PROGETTO SHEEP. Perché acquistare prodotti efficienti che consumano meno energia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO SHEEP. Perché acquistare prodotti efficienti che consumano meno energia"

Transcript

1 PROGETTO SHEEP Perché acquistare prodotti efficienti che consumano meno energia Premessa La presente dispensa è stata realizzata nell ambito del progetto SHEEP finanziato dal programma europeo Energie Intelligenti per l Europa. I dettagli sul progetto e tutti i documenti prodotti sono pubblicati nel sito internet Dal sito Internet è possibile accedere alla pagina Facebook del progetto al quale tutti possono aderire e con il quale è possibile stringere amicizia. Introduzione Televisori, frigoriferi, congelatori, lavastoviglie e lavatrici coprono in media il 30% della bolletta dell energia elettrica pagata ogni mese dalle famiglie. (Fonte: Consumo di elettricità e tendenze di efficienza nell'unione Europea, Status Report 2009, Commissione Europea, Centro comune di ricerca) I vantaggi di migliorare l'efficienza energetica Migliorare l'efficienza energetica significa: meno emissioni di CO 2 e un effetto positivo sulla lotta contro il cambiamento climatico; bollette più basse per le industrie, terziario e privati; meno dipendenza da gas e petrolio importati dall'estero - allo stato attuale, l'unione Europea importa oltre il 50% della sua energia da altri Paesi; ridurre l'impatto della volatilità del prezzo del petrolio sull'ue; creazione di posti di lavoro: la fornitura di servizi specifici volti a promuovere un comportamento efficiente rispetto all'energia e lo sviluppo e la vendita di prodotti ad alta efficienza energetica (collettori solari, materiali isolanti, lampadine fluorescenti compatte, ecc.) rappresentano un nuovo mercato profittevole e in crescita. Fonte: MEMO/08/699 - Efficienza energetica: conseguire l'obiettivo del 20% Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 1/6

2 Vantaggi dell'ecosostenibilità Tutti i prodotti hanno un impatto sull'ambiente durante il loro ciclo di vita ed in tutte le fasi, dalla culla alla tomba. Oltre l'80% dell'impatto ambientale di un prodotto è determinato in fase di progettazione. L'eco-sostenibilità tiene conto di tutti gli impatti ambientali di un prodotto sin dalle prime fasi di progettazione. Questo consente di evitare soprattutto lo sviluppo scoordinato del prodotto (ad esempio, l'eliminazione di una sostanza tossica non dovrebbe portare a un maggiore consumo di energia, che nel complesso potrebbe avere un impatto negativo sull'ambiente). Gli standard di consumo di energia stabiliti dalla Direttiva sull ecodesign comportano un notevole risparmio energetico: entro il 2020, le prime misure di progettazione ecocompatibile su 9 gruppi di prodotti/dispositivi (vedi tabella 1) permetteranno un risparmio energetico pari al 12% del consumo di elettricità dell'unione europea nel Misura Ecocompatibile Adozione Risparmio annuo stimato entro il Standby Dic TWh 2. Semplice installazione Feb TWh 3. Illuminazione di strade e uffici Marzo TWh 4. Illuminazione domestica Marzo TWh 5. Alimentatori esterni Aprile TWh 6. Motori elettrici Luglio TWh 7. Circolatori Luglio TWh 8. Refrigerazione domestica Luglio TWh 9. Televisione Luglio TWh Totale 341 TWh Tabella 1 " Progetta il tuo futuro in modo ecocompatibile. Come l'ecocompatibilità può aiutare l'ambiente, rendendo i prodotti più intelligenti ". Commissione europea. Direzione generale Imprese e Industria. Vantaggi del programma Energy Star Il programma ENERGY STAR si occupa principalmente del consumo energetico di apparecchiature per ufficio durante la vita del prodotto. Il recente documento sull Ecolabel (la nota Margherita) sulle apparecchiature da ufficio in discussione, identifica nel consumo di energia durante l'uso, insieme al rumore, l'area principale di miglioramento. Fonte: Perché comprare ENERGY STAR? : Ecoprofili Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 2/6

3 I vantaggi delll'etichettatura energetica Cosa comporta la nuova Direttiva 2010/30/EU per il consumatore? La direttiva obbliga i produttori a dichiarare il livello di consumo dei loro prodotti. Questo consente ai consumatori di fare scelte consapevoli, essendo avvisati sui consumi e quindi sui costi di gestione di un prodotto prima di fare la propria decisione di acquisto. Con l'acquisto di apparecchiature energetiche più efficienti, i consumatori potrebbero pagare prezzi più elevati in fase iniziale, ma realizzare un profitto nel corso della vita dell'apparecchio risparmiando sui costi di gestione. Se per esempio una tipica caldaia a gas di medie dimensioni (potenza di ingresso 22kW) è sostituita da una caldaia ad alta efficienza, questo potrebbe portare ad un risparmio annuo sui costi di carburante di circa in un periodo di ammortizzazione dai 5 ai 6 anni. La nuova scala aumenterà ulteriormente la concorrenza tra i produttori fornendo ai consumatori una possibilità di scelta ancora migliore. Quanta energia può risparmiare una famiglia con la classe di energia più alta in etichetta? La quantità effettiva di energia risparmiata dipende naturalmente dal prodotto specifico (dimensioni e caratteristiche). Ad esempio, un frigo-congelatore in classe A consumerà in media il 60% in meno di un frigo-congelatore in classe A. Una lavastoviglie o una lavatrice in classe A consumerà in media il 30% in meno di una lavastoviglie o una lavatrice in classe A. In una scuola con 500 studenti / famiglie, possiamo pensare che il 10% avrà bisogno di comprare un apparecchio. La scelta di un apparecchio appartenente alla classe superiore a quella del prodotto vecchio, significa un risparmio di circa 40 kwh all'anno Secondo i dati disponibili (Autorità Italiana per l Energia: 1 MWh = TOE 1 (Tonne Oil Equivalent o TEP - Tonnellata Equivalente di Petrolio), 1 TOE = MWh, che è un fattore che può essere considerato come una media europea) Il risparmio sarà: per 50 apparecchi come lavatrici e lavastoviglie il risparmio energetico annuo è di 2 MWh, (40 KWh x 50 = 2000 KWh o 2 MWh) il risparmio di energia primaria è di 0,374 TOE, la riduzione di CO 2 è di 4,17 t ( standard medio europeo di emissione nell'allegato tecnico del Patto dei Sindaci = tco 2 / MWhe = 0,46; quello italiano è 0,48). Per un frigorifero il calcolo va fatto considerando 365 giorni e 24 ore al giorno. Vogliamo fare il calcolo dei Mwh risparmiati e delle t CO 2 risparmiate? Per informazioni specifiche sul consumo di apparecchi visitare il sito web del progetto TOP TEN. 1 Il TOE o TEP rappresenta la quantità di energia rilasciata dalla combustione di una tonnellata di petrolio grezzo e vale circa 42 GJ. Il valore è fissato convenzionalmente, dato che diverse varietà di petrolio posseggono diversi poteri calorifici e le convenzioni attualmente in uso sono più di una Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 3/6

4 I tempi di ammortamento dipendono dal tipo di apparecchio, dall'indicatore considerato, dall'età del 'vecchio' apparecchio (da sostituire) e la domanda di energia del nuovo apparecchio. In generale si può affermare che più recente è il vecchio apparecchio e maggiore è il fabbisogno energetico del nuovo modello, più lunghi sono i periodi di ammortizzazione. I periodi di ammortizzazione ambientale, in caso di sostituzione di vecchi frigoriferi, congelatori e frigo-congelatori verticali (classe B o A) con i nuovi modelli A + o A + +, sono molto simili e per lo più sotto i 5 anni, a volte anche inferiori a un anno. Quando gli apparecchi vengono sostituiti con un A++, i periodi di ammortizzazione sono sempre sotto i cinque anni. In caso di celle frigorifere essi sono molto superiori a quelli delle altre tre categorie e sono per lo più oltre i 5 anni, spesso anche di più rispetto alla durata presunta di un congelatore di 17 anni. I periodi di ammortizzazione dei costi sono molto più alti rispetto ai periodi di ammortizzazione ambientale. Tuttavia, a causa dell'ampiezza dei prezzi di acquisto e l'incertezza per quanto riguarda la loro dipendenza dalla classe di efficienza energetica, i risultati dei costi sono afflitti da un più elevato grado di incertezza rispetto a quelli degli impatti ambientali. I periodi di ammortizzazione per quanto riguarda la domanda di energia primaria (CED) sono molto bassi (cioè tra meno di un anno e cinque anni) per quasi tutte le categorie di apparecchi, tutti gli apparecchi in magazzino da sostituire e così per tutte le classi di efficienza del nuovo apparecchio. I periodi di ammortizzazione relativi al potenziale di riscaldamento globale (GWP) e il carico ambientale totale sono leggermente più alti di quelli riguardanti la CED. Nel caso di frigoriferi e congelatori verticali sono per quasi tutti inferiori a 5 anni. Nel caso di frigocongelatori i periodi di ammortizzazione sono leggermente più elevati rispetto a quelli dei frigoriferi e dei congelatori verticali. Tuttavia, quando gli apparecchi vecchi vengono sostituiti da modelli A + o A + +, essi sono per la maggior parte sotto i 5 anni. I risultati del potenziale di riduzione dell'ozono non sono significativi poiché essi rappresentano gli impatti molto elevati dovuti al riciclaggio di vecchi elettrodomestici con CFC e HFC - che avviene comunque in ogni caso. Qui il problema metodologico di attribuzione è fortemente rilevante. Ad esempio, per frigo-congelatori i periodi di ammortizzazione della domanda di energia primaria (CED), il potenziale di riscaldamento globale (GWP), il carico ambientale totale ed i costi rispetto alla classe di efficienza energetica del nuovo apparecchio (A, A + o A + +) sono mostrati nella figura seguente (da notare la scala diversa dell'asse del tempo tra periodi di recupero ambientale e ammortizzazione!). Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 4/6

5 Periodi di ammortizzazione di frigo-congelatori, carico ambientale totale Sostituzione di Tempo in anni Tabella 2. Periodi di ammortizzazione del carico ambientale totale riguardante il risparmio energetico Per quanto riguarda i costi, l'interpretazione dei risultati è un po' più difficile. Questo deriva dal fatto che le differenze del prezzo di acquisto di nuovi elettrodomestici di diverse classi di efficienza energetica sono solo approssimativamente stimate. Il prezzo degli elettrodomestici 'A' e 'A+' si presume essere la stesso, il prezzo di un apparecchio 'A++' si presume essere del 50% superiore di quello degli elettrodomestici 'A-' e 'A+'. Con riferimento a tale tabella, risulta interessante la sostituzione di un apparecchio di 20 anni di età, con un apparecchio di classe A+. Tale tabella è esemplificativa e da considerarsi superata. Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 5/6

6 E esemplificativa perché il prezzo di acquisto incide in modo decisivo. Basta sfruttare un occasione economica per l acquisto o un incentivo e lo scenario migliora drasticamente. Inoltre sono stati approvate le nuove etichette per molti elettrodomestici e la classe migliore è la A+++. Pertanto i prodotti in classe A+ e A++ stanno diventando via via più convenienti ed i tempi di rientro si stanno riducendo significativamente. Maggiori informazioni (si veda la documentazione scaricabile nella sezione Energia e ambiente) The sole responsibility for the content of this [webpage, publication etc.] lies with the authors. It does not necessarily reflect the opinion of the European Union. Neither the EACI nor the European Commission are responsible for any use that may be made of the information contained therein. Progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products 6/6

PROGETTO SHEEP. L ecodesign

PROGETTO SHEEP. L ecodesign PROGETTO SHEEP L ecodesign Premessa La presente dispensa è stata realizzata nell ambito del progetto SHEEP finanziato dal programma europeo Energie Intelligenti per l Europa. I dettagli sul progetto e

Dettagli

Energy Help Desk. Silvia Rossi

Energy Help Desk. Silvia Rossi Energy Help Desk Silvia Rossi The sole responsibility for the content of this presentation lies with the authors. It does not necessarily reflect the opinion of the European Union. Neither the EASME nor

Dettagli

PROGETTO SHEEP FORMAZIONE INSEGNANTI: COMUNICAZIONE CON LE FAMIGLIE

PROGETTO SHEEP FORMAZIONE INSEGNANTI: COMUNICAZIONE CON LE FAMIGLIE PROGETTO SHEEP FORMAZIONE INSEGNANTI: COMUNICAZIONE CON LE FAMIGLIE Premessa La presente dispensa è stata realizzata nell ambito del progetto SHEEP finanziato dal programma europeo Energie Intelligenti

Dettagli

MODELLO DI ENERGY AUDIT

MODELLO DI ENERGY AUDIT MODELLO DI ENERGY AUDIT Modello di Energy Audit Work Package n : 4 Deliverable nº: 13 Partner coordinatore di questo deliverable: A.L.E.S.A. Srl The sole responsibility for the content of this publication

Dettagli

40 casi studio in Europa

40 casi studio in Europa Impianti solari termici nelle reti di teleriscaldamento 40 casi studio in Europa Report D3.3 The sole responsibility for the content of this document lies with the authors. It does not necessarily reflect

Dettagli

Oggi parliamo di. Liberalizzazione del mercato elettrico

Oggi parliamo di. Liberalizzazione del mercato elettrico The sole responsibility for the content of this presentation lies with the authors. it does not necessarily reflect the opinion of the European Communities. The European Commission is not responsible for

Dettagli

Certificazione energetica in Regione Lombardia

Certificazione energetica in Regione Lombardia Milano 18 dicembre 2008 Certificazione energetica in Regione Lombardia IEE-Project: Tools and Methods for Linking EPBD and Continuous Commissioning (EPBD-cx) The sole responsibility for the content of

Dettagli

Solar Heating and Cooling for a Sustainable Energy Future in Europe

Solar Heating and Cooling for a Sustainable Energy Future in Europe Solar Heating and Cooling for a Sustainable Energy Future in Europe Vision Potential Deployment Roadmap Strategic Research Agenda Sintesi conclusiva Sintesi conclusiva L energia solare termica è una fonte

Dettagli

Ti aspettiamo! www.eusd.it www.legambiente.it solardays@ambienteitalia.it campagne@legambiente.it

Ti aspettiamo! www.eusd.it www.legambiente.it solardays@ambienteitalia.it campagne@legambiente.it Mini guida all energia solare Cosa sono: gli European Solar Days sono la più importante campagna di informazione, su scala nazionale ed europea, per la promozione dell utilizzo dell energia solare sotto

Dettagli

Fondazione UniVerde. Convegno Turismo Sostenibile ed Ecoturismo Milano, 18 febbraio 2011. Gianfranco Schiava : ELECTROLUX

Fondazione UniVerde. Convegno Turismo Sostenibile ed Ecoturismo Milano, 18 febbraio 2011. Gianfranco Schiava : ELECTROLUX Fondazione UniVerde Convegno Turismo Sostenibile ed Ecoturismo Milano, 18 febbraio 2011 Gianfranco Schiava : ELECTROLUX 1 I RISULTATI OTTENUTI: TOTALE EUROPA In 10 anni (1995-2005) nell Unione europea:

Dettagli

La soluzione per il risparmio elettrico in un condominio. Molto più di semplici pompe

La soluzione per il risparmio elettrico in un condominio. Molto più di semplici pompe La soluzione per il risparmio elettrico in un condominio Molto più di semplici pompe Hai già pensato a come abbattere i costi elettrici? Molto più di semplici pompe Ti sei mai chiesto quanto incide il

Dettagli

Come risparmiare sulla bolletta elettrica

Come risparmiare sulla bolletta elettrica Come risparmiare sulla bolletta elettrica Hai già pensato a come abbattere i costi elettrici? Ti sei mai chiesto quanto incide il consumo dei circolatori sui costi elettrici della tua bolletta? Molti impianti

Dettagli

C4 COMPONENTE PARTECIPAZIONE: Visione Comune Strategica. Fase 1 Avvio del processo partecipato

C4 COMPONENTE PARTECIPAZIONE: Visione Comune Strategica. Fase 1 Avvio del processo partecipato MED Programme Progetto MedStrategy Strategia Integrata per lo Sviluppo Sostenibile delle Aree Rurali del Mediterraneo Project reference no.: 2G-MED09-282 C4 CMPNENTE PARTECIPAZINE: Visione Comune Strategica

Dettagli

E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni europei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria.

E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni europei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria. COS E IL PATTO DEI SINDACI? E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni pei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria. La ratifica del Patto impegna i Comuni a: Ridurre

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

SPiCE3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence

SPiCE3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence SPiCE3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence "Ridurre i consumi con l Efficienza Energetica: gli Audits gratuiti con il Progetto SPICE 3 ". Programma Energia 2014: «L evoluzione

Dettagli

SPiCE 3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence

SPiCE 3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence SPiCE 3 Sectoral Platform in Chemicals for Energy Efficiency Excellence «3 Sessione: Informare le imprese su come misurare e valorizzare l'efficienza Energetica» "Il Progetto SPICE 3 : uno strumento manageriale

Dettagli

Le politiche dell Unione Europea per il risparmio energetico

Le politiche dell Unione Europea per il risparmio energetico Le politiche dell Unione Europea per il risparmio energetico Gianluca Ruggieri Dipartimento Ambiente-Salute-Sicurezza Università degli Studi dell'insubria LA LUCE CAMBIA! Varese 14 Dicembre 2010 Da qui

Dettagli

AZIONI PER L APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA 50/50 NELLE SCUOLE

AZIONI PER L APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA 50/50 NELLE SCUOLE AZIONI PER L APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA 50/50 NELLE SCUOLE Deliverable nº6: D6: DOCUMENTO con la metodologia dettagliata per l applicazione del 50/50 Work Package 2: Definizione dei requisiti di base

Dettagli

C-LIEGE - Clean Last mile transport and logistics management for smart and efficient local Governments in Europe

C-LIEGE - Clean Last mile transport and logistics management for smart and efficient local Governments in Europe C-LIEGE - Clean Last mile transport and logistics management for smart and efficient local Governments in Europe DELIVERABLE n. 7.1 TRANSFERABILITY PLAN FOR LOCAL GOVERNMENTS ON ENERGY SAVING AND SUSTAINABLE

Dettagli

"Vinzenz-Muchitsch-Straße 29/31"

Vinzenz-Muchitsch-Straße 29/31 Buone pratiche: esempio tecnico "Vinzenz-Muchitsch-Straße 29/31" dopo la ristrutturazione Informazioni generali Proprietà edificio Città di Graz, Dipartimento Edilizia Residenziale Indirizzo Vinzenz-Muchitsch-Straße

Dettagli

L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE

L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE (Dott. Renzo Mario Del Duro) Il calcolo del fabbisogno annuale di energia primaria globale di un edificio tiene in considerazione due

Dettagli

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO Riccardo Tardiani Coordinamento Ambiente Comune di Verona Smart Energy Expo - Sala Smart City y & Communities

Dettagli

Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici

Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici Finalità etichettatura energetica La finalità dell etichettatura energetica degli elettrodomestici è quella di informare

Dettagli

Risparmio Energetico. Manuale per il cittadino. Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES

Risparmio Energetico. Manuale per il cittadino. Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES Risparmio Energetico Manuale per il cittadino Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES RISPARMIO ENERGETICO L Amministrazione Comunale di Cinisello Balsamo persegue ormai da molti anni politiche di

Dettagli

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Scheda R Azione R.1 Fabbisogni energetici dell edilizia residenziale esistente Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Obiettivi

Dettagli

«Chieti Towards2020»project ELENA facility

«Chieti Towards2020»project ELENA facility «Chieti Towards2020»project ELENA facility Energy Efficiency & Renewable Energy in public buildings and public lighting systems Provincia di Chieti Roberto Di Gennaro Project Communication Officer rdigennaro.elena@provincia.chieti.it

Dettagli

SVILUPPO DI UN SOFTWARE FREEWARE PER IL CONTINUOUS COMMISSIONING

SVILUPPO DI UN SOFTWARE FREEWARE PER IL CONTINUOUS COMMISSIONING Workshop Building EQ, Milano 18 Dicembre 2008 SVILUPPO DI UN SOFTWARE FREEWARE PER IL CONTINUOUS COMMISSIONING IEE-Project: Tools and Methods for Linking EPBD and Continuous Commissioning (EPBD-cx) The

Dettagli

EVOLUZIONE DEL SISTEMA EDILIZIO ALLA LUCE DEI NUOVI REGOLAMENTI EUROPEI VERSO EDIFICI SOSTENIBILI E SICURI

EVOLUZIONE DEL SISTEMA EDILIZIO ALLA LUCE DEI NUOVI REGOLAMENTI EUROPEI VERSO EDIFICI SOSTENIBILI E SICURI EVOLUZIONE DEL SISTEMA EDILIZIO ALLA LUCE DEI NUOVI REGOLAMENTI EUROPEI VERSO EDIFICI SOSTENIBILI E SICURI I regolamenti attuativi della Dir. 2009/125/CE per l eco-progettazione degli impianti termici,

Dettagli

FINANZIARIA 2007. Energia. www.governo.it

FINANZIARIA 2007. Energia. www.governo.it FINANZIARIA 2007 Energia www.governo.it 1 Risparmio energetico per la bolletta e per l ambiente Agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici Fondo per l incentivazione di edifici

Dettagli

Vivi con stile. Milano, 8 marzo 2009 Andrea Poggio, vicedirettore generale Legambiente

Vivi con stile. Milano, 8 marzo 2009 Andrea Poggio, vicedirettore generale Legambiente Vivi con stile Milano, 8 marzo 2009 Andrea Poggio, vicedirettore generale Legambiente 2 Merkel e Barroso (gennaio 2007): Occorre una rivoluzione Consumi energetici (usi finali) in Italia TERZIARIO 2% INDUSTRIA

Dettagli

I punti cardine del risparmio energetico

I punti cardine del risparmio energetico IL RISPARMIO COME FONTE DI ENERGIA Tezze sul Brenta, mercoledì 21 gennaio 2009 Ing. Luca Cuccarollo I punti cardine del risparmio energetico La gestione accurata dei sistemi energetici come mezzo per ridurre

Dettagli

Ridurre bolletta ed emissioni

Ridurre bolletta ed emissioni Ridurre bolletta ed emissioni dell elettricità Ilaria Pozzi, Davide Carbognani, Gianluca ruggieri Dass - Universita dell insubria La mia bolletta Famiglia di tre persone Appartamento di circa 70 mq Frigorifero,

Dettagli

2. Efficienza energetica nelle abitazioni

2. Efficienza energetica nelle abitazioni 2. Efficienza energetica nelle abitazioni E sempre più conveniente risparmiare energia che produrne in aggiunta: consumando meno energia, si può tutelare l ambiente e risparmiare risorse. L energia è generalmente

Dettagli

Workshop Edifici. Il risparmio energetico con la diffusione degli apparecchi per la casa e l ospitalità professionale, di nuova concezione

Workshop Edifici. Il risparmio energetico con la diffusione degli apparecchi per la casa e l ospitalità professionale, di nuova concezione Workshop Edifici Il risparmio energetico con la diffusione degli apparecchi per la casa e l ospitalità professionale, di nuova concezione Evaldo Porro Ceced Italia Il settore degli apparecchi domestici

Dettagli

Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena

Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena Dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali Università di Bologna ONLUS Luce&Vita energia Noi nel nostro piccolo Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena Leonardo Setti Polo di Rimini

Dettagli

Comune di Verdellino. Patto dei Sindaci. Un impegno per l energia sostenibile

Comune di Verdellino. Patto dei Sindaci. Un impegno per l energia sostenibile Comune di Verdellino Patto dei Sindaci Un impegno per l energia sostenibile 03 Il Patto dei Sindaci è un'iniziativa, sottoscritta dalle città europee, rivolta ai comuni che si impegnano a superare gli

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno Adesione al Patto dei Sindaci, Delibera di C.C. n. 8 del 2013 Allegato E Provincia di Livorno Struttura di Coordinamento del Patto dei Sindaci

Dettagli

Energia, ambiente ed efficienza

Energia, ambiente ed efficienza Energia, ambiente ed efficienza Collegio Gregorianum, Padova 21 maggio 2008 Arturo Lorenzoni Introduzione Il settore energetico ha un incidenza di primaria importanza sull economia nazionale. È il primo

Dettagli

Crescere nell efficienza: Le sfide per le imprese di servizi e industriali

Crescere nell efficienza: Le sfide per le imprese di servizi e industriali Crescere nell efficienza: Le sfide per le imprese di servizi e industriali Proposta di Direttiva sull Efficienza Energetica Simone Mori Presidente Sezione Energia di Unindustria Roma, 4 Aprile 2012 1 Il

Dettagli

Criteri dell'ue per i GPP in materia di apparecchiature per la riproduzione di immagini

Criteri dell'ue per i GPP in materia di apparecchiature per la riproduzione di immagini Criteri dell'ue per i GPP in materia di apparecchiature per la riproduzione di immagini Gli appalti pubblici "verdi" (public procurement, GPP) costituiscono uno strumento di carattere volontario. Il presente

Dettagli

Un passo avanti e due indietro: il settore termoelettrico nel sistema EU ETS

Un passo avanti e due indietro: il settore termoelettrico nel sistema EU ETS Un passo avanti e due indietro: il settore termoelettrico nel sistema EU ETS Milano, 28-02-06 www.kyototarget.org Per approfondimenti: Davide Zanoni, zanoni@avanzi.org Tel. 02-36518110 Cell 333 4963144

Dettagli

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Assoutility srl - Assolombarda Arch. Daniela Colalillo Comune di Settala, 08 novembre 2006 Efficienza energetica e mercato liberalizzato:

Dettagli

1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria

1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria ALLEGATO A PAES Isola d Elba 1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria Il bilancio di energia è suddiviso per categoria di impiego e per tipo di fonte energetica. COMBUSTIBILI SOLIDI Sul

Dettagli

Il Risparmio Energetico

Il Risparmio Energetico Comune di Asti Settore Ambiente ed Edilizia Pubblica Il Risparmio Energetico Ing. Valerio Vittone RESPONSABILE UNITÀ OPERATIVA ACUSTICA ED ENERGIA DEL COMUNE DI ASTI Comune di Asti Settore Ambiente ed

Dettagli

Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione

Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione A. D Orazio 15 maggio 2008 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Struttura intervento Consumi energetici e cambiamento climatico

Dettagli

ALLEGATO B PAES Isola d Elba

ALLEGATO B PAES Isola d Elba 1. GLOSSARIO ALLEGATO B PAES Isola d Elba Attività libera:attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili o di cogenerazione di piccole dimensioni che viene considerata libera ai sensi della

Dettagli

delle tecnologie energetiche sostenibili

delle tecnologie energetiche sostenibili Università di Palermo Dipartimento dell Energia LCA : strumento di valutazione delle tecnologie energetiche sostenibili Prof. Maurizio Cellura Tel. 091.23861931; email:mcellura@dream.unipa.it; Quadro energetico

Dettagli

COMUNE DI AGNONE (IS)

COMUNE DI AGNONE (IS) COMUNE DI AGNONE (IS) CARATTERISTICHE EDIFICIO 1. Quanti sono i piani fuori terra dell edificio in cui vive? 2. Sono presenti piani interrati (cantine, garage, magazzini, ecc.)? SI NO 3. Qual è l altezza

Dettagli

10+1 Tecnologie e Soluzioni per Migliorare l Efficienza Energetica della Tua Casa o della Tua Azienda e Risparmiare sull Energia

10+1 Tecnologie e Soluzioni per Migliorare l Efficienza Energetica della Tua Casa o della Tua Azienda e Risparmiare sull Energia 10+1 Tecnologie e Soluzioni per Migliorare l Efficienza Energetica della Tua Casa o della Tua Azienda e Risparmiare sull Energia Ing. Agostino De Giuseppe & Ing. Vito Rinaldi 2012 1 10+1 Tecnologie e Soluzioni

Dettagli

1. Metodologia di calcolo del bilancio dei consumi finali

1. Metodologia di calcolo del bilancio dei consumi finali ALLEGATO C PAES Rosignano M.mo 1. Metodologia di calcolo del bilancio dei consumi finali PRODOTTI PETROLIFERI Settore Civile: I consumi dei prodotti petroliferi in ambito civile vengono calcolati sommando

Dettagli

L applicazione della Direttiva ErP presso le piccole e medie imprese: punti di forza e criticità

L applicazione della Direttiva ErP presso le piccole e medie imprese: punti di forza e criticità Ecomondo 2012 LCA in Italia: ricerca, mercato, politiche L applicazione della Direttiva ErP presso le piccole e medie imprese: punti di forza e criticità Prof. Maurizio Cellura Rimini, 7 novembre 2012

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

L Efficienza Energetica Paola Petroni - Roma 11 dicembre 2012

L Efficienza Energetica Paola Petroni - Roma 11 dicembre 2012 L Efficienza Energetica Paola Petroni - Roma 11 dicembre 2012 The context of the future networks European Commission Strategic Energy Technology plan targets by 2020: 20 % reduction of GHG emissions (when

Dettagli

REGOLE COMPORTAMENTALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

REGOLE COMPORTAMENTALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO REGOLE COMPORTAMENTALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Piccoli accorgimenti da adottare a casa ed in ufficio Risparmio energetico Il risparmio energetico è l insieme dei comportamenti, processi e interventi

Dettagli

Sviluppo dell efficienza e del risparmio energetico

Sviluppo dell efficienza e del risparmio energetico Gruppo di Lavoro 3 Sviluppo dell efficienza e del risparmio energetico Bozza di indice Quadro internazionale e nazionale L efficienza energetica rappresenta il principale strumento per ridurre le emissioni

Dettagli

BIO-METHANE REGIONS. Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la REGIONE ABRUZZO. With the support of

BIO-METHANE REGIONS. Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la REGIONE ABRUZZO. With the support of IT BIO-METHANE REGIONS Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la REGIONE ABRUZZO With the support of BIO-METHANE REGIONS Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la nostra

Dettagli

Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano ufficiostampa@edison.it

Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano ufficiostampa@edison.it Edison Spa Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano ufficiostampa@edison.it Comunicato stampa EDISON LANCIA ENERGY CONTROL : IL NUOVO DISPOSITIVO CHE

Dettagli

Dove si consuma energia in casa vostra?

Dove si consuma energia in casa vostra? Dove si consuma energia in casa vostra? Articoli elettronici 4% Modalità standby 6% Riscaldamento & raffreddamento 22% Refrigerazione 7% Elettrodomestici da cucina 9% Illuminazione 9% Altro 3% Lavaggio

Dettagli

Procedure di base finalizzate all efficienza energetica

Procedure di base finalizzate all efficienza energetica Energia del futuro: l efficienza nei sistemi energetici del territorio 17-18 maggio 2014 Hotel Splendid Baveno, via Sempione 12 Procedure di base finalizzate all efficienza energetica prof. Marco Carlo

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO

IL RISPARMIO ENERGETICO IL RISPARMIO ENERGETICO L aumento della popolazione e lo sviluppo del benessere pongono il problema di una crescente richiesta di energia. La società umana esige per la sua stessa esistenza un flusso affidabile

Dettagli

Così, insieme, la nostra energia vale di più

Così, insieme, la nostra energia vale di più 1 Protocollo d intesa del16 febbraio 2010 L impegno del Consorzio JPE sull uso razionale e consapevole dell energia nell edilizia PER IL RILANCIO PRODUTTIVO ED OCCUPAZIONALE DELLE PMI PIEMONTESI ATTRAVERSO

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA. Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE

GUIDA ALLA LETTURA. Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE GUIDA ALLA LETTURA Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE 1) Indicazioni generali 2) Spiegazione singole schede dalla n. 15 a seguire INDICAZIONI GENERALI

Dettagli

www.viviconstile.org Andrea Poggio,vicedirettore Legambiente onlus Spoleto, 28 e 29 maggio 2012 lunedì 28 maggio 12

www.viviconstile.org Andrea Poggio,vicedirettore Legambiente onlus Spoleto, 28 e 29 maggio 2012 lunedì 28 maggio 12 www.viviconstile.org Andrea Poggio,vicedirettore Legambiente onlus Spoleto, 28 e 29 maggio 2012 1 Obiettivi e programma Come è possibile contribuire individualmente alla sostenibilità? Cos è sostenibilità?

Dettagli

I SERVIZI SARTEC PER IL MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA ENERGETICA. Confindustria Sardegna Meridionale 26 Settembre 2013

I SERVIZI SARTEC PER IL MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA ENERGETICA. Confindustria Sardegna Meridionale 26 Settembre 2013 I SERVIZI SARTEC PER IL MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA ENERGETICA Confindustria Sardegna Meridionale 26 Settembre 2013 Le principali attività SARTEC sviluppa e fornisce soluzioni innovative per le industrie

Dettagli

REGOLAMENTI ERP & ETICHETTATURA ENERGETICA

REGOLAMENTI ERP & ETICHETTATURA ENERGETICA REGOLAMENTI ERP & ETICHETTATURA ENERGETICA INDICE GENERALE Regolamenti ERP & Etichettatura Energetica OBIETTIVO 20/20/20.... 5 MODALITÀ DI APPLICAZIONE E TEMPI.... 6 ETICHETTATURA NUOVI CONCETTI.... 7

Dettagli

TUTTO IN UN SOLO PANNELLO

TUTTO IN UN SOLO PANNELLO Energia elettrica Energia termica Riscaldamento Raffrescamento Sistema di copertura TUTTO IN UN SOLO PANNELLO DUAL ENERGY Panel SPESSORE PANNELLO 31 mm Comfort domestico completo prodotto da energia rinnovabile.

Dettagli

5.1 Piano Energetico Provinciale

5.1 Piano Energetico Provinciale .1 Piano Energetico Provinciale.1.1 Il sistema energetico provinciale.1.1.1 Premessa La Provincia di Lecco si è dotata di numerosi strumenti di pianificazione e programmazione, tra cui il Piano Energetico

Dettagli

Servizi per le Imprese Energy Intensive e Industria

Servizi per le Imprese Energy Intensive e Industria energy solution Servizi per le Imprese Energy Intensive e Industria Expertise Cosa possiamo fare per la tua Azienda? NRG.it è una Energy Service Company, certificata ISO 9001/2008 e UNI CEI 11352/2010

Dettagli

IL CONI PER L AMBIENTE

IL CONI PER L AMBIENTE 6 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE L IMPATTO AMBIENTALE DEL CONI 116 CONI BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2013 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE Il CONI pone una particolare attenzione

Dettagli

LIFE 04 ENV/IT/000437 PHAROS # $ % & ' ( )* # +,

LIFE 04 ENV/IT/000437 PHAROS # $ % & ' ( )* # +, LIFE 04 ENV/IT/000437 PHAROS!" # $ % & ' ( )* # +, Apparecchiature Per quanto riguarda le apparecchiature, le indicazioni principali per i golf club e porticcioli riguardano: la sostituzione di lampadine

Dettagli

VALUTAZIONE DEL CICLO DI VITA

VALUTAZIONE DEL CICLO DI VITA Dispensa per i corsi di formazione nell ambito del progetto SHEEP A Schools' panel for High Energy Efficiency Products Indice VALUTAZIONE DEL CICLO DI VITA 1 Valutazione del ciclo di vita...2 2 Principi

Dettagli

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive.

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. Un testo della redazione di Electro Online, il tuo esperto online. Data: 19/03/2013 Nuove regole per i condizionatori

Dettagli

Consulenza e Gestione TEE - Generare valore economico dall efficienza energetica

Consulenza e Gestione TEE - Generare valore economico dall efficienza energetica JPE2010 ha ottenuto la certificazione secondo la UNI CEI 11352, la norma italiana che stabilisce i requisiti per le società che svolgono il ruolo di Energy Service Company Jpe 2010 S.c.r.l. E.S.Co. Via

Dettagli

menoenergia PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.)

menoenergia PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.) PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.) 2 LA MISSION DI MENOENERGIA ORIGINE DI MENOENERGIA Menoenergia è una società controllata dal Gruppo

Dettagli

leader. risparmio Un Azienda Anche nel energetico. immergas.com Numero Verde: 800-306 306 E-mail: consulenza@immergas.com i seguenti indirizzi:

leader. risparmio Un Azienda Anche nel energetico. immergas.com Numero Verde: 800-306 306 E-mail: consulenza@immergas.com i seguenti indirizzi: Per richiedere informazioni sulle caratteristiche tecniche dei prodotti, sulle normative impiantistiche e sul Servizio Tecnico post-vendita, contatta i seguenti indirizzi: E-mail: consulenza@immergas.com

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

19 giugno 2013. Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group www.energystrategy.it

19 giugno 2013. Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group www.energystrategy.it 19 giugno 2013 Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group Il trend dei consumi Gli obiettivi stabiliti dalla SEN per l efficienza energetica: - 24% sui consumi primari (-20 Mtep); -

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI La nuova frontiera : i sistemi di accumulo

IMPIANTI FOTOVOLTAICI La nuova frontiera : i sistemi di accumulo Via Maroncelli, 8-20900 - Monza (MB) IMPIANTI FOTOVOLTAICI La nuova frontiera : i sistemi di accumulo Il limite degli impianti fotovoltaici tradizionali è la non contemporaneità tra la produzione di energia

Dettagli

Efficienza energetica negli edifici

Efficienza energetica negli edifici Efficienza energetica negli edifici Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico di Torino data conferenza In Italia si contano circa 13 milioni di edifici, di cui l 85% sono a destinazione residenziale,

Dettagli

ErP e nuove etichette energetiche

ErP e nuove etichette energetiche ErP e nuove etichette energetiche Tutto quello che devi sapere sull'efficienza energetica dei sistemi di riscaldamento. L energia che accende il futuro ErP e nuove etichette energetiche: il futuro dei

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

BIOMETANO PER LA MOBILITA SOSTENIBILE: NORMATIVE ED INCENTIVI

BIOMETANO PER LA MOBILITA SOSTENIBILE: NORMATIVE ED INCENTIVI BIOMETANO PER LA MOBILITA SOSTENIBILE: NORMATIVE ED INCENTIVI Lorenzo Maggioni Key Energy Rimini, 07-11-2013 The sole responsibility for the content of this publication lies with the authors. It does not

Dettagli

La profittabilità degli investimenti in efficienza i energetica

La profittabilità degli investimenti in efficienza i energetica La profittabilità degli investimenti in efficienza i energetica Massimo Gallanti Resp. Dipartimento Sviluppo dei Sistemi Elettrici Terza conferenza nazionale sull efficienza Energetica Roma 30 novembre

Dettagli

Risparmiare energia in casa

Risparmiare energia in casa Risparmiare energia in casa La produzione e il consumo dell energia ricavata da fonti fossili (petrolio, gas naturale, carbone), che soddisfano attualmente quasi il 90% dei fabbisogni mondiali, sono tra

Dettagli

Taglia i costi Dimezza le emissioni

Taglia i costi Dimezza le emissioni Taglia i costi Dimezza le emissioni Il micro-cogeneratore più efficiente a livello mondiale Cos è BlueGEN? Il più efficiente generatore di elettricità e calore di piccola taglia BlueGEN funziona a gas

Dettagli

Consumo energetico consapevole e sostenibile Progetti per un nuovo sviluppo

Consumo energetico consapevole e sostenibile Progetti per un nuovo sviluppo Consumo energetico consapevole e sostenibile Progetti per un nuovo sviluppo Luca Marchisio Responsabile Sustainability Italy Roma, 5 Maggio 2015 La definizione di sostenibilità Equilibrio di sistemi e

Dettagli

CALDAIE. modello caldaia rendimento consumi annui extra costo (***) a potenza nominale (*) nella fascia E (Milano)(**)

CALDAIE. modello caldaia rendimento consumi annui extra costo (***) a potenza nominale (*) nella fascia E (Milano)(**) Materiale a cura di Anna Bruneri, Ad Hoc Srl In collaborazione con: INFORMAZIONI: agenda21@comune.cinisello-balsamo.mi.it 02.61.23.437 CALDAIE Quanto consumano i diversi modelli? modello caldaia rendimento

Dettagli

Ciò che conta davvero Guida alla Direttiva Ecodesign ErP. Risparmio energetico e tutela ambientale di serie

Ciò che conta davvero Guida alla Direttiva Ecodesign ErP. Risparmio energetico e tutela ambientale di serie Ciò che conta davvero Guida alla Direttiva Ecodesign ErP. Risparmio energetico e tutela ambientale di serie 02 03 Con Wolf siete sempre informati e attrezzati al meglio Direttiva Ecodesign (ErP) - Requisiti

Dettagli

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono:

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono: INTRODUZIONE Questo opuscolo nasce dalla volontà dell Amministrazione Comunale di proseguire nelle azioni propositive per il risparmio energetico, e di rivolgere ai cittadini un riferimento per riflettere

Dettagli

Ettore Cinarelli, Margherita Converso Golder Associates Srl www.golder.it

Ettore Cinarelli, Margherita Converso Golder Associates Srl www.golder.it Smart building: il miglioramento dell efficienza energetica in edifici civili e del terziario mediante la gestione, il monitoraggio e la supervisione degli impianti Ettore Cinarelli, Margherita Converso

Dettagli

CAPITOLO 5: IL PATTO DEI SINDACI

CAPITOLO 5: IL PATTO DEI SINDACI CAPITOLO 5: IL PATTO DEI SINDACI 5.1 Aspetti organizzativi Il Comune di Bitonto ha aderito formalmente al Patto dei Sindaci, con apposita Deliberazione Consiliare il 20 marzo 2013, ed ha avviato le procedure

Dettagli

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06)

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) 1. Introduzione I consumi di energia all utilizzatore (domestico, industriale, commerciale, per trasporti, agricolo, amministrativo, ecc) nelle

Dettagli

Il leader nell efficienza energetica e ambientale

Il leader nell efficienza energetica e ambientale Il leader nell efficienza energetica e ambientale GDF SUEZ offre soluzioni energetiche innovative a privati, comunità e imprese, avvalendosi di: un portafoglio di approvvigionamento diversificato un parco

Dettagli

Efficienza energetica: priorità assoluta

Efficienza energetica: priorità assoluta Efficienza energetica: priorità assoluta Massimo Gallanti Direttore Dipartimento Sviluppo dei Sistemi Elettrici ERSE (già CESI RICERCA) Alessandro Clerici Vice Presidente Commissione Energia Confindustria

Dettagli

METODOLOGIE E BUONE PRATICHE PER LA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS A EFFETTO SERRA

METODOLOGIE E BUONE PRATICHE PER LA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS A EFFETTO SERRA METODOLOGIE E BUONE PRATICHE PER LA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS A EFFETTO SERRA Le città coinvolte nel progetto LAKS hanno raccolto alcune delle più significative politiche/azioni da loro proposte

Dettagli

Per saperne di più contattaci al numero 075.8042496 oppure mob.334.98.95.495 Ing. Beatrice Marconi mob.347.82.08.889 Ing.

Per saperne di più contattaci al numero 075.8042496 oppure mob.334.98.95.495 Ing. Beatrice Marconi mob.347.82.08.889 Ing. Per saperne di più contattaci al numero nu mob.347.82.08.889 347.82.08.889 Ing. Luca Sonno COSA E IL CONTO TERMICO? I costi energetici per il riscaldamento, pesano sul bilancio delle imprese agricole chiamate

Dettagli

Tecnologia in pompa di calore ad assorbimento a metano + energie rinnovabili: scenario, opportunità e applicazioni caratteristiche

Tecnologia in pompa di calore ad assorbimento a metano + energie rinnovabili: scenario, opportunità e applicazioni caratteristiche Tecnologia in pompa di calore ad assorbimento a metano + energie rinnovabili: scenario, opportunità e applicazioni caratteristiche Strategic Technology Alliances Manager Robur Mission Muoverci dinamicamente

Dettagli

PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE 2014 MALCESINE ORIZZONTE 2020 LE SCHEDE AZIONE

PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE 2014 MALCESINE ORIZZONTE 2020 LE SCHEDE AZIONE PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE MALCESINE ORIZZONTE LE SCHEDE AZIONE PAES 2 3 4 INDICE SETTORE RESIDENZIALE... 6 CLASSIFICAZIONE TERMICA... 6 CALDAIE AD ALTA EFFICIENZA... 8 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

Dettagli

Le rinnovabili termiche nel mercato della climatizzazione. Milano, 13 maggio 2013 Mario Cirillo

Le rinnovabili termiche nel mercato della climatizzazione. Milano, 13 maggio 2013 Mario Cirillo Le rinnovabili termiche nel mercato della climatizzazione Milano, 13 maggio 2013 Mario Cirillo L opportunità del monitoraggio e il progetto di REFE Il mix tecnologico (e quello energetico) per riscaldamento

Dettagli