del tutto, una proprietà chiamata simile a se stessa. Entrando in un a risoluzione sempre più fine dell immagine di Mandelbrot, appaiono immagini del tutto, ad esso simili, sebbene non esatte. Seguendo l esempio della sequenza di Mandelbrot si è scoperto che certi tipi di equazioni producono risultati che, se immaginati visivamente, portano una misteriosa somiglianza con le forme trovate nella natura. Esso dimostra che l apparizione dei frattali nella natura è un fatto impressionante e indiscutibile. Questo, in e per se stesso serve come prima indicazione del loro valore come strumento di ricerca nell ambito di spirito e coscienza. Una fondamentale premessa spirituale data da Helena P. Blawasky è: La materia è spirito al suo stato più basso di vibrazione e lo spirito è materia nel suo stato più alto di vibrazione. Perciò lo spirito nel mondo che ci circonda si esprime nella forma, e così le scoperte fatte sulla geometria frattale come si applica alla materia, si applicano anche allo spirito. Perciò, se le forme materiali sono un aspetto fisico dello spirito, allora le proprietà e qualità del frattale inerente alla materia devono avere una controparte spirituale. I frattali costituiscono dunque un modello e possono perciò rivelare valide informazioni su ciò che si trova dietro la forma, come pure un modo in cui il modello si manifesta in una realtà tridimensionale. Essi sostengono la nozione che il mondo fenomenale intorno a noi, e tutte le forme che contiene, sono proprio questo: una impressione parziale tridimensionale di una realtà molto più inclusiva, che si estende entro dimensioni per noi non accessibili con i nostri sei sensi. Questo apre un modo completamente nuovo di guardare al mondo che ci circonda. Se questa magnifica figura bidimensionale sorge dall aver rilevato il comportamento di un numero infinito di punti che sgusciano da una dimensione alla prossima, cosa significa dunque questo in merito alla figura tridimensionale? Non è possibile che, mentre guardiamo al mondo che ci circonda, stiamo guardando oggetti che emergono nella nostra realtà mondana tridimensionale da qualche altra (più alta) realtà o interdimensionale? Negli ultimi cento anni e soprattutto nei tre ultimi decenni abbiamo visto l emergere di un numero notevole di teorie di scienziati altamente qualificati che, con metodi ed esperimenti sembrano convergere su un modello del nostro cosiddetto mondo fisico molto diverso dal rigido modello meccanicistico Newtoniano che prevalse per secoli. Una delle scoperte che ebbero le maggiori ripercussioni riguarda ciò che si conosce della meccanica dei quanti come lo stato vuoto. Ma questo non è affatto vuoto è un campo di energia infinita dal quale sgorgano onde elettromagnetiche, e appaiono improvvisamente particelle dentro e fuori dall esistenza. In questo campo le onde sono piuttosto come ondulazioni su uno stagno, solo che lo stagno in questo caso è un intero universo. 5

6 Una delle incalcolabili conseguenze da considerare in merito alla natura-onda di questo stato vuoto è il fatto che le onde codificano e portano informazioni. Qualsiasi incontro fra le onde risulta in modelli di interferenze che possono essere considerate un accumulazione costante di informazioni, con una capacità veramente infinita di immagazzinamento. Questo significa che, teoricamente, questo stato di vuoto è essenzialmente una matrice vuota sulla quale potrebbero essere scritti modelli coerenti, probabilmente registrazione di particelle e strutture di campo. Inoltre, a livello metafisico questo può indicare che qualsiasi cosa che sia avvenuta vi viene stampata per mezzo di questa interferenza di onda codificata. I riferimenti e le associazioni con il concetto dei modelli della teoria del campo-punto-zero sono evidenti e si pongono come basi per risolvere domande ostinatamente persistenti in numerose discipline. Per esempio, tentando di rispondere a domande fondamentali quali come possono le cellule umane sapere come formarsi in un neonato?, Rupert Sheldrake, biologo britannico, elaborò un ipotesi di causa formativa, rimanendo sul concetto di campi morfici. La sua teoria sostiene che le forme di cose viventi auto-organizzanti, dalle molecole alle società, alle galassie, siano formate da questi campi. Secondo Sheldrake, i campi morfici possiedono una risonanza che riverbera attraverso le generazioni con una memoria inerente, cumulativa di struttura e forma, così come di comportamento. Tutte le conquiste in termini di conoscenza sono poi passate, o disponibili ad ogni generazione successiva, o iterazione. Lungo le stesse linee, una teoria collettiva degli scienziati Pribram, Yasue, Hamerhoff e Hagan propone che i cervelli degli organismi viventi non siano un magazzino di informazioni, ma un meccanismo ricevente a tutti gli effetti, la memoria essendo un lontano cugino della percezione ordinaria. Il cervello recupera le vecchie informazioni nello stesso modo in cui elabora nuove informazioni per mezzo di una trasformazione olografica di modelli di interferenza di onde. Per poter recuperare informazioni da un campo elettromagnetico basato sulla trasformazione olografica, è necessario un buon ricevitore una sorta di antenna organica. Dunque, Non dovrebbe sorprendere se uno dei disegni più versatili per un antenna è la forma di frattale. Nella teoria di Pribram, Yasue, Hamerhoff e Hagan la controparte fisica dell antenna frattale nel corpo umano si trova nei neuroni del cervello, in ciò che chiamiamo microtubuli e membrane di dendriti, dendriti naturalmente frattali nella loro geometria. Il modellamento del frattale, in congiunzione alle ultime teorie del campo, sta quindi cominciando a sintetizzare un quadro dell universo molto più coerente e interconnesso di quanto si pensava, perlomeno secondo la scienza formale. Questa immagine si completa sempre di più aprendo l immaginazione al regno delle possibilità infinite, non 6 appena consideriamo un semplice fatto: per definizione questa interazione è un processo duplice. Per un essere vivente è impossibile essere presente senza influire sul suo ambiente, anche se soltanto con la sua semplice presenza. Niels Bohr, uno dei padri fondatori della fisica quantica, e Werner Heisenberg, notarono che un elettrone esiste come onda di probabilità, fino al momento in cui qualcuno lo osserva, allorché si blocca in uno stato particolare. Quando l operazione si arresta, esso torna nelle possibilità dell etere. Da questo e dal massiccio volume di informazioni raccolte da recenti esperimenti scientifici, come quelli condotti da Robert Jahn e Brenda Dunne a Princeton, la potenza degli effetti della coscienza umana e del pensiero sull ambiente è apparente. Jahn e Dunne notarono due fattori significativi. In primo luogo videro una precisa correlazione fra il livello e la qualità del legame tra due persone e la potenza del loro pensiero, con coppie in armonia che dimostrarono una potenzialità maggiore di sei volte a quella di una sola persona. Il secondo fattore ebbe a che fare con le frequenze del cervello dei soggetti umani al tempo dell esperimento, con l efficacia che aumentava quando il cervello agiva a frequenze normali associate alla meditazione. Ciò che probabilmente definisce un pensiero più di ogni altra cosa e lo distingue da altri processi mentali è un costrutto fatto di concetti. Per esempio, un bambino piccolo si imbatte molte volte sulla maniglia di una porta finché il suo modello la sua forma, la sua utilità, la sua operazione si identificano e il concetto di un pomo è radicato nella sua coscienza. Il potere di un concetto, un modello mentale per persistere in una realtà fisica si accumula con ogni interazione, ogni impressione di quel concetto. Un pensiero è dunque un assemblaggio di concetti esistenti, un modello mentale di una specifica frazione di realtà ciò cui ci si riferisce comunemente come formapensiero. Data la giusta condizione, molte forme-pensiero si materializzano. Tuttavia, il fatto che un pensiero raggiunga e sostenga una coerenza sufficiente affinché ciò possa accadere è soggetto a molti fattori. L enfasi sul lavoro di gruppo menzionato molte volte negli insegnamenti di Alice Bailey è un fattore definito, così come lo è il livello di coerenza e unità del gruppo entrambi ora sostenuti da scoperte scientifiche. Il livello di coerenza dell attuale costruzione del pensiero è un altro fattore cruciale, di nuovo un tema ricorrente negli insegnamenti, dove concentrazione e meditazione sono considerate di grande importanza. Affinché l energia possa continuare e conformarsi al pensiero in modo da crescere in modo significativo, il pensiero deve essere potente e coerente. La potenza è cumulativa, ed è anche una funzione di congruenza o allineamento. La coerenza è una funzione di chiarezza mentale e integrazione della personalità. Nello stesso modo in cui si impara una lingua o uno strumento musicale, partendo da singole parole o note per poi aggiungerne una seconda e poi una terza, incatenando e combinando ogni piccola parte addizionale di conoscenza con le parole o note già assimilate, nello stesso modo i concetti e perciò i pensieri sia a livello individuale che a livello di gruppo e collettivo, si espandono vicendevolmente, ciascuno aggiungendo maggior ampiezza e complessità, ma anche una consapevolezza dell insieme della conoscenza, strutturata in accordo con questa.

SIAMO NOI I SEMI GALATTICI!!! di Stephanie South, la Regina Rossa

SIAMO NOI I SEMI GALATTICI!!! di Stephanie South, la Regina Rossa SIAMO NOI I SEMI GALATTICI!!! di Stephanie South, la Regina Rossa Testo originale: http://1320frequencyshift.wordpress.com/2014/12/28/electricupdate-we-are-the-galactic-seeds/ pubblicato sul blog della

Dettagli

Non sapevo veramente cosa aspettarmi Pensavo sarebbe stato qualcosa di simile a quello che avevo fatto a casa mia a Briarwood. Pensavo di trovare famiglie senza casa, gente povera, e senso di isolamento.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Modulo 3. Stili a confronto

Modulo 3. Stili a confronto Modulo 3 Stili a confronto FINALITÀ Il ciclo di attività si propone di incrementare nei ragazzi la conoscenza di sé attraverso l auto-consapevolezza dei propri stili di apprendimento e di lavoro, e di

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali educativi fra ASSEFA Torino & ASSEFA India

Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali educativi fra ASSEFA Torino & ASSEFA India Gr uppo ASS EFA Torino & ASS EFA INDIA Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali fra ASSEFA Torino & ASSEFA India a cura di Maria Ferrando insegnante di scuola primaria

Dettagli

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 Le 11 competenze di base del coaching sono state sviluppate per permettere una migliore comprensione delle competenze e degli approcci utilizzati nell ambito della

Dettagli

L EMPATIA E LA RELAZIONE EMPATICA

L EMPATIA E LA RELAZIONE EMPATICA L EMPATIA E LA RELAZIONE EMPATICA (a cura di Sandra Camuffo) MODULO I: COACHING ESSENTIALS Roma, 7-8 Marzo, 5 Aprile 2014 DEFINIRE L EMPATIA Le definizioni dell empatia coniate dagli studiosi e dai ricercatori

Dettagli

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI Cos è la meditazione e a cosa serve nel processo educativo La meditazione

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Le metafore della scienza. di Tommaso Castellani. S. Ho saputo che hai fatto un seminario intitolato Le metafore della scienza.

Le metafore della scienza. di Tommaso Castellani. S. Ho saputo che hai fatto un seminario intitolato Le metafore della scienza. Le metafore della scienza di Tommaso Castellani Un dialogo tra: F. Un fisico che fa ricerca all università. I. Un fisico che si occupa di insegnamento a scuola. S. Uno studente sulla strada della fisica.

Dettagli

STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA

STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA PREFAZIONE DI MAURO VENTOLA Ci troviamo in un particolare momento storico, in cui dobbiamo affrontare una nuova grande

Dettagli

Le undici competenze chiave del coaching secondo ICF

Le undici competenze chiave del coaching secondo ICF Le undici competenze chiave del coaching secondo ICF Le seguenti undici competenze chiave del coaching sono state sviluppate per fornire una maggiore comprensione rispetto alle capacità ed agli approcci

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

pratiche e discipline che ti accompagnano nella crescita Associazione Culturale SoleLuna

pratiche e discipline che ti accompagnano nella crescita Associazione Culturale SoleLuna pratiche e discipline che ti accompagnano nella crescita Associazione Culturale SoleLuna Movimento in gravidanza e accompagnamento alla genitorialità. SPAZIO MAMME Luogo di auto-aiuto aperto a tutte le

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Prefazione di Anselm Grün

Prefazione di Anselm Grün Prefazione di Anselm Grün Molti ritengono che la spiritualità e il lavoro siano due concetti in contraddizione l uno con l altro. Pensano che quelli che lavorano molto non possano essere spirituali e,

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Giornata internazionale della Donna

Giornata internazionale della Donna Giornata internazionale della Donna ( venerdì 8 marzo 2013 ) «Tutto ciò che si fa alla Natura, si fa alle donne, e tutto ciò che si fa alla donne, si fa alla Natura. La donna e la Natura sono un tutt uno.»

Dettagli

8 Il futuro dei futures

8 Il futuro dei futures Introduzione Come accade spesso negli ultimi tempi, il titolo di questo libro è volutamente ambiguo, ma in questo caso non si tratta solo di un espediente retorico: come spero si colga nel corso della

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Scrittura Meditativa

Scrittura Meditativa Scrittura Meditativa Attraverso la scrittura in rilassamento profondo diamo voce al subconscio, che ci parla delle nostre paure, dei nostri limiti, ma anche dei nostri progetti reali e dei desideri più

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

L AZIONE DI DIFFUSIONE

L AZIONE DI DIFFUSIONE L AZIONE DI DIFFUSIONE 28 Messaggio, 4 marzo 1951 La volontà del Figlio Vedo una luce intensa e odo: Eccomi di nuovo. Attraverso la luce vedo la Signora. Dice: Guarda bene e ascolta quello che ho da dirti.

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Il Cavaliere delle Energie

Il Cavaliere delle Energie Massime tratte dal libro Il Cavaliere delle Energie di Andrea Pangos www.andreapangos.it ISBN 88-88914-00-5 Andrea Pangos Edizioni Copyright 2003 Andrea Pangos Il Cavaliere delle Energie Tu sei per te

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

ROBOT COME PSICOLOGIA

ROBOT COME PSICOLOGIA FORZA, VELOCITÀ E ACCELERAZIONE: UNO SGUARDO CONTEMPORANEO AI PRINCIPI DELLA DINAMICA 301 ROBOT COME PSICOLOGIA DOMENICO PARISI Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione, Consiglio Nazionale delle

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

idealfoto wedding & fashion photographers

idealfoto wedding & fashion photographers Cari Sposi, in questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di matrimonio. E importante che leggiate perchè vi daranno alcune informazioni molto utili

Dettagli

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I.C.S. MAREDOLCE FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA La nostra scuola dell Infanzia con la sua identità specifica sotto il profilo pedagogico e metodologico-organizzativo persegue: l acquisizione di capacità

Dettagli

PROGETTO YOGA IN CLASSE. Scuola Primaria Di Massino Visconti. classe seconda. Anno scolastico 2011-2012

PROGETTO YOGA IN CLASSE. Scuola Primaria Di Massino Visconti. classe seconda. Anno scolastico 2011-2012 PROGETTO YOGA IN CLASSE Scuola Primaria Di Massino Visconti classe seconda Anno scolastico 2011-2012 Responsabili: Maria Pillitteri insegnante di Scuola Primaria Paola Faini insegnante Yoga PRESENTAZIONE

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

LA VALUTAZIONE PER L APPRENDIMENTO

LA VALUTAZIONE PER L APPRENDIMENTO LA VALUTAZIONE PER L APPRENDIMENTO Alessandra Cenerini Presidente ADi 1 ORIGINE DELLA VALUTAZIONE PER L APPRENDIMENTO Il termine è stato ufficialmente coniato dal pamphlet Valutazione per l apprendimento:

Dettagli

L apprendimento pluralistico come centro dell educazione democratica

L apprendimento pluralistico come centro dell educazione democratica L apprendimento pluralistico come centro dell educazione democratica Yaacov Hecht Avevo cinque anni quando cominciai a rifle ere sull educazione democratica. L insegnante del giardino d infanzia mi aveva

Dettagli

LA FAMIGLIA CHE EDUCA

LA FAMIGLIA CHE EDUCA LA FAMIGLIA CHE EDUCA Messaggio alle famiglie - Pasqua 2009 Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola L educazione delle virtù umane è alla base dell educazione cristiana Il senso dell autorità La famiglia

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO PLESSI : Molinelli, Pantano e Orsomarso INSEGNANTI :Biondi Beatrice - D Aprile Carmelina - Di Santo Tiziana

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

MOTIVARE UN TEAM DISPENSA (dispensa Start Up - la presente dispensa rappresenta un estratto di quella abitualmente utilizzata nel corso)

MOTIVARE UN TEAM DISPENSA (dispensa Start Up - la presente dispensa rappresenta un estratto di quella abitualmente utilizzata nel corso) MOTIVARE UN TEAM DISPENSA (dispensa Start Up - la presente dispensa rappresenta un estratto di quella abitualmente utilizzata nel corso) A CURA DI VINCENZO FANELLI 1 IL SIGNIFICATO DI LEADERSHIP La leadership

Dettagli

Problem Solving Therapy

Problem Solving Therapy PSICOLOGIA Problem Solving Therapy Raggiungere gli obiettivi e risolvere i problemi è una questione di metodo. Pochi semplici passi per una tecnica alla portata di tutti Dott. Roberto Cavaliere Psicologo

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Matteo 5:6 Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati. Giovanni 10:27 Le mie pecore ascoltano

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Comunità scientifica: incomprensioni o irresponsabilità

Comunità scientifica: incomprensioni o irresponsabilità Comunità scientifica: incomprensioni o irresponsabilità Docente di Fisica e ricercatore presso il Massachusetts Institute of Technology 1) Oriana e la scienza Nell occasione di un recente referendum in

Dettagli

Carta dei. Valori PREMESSA. La Carta dei Valori rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione

Carta dei. Valori PREMESSA. La Carta dei Valori rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione PREMESSA La rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione Bhalobasa. Nel perseguire questo nucleo di valori, la Carta individua le responsabilità e ispira i comportamenti

Dettagli

Crisi economica e suicidi in italia

Crisi economica e suicidi in italia a cura del dottor Roberto ciavoni Sociologo Crisi economica e suicidi in italia Crisi e suicidio nel mondo del lavoro Parlarne senza Tabù è la prima forma Di Prevenzione Crisi economica e suicidi in italia

Dettagli

DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE

DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE E PROPRIO NECESSARIO UN SITO PARROCCHIALE? DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLV GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

Dettagli

CHE COS E IL MENTORING

CHE COS E IL MENTORING CHE COS E IL MENTORING E un dato di fatto che il numero delle donne che lavorano è in sensibile aumento in ogni paese, ma nonostante questo, e malgrado molte donne rivestano posizioni anche altamente professionali,

Dettagli

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^ ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA 1 ANNO SCOLASTICO 2009/2010 L educazione religiosa nella scuola dell infanzia concorre alla formazione integrale del bambino, promovendo la maturazione

Dettagli

Giovedì 15 Marzo 2012

Giovedì 15 Marzo 2012 Giovedì 15 Marzo 2012 L ESPERIENZA DEL MORIRE COME AIUTARE I BAMBINI AD AFFRONTARE LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA SILVIA VARANI Psicoterapeuta Fondazione ANT Italia Onlus Fratelli, a un tempo stesso, Amore

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

FOR MOTHER EARTH CENTER

FOR MOTHER EARTH CENTER dott.sa Carmela Lo Presti Esperienze professionali nell attività di Crescita Personale 1989/2014 aggiornato a Gennaio Le attività in questione sono state dirette a privati singoli e in gruppo prevalentemente

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

1. Nome del corso. A TUTTO BENESSERE Il tuo benessere a 360 Mente Corpo Spirito. 2. Descrizione

1. Nome del corso. A TUTTO BENESSERE Il tuo benessere a 360 Mente Corpo Spirito. 2. Descrizione 1. Nome del corso A TUTTO BENESSERE Il tuo benessere a 360 Mente Corpo Spirito 2. Descrizione Cosa significa benessere a 360 gradi? Secondo la filosofia olistica, è necessario nutrire ed educare l'intero

Dettagli

Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana

Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana Un progetto di formazione, nell ambito matematico-scientifico, promosso dalla Regione Toscana Il Progetto di Educazione Scientifica promosso dalla Regione Toscana ha coinvolto i docenti in un attività

Dettagli

In particolare, il settimo obiettivo prevede di assicurare la sostenibilità ambientale.

In particolare, il settimo obiettivo prevede di assicurare la sostenibilità ambientale. ASSICURARE LA SOSTENIBILITA' AMBIENTALE Nel settembre 2000, con l'approvazione unanime della Dichiarazione del Millennio, 191 Capi di Stato e di Governo hanno sottoscritto un patto globale di impegno congiunto

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Una nuova dimensione della leadership: la leadership emotiva

Una nuova dimensione della leadership: la leadership emotiva Una nuova dimensione della leadership: la leadership emotiva di Anna Maria Megna in Persone e lavoro. Rivista di cultura delle risorse umane, n. 511, anno XLV, n. 3, giugno 2009 La leadership emotiva fa

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Lettera/Bolletino di Informazione per i genitori

Lettera/Bolletino di Informazione per i genitori ITALIAN/ITALIANO Lettera/Bolletino di Informazione per i genitori Un insieme di 18 brevi articoli su vari argomenti del SACSA, in merito all insegnamento essenziale, le aree di insegnamento, i livelli

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

Parabola delle grosse pietre

Parabola delle grosse pietre Parabola delle grosse pietre Un giorno, un vecchio professore fu chiamato come esperto per parlare sulla pianificazione più efficace del proprio tempo ai quadri superiori di alcune grosse compagnie nordamericane.

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (1) ITALIANO L allievo interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, attraverso modalità dialogiche sempre rispettose delle idee degli altri; con ciò

Dettagli

Capitolo 4 PREPARAZIONE E FORMAZIONE PER L INTERAZIONE CON IL PUBBLICO

Capitolo 4 PREPARAZIONE E FORMAZIONE PER L INTERAZIONE CON IL PUBBLICO PREPARAZIONE E FORMAZIONE PER L INTERAZIONE CON IL PUBBLICO Capitolo 4 Preparazione e Formazione per interagire con il pubblico Questo capitolo si concentra su come preparare e costruire relazioni con

Dettagli

EDUCARE ALLA CORRESPONSABILITA Aspetti psico-educativi nella relazione genitori-figli. Alessandro Ricci Psicologo Psicoterapeuta Università Salesiana

EDUCARE ALLA CORRESPONSABILITA Aspetti psico-educativi nella relazione genitori-figli. Alessandro Ricci Psicologo Psicoterapeuta Università Salesiana EDUCARE ALLA CORRESPONSABILITA Aspetti psico-educativi nella relazione genitori-figli Alessandro Alessandro Ricci Ricci Psicologo Psicologo Psicoterapeuta Psicoterapeuta Università Università Salesiana

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi 2 Pure Performance La nostra Cultura Alfa Laval è un azienda focalizzata sul cliente e quindi sul prodotto con una forte cultura

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE

COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE MARTINO CARRIERI COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE Conversazioni e consigli di dieci famiglie italiane Disegni di Alfredo Pompilio Dellisanti MARTINO CARRIERI COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE (Conversazioni

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

MATEMATICA CLASSE SECONDA OBIETTIVI OPERATIVI. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Conoscere il numero nei suoi vari aspetti.

MATEMATICA CLASSE SECONDA OBIETTIVI OPERATIVI. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Conoscere il numero nei suoi vari aspetti. MATEMATICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l opportunità di

Dettagli

Reparto Andromeda. Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO. Libretto di

Reparto Andromeda. Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO. Libretto di Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO Libretto di La Promessa

Dettagli

SPIEGAZIONI - SUGGERIMENTI - CONSIGLI - REGOLE PRIMA, DURANTE E DOPO IL BAGNO DI GONG

SPIEGAZIONI - SUGGERIMENTI - CONSIGLI - REGOLE PRIMA, DURANTE E DOPO IL BAGNO DI GONG 22. oktober 2012 SPIEGAZIONI - SUGGERIMENTI - CONSIGLI - REGOLE PRIMA, DURANTE E DOPO IL BAGNO DI GONG CHE COS'E' IL BAGNO DI GONG? Anche se il Bagno di Gong, si svolge con un gruppo di persone, ogni Bagno

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli

Lavorare dove inizia il futuro.

Lavorare dove inizia il futuro. Lavorare dove inizia il futuro. Volete una carriera con un futuro? Allora unitevi al team di Swiss Life. 2 Lavorare dove inizia il futuro. Swiss Life investe nel futuro dei suoi collaboratori. E voi? Chi

Dettagli

Spirito, Coscienza ed Energia alla base della pratica formativa

Spirito, Coscienza ed Energia alla base della pratica formativa Spirito, Coscienza ed Energia alla base della pratica formativa Opera - Accademia Italiana di Formazione Olistica costituisce una proposta originale nel panorama italiano della formazione relativa alle

Dettagli