A MILANO più occasioni per l igienista dentale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A MILANO più occasioni per l igienista dentale"

Transcript

1 focus professioni A MILANO più occasioni per l igienista dentale Il corso universitario di igiene dentale dell Università di Milano si fa più grande, arriva a 70 studenti e si convenziona con il Pio Albergo Trivulzio per l attività pratica: a dieci anni dalla sua istituzione, il corso è ormai una certezza Servizio a cura di Andrea Bagatta stata inaugurata il 7 maggio È scorso alla presenza delle autorità cittadine l area odontoiatrica del Pio Albergo Trivulzio: frutto della totale ristrutturazione di un padiglione dell Ente, possibile grazie alla donazione di 500 mila euro in testamento da parte delle signore Clelia ed Elsa Sala, è una struttura del tutto innovativa, composta da un totale di 7 postazioni odontoiatriche fisse e 22 postazioni mobili per i 1200 ospiti anziani dell Azienda di Servizi, di cui 12 ultra centenari. La nuova area ha grandi possibilità di diventare un punto di riferimento per Milano e per l intera Regione Lombardia. Sarà, in primis, l aiuto che il Pio Albergo Trivulzio rivolge agli anziani che autonomamente non possono accedere alla cura della bocca, o perché allettati o perché indigenti, un 64

2 area in cui potranno trovare la risoluzione a questi problemi. Ma la sua attività non sarà preclusa al territorio e verranno, infatti, fornite le cure primarie a tutti i cittadini con accoglienza, efficacia, professionalità e disponibilità. Questa area, poi, ospita proprio a partire da questo settembre il corso di laurea in Igiene Dentale dell Università degli Studi di Milano, e sarà frequentato ogni anno da poco meno di un centinaio di studenti. Questo progetto è stato sostenuto con forza dal Presidente e dal Consiglio di Amministrazione dell Ente: Sono orgoglioso di poter inaugurare l area odontoiatrica afferma il Presidente, Prof. Emilio Trabucchi perché ci sta molto a cuore, l attenzione per la cura e l igiene dentale degli anziani, persone particolarmente delicate e fragili, che qui vengono curate e accudite a 360 gradi». Un corso potenziato È proprio dalla nuova convenzione con il Pio Albergo Trivulzio che parte l analisi del successo del corso di Laurea in Igiene Dentale dell Università di Milano. A più di 10 anni dalla sua attivazione, il corso diventa più grande ed entra in una fase matura. «A più dieci anni dall attivazione del Corso di Laurea in Igiene Dentale presso l Università Statale di Milano, il bilancio è sicuramente positivo sia dal punto di vista didattico che in relazione all attività clinico-pratica che permette ai neolaureati di inserirsi facilmente nell ambito lavorativo dice il professor Giampietro Farronato, coordinatore del corso di Laurea -. Studenti e corpo docenti risultano pienamente soddisfatti dei risultati raggiunti, sebbene l ampliamento dei posti disponibili non sia coinciso con un parallelo incremento del corpo docente e a tutt oggi la figura professionale dell Igienista Dentale non abbia ancora trovato la giusta collocazione anche a livello pubblico». Proprio questo è il dato saliente del 2010: i posti disponibili sono saliti a 70 e le attività di tirocinio pratico po- La professione vista dalla professionista A colloquio con la dottoressa Marialice Boldi, presidente dell Associazione Igienisti Dentali Italiani, che ci svela segreti e prospettive della professione Dottoressa Boldi, quali sono i temi caldi della professione? Possiamo dire che al momento i temi caldi riguardano sia problematiche cliniche sia istituzionali. Sul fronte clinico il goal che l igienista dentale spera di realizzare riguarda la possibilità di eseguire l anestesia e a tal fine, a nome dell AIDI, ho presentato richiesta di parere al Ministero della salute. L istanza, supportata dalle motivazioni giuridiche dell avvocato Silvia Stefanelli, trova tra l altro la sua giustificazione nel fatto che, ovviamente su prescrizione medica, così come l infermiere è autorizzato alla somministrazione di farmaci, dovrebbe esserlo anche l igienista dentale che fa comunque parte delle professioni sanitarie avendo conseguito una laurea triennale abilitante all esercizio della professione; il corso di anestesiologia è contemplato nel percorso formativo universitario, così come l acquisizione del patentino per la rianimazione. Altro punto direi però tiepido riguarda l utilizzo del laser: purché l igienista dentale lo utilizzi nei limiti delle sue competenze, e cioè desensibilizzazione, detossificazione delle tasche, sbiancamento dentale, non vedo quale sia il problema. Il laser è uno strumento tecnologico avanzato e non è pensabile che per l utilizzo di ogni innovazione tecnologica si debba chiedere il permesso! Ripeto, nei limiti delle proprie competenze, tutti i mezzi e gli strumenti giudicati idonei possono/devono essere ammessi. Non ricordo bene..ma nel profilo dell odontoiatra c è scritto specificamente che può utilizzare il laser? E dal punto di vista istituzionale? L igienista dentale sta cercando di ottenere specifici spazi occupazionali all interno delle strutture pubbliche: qualcosa a tal proposito si sta muovendo e alcune ASL hanno pubblicato bandi di concorso per l assunzione di igienisti dentali. Certo, la speranza è di vedere quanto prima l igienista dentale negli organici ospedalieri! Infine, e questo è un punto bollente, contiamo che veda finalmente la luce la legge sugli ordini e gli albi professionali che, assieme alle altre professioni sanitarie, rincorriamo da oltre 10 anni. Voglio dar credito alle parole rassicuranti del Ministro Fazio che ha promesso in più occasioni e si è impegnato a risolvere il tutto entro breve tempo (sei mesi ha detto!) Però sino a che non vedo incrocio le dita. Quale ruolo gioca l igienista nella prevenzione? Direi che nel team odontoiatrico l igienista dentale è la figura che riveste un ruolo di primaria importanza per quanto riguarda la prevenzione. Si sa da tempo che l igiene orale è la conditio sine qua non per il mantenimento nel tempo della salute orale e l igienista dentale è il professionista che, oltre ad eseguire scaler e rootplaning, motiva e istruisce il paziente, esegue i test per determinare il rischio di carie ed individuare la presenza dei batteri patogeni maggiormente responsabili delle parodontopatie, esegue fluoro profilassi topica e sigillature, dà consigli per un alimentazione corretta per mantenere sani denti e gengive. Ben inteso, l azione dell igienista dentale deve essere assolutamente promossa ed esaltata dall odontoiatra che, per primo, deve credere nella prevenzione e nell importanza del lavoro svolto dall igienista dentale così da operare in sinergia per ottenere il miglior risultato. 65

3 Il tumore del cavo orale è una patologia sotto la lente d ingrandimento: quanto può fare l igienista? Naturalmente non è compito dell igienista dentale far diagnosi di tumore ma è certamente suo competenza, sua responsabilità e suo assoluto dovere saper riconoscere una lesione sospetta all interno del cavo orale così da segnalarla prontamente all odontoiatra che saprà prendere le opportune decisioni in merito. Molto è, inoltre, quello che l igienista dentale può fare per alleviare i disagi e la sintomatologia conseguenti a radio e chemioterapia come del resto ben descritto in letteratura e, ancora una volta in tema di prevenzione, proprio recentemente specificato nelle Linee guida per la promozione della salute orale e la prevenzione delle patologie orali negli individui in età evolutiva che devono essere sottoposti a terapia chemio e/o radio promosse dal Ministero della Salute. Al gruppo di lavoro, coordinato dal Professor Enrico Gherlone, abbiamo partecipato come igienisti dentali la dottoressa Elisabetta Polizzi ed io, a testimonianza del riconoscimento della valenza professionale della nostra figura. Come è evoluta la professione rispetto a 10 anni fa? I progressi e i riconoscimenti ci sono indubbiamente stati: penso alla possibilità di lavorare in autonomia, come stabilito dalla legge 251 del 2000, non più su prescrizione ma su indicazione dell odontoiatra; penso alla conoscenza che hanno di noi i pazienti (finalmente in numero sempre maggiore sanno distinguere l igienista dentale dall assistente alla poltrona!); penso alla qualità della formazione universitaria assolutamente allineata e spesso superiore a quella di paesi con una tradizione e cultura in tema di igiene orale e prevenzione ben più radicate delle nostre. Come presidente dell AIDI, che è stata la prima Associazione di Igienisti Dentali accreditata in Italia e che da 29 anni lotta per l affermazione della nostra figura professionale, mi piacerebbe che i progressi fossero più rapidi, vorrei che tutti gli odontoiatri percepissero l igienista dentale come un collaboratore indispensabile, vorrei vedere l igienista dentale nelle strutture pubbliche: ospedali, ASL, scuole.. Quale rapporto si instaura con il paziente? Il ruolo e l efficacia dell igienista dentale emerge proprio quando viene preso in considerazione il rapporto con il paziente. Ancora oggi molte sono le persone che si avvicinano con timore alla poltrona del dentista cui associano spesso l idea di dolore; invece si percepisce l igienista dentale come persona amica vuoi per il maggior tempo che può dedicare all ascolto dei pazienti, vuoi per il fatto che interviene in situazioni in cui normalmente non è presente il dolore, vuoi perché i pazienti ne hanno meno soggezione e interagiscono più liberamente, vuoi perché la seduta di igiene orale diventa una consuetudine, un appuntamento che dà al paziente la sensazione di fare qualcosa per se stesso.insomma i rapporti coi pazienti sono in genere ottimi! Ci indichi tre motivi per un giovane per intraprendere questa carriera. I motivi sarebbero molti di più, ma provo a sintetizzare. Prima di tutto perché è una professione in crescita, che ancora per diversi anni sarà in espansione a causa del numero ancora esiguo di professionisti rispetto alle esigenze della popolazione e quindi può assicurare lavoro certo e un discreto ritorno economico. Poi perché l attenzione del sistema sanitario sarà sempre più orientata a privilegiare la prevenzione anche in campo odontoiatrico, specialmente in funzione della necessità di contenere i costi. Infine perché è straordinario il rapporto che si stabilisce coi pazienti ed è molto gratificante prendersi cura degli altri. Certo, l igienista dentale non salva tutti i giorni delle vite, ma spesso contribuisce al benessere delle persone e un sorriso può essere molto appagante. tranno avvalersi della nuova collaborazione anche con il Pio Albergo Trivulzio. «Quest ultimo anno il Corso di Laurea è stato ulteriormente potenziato portando a 70 i posti disponibili per l accesso programmato ed aggiungendo il rinomato Pio Albergo Trivulzio alla Clinica Odontoiatrica della Fondazione Ca Granda Ospedale Policlinico e al polo didattico San Paolo-Galeazzi che accolgono gli studenti assicurandone la formazione clinico pratica - continua il professor Farronato -. Il progetto sarà potenziato con l inserimento dell igienista dentale nei reparti di lungodegenza per l assistenza del paziente anziano». Del resto la professione di igienista ha ancora bisogno di una preparazione clinico-pratica di grande intensità per fornire quella completezza di formazione necessaria a licenziare professionisti seri e preparati. «La professione dell igienista dentale necessita oltre che di un appropriata preparazione teorica, indispensabile per qualsiasi professione sanitaria, soprattutto di una preparazione clinicopratica assicurata dall obbligo di frequenza nei vari reparti ospedalieri in cui lo studente fin dal primo anno si interfaccia con i pazienti imparando le mansioni fondamentali sotto la guida dei tutors prosegue Farronato - Il corso di laurea in igiene dentale può essere definito residenziale: gli studenti svolgono un intensa attività di tirocinio pratico, a partire dal secondo semestre del primo anno. La frequenza è giornaliera, suddivisa in lezioni frontali e tirocinio pratico su paziente all interno delle strutture ospedaliere, preceduto da corsi di pratica clinica simulata su manichini». Scopi e obiettivi Lo scopo del corso universitario di tre anni, o laurea breve, è quello di formare figure professionali di igienista dentale assicurando loro una preparazione a tutto tondo rispetto alla disciplina e al contesto odontoiatrico all interno del quale si muoveranno gli allievi una volta laureati. Così i principali obiettivi formativi indivi- 66

4 La dottoressa Marialice Boldi, presidente dell Associazione Igienisti Dentali Italiani «Il numero attuale degli studenti che accedono al corso di laurea in igiene dentale risulta al momento ancora inferiore all effettiva richiesta del mercato sul territorio sanitario della Regione Lombardia prosegue Farronato -. Si auspica, nei prossimi anni, la possibilità di un ampliamento di questa figura sanitaria professionale. adeguando il numero degli iscritti al corso di laurea in base alle reali esigenze del mercato territoriale. La prospettiva futura è quella dell inserimento della figura professionale dell igienista dentale in ogni studio odontoiatrico (5 mila nella sola Regione Lombardia), per poter offrire al pubblico un servizio sanitario multidisciplinare». E ciononostante, però, in molti studi dentistici la figura dell igienista dentale non è presente, e non sembra essere universalmente ancora riconosciuto il suo ruolo rilevante all interno dell equipe medica. «Ma le ragioni sono secondo me principalmente economiche - prova a dare una risposta Marialice Boldi, Presidente Nazionale AIDI l associazione delle igieniste dentali italiane -. L igienista dentale è spesso percepita dall odontoiatra come un antagonista che gli sottrae lavoro e reddito se lavora in uno studio autonomo ed è considerata un costo aggiuntivo se lavora in collaborazione. Non è così». Del resto, conti alla mano, l igienista dentale che lavora come libero produano con grande precisione i compiti precipui della figura dell igienista dentale all interno dell equipe medica dello studio dentale. Intanto, il corso fornisce gli elementi per conoscere i principi dell epidemiologia, delle modalità di trasmissione, delle complicanze della carie, nonché tutte le modalità di prevenzione e profilassi della malattia cariosa. Quindi l allievo saprà descrivere i principali quadri delle malattie delle mucose orale, conoscere le modalità di trasmissione della patologia infettiva e di prevenzione della infezione crociata. Ovviamente alla base della professione c è la capacità di descrivere i quadri delle prevalenti malattie nell adulto e nel bambino, delle deformità congenite, correlando i principi di terapia farmacologia con i quadri osservati e parimenti di conoscere il servizio pubblico sanitario di riferimento, le norme di radioprotezione ed i principi giuridici correlati. Tra le parti più interessanti della professione, gli allievi apprenderanno le modalità più adeguate per instaurare un corretto rapporto terapeuta-paziente, inquadrandolo nell ambito delle tecniche attuali di analisi del comportamento, di comunicazione e di pedagogia dell informazione sanitaria. La preparazione tecnica non sarà da meno: conoscere le anomalie di posizione e numero dei denti, dei rapporti intermascellari, le problematiche del loro trattamento, l aumentato rischio di contrarre malattie dentoparodontali e le modalità di prevenzione di queste, e parimenti conoscere eziopatogenesi, diagnosi, profilassi e prevenzione delle malattie dentoparodontali nel paziente in età pediatrica, possedere adeguate conoscenze di etipopatogenesi e diagnostica delle malattie infiammatorie dei tessuti di supporto dei denti (gengiviti e parodontiti) e sapere descrivere ed eseguire le tecniche di igiene orale domiciliare e professionale. Ci sono poi una serie di competenze generali a corredo della preparazione professionale, dall essere in grado di prestare un primo soccorso all interno e all esterno della struttura nella quale lavorano all utilizzo della lingua inglese nell ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali, fino a possedere gli strumenti cognitivi utili alla comprensione della letteratura scientifica ed all utilizzo delle tecnologie informatiche per la comunicazione, la gestione e la programmazione professionale. Tra mercato e paure Un potenziamento numerico, quello del corso di laurea, che tuttavia non è ancora sufficiente, almeno rispetto alle richieste che arrivano dal territorio della regione Lombadia. 67

5 fessionista o collaboratore è pagato solo per il lavoro che effettivamente fa: niente ferie pagate, niente malattia, o maternità se donna, niente trattamento di fine rapporto, niente contributi previdenziali,niente pagamento se il paziente non viene all appuntamento, niente tredicesima e quattordicesima «A fine mese viene emessa fattura, naturalmente detraibile, e allora, dov è il costo in più rispetto all assistente? si domanda Marialice Boldi. L ASO (le cui mansioni sono tutte comunque importanti per il buon andamento dello studio), non ha certamente, in materia di igiene orale, la preparazione professionale e le competenze dell igienista dentale, per cui può mettere a rischio la salute del paziente. Voglio sottolineare inoltre che commette un infrazione penale (articolo 348 del codice penale per abuso di professione) per la quale è imputabile lo stesso odontoiatra». Ma forse c è anche una questione di leadership: spesso i medici dentisti e gli odontoiatri vecchia maniera non sono abituati al lavoro d equipe, alla collaborazione ed alla condivisione. «È proprio così conferma Marialice Boldi. Temono forse di perdere autorità agli occhi degli altri dipendenti e degli stessi pazienti; chissà, magari sono anche per così dire gelosi dei propri pazienti. Ma c è ancora un aspetto che spero sia l evenienza meno frequente, ma purtroppo temo non sia così: non tutti gli odontoiatri credono davvero nei benefici dell igiene orale né domiciliare né professionale, e in questo modo, oltre a non fare il bene dei loro pazienti, rinunciano anche ad un discreto introito economico. Infatti l igienista dentale sa fidelizzare e motivare il paziente, oltre che alle sedute regolari di igiene orale professionale, ai controlli periodici e spesso a prendersi cura di sé anche dal punto di vista estetico. Il discorso è davvero molto ampio: mi piacerebbe avere in merito un confronto diretto e aperto con gli odontoiatri che fanno resistenza». La parola agli studenti Docenti e professionisti, ma alla fine i protagonisti sono loro, gli studenti: ecco il corso di laurea di Igiene Dentale visto con gli occhi di un allieva Camilla Carrieri, 20 anni, milanese, ha scelto questa strada per stare nel solco della carriera del padre, medico dentista con studio professionale a Milano, ma al tempo stesso trovare una propria via. «La scelta del corso di laurea in igiene dentale deriva soprattutto dal bisogno o dalla volontà di essere pronti per il mercato del lavoro molto presto spiega Camilla. A 22 anni sei laureato, pronto a cominciare a lavorare in un settore che riesce ad assorbire abbastanza bene per il momento i giovani. L ingresso nel corso è tutt altro che scontato, e la selezione avviene prima, con un test d ingresso molto difficile, pochi posti disponibili e molti aspiranti. Di certo la preparazione liceale da sola non è sufficiente per superare il test, e ci vuole molto impegno e preparazione specialistica, soprattutto nelle materie scientifiche». Un corso di laurea che regala molte soddisfazioni, che ti prepara sul campo, ma che costringe anche a un tour de force notevole. «L aspetto più bello e interessante è il tirocinio formativo: al secondo mese sei già a contatto con i pazienti e devi imparare a cavartela in fretta, e questo è molto positivo perché capisci come devi trattare con la gente, come organizzare l agenda e soprattutto come usare gli strumenti continua Camilla. Poi nel nostro polo, il tirocinio è molto impegnativo perché alla fine quattro mattine su cinque si lavora sul campo, più un paio di pomeriggi la settimana. Ma poi c è tutta la parte teorica, molto interessante, e la preparazione degli esami. Non è una passeggiata, e forse ogni tanto si avrebbe bisogno di un po di respiro!» Ma questa è una laurea breve che si porta dietro tante prospettive. In termini lavorativi i giovani laureati finora non hanno faticato ad essere assorbiti dal mercato del lavoro, soprattutto studi professionali, in termini di prosecuzione dello studio, il corso è un ottima base per ulteriori specializzazioni. «Personalmente voglio proseguire dopo la laurea breve con un master all estero oppure con la laurea in odontoiatria conclude Camilla. Lo studio professionale di famiglia già avviato è utilissimo per poter rivedere in pratica gli insegnamenti teorici imparati a scuola, e un domani può essere un appoggio lavorativo, ma io voglio cercare anche la mia strada. In generale, credo che gli studi professionali rimangano la soluzione più praticata dai neolaureati, anche se la gente ancora fatica a riconoscere la figura professionale dell igienista, che esiste ancora da pochi anni. Eppure è parte importante nel team odontoiatrico e sono convinta che in futuro emergerà sempre più». 68

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/14 LAUREA IN IGIENE DENTALE (Classe L/SNT3)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/14 LAUREA IN IGIENE DENTALE (Classe L/SNT3) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/14 LAUREA IN IGIENE DENTALE (Classe L/SNT3) GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: L/SNT3 CLASSE DELLE LAUREE IN PROFESSIONI SANITARIE

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI GIUDICE FABIOLA. fabiola.giudi@alice.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI GIUDICE FABIOLA. fabiola.giudi@alice.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail GIUDICE FABIOLA fabiola.giudi@alice.it Nazionalità Italiana Luogo e data di nascita CALTAGIRONE (CT),

Dettagli

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE ARTICOLO CASTELLETTO TICINO SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE Esiste un miglior biglietto da visita di un bel sorriso? La nostra epoca è sicuramente dominata

Dettagli

PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE

PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE L incontro si è tenuto Martedì 22 Aprile alle ore 14:00 presso il Liceo Galvani I relatori erano i seguenti: Andrea Biancardi,

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER DIVENTARE OPERATORI SOCIO SANITARI (OSS)

CORSO DI FORMAZIONE PER DIVENTARE OPERATORI SOCIO SANITARI (OSS) CORSO DI FORMAZIONE PER DIVENTARE OPERATORI SOCIO SANITARI (OSS) Una scelta di vita al servizio della persona Ci sono almeno 5 buoni motivi per diventare OSS Hai sempre desiderato un lavoro che non fosse

Dettagli

Vi presentiamo un nuovo centro modernamente attrezzato per la cura di denti e gengive

Vi presentiamo un nuovo centro modernamente attrezzato per la cura di denti e gengive Vi presentiamo un nuovo centro modernamente attrezzato per la cura di denti e gengive ODONTOIATRICA nasce da una idea precisa: realizzare una Clinica Dentale di riferimento per qualità e convenienza della

Dettagli

La valutazione del percorso formativo

La valutazione del percorso formativo La valutazione del percorso formativo L esperienza del biennio di Padova 1999-2000 Maria Carla Acler Premessa Il presente lavoro nasce dal desiderio di diffondere tra i colleghi l esperienza maturata all

Dettagli

Odontoiatria e Protesi Dentaria

Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria Classe LM- - Odontoiatria e protesi dentaria Test di accesso: 8 settembre 0 - N studenti*: 0+ (stranieri residenti all estero)

Dettagli

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO "LAVORO, POLITICHE DELLA FAMIGLIA, PARI OPPORTUNITÀ, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E VOLONTARIATO"

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO LAVORO, POLITICHE DELLA FAMIGLIA, PARI OPPORTUNITÀ, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E VOLONTARIATO UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo REGIONE CALABRIA REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO "LAVORO, POLITICHE DELLA FAMIGLIA, PARI OPPORTUNITÀ, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E VOLONTARIATO" POR FSE CALABRIA

Dettagli

Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia: Prof. Massimo Clementi Presidente del Corso

Dettagli

Corso di Laurea in Igiene Dentale

Corso di Laurea in Igiene Dentale Corso di Laurea in Igiene Dentale Corso di Laurea in Igiene Dentale Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia: Prof. Massimo Clementi Presidente del Corso di Laurea: Prof. Enrico Felice Gherlone PRESENTAZIONE

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. C al bando di ammissione pubblicato in data 18/10/2013 Art. 1 - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva, per l a.a. 2013/2014, presso il Dipartimento di Medicina Interna e terapia Medica,

Dettagli

U.O.S. Pediatria di Comunità

U.O.S. Pediatria di Comunità U.O.S. Pediatria di Comunità U.O. C. Materno Infantile come avere denti da campione prevenzione primaria della carie anno scolastico 2012-2013 classi seconde della scuola primaria aggiornato al 25.07.2012

Dettagli

Bocca e Cuore ooklets

Bocca e Cuore ooklets Bocca e Cuore ooklets Una guida per i pazienti Booklets Per aiutare a migliorare qualità e sicurezza delle cure pubblichiamo una collana di guide ( ) con lo scopo di fornire ai pazienti ed ai loro famigliari

Dettagli

Istituzione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore per professioni sanitarie

Istituzione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore per professioni sanitarie Testo aggiornato al 13 novembre 2012 Decreto ministeriale 4 aprile 2012 Gazzetta Ufficiale 16 aprile 2012, n. 89 Istituzione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN NURSING AVANZATO IN AREA CRITICA A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) Lingua Italiano ANAGRAFICA DEL CORSO - A Percentuale di frequenza obbligatoria 85% del monte

Dettagli

corso di laurea in INFERMIERISTICA

corso di laurea in INFERMIERISTICA corso di laurea in INFERMIERISTICA a.a. 00/005 Corso di laurea triennale in Infermieristica INFORMAZIONI GENERALI Classe di appartenenza: Professioni sanitarie infermieristiche e professione sanitaria

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

Progetto generale di articolazione delle attività formative e di perfezionamento e delle attività pratiche e la suddivisione dei relativi crediti

Progetto generale di articolazione delle attività formative e di perfezionamento e delle attività pratiche e la suddivisione dei relativi crediti Parodontologia (Biennale - III edizione) Livello II CFU 60 Direttore del Corso Prof. Pier Francesco Nocini; Coordinatore Tecnico Scientifico:Prof. Giorgio Lombardo Comitato Scientifico Il Comitato Scientifico

Dettagli

Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959

Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959 Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959 RELAZIONE SU ATTIVITA DIDATTICA E SCIENTIFICA PROFESSORE ASSOCIATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA 1986 Laurea in Medicina e Chirurgia presso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. B al bando di ammissione pubblicato in data ART. 1 - TIPOLOGIA L Università degli Studi di Pavia attiva per l a.a. 2014/2015, il master universitario di II livello in Ossigeno-Ozono Terapia presso

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base

Dettagli

Orientamento universitario - LOGOPEDIA

Orientamento universitario - LOGOPEDIA Orientamento universitario - LOGOPEDIA LOG. DR. ANDREA SALVATORI LICEO SCIENTIFICO G. GALILEI 28/01/2015 PER COMINCIARE Di cosa si occupa la Logopedia? Che cosa fa un logopedista? Con chi lavora? Come

Dettagli

E LA SALUTE DEI DENTI

E LA SALUTE DEI DENTI IO & OTTAVIO Due amici per denti più felici E LA SALUTE DEI DENTI Yep! La salute della comunità degli emofilici passa anche attraverso la salute della bocca. La FedEmo promuove l alleanza tra il S.S.N.,

Dettagli

Corso di Counseling Motivazionale in ambito sanitario

Corso di Counseling Motivazionale in ambito sanitario Secondo dati dell Organizzazione Mondiale della Sanità con 9 milioni di decessi ogni anno, le malattie croniche sono la principale causa di morte tra la popolazione sotto i 60 anni di età e, più in generale,

Dettagli

Mantova. Professione per la vita: L INFERMIERE

Mantova. Professione per la vita: L INFERMIERE Mantova Professione per la vita: L INFERMIERE Scegliere un lavoro che ti permette di essere protagonista nella vita vera, di essere un punto di riferimento per gli altri e di esercitare importanti responsabilità,

Dettagli

A.S.O. formazione professionale. assistente di studio odontoiatrico. corso di. www.scuolalatecnica.it C O M P T A T O S E T A T E T E N Z A

A.S.O. formazione professionale. assistente di studio odontoiatrico. corso di. www.scuolalatecnica.it C O M P T A T O S E T A T E T E N Z A corso di formazione professionale ACCREDITATA S E T A T T A T O D I C O M P E T E N Z A A.S.O. assistente di studio odontoiatrico www.scuolalatecnica.it La Scuola la Tecnica è un Istituto di Istruzione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO. Igiene Implantare. in collaborazione con FONDAZIONE ISTITUTO STOMATOLOGICO TOSCANO

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO. Igiene Implantare. in collaborazione con FONDAZIONE ISTITUTO STOMATOLOGICO TOSCANO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO in Igiene Implantare in collaborazione con FONDAZIONE ISTITUTO STOMATOLOGICO TOSCANO DIRETTORE SCIENTIFICO: PROF. ANNAMARIA GENOVESI COMITATO SCIENTIFICO E ORGANIZZATIVO

Dettagli

FREQUENZA DEGLI STUDENTI DEL QUINTO MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ E SESTO ANNO DELLA FACOLTÀ DI

FREQUENZA DEGLI STUDENTI DEL QUINTO MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ E SESTO ANNO DELLA FACOLTÀ DI Formazione FREQUENZA DEGLI STUDENTI DEL QUINTO E SESTO ANNO DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ DI GENOVA PRESSO GLI STUDI DEI MMG: IMPRESSIONI E COMMENTI ANDREA STIMAMIGLIO, RICCARDO

Dettagli

Corso di QUALIFICA professionale. 2^ Edizione

Corso di QUALIFICA professionale. 2^ Edizione Centro di Formazione Professionale dal 1909 In collaborazione con Associazione Nazionale Dentisti Italiani Sezione Provinciale di Ferrara Corso di QUALIFICA professionale ASO: ASSISTENTE DI STUDIO ODONTORIATRICO

Dettagli

Casi pratici di comunicazione per il farmacista

Casi pratici di comunicazione per il farmacista Casi pratici di comunicazione per il farmacista 1 Premessa e Punti di vista Un futuro farmacista viene addestrato, ma vuol dire la sua opinione La storia Farmacia lunedì mattina ore 8.15 Buon giorno. Si

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN TERAPIA OCCUPAZIONALE (Classe L/SNT2) immatricolati dall'a.a.

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN TERAPIA OCCUPAZIONALE (Classe L/SNT2) immatricolati dall'a.a. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN TERAPIA OCCUPAZIONALE (Classe L/SNT2) immatricolati dall'a.a. 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: L/SNT2

Dettagli

SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO.

SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO. SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO. Paolo Gianni, Università di Pisa Chi fosse interessato ad un quadro chiaro ed esaustivo di cosa significhi valore legale di un titolo di studio, e della evoluzione

Dettagli

Attività di tirocinio tecnico-pratico del Corso di laurea in Igiene dentale

Attività di tirocinio tecnico-pratico del Corso di laurea in Igiene dentale Attività di tirocinio tecnico-pratico del Corso di laurea in Igiene dentale Il tirocinio professionale rappresenta il cuore della preparazione professionale degli studenti dei Corsi di Laurea in Igiene

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2012/13 LAUREA SANITARIA IN TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2012/13 LAUREA SANITARIA IN TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2012/13 LAUREA SANITARIA IN TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: SNT/2 Professioni sanitarie

Dettagli

ODONTOIATRIA INFANTILE

ODONTOIATRIA INFANTILE ODONTOIATRIA INFANTILE IGIENE ORALE E PREVENZIONE NELLE NOSTRE STRUTTURE ODONTOIATRICHE SI APPLICANO PROTOCOLLI CHE PREVEDONO L APPLICAZIONE DI TECNOLOGIE AVANZATE PER OTTENERE UN ODONTOIATRIA PREVENTIVA

Dettagli

Documentazione delle attività di ruotine

Documentazione delle attività di ruotine Istituto Comprensivo Statale C. Tura- Pontelagoscuro- Ferrara Sezione infanzia statale G. Rossa Documentazione delle attività di ruotine La documentazione delle esperienze proposte è un aspetto molto importante

Dettagli

SPORCHICINI NASCOSTI TRA I DENTINI

SPORCHICINI NASCOSTI TRA I DENTINI Daniela Batisti SPORCHICINI NASCOSTI TRA I DENTINI Guida per mamme e papà alla prevenzione della carie Daniela Batisti, Sporchicini nascosti tra i dentini Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale

Dettagli

La formazione accademica

La formazione accademica Perfezionare l istruzione quando si è già infermieri: spunti di riflessione sulla formazione post-base a cura di Carla Noci* La formazione accademica successiva al corso di base è, per gli infermieri come

Dettagli

Infermieristica della salute mentale. Corso di Laurea in infermieristica A.A. 2014/2015 Dr. Gianfranco Preiti

Infermieristica della salute mentale. Corso di Laurea in infermieristica A.A. 2014/2015 Dr. Gianfranco Preiti Infermieristica della salute mentale Corso di Laurea in infermieristica A.A. 2014/2015 Dr. Gianfranco Preiti Le competenze dell infermiere in psichiatria e all interno dell equipe multi professionale La

Dettagli

RELAZIONE SULLE ATTIVITÀ BAMBINI-RIDENTI

RELAZIONE SULLE ATTIVITÀ BAMBINI-RIDENTI SOCIETÀ PER GLI ASILI NOTTURNI UMBERTO I Ente Morale R.D. del 17 Novembre 1901 Iscritta all Anagrafe delle ONLUS il 27/7/2006 RELAZIONE SULLE ATTIVITÀ BAMBINI-RIDENTI ANNO 2014 L emergenza continua...

Dettagli

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili Fondazione Ariel 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili La Paralisi Cerebrale Infantile Una malatti a non prevenibile In Italia, un bambino su 500 nuovi nati è affetto da

Dettagli

SETTE FASI PER LA SICUREZZA DEL PAZIENTE NELL AMBITO DELLE CURE PRIMARIE. Pietro Ragni. Risk Manager, Direzione Sanitaria AUSL di Reggio Emilia

SETTE FASI PER LA SICUREZZA DEL PAZIENTE NELL AMBITO DELLE CURE PRIMARIE. Pietro Ragni. Risk Manager, Direzione Sanitaria AUSL di Reggio Emilia SETTE FASI PER LA SICUREZZA DEL PAZIENTE NELL AMBITO DELLE CURE PRIMARIE Pietro Ragni Risk Manager, Direzione Sanitaria AUSL di Reggio Emilia Libera traduzione da National Patient Safety Agency (NPSA),

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

MODULO 3: ORIENTAMENTO AL LAVORO

MODULO 3: ORIENTAMENTO AL LAVORO Area economico - giuridica Disciplina: diritto - economia Gruppo: Pordenone Docente: Valeria Laura Valleriani Istituto: I.S.I.S. di Spilimbergo (PN) MODULO 3: ORIENTAMENTO AL LAVORO Classe 3B IPSC (14

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Oggetto: Curriculum vitae

Oggetto: Curriculum vitae Oggetto: Curriculum vitae Viola Finetti nata il 3 settembre 1985 a Romano di Lombardia (Bg) con residenza a Fontanella (Bg) prima, dal 01/10/2014 ad Azzano Mella (Bs). Nel 2005 ha conseguito il diploma

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E RESO SOTTO FORMA DI AUTOCERTIFICAZIONE AI SENSI DEL DPR N. 445/2000 IO SOTTOSCRITTA VACCARO ANNA, CF. VCCNNA90L47H269F, AI SENSI E PER

Dettagli

Roma 29 marzo 2011. L'applicazione del DM 270 del 2004 nella formazione universitaria dell'infermiere: sviluppi, criticità e aspettative

Roma 29 marzo 2011. L'applicazione del DM 270 del 2004 nella formazione universitaria dell'infermiere: sviluppi, criticità e aspettative Roma 29 marzo 2011 L'applicazione del DM 270 del 2004 nella formazione universitaria dell'infermiere: sviluppi, criticità e aspettative Prof. ROSARIA ALVARO Associato Scienze Infermieristiche Università

Dettagli

Vinciamo insieme la vita Roma 13-16 maggio 2010 Rosa Oricchio

Vinciamo insieme la vita Roma 13-16 maggio 2010 Rosa Oricchio Vinciamo insieme la vita Roma 13-16 maggio 2010 Rosa Oricchio Il tumore negli anziani e il suo caregiver "Nessuno è tanto vecchio da non ritenere di poter vivere ancora un anno (Cicerone, De Senectute,

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI NELLA PROVINCIA DI SIENA DICEMBRE 2010

ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI NELLA PROVINCIA DI SIENA DICEMBRE 2010 ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI NELLA PROVINCIA DI SIENA DICEMBRE 2010 INDICE Introduzione.3 1. Il settore sociale 3 2. Il settore dello spettacolo.5 3. Il settore della sicurezza..6 4.

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

La formazione di base

La formazione di base Formazione La formazione di base LA FORMAZIONE DI BASE PROFESSIONALIZZANTE Per formazione di base si intende la formazione scolastica, professionale, accademica e di riqualificazione che, attuandosi secondo

Dettagli

GLI SPORTELLI D ASCOLTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI E NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLE PROVINCE DI PARMA E FORLI -CESENA

GLI SPORTELLI D ASCOLTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI E NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLE PROVINCE DI PARMA E FORLI -CESENA DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA GLI SPORTELLI D ASCOLTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI E NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLE PROVINCE DI PARMA E FORLI -CESENA PRIMI RISULTATI DELL ANALISI QUALITATIVA a cura

Dettagli

Formazione del TSRM di senologia

Formazione del TSRM di senologia Azienda Ospedaliero- Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola- Malpighi ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Formazione del TSRM di senologia Screening mammografico: nuove tecnologie, novità,

Dettagli

UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE. Facoltà di Medicina e Chirurgia "A. Gemelli" Centro di Ricerche Oncologiche Giovanni XXXIII

UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE. Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Centro di Ricerche Oncologiche Giovanni XXXIII UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia "A. Gemelli" Centro di Ricerche Oncologiche Giovanni XXXIII Istituto di Patologia Generale Master Universitario di primo livello in

Dettagli

ASSISTENTE STUDIO ODONTOIATRICO

ASSISTENTE STUDIO ODONTOIATRICO CORSO PER ASSISTENTE STUDIO ODONTOIATRICO Certificazione Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001 139 CORSO PER ASSISTENTE DI STUDIO ODONTOIATRICO Materiale propedeutico (studio a casa) + 48 ore di lezioni

Dettagli

Curriculum vitae di NICOLETTA SCAVINO

Curriculum vitae di NICOLETTA SCAVINO q Curriculum vitae di NICOLETTA SCAVINO D A T I P E R S O N A L I Nome e cognome Data e luogo di nascita Residenza Nicoletta Scavino 6 settembre 1959, Alba (CN) C.so Francia 103/a 10098 RIVOLI Tel. 011-9572601

Dettagli

Prof. Patrizio Bollero nato a Monza (MI) il 11/03/1971

Prof. Patrizio Bollero nato a Monza (MI) il 11/03/1971 Diploma di maturità classica Prof. Patrizio Bollero nato a Monza (MI) il 11/03/1971 RELAZIONE SU ATTIVITA DIDATTICA E SCIENTIFICA PROFESSORE ASSOCIATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Laurea

Dettagli

Pierpaolo Cortellini. Maurizio Tonetti. Corso formativo di Parodontologia e Terapia Implantare Giugno 2015 - Luglio 2016

Pierpaolo Cortellini. Maurizio Tonetti. Corso formativo di Parodontologia e Terapia Implantare Giugno 2015 - Luglio 2016 Pierpaolo Cortellini Maurizio Tonetti Presentazione Cari Colleghi, negli ultimi 20 anni il percorso formativo PERIO-IT ha dato grandissime soddisfazioni ed è diventato, grazie all apprezzamento di oltre

Dettagli

Via Venezian, 1 20133 Milano direttore.sanitario@istitutotumori.mi.it Recapito telefonico ore ufficio 02 23902676 fax 02 23902854

Via Venezian, 1 20133 Milano direttore.sanitario@istitutotumori.mi.it Recapito telefonico ore ufficio 02 23902676 fax 02 23902854 CURRICULUM VITAE E PROFESSIONALE DOTT. VITO CORRAO Informazioni personali Data di nascita 9 agosto 1955 Luogo di nascita Mazara del Vallo (TP) Codice fiscale CRR VTI 55M09 F061M Comune iscrizione liste

Dettagli

3 dicembre 2002 FACOLTA DI FARMACIA. Prof.ssa Maria Chiara Cassone

3 dicembre 2002 FACOLTA DI FARMACIA. Prof.ssa Maria Chiara Cassone 3 dicembre 2002 FACOLTA DI FARMACIA Prof.ssa Maria Chiara Cassone Questo incontro è parte di un ciclo di conferenze svolto in 12 momenti, iniziati ad ottobre e che termineranno ad aprile. Il titolo come

Dettagli

Quanto costa un sorriso sano

Quanto costa un sorriso sano Quanto costa un sorriso sano Il dentista costa e anche per questo lo frequentiamo poco. Abbiamo scandagliato per voi i prezzi di 145 studi in 6 città. 10 SCELTA CONSAPEVOLE Confronta il tuo preventivo

Dettagli

MARTA AGNESE DA RUGNA. Studio Dentistico Odontocrea. Via Codogno, 1 20139 Milano. Dr. Costantino Faravelli

MARTA AGNESE DA RUGNA. Studio Dentistico Odontocrea. Via Codogno, 1 20139 Milano. Dr. Costantino Faravelli F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARTA AGNESE DA RUGNA ESPERIENZA LAVORATIVA PRIVATA 03/2008 AD OGGI Centro Odontoiatrico e Protesico Civitali. Via Matteo Civitali,

Dettagli

ESPERIENZE LAVORATIVE

ESPERIENZE LAVORATIVE C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Spagnuolo Alessandra Residenza Via Gorizia, 54 94012 Barrafranca (EN) Domicilio Via Gemmellaro, 41 95100 Catania Telefono 339-8549838 E-mail alessandra.spagnuolo@virgilio.it

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in ANESTESIA, TERAPIA INTENSIVA NEONATALE E PEDIATRICA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Dr. Davide Guglielmi. OMCeO Young

Dr. Davide Guglielmi. OMCeO Young Dr. Davide Guglielmi OMCeO Young Le prime collaborazioni: quali sono i passaggi burocratici che devo assolutamente fare? Dottore. Ecco, finalmente, dopo tutte le fatiche, tra Esami, Tesi, ed Esame di Stato

Dettagli

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale.

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. Decreto MIUR su Riassetto delle Scuole di specializzazione di area sanitaria G.U. n. 285 del

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Mediamente una donna su otto sviluppa un carcinoma mammario nel corso della propria vita:

Mediamente una donna su otto sviluppa un carcinoma mammario nel corso della propria vita: VI Congresso Nazionale AICM: Le Reti Assistenziali e il Case Management per favorire la continuità di cura. Percorso della paziente affetta da cancro della mammella :esperienza lombarda M. Gjeloshi Riccione,25-26

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24 Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea in Scienze Psicologiche Classe di appartenenza: L - 24 Psychological Studies REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Presentazione

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Crescita e sviluppo: una guida per i genitori

Crescita e sviluppo: una guida per i genitori Crescita e sviluppo: una guida per i genitori Cari genitori, Promes Sanità lancia l iniziativa Giovani Sorrisi destinata ai pazienti più piccoli con l obiettivo di assicurare la salute della bocca dei

Dettagli

Master Universitario di 1 Livello

Master Universitario di 1 Livello UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA Dipartimento di Scienze Chirurgiche Master Universitario di 1 Livello CURE PALLIATIVE E TERAPIA DEL DOLORE PER PROFESSIONI SANITARIE Direttore: Prof. Leopoldo Sarli Coordinatore

Dettagli

TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale

TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale avanzato intermedio elementare C2 C1 B2 B1 A2 A1 È in grado di comprendere senza sforzo praticamente tutto ciò che ascolta o legge. Sa riassumere

Dettagli

CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN TERAPIA DEL DOLORE A.A. 2014/15

CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN TERAPIA DEL DOLORE A.A. 2014/15 CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN TERAPIA DEL DOLORE A.A. 2014/15 Istituito ai sensi del D.M. 22/10/2004 n. 270, realizzato ai sensi dell art. 7 del Regolamento

Dettagli

PROGETTO DI FORMAZIONE

PROGETTO DI FORMAZIONE Progetto formativo PROGETTO DI FORMAZIONE A DISTANZA Obesità e sue comorbilità: diagnosi, prevenzione e trattamento Dalle Raccomandazioni Internazionali alla Pratica Clinica in Italia Responsabile Scientifico

Dettagli

I Corso di Perfezionamento Universitario

I Corso di Perfezionamento Universitario Università degli Studi di Messina A.O.U. Policlinico Universitario G. Martino di Messina Dipartimento di Scienze Sperimentali Medico-Chirurgiche Specialistiche e Odontostomatologiche Padiglione di Odontostomatologia

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN OSTETRICIA. www.unipg.it INFORMAZIONI DI CONTATTO CORSO DI LAUREA IN OSTETRICIA

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN OSTETRICIA. www.unipg.it INFORMAZIONI DI CONTATTO CORSO DI LAUREA IN OSTETRICIA INFORMAZIONI DI CONTATTO Sede del corso Dipartimento Scienze Chirurgiche e Biomediche Piazza Lucio Severi, 1 - Edificio B - 1 Piano 06132 Perugia tel. 075 5858022 - Fax 075 5858433 email: cdl-triennale.ostetricia@unipg.it

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

Indice 1 IL FUNZIONAMENTO INTELLETTIVO LIMITE ------------------------------------------------------------------- 3

Indice 1 IL FUNZIONAMENTO INTELLETTIVO LIMITE ------------------------------------------------------------------- 3 LEZIONE: IL FUNZIONAMENTO INTELLETTIVO LIMITE (PRIMA PARTE) PROF. RENZO VIANELLO Indice 1 IL FUNZIONAMENTO INTELLETTIVO LIMITE ------------------------------------------------------------------- 3 2 di

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

guida pratica per la salute orale del paziente disabile

guida pratica per la salute orale del paziente disabile Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari U.O. di Odontostomatologia Direttore: Prof.ssa Pietrina Franca Lugliè guida pratica per la salute orale del paziente disabile A cura dell Igienista dentale

Dettagli

AIRFA newsletter. Cari Amici, gentili Famiglie, N 4, Marzo 2014. Devolvi il 5 per mille all Airfa. Codice fiscale N 94073140637

AIRFA newsletter. Cari Amici, gentili Famiglie, N 4, Marzo 2014. Devolvi il 5 per mille all Airfa. Codice fiscale N 94073140637 AIRFA newsletter N 4, Marzo 2014 Cari Amici, gentili Famiglie, l Associazione Italiana per Ricerca sull Anemia di Fanconi (AIRFA), in collaborazione con alcuni centri clinico/scientifici italiani e l Associazione

Dettagli

Informati ed insoddisfatti: verso una sanità minimale? Monitor Biomedico 2014 Con il contributo di

Informati ed insoddisfatti: verso una sanità minimale? Monitor Biomedico 2014 Con il contributo di Informati ed insoddisfatti: verso una sanità minimale? Monitor Biomedico 2014 Con il contributo di 1. Il monitoraggio del rapporto degli italiani con la salute ed i servizi sanitari I risultati del Monitor

Dettagli

Indice. Creare la mappa delle opportunità. Altre forme di lavoro Liberi o dipendenti?

Indice. Creare la mappa delle opportunità. Altre forme di lavoro Liberi o dipendenti? Indice Creare la mappa delle opportunità Lavoro interinale Altre forme di lavoro Liberi o dipendenti? Tirocinio formativo e di orientamento Mappa delle opportunità La ricerca del lavoro può risultare infruttuosa

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i) / Nome(i) DANIELE MODESTI Indirizzo(i) Via Castel del Rio 18-00127 Roma Cellulare +393925651004 E-mail danielemodesti@mail.com Sito Internet

Dettagli

TABELLA 1 REQUISITI PER IL PERSONALE A BORDO DELLE AMBULANZE. Ambulanza di trasporto ordinario

TABELLA 1 REQUISITI PER IL PERSONALE A BORDO DELLE AMBULANZE. Ambulanza di trasporto ordinario 1 TABELLA 1 REQUISITI PER IL PERSONALE A BORDO DELLE AMBULANZE Ambulanza di trasporto ordinario In caso di trasporto ordinario è obbligatoria la presenza a bordo di: - un autista, con patente di guida

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE. fra.. in materia di. Assistenza integrata alle persone Hiv positive

ACCORDO DI COLLABORAZIONE. fra.. in materia di. Assistenza integrata alle persone Hiv positive ACCORDO DI COLLABORAZIONE fra.. in materia di Assistenza integrata alle persone Hiv positive 1. PREMESSA L integrazione, la stretta collaborazione, la sinergie di risorse sono elementi essenziali per affrontare

Dettagli

CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN CURE PALLIATIVE A.A. 2014/15

CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN CURE PALLIATIVE A.A. 2014/15 CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN CURE PALLIATIVE A.A. 2014/15 Istituito ai sensi del D.M. 22/10/2004 n. 270, realizzato ai sensi dell art. 7 del Regolamento

Dettagli

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA:

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: Lo sbiancamento Posso fare lo sbiancamento? Ci sono determinate situazioni in cui lo sbiancamento non è utile o non avrebbe un buon risultato oppure ha delle controindicazioni. E consigliabile eseguire

Dettagli

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia oggi: i risultati dell Osservatorio Tematiche esplorate Cittadini No Profilo campionatura del rispondente

Dettagli

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA:

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: Lo sbiancamento Posso fare lo sbiancamento? Ci sono determinate situazioni in cui lo sbiancamento non è utile o non avrebbe un buon risultato oppure ha delle

Dettagli

INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato Performance Technology Solutions s.r.l. su Radio24 24 gennaio 2003

INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato Performance Technology Solutions s.r.l. su Radio24 24 gennaio 2003 INTERVISTA A DIANE FRYMAN Amministratore Delegato su Radio24 24 gennaio 2003 Viaggio nelle professioni legate alla net-economy --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli