PROGETTO SHEEP. Perché acquistare prodotti efficienti che consumano meno energia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO SHEEP. Perché acquistare prodotti efficienti che consumano meno energia"

Transcript

1 PROGETTO SHEEP Perché acquistare prodotti efficienti che consumano meno energia Premessa La presente dispensa è stata realizzata nell ambito del progetto SHEEP finanziato dal programma europeo Energie Intelligenti per l Europa. I dettagli sul progetto e tutti i documenti prodotti sono pubblicati nel sito internet Dal sito Internet è possibile accedere alla pagina Facebook del progetto al quale tutti possono aderire e con il quale è possibile stringere amicizia. Introduzione Televisori, frigoriferi, congelatori, lavastoviglie e lavatrici coprono in media il 30% della bolletta dell energia elettrica pagata ogni mese dalle famiglie. (Fonte: Consumo di elettricità e tendenze di efficienza nell'unione Europea, Status Report 2009, Commissione Europea, Centro comune di ricerca) I vantaggi di migliorare l'efficienza energetica Migliorare l'efficienza energetica significa: meno emissioni di CO 2 e un effetto positivo sulla lotta contro il cambiamento climatico; bollette più basse per le industrie, terziario e privati; meno dipendenza da gas e petrolio importati dall'estero - allo stato attuale, l'unione Europea importa oltre il 50% della sua energia da altri Paesi; ridurre l'impatto della volatilità del prezzo del petrolio sull'ue; creazione di posti di lavoro: la fornitura di servizi specifici volti a promuovere un comportamento efficiente rispetto all'energia e lo sviluppo e la vendita di prodotti ad alta efficienza energetica (collettori solari, materiali isolanti, lampadine fluorescenti compatte, ecc.) rappresentano un nuovo mercato profittevole e in crescita. Fonte: MEMO/08/699 - Efficienza energetica: conseguire l'obiettivo del 20% Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 1/6

2 Vantaggi dell'ecosostenibilità Tutti i prodotti hanno un impatto sull'ambiente durante il loro ciclo di vita ed in tutte le fasi, dalla culla alla tomba. Oltre l'80% dell'impatto ambientale di un prodotto è determinato in fase di progettazione. L'eco-sostenibilità tiene conto di tutti gli impatti ambientali di un prodotto sin dalle prime fasi di progettazione. Questo consente di evitare soprattutto lo sviluppo scoordinato del prodotto (ad esempio, l'eliminazione di una sostanza tossica non dovrebbe portare a un maggiore consumo di energia, che nel complesso potrebbe avere un impatto negativo sull'ambiente). Gli standard di consumo di energia stabiliti dalla Direttiva sull ecodesign comportano un notevole risparmio energetico: entro il 2020, le prime misure di progettazione ecocompatibile su 9 gruppi di prodotti/dispositivi (vedi tabella 1) permetteranno un risparmio energetico pari al 12% del consumo di elettricità dell'unione europea nel Misura Ecocompatibile Adozione Risparmio annuo stimato entro il Standby Dic TWh 2. Semplice installazione Feb TWh 3. Illuminazione di strade e uffici Marzo TWh 4. Illuminazione domestica Marzo TWh 5. Alimentatori esterni Aprile TWh 6. Motori elettrici Luglio TWh 7. Circolatori Luglio TWh 8. Refrigerazione domestica Luglio TWh 9. Televisione Luglio TWh Totale 341 TWh Tabella 1 " Progetta il tuo futuro in modo ecocompatibile. Come l'ecocompatibilità può aiutare l'ambiente, rendendo i prodotti più intelligenti ". Commissione europea. Direzione generale Imprese e Industria. Vantaggi del programma Energy Star Il programma ENERGY STAR si occupa principalmente del consumo energetico di apparecchiature per ufficio durante la vita del prodotto. Il recente documento sull Ecolabel (la nota Margherita) sulle apparecchiature da ufficio in discussione, identifica nel consumo di energia durante l'uso, insieme al rumore, l'area principale di miglioramento. Fonte: Perché comprare ENERGY STAR? : Ecoprofili Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 2/6

3 I vantaggi delll'etichettatura energetica Cosa comporta la nuova Direttiva 2010/30/EU per il consumatore? La direttiva obbliga i produttori a dichiarare il livello di consumo dei loro prodotti. Questo consente ai consumatori di fare scelte consapevoli, essendo avvisati sui consumi e quindi sui costi di gestione di un prodotto prima di fare la propria decisione di acquisto. Con l'acquisto di apparecchiature energetiche più efficienti, i consumatori potrebbero pagare prezzi più elevati in fase iniziale, ma realizzare un profitto nel corso della vita dell'apparecchio risparmiando sui costi di gestione. Se per esempio una tipica caldaia a gas di medie dimensioni (potenza di ingresso 22kW) è sostituita da una caldaia ad alta efficienza, questo potrebbe portare ad un risparmio annuo sui costi di carburante di circa in un periodo di ammortizzazione dai 5 ai 6 anni. La nuova scala aumenterà ulteriormente la concorrenza tra i produttori fornendo ai consumatori una possibilità di scelta ancora migliore. Quanta energia può risparmiare una famiglia con la classe di energia più alta in etichetta? La quantità effettiva di energia risparmiata dipende naturalmente dal prodotto specifico (dimensioni e caratteristiche). Ad esempio, un frigo-congelatore in classe A consumerà in media il 60% in meno di un frigo-congelatore in classe A. Una lavastoviglie o una lavatrice in classe A consumerà in media il 30% in meno di una lavastoviglie o una lavatrice in classe A. In una scuola con 500 studenti / famiglie, possiamo pensare che il 10% avrà bisogno di comprare un apparecchio. La scelta di un apparecchio appartenente alla classe superiore a quella del prodotto vecchio, significa un risparmio di circa 40 kwh all'anno Secondo i dati disponibili (Autorità Italiana per l Energia: 1 MWh = TOE 1 (Tonne Oil Equivalent o TEP - Tonnellata Equivalente di Petrolio), 1 TOE = MWh, che è un fattore che può essere considerato come una media europea) Il risparmio sarà: per 50 apparecchi come lavatrici e lavastoviglie il risparmio energetico annuo è di 2 MWh, (40 KWh x 50 = 2000 KWh o 2 MWh) il risparmio di energia primaria è di 0,374 TOE, la riduzione di CO 2 è di 4,17 t ( standard medio europeo di emissione nell'allegato tecnico del Patto dei Sindaci = tco 2 / MWhe = 0,46; quello italiano è 0,48). Per un frigorifero il calcolo va fatto considerando 365 giorni e 24 ore al giorno. Vogliamo fare il calcolo dei Mwh risparmiati e delle t CO 2 risparmiate? Per informazioni specifiche sul consumo di apparecchi visitare il sito web del progetto TOP TEN. 1 Il TOE o TEP rappresenta la quantità di energia rilasciata dalla combustione di una tonnellata di petrolio grezzo e vale circa 42 GJ. Il valore è fissato convenzionalmente, dato che diverse varietà di petrolio posseggono diversi poteri calorifici e le convenzioni attualmente in uso sono più di una Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 3/6

4 I tempi di ammortamento dipendono dal tipo di apparecchio, dall'indicatore considerato, dall'età del 'vecchio' apparecchio (da sostituire) e la domanda di energia del nuovo apparecchio. In generale si può affermare che più recente è il vecchio apparecchio e maggiore è il fabbisogno energetico del nuovo modello, più lunghi sono i periodi di ammortizzazione. I periodi di ammortizzazione ambientale, in caso di sostituzione di vecchi frigoriferi, congelatori e frigo-congelatori verticali (classe B o A) con i nuovi modelli A + o A + +, sono molto simili e per lo più sotto i 5 anni, a volte anche inferiori a un anno. Quando gli apparecchi vengono sostituiti con un A++, i periodi di ammortizzazione sono sempre sotto i cinque anni. In caso di celle frigorifere essi sono molto superiori a quelli delle altre tre categorie e sono per lo più oltre i 5 anni, spesso anche di più rispetto alla durata presunta di un congelatore di 17 anni. I periodi di ammortizzazione dei costi sono molto più alti rispetto ai periodi di ammortizzazione ambientale. Tuttavia, a causa dell'ampiezza dei prezzi di acquisto e l'incertezza per quanto riguarda la loro dipendenza dalla classe di efficienza energetica, i risultati dei costi sono afflitti da un più elevato grado di incertezza rispetto a quelli degli impatti ambientali. I periodi di ammortizzazione per quanto riguarda la domanda di energia primaria (CED) sono molto bassi (cioè tra meno di un anno e cinque anni) per quasi tutte le categorie di apparecchi, tutti gli apparecchi in magazzino da sostituire e così per tutte le classi di efficienza del nuovo apparecchio. I periodi di ammortizzazione relativi al potenziale di riscaldamento globale (GWP) e il carico ambientale totale sono leggermente più alti di quelli riguardanti la CED. Nel caso di frigoriferi e congelatori verticali sono per quasi tutti inferiori a 5 anni. Nel caso di frigocongelatori i periodi di ammortizzazione sono leggermente più elevati rispetto a quelli dei frigoriferi e dei congelatori verticali. Tuttavia, quando gli apparecchi vecchi vengono sostituiti da modelli A + o A + +, essi sono per la maggior parte sotto i 5 anni. I risultati del potenziale di riduzione dell'ozono non sono significativi poiché essi rappresentano gli impatti molto elevati dovuti al riciclaggio di vecchi elettrodomestici con CFC e HFC - che avviene comunque in ogni caso. Qui il problema metodologico di attribuzione è fortemente rilevante. Ad esempio, per frigo-congelatori i periodi di ammortizzazione della domanda di energia primaria (CED), il potenziale di riscaldamento globale (GWP), il carico ambientale totale ed i costi rispetto alla classe di efficienza energetica del nuovo apparecchio (A, A + o A + +) sono mostrati nella figura seguente (da notare la scala diversa dell'asse del tempo tra periodi di recupero ambientale e ammortizzazione!). Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 4/6

5 Periodi di ammortizzazione di frigo-congelatori, carico ambientale totale Sostituzione di Tempo in anni Tabella 2. Periodi di ammortizzazione del carico ambientale totale riguardante il risparmio energetico Per quanto riguarda i costi, l'interpretazione dei risultati è un po' più difficile. Questo deriva dal fatto che le differenze del prezzo di acquisto di nuovi elettrodomestici di diverse classi di efficienza energetica sono solo approssimativamente stimate. Il prezzo degli elettrodomestici 'A' e 'A+' si presume essere la stesso, il prezzo di un apparecchio 'A++' si presume essere del 50% superiore di quello degli elettrodomestici 'A-' e 'A+'. Con riferimento a tale tabella, risulta interessante la sostituzione di un apparecchio di 20 anni di età, con un apparecchio di classe A+. Tale tabella è esemplificativa e da considerarsi superata. Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 5/6

6 E esemplificativa perché il prezzo di acquisto incide in modo decisivo. Basta sfruttare un occasione economica per l acquisto o un incentivo e lo scenario migliora drasticamente. Inoltre sono stati approvate le nuove etichette per molti elettrodomestici e la classe migliore è la A+++. Pertanto i prodotti in classe A+ e A++ stanno diventando via via più convenienti ed i tempi di rientro si stanno riducendo significativamente. Maggiori informazioni (si veda la documentazione scaricabile nella sezione Energia e ambiente) The sole responsibility for the content of this [webpage, publication etc.] lies with the authors. It does not necessarily reflect the opinion of the European Union. Neither the EACI nor the European Commission are responsible for any use that may be made of the information contained therein. Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 6/6

BENEFICI AMBIENTALI ED ECONOMICI LEGATI ALL ACQUISTO DI PRODOTTI AD ELEVATA EFFICIENZA ENERGETICA -EuP-

BENEFICI AMBIENTALI ED ECONOMICI LEGATI ALL ACQUISTO DI PRODOTTI AD ELEVATA EFFICIENZA ENERGETICA -EuP- BENEFICI AMBIENTALI ED ECONOMICI LEGATI ALL ACQUISTO DI PRODOTTI AD ELEVATA EFFICIENZA ENERGETICA -EuP- Televisioni, frigoriferi, freezer, lavastoviglie e lavatrici: Questi apparecchi consumano il 30%

Dettagli

PROGETTO SHEEP. L ecodesign

PROGETTO SHEEP. L ecodesign PROGETTO SHEEP L ecodesign Premessa La presente dispensa è stata realizzata nell ambito del progetto SHEEP finanziato dal programma europeo Energie Intelligenti per l Europa. I dettagli sul progetto e

Dettagli

Conoscere l etichetta energetica per risparmiare energia

Conoscere l etichetta energetica per risparmiare energia Formazione & informazione Conoscere l etichetta energetica per risparmiare energia Milena Presutto/Patrizia Pistochini per informazioni: eventienea_ispra@enea.it ENEA Ispra, 13-14 maggio 2014 Contenuto

Dettagli

Energy Help Desk. Silvia Rossi

Energy Help Desk. Silvia Rossi Energy Help Desk Silvia Rossi The sole responsibility for the content of this presentation lies with the authors. It does not necessarily reflect the opinion of the European Union. Neither the EASME nor

Dettagli

FIESTA. Families Intelligent Energy Saving. Targeted Action IEE/13/624/SI2.687934

FIESTA. Families Intelligent Energy Saving. Targeted Action IEE/13/624/SI2.687934 Families Intelligent Energy Saving Targeted Action IEE/13/624/SI2.687934 FIESTA The sole responsibility for the content of this presentation lies with the authors. It does not necessarily reflect the opinion

Dettagli

PROGETTO SHEEP FORMAZIONE INSEGNANTI: COMUNICAZIONE CON LE FAMIGLIE

PROGETTO SHEEP FORMAZIONE INSEGNANTI: COMUNICAZIONE CON LE FAMIGLIE PROGETTO SHEEP FORMAZIONE INSEGNANTI: COMUNICAZIONE CON LE FAMIGLIE Premessa La presente dispensa è stata realizzata nell ambito del progetto SHEEP finanziato dal programma europeo Energie Intelligenti

Dettagli

Il solare termico per impianti di teleriscaldamento

Il solare termico per impianti di teleriscaldamento Teleriscaldamento verde Il solare termico per impianti di teleriscaldamento Riccardo Battisti, Ambiente Italia S.r.l. The sole responsibility for the content of this document lies with the authors. It

Dettagli

MODELLO DI ENERGY AUDIT

MODELLO DI ENERGY AUDIT MODELLO DI ENERGY AUDIT Modello di Energy Audit Work Package n : 4 Deliverable nº: 13 Partner coordinatore di questo deliverable: A.L.E.S.A. Srl The sole responsibility for the content of this publication

Dettagli

POLItiche ITALIA RACCOMANDAZIONI POLITICHE 2013 _ ITALIA

POLItiche ITALIA RACCOMANDAZIONI POLITICHE 2013 _ ITALIA 2013 RacCOMaNDAzIONi POLItiche ITALIA 1 KEEP ON TRACK! I progressi per il raggiungimento dei target al 2020 occorre siano accuratamente monitorati per assicurare che l'attuale sviluppo sia in linea con

Dettagli

Oggi parliamo di. Liberalizzazione del mercato elettrico

Oggi parliamo di. Liberalizzazione del mercato elettrico The sole responsibility for the content of this presentation lies with the authors. it does not necessarily reflect the opinion of the European Communities. The European Commission is not responsible for

Dettagli

40 casi studio in Europa

40 casi studio in Europa Impianti solari termici nelle reti di teleriscaldamento 40 casi studio in Europa Report D3.3 The sole responsibility for the content of this document lies with the authors. It does not necessarily reflect

Dettagli

Certificazione energetica in Regione Lombardia

Certificazione energetica in Regione Lombardia Milano 18 dicembre 2008 Certificazione energetica in Regione Lombardia IEE-Project: Tools and Methods for Linking EPBD and Continuous Commissioning (EPBD-cx) The sole responsibility for the content of

Dettagli

Ti aspettiamo! www.eusd.it www.legambiente.it solardays@ambienteitalia.it campagne@legambiente.it

Ti aspettiamo! www.eusd.it www.legambiente.it solardays@ambienteitalia.it campagne@legambiente.it Mini guida all energia solare Cosa sono: gli European Solar Days sono la più importante campagna di informazione, su scala nazionale ed europea, per la promozione dell utilizzo dell energia solare sotto

Dettagli

"Blocco di appartamenti N.10"

Blocco di appartamenti N.10 Buone pratiche: realizzazione in Bulgaria "Blocco di appartamenti N.10" Informazioni generali Edificio multifamiliare Proprietà edificio Proprietà degli inquilini residenti Indirizzo Zaharna fabrica District,

Dettagli

info: www.eusd.it solardays@ambienteitalia.it

info: www.eusd.it solardays@ambienteitalia.it Cosa sono Gli European Solar Days sono la più importante campagna di informazione, su scala nazionale ed europea, per la promozione dell utilizzo dell energia solare sotto forma di calore (solare termico)

Dettagli

IEE/12/046/SI2.645700 Da Aprile 2013 a Marzo 2016

IEE/12/046/SI2.645700 Da Aprile 2013 a Marzo 2016 I Workshop GR3 L uso dell erba da sfalcio per la produzione di biogas: un opportunità da valutare Federico Correale Santacroce, Veneto Agricoltura GRass as a GReen Gas Resource Verona, Martedì 24 giugno

Dettagli

Fondazione UniVerde. Convegno Turismo Sostenibile ed Ecoturismo Milano, 18 febbraio 2011. Gianfranco Schiava : ELECTROLUX

Fondazione UniVerde. Convegno Turismo Sostenibile ed Ecoturismo Milano, 18 febbraio 2011. Gianfranco Schiava : ELECTROLUX Fondazione UniVerde Convegno Turismo Sostenibile ed Ecoturismo Milano, 18 febbraio 2011 Gianfranco Schiava : ELECTROLUX 1 I RISULTATI OTTENUTI: TOTALE EUROPA In 10 anni (1995-2005) nell Unione europea:

Dettagli

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Aspetti generali Le fonti di energia, secondo una definizione più o meno condivisa, rappresentano ciò che la natura ci ha messo a disposizione e che possiamo utilizzare

Dettagli

Solar Heating and Cooling for a Sustainable Energy Future in Europe

Solar Heating and Cooling for a Sustainable Energy Future in Europe Solar Heating and Cooling for a Sustainable Energy Future in Europe Vision Potential Deployment Roadmap Strategic Research Agenda Sintesi conclusiva Sintesi conclusiva L energia solare termica è una fonte

Dettagli

Risultati finali. acquisti per un economia a bassa intensità di carbonio. 701,248 t CO2eq 90,378 tep. In totale, il progetto GPP 2020

Risultati finali. acquisti per un economia a bassa intensità di carbonio. 701,248 t CO2eq 90,378 tep. In totale, il progetto GPP 2020 acquisti per un economia a bassa intensità di carbonio Risultati finali CO 2 Riduzione In totale, il progetto GPP 2020 ha consentito il risparmio* di 701,248 t CO2eq 90,378 tep *aggiornato al 08.04.2016.

Dettagli

Title. Asasasa Q&A. www.energycheckup.eu

Title. Asasasa Q&A. www.energycheckup.eu The sole responsibility for the content of this publication lies with the authors. It does not necessarily reflect the opinion of the European Union. Neither the EACI nor the European Commission are responsiblefor

Dettagli

FIESTA. Families Intelligent Energy Saving Targeted Action IEE/13/624/SI2.687934

FIESTA. Families Intelligent Energy Saving Targeted Action IEE/13/624/SI2.687934 Families Intelligent Energy Saving Targeted Action IEE/13/624/SI2.687934 FIESTA The sole responsibility for the content of this presentation lies with the authors. It does not necessarily reflect the opinion

Dettagli

Come risparmiare sulla bolletta elettrica

Come risparmiare sulla bolletta elettrica Come risparmiare sulla bolletta elettrica Hai già pensato a come abbattere i costi elettrici? Ti sei mai chiesto quanto incide il consumo dei circolatori sui costi elettrici della tua bolletta? Molti impianti

Dettagli

La soluzione per il risparmio elettrico in un condominio. Molto più di semplici pompe

La soluzione per il risparmio elettrico in un condominio. Molto più di semplici pompe La soluzione per il risparmio elettrico in un condominio Molto più di semplici pompe Hai già pensato a come abbattere i costi elettrici? Molto più di semplici pompe Ti sei mai chiesto quanto incide il

Dettagli

RISULTATI DI APPLICAZIONI DI CONTINUOUS COMMISSIONING: UN CASO TEDESCO

RISULTATI DI APPLICAZIONI DI CONTINUOUS COMMISSIONING: UN CASO TEDESCO Workshop Building EQ, Milano 18 Dicembre 2008 RISULTATI DI APPLICAZIONI DI CONTINUOUS COMMISSIONING: UN CASO TEDESCO Ing. Michele Liziero IEE-Project: Tools and Methods for Linking EPBD and Continuous

Dettagli

Progetto SME CheckUp

Progetto SME CheckUp The sole responsibility for the content of this publication lies with the authors. It does not necessarily reflect the opinion of the European Union. Neither the EACI nor the European Commission are responsiblefor

Dettagli

C4 COMPONENTE PARTECIPAZIONE: Visione Comune Strategica. Fase 1 Avvio del processo partecipato

C4 COMPONENTE PARTECIPAZIONE: Visione Comune Strategica. Fase 1 Avvio del processo partecipato MED Programme Progetto MedStrategy Strategia Integrata per lo Sviluppo Sostenibile delle Aree Rurali del Mediterraneo Project reference no.: 2G-MED09-282 C4 CMPNENTE PARTECIPAZINE: Visione Comune Strategica

Dettagli

L elettrodomestico, il risparmio, l ecologia, la scelta intelligente. eerg, end-use Efficiency Research Group del Politecnico di Milano

L elettrodomestico, il risparmio, l ecologia, la scelta intelligente. eerg, end-use Efficiency Research Group del Politecnico di Milano NUOVE PROSPETTIVE SUI CONSUMI DI ENERGIA DEGLI ELETTRODOMESTICI L elettrodomestico, il risparmio, l ecologia, la scelta intelligente. eerg, end-use Efficiency Research Group del Politecnico di Milano PESO

Dettagli

INTERVENTI DI RAZIONALIZZAZIONE E RISPARMIO ENERGETICO

INTERVENTI DI RAZIONALIZZAZIONE E RISPARMIO ENERGETICO EIE No: 07/086/SI2.466265 Young Energy People (YEP) INTERVENTI DI RAZIONALIZZAZIONE E RISPARMIO ENERGETICO The sole responsibility for the content of this, publication] lies with the authors. It does not

Dettagli

La soluzione per il risparmio elettrico in una abitazione monofamiliare con caldaia a basamento

La soluzione per il risparmio elettrico in una abitazione monofamiliare con caldaia a basamento La soluzione per il risparmio elettrico in una abitazione monofamiliare con caldaia a basamento Hai già pensato a come abbattere i costi elettrici? Ti sei mai chiesto quanto incide il consumo dei circolatori

Dettagli

SPiCE 3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence

SPiCE 3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence SPiCE 3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence «3 Sessione: Informare le imprese su come misurare e valorizzare l'efficienza Energetica» "Il Progetto SPICE 3 : uno strumento manageriale

Dettagli

E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni europei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria.

E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni europei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria. COS E IL PATTO DEI SINDACI? E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni pei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria. La ratifica del Patto impegna i Comuni a: Ridurre

Dettagli

Come On Labels Common appliance policy All for one, One for all Energy Labels

Come On Labels Common appliance policy All for one, One for all Energy Labels Come On Labels Common appliance policy All for one, One for all Energy Labels Contract N : IEE/09/628/SI2.558219 La legislazione comunitaria sulla etichettatura energetica degli apparecchi domestici (Work

Dettagli

Riconoscimento delle etichette energetiche ed ecologiche e del loro significato

Riconoscimento delle etichette energetiche ed ecologiche e del loro significato Riconoscimento delle etichette energetiche ed ecologiche e del loro significato Le etichette sono necessarie per informare i consumatori sulle caratteristiche tecniche dei prodotti che acquistano. Le etichette

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

EIE Progetto ROSH. Database dei costi relativi agli investimenti sulle ristrutturazioni di edifici e impianti

EIE Progetto ROSH. Database dei costi relativi agli investimenti sulle ristrutturazioni di edifici e impianti EIE Progetto ROSH Sviluppo e diffusione di modelli integrati di intervento per una ristrutturazione energeticamente efficiente e sostenibile dell'edilizia sociale www.rosh-project.eu Database dei costi

Dettagli

SPiCE3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence

SPiCE3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence SPiCE3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence "Ridurre i consumi con l Efficienza Energetica: gli Audits gratuiti con il Progetto SPICE 3 ". Programma Energia 2014: «L evoluzione

Dettagli

Le politiche dell Unione Europea per il risparmio energetico

Le politiche dell Unione Europea per il risparmio energetico Le politiche dell Unione Europea per il risparmio energetico Gianluca Ruggieri Dipartimento Ambiente-Salute-Sicurezza Università degli Studi dell'insubria LA LUCE CAMBIA! Varese 14 Dicembre 2010 Da qui

Dettagli

Conto Energia. Il GSE è il soggetto attuatore che qualifica gli impianti fotovoltaici, eroga gli incentivi ed effettua attività di verifica.

Conto Energia. Il GSE è il soggetto attuatore che qualifica gli impianti fotovoltaici, eroga gli incentivi ed effettua attività di verifica. The sole responsibility for the content of this presentation lies with the authors. it does not necessarily reflect the opinion of the European Communities. The European Commission is not responsible for

Dettagli

PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE (PAES)

PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE (PAES) COMUNE DI PORDENONE PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE (PAES) Inventario delle Emissioni Anno base 21 Comune di Pordenone Sindaco: Claudio Pedrotti Vicesindaco: Renzo Mazzer Assessore all Ambiente,

Dettagli

Grandi apparecchi domestici, ospitalità professionale.

Grandi apparecchi domestici, ospitalità professionale. di riferimento Grandi apparecchi domestici, ospitalità professionale. MILANO 27.5.2009 GRANDI APPARECCHI DOMESTICI di riferimento I CONSUMI FINALI ELETTRICI NEL RESIDENZIALE Servizi generali 7% Illuminazione

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELLO STRUMENTO PER L AUDIT ENERGETICO

GUIDA ALL UTILIZZO DELLO STRUMENTO PER L AUDIT ENERGETICO GUIDA ALL UTILIZZO DELLO STRUMENTO PER L AUDIT ENERGETICO Autori: STENUM GmbH Sebastian Freiberger Christina Krenn Johannes Fresner www.pineaudit.eu IMPORTANTE: La responsabilità del contenuto della presente

Dettagli

"Vinzenz-Muchitsch-Straße 29/31"

Vinzenz-Muchitsch-Straße 29/31 Buone pratiche: esempio tecnico "Vinzenz-Muchitsch-Straße 29/31" dopo la ristrutturazione Informazioni generali Proprietà edificio Città di Graz, Dipartimento Edilizia Residenziale Indirizzo Vinzenz-Muchitsch-Straße

Dettagli

GUIDA ALL EFFICIENZA ENERGETICA. mani. OMTEC Engineering srl

GUIDA ALL EFFICIENZA ENERGETICA. mani. OMTEC Engineering srl GUIDA ALL EFFICIENZA ENERGETICA Il futuro è nelle vostre mani Cosa si intende per efficienza energetica? La definizione efficienza energetica indica una serie di azioni di programmazione, pianificazione

Dettagli

Elettrodomestici e sostenibilità: Priorità efficienza energetica

Elettrodomestici e sostenibilità: Priorità efficienza energetica Industria e efficienza energetica Elettrodomestici e sostenibilità: Priorità efficienza energetica Luigi Campello Università Bocconi Milano, 15 maggio 2008 IL QUADRO GENERALE: CECED ITALIA CECED Italia

Dettagli

Il progetto FIESTA: Obiettivi e stato dell arte Casa Matha - 21 maggio 2015 Silvia Ulazzi

Il progetto FIESTA: Obiettivi e stato dell arte Casa Matha - 21 maggio 2015 Silvia Ulazzi Il progetto FIESTA: Obiettivi e stato dell arte Casa Matha - 21 maggio 2015 Silvia Ulazzi The sole responsibility for the content of this presentation lies with the authors. It does not necessarily reflect

Dettagli

Etichettatura energetica ed Ecodesign

Etichettatura energetica ed Ecodesign 1 Steering Committee nazionale Etichettatura energetica ed Ecodesign Milena Presutto / Patrizia Pistochini co-finanziato da: Le etichette comunitarie Etichette volontarie Etichette obbligatorie L Etichettatura

Dettagli

Guida metodologica per la raccolta dati delle PMI

Guida metodologica per la raccolta dati delle PMI Consigli 3.4 Guida metodologica per la raccolta dati delle PMI Per ulteriori informazioni : Nicoletta Favaretto EUROCHAMBRES 19A/D, Avenue des Arts 1000 Brussels +32 (0)2 2820875 favaretto@eurochambres.eu

Dettagli

PROGETTO INNOCAT Sostenibilità ambientale nella ristorazione aziendale L innovazione negli aspetti energetici

PROGETTO INNOCAT Sostenibilità ambientale nella ristorazione aziendale L innovazione negli aspetti energetici PROGETTO INNOCAT Sostenibilità ambientale nella ristorazione aziendale L innovazione negli aspetti energetici Mara Rossi EFCEM ITALIA 11 febbraio 2016 Torino 1 EFCEM ITALIA: WELCOME EUROPE EFCEM Italia

Dettagli

C-LIEGE - Clean Last mile transport and logistics management for smart and efficient local Governments in Europe

C-LIEGE - Clean Last mile transport and logistics management for smart and efficient local Governments in Europe C-LIEGE - Clean Last mile transport and logistics management for smart and efficient local Governments in Europe DELIVERABLE n. 7.1 TRANSFERABILITY PLAN FOR LOCAL GOVERNMENTS ON ENERGY SAVING AND SUSTAINABLE

Dettagli

L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE

L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE (Dott. Renzo Mario Del Duro) Il calcolo del fabbisogno annuale di energia primaria globale di un edificio tiene in considerazione due

Dettagli

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Scheda R Azione R.1 Fabbisogni energetici dell edilizia residenziale esistente Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Obiettivi

Dettagli

AZIONI PER L APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA 50/50 NELLE SCUOLE

AZIONI PER L APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA 50/50 NELLE SCUOLE AZIONI PER L APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA 50/50 NELLE SCUOLE Deliverable nº6: D6: DOCUMENTO con la metodologia dettagliata per l applicazione del 50/50 Work Package 2: Definizione dei requisiti di base

Dettagli

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO Riccardo Tardiani Coordinamento Ambiente Comune di Verona Smart Energy Expo - Sala Smart City y & Communities

Dettagli

EVOLUZIONE DEL SISTEMA EDILIZIO ALLA LUCE DEI NUOVI REGOLAMENTI EUROPEI VERSO EDIFICI SOSTENIBILI E SICURI

EVOLUZIONE DEL SISTEMA EDILIZIO ALLA LUCE DEI NUOVI REGOLAMENTI EUROPEI VERSO EDIFICI SOSTENIBILI E SICURI EVOLUZIONE DEL SISTEMA EDILIZIO ALLA LUCE DEI NUOVI REGOLAMENTI EUROPEI VERSO EDIFICI SOSTENIBILI E SICURI I regolamenti attuativi della Dir. 2009/125/CE per l eco-progettazione degli impianti termici,

Dettagli

"Carl-Hurtzig-Str., Bremen-Huchting"

Carl-Hurtzig-Str., Bremen-Huchting Buone pratiche: esempio tecnico "Carl-Hurtzig-Str., Bremen-Huchting" dopo la ristrutturazione prima della ristrutturazione Informazioni generali Proprietà edificio GEWOBA, Aktiengesellschaft Wohnen und

Dettagli

Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici

Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici Finalità etichettatura energetica La finalità dell etichettatura energetica degli elettrodomestici è quella di informare

Dettagli

prima della ristrutturazione 3.172 m² dopo la ristrutturazione

prima della ristrutturazione 3.172 m² dopo la ristrutturazione Buone pratiche: realizzazione in Polonia "Dąbka" dopo la ristrutturazione prima della ristrutturazione Informazioni generali Tipica costruzione degli anni settanta realizzata a blocchi, con struttura in

Dettagli

SVILUPPO DI UN SOFTWARE FREEWARE PER IL CONTINUOUS COMMISSIONING

SVILUPPO DI UN SOFTWARE FREEWARE PER IL CONTINUOUS COMMISSIONING Workshop Building EQ, Milano 18 Dicembre 2008 SVILUPPO DI UN SOFTWARE FREEWARE PER IL CONTINUOUS COMMISSIONING IEE-Project: Tools and Methods for Linking EPBD and Continuous Commissioning (EPBD-cx) The

Dettagli

FINANZIARIA 2007. Energia. www.governo.it

FINANZIARIA 2007. Energia. www.governo.it FINANZIARIA 2007 Energia www.governo.it 1 Risparmio energetico per la bolletta e per l ambiente Agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici Fondo per l incentivazione di edifici

Dettagli

Seminario. A scuola di risparmio energetico con 1 Legambiente. Iseo, 4 marzo 2008

Seminario. A scuola di risparmio energetico con 1 Legambiente. Iseo, 4 marzo 2008 Seminario A scuola di risparmio energetico con 1 Legambiente Iseo, 4 marzo 2008 Dobbiamo modificare i nostri stili di vita! Siamo alla vigilia di una nuova rivoluzione, una rivoluzione 2 per l ambiente,

Dettagli

NUOVA LEGISLAZIONE IN TEMATICA DI ETICHETTATURA DEI CLIMATIZZATORI DOMESTICI

NUOVA LEGISLAZIONE IN TEMATICA DI ETICHETTATURA DEI CLIMATIZZATORI DOMESTICI NUOVA LEGISLAZIONE IN TEMATICA DI ETICHETTATURA DEI CLIMATIZZATORI DOMESTICI Ing. Luca A. Piterà, Segretario tecnico AiCarr Da oltre 10 anni siamo abituati a scegliere e valutare i condizionatori ad aria

Dettagli

IEE/12/046/SI2.645700 Da Aprile 2013 a Marzo 2016

IEE/12/046/SI2.645700 Da Aprile 2013 a Marzo 2016 ROAD SHOW: POLITICHE AGRICOLE E OPPORTUNITÀ TECNOLOGICHE DELLA NUOVE NORMATIVE PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO TREVISO, 07 febbraio 2014 La valorizzazione delle biomasse di scarto nella filiera del biogas:

Dettagli

Risparmio Energetico. Manuale per il cittadino. Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES

Risparmio Energetico. Manuale per il cittadino. Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES Risparmio Energetico Manuale per il cittadino Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES RISPARMIO ENERGETICO L Amministrazione Comunale di Cinisello Balsamo persegue ormai da molti anni politiche di

Dettagli

«Chieti Towards2020»project ELENA facility

«Chieti Towards2020»project ELENA facility «Chieti Towards2020»project ELENA facility Energy Efficiency & Renewable Energy in public buildings and public lighting systems Provincia di Chieti Roberto Di Gennaro Project Communication Officer rdigennaro.elena@provincia.chieti.it

Dettagli

ErP. I nuovi regolamenti europei dei generatori di calore

ErP. I nuovi regolamenti europei dei generatori di calore cod. 27008600 - rev.0 02/2014 ErP I nuovi regolamenti europei dei generatori di calore Etichettatura energetica dei prodotti Etichettatura di sistema Requisiti minimi di efficienza www.riello.it ErP: Energy

Dettagli

ErP: Energy related Products 26 settembre 2015

ErP: Energy related Products 26 settembre 2015 ErP: Energy related Products 26 settembre 2015 1 ErP: Energy related Products 26 settembre 2015 cosa sono? cosa rappresentano per noi? 2 Il percorso verso ErP oggi 2015 10 marzo 26 settembre info 1 info

Dettagli

2. Efficienza energetica nelle abitazioni

2. Efficienza energetica nelle abitazioni 2. Efficienza energetica nelle abitazioni E sempre più conveniente risparmiare energia che produrne in aggiunta: consumando meno energia, si può tutelare l ambiente e risparmiare risorse. L energia è generalmente

Dettagli

ERP - ENERGY RELATED PRODUCTS E L ETICHETTA ENERGETICA NOI SIAMO CONFORMI

ERP - ENERGY RELATED PRODUCTS E L ETICHETTA ENERGETICA NOI SIAMO CONFORMI ERP - ENERGY RELATED PRODUCTS E L ETICHETTA ENERGETICA NOI SIAMO CONFORMI 26 settembre 2015 ERP ED ETICHETTATURA ENERGETICA UN FUTURO PIU ECO-SOSTENIBILE L Unione Europea ha varato Direttive con lo scopo

Dettagli

Un passo avanti e due indietro: il settore termoelettrico nel sistema EU ETS

Un passo avanti e due indietro: il settore termoelettrico nel sistema EU ETS Un passo avanti e due indietro: il settore termoelettrico nel sistema EU ETS Milano, 28-02-06 www.kyototarget.org Per approfondimenti: Davide Zanoni, zanoni@avanzi.org Tel. 02-36518110 Cell 333 4963144

Dettagli

Ridurre bolletta ed emissioni

Ridurre bolletta ed emissioni Ridurre bolletta ed emissioni dell elettricità Ilaria Pozzi, Davide Carbognani, Gianluca ruggieri Dass - Universita dell insubria La mia bolletta Famiglia di tre persone Appartamento di circa 70 mq Frigorifero,

Dettagli

La soluzione per il risparmio elettrico in una palestra. Molto più di semplici pompe

La soluzione per il risparmio elettrico in una palestra. Molto più di semplici pompe La soluzione per il risparmio elettrico in una palestra Hai del già pensato titolo a come abbattere i costi elettrici? Ti sei mai chiesto quanto incide il consumo dei circolatori sui costi elettrici della

Dettagli

Le azioni strategiche della Regione Lazio per le energie rinnovabili e l efficienza energetica ENERGIA PULITA PER TUTTI.

Le azioni strategiche della Regione Lazio per le energie rinnovabili e l efficienza energetica ENERGIA PULITA PER TUTTI. Le azioni strategiche della Regione Lazio per le energie rinnovabili e l efficienza energetica ENERGIA PULITA PER TUTTI. NESSUNO ESCLUSO I FONDI DELLA REGIONE LAZIO PER LA PROMOZIONE DELLE ENERGIE DA FONTI

Dettagli

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico In questa sezione si analizzano gli aspetti economici, ambientali ed occupazionali collegati alla sviluppo del fotovoltaico. Aspetti economici Per quanto

Dettagli

Vivi con stile. Milano, 8 marzo 2009 Andrea Poggio, vicedirettore generale Legambiente

Vivi con stile. Milano, 8 marzo 2009 Andrea Poggio, vicedirettore generale Legambiente Vivi con stile Milano, 8 marzo 2009 Andrea Poggio, vicedirettore generale Legambiente 2 Merkel e Barroso (gennaio 2007): Occorre una rivoluzione Consumi energetici (usi finali) in Italia TERZIARIO 2% INDUSTRIA

Dettagli

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO Riccardo Tardiani Coordinamento Ambiente Comune di Verona Ecomondo Fiera di Rimini 5 novembre 2014

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno Adesione al Patto dei Sindaci, Delibera di C.C. n. 8 del 2013 Allegato E Provincia di Livorno Struttura di Coordinamento del Patto dei Sindaci

Dettagli

Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano ufficiostampa@edison.it

Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano ufficiostampa@edison.it Edison Spa Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano ufficiostampa@edison.it Comunicato stampa EDISON LANCIA ENERGY CONTROL : IL NUOVO DISPOSITIVO CHE

Dettagli

IL BIOGAS IN ITALIA, potenzialità ed integrazioni con il metano fossile Lorenzo Maggioni 2a Giornata del Metano per i Trasporti Roma, 09-10-2013

IL BIOGAS IN ITALIA, potenzialità ed integrazioni con il metano fossile Lorenzo Maggioni 2a Giornata del Metano per i Trasporti Roma, 09-10-2013 IL BIOGAS IN ITALIA, potenzialità ed integrazioni con il metano fossile Lorenzo Maggioni 2a Giornata del Metano per i Trasporti Roma, 09-10-2013 The sole responsibility for the content of this publication

Dettagli

ESCO ENERGY A SERVIZIO DEGLI ENTI PUBBLICI

ESCO ENERGY A SERVIZIO DEGLI ENTI PUBBLICI ESCO ENERGY A SERVIZIO DEGLI ENTI PUBBLICI Secondo l UE, le Amministrazioni locali possono fare molto per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni sintetizzati nello slogan 20-20-20,

Dettagli

Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione

Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione A. D Orazio 15 maggio 2008 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Struttura intervento Consumi energetici e cambiamento climatico

Dettagli

Criteri dell'ue per i GPP in materia di apparecchiature per la riproduzione di immagini

Criteri dell'ue per i GPP in materia di apparecchiature per la riproduzione di immagini Criteri dell'ue per i GPP in materia di apparecchiature per la riproduzione di immagini Gli appalti pubblici "verdi" (public procurement, GPP) costituiscono uno strumento di carattere volontario. Il presente

Dettagli

Stato e prospettive dell efficienza energetica in Italia Alessandro Costa Fondazione Centro Studi Enel

Stato e prospettive dell efficienza energetica in Italia Alessandro Costa Fondazione Centro Studi Enel Stato e prospettive dell efficienza energetica in Italia Alessandro Costa Fondazione Centro Studi Enel «La ripresa vuole efficienza» Roma, 27 novembre 2013 Fondazione Centro Studi Enel Istituzione, senza

Dettagli

Vidor (TV), 12-10 2011 TAVOLO DI CONCERTAZIONE: PATTO DEI SINDACI PER LO SVILUPPO DI PIANO D AREA SULLE ENERGIE RINNOVANILI: AVVIO DELL INIZIATIVA

Vidor (TV), 12-10 2011 TAVOLO DI CONCERTAZIONE: PATTO DEI SINDACI PER LO SVILUPPO DI PIANO D AREA SULLE ENERGIE RINNOVANILI: AVVIO DELL INIZIATIVA Vidor (TV), 12-10 2011 TAVOLO DI CONCERTAZIONE: PATTO DEI SINDACI PER LO SVILUPPO DI PIANO D AREA SULLE ENERGIE RINNOVANILI: AVVIO DELL INIZIATIVA LA COSTRUZIONE DEI PIANI D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE:

Dettagli

La tecnologia che piace all Europa per un efficientamento d eccellenza Pompe di calore ad assorbimento a gas naturale + energie rinnovabili

La tecnologia che piace all Europa per un efficientamento d eccellenza Pompe di calore ad assorbimento a gas naturale + energie rinnovabili La tecnologia che piace all Europa per un efficientamento d eccellenza Pompe di calore ad assorbimento a gas naturale + energie rinnovabili Ing. Luigi Tischer Strategic Business Director, Robur Sommario

Dettagli

Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena

Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena Dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali Università di Bologna ONLUS Luce&Vita energia Noi nel nostro piccolo Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena Leonardo Setti Polo di Rimini

Dettagli

Sfruttare il territorio Le ragioni di una scelta energetica

Sfruttare il territorio Le ragioni di una scelta energetica Sfruttare il territorio Le ragioni di una scelta energetica SFISP Centro card. Urbani, Zelarino Venezia 17 marzo 2009 Arturo Lorenzoni Introduzione Il settore energetico ha un incidenza di primaria importanza

Dettagli

Energia, ambiente ed efficienza

Energia, ambiente ed efficienza Energia, ambiente ed efficienza Collegio Gregorianum, Padova 21 maggio 2008 Arturo Lorenzoni Introduzione Il settore energetico ha un incidenza di primaria importanza sull economia nazionale. È il primo

Dettagli

I punti cardine del risparmio energetico

I punti cardine del risparmio energetico IL RISPARMIO COME FONTE DI ENERGIA Tezze sul Brenta, mercoledì 21 gennaio 2009 Ing. Luca Cuccarollo I punti cardine del risparmio energetico La gestione accurata dei sistemi energetici come mezzo per ridurre

Dettagli

Workshop Edifici. Il risparmio energetico con la diffusione degli apparecchi per la casa e l ospitalità professionale, di nuova concezione

Workshop Edifici. Il risparmio energetico con la diffusione degli apparecchi per la casa e l ospitalità professionale, di nuova concezione Workshop Edifici Il risparmio energetico con la diffusione degli apparecchi per la casa e l ospitalità professionale, di nuova concezione Evaldo Porro Ceced Italia Il settore degli apparecchi domestici

Dettagli

Il TUO IMPIANTO ENERGENIA. Persona fisica. Bari. - gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic 12,00 7,20. kw potenza contatore

Il TUO IMPIANTO ENERGENIA. Persona fisica. Bari. - gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic 12,00 7,20. kw potenza contatore IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI,00 kwp TIPO DI IMPIANTO DIMENSIONAMENTO N. Richiedente - preferenze Nome Cognome Indirizzo Il TUO IMPIANTO ENERGENIA Telefono Tipologia del richiedente Persona fisica Sito Comune

Dettagli

Il TUO IMPIANTO ENERGENIA. Persona fisica. Bari. - gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic 3,00 2,88. kw potenza contatore

Il TUO IMPIANTO ENERGENIA. Persona fisica. Bari. - gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic 3,00 2,88. kw potenza contatore IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI 2,00 kwp TIPO DI IMPIANTO DIMENSIONAMENTO N. Richiedente - preferenze Nome Cognome Indirizzo Il TUO IMPIANTO ENERGENIA Telefono Tipologia del richiedente Persona fisica Sito Comune

Dettagli

Efficienza energetica dei prodotti connessi all'energia: etichettatura, ecodesign e green procurement

Efficienza energetica dei prodotti connessi all'energia: etichettatura, ecodesign e green procurement Efficienza energetica dei prodotti connessi all'energia: etichettatura, ecodesign e green procurement Milena Presutto ENEA Unità Tecnica Efficienza Energetica Verona, 10 ottobre 2014 Contenuto L etichettatura

Dettagli

Crescere nell efficienza: Le sfide per le imprese di servizi e industriali

Crescere nell efficienza: Le sfide per le imprese di servizi e industriali Crescere nell efficienza: Le sfide per le imprese di servizi e industriali Proposta di Direttiva sull Efficienza Energetica Simone Mori Presidente Sezione Energia di Unindustria Roma, 4 Aprile 2012 1 Il

Dettagli

Regolamento n. 517/2014 sui gas fluorurati effetto serra (F-gas), che abroga il regolamento n. 842/2006

Regolamento n. 517/2014 sui gas fluorurati effetto serra (F-gas), che abroga il regolamento n. 842/2006 Regolamento n. 517/2014 sui gas fluorurati effetto serra (F-gas), che abroga il regolamento n. 842/2006 AIB Area Regolamento n. 517/2014 pubblicato su GUCE L150 del 20 maggio 2014 entra in vigore il 20

Dettagli

Comune di Verdellino. Patto dei Sindaci. Un impegno per l energia sostenibile

Comune di Verdellino. Patto dei Sindaci. Un impegno per l energia sostenibile Comune di Verdellino Patto dei Sindaci Un impegno per l energia sostenibile 03 Il Patto dei Sindaci è un'iniziativa, sottoscritta dalle città europee, rivolta ai comuni che si impegnano a superare gli

Dettagli

1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria

1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria ALLEGATO A PAES Isola d Elba 1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria Il bilancio di energia è suddiviso per categoria di impiego e per tipo di fonte energetica. COMBUSTIBILI SOLIDI Sul

Dettagli