L imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio / lungo termine alle imprese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio / lungo termine alle imprese"

Transcript

1 Fabrizio Molteni L imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio / lungo termine alle imprese Milano, 25 novembre

2 Inquadramento generale (1/2) Ogni operazione di finanziamento determina normalmente la redazione di numerosi atti, sia al momento della stipula iniziale sia nel corso della vita dell operazione stessa: contratto di finanziamento atti modificativi (ad es. proroghe) atti di garanzia reale da parte del debitore e/o di un terzo (ipoteche, pegni) atti di garanzia personale cambiali cessioni del contratto cessioni del credito Ciò è particolarmente vero nelle operazioni a medio lungo termine, più articolate e complesse di quelle a breve 1 2

3 Inquadramento generale (2/2) Ciascun atto è in linea di principio soggetto ad una o più imposte indirette: imposta di bollo imposta di registro imposta ipotecaria imposta catastale tasse sulle concessioni governative Per favorire l accesso al credito, già nel 1962 fu introdotta la disciplina dell imposta sostitutiva (confermata poi dalla riforma del 1971/1973): un imposta speciale unica, da pagarsi una tantum all atto della concessione del finanziamento, indifferente alle vicende successive alla concessione, proporzionale all importo del finanziamento, che «sostituisce» le singole imposte indirette che sarebbero altrimenti dovute sugli atti ad esso inerenti, presenti e futuri Effetto di semplificazione: si determina a priori l onere fiscale e si facilita il pagamento e l accertamento dell onere stesso 2 3

4 Il previgente regime dell imposta sostitutiva (1/2) Al ricorrere dei presupposti soggettivi, oggettivi e territoriali (contratto di finanziamento stipulato in Italia con impegno a fermo della banca per più di diciotto mesi), l imposta era sempre obbligatoriamente dovuta (da ultimo con aliquota base dello 0,25%), anche quando le imposte d atto non sarebbero state dovute o comunque lo sarebbero state per un importo complessivamente inferiore all imposta sostitutiva (es. finanziamento chirografario) Onde evitare tale penalizzazione, nella prassi si è spesso fatto ricorso a schemi contrattuali / operativi che escludessero il verificarsi dei presupposti: finanziamenti a breve, senza impegno di rinnovo finanziamenti formalmente a medio-lungo ma con clausole di recesso ad nutum a favore della banca finanziamenti sottoscritti all estero Per eliminare un effetto distorsivo, la contrattualistica, i tempi e i modi dell erogazione del credito a medio-lungo termine sono divenuti sempre più complessi 3 4

5 Il previgente regime dell imposta sostitutiva (2/2) Si sono verificati numerosi accertamenti e successivi contenziosi fiscali, in particolare in merito alla debenza dell imposta anche sui finanziamenti firmati all estero (posizione della DRE della Lombardia e poi dell AdE, basate inizialmente sull abuso del diritto poi sul luogo di formazione del consenso negoziale) Problema circa l individuazione del luogo di formazione dell atto: occorre verificare il luogo dove le reciproche obbligazioni sono state assunte in termini definitivi non conta il luogo in cui si sono svolte le attività preliminari L imposta non si applicava ai prestiti obbligazionari sottoscritti da banche 4 5

6 Il nuovo regime dell imposta sostitutiva. L opzionalità L imposta sostitutiva recupera la funzione realmente agevolativa L imposta è infatti dovuta solo a seguito di specifica opzione espressa, da esercitarsi per iscritto nell atto di finanziamento (non oltre) E necessario che la manifestazione di volontà sia «specifica» e non solo rilevabile dalle evidenze di fatto (concreto versamento dell imposta). L opzione è esercitata, in forma libera, dal soggetto passivo dell imposta (la banca) ma, considerato che nella prassi il relativo onere economico è contrattualmente traslato sul finanziato, i contratti normalmente prevedono consenso informato / adesione / presa d atto da parte del finanziato Può anche essere prevista, per maggior chiarezza, una clausola con opzione alternativa espressa (dichiara di optare / dichiara di non optare) Nei finanziamenti in pool (con o senza rappresentanza), l opzione deve essere unica 5 6

7 Il nuovo regime dell imposta sostitutiva. L aliquota e la base imponibile L aliquota ordinaria è lo 0,25% L imposta è dovuta sull ammontare del finanziamento erogato Per i finanziamenti fatti mediante aperture di credito (utilizzate in conto corrente o in qualsiasi altra forma tecnica) si tiene conto dell ammontare del fido concesso, a prescindere dall effettiva erogazione 6 7

8 Il nuovo regime dell imposta sostitutiva. L effetto sostitutivo (1/2) L effetto sostitutivo copre tutti i provvedimenti, atti, contratti e formalità (che sono di conseguenza esenti da imposte d atto) inerenti alle: operazioni di finanziamento a medio e lungo termine (la cui durata contrattuale sia stabilita in più di diciotto mesi), loro esecuzione, modificazione ed estinzione garanzie di qualunque tipo da chiunque e in qualsiasi momento prestate, e loro eventuali surroghe, sostituzioni, postergazioni, frazionamenti e cancellazioni anche parziali cessioni di credito (in garanzia, direttamente connesse al finanziamento), successive cessioni (a chiunque) dei relativi contratti o crediti e trasferimenti delle garanzie ad essi relative (sono così risolti normativamente i problemi interpretativi circa il regime de: (i) le sindacazioni / ripartizioni del rischio dei finanziamenti con garanzia ipotecaria, (ii) le cessioni dei crediti da farsi per atto pubblico nell ambito di operazioni non finanziarie (cessioni per finalità di garanzia, riorganizzative), (iii) le cessioni dei contratti, (iv) le «retrocessioni» all originator dei crediti cartolarizzati) 7 8

9 Il nuovo regime dell imposta sostitutiva. L effetto sostitutivo (2/2) Opportunità di precisare negli atti successivi che per il finanziamento cui l atto inerisce è stata esercitata l opzione per la sostitutiva Non sono soggette all effetto sostitutivo le cambiali emesse, per le quali è peraltro previsto un regime di bollo agevolato rispetto all ordinario ( 0,1 per mille anziché 11 per mille o 12 per mille secondo i casi) Non sono soggetti ad effetto sostitutivo (quindi non sono esenti dalle imposte d atto) gli atti giudiziari relativi alle operazioni di finanziamento, che scontano il regime ordinario: atti dell autorità giudiziaria di accertamento di diritti a contenuto patrimoniale (ad es. sentenze emesse nell ambito di procedure concorsuali che accertano crediti da finanziamento): registro 1% atti dell autorità giudiziaria recanti condanna al pagamento delle rate scadute di un finanziamento : registro 200 euro 8 9

10 Il nuovo regime dell imposta sostitutiva. Quando l imposta sostitutiva conviene e quando no (1/2) L opzione per la sostitutiva conviene nel caso di finanziamenti ipotecari, che altrimenti sconterebbero l imposta ipotecaria del 2% sul credito garantito comprensivo di interessi ed accessori (oltre poi alle ulteriori imposte ipotecarie - 2% o 0,50% secondo i casi - per eventuali rinnovazioni, restrizioni, cancellazioni ecc.) L opzione conviene nel caso in cui il finanziamento sia garantito da un pegno, prestato a titolo non oneroso da un soggetto diverso dal debitore principale, da redigersi per atto pubblico (ad es. pegno su quote di srl; pegno su marchi), che altrimenti sconterebbe sin dall origine l imposta di registro dello 0,50% L opzione conviene altresì quando il finanziamento è garantito da una cessione di crediti, da parte del debitore o di un terzo, da redigersi per atto pubblico (che altrimenti sconterebbe sin dall origine l imposta di registro dello 0,50%) 9 10

11 Il nuovo regime dell imposta sostitutiva. Quando l imposta sostitutiva conviene e quando no (2/2) L opzione è comunque preferibile tutte le volte in cui le parti intendano coprirsi dal rischio di dover in futuro pagare imposte d atto superiori allo 0,25% a seguito di eventi successivi alla stipula iniziale, non certi al momento della stipula stessa ma comunque possibili / probabili (es. ristrutturazione del debito consistente nella concessione di una proroga della scadenza originaria con acquisizione di una garanzia ipotecaria, da assoggettare ad imposta ipotecaria del 2%; accollo del debito non contestuale ad altre disposizioni da redigersi per atto pubblico, soggetto ad imposta di registro del 3% ecc.) L opzione non conviene mai a prescindere dall importo nei finanziamenti chirografari non redatti per atto pubblico (no registro 200 euro se non in caso d uso) e regolati sul conto corrente della banca finanziatrice (no bollo 16 euro), sui quali non si prevedono vicende successive L opzione non conviene neanche nei finanziamenti di importo superiore a euro in relazione ai quali l unica imposta sostituita sia l imposta fissa di registro di euro 200 e sui quali non si prevedono vicende successive 10 11

12 Il nuovo regime dell imposta sostitutiva. I finanziamenti comunque esenti dalle imposte d atto Sono esclusi dall imposta sostitutiva ma restano comunque esenti dalle imposte d atto, taluni finanziamenti speciali: I finanziamenti effettuati con fondi somministrati o conferiti dallo Stato o dalle regioni o gestiti per conto degli stessi i finanziamenti previsti da leggi speciali recanti provvidenze a favore di zone devastate da catastrofi o calamità naturali Sono esenti da tutte le imposte indirette (compresa la sostitutiva) in base a leggi speciali: i finanziamenti con fondi della gestione separata della Cassa Depositi e Prestiti alle PMI (convenzione ABI-CDP) i finanziamenti con fondi BEI 11 12

13 Il nuovo regime dell imposta sostitutiva. I finanziamenti non bancari Il regime dell imposta sostitutiva si applica anche ai finanziamenti a medio e lungo termine posti in essere da: le società di cartolarizzazione di cui alla L. n. 130/1999 le imprese di assicurazione italiane e quelle costituite e autorizzate ai sensi di normative emanate da Stati UE OICR costituiti in Italia e in Stati UE + Islanda e Norvegia 12 13

14 Il nuovo regime dell imposta sostitutiva. I finanziamenti strutturati come emissioni di obbligazioni (1/2) Per incentivare (non penalizzare) forme di finanziamento alternative ai finanziamenti bancari, il regime dell imposta sostitutiva è esteso anche alle operazioni di finanziamento strutturate come emissioni di obbligazioni ( o titoli similari) da chiunque sottoscritte (quindi anche se i finanziatori non sono banche ma imprese o privati) L effetto sostitutivo copre: le garanzie di qualunque tipo (anche ipotecarie), da chiunque e in qualsiasi momento prestate in relazione all emissione le eventuali surroghe, sostituzioni, postergazioni, frazionamenti e cancellazioni anche parziali le cessioni di credito i trasferimenti di garanzie anche conseguenti alla cessione delle predette obbligazioni gli atti modificativi o estintivi di tali operazioni La delibera di emissione resta soggetta alla imposta fissa di registro (200 euro) se il prestito è convertibile in azioni Nessuna imposta indiretta sui titoli obbligazionari e sulla loro circolazione 13 14

15 Il nuovo regime dell imposta sostitutiva. I finanziamenti strutturati come emissioni di obbligazioni (2/2) L opzione è esercitata nella deliberazione di emissione delle obbligazioni o in analogo provvedimento autorizzativo (l opzione è esercitata dunque dal soggetto emittente / finanziato) L imposta è dovuta dagli intermediari finanziari incaricati delle attività di promozione e collocamento delle obbligazioni ovvero, nel caso in cui tali intermediari non intervengano, dalle società emittenti Il soggetto finanziato risponde in solido con i predetti intermediari per il pagamento dell imposta L imposta sostitutiva è dovuta sull ammontare delle obbligazioni collocate Incertezze interpretative sussistono circa l applicabilità della sostitutiva a: le emissioni di titoli con scadenza a breve, le emissioni di soggetti esteri 14 15

Capitolo III IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE

Capitolo III IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE 1. IMPOSTA IPOTECARIA IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE Vi sono soggette le formalità di trascrizione, iscrizione, rinnovazione ed annotazione eseguite nei pubblici registri immobiliari. Per quanto riguarda

Dettagli

agevolazione prevista dal citato DPR n. 601 del 1973, art. 15, la quale come tutte le disposizioni che prevedono delle agevolazioni tributarie, è

agevolazione prevista dal citato DPR n. 601 del 1973, art. 15, la quale come tutte le disposizioni che prevedono delle agevolazioni tributarie, è RISOLUZIONE N. 121/E Roma, 13 dicembre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio e lungo termine DPR 29 settembre 1973, n. 601, articoli 15 e seguenti Contratti

Dettagli

L emissione dei titoli di debito da parte delle S.r.l. anche alla luce del cd. «Decreto Sviluppo» (D.L. 83/2012)

L emissione dei titoli di debito da parte delle S.r.l. anche alla luce del cd. «Decreto Sviluppo» (D.L. 83/2012) Dott. Gianluca Cristofori L emissione dei titoli di debito da parte delle S.r.l. anche alla luce del cd. «Decreto Sviluppo» (D.L. 83/2012) 1 Profili civilistici relativi all emissione di titoli di debito

Dettagli

Dati e qualifica soggetto incaricato dell offerta fuori sede

Dati e qualifica soggetto incaricato dell offerta fuori sede Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 7 FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO A TASSO VARIABILE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: CASSA LOMBARDA SPA Sede legale: Via Alessandro Manzoni, 12/14

Dettagli

Dati e qualifica soggetto incaricato dell offerta fuori sede

Dati e qualifica soggetto incaricato dell offerta fuori sede Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 7 FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO A TASSO VARIABILE Il presente Foglio Informativo è rivolto ai clienti non Consumatori e ai clienti Consumatori che intendono richiedere

Dettagli

FINANZIAMENTI PER LE PMI: PRONTI I NUOVI CANALI

FINANZIAMENTI PER LE PMI: PRONTI I NUOVI CANALI Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 15/2015 del 14 maggio 2015 FINANZIAMENTI PER LE PMI: PRONTI I NUOVI CANALI

Dettagli

Decreto Sviluppo (DL 83/2012)

Decreto Sviluppo (DL 83/2012) Decreto Sviluppo (DL 83/2012) I nuovi strumenti finanziari per le imprese Profili fiscali della riforma Massimo Caldara Convegno ANDAF Milano, 10 settembre 2012 Dottori Commercialisti - Revisori Contabili

Dettagli

Foglio informativo n. 2025 Sconto di cambiali

Foglio informativo n. 2025 Sconto di cambiali Foglio informativo n. 2025 Sconto di cambiali Informazioni sulla banca. Denominazione : MEDIOCREDITO ITALIANO S.P.A. Sede Legale e Amministrativa : Via Montebello, 18 Milano Numero verde: 800.530.701 Fax:

Dettagli

Articolo 7. (Patrimonio dello Stato S.p.a.) Articolo 8. (Società per il finanziamento delle infrastrutture)

Articolo 7. (Patrimonio dello Stato S.p.a.) Articolo 8. (Società per il finanziamento delle infrastrutture) SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 1425 DISEGNO DI LEGGE presentato dal Presidente del Consiglio dei ministri (BERLUSCONI) e dal Ministro dell economia e delle finanze (TREMONTI) di concerto col

Dettagli

L IMPOSTA SOSTITUTIVA SUI FINANZIAMENTI BANCARI

L IMPOSTA SOSTITUTIVA SUI FINANZIAMENTI BANCARI L IMPOSTA SOSTITUTIVA SUI FINANZIAMENTI BANCARI a cura Giuseppe Demauro La complessa fase di erogazione dei finanziamenti stipulati con le banche, si caratterizza anche per la determinazione dell imposta

Dettagli

Le nuove forme di finanziamento alle imprese

Le nuove forme di finanziamento alle imprese Le nuove forme di finanziamento alle imprese Profili fiscali Ordine Dottori Commercialisti di Padova 4 giugno 2014 Principali riferimento normativi e di prassi Art. 32 del Decreto legge 22 giugno2012,n.

Dettagli

MUTUO IPOTECARIO A TASSO MISTO CON DIRITTO D OPZIONE ALTRE DESTINAZIONI

MUTUO IPOTECARIO A TASSO MISTO CON DIRITTO D OPZIONE ALTRE DESTINAZIONI Foglio Informativo Pag. 1 / 8 D OPZIONE ALTRE DESTINAZIONI INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO BIVERBANCA S.p.A. Via Carso 15-13900 Biella Numero verde 800.06.63.45 (e-mail biverbk@biverbanca.it. /

Dettagli

Il Ministro dell economia e delle finanze

Il Ministro dell economia e delle finanze Il Ministro dell economia e delle finanze Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642, e successive modificazioni ed integrazioni recante la disciplina dell imposta di bollo;

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Riforma della tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria (D.L. n. 138/2011 convertito in L. n. 148/2011

Dettagli

REGIME FISCALE DEI MINIBOND

REGIME FISCALE DEI MINIBOND REGIME FISCALE DEI MINIBOND RITENUTE, IMPOSTE SOSTITUTIVE E DEDUCIBILITÀ 1 DOTT. GIOVANNI MERCANTI 1. Regime fiscale connesso ai prestiti obbligazionari prima delle modifiche agevolative Sino all introduzione

Dettagli

RISOLUZIONE n. 68/E QUESITO

RISOLUZIONE n. 68/E QUESITO RISOLUZIONE n. 68/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 28 febbraio 2008 OGGETTO:Istanza di Interpello. Imposta sostitutiva. Mutui concessi da istituti previdenziali per la rinegoziazione

Dettagli

GLI ASPETTI FISCALI DEI MINI BOND E DELLE CAMBIALI FINANZIARIE

GLI ASPETTI FISCALI DEI MINI BOND E DELLE CAMBIALI FINANZIARIE Bologna, 19 giugno 2014 GLI ASPETTI FISCALI DEI MINI BOND E DELLE CAMBIALI FINANZIARIE a cura di R. Bigi Principali riferimenti normativi e di prassi Art. 32 del Decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83 (c.d.

Dettagli

DECRETO CRESCITA E COMPETITIVITA - MISURE FISCALI A FAVORE DELLE EMISSIONI OBBLIGAZIONARIE E DEL CREDITO ALLE IMPRESE

DECRETO CRESCITA E COMPETITIVITA - MISURE FISCALI A FAVORE DELLE EMISSIONI OBBLIGAZIONARIE E DEL CREDITO ALLE IMPRESE Luglio 2014 DECRETO CRESCITA E COMPETITIVITA - MISURE FISCALI A FAVORE DELLE EMISSIONI OBBLIGAZIONARIE E DEL CREDITO ALLE IMPRESE In data 24 giugno 2014, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 144

Dettagli

MUTUI BANCARI E ASPETTI FISCALI

MUTUI BANCARI E ASPETTI FISCALI MUTUI BANCARI E ASPETTI FISCALI A cura di Giovanni Rizzi Sarmeola 14 maggio 2011 1 La norma Artt. 15 e 17 del DPR. 29 settembre 1973 n. 601 Ambito applicativo Esenzione da imposte di registro, bollo, ipotecarie,

Dettagli

Giugno 2014. Minibond: un canale di finanziamento alle imprese alternativo al sistema bancario

Giugno 2014. Minibond: un canale di finanziamento alle imprese alternativo al sistema bancario Giugno 2014 Minibond: un canale di finanziamento alle imprese alternativo al sistema bancario Avv. Rossella Mariani, Zitiello e Associati Studio Legale 1. Introduzione La crisi economica degli ultimi anni

Dettagli

Nel mio intervento illustrerò sinteticamente le nuove norme in materia di mutui

Nel mio intervento illustrerò sinteticamente le nuove norme in materia di mutui Le novità sui MUTUI BANCARI Nel mio intervento illustrerò sinteticamente le nuove norme in materia di mutui bancari e del dibattito dottrinale in corso riguardo alla corretta problematica, interpretazione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO COARGE SOCIETA COOPERATIVA DI GARANZIA COLLETTIVA DEI FIDI

FOGLIO INFORMATIVO COARGE SOCIETA COOPERATIVA DI GARANZIA COLLETTIVA DEI FIDI FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL RILASCIO DI GARANZIE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Provvedimento di Banca d Italia 29.7.2009) Documento versione n.5 del

Dettagli

Finanziamenti bancari e strumenti di finanziamento alternativi alle imprese I minibond e le cambiali finanziarie

Finanziamenti bancari e strumenti di finanziamento alternativi alle imprese I minibond e le cambiali finanziarie Finanziamenti bancari e strumenti di finanziamento alternativi alle imprese I minibond e le cambiali finanziarie Università Bocconi di Milano Milano, 25 novembre 2014 RENZO PARISOTTO PREMESSE: il sistema

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/E. Roma, 13 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 2/E. Roma, 13 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 2/E, Direzione Centrale Normativa Roma, 13 febbraio 2015 OGGETTO: Disposizioni in materia di previdenza complementare. Articolo 1, commi 621, 622, 624 della legge 23 dicembre 2014, n. 190

Dettagli

7 sub. 5 Mutuo Chirografario BCE

7 sub. 5 Mutuo Chirografario BCE Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 7 sub. 5 Mutuo Chirografario BCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca Società cooperativa

Dettagli

DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Provvedimento di Banca d Italia 29 luglio 2009)

DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Provvedimento di Banca d Italia 29 luglio 2009) SEZIONE I - INFORMAZIONI SU UNIONFIDI Unionfidi Piemonte Società Cooperativa di garanzie collettiva fidi è un confidi intermediario finanziario vigilato iscritto, con provvedimento della Banca d Italia

Dettagli

Informazioni sul Confidi

Informazioni sul Confidi Foglio Informativo n. 1/e Per finanziamenti a medio lungo termine con garanzia al 100%, ai sensi della L. 108/96 con fondo Antiusura Ministeriale o Regionale Informazioni sul Confidi COFIDI PUGLIA S.C.

Dettagli

Minibond: un canale di finanziamento alle imprese alternativo al sistema bancario

Minibond: un canale di finanziamento alle imprese alternativo al sistema bancario Minibond: un canale di finanziamento alle imprese alternativo al sistema bancario Autore: Avv. Rossella Mariani, Zitiello e Associati Studio Legale Categoria Approfondimento: Capital markets 1. Introduzione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca CRAS - Credito Cooperativo Chianciano Terme-Sovicille Via Del Crocino 2-53018 Sovicille (SI) Tel.: 0577.397.322-0577.397.359

Dettagli

APERTURA DI CREDITO IPOTECARIA

APERTURA DI CREDITO IPOTECARIA FOGLIO INFORMATIVO relativo a: APERTURA DI CREDITO IPOTECARIA INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI SAVIGLIANO S.p.A. PIAZZA DEL POPOLO N. 15 12038 Savigliano CN n. telefono e fax: 0172.2031

Dettagli

ovvero dalla distribuzione di riserve di capitale. Si intendono per riserve di capitale le riserve e i fondi costituiti con: azioni o quote;

ovvero dalla distribuzione di riserve di capitale. Si intendono per riserve di capitale le riserve e i fondi costituiti con: azioni o quote; Tassazione dei dividendi La riforma del diritto societario ha introdotto importanti modifiche al regime di tassazione dei dividendi distribuiti a partire dal 1º gennaio 2004. Con la riforma viene modificato

Dettagli

START-UP INNOVATIVE: PRINCIPALI AGEVOLAZIONI. Stefano Battaglia Dottore Commercialista in Torino U.G.D.C.E.C. Torino

START-UP INNOVATIVE: PRINCIPALI AGEVOLAZIONI. Stefano Battaglia Dottore Commercialista in Torino U.G.D.C.E.C. Torino START-UP INNOVATIVE: PRINCIPALI AGEVOLAZIONI Stefano Battaglia Dottore Commercialista in Torino U.G.D.C.E.C. Torino Torino, lunedì 20 ottobre 2014 LE PRINCIPALI AGEVOLAZIONI DI CUI AL D.L. N. 179/2012

Dettagli

Agli Associati Direzione Generale Funzione Crediti Funzione Legale Funzione Compliance Funzione Organizzazione

Agli Associati Direzione Generale Funzione Crediti Funzione Legale Funzione Compliance Funzione Organizzazione Roma 1 giugno 2012 Prot. UCR/ULG/001256 Agli Associati Direzione Generale Funzione Crediti Funzione Legale Funzione Compliance Funzione Organizzazione Loro Sedi Nuove misure per il Credito alle PMI del

Dettagli

FINANZIAMENTO A MEDIO-LUNGO TERMINE PRESTITO ARTIGIANCASSA

FINANZIAMENTO A MEDIO-LUNGO TERMINE PRESTITO ARTIGIANCASSA Finanziamento a medio-lungo termine ai sensi degli artt. 10 e 38 del D. Lgs. 1 settembre 1993, n. 385 eventualmente agevolato ai sensi della legge 25 luglio 1952. n. 949 e/o di altre leggi agevolative

Dettagli

7 sub.2 - Finanziamento Linea Estate

7 sub.2 - Finanziamento Linea Estate Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 7 sub.2 - Finanziamento Linea Estate INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca della Provincia

Dettagli

CIRCOLARE N. 27/E. Roma, 04 agosto 2006

CIRCOLARE N. 27/E. Roma, 04 agosto 2006 CIRCOLARE N. 27/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 04 agosto 2006 OGGETTO:Decreto legge n. 223 del 4 luglio 2006, - Revisione del regime fiscale delle cessioni e locazioni di fabbricati

Dettagli

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato.

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato. Pagina 1 di 9 Foglio informativo relativo al mutuo chirografario (a tasso fisso o indicizzato) Informazioni sulla banca Banca di Credito Cooperativo di Monopoli s.c. Sede legale : Via Lepanto n.1/c ang.

Dettagli

QUANTO PUO COSTARE IL MUTUO CHIROGRAFARIO Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

QUANTO PUO COSTARE IL MUTUO CHIROGRAFARIO Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di MARINA DI GINOSA Viale Ionio s.n. 74025 Ginosa (Frazione Marina di Ginosa) Tel.: 099-8272411 Fax: 099-8272490 Sito web: www.bccmarinadiginosa.it

Dettagli

APERTURA DI CREDITO IPOTECARIA

APERTURA DI CREDITO IPOTECARIA FOGLIO INFORMATIVO relativo a: APERTURA DI CREDITO IPOTECARIA INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI SAVIGLIANO S.p.A. PIAZZA DEL POPOLO N. 15 12038 Savigliano CN n. telefono e fax: 0172.2031

Dettagli

Cassa Lombarda S.p.A. 2 di 7

Cassa Lombarda S.p.A. 2 di 7 Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 7 FOGLIO INFORMATIVO MUTUO A TASSO VARIABILE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: CASSA LOMBARDA SPA Sede legale: Via Alessandro Manzoni, 12/14 20121 MILANO

Dettagli

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato.

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato. INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO CASSA RURALE DI PERGINE Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Gavazzi 5-38057 PERGINE VALSUGANA (tn) Tel.: 0461/500111- Fax: 0461/531146 Email:

Dettagli

PROCEDURE PER LA PORTABILITÀ DELL IPOTECA PER LA RINEGOZIAZIONE DEI CONTRATTI DI MUTUO

PROCEDURE PER LA PORTABILITÀ DELL IPOTECA PER LA RINEGOZIAZIONE DEI CONTRATTI DI MUTUO PROCEDURE PER LA PORTABILITÀ DELL IPOTECA E PER LA RINEGOZIAZIONE DEI CONTRATTI DI MUTUO L Associazione Bancaria Italiana ed il Consiglio Nazionale del Notariato visto l art. 8 del Dl n. 7/2007, convertito

Dettagli

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato.

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato. INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax: 0804316601 E-mail:

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO CONVENZIONI CONFIDI VARI

MUTUO CHIROGRAFARIO CONVENZIONI CONFIDI VARI 1 FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO CONVENZIONI CONFIDI VARI INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SPINAZZOLA SOCIETA COOPERATIVA Sede legale: Corso Umberto I 65-76014 SPINAZZOLA

Dettagli

STRUMENTO DESCRIZIONE ASPETTI BANCARI ASPETTI FISCALI

STRUMENTO DESCRIZIONE ASPETTI BANCARI ASPETTI FISCALI Mutuo ( a medio/lungo termine, utilizzato per gli investimenti di immobilizzazioni) È un per immobilizzazioni, come l acquisto, la costruzione o la ristrutturazione di immobili, impianti e macchinari.

Dettagli

BILANCIO INTERINALE AL 25 GENNAIO

BILANCIO INTERINALE AL 25 GENNAIO QUATTROTRETRE SpA Sede legale: Foro Buonaparte, 44 20121 MILANO Capitale sociale: Euro 5.000.000 i.v. Registro Imprese Milano n. 07642730969 Cod. Fisc. e P. IVA 07642730969 BILANCIO INTERINALE AL 25 GENNAIO

Dettagli

7 sub. 4 Mutuo Chirografario Balloon

7 sub. 4 Mutuo Chirografario Balloon Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 7 sub. 4 Mutuo Chirografario Balloon INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca della Provincia

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 62/005. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO GIOVANI IMPRENDITORI INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 62/005. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO GIOVANI IMPRENDITORI INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO A FAVORE DI CLIENTI CONSUMATORI

FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO A FAVORE DI CLIENTI CONSUMATORI FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO A FAVORE DI CLIENTI CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo del Tuscolo Rocca Priora Società Cooperativa P.A. Sede

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. ai sensi dell art. 116 D. lgs. 385/1993 (TUB)

FOGLIO INFORMATIVO. ai sensi dell art. 116 D. lgs. 385/1993 (TUB) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi dell art. 116 D. lgs. 385/1993 (TUB) SEZIONE I INFORMAZIONI SUL CONFIDI Fidindustria Puglia Consorzio Fidi Sede legale: via Amendola 172/5 70126 Bari Tel.: 080 9643694-080 9643694

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUI CHIROGRAFARI

FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUI CHIROGRAFARI FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUI CHIROGRAFARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3-20825 Barlassina (MB) Tel.: 0362857711 Fax:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO COMPARATIVO DEI MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L'ACQUISTO DELL'ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO INFORMATIVO COMPARATIVO DEI MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L'ACQUISTO DELL'ABITAZIONE PRINCIPALE INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO CENTROMARCA BANCA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa - Iscritta all albo delle Società Cooperative n. A166229 Sede legale: via D. Alighieri, 2-31022 Preganziol

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO PER IL CREDITO AL CONSUMO

MUTUO CHIROGRAFARIO PER IL CREDITO AL CONSUMO FOGLIO INFORMATIVO relativo a: MUTUO CHIROGRAFARIO PER IL CREDITO AL CONSUMO INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI BARBARANO ROMANO VIA 4 NOVEMBRE, 3/5/7-01010 - BARBARANO ROMANO n.

Dettagli

CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEI PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI

CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEI PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO COMPARATIVO DEI MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L'ACQUISTO DELL'ABITAZIONE PRINCIPALE CENTROMARCA BANCA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa - Iscritta all

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

Circolare Informativa n. 17/2000. Alle Società Consorziate. Roma, 8 giugno 2000

Circolare Informativa n. 17/2000. Alle Società Consorziate. Roma, 8 giugno 2000 Circolare Informativa n. 17/2000 Alle Società Consorziate Roma, 8 giugno 2000 Rif. 470 Oggetto: Imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio e lungo termine Finanziamenti posti in essere all estero Risoluzione

Dettagli

CIRCOLARE N. 19/E. OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168.

CIRCOLARE N. 19/E. OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso CIRCOLARE N. 19/E Roma, 09 maggio 2005 OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 16/025 relativo al MUTUO FONDIARIO/IPOTECARIO NON CONSUMATORI

FOGLIO INFORMATIVO N. 16/025 relativo al MUTUO FONDIARIO/IPOTECARIO NON CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828 952377 [e-mail

Dettagli

Banca, UniCredit Banca di Roma, Bipop Carire, Banco di Sicilia e UniCredit Corporate Banking.

Banca, UniCredit Banca di Roma, Bipop Carire, Banco di Sicilia e UniCredit Corporate Banking. CONVENZIONE ABI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE PER LA RINEGOZIAZIONE DEI MUTUI A TASSO E A RATA VARIABILE, IN ATTUAZIONE DELL ART. 3 DEL DL N.93/2008 (CONVERTITO IN LEGGE 126/2008) INTRODUZIONE

Dettagli

CONVENZIONE. tra. per

CONVENZIONE. tra. per CONVENZIONE tra il Ministero dell economia e delle finanze-dipartimento del tesoro, di seguito MEF, in persona del Prof. Vittorio Grilli Direttore Generale del Tesoro, e l Associazione Bancaria Italiana,

Dettagli

LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86)

LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86) PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86) 1 L imposta di registro appartiene alla famiglia delle imposte indirette. DEFINIZIONE: le

Dettagli

MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO A VALERE DELLA PROVVISTA DI CASSA DEPOSITI E PRESTITI S.P.A.

MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO A VALERE DELLA PROVVISTA DI CASSA DEPOSITI E PRESTITI S.P.A. FOGLIO INFORMATIVO _Riserve} MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO A VALERE DELLA PROVVISTA DI CASSA DEPOSITI E PRESTITI S.P.A. {N_Aggiornamento} aggiornamento: 02/02/2011 {_Dec_Documento} INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

CREDITO COOPERATIVO VALDARNO FIORENTINO BANCA DI CASCIA

CREDITO COOPERATIVO VALDARNO FIORENTINO BANCA DI CASCIA CREDITO COOPERATIVO VALDARNO FIORENTINO BANCA DI CASCIA INFORMAZIONI GENERALI SULLE DIVERSE TIPOLOGIE DI MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (ai sensi del D.L. n. 185/2008)

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OFFERTO ALLE IMPRESE

MUTUO CHIROGRAFARIO OFFERTO ALLE IMPRESE MUTUO CHIROGRAFARIO OFFERTO ALLE IMPRESE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Anagni Società Cooperativa Piazza G. Marconi n. 17-03012 ANAGNI (FR) Tel.: 0775 73391 - Fax: 0775 728276

Dettagli

Mutui Chirografari Convenzione CONFIMI Impresa Nazionale

Mutui Chirografari Convenzione CONFIMI Impresa Nazionale BRIANZA P:\PACTUM\LOGO\LogoBDD2.bmp 80 01/09/2015 Foglio Informativo Mutui e Finanziamenti INFORMAZIONI SULLA BANCA Mutui Chirografari Convenzione CONFIMI Impresa Nazionale Banco di Desio e della Brianza

Dettagli

MUTUO IPOTECARIO ORDINARIO

MUTUO IPOTECARIO ORDINARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio della Spezia S.p.A. Sede legale: Corso Cavour 86 19121 La Spezia Telefono: 800 445 566 dall estero: 0039 0521 954925 Fax: 02 89542750 dall estero: 0039 02 89542750

Dettagli

Foglio Informativo Per finanziamenti a medio lungo termine con garanzia al 100%, ai sensi della L. 108/96 con fondo Antiusura Ministeriale o Regionale

Foglio Informativo Per finanziamenti a medio lungo termine con garanzia al 100%, ai sensi della L. 108/96 con fondo Antiusura Ministeriale o Regionale Foglio informativo n 1/E Aggiornamento n 005 data ultima aggiornamento 14.11.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. Informazioni

Dettagli

MUTUO IPOTECARIO ORDINARIO

MUTUO IPOTECARIO ORDINARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio della Spezia S.p.A. Sede legale: Corso Cavour 86 19121 La Spezia Telefono: 800 445 566 dall estero: 0039 0521 954925 Fax: 02 89542750 dall estero: 0039 02 89542750

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS E IL MUTUO IPOTECARIO

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS E IL MUTUO IPOTECARIO MUTUO IPOTECARIO FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SULLA BANCA Piazza S. M. Soprarno 1, 50125 Firenze Tel.: 055 24631 Fax: 055 2463231 E-mail: info@bancaifigest.it Sito internet: http://www.bancaifigest.com

Dettagli

Mutuo CAP & FLOOR 2013

Mutuo CAP & FLOOR 2013 10/09/2014 BRIANZA P:\PACTUM\LOGO\LogoBDD2.bmp 80 10/09/2014 Foglio Informativo Mutui offerti a Consumatori INFORMAZIONI SULLA BANCA Mutuo CAP & FLOOR 2013 Banco di Desio e della Brianza S.p.A., con sede

Dettagli

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI. Mutuo a tasso fisso. Mutuo a tasso variabile. FOGLIO INFORMATIVO Mutuo Casa Socio

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI. Mutuo a tasso fisso. Mutuo a tasso variabile. FOGLIO INFORMATIVO Mutuo Casa Socio RISERVATO AI SOCI DELLA CASSA RURALE ALTO GARDA INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO CASSA RURALE ALTO GARDA Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa Sede Legale ARCO (TN) Viale delle Magnolie,

Dettagli

FINANZIAMENTO BASILEA 3

FINANZIAMENTO BASILEA 3 Pag. 1 / 6 FINANZIAMENTO BASILEA 3 Foglio Informativo Finanziamenti Finanziamento Basilea 3 INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena N verde 800

Dettagli

SOVVENZIONE SENZA PIANO A BREVE TERMINE RIMBORSO UNICA SOLUZIONE

SOVVENZIONE SENZA PIANO A BREVE TERMINE RIMBORSO UNICA SOLUZIONE FOGLIO INFORMATIVO relativo a: SOVVENZIONE SENZA PIANO A BREVE TERMINE RIMBORSO UNICA SOLUZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA SVILUPPO TUSCIA S.p.A. V.LE FRANCESCO BARACCA,73-01100 - VITERBO (VT) n. telefono

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Centro Studi e Documentazione 00187 ROMA Via Piave 61 sito internet: www.flp.it Email: flp@flp.it tel. 06/42000358 06/42010899 fax. 06/42010628 Prot.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 59/007. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ABITATIVA INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 59/007. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ABITATIVA INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO 38060 ALDENO TN - VIA ROMA, 1 TELEFONO E FAX 0461 842 517-0461 842 101

CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO 38060 ALDENO TN - VIA ROMA, 1 TELEFONO E FAX 0461 842 517-0461 842 101 FOGLIO INFORMATIVO MUTUO Casa Sicuro Chirografario AGGIORNATO AL 01/10/2015 F50003 DATI INFORMATIVI DELLA BANCA DENOMINAZIONE CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO 38060

Dettagli

FINANZIAMENTO INNOVAZIONE E SVILUPPO

FINANZIAMENTO INNOVAZIONE E SVILUPPO Pag. 1 / 6 Foglio Informativo 1.1.7 Prodotti della Banca Altri Finanziamenti Innovazione e Sviluppo FINANZIAMENTO INNOVAZIONE E SVILUPPO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A.

Dettagli

Professional Investment Fund: regime fiscale. Avv. Massimo Antonini Lugano 19/20 novembre 2012

Professional Investment Fund: regime fiscale. Avv. Massimo Antonini Lugano 19/20 novembre 2012 Professional Investment Fund: regime fiscale Avv. Massimo Antonini Lugano 19/20 novembre 2012 1 I proventi derivanti dalla partecipazione in PIF 2 I proventi derivanti dalla partecipazioni in PIF Qualora

Dettagli

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO CASSA RURALE DI PERGINE Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Gavazzi 5-38057 PERGINE VALSUGANA (tn) Tel.: 0461/500111- Fax: 0461/531146 Email:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 11.003 MUTUO IPOTECARIO EDILIZIO A STATO AVANZAMENTO LAVORI. (Versione numero 6 aggiornata al 10/06/2016)

FOGLIO INFORMATIVO N. 11.003 MUTUO IPOTECARIO EDILIZIO A STATO AVANZAMENTO LAVORI. (Versione numero 6 aggiornata al 10/06/2016) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare FriulAdria S.p.A. Sede legale: Piazza XX Settembre 2 33170 Pordenone Telefono: 800 881 588 dall estero: 0039 0521 954950 Telefono: 800 881 588 dall estero: 0039

Dettagli

Mutui rinegoziati: detraibilita` degli interessi passivi sul conto di finanziamento accessorio

Mutui rinegoziati: detraibilita` degli interessi passivi sul conto di finanziamento accessorio Mutui rinegoziati: detraibilita` degli interessi passivi sul conto di finanziamento accessorio di Sabatino Ungaro e Antonella Benedetto LA NOVITA` L Agenzia delle Entrate chiarisce che sono detraibili

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FARMACIE Aggiornato al 01/07/2015 PER CLIENTI NON CONSUMATORI

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FARMACIE Aggiornato al 01/07/2015 PER CLIENTI NON CONSUMATORI FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FARMACIE Aggiornato al 01/07/2015 PER CLIENTI NON CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA IFIS S.P.A. Sede Legale: via Terraglio 63-30174 Venezia Mestre Direzione Generale:

Dettagli

Foglio Informativo Mutuo Fisso

Foglio Informativo Mutuo Fisso Foglio Informativo Mutuo Fisso Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 210.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO Indirizzo di corrispondenza: Viale Luigi Bodio

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO CHIROGRAFARIO

QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO CHIROGRAFARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Cassa Rurale ed Artigiana Banca di Credito Cooperativo di FISCIANO Soc. Coop. a.r.l. Sede legale in Fisciano (SA), fraz. Lancusi, 84080 Corso san Giovanni Tel.:

Dettagli

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato.

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato. INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MASSAFRA SOCIETA COOPERATIVA Via Mazzini, 65, 74016 Massafra (TA) Tel.: 0998805055 Fax: 0998806538 Email: info@bccmassafra.it

Dettagli

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato.

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato. INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO CREDITO COOPERATIVO CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI ERCHIE Società Cooperativa Sede Legale ERCHIE (BR) Via Roma, 89 CAP 72020 Tel: 0831/767067 Fax: 0831/767591 Email:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO C/3 MUTUI PER ACQUISTO/COSTRUZIONE/COMPLETAMENTO/RISTRUTTURAZIONE 1^ CASA

FOGLIO INFORMATIVO C/3 MUTUI PER ACQUISTO/COSTRUZIONE/COMPLETAMENTO/RISTRUTTURAZIONE 1^ CASA FOGLIO INFORMATIVO C/3 MUTUI PER ACQUISTO/COSTRUZIONE/COMPLETAMENTO/RISTRUTTURAZIONE 1^ CASA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Agricola Popolare di Ragusa Società Cooperativa per Azioni (di seguito la Banca

Dettagli

FINANZIAMENTO CHIROGRAFARIO / MUTUO IPOTECARIO CON PROVVISTA DI BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI (B.E.I.)

FINANZIAMENTO CHIROGRAFARIO / MUTUO IPOTECARIO CON PROVVISTA DI BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI (B.E.I.) PROVVISTA DI BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI (B.E.I.) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare FriulAdria S.p.A. Sede legale: Piazza XX Settembre 2 33170 Pordenone Telefono: 800 881 588 dall estero: 0039

Dettagli

MUTUO CONSUMATORI_TASSO FISSO

MUTUO CONSUMATORI_TASSO FISSO 1/6 INFORMAZIONI SULLA BANCA B.C.C. DI OPPIDO L. E RIPACANDIDA VIA ROMA 67 85015 OPPIDO LUCANO (PZ) Tel.: 0971/945055 Fax: 0971/945788 Email: bccor@eurekaibs.it / sito internet: www.bccor.com Registro

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 19/021 relativo al MUTUO IPOTECARIO A STATI DI AVANZAMENTO LAVORI INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 19/021 relativo al MUTUO IPOTECARIO A STATI DI AVANZAMENTO LAVORI INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato.

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato. FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO SUPER IMPRESA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Staranzano e Villesse Soc.Coop. Sede Legale e Amministrativa: Piazza della Repubblica, 9 34079

Dettagli

FINANZIAMENTI NON IPOTECARI A MEDIO E LUNGO TERMINE AZIENDE

FINANZIAMENTI NON IPOTECARI A MEDIO E LUNGO TERMINE AZIENDE Pag. 1 / 7 Finanziamenti non ipotecari a medio e lungo termine Aziende FINANZIAMENTI NON IPOTECARI A MEDIO E LUNGO TERMINE AZIENDE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza

Dettagli

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato.

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato. INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO FOGLIO INFORMATIVO Cassa Rurale ed Artigiana Banca di Credito Cooperativo di FISCIANO Soc. Coop. a.r.l. Sede legale in Fisciano (SA), fraz. Lancusi, 84080 Corso san

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 I MUTUI BANCARI. Capitolo 2 PENALI PER L ESTINZIONE ANTICIPATA DEI MUTUI

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 I MUTUI BANCARI. Capitolo 2 PENALI PER L ESTINZIONE ANTICIPATA DEI MUTUI INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... Introduzione... XIII XV Capitolo 1 I MUTUI BANCARI 1.1. I mutui bancari: aspetti introduttivi... 1 1.2. Mutui di scopo e mutui agevolati.... 4 1.3.

Dettagli