Alimentazione in gravidanza e allattamento secondo i consigli dell igienista dentale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Alimentazione in gravidanza e allattamento secondo i consigli dell igienista dentale"

Transcript

1 Italian Edition Alimentazione in gravidanza e allattamento secondo i consigli dell igienista dentale Clelia Mazza, Nicoletta De Chiara Igieniste dentali Speciale 19 Sane abitudini alimentari della gestante sono la migliore garanzia per la salute del feto e del primo periodo di vita del neonato, soprattutto se il bambino sarà allattato al seno (1). Molta attenzione va data alla qualità degli alimenti: vanno limitati, o meglio eliminati, i cibi contenenti additivi come conservanti e coloranti, preferendo ad essi cibi freschi, poco trattati, e optando per cotture veloci come quella al cartoccio e al vapore, ideali anche per limitare i grassi e tenere a bada il proprio peso (in gravidanza l incremento di peso non dovrebbe superare i kg). Tenere d occhio la bilancia significa non soltanto ritornare facilmente al proprio peso dopo la nascita del bambino ma, soprattutto, condurre una gestazione tranquilla, prevenendo problematiche quali il diabete gravidico e l ipertensione che predispone alla gestosi, una sindrome che impedisce una corretta conduzione delle sostanze nutritive dalla madre al feto (2). In gravidanza il fabbisogno di calcio aumenta considerevolmente per un appropriata coagulazione del sangue e per la formazione e sviluppo di ossa e denti del nascituro (1). Considerando che la deposizione di calcio nei denti del feto comincia al quarto mese di gravidanza, è intuibile pensare come un efficace prevenzione delle malattie della bocca del bambino debba iniziare proprio nel periodo fetale (3). Maggiore attenzione va data anche alle quantità di ferro, essenziale per la maggiore sintesi di emoglobina materna. La gestante sarà sensibilizzata dall igienista dentale anche sull importanza di un corretto apporto di vitamine al fine di evitare il verificarsi di stomatomucositi, dovute, appunto, a carenze vitaminiche. In particolare: - un deficit di vitamina A causa ipercheratosi della mucosa orale e predispone a processi infiammatori; - insufficienti quantità di vitamina C provocano facilità di sanguinamento, oltre a rendere la gengiva più vulnerabile alle endotossine batteriche; - un ridotto apporto di vitamina PP determina alterazioni gengivali (edema, ulcerazioni e sanguinamento); - una carenza di vitamine del complesso B predispone a stati infiammatori della mucosa orale, in particolare la carenza di vitamina B6 sembra determinare alterazioni regressive dell osso alveolare e dell epitelio delle papille interdentali (4). In generale, il fabbisogno delle vitamine del complesso B aumenta durante la gravidanza, in quanto cresce la necessità di produrre grandi quantità di energia. Nell ambito del gruppo delle suddette vitamine è importante, per la gestante, assicurarsi adeguate quantità di acido folico (vitamina B9), una cui carenza sembrerebbe correlata alla comparsa del labbro leporino. Tale vitamina riveste un ruolo fondamentale nella maturazione dei globuli rossi del feto e nel corretto sviluppo dei tessuti embrionali, soprattutto durante le prime settimane di gravidanza, allorquando avviene l organogenesi (1). Anche le richieste di vitamina C aumentano per aiutare la placenta a formarsi correttamente e accrescere la resistenza alle infezioni. Tra le donne in gravidanza che fumano il fabbisogno di vitamina C giornaliero è raddoppiato rispetto alle non fumatrici. L igienista dentale, comunque, motiverà le future mamme a non fumare, suggerendo di non frequentare ambienti fumosi. Il fumo, infatti, sia esso attivo o passivo, induce un restringimento dei vasi sanguigni con riduzione del flusso del sangue e interferisce con la disponibilità di nutrienti al feto e con la capacità di trasporto dell ossigeno a causa della formazione di carbossiemoglobina (1). HT pagina 20

2 20 Speciale HT pagina 19 Altro aspetto da non trascurare è il problema relativo all assunzione di crackers, biscotti, fette biscottate, caramelle ecc., consumati dalla gestante per mitigare il senso di nausea frequente soprattutto durante il primo trimestre di gravidanza per la produzione di lattogeno placentare, ormone deputato alla crescita della placenta. I residui di tali carboidrati, se non allontanati attraverso una scrupolosa igiene orale, possono diventare fattori promuoventi la formazione della placca batterica, aggravando il già delicato equilibrio del cavo orale in cui la saliva si arricchisce di mucoproteine, fattore che già di per sé predispone alla placca (3). L igienista dentale potrà consigliare alla gestante sciacqui al bicarbonato di sodio dopo il vomito per neutralizzare l attacco acido sui denti e la informerà e istruirà circa l importanza di conservare uno stato di salute orale durante i mesi di gestazione, quale presupposto fondamentale per l integrità della salute propria e per lo sviluppo ottimale di denti e cavità orale del nascituro. A tale scopo l igienista dentale darà informazioni utili alla paziente gravida per la prevenzione della carie dentale e il mantenimento della salute delle strutture di supporto del dente (5), attraverso una dieta varia, contenente i gruppi nutritivi essenziali, con un minimo di cibi cariogeni. Compito dell igienista è, inoltre, quello di impostare un programma di preparazione al parto per offrire alla paziente gravida un adeguata cura prenatale, per cui l istruzione alla salute orale del nascituro deve cominciare prima della sua nascita per preparare non solo la mamma, ma anche il papà, alle attenzioni di cui il piccolo avrà bisogno (3). Durante l allattamento è richiesto un apporto di energia maggiore rispetto alla gravidanza (1), tuttavia la dieta deve consentire sia alla mamma di ritornare al proprio peso forma sia di stimolare e mantenere la lattazione. Per bruciare le calorie in eccesso un po di moto può essere utile. Per avere un buon latte bisogna mangiare alcuni tipi di alimenti, vale a dire cibi oleosi, frutta secca, legumi, cereali e uova; per idratare frutta e verdura: l idratazione è fondamentale poiché il latte è un alimento liquido e per produrne a sufficienza occorre bere molta acqua (2). Nei primi mesi di vita del bambino uno degli errori più comuni è quello di tenerlo tranquillo con una tettarella intinta nello zucchero o nel miele, oppure di somministrargli con il biberon liquidi zuccherati come acqua, camomilla o succhi di frutta. Tali abitudini sono determinanti per lo sviluppo della cosiddetta carie da biberon o baby bottle tooth decay, una delle principali cause di lesioni cariose dei bambini nei primi anni di vita. La carie da biberon si manifesta solitamente a carico degli incisivi centrali e laterali superiori e, solo quando il processo carioso ha coinvolto in maniera destruente le superfici dei suddetti elementi, vengono coinvolti anche i canini. La distruzione delle corone degli elementi interessati è rapidamente progressiva, tale che già verso i 3-4 anni sono visibili le sole radici. Ciò è collegato alla sottigliezza dello smalto degli elementi decidui che presentano uno spessore smalteo di 0,5 mm contro 1 mm dei denti permanenti (3). Il gruppo frontale inferiore è protetto dall autodetersione esercitata dalla lingua e dal labbro inferiore, nonché dalla produzione notturna di secrezione mucinosa delle ghiandole salivari. La sindrome da biberon riconosce un eziologia multifattoriale: - errate abitudini alimentari; - elevata permanenza del contatto tra denti e alimenti cariogeni; - scarsa igiene orale; - abitudini scorrette all utilizzo di sostanze zuccherine veicolate dal biberon o dal ciuccio, soprattutto durante le ore notturne (2). È utile ricordare che il latte, sia che si parli di latte bovino Le sostanze zuccherine possono determinare carie nel bambino. che di quello umano, contiene una quantità importante di lattosio; più precisamente, il latte umano contiene una quantità doppia di lattosio rispetto al latte di vaccino. Ampiamente riconosciuta è l attività cariogena del lattosio ed è pertanto superfluo, se non addirittura errato, aggiungere al latte altri dolcificanti che influenzano lo sviluppo della patologia in questione, fornendo alla flora batterica cariogena, S. Mutans in particolare, substrati per la produzione di acidi e loro adesione sulle superfici dentali. Di contro il latte, oltre al lattosio, contiene anche grandi quantità di calcio e fosforo, elementi che gli conferiscono attività anticarie in quanto contribuiscono alla remineralizzazione dello smalto (4). Il grado di resistenza conferita da calcio e fosforo allo smalto nei confronti della produzione acida è stato dimostrato misurando comparativamente il diverso grado di dissoluzione dello smalto nella saliva osservato in presenza di latte o di solo lattosio. La dissoluzione è risultata maggiore nel secondo caso. Il latte contiene alcune proteine come la caseina, capace di costituire un rivestimento organico protettivo della superficie dello smalto. Per quel che concerne il tipo di allattamento, materno o artificiale, viene portata avanti la tesi che l allattamento al seno rappresenti un fattore di protezione nei confronti della patologia cariosa (2), inoltre mostra numerosi vantaggi rispetto all utilizzo del biberon, non solo perché rappresenta la forma fisiologica dell alimentazione, ma anche perché influisce in maniera positiva sul corretto sviluppo psicofisico del bambino. Nel latte naturale sono presenti principi nutrienti in percentuali idonee alle esigenze e alle capacità digestive del neonato, percentuali difficilmente riproducibili nel latte artificiale; in più, le immunoglobuline della madre, contenute nel latte, immunizzano il neonato, incapace nei primi mesi di produrre anticorpi in maniera autonoma. Attraverso la suzione al seno, inoltre, il neonato stabilisce una simbiosi con la madre e soddisfa il proprio bisogno d affetto, aspetto importante ai fini di un corretto sviluppo psicoaffettivo (5). Per quel che concerne l apparato stomatognatico, la suzione al seno facilita lo sviluppo neuromuscolare, stimola le creste alveolari attraverso l esercizio continuo, rende la conformazione palatale più concava per la sollecitazione esercitata dalla lingua contro di esso, sviluppando nel bambino la capacità di respirare attraverso il naso (7). Secondo quanto riportato dall Oms e dall Unicef, il mancato allattamento al seno durante i primi sei mesi di vita può rappresentare un importante fattore di rischio predisponendo i neonati ad ammalarsi con più facilità, oltre a una minore produttività e un diminuito sviluppo intellettuale e sociale durante l infanzia. Per tali motivi si raccomanda di protrarre l allattamento al seno in modo esclusivo per i primi 6 mesi di vita e di continuarlo fino a oltre 1 anno, associandolo a idonei alimenti complementari durante lo svezzamento (6). Nel caso di allattamento artificiale, l igienista dentale potrà consigliare l utilizzo di tettarelle anatomiche la cui forma riproduca il più fedelmente possibile quella del capezzolo materno, non troppo lunghe per mantenere la funzione che si realizza durante la suzione del capezzolo, ossia la pressione che la lingua esercita sul palato duro. Bibliografia Italian Edition Inoltre, è opportuno che i fori sulla tettarella non siano troppo larghi affinché il latte non defluisca rapidamente o comunque spontaneamente, evitando di sopprimere il coinvolgimento attivo dei muscoli (5). In genere i pediatri consigliano di sospendere l allattamento al seno o con il biberon intorno ai nove mesi; in ogni caso l utilizzo prolungato del biberon dovrebbe essere scoraggiato, soprattutto l uso aggiuntivo nel latte di dolcificanti o la somministrazione attraverso il biberon di bevande dolci dal momento che tutte queste abitudini possono avere ripercussioni negative sul cavo orale. L igienista dentale motiverà i genitori sull importanza che assume l alimentazione seguita dal bambino e sulla necessità di eseguire manovre di igiene orale per prevenire problematiche patologie dell apparato orodentario, quale la sindrome da biberon. Per queste ragioni l igienista spiegherà la modalità di pulizia di denti e gengive dopo ogni pasto: il capo del bambino viene messo sul grembo con le gambe distese in avanti, tenendogli il mento con una mano e una garza viene passata gentilmente sulle superfici da detergere (8). 1. Il benessere invisibile in Sapere & salute. 2. Di Pietro P. Gravidanza e parto in piena salute. Biblioteca della salute - Ed. Red. 3. Fonzi L., Passagrilli B., Kaitsas V. Prevenzione dentale. 2 ediz. Servizio Informazione Scientifica - Mentadent. 4. Liuzzi D. Prevenzione odontoiatrica in gravidanza. Riv Italiana di Stomatologia 2002: lug-set; Fitzsimons D, Dwyer JT, Palmer C, Boyd L.D. Nutrition and oral health guidelines for pregnant women, infants and children. J Am Diet Assoc Feb; 98 (2) : Valentino C., Riccio C., Di Pietro G., Guidetti A.M. Carie dentaria nel bambino sottoposto ad allattamento artificiale. Eziologia e conseguenze cliniche odontostomatologiche. Doctor Os 2000: 5; Ed. Ariesdue, Como. 7. Toselli A., Ricciardi C., Ghezzi L., Malerba A. Carie da biberon. Inquadramento epidemiologico, patogenesi, terapia e prevenzione. Prevenzione & Assistenza dentale 1994: 3; Ed. Masson Milano. 8. Ottolenghi L., Polimeri A., Giordano G., Lucera L., Capasso F. La carie della prima infanzia. Aspetti clinici e terapeutici. Dental Cadmos 2000: 11; Ed. Masson Milano. 9. Levrini L., Calmozzi A., Tagliabue A. Alimentazione nel neonato e malocclusioni. Revisione della letteratura. Doctor Os 2000; Set: Ed. Ariesdue Como. 10. Balestrini G., Corrao C.R.N. Trattato di biomeccanica applicata all apparato stomatognatico. Vol. 1. Ed. Piccin Padova, della Salute /Nutrizione/Allattamento al seno.it 12. Delitala G. Linee guida per la prevenzione in età pediatrica. Prevenzione & Assistenza dentale 1998: 6. Ed. Masson Milano.

3 Italian Edition Uno studio clinico dimostra i benefici dell uso del Triclosan sulla mucosite perimplantare Speciale 21 Primi diplomati del Master di Igiene Orale Il prof. Ramberg, ospite di punta del Congresso nazionale Aidi, presenta i risultati dello studio: effettiva riduzione dell infiammazione perimplantare entro sei mesi con l utilizzo regolare di un dentifricio con Triclosan. Il programma scientifico del Congresso nazionale dell Aidi (Associazione Igienisti Dentali Italiani) quest anno vede sul podio dei relatori un ricercatore di prestigio internazionale: il professor Per Ramberg, del Dipartimento di Parodontologia della Sahlgrenska Academy presso l Università di La protezione di Colgate Total Gothenburg (Svezia), che ha contribuito alla validazione clinica dell innovativa formula del dentifricio Colgate Total (Triclosan + copolimero). La relazione del prof. Ramberg focalizza l uso degli antisettici nel trattamento della mucosite perimplantare e della perimplantite e riferisce di alcuni importanti risultati scaturiti da un suo recente studio sugli effetti del Triclosan nella mucosite perimplantare. Presupposto dello studio è la consapevolezza di quanto emerso dal sesto European Workshop on Periodontolo- Con la sua formulazione clinicamente testata, Colgate Total fornisce fino a 12 ore di protezione completa dai batteri. La combinazione di Triclosan (un efficace antibatterico) e di uno speciale copolimero che ne prolunga la ritenzione sulla superficie di denti e gengive consente infatti la creazione di una barriera protettiva di lunga durata. Testato con oltre 200 studi clinici nel mondo, Colgate Total è il primo dentifricio ad aver ottenuto l approvazione dell ente governativo americano Food and Drug Administration e globalmente è un brand che vale 1 miliardo di dollari in termini di vendite. In Italia è approvato dall Associazione Dentisti Italiani (ADI). È disponibile anche nelle versioni Advanced Whitening (che aiuta a ripristinare il bianco dei denti) e Advanced Fresh (per una protezione completa e un alito fresco più a lungo). gy (2008), e cioè che la mucosite perimplantare si verifica in circa l 80% dei soggetti portatori di implantoprotesi e nel 50% dei siti implantari, mentre la perimplantite ha un incidenza variabile tra il 28 e il 56% dei soggetti con impianti (12-50% dei siti implantari) (Lindhe & Meyle 2008). Lo scopo dello studio del professor Ramberg era verificare gli effetti di un dentifricio a base di Tricolosan nel trattamento della mucosite in soggetti portatori di impianti. Sono stati perciò selezionati 60 pazienti (tra 30 e 70 anni) con infiammazione della mucosa perimplantare e suddivisi in due gruppi: - il Gruppo sperimentale (30 soggetti), che ha previsto lo spazzolamento 2 volte al giorno con un dentifricio al fluoro e Triclosan; - il Gruppo placebo (30 pazienti), che ha effettuato lo spazzolamento 2 volte al giorno con un comune dentifricio al fluoro. Il confronto dei dati clinici all inizio dello studio, a 3 e a 6 mesi ha mostrato nel Gruppo sperimentale una riduzione del sanguinamento al sondaggio (BoP) dal 53,8% al 29,1%, mentre nel Gruppo placebo un incremento dal 52,35% al 58,8%. Inoltre, la profondità media della tasca individuale (PPD) e anche l incidenza di tasche profonde (5 mm e 6 mm) risultano significativamente ridotte nel Gruppo sperimentale trattato con Triclosan rispetto al Gruppo placebo. L approccio standard ai problemi di gengive e mucose perimplantari consiste nell impiego di antimicrobici che contengono principi attivi antisettici sotto forma di dentifrici e collutori. Tra questi il Triclosan, un antisettico ad ampio spettro, è stato utilizzato nella formulazione del dentifricio Colgate Total: frutto di 10 anni di lavoro di ricerca e innovazione da parte di Colgate- Palmolive, Colgate Total presenta una formula unica e brevettata, che lo rende rivoluzionario perché in grado di fornire una copertura antibatterica ad ampio spettro e di lunga durata. Oltre al Fluoruro di Sodio e al Triclosan, Colgate Total contiene un innovativo copolimero (chiamato Gantrez) che permette l adesione del Triclosan sullo smalto con una prolungata azione antibatterica e protettiva su denti e gengive fino a 12 ore dopo l uso. Addirittura dopo aver mangiato o bevuto. Senza il copolimero, infatti, l effetto benefico del Triclosan sparirebbe rapidamente. Tale azione è stata clinicamente dimostrata sulle diverse problematiche orali in oltre 230 studi clinici svolti in tutto il mondo. Complimenti ai primi dottori in igiene dentale che hanno concluso il Master in Tecnologie Avanzate nelle Scienze di Igiene Orale all Università Sapienza di Roma. Il percorso formativo, della durata di un anno e che ha rilasciato 65 crediti formativi, ha preso in esame tutte le tecnologie avanzate esistenti per i protocolli operativi di prevenzione, per rispondere alle moderne esigenze professionali e culturali derivanti dalla necessità di fornire un approfondimento nel campo dell Igiene orale. A dicembre scade il Bando per il Master , che vedrà impegnati nella docenza relatori di fama nazionale e internazionale. Per ulteriori informazioni: oppure chiamare il Prognosi parodontale: workshop teorico-pratico A Bologna, un corso sull Igiene orale e la terapia causale in Parodontologia Si è svolto a Torino lo scorso 24 ottobre il workshop La prognosi parodontale: dall approccio diagnostico alla strategia terapeutica, promosso da GABA Vebas e coordinato dal Centro di Ricerca e Servizi per lo Studio delle Malattie Parodontali dell Università di Ferrara diretto dal prof. Leonardo Trombelli. L incontro di Torino, ultimo appuntamento del 2009, è stato realizzato in collaborazione con i Corsi di Laurea in Odontoiatria e Igiene dentale dell Università di Torino e ha visto la partecipazione di circa 200 professionisti, odontoiatri, igienisti dentali e studenti. Il workshop, cui sono stati attribuiti 3 crediti ECM, verrà replicato anche nel 2010 in diverse città italiane. Il Centro di Ricerca e Servizi per lo Studio delle Malattie Parodontali dell Università di Ferrara ha sviluppato una metodica, sulla base di fattori e indicatori di rischio validati scientificamente, per la valutazione rischio della prognosi parodontale. Durante il workshop viene affrontata l applicazione clinica del metodo attraverso casi clinici paradigmatici di terapia parodontale non-chirurgica e chirurgica, discussi sulla base delle evidenze scientifiche. Il team dei relatori, guidato dal prof. Leonardo Trombelli, direttore del Centro di Ricerca di Ferrara, comprende il dott. Roberto Farina, la dott.ssa Maria Elena Guarnelli, il dott. Luigi Minenna. In uno studio recentemente pubblicato (Trombelli et al. 2009), il metodo sviluppato dal team dell Università di Ferrara (UniFe) è stato comparato a un algoritmo informatizzato di calcolo del rischio, il metodo PAT, basato su un algoritmo che prende in considerazione un numero maggiore di parametri rispetto al metodo UniFe. I due metodi hanno mostrato una completa concordanza nel 74,8% dei casi, una discordanza minima nel 20,5% dei casi e solamente nel 4,6% dei casi una discrepanza sostanziale tra i giudizi generati dai due metodi. Il metodo Uni- Fe si è quindi rivelato uno strumento di facile utilizzo per la valutazione del rischio parodontale. Il metodo è reperibile gratuitamente sul sito dell Università di Ferrara (www.unife.it/parodontologia) oppure può essere richiesto presso la GABA Vebas in formato di opuscolo interattivo. Leonardo Trombelli. È organizzato dal Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche dell Università di Bologna (Reparto di Parodontologia, diretto da Luigi Checchi) il corso di Alta Formazione (36 crediti ECM richiesti) in programma da gennaio ad aprile Intitolato Igiene orale e terapia causale in parodontologia, prende in esame la formazione teorica dell odontoiatrica e dell igienista dentale su argomenti specifici della terapia iniziale e del mantenimento in Parodontologia. Ossia: esame extraorale, intraorale, diagnosi microbiologica, motivazione igienica nonché caling e root planino, con e senza ausilio dell endoscopia, che verranno esaminati e spiegati in dettaglio ai partecipanti. Grazie all utilizzo di varie metodologie didattiche (didattica frontale,con audiovisivi, diretta del lavoro in clinica e stage) il partecipante, al termine del corso, sarà in grado di applicare conoscenze e capacità diagnostiche in ambito parodontale, conoscerà e saprà applicare terapie nei casi iniziali di parodontite sarà in grado di sviluppare le capacità conoscitive per una corretta gestione della fase di mantenimento igienico. Destinato a laureati in Igiene dentale, in Medicina con specializzazione in Odontoiatria e Protesi dentaria, laureati in Odontoiatria annovera tra i docenti Luigi Checchi, professore ordinario presso l Università degli Studi di Bologna e direttore dei Reparti di Parodontologia e Ortodonzia (Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche) nonché presidente del Corso di laurea in Igiene dentale all Università di Bologna; M. Montevecchi ricercatore universitario (svolge attività clinica, didattica e di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche - Reparto di Parodontologia all Università a Bologna) G. Daprile, professore a contratto di Parodontologia II (CLOPD - Università di Bologna), C. Camorali, igienista dentale, professore a contratto di Scienze e tecniche di Igiene dentale nel Corso di Laurea in Igiene dentale (Università di Bologna), O. Marchisio, igienista dentale, docente e tutor clinico al Corso di Laurea in Igiene dentale (Università di Pavia) e al Master di I livello in Prevenzione Odontostomatologica (a Roma, Sapienza ). Inoltre, Gianna Nardi, igienista dentale, ricercatrice presso la Facoltà di Medicina (a Roma, Sapienza ), Mara Ziliotto, igienista dentale, professore a contratto di Scienze e tecniche di Igiene dentale nel Corso di Laurea in Igiene dentale all Università di Bologna. L iscrizione deve essere effettuata online tramite il sito unibo.it; per le modalità di iscrizione consultare il bando relativo al Corso di Formazione Permanente sul sito dell Università di Bologna: Offerta+formativa/Altaformazione. La scadenza ultima per l iscrizione è il 20 gennaio 2010.

4 22 Speciale Igienista: figura professionale irrinunciabile per una implantologia di qualità Italian Edition HT pagina 13 Nella sua presentazione Lei parla dell igienista come di una figura irrinunciabile nella professione e nella pratica. Vuole entrare più nel dettaglio? Tutti noi che ci occupiamo di implantologia non abbiamo dubbi: la figura dell igienista dentale è essenziale per il mantenimento del risultato. Già preventivamente, il paziente viene loro affidato perché sia preparato e motivato all applicazione delle regole fondamentali dell igiene orale. In seguito, la stabilità del manufatto protesico è strettamente dipendente dalle corrette procedure di igiene orale professionale e domiciliare. Trattando, in più relazioni della sessione congressuale, il tema della perimplantite, può indicarci preventivamente l importanza della figura professionale per evitare questo tipo di problema, che pure verrà trattato nella relazione di Matrigiani? In caso contrario, quali sono le ipotesi di trattamento non chirurgico (relazione Koch)? Campagna abbonamenti 2010 Giuseppe Luongo, presidente della Società Italiana di Implantologia Osteointegrata. Leggero nel formato Distinto nel contenuto In oltre 90 Paesi del mondo Entrare a far parte del circuito DENTAL TRIBUNE conviene! Con soli 50 euro annuali riceverà 11 numeri di Dental Tribune Inserti specialistici: Endo Tribune, Ortho Tribune, Laser Tribune, Hygiene Tribune 4 numeri di Implant Tribune 4 numeri di Cosmetic Dentistry Newsletter informativa Anteprima delle riviste in formato e-paper Notizie in tempo reale sul sito in più Sconti e agevolazioni su tutte le iniziative di formazione TU.E.OR.: - corso ECM on-line congressi - libri - dvd Per abbonarsi chiamare il o visitare il sito L insorgenza di una perimplantite è la principale causa di insuccesso del trattamento implantare, e i dati recenti della letteratura ci offrono un quadro meno roseo di quanto avremmo sperato attraverso il progressivo affinarsi delle tecniche e dei materiali. Il trattamento di questa patologia è sempre molto complesso e le tecniche chirurgiche rigenerative rispondono meno bene rispetto a quello eseguito su dentatura naturale. In tal senso si fa molta attenzione ai risultati dei trattamenti non chirurgici cui è dedicata un ampia parte del programma scientifico. Quale ruolo si ipotizza per l igienista in una implantologia di eccellenza? Non credo, per riprendere il filo conduttore del congresso, si possa aspirare a un implantologia d eccellenza o, quanto meno, di qualità, senza che il team disponga di un igienista con specifica competenza implantologica. Nelle principali realtà cliniche internazionali pubbliche e private, spesso è l unica figura professionale che segua il paziente nei controlli di routine post trattamento. Un programma interessante, pratico, a carattere internazionale, in linea con il resto dell evento. Che cosa vorrebbe aggiungere per stimolare i lettori a una più ampia partecipazione? Guardando il programma scientifico del Congresso, è facile rendersi conto dello straordinario impegno riposto nella sua realizzazione, come è ormai tradizione della Società. Dal momento in cui la Sio ha deciso di istituire una sessione dedicata agli igienisti, in occasione del nostro corso autunnale e del Congresso annuale, il riscontro di partecipazione è sempre stato molto lusinghiero. Il corso per igienisti di Padova è andato esaurito due mesi prima dell evento. Contiamo di ottenere altrettanto interesse anche a Roma. Patrizia Gatto

5 Italian Edition OptraGate facilita l accesso al campo operatorio Speciale 23 Difficilmente uno strumento presenta un così ampio spettro d indicazione come OptraGate. La sua particolare struttura lo rende uno strumento in grado di assicurare l accesso al campo operatorio in modo ottimale per il medico e decisamente confortevole per il paziente: è pertanto apprezzato in tutti i trattamenti odontoiatrici. La sua peculiarità è la forma tridimensionale anatomica, che consente una retrazione circolare e uniforme di labbra e guance. Per assecondare il desiderio dei pazienti di un posizionamento ancora più confortevole, l affermato OptraGate è oggi presente in versione ExtraSoft. Oltre all ottimizzazione delle caratteristiche del materiale, è stato modificato l anello interno a contatto con i frenuli superiori e inferiori. Grazie a questo adattamento, l uso di OptraGate Extra Soft in trattamenti prolungati risulta decisamente più comodo per il paziente. Rispetto agli apribocca convenzionali, rigidi e duri, Optra- Gate Extra Soft, grazie alla sua flessibilità tridimensionale si adatta in modo ottimale alle esigenze individuali. OptraGate Extra Soft è un prodotto monouso, che soddisfa tutti i requisiti igienici del moderno studio odontoiatrico. Oltre alla funzione principale di retrarre labbra e guance, OptraGate Extra Soft supporta l apertura della bocca del paziente anche in trattamenti prolungati. Grazie alla sua struttura, le labbra e gli angoli della bocca sono protetti da eventuali contaminazioni da prodotto che potrebbero portare a irritazioni. OptraGate Extra Soft è pertanto molto apprezzato sia da adulti che da bambini. Le tre versioni Junior, Small e Regular consentono all odontoiatra la scelta della dimensione idonea, che è presupposto per un posizionamento funzionale e stabile importante quanto la corretta applicazione. Il campo di indicazione di OptraGate Extra Soft è molto ampio e inizia già dall anamnesi clinica. Nella profilassi, il suo utilizzo permette un elevata autonomia dell assistente dentale. In parodontologia, la conformazione elastica e flessibile di OptraGate permette ai pazienti di sopportare più gradevolmente i trattamenti fastidiosi, come curettage oppure levigature radicolari. Inoltre, OptraGate consente la rapida cementazione adesiva vestibolare di brackets, proteggendo contemporaneamente le labbra da pinze e legature durante il trattamento ortodontico. Questo strumento innovativo, semplifica la gestione delle attività per tutto il team odontoiatrico soprattutto nei casi in cui i tempi di lavoro siano prolungati, come la preparazione di monconi in protesi fissa, oppure la presa di impronte di precisione. OptraGate Extra Soft è disponibile nei seguenti confezionamenti: OptraGate Extra Soft Assortment (40 pz. Regular 40 pz. Small); OptraGate Extra Soft Regular (80 pz.); OptraGate Extra Soft Small (80 pz.); OptraGate Extra Soft Junior (80 pz.); OptraGate Extra Soft PromoPack (3 pz. Regular, 3 pz. Small, 2 pz. Junior).

6 24 Speciale XIX Congresso Aidi Pazienti: speciali sempre Italian Edition Il tema scelto del Congresso parte da quale considerazione? Il titolo è stato scelto per puntualizzare sulla centralità del paziente, che sempre merita l attenzione di chi si prende cura di lui come un individuo speciale. Di rimando, mi piacerebbe che i pazienti considerassero gli igienisti dentali come professionisti particolari alle cui cure ricorrere con regolarità e fiducia nella certezza di ricevere ogni attenzione. Il Congresso ha offerto l intervento di tanti relatori, ma quali ritiene siano stati i temi più fedeli al tema dell evento? Mi riesce davvero difficile stilare una classifica: come si fa a scegliere tra tanti big? Per Ramberg, Rolando Crippa, Maria Grazia Cagetti, Filippo Graziani, Stefano Chieffi Ogni relatore ha, con le sue parole, catturato l attenzione della numerosissima platea (oltre 400 persone). Non credo comunque di far torto a nessuno citando la lectio magistralis del prof. Maurizio Tonetti che ha evidenziato come, per il trattamento ottimale di pazienti affetti da parodontite e ad alto rischio sistemico, sia necessario un approccio di squadra. E l igienista dentale è elemento indispensabile della squadra. Ma tra le presentazioni dei colleghi igienisti dentali? Accanto a nomi tanto illustri non hanno poi certo sfigurato i relatori igienisti dentali: Elisabetta Polizzi, Salvatore Sauro, Antonella Barone, Selvaggia Mason, che hanno presentato le loro esperienze lavorative e i loro lavori di ricerca a testimonianza di quanto stiano crescendo la professionalità e le competenze di questa figura professionale. La tavola rotonda ha trattato un tema che sta diventando per l Aidi un impegno difficile e controverso. Non le sembra che oggi, dato che le evidenze scientifiche parlano di approccio alla professione di minimum interventium, forse l anestesia non è proprio in linea come richiesta, visto che esiste una tecnologia che senza ago permette all igienista di risolvere il problema dell ansia? Indubbiamente il tema della tavola rotonda L igienista dentale e l anestesia ha contribuito a suscitare interesse, a destare curiosità e anche, sicuramente, qualche mal di pancia. So perfettamente che si tratta di un argomento spinoso, che incontra la disapprovazione di molti odontoiatri e di molti medici, ma ritengo sia giunto il momento di affrontare il problema anche in Italia. Quali argomentazioni sono state disquisite e da chi? Durante il dibattito sono stati presi in considerazione i punti di vista dell igienista dentale (Irene Guarrella), del presidente della Commissione dei Clid (Mario Giannoni), dell odontologo forense (Marco Scarpelli) dell anestesista (Gastone Zanette), dell avvocato esperto in diritto sanitario (Silvia Stefanelli). Certamente non si aveva la pretesa di uscire dal Congresso con delle certezze, ma la possibilità per l igienista dentale di praticare l anestesia loco-regionale per infiltrazione sarà oggetto della richiesta dell Aidi nell immediato futuro. A tal fine ho fatto pervenire al Ministero competente il parere legale dell avv. Stefanelli che mi auguro venga attentamente considerato, senza pregiudizi di sorta, prima di un qualunque pronunciamento. Quali altre categorie hanno queste opportunità nello scenario delle professioni sanitarie? L infermiere; mi chiedo perché l infermiere possa somministrare farmaci (ben inteso prescritti dal medico) e l igienista dentale no? Perché l igienista dentale può lavorare come libero professionista e non deve essere messo in condizione di svolgere al meglio il suo lavoro? Credo sia eticamente corretto che, se un intervento quale la levigatura radicolare (pratica che rientra nel profilo professionale dell igienista dentale) necessita di anestesia, la si possa, anzi la si debba, somministrare. Ma ritengo che l infermiere abbia un percorso formativo profondamente diverso e che abbia opportunità di condividere scelte con il medico in maniera molto diretta. Non crede? Nei nostri corsi di laurea sono previsti sia l insegnamento di anestesiologia, sia quello di farmacologia e praticamente tutti gli igienisti dentali seguono i corsi di BLSD (questo si che dovrebbe essere reso obbligatorio!); non facciamo tirocinio pratico per l infiltrazione? Facciamolo! Non sarebbe più semplice inserire nell insegnamento anche tecniche di approccio psicologico per il controllo dell ansia e utilizzare strumentazione soft di ultima generazione e anestetici topici senza ago? Il problema è la puntura con l ago? E allora i tatuatori? Le estetiste che praticano la depilazione definitiva? Gli orefici che bucano i lobi delle orecchie? Coloro che applicano i piercing? E tutti questi non sono neppure lontanamente degli operatori sanitari! Un servizio di Striscia la notizia ha mostrato come va considerato purtroppo anche il problema dell abusivismo e l Ordine dei Medici è fortemente attento e contrario. Con quali argomenti risponde l Aidi? Il problema è che si teme di incrementare l abusivismo? Mi viene da ridere Chi vuol fare l abusivo lo fa comunque. L abusivismo è una grossa piaga per tutte le professioni sanitarie ed è certamente diffusissimo in odontoiatria. Non dimentichiamo, tuttavia, che ancora in molti studi (le ispezioni dei Nas ne danno testimonianza sempre più spesso) l igiene orale viene eseguita dall assistente alla poltrona, certamente complice l odontoiatra: anche questo è abusivismo! Credo sarà un braccio di ferro molto duro e che metta a rischio di una forte avversità, verso una professione che finalmente viene riconosciuta importante per la salute del cittadino. Ne vale davvero la pena? Lo so che sarà una lotta dura, ma non dimentichiamo che sto rispondendo a Gianna Nardi; quanto hai lottato, fatto anticamera, scritto, girato per uffici, parlato con politici e funzionari per ottenere il riconoscimento anche in Italia della professione di igienista dentale? Negli altri paesi qual è l atteggiamento nei confronti dell anestesia? In molti paesi in Europa e nel mondo l igienista dentale può praticare l anestesia: mi sembra legittimo chiedere che così sia anche in Italia e io continuerò a chiedere come, a suo tempo, hai fatto tu e mi auguro di trovarti al mio fianco. Cosa si sente di lasciare come messaggio al mondo odontoiatrico? Un ultima considerazione: vorrei che L interdisciplinarità chiave del successo Congresso interessante quello Nazionale Unid, svoltosi dall 1 al 3 ottobre nella sede dell Università Tor Vergata di Roma. Non solo per i contenuti scientifici, in linea su tematiche abbastanza ricorrenti, ma per la parte sindacale, avendo posto l accento sull interazione fra le discipline mediche e il ruolo importante dell igienista dentale nel potenziare, attraverso il controllo del cavo orale, la capacità omeostatica del nostro organismo di ristabilire un equilibrio, condizione essenziale dello stato di salute e benessere sistemico. Si è parlato quindi di genetica e di come i fattori ambientali possano influenzare l insorgenza di patologie sistemiche e del cavo orale. Relatori italiani e stranieri hanno disquisito sulle ultime tecnologie in campo diagnostico, indispensabili per un percorso terapeutico innovativo ed efficace. quanto prima gli odontoiatri, tutti, considerassero l igienista dentale una risorsa, un collaboratore indispensabile e non un problema fastidioso. Auguro un buon lavoro al presidente e all Aidi, in attesa di poter ritornare sull argomento dopo che le istituzioni si saranno pronunciate ufficialmente. Gianna Maria Nardi Ricercatore Università di Roma Sapienza Di grande interesse per la professione, la Tavola Rotonda (cui la scrivente ha preso parte quale docente Clid), con il presidente Unid, G. Sorgente, il presidente Aio, G. Migliano e altri personaggi di rilievo (come il capitano M. Datti dei NAS, e S. Proia, rappresentante del Ministero della Salute ed esperto in legislazione). Sempre di interesse il tema dell abusivismo, fenomeno incontrollato di appropriazione di ruoli fra le categorie. Sottolineata, inoltre, l importanza di considerare le forze dell ordine al servizio non solo del cittadino, ma delle professioni, e auspicata una proficua collaborazione. Alla premiazione del concorso Unid, cui hanno partecipato neo laureati del , da dieci Università italiane, non è stato semplice per la Commissione esaminatrice, scegliere soltanto un lavoro, dato il numero e la qualità. Miglior lavoro, quello presentato da F. Raschi dal titolo Effetti dell air polishing sulla superficie del titanio: studio morfologico e microbiologico, relatrice L. Rimondini. La vincitrice, ha ricevuto in premio un biglietto aereo per il prossimo congresso dell Ifdh (Glasgow, luglio 2010). G. M. N.

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione!

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso,

Dettagli

IL VERO MANUALE A CASA SULL IGIENE ORALE

IL VERO MANUALE A CASA SULL IGIENE ORALE IL VERO MANUALE SULL IGIENE ORALE A CASA Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso, facilitando i rapporti con

Dettagli

Dott.ssa Gloria Funiciello

Dott.ssa Gloria Funiciello MANUALE PRATICO DI PREVENZIONE DENTALE PER TUTTA LA FAMIGLIA A Cura della Dott.ssa Gloria Funiciello Odontoiatra e Specialista in Ortodonzia e Gnatologia Quando un bel SORRISO vuol dire BUONA SALUTE! La

Dettagli

Prof. Giampaolo Dott. Gabriele Dott. Beatrice

Prof. Giampaolo Dott. Gabriele Dott. Beatrice Prof. Giampaolo Dott. Gabriele Dott. Beatrice Lo Studio Caruso si avvale della professionalità di quattro Professionisti, specializzati nelle diverse discipline odontoiatriche. Prof. Giampaolo Caruso Dott.

Dettagli

Perche l, igiene orale si impara da piccoli!

Perche l, igiene orale si impara da piccoli! Prevenzione avanzata della carie Perche l igiene orale si impara da piccoli! I tuoi denti.. un mondo pieno di sorprese Lo sapevi che......i tuoi primi dentini si sono formati ancor prima di nascere? Nella

Dettagli

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE ARTICOLO CASTELLETTO TICINO SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE Esiste un miglior biglietto da visita di un bel sorriso? La nostra epoca è sicuramente dominata

Dettagli

Guida interattiva. all educazione orale nella prima infanzia. A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana

Guida interattiva. all educazione orale nella prima infanzia. A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana Guida interattiva all educazione orale nella prima infanzia A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana DALLA MAMMA AL BAMBINO Come mantenere sana la bocca dei nostri figli Educare i bambini

Dettagli

Un sorriso da salvare

Un sorriso da salvare R O T A R Y I N T E R N A T I O N A L Service Above Self He Profits Most Who Serves Best DISTRETTO 2110 SICILIA E MALTA - ROTARY CLUB COSTA GAIA Un sorriso da salvare Progetto prevenzione della carie dentale

Dettagli

Prevenzione della carie dentaria

Prevenzione della carie dentaria Studio Medico Dentistico Prestigiacomo s.n.c. Via B. Mattarella, 30 90011 Bagheria (Pa) Tel. 091.903448 Cell. 320.7104860 E-mail: studioprestigiacomo@yahoo.it Campagna di: Prevenzione della carie dentaria

Dettagli

Numero Libretto sanitario Pediatrico. codice sanitario. cognome. nome. nato/a a. data di nascita. indirizzo. telefono. variazioni di indirizzo

Numero Libretto sanitario Pediatrico. codice sanitario. cognome. nome. nato/a a. data di nascita. indirizzo. telefono. variazioni di indirizzo Numero Libretto sanitario Pediatrico codice sanitario cognome nome nato/a a data di nascita indirizzo telefono variazioni di indirizzo Indicazioni generali sulle problematiche odontoiatriche dell età evolutiva

Dettagli

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA Linee guida per l igiene orale in caso di apparecchi ortodontici. Durante il periodo di trattamento con l apparecchiatura ortodontica il paziente deve mantenere

Dettagli

EDUCAZIONE ALIMENTARE

EDUCAZIONE ALIMENTARE EDUCAZIONE ALIMENTARE E uno dei pilastri fondamentali per la prevenzione della carie, insieme alla: sigillatura dei solchi Fluoroprofilassi Igiene orale Controlli periodici CARIE E ALIMENTAZIONE PLACCA

Dettagli

Un sano sorriso... per il tuo bambino

Un sano sorriso... per il tuo bambino Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Provincia Autonoma di Trento Direzione per la promozione e l educazione alla salute Dipartimento di Odontostomatologia Un sano sorriso... per il tuo bambino Progetto

Dettagli

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE CARIE DENTALE MIOPIA SCOLIOSI OBESITA CARIE DENTALE La carie dentale nasce come processo erosivo e si evolve come processo destruente del dente che perde così

Dettagli

I Corso di Perfezionamento Universitario

I Corso di Perfezionamento Universitario Università degli Studi di Messina A.O.U. Policlinico Universitario G. Martino di Messina Dipartimento di Scienze Sperimentali Medico-Chirurgiche Specialistiche e Odontostomatologiche Padiglione di Odontostomatologia

Dettagli

U.O.S. Pediatria di Comunità

U.O.S. Pediatria di Comunità U.O.S. Pediatria di Comunità U.O. C. Materno Infantile come avere denti da campione prevenzione primaria della carie anno scolastico 2012-2013 classi seconde della scuola primaria aggiornato al 25.07.2012

Dettagli

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

guida pratica per la salute orale del paziente disabile

guida pratica per la salute orale del paziente disabile Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari U.O. di Odontostomatologia Direttore: Prof.ssa Pietrina Franca Lugliè guida pratica per la salute orale del paziente disabile A cura dell Igienista dentale

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE

IMPLANTOLOGIA DENTALE IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI.

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CARTA DEI SERVIZI MISSION. Doctor Dentist si propone di erogare PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE di qualità e di attenta professionalità clinica, avvalendosi per questo

Dettagli

I Corso di Perfezionamento Universitario

I Corso di Perfezionamento Universitario Università degli Studi di Messina A.O.U. Policlinico Universitario G. Martino di Messina Dipartimento di Scienze Sperimentali Medico-Chirurgiche Specialistiche e Odontostomatologiche Padiglione di Odontostomatologia

Dettagli

PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLA PERIMPLANTITE ATTRAVERSO PROTOCOLLI AFFIDABILI MARIO BERETTA PAOLO CASENTINI DENIS CECCHINATO SABATO 7 MAGGIO 2016

PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLA PERIMPLANTITE ATTRAVERSO PROTOCOLLI AFFIDABILI MARIO BERETTA PAOLO CASENTINI DENIS CECCHINATO SABATO 7 MAGGIO 2016 PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLA PERIMPLANTITE ATTRAVERSO PROTOCOLLI AFFIDABILI MARIO BERETTA PAOLO CASENTINI DENIS CECCHINATO SABATO 7 MAGGIO 2016 NOVOTEL FIRENZE NORD PROGRAMMA SCIENTIFICO Moderatore:

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI GIUDICE FABIOLA. fabiola.giudi@alice.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI GIUDICE FABIOLA. fabiola.giudi@alice.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail GIUDICE FABIOLA fabiola.giudi@alice.it Nazionalità Italiana Luogo e data di nascita CALTAGIRONE (CT),

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN IGIENE DENTALE E TERAPIA PARODONTALE NON CHIRURGICA

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN IGIENE DENTALE E TERAPIA PARODONTALE NON CHIRURGICA CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN IGIENE DENTALE E TERAPIA PARODONTALE NON CHIRURGICA Direttore del Corso: Prof. Michele PAOLANTONIO DOCENTI Michele PAOLANTONIO Professore di Parodontologia Università di Chieti,

Dettagli

Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad intervento di CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA

Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad intervento di CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA Dott. Alberto Coccia Piazza Matteotti, 2 80053 Castellammare di Stabia (NA) www.albertococcia.it info@dentistacoccia.it Tel. 081.8712242 081.8711439 Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad

Dettagli

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE IGIENE DENTALE E PREVENZIONE Dispensa n.3 Introduzione Secondo l Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l origine di molte patologie organiche sono dovute ai rapidi cambiamenti dello stile di vita

Dettagli

LINEE GUIDA DI SALUTE ORALE NEL BAMBINO

LINEE GUIDA DI SALUTE ORALE NEL BAMBINO LINEE GUIDA DI SALUTE ORALE NEL BAMBINO La salute orale del bambino è un obiettivo per i genitori che sanno quanto sia importante per la qualità di vita del bambino. La bocca è infatti sede di funzioni

Dettagli

Igiene e cura dei denti

Igiene e cura dei denti Igiene e cura dei denti Capitolo 3 La salute della bocca La nostra bocca (cavo orale) è un sito anatomico riccamente abitato da microrganismi, che insieme formano un complesso e delicato ecosistema in

Dettagli

Guida per il paziente. Gengivite e parodontite

Guida per il paziente. Gengivite e parodontite Guida per il paziente Gengivite e parodontite La parodontite è più comune di quanto tu possa immaginare. Circa il 40% degli adulti soffre di questa patologia - spesso senza esserne a conoscenza. Le condizioni

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009 PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009 Educare i bambini ad acquisire e mantenere sane abitudini alimentari rappresenta un importante intervento di promozione alla salute Il progetto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti Allegato al bando di ammissione pubblicato in data 21/04/2015 Art. 1 - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva per l a.a. 2014/2015, il Master universitario di I livello in Igienista dentale

Dettagli

PREVALENZA PATOLOGIA CARIOSA

PREVALENZA PATOLOGIA CARIOSA PREVENZIONE il complesso delle disposizioni o misure necessarie anche secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica, per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute

Dettagli

Società Italiana di Parodontologia e Implantologia

Società Italiana di Parodontologia e Implantologia CORSO ANNUALE DI PARODONTOLOGIA E IMPLANTOLOGIA 2014 FIRENZE 21-22 febbraio / 11-12 aprile / 13-14 giugno 4-5 luglio / 3-4 ottobre / 14-15 novembre 6 incontri di 2 giorni Lezioni teoriche Esercitazioni

Dettagli

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE STORIA DELLA CARIE Numerose sono le teorie formulate a proposito della etiologia e patogenesi della carie dentaria. Le teorie ESOGENE considerano l agente eziologico responsabile della patologia cariogena

Dettagli

ODONTOIATRIA SPECIALE INDIVIDUALIZZATA

ODONTOIATRIA SPECIALE INDIVIDUALIZZATA CORSO DI LAUREA IN IGIENE DENTALE Presidente: Prof. Luca Levrini ODONTOIATRIA SPECIALE INDIVIDUALIZZATA Michela Rossini Oltre 1 miliardo di persone sono le persone disabili al mondo, secondo le stime del

Dettagli

Gengivite e parodontite

Gengivite e parodontite Gengivite e parodontite Opuscolo informativo per il paziente La malattia parodontale (chiamata anche parodontite, parodontosi, piorrea, parodontopatia) è una infezione batterica che colpisce il parodonto,

Dettagli

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per:

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: raccogliere i dati clinici e integrarli in modelli prognostici per il paziente e per ogni singolo dente; identificare i problemi

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Denti sani per la gestante e il bambino

Denti sani per la gestante e il bambino Denti sani per la gestante e il bambino Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft Société Suisse d Odonto-stomatologie Società Svizzera di Odontologia e Stomatologia Denti sani durante la gravidanza Il detto

Dettagli

Una bocca sana. ad ogni età

Una bocca sana. ad ogni età Una bocca sana ad ogni età La bocca e i denti Attraverso la bocca possiamo nutrirci e assaporare il cibo, parlare e comunicare, sorridere. Prendersi cura della bocca è importante, per tutta la durata della

Dettagli

TRATTAMENTO ORTODONTICO NEL PAZIENTE ADULTO. Tommaso Favale, Lucia Giannini

TRATTAMENTO ORTODONTICO NEL PAZIENTE ADULTO. Tommaso Favale, Lucia Giannini TRATTAMENTO ORTODONTICO NEL PAZIENTE ADULTO Tommaso Favale, Lucia Giannini RIABILITAZIONE ORALE IN PAZIENTI ADULTI 1970 meno del 5% dei pazienti ortodontici aveva più di 18 anni 1990 25% del totale 2000

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

Dott. Francesco Ferrarotti. Parodontologia Clinica Corso pratico e teorico

Dott. Francesco Ferrarotti. Parodontologia Clinica Corso pratico e teorico Dott. Francesco Ferrarotti Parodontologia Clinica Corso pratico e teorico Curriculum Vitae Dr. Nicola Scotti Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria nel 2004. Dal 1 ottobre 2007 riveste la carica di

Dettagli

BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA. Ecco LE MOSSE VINCENTI

BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA. Ecco LE MOSSE VINCENTI BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA Ecco LE MOSSE VINCENTI LA BOCCA I punti nevralgici della masticazione La bocca è, in tutti gli animali, il luogo in cui avviene la prima parte della digestione,

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DR.SSA ALESSANDRA MATASSA E-mail: alessandramatassa@libero.it Formazione scolastica: 1990: diploma di maturità tecnica di Perito Aziendale e Corrispondente in Lingue

Dettagli

La professionalità del tuo medico L eccellenza del nostro servizio

La professionalità del tuo medico L eccellenza del nostro servizio La professionalità del tuo medico L eccellenza del nostro servizio LA FILOSOFIA LCO I PROFESSIONISTI CHE OPERANO PRESSO IL CENTRO I SERVIZI OFFERTI LA CONVENZIONE CON IL CENTRO DOVE SIAMO LA FILOSOFIA

Dettagli

Opuscolo informativo per i pazienti. I quattro pilastri della prevenzione

Opuscolo informativo per i pazienti. I quattro pilastri della prevenzione Opuscolo informativo per i pazienti I quattro pilastri della prevenzione La carie, le parodontiti e le erosioni La carie insorge quando la placca batterica, che aderisce sulla superficie dei denti, non

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO. Igiene Implantare. in collaborazione con FONDAZIONE ISTITUTO STOMATOLOGICO TOSCANO

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO. Igiene Implantare. in collaborazione con FONDAZIONE ISTITUTO STOMATOLOGICO TOSCANO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO in Igiene Implantare in collaborazione con FONDAZIONE ISTITUTO STOMATOLOGICO TOSCANO DIRETTORE SCIENTIFICO: PROF. ANNAMARIA GENOVESI COMITATO SCIENTIFICO E ORGANIZZATIVO

Dettagli

Attività ospedaliera con pazienti autistici

Attività ospedaliera con pazienti autistici Attività ospedaliera con pazienti autistici DIRIGENTE DR ARRIGONI CARLO RESPONSABILE DR TEALDI RODOLFO COLLABORATORI DR FIORELLINO MARIO MEDICO FREQUENTATORE INFERMIERE BONGIOVANNI ISABELLA GIRAUDI CARMEN

Dettagli

DIABETE GESTAZIONALE

DIABETE GESTAZIONALE DIABETE GESTAZIONALE SOMMARIO DEFINIZIONE 03 PERCHÈ VIENE IL DIABETE GESTAZIONALE E COME GESTIRLO 04 COME CONTROLLARE IL DIABETE 06 UN CORRETTO STILE DI VITA 08 DALLA NASCITA DEL BAMBINO IN POI 10 DEFINIZIONE

Dettagli

che cos è la paradontologia?

che cos è la paradontologia? che cos è la paradontologia? La parodontologia è una disciplina di area odontoiatrica che promuove la salute dell individuo attraverso la prevenzione, la diagnosi e la terapia delle patologie che colpiscono

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia RUOLO OPERATIVO

Facoltà di Medicina e Chirurgia RUOLO OPERATIVO UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia Clinica Odontostomatologica Direttore Prof. Antonio D Addona Odontoiatria per Pazienti con bisogni speciali Pazienti Pediatrici Ematoncologici

Dettagli

che cos è l odontoiatria protesica?

che cos è l odontoiatria protesica? che cos è l odontoiatria protesica? L odontoiatria protesica è quella disciplina che si occupa di ristabilire e mantenere le funzioni orali e l aspetto estetico del paziente attraverso il restauro dei

Dettagli

CHIRURGIA IMPLANTARE

CHIRURGIA IMPLANTARE corso base di CHIRURGIA IMPLANTARE pratico-clinico su pazienti dott. Christian BACCI dott. Filippo CARLI dott. Nicola LUCCHIARI dott. Gastone ZANETTE previsti 50 crediti 18-19 marzo 15-16 aprile 20-21

Dettagli

Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche. Prof. L. Checchi. Alma Mater Studiorum Università degli Studi di Bologna

Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche. Prof. L. Checchi. Alma Mater Studiorum Università degli Studi di Bologna Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche Alma Mater Studiorum Università degli Studi di Bologna Prof. L. Checchi Ordinario di Parodontologia ed Implantologia Master in Parodontologia ed Implantologia

Dettagli

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI.

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. 15 settembre 2015 CARTA DEI SERVIZI MISSION. Doctor Dentist si propone di erogare PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE di qualità e di attenta professionalità clinica, avvalendosi

Dettagli

LO STAFF STUDIO DOTT. ANGELO NATIVIO

LO STAFF STUDIO DOTT. ANGELO NATIVIO orari di apertura: martedì, lunedì, mercoledì ore ore 9.00-12.30 LO STAFF DOTTOR ANGELO NATIVIO Iscritto presso l Ordine dei Medici di Roma posizione 3917 Laurea con Lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Riva del Garda. www.studiodentisticogiovannimanfrini.it

CARTA DEI SERVIZI. Riva del Garda. www.studiodentisticogiovannimanfrini.it CARTA DEI SERVIZI Riva del Garda www.studiodentisticogiovannimanfrini.it Lo Studio Lo Studio, all interno del quale operano solo medici specialisti del settore, odontoiatri e igienisti dentali, è specializzato

Dettagli

Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA

Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA La bocca Ä una parte molto importante del corpo e non solo per l aspetto estetico. Attraverso la bocca parliamo, comunichiamo con gli altri ma soprattutto

Dettagli

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Specialista in Odontostomatologia ed Ortodonzia OPUSCOLO IGIEE Documento informativo per il paziente Pratica esclusiva in Ortodonzia In accordo UNI EN ISO 9001:2008

Dettagli

Chirurgia Conservativa nella terapia parodontale contemporanea. Prof. Filippo Graziani. Sabato 8 Novembre 2014

Chirurgia Conservativa nella terapia parodontale contemporanea. Prof. Filippo Graziani. Sabato 8 Novembre 2014 Prof. Filippo Graziani Chirurgia Conservativa nella terapia parodontale contemporanea Sabato 8 Novembre 2014 Novotel Firenze Nord Via Tevere, 23 Loc. Osmannoro 50019 Sesto Fiorentino (FI) www.aggiornarsiafirenze.it

Dettagli

Bocca sana in corpore sano.

Bocca sana in corpore sano. Bocca sana in corpore sano. www.boccasana.ch La salute orale prima di tutto! Problemi cardiocircolatori È risaputo che il sovrappeso e il fumo sono fattori di rischio per l infarto cardiaco. E le patologie

Dettagli

Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959

Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959 Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959 RELAZIONE SU ATTIVITA DIDATTICA E SCIENTIFICA PROFESSORE ASSOCIATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA 1986 Laurea in Medicina e Chirurgia presso

Dettagli

Progetto generale di articolazione delle attività formative e di perfezionamento e delle attività pratiche e la suddivisione dei relativi crediti

Progetto generale di articolazione delle attività formative e di perfezionamento e delle attività pratiche e la suddivisione dei relativi crediti Parodontologia (Biennale - III edizione) Livello II CFU 60 Direttore del Corso Prof. Pier Francesco Nocini; Coordinatore Tecnico Scientifico:Prof. Giorgio Lombardo Comitato Scientifico Il Comitato Scientifico

Dettagli

I NUOVI TRAGUARDI DELL IMPLANTOLOGIA

I NUOVI TRAGUARDI DELL IMPLANTOLOGIA I NUOVI TRAGUARDI DELL IMPLANTOLOGIA La chirurgia Piezo aiuta a risolvere i casi più difficili. Intervento del Dott. Stefano Dallari - Specialista in Odontostomatologia Profilo biografico Il Dott. Stefano

Dettagli

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Autore: Dott.ssa Caterina Ardito Razionale La xerostomia è definita come una denuncia soggettiva di secchezza della bocca derivante da una diminuzione della

Dettagli

Guida all Igiene Dentale

Guida all Igiene Dentale Guida all Igiene Dentale Education Scuola & Lavoro srl Torino Tutti i diritti riservati I DENTI La bocca o cavità orale è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide con

Dettagli

Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti

Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti Corso Teorico Pratico 2012 Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti Dr. Alberto Fonzar Crediti Formativi (ECM) richiesti CORSO ANNUALE PER ODONTOIATRI Consigliata la

Dettagli

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE EZIOPATOGENESI DELLA CARIE saliva Flusso Potere tampone Lisozima, lattoferrina perossidasi Mucine, glicoproteine, lipidi Iga, IgG smalto Ipoplasia Permeabilità Composizione chimica Contenuto di fluoro

Dettagli

Aver cura dei tuoi impianti

Aver cura dei tuoi impianti Guida per il paziente Scovolini TePe Originali 0,4 mm 930410826 0,45 mm 930410840 0,5 mm 930410853 0,6 mm 930410865 0,7 mm 930410877 0,8 mm 930410889 1,1 mm 930410891 1,3 mm 935421305 1,5 mm 930513332

Dettagli

Si iscrive nel 1975 alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'universita' degli studi di Pavia.

Si iscrive nel 1975 alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'universita' degli studi di Pavia. Il dottor Franco Vezzoni è nato a Milano il 27/10/1956. Si iscrive nel 1975 alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'universita' degli studi di Pavia. Durante l'anno accademico 1978/79 ha frequentato

Dettagli

Guida per il paziente. Aver cura dei tuoi impianti

Guida per il paziente. Aver cura dei tuoi impianti Guida per il paziente Aver cura dei tuoi impianti Prenditi cura dei tuoi impianti esattamente come se ti prendessi cura dei tuoi denti naturali. Un approfondita igiene orale è necessaria per prevenire

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. il nostro impegno per il tuo sorriso

CARTA DEI SERVIZI. il nostro impegno per il tuo sorriso il nostro impegno per il tuo sorriso CARTA DEI SERVIZI Gentile paziente, abbiamo il piacere di presentarle la nostra carta dei servizi, uno strumento di comunicazione che fornisce le indicazioni fondamentali

Dettagli

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Gentile collega L attività protesica fissa, come sai, sta suscitando recentemente un rinnovato interesse, soprattutto

Dettagli

Salute orale dell anziano: qualità della vita. un aspetto determinante per la. Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T.

Salute orale dell anziano: qualità della vita. un aspetto determinante per la. Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T. Salute orale dell anziano: un aspetto determinante per la qualità della vita Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T. Una delle condizioni di salute che più influisce sulla qualità della vita degli anziani è quella

Dettagli

Perché è. meglio. allattare. al seno?

Perché è. meglio. allattare. al seno? meglio Perché è allattare al seno? Il latte materno è l'alimento perfetto creato da Madre Natura per nutrire il tuo bambino e farlo crescere in salute. Non a caso l'organizzazione Mondiale della Sanità

Dettagli

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Per una protezione quotidiana dalla carie accurata dei colletti dentali scoperti efficace ma delicata del margine gengivale Balsamo per le gengive Nuovo

Dettagli

le MINIGUIDE di PRIMA DEL CONCEPIMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di PRIMA DEL CONCEPIMENTO Sempre con te, passo dopo passo 1 PRIMA DEL CONCEPIMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Quando si programma l arrivo di un bebè La gravidanza è un evento unico e speciale nella vita di una donna e ogni donna

Dettagli

Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale

Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale Scuola Primaria Paritaria «San Giuseppe» Foggia Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale 17 e 24 aprile 2012 Dott. Felice Lipari odontoiatra IL SORRISO Ciao, amici, sapete che il nostro sorriso

Dettagli

Guida per il paziente. Consigli utili per un sorriso sano

Guida per il paziente. Consigli utili per un sorriso sano Guida per il paziente Consigli utili per un sorriso sano 2 Denti sani per tutta la vita Hai parecchio da guadagnare dedicando ai tuoi denti qualche minuto di attenzione ogni giorno. Lo sapevi che una bocca

Dettagli

in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione

in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione CORSO DI PERFEZIONAMENTO (2013 2015) FONDAMENTI DI IMPLANTOLOGIA ORALE in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione FONDAMENTI DI IMPLANTOLOGIA ORALE è un progetto educazionale della

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 2 Argomento ALIMENTAZIONE BAMBINI 0-3 ANNI Eccoci al secondo appuntamento, dedicato ai più piccoli. Una dieta sana ed equilibrata

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i) / Nome(i) DANIELE MODESTI Indirizzo(i) Via Castel del Rio 18-00127 Roma Cellulare +393925651004 E-mail danielemodesti@mail.com Sito Internet

Dettagli

DR. MARIO BUCCIARELLI MEDICO DENTISTA DANILO AVOLIO MEDICO DENTISTA

DR. MARIO BUCCIARELLI MEDICO DENTISTA DANILO AVOLIO MEDICO DENTISTA 1 DR. MARIO BUCCIARELLI MEDICO DENTISTA Denti e dentizioni DANILO AVOLIO MEDICO DENTISTA 2 A seconda della loro morfologia distinguiamo quattro tipi di denti: - Gli incisivi - I canini - I premolari -

Dettagli

: MALTTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE E SCIENZE E TECNICHE DI IGIENE DENTALE

: MALTTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE E SCIENZE E TECNICHE DI IGIENE DENTALE Corso integrato: MALTTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE E SCIENZE E TECNICHE Disciplina: PARODONTOLOGIA Docente: Prof. Riccardo MONGUZZI Prima lezione - La malattia paradontale (Dott. Riccardo Monguzzi, Dott. Massimo

Dettagli

CORSO TEORICO-PRATICO DI CHIRURGIA PARODONTALE LA RICOSTRUZIONE DEI TESSUTI PARODONTALI E PERI-IMPLANTARI

CORSO TEORICO-PRATICO DI CHIRURGIA PARODONTALE LA RICOSTRUZIONE DEI TESSUTI PARODONTALI E PERI-IMPLANTARI Società Italiana di Aggiornamento Odontoiatrico Marzo-Settembre Duemilaquindici CORSO TEORICO-PRATICO DI CHIRURGIA PARODONTALE LA RICOSTRUZIONE DEI TESSUTI PARODONTALI E PERI-IMPLANTARI Prof. Massimo de

Dettagli

Scovolini interdentali:

Scovolini interdentali: Scovolini interdentali: istruzioni per l uso UN COSTANTE IMPEGNO IN DIFESA DELLA SALUTE Migliorare il benessere e la salute delle persone anche attraverso una corretta igiene orale: questa la filosofia

Dettagli

La mucosite orale. (stomatite) i disturbi del cavo orale (bocca, gola) che si possono manifestare durante. Guida pratica per limitare

La mucosite orale. (stomatite) i disturbi del cavo orale (bocca, gola) che si possono manifestare durante. Guida pratica per limitare Guida pratica per limitare i disturbi del cavo orale (bocca, gola) che si possono manifestare durante la terapia oncologica La mucosite orale (stomatite) La mucosite orale (stomatite) Guida pratica per

Dettagli

Scopri come vincere un trattamento di igiene orale professionale a pag.15.

Scopri come vincere un trattamento di igiene orale professionale a pag.15. Scopri come vincere un trattamento di igiene orale professionale a pag.15. E un iniziativa di guida per una corretta igiene orale Per rafforzare la relazione con i nostri clienti con pubblicazioni e articoli

Dettagli

PARODONTITE ED ESITI AVVERSI IN GRAVIDANZA

PARODONTITE ED ESITI AVVERSI IN GRAVIDANZA e spec. in Ortognatodonzia PARODONTITE ED ESITI AVVERSI IN GRAVIDANZA Per la maggior parte delle donne, la gravidanza è un processo naturale e fisiologico che porta alla nascita di una nuova vita in circa

Dettagli

PROGRAMMA SPERIMENTALE DI ODONTOIATRIA SOCIALE PER GLI ANZIANI Protocollo per le Unità Operative di Terapia

PROGRAMMA SPERIMENTALE DI ODONTOIATRIA SOCIALE PER GLI ANZIANI Protocollo per le Unità Operative di Terapia programma sperimentale Ministero della Salute sorriso un gli per anziani Regione Lazio di odontoiatria sociale PROGRAMMA SPERIMENTALE DI ODONTOIATRIA SOCIALE PER GLI ANZIANI Protocollo per le Unità Operative

Dettagli

Opuscolo informativo per i pazienti. I fluoruri per prevenire la carie

Opuscolo informativo per i pazienti. I fluoruri per prevenire la carie Opuscolo informativo per i pazienti I fluoruri per prevenire la carie Tutto quello che dovete sapere sui fluoruri Negli ultimi decenni, in Svizzera e in molti paesi industrializzati, si è assistito a una

Dettagli

ANNUALE CORSO. DI PARODONTOLOGIA Riservato agli Igienisti Dentali

ANNUALE CORSO. DI PARODONTOLOGIA Riservato agli Igienisti Dentali FIRENZE Educatorio del Fuligno - Via Faenza, 48 20-21 febbraio / 17-18 aprile / 12-13 giugno 3 incontri di 2 giorni Lezioni teoriche Esercitazioni pratiche PRESENTAZIONE 3 incontri di 2 giorni Lezioni

Dettagli

Prof. Patrizio Bollero nato a Monza (MI) il 11/03/1971

Prof. Patrizio Bollero nato a Monza (MI) il 11/03/1971 Diploma di maturità classica Prof. Patrizio Bollero nato a Monza (MI) il 11/03/1971 RELAZIONE SU ATTIVITA DIDATTICA E SCIENTIFICA PROFESSORE ASSOCIATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Laurea

Dettagli

IL DIABETE GESTAZIONALE

IL DIABETE GESTAZIONALE IL DIABETE GESTAZIONALE dott.ssa Annamaria Nuzzi Ambulatorio Diabete e Gravidanza S.S.D. Diabetologia e Malattie del Metabolismo A.S.L. CN2 sede di Alba e Canale Resp.. Dott.ssa A. Rosatello COS E IL DIABETE

Dettagli