C A R T A D E I S E R V I Z IP E R C O R S O N A S C I T A

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "C A R T A D E I S E R V I Z IP E R C O R S O N A S C I T A"

Transcript

1 C A R T A D E I S E R V I Z IP E R C O R S O N A S C I T A

2 Indice Prefazione pag. 02 Presentazione Percorso Nascita pag. 03 ASL Sondrio Presenza sul territorio pag. 04 ASL Sondrio Informazioni generali pag. 05 ASL Sondrio servizi offerti (preconcezionale) pag. 06 ASL Sondrio servizi offerti (in gravidanza) pag. 06 ASL Sondrio servizi offerti (in gravidanza) pag. 07 ASL Sondrio servizi per la madre e il bambino (post nascita) pag. 08 ASL Sondrio servizi per i genitori dei bambini da 0 a 1 anno (post nascita) pag. 10 ASL Sondrio dati di attività consultorio familiare anno 2013 pag. 11 Pediatri di Famiglia della Provincia di Sondrio pag. 12 Attività dei Pediatri di Famiglia della Provincia di Sondrio pag. 13 Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna pag. 14 AOVV presenza sul territorio Punti Nascita pag. 15 AOVV presenza sul territorio Ambulatori Ostetrici pag. 16 AOVV Punto Nascita di Chiavenna pag. 17 AOVV Punto Nascita di Chiavenna (Gravidanza) pag. 18 AOVV Punto Nascita di Chiavenna (Travaglio e Parto) pag. 21 AOVV Punto Nascita di Chiavenna (Dopo Parto) pag. 22 AOVV Punto Nascita di Sondrio pag. 24 AOVV Punto Nascita di Sondrio (Preconcezionale) pag. 25 AOVV Punto Nascita di Sondrio (Gravidanza) pag. 25 AOVV Punto Nascita di Sondrio (Travaglio e Parto) pag. 28 AOVV Punto Nascita di Sondrio (Dopo Parto) pag. 29 AOVV Punto Nascita di Sondalo pag. 31 AOVV Punto Nascita di Sondalo (Gravidanza) pag. 32 AOVV Punto Nascita di Sondalo (Travaglio e Parto) pag. 35 AOVV Punto Nascita di Sondalo (Dopo Parto) pag. 36 AOVV Dati attività anno 2014 pag. 38 Numeri Utili pag. 39 1

3 Bormio Tirano Sondrio Morbegno Chiavenna L ASL di Sondrio, in collaborazione con l Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna e i Pediatri di Famiglia, ha redatto la prima Carta del Percorso Nascita per mettere a disposizione informazioni utili sull offerta territoriale ed aiutare a vivere in maniera più serena l attesa e la nascita di un figlio. La Carta è strutturata secondo argomenti ritenuti di principale interesse e per punto di erogazione, con l obiettivo di fornire una mappa utile ad accompagnare le donne e le loro famiglie nelle varie fasi del percorso: dal periodo preconcezionale al momento del parto. La Carta, che sarà costantemente aggiornata, rappresenta uno strumento utile nell ottica di una sempre maggiore integrazione tra ospedale e territorio e, nello stesso tempo, anche un momento di dialogo con i cittadini offrendo loro la possibilità di esprimere un giudizio che consenta di migliorare la rete dei servizi. Sondalo Sondrio Chiavenna Per suggerimenti e contatti: Medici di Medicina Generale e Pediatri di Famiglia della provincia di Sondrio 2

4 Presentazione Percorso Nascita Le indicazioni contenute nella normativa nazionale e regionale sul Percorso Nascita ci guidano e orientano verso una cultura dell integrazione dei Servizi a tutela della salute della donna/famiglia. L obiettivo è quello di mettere in rete e razionalizzare i Servizi offerti al fine di promuovere il miglioramento della qualità e dell efficacia degli interventi a sostegno della salute di mamma e bambino. Elementi cardine sono: il rispetto della fisiologia con elevati livelli di sicurezza in tutte le tappe del percorso nascita (gravidanza, parto, puerperio e postnascita) e il sostegno dell allattamento al seno e della genitorialità. Sul territorio l ASL ha il compito di promuovere e attivare il percorso di rete per far sì che i Servizi, con le rispettive competenze, assicurino qualità degli interventi e continuità assistenziale (nota *). L ASL di Sondrio ha promosso in tal senso, dal 2006, un progetto volto al miglioramento dell assistenza e al sostegno ai genitori nelle scelte per l alimentazione e la cura dei propri bambini. A questo scopo è stato adottato il documento Politiche di protezione, promozione e sostegno dell allattamento al seno dell ASL di Sondrio e dell Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna, che contiene le linee di indirizzo per gli operatori dell area materno infantile ( nota**). L ASL (Consultori Familiari, Medici e Pediatri di Famiglia, Centri vaccinali), i Punti Nascita e le Associazioni di Sostegno presenti sul territorio hanno pertanto concordato, dei protocolli per l assistenza alla gravidanza, al parto e puerperio e per il sostegno della coppia mamma bambino dopo la dimissione. Le buone pratiche attuate nel territorio hanno permesso all ASL di Sondrio di ottenere nel 2012 la certificazione UNICEF di Comunità Amica dei Bambini per il sostegno dell allattamento materno e della genitorialità. La Carta dei Servizi, qui presentata, è un ulteriore opportunità per continuare il cammino di connessione tra Servizi. Fornisce informazioni pratiche, utili a orientare l utenza nelle varie fasi del percorso. Il Percorso Nascita si articola in: Periodo preconcezionale Gravidanza Travaglio e parto Post-nascita. Per ciascun Servizio sono descritti: informazioni generali, luoghi, offerte e alcuni dati di attività relativi all anno (nota *) Accordo Stato/Regioni del 16/12/2010 Piano Sanitario Nazionale 2011/13 Piano Socio Sanitario Regionale Del. VIII/01138 del 3/2/2011 (nota **) Delibera ASL n 353 del 25/6/12 e delibera AOVV n 770 del 18/7/12. 3

5 Azienda Sanitaria Locale della provincia di Sondrio Presenza sul territorio Generale Informazioni Consultorio Sondrio Via Nazario Sauro 38 tel Consultorio Morbegno Via G.B. Martinelli 13 tel Consultorio Chiavenna Via Cereria 4 tel Consultorio Tirano Via Pedrotti 59 tel Consultorio Bormio Vicolo Ginnasio 3 tel Le informazioni aggiornate sulle offerte, orari di accettazione/erogazione e modalità di accesso ai Consultori sono disponibili sul sito: 4

6 Informazioni generali Generale Il Consultorio è un servizio territoriale con la finalità di promuovere e tutelare la salute della donna, del bambino, dell adolescente, della coppia e della famiglia. Prevede, nel delicato ciclo evolutivo della nascita di un figlio, diverse offerte: dalla gravidanza al puerperio, fino ai 2 anni di età del bambino. La compresenza di differenti professionalità consente una presa in carico della famiglia in senso globale, offre la possibilità di rispondere a bisogni di natura sanitaria, psicologica, relazionale e sociale. Questo Servizio opera per promuovere una rete con Pediatri di Famiglia, Medici di Medicina Generale, Aziende Ospedaliere, Comuni e Associazioni a sostegno della maternità e della nascita. Nel Percorso Nascita dei 5 Consultori presenti nell ASL di Sondrio operano le seguenti figure professionali: ostetrica, ginecologo, infermiera professionale, infermiera pediatrica, pediatra, assistente sociale, psicologo. 5

7 Gravidanza Preconcezionale I servizi Offerti I ginecologi e le ostetriche forniscono alle coppie una prima consulenza e orientamento ai servizi presenti sul territorio e informazioni su corretti stili di vita. ATTIVITA AMBULATORIALE I Consultori si propongono di fornire alle donne un percorso assistenziale che sia rispettoso della fisiologia, che assicuri buona salute alla mamma e al bambino e che garantisca, al contempo, la sicurezza di entrambi. Visite e controlli. La prima visita in gravidanza viene effettuata congiuntamente da ginecologo ed ostetrica; sulla base della valutazione clinica effettuata in questa sede il percorso assistenziale si articolerà in successive visite di controllo attraverso l accesso a: Ambulatorio della gravidanza a basso rischio condotto dall ostetrica Ambulatorio per gravidanze non a basso rischio in presenza di patologie e complicanze moderate, condotto in co-presenza da ginecologo ed ostetrica. Ecografia del 1 trimestre: è riservata alle donne già seguite in ambulatorio. Viene effettuata contestualmente alla prima visita, con notevole facilitazione del percorso per la donna e risparmio dei costi legati a un doppio accesso spesso in sedi diverse. Visite Fiscali Consulenza sull allattamento (ostetrica) 6

8 I servizi Offerti ATTIVITA di GRUPPO I consultori propongono diversi tipi di gruppo per accompagnare e sostenere la donna/coppia in attesa di un figlio. La dimensione del piccolo gruppo aiuta a scambiare informazioni pratiche, a dare e ricevere sostegno, ad affrontare il cambiamento, a condividere uno spazio in cui esprimere i propri sentimenti. Gravidanza Corso Accompagnamento alla Nascita E rivolto alle donne a partire dalla 25^ settimana di gravidanza; in alcuni incontri è prevista anche la partecipazione del partner. Il corso si articola in 9 incontri in gravidanza, a cadenza settimanale, e 1 dopo la nascita, e comprende: una parte pratica (movimento, respirazione, rilassamento, percezione del proprio corpo e di quello del bambino); una parte teorica di informazione/confronto/condivisione su temi specifici (fisiologia della gravidanza, travaglio, parto, puerperio, allattamento, relazione madre-padre-bambino, servizi di sostegno dopo la nascita). La figura di riferimento è quella dell ostetrica, affiancata in 3 incontri dallo psicologo. Il corso viene erogato con il Servizio Sanitario Regionale e prevede il pagamento del ticket. Corso Accompagnamento alla Nascita per donne di lingua araba E rivolto alle donne di lingua araba e prevede 4 incontri sui temi della gravidanza, parto, post-nascita. E condotto da ginecologo ed ostetrica con il supporto della mediatrice linguistico-culturale. E attivo nei Consultori di Morbegno e Sondrio per gruppi non inferiori a 5 donne. Gruppi monotematici Sono rivolti a tutte le donne/coppie in gravidanza dalla 16 settimana, in particolare alle primipare e a quelle che non frequentano il CAN. In tre incontri vengono fornite informazioni e spazi di confronto per prepararsi alla nascita di un figlio, per gestire al meglio i primi istanti e i primi giorni di vita del neonato, per riflettere sulla dimensione personale e sociale della genitorialità. I temi proposti sono: la buona nascita ( pelle pelle, rooming-in), l allattamento, i corretti stili di vita in gravidanza, l igiene e la cura del neonato, il diritto di famiglia e le opportunità a favore delle famiglie con figli. Sono condotti da operatori di Spazio Mamma (infermiera/ostetrica) con pediatra o assistente sociale. 7

9 Servizi per la madre e il bambino ATTIVITA AMBULATORIALE Ambulatorio ostetrico/ginecologico: Visita di controllo in puerperio con eventuale consulenza sulla contraccezione, sull allattamento e sulla rieducazione perineale. Consulenze sulla cura dei problemi del seno in allattamento. Post-Nascita Spazio-Mamma E uno spazio a libero accesso, in orari dedicati (* vedi Sito ASL), dove le mamme e le famiglie trovano supporto professionale (infermiera/ostetrica) rispetto ai bisogni inerenti la cura, la crescita e la relazione con il bambino da 0 a 24 mesi. Nello specifico viene offerto: sostegno all allattamento, consigli sull alimentazione, controllo del peso e della crescita, cura del cordone ombelicale, consigli per l accudimento (igiene personale, posizione nel sonno ), consigli sui piccoli-grandi problemi (coliche, rigurgiti, pianto ), valutazione dello sviluppo globale del bambino, sostegno alla relazione col bambino, consigli per la prevenzione e cura dei problemi del seno in allattamento. E possibile un primo accesso su appuntamento, dopo la dimissione dal Punto Nascita. Le donne che hanno partorito nei punti nascita dell AOVV, e hanno dato il consenso all invio dei loro dati ai Consultori, vengono contattate telefonicamente entro 72 ore dalla dimissione per dare informazioni sui servizi del territorio e concordare un eventuale appuntamento. Anche per le altre mamme è possibile contattare il Consultorio per fissare il primo appuntamento. (*) 8

10 Servizi per la madre e il bambino Spazio Allattamento In tutte le sedi consultoriali e vaccinali sono presenti aree appositamente attrezzate per mamma/bambino, dove è possibile, in autonomia, fare il pieno di latte e il cambio di pannolino. Sono ad accesso libero negli orari di apertura dei Servizi. Post-Nascita Ambulatorio pediatrico L appuntamento col pediatra avviene solo su invio degli operatori di Spazio Mamma per: Consulenze e visite sulle tematiche dello sviluppo psico-fisico del neonato e del bambino Consulenze e sostegno per l allattamento materno Consulenze per l alimentazione. 9

11 Servizi per i genitori dei bambini da 0 a 1 anno ATTIVITA di GRUPPO I gruppi post-nascita, con il supporto di personale formato, aiutano i genitori a scambiare informazioni pratiche, a dare e ricevere sostegno nella cura del proprio bambino. Post-Nascita Cicli di incontri di gruppo per genitori di bambini 0 1 anno Vengono proposti 3 incontri sull alimentazione, sviluppo psicomotorio, vaccinazioni, relazione genitori/bambino. Operatori: psicologo, infermiera/ ostetrica, pediatra. Il Cerchio delle mamme per genitori e bambini 0 1 anno E attivo nel Consultorio di Sondrio. E uno spazio di incontro, a cadenza quindicinale, dove è possibile scambiarsi consigli e confrontarsi, trovare sostegno nell allattamento, sperimentare il massaggio al neonato. Operatori: psicologo, ostetrica. Corso di Baby massaggio E attivo nei Consultori di Tirano e Bormio. Ciclo di 4 incontri, a cadenza settimanale. Operatori: infermiera,ostetrica. Durante l intero Percorso Nascita il Consultorio garantisce alle famiglie: consulenza e supporto da parte dell assistente sociale consulenza e sostegno da parte dello psicologo. Inoltre al bisogno è possibile attivare la mediazione linguistico-culturale. In caso di fragilità economica è possibile contattare l assistente sociale del Consultorio per accedere ai progetti regionali Nasko e Cresco. 10

12 Gravidanza... L. Accessi ostetrici Accessi Utenti 706 ~ Cors Incontri in idanza ::l Corsi Accompagnamento alla Nascita '" Altri Cors Incontri a: Totale Corsi Accessi Utenti Post-Nascita Accessi pediatrici bambini da O a 24 mesi Spazio mamma dedicato Spazio ma m ma Consulenza Pediatra Totale Accessi Utenti Corsi/Incontri genitori bambini 0-12 mesi Corsi Accessi Utenti

13 Pediatri di Famiglia della provincia di Sondrio Copertura territoriale Nel territorio provinciale operano 16 Pediatri di Famiglia in convenzione con l ASL. Per i nuovi nati l iscrizione al Servizio Sanitario Regionale è obbligatoria e comporta la scelta del Medico curante. Il genitore deve compilare un autocertificazione attestante la nascita del figlio e la composizione della famiglia ed esibire il codice fiscale del neonato. All atto dell iscrizione al Servizio Sanitario Regionale il genitore effettua la scelta del Pediatra di Famiglia, di norma tra i Pediatri inseriti nell ambito territoriale di appartenenza. L elenco dei Pediatri disponibili è consultabile presso l ufficio ASL del Distretto di appartenenza o sul sito ASL. I 16 Pediatri di Famiglia della Provincia di Sondrio hanno ambulatori attivi in zone che corrispondono ai Distretti Socio-Sanitari di Chiavenna/Morbegno, Sondrio, Bormio/Tirano. Ogni Pediatra comunica all ASL le modalità di accesso al proprio studio (vedi sito ASL) ed espone una Carta dei Servizi sull attività pediatrica per il bambino da 0 a 14 anni che si svolge dal lunedì al venerdì. 12

14 Nel Primo mese di vita: Sostegno alla genitorialità e sostegno all allattamento al seno Gestione del bambino con allattamento complementato (latte materno più latte artificiale) o alimentazione con solo latte artificiale Cura del bambino per disturbi alimentari (Coliche gassose, Reflusso Gastro-esofageo, ecc), disturbi respiratori, per problemi dermatologici e oftalmici Entro i 45 giorni (meglio al mese di vita) PRIMO BILANCIO di SALUTE con Attività valutazione della crescita, allattamento, profilassi vitaminica, sviluppo psicomotorio. Dal secondo mese ai 24 mesi si eseguono altri 6 Bilanci di Salute. Oltre alla visita auxologica (valutazione della crescita) nel 2 si affronta il discorso VACCINAZIONI, nel 3 si forniscono informazioni sullo SVEZZAMENTO (alimentazione complementare), nel 4 bilancio si esegue il test di screening per la valutazione psicomotoria e uditiva (BOEL test); nel 5 e 6 bilancio si segue la crescita, la deambulazione, si controlla lo sviluppo psicomotorio (questionario CHAT ai mesi), si danno consigli di corretta alimentazione; il 7 bilancio prevede il test dell AMBLIOPIA per la valutazione della funzionalità visiva. 13

15 Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna Organizzazione Il Dipartimento Materno Infantile dell AOVV è costituito dalle seguenti Strutture Complesse: UOC di Ostetricia-Ginecologia e UOC di Pediatria. Eroga e garantisce prestazioni ambulatoriali, in regime di ricovero e da Pronto Soccorso nei 3 Punti Nascita presenti nel territorio dell ASL di Sondrio: Punto Nascita di Sondrio Punto Nascita di Chiavenna Punto Nascita di Sondalo. Generale Il Dipartimento materno-infantile dell AOVV offre il supporto per accompagnare nella meravigliosa avventura del diventare mamme e papà. L intento è quello di aiutare a vivere serenamente il momento della nascita del vostro bambino, e in seguito, di guidare a riconoscere i suoi bisogni, per avviare in modo sereno l allattamento materno e fornirvi una risposta alle più comuni domande che si pongono i genitori fin dal momento della nascita. Nei reparti, troverete a vostra disposizione personale sanitario competente e disponibile: ostetriche, medici, puericultrici, infermiere pediatriche e infermieri professionali saranno pronti ad ascoltarvi e ad aiutarvi ad affrontare dubbi e difficoltà. I punti nascita di Sondrio, Sondalo e Chiavenna, ognuno con la propria specificità, sono funzionalmente integrati per permettere alle madri di partorire ed ai neonati di essere assistiti nella struttura più idonea alle loro esigenze. Per ciascun Punto Nascita sono descritti: le informazioni generali i luoghi i servizi offerti nel Percorso nascita alcuni dati di attività relativi all anno

16 Presenza sul territorio Punti Nascita Informazioni generali Il Dipartimento Materno Infantile comprende tre punti nascita: Punto nascita di Chiavenna Via Della Cereria 4 Ostetricia tel Nido tel Punto nascita di Sondrio Via Stelvio 25 Ostetricia tel Nido tel Pediatria tel Patologia Neonatale tel Punto nascita di Sondalo Via Zubiani 33 Ostetricia tel Nido tel I servizi e le prestazioni erogate sono disponibili sul sito: 15

17 Presenza sul territorio Ambulatori Informazioni generali Il Dipartimento Materno-Infantile comprende 3 ambulatori ostetrici: Ambulatorio di Livigno Via Via Freita n 1.521/b tel Ambulatorio di Tirano Via Pedrotti n 57 tel Ambulatorio di Morbegno Via Morelli n 1 tel I servizi e le prestazioni erogate sono disponibili sul sito: 16

18 Punto Nascita Chiavenna Indirizzo Via Della Cereria 4 Chiavenna 3 piano della struttura ospedaliera Numeri di telefono Ostetricia tel Nido tel Indirizzo mail Qualifiche degli operatori che lavorano nel Punto Nascita: Generale Pediatra Ginecologo Ostetrica Anestesista Puericultrice I LUOGHI Nel punto nascita sono presenti: 2 unità di travaglio con bagno dedicato e letti trasformabili 1 sala operatoria per tagli cesarei in urgenza/emergenza 1 isola neonatale con n. 2 letti per rianimazione neonatale. Il reparto di degenza è dotato di 6 camere da 3 letti con bagno interno per un totale di 18 letti. 17

19 Punto Nascita Chiavenna Diagnosi prenatale: Amniocentesi (si effettua dalla 15^ settimana di gestazione fino alla 17^ settimana di gestazione; prenotabile telefonicamente in reparto al numero ) Bi test (esame che si esegue nel primo trimestre di gravidanza Gravidanza prenotabile tramite CUP) Traslucenza Nucale (esame che si esegue dalla 11^ settimana + 5 giorni di gestazione alla 13^ settimana+5 giorni di gestazione, prenotabile tramite CUP). 18

20 Punto Nascita Chiavenna Gravidanza Ambulatorio della gravidanza Lunedi dalle 8:30 alle 10:30 e venerdi dalle 8:30 alle 10:30; le visite sono prenotabili al CUP con impegnativa del Medico Curante. Ambulatorio di ecografia ostetrica Lunedì dalle 14:00 alle 16:00 previa prenotazione al CUP con impegnativa del Medico Curante. Ambulatorio dedicato ai bilanci di salute (ambulatorio della gravidanza a termine e oltre il termine): Il giorno dopo il termine di gravidanza (40 settimana + 1 giorno), in assenza di altre indicazioni da parte del vostro ginecologo curante, è consigliato un controllo ambulatoriale presso il reparto, per valutare il regolare andamento della gravidanza. Non è necessaria alcuna impegnativa, basta avere con sé tutta la documentazione relativa alla gravidanza. I controlli si effettuano tutti i giorni della settimana compresi i festivi dalle 8:30 alle 10:30. E opportuno prenotare telefonicamente in reparto al numero Centro provinciale di afferenza (Sondrio) per: Gravidanze inferiori come epoca gestazionale alla 36 settimana Gravidanze gemellari Gravidanze a rischio per problematiche materne o fetali. Centro HUB di afferenza per trasferimento in emergenza della madre (STAM) è Lecco. Ambulatori ostetrici in libera professione prenotabili tramite CUP. 19

21 Punto Nascita Chiavenna COSA PORTARE IN OSPEDALE: Madre Camicie da notte o pigiami e biancheria intima Slip monouso post-partum (non necessari) Asciugamani e occorrente per l igiene personale 1 crema a base di lanolina pura Gravidanza Bambino Body a manica corta in cotone (4-5 cambi ) Tutine (4-5 cambi) Bavaglini 1 paio di calze 1 cappellino in cotone o lana Copertina DOCUMENTAZIONE SANITARIA DA PORTARE IN OSPEDALE cartella ostetrica contenente tutti gli esami eseguiti durante la gravidanza tesserino del gruppo sanguigno carta regionale dei servizi o tessera sanitaria codice fiscale documento di identità modulistica relativa alla donazione di sangue placentare per chi ne fosse già in possesso. 20

22 Punto Nascita Chiavenna Personale sanitario presente al momento del parto: ostetrica (h 24) ginecologo (servizio ; reperibile ) pediatra (servizio ; reperibile ) anestesista (h 24) Travaglio e Parto puericultrice (h 24) infermiere (h 24) Possibilità di avere una persona di fiducia presente al travaglio e al parto. Offerta di tecniche farmacologiche per il controllo del dolore (parto analgesia h24). Per accedere a questo servizio bisogna recarsi in reparto tutti i giorni della settimana dalla 34^ settimana di gestazione alla 37^ settimana di gestazione. Il medico compilerà con voi un modulo per l accesso al pre-ricovero, e vi darà l appuntamento. Offerta di tecniche non farmacologiche per il controllo del dolore (respiro, massaggio, posizioni, movimento, ecc). 21

23 Punto Nascita Chiavenna Possibilità di tenere il proprio bambino in stanza, giorno e notte, senza limiti di orario (rooming in) questo favorisce: Il legame tra mamma e bambino Un buon avvio dell allattamento al seno Aumenta la fiducia della mamma sulla capacità di accudire il suo bambino una volta tornata a casa. Accesso al reparto di degenza dei visitatori: I papà ed eventuali fratellini tutti i giorni con orario libero. Dopo Parto Per parenti e amici tutti i giorni dalle 13:00 alle 14:30 e dalle 19:00 alle 20:30. Possibilità di donazione sangue funicolo ombelicale. Per poter donare il sangue cordonale è necessario che i genitori prestino il proprio consenso informato e compilino un questionario anamnestico. Per ricevere ulteriori informazioni e per aderire a questa importante iniziativa è necessario rivolgersi alle ostetriche del reparto, tutte abilitate dalla Milano Cord Blood Bank alla raccolta di sangue placentare. Pratiche di sostegno dell allattamento al seno (contatto pelle pelle madre neonato, entro 5 minuti dalla nascita, per almeno 1 ora; attacco in sala parto; supporto e aiuto da parte del personale; rooming in, aree attrezzate per allattamento, incontri ecc). Pratiche di gestione e prevenzione del dolore nel neonato. 22

24 Punto Nascita Chiavenna Modalità di accesso dei genitori al Nido: Accesso libero 24 h. A tutti i neonati durante la degenza al Nido vengono eseguiti i seguenti screening: Test di Ghutrie (screening fibrosi cistica, ipotiroidismo, fenilchetonuria, sindrome adreno-genitale); Dopo Parto riflesso rosso: screening patologia della retina; screening cardiopatie congenite dotto-dipendenti; otoemissioni acustiche: screening sordità congenita. Centro provinciale di afferenza: Punto Nascita di Sondrio. Centro HUB di afferenza: Ospedale di Lecco. Il trasporto del neonato (STEN) è eseguito dal TIN (Terapia Intensiva Neonatale) di Lecco. Ambulatorio neonato fisiologico (prenotazione effettuata dalle peuricultrici al momento della dimissione dal Nido). Ecografia delle anche (tramite appuntamento al CUP).. 23

25 Punto Nascita Sondrio Indirizzo Via Stelvio 25 Sondrio 3 piano all interno della struttura ospedaliera Numeri di telefono Ostetricia tel Nido tel Pediatria tel Patologia Neonatale tel Indirizzo mail Generale Qualifiche degli operatori che lavorano nel Punto Nascita: Pediatra Ginecologo Ostetrica Anestesista Puericultrice Psicologo Qualifiche degli operatori che lavorano nella Patologia Neonatale: Infermiere I LUOGHI Nel punto nascita sono presenti: 2 unità di travaglio con bagno dedicato e letti trasformabili 1 sala operatoria per tagli cesarei in urgenza/emergenza 1 isola neonatale con n.3 letti per rianimazione neonato. Il reparto di degenza è dotato di 12 camere di cui: 2 camere singole (solventi) 9 stanze da 2 letti con bagno interno per un totale di 20 letti. 24

26 Gravidanza Preconcezionale Punto Nascita Sondrio Ambulatorio della Sterilità Afferiscono coppie in cerca di prole. Il ginecologo accoglie le coppie il mercoledì pomeriggio dalle 14:00 alle 16:00, previa prenotazione tramite CUP con impegnativa del Medico Curante. Si viene inviati al centro di riferimento ospedale di Cantù (CO) per tutti gli step successivi. Diagnosi prenatale: Amniocentesi (si effettua dalla 15^ settimana di gestazione fino alla 17 settimana di gestazione ) Villocentesi (si effettua dalla 11^ settimana di gestazione alla 13^ settimana di gestazione) Per accedere al servizio di questi due esami, che esegue il ginecologo affiancato dall ostetrica, bisogna prenotare tramite il CUP al numero una CONSULENZA GENETICA; saranno poi i ginecologi a valutare la tecnica di diagnosi prenatale più appropriata. Traslucenza nucale (si esegue dalla 11^ settimana + 5 giorni alla 13^ settimana +5 giorni) prenotabile tramite CUP con impegnativa del Medico Curante. Bi test (si esegue nel 1 trimestre di gravidanza) CAN (Corsi accompagnamento alla nascita). Offriamo circa 6 corsi all anno (1 ogni 2 mesi con frequenza settimanale dalle 14:00 alle 16:00 oppure dalle 16:00 alle 18:00). Si articola in una parte teorica di informazione, confronto e condivisione su temi specifici della gravidanza ed una parte pratica di movimento, respirazione, rilassamento, percezione del proprio corpo e di quello del bambino). Si effettua dalla 28^ settimana di gravidanza circa. Al corso è presente l ostetrica ma ci sono delle giornate in cui partecipano altre figure professionali: anestesista, puericultrice e personale esterno ACI (ultima lezione per approfondire le tematiche dei trasporti in auto dei bambini). Il corso viene erogato con il Servizio Sanitario Regionale e prevede il pagamento del ticket. 25

27 Punto Nascita Sondrio Gravidanza Ambulatorio della gravidanza Le visite si eseguono nei poliambulatori siti nel piano seminterrato dell ospedale, prenotabili tramite CUP con impegnativa del Medico Curante. Lunedì martedì e giovedì dalle 8:00 alle 13:00. Ambulatorio di ecografia ostetrica Le visite si eseguono all interno del reparto al 3 piano del padiglione nord; prenotabili tramite CUP con impegnativa del Medico Curante. Ambulatorio di patologia della gravidanza Si accede a questo servizio tramite prescrizione dello specialista ginecologo. Si eseguono ecografie dettagliate, flussimetria ed eventuale cervicometria. Ambulatorio dedicato ai bilanci di salute (ambulatorio della gravidanza a termine e oltre il termine) Il giorno dopo il termine di gravidanza (40 settimana + 1 giorno), in assenza di altre indicazioni da parte del vostro ginecologo curante, è consigliato un controllo ambulatoriale presso il reparto, per valutare il regolare andamento della gravidanza. Non è necessaria alcuna impegnativa, basta avere con sé tutta la documentazione relativa alla gravidanza. E opportuno avvisare con almeno 2 giorni di anticipo prenotando telefonicamente al numero: 0342/ In occasione del colloquio telefonico saranno fornite indicazioni sull orario. Al termine della visita, verranno programmati direttamente in reparto i successivi controlli. Centri provinciali (Chiavenna e Sondalo) che afferiscono al reparto per: Gravidanze inferiori come epoca gestazionale alla 36^ settimana Gravidanze gemellari Gravidanze a rischio per problematiche materne o fetali. Centro HUB di afferenza per trasferimento in emergenza della madre (STAM) è Lecco. Ambulatori ostetrici in libera professione prenotabili tramite CUP. 26

28 Punto Nascita Sondrio COSA PORTARE PER LA DEGENZA DEL NEONATO 4 body a manica corta 4 tutine in cotone o ciniglia a secondo del periodo in cui partorite (inverno o estate) 4 calzine 1 copertina vestitini per la dimissione 1 accappatoio o salvietta da bagno Gravidanza COSA PORTARE PER LA DEGENZA MATERNA 4 camice da notte o pigiami possibilmente aperte davanti (per agevolare l allattamento al seno) 1 o 2 reggiseni per l allattamento (si consiglia di acquistarli di una taglia in più rispetto all ultima portata in gravidanza poiché il seno aumenta di volume al momento della montata lattea) 6 mutandine di cotone o monouso di rete o carta 1 vestaglia 1 paio di pantofole con suola di gomma (le suole in panno raccolgono nelle stanze e nel corridoio moltissima polvere e germi) asciugamani e occorrente per l igiene personale DOCUMENTAZIONE SANITARIA DA PORTARE IN OSPEDALE cartella ostetrica contenente tutti gli esami eseguiti durante la gravidanza tesserino del gruppo sanguigno carta regionale dei servizi o tessera sanitaria codice fiscale documento di identità modulistica relativa alla donazione di sangue placentare per chi ne fosse già in possesso. 27

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI

INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI Michele Grandolfo, Serena Donati e Angela Giusti Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

AD OGNI DONNA IL SUO PARTO

AD OGNI DONNA IL SUO PARTO AD OGNI DONNA IL SUO PARTO Nascere a Verona e Provincia dati 2014 Via del Bersagliere 16, 37123 Verona - tel. 349 6418745 - info@melogranovr.org www.melogranovr.org Via Tito Speri 7, 37121 Verona - tel.

Dettagli

Standard per le Buone Pratiche per gli Ospedali

Standard per le Buone Pratiche per gli Ospedali uniti per i bambini INSIEME PER L ALLATTAMENTO Ospedali&Comunità Amici dei Bambini uniti per la protezione, promozione e sostegno dell allattamento materno Standard per le Buone Pratiche per gli Ospedali

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Dott.ssa Lorenza Donati Convegno Agli albori della salute: prevenzione

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

I QUADERNI DI APPROFONDIMENTO NURSIND IL SINDACATO DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE

I QUADERNI DI APPROFONDIMENTO NURSIND IL SINDACATO DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE I QUADERNI DI APPROFONDIMENTO NURSIND IL SINDACATO DELLE PROFESSIONI NURSIND - Il Sindacato delle Professioni Infermieristiche - Pisa - Periodico Trimestrale - Poste Italiane Spa Spedizione in abb. postale

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta. di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione

CARTA DEI SERVIZI. Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta. di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione CARTA DEI SERVIZI azienda caserta azienda caserta ospedaliera Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione progetto e redazione:

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

MODALITA DI PRENOTAZIONE

MODALITA DI PRENOTAZIONE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT MODALITA DI PRENOTAZIONE U.O.C.- CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 2 LIVELL O CASALECCHIO DI RENO AMBULATORI DI 1 LIVELLO Per prenotare le visite di

Dettagli

FONDAZIONE IRCCS CA GRANDA

FONDAZIONE IRCCS CA GRANDA FONDAZIONE IRCCS CA GRANDA OSPEDALE MAGGIORE POLICLINICO Benvenuti in maternità DIPARTIMENTO PER LA SALUTE DELLA DONNA, DEL BAMBINO E DEL NEONATO U.O. DI NEONATOLOGIA E TERAPIA INTENSIVA NEONATALE 1 Con

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori a cura del Comitato nazionale multisettoriale per l allattamento materno 1. Tutte le mamme hanno il latte Allattare al seno è un gesto naturale. Fin dall inizio del mondo, attraverso il proprio latte le

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 8.6 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 1 Premessa Qualità e sostenibilità economica sono le principali esigenze cui cerca di rispondere la concentrazione delle

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi La presente Carta dei servizi è stata realizzata a cura di: - Qualità e Accreditamento dell

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

LO PSICOLOGO NELLA RIANIMAZIONE APERTA

LO PSICOLOGO NELLA RIANIMAZIONE APERTA Sig.ra Gelsomina Barozzino - CPSE SC Rianimazione e Anestesia Cirié Dott. Marcello Giove Psicologo Servizio di Psicologia Ospedaliera sede di Chivasso e di Ivrea Dott. Bruno Scapino - Responsabile S.S.

Dettagli

Carta dei Servizi - Azienda U.L.S.S. N 13 Mirano (VE)

Carta dei Servizi - Azienda U.L.S.S. N 13 Mirano (VE) aggiornata ad Ottobre 2014 Indice pag. n. aggiornata ad Ottobre 2014 sanitarie che vengono offerte. Esiste un patto di solidarietà e fiducia che lega le strutture del Servizio Sanitario pubblico e il cittadino:

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Depressione post-partum

Depressione post-partum Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma Policlinico Agostino Gemelli Servizio di Consultazione Psichiatrica Direttore: Prof. Pietro Bria Istituto di Psichiatria e Psicologia Clinica Direttore: Prof.

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

PUO ESSERE RICHIESTA PER:

PUO ESSERE RICHIESTA PER: L INTERDIZIONE DAL LAVORO PER LE LAVORATRICI MADRI (decreto legislativo n. 151/2001 così come modificato dalla legge 4/04/2012, n. 35) http://www.parlamento.it/leggi/deleghe/01151dl.htm PUO ESSERE RICHIESTA

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Le nascite nel Lazio. Anno 2011

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Le nascite nel Lazio. Anno 2011 LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Le nascite nel Lazio Anno 2011 Gennaio 2013 Le nascite nel Lazio Anno 2011 a cura di: Domenico Di Lallo Sara Farchi Arianna Polo Francesco Franco Valeria De Pascali

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE Guida alla salute IN SVIZZERA SALUTE La Guida alla salute aiuta le persone che vivono in Svizzera in particolare le immigrate e gli immigrati a capire come funziona il sistema sanitario svizzero. Essa

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

PROGETTO SORRISI IN ATTESA

PROGETTO SORRISI IN ATTESA PROGETTO SORRISI IN ATTESA IL DOTTOR SORRISO e l OSPEDALE BUZZI IN COLLABORAZIONE CON OBM ONLUS - Ospedale dei bambini di Milano CHI È DOTTOR SORRISO 1. La Fondazione La Fondazione Aldo Garavaglia Dottor

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

Sac. Prof. Don Luigi Maria Verzé

Sac. Prof. Don Luigi Maria Verzé "A prescindere dalla professionalità, che nel San Raffaele dev'essere ammessa come scontata, è certo che il corredo dei valori, la carica del loro possesso nei medici, negli infermieri e nel complesso

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

RISOLUZIONE N. 10/E. OGGETTO: Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Attività consultoriale a pagamento - Qualificazione ONLUS.

RISOLUZIONE N. 10/E. OGGETTO: Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Attività consultoriale a pagamento - Qualificazione ONLUS. RISOLUZIONE N. 10/E Direzione Centrale Normativa Roma, 23 gennaio 2015 OGGETTO: Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Attività consultoriale a pagamento - Qualificazione ONLUS. Con l interpello

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

IL PERCORSO NASCITA IN TOSCANA:

IL PERCORSO NASCITA IN TOSCANA: IL PERCORSO NASCITA IN TOSCANA: DAI DATI ALLE SCELTE La valutazione dei risultati delle aziende territoriali toscane a cura di: Sabina Nuti Direttore Laboratorio Management e Sanità Scuola Superiore Sant'Anna

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

MAMME LIBERE DAL FUMO

MAMME LIBERE DAL FUMO MAMME LIBERE DAL FUMO Il razionale Il fumo di tabacco è un problema di sanità pubblica rilevante per la donna, per la mamma, per il bambino; esistono evidenze scientifiche di azioni preventive efficaci;

Dettagli