Oggetto: termini e modalità per: Affiliazione società, Tesseramento, Trasferimento/Prestito atleti 2016.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Oggetto: termini e modalità per: Affiliazione società, Tesseramento, Trasferimento/Prestito atleti 2016."

Transcript

1 AREA ORGANIZZAZIONE SPORTIVA UFFICIO GESTIONE ASSOCIATI Roma, 29 ottobre 2015 Prot. n Ai Sigg. Presidenti dei Comitati Regionali FIDAL A tutte le Società ed Associazioni sportive affiliate Oggetto: termini e modalità per: Affiliazione società, Tesseramento, Trasferimento/Prestito atleti A) AFFILIAZIONE / RIAFFILIAZIONE SOCIETA Termini: Per la stagione agonistica 2016 i termini per le procedure di Prima Affiliazione e di Rinnovo dell Affiliazione delle società sono: Prima Affiliazione: 15 novembre ottobre 2016 Rinnovo dell Affiliazione: 15 novembre dicembre 2015 Le società possono comunque rinnovare l Affiliazione dopo il 31 dicembre 2015 ma perdono ogni diritto sui propri atleti (art. 2.8 delle disposizioni su Affiliazione, Tesseramento e Trasferimento). Modalità: Le domande di Prima Affiliazione devono pervenire ai Comitati Regionali di competenza territoriale, esclusivamente in formato cartaceo su apposita modulistica. Contestualmente alla domanda, devono essere specificate le categorie di attività prescelte e deve essere allegata la seguente documentazione: atto costitutivo; statuto e verbale dell assemblea dei soci che li approva, redatti in conformità alle norme di cui all art. 90 della Legge 289/2002. Il Comitato Regionale, effettuate le verifiche previste, provvederà a rilasciare alle società in regola i codici di accesso ai servizi on-line. Le domande di Rinnovo dell Affiliazione devono invece essere effettuate attraverso i servizi online. La Modulistica è scaricabile dal sito federale (www.fidal.it) nella sezione Attività / Norme e Regolamenti / Norme Gestione Associati B) TESSERAMENTO ATLETI Termini: Così come per le Affiliazioni delle società, anche per il Tesseramento degli atleti, il periodo utile per la presentazione delle domande per l anno 2016, è fissato dal 15 novembre 2015 al 31 dicembre La validità del Tesseramento 2016 decorre dal 1 gennaio 2016 e termina il 31 dicembre Il Tesseramento per il 2016, effettuato nel periodo compreso tra il 15 novembre 2015 e il 31 dicembre 2015, vale a tutti gli effetti dal 1 gennaio della stagione sportiva Modalità: Le domande di Tesseramento devono essere presentate attraverso modulo specifico pubblicato nell apposita sezione del sito federale; in caso di Rinnovo del Tesseramento invece le relative operazioni sono svolte attraverso i servizi on-line dalle società che, esclusivamente nell ambito del periodo di vincolo, hanno facoltà di rinnovare automaticamente il tesseramento dei propri atleti. Gli atleti che non intendono rinnovare il tesseramento, durante il periodo di vincolo, sono tenuti a comunicarlo formalmente alla propria società, entro i termini di scadenza previsti per il tesseramento.

2 Pag.2 C) TESSERAMENTO ATLETI STRANIERI Termini: I termini per il tesseramento di atleti di cittadinanza straniera comunitaria ed extracomunitaria sono gli stessi previsti per gli atleti italiani e di cui al precedente punto B). Modalità: Per il tesseramento di atleti di cittadinanza straniera è necessario ricevere preventivamente specifica autorizzazione, al fine di verificarne i requisiti di tesserabilità, come previsto dalle normative: - dal Comitato Regionale per atleti delle categorie: esordienti-ragazzi-cadetti-allievi - dalla FIDAL Nazionale per atleti delle categorie: juniores-promesse-seniores-amatori Le condizioni per poter tesserare tali atleti sono descritte nella Parte Quinta delle Disposizioni su Affiliazione Tesseramento e Trasferimento D) TESSERAMENTO ATLETI EXTRACOMUNITARI CON PERMESSO DI SOGGIORNO IN ITALIA PER SVOLGIMENTO DI ATTIVITA SPORTIVA DILETTANTISTICA Ai sensi del D.P.R. 334/2004 art. 37 Regolamento recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394, la FIDAL può tesserare una quota di atleti stranieri extracomunitari che richiedono di risiedere in Italia per svolgere attività sportiva dilettantistica nei limiti annualmente stabiliti dal CONI. La presente procedura non è applicabile nei seguenti casi: a) all atleta extracomunitario già in possesso di titolo di soggiorno rilasciato per motivi diversi da: attività sportiva, attività sportiva dilettantistica, lavoro subordinato sport; b) all atleta extracomunitario che, al momento della domanda, sia di età inferiore ai 18 anni; c) all atleta extracomunitario che si intende tesserare nelle categorie amatori o seniores delle fasce d età 35 ed oltre. Termini: Le domande delle società interessate devono pervenire alla FIDAL Nazionale in tre diversi momenti della stagione sportiva, entro le seguenti scadenze: 2 novembre dicembre febbraio 2016 Le società possono richiedere un massimo di due atleti nella stessa scadenza (un maschio e una femmina) per un totale di quattro atleti (due maschi e due femmine) nel corso delle tre scadenze. Modalità: Per il tesseramento di atleti extracomunitari con permesso di soggiorno in Italia per attività sportiva dilettantistica, è necessario ricevere preventivamente specifica autorizzazione dalla FIDAL Nazionale. Le autorizzazioni vengono concesse fino a concorrenza del numero massimo fissato annualmente dalla normativa CONI, rispettando la graduatoria delle domande presentate. Vengono esaurite nell ordine: a) le domande di società classificate nella Coppa Italia della stagione 2015; b) le domande di società classificate nelle finali del Campionato di società assoluto su pista della stagione 2015; c) le domande di società classificate entro la 20 posizione dei vari Campionati di società nazionali assoluti della stagione 2015; L ordine di presentazione delle domande si rileva: - dal timbro di spedizione della raccomandata (invio postale); - dalla timbratura elettronica del dispositivo (invio fax); - dalla data di invio rilevata dal client di posta elettronica (invio ); - dal timbro apposto dal protocollo FIDAL (consegna a mano). Le domande di società che hanno tesserato in precedenza atleti extracomunitari con permesso di soggiorno in Italia per attività sportiva dilettantistica senza poi farli gareggiare, ovvero le domande di società che avendo ottenuto l autorizzazione non hanno poi dato seguito al tesseramento dell atleta extracomunitario senza produrre valide motivazioni, possono essere respinte a discrezione della FIDAL. Tutte le operazioni per la concessione dei visti d ingresso, per il rinnovo dei permessi di soggiorno, e tutte le autorizzazioni di tesseramento già richieste preventivamente, dovranno improrogabilmente essere concluse entro il mese di maggio. pratiche rimaste sospese o inevase, verranno annullate d ufficio. Dopo tale termine, tutte le

3 Pag.3 E) TRASFERIMENTO E PRESTITO ANNUALE ATLETI Termini: Per le domande di Trasferimento il periodo utile alla loro presentazione è stabilito dal 15 novembre 2015 al 31 gennaio 2016, per gli atleti al termine del periodo di vincolo e per gli atleti in costanza di vincolo muniti del nulla-osta della società di provenienza; dal 1 febbraio 2016 al 31 ottobre 2016, per gli atleti al termine del periodo di vincolo e per gli atleti sciolti da vincolo sociale a seguito del mancato rinnovo da parte della società di appartenenza entro il 31 gennaio Le domande di Prestito per la stagione agonistica 2016, possono essere presentate nel periodo 15 novembre gennaio Modalità: Le domande di Trasferimento/Prestito possono essere inviate per , telefax oppure a mezzo Raccomandata A.R., agli indirizzi specificati in calce alla presente: - al Comitato Regionale di competenza territoriale per i Trasferimenti/Prestiti di atleti in regione; - alla FIDAL Nazionale per i Trasferimenti/Prestiti di: atleti in transito tra diverse regioni, atleti in transito da e per Gruppi Sportivi Militari e di Stato, tutti gli atleti stranieri delle categorie seniores-amatori-promesse-juniores. E prevista apposita modulistica pubblicata sul sito web federale (www.fidal.it) nella sezione Attività / Norme e Regolamenti / Norme Gestione Associati F) TESSERAMENTO ATLETI MILITARI Termini: I Gruppi Sportivi Militari e di Stato sono tenuti ad inviare alla FIDAL, entro e non oltre il 1 dicembre 2015, gli elenchi degli atleti che intendono tesserare per la stagione sportiva Sono altresì tenuti ad inviare, sempre entro il 1 dicembre 2015, le liste degli atleti ai quali non verrà rinnovato il tesseramento per dismissione o congedo. Modalità: Gli elenchi devono essere inviati esclusivamente alla FIDAL Nazionale. E prevista apposita modulistica pubblicata sul sito federale (www.fidal.it) nella sezione Attività / Norme e Regolamenti / Norme Gestione Associati Si informa che sul sito federale (www.fidal.it), in Attività / Norme e Regolamenti / Norme Gestione Associati, è disponibile una sezione dedicata alle domande frequenti (F.A.Q.) Tutte le richieste potranno essere inviate a mezzo: - posta elettronica: alla casella - telefax: al numero posta: alla FIDAL, Via Flaminia Nuova n. 830, Roma. Non è consentita la consegna brevi manu presso gli uffici federali. I diritti di segreteria da versare alla FIDAL nazionale, per motivi di carattere tecnico, non possono essere detratti dai conti on-line attivati presso i Comitati Regionali. Gli stessi, devono essere versati, mediante bonifico, sul c/c bancario della FIDAL utilizzando il codice iban: IT29Z Disponibili per ogni eventuale chiarimento, inviamo i più cordiali saluti. IL SEGRETARIO GENERALE Fabio Pagliara

4 F.A.Q. Quesiti Frequenti TESSERAMENTO - Sono cittadino straniero. Posso tesserarmi per una società affiliata alla FIDAL? In qualità di cittadino straniero puoi tesserarti con una società affiliata alla FIDAL se sei regolarmente residente in Italia e non sei già tesserato con società o club stranieri nella stessa stagione sportiva. - Sono cittadino straniero. Cosa devo fare per tesserarmi con una società affiliata alla FIDAL? I cittadini stranieri necessitano di un autorizzazione preventiva al tesseramento, ai fini di verificarne la regolarità del soggiorno in Italia e la rispondenza alle normative IAAF. A tal fine è necessario che compili e sottoscrivi, insieme alla società prescelta, la domanda di autorizzazione al tesseramento di atleti comunitari ed extracomunitari (mod. S1). - Sono cittadino italiano con doppia cittadinanza. Come devo comportarmi ai fini del tesseramento? All atto del tesseramento con la FIDAL devi dichiarare la cittadinanza per la quale intendi gareggiare nelle competizioni internazionali; in caso di scelta per la nazione estera verrai considerato, ai fini dell attività federale, atleta straniero. - Sono cittadino straniero comunitario. Quali documenti devo presentare per il tesseramento con una società affiliata alla FIDAL? Oltre al modulo di domanda (mod. S1), è necessario che compili la dichiarazione di responsabilità (mod. DR) attestante l esclusività di tesseramento con la società FIDAL, accompagnata dalla copia di un documento d identità personale, e che presenti copia dell iscrizione anagrafica di residenza per cittadini comunitari (art. 9 comma 2 dlgs n. 30 del 6/02/2007) ovvero del certificato di residenza, ovvero della carta d identità rilasciata dal Comune italiano presso cui dimori. - Sono cittadino straniero extracomunitario. Quali documenti devo presentare per il tesseramento con una società affiliata FIDAL? Oltre al modulo di domanda (mod. S1), è necessario che compili la dichiarazione di responsabilità (mod. DR) attestante l esclusività di tesseramento con la società FIDAL, accompagnata dalla copia di un documento d identità personale, e che presenti copia del permesso di soggiorno in Italia in corso di validità oppure della copia della domanda di rinnovo presentata allo Sportello Unico competente, ovvero della ricevuta del kit postale (assicurata e bollettino di versamento). - Sono cittadino straniero extracomunitario al quale è scaduto il Permesso di soggiorno in Italia. Il sistema informatico della FIDAL ha temporaneamente sospeso il mio tesseramento. Cosa devo fare per la riattivazione? E necessario che invii, tramite la tua società, alla FIDAL nazionale o al Comitato Regionale (secondo competenza) copia del nuovo permesso, se già rilasciato, oppure copia della domanda di rinnovo presentata allo Sportello Unico competente ovvero della ricevuta del kit postale (assicurata e bollettino di versamento). - Sono un atleta italiano residente all estero posso gareggiare in Italia?

5 Si, puoi partecipare a tutte le manifestazioni individuali, compresi i campionati in cui è prevista l assegnazione di un titolo. - Sono un atleta italiano residente all estero, per gareggiare in Italia cosa devo fare? E sufficiente che presenti alla FIDAL una richiesta accompagnata dai seguenti allegati: a) documento d identità o passaporto; b) nulla osta del Club estero e della Federazione di appartenenza; c) dichiarazione di scelta per la rappresentativa nazionale italiana. - Sono un atleta italiano già tesserato con una società affiliata alla FIDAL, se mi trasferisco all estero posso tesserarmi anche con un club del Paese nel quale soggiornerò? Cosa devo fare per ottenere l autorizzazione? Per un periodo superiore a tre mesi continuativi e, per giustificati e documentati motivi di carattere familiare di lavoro o di studio, puoi ottenere il doppio tesseramento (con una società italiana e con un club straniero) a patto che il Paese ospitante sia uno Stato Membro dell U.E.. Per essere autorizzato è necessario presentare domanda alla FIDAL attraverso la società italiana di appartenenza allegando, secondo il caso, copia dell attestato del datore di lavoro, dell iscrizione all Istituto scolastico o del documento comprovante i motivi familiari. TRASFERIMENTO - Sono un atleta. Come faccio a chiedere il trasferimento ad un altra società? Per chiedere, ed ottenere, il trasferimento ad un altra società devi compilare e sottoscrivere, insieme alla società di destinazione, la domanda di autorizzazione al trasferimento atleti (mod. T2) allegando, ove richiesto i seguenti documenti: a) nulla osta (mod. N); b) liberatoria (mod. L); c) copia bonifico bancario per diritti di segreteria. La domanda va presentata alla FIDAL o al Comitato Regionale, secondo la competenza. Ricordati di inviarne copia alla società che lasci. - Sono un atleta già tesserato per la stagione in corso. Posso chiedere il trasferimento ad un altra società per la stessa stagione sportiva? Se sei un nuovo tesserato, un atleta già trasferito, o il tuo tesseramento è stato già rinnovato dalla società di appartenenza, non è più possibile chiedere il trasferimento per tutta la stagione sportiva. In tale caso, il trasferimento rappresenterebbe un doppio tesseramento, esplicitamente vietato dalle normative vigenti. - Sono un atleta in costanza di vincolo, per chiedere il trasferimento ho bisogno del nulla osta? Si, per il trasferimento è necessario che il Legale Rappresentante della società di provenienza ti rilasci il proprio nulla osta, nel periodo 1 dicembre 31 gennaio; Nel caso in cui la tua società non abbia rinnovato il tuo tesseramento entro il 31 gennaio, attraverso i sistemi on-line, dal 1 febbraio al 31 ottobre, puoi chiedere il trasferimento senza che debba essere più rilasciato il nulla osta.

6 - Sono un atleta non più in costanza di vincolo, per chiedere il trasferimento ho bisogno del nulla osta? No, puoi chiedere il trasferimento senza che il Legale Rappresentante della società di provenienza ti rilasci il proprio nulla osta. In tale circostanza, nel periodo 1 dicembre 31 gennaio, è comunque necessario il rilascio della liberatoria (mod. L). La società interessata a rinnovare il tuo tesseramento, anche dopo la scadenza del periodo di vincolo, potrà invitarti formalmente a sottoscriverne la richiesta entro il termine del 31 gennaio, al fine di mantenere il diritto all indennità di preparazione. - Cos è la liberatoria? Quando occorre presentarla insieme alla domanda di trasferimento? La liberatoria è la dichiarazione che viene resa dalla società di provenienza dell atleta in trasferimento, attestante l avvenuto versamento delle somme dovute a titolo di indennità di preparazione. Tali somme sono determinate sulla base dei risultati conseguiti dall atleta, secondo i criteri stabiliti dalle Disposizioni su Affiliazione, Tesseramento e Trasferimento. La liberatoria è altresì attestazione di assolvimento tra le Parti di tutti i diritti economici eventualmente spettanti. La liberatoria dev essere SEMPRE presentata nel periodo 1 dicembre 31 gennaio, sia per atleti in costanza di vincolo e sia per atleti non più in costanza di vincolo che abbiano, o meno, conseguito risultati tecnici. Nel periodo 1 febbraio 31 ottobre dev essere invece presentata qualora la società abbia formalmente invitato l atleta svincolato a rinnovare il tesseramento entro il termine del 31 gennaio. - Sono un atleta in dismissione da un Gruppo Sportivo Militare o di Stato. Come posso trasferirmi alla mia società civile di provenienza? Puoi trasferirti attraverso la presentazione della domanda di trasferimento (mod. T2), l attestato di dismissione dal Gruppo Sportivo Militare o di Stato e la copia del bonifico bancario per diritti di segreteria. Devi inviare la documentazione per competenza alla FIDAL Nazionale. - Sono un atleta in dismissione da un Gruppo Sportivo Militare o di Stato. Come posso trasferirmi ad una società civile diversa da quella di provenienza? Se all atto dell arruolamento ti è stata rilasciata la liberatoria dalla società di provenienza, puoi presentare domanda di trasferimento (mod. T2) ad altra società civile, allegando l attestato di dismissione dal Gruppo Sportivo Militare o di Stato e la copia del bonifico bancario per diritti di segreteria. Se invece non hai provveduto a tale adempimento, sei tenuto a rientrare alla tua società di origine. La documentazione va inviata per competenza alla FIDAL Nazionale. - Sono un atleta. In quali casi posso chiedere il prestito ad un altra società? Se appartieni alle categorie juniores, promesse e seniores fascia (allievi solo in ambito regionale) puoi chiedere, ed ottenere, il prestito per un periodo minimo di un anno e massimo di due anni ad altre società. Alla fine della stagione rientrerai alla società di provenienza senza che vengano richiesti altri adempimenti. - Sono un atleta tesserato con una società civile. Posso chiedere il prestito ad un gruppo sportivo militare? No. Il prestito di un atleta di una società civile ad un gruppo sportivo militare è vietato.

7 QUOTE ASSOCIATIVE, DIRITTI DI SEGRETERIA E TASSE FEDERALI QUOTE ASSOCIATIVE: 1.1 AFFILIAZIONE E RINNOVO DELL AFFILIAZIONE: Quota Categorie Affiliazione FIDAL Nazionale ESO, RAG, CAD, ALL, JUN, PRO, SEN, AMA ESO, RAG, CAD Quota CC.RR. Rinnovo Affiliazione Quota FIDAL Nazionale Quota CC.RR. 350,00 100,00 250,00 350,00 50,00 300,00 250,00 52,00 198,00 250,00 45,00 205,00 La quota comprende sia il settore maschile che quello femminile 1.2 TESSERAMENTO ATLETI: Categorie Quota Quota FIDAL Nazionale Quota CC.RR. Esordienti m/f 3,00 1,00 2,00 Ragazzi m/f 10,00 5,00 5,00 Cadetti m/f 10,00 5,00 5,00 Allievi e Juniores m/f 10,00 5,00 5,00 Pro/Sen (23-34) m/f 20,00 14,00 6,00 Sen (35 e oltre)/ama m/f 20,00 11,00 9,00 Per le sole categorie Esordienti, Ragazzi e primo anno Cadetti, se il primo tesseramento avviene dal 1 settembre al 31 dicembre, la quota versata dà diritto a tesserare lo stesso atleta anche per l anno successivo, senza pagare la relativa quota. 1.3 TESSERAMENTO ALTRE FIGURE FEDERALI: Quota Quota FIDAL Nazionale Quota CC.RR. Dirigenti 20,00 8,00 12,00 Giudici 0,00 0,00 0,00 Tecnici 50,00 21,00 29,00 Tecnici senza Società 350,00 50,00 300,00 Medici 50,00 18,00 32,00 Parasanitario 50,00 21,00 29,00 Assistenti Atleti 500,00 500, SETTORE NON AGONISTICO: NORDIC WALKING E FIT WALKING Quota FIDAL Nazionale Affiliazione 100,00 Tesseramento atleti 7,00 Tesseramento tecnici e medici 50,00 Tesseramento dirigenti 20,00 1

8 1.5 La quota di tesseramento dà diritto alla copertura assicurativa secondo le modalità e i termini indicati nella convenzione multirischi stipulata dalla FIDAL che sarà consultabile sul sito web federale. 1.6 Non è possibile applicare diritti di segreteria aggiuntivi alle quote di affiliazione e tesseramento. 1.7 Coloro i quali desiderano ricevere in abbonamento la rivista Atletica Studi, nonché i relativi supplementi in formato cartaceo, potranno versare - all atto del tesseramento - la quota aggiuntiva di: 28,00 Per i soli Tecnici tesserati, la rivista è anche scaricabile gratuitamente dal sito internet federale (http://centrostudi.fidal.it/). 1.8 La quota di tesseramento non dà diritto alla ricezione delle rivista federale Atletica che è invece disponibile on-line sul sito internet federale. 2. DIRITTI DI SEGRETERIA: TRASFERIMENTI E PRESTITI ATLETI di competenza della FIDAL Nazionale: CAD - ALL - JUN - PRO - SEN 50,00 - TRASFERIMENTI E PRESTITI ATLETI di competenza dei Comitati Regionali: CAD - ALL - JUN - PRO - SEN fino a 35, Per il Trasferimento degli atleti delle categorie Amatori nulla è dovuto a titolo di diritti di segreteria Ciascun Comitato Regionale, per i trasferimenti e i prestiti di propria competenza, determina i diritti di segreteria, il cui importo non deve superare il tetto massimo stabilito di 35, Per ragioni organizzative, non è ammesso il pagamento dei diritti di segreteria direttamente presso gli uffici federali, con modalità diverse da quelle già previste dalle norme vigenti. Gli addetti agli uffici, pertanto, non possono accettare versamenti in contanti o assegni Se due società della stessa provincia sono collegate (con esplicita dichiarazione nella domanda di affiliazione) i diritti di segreteria per il trasferimento dalla categoria cadetti a quella allievi non sono dovuti Il passaggio tra la categoria ragazzi e la categoria cadetti avviene senza domanda di trasferimento, per cui non sono dovuti diritti di segreteria. La medesima procedura si applica nel passaggio tra gli esordienti e i ragazzi o nell'ambito di queste due categorie Il passaggio di atleti tesserati per una società che si fonde con un altra, o che viene incorporata, avviene senza domanda di trasferimento, per cui non sono dovuti diritti di segreteria. 2.2 AMMENDE Per mancanza della maglia sociale di un atleta delle categorie Allievi, Juniores, Promesse e Seniores in tutte le manifestazioni (applicabili alla società per ogni atleta): 100, RECLAMI IN SECONDA ISTANZA Per gare Nazionali ed Internazionali 100,00 Per gare Regionali, Provinciali e Locali 50, RICORSI Per mancata autorizzazione all affiliazione della Società 100,00 2

9 2.4.2 Per mancata concessione del trasferimento 100, Per ricorsi agli Organi federali 250, Il contributo per l accesso ai servizi di giustizia è di 200,00 per il giudizio di primo grado e di 400,00 per il giudizio di secondo grado (vedi art. 20 del Regolamento di Giustizia) Per arbitrato 3.000,00 Tutti i ricorsi presentati, se non accompagnati dalla corrispondente tassa federale, sono irricevibili. 2.5 SANZIONI (applicabili in capo alle società organizzatrici) Partecipazione alle gare di atleti privi di visto o non autorizzati: 1.000, Partecipazione alle gare di atleti non in regola con il tesseramento: 500, Richiesta di modifica della data di svolgimento di manifestazioni inserite nel Calendario nazionale già approvato dal Consiglio Federale, fatti salvi i casi di ordine pubblico e di decisione federale: verrà comminata una sanzione pari alla tassa di approvazione gara prevista Richiesta di annullamento, senza giustificato motivo, di manifestazioni già inserite nel calendario nazionale: la tassa gara dovrà essere comunque pagata Richiesta di declassamento da internazionale a nazionale/regionale o da nazionale a regionale: pagamento della tassa di approvazione gara corrispondente al livello per la quale è stata inizialmente richiesta Erogazione di premi non consentiti dalle norme in vigore, agli organizzatori verrà comminata una sanzione che va da un minimo di 1.000,00 ad un importo massimo pari al premio erogato. 2.6 DUPLICATO TESSERA da versare al Comitato Regionale 5, MOROSITÀ I tecnici morosi, per il recupero della qualifica, oltre al versamento della quota per l anno in corso, sono tenuti al pagamento - fino ad un massimo di quattro annualità calcolate al 50% - dell importo annualmente dovuto per il periodo pregresso. 2.8 TASSA ESAMI da versare alla FIDAL Nazionale: 100,00 3. TASSA APPROVAZIONE GARE: 3.1 Gli organizzatori di manifestazioni di atletica leggera, di qualsiasi livello, devono versare la relativa tassa per l approvazione della gara. 3.2 La tassa approvazione gare non è dovuta per l organizzazione di Campionati Federali su Pista (Outdoor e Indoor). 3.3 La tassa approvazione gare per l organizzazione di Campionati Federali di Corsa su Strada, Corsa Campestre, Corsa in Montagna e Ultramaratona/Ultratrail è dovuta solo nel caso che il Campionato sia abbinato ad una manifestazione già esistente. Se un Campionato di Marcia su Strada è abbinato a una manifestazione già esistente la tassa non è dovuta. 3.4 Per le manifestazioni a livello Provinciale e Regionale ciascun Comitato Regionale provvederà a definire gli importi della tassa approvazione gare ed i servizi da erogare, fermo restando che il suo importo dovrà essere inferiore alla tassa prevista per la corrispondente 3

10 manifestazione nazionale. Per le manifestazioni regionali e provinciali nessuna quota è dovuta alla FIDAL nazionale. 3.5 Ciascun Comitato Regionale può determinare i diritti di segreteria aggiuntivi alla quota di propria competenza, in rapporto ai servizi erogati. La deliberazione del Consiglio Regionale deve essere trasmessa alla Segreteria Federale per la ratifica del Consiglio Federale, pena la nullità del provvedimento. 3.6 Per le manifestazioni Internazionali e Nazionali inserite nel calendario federale, la tassa approvazione gare dovrà essere versata ai rispettivi Comitati Regionali nella misura del 30 % al momento dell inserimento in calendario e il restante 70% entro i 30 giorni precedenti alla data di svolgimento della manifestazione. 3.7 Successivamente al pagamento del 30 % ed almeno 90 giorni prima dello svolgimento della manifestazione, gli organizzatori devono presentare al proprio Comitato Regionale il regolamento tecnico-organizzativo della manifestazione redatto in conformità a quanto previsto nell art. 8 delle Norme per l organizzazione delle Manifestazioni, per l approvazione da parte del Comitato Regionale. Il regolamento può essere divulgato solo dopo l approvazione del Comitato Regionale. 3.8 MANIFESTAZIONI INTERNAZIONALI: Gare Quota competenza Quota competenza CC.RR. FIDAL Nazionale totale Pista 540,00 260,00 800,00 Maratone 1.800, , ,00 ½ Maratone 1.185,00 815, ,00 Strada (altre distanze) 935,00 565, ,00 Marcia 195,00 55,00 250,00 Cross 495,00 55,00 550,00 Corsa in Montagna 185,00 55,00 240,00 Ultramaratone 240,00 110,00 350,00 Piazza o altri ambiti 300,00 150,00 450, MANIFESTAZIONI NAZIONALI: Gare Quota competenza Quota competenza CC.RR. FIDAL Nazionale totale Pista 200,00 100,00 300,00 Maratone 1.180,00 820, ,00 ½ Maratone 740,00 460, ,00 Strada (altre distanze) 690,00 310, ,00 Marcia 109,00 101,00 210,00 Cross 109,00 101,00 210,00 Corsa in Montagna 109,00 101,00 210,00 Ultramaratone 129,00 121,00 250,00 Piazza o altri ambiti 109,00 101,00 210,00 Per i meeting su pista Allievi e Juniores nessuna quota di approvazione è dovuta alla FIDAL nazionale, mentre la quota dovuta per i Comitati Regionali è ridotta al 50%. 4

11 4. TASSA DI PARTECIPAZIONE ALLE GARE DI CORSA SU STRADA: 4.1 Per tutte le gare di corsa su strada nazionali ed internazionali dovrà essere versata al Comitato Regionale competente per territorio una quota aggiuntiva rispetto alla prevista tassa di approvazione gare, pari ad 1,00 per ogni atleta iscritto (tesserato FIDAL o tesserato per altra Federazione straniera di atletica leggera affiliata alla IAAF o Ente di Promozione Sportiva). 4.2 Ciascun Comitato Regionale dovrà deliberare se applicare o meno la tassa di 1,00 per tutte le gare di corsa su strada regionali e provinciali specificando la destinazione dei proventi. La delibera approvata dal Consiglio Regionale dovrà essere inviata alla FIDAL Nazionale. 5. TASSA OMOLOGAZIONE PERCORSI: 5.1 GARE DI MARCIA SU STRADA Gli organizzatori di gare marcia su strada, in ottemperanza a quanto previsto dalle Norme per l Organizzazione delle Manifestazioni, devono richiedere alla FIDAL Nazionale l omologazione del percorso gara e versare, al momento della richiesta stessa, la relativa tassa federale di: 200, GARE DI CORSA IN MONTAGNA Le società organizzatrici di gare di corsa in montagna, in ottemperanza a quanto previsto dalle Norme per l Organizzazione delle Manifestazioni, devono richiedere alla FIDAL Nazionale l omologazione del percorso gara e versare, al momento della richiesta stessa, la relativa tassa federale di 300, GARE DI CORSA SU STRADA Gli organizzatori di gare di corsa su strada, in ottemperanza a quanto previsto dalle Norme per l Organizzazione delle Manifestazioni, devono richiedere alla FIDAL Nazionale l omologazione del percorso gara e versare, al momento della richiesta stessa, la relativa tassa federale di: Gare a Circuito (sviluppo di lunghezza inferiore od uguale a km. 5): 200, Gare di lunghezza inferiore o uguale a km. 20: 250, Gare di lunghezza superiore a km.20 ed inferiore o uguale a km.40: 350, Gare di lunghezza superiore a km ,00 6. TASSA OMOLOGAZIONE GARE IN PIAZZA: 6.1 Gli organizzatori di gare in piazza, in ottemperanza a quanto previsto dalle Norme per l Organizzazione delle Manifestazioni, devono richiedere alla FIDAL Nazionale l omologazione e versare, al momento della richiesta stessa, la relativa tassa federale di: 450,00 L elenco delle gare di corsa su strada, di marcia su strada e di corsa in montagna che devono essere omologate è reperibile nelle Norme per l Organizzazione delle Manifestazioni 5

QUOTE ASSOCIATIVE, DIRITTI DI SEGRETERIA E TASSE FEDERALI 2015

QUOTE ASSOCIATIVE, DIRITTI DI SEGRETERIA E TASSE FEDERALI 2015 QUOTE ASSOCIATIVE, DIRITTI DI SEGRETERIA E TASSE FEDERALI 2015 1. QUOTE ASSOCIATIVE: 1.1 AFFILIAZIONE E RINNOVO DELL AFFILIAZIONE: Categorie Affiliazione FIDAL Nazionale ESO, RAG, CAD, ALL, JUN, PRO, SEN,

Dettagli

Quote Associative, Diritti di Segreteria e Tasse Federali 2013

Quote Associative, Diritti di Segreteria e Tasse Federali 2013 Quote Associative, Diritti di Segreteria e Tasse Federali 2013 1. QUOTE ASSOCIATIVE: a) AFFILIAZIONE E RIAFFILIAZIONE: 1ª Affiliazione della società 150,00 ( 53,00 alla FIDAL e 97,00 al C.R.) Riaffiliazione

Dettagli

COMUNICATO n. 31/2015

COMUNICATO n. 31/2015 COMUNICATO n. 31/2015 QUOTE ASSOCIATIVE DIRITTI DI SEGRETERIA - ANNO AGONISTICO 2016 TESSERAMENTO 2016 L attività relativa a rinnovo dell affiliazione e tesseramento viene effettuata online. La prima affiliazione,

Dettagli

COMUNICATO n. 45/2013

COMUNICATO n. 45/2013 COMUNICATO n. 45/2013 QUOTE ASSOCIATIVE DIRITTI DI SEGRETERIA - ANNO AGONISTICO 2014 PREMESSA Di seguito, ed in allegato, le norme e le relative quote che regolano per il 2014 il sistema di affiliazione

Dettagli

REGOLAMENTI FIDAL MARCHE Attività Invernale 2015

REGOLAMENTI FIDAL MARCHE Attività Invernale 2015 REGOLAMENTI FIDAL MARCHE Attività Invernale 2015 1 SOMMARIO Pag. 3 4 Affiliazione Tesseramento pag. 5 7 Norme per organizzazione manifestazioni pag. 8 Regolamenti Attività invernale settore assoluto pag.

Dettagli

atletica comunicati n. 3 vademecum attività 2013 FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA

atletica comunicati n. 3 vademecum attività 2013 FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA n. 3 atletica comunicati Quadrimestrale della Federazione Italiana di Atletica Leggera Poste Italiane S.p.A. - Sped. in A.P. - D.L. 353/03 (Conv. in L. 27/02/2004 n. 46) Art. 1 - C. 2 - DCB Roma vademecum

Dettagli

atletica comunicati n. 1/3 vademecum attività 2014 FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA

atletica comunicati n. 1/3 vademecum attività 2014 FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA n. 1/3 atletica comunicati Quadrimestrale della Federazione Italiana di Atletica Leggera Poste Italiane S.p.A. - Sped. in A.P. - D.L. 353/03 (Conv. in L. 27/02/2004 n. 46) Art. 1 - C. 2 - DCB Roma vademecum

Dettagli

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO Premessa Glossario Parte Prima: Parte Seconda: Parte Terza: Parte Quarta: Parte Quinta: Parte Sesta: Parte Settima: Parte Ottava: Parte Nona:

Dettagli

FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008

FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008 FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008 Art.1 DEFINIZIONI 1. Le manifestazioni di atletica leggera sono costituite

Dettagli

Il Segretario Generale Prot. 3165 Roma, 20 dicembre 2013 Trasmissione a mezzo e-mail

Il Segretario Generale Prot. 3165 Roma, 20 dicembre 2013 Trasmissione a mezzo e-mail Il Segretario Generale Prot. 3165 Roma, 20 dicembre 2013 Trasmissione a mezzo e-mail Agli Sigg.ri Presidenti delle Società Organizzatrici Procuratori Sportivi Pugili Pro Arbitri iscritti nelle liste pro

Dettagli

NORME RELATIVE AD AFFILIAZIONI, TESSERAMENTI E TRASFERIMENTI - ANNO 2010

NORME RELATIVE AD AFFILIAZIONI, TESSERAMENTI E TRASFERIMENTI - ANNO 2010 NORME RELATIVE AD AFFILIAZIONI, TESSERAMENTI E TRASFERIMENTI - ANNO 2010 1. AFFILIAZIONE E RIAFFILIAZIONE 1.1 Validità La validità dell affiliazione (prima affiliazione o riaffiliazione) 2010 decorre dal

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE FRIULI - VENEZIA GIULIA

FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE FRIULI - VENEZIA GIULIA FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE FRIULI - VENEZIA GIULIA DIRITTI AMMINISTRATIVI E TASSE 2013 (documento approvato dal Consiglio Regionale con delibera dd. 6.11.2012) Diritti

Dettagli

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2 0 1 4

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2 0 1 4 DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2 0 1 4 Premessa Glossario Parte Prima: Parte Seconda: Parte Terza: Parte Quarta: Parte Quinta: Parte Sesta: Parte Settima: Parte Ottava: Parte

Dettagli

NORME RELATIVE ad AFFILIAZIONI, TESSERAMENTI e TRASFERIMENTI - ANNO 2011

NORME RELATIVE ad AFFILIAZIONI, TESSERAMENTI e TRASFERIMENTI - ANNO 2011 NORME RELATIVE ad AFFILIAZIONI, TESSERAMENTI e TRASFERIMENTI - ANNO 2011 1. AFFILIAZIONE E RIAFFILIAZIONE 1.1 VALIDITA La validità dell affiliazione (prima affiliazione o riaffiliazione) 2011 decorre dal

Dettagli

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2 0 1 4

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2 0 1 4 Premessa Glossario Parte Prima: Parte Seconda: Parte Terza: Parte Quarta: Parte Quinta: Parte Sesta: Parte Settima: Parte Ottava: Parte Nona: Parte Decima: Parte Undicesima: DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE,

Dettagli

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2 0 1 4

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2 0 1 4 DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2 0 1 4 Premessa Glossario Parte Prima: Parte Seconda: Parte Terza: Parte Quarta: Parte Quinta: Parte Sesta: Parte Settima: Parte Ottava: Parte

Dettagli

TESSERAMENTO E IMPIEGO DI ATLETI EXTRA-COMUNITARI: PRIORITA E PROCEDURE

TESSERAMENTO E IMPIEGO DI ATLETI EXTRA-COMUNITARI: PRIORITA E PROCEDURE CIRCOLARE FIH N. 5 - (Anno Sportivo 2014/2015) Settore Tesseramento Protocollo n : 2344, Roma, 17 giugno 2014 Oggetto: Tesseramento atleti extracomunitari Destinatari: Società/Organi Territoriali - per

Dettagli

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2 0 1 5 Premessa Glossario Parte Prima: Tipologie di Società Sportive e Categorie Federali Parte Seconda: Procedure per l Affiliazione di una

Dettagli

dal 1 ottobre al 15 novembre 2014

dal 1 ottobre al 15 novembre 2014 Settore Tesseramento CIRCOLARE n. 54/2014 Roma, 07/07/2014 Società affiliate Comitati e Delegazioni Regionali e, p.c. Componenti il Consiglio Federale Oggetto: Riaffiliazione e Tesseramento 2015 Le Società

Dettagli

* Alle Società che nel 2015 tessereranno atleti/e della categoria Esordienti e Ragazzi verrà rimborsata la quota di 1,00 ad atleta.

* Alle Società che nel 2015 tessereranno atleti/e della categoria Esordienti e Ragazzi verrà rimborsata la quota di 1,00 ad atleta. FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE FRIULI - VENEZIA GIULIA DIRITTI AMMINISTRATIVI E TASSE 2015 (documento approvato dal Consiglio Regionale con delibera n. 21/R dd. 29.10.2014)

Dettagli

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2016

DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE, TESSERAMENTO E TRASFERIMENTO 2016 Premessa Glossario Parte Prima: Parte Seconda: Parte Terza: Parte Quarta: Parte Quinta: Parte Sesta: Parte Settima: Parte Ottava: Parte Nona: Parte Decima: Parte Undicesima: DISPOSIZIONI SU AFFILIAZIONE,

Dettagli

Diritti di segreteria. Tasse per trasferimenti in regione. Quote tesseramento atleti. Tasse approvazione gare

Diritti di segreteria. Tasse per trasferimenti in regione. Quote tesseramento atleti. Tasse approvazione gare FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE FRIULI - VENEZIA GIULIA DIRITTI AMMINISTRATIVI E TASSE 2011 Diritti di segreteria Per ogni società affiliata o riaffiliata: Per duplicato tessere:

Dettagli

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2012 NORME GENERALI

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2012 NORME GENERALI AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2012 NORME GENERALI Dal 1 ottobre 2011 sono aperte le affiliazioni, le riaffiliazioni ed i tesseramenti alla FIKTA per l'anno 2012. Per affiliarsi alla FIKTA, le Associazioni

Dettagli

DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ANNUALI 2015-2016

DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ANNUALI 2015-2016 DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ANNUALI 2015-2016 AFFILIAZIONE - RIAFFILIAZIONE - TESSERAMENTO Il Consiglio Federale, nella riunione tenutasi in data 28 maggio 2015, ha deliberato, ai sensi dell art. 27.3,

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n. 42 dell 11 luglio 2014

COMUNICATO UFFICIALE n. 42 dell 11 luglio 2014 COMUNICATO UFFICIALE n. 42 dell 11 luglio 2014 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI AFFILIAZIONE/RIAFFILIAZIONE E TESSERAMENTO (Stagione Sportiva 2014/15) Il Consiglio Federale, nella riunione tenutasi in data 3/4

Dettagli

NORME GENERALI PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ GIOVANILI 1. AFFILIAZIONI

NORME GENERALI PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ GIOVANILI 1. AFFILIAZIONI NORME GENERALI PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ GIOVANILI 1. AFFILIAZIONI Per ottenere l affiliazione alla F.I.G.C. le società debbono inoltrare al Presidente Federale apposita domanda, sottoscritta dal

Dettagli

* Alle Società che nel 2015 tessereranno atleti/e della categoria Esordienti e Ragazzi verrà rimborsata la quota di 1,00 ad atleta.

* Alle Società che nel 2015 tessereranno atleti/e della categoria Esordienti e Ragazzi verrà rimborsata la quota di 1,00 ad atleta. FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE FRIULI - VENEZIA GIULIA DIRITTI AMMINISTRATIVI E TASSE 2015 (documento approvato dal Consiglio Regionale con delibera n. 21/R dd. 29.10.2014)

Dettagli

COPERTURE AD ADESIONE E MODULI DI ADESIONE

COPERTURE AD ADESIONE E MODULI DI ADESIONE COPERTURE AD ADESIONE E MODULI DI ADESIONE A) PERSONALE NON TESSERATO, ADDETTO E/O PARTECIPANTE A GARE O MANIFESTAZIONI La garanzia Lesioni/Morte di cui alla SEZIONE II della presente Convenzione, e la

Dettagli

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 Allegato n. 2 Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 A ) TASSA DI AFFILIAZIONE, ASSOCIAZIONE E VARIAZIONE DI ELEMENTI DELLA PERSONALITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE 1) Affiliazione a) Domanda

Dettagli

FIGB - FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO BRIDGE TESSERAMENTO - ISCRIZIONI 2015

FIGB - FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO BRIDGE TESSERAMENTO - ISCRIZIONI 2015 FIGB - FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO BRIDGE TESSERAMENTO - ISCRIZIONI 2015 QUOTE FEDERALI Enti Affiliazione Riaffiliazione Scuola Federale Ente Autorizzato/Scuola Federale Ente Autorizzato Scuola dell Affiliato

Dettagli

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO TESSERAMENTO FEDERALE NORME DI ATTUAZIONE ANNO 2010

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO TESSERAMENTO FEDERALE NORME DI ATTUAZIONE ANNO 2010 UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO TESSERAMENTO FEDERALE NORME DI ATTUAZIONE ANNO 2010 1 TESSERAMENTO Il tesseramento UITS è indispensabile per la partecipazione alle competizioni ed all attività federale di

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2011 NORME GENERALI

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2011 NORME GENERALI AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2011 NORME GENERALI Dal 1 ottobre 2010 sono aperte le affiliazioni, le riaffiliazioni ed i tesseramenti alla FIKTA per l'anno 2011. Per affiliarsi alla FIKTA, le Associazioni

Dettagli

COMUNICAZIONE ALLE SOCIETA INVIO DOCUMENTAZIONE

COMUNICAZIONE ALLE SOCIETA INVIO DOCUMENTAZIONE COMUNICAZIONE ALLE SOCIETA LE LISTE DI SVINCOLO PER RINUNCIA (EX ART.107 N.O.I.F.) PRODOTTE ON LINE DALLA SOCIETA, PER AVERE VALIDITA DEVONO ESSERE RESE DEFINITIVE, STAMPATE, FIRMATE DAL LEGALE RAPPRESENTANTE

Dettagli

MARATONINA DELL EPIFANIA 3 MEMORIAL SILVIO SPOTTI CREMONA, 06 GENNAIO 2012 REGOLAMENTO

MARATONINA DELL EPIFANIA 3 MEMORIAL SILVIO SPOTTI CREMONA, 06 GENNAIO 2012 REGOLAMENTO MARATONINA DELL EPIFANIA 3 MEMORIAL SILVIO SPOTTI CREMONA, 06 GENNAIO 2012 REGOLAMENTO L ASD Arredamenti Maiandi con l approvazione della F.I.D.A.L. Federazione Italiana di Atletica Leggeraorganizza la

Dettagli

Oggetto: affiliazione, tesseramento, campionati a squadre e tornei 2014.

Oggetto: affiliazione, tesseramento, campionati a squadre e tornei 2014. Trento, 24 febbraio 2014 Ai CIRCOLI TENNIS della Provincia di Trento loro indirizzi Oggetto: affiliazione, tesseramento, campionati a squadre e tornei 2014. Come tutti gli anni vi ricordo che è prossima

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE Sezione Nuoto

REGOLAMENTO GENERALE Sezione Nuoto REGOLAMENTO GENERALE Sezione Nuoto 1. Possono partecipare ai campionati ed alle manifestazioni indette dal Settore Attività Natatorie della Confsport Italia A.S.D., tutte le scuole, associazioni e società

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 luglio 2010 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

Presidenza. Circolare N. 007/2014/P del 22/09/2014 Rinnovo tesseramenti 2015 Inviata a Compagnie e Comitati Regionali.

Presidenza. Circolare N. 007/2014/P del 22/09/2014 Rinnovo tesseramenti 2015 Inviata a Compagnie e Comitati Regionali. Presidenza Circolare N. 007/2014/P del 22/09/2014 Rinnovo tesseramenti 2015 Inviata a Compagnie e Comitati Regionali. Gentile Presidente, Il 15 novembre p.v. scadrà il termine utile per il rinnovo del

Dettagli

Calciatori o calciatrici (extracomunitari) e (comunitari) MAI TESSERATI ALL ESTERO / Primo tesseramento in Italia nella stagione sportiva 2012/2013

Calciatori o calciatrici (extracomunitari) e (comunitari) MAI TESSERATI ALL ESTERO / Primo tesseramento in Italia nella stagione sportiva 2012/2013 PRATICHE TESSERAMENTO DA INVIARE A MILANO PRIMO TESSERAMENTO DI ATLETI STRANIERI MINORENNI LND MAI TESSERATI ESTERO E MAI TESSERATI IN ITALIA Calciatori o calciatrici (extracomunitari) e (comunitari) MAI

Dettagli

Con la presente si trasmette il regolamento per il calendario delle manifestazioni Nazionali ed Internazionali di Dressage per la stagione 2016.

Con la presente si trasmette il regolamento per il calendario delle manifestazioni Nazionali ed Internazionali di Dressage per la stagione 2016. Ai Comitati Organizzatori Ai Comitati Regionali Alle Segreterie di Concorso autorizzate Roma, 18/12/2015 Prot. n.ads/09492 Dipartimento Dressage Loro indirizzi Oggetto: Calendario Nazionale ed Internazionale

Dettagli

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 A ) Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 TASSA DI AFFILIAZIONE, ASSOCIAZIONE E VARIAZIONE DI ELEMENTI DELLA PERSONALITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE 1) Affiliazione a) Domanda presentata

Dettagli

T E S S E R A M E N T O. Disposizioni Organizzative Annuali. Anno Sportivo 2014-2015

T E S S E R A M E N T O. Disposizioni Organizzative Annuali. Anno Sportivo 2014-2015 T E Disposizioni Organizzative Annuali Anno Sportivo 2014-2015 S S E approvate dal Consiglio Federale nella riunione del 10 maggio 2014 delibera n. 439 R A M E N T O Sommario Titolo I Regole Generali...

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 settembre 2013 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI OGGETTO: nuovo regolamento di attuazione del testo unico delle disposizioni in materia

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO *

REGOLAMENTO ORGANICO * Art. 1 FONTI NORMATIVE REGOLAMENTO ORGANICO * TITOLO I FONTI NORMATIVE E STAGIONE SPORTIVA 1. Costituiscono fonti normative le leggi dello Stato, le norme e le direttive del Coni, lo Statuto Federale,

Dettagli

REGOLAMENTO UISP 2015

REGOLAMENTO UISP 2015 REGOLAMENTO UISP 2015 11 CIRCUITO PODISTICO CANAVESANO UISP DI CORSA CAMPESTRE SU STRADA E IN MONTAGNA. Il Comitato organizzatore del 11 Circuito Podistico Canavesano UISP organizza ed assegna i seguenti

Dettagli

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2015/2016

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2015/2016 A ) Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2015/2016 TASSA DI AFFILIAZIONE, ASSOCIAZIONE E VARIAZIONE DI ELEMENTI DELLA PERSONALITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE 1) Affiliazione a) Domanda presentata

Dettagli

ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011

ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011 FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE FRIULI - VENEZIA GIULIA ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011 Norme generali di svolgimento delle manifestazioni di Campionato Regionale

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY E PATTINAGGIO

FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY E PATTINAGGIO FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY E PATTINAGGIO Prot.1485/sb Roma, 9 dicembre 2014 Spett.li Società Affiliate FIHP e, p.c. Comitati e Delegazioni Regionali FIHP Delegati Territoriali FIHP Consiglio Federale

Dettagli

AFFILIAZIONE, COPERTURA ASSICURATIVA, TESSERAMENTO, IDONEITA' SPORTIVA, COMPETIZIONI

AFFILIAZIONE, COPERTURA ASSICURATIVA, TESSERAMENTO, IDONEITA' SPORTIVA, COMPETIZIONI Alle Società Ai Tecnici e Giudici Loro indirizzi Prot. N. 230/2014/BBM OGGETTO: ANNO SPORTIVO 2015 (01/09/2014-31/08/2015) - SPECIFICHE AFFILIAZIONE, COPERTURA ASSICURATIVA, TESSERAMENTO, IDONEITA' SPORTIVA,

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2015/2016 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

Stralcio norme attività agonistica 2015

Stralcio norme attività agonistica 2015 Stralcio norme attività agonistica 2015 - QUAORA UNA SCADENZA COINCIDA CON UN GIORNO FESTIVO, A STESSA E AUTOMATICAMENTE PROROGATA A PRIMO GIORNO NON FESTIVO SUCCESSIVO - I REGOAMENTI, A MODUISTICA E I

Dettagli

Regolamento Trofeo Regionale Corsa su Strada REGIONALE LOMBARDO REGOLAMENTO

Regolamento Trofeo Regionale Corsa su Strada REGIONALE LOMBARDO REGOLAMENTO CONSIGLIO REGIONALE LOMBARDO REGOLAMENTO Campestre_Regolamento Pag. 1 / 1 CONSIGLIO REGIONALE LOMBARDO 17 Trofeo Regionale Corsa Campestre Regolamento La manifestazione è aperta a tutte le categorie, maschili

Dettagli

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 E-mail: liguria@federvolley.it http://www.volleyliguria.net CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 1. INDIZIONE Il C. R. Liguria indice e la COGR organizza la Fase Regionale del Campionato

Dettagli

A.S.D. RUNNING PEOPLE NOICATTARO REGOLAMENTO INTERNO. Regolamento Interno

A.S.D. RUNNING PEOPLE NOICATTARO REGOLAMENTO INTERNO. Regolamento Interno 1 Regolamento Interno 2 INDICE ART. 1 FINALITÀ DELL ASSOCIAZIONE pag. 3 ART. 2 TESSERAMENTO pag. 3 ART. 3 QUOTA SOCIALE pag. 4 ART. 4 DIVISA SOCIALE pag. 4 ART. 5 VISITE MEDICHE pag. 4 ART. 6 GARE AGONISTICHE:

Dettagli

T E S S E R A M E N T O. Disposizioni Organizzative Annuali. Anno Sportivo 2014-2015

T E S S E R A M E N T O. Disposizioni Organizzative Annuali. Anno Sportivo 2014-2015 T E Disposizioni Organizzative Annuali Anno Sportivo 2014-2015 S S E approvate dal Consiglio Federale nella riunione del 10 maggio 2014 delibera n. 439 R A M E N T O Sommario Titolo I Regole Generali...

Dettagli

Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO INVERNALE 2015

Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO INVERNALE 2015 Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO INVERNALE 2015 1 CAMPIONATI INDIVIDUALI DI CORSA CAMPESTRE - ANNO 2015 1. Il Comitato Regionale FIDAL Emilia Romagna

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2014/2015 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

Il Sistema Informatico Federale - S.I.F. Modifiche e Implementazioni

Il Sistema Informatico Federale - S.I.F. Modifiche e Implementazioni Il Sistema Informatico Federale - S.I.F. Modifiche e Implementazioni PRIMA AFFILIAZIONE La società si deve recare in Comitato per depositare la documentazione necessaria per la Prima Affiliazione. Il Comitato,

Dettagli

PRATICHE TESSERAMENTO STRANIERI DA INVIARE A MILANO

PRATICHE TESSERAMENTO STRANIERI DA INVIARE A MILANO PRATICHE TESSERAMENTO STRANIERI DA INVIARE A MILANO PRATICHE TESSERAMENTO DA INVIARE A MILANO PRIMO TESSERAMENTO DI ATLETI STRANIERI MINORENNI LND MAI TESSERATI ESTERO E MAI TESSERATI IN ITALIA Calciatori

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI 1. PARTECIPAZIONE ALLE GARE

DISPOSIZIONI GENERALI 1. PARTECIPAZIONE ALLE GARE Norme Attività 2015 DISPOSIZIONI GENERALI 1. PARTECIPAZIONE ALLE GARE 1.1 Gli atleti e le atlete sia italiani che stranieri per partecipare alle gare devono essere in regola con il tesseramento per l'anno

Dettagli

6 MEZZA MARATONA LAGO DI COMO 8 Maggio 2016

6 MEZZA MARATONA LAGO DI COMO 8 Maggio 2016 6 MEZZA MARATONA LAGO DI COMO 8 Maggio 2016 L organizza d intesa con il Comitato Provinciale FIDAL e l approvazione del Comitato Regionale FIDAL, con il patrocinio dei Comuni di Como, Cernobbio, Moltrasio

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE PREMESSA CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS La parte iniziale del regolamento è riferita alle norme di carattere generale inerenti l organizzazione dei Campionati di: Calcio a 5 maschile e femminile,

Dettagli

Comitato Regionale Toscano

Comitato Regionale Toscano Comitato Regionale Toscano Calendario e Regolamento stagione invernale 2015/2016 CATEGORIA CAMPIONATI ASSOLUTI REGIONALI INVERNALI 5/6 Dicembre 2015 Livorno (piscina La Bastia) Sabato 5/12 pomeriggio 200SL

Dettagli

ANNO 2011 O STAGIONE SPORTIVA 2010/2011

ANNO 2011 O STAGIONE SPORTIVA 2010/2011 SCADENZA PERENTORIA 31 GENNAIO 2012 DOMANDA ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO PER L'ATTIVITA ORDINARIA E CONTINUATIVA E LA PROMOZIONE DELLO SPORT AI SENSI DELLA L.R. N 17 DEL 17 MAGGIO 1999 ANNO 2011 O STAGIONE

Dettagli

ANNO SPORTIVO 2015-2016

ANNO SPORTIVO 2015-2016 Roma, 6 luglio 2015 COMUNICATO UFFICIALE N 3 ANNO SPORTIVO 2015-2016 CAMPIONATI NAZIONALI HOCKEY SU PRATO A COMPOSIZIONE NUMERICA ILLIMITATA CV/cc - prot. n. 2963 FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY Viale Tiziano,

Dettagli

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2013 NORME GENERALI SPECIFICHE

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2013 NORME GENERALI SPECIFICHE AFFILIAZIONEETESSERAMENTO2013 NORMEGENERALI Dal1 ottobre2012sonoaperteleaffiliazioni,leriaffiliazionieditesseramentiallafiktaperl'anno2013. PeraffiliarsiallaFIKTA,leAssociazioniSportiveDilettantistiche(A.S.D.)interessatenondevonoaverefinalità

Dettagli

Alle Compagnie. Ai Comitati Regionali. Loro Sedi. Rif.: 032/2011. Milano, 4 ottobre 2011. Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2012.

Alle Compagnie. Ai Comitati Regionali. Loro Sedi. Rif.: 032/2011. Milano, 4 ottobre 2011. Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2012. Alle Compagnie Ai Comitati Regionali Loro Sedi Rif.: 032/2011 Milano, 4 ottobre 2011. Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2012. Gentile Presidente, Il 15 novembre p.v. scadrà il termine utile per il rinnovo

Dettagli

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria e, p.c. Alle Segreterie di concorso Numerica Progetti srl Roma, 20 dicembre 2013 rs / Prot. n.11451 OGGETTO

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF SU PISTA

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF SU PISTA FEDERAZIONE ITALIANA GOLF SU PISTA Affiliata W.M.F. E.M.F. NORME DI TESORERIA STAGIONE 2016 Le presenti norme entrano in vigore il 1 gennaio 2016 e restano valide sino a differente comunicazione. 1.0 TESSERAMENTO

Dettagli

11 GRAN PREMIO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE C.U. N. 1

11 GRAN PREMIO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE C.U. N. 1 11 GRAN PREMIO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE CIRCUITO REGIONALE C.U. N. 1 1 TAPPA 9 GENNAIO 2011 S. Ippolito di Galciana Prato 2 TAPPA 16 GENNAIO 2011 Lago del Santonuovo Pistoia 3 TAPPA 30 GENNAIO 2011

Dettagli

Comune di Nuoro. Regolamento per la concessione di contributi alle Società Sportive

Comune di Nuoro. Regolamento per la concessione di contributi alle Società Sportive Comune di Nuoro Regolamento per la concessione di contributi alle Società Sportive Pubblicato a cura dei Servizi Assistenza Organi Istituzionali, Ufficio di Presidenza del Consiglio e Innovazione Informatica

Dettagli

Stagione Sportiva 2013/2014 Comunicato Ufficiale N 12 del 3 Ottobre 2013

Stagione Sportiva 2013/2014 Comunicato Ufficiale N 12 del 3 Ottobre 2013 . FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO CALCIO LEGA NAZIONALE DILETTANTI COMITATO REGIONALE CAMPANIA DELEGAZIONE PROVINCIALE BENEVENTO Via Antonio Rivellini, ingresso 5 Palazzo CONI 82100 Benevento Tel. 0824 364109

Dettagli

DOAR 2010-2011 SERIE C REG. D B/F. Anno Sportivo 2010/2011. Serie C Regionale

DOAR 2010-2011 SERIE C REG. D B/F. Anno Sportivo 2010/2011. Serie C Regionale DOAR 2010-2011 SERIE C REG. D B/F UNDER nei campionati seniores regionali maschili Anno Sportivo 2010/2011 Serie C Regionale Serie D Minimo 3 Under 3 nati 1990 e seguenti Minimo 3 Under 3 nati 1990 e seguenti

Dettagli

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE UMBRIA N.1. Sede Legale (provvisoria): Via Guerra 17/21 Perugia

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE UMBRIA N.1. Sede Legale (provvisoria): Via Guerra 17/21 Perugia AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE UMBRIA N.1 Sede Legale (provvisoria): Via Guerra 17/21 Perugia AVVISO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI QUALIFICAZIONE PER L ACCESSO AL PROFILO DI OPERATORE SOCIO SANITARIO

Dettagli

AFFILIAZIONE. Art. 1 AFFILIAZIONE

AFFILIAZIONE. Art. 1 AFFILIAZIONE AFFILIAZIONE Art. 1 AFFILIAZIONE 1.1 - Con l affiliazione alla FISPES società o organismi sportivi contraggono un vincolo annuale che implica l accettazione incondizionata dello Statuto, dei regolamenti,

Dettagli

ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA

ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA SETTORE GINNASTICA SEZIONE GINNASTICA RITMICA XXIV Campionato di Coreografia XVII Trofeo Internationalgym Trofeo Arcobaleno Arcobimbe

Dettagli

REGOLAMENTI ATTIVITA INVERNALE 2012

REGOLAMENTI ATTIVITA INVERNALE 2012 REGOLAMENTI ATTIVITA INVERNALE 2012 CAMPIONATO REGIONALE INDIVIDUALE DI CROSS ALL/JUN/SEN-PRO Pizzo (VV), 22 Gennaio 2012 1.La Fidal indice e l Atletica Conoscere Jonadi organizza i Campionati Regionali

Dettagli

CIRCOLARE TESSERAMENTO

CIRCOLARE TESSERAMENTO CIRCOLARE TESSERAMENTO Stagione 2011/2012 Disponibile anche sul sito della Federazione all indirizzo: www.fisi.org (menù Sportello FISI, sezione Statuti Regolamenti Circolari) Per qualsiasi informazione

Dettagli

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441-346 0825520-346 4133777 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.calabria.fip.it

Dettagli

COMITATO REGIONALE VENETO

COMITATO REGIONALE VENETO Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE VENETO VIA DELLA PILA 1 30175 MARGHERA (VE) CENTRALINO: 041 25.24.111 FAX: 041 25.24.120 041 25.24.140 Indirizzo Internet:

Dettagli

PROCEDURE TESSERAMENTO ONLINE 2009/2010 (in rosso sono evidenziate le principali modifiche rispetto alla procedura della scorsa stagione sportiva)

PROCEDURE TESSERAMENTO ONLINE 2009/2010 (in rosso sono evidenziate le principali modifiche rispetto alla procedura della scorsa stagione sportiva) PROCEDURE TESSERAMENTO ONLINE 2009/2010 (in rosso sono evidenziate le principali modifiche rispetto alla procedura della scorsa stagione sportiva) Di seguito si riportano le indicazioni necessarie sulla

Dettagli

NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016

NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016 Centro Sportivo Italiano Commissione Pallavolo NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016 ART. 1 ISCRIZIONE Per poter partecipare all attività organizzata dalla Commissione Pallavolo è necessario essere

Dettagli

OGGETTO: Regolamento Campionato Provinciale di corsa campestre 2013.

OGGETTO: Regolamento Campionato Provinciale di corsa campestre 2013. A tutte le società sportive della provincia di Sondrio Al Gruppo Giudici di Gara di Sondrio e p.c. Al Comitato Regionale Lombardo FIDAL OGGETTO: Regolamento Campionato Provinciale di corsa campestre 2013.

Dettagli

Norme tesseramento atleti provenienti da Federazioni Straniere

Norme tesseramento atleti provenienti da Federazioni Straniere FIPAV Federazione Italiana Pallavolo Norme tesseramento atleti provenienti da Federazioni Straniere Il presente documento costituisce una guida sulle norme per l'affiliazione, il tesseramento. Attualmente

Dettagli

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 Iscrizione Tassa Gara Sono ammesse al Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile

Dettagli

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI UDINE

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI UDINE CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI UDINE CAMPIONATO PROVINCIALE E REGIONALE CORSA IN MONTAGNA CSI CON L ASSEGNAZIONE DEI TROFEI : 35 Tr. Gianni Mirai 1 class. cat. maschili giovanili (E-R-C-A)

Dettagli

QUOTE ANNO SPORTIVO 2014 2015

QUOTE ANNO SPORTIVO 2014 2015 QUOTE ANNO SPORTIVO 2014 2015 Affiliazione Confsport Italia (comprensiva del tess.to del Presidente e di 2 Dirigenti) Riaffiliazione Confsport Italia (comprensiva del tess.to del Presidente e di 2 Dirigenti)

Dettagli

Ufficio Tecnico LSc/ Roma, 16 luglio 2014. Comitati e Delegazioni Regionali Ufficiali di Gara e, p.c. Componenti il Consiglio Federale

Ufficio Tecnico LSc/ Roma, 16 luglio 2014. Comitati e Delegazioni Regionali Ufficiali di Gara e, p.c. Componenti il Consiglio Federale Ufficio Tecnico LSc/ Roma, 16 luglio 2014 CIRCOLARE 61/2014 Società affiliate Comitati e Delegazioni Regionali Ufficiali di Gara e, p.c. Componenti il Consiglio Federale Oggetto: Normativa per la compilazione

Dettagli

Prot. 5268 Roma, lì 29/07/2015

Prot. 5268 Roma, lì 29/07/2015 Prot. 5268 Roma, lì 29/07/2015 CIRCOLARE AFFILIAZIONE RIAFFILIAZIONE E TESSERAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 AFFILIAZIONI 1. Le associazioni, le società sportive, le cooperative e gli organismi similari

Dettagli

REGOLAMENTO: Non è ammessa la partecipazione con il solo certificato medico agonistico

REGOLAMENTO: Non è ammessa la partecipazione con il solo certificato medico agonistico L Associazione Sportiva Dilettantistica Chiavari-Tigullio Outdoor con l approvazione della F.I.D.A.L. Federazione Italiana di Atletica Leggera e il patrocinio del Comune di Chiavari organizza a Chiavari

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

T E S S E R A M E N T O. Disposizioni Organizzative Annuali. Anno Sportivo 2013-2014

T E S S E R A M E N T O. Disposizioni Organizzative Annuali. Anno Sportivo 2013-2014 T E Disposizioni Organizzative Annuali Anno Sportivo 2013-2014 S S E approvate dal Consiglio Federale nella riunione del 20 aprile 2013 delibera n. 489 R A M E N T O Sommario Titolo I Regole Generali...

Dettagli

TURIN MARATHON Società Sportiva Dilettantistica Srl

TURIN MARATHON Società Sportiva Dilettantistica Srl DISPOSITIVO DI GARA Nome manifestazione: XXIX Turin Marathon Gran Premio La Stampa (Gara internazionale IAAF inserita nel calendario AIMS) Approvazione FIDAL Piemonte n. 405/strada/2015 oro Data: 4 ottobre

Dettagli

Amatori (1978-1989) Master MM35 (1973/77) Master MF35 (1973/77) Master MM40 (1968/72) Master MF40 (1968/72) Master MM45 (1963/67)

Amatori (1978-1989) Master MM35 (1973/77) Master MF35 (1973/77) Master MM40 (1968/72) Master MF40 (1968/72) Master MM45 (1963/67) CAMPIONATO NAZIONALE LIBERTAS 2012 DI CORSA CAMPESTRE 63 LEVA NAZIONALE LIBERTAS MASCHILE DI CORSA CAMPESTRE 48 LEVA NAZIONALE LIBERTAS FEMMINILE DI CORSA CAMP ESTRE 19 TROFEO NAZ. LIBERTAS MASTER / AMATORI

Dettagli

Procedura di affiliazione

Procedura di affiliazione Procedura di affiliazione ACCESSO: si accede al programma tramite un link nella home page del sito federale www.federciclismo.it od anche digitando direttamente l indirizzo http://ksport.fattorek.it/fci/

Dettagli

Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso. Art.1 Premesse

Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso. Art.1 Premesse Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso Art.1 Premesse L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3, comma 3, dello

Dettagli

Federazione Italiana Gioco Freccette

Federazione Italiana Gioco Freccette ------------ Prot. 22/14 Treviso, 11/09/14 Ai PRESIDENTI DEI DART CLUB AFFILIATI Loro Sedi e, p.c. ai PRESIDENTI dei Comitati Regionali e, p.c. ai COORDINATORI REGIONALI Loro Sedi Oggetto: - 30 Campionato

Dettagli

CATEGORIE D ETA E NORME DI TESSERAMENTO SPORT DI SQUADRA CALCIO A 11

CATEGORIE D ETA E NORME DI TESSERAMENTO SPORT DI SQUADRA CALCIO A 11 1 CATEGORIE D ETA E NORME DI TESSERAMENTO SPORT DI SQUADRA CALCIO A 11 istituzionale di Calcio a 11. tempi di gioco Ragazzi Under 14 25 minuti Allievi Under 16 30 minuti Juniores Under 18 30 minuti Open

Dettagli