Versione approvata con A.D. n. 555/2011 del 14/02/2011. Allegati (parte integrante) - Allegato A Cablaggi. federata. Documentazione complementare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Versione approvata con A.D. n. 555/2011 del 14/02/2011. Allegati (parte integrante) - Allegato A Cablaggi. federata. Documentazione complementare"

Transcript

1 Versine apprvata cn A.D. n. 555/2011 del 14/02/2011 Prcedura aperta per l affidament della frnitura in pera di un sistema di telecmunicazine a servizi della linea 1 della tramvia di Firenze Capitlat speciale d'appalt Specifiche tecniche Allegati (parte integrante) - Dcumentazine cmplementare Allegat A Cablaggi - Allegat B Installazini lung linea e sui mezzi - Allegat C Scenari e specifiche per l svilupp di una rete federata - Allegat D Dcumentazine ftgrafica 1 Planimetria generale Linea 1 2 Planimetria di dettagli Linea 1 3 Prfil lngitudinale Linea 1 4 Pian cavi Linea 1 5 Sezini tip Linea Planimetrie e Prspetti fermate tramviari 6.1 Planimetria fermate cn indicazine punti luce 7 Particlare pzzetti e tecnlgie di fermata 8 Prgett del tram. 9 Disciplinare lavri stradali

2 2

3 Smmari Prcedura aperta per l affidament della frnitura in pera di un sistema di telecmunicazine a servizi della linea 1 della tramvia di Firenze...1 Intrduzine...5 Cntest di riferiment: il prgett Wi-Mve...5 Area ggett dell intervent...7 Oggett dell appalt...8 Caratteristiche della rete da realizzare...9 Principi e criteri...9 Infrastruttura di rete...10 Rete di access...10 AP per cpertura Ht Spt...10 Rete di distribuzine...12 AP cllegament terra-tram...12 Switch...13 Punti Singlari...15 Rete di trasprt in fibra...16 Centrale di gestine...17 Sistema di gestine della rete...17 Sistema di gestine della WLAN...17 Sistema di gestine della LAN...19 Lcalizzazine degli utenti...19 Sistema di cntrll degli AP...20 Sistema di autenticazine, autrizzazine e cntabilizzazine degli utenti...21 Sistemi di sicurezza...22 Requisiti di scalabilità della rete...23 Requisiti di interperabilità...23 Cnsistenza...24 Scrte...25 Tiplgie di infrmazini veiclate dalla rete...25 Cnfigurazine iniziale...27 Cllaud funzinale...27 Frmazine e affiancament...28 Manutenzine in garanzia...28 Tempistica e vincli realizzativi...29 Cnscenza delle cndizini di appalt

4 Ulteriri infrmazini e prescrizini...29 Pian esecutiv e prgett...30 Licenze...30 Apparati e impianti...30 Riferimenti nrmativi...31

5 Intrduzine Il presente dcument definisce le specifiche tecniche, funzinali e prestazinali per la realizzazine di una rete wireless in frequenza libera a cpertura della Linea 1 della tramvia di Firenze. La rete da realizzare dvrà garantire la cpertura di tutte le fermate (14 nei due sensi di marcia), cmprensive dei caplinea, ltre alla cpertura interna dei tram (17), al fine di creare un grande ht-spt Wi-Fi, che cnsenta un esperienza di navigazine ininterrtta, dalla fermata di salita sul tram alla fermata di discesa. L esecuzine dell appalt cmprende, fra l altr: 1. la frnitura in pera e la cnfigurazine dell infrastruttura di cllegament fisic, cmprensiva dei dispsitivi attivi di rete per l instradament del traffic (switch, ruter, ecc.), di quelli necessari all access alla rete (Access Pint, ecc.), nnché la realizzazine di tutte le pere accessrie necessarie; 2. la frnitura, l installazine e la cnfigurazine del sistema centrale di gestine della rete; 3. l svlgiment di tutte le attività necessarie alla realizzazine di una rete che cmplessivamente sddisfi i requisiti funzinali, prestazinali e tecnici riprtati nel presente dcument e nei relativi allegati nnché nell fferta presentata dai cncrrenti aggiudicatari in sede di gara. Quest intervent ricade nell ambit del prgett Wi-Mve, Servizi di infmbilità su rete telematica interperante per la gestine della mbilità e dei servizi al cittadin, finanziat nell ambit del prgramma ELISA, ed è strettamente legat cn il prgett S.I.M.Ne (Sistemi infrmativi per la mbilità nelle aree metrplitane),del medesim prgramma ELISA. Cntest di riferiment: il prgett Wi-Mve Il prgett Wi-Mve nasce dalla vlntà di sviluppare un insieme innvativ di servizi di pubblica utilità, che cmprenda in prim lug servizi di infmbilità, assieme a servizi turistici e di city lgistics, mettend a frutt le esperienze delle singl città cinvlte (Rma, Firenze, Cagliari, Parma e Genva), per riprprre ed integrare cntenuti mdalità attuative di quant abbia dimstrat risultati efficaci. Al fine di una più efficace e prduttiva ergazine di questi nuvi servizi il prgett intende inltre sviluppare ptenziare la presenza sui territri di reti Wi-Fi, dat che il numer di dispsitivi di tip cnsumer equipaggiati cn questa tecnlgia è in cstante aument. Tale tecnlgia, infatti, ltre a garantire la cmpleta cmpatibilità cn le esigenze delle applicazini multimediali che ptrann essere sviluppate, si pregia del grss vantaggi di permettere alle amministrazini una distribuzine gratuita dei cntenuti di interesse, installand Access Pint ad access apert. Nell ambit del prgett Wi-Mve la Prvincia di Firenze si prefigge l biettiv di sviluppare servizi avanzati di infmbilità da ergarsi attravers una rete Wi-Fi, da realizzarsi nell ambit dell stess prgett, che cpra l intera tratta della linea 1 della tramvia di Firenze. Tali servizi ptrann cmunque essere resi dispnibili per la diffusine anche tramite altre infrastrutture di rete, già esistenti da realizzare. In particlare si evidenzia che la Prvincia di Firenze, insieme al Cmune di Firenze, cn il quale ha sttscritt un prtcll d intesa per l svilupp cngiunt del prgett Wi-Mve, cui segue una cnvenzine attuativa, ha già realizzat la cpertura Wi-Fi in un insieme di spazi aperti (attualmente una quindicina) sul territri del Cmune di Firenze e di alcuni cmuni mntani (Vaglia, Vicchi, Rufina, ecc.). Cl termine servizi avanzati si intendn quindi, nell ambit del prgett, tutti quei servizi che favriscn una mbilità urbana intelligente, efficiente e sstenibile, attravers l assistenza cmpleta agli utenti nel sddisfaciment delle lr esigenze di mbilità, cn particlare riferiment alla pianificazine degli scambi 5

6 intermdali ed alla lr mdifica in temp reale in dipendenza della cndizini istantanee rilevate su tutte le reti di trasprt. I servizi avanzati permetterann pertant agli utenti in transit cn qualsiasi mezz (a piedi, autbus, autmbile, tren, tram, autlinee extraurbane) press le zne servite dal canale Wi-Fi di acquisire infrmazini istantanee riferite all stat di cngestine delle reti, ai tempi di percrrenza sulle strade, alla dispnibilità ed ai tempi di attesa delle crse del trasprt pubblic, agli eventuali ritardi del trasprt ferrviari, ecc.; in tal md si renderà pssibile la mdifica in temp reale della pianificazine del viaggi e la scelta del md di trasprt che megli sddisfa le esigenze dell utente. Quest apprcci favrirà l shift mdale vers i sistemi di trasprt che men risentn delle cndizini di cngestine urbana (tren, tram, autlinee su crsie prtette) permettend csì un increment dell us trasprt pubblic nelle aree a frte rischi di cngestinament, cn cnseguente benefici per tutt il sistema del trasprt. Per quest scp, fra le infrmazini da mettere a dispsizine dell utenza, dvrann essere rilevate cn particlare attenzine quelle che hann grande rilevanza per l scambi intermdale, e quindi quelle relative al sistema della ssta, alle linee ed ai transiti del trasprt pubblic, alla dispnibilità di servizi quali bike-/car-sharing, ecc. La rete Wi-Fi a supprt della mbilità urbana verrà sviluppata in maniera prgressiva, e prcederà dal sistema tramviari. Attravers tale rete l utente in mbilità ptrà ttenere tempestivamente le infrmazini necessarie per effettuare le prprie scelte relativamente a mezzi e percrsi, vver relativamente agli scambi intermdali. In pratica ciò che si intende realizzare è una piattafrma infrmativa per l utente in mbilità e nn un generic prtale della mbilità. A quest fine la piattafrma sftware che sarà sviluppat nell ambit dei prgetti Wi-Mve e S.I.M.Ne (altr prgett del prgramma Elisa, che ha cme biettiv principale la realizzazine di un supervisre della mbilità) cnsentirà a regime il ricnsciment dell utente e la memrizzazine degli itinerari di interesse, dei mdi di trasprt preferiti, dei girni e degli rari tipici del viaggi, nde cnsentire ad gni utente del sistema un rapid inltr delle richieste di infrmazine. Ciò accrescerà l utilità del sistema ed il grad di sddisfazine degli utenti, cme nrmalmente avviene nei sistemi cn grad di prfilazine medi-alt. Inltre, le preferenze registrate a priri dall utente, e che riguardan slitamente tragitti ricrrenti (es. casalavr), ptrann essere integrate cn infrmazini racclte in temp reale sia direttamente dall utente sia autmaticamente (es. psizine attuale dell utente, determinata in base alla cella Wi-Fi presente sul mezz e/ alla fermata su/press cui si trva l utente), in maniera tale da frnire un adeguat supprt anche nei tragitti ccasinali. Le infrmazini all utenza sarann prdtte dalla piattafrma sftware raccgliend dati dalle varie fnti ed elabrand le infrmazini relative alle diverse reti (cndizini del traffic, prssimi transiti TPL, rari ferrviari, ecc.). Per quant riguarda le mdalità di delivery delle infrmazini, si prevede nel temp un svilupp delle diverse mdalità (push, bradcasting e n demand), privilegiand cmunque la pssibilità per l utente di interagire in tempi rapidi cn il sistema per ttenere le infrmazini desiderate. Le infrmazini ptrann essere recapitate agli utenti su dispsitivi mbili persnali (cellulari, palmari, smart phne, ecc.) e, in una prspettiva di medi/lung termine, anche su dispsitivi mbili di brd (navigatri OEM AM). Quest ultima mdalità appare strategica al fine di pter attrarre sul sistema di mbilità pubblica una maggire quantità di viaggiatri che nrmalmente utilizzan il mezz privat. Oltre a servizi di carattere infrmativ nel prtale per l utente in mbilità ptrann essere inseriti, quand sarann sddisfatti i necessari presuppsti tecnlgici ed rganizzativi, anche altri servizi utili, quali la pssibilità di acquistare n-line biglietti ed abbnamenti, csì cme il pagament del parcheggi mentre l utente ha intrapres il viaggi di ritrn. Va infine sservat che le infrmazini racclte sugli spstamenti fra diverse zne cperte dal sistema (percrs, temp di percrrenza, mdi di trasprt utilizzati, ecc ) ptrann cntribuire alla cstituzine di una base di dati utile alla gestine del sistema cmplessiv della mbilità mediante un sistema di supervisine; si iptizza quindi che in futur sian sviluppati algritmi e sluzini che cnsentan di strutturare e rendere utilizzabile questa infrmazine all intern del Supervisre della mbilità. Il Supervisre rappresenterà quindi il sistema di gvern della mbilità metrplitana, perante press una centrale perativa - anche fisicamente distribuita - in 6

7 cui cnvergn tutti i sttsistemi, che svlgerà anche le funzini di cncentrazine, analisi e diffusine dell infrmazine attravers tutti i canali dispnibili. Area ggett dell intervent La linea 1 della tramvia di Firenze cllega Scandicci cn il centr di Firenze, cn un percrs di 7,6 km e 12 fermate, ltre ai due caplinea, ubicati a Villa Cstanza (Scandicci) ed alla stazine di Santa Maria Nvella (Firenze). La linea è quasi cmpletamente all apert, eccezin fatta per una breve sttvia all altezza di Viale Talenti. Dal punt di vista del sistema tramviari, la linea 1 della può essere csì sintetizzata. 17 TRAM Cnvgli del tip Siri, di AnsaldBreda, in una versine a 5 casse, lunga 32 metri, cn 42 psti a sedere e 160 psti in piedi (a 4 passeggeri/m 2 ). 14 FERMATE marciapiedi di dimensini fisse (3 m x 42 m) sui due lati dei binari; le fermate sn le seguenti: ALAMANNI-STAZIONE PORTA AL PRATO-LEOPOLDA (Parc della Musica) CASCINE (Olmi) PAOLO UCCELLO (Arn) SANSOVINO BATONI TALENTI FEDERIGA (Fggini) ARCIPRESSI (Rnc Crt) NENNI-TORREGALLI (Lupi di Tscana) ALDO MORO RESISTENZA (Pantin) DE ANDRÉ (Ciliegi) VILLA COSTANZA Press le fermate di Alamanni-Stazine, Prta al Prat-Leplda e Cascine ubicate in aree sggette a vincl e press la fermata di Villa Cstanza nn sn presenti pensiline. Per ulteriri dettagli relativamente al tracciat ed alle fermate si vedan anche gli Allegati e la Dcumentazine cmplementare. Il centr di cntrll della tramvia si trva in prssimità del caplinea di Villa Cstanza, dve ha sede anche il depsit, e qui dvrà essere realizzat il centr di gestine della rete Wi-Fi ggett del presente appalt. 7

8 Figura 1 Tracciat Linea 1 Tramvia di Firenze Gli ulteriri sviluppi previsti del sistema tramviari nell area firentina sn i seguenti Linea 2: 22 veicli, 20 fermate, lunghezza tratta 7,5 km; Linea 3: 7 veicli, 9 fermate, lunghezza tratta 3,4 km. A pur titl infrmativ, si segnala inltre che, fra le varie reti territriali cn le quali la rete in ggett ptrebbe essere integrata, vi è anche la rete a servizi del Sistema Infrmativ della Città dei Saperi (SICS), di cui è previst l svilupp nell ambit del pian integrat di svilupp urban sstenibile (PIUSS). Oggett dell appalt L appalt cui si riferisce il presente dcument ha per ggett la realizzazine di una rete Wi-Fi a cpertura della Linea 1 della tramvia di Firenze, cmprensiva del relativ sistema centrale di gestine, cme megli specificat nel seguit del dcument. Ess è quindi da ritenersi cmprensiv della frnitura e psa in pera dei vari cmpnenti hardware e sftware, nnché della lr cnfigurazine, della realizzazine delle eventuali predispsizini civili ed impiantistiche necessarie, degli eventuali servizi accessri, e di quant altr è necessari per realizzare una rete tale da sddisfare i requisiti del prgett Wi-Mve e le specifiche di cui nel presente dcument, nnché le ulteriri caratteristiche tecniche e funzinali che sarann indicate nell fferta. L appalt, quindi, è da intendersi cmprensiv, fra l altr, di quant segue: 1. l espletament delle pratiche necessarie per l installazine e l attivazine degli impianti di telecmunicazine previsti nell ambit dell intervent (es. D.I.A., permessi, ecc.); 2. il prgett esecutiv delle diverse cmpnenti (rete, pere accessrie, adeguamenti impiantistici, ecc.); 3. un studi di radi cpertura della rete di access wireless; 4. la realizzazine delle necessarie predispsizini civili ed impiantistiche eventualmente necessarie, cmprensive delle certificazini di cnfrmità (nei tempi e mdi previsti dalla nrmativa vigente, nnché dal presente capitlat e dai relativi allegat); 5. la frnitura in pera degli apparati necessari per la realizzazine delle varie sezini della rete e della centrale di gestine; 8

9 6. la presentazine della relativa manualistica tecnica (specifiche, installazine, ecc.) e perativa, nnché delle certificazini di cnfrmità (nei tempi e mdi previsti dalla nrmativa vigente); 7. l esecuzine dei servizi di ingegneria, di integrazine di sistema e persnalizzazini dei diversi cmpnenti che si rendesser necessari per la realizzazine delle specifiche richieste e di quelle indicate nell fferta; 8. la frnitura delle licenze per il sftware eventualmente richieste per il funzinament della rete, che devn risultare indipendenti dal numer massim di utenti, nnché la frnitura dei relativi cdici e manuali; 9. la cnfigurazine iniziale dei diversi cmpnenti della rete; 10. l addestrament e la frmazine del persnale prepst alla manutenzine ed alla gestine; 11. l assistenza al cllaud; 12. la predispsizine e cnsegna della dcumentazine as built dell intera rete; 13. la cnsegna degli riginali di permessi, autrizzazini e licenze; 14. la manutenzine in garanzia della rete (e quindi di tutti i sui cmpnenti) per tutt il perid previst. L imprt a base di gara ammnta ad Eur ,00 (IVA esclusa), cmpresi neri per la sicurezza nn sggetti a ribass, pari ad Eur ,00 (IVA esclusa). Caratteristiche della rete da realizzare Principi e criteri Attravers quest intervent si intende realizzare una infrastruttura di cmunicazine wireless sulla Linea 1 della tramvia di Firenze che cnsenta un esperienza di navigazine ininterrtta su tutta la linea tramviaria, dalla stazine di salita alla stazine di discesa. Tale sistema sarà inizialmente deputat ad ffrire, principalmente, servizi innvativi di infmbilità all utenza del tram ed eventualmente una cnnettività Internet (per utenti registrati), ma dvrà cmunque essere prgettat in maniera da risultare da un lat facilmente scalabile in maniera tale da cnsentire l eventuale futura estensine nelle aree cntigue al tracciat tramviari e dall altr apert a nuve applicazini rivlte sia all utenza finale che agli peratri del servizi (es. applicazini di videsrveglianza, videinfrmazine, pagament elettrnic, ecc.). E altresì previst che parte della banda sia riservata, in maniera adattiva, cnfigurata cme rete intranet, ad us esclusiv del gestre dell infrastruttura tramviaria. Vist che biettiv dichiarat è anche quell di cnsentire l access alla rete ad una utenza più ampia pssibile, quale tecnlgia di access per l utenza deve essere adttata la tecnlgia wireless definita negli standard IEEE a/b/g ed eventualmente n ggigirn supprtate da una larga parte dei terminali mbili di us cmune (pda, smartphne, ecc.). In ragine della peculiarità dell specific cntest all intern del quale si cllca il presente intervent, nella definizine delle presenti specifiche è stata cnsiderata, fra le altre, l esigenza di minimizzare gli interventi istallativi sulla linea e sui mezzi, in particlare limitand il numer di apparati da installare. Oltre che tener cnt della limitata dispnibilità degli spazi dispnibili lung la linea e sui mezzi, l sservanza di quest criteri permette da un lat la minimizzazine dell impatt visiv requisit imprescindibile, sprattutt per alcune aree sggette a vincl e dall altr la semplificazine degli interventi per la manutenzine della rete (cn riferiment sia all individuazine degli eventuali guasti sia alla risluzine dei medesimi guasti attravers la sstituzine degli apparati, tenend presente la sggezine di esercizi in essere nell specific cntest). 9

10 Infrastruttura di rete L infrastruttura di rete da realizzare dvrà prevedere quindi una rete di access di tip wireless che dvrà essere cllegata, tramite idnei apparati da frnirsi ed installarsi nell ambit del presente intervent, alla infrastruttura in fibra ttica già presente lung il tracciat della linea tramviaria. Attravers detta rete in fibra ttica si realizzerà il cllegament cn il sistema centrale di gestine, cn la piattafrma per l ergazine dei servizi di infmbilità nnché per l eventuale access ad Internet. La realizzazine dell infrastruttura di rete dvrà cmprendere la frnitura in pera (cnfigurazine inclusa) di tutti i cmpnenti, le predispsizini civili ed impiantistiche nnché tutte le altre attività necessarie alla realizzazine e messa in funzine dell infrastruttura fisica, cmprensiva dei dispsitivi attivi di rete per l instradament del traffic (switch, ruter, ecc.). La rete da realizzarsi può quindi essere scmpsta in due distinti livelli: rete di access rete di distribuzine Rete di access La rete di access dvrà essere realizzata in tecnlgia wireless cnfrme agli standard IEEE a/b/g, ed eventualmente IEEE n, sì da cnsentire l access alla rete ad un utenza la più ampia pssibile attravers gli standard diffusi fra i più cmuni dispsitivi multimediali in dtazine agli utenti in mbilità. Tale rete dvrà essere pianificata in maniera da garantire una cpertura cmpleta, senza sluzini di cntinuità, di un generic tragitt lung la linea tramviaria, incluse le fermate e l intern dei tram; inltre la rete (cn i relativi sistemi di gestine e cntrll), dvrà garantire un handver rizzntale trasparente per l utente (vver per le applicazini in esecuzine sul su terminale) durante tutti i sui spstamenti all intern dell area di cpertura della rete stessa, dalla fermata di salita alla fermata di discesa. Un utente, una vlta autenticat e cllegat alla rete dvrà, infatti, avere garanzia di un esperienza di navigazine ininterrtta durante i sui spstamenti sulla linea 1 della tramvia, senza necessità di riassciazine ad gni cambi di cella di riferiment; l indirizz IP assegnatgli dvrà rimanere invariat (raming seamless a livell 3) al fine di garantire la cntinuità del cllegament. Gli Access Pint (, più brevemente, AP), le relative antenne, ed i dispsitivi attivi di cllegament (switch, ecc.) di terra dvrann essere istallati sulle strutture già esistenti in fermata; armadi di fermata, pali di illuminazine quant altr. La rete dvrà quindi realizzare una cpertura wireless che si estende almen sui mezzi circlanti sulla linea e sulle fermate. AP per cpertura Ht Spt Gli Access Pint frniti ed installati per la realizzazine della rete di access dvrann essere tali da sddisfare almen i seguenti requisiti minimi: Certificazine WiFi Alliance Alimentazine: Radi: per gli AP sui tram pssibilità di alimentare i dispsitivi tramite le srgenti già dispnibili in lc (mrsettiera BT dve prelevare l alimentazine di batteria 24Vcc); per gli AP alle fermate pssibilità di alimentare i dispsitivi tramite le srgenti già dispnibili in lc (220 Vca); prtcll di trasmissine cnfrme agli standard IEEE a/b/g, ed eventualmente IEEE n. Caratteristiche ambientali: 10

11 per l installazine all estern in ambienti nn prtetti (es. pzzetti) è richiesta garanzia di peratività dell AP certificata dal prduttre, senza ausili di invlucri esterni, adeguata all istallazine in ambienti utdr (cnfrmemente agli standard NEMA 4, IP 67) cn garanzia di peratività nell intervall di temperature da -40 C a +55 C, cmprendend il pwer injectr, qualra presente. per l istallazine a vista è richiesta la pssibilità di tinteggiare l invlucr dell AP (la tinteggiatura è da intendersi cmpresa nella realizzazine del presente intervent laddve sarà richiesta dal cmmittente in sede di apprvazine del prgett esecutiv). per l istallazine interna agli armadi di fermata è richiesta garanzia di idnea prtezine cntr l umidità (10-90%), cn garanzia di peratività nell intervall di temperature da -20 C a +55 C. per l istallazine interna ai tram è richiesta garanzia di idnea prtezine cntr l umidità (10-90%), cn garanzia di peratività nell intervall di temperature da 0 C a +40 C, e resistenza alle temperature nell intervall da 20 C a 55 C in cndizini di nn funzinament. Interfacce di cmunicazine: cnnettri per antenne; interfacce native per l intercnnessine alla rete LAN Fast Ethernet e Gigabit Ethernet; per gli AP per i quali è prevista l installazine all estern in ambienti nn prtetti sn richiesti: Funzinalità: un cnnettre Ethernet RJ45 supplementare autalimentante tramite PE, in cnfrmità all standard IEEE 802.3af, per l eventuale cnnessine di dispsitivi lcali; interfacce native per l intercnnessine alla fibra ttica; tutte le cnnessini vers l estern (alimentazine, fibra ttica, ethernet, ecc.) devn essere tali da nn cmprmettere l impermeabilità dell apparecchi. supprt di almen 16 SSID; supprt dei prtclli IPv4 e IPv6; supprt all handver rizzntale trasparente nel passaggi dei terminali client da una cella all altra; supprt dei prtclli cnfrmi agli standard IEEE e e WMM, per la gestine ttimizzata di tiplgie di traffic differenziate in base alla QS (VIP, vide, traffic cn prirità, ecc.); capacità di rilevare, classificare e mitigare interferenze anche nn Wi-Fi sulla banda di access a 2.4 GHz, attravers l analisi dell spettr per garantire la sicurezza della cntinuità del servizi alla luce della crescente diffusine degli AP; supprt all autenticazine web degli utenti cn la pssibilità di interfacciarsi cn piattafrme di terze parti Gestine e cnfigurazine dell AP tramite sistema di cntrll centralizzat (il dettagli della funzinalità da gestire in maniera centralizzate è indicat nella descrizine del sistema di cntrll) Sicurezza: deve essere previst un meccanism di Web Authenticatin (autenticazine via Prtale); supprt dei prtclli WEP, WPA, WPA2, nnché degli standard IEEE 802.1x e IEEE EAP i; implementazine hardware di crittgrafia (3DES, AES); supprt per la realizzazine di VPN: IPsec, VPN pass thrugh, L2TP; filtraggi di indirizzi MAC indesiderati; 11

12 predispsizine per l integrazine cn i sistemi IPS/IDS richiesti (dettagliati nella specifica sezine successiva). per gli AP per i quali è prevista l installazine sui tram è richiesta idnea certificazine di cnfrmità agli standard EN 50121, EN Gli AP dvrann essere frniti cmpleti delle antenne necessarie alla realizzazine dei diversi cllegamenti (quindi sia per l access degli utenti che per l eventuale cllegament terra-tram di cui nel seguit). Le antenne, ad eccezine di quelle per la realizzazine dell ht spt intern al tram, dvrann essere adeguate all istallazine in estern. Per tutte le antenne è richiesta idnea certificazine di cnfrmità all standard ETSI EN per gli specifici AP ggett della frnitura. Il psizinament degli apparati e dei dispsitivi in genere cstituenti la rete di access deve essere pianificat in maniera tale da garantire da un lat la massimizzazine dell area di cpertura della rete e dall altr la minimizzazine dell impatt estetic e dei rischi di danni da vandalism. Rete di distribuzine Il livell di distribuzine della rete può essere scmpst in due ulteriri sttlivelli: una rete wireless che realizza il cllegament terra-tram, ed una rete di backbne in fibra ttica che veicla il traffic tra gli AP ed il centr rete. Il cllegament terra-tram dvrà essere realizzat tramite tecnlgia wireless; in particlare tramite l utilizz di prtclli cnfrmi agli standard IEEE a/b/g che dian garanzia di una banda trasmissiva effettiva nn inferire ai 20 Mbps. La cpertura del percrs dvrà essere garantita senza sluzine di cntinuità. Per la cpertura del tragitt, al fine di limitare le istallazini, dvrann essere sfruttate, ve pssibile, le istallazini degli AP di fermata già presenti per la cpertura Ht-Spt dell area. Per realizzare questa sezine di cllegament terra-tram dvrann essere previsti AP che sfruttin due distinte frequenze per il backhauling per la cpertura delle due direzini di marcia, perand per quest scp a 5GHz. La scelta di AP cn due tre sezini radi (biradi tri-radi) capaci di frnire, tramite un sl dispsitiv installat in fermata, cntempraneamente sia la cpertura Ht-Spt a 2.4 GHz che la cpertura per il cllegament backhauling terra-tram sarà ggett di valutazine dell fferta tecnica. Per le tratte dve la distanza fra due fermate successive nn dia garanzia di cpertura ininterrtta del tragitt dvrann essere istallati AP supplementari, cn gli stessi requisiti minimi previsti per gli AP di fermata, nelle diverse tiplgie installative. Il numer e la psizine di questi AP dvrà essere valutat dall appaltatre in fase di presentazine dell fferta tecnica. Per le istallazini sui tram dvrann essere impiegati apparati bi-radi cn una frequenza sfruttata per realizzare l ht-spt intern al tram (2.4 GHz) ed una per il backhauling (5GHz). AP cllegament terra-tram Per la realizzazine della tratta di cllegament terra-tram, nel cas di AP distinti da quelli della sezine di access, anche quelli di distribuzine dvrann cmunque garantire gli stessi requisiti minimi definiti per gli AP cstituenti la rete di access. In aggiunta, per la crretta gestine della mbilità degli AP installati sui tram, dvrann essere previste funzinalità di ruting adeguate al supprt della velcità prevista del tram, che dian garanzia di un ruting trasparente agli utenti. Un utente, una vlta autenticat e cllegat alla rete dvrà, infatti, avere garanzia di un esperienza di navigazine ininterrtta durante i sui spstamenti lung il tracciat, senza necessità di riassciazine ad gni cambi di cella di riferiment; l indirizz IP assegnatgli dvrà rimanere invariat (raming seamless a livell 3). Pertant le funzinalità aggiuntive richieste per gli AP di cllegament terra-tram sarann: supprt di idnei prtclli di ruting, inclusi IPv6 e IP Mbile; relative funzinalità di sicurezza. 12

13 Si precisa che la funzinalità di ruting trasparente ptrà essere realizzata anche tramite apparati distinti dagli AP, che, per le funzinalità di ruting che dvrann implementare, nel seguit sarann indicati anche cn il termine mbile ruter. Switch Per il cllegament degli apparati di access/distribuzine alla rete in fibra ttica dvrann essere previsti apparati attivi (switch multilayer L2/L3). Tali dispsitivi dvrann tener cnt della necessità di realizzare una infrastruttura su cui ptrann essere ergati servizi avanzati attravers funzinalità specifiche per QS, gestine VLAN, VIP, Vide Streaming, ruting avanzat, gestine multicast, cntrll delle liste di access (ACL), rate limiting and shaping, e plitiche di prfilazine per la gestine dell access. In aggiunta ai requisiti spra espsti, gli switch frniti ed installati per realizzare la rete di distribuzine dvrann essere tali da sddisfare almen i seguenti requisiti minimi: SWITCH DI FERMATA per l istallazine interna agli armadi di fermata è richiesta garanzia di idnea prtezine cntr l umidità (10-90%), cn garanzia di peratività nell intervall di temperature da 0 C a +50 C, e resistenza alle temperature nell intervall da 20 C a 55 C in cndizini di nn funzinament; per l eventuale istallazine all estern in ambienti nn prtetti è richiesta garanzia di peratività certificata adeguata all istallazine in ambienti utdr (NEMA 4, IP 67) cn garanzia di peratività nell intervall di temperature da -40 C a +55 C; anche per questi dispsitivi è necessari prevedere la pssibilità di essere alimentati cn le srgenti già dispnibili in lc, alle fermate (220V, ). multilayer switch Supprt prtcll LACP, IEEE 802.3ad Funzinalità di autcnfigurazine ed aggirnament semplificat cn DHCP Larghezza di banda minima 8 Gbps Supprt di VLAN ID; Supprt di indirizzi MAC; Supprt di rute unicast cnfigurabili; Supprt di gruppi IGMP e rute multicast cnfigurabili; 128 MB memria DRAM, 16MB memria Flash Presenza di almen 4 prte GBE SFP e 6 prte BASE-T 10/100/1000 Supprt VPN L2 (IEEE 802.1Q, L2PT); Ruting Supprt dei seguenti prtclli di ruting unicast: OSPF, MBGP, RIPv2, EIGRP; Supprt funzinalità di livell tre per effettuare il ruting fra le VLAN Supprt dei seguenti prtclli di ruting multicast: IGMP, PIM Sparse mde, PIM Dense mde, MBGP; 13

14 Supprt IEEE 802.1w, IEEE 802.1s Supprt meccanismi di classificazine basati su IEEE 802.1q, ACL, IEEE 802.1p; Sicurezza Supprt IEEE 802.1x; DHCP snping Dynamic ARP inspectin Supprt autenticazine, autrizzazine ed accunting via RADIUS, passwrd cifrate; Gestine ed amministrazine SNMPv2/v3; Supprt SSH; Supprt NTP; La rete di backbne da realizzare, per garantire un adeguat supprt dei vlumi di traffic previsti, dvrà essere cnfigurata cme un anell degenere in GBE cn capacità minima di 1 Gbs. Tuttavia, in previsine della futura espansine della rete sia in termini di servizi che in termini di estensine territriale è cmunque necessari prevedere la pssibilità di passaggi ad una capacità multipla di 1 Gbs attravers sluzini di scalabilità rizzntale e/ verticale, vver attravers l estensine del numer di prte (es. link aggregatin) e/ della capacità delle stesse (es. sstituzine dei mduli di interfacciament cn altri che supprtan maggiri capacità trasmissive). La frma e l entità della scalabilità della sluzine prpsta sarann ggett di valutazine. Per la rete di backbne dvrann essere sfruttati i cavi in fibra ttica già presenti sulla linea (36 fibre mnmdali, già spillate alle fermate); pertant gli switch dislcati alle fermate, cmunque lung la linea, dvrann supprtare il cllegament cn questi cavi. Per il cllegament tra gli switch della rete di distribuzine e gli AP installati alle fermate e lung la linea, dvrann essere impiegati cavi in fibra ttica e/ in rame di nuva psa, secnd le scelte fatte in sede di fferta ed in fase di presentazine del prgett esecutiv, e cmunque in cnfrmità cn le prescrizini previste dalla nrmativa vigente, nnché dal presente dcument e dai relativi allegati. SWITCH IN CENTRALE In centrale dvrann essere previsti due switch in cnfigurazine fault tlerant cn le seguenti caratteristiche: multilayer switch Stackable switch cn funzinalità di cnfigurazine dell stack autmatiche, identificazine tramite indirizz IP univc e gestine (QS, aggirnament sftware, ecc.) unificata. Supprt prtcll LACP, IEEE 802.3ad Funzinalità DHCP relay Supprt frame jumb Larghezza di banda minima 32 Gbps 14

15 Supprt di indirizzi MAC; Supprt di VLAN ID; Supprt di rute unicast cnfigurabili; Supprt di gruppi IGMP e rute multicast cnfigurabili; 128 MB memria DRAM, 16MB memria Flash Presenza di almen 4 prte GBE SFP e 12 prte BASE-T 10/100/1000 Ruting Supprt di ruting IPv4 in hardware Supprt di ruting IPv6 in hardware Supprt dei seguenti prtclli di ruting unicast: OSPF, MBGP, RIPv2, IGRP, EIGRP; Supprt funzinalità di livell tre per effettuare il ruting fra le VLAN Supprt dei seguenti prtclli di ruting multicast: IGMPv2/v3, PIM Sparse mde, PIM Dense mde, MBGP; Supprt IEEE 802.1d, IEEE 802.1w, IEEE 802.1s Supprt meccanismi di classificazine basati su IEEE 802.1Q, ACL, IEEE 802.1p; Sicurezza Supprt IEEE 802.1x; Supprt autenticazine, autrizzazine ed accunting via RADIUS, passwrd cifrate; Supprt IEEE 802.3x (Flw-Cntrl) sulle prte Gigabit Ethernet; packet filtering (cn ACL) e l instradament vers rete gegrafica; Gestine ed amministrazine SNMPv2/v3; Supprt SSH; Supprt NTP; Punti Singlari La rete da realizzare tramite quest intervent dvrà garantire una cnnessine ininterrtta su tutta la linea tramviaria, dalla stazine di salita alla stazine di discesa. Nel crs delle valutazini preliminari di fattibilità è emers che, in funzine delle pssibili sluzini tecnlgiche, per garantire la cstante visibilità dei tram, e quindi cntinuità nella cpertura, ptrebbe essere necessari aggiungere ulteriri AP lung linea, ltre a quelli previsti press le fermate. A pur titl infrmativ, ma senza che quest cstituisca vincl pregiudizi per le prpste che i cncrrenti ptrann frmulare in sede di gara, si segnala che fra i pssibili siti candidati per l istallazine di tal AP, da ra in pi denminati Punti Singlari (PS), ptrebber esservi i seguenti: 15

16 PS Leplda-Alamanni-Stazine PS U Cascine-Leplda PS S Cascine-Leplda PS Pnte sull Arn PS Sttpass Talenti PS Trregalli-Rnc Crt PS Viadtt Mr 1 PS Viadtt Mr 2 I Dcumenti cmplementari n. 1, 2, 3 riprtan una mappa del tracciat dve sn indicate fermate nnché la lcalizzazine iptizzata dei Punti Singlari, l Allegat D riprta le ft di tali siti. I Punti Singlari pssibili dvrann essere cllegati alla rete di backbne in fibra tramite sbracci in fibra ttica, da realizzarsi nell ambit del presente appalt, attestati alla fermata più vicina. Per realizzare i Punti Singlari dvrann essere utilizzati, cme prima iptesi, i pali Trazine Elettrica (, più brevemente, TE) già presenti sulla linea che si trvan in psizine esterna rispett ai binari. Laddve nei punti individuati dall fferente per la realizzazine di un PS il pal TE nn risultasse idne (es. pal TE nel mezz ai due binari, in psizine nn adatta alla cpertura della tratta) si ptrà prendere in cnsiderazine l istallazine sui pali della pubblica illuminazine, degli impianti semafrici delle telecamere di videsrveglianza, ppure l istallazine di pali aggiuntivi. I dettagli per l installazine in gnuna delle tre iptesi citate sn riprtati nell Allegat B. Rete di trasprt in fibra Lung la linea 1 della tramvia è già psat un cav di fibre ttiche, già attestat press tutte le fermate. Il cav racchiude 36 fibre mnmdali 10/125µm; di queste sl 2 cppie sn attualmente utilizzate per garantire il funzinament del sistema tramviari. Cme già anticipat, parte delle restanti fibre ttiche può essere utilizzata per la realizzazine della rete di distribuzine ( backbne) prevista nell ambit del presente intervent e per l intercnnessine della rete da realizzarsi cn altre reti territriali di rilevanza per i prgetti di infmbilità, ed in particlare per il prgett Wi-Mve. Più precisamente, le fibre già spillate ed attestate nei cassetti ttici presenti negli armadi alle fermate pssn essere utilizzate: per la rete di backbne. 2 cppie di fibre ttiche sarann utilizzate per la realizzazine di un anell degenere, in cnfigurazine spanning tree; per l intercnnessine cn le altre reti territriali. Fin a 3 cppie di fibre ttiche sarann utilizzate per l intercnnessine della rete da realizzarsi nell ambit del presente appalt cn le reti territriali Fi.Net e FirenzeWifi-WiMve, attravers il cllegament cn l infrastruttura in fibra ttica del Cmune di Firenze (1 cppia per Fi.Net, 1 cppia per FirenzeWifi-WiMve, e 1 cppia di scrta). A tal fine dvrann essere realizzate, nell ambit del presente appalt, le necessarie predispsizini in zna Talenti/Canva e Prta al Prat (i punti esatti sarann determinati, in accrd cn il Cmmittente, in sede di redazine del prgett esecutiv). Dall armadi di fermata dvrà essere passat un nuv cav di fibre ttiche fin al pzzett più vicin, sul lat binari dispari (direzine Villa Cstanza). L estremità 16

17 del cav nell armadi in fermata dvrà essere attestata (per nn men di 5 cppie) in un dei cassetti ttici dispnibili e cllegata, tramite bretelle ttiche, alle fibre del cav pre-esistente; l estremità nel pzzett dve dvrà essere prevista una scrta nn inferire ai 5m dvrà essere cnnettrizzata e quindi adeguatamente prtetta. Attravers la realizzazine di tali predispsizini, una vlta realizzate le necessarie intercnnessini cn l infrastruttura in fibra ttica del Cmune di Firenze, la rete Wi-Fi della linea 1 della tramvia risulterà cllegata in dppia via alle reti territriali Fi.Net e FirenzeWifi-WiMve. Si precisa che l effettiva intercnnessine cn l infrastruttura in fibra ttica del Cmune di Firenze nn è ggett del presente appalt. Centrale di gestine La centrale di gestine dvrà essere strutturata e dimensinata adeguatamente, in maniera tale da garantire le funzinalità necessarie per la crretta gestine dell intera infrastruttura di rete. Dvrann essere previste, fra le altre, funzinalità per la cnfigurazine ed il cntrll del crrett funzinament dei singli apparati, nnché per il mnitraggi e l ttimizzazine delle prestazini della rete nel su cmpless. All stess temp la centrale di gestine dvrà cmprendere i cmpnenti atti a garantire la crretta interazine cn le applicazini avanzate che su questa rete sarann veiclate. Il sistema nel su cmpless dvrà quindi essere predispst per frnire all utenza il cllegament sia alla intranet che ad Internet per pter usufruire delle varie tiplgie di applicazini previste. Per cmprendere pienamente le funzinalità richieste dalla centrale di gestine, per riuscire a garantire la crretta interazine cn la piattafrma sftware deputata ad ergare i servizi innvativi si rimanda alla sezine Tiplgie di infrmazini veiclate dalla rete, dve sn riprtate le caratteristiche dei servizi previsti. Ulteriri infrmazini relative ai servizi di infmbilità avanzati che dvrann essere resi fruibili tramite la rete ggett del presente appalt sn riprtate nelle specifiche tecniche per la frnitura di un sistema di supervisine del traffic e di una piattafrma di infmbilità, reperibili all indirizz I diversi sistemi ed apparati cmpnenti la centrale di gestine della rete dvrann essere mntati su appsit armadi, ggett della frnitura, di tip standard rack 19, cn prfndità adeguata a cntenere tutti gli apparati ggett della frnitura. L armadi dvrà essere prvvist dei necessari patch panel per il raccrd dei cablaggi in rame ed in fibra ttica, nnché di barre di alimentazine. L armadi dvrà inltre prevedere sprtelli frntale tergale (cn chiusura a chiave) e pannelli laterali, eventualmente asprtabili. Dvrà essere altresì previst un idne sistema di areazine. All intern dell armadi dvrà essere installat anche un sistema UPS in grad di frnire un autnmia di 15. Per assicurare una funzinale, crretta ed affidabile gestine della rete è richiest che la centrale di gestine sddisfi i seguenti requisiti minimi in termini di sistemi cmpnenti la centrale e relative funzinalità. Sistema di gestine della rete E richiesta la frnitura in pera di un sistema integrat di gestine della rete e quindi dei relativi apparati che la cmpngn, cmplet di hardware, dei mduli sftware e delle eventuali licenze che ne garantiscan la piena funzinalità secnd le specifiche del presente dcument. Tale sistema dvrà ffrire un strument efficace per effettuare le perazini riprtate nel seguit, e raggruppate per sttsistemi. Sistema di gestine della WLAN Pianificazine, cntrll e verifica della WLAN da una pstazine centralizzata; Cnfigurazine ed amministrazine dei servizi a supprt della mbilità all intern della rete (es. raming) Trubleshting; Lcalizzazine degli utenti (v. anche dettagli nel seguit); 17

18 Plicy prvisining; RF predictin; Security mnitring. Nel dettagli la piattafrma di gestine dvrà ffrire una interfaccia semplice ed intuitiva per la pianificazine, realizzazine, mnitraggi e cntrll della rete wireless, crdinand il sistema di cntrll degli AP e gli AP stessi e pertant garantire almen le seguenti funzinalità: gestire privilegi diversificati per gruppi diversi di peratri abilitati alla gestine della rete; cnfigurare, mnitrare, mdificare in temp reale le cnfigurazini degli apparati, anche sfruttand mdelli (template) di cnfigurazine già predispsti; aggirnare in maniera centralizzata il firmware dei vari dispsitivi di rete; cntrllare la dispsizine della rete e mnitrarne le prestazini; cntrllare almen 50 sistemi di cntrll degli AP e almen 500 AP; cntrllare i parametri di funzinament radi degli AP (canali, ptenza di trasmissine, cpertura); deve essere supprtata la pssibilità di investigare le interferenze radi che prvengn anche da dispsitivi nn wi-fi, anche attravers l analisi dell spettr; prdurre e gestire gli allarmi; frnire infrmazini per l interpretazine degli allarmi e la risluzine dei guasti; mnitrare i client e frnire le relative statistiche evidenziand client cllegati a ciascun apparat (autenticati e nn), accessi, registrazini; il sistema deve generare reprt sull stat della rete a richiesta in autmatic ad rari prgrammati in frmat CSV e/ PDF; in particlare è richiesta il supprt delle seguenti tiplgie di reprt: inventari: apparati presenti nella rete indicand tip di hardware, versine del sftware e lcalizzazine sulla planimetria. Quest deve pter essere fatt anche per categrie di apparati prestazini: i reprt devn includere utilizz della memria e del prcessre degli apparati, nnché l utilizz della banda e la generazine di allarmi nel cas di zne nn cperte. Devn essere cmpresi reprt per la misurazine del traffic vce su wireless; sicurezza: reprt di infrmazini relativi al numer di dispsitivi nn autrizzati rilevati da gni AP; client: infrmazini striche di raming cn aree wireless più utilizzate; AP: misurazini del traffic cn la pssibilità di visualizzarle su un grafic; di ntifica della generazine dei reprt (cn reprt allegat); gestire e cntrllare le plitiche di sicurezza mnitrare le radi frequenze; rilevare e generare allarmi; cntrllare l access di utenti malevli ; gestire le funzinalità di autenticazine, autrizzazine e cntabilizzazine (AAA) secnd l standard RADIUS; il sistema di gestine deve prevedere la pssibilità di integrarsi cn sistemi di management autenticazine di terze parti, attravers interfacce applicative (API) dcumentate e standard; interfaccia di gestine: http https; 18

19 SNMP v2/v3. In particlare, per semplificare la gestine deve essere pssibile imprtare planimetria dell area dve è realizzata la rete per generare un disegn della wireless lan cn indicazine degli AP. Gli strumenti di RF predictin devn pter generare un disegn dettagliat della lan wireless, cmpresa la dispsizine degli AP ed i valri di prestazine/cpertura. Gli amministratri devn pter visualizzare e mnitrare le prestazini (assegnazine dei canali, ptenza di trasmissine, aree di cpertura, allarmi, statistiche di utilizz) sulla base della planimetria della rete Sistema di gestine della LAN Pianificazine, cntrll e verifica della LAN (switch e mbile ruter) da una pstazine centralizzata; Trubleshting; gestire privilegi diversificati per gruppi diversi di peratri abilitati alla gestine della rete; cnfigurare, mnitrare, mdificare in temp reale le cnfigurazini degli apparati, anche sfruttand mdelli (template) di cnfigurazine già predispsti; aggirnare in maniera centralizzata il firmware dei vari dispsitivi di rete; cntrllare la rete e mnitrarne le prestazini: utilizz CPU; utilizz memria; dati di traffic (banda passante, temperatura, ecc.) prdurre e gestire gli allarmi; frnire infrmazini per l interpretazine degli allarmi e la risluzine dei guasti; il sistema deve generare reprt sull stat della rete a richiesta in autmatic ad rari prgrammati in frmat CSV e/ PDF; in particlare è richiesta il supprt delle seguenti tiplgie di reprt: inventari: apparati presenti nella rete indicand tip di hardware, versine del sftware. Quest deve pter essere fatt anche per categrie di apparati. prestazini: i reprt devn includere utilizz della memria e del prcessre degli apparati, nnché l utilizz della banda e la generazine di allarmi. interfaccia di gestine: http https; SNMP v2/v3. Lcalizzazine degli utenti E necessari che il sistema mantenga e renda dispnibile in un frmat standard apert (es. Web Services, XML) e dcumentat infrmazini relative alla lcalizzazine degli utenti, almen su base cella (vver, su base AP), in md da cnsentire alle applicazini di accedere a tali infrmazini per l ergazine di servizi prfilati e/ gereferenziati. La lcalizzazine dvrà essere applicabile sia su base cella che su base utente; quest per riuscire a frnire sia infrmazini di tip bradcast all utenza generica di una cella (e quindi dipendente dalla psizine di questa cella), sia infrmazini specifiche al singl utente prfilat di passaggi da quella specifica cella. Nel cntest del presente dcument cn lcalizzazine ( gereferenziazine) si intende la cnscenza della psizine, intesa cme area in cui l utente si trva. Quest significa che per gli utenti serviti da AP fissi (es. in fermata) sarà sufficiente indicare l AP cui sn cllegati, mentre per gli utenti sui tram si dvrann frnire le infrmazini necessarie per cnscere anche attravers la ricmbinazine di più dati (es. ID AP e lk up table per cnscere ID tram) il cnvgli su cui si trva l utente per permettere di ricstruire la psizine e la direzine di marcia. Il sistema deve cnsentire, attravers meccanismi di ntifica, la trasmissine in maniera 19

20 autmatica degli eventi riguardanti l utenza (es. spstament da una cella all altra, access e discnnessine dalla rete), al fine di effettuare l aggirnament di stat sui sistemi di gestine degli utenti, e quindi permettere alle applicazini di ttenere le infrmazini necessarie alla lcalizzazine degli utenti tramite una semplice interrgazine. Per ulteriri infrmazini relativamente alla lcalizzazine degli utenti nell ambit della rete FirenzeWifi-WiMve si veda anche l Allegat C. Il frmat di interscambi per detta tiplgia di dati sarà definit, insieme al Cmmittente, in fase di prgettazine esecutiva del sistema. Per una miglire cmprensine degli scenari d us in cui si prevede il ricrs alla lcalizzazine degli utenti si veda la sezine Tiplgie di infrmazini veiclate dalla rete nel seguit del presente dcument. Sistema di cntrll degli AP E richiesta la frnitura di un sistema di cntrll degli AP, cmpst da due sistemi fisici a garanzia della dispnibilità della rete, che centralizzi e semplifichi le prcedure di cnfigurazine e gestine degli apparati wireless al fine di ttimizzare la sicurezza, la QS e la capacità della rete. Il sistema frnit dvrà essere cmplet di hardware, dei mduli sftware e di eventuali licenze che ne garantiscan la piena funzinalità secnd le specifiche del presente dcument. Tale sistema dvrà garantire almen quant segue: supprt prtcll CAPWAP/LWAPP per gestine cmpleta apparati remti; funzinalità di gestine delle risrse radi ( radi resurce management) per la gestine ttimizzata delle frequenze radi: assegnazine dinamica dei canali; individuazine ed eliminazine delle interferenze; bilanciament del caric; cntrll dinamic della ptenza, funzini di autcnfigurazine, autriparazine ( self-healing), aut-ttimizzazine ( self-ptimizatin); semplificazine dell implementazine delle plitiche di sicurezza previste; gestine della mbilità; supprt di strumenti di debugging e diagnstica; supprt RMON MIB; DHCP relay agent e DHCP server vers i client; Syslg server; sicurezza: AAA web authenticatin (autenticazine via Prtale); supprt dei prtclli WEP, WPA, WPA2, nnché degli standard IEEE 802.1x e IEEE EAP, i; implementazine hardware di algritmi di crittgrafia (3DES, AES, HMAC, ecc.); supprt per la realizzazine di VPN: IPsec, VPN pass thrugh, L2TP; filtraggi di indirizzi MAC indesiderati; predispsizine per l integrazine cn i sistemi IPS/IDS previsti (dettagliati nella specifica sezine successiva); supprt per 802.1x; supprt per RADIUS; interfaccia di gestine: 20

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Bergamo più europea con il nuovo Bergamo WiFi

Bergamo più europea con il nuovo Bergamo WiFi 19 maggio 2015 Bergamo più europea con il nuovo Bergamo WiFi 62 punti d accesso in tutta la città, una copertura di quasi 1,3 milioni di metri quadrati, con una tecnologia all avanguardia e una potenza

Dettagli

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 Guida Utente TD-W8960N Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 TP-LINK TECHNOLOGIES CO., LTD COPYRIGHT & TRADEMARKS Le specifiche sono soggette a modifiche senza obbligo di preavviso.

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali Payment Card Industry Data Security Standard STANDARD DI SICUREZZA SUI DATI PREVISTI DAI CIRCUITI INTERNAZIONALI (Payment Card Industry

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA MANUALE D USO Modem ADSL/FIBRA Copyright 2014 Telecom Italia S.p.A.. Tutti i diritti sono riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà Telecom Italia S.p.A.. Nessuna parte

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

EPICENTRO. Software Manual

EPICENTRO. Software Manual EPICENTRO Software Manual Copyright 2013 ADB Broadband S.p.A. Tutti i diritti riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà di ADB. Nessuna parte di questo documento può

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Confronto tra switch gestiti stackable per PMI Cisco D-Link Hewlett-Packard Netgear

Confronto tra switch gestiti stackable per PMI Cisco D-Link Hewlett-Packard Netgear Report dettagliato dei test di laboratorio DR120911 Confronto tra switch gestiti stackable per PMI Cisco D-Link Hewlett-Packard Netgear 12 ottobre 2012 Miercom www.miercom.com Sommario 1.0 Executive Summary...

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Le funzioni di una rete (parte 1)

Le funzioni di una rete (parte 1) Marco Listanti Le funzioni di una rete (parte 1) Copertura cellulare e funzioni i di base di una rete mobile Strategia cellulare Lo sviluppo delle comunicazioni mobili è stato per lungo tempo frenato da

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli