UFFICIO COMUNICAZIONE/URP Direttore Dr Sandro Cortese. Rassegna Stampa. 17 Febbraio A cura dell Ufficio Comunicazione/URP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UFFICIO COMUNICAZIONE/URP Direttore Dr Sandro Cortese. Rassegna Stampa. 17 Febbraio 2013. A cura dell Ufficio Comunicazione/URP"

Transcript

1 UFFICIO COMUNICAZIONE/URP Direttore Dr Sandro Cortese Rassegna Stampa 17 Febbraio 2013 A cura dell Ufficio Comunicazione/URP

2 Indispensabile, perciò, che lerispostedi Regione e Asp arrivino presto. Ancora gesti di solidarietà Cristian, fissato l'intervento La famiglia delpiccolo a Detroit il 2 aprile prossimo. Ci dovrà restare un mese Il bimbo di Mantineo cieco dalla nascita di FRANCESCO PRESTIA NELLA vicenda di Cristian il tempo stringe. Ilbambinodi un anno di Mantineo di Cessanti, nato cieco, volerà infatti alla volta dell'america, per un secondo intervento, il 2 aprile prossimo. Il via libera è arrivato venerdì sera con una telefonata giunta ai genitori dal William Beaumont Hospital di Detroit, dove l'anno scorso, a poche settimane dalla nascita, il bimbo è stato operato. Tra meno di un mese e mezzo, dunque, questodolce bambino ormai praticamente adottato dalla comunità vibonese, potrà essere di nuovo operato. Secondo i medici americani c'è la possibilità che un occhio possa acquistare una certa funzionalità ma è probabile che, nell'occasione, venga tentato un intervento anche sull'altro, il più compromesso. Questa, in ogni caso, è una valutazione che verrà fatta non appena Cristian si sarà sottoposto ai necessari esami specialistici. Ora i genitori Giusy e Fortunato, insieme a tutti i familiari del bimbo, sono in uno stato di trepidante attesa e di comprensibile fibrillazione. Si vorrebbe che il 2 aprile fosse domani e si pensa però anche ai problemi connessi a questa seconda trasferta americana. Uno su tutti, l'aspetto economico: in America, dove le prestazioni sanitarie se le devono pagare i Dazienti, due interventi vengono a costare più di 30 mila euro, cui vanno aggiunte le spese del doppio viaggio e del soggiorno che, su disposizione dei sanitari, durerà almeno un mese. In pratica, un costo complessivo di oltre 50 mila euro, somma che i genitori, due giovani da tempo disoccupati, non sono certo in grado di affrontare per la seconda volta. A meno che in favore di Cristian non scenda in campo il grande cuore dei vibonesi. Cosa che, come stiamo raccontando in questi giorni, è già avvenuto e sta avvenendo. Davvero tanta la gente che si è mobilitata su Facebook, dove la pagina "Insieme per Cristian Mazzeo" ha registrato fin da subito numerosi contatti. Inviti alla solidarietà concreta, offerte da parte di singoli o di gruppi, iniziative di vario genere finalizzate alla raccolta di fondi. Si è mossa l'amministrazione comunale di Cessanti, la Chiesa col vescovo Renzo e i parroci, si sono mosse anche, con i loro tempi tradizionalmente non rapidi, alcune istituzioni pubbliche. Ricordiamo infatti che qualche giorno addietro a Mantineo si è recata personalmente Maria Bernardi, commissario dell'asp, impegnata a cercare una strada che consenta di rimborsare alla famiglia il costo dell'intervento, e che l'altro ieri il prefetto Di Bari ha voluto incontrare i genitori ai quali ha assicurato un suo intervento presso il presidente della Regione Scopelliti. Al cronista che ieri mattina lo ha incrociato casualmente in centro città, il prefetto è parso cautamente ottimista sulla possibilità di raggiungere l'obiettivo. Di altre iniziative vi abbiamo puntualmente riferito nei giorni scorsi: si sono attivati per un contributo economico l'ordine dei medici, la loggia massonica "Morelli", alcuni sindaci. Hanno telefonato al cronista, per avere un contatto con i genitori di Cristian cui consegnare il loro contributo, anche singoli cittadini. In una concisa dichiarazione, la Confcommercio vibonese, chiamata in causa insieme ad altre organizzazione da una nostra lettrice (il suo intervento è stato pub - blicato ieri) ha ribadito la sua solidarietà ed attenzione: «Conosco il commovente caso di Cristian - ha affermato il presidente Michele Catania, la cui consorte è originaria proprio di Mantineo - e posso dire alla lettrice in questione che, ancor prima del suo intervento, la Confcommercio si era già mossa, senza squilli di trombe mediatiche, per assicurare alla famiglia un contributo economico. Contributo che io stesso consegnerò ai genitori nei prossimi giorni. Siamo certi che altrettanto non mancheranno di fare le altre organizzazioni economiche e produttive del Vibonese, ad iniziare da Confindustria e Camera di commercio». Si diceva che, fissata ormai la data dell'intervento, il tempo stringe. E'dunqueindispensabileche gli impegni delle istituzioni (Prefetto, Asp e Regione su tutti) vengano rapidamente concretizzati. In altri termini: è indispensabile che i genitori di Cristian partano per Detroit economicamente già attrezzati per far fronte alle spese. Solo questo significa passare dalle parole ai fatti. Un particolare ci piace sottolineare: il giorno in cui Cristian prenderà il volo per l'america, e cioè il 2 aprile, è la festa di San Francesco, patrono della Calabria e dei calabresi. Speriamo che porti bene anche a Cristian, questo piccolo calabrese che a tutti noi chiede solo di vedere un po'di luce. RIPRODUZIONE RISERVATA ISTITUZIONALE ASP VIBO Pag. 1

3 Sui campionamenti effettuati in questo mese nei serbatoi (in entrata e uscita) di undici comuni richieste analisi chimico-batteriologiche di routine e di verifica Acqua, l'asp effettua ulteriori prelievi Ora si è in attesa dei risultati ma le associazioni insistono: gli esami continuano a essere incompleti I prelievi in città Un primo blocco di esami (chimici di verifica e batteriologici di verifica, nonché di routine) sono stati richiesti sui campioni prelevati (in entrata e nelle uscite 1 e 2) Pll febbraio al serbatoio Tiro a Segno. Nella stessa data prelievi sono stati fatti anche alla fontana Morelli e in piazza Erbe e in questo caso le analisi richieste sono di routine (chimico-batteriologiche). Mercoledì scorso 13 feb- Marialucia Conistabile L'elenco dei comuni e delle analisi sui campioni d'acqua "potabile" prelevati - pubblicato sul sito dell'asp - è "ristretto" ma un motivo, a quanto pare, c'è. Ulteriori prelievi sono stati, infatti, effettuati dall'azienda sanitaria che è ora in attesa di conoscerne i risultati, visto che diversi campioni sono stati prelevati fra il 4 e il 6 di questo mese. È quanto viene specificato nel sito dell'asp - link "Trasparenza acqua" - aggiornato nel primo pomeriggio di ieri e completato con l'elenco dei comuni e i punti in cui i prelievi "suppletivi" sono stati eseguiti. Al contempo l'azienda sanitaria - alla cui guida si trova il commissario Maria Pompea Bernardi - indica la tipologia delle analisi a cui i campioni sono stati sottoposti e la data di prelievo. Insomma indirettamente il messaggio è indirizzato alle braio altri campioni sono stati prelevati (in uscita e più volte in entrata) ai serbatoi Rai e Sopraelevato con la richiesta di analisi (chimico-batteriologiche) di verifica e di routine. A giorno 5 febbraio risalgono invece i prelievi alla Scuola di polizia (in entrata, cucina e lavanderia), mentre giorno 2 febbraio campioni sono stati prelevati al serbatoio Mura Greche (esami chimico-batteriologici di verifica con Voc). cinque associazioni (Comitato civico Pro-Serre, Compresi gli ultimi, Libera, Coordinamento calabrese acqua pubblica "Bruno Arcuri" e Forum dei movimenti per l'acqua pubblica) che, alla luce dei dati che erano stati pubblicati, hanno denunciato mancanza di trasparenza prendendo, di fatto, le distanze dalla task force. Ma anche l'aggiornamento dati sul link "Trasparenza acqua" continua a non convincere le cinque associazioni, nonostante l'asp specifichi che «gli esami di routine riguardano una parte dei parametri previsti dal decreto 31 del 2001, mentre quelli di verifica riguardano tutti i parametri previsti dallo stesso decreto». Fondamentalmente le perplessità delle associazioni - per le quali i controlli continuano a non essere completi - sono legate al fatto che le acque dell'alaco rientrano nella categoria A3, cioè richiedono «un trattamento chimico-fisico spinto e di disinfezione». Un aspetto al quale Sergio Gambino (Comitato Pro-Serre) unisce quello legato alle condizioni dell'impianto, arrivando alla conclusione che «le analisi continuano a essere incomplete». Inoltre «per la tipologia A3 delle acque in esame - aggiunge - vi è una vasta gamma di parametri che vanno ricercati considerato che gli elementi da prendere in considerazione sono circa 70, cioè in numero maggiore rispetto a quelli esaminati». Tuttavia l'azienda sanitaria ha proceduto agli ulteriori prelievi in 11 comuni del Vibonese, richiedendo sia esami di routine, sia di verifica chimico-batteriologico (in entrata e in uscita), con approfondimenti di ricerca (come il caso di Gerocarne) estesa ad alghe, funghi, enterobatteri patogeni, Pseudomonas aeruginosa e stafilococchi patogeni. In particolare i prelievi effettuati dall'asp - alcuni dei quali fatti a febbraio, altri in gennaio - hanno riguardato, oltre al comune capoluogo di provincia i cui punti vengono riportati nella scheda accanto, Sant'Onofrio (serbatoi Defina e Sambuco); Stefanaconi (partitore Alaco); Vazzano (serbatoi Sorical e comunale); Zambrone (serbatoio San Giovanni e 3 fontane); Briatico (serbatoio capoluogo) ; Gerocarne (serbatoio Sorical); Spasdola (uscita 1 partitore); Brognaturo (sedimentatore); Serra San Bruno (serbatoio Timpano e 2 fontanine); Polia (serbatoi Menniti, Trecroci, Cellia, Poliolo e Lia, 2 fontane e la sorgente Faldella). < ISTITUZIONALE ASP VIBO Pag. 2

4 Catanzaro. Petizioni, proteste e riflessioni sull'eventuale spostamento del reparto a Reggio Cardiochirurgia, ancora bagarre Ferro su Medicina: «Incomprensibile attivare una seconda facoltà a Cosenza» di EDVIGE VITALIANO CATANZARO - Non sono servite le rassicurazioni del sindaco Sergio Abramo che l'altro ieri ha smentito qualsiasi smantellamento di pezzi della sanità catanzarese. Le sue dichiarazioni non sono riuscite a tranquillizzare gli animi. Petizioni, proteste, riflessioni e proposte si susseguono sul terreno spinoso della Sanità e della Formazione. Due gli argomenti principe: l'eventuale spostamento di Cardiochiurgia a Reggio Calabria e la seconda facoltà di medicina a Cosenza. E allora ecco che la Federazione Sindacati Indipendenti annuncia una petizione con raccolta di firme che si attuerà nei prossimi giorni a Catanzaro: «al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica e smuovere le istituzioni cittadine e provinciali avverso l'imminente firma di protocollo d'intesa atto al trasferimento della cardiochirurgia universitaria di Catanzaro verso la città di Reggio Calabria - si legge in una nota - Se tale malsano proposito venisse portato malauguratamente a compimento costituirebbe non solo un declassamento nei confronti della città capoluogo e della provincia, che da anni subiscono un inesorabile impoverimento, ma renderebbe vani anni di lavoro e la totalededizionedi quanti hanno contribuito a costruire l'eccellenza della cardiochirurgia di Germaneto». Non la manda a dire il presidente della Provincia Wanda Ferro che entraapiedigiuntisullaeventuale seconda facoltà di Medicina: «Sarebbe un bene - dice - che il tema della sanità non fosse oggetto di polemiche elettorali o, peggio, di speculazioni demagogiche. Appare davvero incomprensibile l'ipotesi di attivare una seconda facoltà di Medicina a Cosenza, che rappresenterebbe un'assurda duplicazione e non potrebbe in alcun modo rispondere all'unica reale esigenza: quella di dare una formazione d'eccellenza ai futuri medici dellaregione. Labuona sanità non si realizza moltiplicando le facoltà, bensì rafforzando semprepiùlaqualitàdellaformazione». Poi, per quanto concerne l'apertura del reparto di Cardiochirurgia a ReggioCalabriailpresidentedella Provincia di Catanzaro dice: «Il centrosinistra dimostra purtroppo il consueto strabismo, perchè dimentica che fu proprio il precedente governo regionale, su input dell'allora assessore Michelangelo Tripodi e con ampia condivisione da parte del Consiglio, a deliberare l'istituzione in riva allo Stretto del 'Centro Cuore, che per definizione deve prevedere la cardiochirurgia. Oggi costituirebbe uno spreco non attivare il reparto di Cardiochirurgia presso l'hub di Reggio Calabria sotto la direzione dell'ateneo catanzarese. Ciò, evidentemente, non dovrà in alcun modo toccare la cardiochirurgia catanzarese, sia quella pubblica che quella privata, che dovranno continuare ad essere salvaguardate ed anzi potenziate. Su questo il governatore Scopelliti ha fornito ampie garanzie». Sulla vicende interviene anche Salvatore Scalzo capogruppodell'opposizioneal Comune di Catanzaro: «Quanto sta accadendo in città in merito alla vicenda della Cardiochirurgia pubblica del presidio ospedaliero universitario di Germaneto mi preoccupa molto - afferma l'esponente del Pd - Le dichiarazioni del sindaco Abramo che sembra accettare una sede distaccata dell'unità Operativa di Cardiochirurgia a Reggio sotto l'egida dell'università di Catanzaro appaiono una dichiarazione di resa e ci auguriamo diaver mal compreso». E sulla facoltà di medicina aggiunge : «Molto grave l'atteggiamento del presidente Scopelliti, che prima definisce una barzelletta quella di creare una facoltà doppione di Medicina a Cosenza ed il giorno seguente fa subito un passo indietro. Chiederemo un chiarimento al sindaco Abramo e invitiamo da subito una smentita ufficiale del presidente Scopelliti relativamente alla Cardiochirurgia pubblica di Catanzaro distaccata a Reggio ed alla paventata facoltà di Medicina a Cosenza». Si registrano,inoltre,lepresediposizionedimovimenti e associazioni catanzaresi, da Azimut360aCatanzaro nel cuore al Pungolo. Al di là delle differenti impostazioni, tutte esprimono preoccupazione e accendono i riflettori sulla Sanità catanzarese. RIPRODUZIONERISERVATA SANITÀ CALABRIA Pag. 3

5 Crotone. La capolista Pd contro Antonella Stasi Biadi al ventriolo «Fuori dalla Giunta chi ha interessi in sanità» di ENRICATANCIONI CROTONE - «Chi ha interessi privati, legittimi, nel settore sanitario non dovrebbe ricoprire alcun ruolo nelle Giunte. Un concetto importante di democrazia che vale per chiunque». Queste la parole di Rosy Bindi, capolista alla CameradelPartito democratico, in merito al "conflitto di interesse" della vicepresidente della Giunta regionale, Antonella Stasi. Affermazioni rilasciate in occasione della visita all'ospedale civile "San Giovanni di Dio" di Crotone a seguito dell'incontro promosso nel teatro cittadino. E se in origine è stato Francesco Sulla, consigliere regionale del Pd, aparlare di "conflitto di interesse" della vicepresidente della Giunta regionale, la seconda rimostranza è arrivata dai vertici del Pd che non hanno risparmiato stoccate neanche al governatore della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, nonché commissario ad acta per il piano di rientro. «La visita di oggi - ha proseguito labindi-èl'ennesimaprova di unapolitica gestionale sbagliata. Nell'ospedale di Crotone sono saltati i livelli essenziali di assistenza e questa gestione della sanità ha lasciato la città senza assistenza medica». Da qui l'invito a una presa di coscienza da parte del governatore della Calabria che per la Bindi dovrebbe «ammettere il proprio fallimento e chiedere di essere sostituito, dal momento che amministra la sanità senza tenere conto del territorio e delle esigenze del territorio». Quindi la proposta: «Sollevare Scopelliti dall'incarico di commissario e avviare una sorta di piano straordinario per la sanità calabrese che preveda risorse per il comparto». E poi l'autpnomia delle figure in sanità: «È necessario distinguere la figura del politico che deve dare le linee di indirizzo, delmanager che deve organizzare e del medico che deve curare e assistere i malati. Queste figure devono rimanere autonome, ma al tempo stesso collaborative. Purtroppo i problemi nascono laddove una figura si sostituisce all'altra». Nel corso della visita la Bindi, accompagnata da Piero Cotronei, ex assessore comunale con delega alla sanità ed ex primario di geriatria, ha visto la nefrologia, la nuova ala della chirurgia inaugurata giorni fa senza personale per poi non essere mai aperta, oncologia, dove ha incontrato e geriatria, in cui gli utenti hanno letteralmente preso d'assolato la candidata. RIPRODUZIONE RISERVATA SANITÀ CALABRIA Pag. 4

6 Gentile responsabile di tanti disastri SONO tre o quattro volte che, in questi ultimi tempi, Gentile mi chiama in causa. Per ragioni d'inadeguatezza politica ho ritenuto utile non replicare, ma c'è un momento in cui si oltrepassa il limite. Ricordo per l'ennesima volta che il disavanzo che ho trovato all'atto del mio insediamento, per 80% era stato prodotto proprio dalla coalizione di cui il senatore Gentile fa parte, mentre solo il 20% era imputabile al centrosinistra. Nel corso del nostro mandato abbiamo dato un po' di decoro alla sanità calabrese, tanto è vero che malgrado Sacconi e Berlusconi (imbeccati proprio da Gentile) volessero commissariarmi, questo non fu possibile perché il piano che presentai direttamente in Consiglio dei ministri era pulito e del tutto ineccepibile, cosa che del resto furono costretti ad ammettere. Inviterei il senatore Gentile a non esercitarsi eccessivamente nella propaganda elettorale perché non può farlo né al livello locale né al livello nazionale. Piuttosto mi chiedo: come fa uno come Gentile a dire queste cose impunemente? Proprio lui, che è stato protagonista all'asp di Cosenza di innumerevoli disastri, tanto per via burocratica quanto per via politica. E come fa Gentile a non rendersi conto che, se vince Maroni in Lombardia, si crea una condizione di secessione vera e propria, di cui a farne le spese maggiori sarà l'anello più debole: la Calabria, perché in queste condizioni tre regioni del Nord formeranno un club di ricchi, capace di costruire una pericolosissima secessione. Non a caso ci sono persone di buon senso che eserciteranno il voto disgiunto in Lombardia, proprio per evitare, dalla Lombardia, la secessione. Anche per questa ragione io credo che non dovrebbe esserci nessuno disponibile a votare centrodestra in Calabria. Eppure c'è chi come Gentile invita a farlo, che significa votare contro la propria terra". Agazio Loiero LetterealQuotidiano IIV Dal ciclo cadono gli asteroidi K^I e noi siamo più vulnerabili SANITÀ CALABRIA Pag. 5

7 Un presunto caso di malasanità viene ancora una volta denunciato dal cosnigliere comunale e provinciale Sergio Costanzo: «E' entrato al Pronto Soccorso dell'ospedale "Pugliese - Ciaccio" alle orw 12,59 ed è uscito alle 20,03 senza aver trovato un posto letto in tutta la regione. E non stiamo parlando di un qualsiasi paziente anziano che magari avrebbe solo bisogno di cure palliative, ma di un paziente di 59 anni, proveniente da uno dei paesi più vicini, affetto da forma morbosa grave, entrato al Pronto Soccorso in "condizioni di emergenza" (diagnosi di ingresso e di uscita). Da cittadini e da politici non possiamo più tollerare che un paziente, "operato di tumore renale, in trattamento chemioterapico e con metastasi ossee", affetto da versamento pleurico, debba vedersi rifiutare il ricovero in tutti gli Entra alle 13 in Pronto soccorso esce alle 20 ospedali della regione per mancanza di posti letto. Costanzo ' q uesta 1 la sanità denuncia ^ pj ano l'odissea di rientro? di un malato 9? che sban- diera risparmi e grave reparti d'avanguardia e che poi non riesce ad assicurare un posto letto ad un ammalato che ne ha realmente bisogno? Crediamo proprio di no. Ma torniamo al paziente». «Viene visitato - dice - con grande attenzione (lo sievince dal referto del Pronto Soccorso) dal medico in servizio alle ore 13,17. Da qualche giorno 'lamenta dispinea". Vengono quindi effettuati gli esami di rito. Alle ore 16,50, vienerivisitatoperché lamenta "sudorazione ed astenia". Il medico del Pronto Soccorso, valutate le condizioni generali del paziente, dispone il suo ricovero, ma non ci sono posti. Comincia quindi l'affannosa ricerca di un posto letto in tutti gli ospedali della regione. Vengono quindi contattati i reparti di medicina e pneumologia (lo si evince sempre dal verbale del Pronto Soccorso) di 20 ospedali. Nessuno accetta il paziente. Tutti riferiscono di non avere posti. Venti ospedali della regione senza un posto letto di medicina opneumologia per un paziente con versamento pleurico e in trattamento chemioterapico! Chiediamo risposte a chi di dovere, ma soprattutto al presidente Scopelliti di rimodulare i posti letto tenendo conto delle reali esigenze dei calabresi». SANITÀ CALABRIA Pag. 6

8 Donare il cordone ombelicale per dare altra vita e speranza Federfarma promuove la raccolta con altre associazioni e ordini «La donazione e la conservazione del sangue da cordone ombelicale - sottolinea il ministero della Salute - rappresentano un interesse primario per il Servizio sanitario nazionale». Da qui l'iniziativa che, a partire da marzo, coinvolgerà le 138 farmacie aderenti alla Federfarma della provincia di Catanzaro. Il progetto - presentato ieri ai giornalisti - si chiama "Dalla vita alla vita". Attraverso le farmacie, i cittadini - soprattutto le donne in stato di gravidanza - potranno ricevere consigli e raccomandazioni utili rispetto alla donazione del cordone ombelicale. Questi i promotori: l'associazione provinciale dei titolari di farmacia (Federfarma), l'ordine provinciale dei farmacisti, il Rotary Club, l'associazione italiana volontari sangue (Avis) di Catanzaro, la sezione provinciale Gadco (Gruppo avis donatrici cordone ombelicale) e il ramo catanzarese di Adisco (Associazione donatrici sangue cordone ombelicale). L'Avis, grazie al mezzo concesso gratuitamente dall'adisco, trasferisce a Reggio Calabria le sacche di sangue raccolte dai centri nascita degli ospedali pubblici: le sacche sono destinate all'ospedale "Bianchi-Melacrino- Morelli", dove ha sede la banca del sangue da cordone ombelicale denominata "Calabria Cord Blood Bank", inserita nella rete nazionale delle banche pubbliche. Le banche provvedono a trattare e a conservare le unità raccolte, da destinare poi ai centri trapianto. La collaborazione dei reparti di Ostetricia e Ginecologia Linda Pascuzzi sostiene che proprio su questo fronte c'è tanto da fare: «A Soverato - dice riferendosi ai dati del a fronte di cinquecento parti hanno dato circa il 40 per cento delle sacche raccolte in provincia. All'ospedale di Catanzaro, che ha un reparto ospealiero e un reparto universitario, purtroppo hanno raccolto soltanto quaranta sacche». Aillustrare l'iniziativa anche gli altri promotori: il presidente di Federmarma Vincenzo Defilippo, il presidente dell'ordine dei farmacisti Vitaliano Compi, la coordinatrice del progetto Cristina Murane, il presidente del Rotary Club "Catanzaro Tre Colli" Manlio Paonessa e la presidente del Rotary Club Reventino Mariantonietta Comito. Presenti anche le infermiere volontarie della Croce rossa di Catanzaro. Aloro Federfarma dona un misuratore di pressione, simbolo di una collaborazione tra le associazioni. Francesco Ciampa SANITÀ CALABRIA Pag. 7

9 Per la Cassazione quel medico è colpevole di imperizia Dieci anni dopo la morte del fratello, Maria Falsetta ottiene giustizia per quanto accaduto Maria Falsetta, sorella di un paziente deceduto il 2 maggio 2003, per una presunta diagnosi errata effettuata da un medico del Pugliese, oggi dopo dieci anni scrive per dire che giustizia è stata fatta: «Nel Febbraio del 2012 il medico il questione aveva vinto la causa in appello ma - continua la sorella della persona deceduta - ovviamente la battaglia per avere gfiustizia non si è fermata. Ecco perchè pggi sentiamo il dovere di dire che il 14 Febbraio scorso la Cassazione ha ribaltato quell'esito dando ragione alla nostra famiglia difesa dagli avvocati Ioppoli e Savaro. Abbiamo avuto giustizia perchè è stato ribaltato il giudizio dell'appello ed è stata confermata la sentenza di primo grado che individuava nel medico colpa colpa; negligenza; imperizia oltre a diagnosi errata del medico». A dieci anni di distanza il dolore è ancora grande e comprensibile nelle parole di c» *>; ^^ 9 s Maria Fasetta che dice : «Si è fatto morire un povero ragazzo di soli 29 anni, che aveva una vita davanti e dei sogni da realizzare; che avrebbe avuto bisogno di un intervento di soli tre quarti d'ora al massimo, se il medico avesse visionato meglio quella benedett radiografia toracica dove si evidenziava il cuore allargato in toto e dove erano evidenti che i sintomi che il ragazzo presetava non erano da sottovalutare. Mio fratelo sarebbe dovuto essere rimesso nelle mani di un cardiologo esperto e obbligat o al ricovero. Purtroppo le feste Pasquali che precedevano quegli ultimi giorni, ad una vita " erano più importanti e non era il caso di approfondire lo stato di salute di un Paziente giovane che diceva testuali parole: «sembra che mi tirano fuori il cuore e me lo rimettono dentro dottore» Spiegava ai medici come si sentiva oltre che mostrare una gigantesca cicatriceche evidenziava l'intervento cardiochirurgico effettuato a soli 17 anni che disegnava la parte frontale del petto fino a congiungersi dietro le spalle ed essendo stato dichiarato Cardiopatico». SANITÀ CALABRIA Pag. 8

10 Ancora una morte sospetta La 'Vittima" è una 35enne Muore dopo essere stata visitata in ospedale per un malore DIMESSA DOPO LA VISITA DI RITO La giovane è arrivata all'ospedale perché sentiva uno strano formicolio alle gambe. E' stata dimessa nella stessa giornata, dopo una visita e gli accertamenti di rito E' arrivata in ospedale perché sentiva uno strano formicolio alle gambe. E' stata dimessa nella stessa giornata, dopo una visita e gli accertamenti di rito. Ma venerdì sera un nuovo malore e infine la morte che ha stroncato la vita di Vanessa Ciliberto, 35 anni, residente a Lamezia Terme. L'arrivo nel nosocomio lametino era avvenuto due giorni prima della morte. Immediata la denuncia della famiglia che ora vuole vederci chiaro sulle cause che hanno portato al decesso di Vanessa. Denuncia trasmessa alla Procura di Lamezia che ha assegnato il caso al pm Domenico Galletta che ha subito disposto l'autopsia sul corpo della giovane. Ieri mattina, inoltre, i Carabinieri si sono recati in ospedale e hanno sequestrato tutti i referti riguardanti l'arrivo, l'esito delle analisi e le dimissioni di Vanessa. Una morte tragica e improvvisa quella che ha colpito la famiglia Ciliberto che nemmeno un anno fa aveva vissuto la perdita della madre di Vanessa per gravi problemi di salute. Una familiarità con la sofferenza che anche la ragazza conosceva bene. Poco tempo fa, infatti, lei stessa aveva subito l'asportazione di un tumore dal seno. Un problema che sembrava ormai risolto e archiviato, un grande paura da buttarsi alle spalle per riprendere a guardare al futuro e continuare con gli studi universitari che comunque, con tenacia e testardaggine, Vanessa aveva deciso di non abbandonare. In attesa di dare un VENERDÌ IL NUOVO MALORE Venerdì sera un nuovo malore e infine la morte che ha stroncato la vita di Vanessa Ciliberto. L'arrivo nel nosocomio lametino era avvenuto due giorni prima della morte IMMEDIATA LA DENUNCIA La famiglia ora vuole vederci chiaro sulle cause che hanno portato al decesso. Denuncia trasmessa alla Procura di che ha assegnato il caso al pm Domenico Galletta che ha subito disdosto l'autopsia indirizzo autonomo alla propria vita, la 35enne aiutava il fratello Giuseppe e il padre Franco nell'autosalone di famiglia in via del Progresso. Chi la conosceva la descrive come una persona affettuosa e cordiale, pronta a ricoprire di premure coloro che entravano nella cerchia dei suoi affetti. Una ragazza che non dimenticava gli altri, non dimenticava di lasciare un regalino per le ricorrenze e le festività, pronta a chiamarti da lontano se non la vedevi. Ma, da venerdì sera, il papà e il fratello sono attoniti e soli nella loro casa, nello stesso luogo in cui, in un attimo, Vanessa ha avuto l'ultimo malore. Un malore per il quale non c'è stato il tempo di prestare soccorso o chiamare aiuto. La ragazza è, infatti, deceduta in casa. Ora la famiglia vuole capire quali sono le cause legate al tragico evento. Quello che l'autopsia e le indagini adesso andranno a verificare è se c'è un legame tra la morte e una malattia che sembrava ormai superata. E dovranno appurare se quel formicolio alle gambe, quel disagio che, ha raccontato qualcuno, «le impediva quasi i movimenti», fosse magari da tenere più sotto controllo, se non avesse richiesto ulteriori accertamenti, o magari un ricovero, considerati anche i precedenti problemi della giovane. Per il momento vi sono solo dubbi e tante domande. E resta il dolore di una famiglia che dovrà affrontare una nuova e prematura perdita. Alessia Truzzolillo SANITÀ CALABRIA Pag. 9

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

UFFICIO COMUNICAZIONE/URP Direttore Dr Sandro Cortese. Rassegna Stampa. 19 Febbraio 2013. A cura dell Ufficio Comunicazione/URP

UFFICIO COMUNICAZIONE/URP Direttore Dr Sandro Cortese. Rassegna Stampa. 19 Febbraio 2013. A cura dell Ufficio Comunicazione/URP UFFICIO COMUNICAZIONE/URP Direttore Dr Sandro Cortese Rassegna Stampa 19 Febbraio 2013 A cura dell Ufficio Comunicazione/URP Le spese saranno a carico della Regione Calabria Christian si curerà 7/ bimbo

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 19/20/21 Settembre 2015 IL CITTADINO Lodi La lotta contro il tumore al seno, un esame che può salvare la vita (19/09/2015) Alao in piazza per ricordare Elisa Votta (19/09/2015)

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it RASSEGNA STAMPA A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Rubrica Primo Piano 41 Il Messaggero - Cronaca di Roma 11/06/2015 "MI HANNO

Dettagli

relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo Molise (Malasanità al Cardarelli, un paziente) il dott.

relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo Molise (Malasanità al Cardarelli, un paziente) il dott. 10 Venerdì 2 settembre 2011 CAMPOBASSO LA REPLICA Malasanità, l Asrem si difende Lʼospedale Cardarelli di Campobasso CAMPOBASSO. In relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Tribunale per i diritti del malato Cittadinanzattiva Francesca Moccia Benevento, 20 ottobre 2006 Cittadinanzattiva - Movimento di partecipazione civica che

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013 Pagina 1 di 6 rassegna stampa Data 08 ottobre 2013 IL CITTADINO Lodi SANITÀ AVEVA UNA LACERAZIONE DELL AORTA, LA FAMIGLIA HA PRESENTATO UNA DENUNCIA -In ospedale con il mal di pancia, dopo l attesa muore

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 13 marzo 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 13 marzo 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Venerdì 13 marzo 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 4 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 8 Prime Pagine 12 Rassegna associativa

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA ADOS = Associazione Donne Operate al Seno Siamo un associazione di

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle PRESIDENTE. Signor sindaco, la ringraziamo per la presenza. Stiamo completando l inchiesta sulla Calabria.

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 12 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Codogno Dopo il rifiuto di Rossi, non si placa la polemica Casale Sant Angelo Lodigiano L Asl dice addio a Villa Cortese: gli uffici

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 5 rassegna stampa 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Concorsone infermieri, i carabinieri nelle case Farmacie aperte la notte «Sopravvivere è dura» In ospedale fuori uso la macchina del ghiaccio

Dettagli

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità È con vivo piacere che ho accettato l invito dell Associazione Calabro-Lombarda a trattare questo spinoso argomento. Sarebbe molto bello sentir parlare

Dettagli

ASSOCIAZIONE MALATI DI RENI O.N.L.U.S. C/o UOC di Nefrologia e Dialisi Ospedale S. Spirito 00193 ROMA LUNGOTEVERE IN SASSIA, 1 0668352552-1

ASSOCIAZIONE MALATI DI RENI O.N.L.U.S. C/o UOC di Nefrologia e Dialisi Ospedale S. Spirito 00193 ROMA LUNGOTEVERE IN SASSIA, 1 0668352552-1 Sig. Presidente, signori consiglieri, Commissione Sanità Consiglio Regionale del Lazio audizione 31 maggio 2012 Premesso che come tutti i cittadini di questa regione, ci auguriamo che al più presto possa

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 6 rassegna stampa 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Ecco la pagella dei nostri ospedali Codogno Sant Angelo Lodigiano Morta per l intervento estetico, il dramma in diretta dalla D Urso Casalpusterlengo

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

Deliberazione del Consiglio Comunale di Noto del 25/10/2010

Deliberazione del Consiglio Comunale di Noto del 25/10/2010 Deliberazione del Consiglio Comunale di Noto del 25/10/2010 Il Consiglio Comunale di Noto, riunito in seduta urgente permanente con all ordine del giorno Atto indirizzo per contrastare il provvedimento

Dettagli

PERCHE FARE FORMAZIONE sull accompagnamento al morire.

PERCHE FARE FORMAZIONE sull accompagnamento al morire. UNA PROPOSTA FORMATIVA: il parere del geriatra Evelina Bianchi * LA FORMAZIONE Ho consultato la Treccani, enciclopedia della lingua italiana, alla voce formazione: deriva dal latino formatio, -onis e indica

Dettagli

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di aprire un percorso istituzionale attraverso il quale

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Pronto soccorso, deviate le ambulanze in arrivo

RASSEGNA STAMPA Pronto soccorso, deviate le ambulanze in arrivo Pagina 1 di 6 rassegna stampa 3/4/5 Gennaio 2015 IL CITTADINO Lodi Pronto soccorso, deviate le ambulanze in arrivo (05/01/2015) La Befana dei pompieri in ospedale, appuntamento con l Abio in pediatria

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Giovedì 15 Marzo 2012

Giovedì 15 Marzo 2012 Giovedì 15 Marzo 2012 L ESPERIENZA DEL MORIRE COME AIUTARE I BAMBINI AD AFFRONTARE LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA SILVIA VARANI Psicoterapeuta Fondazione ANT Italia Onlus Fratelli, a un tempo stesso, Amore

Dettagli

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari"

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli arresti domiciliari I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari" Parte la campagna #maipiùsoli : uno spot video, lanciato oggi in rete e prossimamente su reti Rai e Mediaset, racconta la quotidianità

Dettagli

COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento del Dott. Carlo Bianchessi

COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento del Dott. Carlo Bianchessi COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento del Dott. Carlo Bianchessi Ringrazio per l invito a partecipare a questo convegno. Nel mio intervento, svilupperò la case-history di un progetto su cui stiamo

Dettagli

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora.

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora. Dieci anni di sanità in Puglia 19 maggio 2011 Brindisi di Emilio Gianicolo È arduo il compito di mostrare in poche righe punti di forza e punti di debolezza di un sistema sanitario in confronto ai sistemi

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO.

IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO. IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO. SABATO 21 E DOMENICA 22 NOVEMBRE Centro d Abruzzo Ipercoop San Giovanni Teatino www.centrodabruzzo.com Chi

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. 26 marzo 2014. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. 26 marzo 2014. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA 26 marzo 2014 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 8 Prime Pagine 14 Rassegna associativa FIDAS

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

Merate: Vita che dona vita. La donazione al centro del convegno tra associazioni ed enti

Merate: Vita che dona vita. La donazione al centro del convegno tra associazioni ed enti Scritto Mercoledì 23 maggio 2012 alle 17:42 Merate: Vita che dona vita. La donazione al centro del convegno tra associazioni ed enti Mielomi, leucemie, linfomi, neoplasie del sangue: sempre più spesso

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 6 Al Pronto Soccorso CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso

Dettagli

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Il TdP incontra gli ex esposti all Amianto: una Storia fatta di Persone Oristano 27 maggio 2011 M. FADDA - Asl Oristano Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Mentre costruivo la mia Tesi di Laurea non immaginavo

Dettagli

ROMA: DONNE E DISABILI, 8 MARZO IN ROSA NEI CIELI

ROMA: DONNE E DISABILI, 8 MARZO IN ROSA NEI CIELI La "Corte di Giustizia degli Ultimi" processa l'egoismo sociale Per l'8 Marzo giuria in rosa al Campidoglio. Iniziativa promossa dal Comitato per le Quote Bianche Donne, disabili e l attore fiorentino

Dettagli

Banca del Sangue Cordonale di Cagliari Una possibilità in più per tutti

Banca del Sangue Cordonale di Cagliari Una possibilità in più per tutti Banca del Sangue Cordonale di Cagliari Una possibilità in più per tutti Sede: Piano terra, Presidio Ospedaliero Binaghi via Is Guadazzonis n.2-09126 Cagliari Struttura della Banca del Sangue Cordonale

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

Parole che curano nel percorso nascita Operatori e lutto perinatale. Neonatologia-T.I.N. ASO-Alessandria. Parole che curano

Parole che curano nel percorso nascita Operatori e lutto perinatale. Neonatologia-T.I.N. ASO-Alessandria. Parole che curano Parole che curano nel percorso nascita Operatori e lutto perinatale Dr. Miriam Sabatini Neonatologia-T.I.N. ASO-Alessandria Quando muore un neonato: Eccessivo coinvolgimento e senso di responsabilità dei

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE periodico di idee, informazione, cultura a cura dell Associazione Infermieristica Sammarinese LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE Mi accingo a presiedere l AIS nel suo secondo triennio di vita. Mi ritengo

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Dir. Resp.: Marco Tarquinio

Dir. Resp.: Marco Tarquinio Lettori: 350.000 Diffusione: 107.541 Dir. Resp.: Marco Tarquinio da pag. 11 Data Pagina Foglio 16-01-2015 1 097156 Codice abbonamento: Lettori: 661.000 Diffusione: 35.541 Dir. Resp.: Giuseppe De Tomaso

Dettagli

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione!

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione! ... La Campania la Cambimo dvvero con una nuova Regione! La Campania la CambiAmo davvero con una nuova Regione E' finito il tempo della Regione concepita come un posto di potere, che gestisce soldi e poltrone.

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

Servizio 2-6 anni Turri. Sezione gialla a.s. 2009-10. La casa della salute

Servizio 2-6 anni Turri. Sezione gialla a.s. 2009-10. La casa della salute Servizio 2-6 anni Turri Sezione gialla a.s. 2009-10 La casa della salute La Fiera di Scandicci che si svolge la prima settimana di ottobre, ci dà lo spunto per approfondire la conoscenza della nostra città

Dettagli

RELAZIONE ( Febbraio 2011)

RELAZIONE ( Febbraio 2011) RELAZIONE ( Febbraio 2011) Care donatrici, cari donatori, graditissimi ospiti, benvenuti all annuale Assemblea dell A.V.I.S. comunale di Cervia. Ogni anno quando mi accingo a scrivere questa relazione

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

Leggere, ascoltare, navigare

Leggere, ascoltare, navigare Leggere, ascoltare, navigare L AMORE CONTA di Maurizio Ermisino Fausto Podavini ha seguito per due anni una coppia: un marito malato di Alzheimer, una moglie che l ha seguito con devozione. È nato così

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano di Redazione Sicilia Journal - 25, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-la-bugia-bianca-il-dramma-dello-stupro-etnico-raccontato-da-unsiciliano/

Dettagli

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una seria educazione cristiana ai figli. Agostino fu educato

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

PRESENTAZIONE OPUSCOLO. Patologie oncologiche e invalidanti. Quello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori.

PRESENTAZIONE OPUSCOLO. Patologie oncologiche e invalidanti. Quello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori. PRESENTAZIONE OPUSCOLO Patologie oncologiche e invalidanti. Quello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori Roma 19 aprile 2012 Sala D Antona Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Dettagli

I bambini vengono costretti a lavorare

I bambini vengono costretti a lavorare Un continente segnato dalle violenze, dai soprusi e dalle ingiustizie. Il destino di schiavitù che nei secoli scorsi ha colpito l'africa non si è esaurito nemmeno nel Terzo millennio. Nell'Ottocento, uomini

Dettagli

CONFIMI. Rassegna Stampa del 24/09/2015

CONFIMI. Rassegna Stampa del 24/09/2015 CONFIMI Rassegna Stampa del 24/09/2015 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto

Dettagli

UFFICIO COMUNICAZIONE/URP Direttore Dr Sandro Cortese. Rassegna Stampa. 18 Febbraio 2013. A cura dell Ufficio Comunicazione/URP

UFFICIO COMUNICAZIONE/URP Direttore Dr Sandro Cortese. Rassegna Stampa. 18 Febbraio 2013. A cura dell Ufficio Comunicazione/URP UFFICIO COMUNICAZIONE/URP Direttore Dr Sandro Cortese Rassegna Stampa 18 Febbraio 2013 A cura dell Ufficio Comunicazione/URP il caso Acqua al benzene La Procura di Vibo adesso accelera VIBO VALENTIA Non

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 2 2 La cucina dai sapori africani S O M M A R I O In Prima 1 Pulizie 2 Eventi 3 Manutenzione 3 Articolo 4 Fashion Pazzi di caffè 5 La cucina è il settore

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Alfredo Bertelli Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Il convegno organizzato oggi dalla Prefettura di Bologna rappresenta un occasione importante di confronto. Proprio per

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Mercoledì 18 novembre 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Mercoledì 18 novembre 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Mercoledì 18 novembre 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 9 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 11 Prime Pagine 16 Rassegna associativa

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

L infermiere e l assistenza psicologica al malato neoplastico. Dott. Iolanda Orsogna Psicologa-psicoterapeuta i.osogna@tiscali.it

L infermiere e l assistenza psicologica al malato neoplastico. Dott. Iolanda Orsogna Psicologa-psicoterapeuta i.osogna@tiscali.it L infermiere e l assistenza psicologica al malato neoplastico Dott. Iolanda Orsogna Psicologa-psicoterapeuta i.osogna@tiscali.it Il ruolo infermieristico È tra le figure professionali che si trova quotidianamente

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

Assemblea 4/3/2014. Questa è la mia prima Assemblea da Presidente del Consiglio Direttivo

Assemblea 4/3/2014. Questa è la mia prima Assemblea da Presidente del Consiglio Direttivo Assemblea 4/3/2014 Buonasera a tutti e grazie per essere venuti. Questa è la mia prima Assemblea da Presidente del Consiglio Direttivo dell AVIS comunale di Cervia, eletto nel marzo 2013. L anno appena

Dettagli