Prepararsi e Adeguarsi alla Normativa MIFID. Markets in Financial Instruments Directive

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prepararsi e Adeguarsi alla Normativa MIFID. Markets in Financial Instruments Directive"

Transcript

1 Nonostante il ritardo dei Provvedimenti di Attuazione il 1 NOVEMBRE 2007 rimane il termine ultimo per l adeguamento alla Direttiva MIFID. E indispensabile per gli Intermediari Finanziari agire fin d ora e predisporre OGGI tutte le attività necessarie per recepire la Nuova Normativa. Prepararsi e Adeguarsi alla Normativa MIFID Markets in Financial Instruments Directive Nuovi Obblighi, Impatti Organizzativi e Condizioni di Esercizio per gli Intermediari Finanziari Regole di Condotta Best Execution Obblighi Informativi Consulenza Inducements Conflitti di Interesse Profili Sanzionatori Con le preziose TESTIMONIANZE CONCRETE di: R. Aloisio, GCG Compliance Head, CITIGROUP ITALIA P. Salera, Responsabile Legale, Grupo BBVA Daniel Sandmann, Compliance, Policies & Regulatory Matters DEUTSCHE BANK AG (Frankfurt) J. A. Fernandez Espejel, Compliance Officer Grupo BNP PARIBAS ESPANA (Madrid) M. Romano, Responsabile Legale, FORTIS BANK G. Bartolotta, Compliance Officer e Responsabile del Controllo Interno, GOLDMAN SACHS P. Sassi, Compliance, BNP PARIBAS Italia P. Lovelli, Compliance Officer, JPMORGAN P. Pedrazzini, Senior Compliance Manager SOCIÉTÉ GÉNÉRALE D. Spreafico, Responsabile Legale RASBANK - Allianz Group E con i più illustri esperti a Sua disposizione per 2 intere giornate: KPMG Advisory GRUPPO OBJECTWAY CAPGEMINI PROTIVITI CLIFFORD CHANCE BEA SYSTEMS STUDIO ARENA STUDIO ZITIELLO E ASSOCIATI STUDIO ATRIGNA & PARTNERS STUDIO BANCHELLI STUDIO GIANNI, ORIGONI, GRIPPO & PARTNERS L UNICO Convegno in Italia sulla MIFID con l intervento di ben 10 Case Study: CITIGROUP Italia GOLDMAN SACHS Grupo BBVA DEUTSCHE BANK (Frankfurt) Grupo BNP PARIBAS ESPANA (Madrid) FORTIS BANK RASBANK - ALLIANZ GROUP SOCIÉTÉ GÉNÉRALE JPMORGAN BNP PARIBAS Italia Milano, 18 e 19 aprile Starhotel Ritz Inoltre, con possibilità di iscrizione separata, uno speciale Workshop BASE Pre-Convegno: La Direttiva MIFID dalla A alla Z Utilissimo per conoscere in modo chiaro ed esaustivo i principi chiave della Direttiva Si ringrazia 17 aprile 2007 Media Partner Trasmettere a: Compliance Officer. Resp. Legale Internal Audit Risk Manager Resp. Organizzazione Per iscriversi:tel Fax Sito:

2 Il 1 novembre 2007 è il termine ultimo per l adeguamento da parte degli Intermediari Finanziari alla Direttiva MIFID (Markets in Financial Instruments Directive): una vera e propria alluvione legislativa (169 norme condensate in 102 pagine) che si riverserà sugli intermediari finanziari, le società di gestione dei mercati regolamentati ed i singoli investitori. Nonostante la mancata definizione dei Decreti Attuativi è indispensabile per gli Intermediari Finanziari agire fin d ora e predisporre OGGI tutte le attività necessarie In questo contesto, l Istituto Internazionale di Ricerca (www.iir-italy.it), ha organizzato 2 intere giornate dove sarà possibile confrontarsi con esperti del settore e ascoltare l esperienza concreta di importanti istituzioni finanziarie italiane ed internazionali per chiarire tutti i dubbi in merito agli aspetti più ostici della MIFID e approfondire quali azioni è necessario sviluppare oggi per evitare sanzioni. ATTENZIONE!!! Non si tratta dell ennesimo convegno sullo stato dell arte della Direttiva: è stato studiato appositamente nell ottica dei Complice Officer, Resp. Legali ed Internal Audit di Imprese di Investimento; proprio per questo è un convegno altamente operativo, volto ad illustrare come muoversi OGGI in ottica MIFID e quali azioni implementare per adeguarsi correttamente ed evitare sanzioni. Al convegno saranno presenti: Citigroup Italia Grupo Bbva Deutsche Bank Grupo Bnp Paribas Espana Bnp Paribas Italia Goldman Sachs Fortis Bank JPMorgan Société Générale Rasbank - Allianz Group Kpmg Advisory Studio Zitiello e Associati Studio Legale Arena Gruppo Objectway Studio Legale Atrigna & Partners Protiviti Capgemini Clifford Chance Studio Legale Banchelli Studio Gianni, Origoni, Grippo & Partners Bea Systems Inoltre, con possibilità di iscrizione separata, potrà partecipare al Workshop PRE-CONVEGNO: La Direttiva MIFID dalla A alla Z : un opportunità UTILISSIMA per approfondire in 1 sola giornata INTENSIVA tutti i principi della Direttiva. In sintesi, ecco il Persorso di aggiornamento relativo alla MIFID: Workshop BASE Pre-Convegno La Direttiva MIFID dalla A alla Z 17 Aprile 2007 Perché partecipare al Workshop: per conoscere in 1 sola giornata FULL IMMERSION tutti i Principi Base della MIFID è spiegato con un linguaggio semplice e sintetico per avere una panoramica a 360 di come cambierà il Mercato dell Intermediazione Finanziaria è pratico, ricco di esempi concreti che chiariranno le esposizioni teoriche Convegno Prepararsi e Adeguarsi alla Normativa MIFID Aprile 2007 Perché partecipare al Convegno: per condividere le scelte aziendali e le azioni intraprese fino ad ora da prestigiosi gruppi bancari per confrontarsi con numerosi professionisti per chiarire i punti più ostici della MIFID è prestigioso di alto livello Sono previsti diversi SCONTI per partecipazioni multiple controlli la scheda di iscrizione o ci contatti telefonicamente! Si affretti dunque a compilare la scheda di iscrizione ed ad inviarla via fax al n Per qualsiasi chiarimento non esiti a contattarmi al n oppure visiti il nostro sito In attesa di incontrarla al convegno, Le invio i miei più cordiali saluti. Dr.ssa Sara Crimeni Conference Manager

3 MERCOLEDÌ 18 APRILE Chairman: Fabio Civale, Avvocato Studio Zitiello e Associati 8.45 Registrazione dei partecipanti 9.00 Apertura dei Lavori 9.15 Come prepararsi alla MIFID (Markets in Financial Instruments Directive): approfondire cosa cambia nella pratica e quali scelte intraprendere OGGI Emanuele Grippo, Avvocato, STUDIO GIANNI, ORIGONI, GRIPPO & PARTNERS L approccio di CITIGROUP rispetto alla Normativa MIFID: i criteri e le scelte aziendali ad OGGI intraprese Quali impatti organizzativi sono previsti e come si pensa di affrontarli Quali figure interne sono state coinvolte e perché Le sinergie del Gruppo e la pianificazione delle attività interne: le scelte operative intraprese Nella pratica, quali azioni sono state ad oggi implementate e quali procedure verranno formalizzate Roberto Aloisio, GCG Compliance Head CITIGROUP ITALIA e Membro Comitato Direttivo AICOM - Associazione Italiana Compliance Quali azioni sono state sviluppate finora dal Grupo BBVA per adeguarsi alla normativa MIFID: Presentazione del Gruppo di Lavoro sull implementazione della MIFID creato a Madrid Come sono state affrontate le problematiche connesse all attività di Wholesale Bank esercitata dalla succursale di Milano e la nuova classificazione della clientela prevista dalla normativa MIFID Come saranno gestite le Emissioni di strumenti finanziari da parte del Gruppo BBVA Come far fronte ai nuovi obblighi per gli intermediari in materia di CONFLITTI di INTERESSE Come adeguare efficacemente le procedure organizzative interne e adempire agli obblighi di comunicazione alla clientela Come si è deciso di affrontare le tematiche relative alla retrocessione delle commissioni e degli inducements consentiti e vietati Pietro Salera, Responsabile Legale Grupo BBVA Coffee Break Case Study Case Study Case Study Internazionale The Impact of MIFID: Managing the change in COMPLIANCE - The Deutsche Bank Frankfurt s Experience The Compliance Function under MiFID The role of Internal Audit and Risk Management New Core policies and procedures Managing Conflicts of Interests The role of External Auditors and Regulators Daniel Sandmann Compliance, Policies & Regulatory Matters DEUTSCHE BANK AG - Frankfurt (con traduzione in Italiano) Protection of Investors and Conduct of Business Rules: new organizational requirement and new internal Procedures under MIFID Process of commercialization of products: elaboration and sale The different protection levels under MIFID according to the Customers Segmentation:implementation policies The SUITABILITY/APPROPRIATENESS TEST of Product or Service Experience in Spain of MIFID implementation: working groups, guidance papers, industry s role José Andrés Fernàndez Espejel Country Compliance Officer GRUPO BNP PARIBAS ESPANA (con traduzione in Italiano) Colazione di Lavoro Case Study Internazionale Come implementare un adeguata REVISIONE dei PROCESSI esistenti per far fronte ai nuovi OBBLIGHI imposti dalla Direttiva Approfondire l impatto della Direttiva sui processi organizzativi degli intermediari Quali sono gli impatti concreti sul modello organizzativo e distributivo: la gestione dei Conflitti di interesse e Inducement Come rivedere i processi di comunicazione con il cliente - I criteri da seguire - Le informazioni pre e post trading - Le comunicazioni di marketing Come affrontare la revisione dei PROCESSI di GESTIONE del CLIENTE - Approfondire i processi di acquisizione e classificazione della clientela - La valutazione dell ADEGUATEZZA e dell APPROPRIATEZZA delle operazioni: come affrontarla Come cambia la gestione degli ordini della clientela - Come definire un efficace EXECUTION POLICY - Order handling e Allocation policy - La revisione dei processi di front office Rivedere con efficacia i processi interni - Quali sono i requisiti minimi di organizzazione - Come definire la outsourcing policy - La salvaguardia degli asset della clientela: come organizzarsi Francesco Ciccarelli, Senior Manager KPMG Advisory Cosa chiedere all IT per vincere la sfida di MiFID Come cambia lo scenario, alla luce di MiFID, e dell ingresso di nuovi soggetti nel mercato dei Capitali (Boat, Turquoise, Equiduct,...) Come conciliare la perdurante incertezza normativa a fronte di una deadline di adozione inamovibile Come trasformare un costoso ed ineluttabile adempimento in una occasione di vantaggio competitivo Filippo Cutillo, Responsabile Marketing EMEA per il Settore Servizi Finanziari BEA SYSTEMS Come cambiano le REGOLE di CONDOTTA per gli intermediari nei rapporti con gli investitori Approfondire le diverse tipologie di clienti previste dalla MIFID - Tutte le specificità e le peculiarità di: - clienti al dettaglio - clienti professionali - controparti qualificate Quali sono le differenze rispetto all attuale disciplina (art. 31 del Regolamento Consob 11522/98) e il regime transitorio Approfondire delle regole di condotta applicabili a tutti i clienti ed analisi delle regole di condotta applicabili ai soli clienti al dettaglio Quali sono le modifiche da apportare alla documentazione contrattuale sottoscritta dai clienti Approfondire dal punto di vista legale la VALUTAZIONE di ADEGUATEZZA e la VALUTAZIONE di APPROPRIATEZZA Il servizio di EXECUTION ONLY: cosa si intende esattamente e cosa cambia a livello operativo Fabio Civale, Avvocato, Studio Zitiello e Associati Tea Break Approfondire i PROFILI SANZIONATORI della normativa MIFID Quali sono gli Obblighi e le Sanzioni previsti dalla Direttiva MIFID I rapporti con le sanzioni amministrative e penali della normativa sul Market Abuse In quale modo la normativa incide sulla Riforma del Risparmio (legge n. 262/2005) Quali sono gli obblighi di segnalazione e di collaborazione con le Autorità preposte La Responsabilità Amministrativa delle persone giuridiche I procedimenti sanzionatori dinanzi a Consob e Banca d Italia L applicazione del codice del consumo (decreto legislativo 206/2005) alla tutela degli interessi collettivi dei consumatori nelle materie previste dalla direttiva Maurizio Arena, Avvocato STUDIO LEGALE ARENA Spazio Aperto per le domande dei partecipanti Chiusura della Prima Giornata GIOVEDÌ 19 APRILE Chairman: Mauro Masciarelli,Vice President Financial Services Inustries, CAPGEMINI 8.45 Riapertura dei Lavori a cura del Chairman 9.00 Approfondire gli aspetti normativi della BEST EXECUTION: tutto ciò che è necessario conoscere per prepararsi operativamente Approfondire l attuale disciplina tra Regole di Condotta e Tutela del Mercato

4 L art 21 della MIFID: principi, finalità e obbligo di BEST POSSIBLE RESULT Approfondire la definizione della BEST EXECUTION POLICY Quali sono le sedi di esecuzione degli ordini: definizioni, scelte e nuove opportunità Come devono essere definite le priorità dei fattori La DISCLOSURE alla clientela e l aggiornamento della policy: come muoversi La Best Execution nei servizi diversi dalla negoziazione: tutte le specificità L esperienza di altri paesi comunitari sulla best execution post MIFID Toni Atrigna, Docente Diritto del Mercato Finanziario, UNIVERSITÀ di BRESCIA e STUDIO LEGALE ATRIGNA & PARTNERS 9.45 Come sviluppare un processo SISTEMATICO e RIPETIBILE nella Ricerca della BEST EXECUTION La disciplina della BEST EXECUTION: approfondire i Fattori che impattano sulla qualità dell esecuzione di un ordine e la loro relativa importanza Come costruire il processo di Trade Management sulla base della best practice mutuata dalla prassi statunitense Come selezionare con efficacia le TRADING VENUES e come stabilire controlli per monitorarne e valutarne la performance Come rivedere l informativa alla clientela in ottica di BEST EXECUTION Marin Gueorguiev Director Financial Services e Anna Maria Capolongo Senior Manager Financial Services PROTIVITI Soluzioni software e servizi per garantire la conformità dei processi di vendita alla Direttiva MIFID Intervento a cura di: GRUPPO OBJECTWAY Coffee Break Come gestire con efficacia i CONFLITTI di INTERESSE nei Rapporti e nei contratti finanziari alla luce della MIFID Il rapporto tra l autorizzazione del cliente ad agire in conflitto e il dovere di agire nell interesse del cliente: come muoversi Quali sono i Requisiti di validità per l autorizzazione del cliente nei servizi di investimento Quali sono le misure di prevenzione dell insorgenza di situazioni di conflitto di interessi Le politiche di gestione dei conflitti: come organizzarsi in merito a: - le misure organizzative -i chinese walls - quali i servizi separare L obbligo di disclosure Approfondire e valutare le diverse tipologie di conflitto di interesse Silvio Riolo, Avvocato CLIFFORD CHANCE Come cogliere opportunità di BUSINESS IMPROVEMENT all interno di un programma di conformità alla direttiva MiFID Come cogliere l opportunità di vendere/acquisire NUOVI SERVIZI connessi alla MIFID Sruttare e/o mitigare l effort di compliance alla MIFID Come proporre i servizi: tutti i pro e contro tra outsourcing ed insourcing Come la MIFID potrà riorientare il Comportamento degli investitori e con quali impatti per gli Intermediari Angelo Bonanno, Senior Manager CAPGEMINI Colazione di Lavoro Approfondire le Novità sul servizio di CONSULENZA in materia di investimenti: cosa cambia e come prepararsi Evoluzione della disciplina concernente la Consulenza Finanziaria Quali soggetti potranno essere abilitati alla consulenza in materia di investimenti: requisiti e rilascio dell autorizzazione Approfondire gli OBBLIGHI che gravano sui soggetti abilitati alla prestazione del servizio di consulenza Natalia Banchelli, Avvocato STUDIO LEGALE BANCHELLI TAVOLA ROTONDA Come prepararsi OGGI al MIFID: Quali azioni implementare in attesa dei Decreti Attuativi Italiani - Gli approcci nei diversi aspetti della MIFID: previsioni, scelte operative ed esperienze dirette Paola Sassi, Compliance, BNP PARIBAS Italia Giuseppe Bartolotta, Compliance Officer e Responsabile del Controllo Interno, GOLDMAN SACHS Massimo Romano, Responsabile Legale, FORTIS BANK Filippo Cutillo, Responsabile Marketing EMEA per il Settore Servizi Finanziari BEA SYSTEMS Roberto Aloisio, GCG Compliance Head, CITIGROUP ITALIA Piero Lovelli, Compliance Officer, JPMORGAN Patrizia Pedrazzini, Senior Compliance Manager, SOCIÉTÉ GÉNÉRALE Davide Spreafico, Responsabile Legale, RASBANK - ALLIANZ GROUP Coffee Break Chiusura dei Lavori Le Soluzioni Software Finance del Gruppo ObjectWay si rivolgono a Banche, Sgr, Sim e centri servizi interbancari che vogliono gestire e vendere sofisticati prodotti finanziari, aiutare i clienti nella gestione dei propri investimenti, essere allineati alle più recenti normative, migliorare la produttività e l efficacia della propria struttura riducendo i costi di gestione. Il Gruppo ObjectWay ha diverse linee di prodotto dedicate al risparmio gestito ed al collocamento che soddisfano i requisiti che disciplinano i mercati finanziari. La relazione analizzerà l approccio adottato da ObjectWay per adeguare le proprie soluzioni alla Normativa MIFID e le modalità per applicarlo in altre realtà. Workshop BASE Pre-Convegno Con possibilità di iscrizione separata! Perché un Workshop sulla MIFID Questo Workshop PRE-CONVEGNO affro e progettato per fornire i concetti base a t ed in Europa. Si rivolge sia a chi lavora pre In 1 sola giornata FULL IMMERSION potr Ambiti di Applicazione e Termini di Rece Le nuove Regole di Condotta applicabili La Best execution e l Execution Only Come cambia la Consulenza Finanziaria La gestione dei CONFLITTI di INTERES I nuovi requisiti organizzativi 9.00 Registrazione dei Partecipanti 9.15 Inizio del Workshop Approfondire tutti gli aspetti della Direttiva MIFID: ambiti di applicazione, termini di recepimento e gli impatti sull operatività degli intermediari Approfondire i diversi step evolutivi della Direttiva MIFID: quali sono le specificità di: - Direttiva MIFID 2004/39/CE (primo livello) - Direttiva MIFID 2006/73/CE (secondo livello) - Regolamento n. 1287/2006 Quali sono gli ambiti di applicazione ed i termini di recepimento Quali provvedimenti sono stati adottati in Italia e quali sono le disposizioni legislative e regolamentari attese nei prossimi mesi: i principi della Legge comunitaria 2006 L integrazione delle nuove disposizioni introdotte dal decreto legislativo 29 dicembre 2006, n. 303.: novità e tempistiche previste Quali sono le Nuove categorie per i servizi di investimento e gli strumenti finanziari previste dalla MIFID Quali sono le nuove Regole di Condotta applicabili nei rapporti con gli investitori Quali sono le nuove categorie di clienti Approfondire le differenze rispetto all attuale disciplina (art. 31 del Regolamento Consob 11522/98) Come affrontare la nuova gestione dei sistemi di classificazione della clientela: quali sono le specificità del Regime Transitorio Approfondire le principali regole di condotta applicabili a tutti i clienti

5 Tutto spiegato con un linguaggio SEMPLICE e SINTETICO! La Direttiva MIFID dalla A alla Z MILANO 17 APRILE 2007, STARHOTEL RITZ nta con approccio semplice e pratico tutto quanto è indispensabile sapere sulla nuova Direttiva Europea: è stato infatti pensato utti coloro che vogliono ottenere una panoramica a 360 su come cambierà il Mercato dell Intermediazione Finanziaria in Italia sso le Imprese di Investimento sia a chi collabora con esse (ad esempio fornitori di servizi). à conoscere: pimento nei rapporti con gli investitori e il nuovo ruolo del Promotore Finanziario SE e degli INDUCEMENTS Quali sono le regole di condotta applicabili ai soli clienti al dettaglio e non applicabili nei confronti dei clienti professionali Quali sono le principali modifiche e integrazioni da apportare ai contratti Quali sono gli ambiti di applicazione, le finalità e le caratteristiche della VALUTAZIONE di ADEGUATEZZA e della VALUTAZIONE di APPROPRIATEZZA VALUTAZIONE di ADEGUATEZZA: quando un servizio di investimento può ritenersi adeguato e quali sono gli obblighi dell intermediario nel caso in cui il cliente non fornisca le informazioni richieste Le differenze rispetto all attuale disciplina (art. 29 del Regolamento Consob 11522/98) VALUTAZIONE di APPROPRIATEZZA: quali sono gli Obblighi dell intermediario nei confronti dei clienti in relazione a prodotti e servizi non appropriati Approfondire il servizio di EXECUTION ONLY Cosa si intende per servizio di execution only Quali sono le regole applicabili al servizio di execution only Approfondire le Differenze rispetto ai servizi di negoziazione e ricezione e trasmissione ordini prestati mediante tecniche di comunicazione a distanza (trading on line) Come cambia il servizio di CONSULENZA FINANZIARIA Approfondire tutte le novità in materia di consulenza in materia di investimenti: il passaggio da servizio accessorio a servizio di investimento Quali saranno i soggetti che potranno svolgere il servizio di investimento e quali saranno le condizioni per l autorizzazione Approfondire la distinzione tra il servizio di consulenza finanziaria (servizio di investimento) dall attività di studio, ricerca ed analisi in materia di investimenti (servizio accessorio) Quali sono le specificità dei consulenti indipendenti remunerati a parcella (c.d. fee only ) Consulenza finanziaria e attività di promotore finanziario: cosa cambia Il nuovo ruolo del PROMOTORE FINANZIARIO alla luce della Direttiva MIFID: tutte le specifità da tenere in considerazione Cosa si intende per AGENTE COLLEGATO (persone fisiche e persone giuridiche) e quali attività potranno svolgere Il registro degli agenti collegati: a cosa serve e quali sono le caratteristiche Quali sono le responsabilità dell intermediario Come gestire con efficacia i CONFLITTI di INTERESSE e gli INDUCEMENTS (incentivi) Quali saranno gli obblighi degli intermediari in materia di conflitti di interessi Come cambiano le procedure organizzative, la politica di gestione dei conflitti di interesse e gli obblighi di comunicazione ai clienti Quali sono le novità in tema di inducements: il documento CESR del dicembre 2006 Quali saranno gli incentivi ammessi e quelli proibiti Esame di casi pratici Approfondire il tema della Best execution per ottenere internalizzazione sistematica e trasparenza del mercati Cosa si intende per best execution: le differenze rispetto all attuale disciplina e abolizione della regola della concentrazione in borsa degli scambi La strategia di esecuzione degli ordini: come devono essere effettuati Quali sono i possibili luoghi di negoziazione: le specificità e le differenze tra Mercati Regolamentati, Sistemi Multilaterali e Internalizzatori Sistematici Quali sono i nuovi principi di trasparenza dei mercati e degli scambi Approfondire gli Obblighi di trasparenza pre-negoziazione e post-negoziazione L impatto della MIFID sui requisiti organizzativi degli intermediari Quali sono i requisiti generali di organizzazione ed i criteri di proporzionalità e continuità imposti dalla MIFID Approfondire i diversi livelli di controllo richiesti (compliance, risk management, internal audit e alta vigilanza) L Outosourcing e la revisione degli accordi con gli outsourcers al fine di garantire la completezza delle informazioni richieste dalla nuova normativa: tutti gli aspetti da tenere sotto controllo Chiusura del Workshop Il Workshop sarà condotto da: Fabio Civale, Avvocato, STUDIO ZITIELLO E ASSOCIATI Avvocato del Foro di Milano - Associato dello Studio Legale Zitiello e Associati. È relatore in convegni, master e seminari, nonché autore di numerose pubblicazioni in materia di diritto dei mercati finanziari e diritto bancario. Collabora dal 2003 con la Cattedra Europea Jean Monnet - Economia dell Integrazione Europea. Nel corso della giornata sono previsti 2 coffee break e la colazione di lavoro. Institute for International Research (IIR) BV, 1995

6 SI, DESIDERO PARTECIPARE A: CONVEGNO: Come Prepararsi ed Adeguarsi alla MIFID 18 e 19 Aprile % IVA per partecipante Cod. A 3188 C SPECIALE ISCRIZIONI MULTIPLE al Convegno: 2 partecipanti 500 euro di sconto ( anziché 2.970) 3 partecipanti 1000 euro di sconto ( anziché 4.455) SCHEDA DI ISCRIZIONE WORKSHOP: MIFID dalla A alla Z 17 Aprile % IVA per partecipante Cod. A 3188 W SPECIALE ISCRIZIONI MULTIPLE al Workshop: 3 partecipanti 300 euro di sconto ( anziché 2.385) 4 partecipanti 450 euro di sconto ( anziché 3.180) Per le iscrizioni multiple è necessario l invio di una scheda per ogni partecipante. Offerte non cumulabili con altre promozioni in corso. La quota di iscrizione comprende la documentazione, la colazione e i coffee break. Per circostanze imprevedibili, IIR si riserva il diritto di modificare senza preavviso il programma e le modalità didattiche, e/o cambiare i relatori e i docenti MODALITA DI PAGAMENTO Il pagamento è richiesto a ricevimento fattura e in ogni caso prima della data di inizio dell evento. Copia della fattura/contratto di adesione verrà spedita a stretto giro di posta. versamento sul ns. c/c postale n assegno bancario - assegno circolare bonifico bancario (Banca Popolare di Sondrio Ag. 10 Milano) c/c x07 ABI CAB CIN Z intestato a Istituto Internazionale di Ricerca; IBAN: IT29 Z X07; Swift POS 01 T22MIL indicando il codice prescelto carta di credito: Diners Club EuroCard/MasterCard CartaSi Visa American Express N Scadenza / Titolare:... Firma del Titolare:... MODALITA DI DISDETTA L eventuale disdetta di partecipazione al convegno dovrà essere comunicata in forma scritta all Istituto Internazionale di Ricerca entro e non oltre il 10 giorno lavorativo precedente la data d inizio dell evento. Trascorso tale termine, sarà inevitabile l addebito dell intera quota d iscrizione. Saremo comunque lieti di accettare un Suo collega in sostituzione purché il nominativo venga comunicato via fax almeno un giorno prima della data dell evento. DOVE STARHOTEL RITZ Via Spallanzani, 40 - (MM1-Lima o P.ta Venezia) MILANO - Tel Ai partecipanti saranno riservate particolari tariffe per il pernottamento IIR si riserva la facoltà di operare eventuali cambiamenti di sede dell evento 5 MODI PER ISCRIVERSI Telefono: Fax: Web: Posta: Istituto Internazionale di Ricerca S.r.l. Via Forcella, Milano UN OPPORTUNITA PER FARSI CONOSCERE: La Conferenza costituisce l occasione ideale per raggiungere nuovi clienti, stabilire preziosi contatti con potenziali partner, acquisire maggiore visibilità sul mercato. Se la Sua Società è interessata a: allestire uno spazio espositivo; acquistare spazi pubblicitari all interno degli Atti del convegno; sponsorizzare coffee break e colazioni; contatti: Marta Di Bernardo al n Si unisca alle oltre 400 Aziende che hanno scelto le nostre formule pubblicitarie per promuovere la loro immagine! TUTELA DATI PERSONALI - INFORMATIVA Si informa il Partecipante ai sensi del D. Lgs. 196/03; (1) che i propri dati personali riportati sulla scheda di iscrizione ( Dati ) saranno trattati in forma automatizzata dall Istituto Internazionale di Ricerca (I.I.R.) per l adempimento di ogni onere relativo alla Sua partecipazione alla conferenza, per finalità statistiche e per l invio di materiale promozionale di I.I.R. I dati raccolti potranno essere comunicati ai partner di I.I.R. e a società del medesimo Gruppo, nell ambito delle loro attività di comunicazione promozionale; (2) il conferimento dei Dati è facoltativo: in mancanza, tuttavia, non sarà possibile dar corso al servizio. In relazione ai Dati, il Partecipante ha diritto di opporsi al trattamento sopra previsto. Titolare e Responsabile del Trattamento è l Istituto Internazionale di Ricerca, via Forcella 3, Milano nei cui confronti il Partecipante potrà esercitare i diritti di cui al D. Lgs. 196/03 (accesso, correzione, cancellazione, opposizione al trattamento, indicazione delle finalità del trattamento). La comunicazione potrà pervenire via: - fax: telefono: DATI DEL PARTECIPANTE: NOME: FUNZIONE: INDIRIZZO: COGNOME: CITTÀ: CAP: PROV.: TEL.: TEL.CELL.: SÌ, DESIDERO RICEVERE INFORMAZIONI SU ALTRI EVENTI VIA (segnalare eventuale preferenza): FAX: CONSENSO ALLA PARTECIPAZIONE DATO DA: FUNZIONE: DATI DELL AZIENDA: RAGIONE SOCIALE: SETTORE MERCEOLOGICO: FATTURATO IN EURO: Mil Mil Mil Mil Mil Mil N DIPENDENTI: G 1-10 F E D C B A PARTITA IVA: INDIRIZZO DI FATTURAZIONE: CAP: CITTÀ: PROV.: TEL.: TIMBRO E FIRMA Se rimuove l etichetta, per favore inserisca qui sotto il codice riportato in etichetta. Grazie PRIORITY CODE:a3188reatisoc FAX: Stampa n. 41

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Parc Hotel Villa Immacolata

Parc Hotel Villa Immacolata SEMINARIO di presentazione del corso: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE: L AZIENDA E L ENERGY MANAGEMENT Pescara, 13 Marzo 2009 Segreteria organizzativa Centro Congressi Strada Comunale San Silvestro,

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. PREMESSA.3 2. RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 5 3. PRINCIPI GUIDA PER L ESECUZIONE E LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI..7 4. FATTORI DI ESECUZIONE

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvata con delibera del C.d.A. del 29/10/2007 Aggiornata con delibera del C.d.A. del 26/11/2008 21/10/2009 29/10/2010 24/01/2011 04/06/2012 18/11/2013

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA 1 INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA Revisione del 01/08/2013 2 INDICE PREMESSA 1.RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 2.PRINCIPI GUIDA

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

gli Insights dai Big Data

gli Insights dai Big Data Iscriviti ora! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM Come cogliere gli Insights dai Big Data per anticipare i bisogni Le 11 Best Practice del 2014: Credem* Feltrinelli Groupon International Hyundai Motor Company

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi Survey Risultati INDICE Pagina 1 Prefazione... 4 2 Premessa... 6 3 Informazioni generali...7 3.1 3.2 3.3 3.4 4 7 8 11 12 Organizzazione della funzione

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini DI CREDIO COOPERAIVO S.C. DEGLI OBBLIGAZIONISI 1 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Novembre 2014 eramo - 64100 - Via Savini, 1 el. 0861/ 25691 - Fax 0861/ 359919 DI CREDIO COOPERAIVO

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

scenari di liquidità: quali sfide per gli intermediari? Servizi d investimento e Best Execution a tre anni dalla MiFID

scenari di liquidità: quali sfide per gli intermediari? Servizi d investimento e Best Execution a tre anni dalla MiFID SECTORS AND Advisory THEMES Mercati Title alternativi heree scenari di liquidità: quali sfide per gli Additional information in Univers 45 Light 12pt on 16pt leading intermediari? kpmg.com Servizi d investimento

Dettagli

ASSOSIM DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE DELLA CONSOB SUL RECEPIMENTO DELLA MIFID A. REGOLAMENTO INTERMEDIARI

ASSOSIM DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE DELLA CONSOB SUL RECEPIMENTO DELLA MIFID A. REGOLAMENTO INTERMEDIARI PIAZZA BORROMEO 1-20123 MILANO TEL. 02/86454996 R.A. TELEFAX 02/867898 e.mail assosim@assosim.it www.assosim.it ASSOSIM ASSOCIAZIONE ITALIANA INTERMEDIARI MOBILIARI DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE DELLA CONSOB

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 Luglio 2014 on-line per il tramite del

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Banca di Ancona Credito Cooperativo Soc. Cooperativa Sede Sociale in Ancona Via Maggini 63/a 60127 iscritta all Albo delle Banche al n. 186.70 all Albo delle Società Cooperative al n. A160770, al Reg.

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Approvato con delibera del consiglio di amministrazione del 26 Novembre 2014 Indice

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento Price list per il servizio di Non-Executing Broker Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento In vigore dal 1 marzo 2015 Indice 1.0 2.0 3.0 Corrispettivo annuale di accesso al servizio

Dettagli

autoregolamentazione protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti d interessi English version included

autoregolamentazione protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti d interessi English version included autoregolamentazione protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti d interessi English version included 1 protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti d interessi English version included

Dettagli

LA DIRETTIVA MiFID E GLI EFFETTI DEL SUO RECEPIMENTO

LA DIRETTIVA MiFID E GLI EFFETTI DEL SUO RECEPIMENTO Associazione per lo Sviluppo degli Studi di Banca e Borsa Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Scienze Bancarie Finanziarie e Assicurative V. CONTI - G. SABATINI - C. COMPORTI LA DIRETTIVA MiFID

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli