Buona Volontà Mondiale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Buona Volontà Mondiale"

Transcript

1 Buona Volontà Mondiale Bollettino Bollettino che mette in evidenza l energia di buona volontà negli avvenimenti mondiali L ENERGIA SEGUE IL PENSIERO 2013 N 2 Direttore editoriale: Dominic Dibble Come i consueti lettori ben sanno, ogni anno la Buona Volontà Mondiale sponsorizza un seminario nei nostri tre centri di New York, Londra e Ginevra. Quest anno il tema dell incontro è stato L energia segue il pensiero. Abbiamo potuto trasmettere in streaming i video degli eventi di New York e Londra che ora sono rintracciabili su: http// Su questa pagina potrete trovare anche una registrazione audio dell evento di Ginevra. Perché questo tema? Semplicemente perché il potere di un pensiero illuminato è il principio evocativo della nuova comunità mondiale che tutti noi aspettiamo di vedere da molto tempo. L energia segue il pensiero è un idea il cui tempo è arrivato ed è imperativo che le conseguenze di questa legge naturale siano conosciute e che ognuno si prenda la responsabilità della propria vita. Visti con l occhio interiore i pensieri sono cose viventi, dipendenti dal movente del loro creatore; possono essere belli, possono diventare sculture mentali risonanti la cui geometria e il colore sono naturalmente modellati dalla qualità dell intenzione spirituale. I pensieri di luce e amore coscientemente formulati hanno un potente effetto sugli altri e possono durare per molti anni fino al completamento del loro scopo. Infatti, il progresso umano è costruito su strutture di pensieri potenti che condizionano e consolidano le società per un certo periodo, quindi lasciano spazio per altre idee. Il ruolo della Buona Volontà è di mostrare come le idee nate in atmosfera di buona volontà siano stimolate dal bene e verso il bene. I vari conferenzieri affrontano questo tema da un certo numero di angolature. A New York Dacid Nicol, Direttore del Gaiafield Project (gaiafield.net), ha discusso dell attivismo sottile. Questo è l uso dell energia soggettiva della meditazione e della preghiera per rafforzare le dinamiche del cambiamento sociale. Craig Holdrege, Direttore del Nature Institute (natureinstitute.org), ha considerato la trasformazione della connessione organica delle piante viventi riflettendo su come si può imparare a pensare in questo modo. A Londra, Leonidal Zoudros della Buona volontà ha approfondito gli infiniti possibili modelli di frattali simili, così come il loro riflesso nella natura del Piano divino. Il dottor Chintamani Yogi (cmyogi.org), Fondatore delle scuole Hindu Vidyapeeth in Nepal e del Peace Service Center, ha svelato come da un singolo seme del saluto sanscrito Namaste, potesse scaturire una semplice quanto potente meditazione riguardo all importanza del retto pensiero, del retto sentire e del retto agire, e ha condiviso informazioni su alcuni programmi sociali ed educativi in Nepal, basati su questi principi. Matt Daw, Projects Manager dell organizzazione caritatevole PhotoVoice (photovoice.org), con sede nel Regno Unito, ha rivelato come la fotografia partecipativa possa aiutare le comunità a rafforzare i messaggi che stanno loro a cuore, indirizzandoli ai legislatori e alle autorità decisionali. A Ginevra, Marco Toscano-Rivalta delle Nazioni Unite ha presentato una interessante e stimolante visione sull ONU come un centro dove armonizzare le azioni delle nazioni, frase tratta dalla Carta delle Nazioni Unite. Ciò ha portato a una vivace discussione che ha incluso la domanda: Perché la parola fiducia non compare nella Carta delle Nazioni Unite? Altre idee, che sono state sfiorate durante il discorso del Dr. Paul Béquart, includevano il concetto di sincronicità che si connetteva perfettamente con il tema della giornata. Tierry Bécourt ha chiuso la serie di discorsi con una ricca selezione di riflessioni sui Triangoli e sull Energia segue il Pensiero. Il gruppo di discussione, focalizzato sul tema di Ginevra la coscienza di gruppo nel mondo di domani, ha portato idee profonde sul ruolo della visualizzazione e sull energia che segue il pensiero. Nel resto della newsletter presentiamo una selezione di estratti riassuntivi di molti di questi conferenzieri, in modo da dare ai nostri lettori una panoramica della giornata. New York Craig Holdrege: Oggi esamineremo il nostro rapporto con il mondo naturale e come, tramite determinati modi di studiare e contemplare la natura, noi stessi possiamo diventare più consapevoli. Ovunque nel mondo esiste un immensa forza di spirito, e particolarmente nel mondo vivente. Ma noi, esseri umani, nelle nostre menti siamo sovente separati dalla sorgente delle cose. Possiamo, con l interazione con il mondo vivente, raggiungere questa sorgente e riconoscere non soltanto qualche cosa della vita del mondo, ma raggiungere anche una maggiore cultura della vita in noi stessi. 1

2 Per iniziare guardiamo un sintomo del problema che molti di noi hanno in quanto esseri umani. L acqua è a volte incredibilmente dinamica, bella, potente ed anche gentile. Tutti noi abbiamo bisogno di acqua per vivere. Ed è molto interessante ciò che accade quando si comincia a studiare l acqua in modo scientifico convenzionale. L acqua cambia drammaticamente diventa un assemblaggio di molecole che interagiscono. Cominciamo con qualcosa di fluido, connesso e dinamico, e nelle nostre menti lo trasformiamo in qualche cosa composta di molte parti differenti separate. E questa è l attitudine del nostro pensiero ovunque lo facciamo quando parliamo di geni, quando parliamo delle basi della materia e immaginiamo atomi separati. La nostra mente moderna tende a pensare che il mondo consista di entità separate che interagiscono. E potete vedere questa tendenza in gran parte della scienza moderna, che in tal modo ha dominato la nostra cultura negli ultimi 400 anni. Immaginiamo componenti elementari separate che costruiscono il mondo. Sviluppiamo con la separazione e, se ci sono connessioni, esse accadono perché le cose separate interagiscono. Gli atomi separati interagiscono per creare molecole e le molecole si combinano per creare una sostanza come l acqua, i geni si combinano per creare un organismo. E come se avessimo preso come esemplari della realtà degli oggetti del mondo che sono separati a un certo grado, come pietre o sedie ciò che chiamiamo cose. Mi sembra che questo sia molto potente e suggestivo e si possono fare molte cose con questo modo di osservare il mondo. Ma è anche enormemente limitato. Ora guardiamo più accuratamente agli organismi viventi. Le piante cominciamo come semi, in un certo senso come cose isolate. Ma se il seme rimane isolato, col tempo morirà e si disintegrerà. Quando comincia a germinare, il seme si sviluppa continuamente grazie alla separazione che sopravviene. Quando la radice comincia ad emergere dal seme, essa sa dove andare, ossia verso il basso. Una radice cresce verso il centro della terra, come fanno tutte le radici sulla terra. Se pensate al pianeta come un tutto, tutte le radici di ogni luogo puntano verso il centro. Esse hanno tutte questo orientamento e tutte le piante sono connesse con il tutto della Terra. Allora le piante si sviluppano nell altra direzione nell aria e nella luce, connettendosi immediatamente con il mondo, che permette alla luce di apparire. La pianta si orienta verso la luce del sole nelle sue foglie, raccoglie la luce e anche l aria e, tramite l acqua delle radici, una piccola dose di minerali. In questo modo (parliamo di fotosintesi) la pianta crea maggiore sostanza vitale e cresce. Una pianta, quale esempio di un essere vivente, vive sempre in collegamento e non in separazione. La domanda è, dunque, come possiamo imparare a pensare al mondo e percepirlo maggiormente in relazione alla connessione, all unità. Un modo consiste nello studiare attentamente la pianta e interagire con questi notevoli esseri che ci consentono di vivere sulla terra creando ossigeno e sostanze viventi che ci sostengono. Possiamo cercare di imparare dalla piante il loro modo di essere e, imparando da loro, impariamo anche qualche cosa di noi stessi e della vita nel mondo. Non esiste mai un momento della vita che non sia accompagnato anche da qualcosa che muore. Lo sviluppo della pianta significa produrre qualche cosa di nuovo (foglie, gemme, fiori ecc.), ma anche eliminare qualcosa d altro, come le foglie appassite. Le piante seguono un processo di trasformazione. Dovunque guardiate c è trasformazione e per una pianta significa schiudersi nel mondo, creando nuove parti per poi eliminare ciò che non serve più e procedendo verso un nuovo stadio. La natura intrecciata di vita e morte è un processo molto bello e intricato. Perciò, quando studiamo questo tipo di fenomeno nel mondo delle piante, possiamo anche chiedere: Come penseremmo se pensassimo nel modo in cui crescono le piante? Cominceremmo a spostarci dalla separazione e procedere oltre il pensiero combinatorio, nel quale riuniamo i pensieri separati. Naturalmente questo modo di pensare è necessario per la traversata quotidiana nel mondo. Ma ora occupiamoci dell attività di sviluppare una formazione del pensiero, o di vitalizzarlo ulteriormente, sviluppando un apparato di pensiero. A cosa somiglierebbe? Questo potrebbe comportare l andare per il mondo con un attenzione elevata; potreste osservare ciò che vi circonda e così radicarvi nelle cose. In questa radicata percezione delle cose potreste allora cominciare a sviluppare un idea su un altra persona, un problema, su un compito da svolgere sul lavoro. Entriamo in un flusso e, come nella piante, c è continuit, ma anche esperienza e apprendimento. Ciò che noi esseri umani facciamo spesso è di innamorarci delle nostre idee e dire: questo è giusto. Ma una pianta conosce meglio. Anche se fa crescere foglie, fiori e rami meravigliosi, se continuerà a svilupparsi dovrà eliminare delle cose. Soltanto in questo modo può emergere qualcosa di nuovo. Dobbiamo sempre essere disposti ad abbandonare ciò che ci è caro in qualsiasi momento della vita. Questo è uno degli aspetti del pensare come una pianta. E questo possiamo renderlo una pratica quando ci innamoriamo nel senso negativo di innamorarsi, cioè innamorandosi di un idea, un pensiero o un opinione. Allora dobbiamo fare un passo indietro e dire, aspetta un momento, tratta questa idea come una foglia. È bene che qualche cosa si sia manifestato, ma cos altro vuole svilupparsi da questo processo? Non dobbiamo pensare che la nostra intuizione od opinione sia il tutto e la conclusione del tutto. Dobbiamo rimanere nel processo. Ed è molto interessante riflettere su cosa sia un fiore del pensiero, cosa sia un frutto del pensiero e cosa sia un seme del pensiero. In questo modo le piante possono diventare istruttori della trasformazione, trasformazione che significa crescita e lasciar andare, rimanendo in movimento ed essendo dinamici. Le piante possono insegnarci anche la sensibilità al contesto. Ogni pianta cresce in intima interazione con il suo ambiente e riflette anche le differenti qualità di quell ambiente, come mostrano i sei differenti esemplari del ramolaccio selvatico. La piccola pianta sulla sinistra è cresciuta in un suolo squilibrato e compatto, mentre quella a destra è cresciuta in un prato. Quando nell atteggiamento verso il mondo siamo sensibili al contesto, allora abbiamo un senso del nostro essere-nelmondo. Percepiamo il contesto e pensiamo ed agiamo in stretta relazione con esso. Non è una questione di Non ho cambiato il mondo ma Sono stato cambiato dal mondo e anch io cambio il mondo. Avviene qualche cosa di nuovo che prima non esisteva un dialogo, se volete, fra gli esseri connessi. 2

3 In un essere umano il processo di trasformazione interiore può continuare come risultato dell interazione con il mondo. Spesso pensiamo a pratiche di meditazione nelle quali ci collochiamo fuori dal mondo. Ma scienza e indagine possono diventare un campo di pratica meditativa. Quando, ad esempio, desideriamo veramente entrare nella dinamica della vita delle piante, dobbiamo andare oltre l osservazione. L osservazione si trasforma in una pratica spirituale quando usiamo la visualizzazione per ricreare l immagine della pianta o dell animale nell occhio della nostra mente. Così, se abbiamo osservato una pianta una volta alla settimana per alcune settimane, prima di osservarla la prossima volta possiamo figurarci interiormente come appariva la pianta la settimana prima. Quindi vediamo come appare la pianta attualmente. Possiamo allora confrontare le due immagini nella nostra mente, sperimentare più profondamente e coscientemente il processo di trasformazione. Questa è una pratica interiore, una pratica che il poeta e scienziato Goethe chiamò esatta immaginazione sensoriale. In un modo preciso, basato su un esperienza sensoria, possiamo mobilitare le forze della nostra immaginazione per partecipare al processo vivente in noi stessi. La vita del mondo comincia a mostrarsi più chiaramente. Un ecologista ha scritto: Come parlare della connessione in una cultura di separazione e isolamento? Questa è un asserzione onesta da parte di un libro di ecologia. L ecologia tratta di connessione, ma questo ecologista si chiede giustamente come possiamo parlare di connessione in questo mondo frammentato. Questo è un limite che nella scienza deve essere superato. Osservare le piante nel modo giusto può aiutarci a fare proprio questo. David Bohm disse: Tutto il problema ecologico è dovuto al pensiero, perché pensiamo che il mondo esiste per essere sfruttato da noi e perciò non importa cosa facciamo, tutto l inquinamento si dissolverà. Il pensiero produce risultati ma dice: Non l ho fatto io. Quindi non ci interessa. Se la pianta deve diventare un maestro di concatenazione vivente, può farlo soltanto se anche noi prestiamo attenzione al pensiero, se siamo consapevoli di questo processo in modo di poterci dirigere verso il processo di pensiero vivente. Per concludere alcune parole di Goethe: Come esseri umani ci conosciamo soltanto nella misura in cui conosciamo il mondo. Percepiamo il mondo soltanto in noi stessi e soltanto noi stessi nel mondo. Ogni nuovo oggetto visto con chiarezza, apre un nuovo organo di percezione in noi. [Le immagini sono estratte dal recente libro di Craig Holdrege, Thinking Like a Plant: A Living Science for Life (Lindisfarne Books, 2013)] David Nicol Il compito di oggi è relativamente semplice poiché l attivismo sottile è in molti modi un nome per qualche cosa che oggi stiamo facendo qui e che anche molti gruppi stanno facendo. Parte del mio lavoro è di creare una struttura sufficientemente ampia in modo che i gruppi possano riconoscersi fra di loro e portare maggiore coerenza a questo campo. A volte la gente dice che dobbiamo fare di più oltre pregare nel coro, ma parte del nostro lavoro sta aiutando il coro a trovarsi reciprocamente e c è un canto molto bello da cantare su questo pianeta quando colleghiamo i nostri flussi l uno con l altro, ed è splendido il potenziale dell amplificazione che può accadere su questa Terra. È un po impegnativo parlare di questo concetto di attivismo sottile in una seduta pubblica, è un processo veramente sottile e misterioso e il tipo di potere di cui stiamo parlando avviene soltanto quando siamo trasparenti e aperti. In qualche modo è un fenomeno inusuale da legare alla nostra consapevolezza delle cose che stanno accadendo nel mondo, ma totalmente indifese. Ma quando lo facciamo, con la nostra verità stiamo andando incontro al mondo ed è questo di cui stiamo realmente parlando. A volte non è facile essere trasparenti di fronte al mondo, ma parte del nostro lavoro è di creare questi spazi dove possiamo permetterci reciprocamente di aprire e accedere ai più profondi desideri dei nostri cuori per ciò che desideriamo vedere nel mondo mentre ci impegniamo nelle vicende del mondo Come sono arrivato a questo lavoro di attivismo sottile? Nella mia lontana adolescenza ebbi una profonda esperienza, inaspettata, della temporaneità della vita. Realizzai che sarei morto e che nulla di quello che avevo pensato in precedenza aveva un significato in termini di compimenti esterni e le relazioni sarebbero scomparse. Entrò nella mia mente come un pensiero veramente differente che cambiò totalmente la mia traiettoria e mi sospinse in un sentiero di lavoro spirituale e una scoperta che fu il punto centrale della mia vita fin da allora. Ma, confrontando questi interessi nella spiritualità, sono sempre stato estremamente interessato all arena politica e specialmente a quegli individui che a volte sembrerebbero presi da una forza del destino per stare nell arena pubblica a favore di una profonda verità Gandhi e Martin Luther King. Ero affascinato da una forza del destino per ciò che sembra inerente e profondamente significativo nella loro vita. Così ho sempre guardato a come unire questi due mondi questa profonda ricerca personale di realizzazione spirituale e il mondo del cambiamento sociale. In modo particolare mi sono risvegliato maggiormente alle questioni collettive del momento cruciale che sembra esserci nella difficile traiettoria della civiltà moderna e desiderando svolgere un ruolo nel cambiamento delle cose a livello collettivo. Inizialmente mi interessai all attivismo, attivismo ambientale e divenni un legale ambientale in Australia, andai ai comizi e partecipai ad azioni legali e mentre trovavo parecchie di queste cose profondamente significative c erano degli aspetti a loro proposito che non trovavo così soddisfacenti. In questo lavoro trovai che mentre volevamo focalizzarci su soggetti globali, essi tendevano a diventare confusi a causa delle minuzie a livello locale. 3

4 Non ero motivato soltanto a spegnere fuochi qua e là, ma ero interessato alla fonte che li alimentava. Quale era la coscienza sottostante che creava questi problemi e come potevamo impegnarci in un modo che mirasse a quel livello di coscienza? Ero colpito dal fatto che molti degli attivisti con i quali ero coinvolto rispondessero molto reattivamente, usando un approccio provocatorio e collerico. Trovai necessario trovare un modo che fosse più allineato con i miei profondi valori e le mie esperienze spirituali. Così, questa traccia per cercare di mettere insieme le cose mi portò negli Stati Uniti, e il California Institute of Integral Studies mi aprì a diversi pensatori visionari. Accadde una serie di eventi. In risposta alla campagna presidenziale di Dennis Kucinich s del 2004, con i miei collaboratori sviluppai un Appello Spirituale per spillare più esplicitamente la dimensione spirituale della campagna. Inviammo delle per invitare la gente a una serie di meditazioni globali. Questa esperienza fu una rivelazione. Sollecitammo persone di oltre sei regioni e la risposta fu massiccia. L esperienza mi procurò la sensazione che differenti flussi di pensiero mi venissero incontro. Risuonavano realmente e profondamente in me attivando un senso di proposito. Sentii che questo ha un senso, questo è ciò a cui voglio contribuire, questo è ciò che voglio fare. Questo sentiero mi trovò e quando lo fece fu ben chiaro che era la mia strada e da allora in poi è come se il sentiero sia stato formato. L attivismo sottile è definito come pratiche spirituali o basate sulla coscienza per sostenere la trasformazione collettiva. È una struttura molto ampia per collegare diversi sforzi che procedono nella stessa direzione. L attivismo spirituale è un tipo di spiritualità impegnativa che può portare a un azione saggia nel mondo, ma bisogna distinguere fra cosa sto cercando di portare avanti e la pratica spirituale in se stessi e di se stessi. L attivismo sottile è una forma di azione potente che viene spesso trascurata ma, se imbrigliata, può diventare molto potente. Il mio sforzo è di imbrigliare il potere nel contesto di un approccio più integrativo al cambiamento sociale sebbene non sia un sostituto a forme d azione più fisiche, ma qualcosa che facciamo come un approccio che incontra la significativa dimensione interiore come pure la dimensione pratica del cambiamento sociale. Per me l essenza dell attivismo sottile è che mira alla trasformazione collettiva, ma può essere effettuato da singoli individui, piccoli o grandi gruppi. Possiamo pensare all attivismo sottile come indirizzamento di diversi aspetti differenti del collettivo. Possiamo pensare a guarire traumi collettivi del passato, per esempio pratiche che aiutino il residuo emozionale e spirituale dell Olocausto. Possiamo pensarlo come sostegno durante le catastrofi naturali o le crisi sociopolitiche attuali. Quando c è un emergenza collettiva o subentra una crisi in una parte del mondo, come lo tsunami in Giappone, vedete un afflusso massiccio di aiuto a molti livelli, inclusa la preghiera, e molte persone si sentono spontaneamente mosse per la gente che soffre. Quello che proponiamo è che imbrigliamo quell impulso e l onda di compassione che fluisce intorno alla Terra in quei momenti. Possiamo allora pensare ad azioni per il futuro in cui migliaia di persone mantengono una visione della Terra in pace e creano un attrazione nella psiche collettiva che può mettersi in moto. In questo momento quanto è importante questa idea, e cosa è unico per questo momento che chiama a un tale approccio? In diversi modi questo è un autentico fenomeno naturale in tutta la storia umana. Se retrocedete alle antiche culture indigene, gli sciamani, i veggenti, i saggi erano profondamente coinvolti nel prendere decisioni collettive delle loro società. In molti casi, mentre guarivano individualmente, il significato della funzione dello sciamano era di mantenere l equilibrio fra la società umana e il mondo non umano mediante il viaggio, la cerimonia, impegnandosi a livelli sottili per giungere all equilibrio. Perciò, in molti modi è proprio un orientamento naturale. Nei tempi moderni, in occidente, abbiamo visto la spiritualità separata dal processo di prendere una decisione collettiva. Un modo di capire cosa stiamo vivendo, la profonda struttura della vita moderna, consiste nel comprendere la rivoluzione scientifica e politica che abbiamo sperimentato e la risultante separazione di chiesa e stato che ebbe l effetto di creare questo tipo di mondi separati nei quali operiamo. Avevamo il mondo della scienza che studiava obiettivamente la natura, avevamo il mondo dei politici che guardavano al mondo delle relazioni umane e tutto il resto era lasciato al dominio privato e all esperienza soggettiva. Questo sviluppo fu ovviamente molto importante e avevamo bisogno di liberarci dalle costrizioni e dai dogmi della chiesa. Ma poi ereditammo questo mondo in cui esiste una profonda supposizione che la spiritualità potrebbe essere rilevante per la vostra vita personale, ma che non potete portare quelle intuizioni, i frutti della vostra saggezza, fuori nel dominio pubblico ed essere presi sul serio. Una volta Immanuel Kant chiese qual è l essenza della modernità? e disse La modernità significa che se qualcuno entra nella tua camera e ti sorprende a pregare Dio in ginocchio saresti imbarazzato. Negli ultimi decenni la coscienza del pubblico occidentale moderno si sta avvicinando al punto di riconoscimento che la traiettoria che seguiamo ha qualche cosa di fondamentalmente errato. I segni sono ovunque e non richiedono di essere spiegati nella crisi globale dell ambiente, l instabilità del sistema finanziario, la distruzione di massa tutti questi segnali che hanno profondamente disilluso la fede della psiche nel sentiero moderno un riconoscimento nascente che qualche cosa è fondamentalmente fuori pista. Dobbiamo ripensare questa nozione che non esiste alcun ruolo legittimato per la spiritualità nell arena pubblica. Molti stanno rendendosi conto che la visione disincantata del mondo dalla quale sono usciti una visione che non vede alcuna presenza del sacro in tutto il mondo ha autorizzato un atteggiamento irriverente verso la natura. Ciò invita a riconsiderare il senso e la presenza del sacro. Nel presente è necessaria una breccia che faccia entrare la presenza. Le brecce sono molto interessanti. Vedo molto del nostro lavoro nelle pratiche di attivismo sottile che creano spazi per qualcosa che apparirà e per un sapere che arriverà. 4

5 Ora siamo nel ruolo del grande sciamano e la guarigione collettiva dovrà avvenire sulla Terra. Siamo gli sciamani, il mondo è la tribù e possiamo ingaggiarci in queste pratiche che a livelli molto sottili aiutano a bilanciare di nuovo le cose. Questo è un movimento verso la pratica di gruppo e la visione collettiva ed è il punto chiave verso il riconoscimento: il riconoscimento praticato dal gruppo è esponenzialmente più potente della riunione di individui in quel gruppo. La missione del Progetto Gaiafield intende creare la fondazione intellettuale, spirituale, tecnologica e sociale per la crescita a lungo termine del campo di attivismo sottile che sta emergendo. Vogliamo creare uno spazio nel quale possano unirsi diversi gruppi. LONDRA: Leonidas Zoudros Il tragitto nella coscienza e il mondo del significato comportano l identificazione di modelli di pensiero, il guardare profondamente dentro essi per comprendere la relazione nascosta fra di loro e le cause che stanno dietro di essi; il concetto di identificare i modelli di relazione è quindi di grande importanza nel campo della scienza esatta fisica, chimica, biologia ecc. dove si ricercano i modelli in natura e il mondo intorno a noi per aiutarci a comprenderli e spiegarli. In quest ultimo caso, la matematica è usata per costruire modelli con simboli ed equazioni. L avvento dei super computer che possono effettuare miliardi di calcoli al secondo hanno visto tremendi sviluppi in questo campo per mezzo delle indagini di dinamiche complesse. Questo culminò nella cosiddetta sequenza Mandelbrot del Le sue immagini sono realizzate alimentando numeri complessi in una semplice equazione. Ogni volta che un numero viene alimentato nell equazione, conforme a una semplice regola, il risultato viene o dispensato o alimentato nell equazione e ripetuto. Ciascuno dei milioni di risultati dell equazione ripetuta viene trattata come un immagine coordinata e i punti luminosi vengono colorati secondo quanto rapidamente diverge la sequenza. Il risultato è questo: La sequenza Mandelbrot è simile ad ogni scala di magnificazione nell infinito Il termine che il loro scopritore, Benoit Mandelbrot, usò per descrivere queste equazioni fu frattale, dalla parola frazione. La geometria che ne è emersa è nota come geometria frattale. Descrivendolo molto semplicemente, un frattale è fondamentalmente una forma geometrica irregolare o frammentaria che può essere divisa in più parti, ciascuna delle quali è spesso una copia ridotta del tutto, una proprietà chiamata simile a se stessa. Entrando in un a risoluzione sempre più fine dell immagine di Mandelbrot, appaiono immagini del tutto, ad esso simili, sebbene non esatte. Seguendo l esempio della sequenza di Mandelbrot si è scoperto che certi tipi di equazioni producono risultati che, se immaginati visivamente, portano una misteriosa somiglianza con le forme trovate nella natura. Esso dimostra che l apparizione dei frattali nella natura è un fatto impressionante e indiscutibile. Questo, in e per se stesso serve come prima indicazione del loro valore come strumento di ricerca nell ambito di spirito e coscienza. Una fondamentale premessa spirituale data da Helena P. Blawasky è: La materia è spirito al suo stato più basso di vibrazione e lo spirito è materia nel suo stato più alto di vibrazione. Perciò lo spirito nel mondo che ci circonda si esprime nella forma, e così le scoperte fatte sulla geometria frattale come si applica alla materia, si applicano anche allo spirito. Perciò, se le forme materiali sono un aspetto fisico dello spirito, allora le proprietà e qualità del frattale inerente alla materia devono avere una controparte spirituale. I frattali costituiscono dunque un modello e possono perciò rivelare valide informazioni su ciò che si trova dietro la forma, come pure un modo in cui il modello si manifesta in una realtà tridimensionale. Essi sostengono la nozione che il mondo fenomenale intorno a noi, e tutte le forme che contiene, sono proprio questo: una impressione parziale tridimensionale di una realtà molto più inclusiva, che si estende entro dimensioni per noi non accessibili con i nostri sei sensi. Questo apre un modo completamente nuovo di guardare al mondo che ci circonda. Se questa magnifica figura bidimensionale sorge dall aver rilevato il comportamento di un numero infinito di punti che sgusciano da una dimensione alla prossima, cosa significa dunque questo in merito alla figura tridimensionale? Non è possibile che, mentre guardiamo al mondo che ci circonda, stiamo guardando oggetti che emergono nella nostra realtà mondana tridimensionale da qualche altra (più alta) realtà o interdimensionale? Negli ultimi cento anni e soprattutto nei tre ultimi decenni abbiamo visto l emergere di un numero notevole di teorie di scienziati altamente qualificati che, con metodi ed esperimenti sembrano convergere su un modello del nostro cosiddetto mondo fisico molto diverso dal rigido modello meccanicistico Newtoniano che prevalse per secoli. Una delle scoperte che ebbero le maggiori ripercussioni riguarda ciò che si conosce della meccanica dei quanti come lo stato vuoto. Ma questo non è affatto vuoto è un campo di energia infinita dal quale sgorgano onde elettromagnetiche, e appaiono improvvisamente particelle dentro e fuori dall esistenza. In questo campo le onde sono piuttosto come ondulazioni su uno stagno, solo che lo stagno in questo caso è un intero universo. 5

6 Una delle incalcolabili conseguenze da considerare in merito alla natura-onda di questo stato vuoto è il fatto che le onde codificano e portano informazioni. Qualsiasi incontro fra le onde risulta in modelli di interferenze che possono essere considerate un accumulazione costante di informazioni, con una capacità veramente infinita di immagazzinamento. Questo significa che, teoricamente, questo stato di vuoto è essenzialmente una matrice vuota sulla quale potrebbero essere scritti modelli coerenti, probabilmente registrazione di particelle e strutture di campo. Inoltre, a livello metafisico questo può indicare che qualsiasi cosa che sia avvenuta vi viene stampata per mezzo di questa interferenza di onda codificata. I riferimenti e le associazioni con il concetto dei modelli della teoria del campo-punto-zero sono evidenti e si pongono come basi per risolvere domande ostinatamente persistenti in numerose discipline. Per esempio, tentando di rispondere a domande fondamentali quali come possono le cellule umane sapere come formarsi in un neonato?, Rupert Sheldrake, biologo britannico, elaborò un ipotesi di causa formativa, rimanendo sul concetto di campi morfici. La sua teoria sostiene che le forme di cose viventi auto-organizzanti, dalle molecole alle società, alle galassie, siano formate da questi campi. Secondo Sheldrake, i campi morfici possiedono una risonanza che riverbera attraverso le generazioni con una memoria inerente, cumulativa di struttura e forma, così come di comportamento. Tutte le conquiste in termini di conoscenza sono poi passate, o disponibili ad ogni generazione successiva, o iterazione. Lungo le stesse linee, una teoria collettiva degli scienziati Pribram, Yasue, Hamerhoff e Hagan propone che i cervelli degli organismi viventi non siano un magazzino di informazioni, ma un meccanismo ricevente a tutti gli effetti, la memoria essendo un lontano cugino della percezione ordinaria. Il cervello recupera le vecchie informazioni nello stesso modo in cui elabora nuove informazioni per mezzo di una trasformazione olografica di modelli di interferenza di onde. Per poter recuperare informazioni da un campo elettromagnetico basato sulla trasformazione olografica, è necessario un buon ricevitore una sorta di antenna organica. Dunque, Non dovrebbe sorprendere se uno dei disegni più versatili per un antenna è la forma di frattale. Nella teoria di Pribram, Yasue, Hamerhoff e Hagan la controparte fisica dell antenna frattale nel corpo umano si trova nei neuroni del cervello, in ciò che chiamiamo microtubuli e membrane di dendriti, dendriti naturalmente frattali nella loro geometria. Il modellamento del frattale, in congiunzione alle ultime teorie del campo, sta quindi cominciando a sintetizzare un quadro dell universo molto più coerente e interconnesso di quanto si pensava, perlomeno secondo la scienza formale. Questa immagine si completa sempre di più aprendo l immaginazione al regno delle possibilità infinite, non 6 appena consideriamo un semplice fatto: per definizione questa interazione è un processo duplice. Per un essere vivente è impossibile essere presente senza influire sul suo ambiente, anche se soltanto con la sua semplice presenza. Niels Bohr, uno dei padri fondatori della fisica quantica, e Werner Heisenberg, notarono che un elettrone esiste come onda di probabilità, fino al momento in cui qualcuno lo osserva, allorché si blocca in uno stato particolare. Quando l operazione si arresta, esso torna nelle possibilità dell etere. Da questo e dal massiccio volume di informazioni raccolte da recenti esperimenti scientifici, come quelli condotti da Robert Jahn e Brenda Dunne a Princeton, la potenza degli effetti della coscienza umana e del pensiero sull ambiente è apparente. Jahn e Dunne notarono due fattori significativi. In primo luogo videro una precisa correlazione fra il livello e la qualità del legame tra due persone e la potenza del loro pensiero, con coppie in armonia che dimostrarono una potenzialità maggiore di sei volte a quella di una sola persona. Il secondo fattore ebbe a che fare con le frequenze del cervello dei soggetti umani al tempo dell esperimento, con l efficacia che aumentava quando il cervello agiva a frequenze normali associate alla meditazione. Ciò che probabilmente definisce un pensiero più di ogni altra cosa e lo distingue da altri processi mentali è un costrutto fatto di concetti. Per esempio, un bambino piccolo si imbatte molte volte sulla maniglia di una porta finché il suo modello la sua forma, la sua utilità, la sua operazione si identificano e il concetto di un pomo è radicato nella sua coscienza. Il potere di un concetto, un modello mentale per persistere in una realtà fisica si accumula con ogni interazione, ogni impressione di quel concetto. Un pensiero è dunque un assemblaggio di concetti esistenti, un modello mentale di una specifica frazione di realtà ciò cui ci si riferisce comunemente come formapensiero. Data la giusta condizione, molte forme-pensiero si materializzano. Tuttavia, il fatto che un pensiero raggiunga e sostenga una coerenza sufficiente affinché ciò possa accadere è soggetto a molti fattori. L enfasi sul lavoro di gruppo menzionato molte volte negli insegnamenti di Alice Bailey è un fattore definito, così come lo è il livello di coerenza e unità del gruppo entrambi ora sostenuti da scoperte scientifiche. Il livello di coerenza dell attuale costruzione del pensiero è un altro fattore cruciale, di nuovo un tema ricorrente negli insegnamenti, dove concentrazione e meditazione sono considerate di grande importanza. Affinché l energia possa continuare e conformarsi al pensiero in modo da crescere in modo significativo, il pensiero deve essere potente e coerente. La potenza è cumulativa, ed è anche una funzione di congruenza o allineamento. La coerenza è una funzione di chiarezza mentale e integrazione della personalità. Nello stesso modo in cui si impara una lingua o uno strumento musicale, partendo da singole parole o note per poi aggiungerne una seconda e poi una terza, incatenando e combinando ogni piccola parte addizionale di conoscenza con le parole o note già assimilate, nello stesso modo i concetti e perciò i pensieri sia a livello individuale che a livello di gruppo e collettivo, si espandono vicendevolmente, ciascuno aggiungendo maggior ampiezza e complessità, ma anche una consapevolezza dell insieme della conoscenza, strutturata in accordo con questa.

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

LA VITA è RAPPORTO OGNI COSA COMUNICA CON TUTTO IL RESTO

LA VITA è RAPPORTO OGNI COSA COMUNICA CON TUTTO IL RESTO LA VITA è RAPPORTO OGNI COSA COMUNICA CON TUTTO IL RESTO L Universo non è più quello di un tempo e non è ciò che sembra. La fondamentale unicità del mondo fenomenico è una delle più importanti rivelazioni

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW La filosofia del viaggio nel tempo di ROBERTA SPARROW Traduzione a cura di Paolo Xabaras Montalto In lingua originale lo trovate sul sito ufficiale del film: http://www.donniedarko.com o presso il sito:

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Spinoza e il Male. Saitta Francesco

Spinoza e il Male. Saitta Francesco Spinoza e il Male di Saitta Francesco La genealogia del male è sempre stato uno dei problemi più discussi nella storia della filosofia. Trovare le origini del male è sempre stato l oggetto principale di

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

2. La struttura formale del problema dell essere.

2. La struttura formale del problema dell essere. Indice Introduzione... 7 2. La struttura formale del problema dell essere.... 9 7. Il metodo fenomenologico della ricerca.... 14 7(c). Il concetto preliminare di fenomenologia... 16 8. Schema dell opera...

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

IL RAPPORTO CON GLI ALTRI

IL RAPPORTO CON GLI ALTRI IL RAPPORTO CON GLI ALTRI Cos è la vita?, è una domanda che molti si pongono. La vita è rapporto, amici miei. Possono essere date altre risposte, e tutte potrebbero essere valide, ma al di là di tutto,

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING Gianna Maria Agnelli Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Clinica del Lavoro "Luigi Devoto Fondazione IRCCS Ospedale

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

The Systems Thinker. DIALOGIC LEADERSHIP William N. Isaacs. Volume 10 Number 1Feb 1999

The Systems Thinker. DIALOGIC LEADERSHIP William N. Isaacs. Volume 10 Number 1Feb 1999 TheSystemsThinker Volume10Number1Feb1999 DIALOGIC LEADERSHIP WilliamN.Isaacs Trad.diJacopoNicelli ProofreadingdiLorenzoCampese 2012SocietyforOrganizationalLearning Quandol annoscorso,lasocietàmonsantoel

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Cos è il Rifugio, perché Prendere Rifugio?

Cos è il Rifugio, perché Prendere Rifugio? Cos è il Rifugio, perché Prendere Rifugio? Ajahn Sucitto Prendere Rifugio è la frase che esprime l assunzione di un impegno nei riguardi del sentiero del Risveglio, così come originariamente insegnato

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli La realtà non è come ci appare carlo rovelli 450 a.e.v. Anassimandro cielo terra Anassimandro ridisegna la struttura del mondo Modifica il quadro concettuale in termine del quali comprendiamo i fenomeni

Dettagli

Ho vivamente apprezzato la tua recente

Ho vivamente apprezzato la tua recente 35 Le illusioni e i desideri sono illuminazione Ho vivamente apprezzato la tua recente visita e la tua costante preoccupazione per le numerose persecuzioni che mi sono capitate. Poiché ho subìto queste

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli ESPERIENZE MATEMATICHE A PARTIRE DA TRE ANNI QUALI COMPETENZE? L avventura della matematica

Dettagli