Provincia di Milano. IL DIRIGENTE Arch. Antonio Panzarino. IL VICESINDACO Errico Gaeta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Provincia di Milano. IL DIRIGENTE Arch. Antonio Panzarino. IL VICESINDACO Errico Gaeta"

Transcript

1 Provincia di Milano CONCESSIIONII PER OCCUPAZIIONE DEL SUOLO PUBBLIICO CON IIMPIIANTII PUBBLIICIITARII MODALIITÀ PROCEDURALII A PRECIISAZIIONE DEL Regolamento per l applicazione del canone sulla pubblicità E DEL Regolamento per l applicazione e la disciplina del canone occupazione spazi ed aree pubbliche IL DIRIGENTE Arch. Antonio Panzarino IL VICESINDACO Errico Gaeta 1

2 1. FINALITA E MODALITA DI RICHIESTA DELLE CONCESSIONI ALL OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO CON IMPIANTI PUBBLICITARI. La procedura di autorizzazione per l occupazione del suolo pubblico con impianti pubblicitari viene predisposta al fine di fornire utili indicazioni circa le modalità procedurali a specificazione del Regolamento per l applicazione del canone sulla pubblicità e del Regolamento per l applicazione e la disciplina del canone occupazione spazi ed aree pubbliche. In particolare, con riferimento all art. 8 Regolamento per l applicazione e la disciplina del canone occupazione spazi ed aree pubbliche questo documento è predisposto allo scopo di garantire che le installazioni di impianti pubblicitari sul territorio comunale risultino decorose, omogenee e non producano disordine urbano ma, al contrario, che le stesse si inseriscano in modo uniforme ed armonico nella realtà degli spazi pubblici, conformandosi e connotandosi con il panorama urbano. Il presente documento è concepito per essere di valido supporto sia ai soggetti che intendano installare impianti pubblicitari sul territorio comunale, che possono individuare le tipologie adatte e condivise dall Amministrazione comunale, sia per i tecnici che svolgono l istruttoria per il rilascio della autorizzazione di posa di impianti pubblicitari, così da garantire procedure trasparenti e univoche. Con esso si puntualizzano alcuni aspetti relativi alla procedura da seguire per ottenere la necessaria concessione alla posa di manufatti pubblicitari di cui agli artt. 7 e 8 e del Regolamento per l applicazione del canone sulla pubblicità nonché gli artt. 7, 8, 9 11 e 12 del Regolamento per l applicazione e la disciplina del canone occupazione spazi ed aree pubbliche su suolo pubblico, precisandone i contenuti e le limitazioni. Al fine di garantire omogeneità sul territorio comunale ed evitare il disordine urbano, gli impianti pubblicitari ammessi sul suolo pubblico possono essere solo di tre tipi: cartello su palo, cartello a totem e transenna parapedonale. In particolare, proprio per le dette ragioni di uniformità, il modulo dei cartelli su palo e a totem dovrà essere del tutto assimilabile, per misure e finiture, all impianto pubblicitario installato nelle pensiline degli autobus del Comune di Rozzano nel Gli impianti pubblicitari potranno essere concessi su suolo pubblico esclusivamente se presentano le caratteristiche e le dimensioni descritte nelle schede tecniche che fanno parte delle presenti modalità procedurali.. 2

3 Inoltre, per quanto concerne le transenne parapedonali, manufatti utili a garantire una maggior protezione per i pedoni, è stato predisposto l allegato A, dove sono state localizzate le intersezioni/rotatorie in cui è ammesso il loro posizionamento. Le concessioni relative agli impianti pubblicitari ammessi vengono rilasciate in conformità all art.23, D.Lgs.285/1992 del vigente Nuovo codice della strada, per un periodo di anni 3 (tre), rinnovabili su richiesta esplicita da inoltrare all ufficio competente in data antecedente la scadenza della concessione in essere. Le concessioni potranno essere rifiutate o revocate con provvedimento motivato per prevalente interesse pubblico, ovvero in tutti casi in cui l impianto costituisce intralcio al normale utilizzo degli spazi pubblici; sono sempre valide le limitazioni di cui all art. 7, comma 5 del Regolamento per l applicazione del canone sulla pubblicità e sono altresì fatte salve le disposizioni previste dal Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP), approvato con delibera di Consiglio Provinciale n.55 del 14/10/2003 e s.m.i. In particolare, ad integrazione e specificazione dell art. 12 del Regolamento per l applicazione e la disciplina del canone occupazione spazi ed aree pubbliche la domanda per l installazione di cartelli su palo, cartelli stradali a totem e transenne parapedonali, le domande dovranno essere completate con: 1. Impegno da parte del richiedente a garantire una gestione e manutenzione attenta e tempestiva dei manufatti; 2. Impegno ad intervenire nelle attività manutentive, su segnalazione del Comune, entro 30 giorni dalla segnalazione. 3. Dimostrazione grafica e fotografica circa il rispetto delle limitazioni di cui all'articolo 23, comma 6, del D.Lgs. 30 aprile 1992 n.285 e s.m.i. e art. 51 del Regolamento di esecuzione. 4. Grafici descrittivi del tipo di impianto pubblicitario utili a dimostrare la corrispondenza con il modello ammesso, ovvero impegno a mettere in opera impianti pubblicitari identici a quelli di cui alle rispettive schede tecniche allegate al presente documento. 5. Versamento a titolo di deposito cauzionale della somma di euro 300,00 (trecento/zero cent), per ciascun impianto pubblicitario, a garanzia della rimozione dei manufatti pubblicitari e ripristino dei luoghi a seguito di scadenza della concessione, nel caso in cui i possessori degli impianti non provvedano 3

4 autonomamente nei trenta giorni successivi alla scadenza ovvero nel caso in cui non si rispetti l impegno di cui al precedente punto Dichiarazione di idoneità statica dell impianto con particolare riferimento alla resistenza alla spinta del vento. I depositi cauzionali verranno restituiti ai concessionari entro trenta giorni dalla comunicazione dell avvenuta rimozione dell impianto pubblicitario e successivamente alla positiva verifica del corretto ripristino dell originario stato dei luoghi da parte degli uffici comunali, da eseguirsi nel termine di cui sopra. 2. PRESCRZIONI SPECIFICHE PER TIPO DI IMPIANTO PUBBLICITARIO. CARTELLO SU PALO. Il cartello su palo è un impianto pubblicitario mono o bifacciale, di due dimensioni possibili del cartello, ovvero: cm.70 di base per cm. 100 di altezza, pari a 0,70 mq, oppure cm.100 di base per cm.140 di altezza, pari a 1,40 mq., installati a bandiera ad altezza da terra di cm La sezione e la foggia dell impianto pubblicitario dovranno corrispondere alle caratteristiche indicate nell allegato A, scheda tecnica n. 1. I cartelli su palo, se collocati su marciapiedi, di norma, dovranno prevedere la posa del palo di supporto in prossimità del ciglio interno del marciapiede e in allineamento ai pali della luce o ad altri manufatti ad esso assimilabili, mentre la proiezione del cartello non potrà ricadere sulla carreggiata stradale. Non saranno ammessi cartelli su palo nel caso in cui i supporti limitino il passaggio pedonale ad una larghezza inferiore a 90 cm o nel caso in cui i supporti siano previsti ad una distanza inferiore a 50 cm dal ciglio stradale. I cartelli su palo, se previsti in piazze e/o altri simili spazi pubblici, dovranno essere collocati in posizioni marginali e tali da non intralciare il normale utilizzo dello spazio pubblico. CARTELLO A TOTEM. Impianto fisso a terra mono o bifacciale, rigidamente vincolato al suolo con dimensione del cartello di 140 cm di base e 200 cm di altezza, pari a 2,80 mq, installato ad un altezza dal suolo di 65 cm. 4

5 La sezione e la foggia dell impianto pubblicitario dovranno corrispondere alle caratteristiche indicate nell allegato A, scheda tecnica n. 2. I cartelli stradali a totem sono ammessi solo su marciapiedi larghi almeno mt. 3,00, dovranno essere posizionati parallelamente alla carreggiata stradale e di norma in prossimità del ciglio interno del marciapiede, in allineamento ai pali della luce o ad altri manufatti ad esso assimilabili. Non saranno ammessi cartelli stradali a totem nel caso in cui i supporti limitino il passaggio pedonale ad una larghezza inferiore a 225 cm o nel caso in cui i supporti siano previsti ad una distanza inferire a 50 cm dal ciglio stradale. I cartelli stradali a totem, se previsti in piazze e/o altri simili spazi pubblici, dovranno essere collocati in posizioni marginali e tali da non intralciare il normale utilizzo dello spazio pubblico. TRANSENNE PARAPEDONALI Le transenne parapedonali sono ammissibili esclusivamente nelle n. 16 posizioni espressamente indicate nell allegato A al presente documento. Le caratteristiche (forme, dimensioni, materiali, dimensioni, colori e finiture) dovranno corrispondere alle caratteristiche indicate nell allegato A, scheda tecnica n. 3. Per i messaggi pubblicitari si dovranno utilizzare pannelli di materiale durevole di colore grigio (RAL 7040 fenstergrau). I messaggi pubblicitari dovranno essere rivolti verso il marciapiede. In deroga alle disposizione di cui all art. 51 del Regolamento di attuazione dell art. 23 del Codice della strada sono ammessi messaggi pubblicitari rivolti verso la carreggiata stradale su un numero di pannelli non superiore al 30 % di quelli costituenti la singola transennatura e a condizione che il messaggio pubblicitario sia funzionale ad indirizzare gli automobilisti ad attività con sede in prossimità dell intersezione/rotatoria. 5

Regolamento per la disciplina. del sistema segnaletico, informativo e pubblicitario

Regolamento per la disciplina. del sistema segnaletico, informativo e pubblicitario COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA Provincia di Bergamo Regolamento per la disciplina del sistema segnaletico, informativo e pubblicitario ART. 1 - SISTEMA PUBBLICITARIO E INFORMATIVO 1) Nel territorio comunale,

Dettagli

Regolamento impianti e cartelli pubblicitari

Regolamento impianti e cartelli pubblicitari PROVINCIA DI ROMA Regolamento impianti e cartelli pubblicitari Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 212 del 23/02/2003 Aggiornato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 93 del

Dettagli

a) Mezzi pubblicitari posizionati e/o visibili lungo STRADA COMUNALE

a) Mezzi pubblicitari posizionati e/o visibili lungo STRADA COMUNALE PROCEDURA PER L OTTENIMENTO DELL AUTORIZZAZIONE ALL INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI LUNGO LE STRADE O IN VISTA DI ESSE RILASCIATA AI SENSI DELL ART. 23 DEL CODICE DELLA STRADA La procedura in oggetto

Dettagli

DISCIPLINARE CARTELLIARTELLI PUBBLICITARI PER LA INSTALLAZIONE DI MANUFATTI DESTINATI ALLA AFFISSIONE DI

DISCIPLINARE CARTELLIARTELLI PUBBLICITARI PER LA INSTALLAZIONE DI MANUFATTI DESTINATI ALLA AFFISSIONE DI DISCIPLINARE PER LA INSTALLAZIONE DI MANUFATTI DESTINATI ALLA AFFISSIONE DI CARTELLIARTELLI PUBBLICITARI CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE DELL ORISTANESE CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE

Dettagli

Sindaco Giovanni Malpezzi Assessore Urbanistica e politiche territoriali Matteo Mammini Assessore al Bilancio Claudia Zivieri

Sindaco Giovanni Malpezzi Assessore Urbanistica e politiche territoriali Matteo Mammini Assessore al Bilancio Claudia Zivieri Comune di Faenza Settore Territorio 2. P I A N O D E L S I S T E M A I N F O R M A T I V O P U B B L I C I T A R I O - A D E G U A M E N T O 2 0 1 2 - Sindaco Giovanni Malpezzi Assessore Urbanistica e

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA Autorizzazione per installazione impianti pubblicitari a carattere temporaneo permanente. RICHIESTA.

OGGETTO: RICHIESTA Autorizzazione per installazione impianti pubblicitari a carattere temporaneo permanente. RICHIESTA. SPAZIO RISERVATO AL PROTOCOLLO Prat. n. MARCA DA BOLLO 14,62 AL SINDACO della Città di Rivoli OGGETTO: RICHIESTA Autorizzazione per installazione impianti pubblicitari a carattere temporaneo permanente.

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA COMUNE DI GENZANO DI ROMA Prov. di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DEL CANONE DI CONCESSIONE RICOGNITORIO SUGLI IMPIANTI PUBBLICITARI Deliberazione consiliare n. 19 del 27 / 04 / 2010 1 INDICE

Dettagli

A1-abaco generale. Strade D 2 Strade E 3 ed F 4

A1-abaco generale. Strade D 2 Strade E 3 ed F 4 A1-abaco generale DISTANZE IN METRI: Posizione dell impianto rispetto alla strada Strade D 2 Strade E 3 ed F 4 prima impianti semaforici 50 50 10* 10 dopo impianti semaforici 25 25 10* 10 prima di intersezioni

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA committente: DOGRE S.r.l. progettista: Dott. Arch. GIUSEPPE AGOSTINI GST GPP 52C18 H413F INDICE TITOLO I - NORME DI CARATTERE GENERALE Art 1 - Elaborati costitutivi del Piano

Dettagli

PUBBLICITA' SULLE STRADE (art.23 Codice della Strada)

PUBBLICITA' SULLE STRADE (art.23 Codice della Strada) ALLEGATO B PUBBLICITA' SULLE STRADE (art.23 Codice della Strada) art.47 Regolamento di Esecuzione (Definizione mezzi pubblicitari ) Manifesto: elemento bidimensionale privo di rigidezza posto su strutture

Dettagli

ALLA PROVINCIA DI BERGAMO Settore Trasporti, Espropri e Concessioni Servizio Concessioni Via Tasso, 8 24121 Bergamo

ALLA PROVINCIA DI BERGAMO Settore Trasporti, Espropri e Concessioni Servizio Concessioni Via Tasso, 8 24121 Bergamo ALLA PROVINCIA DI BERGAMO Settore Trasporti, Espropri e Concessioni Servizio Concessioni Via Tasso, 8 24121 Bergamo marca da bollo euro 14.62 Esenti Enti Pubblici (D.P.R. n 955/82) Il/la sottoscritto/a

Dettagli

Comune di Valdobbiadene

Comune di Valdobbiadene Comune di Valdobbiadene REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DELLA PUBBLICITA SULLE STRADE IN CENTRO ABITATO Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 49 del 29 novembre 2011 In vigore dal 27 dicembre

Dettagli

CONCESSIONE RELATIVA ALLA SEDE STRADALE D.LGS. 30/04/1992 N. 285 (realizzazione di attraversamenti e delle occupazioni stradali)

CONCESSIONE RELATIVA ALLA SEDE STRADALE D.LGS. 30/04/1992 N. 285 (realizzazione di attraversamenti e delle occupazioni stradali) REGIONE PIEMONTE PROVINCIA di BIELLA COMUNE DI OCCHIEPPO INFERIORE Piazza Don Giuseppe Scaglia N. 1 P.ta Iva: 00351490024 Tel. 015/2593272 - Fax 015/2592889 - E-Mail: tecnico@comune.occhieppo-inferiore.bi.it

Dettagli

DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE

DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE Comune di Niardo Provincia di Brescia Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del procedimento: P.G. Marca da bollo da euro 14,62 DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE (per l installazione di cartelli,

Dettagli

Impianti per la pubblicità diretta Gestione e manutenzione di transenne parapedonali

Impianti per la pubblicità diretta Gestione e manutenzione di transenne parapedonali CITTA DI SALSOMAGGIORE TERME SETTORE 3 TERRITORIO ED INFRASTRUTTURE Servizio Ambiente Viale Romagnosi, 7 43039 Salsomaggiore Terme (PR) Tel. 0524/580239 Fax 0524/580299 www.comune.salsomaggiore-terme.pr.it

Dettagli

Allegato alla DCC n. del REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DEI MEZZI PUBBLICITARI **********************

Allegato alla DCC n. del REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DEI MEZZI PUBBLICITARI ********************** Allegato alla DCC n. del REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DEI MEZZI PUBBLICITARI ********************** 1 ART. 1 CAMPO DI APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO E DEFINIZIONI Sono oggetto di disciplina del presente

Dettagli

Comune di CAMPOGALLIANO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI DI PUBBLICITA

Comune di CAMPOGALLIANO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI DI PUBBLICITA Allegato 1 Comune di CAMPOGALLIANO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI DI PUBBLICITA A2003121800074.doc 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO 1 Contenuti e finalità Il Piano generale

Dettagli

Area Economica Finanziaria Ufficio Pubblicità e Affissioni - Cosap Ufficio Autorizzazione Impianti Pubblicitari e Occupazioni Spazi e Aree Pubbliche

Area Economica Finanziaria Ufficio Pubblicità e Affissioni - Cosap Ufficio Autorizzazione Impianti Pubblicitari e Occupazioni Spazi e Aree Pubbliche COMUNE DI SAN GIULIANO MILANESE III CLASSE Area Economica Finanziaria Ufficio Pubblicità e Affissioni - Cosap Ufficio Autorizzazione Impianti Pubblicitari e Occupazioni Spazi e Aree Pubbliche Genia Spa

Dettagli

R E G O L A M E N T O

R E G O L A M E N T O CITTA DI GIUGLIANO IN CAMPANIA PROVINCIA DI NAPOLI R E G O L A M E N T O PER L INSTALLAZIONE DI CHIOSCHI SU SUOLO PUBBLICO Delibera di C.C. n.44 del 22/12/2010 1 NORME PER L INSTALLAZIONE DI CHIOSCHI SU

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

COMUNE DI GESTURI PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO. Oggetto: PIANO GENERALE IMPIANTI PUBBLICITARI E PER PUBBLICHE AFFISSIONI

COMUNE DI GESTURI PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO. Oggetto: PIANO GENERALE IMPIANTI PUBBLICITARI E PER PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI GESTURI PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO Oggetto: PIANO GENERALE IMPIANTI PUBBLICITARI E PER PUBBLICHE AFFISSIONI Art. 18 del Regolamento Comunale per la disciplina delle iniziative pubblicitarie che

Dettagli

ABACO DELLE DISTANZE

ABACO DELLE DISTANZE COMUNE DI ALESSANDRIA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI Norme in deroga all'art. 23 del Nuovo Codice della Strada, D. Lgs. 30 aprile 1992 n. 285, testo aggiornato con il D.Lgs. 10 settembre 1993

Dettagli

Settore SUAP Comune di CESENA

Settore SUAP Comune di CESENA Riservato al protocollo Settore SUAP Comune di CESENA Bollo Riservato all ufficio R I C H I E S T A D I A U T O R I Z Z A Z I O N E P E R I N S T A L L A Z I O N E D I M E Z Z I P U B B L I C I T A R I

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PUBBLICITA SULLE STRADE

REGOLAMENTO COMUNALE PUBBLICITA SULLE STRADE COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA P.zza Matteotti, n.12 20040 Burago di Molgora Provincia di Monza e Brianza TEL.03969903.1 FAX 0396080329 C.F. 02906850157 P.I. 00739550960 Comune di Burago di Molgora REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI BATTIPAGLIA PROVINCIA DI SALERNO Tecnico Territoriale Piano Generale Impianti pubblicitari e Pubbliche affissioni ELABORATO REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE NORME TECNICHE AGGIORNAMENTO, INTEGRAZIONE

Dettagli

Chiede l autorizzazione ad installare

Chiede l autorizzazione ad installare marca da bollo euro 14,62: Al sig. Sindaco Comune di Barlassina Richiesta di autorizzazione all installazione di insegne, cartelli pubblicitari, targhe e tende Io sottoscritto/a_ nato/a a _ il C.F. residente

Dettagli

PIANO GENERALE DELLA PUBBLICITA

PIANO GENERALE DELLA PUBBLICITA Allegato A alla Delibera Consiglio comunale n. 157 del 16/12/02 COMUNE DI PERUGIA PIANO GENERALE DELLA PUBBLICITA Relazione INDICE 1. Fonti normative e finalità 2. Situazione attuale 3. Obiettivi operativi

Dettagli

COMUNE DI CORDOVADO Provincia di Pordenone REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITÀ SULLE STRADE

COMUNE DI CORDOVADO Provincia di Pordenone REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITÀ SULLE STRADE COMUNE DI CORDOVADO Provincia di Pordenone REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITÀ SULLE STRADE Approvato con deliberazione C.C. n. 45 del 27.11.2008 Art. 1 - Oggetto del Regolamento 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

Comune di San Daniele del Friuli

Comune di San Daniele del Friuli Comune di San Daniele del Friuli REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLE INSEGNE COMMERCIALI ED AI MEZZI PUBBLICITARI ALL INTERNO DEL CENTRO STORICO Approvato con delibera del C.C. n.115 del 20.12.2001 e modificato

Dettagli

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di BERGAMO

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di BERGAMO COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di BERGAMO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI PIANO DI ATTUAZIONE ATTO DI APPROVAZIONE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. DEL..

Dettagli

ALLA PROVINCIA DI BERGAMO VIA T.TASSO, 8 24121 BERGAMO

ALLA PROVINCIA DI BERGAMO VIA T.TASSO, 8 24121 BERGAMO ALLA PROVINCIA DI BERGAMO VIA T.TASSO, 8 24121 BERGAMO marca da bollo euro 14.62 Esenti Enti Pubblici (D.P.R.n 955/82) Il sottoscritto nato a il residente a in via c.a.p. Telefono fax Codice Fiscale in

Dettagli

REGOLAMENTO PER ESPOSIZIONE PUBBLICITÀ SU PASSERELLA DEL MOVICENTRO

REGOLAMENTO PER ESPOSIZIONE PUBBLICITÀ SU PASSERELLA DEL MOVICENTRO REGOLAMENTO PER ESPOSIZIONE PUBBLICITÀ SU PASSERELLA DEL MOVICENTRO Approvato con delibera di C. di A.. n 28 in data 13/5/2015 1 INDICE Indice Premessa Art. 1 Finalità Art. 2 Ambito di applicazione Art.

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

COMUNE DI TRANI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI ELABORATO <A> REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE

COMUNE DI TRANI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI ELABORATO <A> REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE COMUNE DI TRANI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI ELABORATO REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE progettista: Arch. GIUSEPPE AGOSTINI GST GPP 52C18 H413F

Dettagli

INSTALLAZIONE NUOVI IMPIANTI PUBBLICITA ESTERNA PERMANENTE

INSTALLAZIONE NUOVI IMPIANTI PUBBLICITA ESTERNA PERMANENTE INSTALLAZIONE NUOVI IMPIANTI PUBBLICITA ESTERNA PERMANENTE Spazio riservato all Ufficio Bollo 16,00 Istanza n. Al Sindaco del Comune di Perugia U.O. Politiche Economiche Perugia Oggetto: domanda di autorizzazione

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE IMPIANTI AFFISSIONI NECROLOGI E MANIFESTI

CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE IMPIANTI AFFISSIONI NECROLOGI E MANIFESTI AREA TECNIICA SETTORE OPERE PUBBLIICHE CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE IMPIANTI AFFISSIONI NECROLOGI E MANIFESTI Indice Articolo 1 Oggetto dell appalto Articolo 2 Caratteristiche

Dettagli

Il sottoscritto chiede la collocazione di impianto pubblicitario da realizzare in Via n Fg. mapp.

Il sottoscritto chiede la collocazione di impianto pubblicitario da realizzare in Via n Fg. mapp. COMUNE DI MANTOVA Sportello Unico per le Imprese e i Cittadini Via Gandolfo, 11-46100 Mantova Tel.: 0376338634 Fax: 0376338633 E-mail: su.edilizia.territorio@domino.comune.mantova.it RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITA SULLE STRADE

REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITA SULLE STRADE REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITA SULLE STRADE CC 44 19/09/2000 INDICE Capo I Norme generali Art. 1: oggetto del Regolamento pag. 3 Art. 2: definizioni 3 Art. 3: altre attività pubblicitarie soggette a particolare

Dettagli

COMUNE DI CASTROLIBERO (Provincia di Cosenza) PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

COMUNE DI CASTROLIBERO (Provincia di Cosenza) PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI CASTROLIBERO (Provincia di Cosenza) PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI Delibera di C.C. n. 25 del 11/12/2011 INDICE CAPO I: DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE

COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 03 del 19 gennaio 2005

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER LA COLLOCAZIONE DI IMPIANTI DESTINATI A FORNIRE UN MESSAGGIO PUBBLICITARIO

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER LA COLLOCAZIONE DI IMPIANTI DESTINATI A FORNIRE UN MESSAGGIO PUBBLICITARIO Bollo Euro 14,62 COMUNE DI CALOLZIOCORTE Settore Del Territorio Sportello Unico Per L Edilizia RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER LA COLLOCAZIONE DI IMPIANTI DESTINATI A FORNIRE UN MESSAGGIO PUBBLICITARIO

Dettagli

Comune di Olgiate Molgora PROVINCIA DI LECCO

Comune di Olgiate Molgora PROVINCIA DI LECCO Comune di Olgiate Molgora PROVINCIA DI LECCO Assessorato all urbanistica ed edilizia REGOLAMENTO PER L ESPOSIZIONE DELLE INSEGNE D ESERCIZIO E CARTELLI PUBBLICITARI Approvato dal Consiglio Comunale nella

Dettagli

Richiesta di autorizzazione all installazione di insegne, cartelli pubblicitari, targhe e tende. Chiede l autorizzazione ad installare

Richiesta di autorizzazione all installazione di insegne, cartelli pubblicitari, targhe e tende. Chiede l autorizzazione ad installare PROTOCOLLO COMUNALE AL COMUNE DI CESANO MADERNO SETTORE TERRITORIO E AMBIENTE SERVIZIO EDILIZIA SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Piazza Arese, n. 12 20031 Cesano Maderno (Mi) marca da bollo 14,62 Pratica

Dettagli

PIANO GENERALE DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI Norme Tecniche di Attuazione

PIANO GENERALE DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI Norme Tecniche di Attuazione PIANO GENERALE DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI Norme Tecniche di Attuazione Parte I DISPOSIZIONI GENERALI Titolo I GENERALITA Art.1 Articolazione 1. Il Piano Generale degli Impianti Pubblicitari è articolato

Dettagli

Prot. Gen. n. 468953 Venezia, 03/11/2008

Prot. Gen. n. 468953 Venezia, 03/11/2008 Prot. Gen. n. 468953 Venezia, 03/11/2008 Oggetto: D.P.R. n. 753/1980 art. 5 comma 7 - criteri per il riconoscimento dell idoneità e della sicurezza delle fermate dei servizi pubblici di trasporto urbano

Dettagli

TIPO D IMPIANTO STRISCIONE 1. TIPOLOGIA D USO Pubblicità Esterna PE. DURATA Temporaneo T

TIPO D IMPIANTO STRISCIONE 1. TIPOLOGIA D USO Pubblicità Esterna PE. DURATA Temporaneo T TIPO D IMPIANTO STRISCIONE 1 TIPOLOGIA D USO Pubblicità Esterna PE DURATA Temporaneo T DESCRIZIONE E CARATTERI DIMENSIONALI Elemento bidimensionale, situato trasversalmente su vie o piazze, sostenuto unicamente

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CARTELLONISTICA E SEGNALETICA STRADALE (approvato con Delibera del Comitato Direttivo n.8 del 1 luglio 2008)

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CARTELLONISTICA E SEGNALETICA STRADALE (approvato con Delibera del Comitato Direttivo n.8 del 1 luglio 2008) REGOLAMENTO IN MATERIA DI CARTELLONISTICA E SEGNALETICA STRADALE (approvato con Delibera del Comitato Direttivo n.8 del 1 luglio 2008) REGOLAMENTO IN MATERIA DI SEGNALETICA STRADALE IN AREA INDUSTRIALE

Dettagli

COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Provincia di Bergamo P,zza della Libertà,1 24036 PONTE SAN PIETRO Tel. 0356228411 Fax 0356228499

COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Provincia di Bergamo P,zza della Libertà,1 24036 PONTE SAN PIETRO Tel. 0356228411 Fax 0356228499 SETTORE 2 UFFICIO TECNICO COMUNALE marca da bollo euro 14.62 Esenti Enti Pubblici (D.P.R.n 955/82) SPETT.LE COMUNE DI PONTE SAN PIETRO P.ZZA DELLA LIBERTA, 1 (BG) Oggetto: Domanda di autorizzazione per

Dettagli

Posa nuovo manufatto Rinnovo In sanatoria Variazione messaggio pubblicitario Altro:.. Il/la sottoscritto/a nato/a a il - - Codice fiscale

Posa nuovo manufatto Rinnovo In sanatoria Variazione messaggio pubblicitario Altro:.. Il/la sottoscritto/a nato/a a il - - Codice fiscale Sportello Unico per le Imprese Servizio convenzionato tra i Comuni di Albiolo, Binago, Bizzarone, Cagno, Castelnuovo Bozzente, Cavallasca, Colverde, Faloppio, Olgiate Comasco, Oltrona San Mamette, Rodero,

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

R E G O L A M E N T O P U B B L I C I T A R I O E P I A N O G E N E R A L E D E G L I I M P I A N T I P U B B L I C I T A R I

R E G O L A M E N T O P U B B L I C I T A R I O E P I A N O G E N E R A L E D E G L I I M P I A N T I P U B B L I C I T A R I R E G O L A M E N T O P U B B L I C I T A R I O E P I A N O G E N E R A L E D E G L I I M P I A N T I P U B B L I C I T A R I Approvato con delibera di C.C. n 46 del 24/11/2014 INDICE TITOLO I GLI IMPIANTI

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI DI PUBBLICITÀ

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI DI PUBBLICITÀ Comune di Modena PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI DI PUBBLICITÀ gruppo di lavoro Servizio Tributi Settore Pianificazione Territoriale Settore Polizia Municipale consulenza e collaborazione

Dettagli

COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI PROVINCIA DI TERAMO

COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI PROVINCIA DI TERAMO COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI PROVINCIA DI TERAMO Settore III Ragioneria - Programmazione Economica Finanze Patrimonio Farmacia Dirigente Dott. Rosaria Ciancaione Vice Segretario Generale Tel.: 085/89453

Dettagli

COMUNE DI MORRO D'ORO C.F. 81000370676 -------- PROVINCIA DI TERAMO ------ P.IVA 00516370673

COMUNE DI MORRO D'ORO C.F. 81000370676 -------- PROVINCIA DI TERAMO ------ P.IVA 00516370673 COMUNE DI MORRO D'ORO C.F. 81000370676 -------- PROVINCIA DI TERAMO ------ P.IVA 00516370673 AREA FINANZIARIA II Servizio Ufficio TRIBUTI RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI

Dettagli

Numero Protocollo Data arrivo AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI FERRARA SERVIZIO COMMERCIO Via Boccaleone n. 19 44121 Ferrara

Numero Protocollo Data arrivo AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI FERRARA SERVIZIO COMMERCIO Via Boccaleone n. 19 44121 Ferrara Bollo 16,00 Numero Protocollo Data arrivo AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI FERRARA SERVIZIO COMMERCIO Via Boccaleone n. 19 44121 Ferrara RICHIESTA RILASCIO AUTORIZZAZIONE INSTALLAZIONE INSEGNE artt. 18

Dettagli

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA. OGGETTO: Interrogazione Consiliare - Piano Generale Degli Impianti

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA. OGGETTO: Interrogazione Consiliare - Piano Generale Degli Impianti Città di Bitonto Il Consigliere Comunale Al Sig. S I N D A C O COMUNE di BITONTO Al Presidente Del Consiglio INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA OGGETTO: Interrogazione Consiliare - Piano Generale Degli

Dettagli

Piano Generale Impianti Pubblicitari Norme Tecniche di Attazione

Piano Generale Impianti Pubblicitari Norme Tecniche di Attazione COMUNE DI MONTIGNOSO PROVIINCIIA DII MASSA--CARRARA Deeccorratto dii Meedagglliia d Orro all Meerriitto Ciiviillee PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI P..G..I..P Gennaio 2010 NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI COMUNE ALL IONIO ( Provincia di COSENZA ) COMANDO POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO DEI PASSI CARRABILI proposta elaborata da : Ten. Pietro Atene : Responsabile del Corpo di P.M. 1 INDICE Art. 1

Dettagli

REGOLAMENTO EDILIZIO UNIFICATO

REGOLAMENTO EDILIZIO UNIFICATO COMUNE DI CAPANNOLI REGOLAMENTO EDILIZIO UNIFICATO ALLEGATO A disposizioni diversificate in rapporto alle specificità dei singoli Comuni 1 INDICE TITOLO I Disposizioni diversificate Capo I - Norme specifiche

Dettagli

Piano degli impianti e dei mezzi pubblicitari

Piano degli impianti e dei mezzi pubblicitari Piano degli impianti e dei mezzi pubblicitari Allegato 2 Caratteristiche tecniche degli impianti e tipologia dei mezzi pubblicitari come da art. 4 del regolamento per la pubblicità e le affissioni Approvato

Dettagli

COMUNE DI CANOSA DI PUGLIA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

COMUNE DI CANOSA DI PUGLIA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI CANOSA DI PUGLIA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI ELABORATO «A» REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE NORME TECNICHE Aggiornate a seguito delle modifiche disposte con:

Dettagli

COMUNE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE Provincia di Forlì-Cesena PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

COMUNE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE Provincia di Forlì-Cesena PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE Provincia di Forlì-Cesena PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N. 86 DEL 27/11/2012 INDICE CAPO I NORME DI

Dettagli

COMUNE DI SETTALA PROV. DI MILANO

COMUNE DI SETTALA PROV. DI MILANO COMUNE DI SETTALA PROV. DI MILANO REGOLAMENTO COMUNALE SULLA PUBBLICITA REGOLAMENTO COMUNALE SULLA PUBBLICITA' INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento e ambito di applicazione Art. 2 - Collocazione di

Dettagli

Al Sindaco del Comune di Santa Maria a Monte

Al Sindaco del Comune di Santa Maria a Monte Marca da bollo da Euro 16,00 Settore 3 - Servizio Mezzi Pubblicitari - N Spazio riservato all Ufficio) Al Sindaco del Comune di Santa Maria a Monte P.zza Vittoria, 47 56020 Santa Maria a Monte PI RICHIESTA

Dettagli

Comune di Giovinazzo

Comune di Giovinazzo Comune di Giovinazzo Assessorato al Bilancio Assessorato all Urbanistica e LL.PP. REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DI PUBBLICHE AFFISSIONI Gruppo di lavoro: Il Responsabile

Dettagli

ALLEGATO 3. Linee guida per gli interventi sulla viabilità provinciale. PTCp 2020 NORME DI ATTUAZIONE

ALLEGATO 3. Linee guida per gli interventi sulla viabilità provinciale. PTCp 2020 NORME DI ATTUAZIONE PTCp 2020 NORME DI ATTUAZIONE ALLEGATO 3 Linee guida per gli interventi sulla viabilità provinciale PTCp 2020 ALLEGATO n. 3 alle Norme di attuazione Pag. 1 ALLEGATO ALLE NORME DI ATTUAZIONE Allegato n.

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI OGGETTO: Temporanea (max 90 giorni): dal al. Il/La Sottoscritto/a (cognome)..

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI OGGETTO: Temporanea (max 90 giorni): dal al. Il/La Sottoscritto/a (cognome).. AREA 3 Comune di Torri di Quartesolo Via Roma, 174 36040 TORRI DI QUARTESOLO (VI) Codice Fiscale Partita Iva : 00530900240 Posta Elettronica Certificata (PEC) : torridiquartesolo.vi@cert.ip-veneto.net

Dettagli

Provincia di Cosenza Settore Patrimonio-Espropri Servizio Concessioni Piazza XV Marzo 87100 Cosenza. Il sottoscritto C.F./P.I.

Provincia di Cosenza Settore Patrimonio-Espropri Servizio Concessioni Piazza XV Marzo 87100 Cosenza. Il sottoscritto C.F./P.I. DOMANDA PER IMPIANTI PUBBLICITARI E INSEGNE D ESERCIZIO Modello 11 Alla Provincia di Cosenza Settore Patrimonio-Espropri Servizio Concessioni Piazza XV Marzo 87100 Cosenza Il sottoscritto C.F./P.I. nato

Dettagli

IMPIANTI PUBBLICITARI PERMANENTI

IMPIANTI PUBBLICITARI PERMANENTI IMPIANTI PUBBLICITARI PERMANENTI TIPO D'IMPIANTO INSEGNA D'ESERCIZIO SU SUPPORTO AUTONOMO Privato P L'insegna di esercizio è costituita da una scritta in caratteri alfanumerici, completata eventualmente

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI. (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione)

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI. (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione) REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione) Testo Approvato con Deliberazione C.C. n. 151 del 18/12/2004 Modificato

Dettagli

COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE Elaborazione a cura di: Consulenza tecnica: Dott. Savino FILANNINO Arch.

Dettagli

PER L APPLICAZIONE DEI CANONI PATRIMONIALI NON RICOGNITORI

PER L APPLICAZIONE DEI CANONI PATRIMONIALI NON RICOGNITORI REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEI CANONI PATRIMONIALI NON RICOGNITORI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 27 del 20/09/2013 I N D I C E Art. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 2 OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI COMUNE DI CARINI Sportello Unico per le Attività Produttive REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Ambito e scopo del regolamento Art. 2

Dettagli

Comune di Villasor Provincia di Cagliari

Comune di Villasor Provincia di Cagliari Comune di Villasor Provincia di Cagliari Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 9 aprile 2015 PIANO GENERALE DI ATTUAZIONE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

Dettagli

COMUNE DI TERLIZZI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

COMUNE DI TERLIZZI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI TERLIZZI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE committente: GESTOR s.p.a. progettista: Dott. Arch. GIUSEPPE AGOSTINI

Dettagli

REGOLAMENTO PREINSEGNE ATTIVITA RICETTIVE

REGOLAMENTO PREINSEGNE ATTIVITA RICETTIVE COMUNE DI PISA DIREZIONE URBANISTICA REGOLAMENTO PREINSEGNE ATTIVITA RICETTIVE Regolamento CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art.1- Finalità 1) Il presente Regolamento disciplina le tipologie e la collocazione

Dettagli

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO NEGLI EDIFICI PRIVATI SI RENDE NOTO CHE

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO NEGLI EDIFICI PRIVATI SI RENDE NOTO CHE COMUNE DI ARNESANO PROVINCIA DI LECCE Servizio LL.PP.- Urbanistica - Ambiente Via De Amicis C.A.P. 73010 -ARNESANO- Tel 0832-323813 Fax. 0832-323283 e-mail: ufficio.tecnico@comune.arnesano.le.it AVVISO

Dettagli

COMUNE DI MALEO PROVINCIA DI LODI

COMUNE DI MALEO PROVINCIA DI LODI COMUNE DI MALEO PROVINCIA DI LODI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI SUL TERRITORIO COMUNALE DI MALEO (Ai sensi Titolo II del Regolamento Comunale sulla Pubblicità) Approvato con Deliberazione

Dettagli

PARTE QUARTA ATTUAZIONE DEL PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI INDIVIDUAZIONE DEI SITI DI INSTALLAZIONE DEI NUOVI IMPIANTI DI AFFISSIONE

PARTE QUARTA ATTUAZIONE DEL PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI INDIVIDUAZIONE DEI SITI DI INSTALLAZIONE DEI NUOVI IMPIANTI DI AFFISSIONE VOLUME QUARTO ATTUAZIONE DEL PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI INDIVIDUAZIONE DEI SITI DI INSTALLAZIONE DEI NUOVI IMPIANTI DI AFFISSIONE E IMPIANTI A MESSAGGIO VARIABILE-TAVOLE PROGETTUALI 2 SOMMARIO:

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE INSTALLAZIONE MEZZI PUBBLICITARI

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE INSTALLAZIONE MEZZI PUBBLICITARI RIFERIMENTO INTERNO PROTOCOLLO GENERALE MARCA DA BOLLO GESTIONE DEL TERRITORIO SU RICHIESTA AUTORIZZAZIONE INSTALLAZIONE MEZZI PUBBLICITARI AL DIRIGENTE DELL AREA GOVERNO AL TERRITORIO E QUALITA AMBIENTALE

Dettagli

Al Sig. Sindaco del Comune di SCANZOROSCIATE. OGGETTO: Domanda per l installazione di. I. sottoscritt.. nat. a... il. residente a

Al Sig. Sindaco del Comune di SCANZOROSCIATE. OGGETTO: Domanda per l installazione di. I. sottoscritt.. nat. a... il. residente a BOLLO EURO 16,00 Al Sig. Sindaco del Comune di SCANZOROSCIATE OGGETTO: Domanda per l installazione di. I. sottoscritt.. nat. a.... il. residente a Via n.. codice fiscale telefono... per conto ai sensi

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI. (approvato con deliberazione di C.C. n. 96 del 28.11.2002)

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI. (approvato con deliberazione di C.C. n. 96 del 28.11.2002) PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI (approvato con deliberazione di C.C. n. 96 del 28.11.2002) 1 CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI ART.1 Obiettivi del Piano Il piano disciplina la materia concernente

Dettagli

Art. 1 (Oggetto, definizioni e tipologie)

Art. 1 (Oggetto, definizioni e tipologie) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA COLLOCAZIONE DI ELEMENTI DI ARREDO DI VARIA TIPOLOGIA SU SUOLO PUBBLICO OVVERO PRIVATO GRAVATO DI SERVITU DI PUBBLICO PASSAGGIO Art. 1 (Oggetto, definizioni e tipologie)

Dettagli

Il dirigente dell Area Servizi alla Città ing. Rosario La Corte. Pagina 1 di 17

Il dirigente dell Area Servizi alla Città ing. Rosario La Corte. Pagina 1 di 17 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICITÀ E PROPAGANDA E DEGLI ALTRI MEZZI PUBBLICITARI SULLE STRADE E SULLE AREE PUBBLICHE E DI USO PUBBLICO Il dirigente dell Area Servizi alla Città

Dettagli

Approvato con delibera CC n. 30 del 31/05/2012.

Approvato con delibera CC n. 30 del 31/05/2012. DISCIPLINA SULL OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO E/O PRIVATO ALL ESTERNO DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI, PUBBLICI ESERCIZI ED ESERCIZI SIMILARI E DETERMINAZIONE DEI LIMITI E DELLE MODALITA DI ESPOSIZIONE DELLA

Dettagli

CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI

CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI Approvato con deliberazione di C.C. n. 52 del 29/09/2008

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 100452 del 29/01/2008 OGGETTO: MODIFICA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI AFFISSIONALI E PUBBLICITARI

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 100452 del 29/01/2008 OGGETTO: MODIFICA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI AFFISSIONALI E PUBBLICITARI Regione Autonoma Valle d Aosta Région Autonome Vallée d Aoste AREA-02 Servizio: TRIBUTI Ufficio: TRIBUTI PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 100452 del 29/01/2008 OGGETTO: MODIFICA PIANO GENERALE

Dettagli

CITTA DI GUIDONIA MONTECELIO (Provincia di Roma) ----------------------------- AREA I - Risorse Finanziarie -

CITTA DI GUIDONIA MONTECELIO (Provincia di Roma) ----------------------------- AREA I - Risorse Finanziarie - CITTA DI GUIDONIA MONTECELIO (Provincia di Roma) ----------------------------- AREA I - Risorse Finanziarie - Ufficio Cartellonistica ed Impianti Pubblicitari, Piazza Matteotti n.20 Tel0774-301670 DENUNCIA

Dettagli

PROVINCIA DI PISA AVVISO DI PROCEDURA APERTA AD EVIDENZA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DI AREE DEL DEMANIO IDRICO IN CONCESSIONE CAPITOLATO LOTTO 8

PROVINCIA DI PISA AVVISO DI PROCEDURA APERTA AD EVIDENZA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DI AREE DEL DEMANIO IDRICO IN CONCESSIONE CAPITOLATO LOTTO 8 Allegato D8 PROVINCIA DI PISA AVVISO DI PROCEDURA APERTA AD EVIDENZA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DI AREE DEL DEMANIO IDRICO IN CONCESSIONE CAPITOLATO LOTTO 8 La Provincia di Pisa intende affidare in concessione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI Approvato con deliberazione di C.C. n. 51 del 29/09/2008

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE DELLE INSEGNE E DELLE TENDE IN VIA MADONNA

REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE DELLE INSEGNE E DELLE TENDE IN VIA MADONNA COMUNE DI BOVOLONE Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE DELLE INSEGNE E DELLE TENDE IN VIA MADONNA REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI SU VIA MADONNA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 69

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 69 O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 69 Verbale letto, approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE Francesco Vezzaro OGGETTO: APPROVAZIONE DELLA PROPOSTA DI INTEGRAZIONE E MODIFICA

Dettagli

I DICE CAPO II GLI IMPIANTI DI PROPRIETA PUBBLICA

I DICE CAPO II GLI IMPIANTI DI PROPRIETA PUBBLICA COMUNE DI ANDRIA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI Approvato definitivamente dal Consiglio Comunale Con atto n. 90 del 20.12.2005 Modificato con atto consiliare n.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 21del 19.04.2002 Modificato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI URBINO Servizi Finanziari Ufficio Tributi REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L APPLICAZIONE DEI CANONI NON RICOGNITORI

COMUNE DI URBINO Servizi Finanziari Ufficio Tributi REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L APPLICAZIONE DEI CANONI NON RICOGNITORI COMUNE DI URBINO Servizi Finanziari Ufficio Tributi REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L APPLICAZIONE DEI CANONI NON RICOGNITORI Approvato con delibera C.C. n.. 46 del 07.08.2013 - INDICE ART. 1) ART. 2)

Dettagli

LPS12 DOMANDA UNICA PER RICHIESTA NULLA-OSTA O AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI MEZZO PUBBLICITARIO LUNGO LA STRADA PROVINCIALE/REGIONALE

LPS12 DOMANDA UNICA PER RICHIESTA NULLA-OSTA O AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI MEZZO PUBBLICITARIO LUNGO LA STRADA PROVINCIALE/REGIONALE LPS12 DOMANDA UNICA PER RICHIESTA NULLA-OSTA O AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI MEZZO PUBBLICITARIO LUNGO LA STRADA PROVINCIALE/REGIONALE Marca da bollo PROVINCIA DI PISTOIA Servizio Viabilità ed Infrastrutture

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEI MEZZI PUBBLICITARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI CLUSONE Provincia di Bergamo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEI MEZZI PUBBLICITARI Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 23 del 31.03.2007 Art. 1 - Oggetto Il presente Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'APPLICAZIONE DEL CANONE PATRIMONIALE NON RICOGNITORIO COMUNE DI PIAN CAMUNO

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'APPLICAZIONE DEL CANONE PATRIMONIALE NON RICOGNITORIO COMUNE DI PIAN CAMUNO REGOLAMENTO COMUNALE PER L'APPLICAZIONE DEL CANONE PATRIMONIALE NON RICOGNITORIO COMUNE DI PIAN CAMUNO Approvato con deliberazione di C.C. n. 20 del 18 /07 /2013 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il

Dettagli

COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO

COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO Provincia di Milano REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DEL CANONE CONCESSORIO PATRIMONIALE NON RICOGNITORIO Articolo 27, commi 5, 7 e 8, del D.Lgs n. 285 del 30 aprile

Dettagli

COMUNE DI TROFARELLO

COMUNE DI TROFARELLO COMUNE DI TROFARELLO UFFICIO TECNICO EDILIZIA PRIVATA REGOLAMENTO SULLA DISCIPLINA PER LA COLLOCAZIONE DELLE INSEGNE DI ESERCIZIO, PUBBLICITARIE, DELLA CARTELLONISTICA IN ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO SULLA

Dettagli