Guida per l'utente. Scheda di gestione di rete 2 dell'unità UPS AP9630, AP9631

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida per l'utente. Scheda di gestione di rete 2 dell'unità UPS AP9630, AP9631"

Transcript

1 Guida per l'utente Scheda di gestione di rete 2 dell'unità UPS AP9630, AP9631

2 This manual is available in English on the APC Web site (www.apc.com). Dieses Handbuch ist in Deutsch auf der APC Webseite (www.apc.com) verfügbar. Este manual está disponible en español en la página web de APC (www.apc.com). Ce manuel est disponible en français sur le site internet d'apc (www.apc.com). Questo manuale è disponibile in italiano sul sito Web di APC (www.apc.com). Este manual está disponível em português no site da APC (www.apc.com). Данное руководство на русском языке доступно на сайте APC (www.apc.com) 本 マニュアルの 日 本 語 版 は APC ウェブサイト (www.apc.com) からダウ ンロードできます APC 웹싸이트 (www.apc.com) 에 한국어 매뉴얼 있습니다. 在 APC 公 司 的 网 站 上 (www.apc.com) 有 本 手 册 的 中 文 版 This manual is available in English on the enclosed CD. Dieses Handbuch ist in Deutsch auf der beiliegenden CD-ROM verfügbar. Este manual está disponible en español en el CD-ROM adjunto. Ce manuel est disponible en français sur le CD-ROM ci-inclus. Questo manuale è disponibile in italiano nel CD-ROM allegato. Este manual está disponível em português no CD fornecido. Данное руководство на русском языке имеется на прилагаемом компакт-диске. 本 マニュアルの 日 本 語 版 は 同 梱 の CD-ROM からご 覧 になれます 동봉된 CD 안에 한국어 매뉴얼이 있습니다. 您 可 以 从 包 含 的 CD 上 获 得 本 手 册 的 中 文 版 本

3 Introduzione del prodotto Caratteristiche Le due schede di gestione di rete dell'unità UPS (NMC) Schneider Electric citate in precedenza sono prodotti basati sul Web, IPv6 Ready. Sono in grado di gestire dispositivi supportati mediante più open standard quali: Hypertext Transfer Protocol (HTTP) Simple Network Management Protocol versioni 1 e 3 (SNMPv1, SNMPv3) File Transfer Protocol (FTP) Telnet RADIUS Secure SHell (SSH) Hypertext Transfer Protocol over Secure Sockets Layer (HTTPS) Secure CoPy (SCP) Syslog La scheda di gestione rete 2 AP9630: Fornisce un controllo UPS e delle funzioni di pianificazione dell'autodiagnostica. Fornisce i registri dei dati e degli eventi. Consente di impostare notifiche attraverso registrazione degli eventi, e trap SNMP. Fornisce supporto per l'utilità Arresto rete PowerChute. Supporta l utilizzo di un server con Dynamic Host Configuration Protocol (DHCP) o BOOTstrap Protocol (BOOTP) per fornire le credenziali di rete (TCP/IP) della NMC. Supporta l utilizzo del servizio di monitoraggio remoto (RMS). Consente di esportare un file (.ini) di configurazione utente da una scheda configurata a una o più schede non configurate senza convertire il file in formato binario. Fornisce una serie di protocolli di sicurezza per l autenticazione e la crittografia. Comunica con StruxureWare Central o InfraStruXure Manager. La scheda di gestione di rete AP9631 ha le stesse caratteristiche della scheda di gestione di rete AP9630 più le seguenti funzioni: Offre due porte USB, che supportano l'aggiornamento del firmware. Supporta due porte universali in ingresso e in uscita alle quali è possibile collegare: Sensori di temperatura (AP9335T) o di temperatura/umidità (AP9335TH) Connettori relè di ingresso e uscita che supportano due contatti di ingresso e un relè di uscita (con l'accessorio I/O con contatto a secco AP9810, un'aggiunta opzionale) 1

4 Dispositivi nei quali è possibile installare la scheda di gestione rete 2. La NMC può essere installata in: Tutti i dispositivi Smart-UPS dotati di slot di espansione interno e tutti i modelli Symmetra UPS tranne i modelli Symmetra PX 250 e Symmetra PX 500 UPS MGE Galaxy 300, 3500 o 7000 Telaio di espansione (AP9600) Telaio triplo di espansione (AP9604) Impostazione iniziale IPv4 Prima di utilizzare la NMC in rete, è necessario definire due impostazioni TCP/IP a essa relative: l'indirizzo IP della NMC l'indirizzo IP del gateway predefinito (necessario solo se si intende andare fuori segmento) Attenzione: non utilizzare l indirizzo di loopback ( ) come indirizzo del gateway predefinito. Questo indirizzo disattiva la scheda. È necessario quindi accedere tramite una connessione seriale e reimpostare i valori TCP/IP predefiniti. Per configurare le impostazioni TCP/IP, consultare il manuale di installazione della scheda di gestione di rete presente sul CD di utilità allegato alla scheda di gestione di rete, nel sito Web di APC e in formato cartaceo. Per informazioni dettagliate sull'utilizzo di un server DHCP per la configurazione delle impostazioni TCP/IP di una NMC, vedere Opzioni relative alle risposte DHCP. Impostazione iniziale IPv6 La configurazione di rete IPv6 offre flessibilità per adattarsi alle necessità degli utenti. È possibile utilizzare IPv6 dovunque sia inserito un indirizzo IP nell'interfaccia. È possibile effettuare la configurazione manualmente, automaticamente o utilizzando DHCP, vedere Schermata impostazioni TCP/IP per IPv6. Gestione di rete con altre applicazioni Queste applicazioni e queste utilità funzionano con un'unità UPS collegata alla rete tramite una NMC. Arresto rete PowerChute: consente un arresto automatico e progressivo dei computer connessi ai dispositivi UPS. PowerNet Management Information Base (MIB) con browser standard MIB: effettua le richieste SET e GET del protocollo SNMP e usa i trap SNMP. StruxureWare Central: consente la gestione energetica di livello enterprise e una gestione degli agenti, delle unità UPS e dei monitor ambientali. Procedura guidata di configurazione dell'indirizzo IP del dispositivo: configura le impostazioni di base di una o più NMC sulla rete, vedere Procedura guidata di configurazione dell'indirizzo IP del dispositivo. Impostazione guidata della protezione: crea i componenti necessari per un elevata protezione della NMC durante l utilizzo di Secure Sockets Layer (SSL) e dei relativi protocolli e routine di crittografia. 2

5 Funzionalità di gestione interne Panoramica L interfaccia utente Web (UI) e l'interfaccia con riga di comando (CLI) consentono di visualizzare lo stato dell'unità UPS e di gestire sia l'unità UPS che la NMC. Per monitorare lo stato dell unità UPS è possibile utilizzare anche il protocollo SNMP. Per ulteriori informazioni sulle interfacce utente, vedere Interfaccia utente Web e la guida dell'interfaccia con riga di comando (CLI) sul CD di utilità allegato alla scheda di gestione di rete e sul sito Web di APC. Per informazioni su come controllare l'accesso SNMP alla NMC, vedere Schermate SNMP. Priorità per l'accesso È possibile attivare l'accesso di più utenti contemporaneamente, tutti con accesso uguale. Vedere Schermata Gestione sessione. Tipi di account utente La NMC ha tre diversi livelli di accesso (Amministratore, Utente dispositivo, Utente sola lettura e Utente solo rete) protetti da nome utente e password. Un Amministratore o un utente privilegiato può utilizzare tutti i menu nell'interfaccia utente e tutti i comandi dell'interfaccia con riga di comando. Il nome utente e la password predefiniti sono apc. Un Utente dispositivo dispone di accesso in lettura e in scrittura alle schermate relative al dispositivo. Le funzioni amministrative quali gestione della sessione nel menu Protezione e Firewall in Registri sono disattivate. Il nome utente predefinito è dispositivo e la password predefinita è apc. Un Utente sola lettura dispone del seguente accesso limitato: Solo accesso mediante l'interfaccia utente. Accesso agli stessi menu dell'utente dispositivo descritto in precedenza, ma senza la possibilità di modificare le configurazioni, di controllare i dispositivi, eliminare i dati o utilizzare le opzioni di trasferimento dei file. I collegamenti alle opzioni di configurazione sono visibili ma disattivati. (Per questo utente i registri eventi e dati non visualizzano alcun pulsante per la cancellazione del registro). Il nome utente predefinito è readonly, mentre la password predefinita è apc. Un Utente solo rete può effettuare l'accesso solo mediante l'interfaccia utente (UI) Web e la CLI (telnet non seriale). Non esistono un nome e una password predefiniti. Per impostare i valori di Nome utente e Password per i tre tipi di account più importanti, vedere Utenti locali. 3

6 Recupero della password perduta Per accedere all interfaccia con riga di comando è possibile utilizzare un computer locale collegato alla NMC tramite porta seriale. 1. Selezionare una porta seriale sul computer locale e disattivare gli eventuali servizi che utilizzano tale porta. 2. Collegare il cavo seriale in dotazione (codice prodotto ) alla porta selezionata del computer e alla porta di configurazione della NMC. 3. Eseguire un programma di emulazione terminale (quale HyperTerminal ) e configurare la porta selezionata per 9600 bps, 8 bit di dati, nessuna parità, 1 bit di stop e nessun controllo di flusso. 4. Premere INVIO, ripetutamente se necessario, per visualizzare il prompt Nome utente. Se il prompt Nome utente non viene visualizzato, controllare che: La porta seriale non sia utilizzata da un'altra applicazione. Le impostazioni del terminale siano corrette come specificato al passaggio 3. Il cavo utilizzato sia quello corretto secondo quanto specificato al passaggio Premere il pulsante Reimposta. Il LED di stato lampeggia alternando il colore arancione al colore verde. Premere il pulsante Reimposta una seconda volta mentre il LED lampeggia, per ripristinare temporaneamente il nome utente e la password predefiniti. 6. Premere INVIO, più volte se necessario, per visualizzare di nuovo il prompt Nome utente, quindi utilizzare come nome utente e password la parola apc ( Se si impiegano più di 30 secondi per effettuare l'accesso dopo la nuova visualizzazione del prompt Nome utente, è necessario ripetere il punto 5 e la procedura di accesso). 7. Nell'interfaccia della riga di comando, utilizzare i comandi seguenti per modificare l'impostazione Password, che in questa fase è apc: user -n <nome utente> -pw <password utente> Per esempio, per modificare una password in XYZ, digitare: user -n apc -pw XYZ Per un Utente privilegiato, è inoltre necessario specificare la password corrente: user -n <nome utente> -cp <password corrente> -pw <password utente> Ad esempio, per un Utente privilegiato, per cambiare la password in XYZ (da nome utente predefinito e password apc), digitare: user -n apc -cp apc -pw XYZ 8. Digitare quit o exit per chiudere la sessione, ricollegare i cavi seriali precedentemente scollegati e riavviare i servizi disattivati in precedenza. 4

7 Pannello frontale (AP9630) Elemento Porta seriale di configurazione Connette la NMC al computer locale per configurare le impostazioni iniziali di rete o accedere all interfaccia con riga di comando (CLI). Connettore 10/100 Base-T Connette la NMC alla rete Ethernet. Pulsante Reimposta Reimposta la NMC senza dover interrompere l'alimentazione. LED Link-RX/TX (10/100) Vedere LED Link-RX/TX (10/100). Status LED (LED di stato) Vedere LED di stato. Pannello frontale (AP9631) USB Universal I/O Universal I/O Network 1 2 Config Smart Slot 10/100 Reset AP963 1 Network Management Card 2 dmp0099a Elemento Supportano gli aggiornamenti del firmware della NMC, vedere Trasferimento Porte USB di file. Consente il collegamento di sensori di temperatura, sensori di temperatura Porte per sensori e umidità o i connettori relè ingresso/uscita che supportano due contatti di ingresso e un relè di uscita. Connettore 10/100 Base-T Connette la NMC alla rete Ethernet. Pulsante riavvio Riavvia (reimposta) la NMC senza dover interrompere l'alimentazione. Connette la NMC al computer locale per configurare le impostazioni iniziali di Porta seriale di configurazione rete o accedere all interfaccia con riga di comando (CLI). LED Link-RX/TX (10/100) Vedere LED Link-RX/TX (10/100). Un LED (light-emitting diode, diodo a emissione luminosa) è una fonte Status LED (LED di stato) luminosa. Vedere LED di stato. 5

8 dei LED LED di stato Questo LED (light-emitting diode, diodo a emissione luminosa) indica lo stato della NMC. Condizione Spento Verde fisso Si verifica una delle seguenti situazioni: La NMC non riceve potenza in ingresso. La NMC non funziona correttamente. Potrebbe essere necessario ripararla o sostituirla. Contattare l'assistenza clienti. Vedere. Le impostazioni TCP/IP della NMC sono valide. Arancio fisso È stato rilevato un errore hardware nella NMC. Contattare l'assistenza clienti. Vedere. Verde lampeggiante Le impostazioni TCP/IP della NMC non sono valide. 1 Arancio lampeggiante La NMC sta effettuando richieste BOOTP. 1 Verde e arancio lampeggianti in modo alternato Se il LED lampeggia lentamente in modo alternato, la NMC sta effettuando richieste DHCP 2. 1 Se il LED lampeggia rapidamente, la NMC è in fase di avvio. 1. Se non si utilizza un server BOOTP o DHCP, per configurare le impostazioni TCP/IP della NMC, consultare il manuale di installazione della scheda di gestione di rete disponibile in formato cartaceo e in formato PDF sul CD di utilità allegato alla scheda di gestione di rete. 2. Per utilizzare un server DHCP, vedere Opzioni relative alle risposte DHCP. LED Link-RX/TX (10/100) Questo LED indica lo stato di rete della NMC. Condizione Spento Verde fisso Arancio fisso Verde lampeggiante Arancio lampeggiante Si verifica almeno una delle seguenti situazioni: La NMC non riceve potenza in ingresso. Il cavo che connette la NMC alla rete è sconnesso o difettoso. Il dispositivo che connette la NMC alla rete è spento o non funziona correttamente. La NMC non funziona correttamente. Potrebbe essere necessario ripararla o sostituirla. Contattare l'assistenza clienti. Fare riferimento a. La NMC è connessa a una rete che trasmette a 10 Megabit al secondo (Mbps). La NMC è connessa a una rete che trasmette a 100 Mbps. La NMC riceve o trasmette pacchetti di dati a 10 Mbps. La NMC riceve o trasmette pacchetti di dati a 100 Mbps. 6

9 Funzionalità watchdog Panoramica Per rilevare i problemi interni ed evitare input non anticipati, la NMC utilizza dei meccanismi watchdog interni e comprendenti l'intero sistema. Quando l unità si riavvia per il ripristino dopo un problema interno, viene registrato un evento Sistema: Interfaccia di rete riavviata nel registro eventi. Meccanismo di watchdog dell'interfaccia di rete La NMC implementa meccanismi watchdog interni per evitare di diventare inaccessibile sulla rete. Ad esempio, se la NMC non riceve traffico di rete per 9,5 minuti (inclusi sia il traffico diretto, ad es. SNMP, sia il traffico broadcast, ad es. le richieste Address Resolution Protocol [ARP]), il meccanismo presume che ci sia un problema nell interfaccia di rete e riavvia il sistema. Reimpostazione del timer di rete Per assicurare che la NMC non si riavvii in assenza di traffico di rete per 9,5 minuti, viene tentato il contatto con il gateway predefinito ogni 4,5 minuti. Se il gateway è presente, risponde alla NMC causando un riavvio del timer di 9,5 minuti. Se l applicazione non richiede o non dispone di un gateway, specificare l indirizzo IP di un computer in esecuzione sulla rete e che sia sulla stessa subnet. Il traffico di rete di tale computer riavvia il timer da 9,5 minuti con una frequenza sufficiente a impedire il riavvio della NMC. 7

10 Interfaccia utente Web Introduzione Panoramica L'interfaccia utente Web (UI) offre opzioni per la gestione dell'unità UPS e della scheda di gestione rete UPS 2 (NMC) e per la visualizzazione dello stato dell'unità UPS. Per informazioni su come selezionare, attivare e disattivare i protocolli che controllano l accesso all'interfaccia utente e per definire le porte del server Web per i protocolli, vedere Schermata accesso Web. Browser Web compatibili Per accedere alla NMC tramite l'interfaccia utente, è possibile utilizzare Microsoft Internet Explorer (IE) 7.x o versione successiva (solo con sistemi operativi Windows ) oppure Mozilla Firefox o versione successiva (con tutti i sistemi operativi). Altri browser disponibili possono funzionare, ma non sono stati completamente testati. La NMC non può funzionare con un server proxy. Prima che sia possibile utilizzare un browser per accedere all'interfaccia utente della NMC, è necessario effettuare una delle seguenti operazioni: Configurare il browser per disabilitare l'uso di un server proxy per la NMC. Configurare il server proxy in modo che non utilizzi il proxy dell'indirizzo IP specifico della NMC. Modalità di accesso Panoramica È possibile utilizzare il nome DNS o l'indirizzo IP sistema della NMC come indirizzo URL dell'interfaccia utente. Per effettuare l accesso, utilizzare il proprio nome utente e la propria password con distinzione dei caratteri maiuscoli. Il nome utente predefinito varia per tipo di account: apc per l amministratore device per l utente dispositivo readonly per l utente sola lettura La password predefinita è apc per i tre tipi di account. Non esiste un valore predefinito per un tipo di account solo rete. Vedere anche Tipi di account utente. È possibile impostare la lingua dell'interfaccia utente al momento dell'accesso selezionandone una dalla casella a discesa Lingua. Vedere Aggiunta e modifica dei moduli linguistici. Quanto è attivato HTTPS, la NMC genera il proprio certificato. Tale certificato negozia i metodi di crittografia con il browser. Per ulteriori dettagli consultare la Guida sulla sicurezza nel CD o sul sito Web Formati indirizzo URL Immettere il nome DNS o l'indirizzo IP della NMC nel campo dell'indirizzo del browser Web e premere INVIO. Quando si specifica una porta server Web non predefinita in Internet Explorer, occorre includere o https:// nell'url. Guida per l'utente della scheda di gestione rete 2 dell'unità UPS 8

11 Messaggi di errore comuni del browser all'accesso. Messaggio di errore Browser Causa dell'errore This page cannot be displayed. (Impossibile visualizzare questa pagina) Unable to connect. (Impossibile collegarsi) Internet Explorer Firefox L accesso Web è disabilitato, o l URL non era corretto. Esempi di formato per l URL. Vedere anche Schermata impostazioni TCP/IP per IPv6. Esempio e modalità di accesso Formato URL Nome DNS di Web1 HTTP HTTPS Indirizzo IP sistema di e una porta server Web predefinita (80) HTTP HTTPS Indirizzo IP sistema di e una porta server Web non predefinita (5000) HTTP https://web1 https:// HTTPS L'indirizzo IPv6 di sistema di 2001:db8:1::2c0:b7ff:fe00:1100 e una porta server Web non predefinita (5000) HTTP [2001:db8:1::2c0:b7ff:fe00: 1100]:5000 Guida per l'utente della scheda di gestione rete 2 dell'unità UPS 9

12 Schermata Home Panoramica Percorso: Home Nella schermata Home dell'interfaccia è possibile visualizzare gli allarmi attivi e gli eventi più recenti registrati nel Registro eventi. Una o più icone e il relativo testo di accompagnamento indicano lo stato di funzionamento corrente dell unità UPS: Simbolo Nessun allarme: non è presente alcun allarme e l unità UPS e la NMC funzionano correttamente. Avviso: condizione di allarme che richiede l intervento dell operatore e che, se non risolta, potrebbe mettere a repentaglio i dati o le apparecchiature. Critico: è presente un allarme critico che richiede un intervento immediato. Nell'angolo superiore destro di ogni schermata, le stesse icone indicano lo stato UPS. Se sono presenti allarmi Critici o Avviso, è visualizzato anche il numero di allarmi attivi. Per visualizzare l'intero Registro eventi, fare clic su Altri eventi. Icone e collegamenti Per rendere una schermata la schermata home (la schermata visualizzata quando si effettua l'accesso), portarsi in tale schermata e fare clic sull'icona in alto a destra. Fare clic su per tornare alla visualizzazione della schermata Home quando si effettua l'accesso. In basso a sinistra in ogni schermata dell'interfaccia sono presenti tre collegamenti configurabili verso siti Web utili. Per impostazione predefinita, i collegamenti rimandano alle seguenti pagine Web: Collegamento 1: la pagina della Knowledge Base di con utili informazioni sulla risoluzione di problemi Collegamento 2: la pagina Informazioni sul prodotto di con informazioni di base sull'hardware Collegamento 3: la pagina di download di con firmware e software disponibile. Per riconfigurare i collegamenti, vedere Schermata di configurazione dei collegamenti. Guida per l'utente della scheda di gestione rete 2 dell'unità UPS 10

13 Monitoraggio dell'unità UPS: menu Stato Le opzioni del menu Stato mostrano lo stato corrente dell'unità UPS e della rete. È possibile configurare l'unità UPS e la rete mediante le opzioni del menu Configurazione, vedere Configurazione delle impostazioni: 1 e Configurazione delle impostazioni: 2. Vedere le seguenti sezioni: UPS nel menu Stato Gruppi uscite nel menu Stato Sistema batterie nel menu Stato I/O universale nel menu Stato Rete nel menu Stato UPS nel menu Stato Percorso: Stato > UPS Mostra carico dell'unità UPS, carica della batteria, tensione e altre informazioni utili. Collegamenti Ultimo trasferimento batteria Temperatura interna Autonomia restante Ingresso UPS Tensione in ingresso Tensione in ingresso bypass Uscita UPS Tensione di uscita Corrente di carico Carico di uscita Carico percentuale in uscita Potenza percentuale in uscita Watt in uscita VA uscita Efficienza uscita Consumo energetico uscita La causa dell'ultimo passaggio al funzionamento a batteria. La temperatura interna dell'unità UPS. Quanto a lungo l'unità UPS può utlizzare l'alimentazione a batteria per alimentare il carico attuale. La tensione CA (VCA) ricevuta dall'unità UPS. Indica la tensione CA (VCA) utilizzata quando l'unità UPS è in modalità bypass. Questa opzione non è disponibile per tutti i dispositivi UPS. La tensione CA (VCA) che l'unità UPS sta fornendo al carico. La corrente, in amp, fornita dalla tensione in ingresso. Il carico posto su ciascuna fase dalle apparecchiature collegate, in kva. Il carico posto su ciascuna fase dalle apparecchiature collegate, come percentuale di kva disponibili, senza ridondanza. Il carico posto su ciascuna fase dalle apparecchiature collegate, come percentuale di kva disponibili. Il carico dell'unità UPS come percentuale di watt disponibili. Il carico dell'unità UPS come percentuale di VA disponibili. La percentuale della potenza in ingresso che va direttamente in uscita sul carico. La potenza in ingresso che non va al carico viene consumata dall'unità UPS. L'energia utilizzata dal carico, a partire dall'ultima reimpostazione dell'unità UPS sui valori predefiniti. Guida per l'utente della scheda di gestione rete 2 dell'unità UPS 11

14 Collegamenti Stato batteria Capacità della batteria Tensione batteria Batterie esterne La percentuale della capacità della batteria dell'unità UPS disponibile per il supporto alle apparecchiature collegate. La tensione CC delle batterie. Il numero di batterie collegate all'unità UPS, escluse le batterie interne. Le opzioni di seguito non sono disponibili per tutte le unità UPS. Collegamenti Tensione nominale batteria Tensione effettiva bus batteria Valore nominale vano batterie esterno Batterie Batterie danneggiate Corrente della batteria Prossima data sostituzione della batteria Modulo intelligente Tensione in ingresso Tensione in ingresso bypass Frequenza di ingresso Frequenza Frequenza bypass Corrente di uscita Frequenza di uscita Potenza di carico Potenza di carico apparente Moduli Modulo di alimentazione La capacità di tensione nominale delle batterie dell'unità UPS; la tensione CC nominale di uscita delle batterie quando l'unità UPS utilizza le batterie per l'alimentazione di uscita. L'alimentazione CC disponibile. Il valore nominale ora amp di un alimentatore a batteria esterno. Il numero totale di batterie (interne ed esterne) dell'unità UPS. Il numero di batterie danneggiate (che devono essere sostituite). La corrente in uscita dalla batteria. La prima data consigliata per la sostituzione delle batterie delle cartucce batteria dell unità UPS installata. Informazioni sul modulo intelligente. Quando si richiede assistenza all'assistenza clienti APC, possono essere richieste queste informazioni (Revisione del firmware, Data di produzione, Numero di serie e Revisione hardware). La tensione CA (VCA) ricevuta dall'unità UPS. Indica la tensione CA (VCA) utilizzata quando l'unità UPS è in modalità bypass. La frequenza in hertz (Hz) della tensione ricevuta dall'unità UPS. La frequenza in hertz (Hz) condivisa dalla tensione in ingresso e dalla tensione di uscita. La frequenza in hertz (Hz) della tensione utilizzata quando l'unità UPS è in modalità bypass. La corrente, in amp, applicata al carico. La frequenza di uscita espressa in hertz (Hz). Il carico dell'unità UPS come percentuale di watt disponibili. Il carico dell'unità UPS come percentuale di VA disponibili. Informazioni sui moduli installati nell'unità UPS. Quando si richiede assistenza all'assistenza clienti APC, possono essere richieste queste informazioni (Revisione del firmware, Data di produzione, Numero di serie e Revisione hardware). Informazioni sul modulo di alimentazione installato nell'unità UPS. Quando si richiede assistenza all'assistenza clienti APC, possono essere richieste queste informazioni. Guida per l'utente della scheda di gestione rete 2 dell'unità UPS 12

15 Gruppi uscite nel menu Stato Percorso: Stato > Gruppi uscite Questa opzione non è disponibile per tutti i dispositivi UPS. Visualizza dettagli di stato per tutti i gruppi uscite sull'unità UPS. Vedere anche Gruppi uscite nel menu Controllo e Gruppi uscite nel menu Configurazione. Sistema batterie nel menu Stato Percorso: Stato > Sistema batterie Questa opzione non è disponibile per tutti i dispositivi UPS. Collegamenti Stato sistema batterie Capacità della batteria Autonomia restante Tensione bus positiva/ Tensione bus negativa Modello cartuccia batteria sostitutiva Stato batterie Batterie 1, 2... Numero di serie Integrità Stato La percentuale della capacità della batteria dell unità UPS disponibile per il supporto alle apparecchiature collegate. Quanto a lungo l unità UPS può utilizzare l alimentazione a batteria per alimentare il carico attuale. Il dispositivo UPS supporta tensione di batteria positiva e negativa. Il codice prodotto della cartuccia batteria sostitutiva. Il numero delle batterie, come risulta dal metodo di numerazione interno. Il numero di serie delle batterie. Indica errori del sistema batterie, inclusi errori di singole cartucce.gli errori vengono registrati come eventi. Lo stato delle batterie, inclusi gli stati delle singole cartucce. Se diverso da OK, il valore segnala che la batteria è quasi esaurita o che la durata della batteria è stata superata. Gli errori vengono registrati come eventi. Fare clic su Batterie 1,2... per accedere alla pagina della schermata Batterie n. Collegamenti Batterie 1, 2... o batterie interne Numero di serie (se presente) Revisione del firmware Temperatura Il numero di serie delle batterie Il numero di revisione delle batterie. La temperatura indicata dal sensore nel vano batterie. Guida per l'utente della scheda di gestione rete 2 dell'unità UPS 13

16 Collegamenti Indica solo errori delle batterie, non include errori di singole cartucce. Gli errori vengono registrati come eventi e possono riguardare: temperatura fuori intervallo. Stato batterie errori generali errori di comunicazione un telaio batteria scollegato firmware non compatibile con l'hardware Cartuccia batteria 1 e (se presente) Cartuccia batteria 2 Integrità Data di installazione Data di sostituzione prevista Stato Il valore può essere OK o indicare batteria quasi esaurita, durata batteria superata o fine tempo di vita della batteria misurato per la cartuccia. Gli errori vengono registrati come eventi. La data di installazione delle singole cartucce. È possibile modificare la data. L unità UPS calcola la data di sostituzione della batteria. Il valore del campo Integrità sopra indicato è determinato da questa data. Specifico per la cartuccia. Vedere Stato batterie sopra per gli errori generali delle batterie. Gli errori vengono registrati come eventi e possono riguardare: cartuccia scollegata sostituzione della cartuccia necessaria temperatura della cartuccia troppo elevata: critico temperatura della cartuccia troppo elevata: avviso. Viene visualizzato prima di critico (non sempre). I/O universale nel menu Stato Percorso: Stato > I/O universale Questa opzione non è disponibile per tutti i dispositivi UPS. Temperatura e umidità visualizza il nome, lo stato degli allarmi, la temperatura e l'umidità (se supportata) per ogni sensore. Fare clic sul nome di un sensore per modificarne il nome e la posizione e per configurarne le soglie e l'isteresi. Per ulteriori dettagli vedere Schermata Temperatura e umidità. Contatti di ingresso visualizza il nome, lo stato degli allarmi e lo stato (aperto o chiuso) di ciascun contatto. Tali informazioni vengono trovate automaticamente e visualizzate quando si installa l'accessorio ambientale. Fare clic sul nome di un contatto di ingresso per visualizzare lo stato dettagliato o per configurarne i valori. Se i contatti sono configurati e disattivati, non vengono visualizzati qui. Per ulteriori dettagli vedere Schermata Contatti di ingresso. Relè di uscita visualizza il nome e lo stato (aperto o chiuso) di ciascun relè. Tali informazioni vengono trovate automaticamente e visualizzate quando si installa l'accessorio ambientale. Fare clic sul nome di un contatto di ingresso per visualizzarne lo stato dettagliato o per configurarne i valori. Per ulteriori dettagli vedere Schermata Relè di uscita. Guida per l'utente della scheda di gestione rete 2 dell'unità UPS 14

17 Eventi ambientali recenti visualizza eventi relativi al monitoraggio ambientale, per esempio una violazione di una soglia di temperatura o un avviso su un guasto su un contatto di ingresso di monitor ambientale. Fare clic sul collegamento Altri eventi per visualizzare un elenco completo degli eventi recenti. L'opzione non è disponibile per tutti i dispositivi UPS. Con questa opzione è possibile visualizzare e configurare le uscite e i ritardi di sequencing. Rete nel menu Stato Percorso: Stato > Rete La schermata Rete fornisce indirizzo IP, nome dominio e impostazioni della porta ethernet. Per i dettagli sui campi vedere Rete nel menu Configurazione. Guida per l'utente della scheda di gestione rete 2 dell'unità UPS 15

18 Controllo dell'unità UPS e sicurezza Con le opzioni del menu Controllo è possibile intraprendere azioni immediate che influiscono sull'unità UPS e sulle uscite, oltre a disporre di alcune funzioni per la sicurezza e la rete. Le opzioni si possono applicare a singoli dispositivi UPS e a un Gruppo di controllo sincronizzato (SCG), se attivato; vedere You can change the default UPS Location, by choosing an option from the drop-down box. Changing the location affects the cost and energy usage displayed, see Outlet Groups on Status menu.. Questa opzione non è disponibile per tutti i dispositivi UPS. Vedere le seguenti sezioni: UPS nel menu Controllo Gruppi uscite nel menu Controllo Protezione nel menu Controllo Rete nel menu Controllo UPS nel menu Controllo Percorso: Controllo > UPS L'opzione si applica a singoli dispositivi UPS e, solo per Smart-UPS, a un Gruppo di controllo sincronizzato (SCG), vedere You can change the default UPS Location, by choosing an option from the drop-down box. Changing the location affects the cost and energy usage displayed, see Outlet Groups on Status menu.. Quando si sceglie un'opzione con un pulsante di scelta e si fa clic su Avanti, un'altra schermata riassume l'azione che avrà luogo; fare clic su Applica per proseguire con l'azione. Le azioni variano a seconda che sia presente un dispositivo UPS con gruppi uscite o no. Le due tabelle di seguito descrivono i due casi. Azioni sulla schermata UPS per dispositivi CON gruppi uscite. Azioni sulla schermata UPS per dispositivi SENZA gruppi uscite. Contiene informazioni sulle opzioni CLI. Le opzioni delle caselle di controllo di seguito valgono per entrambe le tabelle. Casella di controllo Segnala client arresto rete PowerChute Ignora ritardi spegnimento uscita Applica a gruppo sincr. Non è attiva se non è presente alcun client PowerChute (vedere Client arresto rete PowerChute ). Selezionare questa opzione per notificare a tutti i server configurati come client arresto rete PowerChute in comunicazione con l'unità UPS di arrestarsi a seconda dei valori configurati per i Parametri di arresto rete PowerChute (vedere Arresto nel menu Configurazione ). L'opzione non invia tuttavia notifiche ai server quando effettuano azioni di controllo bypass. Spegne immediatamente le prese, saltando i ritardi di gruppi uscite configurati. Si può desiderare di effettuare l'operazione in caso di emergenza o per risparmiare autonomia. Oppure nel caso in cui i dispositivi di carico sono già stati spenti manualmente. Viene visualizzata solo se è attivo il controllo sincronizzato. Vedere You can change the default UPS Location, by choosing an option from the drop-down box. Changing the location affects the cost and energy usage displayed, see Outlet Groups on Status menu.. Vedere le singole descrizioni dei campi nelle due tabelle di seguito. 16

19 Per ulteriori informazioni sui ritardi e sulle impostazioni, consultare Arresto nel menu Configurazione, You can change the default UPS Location, by choosing an option from the drop-down box. Changing the location affects the cost and energy usage displayed, see Outlet Groups on Status menu. e Gruppi uscite nel menu Controllo. Azioni sulla schermata UPS per dispositivi CON gruppi uscite Azione Riavvia gruppi uscite UPS Accendi gruppo uscite UPS Spegni gruppi uscite UPS Sospendi gruppi uscite UPS Applica un comando Arresto immediato, Riavvio CA a tutti i gruppi uscite (vedere Gruppi uscite nel menu Controllo ). Fare clic su Avanti per visualizzare dettagli specifici su tempi e ritardi. Disattiva l'alimentazione di uscita dei gruppi uscite con commutatore quindi, se presente, del gruppo uscite principale. Tutti i gruppi uscite a cui si applica l'azione attendono per il numero di secondi configurato per Durata riavvio e Ritardo accensione. Quindi i gruppi uscite si attivano se l'alimentazione CA è disponibile, o attendono l'accensione fino a quando l'alimentazione CA è disponibile. Vedere Che cosa sono i gruppi uscite?. Se l'unità UPS si trova in un Gruppo di controllo sincronizzato (SCG), selezionare Sì o No per Applica a gruppo sincr. per scegliere se riavviare tutti i membri attivati del gruppo. L'unità UPS attende per il numero di secondi configurato per Ritardo arresto e Ritardo ripristino, quindi si attiva se l'alimentazione CA è disponibile, oppure attende ad attivarsi fino a quando l'alimentazione CA è disponibile. Attiva il gruppo uscite principale, se presente, quindi tutti i gruppi uscite con commutatore. L'opzione viene visualizzata solo se l'unità UPS è spenta. Fare clic su Avanti per visualizzare dettagli specifici su tempi e ritardi. Se l'unità UPS si trova in un Gruppo di controllo sincronizzato (SCG), selezionare Sì o No per Applica a gruppo sincr. per scegliere se accendere tutti i membri attivati del gruppo. L'unità UPS e i gruppi uscite attendono per il tempo configurato per Ritardo ripristino, quindi si attivano. Disattiva l'alimentazione di uscita dei gruppi uscite con commutatore quindi, se presente, del gruppo uscite principale. Tutti i gruppi uscite per cui è applicata l'azione restano spenti fino a quando non vengono nuovamente accesi dall'utente. Fare clic su Avanti per visualizzare dettagli specifici su tempi e ritardi. Se l'unità UPS si trova in un Gruppo di controllo sincronizzato (SCG), selezionare Sì o No per Applica a gruppo sincr. per scegliere se spegnere tutti i membri attivati del gruppo. Sospende i gruppi uscite UPS disattivando l'alimentazione di uscita dell'unità UPS per un periodo di tempo definito dai parametri di seguito. Fare clic su Avanti per visualizzare dettagli specifici su tempi e ritardi. Prima di disattivare l'alimentazione, i gruppi uscite attendono per i tempi configurati come Ritardo spegnimento. Quando viene ripristinata l'alimentazione in ingresso, l'alimentazione di uscita viene attivata sull'unità UPS quando sono trascorsi due intervalli di tempo configurati: Tempo sospensione e Ritardo accensione ). Se l'unità UPS si trova in un Gruppo di controllo sincronizzato, selezionare Sì o No per Applica a gruppo sincr. per scegliere se sospendere tutti i membri attivati del gruppo. La NMC dell'unità UPS che avvia l'azione attende fino al numero di secondi configurati come Ritardo sincronizzato potenza per i membri del gruppo attivati per riacquistare l'alimentazione in ingresso prima di avviare il Ritardo ripristino. L'unità UPS attende per il numero di secondi configurati per Ritardo arresto, quindi si spegne. Quando sono trascorse le ore configurate come Tempo sospensione, l'unità UPS attende per il numero di secondi configurato per Ritardo ripristino, quindi si accende se l'alimentazione CA è disponibile, oppure attende di accendersi fino a quando l'alimentazione CA è disponibile. 17

20 Per ulteriori informazioni sui ritardi e sulle impostazioni, consultare Arresto nel menu Configurazione, You can change the default UPS Location, by choosing an option from the dropdown box. Changing the location affects the cost and energy usage displayed, see Outlet Groups on Status menu. e Gruppi uscite nel menu Controllo. Azione Azioni sulla schermata UPS per dispositivi SENZA gruppi uscite Riavvia UPS (interfaccia utente) ups -c Reboot (interfaccia con riga di comando, CLI) Accendi UPS (interfaccia utente) ups -c On (CLI) Spegni UPS (interfaccia utente) ups -c Off (CLI) ups -c GraceOff (CLI) Riavvia le apparecchiature collegate mediante la seguente procedura (fare clic su Avanti per visualizzare dettagli specifici su tempi e ritardi). Disattiva l'alimentazione sull'unità UPS dopo il Ritardo arresto (Configurazione - Arresto). Attiva l'alimentazione sull'unità UPS quando la capacità della batteria dell'unità UPS è tornata almeno alla percentuale configurata per Capacità minima batteria (Configurazione - Arresto - Fine arresto, vedere Arresto anticipato controllato e Fine arresto ). L'unità UPS resta quindi in attesa per l'intervallo di tempo specificato come Ritardo ripristino (Configurazione - Arresto). Per un'azione relativa a un Gruppo di controllo sincronizzato (SCG): 1. Questa azione disattiva l'alimentazione sulle unità UPS che sono membri abilitati dei gruppi dopo l'attesa dell intervallo di tempo configurato come Ritardo arresto per le unità UPS che attivano l'azione. L'unità UPS che attiva l'azione resta in attesa per il numero di secondi specificato come Ritardo sincronizzato potenza per consentire ai membri del gruppo di riacquistare l'alimentazione in ingresso. Se tutti i membri del gruppo hanno già riacquistato l'alimentazione in ingresso, questo ritardo viene omesso. Se tutti i membri del gruppo riacquistano l'alimentazione in ingresso durante l'intervallo di ritardo, il restante ritardo viene annullato. 2. Ritardo ripristino inizia quando l'unità UPS che attiva l'azione si trova alla Capacità minima batteria configurata (Configurazione - Arresto - Fine arresto, vedere Arresto anticipato controllato e Fine arresto. Una Capacità minima batteria dell'unità UPS che attiva l'azione è necessaria anche per i membri SCG. Tuttavia è possibile ridurre i requisiti di un membro del gruppo configurando Offset durata autonomia ripristino per tale membro. Per esempio, se la Capacità minima batteria del dispositivo che attiva l'azione è del 50% e l'offset capacità minima batteria di un membro (Configurazione - Controllo sincronizzato) è del 5%, per il riavvio tale membro ha necessità di una capacità di batteria del 45%. Attiva l'alimentazione dell'unità UPS. L'opzione viene visualizzata solo se l'unità UPS è spenta. Fare clic su Avanti per visualizzare dettagli specifici su tempi e ritardi. Per un Gruppo di controllo sincronizzato, dopo un ritardo di qualche secondo l'azione attiva tutti i membri del gruppo abilitati dotati di alimentazione in ingresso. Disattiva immediatamente l'alimentazione di uscita dell'unità UPS, senza un ritardo prima dello spegnimento. L'unità UPS resta spenta fino a quando non viene nuovamente accesa dall'utente. Per un Gruppo di controllo sincronizzato, questa azione disattiva l'alimentazione al livello di tutti i membri del gruppo. Non viene utilizzato alcun valore Ritardo arresto. Le unità UPS si spengono dopo qualche secondo e restano spente fino a quando l'utente attiva nuovamente l'alimentazione di tali unità. Nota: per un'azione di spegnimento sincronizzato che utilizza il valore di Ritardo arresto dell'unità UPS che attiva l'azione, utilizzare il protocollo SNMP (per l'oid upsadvcontrolupsoff, impostare il valore su turnupssyncgroupoffafterdelay (5). Disattiva l'alimentazione di uscita dell'unità UPS dopo il Ritardo massimo richiesto e il Ritardo arresto configurato. 18

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

VIP X1/VIP X2 Server video di rete

VIP X1/VIP X2 Server video di rete VIP X1/VIP X2 Server video di rete IT 2 VIP X1/VIP X2 Guida all'installazione rapida Attenzione Leggere sempre attentamente le misure di sicurezza necessarie contenute nel relativo capitolo del manuale

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

UPS Communicator. UPS Communicator - Manuale Italiano Release 1.16 1

UPS Communicator. UPS Communicator - Manuale Italiano Release 1.16 1 UPS Communicator 1 Licenza d uso L'uso del SOFTWARE prodotto da Legrand (il PRODUTTORE) è gratuito. Procedendo di spontanea volontà all'installazione l UTENTE (persona fisica o giuridica) accetta i rischi

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Introduzione delle nuove banconote Europa da 10

Introduzione delle nuove banconote Europa da 10 Introduzione delle nuove banconote Europa da 10 Il 23 settembre sarà introdotta la nuova versione della banconota da 10. CPI ha perciò il piacere di annunciare che i prodotti delle serie MEI Cashflow 2000

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Guida all'impostazione

Guida all'impostazione Guida all'impostazione dello scanner di rete Guida introduttiva Definizione delle impostazioni dalla pagina Web Impostazione delle password Impostazioni di base per la scansione di rete Impostazioni del

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ 2010 by Orderman GmbH Bachstraße 59, 5023 Salisburgo Austria www.orderman.it Salvo errori e refusi. Non è consentita la copia - anche di estratti - senza l'autorizzazione

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Risoluzione di altri problemi di stampa

Risoluzione di altri problemi di stampa di altri problemi di stampa Nella tabella riportata di seguito sono indicate le soluzioni ad altri problemi di stampa. 1 Il display del pannello operatore è vuoto o contiene solo simboli di diamanti. La

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Guida dell'utente LASERJET PRO 100 COLOR MFP M175

Guida dell'utente LASERJET PRO 100 COLOR MFP M175 Guida dell'utente LASERJET PRO 100 COLOR MFP M175 M175 MFP a colori LaserJet Pro 100 Guida dell'utente Copyright e licenza 2012 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione,

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

MODELLO AL-2021 AL-2041 SISTEMA MULTIFUNZIONALA DIGITALE MANUALE DI ISTRUZIONI. Pagina

MODELLO AL-2021 AL-2041 SISTEMA MULTIFUNZIONALA DIGITALE MANUALE DI ISTRUZIONI. Pagina MODELLO AL-0 AL-0 SISTEMA MULTIFUNZIONALA DIGITALE MANUALE DI ISTRUZIONI AL-0 Pagina INDICE... INTRODUZIONE... CARICAMENTO DELLA CARTA... 9 INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... FUNZIONI DI COPIA...5 FUNZIONI

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli