COMUNICATO STAMPA. 1 ottobre 2015: apre a Torino. CAMERA Centro Italiano per la Fotografia.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICATO STAMPA. 1 ottobre 2015: apre a Torino. CAMERA Centro Italiano per la Fotografia."

Transcript

1 30 settembre 2015 COMUNICATO STAMPA 1 ottobre 2015: apre a Torino CAMERA Centro Italiano per la Fotografia Giovedì 1 ottobre 2015 apre a Torino, città da sempre sensibile all innovazione e alla sperimentazione, CAMERA Centro Italiano per la Fotografia. Il progetto nasce dalla volontà di dotare l Italia di un Centro dedicato alla fotografia come forma di linguaggio, di documentazione e di espressione artistica, con l obiettivo di valorizzare e promuovere la fotografia italiana in un dialogo permanente e creativo con le esperienze internazionali. Mediante studi, sperimentazioni e attività dedicate alla fotografia, l offerta culturale di CAMERA vuole stimolare il confronto, suscitare domande e approfondire il racconto della realtà attraverso le immagini. Il linguaggio della fotografia sarà studiato in ogni sua parte in modo trasversale e i risultati messi in mostra senza eccezioni di genere o funzione. CAMERA promuove un network internazionale di individualità e istituzioni, la cui collaborazione è volta a sviluppare nuovi progetti che portino l esperienza e le molteplici potenzialità della fotografia a un pubblico ampio ed eterogeneo. Il progetto di CAMERA, patrocinato e sostenuto dalla Città di Torino, nasce grazie alla presenza dei Partner Istituzionali Eni e Intesa Sanpaolo, realtà da sempre attente al mondo dell arte e della cultura, a cui si aggiunge Magnum Photos, che per vocazione promuove attività culturali volte a valorizzare la fotografia. Sostenitori del progetto sono il lanificio piemontese REDA e Lavazza, l azienda torinese che da oltre vent anni ha intrapreso un percorso con l immagine d autore. Tra i partner tecnici: Leica Camera Italia, lo storico produttore tedesco di fotocamere e obiettivi, che apre negli spazi di CAMERA il nuovo Leica Store Torino ed ERCO, che ha realizzato l illuminazione degli spazi. La casa editrice Corraini di Mantova cura la libreria Camera Corraini, all interno della sede. La sede mq - si trova in Via delle Rosine 18, all interno del complesso di proprietà dell Opera Munifica Istruzione denominato Isolato di Santa Pelagia, nell edificio in cui fu aperta la prima scuola pubblica del Regno d Italia. L ubicazione, nel centro della città - tra piazza Vittorio e piazza Castello - a due passi dalla Mole Antonelliana, ne consente un facile accesso da parte di cittadini e turisti. Il Centro Via delle Rosine 18, Torino

2 ha l obiettivo di contribuire alla vitalità di un quartiere già animato dalla presenza di enti culturali quali il Museo Nazionale del Cinema, Palazzo Reale, il Museo Egizio e numerose gallerie private. L intervento di riqualificazione e realizzazione dello spazio espositivo è stato possibile grazie alla Regione Piemonte, tramite il cofinanziamento del POR FESR (Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) , nell ambito delle attività di valorizzazione e tutela dei beni ambientali e culturali. Il progetto architettonico dello spazio è stato affidato all architetto Benedetto Camerana (Camerana&Partners). LE ATTIVITÀ Mostre, Archivi, Didattica e Territori saranno gli assi principali delle attività di CAMERA: Mostre - tre esposizioni principali all anno e una serie di mostre complementari. La programmazione è definita per il prossimo biennio. Didattica - programma di workshop, seminari, master e programmi educativi per le scuole. Archivi - sviluppo di una piattaforma multimediale condivisa, valorizzazione del patrimonio archivistico fotografico italiano. Territori - dipartimento trasversale per la creazione di sinergie e progetti condivisi con partner nazionali e internazionali, come istituzioni, festival, fiere ed eventi culturali. MOSTRE Con una superficie espositiva di circa 1000 mq, CAMERA proporrà ogni anno tre esposizioni principali e una serie di mostre complementari, alternando esperienze italiane e internazionali. CAMERA organizzerà e accoglierà mostre antologiche di artisti affermati, collettive tematiche, così come progetti che investigheranno le più recenti ricerche dei giovani fotografi. Ampio spazio sarà dato anche all approfondimento della fotografia di anonimi, familiare e d archivio. La programmazione espositiva affronterà i differenti generi e le diverse pratiche della fotografia, oggi sempre più in dialogo con le altre discipline dell arte e non solo. Tutte le mostre saranno prodotte o co-prodotte da CAMERA in associazione con altre istituzioni italiane e internazionali. La prima mostra è una grande retrospettiva dedicata a Boris Mikhailov, tra i più importanti artisti viventi cresciuti nella ex Unione Sovietica. Oggetto centrale del percorso espositivo - oltre 300 le opere esposte - è proprio la sua terra d origine, l Ucraina, che nell opera dell autore è raccontata a partire dagli Via delle Rosine 18, Torino

3 anni Sessanta fino alla recente rivoluzione dell Euromaidan con scelte formali e linguaggi di volta in volta differenti: dal ritaglio delle immagini fotografiche all applicazione di uno strato di pittura sulla loro superficie, dall accostamento di immagini e testi alla messa in scena, fino al più crudo stile documentario. La mostra sarà accompagnata da una pubblicazione co-edita da CAMERA e Walther König, contenente oltre 500 immagini raccolte da Mikhailov nel corso degli anni, che condurrà il visitatore a un ultima stanza da esplorare privatamente una volta conclusa la visita. Seguirà (21 gennaio - 8 maggio 2016) Italia mostra dedicata a uno dei più complessi e delicati momenti della storia italiana, che sarà suddivisa in 6 sezioni e affidata ad altrettanti curatori provenienti da differenti discipline e ambiti di riferimento. L esposizione esplorerà il decennio degli anni di piombo sottolineando il ruolo della fotografia come strumento di approfondimento storico e sociale: dalle immagini dei fotogiornalisti a quelle dei testimoni oculari, dai giornali ufficiali alle produzioni private dei militanti, dai memorabilia alle opere degli artisti. La terza grande mostra (maggio - settembre 2016), a cura di Davide Quadrio, sarà invece incentrata sulla produzione fotografica e video di Ai Weiwei, indagando non soltanto la sua poetica artistica dagli esordi fino ai giorni nostri, ma anche il suo ruolo nel dibattito culturale e politico cinese e internazionale. Nell ambito delle mostre complementari sarà presentato per la prima volta l ultimo lavoro di Lise Sarfati interamente realizzato in California e dedicato a una peculiare analisi del rapporto tra la figura umana, isolata nello spazio, e il contesto urbano. La mostra intitolata Oh Man, sarà a cura di Francesco Zanot (21 gennaio - 13 marzo 2016). Seguirà Blues di Vincenzo Castella (marzo - maggio 2016). La mostra costituisce la prima presentazione esaustiva di una serie composta da immagini fotografiche e video che Vincenzo Castella ha realizzato negli Stati Uniti tra la fine degli anni Settanta e l inizio degli anni Ottanta. I soggetti sono alcuni musicisti della più autentica tradizione blues, le loro abitazioni, il loro ambiente, colti in un viaggio nel profondo delle radici della cultura americana. DIDATTICA Un educazione visiva, declinata su diverse fasce di età e livello, favorisce nel pubblico lo sviluppo della conoscenza, di una capacità critica personale e autonoma. Un programma di attività che coinvolge anche coloro che non hanno mai avuto un occasione concreta di avvicinamento alla fotografia. Via delle Rosine 18, Torino

4 Scuola in CAMERA Per promuovere l apprendimento della fotografia come strumento didattico, utile all inclusione sociale e all accrescimento di una sensibilità di analisi critica, CAMERA propone un programma di laboratori dedicati a bambini e ragazzi di scuole elementari e medie. La proposta didattica è basata sul principio secondo cui l acquisizione del sapere passa attraverso la scoperta, il gioco e la creatività. Tutte le attività saranno improntate a una didattica laboratoriale, forma di apprendimento che sorge dalla curiosità, dall interazione, dal contatto diretto con gli strumenti e dalla sperimentazione delle proprie idee. La proposta si basa su una serie di attività differenziate secondo tre fasce di età (1 e 2 elementare/ 3 4 e 5 elementare/ 1 2 e 3 media) ed è organizzata in due moduli da 60 minuti ciascuno. Per informazioni: Workshop Frutto di una collaborazione tra CAMERA e Leica Akademie Italy, il programma di Workshop 2015 con i grandi fotografi di Magnum Photos animerà alcune delle località più suggestive in Italia grazie alla collaborazione con realtà dedicate alla fotografia. I partecipanti, appassionati e professionisti di qualsiasi età e livello, avranno la possibilità di imparare dall esperienza dei fotografi Magnum che, selezionati da CAMERA, terranno workshop intensivi su diverse tematiche della pratica fotografica, come ad esempio la street photography, il ritratto, la natura, l architettura industriale e la ricerca antropologica. I prossimi workshop in programma: Jérôme Sessini: La fotografia documentaria e la giusta distanza 3-4 ottobre. Officine Fotografiche, Roma Jonas Bendiksen: Photography and storytelling novembre. CAMERA, Torino Cristina Garcia Rodero: A photojournalist s creative process novembre. Photolux Festival, Lucca Per iscrizioni: Via delle Rosine 18, Torino

5 ARCHIVI CAMERA si impegnerà nella valorizzazione del patrimonio fotografico italiano con diverse attività di studio degli archivi anche attraverso la realizzazione di mostre e pubblicazioni su materiali provenienti da fondi pubblici e privati. Il progetto si compone di due fasi parallele: Implementazione del Software ABACVM A partire da una convenzione firmata con Tavola Valdese e Comune di Torino, CAMERA contribuirà all implementazione del software Abacvm (ad opera di Dynamix Italia), strumento informatico alla base dell intero progetto. Abacvm è un software ontologico per la gestione dei beni culturali, già strutturato nelle sue funzioni basilari sul quale si stanno apportando upgrade specifici (gestione web, digital asset management) finalizzati alla raccolta sistematica dei fondi che aderiranno al progetto. Il software consentirà di stabilire un linguaggio comune per tutti quegli archivi che, nel corso degli anni, hanno attivato modalità di organizzazione dei propri materiali indipendenti e a sé stanti, e di renderlo disponibile attraverso una piattaforma condivisa. CAMERA contribuirà allo sviluppo del software occupandosi dell implementazione delle specifiche funzioni relative alla gestione della fotografia digitale e alla gestione della pluralità di banche dati. Modulo di censimento CAMERA sta lavorando ad un accordo con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione) e altri archivi fotografici, per la messa a punto di un modulo di censimento (componente minore del software Abacvm) mirato a costruire una mappatura dei fondi presenti sul territorio e del loro stato attuale, sulla base di criteri scientifici. Primo e fondamentale passaggio sarà la condivisione del progetto con il maggior numero di enti possibile, con l obiettivo di diffondere capillarmente il censimento su tutto il territorio nazionale. Il modulo sarà pronto a inizio 2016 e reso fruibile - in primo luogo attraverso i canali di diffusione e comunicazione di CAMERA - come strumento di conoscenza del patrimonio collettivo, offrendo innanzitutto la necessaria visibilità ai fondi coinvolti. TERRITORI Osservatorio sulla fotografia internazionale, CAMERA porterà all interno della propria sede alcune delle più grandi esposizioni, opere e ricerche realizzate in tutto il mondo, per metterle a disposizione del pubblico italiano. Tutti i tipi di attività, in particolare mostre, corsi e conferenze saranno inoltre organizzate da CAMERA, in collaborazione con le Istituzioni del territorio, anche fuori dalla propria sede. Tali attività Via delle Rosine 18, Torino

6 mirano ad assottigliare le barriere geografiche e a raggiungere pubblici differenti, per una diffusione capillare della fotografia. Per il 2015 sono state pianificate le seguenti attività: Residenza Langhe - Roero e Monferrato 30 giovani talenti, residenti sul territorio italiano e minori di 35 anni, sono stati selezionati mediante un bando indetto dalla Regione Piemonte in collaborazione con l Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero, AstiTurismo, Alexala, CAMERA Centro Italiano per la Fotografia e Leica Akademie Italy. Obiettivo delle due residenze è valorizzare le zone delle Langhe - Roero e Monferrato, riconosciute Paesaggi Vitivinicoli Patrimonio Unesco dell Umanità. Dopo la prima residenza sotto la guida del fotografo americano Alex Webb tenutasi lo scorso maggio, segue nel mese di ottobre la seconda residenza con il fotografo Harry Gruyaert. Il corpus di lavoro darà vita ad una mostra fotografica in collaborazione con la Regione Piemonte. Incontri sul tema Fotografia e Neoralismo Ottobre 2015 In occasione della rassegna sul Neorealismo promossa dal Museo Nazionale del Cinema, CAMERA propone un ciclo di incontri, mirati ad approfondire le convergenze tra il movimento culturale più rappresentativo del dopoguerra italiano e la fotografia del medesimo periodo. Il calendario definitivo sarà pubblicato sul sito Mostra in collaborazione con la Fondazione Alighiero e Boetti 6-22 novembre 2015 CAMERA ospiterà una mostra di fotografie di Paolo Mussat Sartor sulla figura e le opere di Alighiero Boetti. Realizzate nel corso di una prolungata frequentazione, le immagini esprimono in pochi istanti il rapporto tra Boetti e la pratica artistica, evidenziando come questa permeasse ogni angolo della sua vita. Nelle immagini del fotografo torinese, frutto di uno stretto rapporto di collaborazione, ogni gesto si carica di significato finché lo stesso Boetti, come le sue tele, le carte e gli arazzi, si trasforma in un opera. Mostra per Torino Capitale Europea dello Sport novembre gennaio 2016 La mostra presenterà una selezione di immagini provenienti dagli archivi fotografici del Territorio: enti pubblici, società sportive e privati prestano le proprie fotografie originali per contribuire al racconto partecipato di una storia sportiva collettiva. Lo sport come fattore di coesione sociale e generazionale, sarà raccontato attraverso storie e aneddoti legati alla Città di Torino. Via delle Rosine 18, Torino

7 INFORMAZIONI Orario di apertura Lunedì Martedì Chiuso Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica Biglietti Intero 8 Ridotto 5 fino a 26 anni, over 65, e possessori Abbonamento Musei Torino Piemonte Gratuito per bambini fino a 12 anni Didattica CAMERA sarà aperto per i laboratori dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore Tariffe Il costo del biglietto è pari a 5 e comprende il laboratorio di 2 ore e la visita alla mostra. Per informazioni: CAMERA Centro Italiano per la Fotografia Via delle Rosine 18, Torino Fb / CameraCentroItalianoFotografia Instagram camera_torino #CAMERAtorino Via delle Rosine 18, Torino

8 Presidente: Emanuele Chieli Direttore: Lorenza Bravetta Coordinatore Generale: Francesca Spiller Curatore: Francesco Zanot Assistente curatoriale: Arianna Visani Responsabile Archivi: Barbara Bergaglio Responsabile Didattica: Maria Cristina Araimo Responsabile Comunicazione: Simona Cantone Responsabile Procedimento e Area tecnica: Carlo Spinelli Business Developer: Pietro Calvi di Bergolo Comunicazione e Ufficio Stampa: a B c M Camilla Invernizzi Studio ESSECI Sergio Campagnolo

9 30 settembre 2015 COMUNICATO STAMPA BORIS MIKHAILOV: UKRAINE 1 ottobre gennaio 2016 Mostra inaugurale di CAMERA Centro Italiano per la Fotografia A cura di Francesco Zanot LA MOSTRA La mostra retrospettiva Boris Mikhailov: Ukraine aprirà la nuova sede di CAMERA Centro Italiano per la Fotografia in via delle Rosine 18 a Torino, esplorando l intera carriera dell artista di Kharkiv, dai difficili esordi alla fine degli anni Sessanta fino alla produzione più recente. Con oltre 300 opere esposte, non si tratta soltanto di una delle più ampie mostre mai realizzate su Mikhailov, ma anche della prima declinata attorno a un tema fondamentale della sua ricerca artistica: l Ucraina, terra d origine dell autore. Il percorso della mostra si sviluppa secondo tre assi principali: gli ultimi cinquant anni di storia dell Ucraina dalla nascita dell Unione Sovietica alle più recenti rivoluzioni, al centro dell attualità e terreno cruciale per gli equilibri politici ed economici mondiali; la carriera artistica di Mikhailov, caratterizzata da continue sperimentazioni sul linguaggio fotografico; infine il modo in cui il tema dell Ucraina è stato progressivamente integrato nell opera di Mikhailov, passando dalla documentazione alla ricostruzione, dalla teatralizzazione alla diaristica, dalla narrazione all antinarrazione. Boris Mikhailov: Ukraine presenta nove serie, ciascuna rappresentativa di un passaggio chiave nell articolazione dei temi della mostra: Superimpositions ( ), Black Archive ( ), Red Series ( ), Luriki ( ), Crimean Snobbism (1981), At Dusk (1993), Case History ( ), Tea Coffee Cappuccino ( ) e The Theater of War (2013). Le immagini di Mikhailov consentono di ripercorrere la vita e l opera di una delle figure più interessanti della storia dell arte contemporanea, ma anche di immergersi in una visione alternativa e personale di un intera storiografia nazionale. LE SERIE Superimpositions ( ) Già nella prima serie con cui si affaccia al mondo dell arte, Mikhailov compie una radicale revisione del linguaggio che utilizza. Diapositive a colori vengono sovrapposte a due a due per dare vita a immagini oniriche e suggestive. Dalla combinazione tra il caso e la soggettività dell autore emergono universi impossibili, privati di ogni legge, spesso disturbanti. Via delle Rosine 18, Torino

10 Black Archive ( ) La serie, composta da stampe vintage di piccolo formato, ritrae la città di Kharkiv uno dei fulcri del Costruttivismo Sovietico e i suoi abitanti nel pieno del regime comunista. Rigore compositivo e lirismo si mescolano al sarcasmo con cui viene articolata una sottile critica politica. Red Series ( ) Il colore rosso, simbolo del regime comunista ed elemento visivo di immediato richiamo, è il protagonista di questo lavoro. Per molti anni Mikhailov lo riprende ossessivamente, steso sui soggetti più disparati. Le celebrazioni ufficiali del Partito si combinano così con immagini di strada e intimi momenti di vita quotidiana, azzerando ogni differenza di genere in un clima di sospensione tra passato e futuro. Luriki ( ) Mikhailov rivolge l attenzione agli stereotipi dell ideologia sovietica per comporne un ritratto bizzarro e grottesco, enfatizzato dall applicazione manuale di colore su vecchie immagini fotografiche in bianco e nero. Crimean Snobbism (1981) Fotografie virate in una tinta brunastra ritraggono Mikhailov e altre persone a lui vicine sulle spiagge della Crimea mentre posano in costume da bagno, prendendo il sole e compiendo altre attività ricreative. Frutto di una esuberante messinscena, si tratta di una dissacrante parodia della nuova borghesia, i cui divertimenti, ispirati al modello occidentale, appaiono molto lontani dal contesto circostante. At Dusk (1993) Realizzata nel periodo immediatamente successivo al collasso dell Unione Sovietica, la serie volge uno sguardo nostalgico al passato in vista di un futuro che sembra promettere nient altro che difficoltà, povertà e violenza. Il blu sottomarino in cui ogni immagine è immersa enfatizza il senso di oppressione e le difficoltà nell individuare una via d uscita. Case History ( ) Opera tra le più celebri e controverse di Boris Mikhailov, Case History costituisce un vasto affresco sulla civiltà contemporanea dopo la disgregazione del blocco comunista. Fondata sull osservazione dei cosiddetti bomzhes, senzatetto a cui l avvento del capitalismo in Ucraina sembra avere strappato ogni cosa, dagli abiti alla dignità, questa serie colpisce non soltanto per ciò che rappresenta, ma anche per il modo in cui lo fa. Contraddicendo prassi ed etica della fotografia sociale, Mikhailov mette in scena alcune situazioni rappresentate, facendo della realtà uno sterminato teatro. Tea Coffee Cappuccino ( ) In continuità con Case History, questa serie si concentra sulla dimensione plastica e fittizia della Kharkiv post-sovietica, con un linguaggio, ormai consolidato, carico di macabro umorismo. Via delle Rosine 18, Torino

11 The Theater of War (2013) L ultimo e più recente lavoro di Mikhailov è dedicato alle manifestazioni di Euromaidan, che hanno posto l Ucraina al centro degli equilibri internazionali, scatenando un vasto interesse mediatico. Composta da stampe di grandi dimensioni, in alcuni casi combinate tra loro e dipinte, la serie costringe il visitatore a immergersi nel caos della contemporaneità. IL LIBRO La mostra sarà accompagnata da una pubblicazione co-edita da CAMERA e Walther König, ma non si tratterà di un catalogo: il libro sarà infatti dedicato a una selezione di oltre 500 fotografie raccolte da Mikhailov nel corso degli anni, costitutive di una sorta di diario personale. Un saggio del curatore Francesco Zanot sul tema centrale della mostra le continue riflessioni dell autore ucraino sulla propria patria sarà associato a immagini diverse da quelle esposte a parete, come se il libro non fosse altro che la stanza finale di questo percorso, che il visitatore può esplorare privatamente una volta conclusa la visita. BORIS MIKHAILOV Boris Mikhailov è un fotografo ucraino. Durante il regime Sovietico, mentre lavora come ingegnere in una fabbrica di Kharkiv, si dedica alla passione per la fotografia, con le prime esposizioni risalenti agli anni Sessanta. Dopo che gli agenti del KGB scoprono alcuni scatti di nudo della moglie, viene accusato di distribuire pornografia e viene costretto ad allontanarsi dal posto di lavoro. Forzato a sopravvivere con occupazioni saltuarie, riserva il tempo che gli rimane per portare avanti la sua ricerca. Nelle sue serie fotografiche, Mikhailov approfondisce diversi temi sociali, facendo uso di esempi concreti per mostrare lo stato in cui verte la società e i cambiamenti provocati dalla perestroika. Negli anni Novanta Mikhailov comincia a esporre in Occidente e riceve presto l attenzione della comunità artistica internazionale. Le maggiori istituzioni degli Stati Uniti e dell Europa hanno ospitato le sue mostre personali, e le sue opere sono conservate nelle collezioni del Metropolitan Museum e del MoMA (New York), del SFMoMA (San Francisco), del Victoria & Albert Museum (Londra). Via delle Rosine 18, Torino

12 CAMERA Centro Italiano per la Fotografia Via delle Rosine 18, Torino Fb /CameraCentroItalianoFotografia Instagram camera_torino #CAMERAtorino

13 Via delle Rosine 18, Torino settembre 2015

14 Via delle Rosine 18, Torino

15 Via delle Rosine 18, Torino

16 Via delle Rosine 18, Torino

17 Via delle Rosine 18, Torino

18 Via delle Rosine 18, Torino

19 CAMERA Centro Italiano per la Fotografia Il progetto architettonico Premesse Nella primavera del 2014 la Fondazione Camera assegna all architetto Benedetto Camerana il recupero dell ex Convento delle suore di San Giuseppe a Torino, realizzato tra 1845 e 1870 e sito in Via delle Rosine 18. La nuova struttura sarà destinata ad accogliere CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia. L impianto originario, composto da sette grandi sale in sequenza affiancate da un lungo corridoio ad archi voltati, è l idea di partenza per lavorare sulla trasformazione degli ambienti storici al fine di progettare uno spazio espositivo contemporaneo che ospiti anche attività legate agli archivi, alla didattica e alle attività sul territorio. Il progetto Il progetto per CAMERA nasce dalla volontà di adeguare uno spazio ottocentesco alle esigenze espositive contemporanee con l innesto di necessari elementi funzionali. Gli interventi realizzati in precedenza avevano lasciato ambienti frammentati, poco adatti ai fini espositivi. Si sono liberate le sale da elementi secondari, valorizzando la struttura ottocentesca esistente. L impianto originario viene riorganizzato per proporre due soluzioni espositive: da un lato il corridoio, uno spazio scenografico di quasi 70m, dall altro le sale in sequenza. L insieme permette di organizzare più mostre contemporaneamente. Ogni ambiente viene riassemblato con l installazione di contropareti in cartongesso che si integrano nello spazio esistente e favoriscono l adattabilità espositiva, la reversibilità delle trasformazioni e la strutturazione di uno spazio astratto. Gli spazi sono integralmente verniciati bianco puro, un non colore universalmente codificato per l esposizione. La creazione di uno spazio bianco pone l attenzione sul vero obiettivo di CAMERA: l educazione dello sguardo. Elemento focale di tutto l impianto è sicuramente il corridoio. La controparete non è parallela al corridoio ma leggermente convergente: in questo modo costruisce un accelerazione prospettica che crea uno spazio profondo. Inoltre la controparete maschera parzialmente l apparato decorativo, senza privare il visitatore della possibilità di riconoscere la struttura dello spazio esistente.

20 L onnipresente candore si confronta solo con la graniglia originaria del pavimento, ripristinata e lucidata, unico elemento materico e concreto che riporta il visitatore alla storia del luogo, passato e presente. Altra componente fondamentale del progetto è l Illuminazione, curata per diventare elemento di valore architettonico dello spazio espositivo, realizzata grazie alla collaborazione con Erco, leader del light design museale europeo. Sono stati installati ring di binari appesi a soffitto, e corpi illuminanti a LED, di design tecnico e minimale e ad altissima performance illuminotecnica. Una parte rilevante dell intervento riguarda l aspetto conservativo legato all esposizione delle opere. Umidità e temperatura sono variabili fondamentali per la corretta conservazione delle fotografie. E stata perciò realizzata una dotazione impiantistica altamente performante per il trattamento dell aria in tutto il complesso. Gli spazi storici trasfigurati nel bianco delle lastre in cartongesso sono la risposta alle necessità di CAMERA. L architettura nasce di qui, dalle esigenze del progetto che diventano occasione di ricerca e innovazione. I dati dell intervento Durata lavori I lotto: giugno-settembre II lotto: da definire Superficie dell intervento: 1500 mq Progetto architettonico, impiantistico e direzione lavori: Benedetto Camerana Con: Pier Massimo Cinquetti Collaboratori: Davide Ambrosio, Marco Caretto, Valentina Colaleo, Marcello Prina, Alberto Vanni Impresa appaltatrice: M.I.T. Srl

21 PERCORSO ESPOSITIVO AULA DIDATTICA CAM ERA CORRAINI LEICA STORE GYM NASIUM

22 IL SINDACO CAMERA sarà per Torino un punto di riferimento nazionale e internazionale di grande prestigio per quanti guardano alla fotografia come a un arte fondamentale e che a essa si dedicano, come appassionati o studiosi. Struttura multidisciplinare di grande importanza, il Centro per la Fotografia si radica nella nostra città, a due passi dal Museo Nazionale del Cinema e dalla Mole Antonelliana, arricchendo il distretto culturale di un tassello fondamentale. La nostra città è orgogliosa di essere al fianco di CAMERA, orgogliosa custode di un patrimonio documentale di eccezionale valore che a Torino trova sede e cuore. Piero Fassino Piazza Palazzo di Città, Torino - tel fax

23 La Città di Torino è orgogliosa di aver contribuito all apertura di CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia. Il nuovo spazio, struttura multidisciplinare di grande prestigio, sarà un importante punto di riferimento nazionale e internazionale per quanti guardano alla fotografia come a un arte fondamentale, un luogo dove coltivare la creatività, ospitarla, mostrarla e produrla, un posto dove oltre a coltivare la propria passione si avrà anche modo di confrontarsi con grandi autori, italiani e stranieri. Al progetto, che si inaugurerà il 30 settembre, l Amministrazione comunale ha creduto fortemente, impegnandosi affinché divenisse realtà e potesse dotarsi di strumenti fondamentali. Con l apporto di risorse pubbliche e private, il Centro Italiano per la Fotografia si radicherà a Torino in un distretto culturale di grande importanza, a pochi passi dal Museo Nazionale del Cinema, dalla Mole Antonelliana, immersa nel tessuto architettonico barocco della città. Torino è considerata, anche a livello internazionale, una metropoli culturale di grandissimo livello, una città da visitare, dove assistere a festival, rassegne ed eventi musicali, che ha scelto di fare della cultura una cifra identificativa oltre che una delle proprie leve di sviluppo. La fotografia negli ultimi anni è entrata a pieno titolo nel pantheon delle arti maggiori con un ruolo centrale nella storia e nell'evoluzione dell'arte contemporanea. Il Centro avrà sede nell edificio dell Opera Munifica Istruzione di Santa Pelagia e sarà il tassello perfetto per completare un mosaico già ricco. Qui verrà mostrata l eccellenza della fotografia, della quale ne saranno anche indagate le valenze sociali e artistiche. L immagine fotografica favorita dalle innovazioni tecnologiche, segue ormai ogni momento della vita di ciascuno. Approfondirne la conoscenza e capirne l essenza, studiarne le applicazioni possibili, leggerne la storia è una delle missioni principali di CAMERA, accanto all organizzazione di mostre e worhshop che porteranno qui a Torino le raccolte delle migliori istantanee mondiali. Tutte le attività espositive, didattiche, conservative e di ricerca saranno accompagnate da Magnum Photos che, per vocazione, promuove la valorizzazione della fotografia in ogni sua forma e da Leica Camera Italia, lo storico produttore tedesco di fotocamere. Un iniziativa importante, voluta e realizzata grazie alla collaborazione virtuosa e lungimirante tra soggetti pubblici e privati e che dota oggi la città di una struttura innovativa e prestigiosa per l intera fotografia italiana. Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare, tre concetti che riassumono l arte della fotografia. Helmut Newton Per informazioni: Ufficio Stampa e Relazioni con i Media Città di Torino Piazza Palazzo di Città Torino 011/ fax 011/

24 Presidente Torino, 30 settembre 2015 Oggetto: Messaggio di saluto per inaugurazione Fondazione Camera La Regione Piemonte è lieta di salutare la nascita di CAMERA Centro Italiano per la Fotografia, nuovo punto di riferimento per la fotografia nazionale e internazionale. E per noi motivo d orgoglio che questo progetto, che si pone l ambizioso obiettivo di dotare l Italia di un centro di valorizzazione e promozione della fotografia italiana in un dialogo permanente e creativo con la fotografia internazionale, abbia trovato casa proprio in Piemonte dotando il nostro territorio di un nuovo centro culturale di eccellenza. Un risultato a cui siamo felici di aver contribuito attraverso il Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo (POR-FESR 2007/13) per le attività di valorizzazione e tutela dei beni ambientali e culturali, che ha consentito la riqualificazione dello spazio. CAMERA è un importante interlocutore che saprà sicuramente mettere a sistema sul territorio la propria esperienza al fine di mettere la fotografia in relazione ad altre forme di espressione artistica in un dialogo sinergico con le istituzioni culturali, e non. Ne è un esempio il recente progetto sviluppato da CAMERA, insieme a Leica Akademie Italy, con l Assessorato alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte finalizzato alla valorizzazione delle zone delle Langhe - Roero e Monferrato, riconosciute dall UNESCO Paesaggi Vitivinicoli Patrimonio dell Umanità. Gli scatti di giovani fotografi su questi territori sotto la direzione di grandi maestri internazionali - dopo la prima residenza sotto la guida del fotografo americano Alex Webb tenutasi lo scorso maggio, seguirà nel mese di ottobre la seconda residenza con il fotografo Harry Gruyaertdarà infatti vita proprio ad una mostra fotografica presso il Centro. La presenza di importanti partner istituzionali che hanno scommesso su CAMERA, e di prestigiose firme della fotografia come Magnum Photos e Leica, sono un ulteriore garanzia della qualità di questa realtà che saprà sicuramente porsi nel circuito dei più autorevoli soggetti che si occupano di fotografia nel mondo. Sergio Chiamparino Presidente della Regione Piemonte Piazza Castello, Torino Tel Fax

25 INTESA SANPAOLO PER LA CULTURA CAMERA - CENTRO ITALIANO PER LA FOTOGRAFIA Da molti anni Intesa Sanpaolo contribuisce in modo attivo e concreto alla vita culturale del Paese: una vocazione ispirata da un forte senso di responsabilità sociale che ha tradizioni antiche, le cui radici affondano nei numerosi istituiti bancari confluiti nel Gruppo. Tale impegno condotto con coerenza di valori e continuità programmatica trova attuazione in Progetto Cultura, il piano triennale che definisce le priorità degli interventi della Banca e pianifica una pluralità di iniziative nel campo dell arte e della cultura. Il Progetto esprime la fiducia nella cultura quale asse strategico per lo sviluppo dei nostri territori, come strumento di progresso civile e inclusione sociale, nonché fattore trainante per una crescita economica sostenibile. Tra le azioni contemplate dal piano rientra a pieno titolo la partecipazione di Intesa Sanpaolo in qualità di partner fondatore alla realizzazione di CAMERA Centro Italiano per la Fotografia. L iniziativa ha caratteristiche e finalità in linea con gli ideali che guidano Progetto Cultura e con gli obiettivi che, attraverso di esso, si intendono perseguire. Un rilevante significato riveste, innanzitutto, la città scelta come sede, Torino, un luogo simbolo per la storia del Paese e per quella della Banca. Il forte legame con il capoluogo piemontese si è tradotto in una costante attenzione alla vita culturale della città, attraverso il supporto a diversi interventi realizzati negli anni sul territorio. Mostre, Archivi, Didattica e Territori sono gli assi principali delle attività di CAMERA, che promuove un network internazionale di individualità e istituzioni con cui collaborare per sviluppare nuovi progetti al fine di portare l esperienza e le molteplici potenzialità della fotografia a un pubblico ampio ed eterogeneo. Le attività proposte connotano la nuova struttura come uno spazio dinamico, secondo il modello adottato anche per le Gallerie d Italia - il polo espositivo e culturale di Intesa Sanpaolo a Milano, Napoli e Vicenza - improntato alle più recenti riflessioni sulla missione e sulle finalità di un istituzione museale e culturale, e rispecchiano quel sistema assiologico centrato su valori qualitativi cui fanno costante riferimento gli interventi della Banca nel settore culturale. CAMERA nasce da una logica di cooperazione e dialogo inter-istituzionale, un aspetto molto importante per le politiche culturali di Intesa Sanpaolo, convinta che, facendo sistema e condividendo risorse e idee, sia possibile realizzare interventi efficaci e di alto profilo, in grado di promuovere lo sviluppo culturale dei territori e accrescere la forza attrattiva delle nostre città. In recenti occasioni, Intesa Sanpaolo ha dimostrato grande attenzione per la fotografia nelle sue molteplici valenze, sia come opera d arte sia come documento storico e strumento d indagine sociale, dando vita e ospitando nei propri musei due eventi espositivi in collaborazione con Magnum Photos: le mostre L Italia e gli italiani nell obiettivo dei fotografi Magnum e Magnum Contact Sheets. Attraverso la partnership con CAMERA Centro Italiano per la Fotografia Intesa Sanpaolo intende dare continuità all interesse per il settore della fotografia, una forma di espressione di grande attualità e diffusione, in continuo mutamento, straordinario strumento di rappresentazione e interpretazione della realtà. CAMERA dimostra come la collaborazione fra istituzioni pubbliche e private sia il modo più costruttivo ed efficace per condividere idee e risorse e portare a compimento progetti di alto profilo che contribuiscono allo sviluppo culturale del territorio dichiara Michele Coppola, responsabile Beni Culturali di Intesa Sanpaolo. Questa è la filosofia che sta alla base degli interventi in ambito culturale di Intesa Sanpaolo e questa è la ragione principale che ha spinto la Banca a sposare un iniziativa che sceglie la fotografia come linguaggio contemporaneo e che arricchisce l offerta culturale di Torino e del Paese, costituendo un nuovo importante centro di scambi internazionali. Informazioni per la stampa Intesa Sanpaolo Ufficio Media Attività Istituzionali, Sociali e Culturali

26 Eni è un impresa integrata nell'energia, con più di dipendenti in 83 Paesi nel mondo, impegnata a crescere nell'attività di ricerca, produzione, trasporto, trasformazione e commercializzazione di petrolio e gas naturale. Il modo di operare è fondato sull eccellenza operativa, l attenzione alla salute, alla sicurezza e all ambiente ed è volto alla prevenzione e alla riduzione dei rischi operativi. Integrità nella gestione del business, sostegno allo sviluppo dei Paesi, eccellenza operativa nella conduzione delle attività, innovazione nella ricerca di soluzioni competitive, inclusione delle persone e valorizzazione delle professionalità e competenze, integrazione degli aspetti finanziari e non finanziari nelle decisioni e nei processi aziendali sono i nostri driver per generare valore sostenibile. Eni ha deciso di raccontarsi attraverso una delle arti più interessanti e moderne del nostro secolo: la fotografia. A questo mezzo espressivo ha affidato la propria comunicazione con l obiettivo di trasmettere immediatezza e trasparenza, senza filtri e mediazioni, lasciando all occhio e all immaginazione di chi guarda la possibilità di interpretare e immaginare. Grandi fotografi in un passato più o meno recente hanno rappresentato Eni e lo hanno fatto raccontando le condizioni estreme in cui lavorano le sue persone, i luoghi lontani, la tecnologia. Oggi Eni conserva uno straordinario patrimonio di scatti a cui quotidianamente ne aggiunge di nuovi. Ricerca di energia in terre lontane ma anche innovazione e sviluppo sostenibile, sono i nuovi soggetti di un azienda che ha da sempre scelto l immagine fotografica come proprio codice linguistico. Per rendere manifesto tutto ciò, Eni si rappresenta all'interno degli spazi di accueil di CAMERA proprio nell atrio di ingresso al percorso espositivo del Centro attraverso un installazione multimediale interattiva. Una stele di vetro, monolitica, pura ed essenziale nel design delle forme per integrarsi e trovare armonia con le recuperate architetture dello storico complesso di proprietà dell Opera Munifica Istruzione denominato Isolato di Santa Pelagia, in quell edificio in cui fu aperta la prima scuola pubblica del Regno d Italia.

27 La videoinstallazione Eni è uno strumento di storytelling interattivo che integra una finestra touchscreen interagendo con la quale il pubblico può mettere a fuoco, come in un documento-manifesto il significato della collaborazione fra Eni e il Centro. L'esperienza di navigazione interattiva porta l'utente a scoprire attraverso immagini accompagnate da brevi headlines alcune immagini particolarmente significative tratte dagli archivi Eni. Si tratta di fotografie che, come testimonianze visive, rappresentano un colpo d occhio sul ieri-oggi e domani della Compagnia. Muovendo con le proprie mani il 'mirino' sullo schermo interattivo, l'obiettivo naviga ed esplora, inquadra e mette a fuoco 5 fotografie, che possono essere ingrandite e navigate. Con l utilizzo della tecnica del parallax, infatti, muovendo il dito sulle immagini si può spostare il punto di vista sull inquadratura, muovendo i diversi piani che compongono l immagine e creando così un illusione di profondità. Il software che gestisce l experience, inoltre, rende disponibile periodicamente un coinvolgente clip video, realizzato esclusivamente utilizzando fotografie dell archivio eni. Grazie all utilizzo di tecnica parallasse e di videocompositing, gli still frames rivelano un inimmaginabile profondità e i soggetti all interno della fotografia sembrano prendere vita e acquisire capacità in movimento. Quella di Eni in CAMERA è dunque una presenza per significare qualcosa di più di semplice partnership: un'alleanza ideologica e culturale rispetto al significato e agli obiettivi del Centro Italiano per la Fotografia. Per Eni questa presenza esprime un'affinità di pensiero rispetto al valore della fotografia come forma espressiva, significa credere nella potenza dell'immagine come linguaggio universale per rappresentare realtà e per creare visioni e nuovi ed inesplorati immaginari. La partnership con CAMERA rappresenta un alleanza su un campo che ci è familiare, che frequentiamo da tempo, che conserviamo e valorizziamo: un operazione culturale che sposa la nostra visione della comunicazione Rosella Migliavacca Eni Media Relations Manager

28 Magnum Photos: 65 anni di prestigio e indipendenza Magnum è una comunità di pensiero, una qualità umana condivisa, la curiosità per cio che accade nel mondo, il rispetto per quello che sta succedendo e il desiderio di trascriverlo visivamente - Henri Cartier-Bresson Magnum Photos viene fondata nel 1947 da Henri Cartier-Bresson, Robert Capa, George Rodger e David Seymour, quattro fotografi convinti della forza del mezzo fotografico per testimoniare i tumulti che agitano il mondo e farne prendere coscienza. Nel creare l agenzia, i fotografi della Magnum acquisiscono una totale indipendenza di ricerca e di rappresentazione, indispensabile per portare avanti il loro impegno artistico e sociale. Scelta dei reportage, della loro durata, selezione delle fotografie, proprietà dei negativi, controllo del copyright e della diffusione: ecco emergere tutti i requisiti dello statuto di autore. Ad oggi il collettivo è costituito da più di 80 fotografi, di cui 60 sono membri effettivi. Presenti su tutti i fronti, nei cinque continenti, i loro sguardi si dirigono sugli episodi salienti della nostra epoca, dai conflitti alle rivoluzioni agli eventi storici, senza tralasciare gli aspetti della vita quotidiana e le personalità del mondo artistico. Le loro produzioni, ampiamente diffuse dalla stampa internazionale, assumono valore di icone, frammenti della nostra memoria collettiva. Con oltre 120 mostre presentate e 30 libri pubblicati ogni anno, Magnum Photos ha reso visibile per un pubblico internazionale un grande panorama della fotografia documentaria. Nel 2005 nasce l Associazione degli Amici di Magnum, presieduta da Raymond Depardon, con la vocazione di diffondere, promuovere e presentare al pubblico il lavoro di fotografi documentari (membri o meno di Magnum), di difendere e valorizzare un etica della fotografia documentaria e di svolgere attività culturali e pedagogiche per la promozione della fotografia su tutti i supporti (mostre, pubblicazioni, conferenze, colloqui...). La Magnum Foundation, presieduta da Susan Meiselas, si occupa da anni di sostenere e promuovere la fotografia documentaria e l inchiesta giornalistica indipendente. Il sostegno di Magnum a CAMERA, sarà garanzia di qualità, indipendenza e autorialità dei progetti che vi saranno sviluppati, qualunque sia la loro natura.

29 La storia che fa di Reda un lanificio leader nella produzione di tessuti pregiati in pura lana è il risultato di un patrimonio di valori che corrono lungo cento cinquant anni di telai, mossi da una spinta inesauribile verso l eccellenza manifatturiera italiana e originato da un complesso di conoscenze culturali e artigianali che, dal 1865, hanno delineato un nuovo modello di stile e di eleganza. Reda promuove e sostiene un impronta di qualità Made in Italy che ritorna tangibilmente in ogni singolo tessuto, a testimonianza di un riuscito connubio tra artigianalità e innovazione tecnologica sullo sfondo di un marcato obiettivo di crescita sostenibile. L ambizione di Reda verso un nuovo rinascimento culturale ha come scopo primo quello di far rivivere l eleganza italiana nella nobile materialità dei tessuti, espressione concreta di una filosofia imprenditoriale incentrata su un solido legame con il territorio d origine, dove la filiera produttiva viene ancora oggi gestita interamente, dal vello al tessuto finito. La passione del lanificio Reda per l arte rappresenta l inizio di un lavoro di immensa memoria di ciò che un tempo era privilegio privato diventando ora sinergia collettiva. In Reda, stile e passione si plasmano sulle idee, sulla creatività e sulla ricerca del bello, esteso, da oggi, anche alla nuova arte visiva grazie ad un percorso intrapreso con CAMERA in grado di distillare occasioni che vedranno il mondo della fotografia vero protagonista. Reda ha incontrato la fotografia in occasione dei suoi primi 150 anni spiega Ercole Botto Poala, amministratore delegato Reda - scegliendo questa forma d arte per la capacità di registrare alcuni frammenti di questo nostro mondo, farne memoria ed evocare un particolare momento della nostra storia. Due mondi, Reda e la fotografia, che in questi mesi si sono intrecciati dando vita ad un tessuto fatto di storie, talenti ma soprattutto di persone accomunate da un cammino comune che non è un traguardo, ma una piccola parte del viaggio. Cultura sartoriale e passione per le immagini per esternare quei requisiti di genialità e di altissimo prestigio che han reso l Italia famosa nel mondo in un progetto dal più ampio respiro, preludio di quello che avverrà nei prossimi anni.

30 CAMERA e Lavazza a sostegno della fotografia d autore Dal 1993, anno del primo leggendario Calendario firmato da Helmut Newton, Lavazza si è legata alla fotografia d autore, scegliendo questo linguaggio universale per rappresentare nel mondo la propria identità, affidando i Calendari e le campagne pubblicitarie a veri artisti della fotografia contemporanea. È l inizio di un viaggio appassionante, fondato sul rapporto speciale tra la fotografia e il caffè Lavazza. Entrambi figli della nostra epoca, generatori di energia, portatori di seduzione: nonostante si consumino in fretta, il piacere che danno persiste come un retrogusto gradevole. In breve tempo il Calendario Lavazza diventa un oggetto di culto ambito e prezioso, protagonista della comunicazione internazionale dell Azienda, che ha visto i più grandi fotografi ad alternarsi dietro l obiettivo. Un percorso che è sempre partito da una tazzina di caffè e che si è sviluppato per oltre un ventennio: una galleria unica di icone, di fotografie in bianco e nero e a colori che portano le firme più celebri del panorama internazionale della fotografia. L azienda conta 120 anni di tradizione nel settore del caffè, senza mai trascurare però il proprio territorio di origine. Proprio per supportare il patrimonio culturale di Torino, città da sempre sensibile all innovazione e alla sperimentazione, Lavazza sostiene CAMERA, Centro Italiano per la Fotografia, esplorandone le valenze sociali e artistiche, con particolare attenzione alla preservazione e alla valorizzazione della fotografia italiana del XX e XXI secolo. A sottolineare quest attenzione verso i linguaggi artistici, negli ultimi anni abbiamo collaborato con le manifestazioni internazionali più importanti in questo settore, esplorando le potenzialità dei nuovi linguaggi digitali, che hanno permesso di rendere la fotografia più dinamica e contemporanea, coinvolgendo in parallelo un pubblico sempre più ampio. La collaborazione con il progetto CAMERA, si colloca coerentemente in questo percorso, sottolineando l importanza della formazione, della ricerca e della valorizzazione della fotografia, e ribadisce con forza il legame unico che lega Lavazza a questa forma d arte" afferma Francesca Lavazza, Direttore della Direzione Corporate Image Lavazza. Il caffè è qualcosa che fa vivere attimi di relazione importanti, la fotografia per noi è proprio il momento di quel racconto e la sua immediatezza. Non a caso one shot vuol dire un caffè espresso, ma anche uno scatto fotografico, e già nel nome c è un forte legame. LUIGI LAVAZZA S.p.A. Fondata a Torino nel 1895, Lavazza è un'azienda di proprietà dell omonima famiglia da quattro generazioni. È una tra le più rilevanti realtà produttive di caffè al mondo e marchio leader in Italia. Presente oggi in oltre novanta Paesi nel mondo, Lavazza ha fondato parte del suo successo sulla comunicazione, anticipandone spesso i linguaggi: dalla televisione negli anni 50, alla fotografia agli inizi degli anni 90, sperimentando sempre nuove forme d arte e di comunicazione, affermandosi così come uno dei brand italiani più noti a livello internazionale. Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa Lavazza Simona Busso Tel Ufficio Stampa Lavazza Bianca Genitori Tel

Benvenuti in BPER Banca.

Benvenuti in BPER Banca. Benvenuti in BPER Banca. Passato Presente e Futuro si intrecciano a formare una storia unica che parla di evoluzione, conquiste e risultati tangibili. Il Presente si arricchisce del Passato, ascolta il

Dettagli

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di II grado

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di II grado Fondazione Pirelli Educational 2013 2014 Laboratori Fondazione Pirelli La Fondazione Pirelli si occupa di conservare e valorizzare il patrimonio storico prodotto dall azienda in oltre 140 anni di attività.

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

A TORINO C È UN NUOVO MUSEO TUTTO DA SCOPRIRE.

A TORINO C È UN NUOVO MUSEO TUTTO DA SCOPRIRE. A TORINO C È UN NUOVO MUSEO Reale Mutua apre le porte del suo Museo Storico alle scuole. La SOCIETÀ REALE MUTUA DI ASSICURAZIONI, fondata nel 1828, è una delle aziende più longeve del nostro Paese ed è

Dettagli

ADM Associazione Didattica Museale. Progetto Vederci Chiaro!

ADM Associazione Didattica Museale. Progetto Vederci Chiaro! ADM Associazione Didattica Museale Progetto Vederci Chiaro! Chi siamo? Dal 1994 l'adm, Associazione Didattica Museale, è responsabile del Dipartimento dei Servizi Educativi del Museo Civico di Storia Naturale

Dettagli

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI:

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI: LA FORMULA PROFILO EDITORIALE: La collana de I Quaderni della Comunicazione nasce come una guida mensile rivolta alle Aziende per aiutarle a orientarsi nei diversi meandri della comunicazione commerciale.

Dettagli

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura GALLERIA SABAUDA Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura Si propone un'esperienza introduttiva alla realtà del museo e un approccio alle opere d arte come immagini e come prodotti materiali.

Dettagli

Green City Milano si svolgerà nei giorni 2-3-4 ottobre 2015.

Green City Milano si svolgerà nei giorni 2-3-4 ottobre 2015. Concept Green City Milano è un evento diffuso, partecipato, dedicato al verde, che mette in rete istituzioni, associazioni, cittadini e l'intera città di Milano per valorizzare le eccellenze già presenti

Dettagli

IN CONTRO NUOVI SPAZI DI COMUNICAZIONE. PERCORSI DI PARTECIPAZIONE GIOVANILE E DI CITTADINANZA ATTIVA

IN CONTRO NUOVI SPAZI DI COMUNICAZIONE. PERCORSI DI PARTECIPAZIONE GIOVANILE E DI CITTADINANZA ATTIVA PROGETTO IN CONTRO NUOVI SPAZI DI COMUNICAZIONE. PERCORSI DI PARTECIPAZIONE GIOVANILE E DI CITTADINANZA ATTIVA Anno 2010 1 Progetto In-Contro Nuovi spazi di comunicazione. Percorsi di partecipazione giovanile

Dettagli

LA SCUOLA IN CAMERA. Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16

LA SCUOLA IN CAMERA. Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16 LA SCUOLA IN CAMERA CAMERA - centro italiano per la fotografia Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16 Camera - Centro Italiano per la Fotografia aprirà al pubblico nell autunno del 2015, istituendo

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROTOCOLLO D INTESA TRA Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato Casalese Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l Astigiano Osservatorio del Paesaggio Alessandrino Osservatorio del Paesaggio

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI

MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI E SUCCESSIVA GESTIONE DEL MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA DI VILLA CROCE Un innovativo progetto di alta formazione manageriale dedicato ai giovani per l ideazione di nuovi

Dettagli

La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane

La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane L importanza delle risorse umane per il successo delle strategie aziendali Il mondo delle imprese in questi ultimi anni sta rivolgendo

Dettagli

Milano, 9 novembre 2013. Vincenzo Saturni

Milano, 9 novembre 2013. Vincenzo Saturni Milano, 9 novembre 2013 Vincenzo Saturni 1 La carta etica: perché e per chi? Avis opera da 86 anni per diffondere una cultura solidale tra i cittadini su tutto il territorio nazionale. E sin dal momento

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Patrimonio artistico e culturale (D)- cura e conservazione biblioteche (01)

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Patrimonio artistico e culturale (D)- cura e conservazione biblioteche (01) TITOLO DEL PROGETTO: Storiche biblioteche crescono ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETT e Area di Intervento: Patrimonio artistico e culturale (D)- cura e conservazione biblioteche (01) OBIETTIVI DEL

Dettagli

La domenica al Museo Aprile

La domenica al Museo Aprile Palazzina di Caccia di Stupinigi Fondazione Ordine Mauriziano La domenica al Museo Aprile IL GIARDINO Sabato 2 aprile Disegniamo l arte. Cervi&Cerbiatti, da Ladatte a Disney Domenica 10 aprile Famiglie

Dettagli

Programma di sviluppo della partecipazione comunitaria alla definizione del PlUS 2016/2018

Programma di sviluppo della partecipazione comunitaria alla definizione del PlUS 2016/2018 Tavoli TemaTiCi 2015 Programma di sviluppo della partecipazione comunitaria alla definizione del PlUS 2016/2018 Comunità solidale, welfare di tutti: costruiamo insieme il piano dei servizi alla persona

Dettagli

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it CHI SIAMO C.I.M. non è un comune consorzio ma una società consortile creata dopo approfonditi studi ed esperienze maturate da un gruppo di specialisti in grado di operare in molte aree geografiche del

Dettagli

Che cos è AIESEC? Cambiare il mondo tramite l educazione

Che cos è AIESEC? Cambiare il mondo tramite l educazione AIESEC Italia Che cos è AIESEC? Nata nel 1948, AIESEC è una piattaforma che mira allo sviluppo della leadership nei giovani, offrendo loro l opportunità di partecipare a stage internazionali con l obiettivo

Dettagli

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI:

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI: LA FORMULA PROFILO EDITORIALE: La collana de I Quaderni della Comunicazione nasce come una guida mensile rivolta alle Aziende per aiutarle a orientarsi nei diversi meandri della comunicazione commerciale.

Dettagli

Storytelling of 5 best practices from Southern Italy 10 settembre 2015

Storytelling of 5 best practices from Southern Italy 10 settembre 2015 Storytelling of 5 best practices from Southern Italy 10 settembre 2015 attività / L Azienda Agricola Sodano nasce nel 2010, con l obiettivo di rinnovare e ammodernare la precedente attività a gestione

Dettagli

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di I grado

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di I grado Fondazione Pirelli Educational 2013 2014 Laboratori Fondazione Pirelli La Fondazione Pirelli si occupa di conservare e valorizzare il patrimonio storico prodotto dall azienda in oltre 140 anni di attività.

Dettagli

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I.C.S. MAREDOLCE FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA La nostra scuola dell Infanzia con la sua identità specifica sotto il profilo pedagogico e metodologico-organizzativo persegue: l acquisizione di capacità

Dettagli

I principali servizi educativi gestiti direttamente dal comune sono i nidi, le scuole dell infanzia e i ricreatori.

I principali servizi educativi gestiti direttamente dal comune sono i nidi, le scuole dell infanzia e i ricreatori. I Servizi Educativi del Comune di Trieste rappresentano una tradizione storica, un patrimonio di tradizione culturale di cui la città e le famiglie vanno orgogliose. Un patrimonio storico che negli anni

Dettagli

PROGETTO Impari S. Impari S. Repubblica Italiana

PROGETTO Impari S. Impari S. Repubblica Italiana PROGETTO Interventi di informazione, formazione e azioni di sistema per le aree GAL della Sardegna PROGETTO Interventi di informazione, formazione e azioni di sistema per le aree GAL della Sardegna Lo

Dettagli

CON LA COLLABORAZIONE DI

CON LA COLLABORAZIONE DI CON LA COLLABORAZIONE DI 1 2 I CONTENUTI DELLA PRESENTAZIONE - DESCRIZIONE - I VANTAGGI PER IL CENTRO COMMERCIALE - ALLESTIMENTO DELL AREA - LE ATTIVITA PER I BAMBINI - I GADGETS PER I BAMBINI - LE OPPORTUNITA

Dettagli

Democratica del Congo

Democratica del Congo Progetti scuole Proposta di gemellaggio Italia - Repubblica Democratica del Congo a cura di AMKA Onlus Chi siamo? Amka è un Organizzazione no profit nata nel 2001 dall incontro di due culture differenti

Dettagli

RENA. Rete per l Eccellenza Nazionale

RENA. Rete per l Eccellenza Nazionale RENA Rete per l Eccellenza Nazionale Indice Il contesto e la nuova strategia. L obiettivo generale. Gli obiettivi strumentali. Le azioni specifiche. Gli obiettivi strumentali e le azioni specifiche. pag.

Dettagli

28 maggio 2015, LEZIONE 10: La didattica museale

28 maggio 2015, LEZIONE 10: La didattica museale MUSEOLOGIA e ARCHEOLOGIA Anno Accademico 2015/2016 Docente Patrizia Gioia patrizia.gioia@uniroma1.it 28 maggio 2015, LEZIONE 10: La didattica museale CULTURA E FORMAZIONE I musei rappresentano una straordinaria

Dettagli

Il nostro paese. Incontro con Collegio Docenti

Il nostro paese. Incontro con Collegio Docenti Il nostro paese Incontro con Collegio Docenti Concorezzo, 28 Ottobre 2015 1 L Archivio Storico (ASC) Via S.Marta 20 Concorezzo www.archiviodiconcorezzo,it mail: info@archiviodiconcorezzo.it L Archivio

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Ottobre, piovono libri. I luoghi della lettura

Ottobre, piovono libri. I luoghi della lettura Ottobre, piovono libri. I luoghi della lettura Flavia Cristiano Direttore del Centro per il Libro e la Lettura Ministero per i Beni e le Attività Culturali La lettura in Italia Il mercato della lettura

Dettagli

Relatore: Paula Eleta

Relatore: Paula Eleta A scuola nessuno è straniero Firenze, 30 settembre 2011 Sessione: L integrazione comincia dai più piccoli Una scuola aperta che guarda al futuro Percorsi interculturali e di integrazione presso le Scuole

Dettagli

EDUCAZIONE AMBIENTALE NEI PARCHI DEL LAZIO

EDUCAZIONE AMBIENTALE NEI PARCHI DEL LAZIO EDUCAZIONE AMBIENTALE NEI PARCHI DEL LAZIO ( ) Pasolini diceva che le cose ci educano. E i latini dicevano che la goccia scava la pietra. Allo stesso modo, per quanto infinitesimo sia il loro peso sia

Dettagli

law firm of the year Chambers Europe Awards

law firm of the year Chambers Europe Awards Oltre 360 avvocati 4 volte Law Firm of the Year agli IFLR Awards nell ultimo decennio (2011, 2010, 2006, 2004) 9 sedi, 5 in Italia e 4 all estero law firm of the year Chambers Europe Awards for excellence

Dettagli

Progetto LABORATORIO TEATRALE Scuola Primaria Rognoni Sozzago (a. s. 2015/2016)

Progetto LABORATORIO TEATRALE Scuola Primaria Rognoni Sozzago (a. s. 2015/2016) Progetto LABORATORIO TEATRALE Scuola Primaria Rognoni Sozzago (a. s. 2015/2016) Premessa La drammatizzazione è la forma più conosciuta e diffusa di animazione nella scuola. Nell'uso più comune con il termine

Dettagli

Elettromondo, l evento che unisce i professionisti ed i produttori che operano nel. elettrica, si terrà nel 2013 a Pesaro.

Elettromondo, l evento che unisce i professionisti ed i produttori che operano nel. elettrica, si terrà nel 2013 a Pesaro. ELETTROMONDO - 19 20 21 Aprile 2013, Fiere delle Marche, Pesaro Piano di comunicazione Elettromondo, l evento che unisce i professionisti ed i produttori che operano nel c a m p o d e l l i n s t a l l

Dettagli

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE IL PATRIMONIO CULTURALE di solito indica quell insieme di cose, mobili ed immobili, dette più precisamente beni, che per il loro interesse pubblico e il valore storico,

Dettagli

Ludoteca Nueva Infancia Di Denich Sabrina Via Paolo Ricci n.26 a/b Barletta

Ludoteca Nueva Infancia Di Denich Sabrina Via Paolo Ricci n.26 a/b Barletta Ludoteca Nueva Infancia Di Denich Sabrina Via Paolo Ricci n.26 a/b Barletta Durante il periodo estivo la Ludoteca Nueva Infancia svolgerà la sua attività, nelle ore antimeridiane, presso il Lido Mennea

Dettagli

Identità e filosofia di un ambiente

Identità e filosofia di un ambiente Comune di Novellara scuola comunale dell infanzia Arcobaleno Identità e filosofia di un ambiente Storia La scuola dell infanzia Arcobaleno nasce nel 1966 ed accoglie 3 sezioni. La scuola comunale è stata

Dettagli

AUREA SIGNA E AURORA PENNE PORTANO A TORINO

AUREA SIGNA E AURORA PENNE PORTANO A TORINO AUREA SIGNA E AURORA PENNE PORTANO A TORINO Il brand torinese e l Associazione non-profit lavorano per riportare alla luce documenti e oggetti della nostra storia e per creare il luogo del saper fare manuale,

Dettagli

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Obiettivi specifici Per il generale, si individuano

Dettagli

Progetto per la promozione della lettura INTRODUZIONE

Progetto per la promozione della lettura INTRODUZIONE Progetto per la promozione della lettura INTRODUZIONE L interesse verso la lettura ed il piacere ad esercitarla sono obiettivi che, ormai da anni, gli insegnanti della scuola primaria di Attimis si prefiggono

Dettagli

CHI SIAMO. Bisogna che ognuno si senta l unico responsabile di tutto

CHI SIAMO. Bisogna che ognuno si senta l unico responsabile di tutto CHI SIAMO Bisogna che ognuno si senta l unico responsabile di tutto LiberaMusica nasce dalla volontà di un gruppo di persone, per lo più donne e per lo più mamme, che vogliono cercare nel loro piccolo

Dettagli

LA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI E DELL IDENTITA SICILIANA (di seguito Assessorato)

LA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI E DELL IDENTITA SICILIANA (di seguito Assessorato) PROTOCOLLO D INTESA PER LA INDIVIDUAZIONE DI AZIONI COMUNI VOLTE A MIGLIORARE LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE DELLE CITTA D ARTE DELLA SICILIA TRA LA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI

Dettagli

LA CITTA AMICA DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

LA CITTA AMICA DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI LA CITTA AMICA DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Azioni positive per lo sviluppo dei diritti di cittadinanza delle bambine e dei bambini e loro partecipazione attiva alla vita della comunità. OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Progetto. a cura di. Massimo Merulla

Progetto. a cura di. Massimo Merulla Progetto Poesia Educativa per Figli e Genitori Ri Conoscersi attraverso l espressione poetica Corso Intensivo di Scrittura Poetica Creativa a cura di Massimo Merulla I Introduzione Questo corso è il risultato

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA Classi prime Anno scolastico 2012/2013

PROGETTO ACCOGLIENZA Classi prime Anno scolastico 2012/2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SIMONE DA CORBETTA PROGETTO ACCOGLIENZA Classi prime Anno scolastico 2012/2013 1 Introduzione Il progetto accoglienza nasce dalla convinzione che i primi mesi di lavoro

Dettagli

RICHIESTA DI OFFERTA PER SERVIZI RELATIVI ALLA CAPITOLATO TECNICO

RICHIESTA DI OFFERTA PER SERVIZI RELATIVI ALLA CAPITOLATO TECNICO RICHIESTA DI OFFERTA PER SERVIZI RELATIVI ALLA CAMPAGNA PUBBLICITARIA PER ESPERIENZA ITALIA CAPITOLATO TECNICO PREMESSA Nel 2011 si terranno i festeggiamenti per il centocinquantesimo anniversario dell

Dettagli

S i s t e m a d i v a l u t a z i o n e d e l l e p r e s t a z i o n i d e i d i p e n d e n t i

S i s t e m a d i v a l u t a z i o n e d e l l e p r e s t a z i o n i d e i d i p e n d e n t i S i s t e m a d i v a l u t a z i o n e d e l l e p r e s t a z i o n i d e i d i p e n d e n t i P r o d o t t o d a A l b e r t o P a o l i n i G r o s s e t o P a r c h e g g i s r l V e n g o n o p

Dettagli

MANAGER SPORTIVI ASSOCIATI. Al fianco di chi ama la competizione ASSOCIAZIONI 10 / UOMOEMANAGER.IT

MANAGER SPORTIVI ASSOCIATI. Al fianco di chi ama la competizione ASSOCIAZIONI 10 / UOMOEMANAGER.IT MANAGER SPORTIVI ASSOCIAZIONI ASSOCIATI Al fianco di chi ama la competizione 10 / UOMOEMANAGER.IT MSA Un associazione nuova, nata circa un anno fa che si occupa di dare una mano a tutti quei professionisti

Dettagli

PICENTINI IN LUCE Antica Ramiera,

PICENTINI IN LUCE Antica Ramiera, La Fondazione Giffoni, in collaborazione con l Archivio Foto Cinematografico dell Istituto Luce e l Istituto Istruzione Superiore Gian Camillo Glorioso organizzano un progetto formativo rivolto a al mondo

Dettagli

Master Universitario di I livello in Gestione dei Processi di Vendita

Master Universitario di I livello in Gestione dei Processi di Vendita Master Universitario di I livello in Gestione dei Processi di Vendita Gestione dei processi di vendita Master di I livello L Università degli Studi di Torino Dipartimento di Management, attraverso il Bando

Dettagli

MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO

MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO Il Master in Reportage di viaggio nasce dalla collaborazione tra il Centro Studi CTS, la Società Geografica Italiana e il giornalista e fotografo Antonio Politano. L obiettivo

Dettagli

Il TCI ha il merito di aver inventato il turismo in Italia e di aver fatto dell Italia dei primi anni del 900 un Paese reale, vicino e accessibile.

Il TCI ha il merito di aver inventato il turismo in Italia e di aver fatto dell Italia dei primi anni del 900 un Paese reale, vicino e accessibile. Il Touring Club Italiano (T.C.I.), con sede in Milano, costituito l'8 novembre 1894 con la denominazione di Touring Club Ciclistico Italiano, ha come scopo lo sviluppo del turismo, inteso anche quale mezzo

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE

IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CAMPI DI ESPERIENZA - IMMAGINI.SUONI, COLORI SCUOLAPRIMARIA DISCIPLINE: - ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA I GRADO DISCIPLINE: - ARTE E IMMAGINE

Dettagli

CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE

CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE Noi cittadini, Associazioni, Operatori economici ed Istituzioni delle comunità ricadenti sul territorio del GAL CONCA BARESE, sottoscriviamo questo

Dettagli

Protocollo d intesa tra. Regione Toscana e. Water Right and Energy Foundation Onlus (W.E.R.F. Onlus)

Protocollo d intesa tra. Regione Toscana e. Water Right and Energy Foundation Onlus (W.E.R.F. Onlus) Protocollo d intesa tra Regione Toscana e Water Right and Energy Foundation Onlus (W.E.R.F. Onlus) Consolidamento e sviluppo della collaborazione per attività cooperazione internazionale nel settore dell'accesso

Dettagli

E nato per dare un impronta educativa/pastorale agli Oratori. Anno 2001

E nato per dare un impronta educativa/pastorale agli Oratori. Anno 2001 E nato per dare un impronta educativa/pastorale agli Oratori Anno 2001 Il Forum degli oratori italiani è un organo di coordinamento nazionale degli organismi ecclesiali che dedicano speciale cura all

Dettagli

PROGETTO TAVOLO GIOVANI

PROGETTO TAVOLO GIOVANI PROGETTO TAVOLO GIOVANI Costituzione di un Tavolo di coordinamento con le associazioni di giovani di Cinisello Balsamo e le organizzazioni sociali che compongono il mondo delle realtà giovanili locali

Dettagli

UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA

UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA Nasce Trentino International, lo Sportello integrato per l internazionalizzazione. Uno strumento pensato per le aziende trentine che vogliono aprirsi ai mercati esteri con

Dettagli

Il ciliegio. Nido d infanzia. Nido comunale d infanzia Gualtieri RE. Comune di Gualtieri

Il ciliegio. Nido d infanzia. Nido comunale d infanzia Gualtieri RE. Comune di Gualtieri Nido d infanzia Comune di Gualtieri Il ciliegio Nido comunale d infanzia Il ciliegio Gualtieri RE Via G. di Vittorio tel. 0522 828603 nidociliegio@alice.it www.asbr.it storia 1978 Il nido d infanzia Il

Dettagli

Analisi dei fabbisogni formativi dei professionisti che. operano nella valorizzazione dei Beni Culturali nella. Provincia di Pisa

Analisi dei fabbisogni formativi dei professionisti che. operano nella valorizzazione dei Beni Culturali nella. Provincia di Pisa Analisi dei fabbisogni formativi dei professionisti che operano nella valorizzazione dei Beni Culturali nella Provincia di Pisa A cura di Katia Orlandi Il territorio della Provincia di Pisa si caratterizza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE IN AMBITO DI CULTURA, SPETTACOLO ED EVENTI 2014.

PROGRAMMAZIONE IN AMBITO DI CULTURA, SPETTACOLO ED EVENTI 2014. Comune di Genova GENOVA - EVENTI 2014 PROGRAMMAZIONE IN AMBITO DI CULTURA, SPETTACOLO ED EVENTI 2014. Periodo: maggio dicembre 2014 Lo Scenario La Civica Amministrazione promuove ed organizza annualmente

Dettagli

PIMOFF - Progetto Scuole

PIMOFF - Progetto Scuole PIMOFF - Progetto Scuole Per la stagione 2015/16 il PimOff continua a portare il teatro contemporaneo nelle scuole per far conoscere agli studenti i suoi principali protagonisti (attori, registi, tecnici,

Dettagli

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA vision guide line 6 LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA QUANDO SI PARLA DI UN MERCATO COMPLESSO COME QUELLO DELL EDILIZIA E SI DEVE SCEGLIERE UN PARTNER CON CUI CONDIVIDERE L ATTIVITÀ SUL MERCATO, È MOLTO

Dettagli

Modulo di partecipazione

Modulo di partecipazione Modulo di partecipazione - Soggetto proponente Indicare se si tratta di un Comune o di una rete di Comuni (riferimento al punto 6.1) Soggetto proponente: Nome referente: Indirizzo mail: Contatto telefonico:

Dettagli

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane.

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane. www.beon-dp.com Operiamo in ambito di: Sviluppo Assessment e development Center Valutazione e feedback a 360 Formazione Coaching CHI SIAMO BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione

Dettagli

Italian Model European Parliament

Italian Model European Parliament Italian Model European Parliament IMEP è un progetto innovativo, per giovani studenti, riconosciuto a livello internazionale. Nel ruolo di europarlamentari terranno discorsi, scriveranno proposte di legge

Dettagli

Chi siamo: Trame Territoriali è una Società di servizi non profit e una OLTA Tour Operator On Line

Chi siamo: Trame Territoriali è una Società di servizi non profit e una OLTA Tour Operator On Line TRAME TERRITORIALI Chi siamo: Trame Territoriali è una Società di servizi non profit e una OLTA Tour Operator On Line Cosa facciamo: Trame valorizza il territorio attraverso l identificazione, la selezione,

Dettagli

Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità

Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità Giunta Regione Toscana con il contributo della L.R. 16/2009 Cittadinanza di genere Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità (percorso per le scuole dell infanzia) Premessa

Dettagli

LINK TO SCHOOL. Il tema per l anno scolastico 2015-16: il diritto alla salute e ad un ambiente sano

LINK TO SCHOOL. Il tema per l anno scolastico 2015-16: il diritto alla salute e ad un ambiente sano LINK TO SCHOOL Un progetto di gemellaggio tra scuole italiane e scuole del Kenya. Un iniziativa promossa da Amref Health Africa per l anno scolastico 2015-16 Il tema per l anno scolastico 2015-16: il diritto

Dettagli

METTI IN MOTO IL TALENTO

METTI IN MOTO IL TALENTO METTI IN MOTO IL TALENTO Laboratorio di sviluppo, al femminile e non solo. Progetto di valorizzazione del personale rivolto ai dipendenti dell Amministrazione Provinciale di Pesaro e Urbino Provincia di

Dettagli

Una Primavera per il Mozambico

Una Primavera per il Mozambico L Associazione ImmaginArte per la Comunità di Sant Egidio promuove Una Primavera per il Mozambico II Rassegna Concertistica dei Conservatori Italiani PROGETTO CULTURALE PER IL COMPLETAMENTO DELLA SALA

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: ARCI NAPOLI 2) Codice di accreditamento: NZ05738 3) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO ANICA, TRA PASSATO E FUTURO Documentario di Massimo De Pascale e Saverio di Biagio Regia di Saverio Di Biagio PREMESSA Il rischio di ogni anniversario è quello di risolversi in una celebrazione, magari

Dettagli

IMPRESS SURFACES GMBH

IMPRESS SURFACES GMBH IMPRESS SURFACES GMBH DORFSTRASSE 2 63741 ASCHAFFENBURG GERMANY Tel: +49 6021 40 6-0 Fax: +49 6021 40 6-295 info@impress.biz www.impress.biz Decorativi in sviluppo Impress vi invita a giocare con I decorativi

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Architettura Pianificazione Design

Architettura Pianificazione Design POLITECNICO DI TORINO 31 gennaio - 1 febbraio 2014 Castello del Valentino, Viale Mattioli 39, Torino ingresso libero Architettura Pianificazione Design Per riferimenti: tel. 011 090 6254 orienta@polito.it

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA La missione, la visione, i valori, gli attributi distintivi e gli interlocutori dell Università di Roma La Sapienza gennaio 2006 INDICE 1. La missione, la visione

Dettagli

L AQUILONE vola alto

L AQUILONE vola alto onlus PROGETTO CULTURA L AQUILONE vola alto intrecciamo le nostre vite per poterle vivere al meglio. Scuole primarie PREMESSA Far cultura è uno dei fini statutari dell Associazione. Nel rispetto di tale

Dettagli

IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA. Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale.

IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA. Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale. IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale. Gestione e sviluppo richiedono oggi comportamenti diversi

Dettagli

UNA FAMIGLIA X UNA FAMIGLIA trasformare una buona prassi in una buona politica

UNA FAMIGLIA X UNA FAMIGLIA trasformare una buona prassi in una buona politica UNA FAMIGLIA X UNA FAMIGLIA trasformare una buona prassi in una buona politica Roma, 17/01/2013 Fondazione PAIDEIA onlus www.fondazionepaideia.it; info@fondazionepaideia.it Verso una nuova forma di affido

Dettagli

Cos'è uno Scambio Culturale I progetti di scambio culturale sono nati negli anni '50 con l'intento di promuovere la pace tra i popoli

Cos'è uno Scambio Culturale I progetti di scambio culturale sono nati negli anni '50 con l'intento di promuovere la pace tra i popoli Scambio Culturale Cos'è uno Scambio Culturale I progetti di scambio culturale sono nati negli anni '50 con l'intento di promuovere la pace tra i popoli Un' esperienza di vita all'estero, che attraverso

Dettagli

ADM Associazione Didattica Museale. Progetto Educare alla Scienza con le mani e con il cuore

ADM Associazione Didattica Museale. Progetto Educare alla Scienza con le mani e con il cuore ADM Associazione Didattica Museale Progetto Educare alla Scienza con le mani e con il cuore Chi siamo? Dal 1994 l'adm, Associazione Didattica Museale, è responsabile dei Servizi Educativi del Museo Civico

Dettagli

Piccole guide crescono

Piccole guide crescono Logo Ferraris Progetto Piccole guide crescono Progetto didattico per la formazione di guide scientifiche per la mostra interattiva La Fisica e la Biologia con le nuove tecnologie: Galileino e SuperSensi

Dettagli

Progetto. Lettura:cibo. della mente

Progetto. Lettura:cibo. della mente ISTITUTO AUTONOMO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria e Secondaria di 1 grado Via Medaglia d Oro Iannotta,17 81052 Pignataro Maggiore (CE) Tel e Fax 0823/871059 Distretto scolastico

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

LA PARTECIPANZA AGRARIA DI NONANTOLA: MILLE ANNI DI STORIA TRA ARCHEOLOGIA E AMBIENTE

LA PARTECIPANZA AGRARIA DI NONANTOLA: MILLE ANNI DI STORIA TRA ARCHEOLOGIA E AMBIENTE LA PARTECIPANZA AGRARIA DI NONANTOLA: MILLE ANNI DI STORIA TRA ARCHEOLOGIA E AMBIENTE Scuola: Istituto comprensivo Fratelli Cervi - Scuola secondaria di I grado Dante Alighieri di Nonantola (Modena) MUSEO:

Dettagli

Raccontami una fiaba REGIONE ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI E ISTRUZIONE

Raccontami una fiaba REGIONE ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI E ISTRUZIONE Raccontami una fiaba GIUNTA REGIONE MARCHE ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI E ISTRUZIONE Ancona, novembre 2003 Rcaccontami una fi aba Concorso nelle scuole della regione sulle narrazioni di qui e d altrove

Dettagli

PROGETTO: TEATRO FORUM

PROGETTO: TEATRO FORUM 24 5 PROGETTO: TEATRO FORUM (per Oratori sensibili) Che cos è Il Teatro forum è un metodo e percorso formativo utilizzato spesso in situazioni di disagio socio-culturale e si propone come strumento per

Dettagli

ARTECULTURATERRITORIO VISITE E LABORATORI GRATUITI PER LE SCUOLE. La collezione di opere d arte della Fondazione Livorno ANNO SCOLASTICO 2014/15

ARTECULTURATERRITORIO VISITE E LABORATORI GRATUITI PER LE SCUOLE. La collezione di opere d arte della Fondazione Livorno ANNO SCOLASTICO 2014/15 ARTECULTURATERRITORIO La collezione di opere d arte della Fondazione Livorno VISITE E LABORATORI GRATUITI PER LE SCUOLE ANNO SCOLASTICO 2014/15 L OFFERTA DIDATTICA La Fondazione in collaborazione con la

Dettagli

Progetto. a cura di. Massimo Merulla I

Progetto. a cura di. Massimo Merulla I Progetto Poesia Educativa Apprendimento scolastico e Relazione umana attraverso l espressione di sé Laboratorio Intensivo di Scrittura Poetica Creativa a cura di Massimo Merulla I Introduzione Questo laboratorio

Dettagli

Da dove veniamo. giugno 2013, documento riservato. Orgoglio BiancoRosso

Da dove veniamo. giugno 2013, documento riservato. Orgoglio BiancoRosso Da dove veniamo Il Basket pesarese ha una Storia molto lunga e importante.una storia che ha attraversato gli anni 50, gli anni 60,gli anni 70, gli anni 80, gli anni 90 ed è arrivata fino ad oggi. Da dove

Dettagli

Scuola + 15 PROGETTI DI DIDATTICA INTEGRATA. Progetto realizzato da Fondazione Rosselli con il contributo di Fondazione Roma

Scuola + 15 PROGETTI DI DIDATTICA INTEGRATA. Progetto realizzato da Fondazione Rosselli con il contributo di Fondazione Roma Scuola + 15 PROGETTI DI DIDATTICA INTEGRATA Progetto realizzato da Fondazione Rosselli con il contributo di Fondazione Roma 2 Scuola, tecnologie e innovazione didattica La tecnologia sembra trasformare

Dettagli

Abadir si trova a Sant Agata Li Battiati, comune situato a circa 10 km da Catania, in un antica villa che ha assunto l attuale aspetto tra la fine

Abadir si trova a Sant Agata Li Battiati, comune situato a circa 10 km da Catania, in un antica villa che ha assunto l attuale aspetto tra la fine Abadir si trova a Sant Agata Li Battiati, comune situato a circa 10 km da Catania, in un antica villa che ha assunto l attuale aspetto tra la fine del 700 e il 1840. La villa è un antico caseggiato costruito

Dettagli

L esperienza di S.O.S. Servizi Sociali On Line nell attività di. Il nostro sito, www.servizisocialionline.it si rivolge,

L esperienza di S.O.S. Servizi Sociali On Line nell attività di. Il nostro sito, www.servizisocialionline.it si rivolge, con la Partnership e il Patrocinio morale del CONVEGNO NAZIONALE Il servizio sociale professionale on line in Italia 12.2.2011 ROMA Hotel dei Congressi INTERVENTO DEL Direttore di S.O.S. Servizi Sociali

Dettagli

Mercoledì degli Associati. Opportunità di business per le Aziende UCIF. Milano, 20 novembre 2013. Federata

Mercoledì degli Associati. Opportunità di business per le Aziende UCIF. Milano, 20 novembre 2013. Federata Mercoledì degli Associati Opportunità di business per le Aziende UCIF Milano, 20 novembre 2013 Federata Nascita del progetto UCIF rappresenta da 40 anni il settore italiano della Finitura, tramite i relativi

Dettagli

La famiglia davanti all autismo

La famiglia davanti all autismo La famiglia davanti all autismo Progetto Ministeriale di Ricerca Finalizzata - 2004 (ex art. 12 bis d. lgs. 229/99) Ente Proponente Regione Lombardia Direzione Generale Famiglia e Solidarietà Sociale Responsabile

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato LIVIA TURCO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato LIVIA TURCO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3047 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato LIVIA TURCO Norme per la promozione della partecipazione dei giovani immigrati al servizio

Dettagli