FOCUS NOTIZIE FLASH. ACCERTAMENTO - Anagrafe tributaria: Banche, entro il 31 ottobre l'invio dei dati all'anagrafe tributaria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FOCUS NOTIZIE FLASH. ACCERTAMENTO - Anagrafe tributaria: Banche, entro il 31 ottobre l'invio dei dati all'anagrafe tributaria"

Transcript

1 CIRCOLARE PER IL CLIENTE CIRCOLARE PER IL CLIENTE 2 aprile 2013 FOCUS 1. Bilancio società di capitali - limiti per la redazione del bilancio abbreviato e termini per l approvazione del bilancio 2. Un altra proroga (al 15 ottobre 2013) per la comunicazione dei beni in uso ai soci 3. Vietata la compensazione orizzontale in presenza di ruoli esattoriali scaduti 4. Anche il CMR elettronico è prova idonea nelle cessioni UE NOTIZIE FLASH ACCERTAMENTO - Anagrafe tributaria: Banche, entro il 31 ottobre l'invio dei dati all'anagrafe tributaria ADEMPIMENTI - Tutela del consumatore: Parte l'obbligo di comunicare i prezzi dei carburanti AGEVOLAZIONI - Bonus sul gasolio nel settore dei trasporti, dichiarazioni entro il 30 aprile Liguria e Forlì e Cesena, contributi per attività commerciali ed investimenti ambientali - Credito: Finanziamenti agevolati FAR, possibile chiedere la moratoria - Bari e Bergamo, contributi alle Pmi per internazionalizzazione ed innovazione - Credito: Imprese, moratoria dei mutui prorogata di altri tre mesi - Bergamo, contributi alle imprese - Contributi per il settore cinematografico, i decreti sono in Gazzetta - Bergamo, contributi per formazione e consulenza alle imprese - Editoria cartacea e digitale, per il rimborso delle spese occorre la tracciabilità dei pagamenti - Pmi, voucher per la formazione a Bergamo e anticipazioni su crediti a Potenza AUTO - Dal 2 aprile aumentano le tariffe per le annotazioni al Pra IMMOBILI

2 - Imu, per i versamenti di giugno rilevano soltanto le aliquote pubblicate entro il 30 aprile IMPOSTE DIRETTE - IRPEF: Detrazione al 50% anche per il fotovoltaico IVA E IMPOSTE INDIRETTE - Iva al 10 per cento su oli e grassi animali e vegetali utilizzati come combustibili RISCOSSIONE - Nuovi fogli avvertenze della cartella per i ruoli del Territorio INDICI E STATISTICHE 1. Cambio delle valute estere del mese di febbraio Indici mensili prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) applicabili alle locazioni immobili urbani 3. T.F.R. - Coefficienti di rivalutazione anno 2013

3 BILANCIO SOCIETÀ DI CAPITALI LIMITI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO ABBREVIATO E TERMINI PER L APPROVAZIONE DEL BILANCIO I bilanci delle S.r.l. e delle S.p.A. vanno redatti nella forma estesa qualora nel primo esercizio o successivamente per due esercizi consecutivi siano superati due dei seguenti tre parametri: 1) totale attivo ; 2) ricavi vendite e prestazioni ; 3) dipendenti occupati in media n. 50. I termini legati all approvazione dei bilanci chiusi al 31 dicembre 2012 sono quindi: entro il 31 marzo 2013, verbale del CdA di approvazione del progetto di bilancio (le Srl senza organo di controllo potranno approvare il progetto di bilancio entro il 15 aprile); entro il 30 aprile 2013, assemblea dei soci in prima convocazione per l approvazione del bilancio per i casi ordinari; entro il 29 giugno 2013, assemblea dei soci in prima convocazione per l approvazione del bilancio, per le società tenute al bilancio consolidato o che per altri motivi ricorrono al maggior termine di 180 giorni. UN ALTRA PROROGA (AL 15 OTTOBRE 2013) PER LA COMUNICAZIONE DEI BENI IN USO AI SOCI Direttore Agenzia delle Entrate, Provvedimento 25 marzo 2013, n. 2013/37550 Su richiesta delle associazioni di categoria interessate, il Direttore dell Agenzia Entrate ha ulteriormente rinviato al 15 ottobre 2013 il termine già slittato al 31 marzo 2013 (dal 31 marzo 2012) per l invio della comunicazione dei dati relativi ai beni d impresa concessi in godimento a soci o a familiari dell imprenditore. Il nuovo termine per la trasmissione dell'elenco di tutti i beni affidati in godimento a soci e familiari vale sia per l'anno d imposta 2011 (prima applicazione della norma) che per l anno d imposta Il provvedimento precisa che il rinvio è motivato dall'esigenza di valutazione da parte dell'agenzia delle proposte di semplificazione avanzate dalle associazioni di categoria che riguardano la tipologia delle informazioni da comunicare e le relative modalità di trasmissione. VIETATA LA COMPENSAZIONE ORIZZONTALE IN PRESENZA DI RUOLI ESATTORIALI SCADUTI D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito dalla L. 30 luglio 2010, n. 122, art. 31, comma 1 Il D.L. n. 78/2010 ha introdotto un limite alla compensazione dei crediti relativi alle imposte erariali prevista dal D.Lgs. n. 241 del 1997 (c.d. compensazione orizzontale), precludendo al contribuente la possibilità esercitarla: in presenza di debiti per imposte erariali e relativi accessori iscritti a ruolo, se di importo superiore a euro e per i quali sia scaduto il termine di pagamento. Si precisa che si configura un obbligo di preventiva estinzione dei debiti iscritti a ruolo e non una riserva indisponibile del credito pari all ammontare di tali debiti. In altri termini, al contribuente titolare di crediti di importo superiore a quello iscritto a ruolo, non è consentito effettuare alcuna compensazione se non assolve, preventivamente, l intero debito per il quale è scaduto il termine di pagamento, unitamente con i relativi accessori. La norma fa esplicito riferimento alle "imposte erariali". Riguarda quindi le sole imposte erariali e i relativi accessori (quelle indicate nella sezione erario del modello F24 e quindi ad esempio, IRPEF, IRES, IVA ed altre imposte indirette). Esclude invece i tributi locali e i contributi di qualsiasi natura (ICI/IMU, contributi previdenziali, premi INAIL, diritti camerali, sanzioni da codice della strada, ecc). Nelle ipotesi in cui sull iscrizione a ruolo penda contestazione, la decorrenza dei termini decadenziali per la notificazione dell atto di contestazione decorre dal giorno successivo alla data della definizione della contestazione medesima. ANCHE IL CMR ELETTRONICO È PROVA IDONEA NELLE CESSIONI UE Agenzia delle Entrate, Risoluzione 25 marzo 2013, n. 19/E In una recente Risoluzione, l Agenzia Entrate ha riepilogato i requisiti necessari per la realizzazione di una cessione intracomunitaria con emissione di fattura non imponibile Iva ai sensi dell art. 41, comma 1, lettera a), del D.L. n. 331/1993: onerosità dell`operazione; acquisizione o trasferimento del diritto di proprietà o di altro diritto reale sui beni; status di operatore economico del cedente nazionale e del cessionario comunitario; effettiva movimentazione del bene dall Italia a un altro Stato membro, indipendentemente dal fatto che il trasporto o la spedizione

4 avvengano a cura del cedente, del cessionario o di terzi per loro conto. In particolare, la Risoluzione ha precisato che anche il CMR elettronico, avente il medesimo contenuto di quello cartaceo, costituisce un mezzo di prova idoneo a dimostrare l`uscita della merce dal territorio nazionale.

5 ACCERTAMENTO ANAGRAFE TRIBUTARIA: BANCHE, ENTRO IL 31 OTTOBRE L'INVIO DEI DATI ALL'ANAGRAFE TRIBUTARIA - Provvedimento 25 marzo 2013 (Direttore Agenzia delle Entrate - Pubblicato il 25 marzo 2013 sul sito Internet dell'agenzia delle Entrate ai sensi dell'articolo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 ) L'Agenzia delle Entrate detta le regole attuative dell'art. 11, commi 2 e 3, del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modifiche dalla L. 22 dicembre 2011, n. 214, in materia di obblighi di comunicazione all'anagrafe tributaria posti a carico degli operatori finanziari di cui all'art. 7, comma 6, del D.P.R. 29 settembre 1973, n Devono in particolare essere comunicati: i dati identificativi del rapporto; i dati relativi ai saldi del rapporto; per i rapporti accesi nel corso dell anno il saldo iniziale alla data di apertura, per i rapporti chiusi nel corso dell anno il saldo contabilizzato antecedente la data di chiusura; i dati relativi agli importi totali delle movimentazioni distinte tra dare ed avere per ogni tipologia di rapporto, conteggiati su base annua. La comunicazione dovrà essere inviata entro il 20 aprile dell'anno successivo, mentre per le informazioni relative al 2011 il termine è stato fissato al 31 ottobre 2013, e per quelle relative al 2012 la scadenza è stata stabilita al 31 marzo ADEMPIMENTI TUTELA DEL CONSUMATORE: PARTE L'OBBLIGO DI COMUNICARE I PREZZI DEI CARBURANTI - Comunicato Stampa 18 marzo 2013 (Ministero dello Sviluppo Economico ) Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 63 del 15 marzo 2013 il decreto 17 gennaio 2013 con il quale il Ministero dello Sviluppo Economico ha previsto l'estensione dell'obbligo di comunicare all'amministrazione i prezzi carburanti praticati presso tutti i punti vendita. Ai fini della sua entrata in vigore, il provvedimento sarà consultabile sul sito del Ministero stesso domani, 20 marzo. Si ricorda infine che sul sito dell'osservatorio dei carburanti saranno pubblicati tutti i prezzi praticati dai gestori, compresi quelli fuori dalle autostrade. AGEVOLAZIONI BONUS SUL GASOLIO NEL SETTORE DEI TRASPORTI, DICHIARAZIONI ENTRO IL 30 APRILE Nota 26 marzo 2013, n (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ) Scade il 30 aprile 2013 il termine per la presentazione della dichiarazione richiesta al fine di poter fruire delle agevolazioni fiscali sul gasolio per uso autotrazione utilizzato nel settore del trasporto, per i consumi effettuati tra il 1 gennaio e il 31 marzo Si ricorda che la dichiarazione dev essere consegnata, unitamente ai dati salvati su supporto informatico (CD-rom, DVD, pen drive USB) al competente Ufficio delle Dogane o all Ufficio delle Dogane di Roma I (per gli esercenti comunitari non tenuti alla presentazione della dichiarazione dei redditi in Italia). A tal fine l Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha reso disponibile l apposito software, per il cui utilizzo è disponibile il Manuale utente. Il beneficio spettante in misura pari a 214,18609 euro per mille litri di prodotto è riconosciuto: agli esercenti attività di autotrasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate; agli enti pubblici e alle imprese pubbliche locali esercenti l attività di trasporto di cui al D.Lgs. 19 novembre 1997, n. 422; alle imprese esercenti autoservizi di competenza statale, regionale e locale di cui alla L. 28 settembre 1939, n. 1822, al Regolamento (CEE) 16 marzo 1992, n. 684/92 e al citato D.Lgs. n. 422 del 1997; agli enti pubblici e alle imprese esercenti trasporti a fune in servizio pubblico per trasporto di persone. Sono esclusi i soggetti che operano con mezzi di peso inferiore a 7,5 tonnellate. LIGURIA E FORLÌ E CESENA, CONTRIBUTI PER ATTIVITÀ COMMERCIALI ED INVESTIMENTI AMBIENTALI - Comunicato Stampa 26 marzo 2013; Comunicato Stampa 26 marzo 2013 (Camera di Commercio di Savona; Camera di Commercio di Forlì-Cesena ) Con la Deliberazione n. 321 del 22 marzo 2013 la Regione Liguria ha introdotto modifiche al bando e alla relativa modulistica relativo agli incentivi per la riqualificazione delle imprese commerciali, ai sensi della L.R. 11 marzo 2008, n. 3 (contenente la riforma degli interventi di sostegno alle attività commerciali). Pertanto sarà possibile chiedere qualunque agevolazione prevista dalla normativa (contributo in conto interessi; contributo in conto capitale a fondo

6 perduto). Le domande potranno essere presentate a decorrere dal 15 aprile Entro il prossimo 2 maggio, invece, le Pmi dell Emilia Romagna operative nei settori chimico, della lavorazione dei metalli o dei trattamenti superficiali, potranno chiedere il cofinanziamento degli investimenti effettuati per migliorare la sostenibilità ambientale, grazie al progetto EURESP+. CREDITO: FINANZIAMENTI AGEVOLATI FAR, POSSIBILE CHIEDERE LA MORATORIA - D.M. 19 dicembre 2012 (Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca - Gazzetta Ufficiale n. 69 del 22 marzo 2013 ) In attuazione dell'art. 26, comma 1, del D.L. 22 giugno 2012, n. 83, convertito con modifiche dalla L. 7 agosto 2012, n. 134, il Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca ha stabilito i criteri per la concessione della moratoria delle rate dei finanziamenti agevolati (concessi dal Ministero stesso) a valere sul Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca (FAR) di cui all'art. 5 del D.Lgs. 27 luglio 1999, n Per i predetti finanziamenti agevolati, infatti, può essere disposta, per una sola volta, una sospensione di 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate con scadenza non successiva al 31 dicembre 2013 (art. 26 del citato D.L. n. 83 del 2012). Possono accedere al beneficio le imprese che hanno usufruito delle agevolazioni del Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca, che risultino destinatarie dei finanziamenti agevolati a fronte della realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo. Gli interessi relativi alla rata sospesa devono essere comunque versati alla scadenza originaria oppure se la rata è già scaduta entro 60 giorni dalla data dell'atto d'impegno, oltre agli interessi di mora. Per beneficiare della moratoria che pertanto fa slittare di 12 mesi il piano di ammortamento si deve presentare un'apposita domanda attraverso il sito https://roma.cilea.it/sirio, prima della data di scadenza della rata per la quale si chiede la sospensione. BARI E BERGAMO, CONTRIBUTI ALLE PMI PER INTERNAZIONALIZZAZIONE ED INNOVAZIONE - Comunicato Stampa 22 marzo 2013; Comunicato Stampa 22 marzo 2013 (Camera di Commercio di Bari; Camera di Commercio di Bergamo ) A un milione di euro ammonta la cifra stanziata dalla Camera di Commercio di Bari per incentivare processi di internazionalizzazione di micro, piccole e medie imprese del territorio. In tale ottica sono stati deliberati contributi (sotto forma di voucher) fino all'importo complessivo di 16mila euro per coprire gli oneri connessi a servizi di consulenza, partecipazioni a missioni economiche o fiere all'estero. Entro il 12 aprile 2013 sul sito dell'ente camerale barese saranno pubblicate le disposizioni attuative del bando. La Camera di Commercio di Bergamo, invece, ha approvato un bando che assegna contributi alle imprese locali che investono in ricerca e sviluppo. Le domande dovranno essere presentate (utilizzando l'apposito modello) allo sportello dell Ufficio promozione, oppure inviate per posta o mail entro il 31 agosto CREDITO: IMPRESE, MORATORIA DEI MUTUI PROROGATA DI ALTRI TRE MESI - Comunicato Stampa 21 marzo 2013 (Abi ) Per i finanziamenti che non abbiano già usufruito di precedenti moratorie, è stata deliberata la proroga di ulteriori tre mesi della sospensione del versamento delle rate dei mutui in essere con le imprese. Sarà infatti valido fino al 30 giugno 2013 il pacchetto di iniziative denominate Nuove misure per il credito alle Pmi, che prevede la possibilità per le banche di sospendere mutui e leasing; di allungare la durata di mutui, anticipazioni bancarie e scadenze del credito agrario di conduzione, e di concedere finanziamenti connessi ad aumenti di mezzi propri delle piccole e medie imprese. BERGAMO, CONTRIBUTI ALLE IMPRESE - Comunicato Stampa 21 marzo 2013 (Camera di Commercio di Bergamo ) Tre nuovi bandi sono stati approvati dalla Camera di Commercio di Bergamo a sostegno delle micro e piccole medie imprese e delle cooperative con sede legale e/o operativa nell'omonima provincia. Le domande possono essere presentate da lunedì 25 marzo 2013 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Le misure adottate si riferiscono in particolare ai processi di internazionalizzazione (492mila euro stanziati), all'analisi finanziaria e dei rapporti con le banche (287mila euro) e allo sviluppo dell'impresa cooperativa (74mila euro). Dal 18 marzo scorso, poi, sono attivi altri quattro bandi approvati dall'ente camerale bergamasco per incentivare la formazione presso micro, piccole e medie imprese (295mila euro), i settori del commercio, turismo e servizi (270mila euro), le imprese industriali (145mila euro) e lo sviluppo d'impresa (1.158mila euro). CONTRIBUTI PER IL SETTORE CINEMATOGRAFICO, I DECRETI SONO IN GAZZETTA - DD.MM. 8 febbraio 2013 (Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Gazzetta Ufficiale n. 66 del 19 marzo Supplemento Ordinario n. 18 ) Disciplinati i criteri per rendere operative le misure di sostegno al settore cinematografico previste dal D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 28. Sono stati infatti pubblicati in Gazzetta Ufficiale i provvedimenti che regolamentano la relativa procedura

7 con particolare riferimento alle modalità di presentazione dell'istanza e al suo contenuto, alle modalità tecniche di erogazione e monitoraggio dei contributi percentuali sugli incassi realizzati in sala dalle opere cinematografiche, alla composizione e alle attività della Commissione per la cinematografia, nonché alle modalità tecniche di sostegno alle industrie cinematografiche. BERGAMO, CONTRIBUTI PER FORMAZIONE E CONSULENZA ALLE IMPRESE - Comunicato Stampa 19 marzo 2013; Comunicato Stampa 19 marzo 2013 (Camera di Commercio di Bergamo ) Le imprese industriali con sede legale e/o operativa nella provincia di Bergamo, nonché gli aspiranti imprenditori locali, hanno tempo fino al 31 dicembre 2013 per presentare la domanda per l'assegnazione di voucher per finanziare attività formative in azienda. Sempre in provincia di Bergamo è stato stanziato un importo pari a euro destinato alla realizzazione di programmi di assistenza e consulenza a favore delle micro, piccole e medie imprese locali. Le domande possono essere presentate fino ad esaurimento delle risorse disponibili (anche se il bando scadrà il 31 dicembre 2013). EDITORIA CARTACEA E DIGITALE, PER IL RIMBORSO DELLE SPESE OCCORRE LA TRACCIABILITÀ DEI PAGAMENTI - D.P.C.M. 8 marzo 2013; D.P.C.M. 11 marzo 2013; Comunicato Stampa 15 marzo 2013 (Presidente del Consiglio dei Ministri; Governo ) Emanati due provvedimenti che, in materia di contributi pubblici alle imprese editrici di giornali, illustrano le modalità di certificazione dei costi sostenuti, ai sensi del D.L. 18 maggio 2012, n. 63, convertito con modifiche dalla L. 16 luglio 2012, n Al riguardo, con il provvedimento dell'8 marzo 2013 viene prescritto tra l'altro l'obbligo di effettuare i relativi pagamenti con strumenti idonei a consentire la tracciabilità. Attuata inoltre (per la prima volta), con il provvedimento 11 marzo 2013, la disciplina relativa ai contributi all'editoria in formato digitale. Entrambi i decreti devono ora essere registrati e pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale. PMI, VOUCHER PER LA FORMAZIONE A BERGAMO E ANTICIPAZIONI SU CREDITI A POTENZA - Comunicato Stampa 15 marzo 2013; Comunicato Stampa 15 marzo 2013 (Camera di Commercio di Bergamo; Camera di Commercio di Potenza ) Dal 18 marzo e fino ad esaurimento delle risorse disponibili, le aziende private del commercio, turismo e servizi, con sede legale e/o operativa nella provincia di Bergamo, possono presentare la domanda per l assegnazione di voucher per interventi di formazione. A tal fine la locale Camera di Commercio ha stanziato 270mila euro. La misura è destinata anche agli aspiranti imprenditori dei medesimi comparti di cui sopra. Ammonta invece a 500mila euro la somma stanziata dalla Camera di Commercio di Potenza per concedere anticipazioni alle Pmi del territorio che vantano crediti verso la Pubblica Amministrazione, compresi i Comuni. In via preliminare, gli imprenditori che hanno maturato un credito nei confronti dei Comuni della provincia di Potenza, fino ad un massimo di 10mila euro, dovranno chiedere al Municipio un attestazione che certifichi l esigibilità, la solidità e l onorabilità del credito stesso. A tal fine l'ente camerale ha siglato una convenzione con alcune banche locali di credito cooperativo. AUTO DAL 2 APRILE AUMENTANO LE TARIFFE PER LE ANNOTAZIONI AL PRA - D.M. 21 marzo 2013 (Ministero dell'economia e delle Finanze - Gazzetta Ufficiale n. 74 del 28 marzo 2013 ) Dal 2 aprile aumentano le tariffe dovute all'aci per certificati, visure ed ispezioni. Dalla stessa data non saranno più dovuti dalle Province i corrispettivi relativi alla gestione dell'imposta provinciale di trascrizione sulle formalità del pubblico registro automobilistico. La nuova tabella prevede, ad esempio, 27 euro per la prima iscrizione o il rinnovo dell'iscrizione di un veicolo nel Pra, 13,5 euro per l'annotazione del trasferimento di proprietà a favore dei soggetti che esercitano il commercio di veicoli (ai sensi dell'art. 56, comma 6, del D.Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446) e della cessazione della circolazione, dell'intestazione e della cancellazione del leasing. Sono invece esenti le annotazioni della perdita e del rientro in possesso, dell'iscrizione e della cancellazione del fermo amministrativo nonché le annotazioni a favore di disabili. IMMOBILI IMU, PER I VERSAMENTI DI GIUGNO RILEVANO SOLTANTO LE ALIQUOTE PUBBLICATE ENTRO IL 30 APRILE - Risoluzione 28 marzo 2013, n. 5/DF (Dipartimento delle Finanze ) In materia di Imu, il Dipartimento delle Finanze chiarisce taluni aspetti relativi alla disciplina alla luce delle modifiche

8 apportate, con effetto dal 1 gennaio 2013, dall art. 1, comma 380, della Legge di Stabilità 2013 (L. 24 dicembre 2012, n. 228). Innanzitutto, i Comuni in virtù della riserva allo Stato del gettito Imu, derivante dagli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, calcolato con l'aliquota standard dello 0,76 per cento potranno intervenire soltanto aumentando tale aliquota fino a 0,3 punti percentuali. I Comuni non potranno invece ridurre l aliquota standard per tale tipologia di immobili. Sotto questo profilo si tenga presente inoltre che ai fabbricati rurali ad uso strumentale all'attività agricola (anche se classificati nel gruppo catastale D) non è estesa l applicazione dell aliquota standard dello 0,76 per cento. Inoltre, viene precisato che la disposizione dell art. 4, comma 12-quinquies, del D. L. 2 marzo 2012, n. 16, convertito con modifiche dalla L. 26 aprile 2012, n. 44 per il quale ai soli fini dell'imu l'assegnazione della casa coniugale al coniuge, disposta a seguito di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, si intende in ogni caso effettuata a titolo di diritto di abitazione opera soltanto nei casi in cui l immobile assegnato sia di proprietà (interamente o pro-quota) del coniuge non assegnatario oppure in cui lo stesso immobile sia stato concesso in comodato e non in locazione. Infine, la circolare in rassegna precisa che ai fini del versamento della prima rata dell Imu entro il 17 giugno, visto che il 16 cade di domenica si deve tener conto delle aliquote pubblicate entro il 30 aprile 2013 sul sito In caso di mancata pubblicazione entro tale termine, le aliquote e la detrazione si intendono prorogate di anno in anno; se la deliberazione non risulti pubblicata neanche per il 2012, si applicheranno le aliquote fissate dalla legge. IMPOSTE DIRETTE DETRAZIONE AL 50% ANCHE PER IL FOTOVOLTAICO - Comunicato Stampa 18 marzo 2013 (Anie ) Lo scorso 14 marzo l'agenzia dell'entrate ha accolto l'interpretazione dell'istanza di consulenza giuridica presentata da ANIE (Federazione Nazionale imprese elettrotecniche ed elettroniche) secondo cui l'installazione di impianti fotovoltaici rientra tra gli interventi che possono fruire delle detrazioni fiscali Irpef al 50% per le ristrutturazioni edilizie. IVA E IMPOSTE INDIRETTE IVA AL 10 PER CENTO SU OLI E GRASSI ANIMALI E VEGETALI UTILIZZATI COME COMBUSTIBILI - Risoluzione 18 marzo 2013, n. 17/E (Agenzia delle Entrate ) Gli oli e grassi di origine animale e vegetale, di cui ai codici di Nomenclatura Combinata della Tariffa doganale d uso integrata, da 1507 a 1518, se destinati ad essere utilizzati come combustibile per generare (direttamente o indirettamente) energia elettrica, con potenza installata superiore a 1 kw, si considerano prodotti energetici e quindi sono equiparabili agli oli indicati al n. 104 della Parte III della Tabella A allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n Ne consegue che la loro cessione dev'essere assoggettata ad Iva con l'aliquota del 10 per cento. In tal modo l'agenzia delle Entrate recepisce le indicazioni fornite dall'agenzia delle Dogane con la Nota 21 gennaio 2013, prot /RU (e con la precedente Nota 17 luglio 2009, prot relativa all'olio di palma). Nel caso in cui sia stata applicata l'iva con l'aliquota ordinaria, è possibile entro un anno dall'emissione del documento originario - emettere note di variazione ai sensi dell'art. 26, comma 3, del decreto Iva. Pertanto il cessionario o committente è tenuto a ridurre la misura della detrazione effettuata (Risoluzione Agenzia Entrate 17 ottobre 2001, n. 161/E). RISCOSSIONE NUOVI FOGLI AVVERTENZE DELLA CARTELLA PER I RUOLI DEL TERRITORIO - Provvedimento 20 marzo 2013 (Direttore Agenzia delle Entrate - Pubblicato il 20 marzo 2013 sul sito Internet dell'agenzia delle Entrate ai sensi dell'articolo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 ) In materia di imposta ipotecaria, tasse ipotecarie, tributi speciali catastali, oneri e sanzioni amministrative tributarie di competenza degli Uffici Provinciali-Territorio dell Agenzia, sono stati approvati i nuovi fogli avvertenze che furono approvati dal Provvedimento del Direttore dell'agenzia delle Entrate 18 ottobre 2011 della cartella di pagamento relativa ai ruoli di tale settore, ai sensi dell art. 25 del D.P.R. 29 settembre 1973, n Al riguardo si ricorda che dal 1 dicembre 2012 l'agenzia del Territorio è stata incorporata nell'agenzia delle Entrate (art. 23-quater, comma 1, del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, convertito con modifiche dalla L. 7 agosto 2012, n. 135). I contribuenti che intendono proporre ricorso avverso i ruoli emessi dagli Uffici Provinciali-Territorio dell Agenzia delle Entrate, successivamente al 1 dicembre 2012, devono preliminarmente presentare istanza di reclamo-mediazione, ai sensi dell art. 17-bis del D.Lgs. 31

9 dicembre 1992, n L'istituto del reclamo-mediazione non si applica invece alle controversie relative ai ruoli emessi dagli Uffici Provinciali dell Agenzia del Territorio fino al 30 novembre 2012, anche se la cartella di pagamento è stata notificata dopo il 1 dicembre 2012.

10 CAMBIO DELLE VALUTE ESTERE DEL MESE DI FEBBRAIO 2013 MEDIA DEI CAMBI FISCALI del mese di febbraio Provvedimento del 22 marzo 2013 Paese Valuta Codice ISO Codice UIC Quantità di valuta estera per 1 Euro ALBANIA Lek ALL ,74 ARGENTINA Peso Argentina ARS 216 6,69056 AUSTRALIA Dollaro Australiano AUD 109 1,29515 BRASILE Real BRL 234 2,63544 CANADA Dollaro Canadese CAD 012 1,34773 COREA DEL SUD Won Sud KRW ,82 GIAPPONE Yen Giapponese JPY ,401 HONG KONG (Cina) Dollaro Hong Kong HKD 103 8,32822 INDIA Rupia Indiana INR ,9342 MESSICO Peso Messicano MXN ,9872 NORVEGIA Corona Norvegese NOK 008 7,42323 POLONIA Zloty PLN 237 4,17001 REGNO UNITO Sterlina Gran Bretagna GBP 002 0, ROMANIA Leu RON 270 4,38386 RUSSIA Rublo Russia RUB ,3342 SINGAPORE Dollaro Singapore SGD 124 1,6546 STATI UNITI Dollaro USA USD 001 1,33591 SVIZZERA Franco Svizzero CHF 003 1,22978 THAILANDIA Baht THB ,8391 TURCHIA Lira Turca TRY 267 2,37383 UNGHERIA Forint Ungherese HUF ,732

11 INDICI MENSILI PREZZI AL CONSUMO PER LE FAMIGLIE DI OPERAI E IMPIEGATI (FOI) APPLICABILI ALLE LOCAZIONI IMMOBILI URBANI Per contratti di locazione occorre applicare il 75% dell incremento Indici dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati relativi ai singoli mesi del Le loro variazioni rispetto agli indici relativi al corrispondente mese dell anno precedente e di due anni precedenti sono le seguenti: TABELLA VARIAZIONI 2013 Mese Gazzetta Ufficiale Variazioni percentuali rispetto al corrispondente periodo Dell anno precedente Di due anni precedenti GENNAIO n. 50 2,2 5,4 FEBBRAIO n. 63 1,8 5,1 MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE

12 T.F.R. - COEFFICIENTI DI RIVALUTAZIONE ANNO 2013 COEFFICIENTI DI RIVALUTAZIONE ANNO 2013 Mese Indice ISTAT Coefficiente di rivalutazione Montante mese GENNAIO 106,7 0, , FEBBRAIO 106,7 0, , MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE Tutti i diritti di sfruttamento economico dell opera appartengono a Cesi Multimedia S.r.l. L elaborazione dei testi, anche se curata con scrupolosa attenzione, non può comportare specifiche responsabilità per eventuali involontari errori o inesattezze. La riproduzione, in tutto o in parte, nonché ogni altra forma di diffusione della presente circolare, è consentita purché accompagnata dall'indicazione della società produttrice.

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

Deliberazione del Consiglio Comunale

Deliberazione del Consiglio Comunale Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza Ordinaria Seduta di Prima convocazione Comune di Finale Ligure Provincia di Savona Numero progressivo 56 OGGETTO Determinazione delle aliquote e detrazioni

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * *

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * Al fine di fornire un pratico vademecum sugli adempimenti necessari

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica Prot. n. 18978/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica VISTA la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA Periodico quindicinale FE n. 02 7 marzo 2012 COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA ABSTRACT Il crescente utilizzo del web ha contribuito alla diffusione dell e-commerce quale mezzo alternativo

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni CIRCOLARE N. 2/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE Roma, 11 maggio 2010 DIREZIONE FEDERALISMO FISCALE PROT. 10968/2010 Ai Comuni Alle Regioni Friuli-Venezia Giulia e Valle

Dettagli

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dell IRAP Legge di Stabilità 2015 2 INDICE Premessa... 3 1) Imprese operanti in concessione e a tariffa...

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti Premessa L IMU comporta un forte aumento del prelievo patrimoniale sugli immobili (pari al 233% dell ICI) gran parte del quale va a beneficio

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Articolo 1 Oggetto del regolamento

Articolo 1 Oggetto del regolamento ALLEGATO A) REGOLAMENTO IN MATERIA DI IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC), COMPRENSIVO DELLE DISPOSIZIONI CHE DISCIPLINANO L IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) E IL TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI (TASI). Articolo

Dettagli

Notiziario mensile N E W S

Notiziario mensile N E W S LA LETTRE FISCALE Notiziario mensile CIRCOLARE INFORMATIVA Aprile 2013 N E W S MORATORIA ABI Prorogato al 30 giugno 2013 il termine per la presentazione delle istanze Con un comunicato stampa l Associazione

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 Sommario 1. Inquadramento normativo generale 2. Trasferimenti di fabbricati 3. terreni edificabili 4. terreni agricoli 5. Successioni

Dettagli

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE IL FUNZIONARIO RESPONSABILE Vista la vigente normativa in materia, applicabile all'imposta Comunale sugli Immobili e richiamata nel presente atto, AVVISA il contribuente, Coce Fiscale, residente in - (

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012)

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) Condividere la conoscenza è un modo per raggiungere l immortalità (Tensin

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

SETTORE POLITICHE FINANZIARIE BILANCIO E TRIBUTI VADEMECUM TASI

SETTORE POLITICHE FINANZIARIE BILANCIO E TRIBUTI VADEMECUM TASI SETTORE POLITICHE FINANZIARIE BILANCIO E TRIBUTI Che cos'è la TASI VADEMECUM TASI E' il tributo dovuto per la copertura dei servizi indivisibili. Il presupposto E' il possesso o la detenzione a qualsiasi

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto la Legge finanziaria del 2008 ha profondamente modificato

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale

Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale COMUNE DI CESENA Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta del 31/07/2014 - delibera n. 57 OGGETTO: TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (IUC-TASI) - ALIQUOTE E ALTRE MISURE APPLICATIVE

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

CIRCOLARE N. 40/E. OGGETTO: Articolo 13-ter del DL n. 83 del 2012 - Disposizioni in materia di responsabilità solidale dell appaltatore - Chiarimenti

CIRCOLARE N. 40/E. OGGETTO: Articolo 13-ter del DL n. 83 del 2012 - Disposizioni in materia di responsabilità solidale dell appaltatore - Chiarimenti CIRCOLARE N. 40/E Direzione Centrale Normativa Roma, 8 ottobre 2012 OGGETTO: Articolo 13-ter del DL n. 83 del 2012 - Disposizioni in materia di responsabilità solidale dell appaltatore - Chiarimenti Premessa

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: Prot. n. 2014/159941 Modalità operative per l inclusione nella banca dati dei soggetti passivi che effettuano operazioni intracomunitarie, di cui all art. 17 del Regolamento (UE) n. 904/2010 del Consiglio

Dettagli

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B L articolo 2 commi da 39 a 46 del D.L. 262/2006 conv. L. 286/2006 aveva previsto per gli enti locali

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo

Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo 1. come rimediare a errori e dimenticanze: il ravvedimento Il ravvedimento per imposte dirette e Iva Modalità di pagamento Presentazione della dichiarazione

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

COMUNE DI NE Provincia di Genova

COMUNE DI NE Provincia di Genova COMUNE DI NE Provincia di Genova COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza del 28.04.2014 Reg. Verb. N. 5 OGGETTO: GESTIONE COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) ANNO 2014. L anno duemilaquattordici

Dettagli

IMMOBILI. Art.1. Art.2

IMMOBILI. Art.1. Art.2 Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 010100 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www..comune.marta.vt.it REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013

La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013 La Comunicazione annuale dei dati IVA: scadenza al 28 febbraio 2013 Premessa rmativa Entro il 28 febbraio 2013 i soggetti pasvi IVA devo presentare telematicamente il Modello per la comunicazione dati

Dettagli

COMUNE DI RAGUSA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)

COMUNE DI RAGUSA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) COMUNE DI RAGUSA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 53 del 22/7/2014 1 Sommario Sommario... 2 CAPO I - IMPOSTA UNICA COMUNALE

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/E. R RrRrrr. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 2/E. R RrRrrr. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 2/E R RrRrrr Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Modifiche alla tassazione applicabile, ai fini dell imposta di registro, ipotecaria e catastale, agli atti di trasferimento o di costituzione

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

IMMOBILI ABITATIVI - IMPRESA COSTRUTTRICE ENTRO 5 ANNI (Quadro A)

IMMOBILI ABITATIVI - IMPRESA COSTRUTTRICE ENTRO 5 ANNI (Quadro A) D.L. 22.06.2012 n. 83, in vigore dal 26.06.2012 IMMOBILI ABITATIVI - La disciplina delle cessioni di fabbricati abitativi Con riferimento al regime delle cessioni la novella sostituisce il n. 8-bis dell

Dettagli