LA TESTIMONIANZA NEL DONO DELLO SPIRITO Il Sacramento della Confermazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA TESTIMONIANZA NEL DONO DELLO SPIRITO Il Sacramento della Confermazione"

Transcript

1 LA TESTIMONIANZA NEL DONO DELLO SPIRITO Il Sacramento della Confermazione Introduzione Nel contesto del problema della trasmissione e testimonianza della fede la riflessione sul sacramento della Confermazione è quasi una tappa obbligata. Se in passato, in regime di cristianità, quando i fedeli vivevano all interno di una società che si considerava cristiana, non era richiesta una testimonianza forte della fede, attualmente, nell ambito delle nostre comunità cristiane, anche in quelle più piccole ed anche in contesti che non sembrano essere stati particolarmente toccati dalla secolarizzazione, le cose sono cambiate in modo significativo. Oggi, nel mondo in cui il cristiano si trova a vivere, la comunicazione e la trasmissione della fede passano necessariamente attraverso la testimonianza credibile e convincente del singolo fedele e anche della comunità cristiana a cui appartiene. È per questo motivo che il sacramento della Confermazione in questi ultimi anni è diventato oggetto di una riflessione più ricca sia sul piano teologico che sul piano catechistico e pastorale: la Cresima, infatti, per tradizione, è il sacramento che accompagna alla maturazione della fede e, quindi, ad una testimonianza più cosciente e convinta della stessa. A fronte, però, di un rinnovato interesse per il sacramento, siamo anche tutti consapevoli delle difficoltà che incontrano oggi pastori, catechisti, genitori e ragazzi nel cammino di preparazione alla celebrazione della Confermazione e alla fase successiva, ormai denominata da tutti dopo Cresima. Prima di cogliere il sacramento nel suo significato teologico e nella sua valenza liturgicocelebrativa cerchiamo di soffermarci un po sulle difficoltà e i problemi che ancora permangono irrisolti. Alcuni aspetti pastorali e teologici ancora problematici Nessuno nega che il sacramento della Cresima, così come è presentato, crea delle difficoltà di vario tipo per la sua comprensione teologica, per il contesto in cui è situato, per le problematiche legate al percorso catechistico. Alcune difficoltà emergono in riferimento al tempo della preparazione. Prima di tutto conviene cominciare dai ragazzi. La loro età (12/14 anni, fase della preadolescenza) e l approccio che essi vivono a questo sacramento, molto spesso percepito come l ultimo diaframma da superare per prendere le distanze da tutto ciò che sembra aver a che fare con il mondo dell infanzia, sono motivi già sufficienti per non vivere il cammino di preparazione in modo impegnato. Si ha spesso l impressione che molti di loro frequentino il corso di preparazione alla Cresima perché tocca In questo senso anche i genitori degli stessi ragazzi non vivono una situazione migliore. I pochi incontri preparatori alla celebrazione dei figli probabilmente sono sentiti come momenti più utili per confrontarsi su problemi educativi che occasioni per una catechesi sul senso del sacramento che pure loro hanno ricevuto, ma il cui ricordo è quasi svanito: è più viva la memoria della prima Comunione che la coscienza del senso della Cresima. Altre volte l interesse dei genitori sembra essere incentrato più sul momento celebrativo, sulla - a volte problematica - scelta dei padrini, sulle tematiche legate ai regali e magari anche al dopo Cresima Altre difficoltà possono nascere in riferimento alla corretta comprensione di questo sacramento. Lo stesso nome può ingenerare confusione: Cresima, Confermazione, sacramento dello Spirito Santo, della maturità cristiana, della testimonianza, della vocazione, dell apostolato tutte espressioni legate alla stessa realtà, ma che evidenziano anche la difficoltà a determinare lo specifico del sacramento. E qui comprendiamo che non è solo questione di termini: il problema

2 vero è quello del significato e del senso teologico del sacramento. In che senso e in che cosa si distingue il dono dello Spirito nel Battesimo da quello della Cresima? Come interpretare che la Confermazione perfeziona 1 l iniziazione cristiana? il Battesimo e l Eucaristia non sono sufficienti? Lo stesso gesto rituale che configura il sacramento è l unzione del crisma sulla fronte che si fa con l imposizione della mano 2, mentre, invece, l imposizioni delle mani, antico gesto di invocazione dello Spirito, non appartiene all essenza del rito sacramentale, anche se è da tenersi in grande considerazione 3 : da questi riferimenti emerge chiaramente una qualche incertezza a livello di significato. Sulla corretta comprensione del sacramento ci sono altri due elementi, collegati tra loro, che hanno creato difficoltà. Il primo è quello della successione dei tre sacramenti dell Iniziazione Cristiana che nel Catechismo della Chiesa cattolica è formulata secondo una tradizione immutata: Battesimo, Cresima, Eucaristia 4 ; nella prassi comune, per motivi pastorali, giustificata anche dall itinerario catechistico, la successione è però cambiata: Battesimo, Eucaristia, Cresima. In questo modo, ponendo l accento sulla prospettiva pastorale e quindi sul problema dell età, si è privilegiato il riferimento al grado di maturità umana dei cresimandi, ma, nello stesso tempo, si è sottratto all Eucaristia (fons et culmen) il suo ruolo primario per la maturità della fede. Se è abbastanza chiaro il rapporto tra Battesimo e Cresima nell Iniziazione, non si è, però, ancora approfondito il rapporto teologico tra Cresima ed Eucaristia. Proprio a causa delle suddette difficoltà, e di altre ancora che qui non sono accennate, sarebbe necessario aprire una grande riflessione ecclesiale per dare delle risposte definitive alla collocazione del sacramento della Cresima. Ma la Chiesa, nella sua materna sapienza, e forte di quel senso della fede che le dà la certezza di trovarsi di fronte ad un grande dono di Dio, ha sempre continuato a celebrare la Confermazione per assicurare ad ognuno dei suoi figli la grazia di questo sacramento, cosciente che i dubbi e le incertezze non intaccano minimamente la natura e la ricchezza di tale dono. Natura e ricchezza del sacramento della Confermazione Per comprendere la natura e la ricchezza di questo Sacramento possiamo partire anche, tra le diverse possibilità, dal rito stesso. Ci possiamo porre queste due domande: 1. Che cosa celebra questo Sacramento? Di che cosa si fa memoria? Quale mistero è attualizzato? 2. Se in ogni sacramento cristiano è donato lo Spirito Santo, per quale scopo, con quale finalità è donato nella Cresima? 2.1. Sacramento dell effusione dello Spirito Ogni celebrazione sacramentale va letta sullo sfondo dei gesti salvifici di Dio che continua ad intervenire nella storia per la salvezza degli uomini. I sacramenti rendono presente per noi, qui e ora, il mistero pasquale di Gesù, la salvezza che Dio ha realizzato per noi in Cristo. Ed ogni sacramento evidenzia un elemento particolare di questo mistero pasquale. Nella Confermazione è evidenziata quella parte del mistero pasquale che è la Pentecoste, il dono dello Spirito agli apostoli, come è detto nello schema di omelia proposto per il rito: Fratelli carissimi, si rinnova oggi per noi il mistero della Pentecoste. In questo giorno il Signore mandò sugli apostoli lo Spirito Santo, come aveva promesso, e conferì loro il potere di perfezionare 1 SACRA CONGREGAZIONE PER IL CULTO DIVINO, Rito della Confermazione. Decreto. 22 agosto PAOLO VI, Costituzione apostolica sul sacramento della Confermazione, 15 agosto Ibidem 4 CCC, n

3 l opera del Battesimo, mediante il dono dello Spirito santo. Così leggiamo negli Atti degli Apostoli 5. E più sotto si dice: È lui (lo Spirito) che diffonde nei nostri cuori la carità di Dio. È lui che, nell unità della vocazione cristiana e nella molteplicità dei carismi, ci riunisce in un solo corpo. È lui che opera la santificazione e l unità della Chiesa 6. In riferimento a questo evento pentecostale possiamo leggere anche la piena manifestazione e realizzazione della incorporazione nella Chiesa di chi riceve il dono dello Spirito. La celebrazione di questo sacramento non è, allora, solo o principalmente, una nuova professione di fede del cresimato in vista di un impegno ancora maggiore sul fronte della testimonianza, grazie al dono dello Spirito. È, invece, tutta la Chiesa, cioè tutta la comunità cristiana che, attraverso i cresimati, riceve il dono dello Spirito! Questo punto è di fondamentale importanza perché sottrae il sacramento a quella dimensione individuale o privatistica nella quale spesso l abbiamo relegato nelle nostre comunità, come se riguardasse solo le famiglie o gli stessi ragazzi. Nella celebrazione del sacramento si crea una più profonda unione tra i confermati e la Chiesa. Questa unione è data dal sigillo (lo sphraghìs), quel segno permanente nel cuore, opera dello Spirito, che ci rende appartenenti a Cristo e manifesta anche l unione dei cristiani tra loro, cioè di coloro che portano la stessa impronta divina (cf. Cor. 1,21). Ma l evento pentecostale stimola anche l impegno missionario della Chiesa. Una Chiesa che conferma è una Chiesa in espansione, che si apre, al di là di ogni tentazione di chiusura, all azione dello Spirito che la invia nel mondo. E questo andare nel mondo non è un attività che si aggiunge alle tante che la Chiesa già vive, ma è la manifestazione dell essere stesso della Chiesa e del suo dinamismo. In questa prospettiva comprendiamo anche alcune presenze che la celebrazione e il sacramento richiedono. Il segno del Vescovo (o delegato). La sua presenza è essenziale alla celebrazione. Poiché la vita cristiana è vita ecclesiale, la Chiesa è l insieme di tutte le comunità locali riunite ciascuna attorno al proprio Vescovo. Ed è tramite il Vescovo che ogni battezzato è introdotto nella Chiesa universale imprimendo ai confermati il senso di appartenenza. Anche l atto di dichiarare il proprio nome al Vescovo e accogliere la sua chiamata significa entrare in una prospettiva di servizio, di dono e di posto specifico nella Chiesa. La presenza dei padrini. Anche questa realtà, pur con tutti i suoi limiti, dovrebbe mettere in evidenza la dimensione ecclesiale e non quella privatistica. La loro presenza è in nome di una comunità ecclesiale; per questo si richiede che sia persona matura nella fede, approvata dal parroco, capace di accompagnare il candidato nel cammino verso il sacramento e di seguirlo nel resto della vita con il sostegno e l esempio 7. Nei documenti ecclesiali è più volte detto che il padrino potrebbe essere opportunamente anche il catechista accompagnatore. La comunità ecclesiale stessa è, poi, chiamata ad essere a fianco dei cresimandi. Non solo nel tempo previo dell itinerario catechistico, ma specialmente nel momento celebrativo, che deve essere solenne, comunitario e festoso, e poi in quello successivo, di accompagnamento alla testimonianza della fede. 5 CEI, Rito della Confermazione, n CEI, Rito della Confermazione, n Circa il ruolo dei padrini si possono vedere: CJC, nn , ; Direttorio liturgico Pastorale della Diocesi di Treviso, nn. 73, 85; RICA, n. 43; CEI, Orientamenti per il risveglio della fede e il completamento dell iniziazione cristiana in età adulta, n. 59.

4 2.2. Sacramento che rende pienamente conformi a Cristo Se la Confermazione dona lo Spirito Santo, quali sono gli effetti particolari dello Spirito donato in questo sacramento? È chiaro che la risposta è legata intimamente al punto precedente. Il dono pentecostale dello Spirito pone il confermato, oltre che in un rapporto nuovo con la Chiesa, anche in un rapporto nuovo con Cristo. È ancora il rito che ci aiuta a capire: Lo Spirito Santo che state per ricevere in dono, come sigillo spirituale, completerà in voi la somiglianza a Cristo e vi unirà più fortemente come membra vive, al corpo mistico della Chiesa 8 Il dono dello Spirito attraverso l unzione crismale segna in modo più particolare l appartenenza a Cristo. Se l unzione crismale nel Battesimo esprime la consacrazione salvifica del neofita a Cristo con il suo inserimento nel corpo mistico (l unzione crismale nell ordinazione esprime la consacrazione a Cristo nella sua dimensione sacerdotale), possiamo interpretare l unzione crismale della Confermazione come una identificazione di appartenenza a Cristo facendo propria la sua missione. È in questa prospettiva che possiamo cogliere la Cresima anche come il sacramento della maturità cristiana, nel senso di dono dello Spirito che sostiene con la sua forza e i suoi sette doni l impegno di una testimonianza cristiana libera, scelta e convinta, coraggiosa e feconda. Con la Cresima i battezzati possono partecipare maggiormente alla missione di Gesù Cristo e alla pienezza dello Spirito Santo di cui egli è ricolmo, in modo che tutta la loro vita effonda il «profumo di Cristo» (2Cor 2,15) 9. È solo assumendo il proprio ruolo ecclesiale che si può essere totalmente fedeli al Battesimo. LA CELEBRAZIONE DEL SACRAMENTO La domanda alla quale ora tentiamo di dare una risposta è come la celebrazione della Confermazione debba esprimere il significato di appartenenza alla Chiesa (e a Cristo), che fa del cresimato una persona che ne assume in proprio la missione stessa, missione di diffondere e difendere con la parola e con l azione la fede come vero testimone di Cristo 10. Ci fermiamo espressamente sulla Liturgia del sacramento che possiamo dividere in quattro parti: la presentazione dei cresimandi, il rinnovo delle promesse battesimali, l imposizione delle mani, la crismazione La presentazione dei cresimandi Non fa parte propriamente del Liturgia del sacramento, ma è una opportunità significativa per sottolineare la dimensione ecclesiale e personale del cammino compiuto. La rubrica non indica una persona precisa che deve presentare i ragazzi (può esser il parroco o un altro sacerdote, il diacono o il catechista), ma chiede, se possibile, che vengano chiamati per nome e, se bambini, siano accompagnati da uno dei padrini o dei genitori. È chiaro il significato di questo appello-presentazione: l incontro, sostenuto e promosso dalla comunità parrocchiale, dei figli con il Vescovo, capo e padre della comunità cristiana locale, è in prospettiva dell assunzione di una nuova responsabilità-vocazione in ordine alla fede. Ora il battezzato è chiamato a diventare in pienezza ciò che nella consacrazione battesimale ha ricevuto in dono: è chiamato ufficialmente all esercizio attivo della missione per la quale era diventato nuova creatura. 8 CEI, Rito della Confermazione, n CCC, n Cf. CCC, n. 1285, 1303.

5 Comprendiamo che la presenza del Vescovo non è secondaria proprio perché rappresenta l ecclesialità e l apertura universale della missione. In questo senso è importante, in vista della cresima e oltre questo segno rituale, recuperare anche un altro momento di incontro con il Vescovo, specialmente se nel momento celebrativo dovesse essere presente un suo delegato. Le forme possono essere diverse: momento diocesano comune di tutti i cresimandi in un giorno particolare, partecipazione ad una celebrazione in Cattedrale e poi incontro Anche in riferimento alla comunità cristiana, perché il momento rituale celebrativo della presentazione dei cresimandi sia compreso nella sua valenza profonda, è necessario trovare altre occasioni, nel corso dell anno catechistico, per presentare i giovani candidati Il rinnovo delle promesse battesimali Nella celebrazione, la rinnovazione delle promesse battesimali è stata voluta dal Concilio Vat. II per sottolineare e confermare il profondo rapporto con il Battesimo di cui la Cresima è il naturale compimento. La ripresa delle promesse battesimali è per i ragazzi l appropriazione personale e soggettiva di una fede che genitori e padrini hanno professato in passato al loro posto. Ora sono chiamati ad esprimere, nella duplice dimensione di rinuncia e credo, la loro risposta personale. È questo il motivo per cui solo i cresimandi sono chiamati, di fronte al Vescovo e alla comunità, ad esprimere la loro fede. Il dono dello Spirito è anche per sostenere la santità della vita: la rinuncia al peccato, espressa dai cresimandi, indica, da una parte, l impegno personale a lottare contro tutte le forme di male e le tentazioni presenti nella vita, dall altra, la coscienza che solo grazie al dono dello Spirito è possibile tenere viva la fede e uscire vittoriosi dalla lotta contro lo spirito del male. Ma la fede professata dai ragazzi è anche la fede di tutta la comunità cristiana, è la fede comune della Chiesa: la ratifica del Vescovo (Questa è la nostra fede ) e l amen finale di tutta l assemblea sono il segno dell orizzonte ecclesiale in cui ciascuno è chiamato a vivere e a professare la sua fede cristiana. Dal punto di vista rituale ci troviamo di fronte ad un testo abbastanza limitato: non fa totalmente riferimento alle promesse battesimali, che nel Rito del battesimo sono formulate in modo più ampio, e neppure a quelle delle Veglia pasquale, celebrate in un contesto più ricco e solenne È quindi auspicabile, in questo momento, una attenzione particolare prima di tutto al modo di proporre significativamente i testi e, poi, a quegli elementi di regia celebrativa che possono rendere solenne e partecipata tale sequenza rituale L imposizione delle mani È uno dei gesti più belli e solenni della Chiesa, gesto di chiara tradizione biblica. Nel contesto della celebrazione della Cresima questo gesto indica in modo facilmente comprensibile che lo Spirito Santo, dono del Padre, è invocato dall alto perché scenda a confermare i candidati con la ricchezza dei suoi doni, e con l unzione crismale li renda pienamente conformi a Cristo, suo unico Figlio 11. Questo gesto ci aiuta a riconoscere la nostra dipendenza dalla potenza e dal dono di Dio che chiediamo con umiltà. L orazione del Vescovo che accompagna il gesto rituale chiede che i battezzati ricevano il dono dello Spirito, che si manifesta nella sua pienezza con i suoi sette santi doni messianici (cf. Is 11,1-3). Il riferimento al dono dello Spirito è in prospettiva di una più forte conformazione a Cristo e associa il battezzato alla sua stessa missione nel mondo. Il tema del dono è catechisticamente sviluppabile nella linea dei doni personali ricevuti da ciascuno e che possono essere rinvigoriti, rivitalizzati o addirittura suscitati dal dono dello Spirito. 11 CEI, Rito della Confermazione, n. 28.

6 Ora che il cresimando, attraverso l imposizione delle mani che indica presa di possesso e anche comunicazione di un potere, appartiene a Cristo e alla Chiesa, è chiamato e reso capace, grazie alla forza dello Spirito, di difendere e diffondere la fede con la parola e le azioni, e contribuire alla edificazione alla crescita della Chiesa 12. Anche questo segno rituale deve essere celebrato con solennità e visibilità e nulla deve distrarre dal gesto dell imposizione delle mani del Vescovo (e degli altri con celebranti) e dalla orazione epicletica. A questo momento tutta l assemblea è chiamata a partecipare con la preghiera personale dopo la monizione iniziale: il dono dello Spirito è invocato da tutta la Chiesa attraverso il suo pastore, il Vescovo. I doni di Dio ci sono donati nella Chiesa e per mezzo della Chiesa La crismazione Siamo nel cuore della celebrazione, con il segno sacramentale strettamente espresso. Il Vescovo unge con il crisma (l olio profumato consacrato nella Messa del Crisma, il Giovedì Santo), in forma di croce e imponendo la mano, la fronte del cresimando, che viene chiamato per nome e pronuncia le parole: N., ricevi il sigillo dello Spirito Santo che ti è dato in dono. La formula spiega con chiarezza il dono che si riceve: i cresimati diventano partecipi dell unzione del Messia, sono resi pienamente conformi a Cristo, uniti più profondamente alla Chiesa e unti dallo Spirito per una missione. Il sigillo (signaculum, sfraghìs) non è tanto il segno esteriore della croce, ma l azione spirituale di Dio che, mediante lo Spirito, si compie nell interiorità della persona operando una realtà nuova e permanente: conforma a Cristo, rafforza la fede, è segno che rimane per sempre (carattere) ed è caparra per la vita eterna (cf. Ap 7,4). Davanti al Vescovo si presenta il cresimando accompagnato dal padrino (o madrina) che pone sulla sua spalla la mano destra; questi rappresenta e aiuta non solo la famiglia, ma specialmente rappresenta la Chiesa nel suo ruolo materno: la comunità cristiana, che ha curato la preparazione dei candidati, ora presenta al Vescovo, responsabile della Chiesa locale, i giovani da cresimare. Ogni ragazzo pronuncia il suo nome, come per dichiarare la sua prontezza e disponibilità al nuovo compito che lo attende: il Vescovo lo chiama per nome esprimendo così che c è una vocazione personale a cui il giovane è chiamato e che gli viene ora affidata L olio, nei suoi vari significati biblici, è segno della forza, della grazia, della consacrazione, della benedizione, della penetrazione dello Spirito; l olio profumato ci dice che ciò che è penetrato nella persona (lo Spirito) opera non solo nel cuore di questa, ma si apre anche all esterno, verso il prossimo; ci dice che ciascun cresimato è chiamato a portare, come afferma S. Paolo (cf. 2Cor 2,14-16) il profumo della conoscenza di Cristo: la missione del cresimato è, infatti, quella di portare il buon profumo di Cristo al mondo L unzione esteriore (consignatio) sulla fronte, la parte del corpo che richiama in modo più immediato la realtà della persona proprio perché è la più esposta al pubblico, vuole esprimere la visibilità del dono, ma anche dell impegno da vivere: la testimonianza dell appartenenza a Cristo deve diventare ora pubblica e riconosciuta e realizzarsi in una missione particolare. Il segno della pace che conclude la crismazione è un segno di fraternità che esprime il nuovo legame che intercorre tra il pastore e il fedele cresimato. Il momento della crismazione è, senza dubbio, il centro di tutta la celebrazione, ed anche il suo momento più significativo. A causa del numero consistente dei cresimandi, c è sempre il rischio di far scadere questo momento in una monotona ripetitività di formule: è importante, invece, tenere vivo questo momento curando il clima di preghiera assembleare, attraverso un attenzione all amplificazione delle voci, con la scelta di eventuali canti o brani d organo adatti che 12 CEI, Catechismo Sarete miei testimoni, pag. 107.

7 accompagnino il rito, ecc facendo attenzione, anche, che gli operatori fotografici o i cineoperatori non disturbino con presenze ingombranti e poco discrete 13. Conclusione La celebrazione del Sacramento della Confermazione, pur presentando ancora dei problemi irrisolti in riferimento alla sua collocazione pastorale dentro il cammino dell Iniziazione cristiana, è però la grande occasione, oltre che dono, per maturare il senso della vita di testimonianza. Anche il cammino di preparazione dei ragazzi in riferimento al catechismo della Chiesa italiana Sarete miei testimoni, ci indica la prospettiva dentro la quale leggere questo Sacramento. Si potrebbe riassumere il senso del Sacramento con queste parole: è il dono dello Spirito che con la sua potenza ci radica in Cristo e nel suo corpo che è la Chiesa, per essere nel mondo testimoni del vangelo. È chiaro che questo dono e questo impegno vanno sostenuti. Coltivare l accompagnamento di coloro che hanno ricevuto questo dono è la grande sfida che attende oggi le nostre parrocchie perché l evento solenne della Cresima non sia il termine della loro esperienza cristiana e comunitaria. Sia, piuttosto, il punto di arrivo della loro iniziazione alla vita cristiana nel senso che, d ora in poi, potranno avviarsi in modo più responsabile, alla scelta libera di chi sa di aver ricevuto un dono, che, se accolto e coltivato, può qualificare radicalmente la loro vita. Don Giuseppe Tosin Bibliografia BORDIGNON LUCIANO, La Confermazione: prospettiva teologica, in Liturgia, 131 nuova serie (1996), pag Catechismo della Chiesa Cattolica, Libreria Editrice Vaticana, CAVALLO PASQUALE (a cura), Catechesi e iniziazione cristiana, Edizioni Dehoniane, Bologna, FALSINI RINALDO, Confermazione, in Nuovo dizionario di Liturgia, pagg , Edizioni Paoline, Frascati, KUHNE ALEXANDER, Segni e Simboli nel culto e nella vita, Edizioni Paoline, Frascati, A questo proposito si vedano anche le norme del Direttorio Liturgico della Diocesi ai numeri 90 e

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

PICCOLA CATECHESI SUL BATTESIMO PRESENTAZIONE PER GENITORI

PICCOLA CATECHESI SUL BATTESIMO PRESENTAZIONE PER GENITORI PICCOLA CATECHESI SUL BATTESIMO PRESENTAZIONE PER GENITORI PERCHE FACCIAMO IL BATTESIMO? 1. Obbedienti al comando di Gesù: Andate, fate discepole tutte le genti battezzandole nel nome del Padre e del Figlio

Dettagli

I. Celebrazione del battesimo

I. Celebrazione del battesimo I. Celebrazione del battesimo Obiettivi Siamo al momento culminante della prima fase della pastorale pre e post battesimale. Dopo il cammino che ha coinvolto i genitori e ha interessato la comunità cristiana,

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco. ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr

PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco. ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr - TAPPA MISTAGOGICA (POST-CRESIMA) 1 anno - 2 anno. Testo del Catechismo

Dettagli

Oggi... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim

Oggi... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim Oggi...... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim entra a far parte della famiglia di Dio Mamma.. Papà.. La Madrina... Il Padrino... Insieme al parroco l... accompagnano verso la conoscenza

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione e l accompagnamento di ogni persona all incontro personale con Cristo all

Dettagli

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica Carissimi Genitori, il nuovo Anno Catechistico segna

Dettagli

Sacramento del. I segni importanti del Battesimo sono:

Sacramento del. I segni importanti del Battesimo sono: Sacramento del Il Battesimo è la purificazione dal peccato originale e il dono della Nuova Vita, come amati e prediletti Figli di Dio, appartenenti alla famiglia della Chiesa per mezzo dello Spirito Santo.

Dettagli

Indice. Introduzione... 5

Indice. Introduzione... 5 ECCOCI signore_eccoci signore 26/10/10 12.56 Pagina 199 Indice Introduzione.......................................... 5 Alcuni interrogativi.................................... 7 La lettura della tradizione................................

Dettagli

INCONTRO CON I GENITORI, PADRINI E MADRINE DEI RAGAZZI CHE RICEVERANNO LA CRESIMA. 1. Iniziazione cristiana e sacramento della Cresima.

INCONTRO CON I GENITORI, PADRINI E MADRINE DEI RAGAZZI CHE RICEVERANNO LA CRESIMA. 1. Iniziazione cristiana e sacramento della Cresima. INCONTRO CON I GENITORI, PADRINI E MADRINE DEI RAGAZZI CHE RICEVERANNO LA CRESIMA 1. Iniziazione cristiana e sacramento della Cresima. Per comprendere bene che cosa sia il sacramento della Cresima e la

Dettagli

CAMMINO DI CATECHESI seconda media, anno 2011-2012

CAMMINO DI CATECHESI seconda media, anno 2011-2012 CAMMINO DI CATECHESI seconda media, anno 2011-2012 Obiettivi generali dell anno: - attraverso la conoscenza di come è nata la Chiesa e della propria Parrocchia, cercheremo di leggere l'azione dello Spirito

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Catecumenato. (Nei mesi di metà Gennaio fino a Giugno 2009) La storia della salvezza: sguardo generale

Catecumenato. (Nei mesi di metà Gennaio fino a Giugno 2009) La storia della salvezza: sguardo generale Conoscere, amare, seguire, testimoniare Gesù Itinerario d incontro e di formazione; liturgico - esperienziale. «Non abbiate paura di accogliere Cristo! Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte

Dettagli

Percorso diocesano del Catecumenato degli adulti

Percorso diocesano del Catecumenato degli adulti Percorso diocesano del Catecumenato degli adulti 0. I Riferimenti teologico-pastorali Rito dell Iniziazione cristiana degli Adulti (RICA), LEV 1978 Consiglio Episcopale permanente della CEI, Nota pastorale.

Dettagli

Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998)

Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998) Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998) Senigallia, 6 gennaio 1998 Solennità dell Epifania Ai Parroci Ai Rettori di Chiese Ai Religiosi A tutti i Sacerdoti Oggetto: Celebrazione del Matrimonio Cari

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani)

CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani) CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani) IL SACRAMENTO DELL AMORE EUCARESTIA Nell Eucarestia il segno

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA.

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA. LA NASCITA DELLA CHIESA (pagine 170-177) QUALI SONO LE FONTI PER RICOSTRUIRE LA STORIA DELLA CHIESA? I Vangeli, gli Atti degli Apostoli le Lettere del NT. (in particolare quelle scritte da S. Paolo) gli

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE Parrocchia S. Biagio in Ravenna Anni: 2014-2015 e 2015-2016 PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Diocesi di Cremona ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIA BATTEZZATI LE CELEBRAZIONI

Diocesi di Cremona ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIA BATTEZZATI LE CELEBRAZIONI Diocesi di Cremona ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIA BATTEZZATI LE CELEBRAZIONI 1 PREMESSA: LA RITUALITA NELL IC 3 PREMESSA: LA RITUALITA NELL IC Una valenza formativa peculiare

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI VIVERE CON E PER CRISTO Evangelizzare significa: Convertire Portare

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

SCUOLA DI PREGHIERA 7 SEMINARIO Scifì Parrocchia Sant Alfio 16/12//08

SCUOLA DI PREGHIERA 7 SEMINARIO Scifì Parrocchia Sant Alfio 16/12//08 SCUOLA DI PREGHIERA 7 SEMINARIO Scifì Parrocchia Sant Alfio 16/12//08 DISCERNIMENTO PERSONALE : In quale membro della chiesa di Cristo ti riconosci? Catechesi tenuta da Padre Francesco Broccio Lode! Lode!

Dettagli

1.1. Diocesi di Lugano. Direttive per il ministero pastorale. 1.1. Il Battesimo

1.1. Diocesi di Lugano. Direttive per il ministero pastorale. 1.1. Il Battesimo 1.1. Diocesi di Lugano Direttive per il ministero pastorale 1.1. Il Battesimo 8 Il Battesimo 1.1.0. Norme generali sul Battesimo Sommario I. Preparazione al Battesimo II. Ministro del Battesimo III. Luogo

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

STATUTO AZIONE CATTOLICA

STATUTO AZIONE CATTOLICA STATUTO AZIONE CATTOLICA 1. L Azione Cattolica Italiana è una Associazione di laici che si impegnano liberamente, in forma comunitaria ed organica ed in diretta collaborazione con la Gerarchia, per la

Dettagli

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO SHALOM 1 Editrice Shalom - 06.08.2014 Trasfigurazione del Signore 2008 Fondazione di Religione Santi Francesco

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

Invocazione allo Spirito Santo

Invocazione allo Spirito Santo Invocazione allo Spirito Santo VIENI SANTO SPIRITO DI DIO, COME VENTO SOFFIA SULLA CHIESA! VIENI COME FUOCO, ARDI IN NOI E CON TE SAREMO VERI TESTIMONI DI GESÙ. Sei vento: spazza il cielo dalle nubi del

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

"Il cammino Vocazionale nel Catechismo dei bambini 0-6 anni" Relatore don Valentino Bulgarelli, direttore Ufficio catechistico regionale

Il cammino Vocazionale nel Catechismo dei bambini 0-6 anni Relatore don Valentino Bulgarelli, direttore Ufficio catechistico regionale "Il cammino Vocazionale nel Catechismo dei bambini 0-6 anni" Relatore don Valentino Bulgarelli, direttore Ufficio catechistico regionale Uno dei catechismi più invidiati nel mondo redatto da una delle

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

INDICE. Premessa... 7

INDICE. Premessa... 7 INDICE Premessa... 7 GIOVEDÌ SANTO Schema della Celebrazione... 12 I Santi Padri... 13 Agostino: Vi do un comandamento nuovo... 13 Efrem: L agnello figura e l Agnello vero... 16 Cirillona: La gioia di

Dettagli

Edizioni Studio Domenicano

Edizioni Studio Domenicano Il sacramento della Confermazione Sesta edizione Edizioni Studio Domenicano COLLANA «CATECHISMI» 3 Nella stessa collana: Piccolo catechismo eucaristico, 6 a ed., pp. 96 Piccolo catechismo sul sacramento

Dettagli

Catechismo degli adulti

Catechismo degli adulti Istituito da Cristo [669] Il battesimo è il sacramento della fede e della conversione a cristiana. Gli Atti degli apostoli ricordano più volte il battesimo dei nuovi convertiti: i Cornelio e quella di

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina RELIGIONE CLASSE: PRIMA L'alunno: - Riflette sul significato dell

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

Chiediamo il Battesimo di nostro figlio

Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1.a tappa: prepar azione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio scheda di approffondimento 3. i Sacramenti della Fede Cristiana Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

U na celebre affermazione di. Spiritualità. e dei sacramenti che si celebrano per diventare cristiani. A livello antropologico

U na celebre affermazione di. Spiritualità. e dei sacramenti che si celebrano per diventare cristiani. A livello antropologico Spiritualità L iniziazione Liniziazione CRISTIA di don GIUSEPPE RUPPI U na celebre affermazione di Tertulliano recita: «Cristiani non si nasce ma si diventa». In base a questa convinzione, fin dai primi

Dettagli

Il cammino globale per diventare cristiani : in cosa consiste? Come cercare di attuarlo?! Incontro di febbraio 2014!

Il cammino globale per diventare cristiani : in cosa consiste? Come cercare di attuarlo?! Incontro di febbraio 2014! UFFICIO CATECHISTICO DIOCESANO PERCORSO FORMATIVO PER CATECHISTI E PRESBITERI INSIEME ANNO 2013/2014 ARCIDIOCESI COSENZA - BISIGNANO RELAZIONE DI PADRE CELESTE GARRAFA Incontro di febbraio 2014 Il cammino

Dettagli

Chiediamo il Battesimo di nostro figlio

Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1.a tappa: prepar azione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio scheda di approffondimento 4.il Sacramento del Battesimo Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE)

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

ESPERIENZE PARROCCHIALI DI INIZIAZIONE CRISTIANA. di Don Giuseppe Nevi Direttore dell Ufficio Famiglia di Cremona 23-24 settembre 2009

ESPERIENZE PARROCCHIALI DI INIZIAZIONE CRISTIANA. di Don Giuseppe Nevi Direttore dell Ufficio Famiglia di Cremona 23-24 settembre 2009 ESPERIENZE PARROCCHIALI DI INIZIAZIONE CRISTIANA di Don Giuseppe Nevi Direttore dell Ufficio Famiglia di Cremona 23-24 settembre 2009 1 Il Rituale ispiratore Rito dell iniziazione cristiana degli adulti,

Dettagli

BATTESIMO: PROPOSTA DI ARTICOLI PER I REGOLAMENTI ECCLESIASTICI. Testi di riferimento. basati sulla posizione della FCES

BATTESIMO: PROPOSTA DI ARTICOLI PER I REGOLAMENTI ECCLESIASTICI. Testi di riferimento. basati sulla posizione della FCES BATTESIMO: PROPOSTA DI ARTICOLI PER I REGOLAMENTI ECCLESIASTICI Testi di riferimento basati sulla posizione della FCES Il battesimo in prospettiva evangelica Osservazione preliminare I seguenti testi

Dettagli

COMUNITA PASTORALE S. PIETRO DA VERONA SEVESO

COMUNITA PASTORALE S. PIETRO DA VERONA SEVESO COMUNITA PASTORALE S. PIETRO DA VERONA SEVESO SS. Protaso e Gervaso - Seveso 0362.501623 B.V. Immacolata Baruccana 0362.574486 San Carlo Altopiano 0362.553522 San Pietro martire 0362.70978 www.parrocchieseveso.it

Dettagli

Il servizio fotografico e le videoriprese nella celebrazione dei Sacramenti

Il servizio fotografico e le videoriprese nella celebrazione dei Sacramenti ARCIDIOCESI di TRENTO Ufficio per le Comunicazioni Sociali ASSOCIAZIONE ARTIGIANI E PICCOLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI TRENTO Categoria Fotografi e Cineoperatori Il servizio fotografico e le videoriprese

Dettagli

CATECHESI 74 (2004-2005) 4,32-38 32 IL SACRAMENTO DELLA CRESIMA: SIGNIFICATO E RUOLO NELLA INIZIAZIONE CRISTIANA.

CATECHESI 74 (2004-2005) 4,32-38 32 IL SACRAMENTO DELLA CRESIMA: SIGNIFICATO E RUOLO NELLA INIZIAZIONE CRISTIANA. IL SACRAMENTO DELLA CRESIMA: SIGNIFICATO E RUOLO NELLA INIZIAZIONE CRISTIANA Pierpaolo Caspani Tra i sacramenti dell iniziazione cristiana, la Cresima è quello che possiede i tratti meno definiti. Già

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª)

SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª) SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª) L'alunno sa riconoscere i dati fondamentali della vita e dell'insegnamento di Gesù a partire da un primo accostamento al testo sacro della Bibbia

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

Distretto: Ciriè. Animatore/trice: Annalisa Bilanzone POTENZIARE CREARE

Distretto: Ciriè. Animatore/trice: Annalisa Bilanzone POTENZIARE CREARE Distretto: Ciriè Tema di riflessione del gruppo: L INIZIAZIONE CRISTIANA METTE IN GIOCO LA FIGURA DEI CATECHISTI E UNA SERIA VALORIZZAZIONE DELLA VITA REALE DEI RAGAZZI Animatore/trice: Annalisa Bilanzone

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

E se iscrivessi mio figlio al catechismo?

E se iscrivessi mio figlio al catechismo? E se iscrivessi mio figlio al catechismo? Don Alberto Abreu www.pietrascartata.com E se iscrivessi mio figlio al catechismo? Perché andare al Catechismo La Parola catechismo deriva dal latino catechismus

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

EUCARESTIA E SANTA MESSA

EUCARESTIA E SANTA MESSA EUCARESTIA E SANTA MESSA Cari figli, Gesù, così come è nei Cieli, è anche qui sulla Terra, presente nell Eucarestia. Gesù è presente nell Eucarestia per fortificare lo spirito di ognuno di voi. Rendete

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

CAMMINO INIZIAZIONE CRISTIANA

CAMMINO INIZIAZIONE CRISTIANA CAMMINO INIZIAZIONE CRISTIANA Percorsi di fede dalla Prima Elementare alla Prima Media Anno Pastorale 2008/2009 Famiglia diventa anima del mondo 1 MOMENTI PER TUTTI I GENITORI Mercoledì 24 settembre Ln

Dettagli

Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale. Piazza Duomo 1-81100 Caserta. Tel.Fax 0823/322493. Sito web: www.parrocchiacattedralecasrta.

Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale. Piazza Duomo 1-81100 Caserta. Tel.Fax 0823/322493. Sito web: www.parrocchiacattedralecasrta. Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale Piazza Duomo 1-81100 Caserta Tel.Fax 0823/322493 Sito web: www.parrocchiacattedralecasrta.org Pastorale Familiare Sito web. : www.famigliadifamiglie.it e-mail

Dettagli

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta.

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta. DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO MARSCIANO Piazza della Vittoria,1 06055- MARSCIANO (PG)- C.F.800005660545 Centralino/Fax 0758742353 Dirigente Scolastico 0758742251 E.mail:pgee41007@istruzione.it Sito Web:

Dettagli

Presa di posizione La concezione di Battesimo e Suggello nella Chiesa Neo-Apostolica

Presa di posizione La concezione di Battesimo e Suggello nella Chiesa Neo-Apostolica Presa di posizione La concezione di Battesimo e Suggello nella Chiesa Neo-Apostolica Chiesa Neo-Apostolica pagina 1 di 5 1 Il Santo Battesimo con acqua (testo basilare) 1.1 Il sacramento del Santo Battesimo

Dettagli

VEGLIATE E PREGATE 1 (A.

VEGLIATE E PREGATE 1 (A. NELLA BIBLIOTECA DEI CATECHISTI TESTI E SUSSIDI PER L ATTIVITA CATECHISTICA PREPARATI DAI COLLABORATORI DELL UFFICIO PER L EVANGELIZZAZIONE E LA CATECHESI La Biblioteca personale del catechista, e tanto

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

quaresima, cammino verso la pasqua.

quaresima, cammino verso la pasqua. quaresima, cammino verso la pasqua. Siamo in cammino verso la Pasqua. Nelle nostre comunità accoglieremo, con la fatica di una umanissima e trepidante attesa, la gioia della resurrezione: Cristo, nostra

Dettagli

Dal «celebrare» all «essere» sacramento delle nozze

Dal «celebrare» all «essere» sacramento delle nozze Dal «celebrare» all «essere» sacramento delle nozze CORSI PER FIDANZATI: PREPARARE A CELEBRARE BENE UN RITO O PREPARARE AD UNA NUOVA IDENTITÀ? Mons. Carlo Rocchetta Direttore del Centro di Pastorale Familiare

Dettagli

- 1 - PER UNA CATECHESI IN PREPARAZIONE ALLA CRESIMA

- 1 - PER UNA CATECHESI IN PREPARAZIONE ALLA CRESIMA - 1 - PER UNA CATECHESI IN PREPARAZIONE ALLA CRESIMA Anno catechistico 2010-2011 - 2 - I sacramenti I sacramenti sono segni particolari con cui il cristiano manifesta alla comunità la sua volontà di impostare

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

Vicariato Sant Angelo Formazione catechisti 1 incontro

Vicariato Sant Angelo Formazione catechisti 1 incontro Vicariato Sant Angelo Formazione catechisti 1 incontro Signore Gesù, tu ci inviti ad essere germe fecondo di nuovi figli per la tua Chiesa. Fa che possiamo diventare ascoltatori attenti della tua Parola

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

COMPENDIO DEL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA

COMPENDIO DEL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA COMPENDIO DEL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA COMPENDIO «MOTU PROPRIO» Introduzione PARTE PRIMA - LA PROFESSIONE DELLA FEDE Sezione Prima: «Io credo» - «Noi crediamo»

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO I C1 INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO Per il celebrante e l'équipe battesimale Monizioni Accoglienza Siamo radunati sulla soglia della chiesa è un luogo altamente simbolico, poiché evoca l

Dettagli

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa DOCUMENTO FINALE Sintesi e prospettive L insegnamento della religione una risorsa per l Europa Introduzione La Chiesa cattolica d Europa avverte l esigenza di conoscere meglio e riflettere sulle molteplici

Dettagli

SCOPRIRE IL BATTESIMO A CATECHISMO

SCOPRIRE IL BATTESIMO A CATECHISMO SCOPRIRE IL BATTESIMO A CATECHISMO I segni e gli appelli per la vita del cristiano Introduzione Il Rito del Battesimo nei segni e nei gesti rivela alcune dinamiche della vita spirituale del cristiano che

Dettagli

10 - LA MISTAGOGIA LA FAMIGLIA TRASMETTE IL MISTERO. Le sei tappe dopo la Messa di Prima Comunione

10 - LA MISTAGOGIA LA FAMIGLIA TRASMETTE IL MISTERO. Le sei tappe dopo la Messa di Prima Comunione LA FAMIGLIA TRASMETTE IL MISTERO Le sei tappe dopo la Messa di Prima Comunione Mario Tucci N. 10-2010 2 LE TAPPE DELLA MISTAGOGIA SETTIMANA della MISTAGOGIA Nella settimana successiva alla celebrazione

Dettagli

LITURGIA DEL MATRIMONIO

LITURGIA DEL MATRIMONIO LITURGIA DEL MATRIMONIO 65. Se sono celebrati insieme due o più Matrimoni, le interrogazioni prima del consenso, la manifestazione e l'accoglienza del consenso devono sempre aver luogo singolarmente per

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

1. una scelta responsabile

1. una scelta responsabile 1.a tappa : preparazione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1. una scelta responsabile Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Coloro che li sentivano raccontare

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

Prima catechesi: PERCHÉ BATTEZZARE IL NOSTRO BAMBINO per il catechista accompagnatore dei genitori

Prima catechesi: PERCHÉ BATTEZZARE IL NOSTRO BAMBINO per il catechista accompagnatore dei genitori Prima catechesi: PERCHÉ BATTEZZARE IL NOSTRO BAMBINO per il catechista accompagnatore dei genitori Annotazioni preliminari Questo è il primo incontro di preparazione dei genitori al battesimo del figlio.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI Scuola dell infanzia Programmazione Religione Cattolica Anno scolastico 2013 2014 Insegnante:BINACO MARIA CRISTINA Motivazione dell itinerario annuale Il percorso per l I.R.C.

Dettagli

4. La celebrazione ha inizio presso una chiesa sussidiaria o un luogo adatto.

4. La celebrazione ha inizio presso una chiesa sussidiaria o un luogo adatto. GIUBILEO DELLA MISERICORDIA RITO DI APERTURA NELLE PARROCCHIE _ PREMESSE 1. L Ufficio Liturgico Diocesano in occasione del Giubileo della Misericordia ha predisposto una celebrazione di apertura per le

Dettagli

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio 20 ottobre 2015 Carissimi genitori, desideriamo raggiungere i papà e le mamme di tutti i bambini che da quest anno muovono i loro primi passi nel percorso di completamento dell Iniziazione Cristiana. Una

Dettagli

Giovedì Santo, Messa del Crisma 2015

Giovedì Santo, Messa del Crisma 2015 Giovedì Santo, Messa del Crisma 2015 Cari confratelli, cari fratelli e sorelle nel Signore, volgiamo lo sguardo alla Parola dell Apocalisse di Giovanni: Colui (Gesù) che ci ama e ci ha liberati dai nostri

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli