Rassegna stampa 21/5/2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna stampa 21/5/2011"

Transcript

1 Rassegna stampa 21/5/2011 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE AUSL RAVENNA 21/05/2011 QN - Il Resto del Carlino - Cesena Simulavano incidenti, banda sgominata 21/05/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pizza express contro auto, un ferito 21/05/2011 La Voce di Romagna - Sport Sul filo dei sentimenti e delle emozioni in ricordo di Vittorio 21/05/2011 La Voce di Romagna - Rimini Convegno medico sulle neoplasia 21/05/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Baccarini tra i 150 personaggi dell'unità d'italia 21/05/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Simulazione di soccorso a Persolino 21/05/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Sondaggi anche per ex caserma ed ospedale 21/05/2011 La Voce di Romagna - Ravenna A pagina 13 RAVENNA - I... 21/05/2011 La Voce di Romagna - Forli Occhio ai cartelli al San Giorgio SANITÀ NAZIONALE 21/05/2011 Corriere della Sera - ROMA Tumore al polmone: a giugno scatta la prevenzione 21/05/2011 Corriere della Sera - MILANO «Io, medico di San Siro Curo la città di calciatori e tifosi» 21/05/2011 Corriere della Sera - MILANO Policlinico, via i cellulari a 200 medici 21/05/2011 Il Sole 24 Ore Per i governatori rischio superticket

3 21/05/2011 La Repubblica - Palermo In città il gotha mondiale della medicina una "fiera della salute" lunga tre giorni 21/05/2011 La Repubblica - Genova Sanità, il nuovo modello ligure primari tagliati e meno sprechi 21/05/2011 La Repubblica - Roma Umberto I, ancora tagli nei servizi a rischio 540 malati di fibrosi cistica 21/05/2011 La Repubblica - Bologna Ant, sempre più aiuti ai malati sempre meno contributi per farlo 21/05/2011 La Repubblica - Bari Sanità, non ci sarà ricorso Fiore: "Vogliamo il dialogo" 21/05/2011 Il Messaggero - Nazionale Ex campione paraplegico in piedi grazie a Superman 21/05/2011 Avvenire - Milano Sanità, 2 milioni per 40 nuovi contratti per specializzandi nelle università lombarde 21/05/2011 Avvenire - Nazionale «Noi, medici, tra le urgenze» 21/05/2011 Il Secolo XIX «Il San Martino è in agonia, la Regione lo salvi» 20/05/2011 Il Mondo Umani che non sbaglino 21/05/2011 Io Donna Oro contro l'aids

4 AUSL RAVENNA 9 articoli

5 21/05/2011 QN - Il Resto del Carlino - Cesena Pag. 17 (diffusione:165207, tiratura:206221) IL SISTEMA NIGERIANI AVEVANO AGITO ANCHE A FORLÌ Simulavano incidenti, banda sgominata Oltre 10 milioni di euro raccolti grazie agli indennizzi UNA truffa da 10 milioni di euro ai danni delle assicurazioni. L'ha architettata un'organizzazione composta da nigeriani attraverso incidenti causati volontariamente per ottenere risarcimenti per danni fisici. L'operazione, condotta dalle squadre mobili di Treviso, Venezia, Padova, Rovigo, Bologna e Pesaro-Urbino, ha portato a 24 arresti in tre regioni diverse. Secondo gli investigatori il sistema messo in piedi dagli arrestati è stato esportato anche nella nostra Provincia (così come in quelle di Ravenna, Rimini, Bologna). L'indagine, iniziata tre anni fa, ha preso in esame incidenti stradali nel periodo nei quali sono coinvolti gli indagati, ed è stato accertato che sono vittime quasi la totalità delle assicurazioni e l'ammontare degli indennizzi è di oltre 10 milioni di euro. L'organizzazione faceva base tra il veneziano e il trevigiano ed erano cinque le menti a studiare le strategie per simulare gli incidenti, garantendo di essere sempre da parte della ragione, facendo così ricadere la responsabilità su altri. Vittime erano soprattutto donne sole in auto o anziani sopraffatti dai nigeriani che usavano, tra l'altro, frenare di colpo, provocando così un tamponamento voluto. In ospedale poi non andava un solo immigrato, ma spesso tre o quattro, tutti a lamentarsi del danno fisico subito. AUSL RAVENNA 5

6 21/05/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pag. 4 Pizza express contro auto, un ferito Travolto a Punta Marina un ragazzo che lavorava per le consegne a domicilio RAVENNA. E' in gravi condizioni, ma per fortuna non in pericolo di vita, il ventenne "portapizza" a domicilio rimasto ferito ieri sera in uno spettacolare incidente stradale avvenuto a Punta Marina in viale dei Navigatori, proprio di fronte al Bar Centrale. Il suo scooter dopo l'impatto con un'auto è poi finito sul tettuccio della vettura. Una scena a dir poco unica, immortalata dal nostro fotografo e sulla cui dinamica esatta stanno cercando di far luce i carabinieri giunti sul posto per eseguire i rilievi di legge, insieme a una pattuglia della polizia che ha invece gestito la viabilità in zona, dovendo chiudere una delle due corsie del viale. Stando a una prima ricostruzione, sembra che il giovane scooterista fosse impegnato in una consegna per una pizzeria della zona a bordo di uno Scarabeo giallo. Per cause ancora in corso di accertamento si è scontrato, all'altezza di via della Medusa, con la Peugeot 308 guidata da una donna che, provenendo da Ravenna, stava invece per svoltare a sinistra per entrare dentro una proprietà privata. Inevitabile lo scontro con il motociclo che si è letteralmente impennato finendo chissà come sul tettuccio della vettura. Sono subito scattati i soccorsi e a Punta Marina, oltre all'ambulanza del 118, è stato fatto atterrare anche l'elicottero ripartito poi per Ravenna senza trasportati. Il giovane scooterista è infatti apparso cosciente ed è stato condotto in ospedale per ulteriori accertamenti a causa di un forte trauma cranico e di lesioni alle gambe. Saranno poi consegnate le borse di studio a tre studenti degli Istituti tecnici per geometri della provincia e i premi di formazione agli allievi che hanno portato a termine i corsi istituzionali nell'anno formativo 2010/2011. Infine alle 11, Ivano Marescotti interpreterà un recital dedicato al ruolo della scuola dal dopoguerra ad oggi. La Scuola edile della provincia di Ravenna fu fondata, dopo al firma del primo contratto nazionale di lavoro per il settore delle costruzioni, come strumento permanente e qualificato di formazione al servizio dei lavoratori e delle imprese. Attualmente è gestita da tutte le organizzazioni sindacali e imprenditoriali della provincia, unitarietà che ha consentito all'i sti tu to ravennate di divenire un punto d'ec cel le nza tra le realtà formative del settore. Il settimo decennio di vita della scuola si è aperto sotto il segno della grave crisi economica che ha causato la perdita di molti posti di lavoro anche nel territorio locale: per questo l'istituto è ora chiamato ad un impegno innovativo sul terreno della riconversione professionale. «Una sfida - ha commentato il presidente Sergio Mazzotti - che affrontiamo con determinazione, consapevoli che la cultura tecnica e della sicurezza che insegniamo, sono i presupposti per garantire al sistema ravennate delle costruzioni un futuro all'altezza della sua straordinaria tradizione». Ivano Marescotti Lo scooter finito sul tettuccio della Peugeot (foto Fiorentini) AUSL RAVENNA 6

7 21/05/2011 La Voce di Romagna - Sport Pag. 4 (diffusione:30000) Sul filo dei sentimenti e delle emozioni in ricordo di Vittorio RAVENNA - I veterani del Bologna, la selezione di Noi Giallorossi, ma soprattutto gli Amici di Vittorio Mero. Grande calcio nostalgico e benefico, questo pomeriggio, al 'Benelli', a partire dalle ore 17, ma anche calcio sulle corde dei sentimenti e delle emozioni, visto che si giocherà, si canterà sugli spalti, ci si ritroverà in nome e nella memoria di Vittorio Mero, grande difensore e splendido ragazzo scomparso il 23 gennaio Torna il "Memorial Mero" e torna con una nuova veste, sulle ceneri della manifestazione precedente, andata in scena per tre anni - "un tempo c'erano squadre titolate e giocatori di alto grado; adesso siamo alla base, ci sono persone che il calcio lo amano, lo sentono dentro, c'è un'espressione più genuina, un entusiasmo semplice", evidenzia il presidente di Noi Giallorossi, Giorgio Bartolini - ma con la formula immutata, ovvero il triangolare con partite da un tempo unico (e minutaggio più ridotto), e con l'identica finalità benefica. L'intero incasso verrà, infatti, devoluto all'unità di Pediatria dell'ospedale di Ravenna. Per i tifosi del Ravenna, vecchi e giovani, è l'occasione per vedere sul campo diverse generazioni di giocatori che hanno fatto la storia del club, sia tra coloro che innervano la selezione di Noi Giallorossi, allenata da Gilberto Alvoni, sia tra coloro che, riuniti sotto l'insegna di Amici di Vittorio, formazione allenata da Roberto Landi, torneranno apposta a Ravenna per ricordare l'amico e il compagno: da Bertarelli a D'Aloisio, da Mengucci a Zauli, da Centofanti a Sotgia, oltre a quelli che hanno scelto Ravenna come posto in cui vivere: da Buonocore a Gadda, da Pregnolato a Marrocco. "Sono molto felice di questa iniziativa - dice Monica Mero, moglie di Vittorio e presidente dell'omonima associazione che organizza l'evento - perchè si va a ricreare un gruppo di persone e di atleti che hanno rappresentato grandi momenti della vita di Vittorio. E sono contenta soprattutto che siamo riusciti a riproporre questa torneo dopo alcuni anni di assenza: avrà un'impronta più amichevole e meno formale". Massimo Montanari AUSL RAVENNA 7

8 21/05/2011 La Voce di Romagna - Rimini Pag. 23 (diffusione:30000) Convegno medico sulle neoplasia CATTOLICA - "Neoplasie del pancreas e delle vie biliari" è il tema del convegno che si svolgerà oggi, sabato 21 maggio, a Cattolica presso il Teatro Snaporaz dalle 8.45 fino alle 13. Il convegno è organizzato dal servizio di Oncologia del Cervesi, diretto dal dottor Enzo Pasquini, con la collaborazione dell'istituto Oncologico Romagnolo (Ior), dell'istituto di ricerca e cura a carattere scientifico Irst con il patrocinio dell'aiom (Associazione Italiana di Oncologia Medica). AUSL RAVENNA 8

9 21/05/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 27 (diffusione:30000) Baccarini tra i 150 personaggi dell'unità d'italia Defibrillatori nelle piazze e nelle vie del centro per qualsiasi emergenza Russi è la prima città a prova di coccolone Uno dei nuovi defibrillatori trova casa vicino alla Bcc RUSSI - Si è inaugurato domenica scorsa a Russi il primo dei nuovi defibrillatori che vanno ad arricchire la dotazione già presente sul territorio comunale. Il progetto "Defibrillazione precoce" è stato promosso e divulgato in numerose occasioni dall'amministrazione comunale, supportata in questo impegno dal Lions Club e dalla Pubblica assistenza, oltre che da cittadini e imprenditori. Il progetto ha l'obiettivo di tutelare la salute dei cittadini quanto più possibile rendendo il tessuto territoriale più attrezzato a soccorrere in breve tempo le persone colpite da problemi cardiaci. Con i contributi dei tanti sostenitori del progetto è stato possibile acquistare 5 nuovi defibrillatori (di cui uno collocato sul mezzo della Pubblica assistenza), dei cartelli segnaletici posti in prossimità dello strumento, delle cassette allarmate per l'installazione, e la formazione di oltre 100 volontari in grado di affrontare un'emergenza cardiologia. Il nuovo defibrillatore, acquistato grazie al contributo dell'imprenditore Franco Ferruzzi, è stato posto sotto il portico della Bcc in Corso Farini a Russi. In settimana verranno collocati anche gli altri: a Godo presso la Bcc (donato dall'azienda Erocompany), a San Pancrazio presso il Centro Civico/Medico (donato da Consar Ravenna), a Russi presso il Palazzetto dello sport (donato dall'azienda Raccagni Escavazioni di Fossolo). I defibrillatori sono tutti opportunamente segnalati da cartelli sulla strada e a fianco dello strumento. AUSL RAVENNA 9

10 21/05/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 24 (diffusione:30000) Simulazione di soccorso a Persolino FAENZA - Giornata d'apertura di "Un sabato e una domenica sul colle di Persolino", manifestazione organizzata dall'istituto per l'agricoltura e l'ambiente. Alle è in programma una visita guidata al roseto e alle 16 si potrà assistere alla simulazione delle operazioni di soccorso in caso di incidente sul lavoro. Interverranno i vigili del fuoco di Faenza, personale dell'ausl, il comitato locale della Croce Rossa e volontari dell'associazione Faenza per Te. La giornata si chiuderà alle con la degustazione guidata ai vini della cantina didattica dell'istituto Agrario di Persolino. AUSL RAVENNA 10

11 21/05/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 13 (diffusione:30000) Sondaggi anche per ex caserma ed ospedale RAVENNA - Oltre a suggerire di proseguire nell'esame delle possibilità di intervento nel sito di via Renato Serra, il gruppo di studio comunale ritiene opportuno proseguire la discussione e l'approfondimento sul sito di piazza Baracca. Inoltre, i tecnici incaricati di stabilire una scala delle priorità di intervento, valutano opportuno esaminare le potenzialità dell'area dell'ex caserma Dante Alighieri di via Bixio e di eventuali parcheggi su aree private. Da ultimo, il gruppo di studio suggerisce all'amministrazione Matteucci di prendere in considerazione la fattibilità tecnico-economica di un eventuale intervento sull'attuale parcheggio dell' Ospedale civile. Non è escluso, infatti, che il parcheggio di viale Randi possa venire ampliato sfruttando una soluzione interrata. AUSL RAVENNA 11

12 21/05/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 1 (diffusione:30000) A pagina 13 RAVENNA - I... A pagina 13 RAVENNA - I parcheggi. Dopo le buche nell'asfalto, l'altra pungente spina nel fianco dell'amministrazione Matteucci che fu e che verrà. Ma se per le strade groviera il riconfermato sindaco sembra quasi allargare le braccia, come a dire che in tale ristrettezza di risorse altro non resta che affidarsi a 'san bitume' protettore di automobilisti e centauri, per quanto riguarda la cronica mancanza di posti auto vista centro - che ogni giorno avvelena e stressa l'animo dei conducenti - Palazzo Merlato pare davvero intenzionato a cercar l'antidoto. Il Comune, in effetti, le aree dove costruire i posteggi le avrebbe pure individuate, resta però da valutare la fattibilità degli interventi e soprattutto restano da trovare i privati interessati a realizzare e gestire le strutture. Per approfondire ed esaminare questi aspetti si è formato un apposito gruppo di lavoro. Il gruppo di saggi incaricato dal Comune ha analizzato i siti di via Renato Serra (ex falegnameria); piazza Baracca, piazzale Natalina Vacchi e il parcheggio in prossimità della Casa di Cura " San Francesco". AUSL RAVENNA 12

13 21/05/2011 La Voce di Romagna - Forli Pag. 29 (diffusione:30000) Chiuso l'ingresso principale dell' ospedale Occhio ai cartelli al San Giorgio CERVIA - L'ingresso principale dell'ospedale San Giorgio resterà chiuso per due settimane, a partire da oggi fino al 6 giugno, causa lavori edilizi inderogabili. Il lavoro di ristrutturazione coinvolgerà la portineria, le scale di accesso al primo piano e il primo locale adiacente alle scale. La riscuotitrice automatica e la segreteriaaccettazione del servizio radiologico saranno normalmente funzionanti. L'Ausl di Ravenna, pur comprendendo i disagi a cui sarà sottoposta l'utenza, ha predisposto l'obbligo di utilizzare l'accesso del Punto di Primo Intervento per accedere all'ospedale. "Essendo questo percorso alternativo, in parte occupato dall'unità mobile di risonanza magnetica - si legge nella nota stampa dell'ausl di Ravenna - si chiede ai colleghi dell'ufficio tecnico di garantire la sicura fruibilità dell'accesso". AUSL RAVENNA 13

14 SANITÀ NAZIONALE 15 articoli

15 21/05/2011 Corriere della Sera - Roma Pag. 5 (diffusione:619980, tiratura:779916) Campus Biomedico Tumore al polmone: a giugno scatta la prevenzione F. D. F. Durerà per tutto il mese di giugno la campagna «Un respiro per la vita» per prevenire il tumore al polmone. L'iniziativa, rivolta soprattutto a fumatori e ex fumatori, è stata promossa dal Policlinico universitario Campus Bio-Medico che offre l'opportunità di effettuare gratuitamente un esame di controllo dell'apparato respiratorio mediante «Tomografia computerizzata spirale a basso dosaggio». Questa metodica permette di individuare formazioni neoplastiche nei primi stadi di sviluppo e permette quindi terapie precoci. L'esame non è invasivo, è assolutamente indolore e dura appena 6 secondi. È possibile prenotarlo chiamando il numero dedicato , ma l'accertamento è riservato a cittadini di età superiore ai 55 anni. L'esito verrà comunicato il giorno stesso, nel corso di una visita specialistica gratuita. «Il tumore ai polmoni causa il più elevato numero di decessi, sia tra gli uomini che tra le donne - spiega il professor Pierfilippo Crucitti, specialista in Chirurgia generale e toracica al Policlinico Universitario Campus Biomedico - ma se viene diagnosticato in fase precoce, si può guarire. Oggi c'è un esame indolore, non invasivo, in grado di diagnosticare tumori polmonari in fase molto precoce». Con la campagna «Un respiro per la vita» il Campus Bio-Medico «offre gratuitamente questo esame che normalmente non è coperto dal Servizio Sanitario Nazionale - ricorda il professor Crucitti - ma studi internazionali hanno dimostrato l'efficacia della Tac spirale a basso dosaggio nell'individuazione di noduli non visibili ad altri strumenti diagnostici». Il fumo di tabacco è il più grave fattore di rischio per il carcinoma polmonare e ogni anno in Italia si registrano tra i 35mila e il 40mila nuovi casi. RIPRODUZIONE RISERVATA SANITÀ NAZIONALE 15

16 21/05/2011 Corriere della Sera - Milano Pag. 5 (diffusione:619980, tiratura:779916) La storia Dal trauma cranico dell'ex interista Adriano all'infortunio del rossonero Legrottaglie «Io, medico di San Siro Curo la città di calciatori e tifosi» Furio Zucco, responsabile degli interventi sanitari Arianna Ravelli Una città da curare. Di 80 mila persone. Una volta alla settimana, spesso due. Per 5-6 ore. Una città particolare, fatta di calciatori famosi che rischiano traumi, cinquantenni sugli spalti che rischiano infarti, ragazzi che rischiano qualsiasi cosa (anche di cadere giù dal secondo anello, come è successo). Fare il medico (responsabile) di San Siro è un mestiere pericoloso, Furio Zucco lo fa da sei anni. Ci sono 160 persone a vegliare sulla cittadella di San Siro (arrivano due ore e mezza prima della partita e se ne vanno un'ora dopo), 32 pattuglie di quattro soccorritori in giro per gli spalti, poi 9 medici (di cui 5 anestesisti/rianimatori) e 12 infermieri esperti in emergenza/urgenza. Sono distribuiti in nove punti di primo intervento sanitario (con infermerie attrezzate di defibrillatori), un centro mobile di rianimazione e 4 ambulanze, tutti in collegamento radio. In campo, un'équipe di rianimazione, composta da un medico (Zucco) e un infermiere. «Il concetto è simile a quello degli altri interventi di soccorso d'emergenza. Interviene il medico più vicino - spiega il dottor Zucco, che è il direttore del dipartimento d'emergenza dell'ospedale Salvini di Garbagnate, nel cui territorio rientra San Siro -. Negli anni abbiamo cambiato un po' la filosofia: prima si cercava di trasferire il paziente il prima possibile in ospedale, adesso cerchiamo di trattarlo sul posto al meglio». Il dottore in genere sta a bordo campo, tra le panchine. Un punto d'osservazione che molti gli invidierebbero, a contatto con i vari Mourinho e Leonardo (citati non a caso: il dottore è interista, ma rigorosamente super partes sul lavoro), e che, negli anni, è arrivato a conoscere piuttosto bene. «Li incontri nel tunnel, o in occasioni di tensione, è normale si instaurino certi rapporti» spiega. Un po' meno invidiabile la sua situazione quando è chiamato a correre in campo. È successo il 21 dicembre La partita era Inter-Empoli, Adriano salta di testa e si scontra con Andrea Raggi: «Il brasiliano subì un trauma cranico pesantissimo, non ha respirato per 25 secondi, l'abbiamo dovuto ventilare in campo. Senza dubbio, l'intervento più difficile. Quest'anno ricordo il caso di Legrottaglie, un traumatismo cervicale». Per il resto, capita un pò di tutto a San Siro. Colpi di calore, di freddo, il ragazzo della Banda Bagaj precipitato sopra un signore di sotto «e che è stato intubato sugli spalti», 1-2 casi di infarto all'anno. «Per gli infarti è stato approntato un sistema di tele-medicina - continua Zucco -: l'elettrocardiogramma viene subito trasmesso alla centrale operativa e al primo centro cardiologico disponibile. Quando il paziente arriva, in ospedale hanno già studiato il caso. I trasferimenti avvengono in 65 minuti massimo». In tutto, Zucco può dire con un certo orgoglio che dal '90 (quando i Mondiali hanno contribuito a migliorare gli standard d'assistenza, almeno a San Siro) «abbiamo salvato da morte sicura 22 persone». Due squadre di calcio. RIPRODUZIONE RISERVATA Foto: Il campione Foto: L'infortunio dell'interista Adriano nel Sotto Luca Volpini, caduto dagli spalti di San Siro nel 2002 Foto: In campo Furio Zucco SANITÀ NAZIONALE 16

17 21/05/2011 Corriere della Sera - Milano Pag. 1 (diffusione:619980, tiratura:779916) Tolti a chi non deve garantire la reperibilità: risparmio da 50 mila euro Policlinico, via i cellulari a 200 medici SIMONA RAVIZZA E ora in nome del risparmio arriva anche la stretta sui cellulari dei medici. In 200 all'ospedale Policlinico rinunciano al telefonino aziendale dal 1 giugno. Lo fanno in seguito a un input dei vertici di via Francesco Sforza alle prese con i rinnovi contrattuali con le aziende di telefonia. D'ora in avanti il telefonino lo terranno solo i 400 medici che devono garantire una reperibilità pronta e costante. Gli altri gli diranno addio. Uno su tre. Spiegano dal Policlinico: «È quanto prevede, tra l'altro, la manovra finanziaria del 24 dicembre 2007». Saranno risparmiati almeno 50 mila euro: finora, infatti, la spesa è stata di 205 mila euro ogni due anni (traffico telefonico escluso). La decisione è frutto di un accordo tra i vertici del Policlinico e i sindacati. Nessuna protesta, ma una consapevolezza: l'epoca dell'austerity in sanità costringe tutti a tirare la cinghia. Gli sprechi devono scomparire. Lo sanno bene i supermanager degli ospedali che dall'inizio dell'anno hanno dovuto ridurre pranzi e cene per le pubbliche relazioni, utilizzare i cellulari solo per lavoro e spostarsi su auto blu con cilindrate inferiori ai Ma non ci sono solo telefonini e spese di rappresentanza. La mannaia della Finanziaria si è abbattuta anche sui lavoratori a tempo determinato o con contratti atipici ridotti del 50% (tranne quelli strettamente indispensabili all'attività sanitaria e a quella dell'emergenza-urgenza) e sui corsi di formazione dimezzati. Stesso discorso per le consulenze tagliate dell'80% e per le missioni ridimensionate del 50%. Tutta colpa della crisi. RIPRODUZIONE RISERVATA SANITÀ NAZIONALE 17

18 21/05/2011 Il Sole 24 Ore Pag. 13 (diffusione:334076, tiratura:405061) Sanità. A fine maggio scade la copertura garantita dallo Stato per evitare il balzello da 487 milioni Per i governatori rischio superticket SPESA FARMACEUTICA Regioni pronte ad andare all'attacco nel nuovo round per il «patto sulla salute» in calendario la prossima settimana Roberto Turno ROMA Ancora dieci giorni e dal 1 giugno per i governatori tornerà a materializzarsi un fantasma che da cinque mesi pensavano di aver scacciato dai loro pensieri: a fine maggio scade infatti la copertura, garantita dallo Stato, della mancata rinascita del superticket sanitario sulla specialistica. E se non ci sarà alcun ristoro dallo Stato, come finora il Governo non ha fatto, le Regioni dovranno fare da sé. Una partita che vale 487 milioni per i sette mesi che restano del 2011 (e quasi 900 nel 2012) e che i governatori dovranno altrimenti risolvere: con l'applicazione, appunto, del superticket da 10 euro, o con una sventagliata di mini ticket locali. Oppure dar fondo, se le hanno, alle proprie risorse per evitare altri balzelli a carico degli assistiti. Solito, immancabile rebus dei conti regionali, la spesa sanitaria si conferma l'incubo numero uno per i bilanci dei governatori. Che in vista della manovra di giugno temono altri tagli e si preparano a un nuovo confronto tutto in salita col Governo. Tanto più che su tutte le partite aperte col Governo, e non solo con Tremonti, si addensano nuvole poco rassicuranti: da una parte è sempre in sospeso il nodo del trasporto pubblico locale su cui cresce il pressing locale, mentre sul federalismo fiscale e su altre riforme in corso - come la creazione della «Conferenza della repubblica» al posto delle attuali Conferenze Stato-regioni e Unificata - continua a crescere la tensione. Un capitolo specifico della spesa sanitaria su cui le Regioni sono pronte ad andare all'attacco, è la spesa farmaceutica. Il tavolo previsto dal «patto per la salute» dovrebbe ripartire la prossima settimana. E i governatori sono pronti a fare muro. Con tre o quattro specifici punti all'ordine del giorno: i costi dei farmaci ospedalieri, la partita del prezzo di rimborso dei generici, i medicinali biosimilari, la convenzione con le farmacie sulla quale le Regioni vogliono cancellare l'attuale rimborso in percentuale sul costo del farmaco, sostituendolo con una «remunerazione sul servizio». Sulla farmaceutica ospedaliera, intanto, le Regioni stimano per il 2011 un disavanzo - tutto a loro carico - di 2,6 miliardi. Il «tetto» di spesa sarebbe a fine anno più del doppio di quello a budget: il 5,1 anziché il 2,4% dell'intera spesa sanitaria. Lo sfondamento è considerato «non una eventualità o una condizione imprevista, ma una condizione che si verifica in maniera sistematica tutti gli anni e in tutte le Regioni» che per di più avviene, si sostiene in un documento, «in totale assenza di concorrenza» che ora le Regioni vorrebbero spezzare con interventi sicuramente poco graditi alle industrie. Come poco apprezzata dal settore produttivo, ma benedetta dall'antitrust, è la posizione dei governatori sui farmaci biosimilari e contro il Ddl del Senato che prevede un lotto unico a gara tra questi prodotti e i loro originatori. Una guerra del tutto simile a quella già avvenuta, e tuttora in corso sui generici col nuovo prezzo di rimborso. Capitolo, questo, che le Regioni vorrebbero riaprire: ad oggi calcolano che il mancato adeguamento delle imprese ai nuovi prezzi fa ricadere sui cittadini almeno 120 milioni dei 600 di risparmio per le casse dello Stato. A meno che in tutta Italia non si segua la strada della Toscana. RIPRODUZIONE RISERVATA SANITÀ NAZIONALE 18

19 21/05/2011 La Repubblica - Palermo Pag. 4 (diffusione:556325, tiratura:710716) CRONACA In città il gotha mondiale della medicina una "fiera della salute" lunga tre giorni Russo e Lombardo: "Il ministro Fazio? Un poveretto" Martedì al Politeama si apre il Forum del Mediterraneo che ospiterà medici e aziende sanitarie GIUSI SPICA PIAZZA Politeama si prepara ad ospitare il gotha della sanità internazionale: si inaugura martedì il Forum del Mediterraneo, una vera e propria fiera della salute alla quale interverranno scienziati, manager e governatori da tutta Europa. Un evento sul quale il governo regionale e l'assessorato alla Salute puntano per rilanciare l'immagine della sanità siciliana, da giorni sotto il fuoco incrociato degli avversari politici e del ministro Ferruccio Fazio in persona, che ha bocciato la Sicilia su spesa farmaceutica, assistenza domiciliare agli anziani ed eccessivo tasso di ospedalizzazione. «Il ministro Fazio? Un poveretto», ha replicato ieri l'assessore Massimo Russo. Spalleggiato dal governatore Raffaele Lombardo: «Figura penosa: è stato costretto alla marcia indietro». E annunciano l'invio a Roma di un libro bianco coi «veri numeri» della riforma. A scatenare la polemica era stata la risposta di Fazio durante il question time voluto dai parlamentari siciliani del Pdl, in cui ha definito «critica» la situazione sui livelli essenziali di assistenza e bocciato la scelta della Regione di destinare almeno 500 milioni di euro ad altre spese, riducendo la partecipazione al fondo sanitario. «Evidentemente - incalza Lombardo - è stato chiamato all'ordine da sponsor siciliani. Cosa è cambiato rispetto a 15 giorni fa quando tutto in Sicilia andava benee la sanità aveva fatto passi da gigante?». Russo si spinge a citare il detto latino "non agit, sed agitur" (non agisce ma è indotto ad agire). «Non ci abbassiamo a queste polemiche - dice - ma rispondiamo con dati e numeri». Da Roma arriva la reazione piccata della senatrice Pdl Simona Vicari: «Le volgari insinuazioni di Russo nei confronti del ministroe lo scarso vocabolario rivelano il suo inesistente senso dello Stato e delle istituzioni. Che la sanità siciliana sia ultima in classifica, tranne qualche eccellenza, è sotto gli occhi di tutti». Mentre incalza la polemica, piazza Politeama si prepara a ospitare da martedì a giovedì il Forum del Mediterraneo. Gli operai sono al lavoro per allestire gli stand che ospiteranno aziende ospedaliere e sanitarie di tutta Italia. Un grande spazio dove sarà possibile raccontare eccellenze e attività. Saranno presenti rappresentanti della medicina mondiale, delle più importanti società scientifiche e dei governi del Mediterraneo. L'iniziativa, promossa dall'assessorato alla Salute della Regione e dalla fondazione Sicurezza in sanità, prevede incontri, spazi per le migliori esperienze in tema di promozione della salute e confronti tra i modelli delle regioni. Tra i nomi di peso, Charles De Lisi, preside dell'università di Boston, Napoleone Ferrara, in collegamento dagli Usa, e Francis Delmonico, direttore della società mondiale dei trapianti. PER SAPERNE DI PIÙ Foto: Massimo Russo Foto: Gli stand del Forum in piazza Politeama SANITÀ NAZIONALE 19

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Rassegna del 15/04/2015

Rassegna del 15/04/2015 Rassegna del 15/04/2015 SANITA' REGIONALE 15/04/15 Gazzetta del Sud 17 Lavori in corso nel centrodestra - «Un ponte tra chi non dialoga più» Costa Luana 1 15/04/15 Gazzetta del Sud 17 Le nomine fatte dai

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

La disassuefazione dal fumo

La disassuefazione dal fumo Piano regionale del Veneto per la prevenzione delle malattie legate al fumo La disassuefazione dal fumo Obiettivi Nei paesi industrializzati occidentali gli interventi che riducono i danni da fumo sono

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C.

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C. Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI T.A.C o meglio T.C. Gentili Pazienti in modo molto semplice vogliamo fornirvi alcune informazioni utili per

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli